Ma come la Smaltisco

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

ilmartellatore
Messaggi: 55
Iscritto il: mer nov 12, 2008 11:41 pm

Ma come la Smaltisco

Messaggio da ilmartellatore » mer feb 01, 2012 5:49 pm

Ciao a tutti,vi siete mai chiesti come faro a smaltire una casa a traliccio fra cinquanta anni, dove avro a che fare con poliesteri-osb-lane di roccia-teli plastici-cartongessi,si lo so' fra 50 anni non ci saro' piu e per me' non sara' un problema,ma io non voglio lasciare un problema.La nostra famiglia possiede un vecchio caseggiato di 500 m2 da abbattere,e qui non esiste problema,verra un amico che e' autorizzato e ha scavatore abbattitore e camion per conferire il materiale a bonificare in un centro di triturazione,e ne faranno inerte per sottofondo quindi riutilizzabile totalmente,ma per la casa a traliccio dovro' chiamare montatori per smontare e differenziare e sempre che si trovi un centro idoneo allo smaltimento.Qui si parla molto di coeficenti , di trasmittenza, di isolazione ,classe di appartenenza,passivita',a,b,c,d+++++++.ma di questo, ,qui dai vari luminari ,tecnici,commerciali,geometri,architetti,e padri di famiglia,non ho mai sentito una sola voce a riguardo.Sono ora curioso come una suocera e attendo ,magari anche una risposta,se c'e'. Un amante delle case prefabbricate. :shock:

Montata
Messaggi: 663
Iscritto il: mer giu 25, 2008 2:36 pm
Località: Milano

Re: Ma come la Smaltisco

Messaggio da Montata » mer feb 01, 2012 6:05 pm

ilmartellatore ha scritto:Ciao a tutti,vi siete mai chiesti come faro a smaltire una casa a traliccio fra cinquanta anni, dove avro a che fare con poliesteri-osb-lane di roccia-teli plastici-cartongessi,si lo so' fra 50 anni non ci saro' piu e per me' non sara' un problema,ma io non voglio lasciare un problema.La nostra famiglia possiede un vecchio caseggiato di 500 m2 da abbattere,e qui non esiste problema,verra un amico che e' autorizzato e ha scavatore abbattitore e camion per conferire il materiale a bonificare in un centro di triturazione,e ne faranno inerte per sottofondo quindi riutilizzabile totalmente,ma per la casa a traliccio dovro' chiamare montatori per smontare e differenziare e sempre che si trovi un centro idoneo allo smaltimento.Qui si parla molto di coeficenti , di trasmittenza, di isolazione ,classe di appartenenza,passivita',a,b,c,d+++++++.ma di questo, ,qui dai vari luminari ,tecnici,commerciali,geometri,architetti,e padri di famiglia,non ho mai sentito una sola voce a riguardo.Sono ora curioso come una suocera e attendo ,magari anche una risposta,se c'e'. Un amante delle case prefabbricate. :shock:
:mrgreen: :mrgreen:
nella mia poiesteri osb lane di roccia e cartongessi non entrano, però prima di rottamare il vecchio caseggiato un'occhiatina al contenuto d'amianto glielo darei :wink:

ilmartellatore
Messaggi: 55
Iscritto il: mer nov 12, 2008 11:41 pm

Re: Ma come la Smaltisco

Messaggio da ilmartellatore » mer feb 01, 2012 6:30 pm

Ciao ,immaginavo una risposta simile, comunque il caseggiato ha duecento anni e fatiscente e non ha vincoli architetonici e tutele,tutto pietre,tavelle e coppi,all'epoca l'amianto se lo dovevano ancora inventare gli Svizzeri,ma non hai dato neanche una traccia alla mia domanda.

Avatar utente
franco mori
Messaggi: 4971
Iscritto il: lun ago 17, 2009 10:10 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: Ma come la Smaltisco

Messaggio da franco mori » mer feb 01, 2012 8:51 pm

per le nostre case non c'e problema.....sembra durino piu di mille anni....( vai a Rothenburg in germania e vedi delle case a traliccio del 1130...)

ilmartellatore
Messaggi: 55
Iscritto il: mer nov 12, 2008 11:41 pm

Re: Ma come la Smaltisco

Messaggio da ilmartellatore » mer feb 01, 2012 10:01 pm

Non voglio essere polemico,ma mi pare che una risposta cosi' formulata aiuta poco,anzi non mi dice nulla ,o capito non siete informati e eclissate,bene.

Avatar utente
franco mori
Messaggi: 4971
Iscritto il: lun ago 17, 2009 10:10 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: Ma come la Smaltisco

Messaggio da franco mori » gio feb 02, 2012 6:13 am

Anche io nn vorrei fare nessuna polemica ma ti stai ponendo un problema che non esiste.
Una casa in legno non si deve demolire dopo 50 anni.!! Se vai a fare un giro in germania o austria troverai migliaia di esempi a tal proposito. Ad ogni modo non sono faTte di amianto!! Ogni discarica comunale e attrezzata per smaltirne i componenti non biocompatibili. Anche a questo proposito cerca di scegliere case che usino la massima percentuale di elementi biocompatibili.

Paolo Boni
Messaggi: 3590
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: Ma come la Smaltisco

Messaggio da Paolo Boni » gio feb 02, 2012 9:05 am

Purtroppo è l'esatto opposto di quanto dici.
Sempre più ora lo smaltimento di materiale (e non è così semplice creare inerti da sottofondo anche perchè sempre più la legge vorrà tenere sotto controllo quello che si tritura) ha un costo elevatissimo, soprattutto se vanno a confluire in discarica senza suddivisione. Inoltre ricordati che la qantità di mc che crei in una demolizione (anche triturata ) non ti consentirà MAI di riuscire a redistribuirlo interamente come sottofondo. Ti rimarrà una quantità enorme di materiale che non potrai utilizzare se non smaltendolo in discarica a costi che andranno sempre più ad aumentare (dato che l'inconveneiente della nostra società è la creazione di rifiuti).
Quando poi porterai il materiale in discarica dovrai portarlo suddiviso e non ti potrai più (con l'andare del tempo) permettere di portarlo non differenziato perchè non te lo accettranno (e questo lo sanno tutti i costruttori).
Quindi saranno costretti a disassemblare materiali tra loro assolutamente non più dsassemblabili perchè aggrappati l'uno all'altro. Quindi significherà che moltissimi di quei materiali andranno definiti materiali non recuperabili e conseguentemente smaltiti con costi altissimi che tu andrai a pagare.
Il disassemblaggio a secco invece permette (nello smontaggio) di accatastare i singoli componenti in maniera differente e coscente per poi poterli portare in discarica in maniera differenziata con costi applicati assai contenuti. Inoltre in altre parti del mondo le componenti riutilizzabili fin da subito (vedi legnami, travature, pilastri in ferro o legno, pannelli isolanti posati a secco e smontati interi, ecc.) potranno essere riutilizzate o vendute per altre lavorazioni (per assurdo con gli stessi materiali potresti costruirti una parte di casetta senza doverne comperare altri).
Queto sarà l'evolversi del mondo edile e chi non si uniformerà nel futuro si troverà a spendere cifre folli perchè inquinerà tantissimo.
Ciao Paolo

Avatar utente
tmx64
Messaggi: 2451
Iscritto il: gio lug 02, 2009 3:25 pm
Controllo antispam: diciannove
Località: Milano
Contatta:

Re: Ma come la Smaltisco

Messaggio da tmx64 » gio feb 02, 2012 9:23 am

Ciao martellatore!
direi che alla base ci sarà semplicemene il concetto di separazione dei materiali.
Tutte le finiture (cappotto, finestre, impianti, massetto, pavimento,...) avranno la stessa procedura come in una casa tradizionale.
Le pareti verranno demolite brutalmente, separato eventualmente il coibente (se non si tratta di fibra di legno) e poi si potra scegliere tra termovalorizzatori (se esisteranno ancora ma dubito), recupero del legno tipo tritare finemente il legno e poi ricompattarlo per fare truciolati (per esempio, qui vicino a Milano, esiste una società che recupera vecchi mobili, cassettte, schifezze varie in legno e realizza poi pannelli trucilati), legno massiccio potrà essere traformato in pellets oppure i nostri figli (se li avremo istruiti in maniera corretta) avranno altri 10 metodi per recuperare la tua casa.

Esperienza personale: tempo fa abbiamo dovuto demolire un vecchio ponte in legno. Soluzione: cassonetto AMSA, travi tagliate in tocchi, termovalorizzatore, costi quasi nulli. Sicuramente non è la soluzione più ecologica, però....

La tua domanda però è assolutamente corretta e pertinente.
Dovrebbe essere uno dei punti considerati nell "Analisi Del Valore" dell'edificio (...roba che arriva dall'America, mi sembra).
Forse qui c'è qualche cosa : http://www.progettazioneinnovazione.com/?p=1978
Sicuramente una costruzione in legno, dal punto di vista energetico, ha sicuramete grandissimi vantaggi:
Pochissima energia per produrlo, bilancio CO2 positivo (ho CO2 immagazzinata in casa, la tolgo dall'atmosfera), pochissima energia per il mantenimento, poca energia per la demolizione.


Ciao
TMX

carletto
Messaggi: 1182
Iscritto il: lun feb 14, 2005 2:04 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Pordenone

Re: Ma come la Smaltisco

Messaggio da carletto » gio feb 02, 2012 9:27 am

Inutile dire che quoto Paolo.
Un piccolo esempio pratico e reale ceh mi è capitato e che capiterà anche ad altri: l'impresa che ha effettuato gli scavi nel mio terreno ha dovuto, per portar via il suddetto, presentare le analisi chimiche prima di metterlo nella SUA discarica, ove poi verrà vagliato. Costi a carico del committente ovviamente. E questo era terra, ghiaiosa, ma sempre terra di campagna. Sempre nel suddetto terreno avevo, ed in parte ho ancora, dei pali per vitigni in cemento. 1/3 son riuscito a "smaltirla" scaricandoli sotto il magrone della tettoia per auto, ma il restante, che avevo usato come pali per la recinzione del cantiere, sono ancora lì, accatastati che aspettano di essere smaltiti. La ditta chiede 5 euri l'uno per ritirarli (e mi fa un favore), e solo se sono interi e non spezzati. Perchè appunto sono rinforzati con tondino di ferro e devono fare un lavoraccio per togliere il ferro e separarlo dal resto.
Se vi servono una ventina di pali in cemento per vitigno ve li regalo.....ormai non li vuole più nessuno. Usano quelli di legno!

Ciao

Avatar utente
franco mori
Messaggi: 4971
Iscritto il: lun ago 17, 2009 10:10 am
Controllo antispam: Diciotto

Re: Ma come la Smaltisco

Messaggio da franco mori » gio feb 02, 2012 9:33 am

mi sembra che quanto diciate confermi quanto ho detto io.....se hai una casa con materiali non ecocompatibili sara piu' difficile da smaltire, ma comunque smaltibile . Avevo un negozio di serramenti , con parecchio cartongesso e lamiere in alluminio connesse ....ho dovuto fare la separazione dei materiali e portarlo alla discarica adeguata, ma l 'unico costo che ho avuto e' stato delle ore dell'operaio e del trasporto ( ho usato il mio camioncino, per una casa immagino ci vorra qualcosa di piu grosso)

ma pero' scusate ....il punto e' un altro ::::: ma perche ' capperi mai dovremmo smaltire una casa di legno dopo 50 anni??? certo se non tieni in ordine il tetto e l intonaco esterno si potrebbe rovinare....ma dubito al punto di dovere essere smaltita. Se poi la si vuole demolire per costruire qualcosa di diverso , certo questo e' un caso a parte per cui valgono le osservazioni qui sopra e le vostre.....

Montata
Messaggi: 663
Iscritto il: mer giu 25, 2008 2:36 pm
Località: Milano

Re: Ma come la Smaltisco

Messaggio da Montata » gio feb 02, 2012 12:38 pm

ilmartellatore ha scritto:Ciao ,immaginavo una risposta simile, comunque il caseggiato ha duecento anni e fatiscente e non ha vincoli architetonici e tutele,tutto pietre,tavelle e coppi,all'epoca l'amianto se lo dovevano ancora inventare gli Svizzeri,ma non hai dato neanche una traccia alla mia domanda.
Non direi. :wink:
Comunque se non è chiaro, oltre a quello che ti hanno detto in seguito considera 2 cose:

1. sta a te scegliere in base alla tua sensibilità che materiali usare. Di certo una casa in legno permette molta flessiblità. e poi speriamo che duti più di 50 anni!!
2. se dovessi abbattere una casa in muratura tra 50 anni, avresti maggiori problemi, come ti hanno detto

ciao
Max

ilmartellatore
Messaggi: 55
Iscritto il: mer nov 12, 2008 11:41 pm

Re: Ma come la Smaltisco

Messaggio da ilmartellatore » gio feb 02, 2012 1:24 pm

Grazie delle risposte,allora la nostra vecchia casa e fatta di mattoni,tavelle coppi travi in massello,anche i pavimenti sono di tavelle,e' stata assemblata con terra e sabbia,piu naturale di cosi' ,esiste una ditta che recupera tutti gli elementi e la smonta pezzo per pezzo,come ho gia' anticipato non esiste nulla she assomigli all'amianto,non vuole nessun compenso ,faranno un profitto esclusivamente commerciando le pedane pulite dei componenti.Ma dove si potra smaltire la lana di roccia,ve ne sono quantita' industriali in una prefabbricata,il fermacel,il cartongesso,la bariera vapore,il pvc.Gli inerti da demolizione,privi di materiali tossici tipo amianto,macinati e certificati costano 16 euro alla ton. e sono considerati pttimi materiali da riempimento e sottofondo,e vengono venduti da aziende certificate con diametri da 5cm a 10 cm.

Paolo Boni
Messaggi: 3590
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: Ma come la Smaltisco

Messaggio da Paolo Boni » gio feb 02, 2012 3:36 pm

ilmartellatore ha scritto:Ma dove si potra smaltire la lana di roccia,ve ne sono quantita' industriali in una prefabbricata,il fermacel,il cartongesso,la bariera vapore,
Perchè la vorresti smaltire, i pannelli di lana di roccia come il fermacel o cartongesso li puoi smontare e rimontare in altre parti se sono ancora interi.
Questo è il concetto della prefabbricazione a secco.
Come tutte le componenti intere che smonti.
Ciao Paolo

carletto
Messaggi: 1182
Iscritto il: lun feb 14, 2005 2:04 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Pordenone

Re: Ma come la Smaltisco

Messaggio da carletto » gio feb 02, 2012 5:57 pm

ilmartellatore ha scritto:Grazie delle risposte,allora la nostra vecchia casa e fatta di mattoni,tavelle coppi travi in massello, etc.
Però a me il confronto sembra equo se lo fai con una casa in legno vecchia quanto la tua. Cioè, ad esempio, un Maso trentino. Il quale, escluso il piano rialzato, è tutto in legno. Che certo, quest'ultimo, lo puoi riutilizzare in mille altri modi.
Se prendi una casa in muratura degli ultimi 40 anni, allora le problematiche di smaltimento esposte fin'ora ci stan tutte ed il confronto con una casa in legno attuale lo possiamo discutere.

ilmartellatore
Messaggi: 55
Iscritto il: mer nov 12, 2008 11:41 pm

Re: Ma come la Smaltisco

Messaggio da ilmartellatore » gio feb 02, 2012 6:40 pm

Al lato pratico credo che sia impossibile recuperare fermacel stuccato con bende rasanti e stuccature,come la parte esterna che presenta intonaci rasanti ai silicati annegati sul sughero piuttosto che sul poliestere o su manti di l. di roccia.

Rispondi