Gioie e dolori di una nuova crudista

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da arbor » mer nov 07, 2012 8:30 am

Vedi qui un fruttariano che fa sport di forza: http://www.fruttalia.it/forum/viewtopic.php?f=8&t=820 (ci sono anche le sue fotografie di "prima" e "dopo" la dieta fruttariana. Ho chiesto anche conferma a Davide Bertinetto (quello del metodo Matevo) se non faccia uso, come immagino, di integratori proteici, vediamo come mi risponde. Ciao, Arbor

Luna8
Messaggi: 318
Iscritto il: ven lug 27, 2012 6:02 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da Luna8 » mer nov 07, 2012 8:50 am

Ciao Zucchina,

non ho ancora ricercato la faccenda del mio fabbisogno calorico in diverse fonti ma supponevo che ci fossero opinioni diverse anche qui, come testimoni tu. Grazie. Un motivo in più per me per ascoltare il mio corpo più dei consigli degli altri. :D

Il Dr. Douglas Graham è un esperto di sport, magari potresti chiedere direttamente a lui. Il forum a cui partecipa si chiama VegSource ma ha anche una pagina sua propria.

Per quanto abbia capito io, sulla questione delle proteine c'è una grande varietà di opinioni. Graham porta l'esempio degli elefanti. Sono gli animali più forti e muscolosi e non assumono certamente degli integratori di proteine. I muscoli se li fanno con le foglie, che non hanno un alto contenuto proteico ...

Un salutone
Luna

Avatar utente
marco urbisci
Messaggi: 235
Iscritto il: mer nov 02, 2011 11:10 am
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da marco urbisci » mer nov 07, 2012 11:45 am

Ciao Zucchina… ho provato a calcolare approssimativamente il tuo fabbisogno calorico: circa 2000 calorie. Potresti provare a stare un po’ al di sopra, tipo 2300 calorie, per qualche settimana e vedere che riscontro hai.

Per quanto riguarda gli integratori, proteine di canapa comprese, non sono informato, perché ho scelto da tempo la direzione di nutrirmi secondo la dieta specifica per la nostra specie, senza ricorrere a nutrienti “isolati”, che il più delle volte non fanno niente, se non danni, visto che sono stati separati dalle altre sostanze presenti nel “pacchetto originario” con cui Madre Natura ce li propone, e che agiscono in sinergia tra loro, con il rischio di causare pericolosi eccessi di alcuni o critiche deficienze di altri, e conseguenti alterazioni organiche, disturbi renali, allergie, ecc.

Un’altra cosa: ma tu stai seguendo un’alimentazione vegana-crudista a basso contenuto di grassi (entro il 10%)? Perché se non ti sei monitorata sui grassi, e sei in eccesso, potrebbe anche essere che la diminuzione di prestazione sia dovuta proprio ad essi.

E, ancora, è possibile che tu sia andata in “super-allenamento”? Quando questo accade possono occorrere settimane prima di ristabilirsi, con conseguenze quali “vistosi” cali di prestazione.

Per quanto riguarda l’aumento di grassi al 15%, penso che esso potrebbe più che altro contribuire a raggiungere più facilmente il tuo fabbisogno calorico, mentre la forza vera e propria deriva dal corretto allenamento (e giusto recupero e alimentazione).

Tieni presente che i culturisti assumono moltissime proteine ignorando che gran parte di esse vengono comunque tramutate in carboidrati (con gravi danni per l’organismo), ed inoltre le consumano cotte (quindi denaturate e parzialmente o totalmente non assimilabili), dimostrando così che il fabbisogno proteico è effettivamente minore.

Il fatto che non esistano atleti di forza che siano frugivori potrebbe anche voler dire (è un’ipotesi) che nessuno di loro ha ancora sperimentato questo regime alimentare.

Un abbraccio :D
Marco Urbisci

Avatar utente
zucchina
Messaggi: 19
Iscritto il: ven apr 13, 2012 9:30 am
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da zucchina » mer nov 07, 2012 12:34 pm

Arbor gentilissimo, grazie mille! Mi sono vista i link ed in effetti sono molto interessanti. Dalle foto si vede che il suo grande cambiamento è avvenuto in primis modificando il tipo di allenamento. Poi diventando crudista però non ha perso forza, anzi l'ha aumentata, che è proprio quello che interessa a me.
Da quello che ho potuto capire il suo metodo si avvicina abbastanza al mio allenamento che ruota su 3 esercizi principali: squat, panca e stacco. Più esercizi accessori tipo appunto le trazioni e altri esercizi con i manubri. Boh forse semplicemente sono io una patata lessa e non sono fatta per questo sport :lol:

Luna grazie, vado a dare un'occhiata a quel forum. Ieri sera vagavo su forum americani dove in effetti si parla di più di questo argomento e qualcosa ho trovato ma in effetti molti integrano ( del resto gli americans senza integratori non ci sanno stare) oppure esagerano con noci e semi. Ho trovato solo un ragazzo su 30bananasaday.com che segue la dieta 80/10/10 e si allena con i pesi ottenendo buoni risultati. Del resto uno è meglio di niente, e con quello postato da Arbor fanno già due :P

Marco allora provo ad aumentare un pò le calorie, i grassi li controllo, sempre intorno al 10% e se sforo non supero comunque mai il 15.
Sovrallenamento non direi, anche perché non faccio altri sport. Boh forse devo solo essere paziente ed aspettare, forse il mio organismo si deve adattare a fare quello che faceva prima ma con un cibo nuovo.

Grazie mille a tutti, diciamo che mi do un paio di settimane di prova e vediamo come va, vi tengo aggiornati. :D

Avatar utente
zucchina
Messaggi: 19
Iscritto il: ven apr 13, 2012 9:30 am
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da zucchina » lun nov 12, 2012 9:21 pm

Ok, ho fatto gli esami del sangue e ho l'azotemia bassa. Va male? Va bene? Devo preoccuparmi?

Avatar utente
marco urbisci
Messaggi: 235
Iscritto il: mer nov 02, 2011 11:10 am
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da marco urbisci » mar nov 13, 2012 10:53 am

Ciao Zucchina... quanto bassa?

Marco Urbisci

Avatar utente
zucchina
Messaggi: 19
Iscritto il: ven apr 13, 2012 9:30 am
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da zucchina » mar nov 13, 2012 11:29 am

12mg, il range è 15/50

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da arbor » mar nov 13, 2012 1:02 pm

Io non mi preoccuperei: può voler dire un consumo di proteine più basso di quello considerato come normale nella dieta occidentale, il che è augurabile se si dà credito alla dottrina igienista, la quale raccomanda un dosaggio di proteine men che dimezzato rispetto alla dottrina ortodossa.

Avatar utente
marco urbisci
Messaggi: 235
Iscritto il: mer nov 02, 2011 11:10 am
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da marco urbisci » mar nov 13, 2012 5:48 pm

Ciao Zucchina... aggiungo a quanto detto da Arbor, su cui concordo, che anche i miei valori sono di 0,12 g/1000ml e che il laboratorio di analisi al quale mi sono rivolto riporta come valori di riferimento 0,10- 0,50. Quindi siamo entrambi nel range previsto.

Un abbraccio :D
Marco Urbisci

Avatar utente
zucchina
Messaggi: 19
Iscritto il: ven apr 13, 2012 9:30 am
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da zucchina » mer nov 14, 2012 9:20 pm

Grazie ragazzi. Ormai vado in paranoia per tutto, è assurdo perché io so che questa è la scelta giusta, lo sento. Ma poi è così difficile confrontarsi con gli altri che inevitabilmente ti lasci condizionare.
Comunque questa settimana ho sgarrato troppo, mi sento gonfissima e ho litri di ritenzione idrica :x per non parlare del risveglio la mattina. Ad esempio se a cena mi mangio una pasta, o una pizza, la mattina dopo mi sveglio con il naso chiuso, starnutisco per ore e mi soffio in continuazione il naso. Pazzesco! E io lo so che è stata la pasta della sera prima, troppe volte è successo per essere solo una coincidenza. Ma vallo a spiegare alle persone che il cibo sbagliato crea tutto quel muco!
E pensare che una volta credevo fosse normale svegliarmi tutta congestionata, è la polvere, mi dicevo..... :roll:

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da arbor » gio nov 15, 2012 8:00 am

Se ti può consolare, Zucchina, io ci ho messo anni a capire e a convincermi che i cereali non facevano per me, che mi mettevano in uno stato di detox permanente, incollandomi l’intestino. D’altra parte non è facile liberarsi dalla buona reputazione di cui godono, anche presso molte scuole igieniste (per tutte, quella di Vaccaro), per non parlare poi della dipendenza che essi creano e quindi della vera e propria guerra che ciascuno di noi deve personalmente ingaggiare per liberarsene. Altro fronte di lotta è quello sociale, di cui ti lamenti ma su cui puoi fare ben poco, se non cercare di difenderti alla meno peggio, ricorrendo a qualche astuzia (io al ristorante cerco di cavarmela con le verdure cotte e crude, ma ammetto che è dura, perché spesso il locale non è attrezzato per questi piatti) oppure con qualche compromesso (onestamente non è la pizza che mangiamo una volta al trimestre a compromettere la nostra salute, anche se ne faremmo volentieri a meno, ma insomma non è la fine del mondo). Sono comunque convinto che la vera guerra contro i cereali la combattiamo e la vinciamo sul nostro fronte personale, privato, dentro la nostra testa e dentro le nostre mura domestiche: il fronte esterno è tutto sommato secondario, se siamo sicuri di noi stessi, anche gli altri finiscono per accettarci così come siamo (anzi qualche volta rischiamo pure di fare qualche proselito).
Ciao, Arbor

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da arbor » gio nov 15, 2012 3:40 pm

Ci ho messo anni, intendo dire, da quando ho imboccato l'igienismo; gli anni precedenti, ovviamente, non li considero neppure

Avatar utente
ciclope
Messaggi: 7
Iscritto il: mar lug 10, 2012 7:17 am
Controllo antispam: cinque
Località: Bologna

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da ciclope » ven nov 16, 2012 12:48 pm

Ciao mi chiamo Massimo e da un po' di tempo che ho iniziato ad intraprendere il cammino verso il vegancrudismo, volevo dare una una mia esperienza diretta a Zucchina riguardo al suo approccio agli esercizi di forza con la nuova dieta.
Ho iniziato all'inizio dell'estate ad eliminare dalla mia alimentazione il più possibile tutto quello che non fosse frutta e verdura, poi dal 1 settembre mi sono deciso di elimanare tutto, perchè a stare su due staffe non era una situazione sostenibile ne fisicamente sia psicologicamente, senza a starti spiegare problematiche sia di dextor che sociali e per arrivare al punto di tuo interessa; io tra le tante attività fisiche pratico acrobalance (per tirarla breve facciamo delle figure acrobatiche a due o più) e faccio il porter (sono quello di sotto quindi tengo in volo una o più persone con le gambe o con le braccia), a metà settembre mi sentivo pieno di energie e non vedevo l'ora di rincontrare i miei amici per riprendere allenamenti di questa bellissima disciplina, sono partito in tromba e il mio compagno si è lasciato subito nelle miei braccia che purtroppo non l'hanno retto e me lo sono visto crollare addosso :cry: con mia grande delusione... perchè proprio come te tengo alla mia salute, ma vorrei aumentare le mie prestazioni atletiche. In realtà mi sono subito rincuorato dicendomi che in questa fase di transizione i miei muscoli si stanno depurando se non addirittura ricostruendo con la nuova alimentazione che gli sto dando e così infatti è almeno per me, anche se per una purificazione completa ci vorrà più tempo, ora sto recuperando la forza e non ho più queste problematiche, anzi riesco a spingere di più. Quindi a parer mio è normale un calo di prestazioni (come è normale un calo di "salute" dato dalla dextor) in transizione verso al crudismo.
Un caloroso abbraccio a tutti
:D

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da arbor » mer nov 28, 2012 11:04 am

Non so che dire, Ross0, mi sento un po’ disorientato. Non so se la tua assenza dal forum sia solo temporanea, dovuta solo alla particolare intensità dei tuoi molteplici impegni, lavorativi e familiari, che so essere molto pressanti, o se invece alla conclusione di una storia, quella della tua partecipazione a questo forum, come peraltro già in qualche modo da te stessa ultimamente preconizzato. Nel primo caso, ci basterà aspettare momenti per te migliori e più rilassati per godere di nuovo della tua presenza. Nel secondo, si tratterebbe non più di una parentesi ma di un distacco definitivo, che dovremo in qualche modo metabolizzare sia pure molto a malincuore: diciamo che questo rientra nell’ordine naturale delle cose, che infatti hanno un loro decorso e una loro conclusione. Un decorso che è stato molto ricco e intenso, costituito dalle tue lucide analisi e dai tuoi calorosi suggerimenti e incoraggiamenti, traboccanti di un’intelligenza e di un’umanità davvero speciali e molto apprezzate dagli ospiti del forum. Ma che ora è giunto al suo capolinea. Per quel che riguarda in particolare il nostro rapporto, Ross0, posso dire che è stato molto positivo e molto bello. Positivo perché mi ha illuminato e guidato nel mio percorso igienista nella cruciale e non facile prova della liberazione dalla dipendenza dai cereali, che rappresenta in genere l’ostacolo più ingombrante per un igienista in fase di transizione. Molto bello perché questo percorso l’ho compiuto con la tua premurosa, vivace e intelligente assistenza. Ho avuto così modo di conoscerti un po’ più a fondo, fino quasi a familiarizzare con te. La cosa straordinaria è che mi sono trovato in sintonia praticamente perfetta con te: un’esperienza che mi è capitata forse un paio di volte nella mia vita, che non per niente hanno lasciato un segno profondo dentro la mia anima (sì, anche questi rapporti, cui pure tenevo tantissimo, sono per qualche ragione purtroppo finiti, travolti dal fluire incessante degli avvenimenti, del tutto incurante dei nostri desideri ).
Sia quel che sia, sappi comunque che il mio desiderio è che il nostro rapporto possa comunque avere un seguito: spero che riusciremo a trovare la forma più adatta per tener vivo il contatto, che sia di tuo gradimento e compatibile con i tuoi difficili impegni.
Un abbraccio fortissimo.
Arbor

Rispondi