Demolizione/Ricostruzione con detrazioni. Quale materiali scegliere?

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

gigilatrottola
Messaggi: 17
Iscritto il: mer ott 02, 2019 9:07 pm
Controllo antispam: diciotto

Demolizione/Ricostruzione con detrazioni. Quale materiali scegliere?

Messaggio da gigilatrottola » gio ott 03, 2019 8:52 pm

Finalmente ci hanno approvato il progetto. Adesso l'enigma è il sistema di costruzione. Sicuramente preferiamo la struttura in legno. Ma il resto? Non vorremmo farla in calcestruzzo, mattoni ecc... Ci piacerebbe in bioedilizia ma sembra che nonostante si utilizzino materiali poveri ed ecosostenibili i prezzi non sono affatto sostenibili. :D

Un parametro che non abbiamo tenuto conto, e crediamo di non essere gli unici, sono i mq persi per i muri perimetrali.
Noi pensavamo di costruirci una casa da 100 mq circa che moltiplicato per 1.500, 2.000 ci sarebbe costata 150.000/200.000 €. Però la casa non sarebbe stata da 100 mq, ma da 70 mq (?) perché bisogna togliere i mq occupati dai muri perimetrali che più sono spessi, minore è la metratura calpestabile.

Alla fine abbiamo concluso il progetto, dopo tantissime rotture di scatole con la soprintendenza, con 125 mq calpestabili, però dobbiamo costruirne ben 180 mq e i costi sono decisamente diversi. Come sempre c'è stata poca chiarezza e i tecnici ci hanno speculato su.

Abbiamo contattato un'impresa della zona che ha in vendita nel paese vicino una villa di simile metratura al prezzo di 280.000 € compreso un appezzamento di terra. Ma noi il terreno l'abbiamo già pagato, il progetto con rilievi, geologo ecc... li abbiamo già pagati. Per logica dovrebbe costarci meno di 280.000 €. Ed invece ci hanno chiesto la bellezza di 400.00 € senza aver scelto le finiture.

Qual è il miglior sistema di costruzione nel rapporto qualità/prezzo?

Il sistema Nur-Holz quanto chiede al mq? Merita? I prefabbricati delle più famose imprese chiedono cifre folli per avere, tra l'altro, pannelli osb.

Infine vorremmo sfruttare la cessione del credito con sconto immediato in fattura. Sapete indicarci qualche impresa seria del centro italia?

Paolo Boni
Messaggi: 3561
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: Demolizione/Ricostruzione con detrazioni. Quale materiali scegliere?

Messaggio da Paolo Boni » gio ott 03, 2019 10:36 pm

Mediamente i sistemi massivi sono tra i più costosi.
Di società che accettano la cessione del credito non ce ne sono sulle case singole. C'è enel x ma lavora su grossi interventi. Sono gli unici che hanno la forza di sostenere la cessione del credito

Avatar utente
hm52
Messaggi: 879
Iscritto il: gio feb 11, 2010 7:37 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Bassano del Grappa
Contatta:

Re: Demolizione/Ricostruzione con detrazioni. Quale materiali scegliere?

Messaggio da hm52 » gio ott 10, 2019 5:16 am

Il miglior sistema in rapporto qualità prezzo rimane il laterocemento con cappotto e solaio e copertura in legno e tramezze in cartongesso senza alzanti scorrevoli e scorrevoli interne e gli impianti concentrati nelle tramezze
Ovviamente un buon 20% lo fa il progetto
Scordati lo sconto in fattura sul chiavi in mano per una singola

Utente anonimo

Re: Demolizione/Ricostruzione con detrazioni. Quale materiali scegliere?

Messaggio da Utente anonimo » gio ott 10, 2019 8:12 am

Bho! Spesso io non riesco a capire da dove escano certi prezzi che leggo qui, comincio a credere di essere l'unico "onesto" in un mondo di ladri.

Se faccio due conti banali dal listino che ho in uso una casa completamente in legno in classe A2 di 180 metri lordi costa al cliente 1316 € al mq.
1316x180 = 236.880 contro i 400.000 qui indicati. Il prezzo si riferisce ad un "chiavi in mano" completamente rifinita e con tutti gli impianti e le dotazioni necessarie solo da arredare e vivere. l' unica cosa a parte è lil costo della fondazione o platea, per 180 metri..un 35000 euro a starci larghissimi, c'è gente che me le realizza anche a meno di 20.000 altro guadagno....

A questi prezzi, su una casa media diciamo solo "piazzando" l'ordine al costruttore e non facendo personalmente null'altro, il mio guadagno sarebbe di 23.688 euro e scusate se è poco.
Al prezzo indicato invece guadagnerei 164.000 euro a casa.... cavoli ..... butto il listino alle ortiche ... ed ordino la Rolls ....

Non so, a me sembrano conteggi buttati là, ma non realistici, a sentire quello che qui si scrive, dovrei essere ricchissimo ed invece tribolo ad arrivare a fine mese, vado in giro con una vecchia citroen del 2013 con più di 300.000 Km e vivo in affitto a 550 €/mese.

Sono il distributore di un marchio primario, da 60anni presente in tutta Europa, probabilmente quello più storico, visto che la mia concorrenza in media non ha più di 30 anni. Certo in Italia non siamo cosi' presenti, siamo in solo in a 4 dividerci il territorio.
E la clientela ci considera anche cari per quella che è la mia esperienza, faccio una fatica bestia a convincere la gente a scegliere il mio prodotto anche se realizziamo praticamente solo su progetto personalizzato, i nostri standard sono quasi invendibili per l'estetica troppo nordica.

Qualcosa non torna, o da domani mattina duplico i prezzi, oppure c'è qualcuno che ci marcia alla grande secondo me.
scusate lo sfogo

Avatar utente
hm52
Messaggi: 879
Iscritto il: gio feb 11, 2010 7:37 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Bassano del Grappa
Contatta:

Re: Demolizione/Ricostruzione con detrazioni. Quale materiali scegliere?

Messaggio da hm52 » sab ott 12, 2019 12:28 am

Sono tanti i modi di vendere compreso gli sfoghi
Soprattutto con una precisione all’euro a mq generico

🙃

Utente anonimo

Re: Demolizione/Ricostruzione con detrazioni. Quale materiali scegliere?

Messaggio da Utente anonimo » sab ott 12, 2019 8:08 am

verissimo, ma non era questo il caso,
davvero non capisco per quale ragione sia cosi difficile vendere pur avendo qualità, esperianza e pure un prezzo decisamente più basso di Voi, visto che alla fine qui ci si sta facendo la guerra tra colleghi, al punto che sembra di stare al casaklima tutti, qui armati fino ai denti per strappare il cliente alla ditta concorrente.
Ammetto la defiance, da oggi alzo i miei prezzi peer arrivare al vostro livello,pur con una qualità immensamente superiore visto quel che vedo in giro Le mie case costeranno a me lo stesso, ma il margine di guadagno sarà immenso, alla faccia di qualche povero cristo che vorrebbe e potrebbe abbandonare i mattoni e farsi una casa decente.

scusate se vi porterò via qualche cliente è la guerra dei poveri questa.

Avatar utente
hm52
Messaggi: 879
Iscritto il: gio feb 11, 2010 7:37 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Bassano del Grappa
Contatta:

Re: Demolizione/Ricostruzione con detrazioni. Quale materiali scegliere?

Messaggio da hm52 » sab ott 12, 2019 8:39 am

Accomodati, :wink:
qui sei nella sezione bioedilizia all’interno di un forum vegano, il prezzo è uno degli elementi non il fattore ultimo determinante... tanto per dire il tuo prezzo è caro raffrontato alle ditte estoni che chiunque può contattare online con tanto di corrispondente in lingua italiana, ditte che non hanno nemmeno i costi dell’agente italiano che serve solo ad alzare i costi...
Qui il livello dei clienti e alto e informato, preparati a rispondere a domande tipo capacità massica e ammettenza interna delle tue strutture, dell’energia grigia dei materiali, sulla filiera corta, sull’emissione totale di formaldeide, sul certificato PEFC, sulla certificazione CasaClima.... per il livello Wolf basta andare direttamente in ditta e lo sconto è maggiore, e qui mi fermo...

Paolo Boni
Messaggi: 3561
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: Demolizione/Ricostruzione con detrazioni. Quale materiali scegliere?

Messaggio da Paolo Boni » mar ott 15, 2019 5:00 pm

Utente anonimo ha scritto:
gio ott 10, 2019 8:12 am
legno in classe A2 di 180 metri lordi costa al cliente 1316 € al mq.

l' unica cosa a parte è lil costo della fondazione o platea, per 180 metri..un 35000 euro a starci larghissimi, c'è gente che me le realizza anche a meno di 20.000 altro guadagno....
Da mia esperienza e da generalizzazione che tu fai ti assicuro che ai 1316 €mq di gestione cantiere da inizio a fine (e non solo il costo platea che è solamente irrisorio rispetto a tutte le voci che mancano per chiudere un'abitazione, DEVI AGGIUNGERE ALTRI 500€/MQ.

A quel punto sei a 1816 €/mq... per una banale classe A
In fondo ritorni nel mondo dei normali

Paolo

gigilatrottola
Messaggi: 17
Iscritto il: mer ott 02, 2019 9:07 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Demolizione/Ricostruzione con detrazioni. Quale materiali scegliere?

Messaggio da gigilatrottola » sab ott 19, 2019 8:12 pm

Effettivamente mi sa che il prezzo è stato buttato lì giusto per... Forse volevano convincermi ad optare per una delle ville finite e non vendute nel paese vicino, che costano decisamente meno. Cmq non mi è sembrato molto serio questo modo di fare. Per di più parliamo di costruzione tradizionale, non prefabbricato, non legno ecc..

Purtroppo per costruire una casa non bastano gli €/mq pubblicizzati da tutti quanti. Il problema è che abbiamo riscontrato pochissima serietà negli architetti e nei tecnici con i quali abbiamo avuto a che fare. Tutto fattibile, nessun problema per la zona, ecc... Poi quando paghi le fatture, e chiedi lumi i discorsi si fanno diversi. Ecco perché tanta gente inizia a costruire e non ce la fa a terminare. Colpa dei professionisti!!

Cmq mi sembra assurdo che con 250.000 € escluso terreno, progetto, pratiche non si possa costruire una casa da 180 mq lordi, 170mq commerciali, 125 mq calpestabili.

gigilatrottola
Messaggi: 17
Iscritto il: mer ott 02, 2019 9:07 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Demolizione/Ricostruzione con detrazioni. Quale materiali scegliere?

Messaggio da gigilatrottola » sab ott 19, 2019 8:14 pm

Paolo Boni ha scritto:
mar ott 15, 2019 5:00 pm
Da mia esperienza e da generalizzazione che tu fai ti assicuro che ai 1316 €mq di gestione cantiere da inizio a fine (e non solo il costo platea che è solamente irrisorio rispetto a tutte le voci che mancano per chiudere un'abitazione, DEVI AGGIUNGERE ALTRI 500€/MQ.
Paolo
A cosa ti riferisci con questi ulteriori 500 euro al mq?

Paolo Boni
Messaggi: 3561
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: Demolizione/Ricostruzione con detrazioni. Quale materiali scegliere?

Messaggio da Paolo Boni » sab ott 19, 2019 8:42 pm

Preparazione cantiere con recinzione
Bagno di cantiere
Scavi e successivi reinterri
Smaltimento terreno
Gru di cantiere e messa a terra
Quadro elettrico di cantiere con certificazione
Tutta la parte dei cementi armati
Collegamenti idraulici
Collegamenti elettrici
Guaine su platea
Guaina tra platea e parete in legno
Gestione rifiuti e smaltimento
Marciapiedi attorno a casa con pavimentazione
Smobilizzo cantiere alla fine.

Tutta questa roba costa più di 500 euro al mq
E ricordati che poi mancano ancora tutti i collegamenti esterni e pozzetti.

Paolo

gigilatrottola
Messaggi: 17
Iscritto il: mer ott 02, 2019 9:07 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Demolizione/Ricostruzione con detrazioni. Quale materiali scegliere?

Messaggio da gigilatrottola » dom ott 20, 2019 10:03 am

Praticamente è impossibile farsi la casa se non si sborsano 500.000 euro per un 120/130mq calpestabili... Assurdo

Paolo Boni
Messaggi: 3561
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: Demolizione/Ricostruzione con detrazioni. Quale materiali scegliere?

Messaggio da Paolo Boni » lun ott 21, 2019 7:53 am

Ne ho fatte di tutti i prezzi.
Da 260.000 a infinito.
Il tuo problema (che poi è di tanti) è che non riesci ad avere riferimenti.
Per avere riferimenti serve solamente una cosa.
PROGETTO DETTAGLIATO DA FAR QUOTARE CON LA SPECIFICA DI PACCHETTI RICHIESTI ED IMPIANTI.
Da quel momento in poi inizierai a soppesare tutte le inutili parole che si dicono

IngMR
Messaggi: 656
Iscritto il: mer dic 05, 2012 10:27 am
Controllo antispam: cinque

Re: Demolizione/Ricostruzione con detrazioni. Quale materiali scegliere?

Messaggio da IngMR » lun ott 21, 2019 8:07 am

il "famoso" investimento preliminare che nessuno vuole fare, salvo poi sorprendersi per gli incrementi di spesa in itinere.

Avatar utente
tmx64
Messaggi: 2422
Iscritto il: gio lug 02, 2009 3:25 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Milano

Re: Demolizione/Ricostruzione con detrazioni. Quale materiali scegliere?

Messaggio da tmx64 » mar ott 22, 2019 9:50 am

Ciao Gigi
gigilatrottola ha scritto:
sab ott 19, 2019 8:12 pm
Cmq mi sembra assurdo che con 250.000 € escluso terreno, progetto, pratiche non si possa costruire una casa da 180 mq lordi, ...
gigilatrottola ha scritto:
dom ott 20, 2019 10:03 am
Praticamente è impossibile farsi la casa se non si sborsano 500.000 euro per un 120/130mq calpestabili... Assurdo
Perché siamo fermi al concetto di prezzo per case fatte cinquant'anni fa: fatte male, zero tecnologia, mezze in nero e/o abusive...
Ogni componente ha avuto un'evoluzione tecnica, e perciò anche economica, considerevole.
Esempio banale: considera un serramento. Io sono in un ufficio con un serramento anni '60. Vetro monolastra, profilo in legno senza guarnizioni, più che spifferi mi passa un cane con una fascina in bocca (come direbbe Cevoli!). Con il costo di un solo serramento moderno da casa A4 ci pagherei tutti i serramenti del mio ufficio. Pensa solo a cosa sono ormai gli impianti in una casa moderna rispetto ai quattro cavi elettrici che si mettevano fino a poco tempo fa. Tutto questo moltiplicato per le mille componenti della casa.

500.000 euro per una casa di 120/130 mq calpestabili (= a circa 170 lordi)?!? Direi che è un budget corretto per una casa di fascia alta. Ho incluso però proprio tutto: terreno, IVA (tanto bistrattato quanto spesso dimenticata), progettista, casa, sistemazioni terreno, allacci, oneri comunali,...
Volendo, posso benissimo scendere. Devo avere però un mio progettista in gamba e le idee chiare di cosa voglio.


ciao
Thomas

Rispondi