Intervista esclusiva a Robrossi

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

robrossi

Re: Intervista esclusiva a Robrossi

Messaggio da robrossi » mar dic 15, 2009 11:21 am

arch.uterzi ha scritto:Sembra dunque, ma forse mi sbaglio, che la casa in legno presupponga una partecipazione attiva da parte dei futuri abitanti.
Come sono stati pensati gli spazi? E' stata data maggiore attenzione agli ambienti diurni o a quelli notturni?
A distanza di tempo (da quanti anni è realizzata?) cambiereste qualcosa nella disposizione architettonica?
Che tipo di impianti avreste voluto, col senno di poi?
No architetto ! Non sbaglia . Anzi credo che conosca benissimo la situazione . La casa di legno per nostra esperienza presuppone grandissima collaborazione quantomeno con l'azienda . La questione dell'importanza dell'empatia non è stata citata a casaccio …. non saremmo mai riusciti a collaborare bene se non avessimo avuto un rapporto sereno, di grande intesa e di grande fiducia con i nostri interlocutori .

Per gli spazi ci siamo attenuti a quanto offriva la casa a catalogo che abbiamo scelto (fatta eccezione una piccola modifica) . Tale disposizione interna ci sembrava ben distribuita per le nostre esigenze anche future (e per ora la scelta sembra azzeccata) .
In particolare tre aspetti ci hanno convinto :
1. la bowindow ! Assaporare una grande tazza di caffè caldo accanto a mia moglie mentre guardiamo dalla bowindow la neve scendere è una delle sensazioni più belle e più forti che ho di questa casa !
2. Il nostro studio e camera da letto mansardato al piano primo . Uno spazio tutto nostro con bagno dedicato da poter utilizzare anche per la lettura e appunto per lo studio/lavoro
3. la possibilità di disporre per i nostri figli di una camera ciascuno quando diverranno grandi .
Quindi, almeno per ora, non cambierei nulla .

Idem per l'impiantistica . Non abbiamo avuto grandi pretese . Vista poi la spesa ridottissima che si deve sostenere per riscaldarci in inverno i caloriferi vanno benissimo … bastano e avanzano .
La VMC non mi ha mai convinto : non reputo questo un impianto economicamente vantaggioso, né così rivoluzionario e, come avevo già avuto modo dire, non è certamente essenziale …. e poi a me piace aprire qualche volta la finestra e arieggiare …. l'arch Boni credo lo abbia definito “piacere psicologico di aprire una finestra” . Ha centrato in pieno la sensazione !
Per quanto riguarda poi l'impianto elettrico vale lo stesso approccio : se schiaccio il pulsante si deve accendere la luce (lampada rigorosamente a basso consumo e da sempre !!) . Se lo schiaccio nuovamente si deve spegnere . Stop .

Roby

p.s. giangiman : si ! hai ragione !

carletto
Messaggi: 1182
Iscritto il: lun feb 14, 2005 2:04 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Pordenone

Re: Intervista esclusiva a Robrossi

Messaggio da carletto » mar dic 15, 2009 2:44 pm

Proprio bella questa intervista...

arch.uterzi
Messaggi: 818
Iscritto il: dom giu 01, 2008 6:08 pm

Re: Intervista esclusiva a Robrossi

Messaggio da arch.uterzi » mar dic 15, 2009 9:41 pm

Più volte Lei ha citato i veri padroni di casa, ovvero i suoi satrapi.
Come crescono dei bambini in una casa in legno?
Ha notato differenze con altri bambini cresciuti in palazzine di laterocemento?
I Suoi amici che La vengono a trovare, che opinione esprimono sulla casa?

AndyB72
Messaggi: 1933
Iscritto il: mar giu 23, 2009 9:56 am
Controllo antispam: diciotto
Località: prov. di Udine
Contatta:

Re: Intervista esclusiva a Robrossi

Messaggio da AndyB72 » mar dic 15, 2009 10:15 pm

arch.uterzi ha scritto:Come crescono dei bambini in una casa in legno?
Ha notato differenze con altri bambini cresciuti in palazzine di laterocemento?
Architetto, la ritenevo una persona seria...

robrossi

Re: Intervista esclusiva a Robrossi

Messaggio da robrossi » mer dic 16, 2009 9:10 am

arch.uterzi ha scritto:Più volte Lei ha citato i veri padroni di casa, ovvero i suoi satrapi.
Come crescono dei bambini in una casa in legno?
Ha notato differenze con altri bambini cresciuti in palazzine di laterocemento?
I Suoi amici che La vengono a trovare, che opinione esprimono sulla casa?

A noi pare che i due satrapi crescano identicamente a prima e agli altri bambini. Direi che la cosa diversa rispetto alle "palazzine" di prima è il verde che ora li circonda ....come la rinnovata serenità del loro papà e della loro mamma ... il che li rende a loro volta più tranquilli . I maggiori spazi a loro disposizione e il calore della casa li rende a mio avviso più quieti nei loro giochi . Inizialmente si inorgoglivano nell' invitare i loro nuovi amici a "visitare" la loro grande casa di legno ..... ora non li invitano più .... quelli vengono e basta :lol: Fatto che comunque non ci disturba affatto . Noto con piacere infatti che, tra le case "disponibili", preferiscono casa nostra come luogo di divertimento .

Questa domanda mi fa ragionare anche su un'altra cosa : se ci penso bene i miei figli verranno cresciuti in una casa di legno ..... probabilmente quando saranno grandi penseranno a quanto eravamo "fuori" a fare questa intervista vista la banalità (ai loro occhi) dell'argomento trattato .... :lol:


Gli amici.... i parenti ....gli zii ....direi soprattutto lo zio Mario .... chi non ha uno zio Mario in famiglia .... !!??
Il loro stupore e scetticismo è stato solo iniziale... chi, prima dell'acquisto, ce lo ha espresso a chiare lettere......... chi ha evitato di farlo ma solo per educazione ..... lo si capiva benissimo . Devo anche dire che alcuni hanno avuto un approccio più possibilista sulla scelta che avevamo deciso di fare .
Ora direi che le cose sono totalmente cambiate . Tutto normalizzazato .... amici e parenti quando vengono a trovarci vivono anche loro la nostra casa con grande normalità apprezzandone sinceramente il suo diverso calore ...... tanto che fra un po' convoleranno a nozze la cugina di mia moglie e il suo ragazzo e hanno ormai deciso per una casa di legno ......

Roby

Paolo Boni
Messaggi: 3514
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: Intervista esclusiva a Robrossi

Messaggio da Paolo Boni » mer dic 16, 2009 9:38 am

Scusate posso fare una domanda io?
Non per fare i c...i tuoi ma la casa in legno l'hai costruita su terreno di tua proprietà o l'hai comperato e poi hai costruito la casa?
Questa domanda solamente per capire se (dati i prezzi che girano sulle case in legno) se la possono "permettere" solamente quelli che hanno a disposizione cifre buone o chi ha la fortuna di essere in possesso del terreno e quindi decide di investire i suoi soldi nella qualità del legno.
Capisco che ti sto chiedendo di dirmi se hai i soldi oppure no quindi se non vuoi rispondere nessun problema.
(se non rispondi significa che hai i soldi :mrgreen: )
:wink: ciao Paolo

robrossi

Re: Intervista esclusiva a Robrossi

Messaggio da robrossi » mer dic 16, 2009 9:52 am

Non capisco molto il senso della domanda Paolo .
In ogni caso :
1. non siamo certo noi quelli che hanno i soldi ......... abbiamo il mutuo casomai ..... certo, quindi qualcosa abbiamo anche noi :? ... ma non è la stessa cosa
2. il terreno lo abbiamo cercato a lungo e poi comprato..... un po' con i soldi risparmiati un po' appunto con i soldi del mutuo
3. su quel terreno abbiamo messo poi su casa ....

Il riferimento ai prezzi scusa proprio non lo capisco .... la casa costa ! ma mai quanto una casa di mattoni ! Né quando la compri , ne dopo quando la vivi e la devi mantenere ....

Roby

Paolo Boni
Messaggi: 3514
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: Intervista esclusiva a Robrossi

Messaggio da Paolo Boni » mer dic 16, 2009 11:08 am

La questione è semplice...
Quasi sempre mi scontro con clienti che pur avendo il terreno non fanno fare la casa in legno pèerchè estrememente più costosa di quella in muratura.
Tutte le volte che ho realizato abitazioni in legno erano situazioni in cui i proprietari erano già in possesso del terreno oppure avevano buone disponibilità economiche.
quindi volevo chiedere quale poteva essere la tua situazione.
Grazie paolo

robrossi

Re: Intervista esclusiva a Robrossi

Messaggio da robrossi » mer dic 16, 2009 11:40 am

Ah . OK . Non conoscevo la premessa . Adesso la domanda mi è più comprensibile .
Non so cosa risponderti : le aziende sono tante, le opportunità sono molto, molto diverse, come sono diversi i professionisti ......molto, molto diversi ....... in una casa puoi volere l'idromassaggio e la sauna, le maniglie d'oro alle porte , il frizzo , il lazzo e il trallallà .... facendo i paragoni a parità di condizioni costava molto meno il legno prefabbricato che il mattone ..... ma nemmeno a pensarci .... poi non so cosa hanno visto i tuoi clienti :shock:
........ il vero scoglio economico , una volta trovata la direzione giusta , non è stata la casa.... ma il terreno !!! Quello sì !

Roby

arch.uterzi
Messaggi: 818
Iscritto il: dom giu 01, 2008 6:08 pm

Re: Intervista esclusiva a Robrossi

Messaggio da arch.uterzi » mer dic 16, 2009 6:59 pm

Dove ci sono adulti, ma a maggior ragione dove ci sono satrapi, la pulizia e l'igiene sono fondamentali.
E' difficile tenere pulita una casa in legno?
Bisogna usare prodotti particolari?
E per l'esterno cosa fate?

robrossi

Re: Intervista esclusiva a Robrossi

Messaggio da robrossi » mer dic 16, 2009 9:34 pm

arch.uterzi ha scritto:Dove ci sono adulti, ma a maggior ragione dove ci sono satrapi, la pulizia e l'igiene sono fondamentali.
E' difficile tenere pulita una casa in legno?
Bisogna usare prodotti particolari?
E per l'esterno cosa fate?
Ma no , ma no . Nessun prodotto particolare . Usiamo tutti prodotti di uso comune utilizzati anche prima . Una casa a telaio di legno, è come una casa di mattoni sia internamente che esternamente. Per i pavimenti ad esempio utilizziamo acqua calda, "mocio lavapavimenti" e un filo di ammoniaca .... visto che collaboro alle pulizie domestiche .... ne so qualcosa :lol: :lol:

Per l'esterno ?..... Nulla ! C'è l'intonaco ! Una volta all'anno pulisco il sottotetto dalle ragnatele con un specie di spazzolone con manico allungabile ......... :lol: :lol: ..... :lol: :lol: :lol: ........ se ci penso mi vien da ridere ......... muahahahah ............. non so perchè ... AHAHAHAHAHAHA ... mi scusi ma .... AHAHAHAHAHAHA.......... MUAAHAHAHAHAHA........... mi è venuto un attacco alla Mara Maionchi ......... AHAHAHAHAHA ..... mi ha fatto ricordare una cosa ..... AHAHAHAHAHAHAHAHA ............


scusi ... vabbe' insomma .... tornando seri : nessuna accortezza particolare per le pulizie e l'igiene .

Avatar utente
vedetta2005
Messaggi: 96
Iscritto il: mar gen 20, 2009 3:00 pm

Re: Intervista esclusiva a Robrossi

Messaggio da vedetta2005 » gio dic 17, 2009 8:20 am

se posso faccio una domanda anche io...
ha avuto problemi per fissare i pensili della cucina?
hai dovuto usare dei tasselli particolari?
se non sbalgio tu hai OSB+CARTONGESSO.....
come giudichi questa soluzione?
grazie ciao

Paolo Boni
Messaggi: 3514
Iscritto il: gio ott 29, 2009 6:15 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Carpenedolo (BS)
Contatta:

Re: Intervista esclusiva a Robrossi

Messaggio da Paolo Boni » gio dic 17, 2009 9:10 am

vedetta2005 ha scritto:se posso faccio una domanda anche io...
ha avuto problemi per fissare i pensili della cucina?
hai dovuto usare dei tasselli particolari?
se non sbalgio tu hai OSB+CARTONGESSO.....
come giudichi questa soluzione?
grazie ciao
Ora risponderà lui ma comunque bisogna sfatare il mito che una parete in scatolato dell'8 con 1 cm di intonaco tenga estremamente di più di due lastre di fibrogesso o di cartongesso accoppiate che normalmente arrivano ad avere 2,5/3 cm di spessore totale.
Basta solamente utilizzare prodotti giusti...
Anche nella muratura se non si usano tasselli specifici non tiene...
Ciao Paolo

robrossi

Re: Intervista esclusiva a Robrossi

Messaggio da robrossi » gio dic 17, 2009 10:11 am

vedetta2005 ha scritto:se posso faccio una domanda anche io...
ha avuto problemi per fissare i pensili della cucina?
hai dovuto usare dei tasselli particolari?
se non sbalgio tu hai OSB+CARTONGESSO.....
come giudichi questa soluzione?
grazie ciao

Ciao Vedetta ! Tutto bene ?
Innanzitutto mi scuso con tutti per ieri e per le mie risate.... ma la domanda sulle pulizie mi ha fatto ricordare come recentemente io e un mio amico abbiamo fatto "outing" :lol: :lol: confessandoci che normalmente a casa puliamo anche il bagno e, se avessimo continuato ancora un po' a chiacchierare, ci saremmo certamente anche scambiati consigli sui prodotti migliori e le migliori "procedure" da utilizzare .... :lol: :lol: ... che forza ...sembravamo due vecchie zitellone :lol:

Dunque vedetta : nessun problema con i pensili o altro . Ho già avuto modo di dirlo qui sul forum . I posatori che mi hanno montato la cucina era la prima volta che entravano in una casa "di legno" .... quindi come puoi facilmente immaginare non hanno usato particolari attenzioni . Per premura ho comunque assistito alle operazioni e ho ... "collaborato".... hanno usato una barra reggipensili e viti .... veramente nulla di che .... Ho solo fatto mettere qualche vite in più . I pensili sono là che "parlano" e sono pieni zeppi .

L'accoppiata carton gesso + osb secondo me è una delle migliori più che altro per le caratteristiche di portata dell'OSB (vedere comunque le schede tecniche) . Lo spessore dell'OSB è 15 mm .
Certo... è una soluzione che forse costa qualcosa di più del solo cartongesso o del solo fermacell (o fibrogesso) .... però vabbe' .... è anche un'altra cosa e si sta un po' piu' tranquilli .

ciao

Roby

Avatar utente
vedetta2005
Messaggi: 96
Iscritto il: mar gen 20, 2009 3:00 pm

Re: Intervista esclusiva a Robrossi

Messaggio da vedetta2005 » gio dic 17, 2009 11:18 am

Ciao Vedetta ! Tutto bene ?

Dunque vedetta : nessun problema con i pensili o altro . Ho già avuto modo di dirlo qui sul forum . I posatori che mi hanno montato la cucina era la prima volta che entravano in una casa "di legno" .... quindi come puoi facilmente immaginare non hanno usato particolari attenzioni . Per premura ho comunque assistito alle operazioni e ho ... "collaborato".... hanno usato una barra reggipensili e viti .... veramente nulla di che .... Ho solo fatto mettere qualche vite in più . I pensili sono là che "parlano" e sono pieni zeppi .

L'accoppiata carton gesso + osb secondo me è una delle migliori più che altro per le caratteristiche di portata dell'OSB (vedere comunque le schede tecniche) . Lo spessore dell'OSB è 15 mm .
Certo... è una soluzione che forse costa qualcosa di più del solo cartongesso o del solo fermacell (o fibrogesso) .... però vabbe' .... è anche un'altra cosa e si sta un po' piu' tranquilli .



Grazie ,molto gentile....tutto bene...e' passato molto tempo da quando ti ho scritto per un consiglio e durante tutto questo tempo ho firmato e portato il mio progetto in comunita' montana....attendo solo l'ok per iniziare i lavori....
io ho scelto il doppio fermacell da 15mm per le mie pareti...sapevo che anche osb+cartongesso sono un'ottima soluzione,ma volevo leggere la tua opinione, in modo da averla sempre scritta in uno dei post piu' belli e utili che abbia mai letto.....
Ciao ciao

Rispondi