giunti di dilatazione

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Rispondi
pecos
Messaggi: 2
Iscritto il: ven ago 05, 2005 6:13 pm

giunti di dilatazione

Messaggio da pecos » ven ago 05, 2005 8:40 pm

Ciao a tutti,

vorrei considerare un riscaldamento a pavimento per la mia nuova abitazione. Ho chiesto aiuto ad un termotecnico il quale mi consiglia caldamente di prevedere i giunti di dilatazione in corrispondenza delle aree di collegamento tra i locali. Avendo scelto di organizzare degli spazi piuttosto aperti ritengo che alcuni di questi giunti siano antiestetici.
Alcuni conoscenti che gia hanno un pavimento radiante mi confermano che nella loro realizzazione non ci sono giunti di dilatazione visibili sul pavimento (forse ci sono nel massetto).

Ammetto di essere confuso, cerco consigli pratici al proposito
grazie e ciao

ecocomp
Messaggi: 36
Iscritto il: sab nov 06, 2004 10:04 am
Località: Milano

giunti di dilatazione sul pavimento ?

Messaggio da ecocomp » sab ago 06, 2005 11:30 am

pecos dice:
Ammetto di essere confuso, cerco consigli pratici al proposito

vorrei chiederti quali sono i motivi che ti hanno convinto ad orientarti verso il pavimento radiante e non verso la parete radiante che non richiede nessun tipo di giunto di dilatazione?..... in questo sito puoi trovare vari interventi che confrontano questi due sistemi.....saluti e buone ferie a tutti

pecos
Messaggi: 2
Iscritto il: ven ago 05, 2005 6:13 pm

Re: giunti di dilatazione sul pavimento ?

Messaggio da pecos » mer ago 10, 2005 9:50 pm

Ciao Ecocomp,

maggiore flessibilita architettonica (ho finestre con vetrate scorrevoli e mobili pensili) e anche l'impressione che il pavimento radiante sia un sistema piu consolidato. Non ho dati a conferma di cio, mi baso sul fatto che ho parecchi conoscenti che lo hanno adottato (senza peraltro i giunti di dilatazione visibili) mentre non conosco nessuno che abbia le pareti radianti.

Leggendo gli ottimi interventi sul forum mi sono fatto l'idea che il sistema ideale non esiste, anzi alcuni passaggi mi hanno fatto ripensare per un momento ai "vecchi" radiatori sovradimensionati e alimentati da un impianto a bassa temperatura.
Dopotutto sto vivendo in un ambiente riscaldato con i radiatori e non mi sembra sconfortevole. Certo, vorrei nella nuova abitazione adottare un impianto che mi faccia spendere ed inquinare meno.

grazie e ciao

Rispondi