Gioie e dolori di una nuova crudista

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da arbor » mer set 12, 2012 3:31 pm

Se la verdura ce la producessimo a casa nostra, forse avremmo meno orrendi capannoni e l'Andalusia non rischierebbe di finire sotto la plastica. Vorrei anche ricordarti che gli alberi da frutto non possono soffrire la plastica, e dovrebbero essere loro a fare la parte del leone.

(Chiedo scusa del mio precedente messaggio, postato nel luogo sbagliato)

Avatar utente
ross0
Messaggi: 350
Iscritto il: mar apr 22, 2008 7:42 am

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da ross0 » sab set 22, 2012 3:35 pm

Ciao Luna,

comincio da due cose, che non hanno a che vedere con la tua replica, ma che volevo comunicarti. La prima: volevo segnalarti una pagina vegana di ricette di un'amica, la bravissima Mariagrazia, che come te è una linguista e mi sembra abbia molti punti in comune con te, spero la sua pagina ti possa piacere, lei partecipa a riviste sulla filosofia ecozoica e gestisce questa pagina basata sulla cucina ecozoica http://www.cucinaecozoica.it

Se non vado completamente errato tu scrivevi di avere cereali in casa e farfalline varie che vivono alle spese dei cereali e chiedevi cosa fanno gli altri vegani al riguardo.

Io, ai tempi del mio veganesimo classico, con tanti cereali in casa, avevo risolto il problema facendo un consistente acquisto di barattoli di metallo con coperchio che chiudeva bene (anche di vetro vanno benissimo) e ci ho messo dentro tutti i sacchetti o i cereali che comperavo. Se proprio in un barattolo trovi insetti diventa molto semplice semplicemente mettere il contenuto con i suoi abitanti in un posto all'aperto dove non ti nuociano piu', a tua discrezione. Penso che parte delle larve verranno uccise se metti tutto nella spazzatura. Cosa farne sta al tuo livello di "veganesimo". In ogni caso non avrai piu' insetti per casa. Riguardo ai parassiti dei vestiti, pure io sono una di quelle che con la lavanda ha sempre avuto zero invasioni. Purtroppo al riguardo non so dire nulla di nuovo.

Provo a cercare di dare qualche chiarimento, su alcuni punti segnalati da te.
Ti ringrazio per la tua testimonianza di crudista “a lungo termine” (quanto?). Mi fa piacere che col tempo tu sia diventata meno delicata. Da altre persone ho sentito che diventano più sensibili senza essere per forza più delicati ma notando che qualcosa non è “perfetto” lo evitano. Ci saranno differenze individuali ...

> Certo il mio livello di energia e benessere ne patiscono,
> quindi al limite penso "uffa, sto tanto bene mangiando la mia frutta,
> perchè mi tocca di mangiare questi "refusi"? pazienza",
> ma il corpo non si ribella piu'.

La domanda sul livello di energia l’ho fatta anche a Marco. Un paio di settimane fa ho incontrato un amico che ha seguito i consigli di Graham per un paio d’anni (dopo alcuni anni di crudismo generale 100%) e poi ha deciso di ricominciare a cucinare. (Che delusione per me!!! Sono alla ricerca di “buoni esempi” e pensavo che lui fosse uno di questi.) La sera mangia verdura cotta (senza sale e senza olio), prova a mangiare di tutto occasionalmente, anche carne, e dice che il livello di energia rimane. Anche lui è un tipo sportivo con un lavoro di attività fisica. (Anche lui come Marco, non come me ) Forse mantiene il livello di energia perchè non pensa “mi tocca ...” ma lo fa con piacere ... ???
non sono crudista di lunga data (saranno circa 3 anni, boh, ho perso il conto), sono solo uscita dalla dipendenza da cotto e non ci vuole tutto sommato cosi' tanto tempo, Marco è l'unico riferimento, Arbor sicuramente è un pilastro, se io do' "consigli" a lui, dipende solo dal fatto che lui si relaziona volentieri anche con persone di minore esperienza.

Certamente io sono diventata molto molto molto meno delicata dopo circa due anni di crudismo, ora, dopo cibi di serie B, ho pochi sintomi e onestamente non sono troppo spiacevoli. Spesso semplicemente vado molto di piu' al bagno, ma senza che questo mi dia problemi veri, non ho dolori, nè mi sento "male". Oppure noto ad esempio che mi puzzano terribilmente i piedi. oppure mi trovo i capelli sporchi, uno sfogo all'angolo sinistro della bocca...ma tutte cose di nessun vero disturbo, che in pochissimo passano, o si minimizzano con una bella doccia.

A me piace moltissimo fare attività fisica, anche se non sono certo un'atleta. E' uno dei grandi piaceri della vita. Senti la vita pulsare dentro di te, respiri a pieni polmoni, ti accompagna un grande benessere (endorfine in circolo). Ti fa sentire davvero "grata" (ti piacerebbe di sicuro). E' bellissimo.
Certo INIZIARE è difficile, perchè prima di arrivare ad essere sufficientemente allenati, devi superare una fase di qualche mese, in cui fare attività fisica è solo sinonimo di fatica. Ma è una fase passeggera. Poi arriva il piacere. Ed è un piacere profondo e duraturo. Ho iniziato relativamente tardi in età, ma la costanza per fortuna è una delle mie poche "doti naturali" e quindi, superata la china della fatica, ho ricevuto davvero abbondanti ricompense in termini di benessere psicologico.
Posso solo confermarti che chiunque, anche la persona piu' pigra o piu' impegnata, puo' fare un po' di attività fisica traendone grande piacere. Non per nulla la natura ci ha regalato le endorfine, prodotte massivamente dal corpo durante una bella corsetta o una bella lezione di danza. Le endorfine ti motivano tantissimo e tutto diventa facile facile facile, superata la fase iniziale, che bella e piacevole certo non è, soprattutto se da sempre non se ne ha l'abitudine. Magari comincia qualche corso di danza, la musica è un potente seduttore. Poi potrai cominciare un po' di jogging molto leggero, alternato a semplice camminata in un bel parco, visto che vivi in città. Sono solo suggerimenti, non so bene come sia la tua vita, ma di certo posso dirti che anche tu potresti prendere gusto alla cosa.
Quando hai ospiti gli offri quello che mangi tu? Se ho ben capito vivi da sola, quindi probabilmente non hai il problema delle persone in casa che non condividono la tua alimentazione. E come la prendono? Apprezzano il crudo semplice?
A chiunque offro quello che vuole, quindi non sono molto originale e quindi nemmeno molto "vegana fedele alla linea", non ho nemmeno ancora buttato tutte le cose in lana, eppure mangio vegano da lungo tempo. Mia mamma ha vissuto con me tutta la fase del suo tumore e quando è arrivata da me non era certo vegetariana o vegana, ho comunque condiviso la vita in lunghi periodi della mia vita anche con altre persone. Ho sempre cucinato le mie cose a parte, non è mai stata gran cosa. Da crudista va anche meglio, per ovvie ragioni, visto che per me non devo preparare praticamente niente. Se capita che mi si chieda di cucinare vegano, lo faccio volentieri, ma non faccio quasi mai "ricette crudiste".
Mi hai chiesto anche se il crudo semplice viene apprezzato come inizio pasto: grosso modo si'. Noto che i "normali" assaggiano qualche pezzetto di frutta, moderatamente, mentre magari sorseggiano un succo, prendono dell'insalata, molti con una certa cautela, e poi, quando arrivano altre portate, sono felicissimi di abbandonare il crudo al suo naturale destino, ovvero alla mia pancia. Ma credo che comunque che la maggioranza non trovi fastidioso cominciare con un aperitivo analcolico nelle vesti di un succo di carota e mela, ad esempio, sgranocchiando un pezzetto di pera o mela, proseguire con una insalata colorata e poi passare al "cibo vero".
Ross0, torno a te. Posso presentarti la mia prospettiva sulle domande che hai posto ad Arbor?

> Pensi anche tu che sarebbe necessario una rivoluzione del pensiero,
> per causare un rinnovamento mondiale?

Sì e vedo che la rivoluzione del pensiero sta avvenendo. Io e te ne siamo una prova.

> Pensi anche tu che sarebbe piu' che mai tempo
> che venisse preparata la strada per un altro "Luther King"
> che sappia unire le coscienze degli uomini di buona volontà?

La strada c’è, ci sono tante persone di buona volontà in cammino ed è il compito di ognuno di noi unirsi. Non abbiamo bisogno di una persona più grande di noi che prenda in mano la cosa. Siamo tutti ugualmente importanti e possiamo agire. Ci sono sempre più persone che diventano consapevoli e la “massa critica” per il cambio sarà presto raggiunta. Aspettare il Messia non serve a molto ... E ci sono tantissime possibilità di azione.

> Ora piu' che altro volevo chiederti se anche tu pensi che
> le qualità che abbiamo dentro di noi debbano tutte trovare
> la vera direzione e il vero scopo per cui sono state poste dentro di noi.

Perchè lo chiedi?
Penso che sia un peccato non usarle.
Grazie dei tuoi punti di vista Luna :D

Premetto che non sono certissima di avere capito. Diciamo che il punto centrale che mi sembra di cogliere in te è la fiducia verso il Bene. Mi piace la tendenza a porsi sempre con fiducia nelle mani della vita, se è questo che si voleva dire. Se il significato di tutto questo è "se vivo nella fiducia sono una persona migliore per me e per gli altri" non posso che apprezzare molto questa posizione. Penso che la fiducia in ogni caso sia una forza positiva, un terreno che puo' dare frutti molto belli.

Se mi chiedi invece chiarimenti su quale voleva essere il nocciolo del mio discorso provo a riassumertelo. In moltissime situazioni, come esprime cosi' bene Arbor, se ci fosse un concorso di forze unite a risolvere un dramma personale, sarebbe possibile ribaltare le sorti di una persona. Io scrivendo ho in mente episodi concreti, persone reali, vita vissuta. Questo è assolutamente il mio pensiero centrale: ci sono momenti in cui possiamo regalare agli altri uomini un paio d'ali. Potremmo coltivare questa qualità, questa propensione in modo radicale.
Ross0, qui contraddici te stessa. Da una parte dici che non conosci, dall’altra affermi che considerano le persone come enti isolati ... È un fenomeno piuttosto comune giudicare le cose che non si conoscono abbastanza bene ...

Sono curiosa di cosa dice Flib.
Hai ragione, non dovrei nemmeno accennare a qualcosa che non conosco, ma lo faccio lo stesso. Il senso di quello che ho scritto ad Arbor è che queste discipline non hanno come "bandiera" l'aiuto collettivo, il pensare in modo "collettivo" invece che individuale. Che poi, arrivati al livello "adepti" si faccia sempre piu' chiaro il concetto che la vera felicità è nell'adoperarsi per gli altri, puo' ben darsi. Per me "scegliere", fare pulizia, indirizzare le energie etc., è importante, prima di approfondire qualcosa, decido se mi interessano le premesse grossolane.

Condivido benissimo che ci siano attività che ognuno deve fare individualmente.
Vorrei comunque aggiungere che ho imparato tanto da persone “non-amiche” come le chiami tu. Siccome penso che niente succeda per caso, se vengo trattata male, mi chiedo perchè mi ritrovo in situazioni così. È molto interessante e utile per conoscere se stessi e cambiare quello che può essere migliorato. Naturalmente fa anche bene essere consapevoli delle persone amiche e dei bei avvenimenti intorno a noi, nemmeno queste ci sono per caso! Possiamo ringraziare non solo gli altri ma anche noi stessi per tutto quello che viviamo.
L'Amore fa crescere con forza buona, le battaglie dell'ego servono a fare ingrassare l'ego, il mio ego Luna è già un lottatore di sumo.
Tornando quindi alle persone “non-amiche”, se facciamo parte di una grande unità, anche queste sono una parte di noi.
Si. Non conosco moltissimi esempi di persone completamente in pace con ogni parte di se stesso. I nostri conflitti interiori esistono, come i nostri conflitti con gli altri esistono. Gestirli è difficile. Per la maggioranza delle persone. Almeno quando si esce dal terreno precario delle parole e si passa ai fatti concreti.

Dal fatto che torni e ritorni sul termine "non-amici" ho ricevuto la vaga impressione che tu ti sia identificata in questa categoria. Se mi sbaglio, chiedo scusa.

Sono onesta, non sono sicura che il nostro rapporto sia davvero sereno e siccome cerco di essere anche diretta, non mi sembra di essere l'unica con cui tu maturi questo atteggiamento, mi sembra che tu veda in alcune persone qualcosa che poi pero' non esprimi, se non attraverso la dialettica, ed è un vero peccato. Colgo qualcosa che non so bene definire, ma mi sembra di suscitare in te sentimenti contraddittori, che esprimi poco apertamente. Riguardo al fatto che ti sento "poco aperta" sono del parere che se mi spiegassi in modo semplice cosa ti suscito, mi saresti molto piu' d'aiuto.

Posso dirti apertamente ad esempio che molti miei parenti, che mi conoscevano da bambina e poi non mi hanno piu' visto da quando magari avevo 8 anni mi considerano una "saputella". E se è qualcosa del genere che ti dà fastidio in me, se me ne parli apertamente te ne saro' molto grata.

Vado a caso: magari io ti sembro una che crede di saperla lunga, che vorrebbe fare dei gran discorsi, poi ho una grammatica e un lessico come un colabrodo, ma farfuglio le mie teoria con la pompa di un guru, di una gran espertona...magari invece è qualcosa d'altro. Non lo so.

Ma a me tu susciti l'impressione di mascherare i tuoi pensieri dietro a dei commenti rivolti alle singole frasi. Se questo fosse vero, mi farebbe maggiore piacere che tu mi comunicassi in modo semplice un commento aperto. Magari li' per li' non mi sentiro' "lusingata", ma senz'altro mi sarebbe d'aiuto.

Credo in assoluto che sia abbastanza superfluo che io commenti quindi ogni tua domanda, perchè mi sembra che tu usi le tue domande per nascondere un tuo sentimento. E se fosse cosi, preferirei usare la nostra opportunità di comunicare per dirci cose aperte e chiare.

Se invece mi sbaglio clamorosamente, oltre a chiederti sinceramente scusa, prometto che rispondero' puntualmente ad ogni tua osservazione.

Ora mi sento di augurarti un bellissimo we, spero di leggerti presto nei vari thread :D

Un grosso abbraccio

Avatar utente
ross0
Messaggi: 350
Iscritto il: mar apr 22, 2008 7:42 am

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da ross0 » sab set 22, 2012 3:53 pm

Ciao Arbor mio carissimo :D

Prima di tutto: GRAZIE per le tue bellissime repliche. Prima di tutto: le tue spiegazioni sulle questioni economiche mi sono piaciute moltissimo e mi hanno dato spunti di riflessione.

Una sola cosa: io non ho mai scritto di sperare di ottenere da un amico-economo risposte ai problemi del pianeta. Penso che le risposte non stiano nell'economia. Ma è solo una supposizione. A me serve un amico-economo per capire l'economia.

Sai carissimo, non è la prima volta nel nostro scambio di idee, che colgo in te "il timore di deludere". O la "certezza". :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D

Posso solo ripetermi: sei tenerissimo :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D

Arbor, io sono una "sciura" di nessun valore, ho davvero l'impressione che tu mi sovrastimi vistosamente. Non sono una "sapiente", non sono una linguista, non sono un pezzo grosso, una professorona, sono una pippicalzelunghe, che magari spesso si esprime addirittura come una secchiona, quando poi sto seduta nell'ultimo banco a fare scarabocchi.

Devo dirti una cosa: ho l'impressione che tu abbia messo in pratica molte delle mie proposte.

Trasmetti questa impressione.

Oltre a dirti che mi piace moltissimo la tua spiegazione sulla economia, (e non so dirti come ti ascolterei volentieri entrare in dettagli, ma non voglio certo farti scrivere un manuale di economia qua sul forum) devo dirti che hai centrato benissimo ogni mio spunto di riflessione.

Grazie davvero delle tue riflessioni sulle questioni che riguardano l'aiutare chi si trova in una situazione di stallo.

Mi hai fatto bene. E mi hai dato motivo di rifletterci ancora.

Vedo che poi tu sei nella pratica esattamente una persona che si sforza di tendere la mano a chi annaspa, come io credo sia bello fare. :D :D :D

Beh...grazie carissimo Arbor, è bello averti qua :D :D :D :D :D

Luna8
Messaggi: 318
Iscritto il: ven lug 27, 2012 6:02 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da Luna8 » lun set 24, 2012 10:39 am

Ciao Ross0,

ti ringrazio per la replica, per la pagina della tua amica (che guarderò in un’altra occasione per motivi tecnici) e per avermi segnalato che c’è qualcosa che non va. Forse so che cos’è e vedrò di cambiare atteggiamento. Potrebbe anche essere una cosa su cui sto “lavorando” da un pezzo per ora senza successo.

Ti assicuro che di te ho un’immagine assolutamente positiva e leggo i tuoi contributi con gran piacere. Mi riferivo alle persone “non-amiche” in contrapposizione alle “persone amiche” di cui parlavi tu nel tuo messaggio precedente. Volevo sottolineare che non è necessario che le persone siano amiche per imparare da loro e che tante volte si imparano delle cose che le persone non avevano la minima intenzione di trasmettere. Magari conosci anche tu il fenomeno. Giusto per completare il quadro.

Sono abituata a rispondere citando frasi per riferimento, in un forum può capitare che ci si perde, non si sa più a che cosa si riferisce la risposta. Ha dei vantaggi. Ultimamente lo faccio di meno, seguendo appunto anche il tuo esempio. :) Anche questo ha dei vantaggi. :)

Sono d’accordo con te che si può aiutare altre persone a volare, sono molto contenta quando ci riesco e ugualmente quando ricevo aiuto. È però fondamentale che la persona sia disposta ad accettare l’appoggio, un aiuto imposto non è un’aiuto! Ci tengo a precisare perchè tante volte mi è successo di voler imporre le mie conoscenze, e altrettante di ricevere un aiuto indesiderato. È una cosa di cui non tutti sono consapevoli. Magari tu non lo scrivi perchè ti sembra ovvio ...

Mi dispiace comunque notare che tendi a “svalutarti”. :( Non credo nemmeno io che Arbor ti sopravvaluti. Ti vedo splendida, così come sei.

Questa replica probabilmente è parziale perchè la mia situazione elettronica per il momento è precaria. Forse completo più in là.

Un salutone
Luna

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da arbor » lun set 24, 2012 4:35 pm

No, Ross0, io (ma anche Luna, vedo) non ti sopravaluto affatto. Non sto dicendo che tu sia un genio (magari lo sei veramente, in qualche campo, ma non ne ho certo io gli strumenti di valutazione): sei solo una persona come potrei essere io o tante altre, che tuttavia ha acquisito esperienza e competenze preziosissime nella disciplina che più o meno tutti qui cerchiamo di seguire che è l’igienismo. Una disciplina difficile, piena di insidie (io ne sono stato vittima per anni, finchè non mi hai aperto gli occhi): quindi è vitale che ci sia qualcuno che ha acquisito le necessarie competenze, teoriche (e le tue non sono certo poche) e sul campo, e che è disposta a metterle a disposizione del prossimo. Questo è certamente il caso di Marco, con la sua lunga pratica in campo alimentare e con le sue ricerche teoriche approdate al suo bel libro, che propone un modello di igienismo disincantato e pieno di buon senso. E poi ci sei tu, Ross0, che ti trovi sulla stessa lunghezza d’onda di Marco, ma che puoi mettere sul tavolo un tuo specifico valore aggiunto, costituito dalla tua competenza (tu non sei affatto una saputella, tiri fuori le tue conoscenze sempre a proposito, quando necessario, e queste ci arricchiscono enormemente), dalla tua preziosissima esperienza di vita (non so quanti avrebbero avuto la tua forza di insistere per anni fra enormi difficoltà nella propria intuizione), dalla tua carica umana e vitale esplosiva, e non ultimo dalla tua buona disposizione a mettere in comune tutto questo ben di dio. Che quindi è diventato il nostro vero valore aggiunto, di cui faremmo tutti bene ad approfittare.
Io lo ho fatto, Ross0, con mio grande profitto. Do l’impressione di mettere in pratica le tue proposte? Non è solo una tua impressione, è proprio così che stanno le cose. Come potrei nascondere ciò che sta scritto nella nostra corrispondenza a proposito, ad esempio, della tua determinante influenza nel liberarmi dei cereali? Che male c’è: tu ci avevi già provato con successo prima di me, e me lo hai fatto presente. Certo in un modo tutto tuo, molto convincente, perché da te vissuto ragionato e partecipato in maniera viva e colorita. Qualità non facilissime da trovare tutte assieme in uno stesso soggetto, come nel tuo caso, che per questo è davvero peculiare. Vedo del resto di non essere l’unico ad apprezzarti e a seguire le tue indicazioni. Dopo di che provo anch’io, come tutti del resto su questo forum, a dare il mio contributo specifico. Ma la linea resta quella tracciata da te e da Marco, diciamocelo con franchezza. La stessa nostra carissima Luna ha cercato in un primo momento di mettere in discussione alcuni punti fermi di questa linea (della quale non è forse ancora del tutto convinta), ma mi pare ora molto più disponibile non dico a seguire, ma almeno provare la vostra impostazione o insegnamento. Del resto le possibilità di compromesso in genere non mancano mai, l’importante è salvaguardare l’essenziale.
Grazie, Ross0, per il tuo tour de force dell’ultimo week end, nel quale sono riuscito solo a dare una sbirciatina a quanto stava succedendo sul forum, pensando bene di starmene in silenzio per non disturbare la solennità del momento (scusa l’esagerazione, ma non più di tanto).
Un tenerissimo abbraccio, Arbor

Luna8
Messaggi: 318
Iscritto il: ven lug 27, 2012 6:02 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da Luna8 » mer set 26, 2012 11:29 am

:) :) :) Arbor, grazie per avermi nominato. :)

Il fatto chei io sia disponibile è perchè per me è arrivato il momento giusto per provare. Infatti Graham l’ho conosciuto 4 anni fa. Giusto un paio di giorni fa ho parlato per telefono con un’amica che lo segue e che me l’ha fatto conoscere a suo tempo. Allora non l’ho preso seriamente in considerazione perchè non potevo immaginare di ridurre così tanto i grassi e di mangiare così tanta frutta. “Sapevo” che troppa frutta fa male ai denti. Ma in realtà già da un paio d’anni ne mangiavo più di quanta ne consigliasse questa teoria. Avevo comunque deciso di seguire con un po’ di curiosità quest’amica e altri che si erano rivolti verso questo “sistema” e vedere cosa dicono un paio di anni dopo. Ecco che ho trovato l’occasione e sono molto contenta perchè è molto soddisfatta, anche i suoi bambini. (Un altro nel frattempo ha ricominciato a cucinare regolarmente la sera (tipo serie B)) Malgrado stia mettendo in pratica questi principi da breve tempo, appena qualche settimana, sto facendo io stessa delle esperienze positive molto simili a quelle di quest’amica. :) :) :) Sono grata a questo forum per il sostegno morale e la miniera infinita di preziose idee ed esperienze.

Del resto metto ancora in questione che la DEA sia l’unica alimentazione ideale per *tutti* e sia la soluzione per tutti i i problemi personali e perfino del mondo. :D Non vado tanto in là. Cerco il mio benessere e sono disposta a condividere le mie esperienze con chi ne fosse interessato.

Un salutone
Luna

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da arbor » mer set 26, 2012 5:19 pm

Mi pare di capire, Luna, che anche il tuo percorso sia stato non poco accidentato, anche se la tua stella polare è sempre stata la frutta, che alla fine ti ha sempre riposizionato nella giusta linea di marcia. Adesso poi ti sei resa perfino disponibile a provare l’esperienza della DEA. Mi fa veramente piacere, e mi pare di capire che la prima ad esserne contenta sei proprio tu, visto il manifestarsi degli stessi aspetti positivi già precedentemente riscontrati dalla tua amica. Non potresti renderci partecipi della natura di questi lati positivi, oltre che dei tuoi progressi in termini di (eventuale) calo di peso (a proposito qual è il tuo peso per altezza? Non ti chiedo l’età, perché so che per il gentil sesso l’età è un po’ un tabù)?
Grande salutone, Arbor

Luna8
Messaggi: 318
Iscritto il: ven lug 27, 2012 6:02 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da Luna8 » gio set 27, 2012 6:35 pm

Ciao Arbor,

il mio percorso non è stato più accidentato di quello della maggior parte delle persone che si avvicinano al crudismo, credo.

Sì sono contentissima e gratissima. Ti ringrazio per l’interesse. Per scaramanzia penso di aspettare ancora un po’ prima di fare i salti di gioia in pubblico. :) :) :) Dovrai quindi avere ancora un po’ di pazienza. Ma me lo annoto per non dimenticarlo ...

Il mio benessere è aumentato su tutti i piani. Ho dei sintomi di disintossicazione leggeri visto che ero già abbastanza pura. Mi meraviglia però che siano così tanti e che il processo sia così lungo.

Che fissa sto peso! Lo sai che non sono denutrita.

Sei gentile anche tu, Arbor! (non solo il gentil sesso)

Un salutone
Luna

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da arbor » ven set 28, 2012 11:58 am

Vedo che tu, Luna, sul tuo peso rimani silenziosa proprio come la luna del grande poeta, quella che sta lassù nel cielo: una luna certo affascinante e misteriosa, anche se un po’ datata dopo le imprese di Apollo e company. O forse lo fai solo per scaramanzia: appena arriverà qualche risultato, ci metterai al corrente di tutto, ma non prima di allora. Sia come sia, non possiamo che rispettare il tuo riserbo, e fare comunque nel frattempo il tifo per te, anche se tu non sembri molto interessata (al tuo peso, ma sarà poi vero).
Ciao, Arbor

Avatar utente
ross0
Messaggi: 350
Iscritto il: mar apr 22, 2008 7:42 am

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da ross0 » sab set 29, 2012 9:46 pm

uhm carissimi abitanti dell'albero :D :D :D :D :D
qua i rami sono cosi' folti che non so piu' cosa ci siamo detti l'ultima volta che ho poggiato il mio popo' all'ombra di questo bellissimo plurialberone :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Ricordo bene che io e te Arbor, avevamo cominciato insieme un gioco di rilassamento e meditazione, almeno 5 minuti al giorno concentrandoci su pensieri positivi, volevo solo dirti che ora al gioco si è unita anche DEA, e possiamo poi comunicarci le nostre impressioni qua sotto l'albero di Zucchina.

Io sono sempre di piu' in un turbine, il tempo è pochissimo, dormo troppo poco, ma mentre corro fra i campi, in cui ora ci sono muraglie di barbabietole, nel buio delle notti svizzere, ho comunque pensieri "buoni" a farmi compagnia, persone a cui penso che meritano certo bene e affetto...insomma, il gioco non riesco a farlo tutti i giorni, non ho ancora ingranato bene, ma mi sembra una cosa interessante e aspetto i vostri commenti.

Non voglio interferire, ma immagino che Luna sia decisa a non stressarsi inutilmente, per qualcosa che tanto andrà a posto appena il suo corpo vorrà. E che comunque non è di per sè affatto importante. Io ho qua accanto a me il peluche Alce, tutto cicciottoso e mi piace molto proprio perchè è cosi' simpaticamente tondo e con il suo bellissimo nasone paffuto.

Essere grassi, essere magri...piu' di tutto mi sembra sia importante Stare Bene, e riuscire ad amarsi.

Ognuno di noi lo fa attraverso canali un po' diversi, chi lo fa soprattutto con dell'ottimo cibo crudo, chi lo fa soprattutto con la mente...molte sono le strade che portano a Casa.

Scusate le divagazioni, questo albero è un Albero Divagatorio :D :D :D :D :D
abbracci a profusione carissimi :D :D :D :D :D :D

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da arbor » lun ott 01, 2012 7:28 am

Mi ha molto divertito l’immagine di posare il tuo popò all’ombra del nostro albero , che dà un tocco più realistico alla scenetta, nella quale mi ci vedo anch’io seduto accanto a te, magari con un bel cesto di frutta, non sarebbe male, che ne dici.
Vedo che il forum ti sta assorbendo parecchio tempo, che ti è già così prezioso perché te ne resta così poco da essere addirittura costretta a rubarlo al sonno. Inutile che ti ricordi che questo non va affatto bene, né per noi (perché vogliamo avere una Ross0 sveglia e pimpante e non stressata, anche se meno presente qui) né soprattutto per te, che ti trovi a sostenere questi ritmi massacranti sulle tue povere spallucce con tutti i rischi che ne seguono. La tua partecipazione al forum è, come ti ho già detto, il nostro formidabile valore aggiunto, ma sono io il primo a ricordarti che prima del forum ci sei tu stessa, la tua vita con i suoi bisogni e le sue priorità. Se vai avanti di questo passo, anziché le 4 di mattina dovrai far leva alle tre per far spazio alle tue corse nel buio sempre più fondo delle notti svizzere. Quando vado a fare la mia escursione in montagna, mi alzo in genere alle 5 e arrivo sul posto che è ancora buio; quand’era caldo estivo poteva essere perfino piacevole, soprattutto sotto un cielo stellato, ora però, col freddino, molto meno; inutile che ti dica che il pensiero corre subito a te, a quella benedetta figliuola che avrà pure una carica di energia da vendere ma che dovrebbe forse fermarsi un po’ più a lungo a mettere in ricarica le sue batterie.
Questi sono i momenti in cui faccio meditazione, e sono spazi di pensieri positivi, perché tutto quello che ti riguarda, carissima Ross0, mi dà gioia e serenità (adesso poi, col tuo popò!). Non saranno i 5 minuti cronometrati, ma ti assicuro che le occasioni di meditazione che mi dai sono ben maggiori di quei 5 minuti. Spero che basti. Anche se la ricerca di uno specifico momento di concentrazione ha un suo speciale valore intrinseco. Ho visto un video sui 5 riti tibetani, 5 esercizi di yoga che oltre che un valido esercizio fisico sono anche un’utile occasione per meditare: credo che cercherò di adottare abitualmente questa pratica, che ne pensi.
Grazie Ross0 per tutto quello che stai facendo per noi, ma soprattutto riguardati.
Un tenerissimo abbraccio, Arbor

DEA2012
Messaggi: 20
Iscritto il: lun set 10, 2012 4:14 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da DEA2012 » mar ott 02, 2012 7:34 am

Carissima rossO,
con i preziosi consigli che doni a tutti noi, accetta quelli del saggio Arbor. :)
Concordo con lui su quanto ha scritto, sei veramente una persona "speciale"!!

Caro Arbor,
colgo l'occasione per dirti che, in base alla mia esperienza personale, lo yoga è utilissimo. :D
Ho appreso la tecnica in un corso svolto due anni fa, ed attualmente tutte le mattina appena sveglia faccio il saluto al sole,i cinque tibetani e se avanzo tempo altre asana. Questo "rituale" mi aiuta ad iniziare la giornata positivamente, mi aiuta a sbloccare lo stomaco (mio punto dolente) e talvolta altri disturbi passeggeri (es stamattina difficoltà a respirare).
Se senti che lo yoga ti attira segui questo istinto sarà solamente positivo.
Tienimi aggiornata.. :D

Avatar utente
ross0
Messaggi: 350
Iscritto il: mar apr 22, 2008 7:42 am

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da ross0 » sab ott 06, 2012 11:57 pm

Miei carissim Arbor e DEA,

siccome avete ragione, dormo veramente troppo poco e so che non va bene, e se voglio scrivere qui, dormo ancora di meno...per questa settimana vi do' la buonanotte senza aggiungere altro, se non che siete due tesori, impagabili tenerissimi tesori
un abbraccio immenso, prima o poi ci troveremo sotto un albero con un cesto da picnic come quello dell'orso Yoghi, il mio sogno :-) :D :D :D :D :D :D :D

arbor
Messaggi: 594
Iscritto il: lun apr 23, 2012 1:54 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da arbor » dom ott 07, 2012 5:06 pm

Ormai quest’anno è praticamente passato, e non si può certo più pensare di programmare qualche scampagnata sulle Alpi svizzere, ma quest’altr’anno si potrà certo fare, per quel che mi riguarda, perché no.
Nel frattempo vedrò di migliorare ancora i già strabilianti risultati ottenuti da maggio ad ora. Mi riferisco in primo luogo al mio intestino: lo evinco dall’odore delle feci (non più sgradevole come prima), a volte perfino perfette nella forma e consistenza. Una cosa da sogno, anche se non ancora messa del tutto al sicuro (sono ancora fragile, uno sgarro anche modesto ha effetti moltiplicativi su di me), c’è ancora da lavorare, appunto, ma sono sulla strada giusta. Un percorso che è partito con l’eliminazione dei cereali, ed è proseguito con la collocazione delle banane (e dei pochi altri frutti “calorici” di cui disponiamo, come cachi e fichi) al centro dei miei mega-pasti monofrutto. Dunque all’insegna della semplicità e della concretezza (attenzione alle calorie e drastica limitazione dei grassi), anche se agli occhi degli amanti della cosiddetta buona cucina cotta può sembrare uno stile spartano e castigato. Castigato forse per uno sprovveduto, non per chi sa apprezzare l’infinita bontà e delicatezza di un frullato di banane, o di cachi ecc., una bontà che si rinnova ogni giorno, ad ogni pasto. Ora stiamo per entrare nella stagione fredda, vedremo come riusciremo a cavarcela senza troppi danni.
E poi ci sono tutti gli altri miglioramenti a catena. Ho intensificato l’esercizio fisico, che faccio con piacere, e la forma fisica è sempre più smagliante. L’umore, già ben dotato di suo, è sempre sul rosa, e mi dà la giusta carica di attivismo e di ottimismo (senza farmi chiudere gli occhi sulla cruda realtà che mi circonda, a partire da casa mia). Davvero non riesco a immaginare come avrei potuto, nelle mie vecchie condizioni psico-fisiche, reggere alle difficoltà della vita, che invece affronto con serenità o con gioia.
Lasciami dire, Ross0, che tu hai avuto una parte non piccola in tutto questo, grazie al dialogo, denso di saggezza e di calore umano, che hai voluto riservarmi nel momento del bisogno: un dialogo che mi ha veramente illuminato la mente (ormai bloccata come in surplace) e dato forza e vigore alla mia azione e al mio spirito. Una volta o l’altra dovrò proprio ringraziarti di persona.
Un forte abbraccio, Arbor

Avatar utente
ross0
Messaggi: 350
Iscritto il: mar apr 22, 2008 7:42 am

Re: Gioie e dolori di una nuova crudista

Messaggio da ross0 » dom ott 14, 2012 12:04 am

carissimo Arbor,

se ti ronzano e fischiano continuamente le orecchie...c'è un perchè :lol:
io e Dea finiamo talmente spesso per parlare di te, che ti posso informare che l'acufene di cui forse soffri NON è detox :lol: :lol: :lol: siamo noi che ti facciamo sempre un sacco di complimenti.

Io poi "progetto" nella mia fantasia i nostri incontri (eh si, io, te, Dea nella mia fantasia, sempre insofferente di confini, ci incontriamo, facciamo viaggi insieme, corsi di inglese in inghilterra...uh...chi piu' ne ha piu' ne metta) :lol:

insomma...poi guardo l'ora sul pc e vedo che è l'una!!!! ma porcospino!! per scrivere scemenze probabilmente superflue ho fatto tardi, e il sabato è l'unico giorno che posso dormire e so già che tu mi sgrideresti...

beh...siccome sto anche scrivendo a Dea...meglio se finisco anche quello e vado a dormire, mi sembra di sentirti scuotere la testa e dirmi "ma "Ross" (come mi chiama spesso anche Dea) avanti, basta con quella tastierina e marsch a nanna!!!".
Agli ordini mio carissimo Amico! :D

PS: sono sempre felice di leggerti nei tuoi begli interventi sul forum, sei davvero generoso e bravissimo.

Rispondi