diisostearyl malate In rossetto

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Rispondi
Lidia Carli
Messaggi: 23
Iscritto il: lun lug 09, 2018 6:02 pm
Controllo antispam: Diciotto

diisostearyl malate In rossetto

Messaggio da Lidia Carli » ven set 14, 2018 10:41 am

Buongiorno,
Stavo valutando l’inci di un rossetto. Nella formulazione ho trovato il diisostearyl malate di cui non ho trovato riscontro nel BioDizionario. È innocuo?
Grazie mille.

Matilde Rinci
Messaggi: 37
Iscritto il: dom giu 17, 2018 9:35 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: diisostearyl malate In rossetto

Messaggio da Matilde Rinci » dom ott 28, 2018 12:43 pm

Seguo anche io: mi interessa perché l’ho visto in diversi prodotti.

Avatar utente
Erica Congiu
Messaggi: 775
Iscritto il: sab dic 05, 2015 1:50 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: diisostearyl malate In rossetto

Messaggio da Erica Congiu » lun ott 29, 2018 12:54 pm

Il diisostearyl malate noto anche come acido butandioico o dimethyl malate, è un diestere dell’alcool stearilico e dell’acido malico. L'acido malico è un metabolita naturale delle piante e si trova comunemente nei frutti acerbi. e' anche un intermedio del nostro metabolismo, Il problema è l'alcool stearilico che è facilmente un derivato petrolifero e quindi poco biodegradabile. Quindi tutto bene dal punto di vista "salutistico", ma non proprio il massimo per l'ambiente. Grazie per la segnalazione, provvederò ad aggiungere questo ingrediente nel database quanto prima!

adriano
Messaggi: 588
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:13 am

Re: diisostearyl malate In rossetto

Messaggio da adriano » lun ott 29, 2018 5:39 pm

Scusate ma a me il diisostearyl malate è da fonti naturali anche cosmos lo indica come 100% CPAI (CPAI = Chemically Processed Agro-Ingredient / Agro-Ingrédient Chimiquement Transformé)
Mi permetto di osservare che alcool stearilico (Stearyl Alcohol) è di origine naturale 99-100 % CPAI a secondo dei produttori

Federica Cupoloni
Messaggi: 21
Iscritto il: mer set 13, 2017 6:48 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: diisostearyl malate In rossetto

Messaggio da Federica Cupoloni » mer ott 31, 2018 10:23 am

Beh se posso scegliere allora anche se non nocivo per la salute, scelgo sicuramente quello che rispetta anche l'ambiente!

Avatar utente
Erica Congiu
Messaggi: 775
Iscritto il: sab dic 05, 2015 1:50 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: diisostearyl malate In rossetto

Messaggio da Erica Congiu » mer ott 31, 2018 4:36 pm

"Scusate ma a me il diisostearyl malate è da fonti naturali anche cosmos lo indica come 100% CPAI (CPAI = Chemically Processed Agro-Ingredient / Agro-Ingrédient Chimiquement Transformé)
Mi permetto di osservare che alcool stearilico (Stearyl Alcohol) è di origine naturale 99-100 % CPAI a secondo dei produttori"

Non è sempre così, anzi è più probabile il contrario, infatti il disciplinare AIAB lo include tra le sostanze non ammesse. Rimane comunque il problema della biodegradabilità, qualunque sia la fonte.

adriano
Messaggi: 588
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:13 am

Re: diisostearyl malate In rossetto

Messaggio da adriano » mer ott 31, 2018 5:27 pm

Mi scuso se insisto :
ma il vostro biodizionario dice questo :
STEARYL ALCOHOL doppio verde
Ingrediente cosmetico
Descrizione: emolliente / stabilizzante emulsioni / opacizzante / viscosizzante
Vegan: Sì

l'alcool stearilico è un alcool grasso saturo a 18 atomi di carbonio...poi per carità se uno lo vuole produrre per sintesi lo faccia pure nessuno lo vieta

Flo!
Messaggi: 43
Iscritto il: ven lug 06, 2018 8:03 am
Controllo antispam: diciotto

Re: diisostearyl malate In rossetto

Messaggio da Flo! » gio nov 01, 2018 9:07 am

Quanto c’è da sapere!!!

Rispondi