Fondazioni ideali per costruzioni in legno

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Pece008
Messaggi: 74
Iscritto il: lun feb 06, 2017 8:21 pm
Controllo antispam: Diciotto

Fondazioni ideali per costruzioni in legno

Messaggio da Pece008 » mar mag 23, 2017 3:28 pm

Non so se l'argomento è già stato trattato, non mi è riuscito di trovare granchè qua sul forum
Devo decidere che tipo di fondazioni fare e a seconda del progettista che sceglierò mi sono state proposte diverse tipologie. Mi hanno parlato di igloo, travi rovesce e solaio areato.
Poichè non posso chiedere preventivi senza avere un progetto e non posso avere un progetto senza incaricare un progettista... qualcuno di voi se ne intende? Quale fra queste tipologie è la migliore? E quale la più economica? Il fatto che vorrei rialzarmi di circa 40 cm dal piano di campagna dovrebbe influenzare la mia scelta?
Scusate se forse le domanda è un po' vaga e grazie a chiunque abbia informazioni da condividere.

Pece008
Messaggi: 74
Iscritto il: lun feb 06, 2017 8:21 pm
Controllo antispam: Diciotto

Re: Fondazioni ideali per costruzioni in legno

Messaggio da Pece008 » mar mag 23, 2017 3:51 pm

Aggiungo che mi interessa particolarmente la questione dell'umidità.

IngMR
Messaggi: 644
Iscritto il: mer dic 05, 2012 10:27 am
Controllo antispam: cinque

Re: Fondazioni ideali per costruzioni in legno

Messaggio da IngMR » mer mag 24, 2017 8:20 am

Ciao, è una questione importante e va definita bene. Per sapere quale sia la soluzione migliore si devono avere in mano tutta una serie di informazioni importanti. In primis la relazione geologica, con indicata la quota di imposta della fondazione, tipologia di terreno, qualità di terreno, categoria di suolo. Questi fattori incideranno notevolmente sul costo. Ad esempio potresti ritrovarti nella situazione di dover impostare la fondazione a una quota molto bassa rispetto al piano campagna, e ti inciderebbe tanto sul costo dell'opera. Serve poi avere i riferimenti ad eventuali restrizioni / obblighi del comune. Infine il progetto, sia della casa (per valutare le parti strutturali della casa, e altri fattori (come il voler restare a +40cm, voler le pavimentazioni esterne in certe maniere, ecc). Poi, giustamente, vuoi aver particolari attenzioni rispetto al discorso umidità, ma messe insieme tutte le voci dovrai ragionare anche sul budget a disposizione.
Così, senza riferimenti, non si può dire quale sia la soluzione migliore e allo stesso tempo più economica. Da mia esperienza posso dirti che la platea non sempre la è, anzi a volte risulta decisamente più onerosa.
Prendi un ingegnere valido, investi qualcosa e avrai meno sorprese.. Altrimenti corri il frequente e grosso rischio di far fare preventivi su un progetto architettonico (che al 99% delle volte non vale nulla) e ritrovarti in corso d'opera con degli extra costi ben poco piacevoli

Avatar utente
tmx64
Messaggi: 2399
Iscritto il: gio lug 02, 2009 3:25 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Milano

Re: Fondazioni ideali per costruzioni in legno

Messaggio da tmx64 » mer mag 24, 2017 4:00 pm

Ciao Pece
Pece008 ha scritto:.. vorrei rialzarmi di circa 40 cm dal piano di campagna ...
Sicuramente alzarsi dal piano campagna non può far che bene alla casa in legno.
Per il resto, mi allineo a quanto già detto dall'ingMR: il costo e la soluzione più economica dipenderanno da quanto sarai costretta a dover scavare.

ciao
TMX

Alex Merotto
Messaggi: 99
Iscritto il: lun mag 01, 2017 9:30 am
Controllo antispam: diciotto

Re: Fondazioni ideali per costruzioni in legno

Messaggio da Alex Merotto » mer mag 24, 2017 5:29 pm

Ciao Pece

Non si può prescindere dal tipo di terreno per capire qual'è il tipo migliore di fondazione. In un terreno umido, per esempio, fare un vespaio aerato potrebbe anche portare alla conseguenza di portarsi l'acqua in casa se malaugaratamente ci fossero delle infiltrazioni. Il fatto di rialzare la casa non può che fare bene comunque.

Detto questo ti alego alcuni link dove parliamo di fondazione a platea calda e facciamo vedere il procedimento passo passo. E' un tipo di fondazione costosa ma molto performante:

http://www.woodlab.info/it/blog/fondazi ... e/223/1070
http://www.woodlab.info/it/blog/come-re ... o/223/1072
http://www.woodlab.info/it/blog/come-re ... a/223/1084

Poi se spulci nel blog trovi altri articoli che parlano di fondazioni.

Ciao

A.

Pece008
Messaggi: 74
Iscritto il: lun feb 06, 2017 8:21 pm
Controllo antispam: Diciotto

Re: Fondazioni ideali per costruzioni in legno

Messaggio da Pece008 » mer mag 24, 2017 7:39 pm

Grazie per le risposte!
Alex mi leggerò i link che hai postato appena ho un attimo, grazie!
Quello che posso dirvi è che il terreno non è ottimo e che sono stati fatti dei terrazzamenti piani sulla collina, ognuno ospiterà una casa.
A 5m dal muro esterno della mia casa c'è un muro di contenimento in cemento armato alto circa 1,5m oltre il quale c'è il lotto di sotto.
La relazione geologica è di 60 pag e sinceramente non le ho lette tutte, ma ho capito che dobbiamo scavare circa 1,5m .
La mia domanda non è tanto di quantificare il costo della fondazione, ma più che altro a parità di quota di scavo qual'è la tipologia più economica? E quale la migliore ? Le due cose non devono necessariamente coincidere (anzi putroppo di solito sono inversamente proporzionali)
Quale tipologia garantisce la miglior circolazione dell'aria sotto la platea?
Chi mi sponsorizza gli igloo mi dice che è la soluzione più economica e che il solaio areato è antiquato come soluzione e molto costosa
Chi mi dice che con gli igloo risparmio 1000 € ma non avrò mai la bontà del solaio areato
Poi ci sono le travi rovesce che ancora non ho capito esattamente cosa sono...
Non so più a chi credere :roll: :?:

Pece008
Messaggi: 74
Iscritto il: lun feb 06, 2017 8:21 pm
Controllo antispam: Diciotto

Re: Fondazioni ideali per costruzioni in legno

Messaggio da Pece008 » mer mag 24, 2017 7:45 pm

Ad occhio il terreno è asciutto e argilloso

Mi sa che l'orto no n verrà un granché :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
hm52
Messaggi: 861
Iscritto il: gio feb 11, 2010 7:37 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Bassano del Grappa
Contatta:

Re: Fondazioni ideali per costruzioni in legno

Messaggio da hm52 » gio mag 25, 2017 6:38 am

Geopali opportunamente dimensionati e collegati fra loro con travi lamellari

Pece008
Messaggi: 74
Iscritto il: lun feb 06, 2017 8:21 pm
Controllo antispam: Diciotto

Re: Fondazioni ideali per costruzioni in legno

Messaggio da Pece008 » gio mag 25, 2017 7:21 am

Aiuto! Ora sono ancora più confusa :o :)

Avatar utente
hm52
Messaggi: 861
Iscritto il: gio feb 11, 2010 7:37 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Bassano del Grappa
Contatta:

Re: Fondazioni ideali per costruzioni in legno

Messaggio da hm52 » gio mag 25, 2017 7:28 am

Parti con un buon Tecnico preparato, meglio se n Ingegnere: sono più competenti e meno corruttibili

Pece008
Messaggi: 74
Iscritto il: lun feb 06, 2017 8:21 pm
Controllo antispam: Diciotto

Re: Fondazioni ideali per costruzioni in legno

Messaggio da Pece008 » gio mag 25, 2017 8:41 am

E farsi fare il progetto dagli ingegneri della haus che costruirà la casa?
Come la vedi?

Alex Merotto
Messaggi: 99
Iscritto il: lun mag 01, 2017 9:30 am
Controllo antispam: diciotto

Re: Fondazioni ideali per costruzioni in legno

Messaggio da Alex Merotto » gio mag 25, 2017 8:51 am

Ciao Pece

Se ti affidi completamente alla azienda costruttrice devi essere sicuro che l'azienda sia affidabile perchè non hai controllo di quello che fanno. Viceversa se ti affidi ad un professionista di fiducia ed esperienza sarà lui a spiegarti le cose e a concertare con te le soluzioni migliori. L'azienda seguirà le indicazioni del professionista che verificherà l'esecuzione man mano.

In ogni caso, se vuoi capire qualcosa, devi cominicare a leggere e ad informarti, a questo link trovi le indicazioni di base con le differenze tra platea, travi rovescie e vespaio aerato:

http://www.woodlab.info/it/blog/fondazi ... ie/223/772

Se non ti è chiaro qualcosa basta chiedere

Ciao

A.M.

gianlucalog
Messaggi: 117
Iscritto il: lun ott 12, 2015 10:52 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Piossasco(TO)

Re: Fondazioni ideali per costruzioni in legno

Messaggio da gianlucalog » gio mag 25, 2017 4:18 pm

hm52 ha scritto:Geopali opportunamente dimensionati e collegati fra loro con travi lamellari
E' un po' che li osservo (dal web si intende) e la curiosità è tanta.
hm52 o Alex (faccio una marchetta, leggo tutti i tuoi articoli sul blog) potreste sintetizzare vantaggi e svantaggi del sistema.
I ns amati tecnici Comunali sono allergici alla tecnica oppure se opportunamente spiegata non si mettono di traverso?

Cosa ne pensate, invece, dei locali interrati? Sempre da sconsigiare oppure no?
grazie
ciao
G.

Pece008
Messaggi: 74
Iscritto il: lun feb 06, 2017 8:21 pm
Controllo antispam: Diciotto

Re: Fondazioni ideali per costruzioni in legno

Messaggio da Pece008 » gio mag 25, 2017 7:48 pm

Ciao Alex,
Ho letto un po' i link che hai condiviso.
Sinceramente la platea calda mi convince poco... mi sembra troppo onerosa rispetto al vantaggio che se ne trae, preferisco avere del buon isolante sopra la platea a proteggere la casa
Ma è unimpressione da profana e può darsi che mi sbagli.
Fra platea e travi rovesce sembri dire che sia meglio la platea... ma non fa bene alla casa avere dell'aria che passa sotto?
E gli igloo sono legati alle travi rovesce? A me li hanno presentato come 2 sistemi diversi

Grazie se vorrai fornirmi altri dettagli

Alex Merotto
Messaggi: 99
Iscritto il: lun mag 01, 2017 9:30 am
Controllo antispam: diciotto

Re: Fondazioni ideali per costruzioni in legno

Messaggio da Alex Merotto » ven mag 26, 2017 7:43 am

Buongiorno

Cerco di rispondere a un pò di domande.

Le fondazioni tradizionali sono di 2 tipi: platea e travi rovesce, la platea è una lastra piena di cemento armato di spessore dai 30 ai 40 cm a seconda di carico e terreno. E' una lastra piena. Le travi rovesce le devi immaginare come un reticolo di travi di cemento con dei vuoti tra le travi. La scelta del tipo di fondazione dipende dal progettista, dal carico, dal terreno e dai soldi a disposizione...

Scelto il tipo di fondazione puoi decidere se creare un "vespaio aerato" per arieggiare la fondazione e eliminare l'umidità. Questo vespaio lo puoi fare sia sopra la platea che tra i vuoti dele travi rovesce o addirittura sopra le travi rovesce. Puoi realizzarlo con vari sistemi, igloo, solaio calpestabile, paretine e tavelloni e anche con ghiaia lavata. Farlo o non farlo dipende da molte cose, in Friuli è obbligatorio per legge per esempio, ma bisogna stare attendi perchè, se a livello teorico farebbe bene avere un passaggio d'aria sotto la casa, quello che succede in realtà è che molti vespai si riempiono d'acqua e vi ritrovate a vivere sopra la palude, che proprio salutare non è.

Quello che consiglio quasi sempre ai miei clienti è di procedere con platea senza vespaio aerato. Poi in base alle stratigrafie e alle esigenze del cliente si sceglie se isolare sopra o sotto.

Passando invece alle fondazioni speciali, conosco molto bene i geopal perchè ho collaborato con l'azienda diversi anni fa allo svluppo di alcuni tipi di pali a vite. Ne scriveremo presto un articolo perchè, per come la vedo io, sono il sistema migliore per una casa in legno.
Sono perfettamente efficaci per i carichi di un edificio in legno, permettono velocità e reversibilità di intervento, quindi consumo di suolo 0. Consentono di sollevare da terra l'edificio saltando tutti i problemi di attacco a terra. E' la soluzione ideale che sto cercando di proporre ma che ancora non sono riuscito a mettere in pratica perchè le amministrazioni ti conteggiano come volume anche lo spazio morto tra pavimento finito e piano di campagna. Infatti lo svantaggio principale è questo, invece di premiare la reversibilità dell'intervento, gli uffici tecnici ti affossano togliendoti volume. Bisognerebbe avere un 150 mc di volume in più da buttare.

Infine per quanto riguarda gli interrati, ti posso dire che l'unico problema che hanno è che sono costosi e che ti allungano notevolmente i tempi dei lavori.

Buona giornata

A.M.

Rispondi