Mi hanno risposto

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

cinzia73
Messaggi: 61
Iscritto il: sab ott 23, 2004 1:57 pm
Località: vr
Contatta:

Messaggio da cinzia73 » sab apr 16, 2005 3:41 pm

ciao, vi posto la risposta di Raspollini (il nome è gia' tutto un programma!)
premetto che nell'email che gli ho mandato non c'era nessuna offesa verso di lui...

---Cara signora, quando chi scrive per primo ti offende e ti aggredisce dandoti
dell'assassino cosa si aspetta che gli si risponda ? Io chiedo tolleranza
e rispetto, cosa che voi non dimostrate di avere per chi la pensa diversamente.
Fatevi un esame di coscienza o fatelo alla signora Elena o eliana non ricordo
come si chiami... poi tuttpo il resto sono stupidaggini dettate da una voglia
di sproloquiare senza senso... Torniamo con i piedi per terra. Mi sono arrivate
da parte di vostri associati o colleghi minacce. Le pare questo un modo di
comportarsi? Non le dico che cosa mi ispirate... Lasciamo perdere. Fartevi
le vs chiacchere e lasciate in pace chi non la pensa come voi. Non è con
la violenza verbale che convincerete le persone.
Arrivederci.
Carlo Raspollini----

Eliana
Messaggi: 278
Iscritto il: mar ott 05, 2004 1:08 pm
Località: Piemonte
Contatta:

Messaggio da Eliana » sab apr 16, 2005 11:09 pm

cinzia73 ha scritto:Fatevi un esame di coscienza o fatelo alla signora Elena o eliana non ricordo
come si chiami... poi tuttpo il resto sono stupidaggini dettate da una voglia
di sproloquiare senza senso... Torniamo con i piedi per terra.
Uffa! E' la seconda volta che cita la mia mail. La mia mail di risposta l'ho postata in questo thread. A me non sembra di averlo insultato... Magari non me ne rendo conto. Sono stata offensiva?

Ciao,
Eliana

Nippo
Messaggi: 595
Iscritto il: mar ott 05, 2004 7:56 pm
Località: Alghero
Contatta:

Messaggio da Nippo » sab apr 16, 2005 11:23 pm

Eliana ha scritto:
cinzia73 ha scritto:Fatevi un esame di coscienza o fatelo alla signora Elena o eliana non ricordo
come si chiami... poi tuttpo il resto sono stupidaggini dettate da una voglia
di sproloquiare senza senso... Torniamo con i piedi per terra.
Uffa! E' la seconda volta che cita la mia mail. La mia mail di risposta l'ho postata in questo thread. A me non sembra di averlo insultato... Magari non me ne rendo conto. Sono stata offensiva?

Ciao,
Eliana
Ehehe Eliana solo parlare di queste cose è considerato offesa al pudore e alla altrui integrità...mica sono bazzecole :O vabbe...
cmq non mi sembra offensiva la lettera...magari pesantuccia damandare giù per un cuoco...quello si..

Eliana
Messaggi: 278
Iscritto il: mar ott 05, 2004 1:08 pm
Località: Piemonte
Contatta:

Messaggio da Eliana » dom apr 17, 2005 12:08 am

Nippo ha scritto: Ehehe Eliana solo parlare di queste cose è considerato offesa al pudore e alla altrui integrità...mica sono bazzecole :O vabbe...
cmq non mi sembra offensiva la lettera...magari pesantuccia damandare giù per un cuoco...quello si..
Grazie Nippo.
Se non la consideri offensiva tu che sei una delle persone più calme, pazienti e controllate che conosco, non mi faccio più problemi. Se lui l'ha trovata indigesta... bene così. Finché gli rimane sullo stomaco è perché non sa rispondere e chiarire le cose con se stesso e agli altri.

Ciao :)

*dike*
Messaggi: 68
Iscritto il: mer dic 29, 2004 10:23 pm
Località: torino

Messaggio da *dike* » lun apr 18, 2005 11:31 am

Sissi ha scritto:
Nippo ha scritto: Non credo che tu voglia provocare, ma ci sono quelli che lo fanno proprio per gusto, capitano molto molto spesso :)
infatti nn volevo provocare ne offendere...mi dispiace di essere stata fraintesa e non mi interessa portare avanti questo discorso...solo che volevo dare il mio parere a persone che suppongo siano in grado di accettarlo.
vedi, noi siamo assolutamente in grado di accettare un parere diverso , quello che proprio non possiamo accettare è che miliardi di animali vivano una vita infame per poi venire massacrati inutilmente solo per soddisfare il palato degli onnivori come te...
evidentemente sei tu che non sei in grado di capire e solo di questo dobbiamo farcene una ragione, ossia che al mondo esistano purtroppo persone egoiste ed insensibili verso la sofferenza di tanti esseri viventi...
spero che tu non te la prenda, non considerarla un'offesa, purtroppo è solo un dato di fatto ...

Sissi
Messaggi: 72
Iscritto il: ven apr 15, 2005 9:08 am

Messaggio da Sissi » lun apr 18, 2005 5:41 pm

*dike* ha scritto: vedi, noi siamo assolutamente in grado di accettare un parere diverso , quello che proprio non possiamo accettare è che miliardi di animali vivano una vita infame per poi venire massacrati inutilmente solo per soddisfare il palato degli onnivori come te...
evidentemente sei tu che non sei in grado di capire e solo di questo dobbiamo farcene una ragione, ossia che al mondo esistano purtroppo persone egoiste ed insensibili verso la sofferenza di tanti esseri viventi...
spero che tu non te la prenda, non considerarla un'offesa, purtroppo è solo un dato di fatto ...
io non vorrei considerarla un'offesa ma i toni non sono certo amichevoli...cmq visto che abbiamo tirato in ballo l'egoismo se permetti io trovo molto egoisti anche voi che costringete i vostri figli a nutrirvi al vostro stesso modo. Certo, voi potreste avanzare un argomento in proposito al fatto che i vostri genitori hanno fatto lo stesso con voi ma a mio parere è diverso perchè tornare indietro da un passato onnivoro non è un problema ma se un giorno vostro figlio volesse magiare una mozzarella o un hamburger mi dite dove li trova gli enzimi per digerirlo? Oppure vi sembra cosi scontato che seguirà per sempre le vostre orme?
Posso capire che siete cosi sensibili da non poter cucinare una fettina solo per vostro figlio ma come avete avuto voi la possibilità di scegliere perchè la negate a loro? A mio avviso anche questo è egoismo...

Chiara
Messaggi: 591
Iscritto il: mar ott 05, 2004 2:52 pm
Località: Milano, Mamma di Paolo (20/5/04)
Contatta:

Messaggio da Chiara » lun apr 18, 2005 6:14 pm

Sissi ha scritto: tornare indietro da un passato onnivoro non è un problema ma se un giorno vostro figlio volesse magiare una mozzarella o un hamburger mi dite dove li trova gli enzimi per digerirlo? Oppure vi sembra cosi scontato che seguirà per sempre le vostre orme?
Al di là dei toni e del contesto in cui è stata posta questa domanda, io sono interessata alla risposta.
Davvero se alimento mio figlio con una dieta vegetariana poi un domani potrebbe trovarsi in difficoltà a digerire cibo non vegetariano nel caso volesse mangiare anche altre cose?

Chiara e Paolo

Nippo
Messaggi: 595
Iscritto il: mar ott 05, 2004 7:56 pm
Località: Alghero
Contatta:

Messaggio da Nippo » lun apr 18, 2005 7:42 pm

Chiara ha scritto:
Sissi ha scritto: tornare indietro da un passato onnivoro non è un problema ma se un giorno vostro figlio volesse magiare una mozzarella o un hamburger mi dite dove li trova gli enzimi per digerirlo? Oppure vi sembra cosi scontato che seguirà per sempre le vostre orme?
Al di là dei toni e del contesto in cui è stata posta questa domanda, io sono interessata alla risposta.
Davvero se alimento mio figlio con una dieta vegetariana poi un domani potrebbe trovarsi in difficoltà a digerire cibo non vegetariano nel caso volesse mangiare anche altre cose?

Chiara e Paolo
Io mi faccio la stessa domanda, ma al rovescio:
Perchè inculcare ai bambini l'usanza di mangiare animali e di far parte di tutto questo macabro processo?

La digestione funziona meglio in un veg che in uno che mangia poca verdura, quindi, al limite, digerirebbe meglio...
Dove hai letto che ci vogliono enzimi particolari?
Conosci la diverticolite?
E' una patologia intestinale che è venuta al padre della mia ragazza, la sua dieta era costituita da carne latte yoghurt panna burro sardine samone e uova.
Aveva centinaia di diverticoli nell'intestino e adesso (operato 2 volte in 1 mese) pesa 47 chili, (1,80) ha solo la metà dello stomaco e la borsetta per le feci.
Il medico gli ha detto che doveva mangiare più fibre, frutta e verdura...

Non credo che un figlio educato a rispettare gli altri, compresi gli animali, gli venga in mente un giorno di mangiarseli. Comunque questo non si può dire, certo ci sarà il momento per decidere se uccidere animali o no per gusto. Ma ciò non andrebbe inculcato dalla nascita...

A me per esempio, mi obbligava mio padre, la discussione era partita da piccolo, avevo un 12-13 anni, quando era scomparso un tacchino dal giardino e io non volevo mangiare quello che c'era a pranzo. Sapevo che era lui, non volevo mangiare più carne. Chiaramente allora era impossibile.
-O mangi, o mangi-
Quindi, mi viene in mente il contrario, un figlio che da grande chieda "perchè mi avete imposto di mangiare carne di animali massacrati sapendo già da allora che chi non lo fa vive benissimo?"
Molto più verosimile.
I miei li capisco solo ed esclusivamente perchè ancora si era convinti che quell'alimentazione fosse indispensabile.
Ma se mi avessero obbligato oggi (bambino) ti assicuro che in futuro se ne sarebbero pentiti. (e sono sicuro che questo succederà a MOLTI della prossima generazione.)
E' solo una supposizione, ma secondo me anche molto realistica.
ciao

*dike*
Messaggi: 68
Iscritto il: mer dic 29, 2004 10:23 pm
Località: torino

Messaggio da *dike* » lun apr 18, 2005 7:55 pm

: - (
Ultima modifica di *dike* il lun apr 18, 2005 8:03 pm, modificato 2 volte in totale.

*dike*
Messaggi: 68
Iscritto il: mer dic 29, 2004 10:23 pm
Località: torino

Messaggio da *dike* » lun apr 18, 2005 7:58 pm

Sissi ha scritto:
*dike* ha scritto: vedi, noi siamo assolutamente in grado di accettare un parere diverso , quello che proprio non possiamo accettare è che miliardi di animali vivano una vita infame per poi venire massacrati inutilmente solo per soddisfare il palato degli onnivori come te...
evidentemente sei tu che non sei in grado di capire e solo di questo dobbiamo farcene una ragione, ossia che al mondo esistano purtroppo persone egoiste ed insensibili verso la sofferenza di tanti esseri viventi...
spero che tu non te la prenda, non considerarla un'offesa, purtroppo è solo un dato di fatto ...
io non vorrei considerarla un'offesa ma i toni non sono certo amichevoli...cmq visto che abbiamo tirato in ballo l'egoismo se permetti io trovo molto egoisti anche voi che costringete i vostri figli a nutrirvi al vostro stesso modo. Certo, voi potreste avanzare un argomento in proposito al fatto che i vostri genitori hanno fatto lo stesso con voi ma a mio parere è diverso perchè tornare indietro da un passato onnivoro non è un problema ma se un giorno vostro figlio volesse magiare una mozzarella o un hamburger mi dite dove li trova gli enzimi per digerirlo? Oppure vi sembra cosi scontato che seguirà per sempre le vostre orme?
Posso capire che siete cosi sensibili da non poter cucinare una fettina solo per vostro figlio ma come avete avuto voi la possibilità di scegliere perchè la negate a loro? A mio avviso anche questo è egoismo...
da queste argomentazioni si capisce proprio che sei disinformata in materia e che sei imbottita delle solite false credenze ...
tanto per cominciare credo che pochissimi di noi qui siano stati cresciuti dai genitori con un'alimentazione vegetariana, quasi tutti lo siamo diventati più o meno in età adulta dopo aver conosciuto la terribile realtà dello sfruttamento animale e non di meno dopo esserci informati sui benefici di un'alimentazione vegetariana dal punto di vista salutistico

purtroppo nemmeno noi non abbiamo avuto la possibilità di scegliere fin da piccoli la nostra alimentazione perchè i nostri genitori ci hanno obbligati a seguire l'alimentazione convenzionale, senza mettere in discussione il fatto che fosse la scelta sbagliata , proprio come fai o farai tu con i tuoi
...
Ti sbagli di grosso se pensi che un vegetariano non propini proteine animali a suo figlio solo per una questione etica, io non ho figli e se mai li avrò ti assicuro che per prima cosa penserò alla loro salute e in questo senso sono sicura di fare la scelta giusta facendo seguire loro questo tipo di alimentazione
hai mai letto su siti di medicina curati da medici non vegetariani le correlazioni che ci sono tra il consumo di determinati cibi animali e le diverse patologie degenerative?
potresti inorridire...
l'alimentazione dei bambini nell'infanzia e nell'adolescenza ha un'importanza fondamentale nella prevenzione delle malattie in età adulta, la mamma che rimpinza il proprio bimbo con la sua fettina di cadavere quotidiana (per non parlare dei latticini e di altri grassi animali in diverse forme )lo predispone maggiormente al rischio di contrarre da adulto queste patologie( tumori, problemi cardiocircolatori ecc.)

in base a questo direi che la tua considerazione sul nostro essere egoisti è un pò da rivedere, se vuoi davvero il bene dei tuoi figli magari è il caso che ti informi maggiormente sull'argomento invece di parlare a vanvera di enzimi...
te lo dico con la massima serenità , io stessa qualche anno fa pensavo che le proteine animali fossero indispensabili per il corretto sviluppo di un bambino ma le mie credenze non si fondavano su dati e ricerche medico-scientifiche ma solo su falsi luoghi comuni; ora che sono molto più informata in materia so di poter fare un domani la cosa giusta per un eventuale bimbo aldilà delle mie convinzioni etiche ...

comunque se i bambini occidentali e gli italiani in assoluto sono i più lardosi e da adulti una persona su tre si ammala di tumore evidentemente la nostra alimentazione così ricca di grassi animali non è così corretta, ti pare?

*Sara*
Messaggi: 628
Iscritto il: mer ott 06, 2004 1:10 pm

Messaggio da *Sara* » lun apr 18, 2005 7:58 pm

"perchè mi avete imposto di mangiare carne di animali massacrati sapendo già da allora che chi non lo fa vive benissimo?"
é esattamente quello che ho detto per anni a mia madre, visto che da piccola rifiutavo la carne lei mi nascondeva pezzi di cadaveri nel cibo.La mia dottoressa le aveva spiegato benissimo che potevo vivere bene con un'alimentazione vegetariana...però lei aveva certe fisse e mi infilava il cadavere di nascosto.Infatti è da quando ho 13 anni che mi preparo da mangiare da sola, perchè questa sfiducia nei confronti di mia madre è rimasta :-)

Sissi
Messaggi: 72
Iscritto il: ven apr 15, 2005 9:08 am

Messaggio da Sissi » lun apr 18, 2005 8:45 pm

1) i nostri bambini sono grassi perchè mangiano troppi dolci e non fanno moto non certo perchè mangiano le fettine di carne;
2) il caso di divercolite ( o come diavolo si chiama) è un estremo e come tale non fa testo, tutti gli estremi fanno male di qualsiasi genere e nessuno ha detto che gli onnivori non mangino verdura ( spero lo sappiate). E' inutile che mi propiniate tesi su tesi su quanto faccia male la carne mangiata in eccesso perchè ce ne sono a valanghe su quanto faccia male il non consumarla affatto...
3)I medici consigliano un alimentazione varia per i bambini proprio per far sviluppare loro gli enzimi atti a digerire qualsiasi cosa. I celiachi non hanno l'enzima per digerire i farinacei e se una person non mangia latticini per tutta la vita non sviluppa l'enzima atto a digerirli...è un dato di fatto...
Ma cmq nessuno ha detto che i vostri figli debbano mangiare carne, sia chiaro io non voglio cambiare nessuno, non ci tengo proprio...sarà pure vero che i vostri bimbi sono piu belli...sono sempre opinioni.

Paolo ter
Messaggi: 14
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:18 pm

Messaggio da Paolo ter » lun apr 18, 2005 9:21 pm

Scusa Sissi, non conosco una sola rierca che concluda sull'indispensabilità della carne o sul pericolo ne non mangiarne, tranne alcune, come quella recentemente riportata dal Corriere della Sera, assolutamente inattendibili (l'ultima per aver considerato un gruppo di bambini denutriti, aver aggiunto ad un alcuni 40 g di carne al giorno ed aver lasciato gli altri sottoalimentati, per provare quello che chiunque avrebbe saputo a priori: se questa è scienza!). Puoi mandare qualche riferimento più preciso?

Quanto ai diverticoli non sono assolutamente casi estremi: con intensità ed importanza diversa colpiscono sempre più over 60 proprio in quei paesi caratterizzati da diete prevalentemente carnee o con molti derivati animali. (The Lancet, New England Journal of Medicine, JAMA, Karolinska...).

Infine ti chiederei qualche fonte sul tuo punto 1), cioè l'imputazione ai troppi dolci piuttosto che alla carne della crescente obesità infantile (vorrei comunque far notare che nei dolci classici le calorie da grassi animali (panna, burro, uova, latte...) uguagliano se non superano quelle da zuccheri.

Grazie

*dike*
Messaggi: 68
Iscritto il: mer dic 29, 2004 10:23 pm
Località: torino

Messaggio da *dike* » lun apr 18, 2005 11:55 pm

Sissi ha scritto:1) i nostri bambini sono grassi perchè mangiano troppi dolci e non fanno moto non certo perchè mangiano le fettine di carne;
se lo dici tu...non è quello che sostengono i nutrizionisti però...
Sissi ha scritto: 2) il caso di divercolite ( o come diavolo si chiama) è un estremo e come tale non fa testo, tutti gli estremi fanno male di qualsiasi genere e nessuno ha detto che gli onnivori non mangino verdura ( spero lo sappiate). E' inutile che mi propiniate tesi su tesi su quanto faccia male la carne mangiata in eccesso perchè ce ne sono a valanghe su quanto faccia male il non consumarla affatto...
allora riportacele, possibilmente accompagnate da studi medico-scientifici di medici aggiornati e non da opinioni soggettive di presunti soloni che non sanno una cippa di nutrizione e che riportano le teorie alimentari di 50 anni fa...

Sissi ha scritto:3)I medici consigliano un alimentazione varia per i bambini proprio per far sviluppare loro gli enzimi atti a digerire qualsiasi cosa. I celiachi non hanno l'enzima per digerire i farinacei e se una person non mangia latticini per tutta la vita non sviluppa l'enzima atto a digerirli...è un dato di fatto...
ho bevuto latte a gogò fino all'eta di 16 anni poi all'improvviso sono diventata intollerante e anche solo due dita mi provocano un cagozzo da paura ! ma come, secondo la tua teoria non avrei dovuto sviluppare l'enzima?
Sissi ha scritto:Ma cmq nessuno ha detto che i vostri figli debbano mangiare carne, sia chiaro io non voglio cambiare nessuno, non ci tengo proprio...sarà pure vero che i vostri bimbi sono piu belli...sono sempre opinioni
più belli non è detto perchè purtroppo la bellezza è una questione di cromosomi e non di alimentazione ma più sani e meno lardosi di sicuro!

Marco Valussi
Messaggi: 1770
Iscritto il: mer ott 06, 2004 8:04 am
Località: Verona
Contatta:

Messaggio da Marco Valussi » mar apr 19, 2005 7:38 am

*dike* ha scritto:
vedi, noi siamo assolutamente in grado di accettare un parere diverso , quello che proprio non possiamo accettare è che miliardi di animali vivano una vita infame per poi venire massacrati inutilmente solo per soddisfare il palato degli onnivori come te...
evidentemente sei tu che non sei in grado di capire e solo di questo dobbiamo farcene una ragione, ossia che al mondo esistano purtroppo persone egoiste ed insensibili verso la sofferenza di tanti esseri viventi...
spero che tu non te la prenda, non considerarla un'offesa, purtroppo è solo un dato di fatto ...
Beh, il dato di fatto è che ci sono persone che fanno scelte diverse, secondo te (e anche secondo me) eticamente poco ponderate, ma NON è un dato di fatto che da questo discenda che queste persone siano egoiste ed insensibili. Questa è una tua opinione e anche piuttosto insultante, dogmatica e un pò tronfia, aggiungerei.
Non voglio entrare nel dibattito sullo stile dell'argomentazione e sul rispetto delle diversità. Dico che se soltanto, invece che considerare insensibile, egoista se non assassino chiunque abbia una idea diversa dalla nostra sullo status etico degli animali, si provasse a capire PERCHE' questo succeda, perchè se il discorso è cosi chiaro ed incontrovertibile molte persone (la maggior parte) non ne facciano discendere delle modificazioni nel comportamento, allora avremmo fatto un vero passo avanti. Oppure, secondo la tua logica, dovresti considerare la maggior parte delle persone che ti circondano come insensibile ed egoista, una scelta comoda e confortante perchè ti pone nella posizione di privilegio di chi porta LA posizione GIUSTA.
Questo potrà essere confortante per il proprio ego ma non aiuta gli animali, i quali hanno bisogno che sempre più persone aderiscano a questa visione, ed insultare la gente non serve a questo. Il confronto e l'avvicinamento di sempre più persone alla tragedia del trattamento degli animali, questo serve, alle persone non basta un discorso logico per cambiare la propria visione del mondo, hanno bisogno di essere avvicinate alla ytragedia che per tanti secoli abbiamo sempre più allonìtanato da noi.
Marco

Rispondi