materiali da costruzione radioattivi

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Rispondi
anna
Messaggi: 16
Iscritto il: mer ott 06, 2004 7:36 am

materiali da costruzione radioattivi

Messaggio da anna » dom gen 09, 2005 10:25 pm

per i materiali da costruzione quali sono i valori di radioattività "ottimali", o meglio che non devono essere oltrepassati? mi riferisco nella fattispecie alla calce idraulica naturale pozzolanica, che è tanto consigliata e usata in bioedilizia... grazie a chi vuole rispondere anna

anna
Messaggi: 16
Iscritto il: mer ott 06, 2004 7:36 am

proprio nessuno lo sa? (radioattività e materiali edili)

Messaggio da anna » mer gen 19, 2005 9:30 pm

proprio nessuno sa qual è la soglia "bioedile" di radioattività dei materiali da costruzione (nella fattispecie, calce idraulica pozzolanica)? quesito urgentissimo. grazie davvero a chi risponderà. anna

Serena O.
Messaggi: 49
Iscritto il: lun ott 18, 2004 1:33 pm
Località: milano
Contatta:

Messaggio da Serena O. » dom gen 23, 2005 7:36 pm

cara Anna, può anche essere fuorviante considerare una "soglia" in senso astratto, quello che bisogna considerare è il risultato finale, cioè il tasso di radioattività interna che si produce come somma di fattori, a causa dell'insieme dei materiali edili, del tasso di radioattività naturale della zona ma anche della struttura stessa della casa, che può favorire la dispersione oppure l'accumulo di radon.
A qs proposito per esempio gli Stati Uniti e la Svezia fissano dei tetti massimi di radioattività interna (valore che va dichiarato all'atto di vendita di un immobile) oltre i quali gli immobili perdono praticamente valore: negli USA il valore medio di radon-222 nelle abitazioni è pari a 40 Bq/mc (un tasso che già si ritiene incrementi il rischio di tumori al polmone dello 0.3 %). La radioattività dichiarata sull'atto di vendita non deve superare la soglia dei 145/150 Bq/mq (caso in cui il valore della casa precipita drasticamente).
La calce pozzolanica può essere a rischio (come tutti i materiali di origine vulcanica) ma non necessariamente presentare valori di radioattività alta, dipende molto dalla zona di provenienza - nel momento in cui si fanno effettuare le analisi l'Istituto che le effettua darà dei valori di riferimento di comparazione; poi i valori accettabili saranno più o meno alti in relazione alla situazione generale della casa in cui sarà utilizzato il materiale.

Rispondi