Informazioni su una ditta...

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Avatar utente
maxluc
Messaggi: 88
Iscritto il: mar nov 06, 2007 10:27 pm

Informazioni su una ditta...

Messaggio da maxluc » ven feb 15, 2008 11:48 pm

Ciao a tutti... Stavo cercando informazioni su una ditta...
La ditta in questione è la vario haus (http://www.variobau.at/it/index/index.asp).
Volevo sapere cosa ne pensate delle loro pareti e del fatto che il prezzo sia così basso pur essendo casein classe a o addirittura oro...
Grazie a tutti.

Avatar utente
colodari
Messaggi: 13
Iscritto il: ven gen 18, 2008 6:48 pm

Re: Informazioni su una ditta...

Messaggio da colodari » sab feb 16, 2008 1:33 pm

Conosco la ditta in questione. Ho visitato un loro cantiere sia la casa clima oro che appare nella homepage del sito italiano. Puntano molto sulle case a ridottissimo fabbisogno energetico e propongono degli impianti geotermici superficiali costituiti da alcuni cilindri con all'interno delle serpentine, il cui numero varia a seconda delle necessità, alti ca. 3 ml e che interrano davanti alla casa. Il risultato atteso è di avere un geotermico superficiale anche con poco terreno intorno alla casa. Confermo i prezzi competitivi con finiture medie. Un costruttore interessante anche se personalmente sono approdato ad altri lidi.

ippotommasotti
Messaggi: 2
Iscritto il: mar apr 01, 2008 9:45 am

Re: Informazioni su una ditta...

Messaggio da ippotommasotti » ven ago 08, 2008 11:35 am

un aspetto che può fare abbassare il prezzo è magari un ridotto utilizzo del legno lamellare per le strutture portanti: le travi in massiccio costano meno ma ovviamente possono dare minori garanzie prestazionali (pur garantendo la conformità ai requi8siti minimi di stabilità strutturale...). Ho notato che altre ditte fanno un uso maggiore del lamellare...
Cosa ne pensate?

Emc
Messaggi: 2547
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova
Contatta:

Re: Informazioni su una ditta...

Messaggio da Emc » ven ago 08, 2008 12:03 pm

Il lamellare va usato dove serve! Nei montanti non ha senso per una casa a due piani, diversamente nelle strutture orrizzontali va bene, anzi!
Usare lamellare dove non serve fa solo sembrare più "avanzata" la realizzazione, ma alla fine serve solo ad alzare i prezzi!
Un saluto

arch.uterzi
Messaggi: 818
Iscritto il: dom giu 01, 2008 6:08 pm

Re: Informazioni su una ditta...

Messaggio da arch.uterzi » ven ago 08, 2008 12:07 pm

Il lamellare è più stabile dimensionalmente perchè, a differenza del massiccio, ha un contenuto di umidità fissato per norma. Di conseguenza è più affidabile nei calcoli, più facile da posare, più sicuro nel tempo. Poi costa anche di più, ovviamente.

nathan91
Messaggi: 12
Iscritto il: gio mar 27, 2008 3:37 pm

Informazioni su...un'altra ditta!

Messaggio da nathan91 » dom ago 10, 2008 3:44 pm

Scusate se cambio ditta...Volevo chiedere informazioni sulla Rubner. Il suo sito è fatto un po' malino! Non è che si siano sprecati in spiegazioni! Mi sono orientata su questa ditta perchè:
1) è italiana e avere a che fare con una casa madre che parla la mia stessa lingua mi sembra una bella cosa. Metti che va male qualcosa poi le parolacce in tedesco non le so dire!
2) è l'unica ad avere un punto vendita vicino a dove abito (almeno non devo cambiare regione) e con un bimbo piccolo non è che ho molto tempo per girare
3) è una grossa ditta con esperienza trentennale la qual cosa, non essendo io assolutamente esperta in materiali e metodi di costruzione, mi porta a preferirla rispetto a ditte sconosciute che per quanto ne so mi potrebbero anche vendere la casa di paglia dei tre porcellini
4) (ultimo punto ma non meno importante) dai vostri commenti non sono mai usciti (almeno finora) valutazioni negative per cui, essendo assolutamente ignorante in materia, ne ho dedotto che i materiali che usa, la solidità della costruzione, i metodi di costruzione, la professionalità, fossero buoni.
Scusate, ora arrivo al nocciolo della questione: qualcuno sa dirmi cosa comprende il capitolato della Rubner soprattutto per quanto riguarda l'impiantistica (solari termici, fotovoltaici, stufe pellet, ......boh!) ma se avete voglia anche del resto!
Grazie!

Emc
Messaggi: 2547
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova
Contatta:

Re: Informazioni su una ditta...

Messaggio da Emc » lun ago 11, 2008 10:48 am

Punto 1) E' irrilevante! Punto 2) Confrontare comunque sempre! Punto 3) Sono d'accordo sul principio! Punto 4) I preventivi devono essere chiari, limpidi, precisi indipendentemente dalla ditta che li fornisce. Solo un consiglio personale, il meglio sono le ditte che forniscono e garantiscono in prima persona gli impianti, qualunque ditta sia.
Un saluto.

nathan91
Messaggi: 12
Iscritto il: gio mar 27, 2008 3:37 pm

Re: Informazioni su una ditta...

Messaggio da nathan91 » lun ago 11, 2008 12:07 pm

Grazie dei consigli emc! Solo una precisazione: cosa intendi per "fornire e garantire in prima persona"? Perchè mi è parso di capire che le ditte di costruzione si avvalgono di "partners" esterni per gli impianti. Ciaooo!

Avatar utente
fermacell
Messaggi: 495
Iscritto il: lun gen 21, 2008 9:00 pm
Località: tra le montagne

Re: Informazioni su una ditta...

Messaggio da fermacell » lun ago 11, 2008 12:07 pm

Emc ha scritto: Solo un consiglio personale, il meglio sono le ditte che forniscono e garantiscono in prima persona gli impianti.
Ciao Emc...
perfetto! .... ma per quanto riguarda la frase che ti ho quotato qui sopra avrei una piccola riserva...
Non sono sicuro che un'azienda che oltre che la struttura della casa prefabbricata, fornisce anche gli impianti, sia meglio di un'altra che produce la struttura della casa prefabbricata e basta...
Le aziende che producono e montano le case prefabbricate hanno il loro valore aggiunto nella qualità del materiale utilizzato e nella qualità del montaggio della struttura e dei serramenti, nel rispetto dei parametri e tempi pattuiti, nella solidità aziendale che mantiene coerente ed esigibile nel tempo la garanzia.
Poi, se l'organizzazione produttiva dell'azienda - sempre nel rispetto della tempistica e dei costi pattuiti - consente anche il montaggio dei vari impianti "accessori" nominati da nathan91 (fotovoltaico, termico solare, stufe, etc...) è una bella cosa, certamente... Ma questa tecnologia impiantistica viene semplicemente acquistata - magari a prezzi vantaggiosi in relazione ai volumi di acquisto - sul mercato e non può fa parte del target qualitativo aziendale... e penso che in caso di necessità di intervento l'azienda non fa altro che rivalersi sulla ditta produttrice dell'impianto e chiedere la sostituzione/riparazione...
Qualche volta le ditte che montano impianti di non propria produzione o dei quali non ne sono rappresentanti/fiduciari/concessionari, hanno grossi problemi nel rispondere ai guasti... la ditta che esegue il montaggio difenderà fino a quando può la correttezza e maestria della messa in opera dell'impianto adducendo responsabilità in difetti costruttivi addebitabili alla ditta produttrice... la ditta produttrice da parte sua si rivale sulla ditta che ha montato l'impianto addebitando a quest'ultima l'imperizia e la non professionalità del montaggio dell'impianto... il solito gatto che si morde la coda...
Nella ricerca e scelta di una buona azienda preferirei che noi valutassimo la struttura...e la sua qualità.
Se il termine "meglio" tu l'hai usato per esprimere il concetto di "opportunità" di avere un solo referente ed evitare il fegato grosso ad inseguire artigiani... convengo con te... non potrei fare altrimenti!
Non vorrei mai consigliare un'azienda che costruisce case con materiali così-così e/o di bassa qualità di montaggio ma che però offrono un' escursione di impianti di qualità... Preferisco dare un mio parere solo sulla struttura...
Ma ovviamente, ciascuno di noi ha delle priorità nella scala valoriale delle scelte di quale casa costruirsi...e di quale azienda scegliere... E per questo spero di non aver detto qualche scemenza in più del mio solito... nel qual caso spero di essere perdonato...
Ciao!

Emc
Messaggi: 2547
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova
Contatta:

Re: Informazioni su una ditta...

Messaggio da Emc » mer ago 13, 2008 6:56 am

Ciao Ferma! Hai centrato in pieno la questione! Quello che intendevo era che è "meglio" che il "garantista" dei lavori sia la ditta che costruisce. E' probabile che una ditta che costruisce case non produca per esempio pannelli fotovoltaici o pompe di calore e si affidi ai prodotti di altri e, ovviamente ad installatori terzi, ma....un conto è se chi costruisce la casa ti segnala/suggerisce installatori di fiducia e tu il rapporto garanzia lo intrattieni con loro, un'altro è che la ditta si assuma l'onere della garanzia conto terzi. Nel mio caso, lo cito senza fare nomi,...eh eh...l'impiantistica idraulica commissionata a terzi ricade comunque sotto la garanzia della ditta. Se succede qualcosa agli impianti io mi rivalgo sulla..."ciccio formaggio" e non sull'impiantista. Diverso è per le apparecchiature....la caldaia ha la garanzia della casa ....Per l'impianto elettrico stessa cosa...la ditta realizzatrice era esterna e di fiducia, la garanzia comunque me l'ha data la "Ciccio Formaggio" con cui ho costruito...nero su bianco!
Un saluto

Luisa Simoncelli
Messaggi: 172
Iscritto il: dom feb 17, 2008 10:57 am
Controllo antispam: cinque
Località: Brescia
Contatta:

Re: Informazioni su una ditta...

Messaggio da Luisa Simoncelli » mer ago 13, 2008 4:12 pm

arch.uterzi ha scritto:Il lamellare è più stabile dimensionalmente perchè, a differenza del massiccio, ha un contenuto di umidità fissato per norma. Di conseguenza è più affidabile nei calcoli, più facile da posare, più sicuro nel tempo. Poi costa anche di più, ovviamente.
Buongiorno .
Intervengo da produttore/distributore che utilizza massive wood, lamellar wood e anche dual (se necessario) . Nessuna di queste tipologie presenta aprioristicamente maggior sicurezza nel tempo dell'altra . Nessuna tipologia di queste è più facile da posare di un'altra . Parlando di case PREfabbricate in particolare la "posa" avviene in stabilimento senza differenza tra una trave in lamellare ed una in massiccio : l'assemblaggio segue il technological project che risponde ai calcoli strutturali del progetto atti a garantire la statica dell'edificio . Sono solo questi calcoli che suggeriscono l'impiego di un materiale piuttosto che un altro e garantiscono la fidatezza strutturale dell'edificio stesso .
Se si riferisce alla "posa" intendendo la copertura , non tutte le aziende e comunque non tutti gli interventi prevedono la costruzione "in sito" della copertura e non vedo la maggior difficoltà a posare una trave in legno massiccio piuttosto che una in lamellare .
E' vero che per sue caratteristiche il legno lamellare ha un costo maggiore a cui corrisponde (tra le altre) anche una maggior resistenza meccanica (peculiarità principe) . Tale aspetto è comunque da interpretarsi come una opportunità da sfruttarsi laddove si renda strettamente necessario . In caso contrario l'unico risultato apprezzabile sarebbe il lievitare dei costi della struttura senza giustificato motivo .
Teniamo comunque sempre presente che l'impiego del lamellare si rende necessario molto banalmente laddove la lunghezza del trave non sia reperibile "in natura" e quindi è necessaria la sua costruzione .
I minori costi della ditta Vario (che peraltro non conosco), ammesso che siano realmente inferiori (a chi ?!), non sono da imputare ad un maggior impiego di massive wood .
Le politiche di prezzo di ogni azienda seria sono frutto di complesse situazioni di carattere organizzativo, logistico e decisioni strategiche di mercato e non possono dipendere da un solo aspetto che, peraltro, pesa in modo infinitesimale rispetto all'insieme .
Saluti
Luisa Simoncelli

Avatar utente
fermacell
Messaggi: 495
Iscritto il: lun gen 21, 2008 9:00 pm
Località: tra le montagne

Re: Informazioni su una ditta...

Messaggio da fermacell » mer ago 13, 2008 6:00 pm

Grazie Luisa della precisa informazione...
il lamellare va messo dove serve... come tutte le cose... diversamente diventa un inutile e pure costoso "soprammobile" da mettere in mostra... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
ciao!

arch.uterzi
Messaggi: 818
Iscritto il: dom giu 01, 2008 6:08 pm

Re: Informazioni su una ditta...

Messaggio da arch.uterzi » mer ago 13, 2008 11:23 pm

Premesso che non parteggio per il lamellare, in quanto prediligo TUTTI i legni strutturali, che sia solid timber, glulam o bilam non fa differenza, ma soprattutto l'uso APPROPRIATO dei materiali e dei termini, specialmente nel campo dell'engineering design,

avendo io scritto, per esperienza diretta di cantiere,:
"Il lamellare è più stabile dimensionalmente perchè, a differenza del massiccio, ha un contenuto di umidità fissato per norma. Di conseguenza è più affidabile nei calcoli, più facile da posare, più sicuro nel tempo"
e non avendo ricevuto alcuna smentita sui fatti, non riesco a vedere quale sia la precisazione di cui ringraziare. E' certamente un mio limite, pertanto chiedo lumi a fermacell, o a chiunque altro.
Certamente si può costruire anche con il legno massiccio (possibilmente stagionato, sempre che se ne trovi in giro), lungi da me affermare il contrario. Ma da un punto di vista tecnologico il lamellare è più stabile e presenta meno difetti del massiccio. Altrimenti non se ne spiegherebbe nemmeno l'esistenza.
Aggiungo che il limite di lunghezza, a detta di molti fornitori di massiccio, è un falso problema, anche qui basta pagare.
Chiedo quindi lumi a fermacell, o a chiunque altro.

Avatar utente
fermacell
Messaggi: 495
Iscritto il: lun gen 21, 2008 9:00 pm
Località: tra le montagne

Re: Informazioni su una ditta...

Messaggio da fermacell » gio ago 14, 2008 5:56 am

Ciao!
Sono un vecchio montanaro... saluto tutte le persone che incontro sui sentieri delle mie montagne...
E ringrazio sempre tutti quelli che mi danno qualcosa... e, in questo caso, una spiegazione e precisazione sul corretto utilizzo del lamellare...
semplici gesti di educazione....
Ma veniamo alla sostanza dell'argomento:
Molte soluzioni architettoniche e strutturali in legno sarebbero state impensabili e irrealizzabili se non avessero inventato il legno lamellare... fin qui penso che tutti siamo d'accordo....
Poi ci sono soluzioni architettoniche e strutturali che possono essere realizzate indifferentemente sia con legno lamellare e sia con legno massiccio: ed è su questo punto che quotavo l'intervento di Luisa...
Casa mia ha tanto legno lamellare... e pure tanto legno massiccio... la scelta di quale legno utilizzare è stata fatta dai tecnici progettisti dell'azienda che mi ha costruito casa... nessun altro ci ha messo il becco... e penso che la mia azienda si è comportata correttamente... in caso contrario avrebbe potuto riempirmi la casa di legno lamellare anche dove non serviva... e io avrei dovuto pagare - senza motivo - qualche migliaia di euro in più...
Ho visto case piene di legno lamellare a vista... come travi correnti di 4 metri sui tetti... come montanti di 2 metri e 60 per un solo piano... come controsoffitto di bellezza di locali di 12 metri quadrati...e i padroni di casa che facevano venire il torcicollo agli amici a furia di dire loro... "guardate lassù... io ho usato solo questo stupendo e prezioso legno lamellare... non il legno "normale"... pacchiano ... di basso costo... pieno di crepe... " .
Ora mi chiedo: l'uso del lamellare in queste situazioni - oltre che da un "opinabile" effetto estetico - da quale altra ragione potrebbe essere giustificato?
Sotto l'aspetto strutturale? Non credo... Di maggior resistenza e stabilità? Nemmeno...
Ognuno di noi - di certo - è libero di spendere i propri quattrini come meglio crede... nessun problema... Ma qui noi si dovrebbe confrontare opinioni ed esperienze su come costruire casa in modo eco-compatibile e, a mio modo di vedere, anche in modo €uro-compatibile... e di questi tempi i quattrini non sono proprio argomento di scherzo...
Non mi va di pensare - e non lo penso affatto - di partecipare ad un forum riservato a pochi fortunati o ancor peggio a snob ricchi sfondati...
Continuo a pensare - e di questo ne sono sicuro - che questo forum possa dare una mano a spendere in modo più oculato, intelligente e produttivo le poche risorse che ognuno di noi può mettere a disposizione per avere una casa "normale"... solamente un po' più sana e rispettosa dell'ambiente... e - possibilmente - anche più economica...
Con un cordiale saluto a chi la pensa in modo diverso...
Ciao e Buon Ferragosto a tutti quanti...

Luisa Simoncelli
Messaggi: 172
Iscritto il: dom feb 17, 2008 10:57 am
Controllo antispam: cinque
Località: Brescia
Contatta:

Re: Informazioni su una ditta...

Messaggio da Luisa Simoncelli » gio ago 14, 2008 12:16 pm

Buongiorno .
A differenza da quanto da Lei aserito ho cercato di dimostrare con i fatti che le sue affermazioni non sono esatte .
Rimanendo sul suo primo intervento :
- affidabilità di calcolo -> rispondo con la normalità e facilità nell'esecuzione del technological project da parte dei miei strutturalisti
esattamente come accade in decine di altre aziende e studi di progettazione del settore anche utilizzando massive wood .
- difficoltà di "posa" (e sinceramente, mi perdoni, non ho capito a cosa si riferiva) -> mi permetto comunque di insistere....
.....non esiste proprio, dato il technological project,che posare un trave in lamellare sia più difficoltoso di posare un trave in massiccio
né col carro ponte in fabbrica né con la gru in sito . Gradirei comunuque lumi in merito, sulla base della Sua esperienza di cantiere .
- maggior durata nel tempo del lamellare rispetto al massive wood -> non esistono dati scientifici che asseriscano la correttezza di questo postulato
errato, anzi per la verità possiamo ancora oggi ammirare strutture lignee in massiccio risalenti all'epoca romana e medievale
perfette da un punto di vista della conservazione e della statica . E' invece possibile che il lamellare (frutto di un processo produttivo di
trasformazione) possa presentare problemi evitati poi dal processo di selezione e di controllo qualità esattamente
come accade per il massive wood .
Sono quindi ampiamente smentite nei fatti le sue affermazioni.
Esattamente come asserito già asserito da EMC , in modo sintetico , tassativo, ma corretto : il lamellare va usato dove serve !
Esattamente come documentato da Fermacell : l'impiego scriteriato del lamellare è solo garanzia di aumento di costi senza alcun valore aggiunto nè
da un punto di vista estetico nè tantomeno strutturale .
Ergo : asserire (non da Lei) che una ditta ha prezzi superiori ad un'altra causa l'impiego di materiale più oneroso, ma che si
vuole spacciare come migliore aprioristicamente, non è corretto per i motivi ampiamente documentati di cui sopra , fatto salvo anche il mio precedente intervento in merito .

Evidentemente non ero stata a Lei sufficientemente chiara .

p.s. : Fermacell ciao !


Grazie
Luisa Simoncelli

Rispondi