presentazione e domanda: aceto come ammorbidente?

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

biciuffi
Messaggi: 60
Iscritto il: lun nov 01, 2010 6:29 pm
Controllo antispam: Cinque

Re: presentazione e domanda: aceto come ammorbidente?

Messaggio da biciuffi » gio mar 10, 2011 5:37 pm

ti ringrazio!
almeno questo mi è chiaro :lol:
quindi come ammorbidente devo usare, appena si prende l'ultima acqua, un tappo di soluzione acqua distillata+ acido citrico
adesso stavo leggendo i vari topic per capire la differenza e soprattutto l'utilizzo del sodio citrato e dell'acido citrico e percarbonato e soda solvay.
non vorrei acquistare tante cose se poi non sono indispensabili !
tra l'altro ho scoperto come tante altre amiche che la ricetta del sonia sartana non è riferita al singolo lavaggio ma è una formulazione per farne una certa scorta. Poi se ne usava la quantità adeguata al carico, al tipo di sporco ed alla temperatura. Quindi si fa il miscuglio e poi dosarne quanto ne serve!
poi ho scoperto che se nella ricetta si usa il sapone di marsiglia in scaglie bisogna abbinarlo al det piatti altrimenti se si usa il marsiglia liquido è già sufficiente....

Arriverò a capire bene il procedimento e l'utilizzo di questi prodotti? :(
mi sai chiarire qualche dubbio?

ABBI PIETA' DI ME!!! :cry:

matedena
Messaggi: 356
Iscritto il: mar ago 29, 2006 9:39 am

Re: presentazione e domanda: aceto come ammorbidente?

Messaggio da matedena » gio mar 10, 2011 5:53 pm

Io non uso il sonia sartana, quindi non ti so rispondere su questo. Però il sodio citrato ti serve se lo vuoi fare.
L'acido citrico serve sia come ammorbidente nell'ultimo risciacquo, sia per ottenere il sodio citrato.
La soda ti serve per la formula sonia sartana (e ci puoi mettere a mollo le pentole incrostate purchè non di alluminio).
Il percarbonato serve per le macchie e per igienizzare.

biciuffi
Messaggi: 60
Iscritto il: lun nov 01, 2010 6:29 pm
Controllo antispam: Cinque

Re: presentazione e domanda: aceto come ammorbidente?

Messaggio da biciuffi » gio mar 10, 2011 8:16 pm

ok, grazie

geporzio
Messaggi: 101
Iscritto il: dom gen 16, 2011 12:55 pm
Controllo antispam: cinque

Re: presentazione e domanda: aceto come ammorbidente?

Messaggio da geporzio » dom mar 13, 2011 1:36 pm

sole75 ha scritto:
Roxx ha scritto: Si mette l'acido citrico in purezza nella vaschetta dell'ammorbidente, giusto? O bisogna scioglierlo prima in acqua? :roll:
NO, NON PURO!!!!
Devi farti una soluzione al 15% o 20% con acido citrico puro + acqua: io metto 200gr di acido citrico e 800ml di acqua il tutto dentro un flacone da 1litro: in questo modo ottengo una soluzione al 20%
Poi lo metti nella vaschetta dell'ammorbidente
Buone lavatrici!!!
ciao
sole[/quote]

Ma per avere una soluzione al 15 20%, non bisogna usare 150 /200 gr di acido in un litro d'acqua?

elsatar
Messaggi: 1002
Iscritto il: sab dic 16, 2006 10:53 am

Re: presentazione e domanda: aceto come ammorbidente?

Messaggio da elsatar » dom mar 13, 2011 10:31 pm

No geoporzio, il totale deve essere un Kg, quindi 200 grammi di citrico e 800 di acqua.

Ciao Elsatar

klingklang
Messaggi: 2
Iscritto il: lun apr 04, 2011 8:33 pm
Controllo antispam: cinque

Re: presentazione e domanda: aceto come ammorbidente?

Messaggio da klingklang » lun apr 04, 2011 8:41 pm

Ciao a tutti, è il mio primo messaggio :)

Da qualche tempo sto provando l'aceto prima, l'acido citrico poi, come ammorbidente in lavatrice. Ero molto soddisfatto dei risultati dell'aceto, ma ora che leggo che corrode così tanto i metalli non penso proprio che lo userò ancora... :? L'acido citrico al 15/20% l'ho provato una sola volta: mi è parso ugualmente ottimo se non meglio.
fioredicampo75 ha scritto:una volta ho provato ad aggiungerlo all'acqua per pulire i pavimenti insieme all'aceto, perché mi sembrava di aver letto sul manuale dei detersivi bioallegri che i due insieme sono più efficaci, ma poi mi è rimasta sulle piastrelle una patina appiccicosa
Confermo questa cosa... ho messo la suddetta soluzione in uno spruzzino e ho provato a pulire un'impiallacciatura, le piastrelle e il piano cottura. Soprattutto nei primi due casi mi è rimasta la patina appiccicosa, che ovviamente rende inservibile questa soluzione allo scopo di detergente. Come mai secondo voi? Forse è troppo concentrata? Ho fatto un po' a occhio: ho messo 180g di acido in una bottiglia di vetro da 1L, ho riempito d'acqua distillata e ho agitato...

Grazie! :)

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: presentazione e domanda: aceto come ammorbidente?

Messaggio da Fabrizio Zago » mar apr 05, 2011 2:22 pm

I detersivi per pavimenti contengono, quasi sempre, una piccola quantità di sapone per impedire lo sviluppo di schiuma ed ottenere l'effetto "non serve risciacquare". Acidificando un sapone con dell'acido citrico il sapone si rompe e libera acidi grassi perfettamente insolubili in acqua e che danno l'effetto di appiccicosità.
Personalmente non ho mai sostenuto che l'aggiunta di acido citrico sia un potenziatore di efficacia, anzi dico che lavare i pavimenti con soluzioni acide, alle volte, può provocare dei danni enormi, ad esempio sul marmo è micidiale, lo opacizza (perennemente).

klingklang
Messaggi: 2
Iscritto il: lun apr 04, 2011 8:33 pm
Controllo antispam: cinque

Re: presentazione e domanda: aceto come ammorbidente?

Messaggio da klingklang » mar apr 05, 2011 2:31 pm

Grazie Fabrizio :) Preciso però che nel mio caso non ho combinato l'acido con alcun sapone: ho semplicemente nebulizzato la soluzione 15% di acido citrico (in acqua distillata) sulla parte da detergere. In effetti va detto che nella famosa "scuola di pozioni", si consiglia di risciacquare dopo l'uso. Proverò l'altro "pulitutto" con alcol e detersivo piatti ;)

Avatar utente
Flavia67
Messaggi: 16
Iscritto il: mar nov 01, 2011 3:49 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Siena

Re: presentazione e domanda: aceto come ammorbidente?

Messaggio da Flavia67 » dom dic 11, 2011 10:45 pm

Dunque se faccio due semplici calcoli mi vien fuori la seguente proporzione: 50 ml di aceto contenente il 6% di acido acetico diluito in 5 litri di acqua è uguale ad un'infinitesima parte di acido. Come può tale minuscola parte aggredire ed essere in grado di corrodere la lavatrice??? Ammesso e non concesso che l'aceto sia così "nocivo" quali sono i suoi effetti sull'organismo umano???? (mangio insalatone tutti i giorni condite solo con aceto, olio e sale e godo di ottima salute!).
La mia lavatrice gode anch'essa di ottima salute (non ha mai visto le mani di un tecnico nel giro di 13 anni!)....è solo fortuna???
Grazie
Flavia67

Avatar utente
teribbile
Messaggi: 373
Iscritto il: lun ago 31, 2009 7:28 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Fort Worth

Re: presentazione e domanda: aceto come ammorbidente?

Messaggio da teribbile » lun dic 12, 2011 12:09 am

Ma io credo che lo stesso discorso che facciamo per l'aceto sia lo stesso che potremmo fare nella vita. Io, per esempio, fumo da 20 anni e godo di ottima salute, ma so benissimo che prima o poi questo mio vizio mi potrebbe causare qualche bel problema!!! Utilizzo da anni prodotti stracarichi di allergeni e al recente test fatto sulle allergie sono risultato sano come un pesce!!! Quindi cosa viene fuori da tutto questo discorso, che se uso l'aceto non è detto che la lavatrice si rompa o sviluppi un'allergia al nichel, ma sicuramente accresco il rischio che una delle due cosa possa succedere!
Alla mia vicina per esempio, il tecnico della lavatrice ha imputato il guasto all'utilizzo dell'aceto (parole sue)

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: presentazione e domanda: aceto come ammorbidente?

Messaggio da Fabrizio Zago » lun dic 12, 2011 11:17 am

Ciao Flavia67,
non ho mai detto che l'aceto faccia male agli essere umani, allergie al nikel a parte. Sostengo invece che sia molto più pericoloso dell'acido citrico per gli organismi acquatici. Lo confermo assolutamente.
Vorrei, a questo punto, girare la frittata: se tu usi 50 ml di aceto in 5 litri d'acqua (suppongo tu faccia la stessa cosa per la lavatrice) ma cosa vuoi che faccia dal punto di vista del potere detergente? Se è vero che può corrodere poco la lavatrice è altrattanto vero che toglierà poco il calcare. E' chiaro il ragionamento?
Il fatto che tu non abbia subito effetti avversi non significa che l'aceto non sia una buona idea rispetto a dell'acido citrico.
Vorrei infine che tu valutassi la quantità di vetro che generi usando aceto inconfronto ai pochissimi grammi di plastica (riciclabile) di un sacchettino di acido citrico.
Ciao
Fabrizio

bice
Messaggi: 266
Iscritto il: mar apr 10, 2007 5:14 pm

Re: presentazione e domanda: aceto come ammorbidente?

Messaggio da bice » ven mag 11, 2012 6:27 pm

mi appoggio qui per non aprire un altro topic data la domanda semplice

sul manuale dei "detersivi bioallegri" c'è lo spruzzino con acqua e aceto
io uso di solito la diluizione di 300 ml acqua + 200 ml di aceto.
Posso aggiungerci tranquillamente il succo di limone e lavarci come al solito i vetri, lavabo ecc...? Considerando anche che l'acido citrico contenuto nel limone dovrebbe anche potenziare l'aceto oltre a dare un odore più gradevole?

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: presentazione e domanda: aceto come ammorbidente?

Messaggio da Fabrizio Zago » dom mag 13, 2012 9:19 am

Acido acetico e citrico sono compatibili e quindi non ci sono problemi. Ma a noi NON piace l'aceto perché inquina molto rispetto all'acido citrico e quindi preferiamo questo ultimo.
Ciao
Fabrizio

Avatar utente
toto48
Messaggi: 277
Iscritto il: lun set 15, 2008 5:16 pm

Re: presentazione e domanda: aceto come ammorbidente?

Messaggio da toto48 » dom mag 13, 2012 11:32 am

Ciao Bice. :D
Per una composizione tipo pulitutto puoi miscelare 100 ml di alcool denaturato oppure quello alimentare a(95°) insieme a 400 ml di acqua possibilmente demineralizzata per evitare un'acqua dura, mettendo pure un 8-10 gocce di detersivo piatti ecologgico ed alcune gocce di oe se ti piacciono.
ciao :D
toto

bice
Messaggi: 266
Iscritto il: mar apr 10, 2007 5:14 pm

Re: presentazione e domanda: aceto come ammorbidente?

Messaggio da bice » lun mag 14, 2012 1:35 pm

questa è un'altra cosa che non avevo mai considerato, che l'aceto inquina di più del citrico...non si finisce mai di imparare, credevo che bastasse usare ingredienti naturali e invece bisogna scegliere bene anche tra questi.
grazie ancora.

A toto48: grazie, uso già e con "moltissima" soddisfazione il pulitutto indicato nella guida ai detersivi bioallegri, lo uso molto anche senza l'aggiunta del detersivo, ossia solo come disinfettante, nel mio metto 100 ml di alcool per liquori, 400 ml acqua e gocce di olio essenziale a scelta... con quello di arancio dolce è una delizia
ciao :)

Rispondi