il caldo passa eccome..............

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Avatar utente
Gin
Messaggi: 226
Iscritto il: mer nov 28, 2007 5:23 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Udine

Re: il caldo passa eccome..............

Messaggio da Gin » lun lug 09, 2012 10:28 am

Dopo aver visitato diverse case in legno e parlato con i proprietari proprio in merito al caldo, abbiamo deciso di fare comunque la predisposizione per il climatizzatore; se poi non serve tanto meglio. :wink:
prevenire è meglio di curare

AndyB72
Messaggi: 1933
Iscritto il: mar giu 23, 2009 9:56 am
Controllo antispam: diciotto
Località: prov. di Udine
Contatta:

Re: il caldo passa eccome..............

Messaggio da AndyB72 » lun lug 09, 2012 10:49 am

Predisporre non è mai sbagliato, ma io il climatizzatore, fossi in voi, lo studierei in modo molto approfondito.
Un'impianto canalizzato può essere una buona soluzione ed è anche essenziale studiare bene la posizione delle bocchette di uscita dell'aria.
Nella mia attuale casa per esempio, abbiamo un ottimo climatizzatore a soffitto, con 4 bocchette che raffresca molto bene circa 80mq di zona giorno e non da molto fastidio.
Nelle camere invece abbiamo messo solo uno split sopra in nostro letto matrimoniale con il risultato che nelle altre camere (quella dei bambini compresa) c'è un caldo infernale e nella nostra si sta discretamente bene. Raffrescare anche la loro camera significherebbe per noi genitori dover dormire con i Pinquini e svegliarsi con la broncopolmonite, quindi ....ventilatori, ecc ecc.
E' chiaro che stiamo parlando di un appartamento, seppur di 210mq, di classe G.

Quello che voglio dire, riassumendo, è che una predisposizione superficiale delle uscite dei climatizzatori può significare ritrovarsi con un pessimo comfort interno.

Avatar utente
Gin
Messaggi: 226
Iscritto il: mer nov 28, 2007 5:23 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Udine

Re: il caldo passa eccome..............

Messaggio da Gin » lun lug 09, 2012 11:00 am

AndyB72 ha scritto:Quello che voglio dire, riassumendo, è che una predisposizione superficiale delle uscite dei climatizzatori può significare ritrovarsi con un pessimo comfort interno.
Giusto, in effetti nel nostro appartamento abbiamo messo un clima con 3 split che raffrescano bene tutto l'appartamento senza causare bronchiti. :wink:

Nello specifico, ho visitato una casa in legno su due piani - 170mq in utto - che aveva un solo split in cima alle scale (pianta aperta) e con quello raffrescava tutto! l'importante è pensarci prima, perché dopo son dolori.

carletto
Messaggi: 1182
Iscritto il: lun feb 14, 2005 2:04 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Pordenone

Re: il caldo passa eccome..............

Messaggio da carletto » lun lug 09, 2012 11:04 am

nella mia casa (su un piano) non abbiamo canalizzato ma solo predisposto per l'installazione di due classici split da 9.000 btu + motore esterno.
Bene: praticamente facendo funzionare al minimo solo quello in corridoio e solo durante il giorno (quando serve ovvio e cmq l'energia ci viene gentilmente fornita da fratello sole) stiamo freschi "il giusto" in tutta la casa. La notte tutto spento e chiuso e mia moglie con regolare copertina....

Avatar utente
greenpeace
Messaggi: 96
Iscritto il: dom mar 16, 2008 4:57 pm
Località: Piemonte

Re: il caldo passa eccome..............

Messaggio da greenpeace » lun lug 09, 2012 1:41 pm

Che dire...io ho sempre una temperatura che va dai 23 ai 25 gradi, in questi giorni che fuori varia tra 19 e 32.
Per quanto riguarda il condizionatore....non ce l'ho e non ne sento assolutamente il bisogno.

Comunque ho la VMC dove, con in aggiunta un modulo che costa supergiù come un condizionatore, si può raffreddare, ovviamente in modo distrubuito e non fastidioso.

rovabile
Messaggi: 300
Iscritto il: gio ago 27, 2009 8:04 pm
Controllo antispam: cinque
Località: prov. TO

Re: il caldo passa eccome..............

Messaggio da rovabile » mar lug 10, 2012 11:23 am

La mia si comporta egregiamente. A temperature folli esterne la temperatura interna varia si e no di 1°C al max (forse 2 nelle giornate estreme). E' ovvio quindi che dipende tutto da noi e da come la viviamo: chiudi tutto, scuretti/tapparelle sul lato della casa esposto alla luce diretta, apri scuretti/tapparelle sul lato non esposto, serramenti rigorosamente chiusi fino a quando la Testerna non raggiunge e si abbassa più della Tinterna. Avvenuto il sorpasso, quindi Text<Tint, aprire in modo da creare una giusta corrente d'aria che aiuti ad abbassare la temperatura interna ed il gioco è fatto!! Ovviamente evitare di cucinare la polenta concia.
Ok, tante cose, tante accortezze... a volte mi sembra di portare una nave in tempesta!! :lol: :lol:
-"Moglie apri gli scuretti a est io chiudo quelli ad ovest!!"
-"Moglie apri i serramenti al piano terra io mi occupo del piano primo!!"" :lol: :lol: :lol: :lol:
Son soddisfazioni.
Non ho predisposto per la climatizzazione, ho sempre pensato (magari erroneamente): "ma ne vale la pena per 20 giorni all'anno?". Come detto bastano un pò di accorgimenti e un pochetto di livello di sopportazione al calore ma niente di più. Se volete vivere facile fate come suggerito da molti: VMC, clima, domestica per le pulizie-cucina-spesa, giardiniere... voi state tranquilli sul divano a godervi le olimpiadi su skyHD al fresco del vostro clima!

Jack Donah
Messaggi: 4
Iscritto il: mar mag 29, 2012 1:30 pm
Controllo antispam: cinque

Re: il caldo passa eccome..............

Messaggio da Jack Donah » mar lug 10, 2012 1:23 pm

Ciao, ma secondo voi una casa in XLAM con parete di spessore 20-24 cm + 10-12 cm di cappotto in fibra di legno, si comporterebbe molto meglio (temperature di questo periodo in pianura padana) rispetto al pacchetto Casablanca (18 cm legno massiccio + 12 cm ci coibentazione in lana mienrale + 4cm di cappotto in fibra di legno?)? Qualcuno vieve in una di queste?
Io ho visitato la scorsa settimana una Casablanca appena realizzata e dentro dopo un po' sudavo, soprattutto al piano superiore...ma c'è da dire che le finestre erano rimaste chiuse per parecchi giorni e molte non avevano ancora gli oscuranti!

Paolo Boni
Messaggi: 3561
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: il caldo passa eccome..............

Messaggio da Paolo Boni » mar lug 10, 2012 1:46 pm

Jack Donah ha scritto:una casa in XLAM con parete di spessore 20-24 cm + 10-12 cm di cappotto in fibra di legno,
Minchia 20/24 cm di x-lam tengono almeno 10 piani.

PS: ogni tipologia ha le sue caratteristiche costruttive e soprattutto compositive.
Il telaio va calibrato con la corretta dosatura dei componenti isolanti
l'X-lam va calibrato con il giusto compromesso tra struttura massiva ed isolamento interno ed esterno
la blockhaus ha altre caratteristiche particolari in cui l'utilizzo del legno e dell'incastro rendono unica questa tipologia.

Non sono tipologie confrontabili se non avendo prima individuato le effettive esigenze a ciu queste differenti tipologie devono rispondere.
ciao Paolo

Jack Donah
Messaggi: 4
Iscritto il: mar mag 29, 2012 1:30 pm
Controllo antispam: cinque

Re: il caldo passa eccome..............

Messaggio da Jack Donah » mar lug 10, 2012 2:00 pm

In effetti è così...solo che in 2 preventivi ricevuti per un XLAM mi vengono proposti questi spessori....tempi di sfasamento di 20 h ed oltre! Volevo solo capire le sensazioni di comfort interno di chi abita in case fatte in questa maniera (Casablanca ed XLam)...

Paolo Boni
Messaggi: 3561
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: il caldo passa eccome..............

Messaggio da Paolo Boni » mar lug 10, 2012 2:07 pm

Jack Donah ha scritto:In effetti è così...solo che in 2 preventivi ricevuti per un XLAM mi vengono proposti questi spessori....tempi di sfasamento di 20 h ed oltre! Volevo solo capire le sensazioni di comfort interno di chi abita in case fatte in questa maniera (Casablanca ed XLam)...
Il comfort non è dato dalla tipologia strutturale costruttiva ma dall'intero progetto e dall'intero pacchetto studiato ad Hoc.
Quindi ti potresti trovare malissimo in una casa blockhaus e benissimo in una parete a telaio giustamente calibrata ma questo non riguarda la tipologia ma piuttosto le minchiate del tecnico progettista.
Paolo

Emc
Messaggi: 2547
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova
Contatta:

Re: il caldo passa eccome..............

Messaggio da Emc » mar lug 10, 2012 9:10 pm

Parole sante Paolo! E' incredibile come ancora ci si ostini a cercare la formula magica che ci dica che un sistema sia più efficace di un altro, più sicuro, più insomma...è una buona progettazione e il corretto uso dei materiali e il corretto uso :D delle caratteristiche di ogni singolo sistema che "fanno" un buon prodotto!!!!

th0mas
Messaggi: 154
Iscritto il: ven dic 05, 2008 5:59 pm
Controllo antispam: CINQUE

Re: il caldo passa eccome..............

Messaggio da th0mas » dom lug 22, 2012 3:09 pm

Noi ci regoliamo così: di notte chiudiamo gli scuri (i ladri maledetti non vanno in ferie), tiriamo giù le zanzariere e lasciamo aperte le finestre. La notte ci vuole una leggera copertina che fa proprio piacere.
La mattina mi alzo quasi sempre verso le sette...apro gli scuri e lascio aperto una buona mezzora....Poi chiudo le finestre e così ho imbottigliato il fresco del mattino.
Man mano che la temperatura esterna sale, se fuori ci sono 34 gradi dentro io ne ho non più di 25 e ci sto da dio. Se la temperatura dovesse crescere ulteriormente (e anche dentro poi si sente, naturalmente!) ho uno split grande per tutta la zona cucina e open space, oppure due split più piccoli uno in camera da letto e uno in studio...A volte apro addirittura uno dei due piccoli e mi raffresca tutta la zona open space, tenendo chiuse le porte delle altre camere. Dopo la fase del raffrescamento passo alla fase della deumidificazione...e fino a sera non ho problemi, anzi a volte bisogna spegnere perchè vengono purte i brividi...

Avatar utente
angel72
Messaggi: 792
Iscritto il: gio set 01, 2011 6:24 pm
Controllo antispam: cinque
Località: albenga

Re: il caldo passa eccome..............

Messaggio da angel72 » dom lug 22, 2012 6:11 pm

th0mas ha scritto:Noi ci regoliamo così: di notte chiudiamo gli scuri (i ladri maledetti non vanno in ferie), tiriamo giù le zanzariere e lasciamo aperte le finestre. La notte ci vuole una leggera copertina che fa proprio piacere.
La mattina mi alzo quasi sempre verso le sette...apro gli scuri e lascio aperto una buona mezzora....Poi chiudo le finestre e così ho imbottigliato il fresco del mattino.
Man mano che la temperatura esterna sale, se fuori ci sono 34 gradi dentro io ne ho non più di 25 e ci sto da dio. Se la temperatura dovesse crescere ulteriormente (e anche dentro poi si sente, naturalmente!) ho uno split grande per tutta la zona cucina e open space, oppure due split più piccoli uno in camera da letto e uno in studio...A volte apro addirittura uno dei due piccoli e mi raffresca tutta la zona open space, tenendo chiuse le porte delle altre camere. Dopo la fase del raffrescamento passo alla fase della deumidificazione...e fino a sera non ho problemi, anzi a volte bisogna spegnere perchè vengono purte i brividi...
non sarò mai così attento....ecco perchè cerco di investire in tecnologia "intelligente": perè siano le macchine a coprire le mie lacune (e mia moglie, se possibile, è anche peggio di me!)

Avatar utente
franco mori
Messaggi: 4971
Iscritto il: lun ago 17, 2009 10:10 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: il caldo passa eccome..............

Messaggio da franco mori » dom lug 22, 2012 8:20 pm

le macchine....che regolano la vita dell uomo.... e meno male che parlate della naturalita del vivere....mah....

Avatar utente
angel72
Messaggi: 792
Iscritto il: gio set 01, 2011 6:24 pm
Controllo antispam: cinque
Località: albenga

Re: il caldo passa eccome..............

Messaggio da angel72 » lun lug 23, 2012 7:45 am

la governante costava troppo.....

Rispondi