VMC, approfondimenti

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Rispondi
ricpas
Messaggi: 17
Iscritto il: mar ago 07, 2018 7:41 am
Controllo antispam: diciotto

VMC, approfondimenti

Messaggio da ricpas » mer feb 06, 2019 4:02 pm

Salve a tutti, eccomi di nuovo qua, questa volta per approfondire il discorso VMC
TMX non è vero che non costruisce più nessuno ;)

In particolare vi elenco alcuni dei miei dubbi:

- i silenziatori servono veramente? sia sulla mandata che sul ritorno?
- la vmc deve stare veramente sempre accesa sempre sempre anche quando non siamo in casa?
- per la gestione della deumidificazione in estate (ho il raffrescamento a pavimento) è necessario il sistema di controllo avanzato del punto di rugiada (leggi cronosonda Zehnder CFTH) oppure è sufficiente un semplice consenso on/off gestito da un qualsiasi umidostato?

Non mi viene in mente altro (per ora)

Grazie

Paolo Boni
Messaggi: 3538
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: VMC, approfondimenti

Messaggio da Paolo Boni » gio feb 07, 2019 11:39 am

Salve a tutti, eccomi di nuovo qua, questa volta per approfondire il discorso VMC
TMX non è vero che non costruisce più nessuno ;)

In particolare vi elenco alcuni dei miei dubbi:

- i silenziatori servono veramente? sia sulla mandata che sul ritorno?

DIPENDE DA DOVE TIENI LE MACCHINE. DI NORMA LE MACCHINE SONO ABBASTANZA SILENZIOSE

- la vmc deve stare veramente sempre accesa sempre sempre anche quando non siamo in casa?

ANCHE QUI DIPENDE. QUESTA VOLTA NON DALLE MACCHINE MA DA QUANTO EFFETTIVAMENTE SIETE IN CASA. ESEMPIO:
SE PARTITE LA MATTINA ALLE 8 E TORNATE TUTTI LA SERA ALLE 18 ALLORA CONVIENE PROGRAMMARE, MAGARI CON VELOCITA' BASSE QUANDO NON CI SIETE E VELOCITA' NORMALI QUANDO CI SIETE. Questo perchè non producendo durante il giorno umidità rischiate di seccare troppo l'aria durante il giorno. Se invece la casa è comunque vissuta allora non sarebbe male farla andare tutto il giorno

- per la gestione della deumidificazione in estate (ho il raffrescamento a pavimento) è necessario il sistema di controllo avanzato del punto di rugiada (leggi cronosonda Zehnder CFTH) oppure è sufficiente un semplice consenso on/off gestito da un qualsiasi umidostato?

DI NORMA UN BUON UMIDOSTATO FUNZIONA

Non mi viene in mente altro (per ora)

MEGLIO COSI' :D

ricpas
Messaggi: 17
Iscritto il: mar ago 07, 2018 7:41 am
Controllo antispam: diciotto

Re: VMC, approfondimenti

Messaggio da ricpas » ven feb 08, 2019 10:27 am

Ciao Paolo, le macchine sono nel locale tecnico in garage, diviso dal resto della casa da una parete abbastanza isolata acusticamente
Io però avevo capito che i silenziatori avessero lo scopo di ridurre la propagazione dei rumori attraverso i condotti, e non delle macchine stesse

Per gli altri due punti concordo in pieno

zorzy
Messaggi: 3
Iscritto il: ven dic 02, 2016 4:05 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: VMC, approfondimenti

Messaggio da zorzy » ven feb 08, 2019 9:04 pm

tieni conto che nel tempo le concentrazioni di VOC aumentano,se spegni poi...
e che un 30m3/h di aria buona a persona van bene.

gbykat
Messaggi: 1048
Iscritto il: dom set 23, 2012 8:21 am
Controllo antispam: diciotto
Contatta:

Re: VMC, approfondimenti

Messaggio da gbykat » lun feb 11, 2019 4:45 pm

COPIOINCOLLO PER RISPONDERE BENE

premetto che nella mia casa che è di legno non abbiamo nemmeno l impianto di riscaldamento ma solo la vmc con pdc aria aria integrata che fa tutto lei in maniera egregia.

- i silenziatori servono veramente? sia sulla mandata che sul ritorno?
no,non srvono se la macchina è montata nel suo locale tecnico come deve essere montata,possibilmente a plafone,in modalita ventilazione e recupero fa il rumore di un ventilatore estivo al minimo.per entirla devi far star zitti tutti e chiudere la porta,e se esci dal locale tecncnico non si sente nemmeno a cercarla, in modalità pdc quando produce caldo o freddo ,per chi ha quel tipo di macchina, fa il rumore di un frigorifero nel locale tecnico, in giro per la casa non si sente se non a fatica.
- la vmc deve stare veramente sempre accesa sempre sempre anche quando non siamo in casa?
si sarebbe meglio,se la casa è fatta bene senza spifferi deve sempre stare accesa sempre a meno che si tratti di una sola mezza giornata ma che senso avrebbe spegnerla,ha consumi veramente bassi, e che fai quando torni apri le finestre?
- per la gestione della deumidificazione in estate (ho il raffrescamento a pavimento) è necessario il sistema di controllo avanzato del punto di rugiada (leggi cronosonda Zehnder CFTH) oppure è sufficiente un semplice consenso on/off gestito da un qualsiasi umidostato?
è sufficente on/off ma se un controllo avanzato perchè non usarlo?

Non mi viene in mente altro (per ora)



http://costruirecasadilegnoamontonate.blogspot.com/

ricpas
Messaggi: 17
Iscritto il: mar ago 07, 2018 7:41 am
Controllo antispam: diciotto

Re: VMC, approfondimenti

Messaggio da ricpas » mer feb 13, 2019 5:17 pm

Ciao gbykat e piacere di reincontrarti qui
forse non ricordi ma ti avevo chiesto un po' di info generiche via email l'anno scorso :)

Dunque, per i silenziatori ho approfondito e mi sembra di aver capito che nel mio caso coincidano con i collettori di distribuzione cosiddetti "plenum", quindi il discorso pare chiuso

Riguardo al controllo avanzato è una questione puramente economica: posso decidere se installare il sistema integrato di Zehnder che è sicuramente valido ma ha un costo piuttosto alto, oppure posso scegliere di installare delle semplici sonde termoigrometriche che si interfacciano tramite il sistema di domotica centrale, a un costo decisamente inferiore

Abbiamo spinto tanto anche noi per un sistema a tutta aria, cosiddetto aggregato compatto, ma da un calcolo con il phpp è risultato che eravamo veramente al limite e per mantenere la temperatura nei picchi di stagione (calda e fredda) saremmo stati costretti a volumi d'aria fuori comfort oltre che ad andare in ricircolo... speriamo di aver fatto la scelta giusta... è un dubbio che mi turba ancora!!

annacristinaremedi
Messaggi: 3
Iscritto il: sab mar 16, 2019 3:59 am
Controllo antispam: DICIOTTO

Re: VMC, approfondimenti

Messaggio da annacristinaremedi » sab mar 16, 2019 4:27 am

Ciao, chiedo un parere sulla vmc.
Ho una casa di 200 mq e il sistema di ventilazione è della viessmann vitovent 200c. In ogni stanza c è una bocchetta di ventilazione due in salotto e una di aspirazione in cucina e ciascun bagno e in lavanderia.
La notte però sento che l aria in camera é pesante quindi lascio lì a ventilaz ione al massimo.
Che ne pensate?

Paolo Boni
Messaggi: 3538
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: VMC, approfondimenti

Messaggio da Paolo Boni » sab mar 16, 2019 5:54 pm

Non va bene.
Forse è questione di taratura o (peggio) di errato lavaggio della camera per la bocchetta posizionata non correttamente.
Tenere alti i ricambi d'aria poi secca l'aria interna e torni ad avete discomfort

ricpas
Messaggi: 17
Iscritto il: mar ago 07, 2018 7:41 am
Controllo antispam: diciotto

Re: VMC, approfondimenti

Messaggio da ricpas » ven mar 22, 2019 2:27 pm

Nuovo dubbio: VMC e cappa cucina

Premetto che l'idea della cappa filtrante non mi attira troppo, perciò parliamo di cappa aspirante, che per la superficie della mia cucina dovrà essere dimensionata circa sui 400mc/h

Problema 1: tenuta all'aria in fase di cappa spenta -> mi pare di aver capito che la classica valvola a farfalla montata di default sulla maggior parte delle cappe non sia il massimo, perciò credo che il modo migliore per risolvere il problema sia una valvola a serranda motorizzata, quanto più vicina possibile alla zona di espulsione per minimizzare anche il ponte termico

Problema 2: scompenso pressione in fase di cappa accesa -> il piano cottura sarà ad induzione, perciò non avremo bocchette di prese d'aria... sbaglio se dico che lo scambiatore (Zehnder Comfoair Q) dovrebbe avere una funzione di compensazione che diminuisce l'aspirazione e aumenta la mandata?

Qualcuno ha esperienza diretta?

Rispondi