sono una mamma degenere?

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Rispondi
anna70
Messaggi: 61
Iscritto il: mer ott 13, 2004 1:41 pm
Località: reggio emilia

sono una mamma degenere?

Messaggio da anna70 » mer ott 13, 2004 1:56 pm

ciao a tutte!
nuova del forum, sono qui con molte domande che vi porro' un poco per volta... :-)

ecco la prima questione...

il mio bambino ha quasi un mese e mezzo, ed io mi trovo ad oggi con dei sentimenti contrastanti riguardo l'allattamento al seno... intanto l'inizio e' stato molto problematico per via del cesareo che ho subito: anche se in ospedale sono stata incoraggiata ad attaccarlo, il dolore molto forte mi ha costretto ad aggiungere del latte artificiale per le prime settimane perche' non ce la facevo...

ora ci sono giorni in cui le aggiunte non si rendono necessarie, e giorni in cui mi pare che la sua richiesta sia piu' alta del solito...

sono "destabilizzata" da questa irregolarita' di richiesta, di durata della poppata, di miei sentimenti (a volte sono rilassata, ma molte altre volte intollerante) nei confronti del mio dare il seno... a volte i capezzoli sono irritati e percio' provo anche fastidio fisico...
ed aggiungo anche un particolare che vi suonera' superficiale: non riesco ad accettare il cambiamento del corpo, il seno che e' diventato smagliato ed ora pure cadente... a volte e' fastidioso perfino guardarmi mentre allatto! e mi chiedo se potro' tornare come prima...

per tutti questi motivi mi sento spesso poco "mamma", pur amandolo moltissimo, perche' sento che avrei voglia di spazi miei che non riesco quasi mai a ritagliarmi. raramente riesco ad uscire con lui visti gli orari ravvicinati delle poppate...

non ho domande precise da fare, ma mi chiedo se il mio stato e' normale, se ci sono altre che vivono male come me questi primi mesi... e se sono una mamma degenere se gia' penso con sollievo a quando potro' svezzare il mio piccolo dal seno...

grazie dell'ascolto
anna

beatriceedodò
Messaggi: 41
Iscritto il: mar ott 05, 2004 8:38 pm
Località: roma

Messaggio da beatriceedodò » mer ott 13, 2004 3:35 pm

ciao Anna, non ti sentire un mostro ... sul serio ... quasi tutte le mamme hanno avuto queste sensazioni (molte semplicemente non lo ammettono) credo sia un passaggio obbligato e che abbia oltretutto degli alti e dei bassi.
io, come te, ho avuto un momento molto difficile proprio quando il mio piccolo aveva due mesi (ora ne ha 5). Sono andata dal pediatra in lacrime e decisa a farmi valere. Non ne potevo più di stare sempre a disposizione, di non uscire, di accorgermi che i miei piani regolarmente andavano in fumo (Corrado, infatti, oltre ad essere un gran ciucciatore non hai mai fatto un giorno uguale all'altro e quindi - è stato impossibile riuscire a seguire qualsiasi programma), del mio corpo che mi sembrava sempre gonfio (e tutti a dirmi: e certo ... finchè allatti ... non dimagrirai mai!!!!) e delle nottate insonni ad allattarlo (con tutti che mi dicevano che accadeva perchè il mio latte non bastava).

Il mio pediatra (favorevole all'allattamento prolungato) è stato molto intelligente; pur conoscendomi appena, infatti, ha capito immediatametne che se provava ad imporsi con l'allattamento e non dava attenzione alla mamma, io avrei smesso di allattare immediatamente. Ha capito che avevo bisogno di comprensione, mi ha dato qualche consiglio sul come "drenare" la mia stanchezza, mi ha incoraggiato e -invece di prescrivermi il latte artificiale come gli avevo chiesto io- mi ha detto di provare con gli accorgimenti consigliati e di chiamarlo in qualunque momento per il LA.
Insomma: ha lasciato una porta aperta e non mi ha fatto assolutamente sentire giudicata .... risultato: ancora allatto felicemente.

Nessuno può stabilire al posto tuo cosa è meglio per te e per tuo figlio ne quando la tua stanchezza è arrivata al limite. Io ti posso assicurare -però- che la situazione migliora andando avanti. le poppate -infatti- diventano meno frequenti, più semplici, spesso più veloci (malgrado i bimbi prendano più latte), tutto è più snello (anche uscire con tuo figlio perchè ogni giorno vi conoscerete di più e anche l'imprevedibile diventa in qualche modo prevedibile)....

Per quanto riguarda il corpo non è vero (o almeno non sempre) che allattare fa rimanere grasse o gonfie (io sono gia tre mesi che sono tornata al peso di partenza) e ho amiche che sono rimaste grosse pur nonavendo mai allattato. il seno .... beh quello mi hanno detto che dopo aver smesso di allattare si passa un bel periodo prima che ritorni decente :-) .... forse anche per questo non smetto :-)))) (scherzooooo)

E poi non è solo il latte a condizionarti. Corrado ad esempio ora è una settimana che ha febbre e raffreddore (non sai che tenerezza) e io sto letteralmente sclerando a rimanere con lui chiusa in casa ... e mi sento di nuovo un po' degenere per questa mia insofferenza ... però leggere le tue parole mi ha aiutato :-)))
ciao scusa la lunghezza e grazie per esserti aperta così.
beatrice

anna70
Messaggi: 61
Iscritto il: mer ott 13, 2004 1:41 pm
Località: reggio emilia

Messaggio da anna70 » mer ott 13, 2004 5:20 pm

cara beatrice,
grazie di cuore della risposta...
anche io confido che il tempo migliorera' le cose, ma a volte mi sento cosi' inadeguata che ho bisogno di conforto!

anna

fratea
Messaggi: 29
Iscritto il: ven ott 08, 2004 1:07 pm

Messaggio da fratea » mer ott 13, 2004 5:49 pm

ciao Anna
se ti può consolare il mio primo mese di allattamento è stato da esaurimento nervoso:Tea era SEMPRE attaccata al mio seno, che ovviamente era sempre infiammato e io pensavo che non ce l'avrei mai fatta ad arrivare allo svezzamento...(è riuscita a stare attaccata al mio seno per 7 ore!!!!).....piano piano ha diminuito e ora, che ha 2 mesi,posso almeno contare il numero delle poppate (10 circa al giorno).
il problema delle uscite l'ho risolto mettendola nel marsupio a fascia: lei dorme lì dentro mentre siamo in giro e quando si sveglia, ovunque siamo, lei vuole mangiare e io le do la tetta che, essendo coperta dal marsupio, non vede nessuno...provalo!
ciao Francesca

vally
Messaggi: 70
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:02 pm
Località: parma
Contatta:

Messaggio da vally » mer ott 13, 2004 8:28 pm

anke x me il primi 2 mesi sono stati attraversati da pensieri come i tuoi...c'erano dei giorni ke tommaso voleva attaccarsi in continuazione ed io pensavo di sclerare!!!in piu' tutti ke mi dicevano ke il mio latte nn era abbastanza nutriente, ke nn doveva prendere la mia tetta come ciuccio ecc...fortunatamente ho trovato qs forum altrimenti adesso sarei alle prese con biberon ed orari...vedrai ke purtroppo qs periodo passa alla svelta( mi sembra ieri di aver patorito ed invece sono passati quasi 5 mesi!!!)...x le uscite cerca di nn farti condizionare troppo dalle poppate...se ha fame fermati in un parco o su una panchina e allattalo...io faccio sempre cosi' certo adesso fa un po' freddino ma con una copertina dovresti essere a posto...
un bacio
vally e tommy

Chiara
Messaggi: 591
Iscritto il: mar ott 05, 2004 2:52 pm
Località: Milano, Mamma di Paolo (20/5/04)
Contatta:

i primi mesi

Messaggio da Chiara » mer ott 13, 2004 10:06 pm

Anche io mi associo alle altre mamme: i primi mesi sono un massacro!
perchè il piccolo vuole SEMPRE stare al seno
perchè non riesci a fare nulla per tutto il giorno, oltre ad accudire il piccolo ovviamente
perchè tutti intorno hanno consigli da dispensare non richiesti e non graditi
perchè non sei più una donna incinta e non sei ancora tornata in forma e non ti piaci
....
Chissà quanti altri "perchè" potrei aggiungere, ma ti posso dire che col tempo tutto si ridimensiona:
il mio bambino adesso ha quasi 5 mesi, ed è così bello che penso davvero che ne sia valsa la pena di fare tanti sacrifici e resistere alle tante stupidaggini sul mio latte e sul mio seno, meno male che ho tenuto duro!
Pensa che il seno è sempre pronto, mentre un biberon lo dovresti preparare e rispettare degl iiorari, e di notte è molto comodo potersi alzare e dare una tetta veloce senza nemmeno accendere la luce. Se poi adotti il sistema massima pigrizia (portare il bambino a letto con te) dopo un po' imparerai anche a dormire con il piccolo attaccato.
NOn che sia il miglior modo di dormire, però dovendo fare di necessità virtù, meglio così che alzarsi ogni ora per dargli il ciuccio o scaldare il biberon.

Queste cose te le posso dire adesso con questa tranquillità, ma ti assicuro che anche io ho attraversato momenti di crisi e disorientamento, però ho trovato molto utile frequentare questo forum e partecipare a qualche incontro con le consulenti LLL, tanto per non sentirsi troppo emarginate e diverse dalla massa.

Un abbraccio
Chiara

Rita
Messaggi: 730
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:16 pm
Località: Piemonte,mamma di Nicolas 5 Giugno 2004

Coraggio,passerà

Messaggio da Rita » gio ott 14, 2004 7:57 am

Ciao Anna,mi associo pienamente a quanto detto dalle altre amiche,anch'io ho avuto i tuoi stessi problemi e se ti fai un giro sul vecchio forum(poppate frequenti ecc...)potrai leggere la mia testimonianza.Nicolas mi ha praticamente devastata,maa ora che ha 4 mesi le cose sono migliorate,qualche giorno si torna come prima,ma riesco ad uscire un pò e ad avere più libertà dalle poppate.Io mi butterei nel fuoco per il mio bimbo,ma,il giorno che ha compiuto 1 mese l'ho odiato,ho pianto disperatamente,ma l'ho odiato,ero stanca e stravolta dai suoi ritmi e non ce la facevo più.Quello stesso giorno(5 luglio)ho scoperto questo forum e la mia vita è cambiata e non sto scherzando.Sapere che questa cosa accadeva non solo a me,mi ha sollevata ed aiutata ad affrontare l'allattamento con serenità ed ora con gioia.Vedrai che le cose andranno meglio,ascolta Vally,anch'io faccio come lei,copertina,panchina e titta pronta,vedrai com'è comodo allattare al seno il proprio cucciolo!Un bacione e coraggio da Rita

chiaraf
Messaggi: 33
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:00 pm
Località: novara

Messaggio da chiaraf » gio ott 14, 2004 8:22 am

Ciao Anna, come vedi non sei l'unica!!
Per me i primi 2 mesi sono stati una mazzata. Le mie amiche mi dicevano che dopo il parto ti viene un'energia incredibile che ti permette di fare tutto, curare bambino, casa, stare sveglia giorno e notte senza stancarti e io invece ... ero sempre stanca! Mi parlavano di un fantastico istinto materno e io invece ... pensavo a quanto stavo bene prima e a cosa mi era venuto in mente di volere un bambino! L'allattamento che avrebbe dovuto essere la cosa più naturale del mondo invece ... per me era un disastro! Le solite amiche perdevano litri di latte e io invece ... non sapevo se ne avevo abbastanza per nutrire il mio piccolo! Non potevo uscire perchè faceva troppo caldo per lui e ... mi sentivo in gabbia!

Poi, magicamente, tutto ha assunto un aspetto più accettabile, ho iniziato a dormire un po' di più, ad uscire e io e Davide abbiamo trovato i NOSTRI ritmi e il NOSTRO equilibrio.
Non che tutto sia diventato una passeggiata ma almeno ho ripreso ad affrontare le difficoltà come tali e non come catastrofi.

Veder crescere il mio bambino è stato ed è bellissimo e ripaga di tutte le fatiche, la sua vita riempie la mia.
Anch'io come te sognavo lo svezzamento e adesso che ha 15 mesi ... lo allatto ancora e ne sono felice!
Coraggio, siamo tutte con te!

Un abbraccio
Chiara

anna70
Messaggi: 61
Iscritto il: mer ott 13, 2004 1:41 pm
Località: reggio emilia

Messaggio da anna70 » gio ott 14, 2004 11:14 am

chiaraf ha scritto:Ciao Anna, come vedi non sei l'unica!!
Coraggio, siamo tutte con te!
Un abbraccio
Chiara
grazie di cuore a tutte,
questo forum e' un'ottima terapia...
credo che la utilizzero' molto spesso :-)))

Antonella Sagone
Messaggi: 1252
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:13 am
Località: Roma

Messaggio da Antonella Sagone » sab ott 16, 2004 2:14 pm

Ciao Anna e tutte le altre!
Le vostre risposte sono troppo belle e divertenti, è proprio vero che a volte da che pulpito arrivano le prediche! Spesso si tengono i bambini a ritmi da caserma prussiana quando hanno pochi mesi di vita, ma appena si passa alle pappe ecco che tutti li inseguono con in mano la caramella, la merendina a tutte le ore e così via...
Per quanto riguarda la tua domanda, Anna, prima di tutto cerco che non sei una mamma degenere solo perché vuoi ritagliarti dei momenti tuoi! Vorrei solo aggiungere un suggerimento pratico che alcune mamme hannoa ttuato con successo: una possibilità oltre a mettere il bambino nel lettone dei genitori è... duplicare il lettone! Cioè invece di tenere il bambino a dormire in un lettino gli si fa anche a lui un bel letto a due piazze o a una piazza e mezzo, e quando ha bisogno di te la notte sei tu a trasferirti da lui per tutto il tempo che volete. Poi se vuoi dopo che si è addormantato nnon farai che sfilarti da un letto per tornare nel tuo (ma nulla ti vieta di restare in quello se preferisci).
Antonella

fratea
Messaggi: 29
Iscritto il: ven ott 08, 2004 1:07 pm

marsupio

Messaggio da fratea » sab ott 23, 2004 2:31 pm

visto che la risposta al tuo messaggio la ritrovo ancora in posta in uscita, mi chiedo se l'hai ricevuta.....fammi sapere!

Rispondi