Opinione sul Microton e Termofon

Forum dedicato alle tecniche di costruzione con materiali naturali.

Moderatori: laura serpilli, michele ricci

Rispondi
Umberto
Messaggi: 16
Iscritto il: mar ott 19, 2004 10:14 pm

Opinione sul Microton e Termofon

Messaggio da Umberto » mar nov 02, 2004 12:12 am

Per favore, qualcuno conosce questi prodotti bioedili per l'edificazione di pareti e soprattutto muri esterni, un opinione e se necessitano comunque di pannelli termoisolanti.

Grazie.

beppe64
Messaggi: 82
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:15 pm
Località: Verona

Messaggio da beppe64 » mar nov 02, 2004 9:45 am

Ho usato il Microton da 38 cm per la realizzazione di un complesso Parrocchiale;
La ditta dice che si può usarlo senza altro isolamento io ho usato un intonaco isolante altamente traspirante di 3 cm.

AleTS
Messaggi: 26
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:45 pm
Località: Trieste

Re: Opinione sul Microton e Termofon

Messaggio da AleTS » gio nov 04, 2004 10:07 am

I prodotti sono conosciuti ma ho visto che hanno poca diffusione in campo edilizio, presumo per il loro costo che è più alto dei blocchi porizzati tradizionali.
In effetti, nel forum (vecchia versione) ne avevamo già parlato un pochino. Allego di seguito un messaggio che ti potrà essere utile:
ti consiglio di leggerti tutto il relativo topic. Leggi anche (sempre nella vecchia versione) "quale isolamento".
Per quanto riguarda la necessità di pannelli termoisolanti dipende da:
in che zona (e quindi quanto freddo/caldo fa) devi costruire;
se la muratura perimetrale è singola o doppia (intercapedine);
che spessori di muratura intendi fare.
Tieni presente che la "necessità" deriva dal rientrare nei parametri di legge, ma per questo devi fare tutti i calcoli delle dispersioni. In linea di massima ho visto che anche qui da noi vengono costruite abitazioni con parete singola porizzata senza ulteriori isolamenti.
Io sono dell'opinione di abbondare con l'isolamento: si inquina di meno e si recupera la maggior spesa negli anni a venire spendendo meno in combustibile.
In rif ai blocchi da 38 cm di spessore: attenzione che la manodopera per la posa può lievitare di molto a causa dell'elevato peso del singolo blocco.

Saluti alessandro


Muratura in Microton e Poroton
Autore: AleTS
Data: 30/05/04 08:32

Riassumendo quanto detto nel messaggio "quale isolamento", per costruire la muratura portante di un edificio, il prodotto più usato al momento è un laterizio denominato “Poroton” o altri simili. Per chi non lo sapesse, per produrre questi mattoni, vengono mescolati nell’impasto piccoli frammenti di polistirolo; al momento della cottura questi “bruciano” provocando delle microcamere (alveoli) interne nel corpo del mattone; per effetto del fenomeno di adduzione di calore, ogni camera (e microcamera) d’aria fa si che il laterizio abbia un maggior potere d’isolamento e per questo viene usato nelle murature perimetrali, proprio perché isola di più di un mattone tradizionale.
Qualche fornace del Nord-Est produce anche un laterizio denominato “Microton”; esso è ottenuto mescolando farina di legno al posto del polistirolo con l’effetto di rendere gli alveoli ancora più piccoli e numerosi, migliorando la resistenza termica del prodotto e per questo ritenuto ecologico.
Riassumendo varie informazioni raccolte:
- il prezzo di listino del Microton è superiore a quello del Poroton di circa il 40% (non m’interessa dire “quanto” costa un mattone perché tra un rivenditore e l’altro le differenze possono essere abissali);
- le prestazioni del Microton ad incastro H24,5 con malta isol. sono, da tabella fornita dal produttore le seguenti (fra parentesi quelle che ho trovato per il Poroton NON ad incastro):
trasmittanza conducibilità t. peso carico rottura
W/mq °C λ W/m °C KG/mq N/mmq

Blocco S38 L25 0.44 (0.713) 0.19 (?) 342 (?) ~10 (?)
Blocco S35 L25 0.49 (0.62) 0.19 (?) 300 (?) ~10 (?)
Blocco S30 L25 0.57 (0.72) 0.19 (?) 270 (?) ~10 (?)
Blocco S25 L30 0.67 (?) 0.19 (?) 230 (?) ~10 (?)

Devo comunque dire che ottenere queste info non è stato sbrigativo. Sta a significare che quasi nessuno lo usa qui in zona (Trieste). Probabilmente perché qui la nuova edificazione è gestita da grosse imprese edili che devono badare di più a tenere basso il costo che a migliorare l’isolamento.
Mi farebbe piacere sentire Serena per sapere la sua opinione e aver notizie dagli altri sulla diffusione in altre zone d’Italia o per completare (correggere) la tabella.

Umberto
Messaggi: 16
Iscritto il: mar ott 19, 2004 10:14 pm

Messaggio da Umberto » gio nov 04, 2004 11:01 pm

Ringrazio Beppe e Ales per le risposte.
Considerando che si tratta di una ristrutturazione con una zona di ampliamento, che sarà quella dove andrei ad utilizzare i materiali oggetto della discussione, chiedo se posso avere dei suggerimenti sul tipo di termoisolamento che posso utilizzare su normale doppia parete con intercapedine e sull'eventuale muro in Microton o altro. Sento parlare di intonaci o pannelli, visto che intendo isolare bene la casa quale il miglior consiglio?

Visto l'autunno, un fresco saluto a tutti.
Umberto

AleTS
Messaggi: 26
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:45 pm
Località: Trieste

Messaggio da AleTS » ven nov 05, 2004 10:32 am

Non so in che zona devi fare questi lavori. Dalle parti mie, dove d'inverno il freddo si sente, una parete perimetrale con intercapedine è già sufficiente. Riempendo l'intercapedine con un materiale isolante e traspirante (meglio di tutto sughero; assolutamente no polistirene o simili) è già molto meglio. Se abbondi con spessori o altri strati di materiali spenderai di più ma farai comunque bene.
l'intonaco tradizionale non è molto isolante.
Avrai sentito parlare di pannelli o di sughero o di legno mineralizzato: sono ottimi e sopratutto BIO!!!

Benni
Messaggi: 38
Iscritto il: mar ott 19, 2004 5:53 pm
Località: Veneto

Messaggio da Benni » mer nov 10, 2004 8:49 pm

ognuno fa delle valutazioni per ottenere il meglio, tra questi due mattoni presi in considerazione sono fatti entrambi con il medesimo tipo di pasta ma ci sono parecchie differenze.
Il microton se si cerca i certificati c'è solo con malta isolante probabilmente per non vanificare i risultati rispetto al classico poroton è identico se non per l'impasto. (penso io)un classico blocco a incastro.
Invece il termofon ha una soluzione diversa ad incastro tipo a T o trieste che elimina il ponte termico verticale . Ho preso in considerazione il blocco grip che permette di lavorare anche in zona sismica e per i valori particolarmente buoni K=0,544W/mq.per spessore totale del muro da 30cm.
per eliminare il giunto orrizzontale loro consigliano una doppia muratura da 17cm accoppiata con blocchi solo a T con un aggravio ovviamente sulla posa.
Purtroppo c'è il costo che oltre a gravare sul materiale grava anche sulla posa.
spero di essere stato d'aiuto alla discussione
ciao a tutti

beppe64
Messaggi: 82
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:15 pm
Località: Verona

Messaggio da beppe64 » gio nov 11, 2004 9:39 pm

Il microton è un ottimo blocco ma pesante e i muratori con il blocco da 38 cm hanno faticato non poco per realizzare le pareti. Ora che è finita mi rendo cono di aver fatto una buona scelta e penso sia un buon materiale sia per l'isolamento termico (inverno ed estate) che acustico.
La parete è stata completata all'esterno con 3 cm di intonaco isolante altamente traspirante.
Ma vista la tua intenzione di fare una muratura con intercapedine perchè non opti per un porizzato normale e impieghi i soldi che risparmi sull'isolamento?

sonia
Messaggi: 40
Iscritto il: dom nov 14, 2004 10:51 pm
Località: liguria

Messaggio da sonia » mer nov 24, 2004 10:12 pm

beppe64 ha scritto:Il microton è un ottimo blocco ma pesante e i muratori con il blocco da 38 cm hanno faticato non poco per realizzare le pareti. Ora che è finita mi rendo cono di aver fatto una buona scelta e penso sia un buon materiale sia per l'isolamento termico (inverno ed estate) che acustico.
La parete è stata completata all'esterno con 3 cm di intonaco isolante altamente traspirante.
Ma vista la tua intenzione di fare una muratura con intercapedine perchè non opti per un porizzato normale e impieghi i soldi che risparmi ull'isolamento?
posso chiederti che tipo di intonaco hai ultilizzato ?

beppe64
Messaggi: 82
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:15 pm
Località: Verona

Messaggio da beppe64 » gio nov 25, 2004 7:02 am

SANAWARME di Azichem

http://www.azichem.it/ita/home.html

ciao Beppe

sonia
Messaggi: 40
Iscritto il: dom nov 14, 2004 10:51 pm
Località: liguria

Messaggio da sonia » gio nov 25, 2004 9:51 pm

grazie devo ristrutturare l' intonaco sia interno che esterno della casa e sto cercando un materiale bio ma sno tutti molto cari . ciao

beppe64
Messaggi: 82
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:15 pm
Località: Verona

Messaggio da beppe64 » ven nov 26, 2004 3:31 pm

Prova a vedere questo prodotto della FASSA.

http://www.fassabortolo.com
Prodotto: KB13

A me l'impresa fa pagare circa 3 € in più rispetto alla premiscelata normale.

Umberto
Messaggi: 16
Iscritto il: mar ott 19, 2004 10:14 pm

Messaggio da Umberto » mar gen 25, 2005 10:35 pm

Riprendo l'argomento perchè sono arrivato al momento delle scelte, visto che finalmente è cominciata la ristrutturazione della casa.
L'idea attuale sarebbe quella di realizzare le pareti esterne nuove con Microton. Su tutte le pareti perimetrali (verificato che sono dei normali monoblocchi di tipo trieste senza quindi alcuna intercapedine), sulla parte esterna, farei applicare un pannello di sughero di 5 cm da proteggere con una tavellatura o altro che mi venga consigliato. Il tutto rivestito da intonaco di calce idraulica.
Suggerimenti?
La proposta di Di Beppe 64 di risparmiare sul Microton a vantaggio di un risparmio che renda più agevole l'investimento sul isolamento, cosa ne pensate? Ho ancora qualche dubbio sul MIcroton legato al fatto che la maggior parte della casa è composta dal monoblocco Trieste. La zona di nuova rispetto al resto sarà 1/5 del tutto.
Altra cosa, che cosa mi conviene utilizzare per le pareti interne?
Grazie anticipatamente per la collaborazione.

Rispondi