Cominciamo dalla platea

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Avatar utente
wallaby
Messaggi: 240
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:14 pm
Località: LOANO

Cominciamo dalla platea

Messaggio da wallaby » sab feb 02, 2008 8:44 am

Mi rivolgo a tutti, ma in particolare all'illuminato ed illuminante Dotting, entro il mese di febbraio comincerò lo scavo per l'interrato e mi vengono poste due soluzioni per l'isolamento, 1) isolamento in esterno muro in cemento armato di 30cm e posizionamento di 5 cm di polistirolo o polestirene all'esterno. 2) muro di 30 cm cemento armato e 5 cm di celenit all'interno. I dubbi riguardano al prima soluzione in quanto come si posiziona la guaina a caldo sopra l'isolamento? mentre nella seconda soluzione(che mi aggraderebbe di più) si riesce ad isolare bene facendolo solo dall'interno? tenendo conto la mia zona climatica che è la C. spero di essere stato chiaro se nò sentirò le ire di dotting. un saluto a tutti walter

dotting
Messaggi: 955
Iscritto il: lun nov 20, 2006 9:48 pm

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da dotting » sab feb 02, 2008 9:51 am

Una sequenza per realizzazione un semiinterrato sano ed economico:
http://web.tiscali.it/risparmio_energetico/00scavo.jpg
per uno scantinato con un fuoriterra di 60-70 cm, senza bocche di lupo fonte di umidità perenne e mai irrisolta
http://web.tiscali.it/risparmio_energet ... agrone.jpg
da gettare contro un cassero di Celenit S spessore 2,5 cm. altezza 50 cm. di cui 10 occupato dal magrone
http://web.tiscali.it/risparmio_energet ... mature.jpg
sul magrone si posizionano le armature a trave rovescia, la struttura ottimale è ad H con le due travi laterali che supporteranno la muratura portante e quella centrale che supporterà il setto murario in cui saranno annegate le tubazioni per l'aerazione dei locali e per i cavidotti elettrici, telefono e dati conviene wireless e tubazioni idrauliche, occhio ai tubi per l'aerazione del vespaio (nella foto manca un tubo sotto il blocco azzurro)
http://web.tiscali.it/risparmio_energet ... ranchi.jpg
granchi altezza 35 cm. posati, notate il pannello nero sul perimetro dei granchi che impedirà l'ingresso del calcestruzzo in fase di getto e il pozzetto grigio con coperchio a filo getto per il circuito di messa a terra della casa
http://web.tiscali.it/risparmio_energetico/04getto.jpg
fase di getto, si vede meglio il pozzetto di terra, la rete elettrosaldata posta sopra i granchi, prima si getta sulle travi e poi si finisce sui granchi al colmo del granchio spessore circa 5 cm.
http://web.tiscali.it/risparmio_energet ... asseri.jpg
sulla platea monolitica si posiziona all'esterno il pannello giallo da disarmo 200x50, all'interno l'omologo 200x50 da 35 o 50 mm. di spessore, zona C sufficiente 35 distanziatori ogni 25-30 cm, non oltre altrimenti spancia e montanti come da depliant costruzioni in calcestruzzo isolato scaricabile da qui: http://www.celenit.it/isolamento_pareti.asp
Altra soluzione visibile nel documento suddetto è mettere il pannello in Celenit anche all'esterno, a questo punto 35+35 non si deve disarmare, il Celenit o il muro in c.a. può non essere protetto da alcuna guaina
http://web.tiscali.it/risparmio_energetico/06muriCA.jpg
i muri nella fase di getto del calcestruzzo, che va reso idrofugo con l'additivo idrocrete DM della Mapei, fate vibrare poco
http://web.tiscali.it/risparmio_energet ... rtante.jpg
il setto portante con le varie tubazioni, forse adesso capite perchè insisto sempre sulla necessità che gli impianti siano pensati insieme alla casa
http://web.tiscali.it/risparmio_energet ... ipresa.jpg
il modo più semplice per realizzare i ferri di ancoraggio per la scala, con il getto fresco si infilano degli spezzoni nei pannelli, se vi azzardate a fare i fori nei pannelli gialli da disarmo l'impresario vi fa un foro così.
Quello che si intravede a destra è appunto il setto portante isolato.

Lollarts
Messaggi: 166
Iscritto il: mer feb 14, 2007 1:30 pm
Località: Padova Rimini Como

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da Lollarts » dom feb 03, 2008 7:52 pm

Dopo il seminterrato...cosa ne dite della semplice platea... :wink:

dotting
Messaggi: 955
Iscritto il: lun nov 20, 2006 9:48 pm

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da dotting » dom feb 03, 2008 8:35 pm

semplice platea:
http://web.tiscali.it/risparmio_energet ... agrone.jpg
da gettare contro un cassero di Celenit S spessore 2,5 cm. altezza 50 cm. di cui 10 occupato dal magrone
http://web.tiscali.it/risparmio_energet ... mature.jpg
sul magrone si posizionano le armature a trave rovescia, la struttura ottimale è ad H con le due travi laterali che supporteranno la muratura portante e quella centrale che supporterà il setto murario in cui saranno annegate le tubazioni per l'aerazione dei locali e per i cavidotti elettrici, telefono e dati conviene wireless e tubazioni idrauliche, occhio ai tubi per l'aerazione del vespaio (nella foto manca un tubo sotto il blocco azzurro)
http://web.tiscali.it/risparmio_energet ... ranchi.jpg
granchi altezza 35 cm. posati, notate il pannello nero sul perimetro dei granchi che impedirà l'ingresso del calcestruzzo in fase di getto e il pozzetto grigio con coperchio a filo getto per il circuito di messa a terra della casa
http://web.tiscali.it/risparmio_energetico/04getto.jpg
fase di getto, si vede meglio il pozzetto di terra, la rete elettrosaldata posta sopra i granchi, prima si getta sulle travi e poi si finisce sui granchi al colmo del granchio spessore circa 5 cm.
Ultima modifica di dotting il mar mag 20, 2008 9:04 am, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
wallaby
Messaggi: 240
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:14 pm
Località: LOANO

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da wallaby » lun feb 04, 2008 7:41 am

In poche parole: un uomo un mito. Grazie Dotting, sei veramente insostituibile. Ciao Walter

marcomie
Messaggi: 117
Iscritto il: lun gen 28, 2008 9:15 am
Località: Saonara (Padova)
Contatta:

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da marcomie » lun feb 04, 2008 12:01 pm

Cavolo...Dotting non è un mito ....
è il Dottor HOUSE della situazione.
Complimenti.

ghigo0812
Messaggi: 8
Iscritto il: sab feb 23, 2008 12:08 am

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da ghigo0812 » dom feb 24, 2008 3:17 pm

Dotting il metodo illustrato per la costruzione dell'interrato è valido anche per terreni sabbiosi vicino al mare (quindi ricchi di acqua già ad un metro di profondità), o ci vuole qualche accortezza in più?
Tra qualche mese partiranno i lavori per la mia nuova casa, con un interrato di circa 2,5 mt sotto terra ad uso garage e cantinetta, il geometra mi ha proposto metodi con guaine impermeabili esterne alla gettata di calcestruzzo e niente vespaio areato che secondo lui comporta solo una spesa maggiore nello scavo, che sarà più profondo per far posto agli iglu.Ciao e grazie

dotting
Messaggi: 955
Iscritto il: lun nov 20, 2006 9:48 pm

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da dotting » dom feb 24, 2008 5:47 pm

Occorre capire cosa intendi per ricchi di acqua già ad un metro.
Se intendi che devi lavorare con le pompe di aspirazione sempre in funzione, devi costruire l'interrato come se fosse un vascone per irrigazione o una piscina ed allora le guaine impermeabilizzanti possono fare ben poco, se si forano sei fregato.
Se invece sei in presenza di terreno umido gli accorgimenti che devi prendere, oltre a seguire fedelmente quanto descritto nel mio intervento precedente:
1.- posa di tessuto non tessuto sopra il magrone;
2.- posa di foglio di polietilene del tipo pesante come barriera al vapore;
3.- utilizzo di Idrocrete DM anche nel getto della platea;
4.- posa di guaina a schiacciamento sul perimetro della platea alla base dell'armatura al centro del muro in cemento armato;
5.- armatura e getto in unica fase di tutte le pareti in cemento armato, in pratica non vi devono essere riprese nei getti per non creare delle possibili vie di ingresso umidità in senso verticale.

ghigo0812
Messaggi: 8
Iscritto il: sab feb 23, 2008 12:08 am

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da ghigo0812 » dom feb 24, 2008 10:15 pm

Il terreno è a qualche centinaio di metri dal mare mi hanno spiegato che prima di scavare dovranno posare nel perimetro una serie di grossi aghi collegati a delle pompe per assciugare il terreno, a questo punto scavare e iniziare i lavori.
Il consiglio è sempre valido o il modo di costruire è diverso? Mi confermi che in un terreno del genere gli iglu sono solo una spesa inutile?

dotting
Messaggi: 955
Iscritto il: lun nov 20, 2006 9:48 pm

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da dotting » lun feb 25, 2008 7:30 am

Nella situazione da te descritta il vespaio aerato non è un optional è una necessità.
Ti riporto quanto scritto nel mio articolo cui faccio spesso riferimento, non perchè sia il dogma a cui riferirsi, ma semplicemente perchè vi sono riportate soluzioni tecniche sperimentate in più di dieci anni di interventi:
"La tecnica del vespaio aerato con casseri a perdere in plastica risulta essere una delle soluzioni più efficaci riguardo i problemi di risalita per capillarità dell'acqua nei solai controterra ed offre in più il vantaggio, non trascurabile, di costituire un vano da cui prelevare aria a temperatura relativamente alta/bassa, quando viene messa in comunicazione tramite appositi condotti con l’ambiente esterno."
Se vuoi avere un ambiente salubre devi adottare la soluzione del vespaio aerato, in caso contrario avrai sempre intonaci da rifare ed un ambiente invivibile per l'elevato tasso di umidità relativa.
Granchi non igloo, sono rettangolari e non cedono sotto il peso degli operai in fase di getto.

ghigo0812
Messaggi: 8
Iscritto il: sab feb 23, 2008 12:08 am

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da ghigo0812 » lun feb 25, 2008 9:44 pm

Il granchio alto 10 cm come lo vedi? è insufficente? Quale altezza è ideale?

dotting
Messaggi: 955
Iscritto il: lun nov 20, 2006 9:48 pm

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da dotting » mar feb 26, 2008 7:35 am

Osserva con attenzione le foto che ho linkato.
Cassero esterno altezza 50 cm, magrone 10, travi rovescie da 40, granchi da 35, gettata al colmo del granchio spessore 5 cm.
Massima efficenza con la minima spesa.

dotting
Messaggi: 955
Iscritto il: lun nov 20, 2006 9:48 pm

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da dotting » mar mar 18, 2008 7:03 am

Due prodotti che aumentano l'impermeabilità della platea + scantinato:
http://www.edilportale.com/edilcatalogo ... odotto=956
è una striscia che va posta sul bordo della platea esattamente al centro della base del muro di cantinato.
Impedisce che filtri acqua in corrispondenza della ripresa del getto.

http://www.edilportale.com/edilcatalogo ... dotto=1284
Bentogeo è un telo geocomposito bentonitico da posare sulla platea se si vuole sfruttare l'aria del vespaio aerato.

Avatar utente
wallaby
Messaggi: 240
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:14 pm
Località: LOANO

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da wallaby » mar mar 18, 2008 8:34 am

dotting ha scritto:Due prodotti che aumentano l'impermeabilità della platea + scantinato:
http://www.edilportale.com/edilcatalogo ... odotto=956
è una striscia che va posta sul bordo della platea esattamente al centro della base del muro di cantinato.
Impedisce che filtri acqua in corrispondenza della ripresa del getto.

http://www.edilportale.com/edilcatalogo ... dotto=1284
Bentogeo è un telo geocomposito bentonitico da posare sulla platea se si vuole sfruttare l'aria del vespaio aerato.
Ciao Dotting, come sempre sei illuminante. un saluto walter :wink:

Avatar utente
wallaby
Messaggi: 240
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:14 pm
Località: LOANO

Re: Cominciamo dalla platea

Messaggio da wallaby » mar mar 25, 2008 7:44 am

Una domanda banalissima, in particolare a Dotting che ha già fatto interrati simili, come si risolve il problema delle linguette che tengono i ditsanziatori, con un passo di 25 cm, che fuoriescono dalle pareti di celenit? devi tagliarle tutte con il flessibile o altro? e come sigilli la parete? un salutone Walter

Rispondi