[HELP] Acquisto caldaia a legna a fiamma rovescia

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

psq
Messaggi: 72
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:32 am

Messaggio da psq » lun lug 18, 2005 8:46 am

Alcune informazioni utili credo di avertele gia date, sui link delle varie caldaie trovi anche degli schemi di impianto gia fatti rispondenti alle tue esigenze ( inserimento caldaia a gas)
Ti consiglio anche di non condizionare troppo l'idraulico in quanto se a lavoro finito qualcosa non dovesse funzionare lui potrebbe scaricare le responsabilita' di un lavoro mal fatto. Piuttosto cambia idraulico.

Bradipoveloce
Messaggi: 22
Iscritto il: sab lug 09, 2005 10:46 am

Messaggio da Bradipoveloce » lun lug 18, 2005 1:14 pm

[quote="psq"]Alcune informazioni utili credo di avertele gia date, sui link delle varie caldaie trovi anche degli schemi di impianto gia fatti rispondenti alle tue esigenze ( inserimento caldaia a gas)


Sono andato un pò a vedere ma non riesco a trovarli. Mi scriveresti tu direttamente i link?

Grazie

CIAO


P.S. il fatto è che non cerco di condizionare l'idraulico ma , visto che dalle mie parti, gli idraulici non sono proprio preparatissimi su questo argomento, cerco di mettermi nella condizione di non buttare al vento diversi soldi (come ben saprai) ; è per questo che ti ho chiesto aiuto e i tempi stanno diventando stretti anche per l'acquisto della legna (devo ordinarla della giusta misura) e quindi devo capire se farlo o no questo impianto....almeno per quest'anno. Mi toccherebbe altrimenti rinviare al prossimo anno per potermi preparare + sull'argomento ma l'idea di ripassare un altro inverno al "freddo"..... mi prende proprio male.

psq
Messaggi: 72
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:32 am

Messaggio da psq » lun lug 18, 2005 3:41 pm

Per la lunghezza della legna puoi andare sul sicuro, praticamente tueete le caldaie della fascia di potenza che servono a te usano tronchetti di 50cm di lunghezza.

Per lo schema dell'impianto prova a guardare qui

http://www.unicalag.it/upload/libretti/0743_8_g2.pdf

Bradipoveloce
Messaggi: 22
Iscritto il: sab lug 09, 2005 10:46 am

Messaggio da Bradipoveloce » lun lug 18, 2005 3:55 pm

psq ha scritto: Per lo schema dell'impianto prova a guardare qui

http://www.unicalag.it/upload/libretti/0743_8_g2.pdf


Secondo te se facessi un impianto esattamente come dice qui....sarei tranuillo?

Ciao e grazie

psq
Messaggi: 72
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:32 am

Messaggio da psq » mar lug 19, 2005 8:17 am

un impianto cosi' e' altamente performante, inoltre e' predisposto anche per una futura istallazione di pannelli solari termici, che nel periodo estivo forniscono h2o sanitaria gratis e in inverno integrano il riscaldamento. L'unica modifica possibile e' quella che riguarda il boiler per h2o sanitaria; nello schema e' separato, mentre se hai problemi di spazio potresti optare per un puffer che ha un secondo bollitore interno a "bagnomaria".

Bradipoveloce
Messaggi: 22
Iscritto il: sab lug 09, 2005 10:46 am

Messaggio da Bradipoveloce » mar lug 19, 2005 12:04 pm

psq ha scritto: L'unica modifica possibile e' quella che riguarda il boiler per h2o sanitaria; nello schema e' separato, mentre se hai problemi di spazio potresti optare per un puffer che ha un secondo bollitore interno a "bagnomaria".

Ok grazie. Ovviamente la caldaia non sarà la gasogen 2, che se non erro è soffiata e non aspirata, o sbaglio? Immagino che per utilizzare lo schema possa andar bene qualunque caldaia. Della ASPIROTRONIC LE della thermorossi, cosa ne pensi? Ne sceglieresti un 'altra tu?

CIAO

psq
Messaggi: 72
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:32 am

Messaggio da psq » mar lug 19, 2005 1:43 pm

L'aspirotronic LE e' ottima, sicuramente tra le migliori. Ha il corpo caldaia vetrificato che dovrebbe garantire una durata pressoche' illimitata, e la gestione elettronica del ventilatore. Si colloca tra le caldaie tradizionali a controllo elettromeccanico e quelle ancora piu' evolute di produzione austriaca tipo questa dotate di sonda lambda sullo scarico.
La aspirotronic Le credo costi intorno ai 3500€. La gasogen 2 e' aspirata, ma esiste anche la versione aspirata a controllo elettronico. la trovi sempre sul sito della unicalg.
Lo schema non cambia, nel documento c'e' anche la formula per calcolare con precisione il volume del serbatoio di accumulo e tante altre informazioni utili.

Bradipoveloce
Messaggi: 22
Iscritto il: sab lug 09, 2005 10:46 am

Messaggio da Bradipoveloce » mer lug 20, 2005 10:21 am

psq ha scritto:L'unica modifica possibile e' quella che riguarda il boiler per h2o sanitaria; nello schema e' separato, mentre se hai problemi di spazio potresti optare per un puffer che ha un secondo bollitore interno a "bagnomaria".
Questa è un'ottima idea.... sai indicarmi qualche sito che riporta esempi di puffer con bollitore a bagnomaria?
Sbaglio dicendo che con un puffer del genere aumentano le dimensioni del serbatoio di accumulo?

CIAO

psq
Messaggi: 72
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:32 am

Messaggio da psq » mer lug 20, 2005 12:33 pm


Bradipoveloce
Messaggi: 22
Iscritto il: sab lug 09, 2005 10:46 am

Messaggio da Bradipoveloce » gio lug 21, 2005 11:14 am

Ciao psq, vorrei innanzitutto ringraziarti per le svariate notizie che mi hai dato e che sono state fondamentali per non "buttarmi" sul primo (idraulico) venuto e ritrovarmi deluso dal rendimento , se così vogliamo chiamarlo, dell'impianto. Proprio grazie alle tue notizie mi sono reso conto che idraulici (nella mia zona, ossia provincia di Firenze) competenti su questo tipo di impianti , non ce ne sono; mi chiedevo, quindi, se conoscevi qualche nome di ditta specializzata in questi impianti , da suggerirmi.

CIAO e grazie ancora

Benni
Messaggi: 38
Iscritto il: mar ott 19, 2004 5:53 pm
Località: Veneto

Messaggio da Benni » gio lug 21, 2005 8:43 pm

Anchio non sono un tecnico ma cerco di capirci qualcosa , quindi rivolgo questo mio pensiero a PSQ .
Se H2O del puffer non la faccio scendere sotto i 60° dovrò per forza fare tre cariche al giorno per avere acqua calda .Questo perchè nel puffer difficilmente si riuscirà ad accumulare H2O a temperatura superiore a 85° e si andrebbe ad utilizzare silo un salto termico di 25°.
Per migliorare il mio confort. ho 'pensato di usare un riscaldamento a pavimento che mi permette di usare H2O del puffer fino a 30° e quindi di recuperare il massimo prima di riaccendere la caldaia.
Per evitare il ritorno in caldaia a temperature inferiori a 65° c'è un primo circuito ragiunta la temperatura comincia a caricare il puffer.
L'H2O sanitaria o la si riscalda con serpentina all'interno del puffer che avendo circuito separato non ha problemi di temperatura bassa in quanto non c'è deposito tipo boile ma circuito passante.
Un mio amico ha installato sul tubo di uscaita un boiler elettrico per sopperire quando l'H2O è minore di 45° a recuperre il salto termico.
dimmi come la pensi visto che anche tu passerai a una caldaia a legna.
Ciao a risentirci

Bradipoveloce
Messaggi: 22
Iscritto il: sab lug 09, 2005 10:46 am

Messaggio da Bradipoveloce » gio lug 21, 2005 10:51 pm

Scusate ma inizio ad avere qualche dubbio....forse ho capito male !! Il boiler d'accumulo dalla capacità (per me ovviamente) di circa 1500 litri serve per far andare la caldaia al massimo e i radiatori e l'acqua calda sanitaria (visto che penso di prendere un accumulo con incorporato il boiler per l'acqua calda sanitaria, come mostratomi da psq) vengono riscaldati dall'accumulo, giusto? Al momento che la caldaia si spegne, (io rimango fuori casa dalle 7 alle 19) come fa l'acqua dell'accumulo a garantirmi una temperatura "idonea" ai radiatori? Se la caldaia si spegne presumo che anche l'acqua dell'accumulo si raffredderà, o sbaglio? Vi prego di farmi capire come funziona anche in rapporto al tempo ossia faccio un carico alle 7 di mattina..... fino a che ora + o - avrò i radiatori caldi?

Scusate la mia ignoranza ma sono appena entrato in questo "mondo".

CIAO


P.S. Psq ricordati di rispondermi anche all'altra domanda circa l'installatori.

Bradipoveloce
Messaggi: 22
Iscritto il: sab lug 09, 2005 10:46 am

Messaggio da Bradipoveloce » mar lug 26, 2005 5:29 pm

Psq sei scomparso?

Rispondi