Il mio diario alimentare

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Avatar utente
sissy81
Messaggi: 1020
Iscritto il: gio ago 30, 2007 12:48 pm

Re: Il mio diario alimentare

Messaggio da sissy81 » gio ott 18, 2012 6:46 pm

Arbor mi ha preceduto :wink:
la mia è una dieta di transizione, ci sono varie forme di crudismo...è difficile arrivare a quella 100%...

oggi è andata meglio:
1 coffee
uva
3 banane
3 cachi piccoli
fichi secchi (di papà) troppi :)
6 datteri

e stasera ho riso con melanzane, con una ricetta bellissima, piena di spezie particolari, non vedo l'ora :P

oggi pom è successo quello che dice Marco (Urbici)..il mio corpo mi ha chiesto di muoversi!!...ero giù col cane ed ad un certo punto mi sono messa a correre con lui...pure sulle scale... :shock: :D

Avatar utente
VeganWay
Messaggi: 129
Iscritto il: mar ott 09, 2012 6:23 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Il mio diario alimentare

Messaggio da VeganWay » ven ott 19, 2012 1:04 pm

arbor ha scritto:Il vegan crudismo non prevede cibi cotti, neppure i cereali, ma è una disciplina non così semplice, cui in genere si arriva per gradi, attraverso una via di transizione, che prevede appunto un menù di transizione, in cui è ammessa una quota di cibi cotti, che saranno poi via via eliminati nel corso della fase di transizione. C’è anche chi dalla transizione non esce mai, ma si trova bene così, con un pasto o anche due cotti al giorno.
Quanto ai cereali, non sono affatto indispensabili, anzi molte persone (io per esempio) hanno problemi più o meno grandi di intolleranza con questo alimento. Tieni presente che i cereali sono un cibo altamente calorico, quindi sono importanti perché ci danno le calorie degli zuccheri. Ma si tratta di carboidrati complessi, che il nostro organismo deve trasformare in zuccheri semplici e solo a quel punto assimilabili dal nostro organismo(è appunto in questa trasformazione che avvengono quei problemi digestivi cui ti accennavo prima). E allora, perché non sostituire i cereali con la frutta, che contiene solo zuccheri semplici, immediatamente disponibili per il nostro organismo senza bisogno di laboriose digestioni (la frutta viene predigerita dal sole durante la sua maturazione)? Oltre tutto la frutta contiene tantissimi altri nutrienti, che i cereali (cotti) non hanno o, se in parte li avevano, li hanno persi nella micidiale cottura. In natura, nessun essere vivente cuoce il suo cibo, eppure diventa adulto e sta benissimo; l’uomo moderno invece è sempre malaticcio, vuoi vedere che questo ha molto a che vedere con la cottura dei cibi?
Benvenuta, ciao Albor
Chiarissimo, grazie Arbor.
Allora sono in una dieta di transizione.. Ora tornando dal lavoro mi sono fermata a prendere frutta e verdura da mangiare al posto della pasta, effettivamente sto meglio quando mangio un insalatona o una bella macedonia.
E' pazzesco, se passare in una settimana da onnivora a vegana senza problemi mi aveva colpito, mangiare tanta frutta e verdura avendo eliminato del tutto il caffè (dopo anni di dipendenza-mania) e avere più energia di prima mi spiazza :D
Chiedo scusa a sissy81 per "l'interruzione" e la ringrazio insieme al suo diario per avermi ospitato :)

Avatar utente
sissy81
Messaggi: 1020
Iscritto il: gio ago 30, 2007 12:48 pm

Re: Il mio diario alimentare

Messaggio da sissy81 » ven ott 19, 2012 2:19 pm

VeganWay ha scritto: Chiedo scusa a sissy81 per "l'interruzione" e la ringrazio insieme al suo diario per avermi ospitato :)
figurati, è stato un piacere :wink:

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Il mio diario alimentare

Messaggio da arbor » sab ott 20, 2012 11:36 am

Complimenti VeganWay. In genere la transizione prevede tre tappe fondamentali, per un vegano. La prima tappa è l’introduzione della colazione di frutta (e di un altro paio almeno di spuntini di frutta nel corso della giornata) e in una migliore organizzazione dei due pasti principali (megainsalatona seguita dal pasto cotto, che può essere di cereali, di legumi, di verdure cotte - patate -, di castagne, di frutta cotta - banane); la seconda tappa prevede la sostituzione di uno dei due pasti principali cotti col pasto di frutta cruda; la terza e ultima tappa è l’eliminazione totale del pasto cotto (al limite si conserva saltuariamente il pasto cotto di sole verdure o di sola frutta in particolare banane). L’importante, quale che sia lo stadio in cui ci si trova, è di non andare mai in deficit calorico. L’attenzione alle calorie deve poi accompagnarsi al rigoroso controllo dei grassi, che non dovrebbero mai superare il 10% (15% massimo) delle calorie complessive: una regola, questa, che è facile applicare col menù crudista (basta stare un po’ attenti), molto più difficile, per non dire impossibile, coi pasti cotti.
In bocca al lupo. Arbor

Avatar utente
VeganWay
Messaggi: 129
Iscritto il: mar ott 09, 2012 6:23 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Il mio diario alimentare

Messaggio da VeganWay » mar ott 23, 2012 12:36 pm

arbor ha scritto: L’importante, quale che sia lo stadio in cui ci si trova, è di non andare mai in deficit calorico. L’attenzione alle calorie deve poi accompagnarsi al rigoroso controllo dei grassi, che non dovrebbero mai superare il 10% (15% massimo) delle calorie complessive: una regola, questa, che è facile applicare col menù crudista (basta stare un po’ attenti), molto più difficile, per non dire impossibile, coi pasti cotti.
In bocca al lupo. Arbor
Grazie davvero Arbor.
L'aspetto calorie, grassi, non abbondare ma evitare deficit.. quello è un casino. Non so nemmeno come iniziare a fare due conti, ma appena ho due minuti di tempo mi ci tuffo.. le calorie di cui ho bisogno dipenderanno dalla mia "costituzione" immagino..

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Il mio diario alimentare

Messaggio da arbor » mar ott 23, 2012 3:41 pm

Tieni conto che il nostro fabbisogno calorico medio si colloca in genere fra le 2000 e le 3000 calorie: per un suo calcolo un po’ più preciso puoi fare una ricerca su google impostando “calcolo fabbisogno calorico” o qualcosa di simile. Poi, una volta calcolato il fabbisogno, bisogna rispettarlo, anche se non maniacalmente, e questo richiede un controllo puntuale delle calorie assunte col menù: controllo che puoi fare ad esempio scaricando l’utilisima tabella delle calorie/grassi che trovi sul sito del nostro moderatore Marco Urbisci (http://www.dietaenergiaalta.com): è un operazione semplicissima, molto istruttiva, e spesso veramente sorprendente. Si scopre così di essere spesso fortemente deficitari sotto il profilo calorico (col risultato di essere continuamente soggetti ad attacchi disordinati di fame), e di essere gravemente sbilanciati nell’assunzione dei grassi, con percentuali ben al di sopra del 15%. Scoprirai inoltre che, per rispettare la regola aurea del 80/10/10, la dieta dovrà gioco forza basarsi principalmente su frutta e verdura, frutta in particolare, per il suo discreto apporto calorico, e che, fra un frutto e l’altro ci possono essere vistose differenze. Frutti calorici sono ad esempio le banane, i cachi, i fichi, l’uva, il mango: con un chilo di banane, uno di cachi e uno di arance sei a circa 2000 calorie. Per avere le stesse calorie con le mele, o altri frutti, dovresti mangiarne 5 chili, un’impresa: ecco perché noi prediligiamo i frutti più calorici, perché oltre ad essere particolarmente buoni ci aiutano pure a soddisfare più agevolmente il nostro fabbisogno calorico. Tieni anche presente che la verdura è scarsamente calorica: 1 chilo di verdura fornisce circa 200 calorie, cioè pochissimo. Frutta e verdura contengono pochissimi grassi, diciamo intorno al 5%; per arrivare al 10% ideale ne manca solo un altro 5%, che su 2000 calorie significa 100 calorie in tutto : se consideri che un cucchiaio d’olio sono 130 calorie circa, questo ti dà l’idea di quanto sia difficile rispettare la quota del 10% di grassi. Sembrano cose molto studiate e artificiose, ma funzionano, e, una volta che si conoscono, sono anche facili da controllare (anche se poi fra il dire e il fare ci corre una bella differenza, ma questo è un altro paio di maniche, l’importante intanto è conoscere come stanno le cose).
In bocca al lupo. Arbor

Avatar utente
sissy81
Messaggi: 1020
Iscritto il: gio ago 30, 2007 12:48 pm

Re: Il mio diario alimentare

Messaggio da sissy81 » mer ott 24, 2012 10:20 am

oggi:
09:30 spremuta di 3 arance
11:00 tè con biscotti privolat (100gr= 500 Kcal)

Avatar utente
VeganWay
Messaggi: 129
Iscritto il: mar ott 09, 2012 6:23 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Il mio diario alimentare

Messaggio da VeganWay » mer ott 24, 2012 1:00 pm

arbor ha scritto:Frutta e verdura contengono pochissimi grassi, diciamo intorno al 5%; per arrivare al 10% ideale ne manca solo un altro 5%, che su 2000 calorie significa 100 calorie in tutto : se consideri che un cucchiaio d’olio sono 130 calorie circa, questo ti dà l’idea di quanto sia difficile rispettare la quota del 10% di grassi.
Se assumo ipoteticamente 2000 calorie, 200 circa devono essere grassi ( veramente pocchissimi!) ma il 10% di 2000 calorie a quanti grammi di grassi corrispondono? Pochi grassi e tanta matematica :cry: ahahah

Avatar utente
marco'72
Messaggi: 269
Iscritto il: gio ott 13, 2011 2:16 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Il mio diario alimentare

Messaggio da marco'72 » mer ott 24, 2012 3:31 pm

VeganWay ha scritto:
arbor ha scritto: Se assumo ipoteticamente 2000 calorie, 200 circa devono essere grassi ( veramente pocchissimi!) ma il 10% di 2000 calorie a quanti grammi di grassi corrispondono? Pochi grassi e tanta matematica :cry: ahahah
Un grammo di grasso puro (tipo olio) fornisce 9 calorie, quindi circa 22 grammi o 4-5 cucchiaini :D

Avatar utente
sissy81
Messaggi: 1020
Iscritto il: gio ago 30, 2007 12:48 pm

Re: Il mio diario alimentare

Messaggio da sissy81 » mer ott 24, 2012 7:24 pm

sissy81 ha scritto:oggi:
09:30 spremuta di 3 arance
11:00 tè con biscotti privolat (100gr= 500 Kcal)
14:00 3-4 banane
20:30 insalata +verdure cotte (patate, funghi)

Avatar utente
VeganWay
Messaggi: 129
Iscritto il: mar ott 09, 2012 6:23 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Il mio diario alimentare

Messaggio da VeganWay » gio ott 25, 2012 12:49 pm

marco'72 ha scritto: Un grammo di grasso puro (tipo olio) fornisce 9 calorie, quindi circa 22 grammi o 4-5 cucchiaini :D
Grazie, nozione fondamentale

E le proteine da dove si pescano? Oggi mi sono sentita dire che una dieta crudista non mi permetterà di svilupparmi bene (ho già 21 anni fra l'altro) perchè mancano un sacco di nutrienti fra cui le proteine. Premesso che i tanti pareri di chi poco sa non mi affascinano particolarmente, la questione proteine mi ha lasciato il dubbio..

Avatar utente
flib
Messaggi: 335
Iscritto il: mar giu 29, 2010 4:33 pm
Controllo antispam: cinque
Località: MISINTO MB

Re: Il mio diario alimentare

Messaggio da flib » gio ott 25, 2012 1:43 pm

Prova a leggere, e a far leggere, questo articolo:

Il mito delle proteine

A chi ti ha chiesto dove prendi le proteine puoi chiedere se lui per costruire una casa preferirebbe comprare i mattoni (mangiare alimenti ricchi di amminoacidi), oppure comprare una casa da smontare per "estrarre" i mattoni necessari per la costruzione (mangiare alimenti proteici). :wink:

Avatar utente
sissy81
Messaggi: 1020
Iscritto il: gio ago 30, 2007 12:48 pm

Re: Il mio diario alimentare

Messaggio da sissy81 » gio ott 25, 2012 5:46 pm

...ma si parla di tutto tranne della mia alimentazione qui? :roll: : :twisted:

oggi:
col: spremuta di 3 arance
sp1: 4 clementine, 2 perette piccole, caffè lungo
pr: avanzo pasta col pesto di ieri, avanzo patate e funghi di ieri
sp2: 1 dek, 2 banane

Avatar utente
ross0
Messaggi: 350
Iscritto il: mar apr 22, 2008 7:42 am

Re: Il mio diario alimentare

Messaggio da ross0 » gio ott 25, 2012 7:49 pm

Ciao Sissy :)

Beh...credo che tu possa vedere da sola che stai mangiando pochino, le calorie sono molto poche. Di molto buono vedo che comunque fai la spremuta e mangi qualche banana. Forse ora potresti aumentare di un frutto la tua dose quotidiana per cominciare. Vediamo come va cosi', aumentando di almeno un frutto.

Non insisto a dirti che il caffè potresti cominciare magari a berlo non tutti i giorni. C'è il the verde che comunque è meno tossico e tiene svegli e attivi, pur non essendo ovviamente "consigliabile" a fine percorso. Magari potresti alternarli e qualche giorno magari bere solo caffè di cereali.

Come ti senti?
io se mangiassi cosi' poco sarei sempre affamata, tu ti senti sazia?

In ogni caso penso che tu sia molto brava, continua a impegnarti e a cercare di fare qualche piccolo passo in avanti :)
Bacioni!!!!

Avatar utente
sissy81
Messaggi: 1020
Iscritto il: gio ago 30, 2007 12:48 pm

Re: Il mio diario alimentare

Messaggio da sissy81 » gio ott 25, 2012 7:52 pm

sissy81 ha scritto:...ma si parla di tutto tranne della mia alimentazione qui? :roll: : :twisted:

oggi:
col: spremuta di 3 arance
sp1: 4 clementine, 2 perette piccole, caffè lungo
pr: avanzo pasta col pesto di ieri, avanzo patate e funghi di ieri
sp2: 1 dek, 2 banane
cena: insalata di finocchi, Raw tabbouleh, spinaci (cotti)

Rispondi