che tristezza!

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Rispondi
Francesca G.
Messaggi: 568
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:18 pm
Località: Bologna
Contatta:

che tristezza!

Messaggio da Francesca G. » mar ott 05, 2004 3:24 pm

Oggi sono completamente down. La notte con Giuliano non si chiude occhio e di giorno pure. Ho un'angoscia paurosa. Mi viene da piangere. Non per scherzo. Pensavo di distrarmi un po' leggendo delle vostre sf...sfortune, ma ho trovato questa rivoluzione.
Bè, a presto.
Ciao,
Francesca Gasparini.

Antonella Sagone
Messaggi: 1252
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:13 am
Località: Roma

ha da passà 'a nuttata....

Messaggio da Antonella Sagone » mar ott 05, 2004 4:22 pm

...e anche la giornata! forza Francesca, tieni duro che presto il forum dovrebbe ritornare anche con tutti i vecchi messaggi consultabili, e allora potremo riprendere come prima... intanto ricominciamo da uno, visto che proprio zero non è...
un abbraccione
Antonella

Francesca G.
Messaggi: 568
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:18 pm
Località: Bologna
Contatta:

E' normale che i bambini si sveglino la notte ma...

Messaggio da Francesca G. » mer ott 06, 2004 9:45 am

Cara Antonella,
so che l'argomento è stato sviscerato di sotto e di sopra, ma se ti viene qualche altra considerazione a mio beneficio, ti sarei infinitamente grata.
La storia di Giuliano più o meno la sai: reflusso terribile, agitazione, difficoltà a dormire di giorno ecc. ecc.
Ma prima, anche quando stava male, di notte dormiva, svegliandosi due volte per mangiare. Ora si sveglia anche sei, sette, otto volte per notte e sempre urlando disperatamente e a volte non si calma neppure con la tetta, allora provo a cullarlo in braccio, poi nella carrozzina fino a che crolla stremato. Le cose stanno sempre più peggiorando. Fino a una settimana fa si addormentava facilmente in carrozzina o se più agitato in braccio nei suoi orari, adesso anche se visibilmente stanco (piange ovunque e sbadiglia di continuo) rifiuta categoricamente l'addormentamento (se preso in braccio si spinge via violentemente inarcandosi, se messo nella carrozzina si gira riuscendo a sciogliersi dalla bretelle e si butta di sotto). Sembra proprio che abbia il terrore di dormire. Il fatto poi che questi risvegli urlanti e queste difficoltà (o rifiuto) ad addormentarsi ci siano anche di giorno (si comporta nello stesso modo sia di giorno sia di notte, dorme mezz'ora quaranta minuti e poi si sveglia urlando disperato: fino a qualche giorno fa se correvo subito e lo prendevo in braccio e lo cullavo riuscivo a riaddormentarlo e dormiva ancora un'altra mezzora o anche ora, adesso invece quando lo prendo in braccio piange ancora di più, si spinge via, si inarca e non è più possibile fare niente), dicevo ci siano anche di giorno mi fa pensare che il suo non sia il classico comportamento del neonato che si sveglia la notte per rassicurazioni, per la tetta ecc., perché lui è veramente disperato ed inconsolabile. E la situazione peggiora. Cosa può essere successo, cosa ci può essere che lo infastidisce (possono essere i denti, sia di giorno sia di notte? Ne ha messi su quattro per ora, i quattro incisivi; può essere la pancia? E' tendenzialmente stitico e fatica molto a evacuare).
Ciao,
bacioni,
Francesca.

Antonella Sagone
Messaggi: 1252
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:13 am
Località: Roma

bambino ipersensibile

Messaggio da Antonella Sagone » mer ott 06, 2004 3:34 pm

ciao francesca,
Mi sembra la situazione del bambino ipersensibile e iperreattivo. Forse ha qualcosa che oggettivamente lo disturba (o lo ha disturbato) nel sonno, e che gli ha fatto sviluppare questa avversione per il dormire. Si comporta così anche quando si addormenta/risveglia nel vostro letto?
Potrebbe anche essere un problema fisico diverso dal precedente del reflusso, chissà; ad esempio i denti.
Che età ha ora Giuliano?
Ci sono situazioni che lo calmano, tipo musica di sottofondo, bagnetto, essere portato in giro (senza tentare di allattarlo)?

hai provato a sentire cosa dice l'osteopata che aveva risolto il problema in precedenza?
Mi sembra che tu abbia a che fare con il classico "bambino ad alta richiesta" (un tempo si diceva "ad alto bisogno": la morale più importante da imparare con questi bambini è che non è "colpa dei genitori", il loro comportamento non è conseguenza di un qualcosa di sbagliato che i genitori fanno o non fanno: si tratta di caratteristiche del bambino e di come reagisce all'ambiente (interno ed esterno).

tienimi al corrente
Antonella

Francesca G.
Messaggi: 568
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:18 pm
Località: Bologna
Contatta:

bambini ad alta richiesta

Messaggio da Francesca G. » gio ott 07, 2004 9:26 am

Giuliano sta peggiorando. Sono veramente disperata. Questa mattina ho la nausea e mi gira la testa, non riesco a concentrarmi. Le ultime due notti non abbiamo dormito per niente. Giuliano si riufiuta categoricamente di mettersi nelle solite posizioni di addormentamento e anche quando sembra cedere non appena si accorge di scivolare nel sonno si spaventa e ricomincia a ribellarsi. Se riusciamo ad addormentarlo dopo neanche mezz'ora si risveglia urlando, provo a dargli la tetta, sembra calmarsi ma poi ricomincia ad agitarsi si sfrega la faccia con le mani (che è la cosa che faceva quando aveva il reflusso) e piange. Dopo un ora e più si riaddormenta, dorme mezz'ora ecc. ecc. Fa la stessa cosa sia nel lettino suo (dove comunque sino a poco tempo fa dormiva benissimo e senza problemi) sia nel lettone.

A parte la stanchezza che è tanta io provo una gran pena per lui. Di giorno è fuori dalle grazie del signore. Non fa altro che sbadigliare e piangere e contorcersi, ma se proviamo a farlo addormentare si dispera. Dorme mezz'ora alla mattina e mezz'ora al pomeriggio. Per il resto dalle 7 di mattina alle 9 di sera è sempre sveglio, iperattivo, insoddisfatto, incapace di concentrarsi. Gattona un po', gioca un po' ma dopo pochi minuti si agita si attacca alle gambe vuole essere preso in braccio piangendo (io penso per la stanchezza). Ma anche in braccio (dove praticamente vive - io e il babbo abbiamo la schiena spezzata) le cose non vanno meglio, si contorce si spinge e piagnucola.

Nulla lo calma. Il bagnetto è qualcosa di quasi impraticabile tanto si contorce e si muove. La musica la ascolta per pochi minuti poi il suo effetto finisce. Spesso lo lasciamo col pannolino bagnato perché cambiarlo è così traumatico per lui che, visto che già piange tanto per altri motivi, cerchiamo di non farlo urlare anche per questo.

Giuliano ha otto mesi. Qualche volta nei giorni scorsi l'ho lasciato a fare un giro con la tata. Non più di un'oretta. Lui per poco tempo ci sta bene e non piange. Ma può essere che poi la cosa lo turbi e manifesti nel sonno questo problema?

Giuliano viene sempre addormentato in un luogo diverso da quello in cui poi dorme (o carrozzina o in braccio: dalla carrozzina lo togliamo una volta addormentato perché lì poi si sveglia subito non riesce a dormire a lungo), prima la cosa non era un problema, faceva anche dormite di due ore e più una volta al giorno senza svegliarsi. Può essere che adesso invece la cosa lo spaventi?

Grazie,
Franci

Antonella Sagone
Messaggi: 1252
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:13 am
Località: Roma

Messaggio da Antonella Sagone » gio ott 07, 2004 10:26 am

ciao francesca,
mi riesce difficile mettere a fuoco se ci sono aspetti psicologici (paure, disorientamento legato alle brevi separazioni con la tata o al cambiare luogo di addormentamento): tu sei la mamma e probabilmente le tue intuizioni sono più giuste delle mie. Tendo comunque a pensare che se in una certa situazione lo vedi sereno probabilmente lo è.

Non vorrei che tuo figlio in questo momento avesse più semplicemente un problema fisico che magari verrà fuori nei prossimi giorni, insomma stia male e questo spieghi il suo comportamento così agitato.

Immagino che non abbia mangiato nulla di insolito o non ci sia un evento specifico degli ultimi tempi che possa spiegare il suo disagio, o me lo avresti già detto.

Ci sono contesti in cui si rilassa di più, ad es. è più agitato in casa o fuori? e in auto?

Al di là di tutto sarebbe bene che voi riposaste e quindi quando senti di aver raggiunto il tuo limite ricorri all'aiuto di qualcun altro per un po', il tempo di ricaricarti un pochino. Spero che la cosa si chiarisca presto!
Antonella

Francesca G.
Messaggi: 568
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:18 pm
Località: Bologna
Contatta:

Messaggio da Francesca G. » ven ott 08, 2004 2:04 pm

Grazie Antonella,
mi sa che hai ragione, i problemi sono prevalentemente fisici. Questa notte è tornato alla sua routine, svegliandosi tre volte (una volta molto agitato non si è addormentato al seno ma sono dovuta scendere a cullarlo in carrozzina), però è già qualcosa. Oggi mi sento molto più riposata, anche se si è svegliato a mezzanotte, all'una (con mezzo'ora di riaddormentamento) alle tre e poi definitivamente alle 6 e 20. Continua a rifiutare il passeggino per addormentarsi, per cui devo addormentarlo sempre in braccio facendo il "passo del cammello". E' durissima, perché ha superato i 9 kg. Comunque, vediamo come va stanotte. Continua a essere stitico (cioè non fa la cacca dura ma non riesce a espellerla, ci prova più volte durante il giorno ma gli escono solo scorregge) e questo lo disturba molto. Ho provato con l'omeopatia, ma niente. Ho provato con l'amasake, una crema di cereali con enzimi di origine naturale (gliela metto nella pappa al posto della crema di cereali, un'ottima alternativa per lo svezzamento perché è dolcina ma senza dolcificanti), ma niente. Sto ora provando con i probiotici (in polvere specifici per lattanti e assolutamente naturali cioè senza strani addittivi).
Ciao,
F.

Rispondi