Parete traspirante bio

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Rispondi
jerry
Messaggi: 14
Iscritto il: mer apr 02, 2008 9:56 pm
Località: caraglio

Parete traspirante bio

Messaggio da jerry » sab apr 26, 2008 2:02 pm

Ciao a tutti sono Jerry e scrivo da Cuneo volevo sapere se qualcuno sapeva dirmi qualcosa sulla parete traspirante (quindi senza barriera vapore)che mi è stata proposta in alternativa a quella "standard".In sostanza la parete per quello che ho capito è isolata con fibra di legno quindi traspirante e non perde le sue caratteristche se dovessse venire a contatto con umidità.Mi sono rivolto a anche a ditte del posto che acquistano le strutture in Slonenia e Romania ,ho visto delle loro realizzazioni e non sembrano male , non fosse altro che si occuperebbero loro del basamento in cls e le finiture sarebbero da scegliere in loco .Grazie

Avatar utente
fermacell
Messaggi: 495
Iscritto il: lun gen 21, 2008 9:00 pm
Località: tra le montagne

Re: Parete traspirante bio

Messaggio da fermacell » dom apr 27, 2008 10:55 am

Ciao e benvenuto!
Tutte le pareti "dovrebbero" essere traspiranti, anche se il problema di come rendere meno invasiva l'umidità (sia quella provocata all'interno della casa e sia quella conseguente dalle escursioni termiche esterne alla casa) non è di facile soluzione.
Spesso, oltre ai vari prodotti naturali, nelle pareti vengono inseriti dei fogli detti "freno vapore" che - a differenza di quelli detti "barriera vapore" - lasciano passare l'umidità rendendo così la parte interna della parete traspirante con quella esterna.
Rispetto a pochi anni fa l'attenzione alla traspirabilità delle pareti- almeno nelle costruzioni ecocompatibili - è aumentata e questo è un risultato che è positivo, non tanto e non solo per la conservazione delle pareti, ma soprattutto per la qualità e salubrità dell'aria presente negli ambienti in cui noi abitiamo molte ore al giorno.
Sul fatto che ci siano aziende che si interessano a costruire non solo la casa ma anche la platea di cemento è molto positivo per vari aspetti (economicità, tempistica, adeguamento strutturale alla distribuzione dei carichi, unicità dell'interlocutore, ecc...).
Sull'economicità di reperire in loco le finiture: questa dipende dal "peso contrattuale" che queste aziende hanno nel mercato presente nella zona di costruzione della casa.
ciao!

omar baldrighi
Messaggi: 3
Iscritto il: dom apr 27, 2008 10:38 am

Re: Parete traspirante bio

Messaggio da omar baldrighi » dom apr 27, 2008 10:59 am

ciao, in merito alla tua domanda sarebbe necessario verificare correttamente la stratigrafia della parete per determinare la correttezza della stessa, sicuramente è possibile avere una parete senza barriera al vapore (che è un elemento correttivo, che viene quasi sempre utilizzato per evitare uno studio più approfondito della parete o per evitare la formazione di sacche di umidità interstiziale ), i pannelli isolanti in legno resistono bene all'umidità (dipende cmq dal tipo) ma si tratta pur sempre di materilae organico, anche se trattato, quindi la soluzione migliore è evitare assolutamente la formazione di sacche di umidità interne... e quello si fa attraverso i calcoli. spero di esserti stato utile. ciao

jerry
Messaggi: 14
Iscritto il: mer apr 02, 2008 9:56 pm
Località: caraglio

Re: Parete traspirante bio

Messaggio da jerry » dom apr 27, 2008 4:58 pm

Grazie per le risposte ,questa settimana avrò modo di parlare con il responsabile dell'azienda che mi ha proposto la parete traspirante (+ cara rispetto allo standard )mi farò spiegare bene la composizione della parete e sarei contento di un vostro parere .Comunque devo ammettere che è difficile districarsi in questo mondo anche perchè le informazioni che ti arrivano sono per il 90% da chi ti vende la casa ,allora diventa difficile capire come stanno le cose veramente .Fino ad adesso come parametro ho guardato al prezzo ma mi rendo conto che ben altri sono le cose importanti ,il difficile è riconoscerle e valutarle,ma nel caso di una parete o qualità di costruzione diventa difficile cogliere le differenze (importantissime)tra i diversi costruttori.Mi conforta il fatto che esista un forum come questo ,quindi preparatevi alla mia presenza costante e armatevi di pazienza .Ciao Jerry

Emc
Messaggi: 2547
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova
Contatta:

Re: Parete traspirante bio

Messaggio da Emc » mar apr 29, 2008 1:19 pm

Non è semplice e non liquiderei la faccenda semplicemente dicendo che le Ditte mettono la barriera vapore per evitare di fare calcoli. Il calcolo del punto di rugiada è semplice da farsi, ma....ma per avere la possibilità di non posizionare la barriera vapore, bisognerebbe per ogni singolo edificio valutare le condizioni ambientali esterne del sito di collocazione, avere i dati non è semplice e bisogna valutare anche le sequenze storiche. Poi conoscere le modalità di vita quotidiana degli occupanti, e poi costruire per ogni singolo edificio una composizione diversa delle pareti...ma quanto costa???????? Le pareti attualmente utilizzate dalle maggiori ditte assolvono a molte funzioni e mettere una barriera vapore risolve un problema a costi contenuti.
La parete traspirante? Ma non esiste in un edificio che deve essere sigillato per avere elevata resa energetica!!!! Esiste, quotando Fermacell, che si utilizzino il più possibile materiali d'origine naturale o bio meglio ancora.
Se una ditta propone una casa senza barriera vapore deve assumersi una bella responsabilità secondo me perchè anche se ha dimensionato e composto la parete mettendosi al riparo da condizioni climatiche esterne, no può sapere come si comporteranno gli occupanti il chè è un fattore determinante....come detto prima.

Yodaji
Messaggi: 28
Iscritto il: ven apr 11, 2008 8:06 pm

Re: Parete traspirante bio

Messaggio da Yodaji » mar apr 29, 2008 6:30 pm

Ciao,
per quanto riguarda le costruzioni in legno posso dirti che usare una barriera vapore può essere considerato un errore.
Non ci sono calcoli da fare per la corretta realizzazione di una parete in legno ma semplicemente conoscere le stratigrafie.
Il 3% dell'umidità prodotta in una abitazione in legno viene espulsa delle pareti e dal tetto.
Sembra poco ma è un dato molto alto.
Se si guardasse il cielo in una bella giornata in cui una nuvola bianca spicca rispetto al fondo blu cobalto si capirebbe velocemente dov'è l'umidità.
Nella nuvola o nel cielo?
Nel cielo! Nella nuvola c'è acqua.
Per far marcire un pannello di fibra di legno caro mio ce ne vuole...la diffusione al vapore di una fibra di legno è "miu5" circa.

La stratigrafia, a civile è composta da una rasatura traspirante come esempio calce naturale, un supporto rasabile e di accumulo termico come cartongesso o meglio ancora fibrogesso, o listellatura e freno vapore o freno vapore e tavole di legno (evita osb), struttura in legno lamellare (evita massiccio- il bi lama è peggio del lamellare ma è ok) coibentazione interna al telaio in fibra di legno traspirante, controventatura con tavole di legno (evita osb), eventualmente cappotto e rasata di calce o eventualmente cappotto (sempre in fibra di legno) membrana ad alta traspirabilità ed idrorepelente, distaziale e doghe per facciata ventilata.

La membrana freno vapore è sempre tra valori sd di 2 e 3 metri.Superiore non ha senso
La membrana altamente traspirante ha sempre un valore sd 0,02 (o 0,019) metri.

La fibra di legno ha la caratteristica, come la calce ed il fibrogesso, di catturare parte dell'umidità e restituirla quando si è in condizioni di crisi igroscopiche.
Più che dell'isolante mi preoccuperei dei comuni cartongesso.

Fra le altre cose vorrei aggiungere che in una casa in legno spesso l'umidità è ad una percentuale bassa e non alta.

Ciao

Yodaji
Messaggi: 28
Iscritto il: ven apr 11, 2008 8:06 pm

Re: Parete traspirante bio

Messaggio da Yodaji » mar apr 29, 2008 6:55 pm

Scusa, ho dato per scontato che si discuteva di case realizzate con sistema a telaio.
Per il sistema a pannelli puoi decidere verie possibilità, principalmente divise in questo modo:
se l'isolante è collocato prima del pannello in legno , cioè all'interno della casa, bisogna usare la membrana freno vapore (con o senza cappotto).
se l'isolante è collocato dopo del pannello in legno, cioè cappotto termico, non serve usare la membrana freno vapore.

Ciao

omar baldrighi
Messaggi: 3
Iscritto il: dom apr 27, 2008 10:38 am

Re: Parete traspirante bio

Messaggio da omar baldrighi » mar apr 29, 2008 8:06 pm

ma... direi che un paio di calcoli è possibile farli, è sufficiente prendere tutte le caratteristiche dei materiali ed i relativi spessori, valutare la successione degli stessi nella stratigrafia ed analizzare l'andamento delle temperature all'interno della parete evidenziando dove vi è una possibilità di formazione di umidità; potrebbe essere, al limite, un problema trovare i dati corretti relativi al tipo di legno utilizzato... questo tipo di calcoli li faccio normalmente per le pareti ordinarie (domanda: a qualcuno risulta che cambi qualcosa per le pareti in legno?) ciao

omar baldrighi
Messaggi: 3
Iscritto il: dom apr 27, 2008 10:38 am

Re: Parete traspirante bio

Messaggio da omar baldrighi » mar apr 29, 2008 8:20 pm

dimenticavo, chiaramente i calcoli sono approssimativi e giustamente tengono conto parzialmente dell'effettivo utilizzo da parte dell'utenza (ed anche i dati climatici sono indicativi) diciamo che sono un passo per valutare il rischio di formazione di umidità all'interno della parete, con andamenti di temperatura lineari ,all'interno della parete, si ha un buon punto di partenza (poi inserire una barriera al vapore o freno vapore contribuisce ad eliminare i rischi, partendo sempre dal presupposto che si ha una parete corretta alla base). ciao (correggetemi se sbaglio)

jerry
Messaggi: 14
Iscritto il: mer apr 02, 2008 9:56 pm
Località: caraglio

Re: Parete traspirante bio

Messaggio da jerry » mar apr 29, 2008 9:00 pm

Oggi nuovo appuntamento con un'altra ditta e ancora una volta proposta parete senza barriera al vapore ,ma con riserva per le parti della casa dove aumenta la possibilità di umidità.Ho letto le vostre considerazioni e quello che ho capito è che se la parte è fatta bene non serve barriera , ma nel dubbio mettiamocela ?

Lollarts
Messaggi: 166
Iscritto il: mer feb 14, 2007 1:30 pm
Località: Padova Rimini Como

Re: Parete traspirante bio

Messaggio da Lollarts » mar apr 29, 2008 9:57 pm

Sarà...
Ma se hanno in mano i test che certificano che la parete con o senza barriera al vapore è ok, cioè supera i vari test di condensa ecc nella tua zona climatica...
io mi sentirei più sicura...

Lollarts
Messaggi: 166
Iscritto il: mer feb 14, 2007 1:30 pm
Località: Padova Rimini Como

Re: Parete traspirante bio

Messaggio da Lollarts » mar apr 29, 2008 9:59 pm

E se sono costruttori seri, non c'entra da dove ti dicono arrivi il prodotto...
E x essere seri, non devono x forza costare chissà quale cifra.

Rispondi