Scelta haus in legno

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

IngMR
Messaggi: 643
Iscritto il: mer dic 05, 2012 10:27 am
Controllo antispam: cinque

Re: Scelta haus in legno

Messaggio da IngMR » mer ott 16, 2019 2:24 pm

e invece no, perchè (in parte giustamente) i costruttori approfittano delle variazioni chieste. Tanti clienti cambiano idea in corso d'opera, anche a contratti chiusi. Tante realtà approfittano di questa cosa per applicare extra costi anche dove in realtà non ce ne dovrebbero essere. Giusto o no, fa parte del gioco.

Il problema sta sempre nella definizione di chiavi in mano, che non è mai completa di tutto tutto tutto. Come già ti han suggerito, il modo migliore per tener limitate le possibilità di spiacevoli sorprese è quella di NON fare il chiavi in mano. Sei un tecnico, hai il grandissimo vantaggio di sapere, prevenire, organizzare, ottimizzare, migliorare i lavori. L' "unico referente" è una preoccupazione di un cliente standard, tu da tecnico gli imprevisti dovresti prevenirli e, nel caso, gestirli al meglio.
Mia opinione....
ciao

axelscorpion
Messaggi: 10
Iscritto il: gio ott 10, 2019 1:03 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Scelta haus in legno

Messaggio da axelscorpion » mer ott 16, 2019 3:29 pm

capisco il discorso. Però se uno definisce tutto prima e non cambia nulla.. non dovrebbero esserci extra.
Se prendo un grezzo o grezzo avanzato, poi devo trovare degli impiantisti che sappiano lavorare all'interno di una casa in legno prefabbricata.
capisco che se appalto tutto ad una haus sicuramente ricaricano il costo per tutto quello che non fanno direttamente loro, ma non possono chiedermi extra se non per mie modifiche.
Io credo che magari dividendo parto con un costo minore, ma alla fine? più soggetti coinvolti e più aumenta il rischio che mi chiedano extra per interferenze tra i vari soggetti..

Paolo Boni
Messaggi: 3536
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: Scelta haus in legno

Messaggio da Paolo Boni » mer ott 16, 2019 3:30 pm

Elenco non completo di tutte le esclusioni che ad oggi mi sono capitate da varie aziende chiavi in mano.
Vi giuro che pur essendo tecnico specialista di questo mondo e pur sapendo leggere i contratti ed i preventivi ancora oggi mi riescono a fregare e mi trovo delle assurdità escluse.


• Organizzazione del cantiere e sua recinzione a norma
• Presa di responsabilità dell’Impresa capofila che dichiara le lavorazioni all’ufficio tecnico e che rimane responsabile del cantiere anche durante l’ingresso delle altre maestranze
• Scavi, reinterri e smaltimento terreno in eccesso
• Opere in cemento armato (platea o interrato)
• Guaine su platea e controterra
• guaina ad incollaggio esterna tra dado rialzato e muratura strutturale in legno (molto spesso esclusa e considerata opere esterne)
• Gru di cantiere
• Cassone per la raccolta dei rifiuti prodotti e suo smaltimento presso discariche autorizzate
• Tutti gli allacci dall’abitazione al confine di proprietà (fognatura, acqua, gas, telefono, enel, ecc.) eseguiti non dagli elettricisti o idraulici dell'azienda chiavi in mano
• Certificazioni di conformità impiantistica, idraulica ed elettrica, delle tubazioni che da limite proprietà arrivano a ingresso platea per poi proseguire con Impiantisti impresa prefabbricatrice e con le loro certificazioni di conformità
• Quadro elettrico di cantiere
• Allaccio acqua di cantiere
• Impianto di messa a terra
• Bagno chimico
• Ponteggio
• Tutte le pavimentazioni esterne comprese le realizzazioni dei marciapiedi in cls o delle platee
• Recinzione definitiva del lotto
• Vano contatori a filo strada dove alloggiare tutti i contatori degli allacci
• Stuccature e Tinteggiature (viste a volte esclusa)
• Soglie porte di ingresso (viste a volte esclusa)
• predisposizione split prevista solamente per corrugato elettrico e non la parte di scarico condensa (vista pure questa)
• Cancelli carrai e pedonali
• Alcuni escludono la canna fumaria (chiedere caso per caso)
• esclusione tubo ventilazione cappa (viste a volte esclusa)
• Alcuni escludono l’antenna televisiva da conteggiare a parte
• Linea Vita su copertura (alcune volte trovata esclusa)
• Smobilizzo finale del cantiere

Paolo Boni

IngMR
Messaggi: 643
Iscritto il: mer dic 05, 2012 10:27 am
Controllo antispam: cinque

Re: Scelta haus in legno

Messaggio da IngMR » mer ott 16, 2019 4:34 pm

Paolo Boni ha scritto:
mer ott 16, 2019 3:30 pm
Elenco non completo di tutte le esclusioni che ad oggi mi sono capitate da varie aziende chiavi in mano.
Vi giuro che pur essendo tecnico specialista di questo mondo e pur sapendo leggere i contratti ed i preventivi ancora oggi mi riescono a fregare e mi trovo delle assurdità escluse.


• Organizzazione del cantiere e sua recinzione a norma
• Presa di responsabilità dell’Impresa capofila che dichiara le lavorazioni all’ufficio tecnico e che rimane responsabile del cantiere anche durante l’ingresso delle altre maestranze
• Scavi, reinterri e smaltimento terreno in eccesso
• Opere in cemento armato (platea o interrato)
• Guaine su platea e controterra
• guaina ad incollaggio esterna tra dado rialzato e muratura strutturale in legno (molto spesso esclusa e considerata opere esterne)
• Gru di cantiere
• Cassone per la raccolta dei rifiuti prodotti e suo smaltimento presso discariche autorizzate
• Tutti gli allacci dall’abitazione al confine di proprietà (fognatura, acqua, gas, telefono, enel, ecc.) eseguiti non dagli elettricisti o idraulici dell'azienda chiavi in mano
• Certificazioni di conformità impiantistica, idraulica ed elettrica, delle tubazioni che da limite proprietà arrivano a ingresso platea per poi proseguire con Impiantisti impresa prefabbricatrice e con le loro certificazioni di conformità
• Quadro elettrico di cantiere
• Allaccio acqua di cantiere
• Impianto di messa a terra
• Bagno chimico
• Ponteggio
• Tutte le pavimentazioni esterne comprese le realizzazioni dei marciapiedi in cls o delle platee
• Recinzione definitiva del lotto
• Vano contatori a filo strada dove alloggiare tutti i contatori degli allacci
• Stuccature e Tinteggiature (viste a volte esclusa)
• Soglie porte di ingresso (viste a volte esclusa)
• predisposizione split prevista solamente per corrugato elettrico e non la parte di scarico condensa (vista pure questa)
• Cancelli carrai e pedonali
• Alcuni escludono la canna fumaria (chiedere caso per caso)
• esclusione tubo ventilazione cappa (viste a volte esclusa)
• Alcuni escludono l’antenna televisiva da conteggiare a parte
• Linea Vita su copertura (alcune volte trovata esclusa)
• Smobilizzo finale del cantiere

Paolo Boni
ciao, provo a mettermi dalla parte del costruttore. Partendo dal presupposto che devono ragionare su dati il più possibile certi, spesso (issimo?) si trovano di fronte il vuoto totale: poche informazioni, pochi disegni, poche informazioni, tantissime incertezze. Parlo riferendomi anche alla media qualità professionale. Dal punto di vista aziendale ha un senso lasciar fuori diverse delle voci elencate. Credo che se fossero certi, o maggiormente sicuri, di aver spesso a che fare con professionisti competenti in grado di fornire al momento giusto le informazioni giuste, allora cambierebbero politica. Per alcune voci capisco il loro punto di vista base (che a volte cambiano), ma per altre anche io resto allibito (vedi linea vita, soglie,...)

IngMR
Messaggi: 643
Iscritto il: mer dic 05, 2012 10:27 am
Controllo antispam: cinque

Re: Scelta haus in legno

Messaggio da IngMR » mer ott 16, 2019 4:38 pm

axelscorpion ha scritto:
mer ott 16, 2019 3:29 pm
capisco il discorso. Però se uno definisce tutto prima e non cambia nulla.. non dovrebbero esserci extra.
Se prendo un grezzo o grezzo avanzato, poi devo trovare degli impiantisti che sappiano lavorare all'interno di una casa in legno prefabbricata.
capisco che se appalto tutto ad una haus sicuramente ricaricano il costo per tutto quello che non fanno direttamente loro, ma non possono chiedermi extra se non per mie modifiche.
Io credo che magari dividendo parto con un costo minore, ma alla fine? più soggetti coinvolti e più aumenta il rischio che mi chiedano extra per interferenze tra i vari soggetti..
perdonami se insisto. "Però se uno definisce tutto prima e non cambia nulla.. non dovrebbero esserci extra" . se definisci tutto prima hai la possibilità di coordinare meglio il lavoro di tutti. In qualità di tecnico ti troveresti comunque nella situazione di dover coordinare il lavoro di tutti anche se tu non fossi il cliente e ci fosse un chiavi in mano. Se il cliente fosse una persona terza, avresti il dovere di coordinare, controllare, condividere il lavoro di tutti anche se rientrano in un contratto chiavi in mano. Se non lo fai, più che agli extra, rischi di trovarti di fronte dei problemi (anche con costruttori di livello)

Avatar utente
tmx64
Messaggi: 2398
Iscritto il: gio lug 02, 2009 3:25 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Milano

Re: Scelta haus in legno

Messaggio da tmx64 » mer ott 16, 2019 5:46 pm

Ciao a tutti.
Secondo me, è sbagliato ragionare con il concetto di "chiavi in mano" quando mi costruisco una casa. Costruire una casa non è come comprare un'auto. Non esiste un limite o una definizione x il concetto di "chiavi in mano" x una casa in costruzione. Ognuno lo intende come meglio gli pare o gli conviene.
Prendiamo per esempio la VMC: posso fare un chiavi in mano sia con la VMC che anche senza!
Si può applicare il concetto del chiavi in mano forse solo nel caso io vada a comprare la casa (vedi acquisto tramite notaio / passaggio di proprietà), non certo quando me la costruisco.

Per Axelscorpion:
Come già detto da altri, l'unico modo per risparmiare veramente è gestire separatamente le varie macro-voci.
Sperare di risparmiare con un chiavi in mano fatto da qualche Haus è (secondo me, naturalmente!) illusorio, in quanto non andrai a risparmiare ma acquisterai solo qualcosa di minor valore. Nel senso che se qualcuno costa meno è semplicemente perchè mi da qualcosa di meno (in qualità e/o in quantità).


ciao
thomas

axelscorpion
Messaggi: 10
Iscritto il: gio ott 10, 2019 1:03 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Scelta haus in legno

Messaggio da axelscorpion » mer ott 16, 2019 6:17 pm

Ma io vorrei appaltare tutte le opere citate ad un impresa e alla haus tutto quando dalla fondazione in su. Un eventuale possibilità sarebbe nel comprare un grezzo avanzato e poi appaltare la rimanente parte ai vari impiantisti e/o piastrellisti.. ma facendo così chi mi certifica energeticamente la casa? Se un domani ho problemi ognuno se ne può lavare le mani dando la colpa ad altri..
Un mio amico con wolf ha fatto 2 appalti, uno con wolf e uno con un altra impresa che ha fatto impianti piastrelle e cartongesso.. però era un impresa suggerita dalla haus ed è stata la haus a fare il progetto e a determinare l'importo. Il cliente ha solo pagato 2 società invece che una..

Paolo Boni
Messaggi: 3536
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: Scelta haus in legno

Messaggio da Paolo Boni » gio ott 17, 2019 1:09 pm

Scusa Axelscorpion non vorrei sembrare quello che vuole convincerti sul non chiavi in mano.
Io ho solamente fatto un elenco di cose a me capitate, il che non vuol dire che capitino sempre.
Consiglio che ti posso dare è di fare molta attenzione alla parte Commerciale. Mi spiego meglio. Il tuo interlocutore commerciale della Haus di turno per il chiavi in mano è quello che ti indirizza fin da subito ed è anche quello che se punta solamente a fare il commerciale ti può creare problemi successivi dato che non sarà poi lui a doverti gestire ma la Haus con cui hai firmato.
Consiglio valuta bene quanto è professionale il commerciale e quanto ha voglia di aiutarvi a strutturare un chiavi in mano veramente completo, questo farà la differenza.

Ho visto molte aziende famose giocarsi interi mercati provinciali e regionali proprio per incompetenza del ramo commerciale, non tanto sull'accalappiarsi lavori, quanto sul creare confusione tra clienti ed Haus una volta iniziati i lavori.

Il mondo delle Haus, quelle che hai citato mediamente lavorano tutte bene. Diventa solamente questione di cosa ti offrono.
Ultima tutela, visto che tuo padre è tecnico fai gestire a lui la D.L. ( o meglio a qualcuno di sua conoscenza) così se qualcosa non va viene meglio tutelato.

Nel caso tu voglia scegliere un tecnico consigliato dall'azienda, fai in modo che risponda direttamente a te facendo un contratto diretto tra te e lui e pagandolo direttamente senza passare dalla Haus. Le haus serie accettano senza problemi.
Paolo

axelscorpion
Messaggi: 10
Iscritto il: gio ott 10, 2019 1:03 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Scelta haus in legno

Messaggio da axelscorpion » gio ott 17, 2019 2:27 pm

Si si, ma io vi ringrazio per i consigli, li ascolto comunque tutti.
La DL la farei io (mio padre) quindi avrei un controllo in più sicuramente.
Ho sentito la Marlegno, mi sembra una bella realtà e sono disponibili a fare anche tutte le opere esterne e di fondazione.
qualcuno ha avuto esperienza con loro?
grazie

Avatar utente
tmx64
Messaggi: 2398
Iscritto il: gio lug 02, 2009 3:25 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Milano

Re: Scelta haus in legno

Messaggio da tmx64 » gio ott 17, 2019 3:42 pm

Ciao Axle.
Sono tutte Haus con i loro pregi e difetti..
Da alcune anche il chiavi in mano non è che sia proprio così come sembra.
Per esempio, la Wolf che hai citato, nelle nostre zone (Milano, Pavia,..) in genere si occupa al massimo del grezzo avanzato e poi devi fare una secondo contratto con la ditta Forni (loro commerciale di Garlasco - PV) che ti farà tutto il resto con i suoi artigiani. I due contratti sono separati anche se il logo Wolf Haus è presente su tutto. Dal punto di vista giuridico (faccio naturalmente un'ipotesi), i problemi con uno non verranno certo risolti dall'altro.

Per farla breve: starei attento magari a idealizzare troppo in concetto del chiavi in mano.

Altrimenti, se voglio un unico vero referente, faccio un discorso di acquisto classico e mi rivolgo al mercato immobiliare.
In Lombardia ci sono già una serie di interventi immobiliari fatti con le case prefabbricate in legno.

Per esempio, visto che tu sei in zona Lodi, è già in costruzione questo intervento a San Donato Milanese (MI)
http://lecasedelbenessere.it/

Ne sta anche partendo uno a Melegnano con 15 villette...


ciao
Thomas

gigilatrottola
Messaggi: 15
Iscritto il: mer ott 02, 2019 9:07 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Scelta haus in legno

Messaggio da gigilatrottola » sab ott 19, 2019 8:22 pm

Utente anonimo ha scritto:
gio ott 10, 2019 5:37 pm
Non mi pare...
Ho fatto i conti basandomi sui dati disponibili e sul listino della casa che rappresento. Dirò di più ai prezzi riportati potrei togliere tranquillamente un altro 20% comprando io il solo grezzo e facendolo montare e rifinire dai miei operai specializzati( dotati di certificazione valida in tutta europa ) in pratica quello che faccio abitualmente ormai. Poi se do fastidio a chi è solito straricaricare e straguadagnare, ditelo che riprendo a farmi i fatti miei lasciando il forum, cosa peraltro già chiesta agli amministratori un mesetto fa. Ma non ho mai ricevuto nessuna risposta.
A titolo di esempio ordine appena ricevuto... Casa di 88 mq. Prezzo 102.000 completa di tutto, persino l'impianto fotovoltaico e la pompa di calore....esagero anche qui ?

Mi faccia un preventivo allora. Di quale produttore parliamo? Che tipologia di immobili costruite?

IngMR
Messaggi: 643
Iscritto il: mer dic 05, 2012 10:27 am
Controllo antispam: cinque

Re: Scelta haus in legno

Messaggio da IngMR » sab ott 19, 2019 9:38 pm

gigilatrottola ha scritto:
sab ott 19, 2019 8:22 pm
Utente anonimo ha scritto:
gio ott 10, 2019 5:37 pm
Non mi pare...
Ho fatto i conti basandomi sui dati disponibili e sul listino della casa che rappresento. Dirò di più ai prezzi riportati potrei togliere tranquillamente un altro 20% comprando io il solo grezzo e facendolo montare e rifinire dai miei operai specializzati( dotati di certificazione valida in tutta europa ) in pratica quello che faccio abitualmente ormai. Poi se do fastidio a chi è solito straricaricare e straguadagnare, ditelo che riprendo a farmi i fatti miei lasciando il forum, cosa peraltro già chiesta agli amministratori un mesetto fa. Ma non ho mai ricevuto nessuna risposta.
A titolo di esempio ordine appena ricevuto... Casa di 88 mq. Prezzo 102.000 completa di tutto, persino l'impianto fotovoltaico e la pompa di calore....esagero anche qui ?

Mi faccia un preventivo allora. Di quale produttore parliamo? Che tipologia di immobili costruite?
Lascia perdere, credimi........

Avatar utente
hm52
Messaggi: 860
Iscritto il: gio feb 11, 2010 7:37 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Bassano del Grappa
Contatta:

Re: Scelta haus in legno

Messaggio da hm52 » gio ott 24, 2019 7:26 am

Paolo Boni ha scritto:
mer ott 16, 2019 3:30 pm
Elenco non completo di tutte le esclusioni che ad oggi mi sono capitate da varie aziende chiavi in mano.
Vi giuro che pur essendo tecnico specialista di questo mondo e pur sapendo leggere i contratti ed i preventivi ancora oggi mi riescono a fregare e mi trovo delle assurdità escluse.


• Organizzazione del cantiere e sua recinzione a norma
• Presa di responsabilità dell’Impresa capofila che dichiara le lavorazioni all’ufficio tecnico e che rimane responsabile del cantiere anche durante l’ingresso delle altre maestranze
• Scavi, reinterri e smaltimento terreno in eccesso
• Opere in cemento armato (platea o interrato)
• Guaine su platea e controterra
• guaina ad incollaggio esterna tra dado rialzato e muratura strutturale in legno (molto spesso esclusa e considerata opere esterne)
• Gru di cantiere
• Cassone per la raccolta dei rifiuti prodotti e suo smaltimento presso discariche autorizzate
• Tutti gli allacci dall’abitazione al confine di proprietà (fognatura, acqua, gas, telefono, enel, ecc.) eseguiti non dagli elettricisti o idraulici dell'azienda chiavi in mano
• Certificazioni di conformità impiantistica, idraulica ed elettrica, delle tubazioni che da limite proprietà arrivano a ingresso platea per poi proseguire con Impiantisti impresa prefabbricatrice e con le loro certificazioni di conformità
• Quadro elettrico di cantiere
• Allaccio acqua di cantiere
• Impianto di messa a terra
• Bagno chimico
• Ponteggio
• Tutte le pavimentazioni esterne comprese le realizzazioni dei marciapiedi in cls o delle platee
• Recinzione definitiva del lotto
• Vano contatori a filo strada dove alloggiare tutti i contatori degli allacci
• Stuccature e Tinteggiature (viste a volte esclusa)
• Soglie porte di ingresso (viste a volte esclusa)
• predisposizione split prevista solamente per corrugato elettrico e non la parte di scarico condensa (vista pure questa)
• Cancelli carrai e pedonali
• Alcuni escludono la canna fumaria (chiedere caso per caso)
• esclusione tubo ventilazione cappa (viste a volte esclusa)
• Alcuni escludono l’antenna televisiva da conteggiare a parte
• Linea Vita su copertura (alcune volte trovata esclusa)
• Smobilizzo finale del cantiere

Paolo Boni
Mancano sempre anche le prove sui cubetti, le conformità sulle strutture in legno, la direzione tecnica del cantiere in materia strutture in legno, il libretto di uso e manutenzione ecc. ecc. ecc.

Rispondi