Wigo addio!

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Avatar utente
hm52
Messaggi: 881
Iscritto il: gio feb 11, 2010 7:37 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Bassano del Grappa
Contatta:

Re: Wigo addio!

Messaggio da hm52 » sab set 28, 2013 10:10 am

Felice per i committenti che hanno cantieri aperti e un grande in bocca al lupo all'azienda, spero anche che la filiale italiana sia resa in qualche modo indipendente

P.

Avatar utente
barbara71
Messaggi: 1457
Iscritto il: ven apr 06, 2007 2:09 pm
Controllo antispam: cinque
Località: provincia torino
Contatta:

Re: Wigo addio!

Messaggio da barbara71 » sab set 28, 2013 12:20 pm

Noodles ha scritto:Meglio abbia dato tu la notizia. In giornata avevo ricevuto comunicazione di riavvio del cantiere. :D

evvai!

... e se si riavviasse così in fretta pure l'Italia saremmo tutti più contenti!!!

hummmmer
Messaggi: 74
Iscritto il: mar mag 11, 2010 11:13 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Wigo addio!

Messaggio da hummmmer » dom set 29, 2013 9:59 am

In sostanza per non incappare in sorprese tipo questa,
Quale sarebbe la procedura da attuare con la haus per mettersi al riparo da inconvenienti e garantirsi la serenità che tutto vada a buon fine ?

Grazie

SSLMCM
Messaggi: 211
Iscritto il: sab mar 31, 2012 6:22 pm
Controllo antispam: Cinque
Località: Lanciano (ch)

Re: Wigo addio!

Messaggio da SSLMCM » dom set 29, 2013 1:37 pm

Spero con tutto il cuore che torni il sereno in casa wigo.
É una haus che fa case eccellenti, sono vicino con tutto il cuore ai 37 clienti e 104 dipendenti.

Cappe77
Messaggi: 15
Iscritto il: ven ago 09, 2013 4:13 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Aymavilles (AO)

Re: Wigo addio!

Messaggio da Cappe77 » dom set 29, 2013 5:28 pm

Cavoli!! io ho giusto avuto un incontro col venditore della mia zona circa 15 giorni fa con annessa visita nella sua casa Wigo! Sono tra l'altro in attesa di un preventivo che contava di farmi avere nel giro di 3 settimane. Ora attendo sue notizie e chiederò delucidazioni. Vi farò sapere in caso.

Gianluca Pozzato
Messaggi: 53
Iscritto il: lun lug 18, 2011 11:46 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Wigo addio!

Messaggio da Gianluca Pozzato » dom set 29, 2013 10:14 pm

hummmmer ha scritto:In sostanza per non incappare in sorprese tipo questa,
Quale sarebbe la procedura da attuare con la haus per mettersi al riparo da inconvenienti e garantirsi la serenità che tutto vada a buon fine ?

Grazie

Diciamo che più di procedure bisognerebbe parlare di precauzioni, ti potrei consigliare di frazionare in primis i pagamenti ad esempio:

10% come acconto (di solito in questa cifra ci sono tutt i costi relativi alla preparazione dei disegni esecutivi, della campionatura dei calcoli statici ecc.
30% inizio produzione (garantiti da fidejussione BANCARIA da parte dell'azienda fino al termine del montaggio)
30% fine montaggio struttura
25% fine massetti
5% consegna casa

Ti consiglio inoltre di inserire nelle note le clausole sospensive che ritieni più tutelanti (delibera del mutuo, permesso di costruire, vincoli vari ecc.).

Gianluca

Gianluca Pozzato
Messaggi: 53
Iscritto il: lun lug 18, 2011 11:46 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Wigo addio!

Messaggio da Gianluca Pozzato » dom set 29, 2013 10:20 pm

SSLMCM ha scritto:Spero con tutto il cuore che torni il sereno in casa wigo.
É una haus che fa case eccellenti, sono vicino con tutto il cuore ai 37 clienti e 104 dipendenti.

Lo spero tanto anch'io!!!!! 5 anni di duro lavoro, di tante case costruite, di tanti clienti soddisfatti. Abbiamo costruito una credibilità che oggi, sarebbe incredibile pensare possa crollare tutto.

Se avrò notizie ufficiali le comunicherò in questo topic.

Daniele84
Messaggi: 676
Iscritto il: mar mar 27, 2012 11:12 am
Controllo antispam: Cinque

Re: Wigo addio!

Messaggio da Daniele84 » lun set 30, 2013 6:57 am

Gianluca Pozzato ha scritto:
hummmmer ha scritto:In sostanza per non incappare in sorprese tipo questa,
Quale sarebbe la procedura da attuare con la haus per mettersi al riparo da inconvenienti e garantirsi la serenità che tutto vada a buon fine ?

Grazie

Diciamo che più di procedure bisognerebbe parlare di precauzioni, ti potrei consigliare di frazionare in primis i pagamenti ad esempio:

10% come acconto (di solito in questa cifra ci sono tutt i costi relativi alla preparazione dei disegni esecutivi, della campionatura dei calcoli statici ecc.
30% inizio produzione (garantiti da fidejussione BANCARIA da parte dell'azienda fino al termine del montaggio)
30% fine montaggio struttura
25% fine massetti
5% consegna casa

Ti consiglio inoltre di inserire nelle note le clausole sospensive che ritieni più tutelanti (delibera del mutuo, permesso di costruire, vincoli vari ecc.).

Gianluca
esatto.
ma le fasi di costruzione di cui parli è meglio tutelarle con una fidejussione bancaria da parte della haus che verrà stralciata con l'avanzamento lavori.

Per quanto riguarda il committente e visto che la costruzione ha un tempistica breve se non si vuole spendere soldi per una fidejussione che sicuramente la haus ti chiede, puoi anche pagare tutto anticipatamente (tipo il mese prima) e a quel punto è d'obbligo una fidejussione da parte loro.

Avatar utente
tmx64
Messaggi: 2423
Iscritto il: gio lug 02, 2009 3:25 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Milano

Re: Wigo addio!

Messaggio da tmx64 » lun set 30, 2013 8:48 am

Gianluca Pozzato ha scritto:.. Oggi, Il KLEINE ZEITUNG commentava così gli ultimi accadimenti ..è stata presa la decisione di sbloccare i conti e dare liquidità necessaria per la ripresa del lavoro da Lunedì per poter garantire di costruire la casa ai 37 clienti che hanno deciso di fare la loro casa con con Wigo...
Qui qualche info
http://kaernten.orf.at/news/stories/2606042/
A grandi linee:
Primo salvataggio x la WIGO. Dopo attenta analisi dei pro e i contro ed essendo molto esposta con la Wigo stessa, la cassa rurale della Carinzia ha riaperto i conti della Wigo con un prestito-ponte e farà da garante. Si pretende un aumento dell'efficienza aziendale. Sicuramente è garantita l'esecuzione dei 40 cantieri in corso.

Mia libera interpretazione: la banca era pesantemente esposta con la Wigo. In caso di fallimento ci avrebbe lasciato giù una barcata di soldi. Fatte le debite verifiche, hanno deciso di dare ancora ossigeno (=prendere ancora più per il collo l'azienda) visto che probabilmente c'è la concreta possibilità che si riprenda.

ciao
TMX

hummmmer
Messaggi: 74
Iscritto il: mar mag 11, 2010 11:13 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Wigo addio!

Messaggio da hummmmer » lun set 30, 2013 10:23 am

Daniele84 ha scritto:
Gianluca Pozzato ha scritto:
hummmmer ha scritto:In sostanza per non incappare in sorprese tipo questa,
Quale sarebbe la procedura da attuare con la haus per mettersi al riparo da inconvenienti e garantirsi la serenità che tutto vada a buon fine ?

Grazie

Diciamo che più di procedure bisognerebbe parlare di precauzioni, ti potrei consigliare di frazionare in primis i pagamenti ad esempio:

10% come acconto (di solito in questa cifra ci sono tutt i costi relativi alla preparazione dei disegni esecutivi, della campionatura dei calcoli statici ecc.
30% inizio produzione (garantiti da fidejussione BANCARIA da parte dell'azienda fino al termine del montaggio)
30% fine montaggio struttura
25% fine massetti
5% consegna casa

Ti consiglio inoltre di inserire nelle note le clausole sospensive che ritieni più tutelanti (delibera del mutuo, permesso di costruire, vincoli vari ecc.).

Gianluca
esatto.
ma le fasi di costruzione di cui parli è meglio tutelarle con una fidejussione bancaria da parte della haus che verrà stralciata con l'avanzamento lavori.

Per quanto riguarda il committente e visto che la costruzione ha un tempistica breve se non si vuole spendere soldi per una fidejussione che sicuramente la haus ti chiede, puoi anche pagare tutto anticipatamente (tipo il mese prima) e a quel punto è d'obbligo una fidejussione da parte loro.

ok grazie.
ma da profano sull'argomento non capisco una cosa,
facciamo un'esempio,
nel caso io pago anticipatamente la casa (meta pago io e l'altra meta mutuo).
l'azienda che deve farla fallisce definitivamente, e quindi la casa non arriverà mai,
se l'azienda mi ha rilasciato la fideiussione , mi tornano i soldi ?! giusto ?! da chi ?
se non ho fideiussione dall'azienda, tutto perso , casa e soldi ?

ciao

Daniele84
Messaggi: 676
Iscritto il: mar mar 27, 2012 11:12 am
Controllo antispam: Cinque

Re: Wigo addio!

Messaggio da Daniele84 » lun set 30, 2013 11:26 am

hummmmer ha scritto:
Daniele84 ha scritto:
Gianluca Pozzato ha scritto:
hummmmer ha scritto:In sostanza per non incappare in sorprese tipo questa,
Quale sarebbe la procedura da attuare con la haus per mettersi al riparo da inconvenienti e garantirsi la serenità che tutto vada a buon fine ?

Grazie

Diciamo che più di procedure bisognerebbe parlare di precauzioni, ti potrei consigliare di frazionare in primis i pagamenti ad esempio:

10% come acconto (di solito in questa cifra ci sono tutt i costi relativi alla preparazione dei disegni esecutivi, della campionatura dei calcoli statici ecc.
30% inizio produzione (garantiti da fidejussione BANCARIA da parte dell'azienda fino al termine del montaggio)
30% fine montaggio struttura
25% fine massetti
5% consegna casa

Ti consiglio inoltre di inserire nelle note le clausole sospensive che ritieni più tutelanti (delibera del mutuo, permesso di costruire, vincoli vari ecc.).

Gianluca
esatto.
ma le fasi di costruzione di cui parli è meglio tutelarle con una fidejussione bancaria da parte della haus che verrà stralciata con l'avanzamento lavori.

Per quanto riguarda il committente e visto che la costruzione ha un tempistica breve se non si vuole spendere soldi per una fidejussione che sicuramente la haus ti chiede, puoi anche pagare tutto anticipatamente (tipo il mese prima) e a quel punto è d'obbligo una fidejussione da parte loro.

ok grazie.
ma da profano sull'argomento non capisco una cosa,
facciamo un'esempio,
nel caso io pago anticipatamente la casa (meta pago io e l'altra meta mutuo).
l'azienda che deve farla fallisce definitivamente, e quindi la casa non arriverà mai,
se l'azienda mi ha rilasciato la fideiussione , mi tornano i soldi ?! giusto ?! da chi ?
se non ho fideiussione dall'azienda, tutto perso , casa e soldi ?

ciao
con la fidejussione vai nella banca che l'ha rilasciata sperando che non sia stata rilasciata da qualche direttore trafficone e amicone dei falliti :lol:

Avatar utente
Noodles
Messaggi: 257
Iscritto il: lun apr 18, 2011 2:31 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Wigo addio!

Messaggio da Noodles » lun set 30, 2013 3:02 pm

Occhio che i mutui per questa operazione sono a SAL, quindi devi avere in mano molta liquidità per poter completare l'operazione. Cioè il 70% della casa lo anticipi nel momento in cui il mutuo è stato solo deliberato, ma non erogato. L'erogazione avviene dopo una perizia che valuta l'effettivo avanzamento lavoro e l'ammontare sarà al massimo 80% del richiesto, ma sino a concorrenza percentuale del reale avanzamento lavori.
Ho avuto 3 proposte dai più grandi istituti e tutte e 3 erano così.
per farti un esempio...
Se richiedi 100.000 euro e il valore dell'immobile è di 300.000 potrà capitarti di dover anticipare il 40-60% del costo della casa (più tutte le opere edili, oneri di costruzione etc... che sono serviti sino al "collaudo" della platea/soletta) prima di poter richiedere l'uscita del perito che valuti l'avanzamento della casa e dia il via libera per l'erogazione. Poniamo che la sua perizia ti dica che il valore dell'immobile sia già oltre i 100.000 euro ti eroga l'80%, ma...
ma il perito esce dopo che tu hai consegnato alcuni documenti preliminari tra cui anche una copia dell'assicurazione incendio e scoppio che la tua assicurazione ti ha rilasciato dopo aver constatato che sia a tetto...
Pertanto i tempi sono lunghi e devi prevedere di avere in mano liquidità per il 75% dell'operazione...

muffin
Messaggi: 107
Iscritto il: gio set 12, 2013 1:48 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Wigo addio!

Messaggio da muffin » mar ott 01, 2013 9:28 am

che brutta notizia... io al 70% nn ci arrivo neanche se mi vendo tutti e 2 i reni :( :cry:

Gianluca Pozzato
Messaggi: 53
Iscritto il: lun lug 18, 2011 11:46 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Wigo addio!

Messaggio da Gianluca Pozzato » mar ott 01, 2013 10:50 pm

muffin ha scritto:che brutta notizia... io al 70% nn ci arrivo neanche se mi vendo tutti e 2 i reni :( :cry:

Ciao Muffin,

ti spiego meglio:

70-80% dei costi di costruzione, a seconda delle banche, consiste:

- TERRENO
- PROFESSIONISTI
- OPERE EDILI
- COSTO CASA

Rimangono esclusi: oneri, iva, costi notarili, tasse e costi mutuo.

Quindi se tra le voci citate il totale ammonta a 350 mila € calcola il 70% che risulta quindi la parte finanziabile pari a 250 mila € c.ca.

muffin
Messaggi: 107
Iscritto il: gio set 12, 2013 1:48 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Wigo addio!

Messaggio da muffin » mer ott 02, 2013 8:37 am

grazie del chiarimento!
ok il terreno l'ho tirato fuori dal conto perchè con quello ci siamo già fatti male nel senso che dobbiamo solo più fare l'atto notarile, ma più o meno abbiamo già conteggiato tutto ed essendo PEC ha già una serie di oneri pargati.
per il resto mi rimetterò a contare e contare e contare :?

Rispondi