Conservazione latte di soia autoprodotto e consigli acquisto

Forum informativo sulla corretta alimentazione vegetale (alimentazione fisiologica umana).

Moderatori: Erica Congiu, Maurizio Falasconi, lorenzo ferrante, Vasco Merciadri

Rispondi
P_f
Messaggi: 2
Iscritto il: dom mar 20, 2022 4:18 pm
Controllo antispam: diciannove

Conservazione latte di soia autoprodotto e consigli acquisto

Messaggio da P_f » dom mar 20, 2022 4:23 pm

Ciao a tutte e tutti
Io e la mia morosa attualmente compriamo il latte di soia delle famose marche nei supermercati e lo consumiamo così:
1. Al mattino per colazione (100gr a testa quindi 200gr totali).
2. Per fare lo yogurt nella pentola a pressione elettrica Istant Pot. Partendo da 1L / 1,3L di latte produciamo 10-30 porzioni da 100gr che ci durano una decina di giorni perchè ne mangiamo una porzione al giorno (lo mangio solo io) e alcune porzioni le do' ad un parente.
3. Varie ed eventuali più rare : cioccolata in tazza, besciamella, ecc.

Dato il consumo non banale e i relativi soldi che spendiamo stiamo valutando l'acquisto di una macchina per autoprodurre il latte di soia in casa (Vegan Star, Soyabella, ecc). Quello su cui abbiamo dei dubbi e che ci sta frenando è per quanto tempo durerebbe in frigo questo latte autoprodotto.
Ad ora non abbiamo di questi problemi perchè il latte che compriamo scade mesi avanti, ma se come ho letto su internet, il latte che produrremmo con le macchine rimane buono 3-4 giorni massimo in frigo allora questo può essere un problema, più che altro per quando riguarda lo yogurt.
Chiedo quindi:
1. Il latte autoprodotto dura davvero 3-4 giorni?
2. Se lo usassi per fare dello yogurt, durerebbe anch'esso 3-4 giorni oppure i batteri che fanno diventare latte -->yogurt permettono a quest'ultimo di durare più tempo?
3. Chi ha queste macchine come si trova? Consiglia l'acquisto?

E' chiaro che se lo yogurt dura poco allora non sappiamo neanche se acquistarla.. Dovremmo produrne meno o consumarne di più. Oppure potremmo, continuare a produrre lo yogurt con il latte compero mentre usare al mattino il latte autoprodotto però non mi convince.
Usare la macchina per fare altro tipo di latte diverso dalla soia (mandrola, nocciole, ecc) no perchè non sarebbe più un latte proteico.

Fatemi sapere come la vedete e cosa ne pensate, grazie!!! Ciao e buona domenica!

Avatar utente
Erica Congiu
Messaggi: 1213
Iscritto il: sab dic 05, 2015 1:50 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Conservazione latte di soia autoprodotto e consigli acquisto

Messaggio da Erica Congiu » lun mar 21, 2022 12:48 pm

Ciao P_f certamente il latte di soia autoprodotto dura un pochettino meno in frigorifero, ma la differenza con i latti commerciali non è immensa, alla fine nella maggior parte delle marche non ci sono conservanti, fa la differenza probabilmente il processo di produzione più "sterile" se così si può dire.
Penso che se correttamente conservato il latte può durare tranquillamente 4-5 giorni e lo yogurt almeno una settimana, al massimo diventerà più acidulo e si presterà a preparazioni tipo formaggio spalmabile.
Se è un alimento che consumate quotidianamente vale la pena l'autoproduzione, anche solo per risparmiare le confezioni e di conseguenza fare meno rifiuti :wink:

P_f
Messaggi: 2
Iscritto il: dom mar 20, 2022 4:18 pm
Controllo antispam: diciannove

Re: Conservazione latte di soia autoprodotto e consigli acquisto

Messaggio da P_f » mar mar 22, 2022 4:16 pm

Ciao e grazie per la risposta!!!!

La differenza coi latti commerciali mh.. cioè 4-5 giorni contro 4-5 mesi.. Ma infatti una cosa che non ho mai capito è che andando a leggere le etichette di alcuni latti che durano 4-5 mesi, trovo scritti 3 ingredienti : acqua, semi di soia, sale marino. E mi sono sempre chiesto come "ma scusa non ci sono dei conservanti? Probabilmente si ma non è obbligatorio metterli sull'etichetta". Mi sto sbagliando?

Per la durata 4-5 giorni andiamo già meglio dei 2-3 letti su internet quindi perfetto.

Per i rifiuti : vero, forse non lo avevo scritto ma quello è un altro grosso motivo oltre a quello economico. Se riuscissimo ad eliminare questo rifiuto autoproducendoci il latte, dopo, come rifiuti costanti, rimarrebbero quelli legati alle barrette di cioccolata fondente (non la trovo sfusa o in quantità grandi, considerando che mangio quella 95% o >.. a tal proposito avete consigli?) e gli involucri dei panetti di tempeh/tofu (quest'ultimo però potrei autoprodurlo con un kit aggiuntivo della Soyabella)

Avatar utente
Erica Congiu
Messaggi: 1213
Iscritto il: sab dic 05, 2015 1:50 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Conservazione latte di soia autoprodotto e consigli acquisto

Messaggio da Erica Congiu » mar mar 29, 2022 12:45 pm

Beh la durata di 4 mesi e oltre è garantita dal processo UHT, è solo così che un prodotto senza conservanti può mantenersi inalterato anche fuori frigo.
Chiaramente questo processo non si può riprodurre a casa, ma almeno hai la piena consapevolezza delle materie prime che stai utilizzando e dei processi che stai utilizzando.
Vedrai che con un po' di dimestichezza, autoproducendoti anche yogurt, ricottine, tofu, ecc...troverai convenienza nel farti da solo il tuo latte vegetale. Per gli imballi della cioccolata e del tofu non saprei come aiutarti, purtroppo ho il tuo stesso problema per il tofu, che è anche per me uno dei pochissimi prodotti nella plastica che acquisto, oltre che alle sporadiche gallette e frutta secca. Probabilmente da rivenditori tipo "negozio leggero" puoi trovare delle alternative plastic free (per il cioccolato, per il tofu non credo)

Rispondi