riscaldamento battiscopa e UMIDITà

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

mao
Messaggi: 9
Iscritto il: lun gen 10, 2005 1:32 pm

riscaldamento battiscopa e UMIDITà

Messaggio da mao » ven apr 29, 2005 9:52 am

ciao
qualcuno mi può illustrare pregi e difetti di un impianto riscaldamento a battiscopa?
Quali conseguenze può avere sul problema dell'umidità da risalita?
grazie
buona giornata

Giorgio
Messaggi: 32
Iscritto il: mer ott 06, 2004 10:46 am
Località: Como

Re: riscaldamento battiscopa e UMIDITà

Messaggio da Giorgio » mar mag 03, 2005 9:46 am

mao ha scritto:ciao
qualcuno mi può illustrare pregi e difetti di un impianto riscaldamento a battiscopa?
Quali conseguenze può avere sul problema dell'umidità da risalita?
grazie
buona giornata
Prova a cercare sul forum (anche quello vecchio); molti post hanno trattato l'argomento esaustivamente anche in riferimento ai materiali. ciao.

beppe64
Messaggi: 82
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:15 pm
Località: Verona

Messaggio da beppe64 » mer mag 04, 2005 6:17 pm

I pregi: calore trasmesso per irraggiamento, copre tutto il perimetro esterno dell'abitazione, impianto totalmente a vista e ispezionabile, umidità dell'aria del 40-45%, l'acqua viaggia a bassa temperatura (a regime circa 40°), poca acqua nell'impianto (circa 8 litri in 100 mq), tempi di reazione immediati con il cambiamento climatico esterno, risolve i problemi di umidità di risalita, risparmio sulla bolletta e meno inquinamento;
i difetti: esteticamente si presenta come un battiscopa più grande e a tutti non piace, qualche volta si ha difficoltà d'inserimento nelle cucina esistenti con un zoccolo basso.
Ciao

Antonio M.
Messaggi: 49
Iscritto il: mar nov 30, 2004 4:40 pm

Messaggio da Antonio M. » gio mag 05, 2005 8:36 am

ciao beppe, che intendi quando dici " tempi di reazione immediati con il cambiamento climatico esterno" vuol dire che non ha molta inerzia termica? quindi non è come l'impianto a pavimento che invece ne ha molta...giusto?un'altra curiosità nell'impianto a pavimento quanta'acqua c'è per 100 mq

Avatar utente
robvi
Messaggi: 144
Iscritto il: mer ott 06, 2004 1:17 pm
Controllo antispam: diciotto
Contatta:

Messaggio da robvi » gio mag 05, 2005 10:51 am

Con tubi Pex 14x2, posati ad interasse medio di 150 mm, il contenuto è di circa 52 lt.

Ciao

beppe64
Messaggi: 82
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:15 pm
Località: Verona

Messaggio da beppe64 » gio mag 05, 2005 11:38 am

Esatto, l'impianto non deve riscaldare una struttura ma è il calore che propagandosi sul muro viene trasmesso all'ambiente, per cui la resa è veloce e anche la reazione nei confronti di cambi climatici.
ciao

ecocomp
Messaggi: 36
Iscritto il: sab nov 06, 2004 10:04 am
Località: Milano

Messaggio da ecocomp » gio mag 05, 2005 7:27 pm

Beppe64, scrive:
Esatto, l'impianto non deve riscaldare una struttura ma è il calore che propagandosi sul muro viene trasmesso all'ambiente, per cui la resa è veloce e anche la reazione nei confronti di cambi climatici.

Mi spiace contradirti, ma in questo modo riscaldi l'aria che a sua volta deve riscaldare il muro, come avviene per i radiatori. Come ho già precisato l'aria è un pessimo fluido per trasmettere il calore, infatti ha un bassissimo calore specifico (0,29 W/m2*°C) e un elevato volume specifico 1,2 Kg/m3, per trasmettere 1000W, supposto un aumento della temperatura dell'aria di 10°C, devi movimentare 1000/0,29*10=345 m3/h.
Se prendiamo a riferimento un normale locale di 50 m3, occorrono almeno
n.7 ricircolazioni/ora dell'aria ambiente, quasi una galleria del vento, molto meglio è scaldare la struttura con tubi posti sottointonaco in modo di evitare di coinvolgere l'aria. Saluti a tutti....

beppe64
Messaggi: 82
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:15 pm
Località: Verona

Messaggio da beppe64 » ven mag 06, 2005 7:17 am

No, non riscaldo l'aria che sale, infatti dalla fessura superiore del battiscopa non si percepisce l'aria che esce nemmeno con la prova accendino: l'aria non si muove. Il calore viene trasmesso con la propagazione molecolare (un po quello che avviene nel microonde), che piano piano sale e continua a riscaldare la parte superficiale della struttura, verticale (muratura) e orizzontale (pavimento). Bisogna vedere per rendersi conto, e bisogna viverci per apprezzare la sensazione di questo calore.

Antonio M.
Messaggi: 49
Iscritto il: mar nov 30, 2004 4:40 pm

Messaggio da Antonio M. » mer mag 11, 2005 8:20 am

e nell'impianto a pavimento, c'è un piccolo movimento d'aria oppure no??

ecocomp
Messaggi: 36
Iscritto il: sab nov 06, 2004 10:04 am
Località: Milano

zoccolino riscaldante o micronde ???!

Messaggio da ecocomp » mer mag 11, 2005 2:19 pm

beppe64 ha scritto:No, non riscaldo l'aria che sale, infatti dalla fessura superiore del battiscopa non si percepisce l'aria che esce nemmeno con la prova accendino: l'aria non si muove. Il calore viene trasmesso con la propagazione molecolare (un po quello che avviene nel microonde), che piano piano sale e continua a riscaldare la parte superficiale della struttura, verticale (muratura) e orizzontale (pavimento). Bisogna vedere per rendersi conto, e bisogna viverci per apprezzare la sensazione di questo calore.
Scusami, ma faccio fatica a capire; come è noto gli zoccolini riscaldanti sono costituiti in genere da tubi in rame con una serie di alette dello stesso materiale che servono ad aumentare la superficie di scambio con l'aria, inoltre hanno una fessura in basso e una in alto per il passaggio dell'aria, quindi è l'aria che riscaldata dalle alette, salendo in adiacenza al muro lo scalda. Mi è difficile seguire l'anologia con il micronde, inoltre puoi spiegare meglio il concetto di propagazione molecolare; di quali molecole parli, forse quelle dell'aria?!
Antonio M. scrive
"e nell'impianto a pavimento, c'è un piccolo movimento d'aria oppure no??"
Anche l'impianto a pavimento radiante movimenta l'aria per tutta la superficie riscaldata, specie nella fase di messa a regime del sistema. E' opinione diffusa degli addetti ai lavori che il 50% del calore è trasmesso per convenzione (aria in movimento) e il restante 50% è trasmesso per irraggiamento (raggi infrarossi, senza movimentazione dell'aria.
Saluti a tutti......

beppe64
Messaggi: 82
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:15 pm
Località: Verona

Messaggio da beppe64 » mer mag 11, 2005 4:33 pm

Si' e difficile da spiegare e molto più semplice vedere; anch'io ho fatto fatica, anzi non riuscivo a capire come il calore potesse lambire la parete senza movimentare l'aria....eppure succede questo, a patto che l'impianto sia dimensionato e installato a doc; se perdiamo questo equilibrio allora l'impianto funziona come un mini radiatorino che circonda l'ambiente con tutti i difetti dovuti alla convezione.
L'aria che esce dalla fessura non si percepisce poichè le molecole d'aria riscaldano quelle più in alto e così via; questa propagazione del calore non movimenta l'aria.
Ma io non devo mica convincere nessuno!!!! e se Ecocomp è convinto che il suo sistema sia il migliore al mondo, in qualsiasi situazione, latidudine e longitudine, meglio per lui!! io sono abituato a mettermi in discussione e a pensare che anche altri sistemi hanno degli aspetti positivi, magari solo il costo.
Se questa vuole essere una discussione o confronto di pareri ci sto, se invece è una lotta per definire qual'è il miglior impianto, no!
ciao

ecocomp
Messaggi: 36
Iscritto il: sab nov 06, 2004 10:04 am
Località: Milano

Messaggio da ecocomp » gio mag 12, 2005 8:01 am

Caro Beppe

ecocomp
Messaggi: 36
Iscritto il: sab nov 06, 2004 10:04 am
Località: Milano

Messaggio da ecocomp » gio mag 12, 2005 8:05 am

Caro Beppe, nessun spirito polemico, ne dimostrare sistemi migliori, ma semplicemente per conoscere meglio gli aspetti funzionali del sistema a zoccolino di cui ignoravo il funzionamento,..ciao

albalira
Messaggi: 18
Iscritto il: ven ott 08, 2004 7:22 am

Riscaldamento a battiscopa

Messaggio da albalira » gio mag 12, 2005 4:08 pm

Caro Beppe,
puoi spiegare in modo più dettagliato cosa vuol dire "dimensionato ed installato a doc"? Grazie

Antonio M.
Messaggi: 49
Iscritto il: mar nov 30, 2004 4:40 pm

Messaggio da Antonio M. » gio mag 12, 2005 8:05 pm

ragazzi...a questo punto chiariamo un pò il concetto: se ho ben capito l'impianto a battiscopa trasmette il calore solo ed esclusivamente per irraggiamento, mentre quello a pavimento 50% e 50% .... mi sembra un pò strana sta cosa...

Rispondi