Un consiglio ( e un po di conforto ) per nuova abitazione...

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

mordor
Messaggi: 13
Iscritto il: gio ott 28, 2010 7:25 pm
Controllo antispam: cinque

Un consiglio ( e un po di conforto ) per nuova abitazione...

Messaggio da mordor » ven ott 29, 2010 5:02 pm

Salve, mi chiamo alberto e sono in zona Venezia. Sono relativamente giovane, 27 anni e come succede a tutti prima o poi ho iniziato a avere come si dice da noi la "maeattia dea piera" cioè la malattia della pietra... voglia di casa ( per motivi x e y ).
Da un anno a questa parte leggo il forum, trovo idee e mentalità che condivido piu o meno. Il mio sogno e piano piano dopo molta diffidenza di genitori suoceri e ragazza sarebbe una casetta singola di piccole dimensioni prefabbricata in legno.
Diciamo che dopo avere visto quanti passi avanti si sono fatti nel settore, una casa classica edilizia tradizionale mi è un po indigesta, anche se sarebbe l'alternativa piu economica inizialmente.
Sto valutando e cercando di capire a 360 alla spesa alla quale andrò in contro. So che sarò un po ot con questo post, chiedo scusa, ma certamente molti di voi saranno gia passati per il mio sentiero, e chiedo aiuto e condivisione di esperienza.
Il mio sogno visti i pregi sarebbe appunto quello della casa prefabbricata in legno, il problema sono i dindini :( .
Io ho molta manualità e flessibilità, nel senso che so fare di tutto... dalla carpenteria, a posare parquet, a posare piastrelle, a farmi calce rasata o intonachini su fondi relativamente belli e sani, qualche lavoretto di cartongesso e falegnameria. Quindi puntavo a un grezzo, con magari gli impianti di riscaldamento e predisposizioni sanitarie, poi io completerei il resto con varie conoscenze: casa completa all'esterno, dentro senza porte, solo massetti, predisposizoni impianto elettrico, risc a pavimento e sanitari predisposti.
Ho raccolto un po di info, e la maggior economicità ( sbaglio ? ) la si avrebbe con un 2 piani, senza travi a vista. La mia casa ideale sarebbe una "lupocasa" come la " grazia " con un bell'openspace sotto ( ingresso cucina salotto e scale ) con un bagnetto e sopra le camere / studio. Non abbiamo particolari esigenze, nel senso che possiamo essere un po flessibili, non cerchiamo proprio quella casa fatta cosi, con la lavanderia sotto e l'anticamera sopra e il bagno di x metri... ci si adatta per risparmiare qualcosa. Certo per mia mentalità preferisco spazi sfruttabili aperti che 20 loculi ( ingressino, antibagno, anticamera, anticucina, corridoietto, verandina, microcucina separata )..
Leggendo in giro noto preventivi di note case fuori da ogni religione e noto prezzi di terrreni salatissimi.
Il mio dilemma ora sarà: ma quanto cavolo vado a spendere ? Una casa usata oltre a costare meno del nuovo la vedo, quantifico un po i mobili, eventuali lavorietti come muri e pavimenti, e in effetti c'è molto da lavorare e spendere per ristrutturare e future rogne da preventivare. Lavorare su una casa nuova con muri cartongessati è mooooolto piu comodo e fattibile ( piastrella tu un bagno con i muri che si prendono a pedate uno con l'altro, o fai un parquet su un bel pavimento da motocross )...
Voi direte fatti un preventivo.... Ma non è cosi semplice, da profano e da "nonterrenotenente" e da " non ho particolari esigenze apparte il risparmio e potermi fare le finiture " le soluzioni e le ditte sono infinite.
Mi trovo su un bivio e non so come andarne fuori ne come muovermi...
Scusate ancora l'ot o l'ennesimo post del sognatore di turno...

70 + 70 mq in 2 piani circa, openspace sotto, 2 camere e 1 studio almeno. Eventuale tettoia per riparo auto o garage se si può... E una casa possibilmente "sensata" e "logica" in linea con i tempi sarebbe il sogno...

robrossi

Re: Un consiglio ( e un po di conforto ) per nuova abitazion

Messaggio da robrossi » ven ott 29, 2010 5:23 pm

Come conforto mi viene da dirti che ce la puoi fare ! Noi ce l'abbiamo fatta e il budget non era certamente di quelli da urlo ... anzi .... tutt'altro . Lo scoglio è sempre il terreno . Ma nella sua complessità e per esperienza non credere che una casa in cemento mattoni costi di più di una di legno .... anzi .... (certo poi dipende da chi e cosa compri) e vanno ovviamente paragonate le stesse cose (per quanto possibile) .
Se poi hai una buona manualità (e tempo) di certo so che esistevano soluzioni molto buone per chi aveva questa predisposizione, capacità, voglia, tempo ...

ciao

Roby

mordor
Messaggi: 13
Iscritto il: gio ott 28, 2010 7:25 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Un consiglio ( e un po di conforto ) per nuova abitazion

Messaggio da mordor » ven ott 29, 2010 5:35 pm

Sapreste darmi qualche dritta? Per esempio qualche accorgimento, qualcosina su cui stare all'occhio, qualche consiglio sul come partire a orientarmi, in mp qualche ditta ecc... Io tempo capacità e voglia ce li ho ( tipo il bagno lo faccio tutto io a mano in mosaico di vetro con i piani, contenitore vasca e doccia sempre in " muratura " se cosi si può dire per risparmiarmi mobili. Il parquet ho visto che con 40 50 euro/metro mi poso un bel rovere decapato di qualità ). Resta il fatto che è come se mi fossi svegliato in un pianeta alieno e non so nemmeno dove girarmi...

dany67
Messaggi: 13
Iscritto il: mer lug 16, 2008 3:43 pm

Re: Un consiglio ( e un po di conforto ) per nuova abitazion

Messaggio da dany67 » ven ott 29, 2010 6:36 pm

robrossi ha scritto:Come conforto mi viene da dirti che ce la puoi fare ! Noi ce l'abbiamo fatta e il budget non era certamente di quelli da urlo ... anzi .... tutt'altro . Lo scoglio è sempre il terreno . Ma nella sua complessità e per esperienza non credere che una casa in cemento mattoni costi di più di una di legno .... anzi .... (certo poi dipende da chi e cosa compri) e vanno ovviamente paragonate le stesse cose (per quanto possibile) .
Se poi hai una buona manualità (e tempo) di certo so che esistevano soluzioni molto buone per chi aveva questa predisposizione, capacità, voglia, tempo ...

ciao

Roby
Mi intrometto anche io. Noi il terreno lo abbiamo già, ma le cifre che ci chiedono non sono confortanti, speravo di spendere un pò meno:
-seminterrato nel quale ricavare un garage ed un eventuale taverna 100.000 euro
-casa di 100 mq su di un piano con eventuale sottotetto chiavi in mano 170.000
-oneri, permessi, progetto e tutto cio che riguarda la burocrazia 40.000.

A voi cosa hanno chiesto?

robrossi

Re: Un consiglio ( e un po di conforto ) per nuova abitazion

Messaggio da robrossi » sab ott 30, 2010 6:28 am

Secondo me o hai guardato dalla parte sbagliata o le informazioni che ti hanno dato sono sbagliate .
E' un giudizio molto approssimativo basato su zero informazioni, ma sulla base di quello che abbiamo speso noi ti dico che quelle cifre sono fuori di zucca ....

ciao

Roby

mordor
Messaggi: 13
Iscritto il: gio ott 28, 2010 7:25 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Un consiglio ( e un po di conforto ) per nuova abitazion

Messaggio da mordor » sab ott 30, 2010 8:50 am

Appunto, non trovo confortevole questi prezzi. Ok che hai una taverna, ok che hai un chiavi in mano e dipende tutto dalle finiture che vuoi dentro, ma con 100000 mila euro di scavi e cementi armati te ne vengono da farci una casa... Io seguo cantieri di tipologia completamente differente ( diciamo industriali ) ma 100000 euro per fare un seminterrato per quanto bene tu lo possa fare e finire mi paiono esagerati. Per la casa i 170 mila posso crederci, io per la mia 2 piani da 70 mq caduno sentivo circa cifre da 150 grezza, quindi secondo me per la casa potrebbe starci anche se comunque resta il fatto che è cara...
Tanto per farti un esempio, qui in periferia con 320 mila euro ti viene una villetta indipendente usata di una 20ina di anni da 250 mq e annesso giardino. Ok è usata, ok è completamente un'altra cosa, ma uno che cerca casa e non ha i soldi per potere fare quello che sogna, guarda tutte le soluzioni e a volte diventa anche un po dubbioso ( e incazzoso ) quando vede che per farsi la tua mini baracchetta di legno spende quanto una villa (usata ok ) che ci hanno messo 2 anni a farla e ha le camere grandi quanto il suo salotto, e il bagno come la sua cucina e l'annesso campo da calcio.
Lo so che è una filosofia di vita, una scelta logica dal punto di vista energico, ma io sinceramente vorrei mettermi nei panni dei fabbricatori per un attimo:
Una casa prefabbricata grazie all'elevata automazione e alla prefabbricazione in ditta richiede meno tempo e risorse umane.
Un muro tradizionale? inizia a fare malta, inizia a posare i forati,fai il cappotto esterno, intonacalo, scanalature, malta, finitura ( per arrivare a un'ipotetico grado di finitura cartongesso ) e contate le persone che ci hanno lavorato e i materiali anche di consumo usati.
Un muro prefabbricato? in 2 operai lo assemblano in poche ore su una pressa, lo incollano, lo caricano in fresa a controllo numerico e viene lavorato nelle sue scanalature; automatizzando e ripetento il processo i costi si abbattono ancora di piu.
Volete dirmi che lavoro e materiali di un muro tradizionale costano quasi come un pannello di abete, un po di travi e materiale coibentante?
Non capisco perchè i costi delle prefabbricate rasentino quelli della muratura tradizionale in italia ( all'estero sono piu bassi )... anzi purtoppo lo capisco... va come in tutti i settori...
Detto questo che può essere anche tutto sbagliato, resta il fatto che sogno una casa del genere, anche perchè avrebbero la potenzialità di dare ai giovani una casa sana, e una mentalità edilizia sana. COme si può creare un futuro giovane sano e logico se oltre a non promuoverlo ci si specula alla grande ?
Cercherò fino in ultima di tentare nella casa di legno, ma purtroppo comandano i soldi :mrgreen:

Avatar utente
sebastiano
Messaggi: 120
Iscritto il: dom gen 28, 2007 8:24 pm
Località: padova

Re: Un consiglio ( e un po di conforto ) per nuova abitazion

Messaggio da sebastiano » lun nov 01, 2010 8:22 am

mordor ha scritto:70 + 70 mq in 2 piani circa, openspace sotto, 2 camere e 1 studio almeno. Eventuale tettoia per riparo auto o garage se si può... E una casa possibilmente "sensata" e "logica" in linea con i tempi sarebbe il sogno...
Ciao, la mia "lupocasa" è molto simile: 67+67 mq due piani, cucina (20mq) soggiorno (16mq) studio 8(mq) bagno (4mq) al piano terra con portico 18mq al primo piano con travi a vista: camera(20mq) camera (10mq) altra stanza (8 mq) bagno (5 mq). Chiavi in mano, contratto ottobre 2006, circa 1150 Euro mq.

Ciao Simone

Emc
Messaggi: 2547
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova
Contatta:

Re: Un consiglio ( e un po di conforto ) per nuova abitazion

Messaggio da Emc » lun nov 01, 2010 11:42 am

Dunque, Mordor, di seguito la mia visione sulla faccenda costi e loro differenze e lo faccio prendendo pari.pari un mio precedente post...più o meno il costo totale di un'abitazione in prefabbricato di legno si suddivide in due blocchi: Costo della struttura al grezzo e poi tutto il resto (intonaci, serramenti, massetti, impianti, porte, pavimenti, sanitari, tegole, ecc Bene....più o meno si tratta di queste percentuali 40%costo al grezzo e 60% il resto.
Questo cosa significa? Che se paragoniamo i costi con un identico edificio costruito in mattoni, scopriamo che a parità di rifiniture e complementi (che sono gli stessi), la differenza di prezzo si "gioca" sul 40% dell'importo totale! Giusto? bene continuiamo....Se andiamo poi a confrontare edifici di pari classe energetica, scopriremo che la solita casetta in mattoni con muri ad una testa non può essere paragonata ad un edificio in legno che per "sua natura" ha prestazioni minime da classe B...e allora ecco che parliamo di mattoni tipo poroton, cappotti, coibentazioni e rottura ponti termici...e ci accorgiamo che i costi per realizzare la parte grezza in legno e quella in muratura si avvicinano praticamente si sovrappongono e, anzi, in qualche caso la struttura in legno costa meno! Passiamo alla faccenda prefabbricazione. Chi l'ha detto che deve costare meno?. Le solite impresette mattonare assumono operai secondo necessità, a mano a mano che arrivano i soldi comperano il materiale e quindi non hanno magazzino perchè comperano al momento, non investono in tecnologia e aggiornamento...rischiano poco in poche parole. Un'azienda che opera nel prefabbricato ( Seria ovviamente!) deve investire in capannoni, macchinari, personale da pagare e aggiornare, depositi di legname, catene di processo per la lavorazione, il montaggio....lo staff tecnico e ingenieristico, gli strutturalisti e via così! Credi che non costi nulla??? Credi che siano paragonabili le due realtà? Neanche per sogno...da una parte c'è investimento e professionalità, dall'altra troppo spesso, approssimazione, speculazione....Ovviamente vi sono anche imprese edili serie, ma ne conosco ben poche! La Haus con cui ho costruito ha, circa 4 ettari di infrastrutture come appunto capannoni, piazzali, linee di produzione, depositi di legname, uffici e fa lavorare 500 persone come dipendenti tra operai e tecnici solo in quel insediamento e ne possiede altri 8 in Europa che producono altre case, finestre, porte, parquet con circa 4.000 dipendenti...è la stessa cosa dell'impresa ciccio formaggio casette in mattoni in classe "spero che stia su!"

Messaggi: 1175
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova
Messaggio privatoSito web

Avatar utente
kebili
Messaggi: 170
Iscritto il: mer apr 22, 2009 11:45 am

Re: Un consiglio ( e un po di conforto ) per nuova abitazion

Messaggio da kebili » mar nov 02, 2010 3:59 pm

Roby[/quote]
Mi intrometto anche io. Noi il terreno lo abbiamo già, ma le cifre che ci chiedono non sono confortanti, speravo di spendere un pò meno:
-seminterrato nel quale ricavare un garage ed un eventuale taverna 100.000 euro
-casa di 100 mq su di un piano con eventuale sottotetto chiavi in mano 170.000
-oneri, permessi, progetto e tutto cio che riguarda la burocrazia 40.000.

A voi cosa hanno chiesto?[/quote]

Sempre in Liguria:
- seminterrato siamo sui € 40/50.000
- € 40.000 di spese
- per quanto riguarda la casa di circa 100 mq: su 6 preventivi, 4 erano di € 170.000

cavallopazzo83
Messaggi: 1226
Iscritto il: lun set 14, 2009 10:45 am
Controllo antispam: cinque

Re: Un consiglio ( e un po di conforto ) per nuova abitazion

Messaggio da cavallopazzo83 » ven nov 05, 2010 3:34 pm

Questo argomento potrebbe sembrare molto banale , ma non lo è per niente, non dovete farvi condizionare dai numeri in gioco, vogliono dire tutto e nulla.

Innanzitutto armatevi di impegno per capire con la vostra testa tutti gli step da farsi, almeno a grandi linee.
Come prima cosa dovete mettervi in testa il vs. budget massimo, dal quale vi consiglio vivamente di decurtare tranquillamente un 10%, riducetelo fin da subito per avere almeno un salvagente nel caso di imprevisti.
Cercate di capire quanto grande volete la casa, quando avete la metratura lorda tenete circa un 1300 euro/mq ( ne trovate anche per meno ) considerando poggioli, terrazze coperte, porticati per circa 30-40 % di 1200 euro.( dipende dalle aziende )
Se fate la platea dovreste cavarvela tranquillamente con 200 euro al mq scavo compreso.
Considerate 25.000 + iva le spese progettuali complete.
Circa una quindicina di euro/mc per gli oneri di urbanizzazione.
Tenete circa 12.000 euro per poter affrontare le spese di allacciamenti vari, muretti e recinzioni esterne.
Quello che vi rimane sono le spese del terreno + notaio + imposta di registo ( 4% se prima casa ).

Questo è un discorso mooooolto generico ( il conto della serva ) in quanto da caso a caso si vengono a trovare le situazioni più diverse immaginabili. L'unica raccomandazione che mi sento di farvi è : NON FATE IL CONTEGGIO TOTALE TIRATI AL CENTESIMO, avrete SICURAMENTE imprevisti di qualche genere, pochi o tanti dipende dai vostri collaboratori/consulenti/tecnici, più sono bravi meno imprevisti avrete...
Negli anni ho visto gente rovinarsi per farsi far casa, ho visto computi metrici in cui magari un tecnico si "dimentica" di computare un piano intero...una volta che avete firmato documenti quali preliminari e contrattti, se non riuscite a tenere tutto sotto controllo, se non avete le spalle coperte, se non avete messo via una quota per gli imprevisti...rischiate davvero grosso... nella migliore delle ipotesi si abbandona il lavoro fino a che non avrete dei soldi, nella peggiore delle ipotesi finite in causa e vi portano via tutto... Non voglio fare l'uccello del malaugurio eh....

mordor
Messaggi: 13
Iscritto il: gio ott 28, 2010 7:25 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Un consiglio ( e un po di conforto ) per nuova abitazion

Messaggio da mordor » mar nov 09, 2010 7:57 pm

Ho i primi preventivi in mano, e non pare nulla bello.
Il conto della serva: per un 140 mquadri lordi in 2 piani, al grezzo 150.
Fondamenta, progetto e spese per incartamenti vari: 20 se va bene.
Pavimenti, impianti , porte, a cura mia ( li eseguo anche fisicamente io in parte ) 20
Il terreno circa 80 per un 600 mq sempre se lo si trova, qui in giro vanno da minimno 1100 in su e costano quanto la casa.
Morale: sui 300 mila per avere 4 muri senza mobili. Al giorno d'oggi per chi ha un lavoro nella media la vedo impossibile...

robrossi

Re: Un consiglio ( e un po di conforto ) per nuova abitazion

Messaggio da robrossi » mar nov 09, 2010 9:21 pm

O hai scelto la reggia di Caserta oppure non hai guardato dalla parte giusta .

Ciao

Roby

p.s. : talvolta uno lo sconforto se lo cerca (senza offesa) :D

mordor
Messaggi: 13
Iscritto il: gio ott 28, 2010 7:25 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Un consiglio ( e un po di conforto ) per nuova abitazion

Messaggio da mordor » mar nov 09, 2010 11:40 pm

Bhe il preventivo è molto chiaro, e ti assicuro che dai 150 mila della casa al grezzo non c'è nulla di lussuoso, anzi mancano ancora cosa fondamentali tipo camino, colonne di scarico marciapedi fondamenta ecc. Ti assicuro che è di una ditta piu che conosciuta. Meno di 70 metri quadri netti al piano terra non mi pare sia accettabile, quindi non capisco cosa intenda per reggia di caserta. Purtroppo i prezzi dei prefabbricatori sono da reggia di caserta. Come dovrei avermela cercata?

robrossi

Re: Un consiglio ( e un po di conforto ) per nuova abitazion

Messaggio da robrossi » mer nov 10, 2010 8:47 am

Ciao ... ecco .... ti sei offeso ! :D
Non offenderti !!! Sono Roberto . Con la mia famiglia vivo in una casa prefabbricata a struttura di legno ormai da anni . Piacere !
Scusami, ma sono sempre piuttosto sarcastico nelle mie risposte (pero' ti avevo avvertito di non offenderti :D ) .

Venendo alla tua situazione : ci sono 2 casi :

a) se il porogetto è tuo e le condizioni sono quelle descritte allora è "sbagliato" il progetto e questo fa lievitare i costi (a noi era capitato così con la prima idea di casa che avevamo in testa e che poi abbiamo abbandonato) . Di questa cosa dovrebbe averti comunque già allertato l'azienda
b) ti sei rivolto alla azienda "sbagliata" ---> il "più che conosciuto" (conosciuto a chi ? e perchè ? rispetto a chi ?) puo' essere molto deleterio :wink:

Ora hai 2 possibilità :

- tira un occhio qua : http://www.igeoinfo.it/home/links/portali_imprese.html
- mandami un MP

Sono assolutamente certo che risolverai :wink:

ciao

Roby

carletto
Messaggi: 1182
Iscritto il: lun feb 14, 2005 2:04 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Pordenone

Re: Un consiglio ( e un po di conforto ) per nuova abitazion

Messaggio da carletto » mer nov 10, 2010 10:16 am

mordor ha scritto:Bhe il preventivo è molto chiaro, e ti assicuro che dai 150 mila della casa al grezzo non c'è nulla di lussuoso, a
Continua a cercare e verificare. Dice bene Roberto. Con 150.000 ho esperienza diretta di casa da 200 mq. lordi in x-lam al grezzo...su unico piano (che come notorio inicide di + rispetto a due)!

Ciao

Rispondi