Chi tra voi "ha scelto" di smettere di allattare?

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Emy
Messaggi: 405
Iscritto il: dom gen 02, 2005 7:40 am
Contatta:

Messaggio da Emy » mer giu 22, 2005 12:56 am

Io ho smesso, e l'iniziativa è stata mia, anche se dall'altra parte non ci sono state crisi.
Col secondo bimbo ho smesso a 18 mesi perchè stavo diventando troppo magra e sentivo che non riuscivo a recuperare, non piacendo a me troppo mangiare.
Con la prima a 17 mesi, perchè ero incinta e non me la sentivo , le forze mi mancavano già , e anche il fiato.
Ma di norma iniziavo molti mesi prima a programmare che forse era il caso di cominciare.
Quando arrivavo ad avere un solo pasto al giorno (di norma, senza le poppate extra) allora sostituivo con qualcos'altro, il bibe di latte, o la tazza.
Se un seno mi faceva male, lo proponevo, magari anche a distanza di giorni.

Così come ho scritto sembra semplice, ma è che cercavo di osservare quando potevo osare un cambiamento e se non funziava, lasciavo perdere per una settimana e riprovavo la successiva.

Quello che conta è proprio la determinazione nel voler smettere, se si ha ancora qualche dubbio, allora è bene posticipare, e lavorarci intorno a creare le condizioni per cui potrebbe avvenire il passaggio, quindi non fare pressioni direttamente al bimbo.

chiaraf
Messaggi: 33
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:00 pm
Località: novara

Messaggio da chiaraf » mer giu 22, 2005 10:11 am

Ciao Titti,
anch'io ti confermo che la mammite è indipendente dalla tetta.
Come ho già raccontato in un'altro post, Davide si è svezzato spontaneamente da pochissimo (ha 23 mesi) ed è ormai un mese che non cerca più la tetta ma ... la sua mamma la cerca sempre! (Per fortuna!)
Per dormire la sera vuole solo me e mi chiede "ninna mamma", si offende se non arrivo puntuale a prenderlo dopo la merenda dai nonni o se esco al sabato pomeriggio mentre lui dorme a casa col papà. Quando io sono presente lui deve ASSOLUTAMENTE essere dove sono io (compreso in bagno) però anch'io sto cercando di ritagliarmi degli spazi solo per me (extra lavoro intendo). Quindi magari mi scapicollo tutti i giorni dopo l'ufficio per andare a prenderlo prima e anche se sono stanca cerco di dare la precedenza a lui (casa, spesa ecc. vengono dopo) di portarlo al parco o di giocare insieme. Ma ogni tanto mi prendo un pomeriggio per fare delle cose.
Pensa che ho persino osato un Sabato stare via tutta la giornata e ... miracolo! nessuna tragedia!!!
Poi sono fortunata perchè anche così piccolo lui è molto comprensivo. Io cerco sempre di ripetere a parole quello che lui esprime in vari modi (vuoi fare questo, preferisci quello, sei arrabbiato ecc.) e di dire anche le mie esigenze. Io purtroppo non ho una grande resistenza fisica ( come dice mia mamma sono "nata stanca") e un giorno che ero veramente MOLTO stanca ed eravamo soli io e lui, gli ho detto che avevo tanto bisogno di dormire e lui è rimasto lì nel lettone vicino a me tranquillo. Quando dopo 1/2 ora ho aperto gli occhi (ovviamente non ho dormito profondamente ma mi è bastato) mi ha detto "Sù" è siamo andati a giocare.

Ovviamente ogni mamma e ogni bambino sono diversi e l'esperienza mia può non andare bene per te ma spero che tu e la tua bambina possiate trovare il VOSTRO equilibrio e il VOSTRO modo di stare bene tutte e due!

Bacioni
Chiara

titti
Messaggi: 19
Iscritto il: mer nov 17, 2004 6:14 pm

Messaggio da titti » ven giu 24, 2005 2:43 pm

Bene, ragazze. Grazie a tutte.
Vi comunico che le pillole sono ancora lì, e penso che ci rimarranno. Ma sapere che sono lì, come ultima spiaggia, mi dà la sensazione di avere ancora la situazione sotto controllo, anche in quei momenti in cui penso che mi sfugga assolutamente di mano.
Siamo state una settimana al mare ed in effetti ci siamo divertite da matti, abbiamo avuto più occasioni del solito di vivere spazi nostri di assoluta intimità e rilassatezza senza bisogno di tetta (immancabili le poppate mattutina, post-pisolino, serale e notturne). L'ho vissuta come una conquista.
Capisco cosa intendete quando parlate di differenza tra svezzamento dalla tetta e dalla mamma, ed io non ho nessuna intenzione di "sbarazzarmi" della piccola peste. So che ha voglia e bisogno di me, quanto io di lei. Ma la mia sensazione continua ad essere che - ora - preferirei di gran lunga starle accanto anche il doppio del tempo prima che si addormenti, ma solo abbracciate, a farci coccole, carezze, baci, parole. Forse mi sbaglio, e probabilmente i tempi non sono ancora del tutto maturi per entrambe (del resto anche io sono frenata da mille perplessità), ma sento che si tratterebbe di un salto di qualità nel nostro rapporto e nel percorso di crescita individuale sia suo che mio. Questa è la strada che sto imboccando, la vedo lunga e dura. Ma arriveremo, spero non tra altri 20 mesi...:))
Vi aggiorno.
Baci a tutte.

titti
Messaggi: 19
Iscritto il: mer nov 17, 2004 6:14 pm

Messaggio da titti » gio lug 14, 2005 11:18 pm

Le cose procedono benone.
Ammetto, oggi che mi sento molto più rilassata e tranquilla, che mi trovavo alla fine di un periodo di grande stanchezza. Ho recuperato energie, ottimismo e lucidità. Questo non significa che sia tornata sui miei passi. Sono decisa ad andare avanti per questa strada e stiamo andando alla grande.
Sto utilizzando un paio di "trucchetti" - o scorrettezze, a seconda dei punti di vista - quali cerotti sui capezzoli, alla cui vista la piccola peste teneramente si placa dandomi dei bacini che dovrebbero far passare la bua (mi si stringe il cuore davvero!) e di tanto in tanto una spalmata di pappa reale che bene le farebbe se non avesse quel sapore acido che non le piace affatto. E allora mi dice "mamma, tetta puzza" e mettiamo insieme i cerottini. "Tetta buona" è solo all'ora della nanna (via libera di notte), lei è superfelice ed io anche. Pian piano ci pensa sempre meno, i momenti di crisi in cui vorrebbe solo tetta durano meno ed è sempre più disposta e disponibile a farsi distrarre da altro o a farsi tentare da qualcosa di buono o divertente. "Mamma, tetta puzza?"...Si....e allora mi chiede un gelato.
Insomma, procede bene. Ali è davvero tranquilla e felice in questo momento, io non ho più sensi di colpa e ci godiamo le nostre poppate in tutta la loro sacralità.

manuela
Messaggi: 328
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:54 pm

Messaggio da manuela » ven lug 15, 2005 12:59 pm

Vedi che una mamma sa sempre cosa fare? Era il momento giusto per voi! E siete entrambi felici! Tienici al corrente perchè è tutto molto interessante!
manuela

Antonella Sagone
Messaggi: 1252
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:13 am
Località: Roma

Messaggio da Antonella Sagone » dom lug 24, 2005 4:43 pm

ciao Titti,
è bello leggere in quanti modi diversi si può svezzare un bambino in modo dolce e affettuoso: tanti quanti sono gli allattamenti!

Non ho nulla da aggiungere, e le altre hanno detto tutto il resto...
solo una piccola integrazione sulle pillole: mi è venuto il dubbio, ma non è che parli della pillola anticoncezionale? che sarebbe davvero acqua fresca...
Comunque anche il moderno Dostinex (che ha sostituito il Parlodel) è totalmente inefficace se preso oltre i primissimi giorni dal parto, e in più è anche nocivo (così pare) per il bambino se passa nel latte...
per il semplice fatto che a 20 mesi (anche a 2 mesi) non è più il livello di prolattina a determinare la produzione di latte (ne basta un'ombra sopra il livello minimo per far funzionare la cosa), ma la suzione del bambino o meglio il drenaggio del seno.

Bun proseguimento fra cerottini e bacetti ;-))
Antonella

Rispondi