Cominciamo dalla platea

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

dotting
Messaggi: 955
Iscritto il: lun nov 20, 2006 9:48 pm

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da dotting » mar mar 25, 2008 7:54 am

Si tagliano con il disco, dalla parte interna, siccome il Celenit è "morbido", riesci a tagliarle mezzo centimetro all'interno e poi normale intonaco sopra.
I primi scantinati siffatti, hanno già dieci anni, alcuni sono in riva al mare.

Pottillo
Messaggi: 2
Iscritto il: gio mar 27, 2008 9:58 pm

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da Pottillo » gio mar 27, 2008 10:02 pm

In termini di costi, c'è un vantaggio ad usare il celenit come cassero a perdere per le pareti dell'interrato in sotituzione del normale cassero in legno da disarmare? In percentuale a qunato può ammontare questo vantaggio? Grazie

dotting
Messaggi: 955
Iscritto il: lun nov 20, 2006 9:48 pm

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da dotting » ven mar 28, 2008 7:14 am

Non si deve fare il confronto con il pannello giallo da disarmare, ma si deve ragionare sul fatto che si vuole coibentare un ambiente, appunto il semiinterrato.
La soluzione "classica" prevede l'utilizzo dei pannelli gialli dentro e fuori, poi prendi il Celenit e li appicicchi alla parete nuda e cruda in cemento armato.
Questa operazione di posa in opera ti costa non meno di 20 euro al metro quadro, quell'altra è gratis, i pannelli di contenimento del getto li devi pur mettere, fai tu i conti.
Naturalmente se uno deve usare lo scantinato come autorimessa non serve.

sogol
Messaggi: 15
Iscritto il: gio mar 27, 2008 11:10 am
Località: Pesaro

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da sogol » lun mar 31, 2008 2:26 pm

Uhm... non so se è il 3d giusto ma visto che si parla di platee volevo porre un quesito, come già detto in un altro 3d mi sto accingendo a realizzare una nuova costruzione in legno, per quanto concerne la platea, un geometra amico di mio padre mi ha dato come cifra indicativa 250/300 € al metro cubo scavo incluso, mentre per quanto riguarda le case bene o male le cifre son ormai di dominio pubblico per la platea invece nn ho trovato riferimenti. Se mi sapete dare indicazioni, saranno ben accette.

Emc
Messaggi: 2547
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova
Contatta:

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da Emc » lun mar 31, 2008 4:22 pm

Platea areata, solo platea senza scantinato, finita impianti fognari inclusi fino ai pozzetti, da 170 a 250 €/mQ. Il prezzo dipende da zona a zona.

Lollarts
Messaggi: 166
Iscritto il: mer feb 14, 2007 1:30 pm
Località: Padova Rimini Como

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da Lollarts » mer apr 02, 2008 8:44 pm

Ragazzi... oggi ho ricevuto una splendida notizia...il piano regolatore ha passato la seconda commissione in regione, x cui fra poco arriverà in comune...e visti i tempi "di elezioni" dovrebbero essere celeri, nel pubblicarlo
Inoltre fra pochi gg, la splendida equipe a cui mi sono affidata, mi preparerà il progetto tecnico del fabbisogno della mia futura casetta!!
wow wow wow

PS. ora che si avvicina il momento, ho una gran confusione in testa....da dove comincio? Bhè dalla platea, direte voi... Ma la cosa buffa di queste costruzioni, è che in men che non si dica....si arriva al tetto! :wink:
un abbraccio

pitonetta
Messaggi: 11
Iscritto il: ven mar 28, 2008 10:35 pm

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da pitonetta » ven ago 29, 2008 1:03 pm

Emc ha scritto:Platea areata, solo platea senza scantinato, finita impianti fognari inclusi fino ai pozzetti, da 170 a 250 €/mQ. Il prezzo dipende da zona a zona.
Devo costruire una casa tutta al piano terra senza seminterrato (in provincia di Venezia), mi consigliate anche in questo caso di fare la platea areata. Emc tu che l'hai fatta (credo) noti dei miglioramenti, e quanto in più costa di una platea normale? Grazie per le info.
Ciao

Emc
Messaggi: 2547
Iscritto il: mar gen 09, 2007 2:23 pm
Località: Mantova
Contatta:

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da Emc » sab ago 30, 2008 7:07 am

Ciao! Certo che si! Comunque non sono io che te la consiglio, ma la logica! Una platea areata risolve un sacco di problemi riguardo l'eventuale presenza di umidità. Permette di ottenere una certa uniformizzazione delle temperature della superficie nell'arco dell'anno. Impedisce o limita fortemente la risalita del gas radon, insomma non saprei che altro dire se non che deve essere ben progettata ovviamente e altrettanto ben realizzata...come tutte "le cose". I costi non sono diversi da quelli per realizzare una normale platea...se dovessero dirti che costa di più non crederci.Gli igloo o granchi hanno costi limitati, inoltre i tempi di posa vengono accorciati notevolmente rispetto alla realizzazione di un vespaio.
Un saluto

pitonetta
Messaggi: 11
Iscritto il: ven mar 28, 2008 10:35 pm

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da pitonetta » sab ago 30, 2008 1:09 pm

Grazie per il consiglio. In questo momento mi sto documentando il più possibile riguardo ai materiali e alla tecniche di costruzione della mia futura casa, e sono del parere che sin dalla fondamenta bisogna partire bene.
Ciao e alla prossima

monotube
Messaggi: 3
Iscritto il: gio lug 07, 2005 9:27 am

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da monotube » lun nov 09, 2009 5:22 pm

Ho trovato molto interessante l'esposizione di Dotting al quale volevo chiedere un suggerimento per il mio caso specifico.
Costruzione interrata ( su un lato ) su due piani. Quello inferiore adibito a garage. Altezza complessiva oltre i sei metri e quindi necessità di palificare con una berlinese di micropali. Il muro interrato deve essere il più adiacente possibile alla berlinese ( quasi attaccato? ) altrimenti riduco l'area di costruzione. ( non posso spostare la berlinese a causa di aree di rispetto di alberature ) Domanda : qual'è il migliore sistema per costruire il muro in calcestruzzo? ( considerato che su lato non abbiamo spazio per manovrare ) Ho visto dei casseri in polistirolo. Possono costituire una soluzione?
Molte grazie

dotting
Messaggi: 955
Iscritto il: lun nov 20, 2006 9:48 pm

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da dotting » lun nov 09, 2009 7:25 pm

Dipende se è semiinterrato solo il garage puoi usare i casseri in polistirolo, perchè in questo modo non devi disarmare.
Anche se lo stesso risultato lo ottieni mettendo pannelli Celenit S anche all'esterno, però spendi di più con il Celenit.
Tieni conto che il calcestruzzo con i casseri in polistirolo deve essere più fluido e non puoi vibrare.
In tutti i casi additivo Idrocrete DM per renderlo idrofugo.
I casseri in polistirolo sono un poco tosti da intonacare e quindi ti conviene lasciarli così a vista, tanto è un garage.
Se tale deve rimanere!

monotube
Messaggi: 3
Iscritto il: gio lug 07, 2005 9:27 am

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da monotube » gio nov 19, 2009 3:51 pm

Molte grazie, Dotting.

birozzi
Messaggi: 95
Iscritto il: mer nov 26, 2008 10:59 pm

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da birozzi » gio nov 26, 2009 11:07 pm

OILALA'...
QUESTA VOLTA NON ME LO HA DETTO UN TECNICO MA IL MIO VICINO DI CASA...
"SE VUOI UN CONSIGLIO, PORTA GLI SFIATI DEL RADON, DI RISALITA DELLE FONDAMENTA, FINO AL TETTO. PERCHE' SE LI PORTI SOLO SUL MARCIAPIEDE ESTERNO TE LI RESPIRI TUTTI".
E' UNA PANZANA, MA QUESTA VOLTA NON L'HO SCRITTA IO? :lol: O HA UN FONDO DI VERITA' E VALE LA PENA PENSARCI SU?

luigi09
Messaggi: 39
Iscritto il: lun mar 30, 2009 8:46 am

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da luigi09 » ven nov 27, 2009 7:01 am

Penso sia una panzana, anche se non ne sono certo perchè non esperto, in quanto il radon è un gas che esce dal terreno e si concentra nei luoghi chiusi e non areati. Per maggiori informazioni comunque vivisate il sito http://www.arpa.veneto.it/agenti_fisici ... on__02.asp molto semplice ed esaustivo e specialmente ttp://www.arpa.veneto.it/agenti_fisici/docs/r ... he2007.pdf che è il riassunto di alcune metodologie di bonifiche realizzate.
Luigi

luigi09
Messaggi: 39
Iscritto il: lun mar 30, 2009 8:46 am

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da luigi09 » ven nov 27, 2009 8:00 am

Modifico la risposta di prima. Esistono ricerche che dicono che il gas espulso può essere respirato ed è quindi danno so se mi trovo in prossimità del tubo: la maggior parte delle informazioni che ho raccolto dicono che il tubo deve uscire almeno 3 mt. dal suolo e a 3 mt. dalla finestra più vicina.
Fino ad adesso mi ero limitato ai sito dell'Arpav e al secondo file prima indicato anche perchè avevo trovato notizie simili anche negli Usa. La differenza è che negli USA si parla sempre di un camino che porta fuori il gas ... ma non pensavo facesse molta differenza.
Oggi ho cercato meglio grazie alla "panzana" del vicino ... ed ha proprio ragione lui.
Luigi

Rispondi