Quale impianto di riscaldamento

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Rispondi
Flaviolik
Messaggi: 4
Iscritto il: gio ago 21, 2008 6:00 pm

Quale impianto di riscaldamento

Messaggio da Flaviolik » mer lug 01, 2009 3:23 pm

Vi vorrei sottoporre i seguenti dubbi ai quali per ora sembra difficile trovare risposta a causa di mancanza di esperienze.
Sto finalizzando il progetto di una casa singola di circa 280 m2 con 3 bagni, che sarà in classe A (il consumo sarà probabilmente di circa 20/24 KW m2 anno), la casa è situata in zona climatica E e i gradi giorno sono 2348.
La casa avrà probabilmente un muro da 30 cm in Poroton e un cappotto esterno in Minopor da 14 cm, questo dovrebbe garantirmi una massa sufficiente ad avere anche una buona attenuazione e sfasamento nei mesi estivi.
Adesso la questione è, qual'è l'impianto di riscaldamento ottimale per una casa con queste caratteristiche? Sicuramente verrà installato un impianto di VMC e i pannelli per il solare termico, non quelli fotovoltaici, perchè al momento il budget non me lo consente e non li trovo convenienti. Fatte queste premesse quando arrivo alla discussione dell'impianto emergono i seguenti dubbi:
1. molti impiantisti sostengono che comunque ci vuole una caldaia da circa 30 Kw, come per una casa tradizionale, per produrre l'ACS, a questo punto mi chiedo perché spingersi a costruire una casa in classe A? Non conviene forse mettere una caldaia da 10KW ed integrare l'impianto con un bollitore ad accumulo?
2. Mi è stato consigliato l'impianto a pavimento al piano terra e quello con radiatori a bassa temperatura al piano primo dove ci sono le camere e in mansarda, perchè quello a pavimento rischia di essere sovradimensionato considerando l'inerzia che ha, siete d'accordo o dovrei semplicemente pensare ad un impianto a pavimento con una serpentina a passo piu ampio del normale?
3. Ritenete che possa essere conveniente pensare a scaldare la casa con una PDC? Se si di che tipo?
Grazie a tutti coloro che mi sapranno aiutare a chiarirmi le idee.

SNOOPYNA
Messaggi: 16
Iscritto il: ven feb 23, 2007 11:30 am

Re: Quale impianto di riscaldamento

Messaggio da SNOOPYNA » mer lug 01, 2009 3:38 pm

Scusa la domanda, ma con poroton da 30 e cappotto da 14 riesci ad arrivare in classe A?
Che cosa hai previsto per tetto e serramenti?
Anche io sono alle prese con la mia casa in classe A, ma sto prevedendo una parete con K=0.15, tetto K=0.18 ed un triplo vetro da K=0.5, facendo i calcoli arrivo giusto giusto a 28 Kw/h m2 anno e anche io come te ho mille dubbi sul tipo di riscaldamento, sicuramente farò riscaldamento a pavimento e ACS con pannelli solari....e poi????

dotting
Messaggi: 955
Iscritto il: lun nov 20, 2006 9:48 pm

Re: Quale impianto di riscaldamento

Messaggio da dotting » mer lug 01, 2009 4:41 pm

280 m2 una casina insomma.
Tranquilli con 14 cm. di capottone a voglia che ci arriva in classe A, o sono 14 cm.
Certo, serramenti e copertura devono essere adeguate alla zona climatica E.
Per avere 11 litri al minuto di ACS occorre che la caldaia abbia circa 25 kW, ecco perchè se uno usa una caldaia a doppia sezione riscaldamento e ACS si parte da 25 kW.
Però il lato riscaldamento modula per cui se non viene utilizzata l'ACS la caldaia può scendere fino a 10 kW.
Certe caldaie che invece non hanno sezione ACS hanno un range 2-10 kW.
La scelta del sistema di emissione pannelli radianti a pavimento o altro è legato a come si vive la casa, se si è fuori durante tutto il giorno il sistema radiante che ha la necessità di rimanere sempre attivo non conviene.
280 m2 di casa in zona E con pdc scordatelo, ti serve quasi una cabina ENEL per conto tuo.

Moro
Messaggi: 55
Iscritto il: ven mag 16, 2008 1:10 pm
Località: Faenza, Romagna

Re: Quale impianto di riscaldamento

Messaggio da Moro » gio lug 02, 2009 7:53 am

per favore mi delucideresti sul perche' una pdc non riuscirebbe a soddisfare il fabbisogno di una casa del genere( mantenendo costi elettrici sostenibili )? Ipotizziamo 250 metri quadri di casa ben isolata con consumo di 30 kw/m, quindi 7500 totali. Come consumi potrebbe essere equivalente ad una casa di 150 metri quadri magari meno coibentata, diciamo 50 kw/m così i conti tornano pari. In entrambi i casi mi sembrerebbe un fabbisogno non stratosferico, ma lo dico da profano.
grazie

dotting
Messaggi: 955
Iscritto il: lun nov 20, 2006 9:48 pm

Re: Quale impianto di riscaldamento

Messaggio da dotting » gio lug 02, 2009 8:48 am

Impianto misto pavimento+ termosifoni a bassa temperatura.
Io installo la pdc più performante quanto a COP che si trova sul mercato la Daikin Altherma.
La versione monofase più grande la 8 kW termici, sarebbe insufficiente.
Devi passare minimo alla 11 kW trifase, con potenza superiori ai 3-3,5 kW, per cui devi avere minimo un contratto per 6 kW trifase.
La condizione che tu hai scritto non è più verificata: ( mantenendo costi elettrici sostenibili ).
Si può ovviare a questo così:
http://cercaenergia.forumcommunity.net/?t=27238615
ma vale SOLO per utenze monofase.


OT: questa è una sezione del forum dal titolo Bioedilizia e Bioarchitettura.
Sempre più spesso si aprono discussione su impianti termici, pompe di calore, ecc, ecc.
Talvolta mi capita di rispondere direttamente e spesso ho sollecitato di inserire le discussioni nella sezione più adatta energie alternative di questo forum.
In effetti quella sezione risulta un poco abbandonata a se stessa e quindi l'invito è stato disatteso.

Poichè chi si avvicina a queste problematiche ha necessità di documentarsi un poco a fondo, consiglio vivamente la consultazione del forum cercaenergia, dedicato ad approfondire queste tematiche ed in cui è presente tutta la documentazione legislativa del settore, tenuta costantemente aggiornata da un certo dotting.
Se poi volete inserire delle discussioni in quel forum troverete pane per i vostri denti.
Non fatevi spaventare dal cane feroce, non morde a distanza, ancora! il padrone a volte sì. Ha un caratteraccio!

Moro
Messaggi: 55
Iscritto il: ven mag 16, 2008 1:10 pm
Località: Faenza, Romagna

Re: Quale impianto di riscaldamento

Messaggio da Moro » gio lug 02, 2009 9:33 am

grazie dotting per le precisazioni....il forum di cercaenergia lo visito spesso da tempo ormai!

Flaviolik
Messaggi: 4
Iscritto il: gio ago 21, 2008 6:00 pm

Re: Quale impianto di riscaldamento

Messaggio da Flaviolik » ven lug 03, 2009 2:09 pm

Scusate se rispondo solo ora, ma ero via per lavoro. Grazie a tutti per le risposte ed in particolare al solito Dotting.
Per Snoopyna, la casa avrà serramenti in legno/alluminio con valore Uw = 1,1 W/m²K, mentre il tetto sarà isolato con 14 cm di fibbra di legno.
Avrei un altro quesito per Dotting, vista la tua notevole competenza. Il mio tecnico mi ha consigliato una macchina per la VMC della Hoval, che è fornita di uno scambiatore di calore entalpico che permette di regolare l'umidità interna. Questa macchina preleva l'aria direttamente all'esterno senza condotti sotterranei, di conseguenza non riesce a raffrescare la casa, mentre le macchine con condotti sottorreani reffrescano, ma alla lunga potrebbero formarsi delle muffe interne ai condotti, che non sono ideali visto che l'aria che vi transita è quella che si respira in casa.
Ti risulta questo rischio cone le macchine di questo tipo? Tu cosa consiglieresti anche per il raffrescamento, dei classici condizionatori per le giornate più calde?
Grazie 1000 a tutti quelli che mi sapranno aiutare.

dotting
Messaggi: 955
Iscritto il: lun nov 20, 2006 9:48 pm

Re: Quale impianto di riscaldamento

Messaggio da dotting » ven lug 03, 2009 2:56 pm

Condizioni al contorno:
1.- zona climatica con i Gradi Giorno;
2.- irraggiamento;
3.- metano o GPL.
Se hai difficoltà per 1 e 2 mandami in PM la località.

Nel forum indicato ci sono almeno un paio di discussioni che trattano a fondo l'argomento del vespaio aerato e l'utilizzo dell'aria in transito.

dotting
Messaggi: 955
Iscritto il: lun nov 20, 2006 9:48 pm

Re: Quale impianto di riscaldamento

Messaggio da dotting » gio lug 09, 2009 6:41 pm

Alla faccia quell'oggettino della Hoval costa da solo senza canalizzazioni 4000 euro, mah!
Sei sicuro che sia indispensabile una VMC, io in una casa in Poroton con cappotto non la farei o al limite metterei degli scambiatori d'aria con recupero del calore scegliendo fra questi:
http://www.4clima.com/negozio/it/Recuperatori__150.aspx
Impianto a pannelli radianti a pavimento a piano terra e ventilconvettori tipo questi in mansarda:
http://cercaenergia.forumcommunity.net/ ... t#lastpost
in inverno entrambi gli impianti serviti da una caldaia a condensazione e in estate i ventilconvettori da un refrigeratore d'acqua sotto i 2 kW di potenza assorbita.
Con una dislocazione intelligente dei recuperatori di calore nel piano terra non ti servirebbe raffrescare in quel piano, specie se i recuperatori li colleghi a canalizzazioni interrate a circa un metro di profondità e lunghe almeno una decina di metri.
Nessun problema di muffe e quisquilie varie, comignoli di ripresa aria un metro circa dal piano di campagna.
Pannelli solari solo per ACS, da collegare così:
http://cercaenergia.forumcommunity.net/?t=20094268
Io farei di tutto per un impiantino FV da 2 kW che ti potrebbe alimentare oltretutto il refrigeratore d'acqua in modo del tutto autonomo senza spendere un euro di elettricità, lo colleghi ad un interruttore con sensore crepuscolare ed il refrigeratore si avvia solo quando c'è sole ovvero il FV produce ovvero c'è caldo e hai bisogno di raffrescare.
Con l'abbassamento dei costi degli impianti FV ci si guadagna pure: http://cercaenergia.forumcommunity.net/?t=27978915

Flaviolik
Messaggi: 4
Iscritto il: gio ago 21, 2008 6:00 pm

Re: Quale impianto di riscaldamento

Messaggio da Flaviolik » ven lug 10, 2009 7:40 am

Grazie Dotting, mi hai messo dei gran dubbi adesso, ma il forum serve proprio a questo.
Adesso riverifico tutto e poi ti farò sapere gli sviluppi.

Rispondi