Il nodo dei passaggi degli impianti dall'esterno all'interno

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Rispondi
Gio&Cri
Messaggi: 105
Iscritto il: dom apr 15, 2012 9:01 am
Controllo antispam: cinque

Il nodo dei passaggi degli impianti dall'esterno all'interno

Messaggio da Gio&Cri » lun gen 18, 2021 8:46 pm

<Salve,come lo risolvete il passaggio delle condutture della Vmc dall'interno all'esterno?
Mi spiego meglio. Ho il posizionamento della VMC in garages e le tubature per l'adduzione e l'espulzione di aria sono nei lati dell'edificio di cui uno attraversa il bagno a soffitto. Va detto che il garage è da considerare un locale freddo percui isolerò con styrodur da 8 cm a terra e cartongesso con isolante da 5 cm a soffitto. Questo mi serve per la certificazione casaclima .Da premettere che la platea è isolata con styrodur su tutta la superfice. Dall'abitazione al garage ci sono una serie di corrugati e la centralina dell'adduzione dell'acqua per l'impianto idraulico.
Come li risolvete questi nodi?
Grazie Giorgio
PS se fosse semplice posterei delle foto

Paolo Boni
Messaggi: 3589
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: Il nodo dei passaggi degli impianti dall'esterno all'interno

Messaggio da Paolo Boni » lun gen 18, 2021 11:51 pm

Mi pare tutto sbagliato.
Non si mette la vmc in locale freddo
Non si fanno canalizzazioni lunghe di immissiine ed espulsione.

Spessori isolante mi paiono troppo bassi per parlare di casaclima

Gio&Cri
Messaggi: 105
Iscritto il: dom apr 15, 2012 9:01 am
Controllo antispam: cinque

Re: Il nodo dei passaggi degli impianti dall'esterno all'interno

Messaggio da Gio&Cri » mer gen 20, 2021 6:12 pm

Buona sera Paolo,mi sono spiegato male. La costruzione trattasi di una bifamiliare tutta su un piano compreso i garage. Le stratigrafie sono:Solaio 20cm Xlam barriera al vapore un primo strato di lana di roccia da cm 6 con interposti magatelli 5x5 con punto chiodo un altro strato posto ortogonalmente cosi da interrompere il ponte termico,dal centro verso i lati montati dei murali in legno tagliati a cuneo con pendenza e di nuovo riempiti di lana di roccia,chiusura con plewood da cm2,5 e impermeabilizzazione con Evalon. Le pareti Xlam da cm 10 cinque strati ,lana di roccia cm12 su tutto il perimetro con aggiunta intorno alle finestre di un altro strato da cm5 x120 cm,telo anti raggi Uv e parete ventilata rivestita con HPL. interno freno vapore lana di roccia e fibrogesso da cm1,5. Il tutto con tenuta all'aria.Siccome nel garage con basculante è considerato locale freddo aggiungo xps sopra la platea le pareti divisorie tra casa e garage sono doppie per un totale di cm16 e a soffitto cartongesso accoppiato con xps da cm 5. Tieni conto che la platea è coibbentata . La coibbentazione gira su tutta casa senza interruzione.
Ora ,da casa al garage ci sono una serie di attraversamenti compreso le tubazioni da mm160 per la VMC come affrontate questo passaggio?

Il professore
Messaggi: 38
Iscritto il: mer dic 18, 2019 6:01 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Il nodo dei passaggi degli impianti dall'esterno all'interno

Messaggio da Il professore » gio gen 21, 2021 2:24 pm

Ciao,
se la VMC è in locale non riscaldato esistono VMC con resistenza aria in ingresso che può essere attivata solo quando la temperatura esterna è molto bassa.

Il professore
Messaggi: 38
Iscritto il: mer dic 18, 2019 6:01 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Il nodo dei passaggi degli impianti dall'esterno all'interno

Messaggio da Il professore » gio gen 21, 2021 2:26 pm

Gio&Cri ha scritto:
lun gen 18, 2021 8:46 pm
<Salve,come lo risolvete il passaggio delle condutture della Vmc dall'interno all'esterno?
Mi spiego meglio. Ho il posizionamento della VMC in garages e le tubature per l'adduzione e l'espulzione di aria sono nei lati dell'edificio di cui uno attraversa il bagno a soffitto. Va detto che il garage è da considerare un locale freddo percui isolerò con styrodur da 8 cm a terra e cartongesso con isolante da 5 cm a soffitto. Questo mi serve per la certificazione casaclima .Da premettere che la platea è isolata con styrodur su tutta la superfice. Dall'abitazione al garage ci sono una serie di corrugati e la centralina dell'adduzione dell'acqua per l'impianto idraulico.
Come li risolvete questi nodi?
Grazie Giorgio
PS se fosse semplice posterei delle foto
Come dice Paolo 8 cm di xps a pavimento non bastano per Casa Clima

Paolo Boni
Messaggi: 3589
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: Il nodo dei passaggi degli impianti dall'esterno all'interno

Messaggio da Paolo Boni » dom gen 24, 2021 12:50 am

Ritengo sempre che gli spessori di coibente siano "deboli".
Per rispondere alla domanda i passaggi li devi fare tra loro staccati (ogni tubo un foro). I tubi che passano meglio rigidi piuttosto che flessibili per via che riesci a sigillarli meglio. Devi sigillarli da entrambe i lati e devi sigillare il tubo, non lo strato isolante a contorno.
Spero di avere interpretato la tua domanda

Gio&Cri
Messaggi: 105
Iscritto il: dom apr 15, 2012 9:01 am
Controllo antispam: cinque

Re: Il nodo dei passaggi degli impianti dall'esterno all'interno

Messaggio da Gio&Cri » ven gen 29, 2021 7:39 pm

Buona sera,per i passaggi il mio architetto si è interfacciato con casaclima e hanno trovato la soluzione. Ora ho un altro dubbio stanno procedendo a chiudere dopo gli impianti le pareti con fibrogesso invece il soffitto è cartongesso , ora dove si incontrano visto che sono materiali diversi fesurerà in futuro? che tipo di accortezze bisogna adottare?
Grazie sempre per i consigli.
Saluti Giorgio

Rispondi