vegani grassi

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Avatar utente
flib
Messaggi: 335
Iscritto il: mar giu 29, 2010 4:33 pm
Controllo antispam: cinque
Località: MISINTO MB

Re: vegani grassi

Messaggio da flib » sab dic 08, 2012 7:57 am

sissy81 ha scritto: ragazzi ma che mi succede??sono sempre stanca e mi addormento ovunque!!
Se, come hai scritto, non hai bevuto i soliti 3/4 caffè, la stanchezza è uno dei sintomi dovuti alla diminuizione drastica delle "frustate".
Bere caffè è come frustare in cavallo stanco, lui per la paura delle frustate farà il possibile per recuperare le energie rimaste e correre, ma alla fine esaurirà ogni briciola di energia e tramazzerà al suolo.
Tolte le frustate il cavallo si riposerà, giustamente, e recupererà piano piano le energie perse.
Altra causa della stanchezza può essere lo scarso apporto di nutrienti (pochissima frutta) e di minerali (pochissimi vegetali crudi/cotti).

Ad ogni modo approfitta della stanchezza per riposarti, il nostro organismo ha bisogno di dormire e riposardi per fare le "pulizie".

Aumenta poi il consumo di frutta e vegetali, magari sotto forma di succhi/frullati e vedrai che inizierai anche tu il percorso giusto verso una dieta sana ed una maggiore energia.
Non ti aspettare però che il percorso sia breve :wink:

Avatar utente
sissy81
Messaggi: 1020
Iscritto il: gio ago 30, 2007 12:48 pm

Re: vegani grassi

Messaggio da sissy81 » sab dic 08, 2012 8:30 am

a te sembra che io mangi poca frutta e verdura?? :shock:

non posso mangiare troppa frutta altrimenti ingrasso!(vedi inizio di questo post)

Avatar utente
flib
Messaggi: 335
Iscritto il: mar giu 29, 2010 4:33 pm
Controllo antispam: cinque
Località: MISINTO MB

Re: vegani grassi

Messaggio da flib » sab dic 08, 2012 9:24 am

sissy81 ha scritto: non posso mangiare troppa frutta altrimenti ingrasso!(vedi inizio di questo post)
Da quando in qua la frutta fa ingrassare?

Al limite potrai notare dei gonfiori, dovuto alla fermentazione ed allo scioglimento iniziale del muco e delle tossine di cui è saturo il tuo organismo a causa della precedente alimentazione onnivora, o vegetariana ricca di cibi amidacei.

Ma perseverando nel consumo di frutta e vegetali l'eventuale gonfiore sparirà insieme alle scorie tossiche. Tempo fa avevo consigliato la lettura dei libri di Ehret, mi sembra anche che tu abbia scritto di aver letto il "Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco". Se così fosse non vedo da dove possa provenire l'affermazione che la frutta ingrassa :shock:

Purtroppo non esistono vie brevi verso la Salute (con la S maiuscola). Occorre passare attraverso quella che viene definita "transizione" da una dieta SBAGLIATA (Onnivora, vegetariana, vegana, non importa) ad una GIUSTA (a base di frutta e vegetali). Questo deve essere accompagnato anche da un percorso verso un nuovo stile di vita dove non solo la dieta è importante, ma anche l'attività fisica e quella cerebrale (i pensieri).

Buon proseguimento :)

Avatar utente
Valen
Messaggi: 61
Iscritto il: lun nov 26, 2012 3:25 pm
Controllo antispam: cinque

Re: vegani grassi

Messaggio da Valen » sab dic 08, 2012 1:49 pm

sissy81 ha scritto:a te sembra che io mangi poca frutta e verdura?? :shock:

non posso mangiare troppa frutta altrimenti ingrasso!(vedi inizio di questo post)
Secondo quello che scrivi di frutta ne mangi, ma non tantissima...
Sono d'accordo con Flib. Nell'ultimo anno ho perso tantissimi chili, come credo aver già raccontato. Mangiavo poca frutta, ad esempio dopo un piatto di pasta mangiavo solo un kiwi o una arancia.
Ora, a parte che non mangio più prodotti fatti con cereali raffinati, ho diminuito la quantità di cibo nell'entrata principale e mangio 3 kiwi e 1 arancia, o 3 arance. D'estate a volte mangio solo frutta. All'inizio mi sentivo gonfia, effettivamente la "fermentazione" di cui parla Flib si notava...Però è vero: dopo un mesetto dall'inizio della nuova abitudine il gonfiore è sparito.
Probabilmente per questioni di zuccheri sarebbe meglio preferire verdure (neanche i pomodori o simili, perché sono frutti anche quelli, suppongo)...A volte faccio frullati con le foglie crude delle verdure invernali (anche gli scarti dei finocchi) e riscaldo appena appena, giusto perché è inverno...Potresti provare, tra l'altro saziano molto. Potresti provare!

Avatar utente
flib
Messaggi: 335
Iscritto il: mar giu 29, 2010 4:33 pm
Controllo antispam: cinque
Località: MISINTO MB

Re: vegani grassi

Messaggio da flib » sab dic 08, 2012 3:43 pm

sissy81 ha scritto: p.s. prendo un antidepressivo, credo influisca molto perchè si sa che tendono a far ingrassare...
Ci sarebbe da lavorare anche su questo...

Le medicine, di qualunque tipo, sono tossiche e lasciano residui tossici nell'organismo di difficile eliminazione.
Andrebbero bandite tutte le medicine. Aumentando il quantitativo di frutta e vegetali e facendo attività fisica potrebbero essere rimesse in circolo anche le vecchie medicine e queste potrebbero dare dei disturbi.
Se si CONOSCONO questi meccanismi si sa anche come affrontare eventuali sintomi che si dovessero presentare.
Ripeto: hai letto e compreso i testi di Ehret? O anche di Vaccaro o qualche altro igienista?

La depressione sparirà con l'aumento del consumo di frutta e vegetali principalmente crudi. Cosa c'è di più allegro dei colori della natura? Di sicuro il caffè, dopo una prima frustata e conseguente euforia, farà cascare ancora di più nella depressione e nella conseguente richiesta di altro caffè per ritrovare "la carica".

Se non si conoscono i meccanismi di funzionamento del nostro organismo si rischia di fare parecchia confusione senza trovare mai la soluzione.
E' inutile cercare mille conferme e fare mille domande se non si ha voglia di CAMBIARE :wink:

Prima dobbiamo essere convinti del percorso, poi potremo farci aiutare ad affrontare le difficoltà :)
Non esiste la bacchetta magica, non ci sono grandi sacrifici da fare, ma un minimo di impegno ci vuole :wink:

Avatar utente
Valen
Messaggi: 61
Iscritto il: lun nov 26, 2012 3:25 pm
Controllo antispam: cinque

Re: vegani grassi

Messaggio da Valen » sab dic 08, 2012 4:14 pm

flib ha scritto: Prima dobbiamo essere convinti del percorso, poi potremo farci aiutare ad affrontare le difficoltà :)
Non esiste la bacchetta magica, non ci sono grandi sacrifici da fare, ma un minimo di impegno ci vuole :wink:
Di sicuro hai ragione, ci si deve almeno un pochino sforzare...Però non è facile. Ho sofferto di depressione, e ancora ora non sto benissimo. Non prendo più nessun medicinale e non frequento medici o psicologi per guarirmi. Ci provo da sola...
So che a volte, da fuori, sembra che le persone con un problema di questo genere siano come prese dall'accidia. Ci proviamo, ma è difficile riuscire a reagire. Se fosse facile non ci sarebbe nessuno malato di depressione. Io ci ho messo 6 anni a trovare la forza per tentare di guarire (e ho 24 anni), non è questione di conoscere i meccanismi biologici, forse quello aiuta, ma non è così semplice.
I medicinali sono solo un modo come un altro per iniziare ad aiutarsi...

Avatar utente
flib
Messaggi: 335
Iscritto il: mar giu 29, 2010 4:33 pm
Controllo antispam: cinque
Località: MISINTO MB

Re: vegani grassi

Messaggio da flib » sab dic 08, 2012 4:32 pm

Ciao Valen,

credo che, inconsciamente, la depressione sia la scusa che utilizziamo per non agire. Cadere in depressione è facilissimo, basta rimanere immobili nel nostro brodo.
Sconfiggere la depressione significa invece muoversi, fare qualcosa, qualsiasi cosa, che tenga impegnato il nostro corpo e la nostra mente, in questo modo non ci sarà spazio per i pensieri negativi e per la depressione. :wink:

Affidarci ai farmaci, o alle droghe, serve a cadere sempre più in depressione perchè i farmaci agiscono sul sintomo, ma non sulla causa della depressione che torna più forte di prima appena la frustata data dal farmaco cessa il suo effetto.

Esiste poi la depressione causata dall'alimentazione. Una alimentazione a base di cibo vivo come la frutta e i vegetali crudi può aiutare, nel tempo, a sconfiggere la depressione indotta dall'alimentazione.

Ho trovato interessante leggere questi articoli:
Cause e causa della depressione
Ricaduta nella vita

:)

Avatar utente
Valen
Messaggi: 61
Iscritto il: lun nov 26, 2012 3:25 pm
Controllo antispam: cinque

Re: vegani grassi

Messaggio da Valen » sab dic 08, 2012 5:17 pm

Ciao Flib,

certo che legendo questi articoli viene da pensare... :shock: Io ho eliminato quello che facevo prima (farmaci, psicologo, ecc...), mangio diversamente (è in questi anni che ho deciso di non mangiare più derivati animali e preferire cibi poco cotti o del tutto crudi), sicuramente ha giovato, e infatti su questo sono d'accordo con te.
Purtroppo però, non è così semplice. Forse sembra una scusa per non agire, ci si dichiara depressi e siamo scusati per non fare nulla. E' prima di tutto più difficile dirsi "sono depressa", poi è difficile iniziare a reagire. L'ammettere a se stessi di avere un problema è una cosa tragica.
flib ha scritto: credo che, inconsciamente, la depressione sia la scusa che utilizziamo per non agire. Cadere in depressione è facilissimo, basta rimanere immobili nel nostro brodo.
A volte non è neanche il "nostro brodo", a 17 anni, così come ora, avevo una vita perfettamente normale e soddisfacente. La fase peggiore della mia depressione l'ho avuta esattamente nel periodo in cui ho ottenuto tutti i risultati per cui avevo lavorato sodo, per farti un esempio...

Questa nostra sottodiscussione privata :wink: l'ho iniziata perché mi sembrava giusto rassicurare Sissy...Sono certa che sta sta iniziando a smuvere qualcosa...Se poi vede che bevendo meno caffè (!) si sente meglio, troverà anche più stimolo a seguire il suo progetto! (sì, è vero, ne bevevo tanti anche io... :oops: ora solo uno la mattina...)

Ciao!

Avatar utente
sissy81
Messaggi: 1020
Iscritto il: gio ago 30, 2007 12:48 pm

Re: vegani grassi

Messaggio da sissy81 » dom dic 09, 2012 12:10 am

Valen ha scritto:
Ora, a parte che non mangio più prodotti fatti con cereali raffinati, ho diminuito la quantità di cibo nell'entrata principale e mangio 3 kiwi e 1 arancia, o 3 arance.
ciao, potresti essere più specifica? cosa mangi nella portata principale?

Avatar utente
sissy81
Messaggi: 1020
Iscritto il: gio ago 30, 2007 12:48 pm

Re: vegani grassi

Messaggio da sissy81 » dom dic 09, 2012 12:24 am

Flib, io ho letto e capito i testi igienisti...

ma tu stai davvero sottovalutando molto una malattia come la depressione...
magari fosse così facile guarirne! mangio più sano, più crudo= guarisco...
non è semplicemente così, ed io non essendo un medico non ci penso proprio a fare di testa mia, fregandomene di quello che mi dice la mia psichiatra che mi ha curata quando stavo malissimo, a cui forse devo la vita, solo perchè ho letto dei libri!!
Piacerebbe anche a me togliere il farmaco, ma la depressione è una malattia del cervello, dovuta a tanti fattori tra cui squilibri chimici ed ereditarietà...parli così perchè si vede che non ne hai mai sofferto fortunatamente per te...ma la vera depressione non è semplicemente quella che comunemente viene chiamata tristezza, che basta farsi forza e ci si riprende, la depressione è una malattia della volontà, anche se si vorrebbe non si riesce a fare e sinceramente preferisco qualche chilo in più, qualche sostanza tossica in più nel corpo ma "esserci" piuttosto che essere in perfetta forma apparente ma sentirsi morto dentro...

Avatar utente
sissy81
Messaggi: 1020
Iscritto il: gio ago 30, 2007 12:48 pm

Re: vegani grassi

Messaggio da sissy81 » dom dic 09, 2012 9:01 am

ieri sera ho mangiato pizza fatta in casa (senza mozzarella) ed oggi peso 59!! :shock: :shock: :cry: :cry:

stamattina il mio compagno mi ha portato 2 cornetti... :roll:

Avatar utente
Valen
Messaggi: 61
Iscritto il: lun nov 26, 2012 3:25 pm
Controllo antispam: cinque

Re: vegani grassi

Messaggio da Valen » dom dic 09, 2012 11:09 am

sissy81 ha scritto:
Valen ha scritto:
Ora, a parte che non mangio più prodotti fatti con cereali raffinati, ho diminuito la quantità di cibo nell'entrata principale e mangio 3 kiwi e 1 arancia, o 3 arance.
ciao, potresti essere più specifica? cosa mangi nella portata principale?
Ciao, per pranzo (a cena mangio solo frutta cruda) di solito cuocio un pugno di cereali integrali (riso integrale, farro, orzo, avena, quinoa, che mi piace moltissimo quindi a volte me la concedo nonostante il prezzo, ecc...), li faccio bollire fino a cottura ultimata, e li unisco a verdure tagliate a toccheti e fatte saltare in padella con pochissima acqua e anche dei legumi. Uno dei miei piatti preferiti è questo: (per una persona)

1 tazzina di riso basmati (integrale se puoi)
1 tazzina di fagioli azuki (che poi lasci in acqua per 8 ore)
1 cipolla
1/2 zucchina
curry q.b. (tanto! :D )

cuoci la zucchina tagliata in cubetti grandi quanto i fagioli (e il tagliarla mi aiuta a distrarmi, mi concentro sui cubetti e non penso troppo), lesso i fagioli per 40 minuti, cuocio il riso, la cipolla la taglio fine e la lascio stufare in acqua insieme alla zucchina. Quando tutto è cotto allora unisco in padella e faccio saltare per insaporire insieme al curry. E..GNAAAMMM! A me piace moltissimo...E non mi viene fame nel pomeriggio...

Di solito faccio così cambiando le combinazioni di verdure, cereale e legumi.

Per la storia della pizza e dei 59, non ti devi preoccupare! Insomma: ti sei pesata stamattina dopo ieri sera, probabilmente avevi ancora dentro di te gli "scarti del cibo" di ieri...Sono sicura che domani già non sarai più 59! E poi...alla pizza non si può rinunciare! Anzi: ti consiglio di produrti mozzarella di soia e metterci quella sopra, una volta a settimana te la puoi permettere!
Ciao!

Avatar utente
marco'72
Messaggi: 269
Iscritto il: gio ott 13, 2011 2:16 pm
Controllo antispam: cinque

Re: vegani grassi

Messaggio da marco'72 » dom dic 09, 2012 4:31 pm

Anch'io penso che sia più che altro ritenzione idrica, un chilo di vero grasso è formato da migliaia di calorie (non ricordo la cifra esatta ma stai serena :D )

Avatar utente
flib
Messaggi: 335
Iscritto il: mar giu 29, 2010 4:33 pm
Controllo antispam: cinque
Località: MISINTO MB

Re: vegani grassi

Messaggio da flib » dom dic 09, 2012 4:55 pm

sissy81 ha scritto:Flib, io ho letto e capito i testi igienisti...

ma tu stai davvero sottovalutando molto una malattia come la depressione...
magari fosse così facile guarirne! mangio più sano, più crudo= guarisco...
non è semplicemente così, ed io non essendo un medico non ci penso proprio a fare di testa mia, fregandomene di quello che mi dice la mia psichiatra che mi ha curata quando stavo malissimo, a cui forse devo la vita, solo perchè ho letto dei libri!!
Piacerebbe anche a me togliere il farmaco, ma la depressione è una malattia del cervello, dovuta a tanti fattori tra cui squilibri chimici ed ereditarietà...parli così perchè si vede che non ne hai mai sofferto fortunatamente per te...ma la vera depressione non è semplicemente quella che comunemente viene chiamata tristezza, che basta farsi forza e ci si riprende, la depressione è una malattia della volontà, anche se si vorrebbe non si riesce a fare e sinceramente preferisco qualche chilo in più, qualche sostanza tossica in più nel corpo ma "esserci" piuttosto che essere in perfetta forma apparente ma sentirsi morto dentro...
Ciao Sissy,
questo tuo sfogo mi ha fatto piacere, vuol dire che hai ancora la forza di lottare :)

Le "malattie" non esistono, esistono solo dei sintomi... a questi sintomi i medici danno i nomi più disparati come se ognuno di essi fosse una cosa diversa. Invece l'origine, la causa dei sintomi e quasi sempre la stessa: INTOSSICAZIONE.
Intossicazione alimentare, ambientale, mentale; sempre di intossicazione si tratta.

Chi controlla il sistema preferisce guardare i sintomi e, a seconda del punto in cui si manifesta il sintomo appioppare un bel nomignolo. Poi ci ricamano sopra un bel protocollo ed una serie di terapie, a base di farmaci ovviamente, magari aggiungono qualche accenno alla dieta o al riposo, ma il farmaco oppure il cocktail di farmaci, non mancano mai.
Una volta che tutto è pronto parte la propaganda pubblicitaria in modo da istruire i medici che, per non rischiare il posto e la radiazione dall'albo, seguiranno alla lettera le istruzioni e faranno le loro brave prescrizioni ogni qual volta il paziente accuserà il sintomo.
Ecco creato in poco tempo un gregge di pecore, uomini malati, che seguirà il loro pastore, il medico, e ingrasserà le tasche del carrozzone sanitario con in cima le multinazionali farmaceutiche.

cara Sissy, usa la tua forza, la stessa che hai usato per rispondere a tono al mio post, per uscire dal tunnel.
Smetti di pensare al peso, cosa vuoi che siano 2 chili in più o in meno? Butta via la bilancia, non è quello il problema.

Pensa piuttosto a come ritrovare la voglia di vivere, pensa alle cose belle della vita, prova a fare più vita all'aria aperta, a contatto con la natura meravigliosa e, nello stesso tempo, cerca di staccarti con la dovuta cautela, da quel cordone embrionale di medicina che non ti sta curando, ma sta solo sopprimendo sempre più la tua vitalità.
Rileggi la storia del secondo link che ho postato. La persona in questione è uscita dal tunnel proprio dopo aver saltato l'assunzione di quei farmaci che lo tenevano prigioniero.

In questo momento il tuo problema non è il peso, ma ritrovare quel benessere interiore che nessun farmaco potrà mai darti. I cibi vitali quali la frutta e i vegetali crudi potranno aiutarti in questo, ma troppa frutta potrebbe rimettere in circolo troppe tossine dovute agli psicofarmaci assunti. E' un circolo vizionso, difficile da tenere sotto controllo, ma non impossibile. :wink:
Potresti anche provare una terapia (che brutta parola) a base di succhi vegetali. Le verdure, a differenza della frutta, sono meno aggressive nello sciogliere le scorie e forniscono molti enzimi e minerali utili all'organismo per l'espulsione delle scorie.

Consiglio un libro su questo:
Norman Walker - Succhi Freschi di Frutta e Verdura


Su con la vita, hai anche un sacco di amici qui sul forum che fanno il tifo per te :)

Avatar utente
sissy81
Messaggi: 1020
Iscritto il: gio ago 30, 2007 12:48 pm

Re: vegani grassi

Messaggio da sissy81 » dom dic 09, 2012 6:19 pm

Flib, ti ringrazio tanto per l'incoraggiamento etc etc...ma ...quello che non capisci è che io adesso sto bene..sono guarita, forse proprio grazie a quei farmaci che tu dici non dovrei prendere più..seeee quando stavo male chi l'avrebbe avuta questa forza per controbattere!

Ho letto i link che hai postato...ma quella persona la imbottivano di farmaci di tutti i tipi!
la mia e una situazione diversa, io prendo solo una pillola al giorno, è una cura di mantenimento!
e sinceramente ti sconsiglio di andare in giro a dire alla gente di non curarsi...non sei un medico, è pericoloso!!

Rispondi