Adesso ci siamo!

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

robrossi

Re: Adesso ci siamo!

Messaggio da robrossi » dom apr 19, 2009 9:54 am

pata pata ha scritto:Annuntio vobis........Gaudio Magnum.......Abemus Casae!
Scusa EMC l'insistenza :lol: :lol: , ma non ti sei ancora reso conto che fino ad adesso state tutti parlando di aria fritta (quando vi riferite al caso specifico) ? :lol: :lol: :lol:

Ciaooooooooo

Roby

Avatar utente
pata pata
Messaggi: 247
Iscritto il: gio nov 13, 2008 12:41 am

Re: Adesso ci siamo!

Messaggio da pata pata » dom apr 19, 2009 5:33 pm

Per conto mio, chi deve far cambiare aria a casa sua è chi se ne da fin troppa......e continua imperterrito a tenersi quella viziata che si tiene ben stretta sotto il naso e che da noi si chiama PUZZA :twisted:!

robrossi

Re: Adesso ci siamo!

Messaggio da robrossi » dom apr 19, 2009 6:15 pm

Il senso, caro il mio pata pata , era il seguente :

- le informazioni che hai dato erano contraddittorie (900 euro/mq chiavi in mano, chiavi in ano, grezzo sì , forse no... aspetta che cerco un mouse)
- le informazioni che hai dato erano insufficienti (preventivo, offerta, forse contratto)
- le infomazioni che hai dato erano non corrette (come si fa a scrivere che hai preso casa quando ancora non hai un preventivo ben definito in mano)

In sostanza ? ........................In sostanza, e per ora, aria fritta ! Vuoi chiamarla diversamente ? OK ! ... ma la sostanza è quella !

Aspetta di avere TUTTI gli elementi , definiti e chiari in mano , poi parliamo ... che ne dici eh ?

Per il resto ti dò pienamente ragione : io apro le finestre per cambiare aria (e credimi lo fa anche chi ha la VMC :lol: :lol: :lol: ).... ma almeno ho saputo distinguere un contratto da un pezzo di carta igienica ....anche se sopra c'era il logo di Rubner (massimo rispetto per questa azienda serissima) ... vedrai che la capacità di distinguere ti servirà moltissimo ! Ti consiglio di svilupparla al massimo per evitare qualche abbaglio clamoroso .

Ciao

.... sicuramente il mio modo di dire le cose è molto diretto ...un pugno nello stomaco probabilmente .... a me piace moltissimo, mi dispiace , ma tutto ciò è assolutamente senza rancore e tutto a tuo favore (libero di non crederci) . Ti auguro di chiudere al più presto con ciò che desideri evidentemente tanto ... forse un po' troppo ... ci vuole più calma !


Roby !

th0mas
Messaggi: 154
Iscritto il: ven dic 05, 2008 5:59 pm
Controllo antispam: CINQUE

Re: Adesso ci siamo!

Messaggio da th0mas » lun apr 20, 2009 10:29 am

Anche io sono rimasto un pò confuso dai vari interventi. Ma mi sono utili per cercare di non commettere certi errori.
Però, gira e rigira, credo che nulla mi ha ancora scoraggiato dal preferire la Rubner per la realizzazione della nostra casa in campagna.
Sto aspettando il primo preventivo CHIAVI IN MANO e poi intendo partire al più presto per avere la casa a marzo dell'anno prossmo.
Io ho sviluppato un progetto di massima con il mio architetto e ho chiesto alla Rubner quanto mi viene a costare usando la loro componentistica standard.
La casa monofamiliare sarebbe mt 10,50x10,50...con tetto a quattro falde, ed esterni intonacati....!
Rubner ha accettato la sola planimetria per comporre un preventivo di massima...la Wolf invece vuole già il disegno finito..e già qui m i girano le scatole..perchè il disegno finito me lo farò fare quando avremo completato il tutto. Vediamo la HausIdea che mi risponderà. Un preventivo a mio avviso serve per avere una idea di massima, che non si discosti cioè tantissimo dal costo finale, ma con la consapevolezza che non stai già firmando un contratto. Sono diversi modi i approcciare una spesa importante.
Io preferisco le Chiavi in Mano perchè non ho voglia di rompermi i m..ni con le varie ditte...voglio avere un unico interlocutore, che mi dia tutte le garanzie e voglio entrare in casa e chiudere la porta. PartO con un preventivo base di x e sono disposto a spendere fino al 20% in più per avere poi le cose migliori...ad esempio degli infissi più validi che garantiscano una maggiore tenuta della temperatura interna...!
Vi saprò riferire circa il preventivo di Rubner.....anzi domani li solleciterò perchè non voglio aspettare un mese!

In sostanza le spese a cui vado incontro e di cui dovrò tenere conto sono le seguenti:

=terreno edificabile: sono già proprietario del terreno (ed è già molto)
=costo della casa Rubner;
=onorari del geometra che dovrà seguire tutta la trafila burocratica, certificazioni, cantiere
=platea di fondazione con i vari collegamenti fognari ed idroelettrici
=rifacimento del prato che sopravviverà allo scavo (ho un terreno di circa 1600 metri quadrati)
= varie ed eventuali (che spero non ce ne debbano essere)

visto che la casa sarà di circa 100 mq...secondo voi..quanto andrò a spendere?
ci sto dentro i 200 mila euro?
Ditemi ditemi amici cari! così vado a scegliermi giù il ponte da cui gettarmi :D :mrgreen: !

robrossi

Re: Adesso ci siamo!

Messaggio da robrossi » lun apr 20, 2009 11:43 am

th0mas ha scritto:Anche io sono rimasto un pò confuso dai vari interventi. Ma mi sono utili per cercare di non commettere certi errori.
Bravo th0mas ! Questo era il senso e vedo che non hai fatto fatica a capirlo al volo ! :wink:
th0mas ha scritto: visto che la casa sarà di circa 100 mq...secondo voi..quanto andrò a spendere?
ci sto dentro i 200 mila euro?
Ditemi ditemi amici cari! così vado a scegliermi giù il ponte da cui gettarmi :D :mrgreen: !
Questa è una bella domanda ! Purtroppo come già si diceva la sola metratura della casa è notizia insufficiente per dare una risposta che ti eviti lo strapiombo :lol: :lol: .
In senso assoluto e senza riferirmi a Rubner, rimanendo in un'ottica di non strafare con l'impiantistica, direi che con quella cifra ci marci bene !
Al tuo quesito saprà rispondere meglio chi ha costruito recentemente con Rubner consigliandoti magari modello, finiture e impianti per centrare l'obiettivo !

Ciao

Roby

Emc
Messaggi: 2547
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova
Contatta:

Re: Adesso ci siamo!

Messaggio da Emc » lun apr 20, 2009 11:59 am

Robrossi hai ragione...aria fritta quando si parla senza avere carta che canta!
Thomas con 200.000€ per una casa tutto compreso fondamenta, impianti, allacci e casa??? Ci stai dentro! Compreso spese del tecnico, ma non del rifacimento del prato!! Hai considerato gli oneri da pagare al comune???
Riguardo ai preventivi permettimi di portarti la mia esperienza. Più il preventivo è preciso e articolato meno sorprese avrai! Più sarà lasco maggiori saranno le sorprese! Quindi...è migliore il preventivo fatto su progetto esecutivo! Le differenze in termini di costo finale tra uno e l'altro possono oscillare del 30%.
Chiavi in mano si!!! Assolutamente, ma....ma che sia garantito dalla ditta costruttrice e non subappaltato! Tu dici i serramenti migliori??? Non esagerare che più di tanto non serve...quando hai un serramento con un K di 1.00 o poco meno va già più che bene, al limite investi in vetri antisfondamento o stratificati per aumentare l'isolamento acustico.

th0mas
Messaggi: 154
Iscritto il: ven dic 05, 2008 5:59 pm
Controllo antispam: CINQUE

Re: Adesso ci siamo!

Messaggio da th0mas » lun apr 20, 2009 1:33 pm

robrossi ha scritto:
th0mas ha scritto:Anche io sono rimasto un pò confuso dai vari interventi. Ma mi sono utili per cercare di non commettere certi errori.
Bravo th0mas ! Questo era il senso e vedo che non hai fatto fatica a capirlo al volo ! :wink:
th0mas ha scritto: visto che la casa sarà di circa 100 mq...secondo voi..quanto andrò a spendere?
ci sto dentro i 200 mila euro?
Ditemi ditemi amici cari! così vado a scegliermi giù il ponte da cui gettarmi :D :mrgreen: !
Questa è una bella domanda ! Purtroppo come già si diceva la sola metratura della casa è notizia insufficiente per dare una risposta che ti eviti lo strapiombo :lol: :lol: .
In senso assoluto e senza riferirmi a Rubner, rimanendo in un'ottica di non strafare con l'impiantistica, direi che con quella cifra ci marci bene !
Al tuo quesito saprà rispondere meglio chi ha costruito recentemente con Rubner consigliandoti magari modello, finiture e impianti per centrare l'obiettivo !

Ciao




Roby
Condivido la precisazione che fai relativa alla metratura che non garantisce l'aggiramento del "precipizio". Intendevo dire però che l'anno scorso sono stato a Chienes dalla Rubner ed ho visto con i miei occhi (occhi da Tommaso!!) il materiale standard che ti propongono. Beh..se uno non ha particolari pruriti di lusso sfrenato...come il sottoscritto..insomma la gamma di componentisica che ti offrono non è proprio da cacciare via....E' importante anche sapersi accontentare...!
L'unica cosa che devo approfondire è se i converrà mantenere lìimpianto di riscaldamento che ti forniscono (metano o gpl) o se è più conveniente farsi scorporare quel costo e provvedere (questo sì per conto proprio) ad un riscaldamento a pavimento con caldaia a biomassa legnosa o fotovoltaico.
Sto cercando di capire cosa è meglio per gente come noi che nella casa di campagna ci va per il fine settimana (per ora)o per periodi più lunghi ma che comunque non ci vive abitualmente avendo interessi e lavoro in città.
Grazie comunque per le tuer valutaqzioni che mi confortano.... :D

th0mas
Messaggi: 154
Iscritto il: ven dic 05, 2008 5:59 pm
Controllo antispam: CINQUE

Re: Adesso ci siamo!

Messaggio da th0mas » lun apr 20, 2009 1:41 pm

Emc ha scritto:Robrossi hai ragione...aria fritta quando si parla senza avere carta che canta!
Thomas con 200.000€ per una casa tutto compreso fondamenta, impianti, allacci e casa??? Ci stai dentro! Compreso spese del tecnico, ma non del rifacimento del prato!! Hai considerato gli oneri da pagare al comune???
Riguardo ai preventivi permettimi di portarti la mia esperienza. Più il preventivo è preciso e articolato meno sorprese avrai! Più sarà lasco maggiori saranno le sorprese! Quindi...è migliore il preventivo fatto su progetto esecutivo! Le differenze in termini di costo finale tra uno e l'altro possono oscillare del 30%.
Chiavi in mano si!!! Assolutamente, ma....ma che sia garantito dalla ditta costruttrice e non subappaltato! Tu dici i serramenti migliori??? Non esagerare che più di tanto non serve...quando hai un serramento con un K di 1.00 o poco meno va già più che bene, al limite investi in vetri antisfondamento o stratificati per aumentare l'isolamento acustico.

Si hai ragione sui preventivi.....Infatti quello che ho chiesto a Rubner e che chiederò pure ad altre ditte mi serve solo per capire di che cosa stiamo parlando..anche se il budget che abbiamo stanziato ci sembra sufficiente a garantire una scelta con una certa tranquillità.
Condivido assolutamente pure la garanzia da richiedere alla ditta costruttrice e non all'eventuale subappaltato.....sperando che la ditta costruttrice te la diano questa garanzia..Questo me lo devo segnare e devo chiederlo....!
Sul rifacimento del prato mi hai fatto accendere una spia invece..Francamente non credevo che si dovessero pagare oneri comunali....Mi informerò!
Grazie!

th0mas
Messaggi: 154
Iscritto il: ven dic 05, 2008 5:59 pm
Controllo antispam: CINQUE

Re: Adesso ci siamo!

Messaggio da th0mas » lun apr 20, 2009 2:01 pm

Emc ha scritto:Robrossi hai ragione...aria fritta quando si parla senza avere carta che canta!
Thomas con 200.000€ per una casa tutto compreso fondamenta, impianti, allacci e casa??? Ci stai dentro! Compreso spese del tecnico, ma non del rifacimento del prato!! Hai considerato gli oneri da pagare al comune???
Riguardo ai preventivi permettimi di portarti la mia esperienza. Più il preventivo è preciso e articolato meno sorprese avrai! Più sarà lasco maggiori saranno le sorprese! Quindi...è migliore il preventivo fatto su progetto esecutivo! Le differenze in termini di costo finale tra uno e l'altro possono oscillare del 30%.
Chiavi in mano si!!! Assolutamente, ma....ma che sia garantito dalla ditta costruttrice e non subappaltato! Tu dici i serramenti migliori??? Non esagerare che più di tanto non serve...quando hai un serramento con un K di 1.00 o poco meno va già più che bene, al limite investi in vetri antisfondamento o stratificati per aumentare l'isolamento acustico.

A proposito dei serramenti..leggo sul capitolato che l ditta mi fornisce su richiesta vetri supertermoisolati sino a Ug=0,6 W/m2k,antisfondamento a particolare isolamento acustico....Cosa ti sembra?

Avatar utente
audioban
Messaggi: 244
Iscritto il: ven apr 27, 2007 10:07 am
Località: Padova
Contatta:

Re: Adesso ci siamo!

Messaggio da audioban » lun apr 20, 2009 2:09 pm

Ciao. Premetto che capisco l'entusiasmo di pata ...
Io ci vivo in una Rubner da dic. 2007 (trovate tutto in questo forum) e voglio ribadire il fatto che la mia casa di 156 metri tutta in un piano la riscaldo con una stufa-camino a pellet. Chi vuole riscaldare con il pavimento faccia bene i conti. Io li feci ed era tutto tranne che conveniente (poi mettendo il fotovoltaico peggio ancora). Parlo di spesa iniziale che non si ammortizza in una vita se confrontato col riscaldamento di una stufa a pellet (allo stato delle cose attuale). La mia casa, ma penso anche quella di altri della mia stessa tipologia, si riscalda in un paio d'ore con la stufa; anche restando disabitata per qualche giorno. Tutti tendiamo a pensare al riscaldamento abitando in una casa di mattoni. E' TUTTO DIVERSO. Basta poco per riscaldarla. Io i termosifoni li misi per un problema di abitabilità (nel mio comune non sono così avanti da pensare che una casa non necessiti di riscaldamento a termosifoni). In parole povere è una spesa superflua. Anche se vai per il Week in un paio d'ore la scaldi con un camino o stufa... è incredibile. Poi se uno lo fa il fotovoltaico per investimento o per rendersi indipendente dall'enel... è n'altro paio di maniche.

pitonetta
Messaggi: 11
Iscritto il: ven mar 28, 2008 10:35 pm

Re: Adesso ci siamo!

Messaggio da pitonetta » lun apr 20, 2009 2:33 pm

audioban ha scritto:Ciao. Premetto che capisco l'entusiasmo di pata ...
Io ci vivo in una Rubner da dic. 2007 (trovate tutto in questo forum) e voglio ribadire il fatto che la mia casa di 156 metri tutta in un piano la riscaldo con una stufa-camino a pellet. Chi vuole riscaldare con il pavimento faccia bene i conti. Io li feci ed era tutto tranne che conveniente (poi mettendo il fotovoltaico peggio ancora). Parlo di spesa iniziale che non si ammortizza in una vita se confrontato col riscaldamento di una stufa a pellet (allo stato delle cose attuale). La mia casa, ma penso anche quella di altri della mia stessa tipologia, si riscalda in un paio d'ore con la stufa; anche restando disabitata per qualche giorno. Tutti tendiamo a pensare al riscaldamento abitando in una casa di mattoni. E' TUTTO DIVERSO. Basta poco per riscaldarla. Io i termosifoni li misi per un problema di abitabilità (nel mio comune non sono così avanti da pensare che una casa non necessiti di riscaldamento a termosifoni). In parole povere è una spesa superflua. Anche se vai per il Week in un paio d'ore la scaldi con un camino o stufa... è incredibile. Poi se uno lo fa il fotovoltaico per investimento o per rendersi indipendente dall'enel... è n'altro paio di maniche.
Una curiosità che differenza di temperatura hai tra la stanza in cui si trova la stufa e una camera.
ciao

Avatar utente
audioban
Messaggi: 244
Iscritto il: ven apr 27, 2007 10:07 am
Località: Padova
Contatta:

Re: Adesso ci siamo!

Messaggio da audioban » lun apr 20, 2009 2:55 pm

pitonetta ha scritto:
Una curiosità che differenza di temperatura hai tra la stanza in cui si trova la stufa e una camera.
ciao

La stufa si trova in un'open space che comprende il soggiorno-pranzo-cucina e in inverno abbiamo 19° a livello del pavimento (dove rileva la temperatura il termostato) quindi saranno 21/22 altezza testa. Alle spalle della stufa c'è un corridoio con camere e bagni nelle quali abbiamo 17/18 gradi costanti (per noi sono ideali per dormire). Al mattino alle 6 si accende automaticamente la stufa che fa aumentare di un paio di gradi la temperatura che è un po' scesa durante la notte.

th0mas
Messaggi: 154
Iscritto il: ven dic 05, 2008 5:59 pm
Controllo antispam: CINQUE

Re: Adesso ci siamo!

Messaggio da th0mas » lun apr 20, 2009 3:03 pm

audioban ha scritto:Ciao. Premetto che capisco l'entusiasmo di pata ...
Io ci vivo in una Rubner da dic. 2007 (trovate tutto in questo forum) e voglio ribadire il fatto che la mia casa di 156 metri tutta in un piano la riscaldo con una stufa-camino a pellet. Chi vuole riscaldare con il pavimento faccia bene i conti. Io li feci ed era tutto tranne che conveniente (poi mettendo il fotovoltaico peggio ancora). Parlo di spesa iniziale che non si ammortizza in una vita se confrontato col riscaldamento di una stufa a pellet (allo stato delle cose attuale). La mia casa, ma penso anche quella di altri della mia stessa tipologia, si riscalda in un paio d'ore con la stufa; anche restando disabitata per qualche giorno. Tutti tendiamo a pensare al riscaldamento abitando in una casa di mattoni. E' TUTTO DIVERSO. Basta poco per riscaldarla. Io i termosifoni li misi per un problema di abitabilità (nel mio comune non sono così avanti da pensare che una casa non necessiti di riscaldamento a termosifoni). In parole povere è una spesa superflua. Anche se vai per il Week in un paio d'ore la scaldi con un camino o stufa... è incredibile. Poi se uno lo fa il fotovoltaico per investimento o per rendersi indipendente dall'enel... è n'altro paio di maniche.


Questo tuo intervento è musica per le mie orecchie...! Non sono mai stato convinto del riscaldamento a pavimento dati i costi e il difficile ammortamento...Non è escluso che continuerò a romperti le scatole chiedendoti alcune cose..magari in privato! se vuoi!

Avatar utente
giorgia g
Messaggi: 55
Iscritto il: ven nov 21, 2008 5:20 pm

Re: Adesso ci siamo!

Messaggio da giorgia g » lun apr 20, 2009 4:09 pm

Ciao Audioban
ANCHE NOI!!!!!!!
Cioè spiego :anche noi non metteremo nessun riscaldamento tradizionale, abbiamo 2 stufe, una per cucina una in ceramica a legna , e scalderemo SOLO con quelle.
Anche se quando l'abbiamo detto ci hanno preso per pazzi,ma noi crediamo che veramente in questo tipo di abitazioni non serve (poi noi abitiamo in toscana). :lol:
Una domanda: per l'acs come avete provveduto?

ciao g

Avatar utente
sun13
Messaggi: 67
Iscritto il: mar dic 16, 2008 5:33 pm

Re: Adesso ci siamo!

Messaggio da sun13 » mar apr 21, 2009 7:32 am

La stufa si trova in un'open space che comprende il soggiorno-pranzo-cucina e in inverno abbiamo 19° a livello del pavimento (dove rileva la temperatura il termostato) quindi saranno 21/22 altezza testa. Alle spalle della stufa c'è un corridoio con camere e bagni nelle quali abbiamo 17/18 gradi costanti (per noi sono ideali per dormire). Al mattino alle 6 si accende automaticamente la stufa che fa aumentare di un paio di gradi la temperatura che è un po' scesa durante la notte.

Per citare un famosissimo film:

SI PUO' FAAAREEE!!!
:lol:

E' da un pò che mi ronza in testa l'idea di riscaldare la nuova casa che (forse) verrà solo con l'ausilio di quella che noi chiamiamo stufa ad ole... e questi vostri post sono un incoraggiamento pazzesco! 8)

Audioban, avrei un paio di domandine da farti, probabilmente sarà la 300esima volta che ripeti le stesse cose, mi sono messa d'impegno e ho letto parecchi dei tuoi post ma, sigh, il tempo è quello che è :cry:
Dunque, che tipo di infissi e parete hai scelto (spessore, trasmittanza, composizione, sfasamento...), quali sono le temperature medie nella tua zona in inverno (anche zona climatica e gradi giorno sarebbero interessanti), come già chiesto da Giorgia cosa hai installato per l'ACS? E in bagno cosa hai messo, degli scalda-salviette?

Grazie 1000 in anticipo a tutti quelli che vorranno contribuire con le loro esperienze.
Ciao e tutti e buona giornata

Rispondi