ristrutturazioni in corso

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Rispondi
valeria to
Messaggi: 233
Iscritto il: mar ott 12, 2004 2:01 pm
Località: torino

ristrutturazioni in corso

Messaggio da valeria to » mar ott 12, 2004 2:25 pm

ciao a tutti, vorrei avere due informazioni:
1- vorrei fare in un bagno un battuto di cemento e incastonarci sassi di fiume...esiste un cemento bio?nel senso non fatto con tutti gli scarti del mondo?se sì dove posso trovarlo?
2- vorrei sapere dove posso trovare piastrelle che non siano chimiche e che non costino una fortuna...
grazie ciao :)))
valeria to

psq
Messaggi: 72
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:32 am

cosa sono le piastrelle chimiche??

Messaggio da psq » mer ott 13, 2004 9:51 am

Primo e' assolutamente vietato prelevare inerti dai fiume! Secondo gli inerti per confezionare le malte devono essere spaccati e con spigoli vivi, quelli di fiume sono rotondi.
Se vuoi fare un massetto "bio" usa una malta a base di calce idraulica e sabbia.

valeria to
Messaggi: 233
Iscritto il: mar ott 12, 2004 2:01 pm
Località: torino

Messaggio da valeria to » mer ott 13, 2004 2:35 pm

Oddio, non vorrei essermi spiegata male...non ho nessuna intenzione di saccheggiare la Natura!è che ho qualche sasso che mi piacerebbe incastonare nel pavimento...
Il consiglio che mi hai dato secondo te va bene per un bagno? Nel senso patisce l'umidità? crea polvere? Se hai altre idee a riguardo sono molto ben accette.
Grazie

valeria to
Messaggi: 233
Iscritto il: mar ott 12, 2004 2:01 pm
Località: torino

Messaggio da valeria to » mer ott 13, 2004 2:38 pm

dimenticavo: quelle che chiamo piastrelle chimiche sono piastrelle fatte con materiali di scarto (vario e di indubbia provenienza) e cotte in forni con sostanze chimiche...è una leggenda metropolitana o c'è del vero in quello che dico?
Ciao

Serena O.
Messaggi: 49
Iscritto il: lun ott 18, 2004 1:33 pm
Località: milano
Contatta:

Messaggio da Serena O. » mar ott 19, 2004 9:44 am

ciao valeria - sul consiglio che hai ricevuto vorrei risponderti che il massetto e l'impasto di calce per il tuo pavimento è adattissimo ed è anche la soluzione che storicamente è sempre stata utilizzata per esempio per fare l seminato - rispetto al cemento ha un problema non secondario, però, richiede mooooolto più tempo (ma moooolto di più) per l'asciugatura e dunque per concludere la realizzazione del pavimento. se non hai fretta va tutto bene.
Altrimenti puoi scegliere un cemento di marca e del tipo Portland, chiedendo garanzia all'azienda produttrice che, appunto, non sia prodotto con scarti.
Cementi fatti con scarti d'altoforno e altre schifezze ce n'è un giro un sacco (è una pratica molto diffusa in Francia, per esempio, in generale è prudente verificare bene anche tutto quello che viene dall'Est).
Piastrelle e altri materiali fatti con le stesse schifezze idem, è un problema vero, non una leggenda metropolitana - però se scegli produttori noti e che garantiscono la materia prima da argille non dovrebbero esserci problemi.

psq
Messaggi: 72
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:32 am

Messaggio da psq » mar ott 19, 2004 3:06 pm

Secondo me il problema principale della calce rispetto al cemento Portland 325 consiste nella minore resistenza a compressione dei manufatti, che nel cemento e' appunto 325Kg/cm2 mentre se non sbaglio, nelle migliori calci idraliche e' di circa 35Kg/cm2.
Circa i tempi di maturazione delle malte, quelle preparate con calce aerea hanno tempi di asciugatura lunghissimi; la calce idraulica invece ha piu' o meno gli stessi tempi del cemento.

valeria to
Messaggi: 233
Iscritto il: mar ott 12, 2004 2:01 pm
Località: torino

Messaggio da valeria to » mer ott 20, 2004 11:06 am

grazie per le risposte...ma quali sono i produttori noti di piastrelle?anche perchè non credo ke i negozianti mi diranno se sono presenti o meno sostanze tossiche...credo ke molti non lo sappiano nemmeno...
ciao :))))

Paolo Boni
Messaggi: 3590
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re:

Messaggio da Paolo Boni » gio lug 22, 2010 5:16 pm

valeria to ha scritto:grazie per le risposte...ma quali sono i produttori noti di piastrelle?anche perchè non credo ke i negozianti mi diranno se sono presenti o meno sostanze tossiche...credo ke molti non lo sappiano nemmeno...
ciao :))))

Hai ragione, ma comunque esistono aziende che certificano piastrelle attraverso certificazioni bioedili.
Ciao Paolo

Avatar utente
specialdue
Messaggi: 620
Iscritto il: mer set 30, 2009 1:41 pm
Controllo antispam: cinque
Località: EMILIA R.

Re: ristrutturazioni in corso

Messaggio da specialdue » gio lug 22, 2010 5:23 pm

Paolo hai preso un colpo di freddo

archlegno
Messaggi: 163
Iscritto il: gio lug 30, 2009 6:27 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ristrutturazioni in corso

Messaggio da archlegno » gio lug 22, 2010 6:01 pm

Ciao, per la certificazione delle piastrelle, oltre alle solite (CE), ci sono Ecolabel, Upec e CCC. Molte ditte sono stratecertificate.
Per quanto riguarda il battuto con i ciotoli di fiume l'idea è molto bella, ma è difficile da realizzare bene, perché il calcestruzzo normale, una volta gettato, si ritira fessurandosi, specie se contiene inclusioni. Per ovviare ci vogliono formulazioni di cls specifiche per le pavimentazioni in battuto e garantite antiritiro, per cui affidati senza dubbio ad un calcestruzzo di qualità, venduto da case note (ad esempio la più nota, che non si può dire per non fare pubblicità...) ti sapranno indicare l'additivo adeguato. Tra l'altro non eslcudo che gli stessi ciotoli, oltre ad essere puliti alla perfezione, non debbano essere anch'essi trattati sulla superficie a contatto con il cls.
In alternativa puoi usare la resina autolivellante, che non dà nessun problema del genere (e che però non è mica tanto bio....!)
Ciao

carletto
Messaggi: 1182
Iscritto il: lun feb 14, 2005 2:04 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Pordenone

Re: ristrutturazioni in corso

Messaggio da carletto » ven lug 23, 2010 8:58 am

di valeria to il mer ott 20, 2004 11:06 am
O un colpo di caldo..o entrambi... :lol:. O forse è stato già detto tutto e rispolveriamo i post di 6 anni fa per fargli le pulci?

Paolo Boni
Messaggi: 3590
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: ristrutturazioni in corso

Messaggio da Paolo Boni » ven lug 23, 2010 1:09 pm

carletto ha scritto:
di valeria to il mer ott 20, 2004 11:06 am
O un colpo di caldo..o entrambi... :lol:. O forse è stato già detto tutto e rispolveriamo i post di 6 anni fa per fargli le pulci?
Un Piccolo scherzo dopo il colpo di calore iniziale :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

buona giornata Paolo

Rispondi