vi piace questa stratigrafia?

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Avatar utente
angel72
Messaggi: 792
Iscritto il: gio set 01, 2011 6:24 pm
Controllo antispam: cinque
Località: albenga

vi piace questa stratigrafia?

Messaggio da angel72 » lun mar 23, 2015 2:24 pm

obiettivo casa passiva in liguria (zona C). Lo spessore del cappotto ci è imposto dalla combinazione non ottimale tra esposizione e bucature, che crea un carico estivo elevato

pareti
intonaco di calce idraulica naturale con rasante
Pannello in lana di roccia 240 mm
Parete in X-Lam 10 cm
Barriera all'aria e freno a vapore USB Micro Light
Pannello in fibra di legno 50 mm
Intercapedine con montanti 50 mm
Doppia lastra cartongesso 25mm

tetto
travi in legno
assito di legno 22 mm
Barriera all'aria e freno a vapore USB Micro
Telo al vapore USB Classic
Doppio listello per ventilazione
Manto copertura in tegole
Pannello in lana di roccia 140 mm Rockwool + 120 mm durock energy
Lattonerie in lamiera preverniciata
Linea vita

sottofondi piano terreno su solaio in opera
pannello isolante greypor 100+100 mm
caldana in cls 40 mm
perlite espansa 120 mm
pannello OSB 30mm

solaio interpiano [come da particolare S2]
lastra cartongesso 12,5 mm
ribassamento [dove previsto su progetto] con controsoffittatura fonoassorbente al piano terreno
Solaio in X-lam 140 mm
sottofondo alleggerito 120 mm

Avatar utente
tmx64
Messaggi: 2396
Iscritto il: gio lug 02, 2009 3:25 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Milano

Re: vi piace questa stratigrafia?

Messaggio da tmx64 » lun mar 23, 2015 2:46 pm

Ciao Angel.
Diciamo in linea di massima niente da dire. Sicuramente dei bei spessori!
Solo per curiosità (non x criticare!!): chi ha proposto le stratigrafie?

Mie note assolutamente personali:
PARETE ESTERNA: ...giusto x istigare un po' di bagarre...
Visti gli spessori del cappotto, non conviene considerare una casa a telaio anziché in Xlam? Si dovrebbe sicuramente risparmiare qualcosa senza perderci in qualità.
COPERTURA: Visto che il problema è il caldo, io metterei la fibra di legno al posto della lana di roccia. Dovrebbe aiutarti di più in estate. Anche aggiungere un tavolato grezzo + barriera riflettente reflex sopra la listellatura di ventilazione (sotto le tegole x intenderci) darebbe un aiuto con il caldo senza spendere tanto in più (direi massimo 15-20 euro/mq di tetto).

ciao
TMX

Emc
Messaggi: 2547
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova
Contatta:

Re: vi piace questa stratigrafia?

Messaggio da Emc » lun mar 23, 2015 3:00 pm

mi esprimo solo sul tetto. ...non proprio da casa passiva...

Travi in legno (quindi a vista)
assito di legno 22 mm (meglio se 35mm)
Barriera all'aria e freno a vapore USB Micro
Telo al vapore USB Classic
Doppio listello per ventilazione ( questo va dopo la coibentazione, ma "quanta camera" c'è?...si tratta di un tetto semiventilato...)
Manto copertura in tegole (questo va per ultimo)
Pannello in lana di roccia 140 mm Rockwool + 120 mm durock energy (meglio fibra di legno a maggiore densità e diciamo almeno un 24 cm se non di più)
Lattonerie in lamiera preverniciata

Al solito....si va beh, ma come è trasportato il tutto, come sono montate le strutture, come sono risolti i ponti termici, come sono realizzati i tagli termici per i serramenti, come si installano gli impianti?... :)

cri_15
Messaggi: 672
Iscritto il: gio lug 10, 2008 3:51 pm

Re: vi piace questa stratigrafia?

Messaggio da cri_15 » lun mar 23, 2015 3:23 pm

angel72 ha scritto:...Lo spessore del cappotto ci è imposto dalla combinazione non ottimale tra esposizione e bucature, che crea un carico estivo elevato
non ho capito bene cosa intendi...

Avatar utente
angel72
Messaggi: 792
Iscritto il: gio set 01, 2011 6:24 pm
Controllo antispam: cinque
Località: albenga

Re: vi piace questa stratigrafia?

Messaggio da angel72 » lun mar 23, 2015 4:13 pm

cri_15 ha scritto:
angel72 ha scritto:...Lo spessore del cappotto ci è imposto dalla combinazione non ottimale tra esposizione e bucature, che crea un carico estivo elevato
non ho capito bene cosa intendi...
la casa presenta tre finestre (di cui una larga 210 cm) e l'ingresso a sud ovest, e una grossa vetrata fissa h190 l270 a sud-sudest. per tutte queste abbiam previsto raffstore automatici, e cresceranno piante in posizioni strategiche, per la vetrata fissa avremo un pergolato, ma resta il fatto che il software passivhaus non ci lascia ridurre lo spessore del cappotto. a breve avrò i fabbisogni energetici precisi.

Avatar utente
angel72
Messaggi: 792
Iscritto il: gio set 01, 2011 6:24 pm
Controllo antispam: cinque
Località: albenga

Re: vi piace questa stratigrafia?

Messaggio da angel72 » lun mar 23, 2015 4:15 pm

tmx64 ha scritto:Ciao Angel.
Diciamo in linea di massima niente da dire. Sicuramente dei bei spessori!
Solo per curiosità (non x criticare!!): chi ha proposto le stratigrafie?

Mie note assolutamente personali:
PARETE ESTERNA: ...giusto x istigare un po' di bagarre...
Visti gli spessori del cappotto, non conviene considerare una casa a telaio anziché in Xlam? Si dovrebbe sicuramente risparmiare qualcosa senza perderci in qualità.
COPERTURA: Visto che il problema è il caldo, io metterei la fibra di legno al posto della lana di roccia. Dovrebbe aiutarti di più in estate. Anche aggiungere un tavolato grezzo + barriera riflettente reflex sopra la listellatura di ventilazione (sotto le tegole x intenderci) darebbe un aiuto con il caldo senza spendere tanto in più (direi massimo 15-20 euro/mq di tetto).

ciao
TMX
bene bene, valuterà il progettista. il preventivo a telaio picchia vicinissimo agli altri

Avatar utente
angel72
Messaggi: 792
Iscritto il: gio set 01, 2011 6:24 pm
Controllo antispam: cinque
Località: albenga

Re: vi piace questa stratigrafia?

Messaggio da angel72 » lun mar 23, 2015 4:16 pm

Emc ha scritto:
Al solito....si va beh, ma come è trasportato il tutto, come sono montate le strutture, come sono risolti i ponti termici, come sono realizzati i tagli termici per i serramenti, come si installano gli impianti?... :)
cioè devo pubblicare il capitolato?? non ti seguo

Avatar utente
angel72
Messaggi: 792
Iscritto il: gio set 01, 2011 6:24 pm
Controllo antispam: cinque
Località: albenga

Re: vi piace questa stratigrafia?

Messaggio da angel72 » lun mar 23, 2015 4:20 pm

lo studio dei ponti termici è concluso, tavole e tavole con tanti bei colori blu-celeste-giallino-arancione-rosso, tutti con la scritta -5 fuori e 19.5 dentro. E costano pure un bel pò
:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

cri_15
Messaggi: 672
Iscritto il: gio lug 10, 2008 3:51 pm

Re: vi piace questa stratigrafia?

Messaggio da cri_15 » lun mar 23, 2015 5:35 pm

angel72 ha scritto:lo studio dei ponti termici è concluso, tavole e tavole con tanti bei colori blu-celeste-giallino-arancione-rosso, tutti con la scritta -5 fuori e 19.5 dentro. E costano pure un bel pò
:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
e credo che te i -5 fuori li vedi col binocolo: magari se te li facevi fare con uma temp più alta costavano meno :D

cri_15
Messaggi: 672
Iscritto il: gio lug 10, 2008 3:51 pm

Re: vi piace questa stratigrafia?

Messaggio da cri_15 » lun mar 23, 2015 5:39 pm

angel72 ha scritto:
cri_15 ha scritto:
angel72 ha scritto:...Lo spessore del cappotto ci è imposto dalla combinazione non ottimale tra esposizione e bucature, che crea un carico estivo elevato
non ho capito bene cosa intendi...
la casa presenta tre finestre (di cui una larga 210 cm) e l'ingresso a sud ovest, e una grossa vetrata fissa h190 l270 a sud-sudest. per tutte queste abbiam previsto raffstore automatici, e cresceranno piante in posizioni strategiche, per la vetrata fissa avremo un pergolato, ma resta il fatto che il software passivhaus non ci lascia ridurre lo spessore del cappotto. a breve avrò i fabbisogni energetici precisi.
appunto, il carico estivo è principalmente influenzato dalle finestre ----> la parte opaca incide in maniera limitata: a maggior ragione, se hai tante aperture, i mq di superficie opaca si riducono ----> diminuisce ulteriormente la loro influenza...
ma tu devi certificarla passiva o fai solo lo studio?

Avatar utente
angel72
Messaggi: 792
Iscritto il: gio set 01, 2011 6:24 pm
Controllo antispam: cinque
Località: albenga

Re: vi piace questa stratigrafia?

Messaggio da angel72 » mar mar 24, 2015 12:42 am

mah..ho giusto pochi giorni x decidere se fare o no la certificazione, la mia idea è di non farla, ma arrivare comunque in passiva. A conferma delle tue considerazioni, oggi sono state fatte le prove simulando 18 cm di cappotto e si è rimasti abb. ampliamente nei limiti p.h., quindi vada x 18. Scusate ma è un work in progress

Daniele84
Messaggi: 676
Iscritto il: mar mar 27, 2012 11:12 am
Controllo antispam: Cinque

Re: vi piace questa stratigrafia?

Messaggio da Daniele84 » mar mar 24, 2015 9:46 am

tmx64 ha scritto:Ciao Angel.
Diciamo in linea di massima niente da dire. Sicuramente dei bei spessori!
Solo per curiosità (non x criticare!!): chi ha proposto le stratigrafie?

Mie note assolutamente personali:
PARETE ESTERNA: ...giusto x istigare un po' di bagarre...
Visti gli spessori del cappotto, non conviene considerare una casa a telaio anziché in Xlam? Si dovrebbe sicuramente risparmiare qualcosa senza perderci in qualità.
COPERTURA: Visto che il problema è il caldo, io metterei la fibra di legno al posto della lana di roccia. Dovrebbe aiutarti di più in estate. Anche aggiungere un tavolato grezzo + barriera riflettente reflex sopra la listellatura di ventilazione (sotto le tegole x intenderci) darebbe un aiuto con il caldo senza spendere tanto in più (direi massimo 15-20 euro/mq di tetto).

ciao
TMX
la barriera riflettente reflex si può aggiungere anche a distanza di tempo? quanto influisce?

io ho il problema di avere casa esposta su tutti e 4 i lati, soltanto a sud ho un grande ciliegio, a ovest purtroppo non posso piantare nulla e stavo pensando a un giardino verticale ma costa un occhio della testa :\

sul tetto, ho tegole grigie, se la spesa non è eccessiva potrei valutare questa barriera.

La scorsa estate era abbastanza caldo dentro casa (senza però aver mai la sensazione di umido, di sudore che ti fa appiccicare i vestiti addosso), non ho climatizzatori e mia moglie solo dopo un bel po' ha capito l'importanza di tenere i raffstore giù e non aprire le finestre :lol: , se posso migliorare ben venga.
Il problema mio, come penso di tanti altri, è far uscire il caldo interno che viene prodotto in abbondanza tra 4 persone e 2 cani di cui uno di 40kg...
Per prima cosa la ventilazione naturale quest'anno comincierò a farla seriamente e non soltanto a fine estate :\
Comunque avevamo temperature che nei giorni peggiori arrivavano a 25/26°

Avatar utente
angel72
Messaggi: 792
Iscritto il: gio set 01, 2011 6:24 pm
Controllo antispam: cinque
Località: albenga

Re: vi piace questa stratigrafia?

Messaggio da angel72 » mar mar 24, 2015 12:14 pm

niente vmc?

Daniele84
Messaggi: 676
Iscritto il: mar mar 27, 2012 11:12 am
Controllo antispam: Cinque

Re: vi piace questa stratigrafia?

Messaggio da Daniele84 » mar mar 24, 2015 12:33 pm

angel72 ha scritto:niente vmc?
si si, di giorno però la tengo al minimo in estate.
dentro non ho umidità, non è quel caldo che ti fa bere di continuo e che appena ti appoggi sul divano cominci a sudare e appiccicare la maglia :lol:
io ipotizzo sia il calore interno che non esce più di tanto poi ovviamente l'onda termica pian pianino entra in casa da fuori.
Comunque quest'estate partiamo da subito a gestire bene ombreggiamenti e ventilazione naturale e vediamo un po'...se riuscissi a stare sui 23/24° sarei perfetto ma purtroppo la casa è molto vissuta il giorno.
Per dire quando siamo tornati dal mare e siamo entrati in casa si stava da dio.

Avatar utente
tmx64
Messaggi: 2396
Iscritto il: gio lug 02, 2009 3:25 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Milano

Re: vi piace questa stratigrafia?

Messaggio da tmx64 » mar mar 24, 2015 2:33 pm

Daniele84 ha scritto: la barriera riflettente reflex si può aggiungere anche a distanza di tempo? quanto influisce?
Ciao daniele.
Il teoria si potrebbe inserire anche in un secondo tempo ma il costo dell'operazione (aprire e poi richiudere il tetto) rende il tutto totalmente antieconomico.
Daniele84 ha scritto:.. io ipotizzo sia il calore interno che non esce più di tanto poi ovviamente l'onda termica pian pianino entra in casa da fuori...
Le case ben isolate rendono molto difficile che il caldo possa passare da una parte all'altra.
Se in estate ti entra / generi molto caldo in casa (tengo le finestre aperte, non uso oscuranti, faccio meeting con 50 persone,..) allora quel caldo ti rimarrà in casa, anche se poi arrivano giornate fresche.

In estate devo tenere finestre (praticamente tutte) + oscuranti (non quelli a nord) chiusi di giorno e poi ventilare (=finestre aperte) la notte.

ciao
TMX

Rispondi