b12 nelle analisi,come identificarla

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Rispondi
mauro80
Messaggi: 105
Iscritto il: dom ago 19, 2007 10:52 pm

b12 nelle analisi,come identificarla

Messaggio da mauro80 » lun mar 10, 2014 12:13 pm

Ciao a tutti,
sono andato a donare il sangue(tutto ok :wink: ) e mi domandavo se tra le mille sigle del referto ci fosse la B12,ma non mi sembra ci sia e se ci sono dei parametri che posso valutare per capire se e mie riserve di b12 sono ok. Inoltre,secondo voi, se il ferro è ok,è automatico che anche la b12 lo sia? Altrimenti non mi avrebbero fatto fare la donazione,giusto :roll: ?

Avatar utente
Danamomi
Messaggi: 78
Iscritto il: lun mar 04, 2013 6:51 pm
Controllo antispam: Cinque

Re: b12 nelle analisi,come identificarla

Messaggio da Danamomi » lun mar 10, 2014 8:43 pm

Ciao mauro80 :)
Tra i valori considerati per la donazione, la B12 non è contemplata perché non è fondamentale ai fini di una trasfusione d'emergenza. Per valutare i livelli della vitamina suddetta bisogna fare delle analisi mirate che valutino la B12, l'omocisteina e folati.
Infine, i valori di ferro e ferritina, che io sappia, non sono predittivi dei livelli della cobalamina.

mauro80
Messaggi: 105
Iscritto il: dom ago 19, 2007 10:52 pm

Re: b12 nelle analisi,come identificarla

Messaggio da mauro80 » lun mar 10, 2014 9:53 pm

ho capito...grazie.
quindi ,teoricamente...una persona con una carenza di B12(che se non sbaglio non manifesta subito i sintomi) potrebbe donare il sangue senza che nessuno valuti questo parametro...

Avatar utente
Cameli
Messaggi: 600
Iscritto il: mer feb 15, 2012 10:34 am
Controllo antispam: cinque

Re: b12 nelle analisi,come identificarla

Messaggio da Cameli » ven mar 14, 2014 10:19 am

Ciao mauro80 :)

quoto quanto già detto da Danamomi.
Io stessa sono donatrice Avis da tanti anni, ma fra i loro esami annuali non viene mai eseguita la B12, per cui io ti consiglio di farla controllare a parte, come faccio io stessa.
Un esame significativo per valutare la carenza di B12 è la Vitamina 25OHD.
I sintomi da carenza si manifestano quando l'insufficienza è importante, quindi meglio monitorarla prima, anche considerando i deficit gravi che questa comporterebbe.

Ciao

mauro80
Messaggi: 105
Iscritto il: dom ago 19, 2007 10:52 pm

Re: b12 nelle analisi,come identificarla

Messaggio da mauro80 » lun mag 12, 2014 8:09 pm

Grazie dei Vs. consigli.
Ho fatto le analisi e la mia B12 è a 221 sul range 191-663.
In base alla vostra esperienza,visto che sono vegetariano ma sto cercando di eliminare i latticini,c'è comunque bisogno di integrare questa vitamina?
Se si,tenendo come riferimento questo documento dell' SSNV
http://www.scienzavegetariana.it/nutriz ... raB12.html
potrebbe bastare la sola dose di mantenimento? Per quanto tempo in genere si effettuano cicli di questa vitamina?

arialda80
Messaggi: 10
Iscritto il: sab mar 07, 2015 2:50 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: b12 nelle analisi,come identificarla

Messaggio da arialda80 » lun mar 09, 2015 12:16 am

La B12 più bio-assimilabile è la metilcobalamina.
Purtroppo la Tabella della SSNV è datata e riporta solo integratori a base di Cianocobalamina, che non è ben assimilata, e la situazione peggiora con l'avanzare degli anni. Io l'ho presa per anni e mentre i livelli plasmatici di B12 erano alti, l'omocisteina non rientrava mai negli intervalli di normalità. Solo con la metilcobalamina ho ridotto l'omocisteina a livelli minimi. Qui è spiegato il perché.

Un integratore sublinguale da 1000 mcg di metilcobalamina 2 volte la settimana sono un'ottima dose di mantenimento.
La trovi in farmacia, ma si trova anche online.

In ogni caso ti consiglio di rifare gli esami del sangue dopo due mesi di integrazione, e poi ogni anno.
Tra gli esami includi B12 plasmatica, Omocisteina e soprattutto l'Acido metilmalonico. Questo acido abbonda quando c'è carenza di B12 bioassimilabile. Se questo valore è basso vuol dire che la B12 che stai prendendo è buona per il tuo organismo e puoi continuare così, altrimenti cambia marca (ma prendi sempre metilcobalamina).
L'esame dell'acido metilmalonico è la miglior cartina di tornasole per lo stato e la bio-disponibilità della B12 nel tuo organismo. L'omocisteina dipende infatti anche dai folati, chi mangia molti vegetali freschi assimila molti folati e questo riduce l'omocisteina. Ma se tu usi questo parametro per inferire i tuoi livelli di B12 puoi essere tratto in inganno. Altrettanto dicasi per la B12 plasmatica, potrebbe non essere tutta bioassimilabile.

Arialda

Avatar utente
Aneta
Messaggi: 24
Iscritto il: mar mar 25, 2014 11:43 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: b12 nelle analisi,come identificarla

Messaggio da Aneta » lun mar 23, 2015 11:05 am

Arialda dove si puo fare l'Esame del'Acido metilmalonico?

arialda80
Messaggi: 10
Iscritto il: sab mar 07, 2015 2:50 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: b12 nelle analisi,come identificarla

Messaggio da arialda80 » mer apr 01, 2015 9:31 pm

In ogni laboratorio analisi che si rispetti.
Si può fare dal sangue o dalle urine, ma dal sangue è più prativo.
Dalle urine possono chiederti di portare 5 campioni di urina da prendere durante la giornata.
Il costo è simile, quindi vai per quelle del sangue.

Rispondi