"Canalina" passaggio impianti su riscaldamento a pavimentoe

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Swauu
Messaggi: 11
Iscritto il: ven mar 16, 2012 12:36 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Amandola (FM)

"Canalina" passaggio impianti su riscaldamento a pavimentoe

Messaggio da Swauu » lun apr 02, 2012 9:57 am

Salve,
sono un nuovo utente che da alcuni mesi sta seguendo il forum. Ho avuto già alcuni scambi di idee in privato con vari utenti ed ora volevo porre un quesito a tutti.
Sto ristrutturando un'abitazione e come tutte le ristrutturazioni ho problemi di spazio e di altezza. La ristrutturazione prevede una riqualificazione energetica del fabbricato e la sostituzione di tutti gli impianti tecnologici presenti perchè vetusti.
Il fabbricato è in centro storico ed è distribuito su due piani. Le altezze interne allo stato attuale sono di 2,65 m e, da sondaggi, togliendo pavimentazione e soletta sottostante potremmo arrivare a 2,73/74. Si vuole procedere con la posa di un impianto a pavimento, seguendo le indicazioni già postate nel forum ossia senza pannello isolante bugnato ma con pannello liscio. Diciamo che il pacchetto finale potrebbe portare via, tra passagio impianto elettrico, tappetino isolante per impianto a pavimento, caldana e pavimento, circa 18 cm. beh 2,74 - 0,18 fanno 2,56 che non è il massimo. Non si vorrebbe rinunciare al riscaldamento a pavimento, per tutti i vantaggi che esso comporta e quindi vorrei porvi questa domanda: e se utilizzassi una fascia perimetrale alle varie stanze, allo stesso livello del riscaldamento a pavimento, ovviamente sopra il pannello isolante, per il passaggio dell'impianto elettrico in modo da utilizzare i 5/6 cm della caldana del riscaldamento?! Avrei una fascia perimetrale alle stanze non riscaldata, disconfort!? Le tubazioni elettriche starebbero a contatto con il caldo ma credo che ciò non sia un problema ed al massimo si potrebbe isolarle ... che ne dite?! Cavolata assurda?! Qualcuno ha progettato qualcosa di simile?! Idee a riguardo?! Grazie a tutti coloro che vorranno partecipare alla discussione..
Michele

Emc
Messaggi: 2547
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova
Contatta:

Re: "Canalina" passaggio impianti su riscaldamento a pavimen

Messaggio da Emc » lun apr 02, 2012 10:18 am

Ciao ben venuto! La soluzione che prospetti non dovrebbe darti inconvenienti per quanto riguarda l'impianto di riscaldamento...il termotecnico compenserà la minor superficie radiante diminuendo il passo tra i tubi e concentrando la stessa "capacità" riscaldante in una superficie minore. Questo il mio parere!
Ciao

Avatar utente
Manuelo.doc
Messaggi: 174
Iscritto il: sab apr 02, 2011 9:28 am
Controllo antispam: cinque

Re: "Canalina" passaggio impianti su riscaldamento a pavimen

Messaggio da Manuelo.doc » lun apr 02, 2012 10:35 am

Swauu ha scritto: circa 18 cm. beh 2,74 - 0,18 fanno 2,56 che non è il massimo
Ciao, secondo mè il problema non si pone in altri stati(es.Svizzera) l'abitabilità è a 2.40 cm e si sta bene.
Anzi risparmi di piu nel riscaldamento essendo piu bassa.
Poi per la soluzione che prospetti concordo con Emc non ti dovrebbe dare problemi.

Swauu
Messaggi: 11
Iscritto il: ven mar 16, 2012 12:36 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Amandola (FM)

Re: "Canalina" passaggio impianti su riscaldamento a pavimen

Messaggio da Swauu » lun apr 02, 2012 6:36 pm

Grazie per le risposte.
Michele

Paolo Boni
Messaggi: 3589
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: "Canalina" passaggio impianti su riscaldamento a pavimen

Messaggio da Paolo Boni » mar apr 03, 2012 1:37 pm

Ridurre la caldana passaggio impianti è possibile unica cosa si deve progettare bene prima tutti i passaggi.
Prima cosa da fare razionalizzare i collettori dell'idraulico, i montanti verticali di distribuzione (che dovrebbero risultare baricentrici evitando tubature che gironzolano per casa) e studiare bene dove posizionare i sanitari per evitare passaggi nelle stanze degli scarichi.
Seconda cosa razionalizzare le prese delle luci, sempre i montanti verticali baricentrici ed evitare di portare prese od interruttori dal lato estremo della stanza.
Ciao Paolo

Paolo Boni
Messaggi: 3589
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: "Canalina" passaggio impianti su riscaldamento a pavimen

Messaggio da Paolo Boni » mar apr 03, 2012 2:36 pm

Paolo Boni ha scritto:Ridurre la caldana passaggio impianti è possibile unica cosa si deve progettare bene prima tutti i passaggi.
Prima cosa da fare razionalizzare i collettori dell'idraulico, i montanti verticali di distribuzione (che dovrebbero risultare baricentrici evitando tubature che gironzolano per casa) e studiare bene dove posizionare i sanitari per evitare passaggi nelle stanze degli scarichi.
Seconda cosa razionalizzare le prese delle luci, sempre i montanti verticali baricentrici ed evitare di portare prese od interruttori dal lato estremo della stanza.
Ciao Paolo
Dimenticavo di aggiungere che si devono assolutamente disegnare tutti gli impianti prima da parte degli impiantisti, poi il tuo tecnico dovrebbe valutare come migliorarli e razionalizzarli magari evitando sormonti che si potrebbero evitare solo spostando le derivazioni o i collettori.
Infine l'impiantistica elettrica potrebbe anche funzionare correndo ai lati del materassino sul perimetro del muro arretrando di qualche cm senza dover togliere superficie riscaldante. Chiaro che non si devono far passare tutti i tubi ma solamente quelli necessari.
Ciao Paolo

PS: se non si progetta tutto prima scordati di riuscire a farlo, gli impiantisti poi ti impesteranno di tubi ovunque.

cri_15
Messaggi: 672
Iscritto il: gio lug 10, 2008 3:51 pm

Re: "Canalina" passaggio impianti su riscaldamento a pavimen

Messaggio da cri_15 » mar apr 03, 2012 2:54 pm

ma non hai l'obbligo dei 2,70 di altezza?

Montata
Messaggi: 663
Iscritto il: mer giu 25, 2008 2:36 pm
Località: Milano

Re: "Canalina" passaggio impianti su riscaldamento a pavimen

Messaggio da Montata » mar apr 03, 2012 3:22 pm

Ciao,

riesci a fare un cappotto esterno all'edificio?
La fascia perimetrale delle stanze soprattutto lungo i muri esterni è quella più delicata per condense.

Per pannello liscio intendi quelli a secco senza massetto?

Non riesci a spostare l'impianto elettrico a soffitto/controsoffitto, magari non occupandolo tutto?

Ciao
Max

Swauu
Messaggi: 11
Iscritto il: ven mar 16, 2012 12:36 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Amandola (FM)

Re: "Canalina" passaggio impianti su riscaldamento a pavimen

Messaggio da Swauu » mar apr 03, 2012 6:29 pm

cri_15 ha scritto:ma non hai l'obbligo dei 2,70 di altezza?
Ciao, sono in centro storico e quindi in deroga sia per le altezze che per le superfici finestrate.

Swauu
Messaggi: 11
Iscritto il: ven mar 16, 2012 12:36 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Amandola (FM)

Re: "Canalina" passaggio impianti su riscaldamento a pavimen

Messaggio da Swauu » mar apr 03, 2012 6:30 pm

Paolo Boni ha scritto:
Paolo Boni ha scritto:Ridurre la caldana passaggio impianti è possibile unica cosa si deve progettare bene prima tutti i passaggi.
Prima cosa da fare razionalizzare i collettori dell'idraulico, i montanti verticali di distribuzione (che dovrebbero risultare baricentrici evitando tubature che gironzolano per casa) e studiare bene dove posizionare i sanitari per evitare passaggi nelle stanze degli scarichi.
Seconda cosa razionalizzare le prese delle luci, sempre i montanti verticali baricentrici ed evitare di portare prese od interruttori dal lato estremo della stanza.
Ciao Paolo
Dimenticavo di aggiungere che si devono assolutamente disegnare tutti gli impianti prima da parte degli impiantisti, poi il tuo tecnico dovrebbe valutare come migliorarli e razionalizzarli magari evitando sormonti che si potrebbero evitare solo spostando le derivazioni o i collettori.
Infine l'impiantistica elettrica potrebbe anche funzionare correndo ai lati del materassino sul perimetro del muro arretrando di qualche cm senza dover togliere superficie riscaldante. Chiaro che non si devono far passare tutti i tubi ma solamente quelli necessari.
Ciao Paolo

Grazie Paolo,
sempre super esauriente ed efficace. Sto infatti parlando sia con l'idraulico che con l'elettricista ed ho detto loro di buttar giù il progettino tenendo conto di quanto appena detto.
Grazie

PS: se non si progetta tutto prima scordati di riuscire a farlo, gli impiantisti poi ti impesteranno di tubi ovunque.

Swauu
Messaggi: 11
Iscritto il: ven mar 16, 2012 12:36 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Amandola (FM)

Re: "Canalina" passaggio impianti su riscaldamento a pavimen

Messaggio da Swauu » mar apr 03, 2012 6:36 pm

Montata ha scritto:Ciao,

riesci a fare un cappotto esterno all'edificio?
La fascia perimetrale delle stanze soprattutto lungo i muri esterni è quella più delicata per condense.

Per pannello liscio intendi quelli a secco senza massetto?

Non riesci a spostare l'impianto elettrico a soffitto/controsoffitto, magari non occupandolo tutto?

Ciao
Max
Ciao,
no niente cappotto esterno, sono in centro storico, dovrei chiedere la paesaggistica e non penso che me lo permettano e poi avendo un piano di recupero del centro storico, nel piano non è prevista l'intonacatura. Poi essendo un abitazione a mattoni faccia a vista del 1600 sarebbe un peccato coprirla!! :P

Pannello liscio intendo quello tipo della REFLEX con foglio di alluminio sopra in cui agganciare tramite clips le tubazioni del riscaldamento.

Ho il soffitto in travi di legno, travicelli e pianellato di cotto. Anche qui impossibile intervenire.
Credo che l'unica soluzione sia quella prospettata.
Grazie.

cri_15
Messaggi: 672
Iscritto il: gio lug 10, 2008 3:51 pm

Re: "Canalina" passaggio impianti su riscaldamento a pavimen

Messaggio da cri_15 » mar apr 03, 2012 6:41 pm

la riqualificazione energetica in cosa consiste? Isoli all'interno? Che trasmittanza pareti raggiungi?
Volendo ci sono altre soluzioni, ma bisognerebbe avere dati più precisi

Paolo Boni
Messaggi: 3589
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: "Canalina" passaggio impianti su riscaldamento a pavimen

Messaggio da Paolo Boni » mer apr 04, 2012 8:05 am

Swauu ha scritto: Grazie Paolo,
sempre super esauriente ed efficace. Sto infatti parlando sia con l'idraulico che con l'elettricista ed ho detto loro di buttar giù il progettino tenendo conto di quanto appena detto.
Grazie
Purtroppo non è così semplice.
Ti succederà che ognuno di loro ti disegnerà delle righe non significative che daranno per scontato un sacco di cose (ad esempio altezza delle braghe e delle curve) ed ognuno di loro ti darà il suo schemettino.
Tu ti troverai due schemi che non si parlano e quindi una terza persona (in questo caso il bravo progettista) si deve prendere l'onere di ridisegnarli entrambi su di uno stesso disegno, valutare cosa succede e quali sono i punti critici e poi proporre, per tutti i punti critici, le singole soluzioni. Addirittura tante volte capita di dover stravolgere l'intero disegno magari spostando la posizione dei sanitari o la posizione dei mobili stessi per poter semplificare od annullare eventuali sormonti indesiderati.
E' un lavoro ingrato che non lo risolvi solamente facendoti fare i disegnini dagli impiantisti.
Un esempio: nella scuola materna di desenzano del garda che ho appena inaugurato su 1000 mq di scuola non è stata fatta la caldana coprimpianti recuperando circa 18 cm di caldana x 1000 mq. E' invece stato previsto una canalizzazione unica isolata ed ispezionabile che distribuiva tutta l'impiantistica e gli scarichi. Il lavoro per arrivare a questo è stato veramente lunghissimo. Chiaro che in una scuola materna l'impiantistica era preponderante.
Ciao paolo

Swauu
Messaggi: 11
Iscritto il: ven mar 16, 2012 12:36 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Amandola (FM)

Re: "Canalina" passaggio impianti su riscaldamento a pavimen

Messaggio da Swauu » mer giu 06, 2012 10:07 am

Riprendo questo post per non aprirne un altro ed anche perchè rimango in tema alla riqualificazione che sto effettuando.
Devo coibentare internamente l'abitazione, che ricordo è in muratura con mura dello spessore di 40/50 cm in mattoni e pietra. Posso coibentare solo internamente. Avevo inizialmente pensato all'utilizzo di EPS+freno vapore+pannello fibragesso. Ho scartato tale ipotesi perchè parlando con l'istallatore del fibrogesso mi ha prospettato il pericolo di filatura della parete dovendo appoggiare il pannello su solai in legno, quindi flessibili e dovendo sagomare continuamente il pannello a causa della presenza dei travicelli in legno che sorreggono il solaio. Quindi ho rivolto l'attenzione ad un "vero" cappotto interno. E qui sorge il dilemma che vi chiedo di aiutarmi a dissipare. Leggendo il forum mi avete convinto ad utilizzare materiali ecologici, questo anche dovuto al fatto che vorrei utilizzare materiali dotati di "massa" che non vadano a disperdere il potere massivo della mia parete perimetrale. Il dubbio verte tra due "sistemi": il pavadentro della naturalia-bau http://www.naturalia-bau.it/it/prodotti ... entro.html o il minopor della ROFIX http://products.roefix.com/it/Prodotti- ... -di-calcio. Il primo utilizza fibra di legno, il secondo isolante a base di idrati di silicati di calcio. Come trasmittanza sono identici mentre vi è una differenza di massa a favore della fibra di legno. Sul primo ho letto vari commenti in giro e mi sono sembrati positivi, sull'utilizzo di idrati di silicati di calcio non ho alcun parametro. Premetto che tra i due sistemi ci sono 20-25 euro/mq di differenza, con il primo che appunto costa di più. Devo coibentare 120 mq di parete. Vi chiedo info, giudizi, esperienze e consigli in merito ai due sistemi o anche proposte di sistemi alternativi. Grazie della disponibilità.
Michele

Lore Chi
Messaggi: 93
Iscritto il: mer feb 08, 2012 11:35 am
Controllo antispam: cinque

Re: "Canalina" passaggio impianti su riscaldamento a pavimen

Messaggio da Lore Chi » mer giu 06, 2012 10:43 am

direi che il problema massivo nel tuo caso sia marginale. con 40/50 cm di parete massiva penso che ce ne sia abbastanza! dovresti far altre verifiche, per prima la questione condensa in base all'orientamento della facciata da rivestire. La parete esistente che andrai a rivestire è con materiale a vista o rifinita in intonaco?

Rispondi