Casa Attiva no allacciamenti Enel

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Rispondi
Il professore
Messaggi: 29
Iscritto il: mer dic 18, 2019 6:01 pm
Controllo antispam: diciotto

Casa Attiva no allacciamenti Enel

Messaggio da Il professore » mar feb 04, 2020 7:22 pm

Buon Giorno,

domandone per gli esperti


sono in fase di offerta per una nuova costruzione dove il mio Committente richiede una abitazione senza collegamento all' Enel?
E' possibile in italia?
Che accumulo dovrei montare?
Costruzione di 200 Mq da 3 Kwh/mqa
Qualcuno hai mai realizzato una casa autosufficiente senza allaccio energia elettrica?

salutoni

Paolo Boni
Messaggi: 3572
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: Casa Attiva no allacciamenti Enel

Messaggio da Paolo Boni » mar feb 04, 2020 10:05 pm

Dipende sempre i 3 kWh/mqa come sono stati calcolati.

IngMR
Messaggi: 658
Iscritto il: mer dic 05, 2012 10:27 am
Controllo antispam: cinque

Re: Casa Attiva no allacciamenti Enel

Messaggio da IngMR » mer feb 05, 2020 8:27 am

da quanto ne so (e ammetto di non essermi aggiornato troppo in materia ultimamente), le batterie di accumulo non sono ancora troppo convenienti in rapporto costo/ciclo di vita/rendimento. Ipotizzare una scelta di questo tipo potrebbe essere tanto interessante quanto un azzardo. Se poi ci sono novità che non conosco, tanto felice di scoprirle

Paolo Boni
Messaggi: 3572
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: Casa Attiva no allacciamenti Enel

Messaggio da Paolo Boni » mer feb 05, 2020 10:54 am

la problematica è la continuità di potenza ed accumulo.
Troppo spesso si calcola la capacità di produzione del fotovoltaico con semplici tabelle che hanno una media assolutamente NON VERITIERA.
Inoltre il funzionamento della casa effettivo pure questo viene calcolato con legge 10 o con i semplici certificati energetici che non tengono conto di una infinità di variabili. Ultima cosa si dovrebbe conoscere benissimo lo stile di vita dei proprietari per riuscire a fare una stima veritiera dell'effettiva potenza utile. Se infine si calcola che tutta l'energia elettrica la utilizza la sera si deve conoscere bene anche il carico di picco.

Morale. vuoi fare una casa indipendente. La puoi fare ma devi utilizzare software in simulazione dinamica che ti garantiscono l'effettivo funzionamento, altrimenti rischi solo di non riuscire a farlo funzionare.
Paolo

gmauro
Messaggi: 8
Iscritto il: gio lug 10, 2008 10:06 pm

Re: Casa Attiva no allacciamenti Enel

Messaggio da gmauro » mer feb 05, 2020 3:20 pm

L’operazione non ha senso né dal punto di vista economico né dal punto di vista tecnico. Mediamente in un anno la produzione di fotovoltaico è sbilanciata nel periodo estivo (sovrapproduzione dovuta ovviamente al maggior numero di ore di presenza del sole) a scapito del periodo invernale (nel mio caso la % di produzione nelle migliori giornate in inverno è del 20% rispetto alle migliori giornate d’estate). La situazione si ribalta per quanto riguarda i consumi, che in una casa elettrica sono sbilanciati nel periodo invernale; questo fatto ti obbligherebbe, conoscendo a priori il fabbisogno elettrico, a montare una equivalente potenza che (moltiplicata per il tempo di produzione) produrrebbe il fabbisogno richiesto. Purtroppo per stoccare una quantità di energia del genere ti servirebbero delle batterie dalla capacità enorme, per consentirti di stoccare la sovrapproduzione estiva per l’utilizzo invernale (migliaia di kWh). Attualmente i prezzi degli accumuli sono circa (a spanne) un migliaio di euro a kWh, il che li rende economicamente insensati già per stoccaggi sotto i 10kwh, a meno di incentivi o altro (acquisto a prezzo installatore e montaggio ‘fai da te’). Questo, a che pro? Per non vendere la sovrapproduzione all’enel?

Il professore
Messaggi: 29
Iscritto il: mer dic 18, 2019 6:01 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Casa Attiva no allacciamenti Enel

Messaggio da Il professore » gio feb 06, 2020 12:15 pm

grazie a tutti per le info

Rispondi