Svantaggi rispetto al legno?

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Rispondi
darpao
Messaggi: 21
Iscritto il: mer ott 02, 2013 10:43 pm
Controllo antispam: diciotto

Svantaggi rispetto al legno?

Messaggio da darpao » mer mar 11, 2015 11:32 pm

Nella continua disperata ricerca del miglior sistema costruttivo qualità prezzo mi resta solo la strada, inizialmente scartata, della muratura portante (eviterò il cemento armato perché mi pare ci siano troppi accorgimenti da prendere).

Quali sono i contro di adottare, invece che una costruzione xlam, una parete così fatta:

Termointonaco 1,5 cm
Muratura rettificata 45 cm
Termointonaco 1,5 cm

Oppure

Muratura rettificata 30 cm
Cappotto (magari fibra di legno) spessore da valutare

Ad esempio mi hanno prospettato la soluzione:

Porotherm da 45
http://www.wienerberger.it/soluzioni-in ... 0057205153

Intonaco termico
https://www.diasen.com/sp/it/p/diathonite-evolution.3sp

Riesco con questi prodotti a raggiungere la classe A? O devo usare il cappotto?
Come calcolo la trasmittanza totale della parete?

Avatar utente
tmx64
Messaggi: 2348
Iscritto il: gio lug 02, 2009 3:25 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Milano

Re: Svantaggi rispetto al legno?

Messaggio da tmx64 » gio mar 12, 2015 10:59 am

darpao ha scritto: Riesco con questi prodotti a raggiungere la classe A? O devo usare il cappotto?
Come calcolo la trasmittanza totale della parete?
Ciao darpao.
Premesso che la classe A di una casa dipende da 100 fattori (la parete è solo uno di questi...importante sicuramente, ma uno dei fattori), direi che sicuramente questi prodotti non ti aiutano moltissimo. Se ti va bene, senza usare cappotti, avrai una trasmittanza superiore a 0,25-0,26. Tenendo conto poi che sono blocchi da posare con attenzione e con colle specifiche, ho ancora più dubbi.
Per il calcolo complessivo della trasmittanza ci sarebbero delle formulette (sommare le resistenze termiche dei singoli strati e poi fare l'inverso del risultato) magari un po' complicate x chi ha un brutto rapporto con la matematica.

Se vuoi assolutamente una casa in classe A, dubito che ci possa essere un grande risparmio utilizzando la muratura portante.
Magari i preventivi saranno migliori ma poi a consuntivo......

ciao
TMX

Emc
Messaggi: 2547
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova
Contatta:

Re: Svantaggi rispetto al legno?

Messaggio da Emc » gio mar 12, 2015 12:15 pm

Personalmente opeterei per una parete da 45 poroton (o simili) rettificato e cappotto da 4/8 non bio. Potendo scegliere mi piace una soluzione tipo poroton rettificato da 35 posato con colla e non come fanno i furbetti con malta cementizia!!! Intercapedine da 6/8 con inserimento di polistirene da 4 (deve rimanere una camera d'aria) attenzione a sigillare come si deve. Controparete da 12 cappotto da 4/6 sempre non bio e intonaci. Ovviamente una casa non è fatta di sole pareti ma di fondamenta, solai, tetto, impianti ecc. TUTTO deve essere di buon livello a partire dalle fondamenta ovviamente. Attenzione alla risoluzione dei ponti termici. Se poi l'edificio ricade in zone a rischio sismico dalla 3 in su e possibile che sia necessario avere anche una struttura portante in CA e quindi ecco che bisogna risolvere al meglio i ponti termici tra pilastri e tamponamento, tra pilastri e fondamenta e con cordoli o eventuali altre parti in CA. Si può fare e ovviamente bisogna saperlo fare ma costerà di più in termini di materiali e tempo. Evidente che se la parte portante è risolta in CA il tamponamento potrà subire delle modifiche utilizzando mattoni con meno portanza ma maggiori capacità "energetiche" alveolari con inserimento di materiale coibentante già nel mattone. Attenzione al tetto e ai serramenti, ai tagli termici e all'impiantistica. Insomma deve essere ben progettata e ben costruita. A parità di resa energetica non costerà molto meno di una equivalente casa in legno..anzi. Tra il Top del prodotto e una comunque buona soluzione ci possono essere differenze di costo sensibili si tratta sempre di raggiungere un compromesso tra obiettivo e budget. La clase A (quale? Stato, Rergione CasaClima..) non è solo una questione di pareti o infrastrutture dipende anche dall'orientamento, dagli apporti passivi, dai serramenti, dalla progettazione stessa dei volumi e degli spazi...si può fare, ma bisogna saperlo fare! Come in tutte le cose...

Daniele84
Messaggi: 676
Iscritto il: mar mar 27, 2012 11:12 am
Controllo antispam: Cinque

Re: Svantaggi rispetto al legno?

Messaggio da Daniele84 » gio mar 12, 2015 3:56 pm

più che altro a chi la fai fare la tenuta all'aria in una casa così...difficile trovare l'impresa che sappia muoversi,già tanto se sanno di cosa parli :lol:

Emc
Messaggi: 2547
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova
Contatta:

Re: Svantaggi rispetto al legno?

Messaggio da Emc » gio mar 12, 2015 9:25 pm

Hai ragione probabilmente si chiederebbbero come possono costruirla trattenendo il respiro! :lol:

Rispondi