DIETA DI TRANSIZIONE..indispensabile?

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: DIETA DI TRANSIZIONE..indispensabile?

Messaggio da arbor » mar ott 16, 2012 3:02 pm

Ho capito bene, Veggy? Tu non avresti alcun problema a mangiare i quantitativi di frutta necessari a soddisfare il tuo fabbisogno calorico, ma non lo fai soltanto per paura d’ingrassare, è così? Stento a crederlo, sono un po’ come S. Tommaso: crederò davvero il giorno che ci dirai “ho mangiato un chilo di banane, un chilo di cachi ecc.ecc.”. Fino a quel momento, mi tengo un margine di prudente scetticismo. Certo che sarebbe veramente il colmo: tenersi a freno col cibo, per paura d’ingrassare, per poi lasciarsi andare ad abbuffate incontenibili, istigate proprio da quelle precedenti penurie. Una vera follia, dal punto di vista razionale; voglia di autodistrazione, dal punto di vista emotivo.
Resto in attesa del giorno che potrà smontare il mio scetticismo. Nel frattempo tienici informati sui tuoi progressi.
Un abbraccio, Arbor

Avatar utente
Veggy
Messaggi: 51
Iscritto il: dom set 30, 2012 11:00 am
Controllo antispam: cinque

Re: DIETA DI TRANSIZIONE..indispensabile?

Messaggio da Veggy » mar ott 16, 2012 7:42 pm

Esattamente Arbor! :o
"Una vera follia, dal punto di vista razionale; voglia di autodistruzione, dal punto di vista emotivo". E' proprio così..cerco di spiegarti un pochino cosa passa per la testa la gran parte della giornata: in chi soffre di disturbi alimentari, c'è molto forte la mentalità del TUTTO O NULLA, quando non si mangia, non si mangia NIENTE. Mentre quando ci si concede di farlo, si mangia l'impensabile, non esistono limiti dettati da sazietà o buon senso, si mangia fino a sentirsi male.. :shock:
Non esistono vie di mezzo contemplate, almeno finchè si è totalmente immerse nei propri schemi.
La punizione peggiore che si possa infliggere a chi soffre di DCA è far entrare del cibo. A quel punto, una volta che è entrato ..è andata. Tanto vale punirsi del tutto ..
Il cibo viene usato per lo "scopo", quindi ci è molto difficile vederlo SOLO come cibo, come nutrimento.

So che è paradossale e incomprensibile da fuori ascoltare certi pensieri..che passano la gran parte della giornata a velocità incredibile nel cervello..e non vi chiedo assolutamente di comprendere. Cerco soltanto di rendere 1pochino più chiari alcuni comportamenti che scattano.. Tutto qui! :D

Oggi ci ho pensato tanto davvero..(mentre ero a lezione in Uni ehehehe :lol: ) ..ed effettivamente hai ragione. E' davvero ASSURDO aver paura di mangiare "TROPPO" di cibi che mi fanno bene e sono VIVI E SANI, e poi andarmi a massacrare con cibi schifosi e porcate varie (per me sono i dolci ad esempio).
Ci ho pensato tanto oggi pomeriggio, perchè mi è venuto uno di quegli impulsi incredibili di dolci. Il mio pensiero è stato : "OKKEI, ORA ESCO E MI MASSACRO FINO A STAR MALE..POI DA DOMANI DIGIUNO PER 1MESE" .
Inveeeece sono andata al super, e mentre pensavo questa cosa..la tentazione di prendere quei biscotti, quei dolci è stata fortissima, ma ho preso dei cachi, banane, prugne secche..e ho fatto una bella merendona di frutta. Grazie a voi...sto forse imparando a prendermi un pò cura di me. :D
Oggi è andata benone.. e chissà che domani non riuscirò a mangiare il mio kg di cachi e banane! Vero Arbor? :lol:

Vi scrivo la mia Giornata di oggi
ore 9 => spremuta di 3 arance 300 gr
ore 11 30 => kiwi 150 gr, mela 200gr, pera 200gr, banana 100 gr
pranzo => 12 30 400 gr di melanzane cotte :oops: e 3 cachi duri (avevo voglia di dolce..e ho optato per i cachi)
ore 18:45 => cachi morbidi appena comprati 430 gr + 5 prugnette secche
cena => insalata mista condita con limone + melanzane cotte avanzate da oggi (FINALMENTE ho finito le cose cotte.. :lol: )

Visto quanti cachi ho mangiato?? E poi mi hanno salvata da una mega abbuffata di dolci..e da ora li amerò per sempre!! Ahahhaahah :lol: :lol:
1bacione a tutti voiii ( e uno speciale a ROsso e Arbor) :D

Avatar utente
ross0
Messaggi: 350
Iscritto il: mar apr 22, 2008 7:42 am

Re: DIETA DI TRANSIZIONE..indispensabile?

Messaggio da ross0 » mar ott 16, 2012 8:09 pm

PS:io e te scriviamo sempre contemporaneamente, non riscrivo il messaggio, è solo "scritto prima di leggere il tuo ultimo" :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
PS: BRAVISSIMA Veggy, vedo che oggi hai fatto una cosa straordinaria, il conto calorico è bassino, ma guardiamo le cose BUONE, anzi, guardiamo le cose ENORMI che hai fatto oggi. BRAVISSIMA.

Mia carissima Veggy, piccola Coccinellina,

non faccio fatica ad immaginare che una persona che sia cresciuta in un contesto cosi' distruttivo non riesca ad "accettare il cibo" come fattore di vita e benessere, ma lo consideri solo come "punizione", qualcosa che ti puo' solo dimostrare la tua intrinseca "nullità", fattore perlappunto distruttivo, come quello che hai ricevuto sul piano affettivo tutta la vita. Penso che la tua propensione al dare e al donare non ne sia stata intaccata, cosa stupefacente e straordinaria. E ancora piu' toccante è il tuo desiderio di gratitudine che permea tutto il tuo essere. Sei un'orchidea. Uno di quei miracoli della natura di fronte a cui gli occhi non sentono mai di volersi stancare.

E so che staccarsi da quanto è stato scritto a lettere di fuoco dentro di noi non è impresa "umana", vedo solo che è necessario. Facile o difficile, importa solo mettersi in cammino. Il cammino si comprenderà meglio per strada.

Facciamo qualche compromesso, e tu dimmi se te la senti di accettarli.

Hai paura delle calorie, 1750 ti farebbero terrore. Fai delle belle camminate a piedi, che vanno benissimo. E presto, appena avrai il tuo libro e avrai ben compreso e studiato con precisione gli esercizi Equilos, avrai anche quel supporto. Non dovresti avere paura, ma capisco che tu ne abbia, anche se non ce n'è motivo.

Ci staresti a fissarci almeno a 1600 calorie al giorno (già per me proporti un debito calorico di 150 calorie è un "errore" consapevole, per fare partire il metabolismo, bisogna prima di tutto nutrirsi)?

Ti farebbe sentire piu' tranquilla? Se si', trattandosi di un punto di partenza, almeno ci mettiamo d'accordo. Tu, da parte tua, ti impegni ad arrivare almeno a questa quota. Noi ti lasciamo tranquilla senza rimbrottarti continuamente sulle calorie. Un specie di "patto" che serva a farti superare la resistenza iniziale. In un secondo tempo, quando avrai perso i primi 5 chili diciamo, accetterai pero' di aumentare, ok? Persi i primi 5 chili si passa a 1650 e cosi' via, sei d'accordo?
Che ne dici?

Ti rispiego una cosa importantissima: il tuo metabolismo è regolato dalla tiroide, ed è legato a sua volta alla glicemia nel tuo sangue.

La frutta calorica è un carburante cellulare eccellente, che ha la capacità di spingere il corpo a lavorare con la massima efficienza. A bruciare con la massima efficienza, a riparare le funzioni compromesse, a sviluppare nuove funzionalità.
Piu' mangi frutta calorica, piu' il tuo corpo riprenderà a funzionare come un corpo magro.

Il fatto è che le calorie sono numeri, ma le calorie che vengono dal cibo di serie A, sono diversissime dalle calorie che vengono dal cibo di serie C. Io mangio almeno 2000 calorie al giorno, e tendo sempre a dimagrire. Devo sforzarmi di non dimagrire. Sono un nanetto da giardino di poco piu' di un metro e 60. Se mangiassi 2000 calorie provenienti da patatine fritte sarei certamente alle prese con pancia e cuscinetti sul sedere o sulle cosce.
Non è il "numero" di calorie che conta, è la qualità del nutrimento. Un corpo che lavora come un corpo grasso NON ha nutrimento e lavora solo per fare scorte, un corpo che lavora come un corpo magro è saturo di nutrimento e non ha bisogno di fare scorte.

Io ti propongo di mangiare solo cibi di serie A e di serie B. Mangi cibi di serie A fino a che proprio non ne puoi piu'. Poi, per sentirti a posto, puoi mangiare anche cibi di serie B. Con queste scelte, devi arrivare a essere SEMPRE sazia e a posto, come fanno gli animali in natura quando mangiano. Non si fermano mai fino a che non si sentono a posto. Devi essere sazia.
By the way, 400 g di melanzane sono uno scherzo :-) non potresti mai ingrassare mangiando melanzane, non sono il cibo migliore per te, perchè sono serie B, verdura cotta, ma sono cibo "buono", quindi 400 g sono davvero da approvare con tutte le benedizioni.
Cibi di serie A sono i frutti calorici e dolci, di stagione e della zona. Ora ci sono i cachi, andiamo di cachi senza riserve. Anche piu' di un chilo al giorno se riesci.
Cibi di serie B sono le verdure. Quelle crude sono serie B1, quelle cotte diciamo B2. Fino a che mangi in questi termini, fino a totale sazietà (ripeto, 400 g o anche piu' sono una porzione del tutto ok), sei e rimani nella bolla 80-10-10 e non ingrasserai.

Ma per fare contento ancora di piu' il folletto che ti dice che rischi di ingrassare, ti propongo di mangiare un ananas al giorno. Anche solo a giorni alterni (non voglio farti venire allergie o reazioni particolari, l'ananas puo' essere poco tollerato da alcune persone). L'ananas ti sgonfierà parecchio, quindi almeno ti vedrai a breve asciutta.

Pensi che sia possibile lasciare da parte per un po' la bilancia? Possiamo metterci d'accordo sulla frequenza con cui pesare il tuo corpo? Tutti i giorni...mi sembra non sia adatto al tuo caso. Tu perderai senza alcun dubbio peso. Ma controllarlo ogni giorno...uhm...non direi che possa andare bene. Io sarei per un controllo ogni circa 10 giorni, se ci tieni, ma anche meno di frequente. Il tuo metabolismo avrà i suoi tempi per ripartire. Magari riparte in frettissima, magari lentamente, comunque ripartirà.

Preoccupiamoci piuttosto delle nostre vere priorità: metterci nelle condizioni fisiche ideali per non cadere negli attacchi compulsivi. Se poi verranno lo stesso, saremo molto pazienti. Ma vorrei che facessimo tutto quello che è in nostro potere per non alimentarli. Per questo è davvero NECESSARIO che tu arrivi ALMENO alle già citate 1600 calorie.

Ogni volta che stai sotto, prepari con le tue mani il tuo prossimo attacco compulsivo. E credo siamo d'accordo che questo è il primo passo da fare: lavorare per sganciarti il piu' possibile da questo aspetto della tua vita.

Anche perchè non puoi convivere con queste crisi che rovinano il metabolismo e la funzionalità pancreatica. A parte il fatto che non potresti mai dimagrire, il fatto è che a lunga scadenza questi comportamenti possono causare patologie non solo completamente invalidanti, ma anche non reversibili.

Ok...la proposta, da concordarsi in dettagli con il nostro fido e bravissimo Arbor suona cosi':
lo schema alimentare del primo giorno va benissimo, ma andrebbe integrato con altri cachi e eventualmente con un bel litro di spremuta d'arancia fresca al mattino (non succhi, spremuta fatta al momento, con tanto di polpa), circa 10-12 arance. Le arance attivano il metabolismo, a differenza del caffè, non solo a breve termine, ma a lungo termine. E' la tua cura per la ripresa delle attività metaboliche. Le arance vanno consumate sempre da sole. Mai vicino ad altra frutta.
Ananas a tua discrezione, ma se vuoi vederti "sgonfiare" vai serena a chilo. Insalata e frutta e verdura cotta a tua discrezione, senza limiti, tanto le calorie della verdura sono irrisorie e ridicole, ma il nutrimento è valido. I kiwi, come già detto vanno bene. Solo: NON mangiare tipi di frutta diversa insieme. Mai. Per ora almeno che sei all'inizio. Se mangi cachi, mangia solo cachi. Se mangi kiwi mangia kiwi. Non fare: una pera, una banana, un kiwi. Niente mescoloni. Per ora almeno.

Ok? Che ne dici?

Per questa sera Big Ben dice stop. Forza piccola Veggy, un grosso abbraccio, un enorme stretto abbraccio :D

PS Arbor sei un grande :D

Avatar utente
Veggy
Messaggi: 51
Iscritto il: dom set 30, 2012 11:00 am
Controllo antispam: cinque

Re: DIETA DI TRANSIZIONE..indispensabile?

Messaggio da Veggy » mer ott 17, 2012 9:35 am

Rosso..TU sei un dono dal cielo davvero! Grazie.... :P :P mi commuovo ogni volta che leggo le tue parole... :cry:
Sei un angioletto dolcissimo e super determinato!!! :lol:

Allooora veniamo a noi..volevo farti una domanda, ma il libro quello sugli esercizi Equilos, ha un titolo particolare??? Perchè son passata in 2 3 librerie ..e non sanno neppure dove mettere le mani... :evil: Che stressss!
Pooooi, per quanto riguarda le kcal, non mi spaventa anche partire da 1700..perchè SENTO che è la strada giusta, e se mi dici che più kcal introduco, più il mio metabolismo riparte e perdo peso...IO CI STO!!! :D Davvero..voglio sperimentare!

Per la tua proposta di mangiare solo cibo di serie A, oggi pensavo proprio di fare un intera giornata di frutta. Ho preso già 6 arance spremute, e mi son preparata 1kg di cachi per dopo, ne sono 5 e sono così morbidi che non credo farò fatica a mangiarne! Ieri prima di cena, mi son dovuta trattenere per mangiarne solo 2, talmente erano buoni. :roll:
La proposta dell'Ananas mi piace..e la sperimenterò almeno x qualche giorno, non togliendo però i cachi. :D Che dici?
Anche perhè ho notato che in questi giorni, bevo mooooolto meno e faccio poca poca plin plin...è normale? :shock:
Fino a Domenica prendevo delle goccine omeopatiche di tarassaco e pilosella, proprio per drenare, perchè avendo preso ansiolitici per quasi 10 mesi, ho una riserva d'acqua assurda..però dentro c'è un goccino di alcool, come in tutte le cose omeopatiche..potrei continuare a prenderle o è meglio di no?

Stasera vi scriverò la mia giornatina, e per oggi non faccio "mischioni" :lol: eheheheh
Ieri ho dovuto perchè non avevo abbastanza frutta dello stesso tipo in casa... :roll:

1mega baciooooooooo

PS: è normale che già solo dopo 2giorni, mi sento più...fiduciosa e sento di nuovo la speranza ravvivarsi?? Solo in 2 giorni?? :shock:

Avatar utente
Veggy
Messaggi: 51
Iscritto il: dom set 30, 2012 11:00 am
Controllo antispam: cinque

Re: DIETA DI TRANSIZIONE..indispensabile?

Messaggio da Veggy » mer ott 17, 2012 10:37 am

Eccomi di nuovo..non ho resistito e vi scrivo un piccolo aggiornamento! :D

Ore 9:00 => spremuta di 6 arance (erano sui 700 800 ml di succo) + polpa
ore 11:00 => 1, 200 kg di cachi... mi sembrano una cosa ENORME..e mentre li mangiavo mi dicevo: "nooo, io non ce la faccio a mangiarli tutti!!!" Pooooi finito il kg, alzandomi avevo voglia di 1altro pò di quel sapore buonissimo e ne ho preso un altro..quindi siamo arrivati a 1 kg e 200 grammi!!! :lol:
Faccio schifo davvero... :lol:

La cosa è che ora la mia testa mi dice : "O DIGIUNI ALMENO FINO A DOMANI, OPPURE TI SFONDI DI CIBO DEL TUTTO.." ma sto lottando e non voglio rovinare tutto proprio ora.. :evil: :evil:

1bacioneeeeee

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: DIETA DI TRANSIZIONE..indispensabile?

Messaggio da arbor » mer ott 17, 2012 12:00 pm

Veggy sei bravissima, mi sa che dovrò presto ricredermi sul mio scetticismo, vista la tua stupefacente capacità e volontà di recupero. Vedo che i cachi hanno fatto breccia nel tuo cuore, questo è un grandissimo risultato. Ora toccherà alle banane, che sono la vera cartina di tornasole, anche perché le banane, a differenza dei cachi, sono disponibili tutto l’anno. Quanto all’ananas, tieni presente che è un frutto acido, quindi non va mescolato con altri frutti (a parte che in ogni caso è comunque meglio fare pasti monofrutto). Per le gocce omeopatiche, infine, non sono affatto necessarie, anzi: per noi non esistono rimedi, omeopatici o allopatici che siano, capaci di ripristinare la salute; in nostro organismo è in grado di rimettersi in sesto da sé, basta metterlo nelle giuste condizioni e dargli il giusto nutrimento, che per noi sono la frutta e la verdura crude.
Ieri hai fatto meglio del giorno prima, oggi stai andando alla grande, ma non è finita, manca ancora la merenda e la cena, a te l’imbarazzo della scelta (forse era meglio distanziare un po’ di più la colazione dal pranzo - quello delle 11 era il pranzo, suppongo – ma non stiamo comunque a sottilizzare). Speriamo che la detox non sia troppo virulenta, staremo a vedere. Comunque, ti ripeto, stai andando davvero benissimo e noi stiamo tifando tutti per te.
Un abbraccio, Arbor

Avatar utente
Veggy
Messaggi: 51
Iscritto il: dom set 30, 2012 11:00 am
Controllo antispam: cinque

Re: DIETA DI TRANSIZIONE..indispensabile?

Messaggio da Veggy » mer ott 17, 2012 12:39 pm

Sono davvero davvero contenta delle tue parole Arbor! :D ..voglio rimettermi con tutta me stessa, e sto facendo tutto il possibile..forse anche 1po' di più', perche' spesso vado contro me stessa..ma so che e' soltanto la mente "malata" che mi fa venire le paranoie! :lol:
Quindi ci vado addosso a mille..e via! Una volta che il cibo e' dentro, e' dentro. E so che e' cibo che mi fara' guarire e che ora fa tanto bene al mio cervellino stremato! :o

..Ah ecco. Il pranzo devo farlo purtroppo sempre in quell'orario, perche' per andare in Uni, devo uscire a mezzogiorno, e almeno ho un po' di tempo per rilassarmi dopo il pasto. Per la detox, il massimo che mi e' venuto in passato, son stati grossissimi mal di testa (ai quali purtroppo sono molto abituata!) e dissenteria. Per il resto ancora nulla di "preoccupante" ..sento gia' il pancino in subbuglio..ma so che si sta depurando..e quindi ok cosi'!
:o speriamo non mi faccia brutti scherzi, perche' devo stare in Uni fino alle 19..e prima delle 20:30 a casa nn ci sto! :lol:
Vi mando 1grosso bacione..e vi aggiornero'!

Grazie infinite per il tifo..siete meravigliosi! :mrgreen:

Avatar utente
Veggy
Messaggi: 51
Iscritto il: dom set 30, 2012 11:00 am
Controllo antispam: cinque

Re: DIETA DI TRANSIZIONE..indispensabile?

Messaggio da Veggy » mer ott 17, 2012 5:38 pm

..mi odierete da quanti messaggi scrivo :lol:
Comunque aggiornamento
Ore 18:10 => 5 banane (530 gr)

io mi sento di essermi abbuffata.... ho anche sforato el 1600 kcal.. :cry: :cry:
Che ne dite?? Ho 1pò paura.... :cry: :shock:

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: DIETA DI TRANSIZIONE..indispensabile?

Messaggio da arbor » mer ott 17, 2012 8:11 pm

Ti dico il mio menù di oggi
Colazione: 300 gr di spremuta di melagrana
Spuntino 500 gr uva
Pranzo 1 kg banane + 100 gr datteri
Merenda una manciata di giuggiole
Cena 1200 gr di cachi, seguito (dopo 45 minuti circa) da un’insalata mista di 7 etti con una decina di olive
Come vedi, Veggy, ti ho sicuramente battuto, eppure in pochi giorni ho riperso il mio chilo di peso (quello che avevo accumulato rimpinzandomi verdure cotte negli ultimi tempi) e sono tornato ai miei 61 chili, che con menù come quello di oggi (circa 2500 calorie) fatico a difendere dal ribasso. Quindi non temere: ti posso confermare che di frutta e verdura crude è impossibile abbuffarsi, mentre delle stesse ci si dovrebbe saziare, questo sì, e tu ti stai avvicinando a questo obiettivo a grandi passi. Dovresti essere contenta di te stessa per come stanno procedendo le cose, e sgombrare il tuo cammino dal timore che tutta questa frutta ti possa fare del male quando invece è tutto ben di dio, è il tuo nutrimento e tu finora sei stata denutrita (perché le bombe caloriche che ti sparavi erano in realtà poverissime di nutrimento reale).
Un abbraccio, Arbor
P.S.
Scusami, Veggy, se invado il tuo campo per fare una richiesta a Ross0
Mi farebbe piacere che tu, Ross0, ci intrattenessi brevemente sul tema del metabolismo, un tema a quanto pare piuttosto cruciale nel funzionamento del nostro organismo (ruolo della tiroide e della glicemia del sangue, dunque del pancreas e delle ghiandole surrenali, conseguenze a lungo termine delle principali disfunzioni). Naturalmente solo per (molto) sommi capi (magari anche solo limitandoti a qualche riferimento bibliografico), senza entrare in dettagli tecnici per addetti ai lavori, per metterci in grado di capire un po’ meglio la chimica del corpo, come la chiami tu, e come regolarci di conseguenza nei nostri comportamenti. Naturalmente senza nessunissima urgenza, ma con tutto tuo comodo, non appena e se mai riuscirai a trovare un buco nella tua giornata fitta d’impegni. Se però ti sto chiedendo troppo, o comunque una cosa che non ritieni valerne la pena, dimmelo pure apertamente: quanto stai facendo per noi è già tantissimo e questo è certamente un di più. So che le sollecitazioni che ti stanno arrivando sono tante, la mia ovviamente è da mettere in coda.
Un abbraccio, Arbor

Avatar utente
ross0
Messaggi: 350
Iscritto il: mar apr 22, 2008 7:42 am

Re: DIETA DI TRANSIZIONE..indispensabile?

Messaggio da ross0 » mer ott 17, 2012 8:20 pm

Carissima Veggy!!!!!

Comincio a dirti che sei stata assolutamente BRA VIS SI MA...e corro subito avanti dicendoti che NON ti sei abbuffata, anche se capisco benissimo che tu possa sentirti cosi'...visto il trauma che hai vissuto per cosi' tanto tempo e che non si puo' cancellare in un giorno.

Sicuramente il lavoro che fai con il tuo terapeuta sarà un lavoro profondo e molto professionale...io da "mamma adottiva" vorrei tanto rimboccarci le maniche insieme e vedere di creare delle nuove associazioni nella tua mente. Il fatto di mangiare "giusto" (come hai mangiato oggi è un capolavoro e NON va vissuto con insoddisfazione, ma con autentico senso di trionfo) non puo' essere "oggi" vissuto senza angoscia, ma possiamo cominciare da oggi a percorrere una strada nuova, che, a piccoli passi, ti allontani sempre di piu' da questa fortissima associazione mentale con cui convivi da cosi' tanto tempo, ovvero CIBO=faccio schifo, non valgo nulla, sono uno zero, vorrei scomparire dalla faccia della terra, mi odio, sono una spazzatura...

Come già detto, sarebbe molto piu' facile fare davvero come gli elefanti, che portano i cuccioli e i feriti nel gruppo e stando insieme a loro simili, pieni di benevolenza e volontà di aiuto, cuccioli e feriti possono guadagnare ogni giorno forza e cancellare le brutte esperienze. Sarebbe bello se tu potessi stare con persone che ti possano dare "l'esempio" con amore e con desiderio di vederti felice, persone che mangino in modo sereno, abbondante (come vuole la natura, cosi' siamo stati progettati, per mangiare fino a sazietà e non per fare diete o "controllarci", se si mangiano i cibi giusti, cioè quelli naturali NON bisogna fermarsi prima di sentirsi sazi!!!).
Immagino ti piacciano molto gli animali, e potresti cominciare a pensarti come un piccolo elefantino che mangia con la sua mamma elefantina adottiva (che sarei io :D ). Potresti pensare che la mamma elefantina sarà molto orgogliosa della sua cuccioletta, se la cuccioletta riuscirà a mangiare tutta la pappa. Potresti pensare che la mamma elefantina ti farà mille grattini con la proboscide se vedrà che ti stai nutrendo bene...Potresti focalizzare l'immagine del tuo animale preferito che mangia e che sta bene, che mangia ed è positivo.

Puoi immaginare che il cibo di serie A ti renda "positiva" ad ogni boccone e abbia il potere di cancellare il passato, come una gomma da cancellare o una vernice biance e luminosa.

L'importante è che tu trovi delle immagini mentali che ti piacciano davvero e che tu le associ in modo ripetuto e continuo al cibo, come un lavaggio del cervello che ti fai da sola volontariamente. Immaginati come una pagina bianca e candida...
Trovo molto belle le riflessioni di Runner sul "potere" che si ha sul presente. Pensare di AVERE un potere è molto importante.
Prova ad associare il cibo di serie A all'idea di AVERE POTERE su te stessa, il POTERE DI CURARTI. E' molto importante costruire di giorno in giorno sempre piu' immagini positive da associare al cibo.

NON hai mangiato troppo!!! Hai mangiato giustissimo, hai fatto ultrastramegabene!!!!

Purtroppo a breve, non so in quanti giorni, c'è da aspettarsi che si affacci la detox. A parte i mal di testa, potrebbe arrivarti la nausea. In quel caso sarà saggio e opportuno aggiungere dei cibi cotti alla sera perchè non riuscirai a mangiare abbastanza cibi crudi, non ti andranno proprio, e poi, mangiando cibi cotti, terremo un po' a bada i sintomi della detox stessa. Ma per ora non preoccupiamoci di questo, te lo scrivo solo perchè è sempre positivo non trovarsi "impreparati" di fronte ai problemi. Ne riparleremo in dettaglio se sarà il caso e quando sarà il caso. :)

Ora vengo al quesito che poni: come mai non bevi e non fai pipi'?

Allora...è molto facile capire perchè non bevi, la frutta è stracarica d'acqua della migliore qualità, non serve bere se si mangiano tre chili di frutta. Se ne mangi meno di tre chili, berrai molto poco. Altro motivo per cui bevevi tanto è legato allo zucchero dei dolci che provoca una condizione simile al diabete, che ha appunto come sintomo tipico una sete continua (tentativo del corpo di diluire il sangue stracarico di zucchero).
Perchè non fai pipi'? E' una fase iniziale (per questo hai preso quei famosi 500 g dopo il primo giorno di crudo) legata alla tua non-alimentazione precedente. I dolci non contengono nutrienti, ma antinutrienti. Lo zucchero raffinato è uno dei piu' potenti demineralizzanti alimentari. Il tuo corpo ha ricevuto da due giorni molti sali minerali a cui non è abituato e le funzioni renali non hanno ancora preso a funzionare a dovere per ora. I sali minerali hanno trattenuto liquidi e il potassio non è riuscito a fare ripartire le funzioni renali per il momento. Perchè? Posso azzardare...perchè gli psicofarmaci hanno compromesso le tue funzioni renali (sob!!!!) e forse hai fatto uso di diuretici in passato ora sostituiti dai preparati omeopatici (che non prenderei piu', perchè impediscono al tuo corpo di riprendere la sua piena funzionalità, senza stimoli esterni, sono come le stampelle, se vuoi riprendere a camminare devi togliere le stampelle e rinforzare le gambe). Nel giro di poco pero', non preoccuparti, la frutta curerà questo problema e comincerai ad avere il problema opposto. Tutti noi crudisti abbiamo attraversato fasi di pipi' su pipi' su pipi', al punto da doverci alzare di notte piu' volte per andare in bagno. Questo comincerà anche per te, non ci si scappa. Quando accadrà, comincerai a notare che stai anche perdendo peso. Per questo non ha molto senso che ora tu ti pesi.

Ok, anche oggi per me il tempo è esaurito, scusami se sono cosi' di corsa e se nei prossimi giorni, fino al we, potrei rischiare di non riuscire a scrivere, ma domenica pomeriggio di sicuro trovero' tempo per essere qui...mi rende piu' tranquilla solo sapere che sarai in ottima compagnia di Arbor e degli altri "elefantini" del gruppo, non saprei immaginare compagnia migliore :-)

Ti do' mille proboscidatine piccola Veggy, tanti tanti barriti pieni di approvazione e di incoraggiamento, sei bravissima!!!!!!!
:) :) :) :) :) :) :) :) :) :) :) :) :) :) :) :) :) :) :)

Luna8
Messaggi: 318
Iscritto il: ven lug 27, 2012 6:02 pm
Controllo antispam: cinque

Re: DIETA DI TRANSIZIONE..indispensabile?

Messaggio da Luna8 » mer ott 17, 2012 9:24 pm

Da quando sono qui ho notato che diverse cose che vengono sostenute dagli "esperti", su cui all'inizio dubitavo considerandole troppo generalizzate, ho scoperto che sono giuste almeno per me, per gli altri non posso giudicare. Credo che sia veramente fondamentale limitare i grassi e muoversi!

Ho preso molto sul serio il consiglio di controllare il giusto apporto calorico, una cosa che sembra difficile per la maggior parte dei principianti, e ho cominciato a calcolare. Sarà perchè ero già sul percorso del crudismo, non avevo problemi a nutrirmi di grandi quantità di frutta, fatto sta che seguendo questo consiglio mi sono ritrovata a mangiare *troppo*!!! Non ho bisogno di 2000 calorie giornaliere con la vita che faccio. 1600, quelle che consumavo istintivamente, sono più che sufficienti. Quindi ho ridotto il consumo giornaliero, non calcolo più le calorie, e sto subito meglio. :)

Mangiare più del necessario mi ha portato ad abbuffarmi veramente di frutta. Ve lo assicuro, si può mangiare troppo anche sola frutta. Non ci si sente male come con i dolci, però, perchè è molto più facile da digerire. Troppo comunque non fa bene.

> Luna...credo abbia una totale avversione per controllare cio' che fa
> e affidi tutto il successo delle sue strategie al fatto di accettare con affetto e serenità
> anche le conseguenze degli eventuali errori alimentari, che molto probabilmente fa.

> A me sembra che il suo approccio vada bene per lei
> e si adatti meglio di altri approcci alle sue esigenze fisiche ed emotive.
> Ma è un approccio che odia le analisi e per questo evita le correzioni e rallenta le soluzioni.

Chi è senza peccato lanci la prima pietra!
In effetti cerco di liberarmi del controllo perchè l'ho praticato per anni e anni senza buoni risultati (anzi!). Controllare e analizzare tutto allontana da se stessi. In questo momento penso che per me sia più importante riavvicinarmi all'intuizione.

In realtà non so se faccio degli errori. Faccio certamente delle esperienze. L'esperienza di dare più importanza ai consigli degli esperti che sono esterni e non mi conoscono, che ai messaggi del mio corpo, restando all'interno del vegan crudismo a basso contenuto di grassi, mi ha dato più fiducia in me stessa, mi ha confermato la mia competenza e che è importante in prima linea dare ascolto a se stessi. Con questo non voglio dire di dare ascolto ai suggerimenti del diavoletto ...

Ho fatto anche l'esperimento di bere poco, avendo sentito che i seguaci della DEA non hanno bisogno d'acqua, visto che nella frutta e nella verdura sono contenuti liquidi a sufficienza. In effetti ho notato che da quando sono passata alla DEA bevo meno di prima. Da 2-3 litri sono passata a 1-1 1/2. Mi viene sete se non bevo, e poi fame, e finisco per mangiare troppo.

Quindi un paio di giorni fa ho deciso di smettere di annotare quello che mangio, e di bere quando ho sete. Avendo annotato tutto per più di un mese mi sono fatta un'idea delle quantità e della frequenza dei pasti e basta così. Comincio la giornata con un bel bicchiere d'acqua o due, convinta che aiutino ad espellere le tossine che ancora ci sono. Anche fra i pasti in genere bevo un bicchiere d'acqua. Anche quando sudo mi viene sete. Mi ricordo che nella mia prima fase di disintossicazione quando sono passata al crudismo "sotto i 42 gradi" (=più o meno ricco di grassi) bevevo molto, 3-4 litri d'acqua al giorno, me lo richiedeva il corpo. So anche di altri che hanno fatto quest'esperienza, con o senza il consumo contemporaneo di sale.

Per esperienza penso che il percorso giusto si possa trovare con le analisi o anche con l'intuizione, la guida interiore. Sinceramente non credo che ci siano scorciatoie, appunto per le questioni mentali a cui si riferivano Swami e Veggy. Per me non è importante prendere l'autostrada, posso andare benissimo anche sulla nazionale ...

Se il mio approccio va bene per me, può andare bene anche per altri ... Per questo lo scrivo, anche se sembra che non sia ben visto.

A te, Veggy, ripeto quello che ti ho scritto tempo fa e non so se hai visto.
"Per quanto riguarda le mie esperienze brevissime con il vegan-crudismo a basso contenuto di grassi, per ora vedo che cura meravigliosamente anche la mente. Le tentazioni sono molto meno forti, riesco a trattenermi facilmente. Le cose a cui prima pensavo di non poter rinunciare mi attraggono molto meno o non più. Sono più serena e riesco a stare periodi più lunghi senza mangiare. Mi sento anche più leggera, da subito. Se però una volta sgarro, ho bisogno di un paio di giorni per rientrare in questa pace, sia col corpo che con la mente.
Credo che sia molto importante anche il movimento."

Ti ringrazio per aver spiegato cosa succede in te. Conosco anch'io questi fenomeni, anche se più blandi, e credo proprio che sia difficile immaginarseli non avendoli vissuti.

Complimenti per essere riuscita a evitare i dolci ricorrendo alla frutta. Un passo veramente importante. Ti auguro di riuscire a continuare così.

Fra i miei cambiamenti recenti ho notato che non mi attraggono più le cipolle e l'aglio di cui prima facevo uso quasi giornaliero. La mia tesi è che questi appoggiano il processo di disintossicazione. Una volta che la quantità di tossine diminuisce, non sono più necessari e l'interesse sparisce. La mia tesi si basa sull'osservazione che mi attraevano dopo pasti cotti.

Noto con stupore e meraviglia che i cambiamenti succedono da sè.

Anche secondo me l'omeopatia diventa superflua seguendo questo tipo di alimentazione. Potresti continuare con le gocce ancora per un periodo di tempo finchè ti senti sicura, se preferisci così. Quelle poche gocce d'alcool non penso che siano compromettenti. Vedi tu, cosa ti sembra meglio.

A me piace immaginarmi che la frutta mi purifica il corpo, la mente, l'aura, tutto quanto. Di solito lo faccio in semi-meditazione.

Un salutone ... fruttuoso
Luna

Avatar utente
ross0
Messaggi: 350
Iscritto il: mar apr 22, 2008 7:42 am

Re: DIETA DI TRANSIZIONE..indispensabile?

Messaggio da ross0 » mer ott 17, 2012 10:34 pm

Wooops carissima Veggy, avevo dimenticato nell'immane fretta la tua richiesta riguardo al libro...ho trovato questo in italia:

http://www.macrolibrarsi.it/search/?search3=equilos

buona giornata piccola!!!

Arbor: purtroppo le mie letture sono molto banali, testi di medicina (fisio, anatomia, medicina generale), articoli del medical journal e varie riviste scientifiche, dialoghi con i vari specialisti del pancreas, con i terapisti Gerson, discussione delle cartelle cliniche di mia mamma...mia mamma ha sofferto di tumore al pancreas...non è proprio un caso che abbia letto al riguardo, ma io NON sono un punto di riferimento, solo una persona che si è scervellata a suo tempo per capire cosa fare di fronte a problemi che mi hanno letteralmente investito come un tir in corsa...e sia ben chiaro...non voglio spacciarmi per una persona competente su questi temi al riparo dall'anonimato su un forum...le mie magre e scarne competenze non sono certo in ambito medico, mi guadagno da vivere con altre competenze, qui assolutamente inutili...non potrei mai permettermi di spacciarmi per quello che non sono. SE pero' ti accontenti delle mie spiegazioni "livello Lego e pongo"(=molto discorsive e poco serie, tutte da verificare) posso raccontarti in breve quello che posso avere capito io (e potrei anche avere capito male) delle questioni appena riusciro'.

Luna: non so perchè tu scriva che le tue opinioni non vengono ben viste (esiste un'entità che distribuisce voti ai nostri interventi? se esiste quest'entità, per favore, mi spedisca fuori da questo forum)...tu arricchisci il forum con i tuoi contributi e fai benissimo a scrivere tutto quello che ritieni sia utile agli altri. Scrivi piu' che puoi. Sei sempre utile e interessante. Bravissima!

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: DIETA DI TRANSIZIONE..indispensabile?

Messaggio da arbor » gio ott 18, 2012 9:04 am

Credo che Luna si riferisca in particolare a me, quando ho accostato la sua posizione (opposta alla mia) al canto della sirena. Io sono affascinato dal canto delle sirene, e per nulla al mondo vorrei privarmene, ma so anche proteggermi dai suoi esiti, come si sa, non proprio benigni al momento giusto.
Io credevo, Luna, che fra di noi le cose fossero ormai chiare: tu difendi la bontà dell’istinto, che andrebbe il più possibile salvaguardato e valorizzato, noi invece (io perlomeno, ma credo anche altri) sosteniamo che l’istinto debba prima essere adeguatamente educato. Noi non veniamo da una società adamitica, dal paradiso terrestre, ma siamo il prodotto di una civiltà che ha assimilato abitudini alimentari (più in generale, uno stile di vita) molto malsane: la prima cosa da fare, dunque, è quella di correggere queste abitudini grazie ad una corretta educazione, che aiuti a rimettere il nostro istinto su una via più virtuosa, e sappiamo che questo richiede sforzi enormi e a volte perfino sovrumani. Legittima la tua posizione, che fai bene a difendere e a sostenere su questo forum arricchendolo con le tue argute argomentazioni e con le tue osservazioni critiche. Altrettanta libertà di argomentazione, però, devi concedere anche a noi, pure nei tuoi confronti. Solo così il confronto diventa “fair” (si scrive così?).
Se però non hai trovato affatto lusinghiero il mio paragone col canto della sirena, mi dispiace e me ne scuso, ma il mio intento era solo quello di parare il colpo dal tuo precedente intervento critico, che tuttavia rimane, ripeto, il benvenuto.
Ci mancavi ultimamente, Luna, sono felice di rivederti.
Un abbraccio, Arbor

Avatar utente
Veggy
Messaggi: 51
Iscritto il: dom set 30, 2012 11:00 am
Controllo antispam: cinque

Re: DIETA DI TRANSIZIONE..indispensabile?

Messaggio da Veggy » gio ott 18, 2012 10:07 am

Buongiorno Patatini!!! :lol:
..vi faccio subito subito l'aggiornamento del diario alimentare, così mi tolgo la SUPER ANSIA :shock:
Riscrivo quello di ieri con l'aggiornamento
Ore 9:00 => spremuta di 6 arance 700 ml + polpa
ore 11:00 => 1, 200 kg di cachi
ore 18:00 => 5 banane e 200 gr di prugnette secche (NON le comprerò più.. :oops: ) ù
ore 21:00 => 2 pesche 400 gr

OGGI:
ore 9:00=> spremuta di 5 arance 500 ml
ore 10:20 => 1kg di kiwi gialli :oops: :oops: :oops: :oops:
mi sento 1schifezza..ma come mai quando inizio a mangiare qualcosa di buono, non riesco mai a fermarmi?? :cry: e sono solo le 10:40...ho tanta paura. :cry: :oops:

Luna, ciò che hai scritto in passato l'avevo letto..ma ero ancora in un periodo di CONFUSIONE totale...quindi non riuscivo a risponderti. Grazie infinite dei complimenti. :D
E...credo che il mio istinto in questi anni, si sia andato a raggomitolare in qualche angolo del mio corpo, e stia aspettando che inizi a riprenderlo in considerazione. Per questo non so se sia molto il caso, almeno per i primi giorni, come è ora per me (sono solo al 4° giorno di crudismo! :P ), FIDARMI dell'istinto, perchè fosse per me non mangerei, oppure mi limiterei ad 1mela e 1insalata al giorno..finchè poi non crollo di nuovo!! :cry:
Il fatto che tu dica che ci si può abbuffare anche di frutta, mi fa crollare in un baratro profondissimo :cry:
Speravo e ci credevo davvero che con il crudismo non si potesse ESAGERARE..seguendo la regola del crudo 100%..e invece a quanto pare... non è così.
Ho ancora più paura ora... :oops: :cry:

Mia mamma elefantina ..sei 1amore davvero. :o
non so come farti arrivare quanto le tue parole mi stiano aiutando e mi spingano a tornare serena ogni volta che "mi sembra" di aver fatto "schifo"...come sono solita pensare di me! :cry:
Sei una piccola luce di speranza e coraggio sulla mia strada buia e piena zeppa di sassoni :roll: GRAZIE!!!
Per la detox, io non mi preoccupo sai? A me basta non avere crisi bulimiche di dolci, e per il resto sopporto tutto, perchè so che dopo spunterà di nuovo l'arcobaleno, e se qualche crisi, che sia nausea o vomito, o emicranie incredibili, o irritabilità..bè non mi importa. VOGLIO uscirne..con tutta me stessa e so che è la strada giusta..quindi sono pronta a prendermi tutte le "piccole" conseguenze. :mrgreen:

Ci hai preso pienamente: gli piscofarmaci mi hanno sballato TUTTO. Tanto che anche le analisi mi facevano risultare disidratata ..e io ho sempre bevuto non meno di 2,5 litri al giorno. :shock: Credo anch'io che sia una fase in cui il mio corpo si sta "rifocillando" diciamo, e quindi trattiene tutto per paura di non ricevere più nulla da 1giorno all'altro.
Oltretutto, proprio in questo ultimo mese, mi avevano prescritto un diuretico, il Moduretic, che danno agli ipertesi..proprio per "aiutarmi" a drenare i liquidi trattenuti dagli psicofarmaci. DANNI SU DANNI PROPRIO!! :x

E nooooooon scusarti del poco tempo che hai..stai scherzando??? Io sono già STRAfelicissima del tempo che mi dedichi...tanto che mi sento anche 1pò in colpa, per il portarvi via tempo prezioso che potreste impiegare per altro, invece che star dietro a me...:oops: ma sono felicissima sul serio! :mrgreen:

Arbor, GRAZIE, voglio crederci! Voglio farcela sul serio..e come vedi, sto sfidando me stessa e affrontando tutte le ansie e le paure che ho. Non preoccuparti, non hai invaso nessuno spazio "privato", qui ognuno può scrivere ciò che vuole..anche che ti è caduto 1capello, o che che stai per fare 1pisolino .. :lol:

UN GRAZIE SPECIALE...e 1bacione immenso :P

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: DIETA DI TRANSIZIONE..indispensabile?

Messaggio da arbor » gio ott 18, 2012 3:11 pm

Credo che Luna intendesse dire che, pur mangiando adeguati quantitativi di frutta, sia comunque possibile avere poi dei cedimenti nelle abbuffate, non però di frutta, ma di dolci e altra spazzatura; mentre continuo a non credere che ci si possa abbuffare di frutta. In tutti i casi, Veggy, chi meglio di te può smentire questa possibilità? Finora non si sei abbuffata, né hai avuto la tentazione di farlo, quindi siamo sulla buona strada, tieni duro, mi raccomando, fa in modo che non arrivi mai il giorno in cui tu mi debba smentire .
Stai andando alla grandissima, per oggi aspetto l’”abbuffata” (come viene comunemente chiamato il nostro pasto normale, che abbuffata non è affatto) di cachi; e poi le banane. E l’ananas?
Un abbraccio, Arbor

Rispondi