scelta impianto riscaldamento

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Rispondi
MANFRO
Messaggi: 2
Iscritto il: mer dic 29, 2004 7:06 pm

scelta impianto riscaldamento

Messaggio da MANFRO » gio dic 30, 2004 8:51 am

Salve a tutti
anche io come molti stò costruendo una casa nuova e dopo aver predisposto tutti gli isolanti di pareti e soffitti mi trovo davanti al dilemma dell'impianto di riscaldamento.
Mi sono documentato sia nel forum che altrove ed il mio dilemma è questo:
Fare un riscaldamento a pavimento o un riscaldamento tradizionale a radiatori?
Attualmente vivo in un appartamento con radiatori, e dato che stiamo poco in casa, accendo il riscaldamento 2 ore la mattina e 3/4 ore la sera/notte, quasi mai torniamo a pranzo.
Mi sembra di aver capito che l'impianto a pavimento si accende all'inizio dell'inverno e si spegne alla fine, eventualmente prevederei le valvole di zona sul collettore per spegnere le zone arrivato a temperatura e vorrei fare l'impianto elettrico tale da permettermi di ridurre di qualche grado la temperatura nella fascia notturna e in assenza di persone.
Ma anche così facendo (sempre che sia giusto) non riesco a capire se quel fantomatico risparmio di un 20-30% che gli impianti a pavimento promettono, comunque garantito rispetto ad un impianto tradizionale sicuramente meno confortevole ed estetico, ma almeno più flessibile e rapido ad andare in temperatura.
L'altro dilemma è scegliendo l'impianto a pavimento se realizzarlo anche nella zona notte.
Ho sentito dire che può essere fastidioso inquanto si può sentire il "rumore" dell'acqua che scorre.
L'ultimo dilemma è come integrare il riscaldamento a pavimento nei bagni nei momenti di necessità (tipicamente doccia o bagnetto del bambino).
Ho sentito di termoarredo a bassa temperatura (ma non so che velocità di riscaldamento e che surplus di temperatura possono dare) o anche di temoarredo elettrici (come sopra), oppure ricorrere alla classica stufetta.
A dimenticavo che con l'ingegnere termoidraulico avevamo preso in considerazione un impianto a pavimento della Kloben, con caldaia a metano a condensazione, accumulo esterno a stratificazione a cui collegare subito dei pannelli solari, e predisposto per l'allaccio di un termocanimo o di una caldaia a legna e/o pellet.

Va sarei grato se mi poteste chiarire qualche dubbio con esperienze di istallazione e con vita vissuta con impianti esistenti.

Buon anno a tutti.

michele tubo
Messaggi: 13
Iscritto il: ven feb 11, 2005 8:55 am
Località: Verona sud
Contatta:

Scelta impianto di riscaldamento

Messaggio da michele tubo » dom feb 13, 2005 10:40 am

Ciao Manfro, spero di essere in tempo per rispondere alla tua domanda.
La soluzione che considero idonea è il riscaldamento a parete, forse ne avrai sentito parlare. Il motivo principale dell'utilizzo di questa soluzione è il punto di arrivo di tutti i sistemi di riscaldamento, finchè non abbiamo riscaldato le pareti non ho la sensazione del calore, con il vantaggio di riscaldare l'ambiente in una decina di minuti a differenza del sistema a pavimento che ne richiede circa 5 di ore.

Rispondi