consiglio per gastrite...

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Riso_Soffiato
Messaggi: 217
Iscritto il: mer giu 30, 2010 9:33 pm
Controllo antispam: cinque
Località: milano caotica

consiglio per gastrite...

Messaggio da Riso_Soffiato » gio lug 01, 2010 5:33 pm

Ciao Gente!!

Vi scrivo mentre mastico gallette di riso soffiato...

Sono nuova da queste parti!! :)

Ho bisogno di un buon consiglio da parte vostra,e possibilmente da parte di nun buon intenditore ed esperto in materia, aldilà della scelta etica...

Non vorrei sembrare pesante, però la verità è che ho un pò di problemucci di salute a causa di anni di bulimia, anni di vomito autoindotto, digiuni, abuso di lassativi, e di depressione bipolare.. che mi hanno portata a soffrire di un grave stato di somatizzazione da esaurimento nervoso.

Sono una ragazza di Milano e ho 25 anni.
Per motivi etici e spirituali sono vegetariana da 6 anni. Non mi nutro dunque di animali morti...
A periodi alternati ho seguito una dieta vegana... e altri periodi sono riuscita a seguire una dieta di tipo crudista.
Tutt'ora tendo a preferire piatti crudi e creativi...

Poco tempo fa ho scoperto di soffrire di una brutta gastrite erosiva che mi ha colpito quasi la totalità dello stomaco. Soffro da sempre di enormi gonfiori addominali e colite (ma non so ancora di che tipo). Il mio pancreas è infiammato. Ho problemi di cirolazione del sangue con tanto di edemi visibili sulle gambe che fatico a trascinare. Mi sono uscite l'emorroidi. E da poco aspetto ulteriori diagnosi con la colonscopia. Credo di soffrire di colon irritabile o qualcosa di simile.. E soprattutto credo di avere dei seri problemi all'intestino...
Sto facendo analisi su analisi.
Dei medici tradizionali non mi fido granchè...

Volevo chiedervi se voi sapreste indicarmi quali cibi è meglio evitare in un caso come il mio?
Ad esempio...
Le carote crude rendono favoriscono la stipsi?
La crusca integrale e tutti i cereali integrali potrebbero creare problemi al colon e all'intestino irritandoli?
Le gallette di riso creano stipsi? Intendo se ne mangiassi circa 20 al giorno?
le prugne secche vanno bene?
che tipo di frutta dovrei evitare? la posso mangiare?
Lo yogurt di soya potrebbe fermentare nel mio stomaco?
E' vero che non posso mangiare frutta, verdura, cereali integrali e legumi?
E cosa mangio allora? :(

Da circa un anno mi sono nutrita prevalentemente e giornalmente di gallette di riso soltanto e di cioccolato fondente.
Non chiedetemi perchè... è una scelta personale troppo lunga da spiegare.
Sostanzialmente nei momenti di "lucidità" mi sono quasi sempre nutrita soltanto di cibi crudi. Molto raramente mi sono messa ai fornelli a cuocere le verdure...
Magari è solo un'impressione, eppure mi sembra che nel mangiare cibi cotti,compresi i passati di verdure che tanto adoro, mi si gonfi la pancia in modo abnorme.
I vari medici mi hanno però detto che la verdura cruda è bandita... com'è possibile?

Grazie...

Avatar utente
[email protected]
Messaggi: 896
Iscritto il: dom giu 21, 2009 11:28 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Parma
Contatta:

Re: consiglio per gastrite...

Messaggio da [email protected] » gio lug 01, 2010 10:06 pm

Ciao Riso Soffiato, di do il mio benvenuto ^^

Dunque. Mi ricordi molto me. Posso dire di avere problemi intestinali simili al tuo.
Mangiavo pasta, cereali, ecc e mi gonfiavo! le coliti erano la regola dopo aver mangiato cereali.
In più ai tempi, non ero nemenno vegetariano ( sono diventato crudista da un giorno all'altro dopo 22 anni di alimentazione onnivora ).
Neanche io mi fidavo dei medici e, come in tutte le cose, sperimentavo su di me. Quindi facevo esperimenti, e vedevo che meno mangiavo pasta e affini e le colito erano solo un ricordo. Provai a mangiare frutta ma mi dava troppo fastidio, gonfiore. QUindi mi buttai su carne, formaggi, e un poco di verdure.
Questo portò il mio corpo a uno stato di intossicazione senza precedenti. Tant'è arrivai ad avee digestioni sempre più lunghe, non digerivo più nulla un pratica. Da sempre stitico, andavo di cirpo una volta ogni 6-7 giorni, e ogni volta erano dolori atroci.
Arrivato a un punto, o mi butto o niente, mi buttai cul crudismo. Decisamente fu la mia salvezza, ora lo posso dire, e ho capito anche il perchè di tutti i problemi che avevo prima e che ora non ho più.
La stitichezza, in particolare, cessò definitivamente, e l'evacuazione si normalizzo e regolarizzò sul ritmo di minimo una volta al giorno dopo 5-6 mesi. Ero guarito!

I prodotti come pasta, e affini e in genere tutti i cereali, creano costipazione, stitichezza. Creano una sorta di colla mucosa che si attacca alle pareti intestinali e da lì non si smuove. Questo riduce l'arrobimento dei nutrienti e danneggia la peristalsi intestinale.
I cereali sono micidiali in questo! soprattutto quelli con glutine!! soprattutto ancor di più quelli raffinati.
Il riso, le gallette di riso sono cereali, creano costipazione. E' normale la stitichezza mangiando questi alimenti.
Per rimediare alla stitichezza, così come tutti i tuoi altri problemi, abolire assolutamente tutti i farinacei Gallete di riso compreso, costipanti non poco!
Bisogna tornare a mangiare alimenti crudi, tanta frutta e verdura. Non un giorno si e uno no. IN MODO CONTINUATIVO. Segui questo schema e la stitichezza sarà solo un ricordo come lo è ora per me.
Il consiglio che mi sento di darti è di diminuire sempre di più gli alimenti costipanti in favore di frutta e verdure. Ora non so esattamente cosa mangi giornalmente come giornata tipo, bisogna però cercare di cambiare regime in modo da dar modo al tuo organismo di potersi liberare da tutte le intasazioni create da cibo cotto, dalla carenza di alimenti vivi, quindi frutta e verdure crude.
Non avere fretta però, te lo dico, io ci ho messo 5 - 6 mesi, come detto prima, prima di guarure completamente.
Ti consiglieri come nuovo cambio di alimentazione.
A mattina, trovo di grande aiuto, il limone spremuto in un pò d'acqua, come inizio della giornata.
Se hai fame aspetta una mezz'oretta prima di mamgiare qualcosa, in questo caso quel qualcosa sarà la frutta.
Meglio frutta più acquosa, come pesche, nocipesche, melone, ananas, anguria, ciliege, arance, kiwi.
Perchè mangiare frutta? per rispettare i 3 cicli metabolici regolatori del nostro organism: ciclo digestivo dalle 12 alle 20, ciclo assimilativo dalle 20 alle 4, ciclo eliminativo dalle 4 alle 12. Se hhai comunque fame, mangia sempre o solo frutta nel ciclo eliminativo, perchè la frutta interferisce leggermente in quel processo, essendo di rapida digestione e disontossicante, e quindi aiuta l'eliminazione.
Per pranzo, prova a mangiare solo frutta, sempre di un tipo, meglio non miachiare, in quantità fino a quello che ti senti.
Oppure una bella insalata di verdure rigorosamente crude, prima di ongi altra cosa. I cereali e derivati, cerca di ridurli il più possibile, ora non so quanto siano 20 grammi di gallete, mettiamo 1 o due gallete? fermati a quelle però! e cerca man mano di ridurle sempre più! evita al massimo i condimenti, soprattutto il sale! un cucchiaio di olio di oliva extravergine ci può stare, se non riesci a mangiare l'insalata scondita. Se hai voglia di altro, magari verdure cotte o cereali, ecco, fai sempre prima procedere l'insalata cruda, aiuta la digestione. Questo in quanto a transizione. Andando avanti ridurai sempre di più le quantità di cereali e di verdure cotte, alimenti cotti in generale, aumentando sempre di più le quantità di frutta!
Non c'è nessuno tipo di frutta che tu non possa mangiare? chi ha detto questa sciocchezza?? tutt'altro non devi fartela mancare, insieme alla verdura, se vuoi davvero riuscire a sistemare il suo sangue, il tuo intestino.
RIguaerdo le prigne, vanni bene si! così come tutta la frutta fresca di stagione che trovi ora!
Lo yogurt di soya non ha molto senso, lo abbandonerei. La soya è una leguminacea, come tutti legumi creano acidifcazione nel corpo, costipazione, gonfiore. In più è lavorato, trasformato in una sorta di yogurt e nella preparazione pure cotto! peggio di così!?
Certo, meglio quello sicuramente rispetto allo yogurt della povera mucca, ma non si risolve il problema.
In un periodo di transizione, i cereali integrali DEVONO essere sostituiti dai raffinati, in ambito di transizione. Man mano dovrai ridurli sempre più, fino alla loro completa eliminazione. Coi legumi, pure, andrei piano, sono acidificatni, anche se hanno tante fibre, ma sempre alimenti cotti sono. Non si può risolvere un problema creando altri problemi, sei d'accordo con me in questo? ^^
Una riduzione drastica di tutto e iniziare con frutta e verdura sin da subito, però, potrebbe avere degli effeti negativi, per fareun passaggio più graduale quindi, cereali integrali e legumi, ok, ma sempre in piccole quantità i vavore di frutta e e verdure secondi le corrette combinazioni alimentari, e importante, ricorda, fai precedere sempre la verudura cruda, prima di cereali e legumi o quanto altro. La frutta mangiala sempre a stomaco vuoto.
Per digerire la verdura cruda, in media ci vogliono circa due ore. Mischia con qualcosa di cotto e il tempo di allunga di quasi il doppio e oltre. Aggiungiamoci prodotti di origine animale il tempo arriva a 6, 8 e passa ore! Se mangi frutta in questo lasso di tempo, si aggiunge a quello che c'è bello stomaco e invece di essere digerita in una mezz'oretta resta lì e fermenta.
Quasi tutte le persone che conosco, mi han detto che la frutta la mangiano poco perchè li gonfia e li fermenta. Lo credo bene. Se non si rispettano certe regole che dovrebbero essere la regola, logico che poi si paga.
Il cioccolato fondente lo ridurrei anche quello il più possibile. E altresì uno stimolante, alla stregua del caffè. E' un runa energia, come tutti gli stimolani, ti danno una sorta di "energia" inziale, con il non poco importante effeto collaterale di toglierti energia sempre più man mano che si continua nel suo utilizzo.

Non è solo una sensazione quell ache hai sull everdure cotte e gonfiore, è realmente così.
I medici, purtroppo, sono ingoranti in amibito nutrzionale, considerando che esami inerenti nutrizione normalmente non ne fanno, e comunque sono sempre fondati su studi vecchi, errati.

Ti consiglio anche di leggerti il forum di Valdo Vaccaro ( http://valdovaccaro.blogspot.com/ ) dove troverai tante informazioni riguardo crudismo e non solo.

Per altre domande, chiedi pure!! ^^

[email protected]

fam.cuore

Re: consiglio per gastrite...

Messaggio da fam.cuore » ven lug 02, 2010 3:45 am

io non posso dirti cosa fare pero' una cosa te la posso dite
1. chi e' bulimico secondo me lo dico x esperienza quando e' crudista totale puo' mangiare molto e senza rimorso perche'' mangia cose sane
un anno fa ero crudista e facevo un errore enorme , la bilancia be se la hai dalla via , io x non averla tra i piedi la ho portata a un mercatino e ceduta a 50 cent ,
secondo consiglio non farti influenzare dagli altri io pultroppo lo ho fatto , quindi manda a caghe''' tutti e segui la tua strada ,lascia perdere chi dice che diventi anoressica ecc..
altra cosa mangia frutta o verdura che ti gustano anche se costano di piu' senza darti una massima di porz<ione , ne vuoi 2 kg mangiali .. considera che meglio 2 kg di un frutto che 2 kg di gelato . :mrgreen: , x non stufarti cerca qualche ricetta crudista
io non lo so se ti son stata di aiuto ma io soffro , o soffrivo , non lo so piu' di bulimia e l'unico modo x stare bene e x vivere e' il crudismo e anche mio marito se ne e' accorto infatti e' stato lui a propormi di tornare crudista xche' si era accorto che solo da cosi'' sto bene , pultroppo la bulimia portA A scatti improvvisi di arraffare io x questo motivo sto eliminando tutti i cibi pericolosi , cosi' quando avro' un attacco , prendero'' in mano un pomodoro un gelato di banane , cose che non sono dannose , e vedrai che quando ti renderai conto che mangi sano e che il cibo che ingerisci ti aiuta e non ti fa ingrassare , smetti di vomitare . un ultima cosa se hai bisogno siamo qui .
p.s stacca le gallette e il cioccolato attaccati a un sorbetto di banane o un frullato dissetante e piu' piacevole :mrgreen:
dimenticavo , la bulimia arriva da un problema psicologico , quindi se non vuoi andare da un medico , cerca almeno , tanta tranquillita' e gente positiva intorno a te e evita the' e caffe' :mrgreen:

Avatar utente
Melafragola
Messaggi: 86
Iscritto il: gio dic 31, 2009 5:56 pm
Controllo antispam: cinque

Re: consiglio per gastrite...

Messaggio da Melafragola » ven lug 02, 2010 1:56 pm

Ciao Riso Soffiato...benvenuta anche da parte mia!! :D :D :D
Anch'io sono stata bulimica per tantissimi anni e con la gastrite, colite e tutte le -ite- che puoi pensare, le avevo tutte, fegato a pezzi...non digerivo piu' nulla, dolori forti allo stomaco ed intestino...per forza, mi strafogavo da paura e poi mica vomitavo io, perchè mi faceva schifo....e allora mi punivo in altre forme: purganti, attività fisica allo stremo, privazioni dietetiche senza ragione, al punto da far impazzire il mio organismo.
Cosi' ho cambiato tutto e col tempo sono diventata vegan e poi crudista vegan, quasi al 100%. Ogni problema è scomparso, anche la bulimia.
Ti spiego qual'è la mia visione della cosa a questo punto: io penso che molti dei cosiddetti problemi psicologici, siano dovuti semplicemente ad intossicazione, soprattutto quando non ci sono cause veramente particolari da un punto di vista oggettivo...com'era nel mio caso.
Le tossine interferiscono con tutti i nostri processi metabolici e piu' siamo intossicati e piu' il corpo chiama tossina. Quando ci si è ripuliti da una sostanza, è difficile che il corpo ce la chieda di nuovo.
Addirittura ci si dimentica il sapore, l'odore ....oppure quando lo senti viene il voltastomaco.

Capisco che la frutta possa gonfiare all'inizio, ma non preoccupartene. Non guardare la pancia, non pesarti...non serve a nulla, anzi serve a rovinarti la vita. Lascia stare!
Devi dare tempo al tuo corpo di guarirsi e l'unico modo è donargli un'alimentazione integra, cruda piu' possibile e ricca di frutta e verdura fresca in primis.
Concordo con Andrea che i cereali rallentano o bloccano il transito intestinale, ma se proprio non puoi farne a meno privilegia quelli integrali ed in chicco e masticali bene bene...cucinali in poca acqua e lascia che rimangano croccanti, non stracuocerli. Io sono celiaca quindi da subito ho dovuto eliminare i cerali col glutine, ma se riesci a farlo anche tu è meglio, perchè sono piu' leggeri da digerire...es.grano saraceno, quinoa sono ottimi in transizione.
Una cosa che faccio spesso sono frullatoni di frutta e verdura, come ad es. banana cetriolo sedano che mi piace moltissimo oppure banana spinaci, le verdure sono importantissime soprattutto all'inizio, perchè di solito siamo un po' tutti demineralizzati a causa della costipazione cronica dovuta ad alimentazione errata, l'intestino non assorbe bene e quindi bisogna abbondare.
Non aver paura di mangiare troppo, abbonda in frutta, se ti piace goditela senza sensi di colpa...te lo dico perchè all'inizio io mi sentivo in colpa a mangiare tutta quella bontà, in quelle quantità. Adesso me ne frego e dai benefici che ne sto ricevendo, ringrazio soltanto per questa possibilità, altro che senso di colpa! :wink:
L'unica cosa fai attenzione a mangiare la frutta di un tipo alla volta, perchè se già hai problemi digestivi, mischiare peggiorerebbe tutto.

Lo so che ci sono molti medici che in casi come il tuo sconsigliano le verdure crude, anche a me l'avevano detto, ma io non li ho ascoltati. Se penso a come stavo prima di iniziare il regime vegan e ancor di piu' quello crudista, non tornerei indietro manco a pagarmi.
Le gallette di riso...quante ne mangiavo anch'io!!...me lo ricordo...tanto cioccolato pure, tanto tantissimo...ora non mi ricordo neppure che sapore ha e non mi manca minimamente...mentre ad es. in questo momento, mi pregusto già una bella ciotola di ciliegie fresche dolci e carnose e mi pare non possa esserci nulla di piu' buono e nutriente al mondo...è cosi', si cambia... :D

In bocca al lupo per tutto!!!

Melafragola.

Riso_Soffiato
Messaggi: 217
Iscritto il: mer giu 30, 2010 9:33 pm
Controllo antispam: cinque
Località: milano caotica

Re: consiglio per gastrite...

Messaggio da Riso_Soffiato » ven lug 02, 2010 5:59 pm

(Sento tutto il mio addome brontolare di brutto e so che non è per fame... :shock: )


anzitutto vi ringrazio moltissimo di avermi risposto e in modo cosi pieno.
Di alcune cose sul crudismo ne ero gia a conoscenzaanche perchè l'ho provato sul mio organismo a mio modo...
Da quanto mi avete scritto riguardo ai disordini alimentari mi sento un attimino piu compresa... temvo di venire subito additata come mi è successo in molte altre occasioni da parte di pseudoamici vegani per scelta etica.
purtroppo io ho un problema.

stavo pensando...
Per evitare di far fermentare la frutta nel mio intestino... e se la mangiassi associata alle gallette di riso soffiato?
magari dopo o prima le gallette... e se mangiassi la frutta col muesli???

E comunque... ehm.. :oops: ehno... non mi riferivo a una o due gallette...
Spesso mi capita di abbuffarmi di 20 -30 gallette di riso nell'arco della giornata. A volte una dietro l'altra.. e domenica scorsa per esempio ne ho mangiate piu di 40... cioè 4 confezioni + tanta crusca.
Non chiedetemi perchè... io ho le mie storie malate...
E' l'unico alimento che non mi fa gonfiare e che non mi fa aumentare piu di tanto di peso se perdo il controllo e precipito nelle abbuffate...
vorrei raccontarvi bene del mio disordine alimentare ma ora non ho tempo per scrivere...

bamby
Messaggi: 316
Iscritto il: sab set 05, 2009 10:08 am
Controllo antispam: cinque

Re: consiglio per gastrite...

Messaggio da bamby » sab lug 03, 2010 8:28 am

Ciao Riso Soffiato...benvenuta
io ti sconsiglio di mischiare la frutta con le gallette o con fiocchi di cereali (muslei) perchè la frutta ha tempi di digestione molto più brevi e mescolati ai cereali ti resterebbero nello stomaco troppo a lungo con la conseguenza di fermentare ancora di più.

Avatar utente
cinci
Messaggi: 381
Iscritto il: sab apr 24, 2010 8:03 pm
Controllo antispam: cinque

Re: consiglio per gastrite...

Messaggio da cinci » sab lug 03, 2010 1:33 pm

Ciao Riso_soffiato,
ti sconsiglierei anch' io di mangiare gallette di riso insieme alla frutta perchè fanno fermentare ancora di più.

Per quanto riguarda i disturbi alimentari non so cosa dirti perchè non ho conoscenze in merito...leggo però che hai sofferto (o soffri ancora?) di disturbo bipolare che in genere viene "curato" con farmaci che portano ancor più a squilibri del peso (perdita di appetito gli uni/appetito eccessivo gli altri) e mi viene da pensare che il tuo povero corpo è pure pieno di farmaci che in questi casi sono indispensabili, ma andrebbero assunti nel modo meno dannoso possibile. E quale sarebbe? Sarebbe proprio il crudismo, che ti permette di scaricare le tossine. Un altro sistema sono le saune, ma non so se hai la possibilità di farle... Ad ogni modo, penso che chiunque debba prendere dei farmaci abbia ancor più bisogno di tanto crudo.

Ovviamente, un po' alla volta e non cambiamenti drastici e per questo ti rimando ai consigli di Andrea.

Riso_Soffiato
Messaggi: 217
Iscritto il: mer giu 30, 2010 9:33 pm
Controllo antispam: cinque
Località: milano caotica

Re: consiglio per gastrite...

Messaggio da Riso_Soffiato » sab lug 03, 2010 5:52 pm

ciao ragazzi!
grazie a tutti per il caloroso benvenuto!

no.. assolutamente! sono solita non fare uso di farmaci di alcun tipo e tantomeno quelli per la mente!!!
l'unico farmaco della quale ho sempre abusato sono i lassativi... :(

Avatar utente
cinci
Messaggi: 381
Iscritto il: sab apr 24, 2010 8:03 pm
Controllo antispam: cinque

Re: consiglio per gastrite...

Messaggio da cinci » sab lug 03, 2010 9:59 pm

Ho capito, allora sicuramente hai una forma molto più lieve del disturbo che conosco io: meglio :D

Facci poi sapere come procede!

MissVanilla
Messaggi: 2580
Iscritto il: dom ott 10, 2004 11:37 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Nordest
Contatta:

Re: consiglio per gastrite...

Messaggio da MissVanilla » dom lug 04, 2010 6:51 am

ciao riso soffiato, che dolore anche la tua storia...a mio parere, la cosa migliore da farsi per te a livello teorico sarebbe un bel periodo a soli succhi vegetali.....a livello teorico però, perchè poi tu soffri di bulimia e quindi non me la sento di consigliarti un periodo di ristrettezza e forte disciplina che sarebbe ottimo per il fisico ma chissà per la mente....

meglio di no e meglio andare per gradi.
Devi introdurre pian piano i cibi buoni e perdere quelli meno buoni. Abolisci subito la crusca, che sul tuo povero intestino ha un effetto deleterio.
Inizia ad introdurre la frutta, ma un po' alla volta, quella che riesci a tollerare, e ricorda di mangiarla sempre da sola, di un solo tipo alla volta e masticandola molto molto a lungo. Mangia le tue gallette ma fai un "voto" di dover mangiare frutta in almeno due momenti della giornata e di concentrarti su quella. Pensa che stai prendendo una importante medicina e mangiala con consapevolezza e gratitudine, pensando a come rinfrescherà i tuoi organi infiammati.
Non abusarne per ora, mangia la quantità che ti fa stare bene senza dolori poi.
Piano piano, aumentala.
Introduci magari un terzo pasto di frutta al posto delle gallette, ma con calma. Sempre entri i limiti del tuo comfort.
Bevi molta acqua tra i pasti.
Vivi tutto questo come una coccola che ti fai. E fai con calma :-)

Riso_Soffiato
Messaggi: 217
Iscritto il: mer giu 30, 2010 9:33 pm
Controllo antispam: cinque
Località: milano caotica

Re: consiglio per gastrite...

Messaggio da Riso_Soffiato » lun lug 05, 2010 12:57 pm

Ragazzi...

scusate se insisto... ma torno a ribadire il fatto di sentirmi troppo contenta di aver scoperto questo forum, :oops:
perchè:
1. non mi sento giudicata in modo superficilale da parte vostra.
2. sento di poter ricevere consigli utili.
3. Penso che qui dento potrei trovae tante storie simili alla mia...
4. Penso che qui dentro potrei trovare tante persone con filosofie, ideali, teorie e pratiche che riguardano un certo tipo di scelte di vita per motivi spirituali, etici e di salute.
5.Nel leggere i vostri commenti, le vostre storie e le vostre risposte, mi sento ancora di piu stimolata a migliorare la mia alimentazione... dunque passo spesso da queste parti per autostimolarmi.

Vi ringrazio moltissimo della vostra attenzione e dei vostri consigli.
Grazie anche a e Miss Vanilla...

Duqneu vedo di non essere la sola purtroppo a soffrire di disordien alimentare...

Premettendo che io non mangio quasi mai frutta...
Mi avete detto di non mischiare frutta di tipo diversa... ma in che senso esattamente?
nel senso che nell'arco della giornata devo mangiare un solo tipo di frutta? o nel senso che nell'arco di una settimana intera devo mangiare un solo tipo di frutta oppure durante la settimana posso variare?
E poi...
Quale frutto è sconsigliato per chi soffre di gastrite, colite ed emorroidi?
Cioè la mia dottoressa di base (tanto carina, ma conosce bene le mie teorie ed ogni volta è un piacevole dibattito, anche se lei perfortuna è comunque aperta al veganismo...) mi ha vivamente sconsigliato di mangiare la frutta da sola.. soprattutto quella acida.. e di mangiarla magari con del pane altrimenti mi attaccano le pareti dello stomaco e che??? :shock:

Avatar utente
Peaceful Rawrior
Messaggi: 1229
Iscritto il: mer lug 22, 2009 5:24 pm
Controllo antispam: cinque
Contatta:

Re: consiglio per gastrite...

Messaggio da Peaceful Rawrior » lun lug 05, 2010 3:36 pm

ciao riso soffiato (madò, mi sembra di essere in una tribù di cheyenne :lol: )

istintivamente mi verrebbe da dirti "dimentica tutto quello che ti è stato inculcato, resetta il tuo sistema e allacciati le cinture...." :D se hai la possibilità consulta qualche libro sull'igienismo (c'è un thread dedicato alle letture consigliate in questo forum). sicuramente il libro di sara e stefano "solo crudo" è un buon punto di partenza, soprattutto nella fase di transizione. se leggi anche in inglese puoi iscriverti al forum "raw vegan talk" oppure "30 bananas a day". ti consiglio anche di leggere il blog di valdo vaccaro (www.valdovaccaro.blogspot.com) oltre che il suo libro "alimentazione naturale" che trovi su www.macrolibrarsi.it o su www.ilgiardinodeilibri.it.


"pane e frutta"???? maaahhh

per quanto riguarda la frutta cerca di mangiarne magari un tipo solo per pasto se questa ti dà problemi. esempio: colazione a base di melone (se la sera prima hai mangiato cotto può darti però problemi), a metà mattinata una mela, a pranzo 2 banane e dopo mezz'ora un'insalatona con un filo d'olio (io ormai non lo uso più), a merenda un altro paio di frutti, prima di cena due fette d'anguria e dopo 20 minuti un'altra insalatona mista. dessert dopo cena (un paio d'ore dopo la cena) a base di frullato di banane mature (quando hanno i puntini neri sulla buccia sono mature.

le emorroidi (e non solo quelle) le ho avute per anni e stavo quasi per farmi operare... ma per fortuna ho scoperto il crudismo che mi ha rivoluzionato la vita su più fronti... adesso vado di corpo che è una meraviglia, il tutto dura pochi secondi e l'odore non è per niente cattivo... (scusate la delicatezza)

Riso_Soffiato
Messaggi: 217
Iscritto il: mer giu 30, 2010 9:33 pm
Controllo antispam: cinque
Località: milano caotica

Re: consiglio per gastrite...

Messaggio da Riso_Soffiato » lun lug 05, 2010 5:49 pm

ti ringrazio...
sei stato molto gentile.
Come ho scritto sopra conosco già il crudismo perchè ho già tentato di attuare una simil cosa l'anno scorso... grazie a un amico. Conosco "solo crudo" e ho letto anche qualcosina di Shelton...

Grazie grazie.. provvederò.. :)

bamby
Messaggi: 316
Iscritto il: sab set 05, 2009 10:08 am
Controllo antispam: cinque

Re: consiglio per gastrite...

Messaggio da bamby » mar lug 06, 2010 12:46 pm

Ciao Francesco
potresti mettere il link del forum "raw vegan talk"? Non sono sicura che sia quello che mi è venuto fuori.

Ultimamente grazie alla traduzione di google sto leggendo diversi siti inglesi, se c'è qualche altro sito interessante potresti linkare anche quelli?

Non riesco più a tradurre questo sito da quando hanno cambiato la pagina iniziale http://www.rawfoodexplained.com/ e mi dispiace molto perchè mi piaceva molto.

grazie mille

raw-olution
Messaggi: 24
Iscritto il: mar lug 06, 2010 8:49 am
Controllo antispam: cinque
Località: milano

Re: consiglio per gastrite...

Messaggio da raw-olution » mar lug 06, 2010 6:12 pm

ciao riso soffiato!

io di gastrite so poco o niente, però in quanto a disturbi alimentari ho fatto la mia luuunga gavetta :roll:
sono crudista da troppo poco tempo da poterti dare 'certezze', ma di sicuro ti posso dire che, da quando ho fatto il salto, non ho avuto praticamente nessun episodio di binge! e già questo per me è un bel traguardo. piuttosto, faccio quasi fatica a mangiare tutte le volte che dovrei, ma spero sia soltanto una questione di abitudine ;)

i cereali danno dipendenza, e i cereali estrusi (come le gallette di riso e di mais, di cui andavo pazza anche io) fanno male tanto quanto un piatto di pasta, senza contare il fatto che, in quanto zuccheri raffinati, mandano in palla gli equilibri della serotonina: si comportano in tutto e per tutto come una dddroga! :twisted:

ripeto, non conosco le problematiche che possono derivare dalla gastrite, però per me l'unico modo per smettere con i cereali raffinati è stato un taglio netto. ovviamente anche questo comportamento è un retaggio da dca, me ne rendo conto, ma citando qualcuno più saggio di me, 'whatever works for you', quello che funziona meglio per te :D

un abbraccio!

Rispondi