ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

genfranco
Messaggi: 1080
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » dom nov 03, 2019 9:04 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ossina.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Anche in questo articolo che considero di un certo spessore, involontariamente si passa dal FLUORO che ho nel mio sangue al FLUORURO DI SODIO, usato come veleno per i topi, come se fossero lo stesso prodotto.
Per fortuna la chimica mi viene in aiuto e smentisce chiaramente che questi due prodotti, l'uno il FLUORURO DI SODIO veleno per i topi, possa essere il FLUORO,
I due simboli chimici sono:
per il FLUORO F
mentre per il FLUORURO DI SODIO è NaF
quindi come si può confondere l'uno con l'altro?
Mi stupisce che il "piccolo" chimico, nel tempo, non abbia avuto il coraggio di correggere questi che considero MADORNALI ED INGANNEVOLI ERRORI che posso considerare anche VOLUTAMENTE DISINFORMATIVI.
Infatti come si potrà leggere sull'articolo in oggetto che si dedica al FLUORURO DI SODIO che scrive:
"Il fluoruro cominciò a fare la sua comparsa durante la seconda guerra mondiale dove fu usato per scopi bellici, come la produzione della bomba atomica e del gas nervino. Il fluoruro è un rifiuto speciale dell’industria dell’alluminio e dell’industria bellica le quali hanno trovato il modo non solo di risparmiare soldi evitandone lo smaltimento ma addirittura stanno guadagnando enormemente facendolo mettere nell’acqua, nei pesticidi e in tutti i prodotti per l’igiene orale. I governi e gli istituti di medicina sono finanziati e controllati da queste grandi aziende che fatturano più di intere nazioni, non aspettare che lo dicano in televisione, puoi smettere adesso di assumere fluoruro e sentirne tu stesso l’effetto nel corpo. Sono circa 5 anni che non lo assumo e posso dire di averne notato in pochi giorni la differenza."
mentre il FLUORO è nei cibi che ingoio giornalmente in quanto un "ALIMENTO ESSENZIALE".
Me lo conferma la R.G.R. (Razione giornaliera raccomandata) del Ministero della Salute che gli "ALIMENTI ESSENZIALI", i quali sono nel mio e nel tuo sangue, ma anche nella LINFA dei vegetali, e di conseguenza nel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali al mondo e non solo ma anche nel GERME di TUTTI i semi vegetali al mondo, ed è proprio da questi vegetali che il mio corpo se li fornisce.
La pagina recita:
"Con questo post vorrei chiarire un fatto molto importante, in quanto su questa ERRATA INFORMAZIONE, molte persone da questo INGANNO ne traggono immensi profitti causando danni incalcolabili alla nostra SALUTE.
Incriminati sono il FLUORO ed il FLORURO DI SODIO.
Inizio dichiarando senza ombra di dubbio che il FLUORO, parrà strano, ma è un "ALIMENTO ESSENZIALE" che stà nel sangue di tutti gli animali, ma è anche nella linfa di tutti i vegetali, data la fratellanza.
E si, SPERMA=GERME.
E quindi l'ACIDO ASCORBICO, diventa ora la base della vita di questa pianta.
Ma sarà solo per il grano questo?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sperma.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ossina.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1080
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mar nov 05, 2019 8:23 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ndiale.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Per farvi capire meglio ciò che voglio comunicarvi, non posso non farvi parte di un periodo della mia vita privata. Era il 1980, licenziatomi dalla FIAT, con il premio di uscita di quel periodo che la FIAT elargiva a chi si fosse licenziato, con la somma acquisita dalla anzianità, sono riuscito ad acquistare un negozio di tabaccheria-alimentari in un paesino del Piemonte.
Naturalmente oltre ai tabacchi ed annessi, potevo commerciare anche gli alimentari ed annessi, i detersivi compreso i prodotti per la pulizia della casa e della persona, bojotteria, profumi, giocattoli, ecc.
Ed è proprio lì che ho avuto modo di fornire ai bambini del luogo il "GIOCO DEL COMMERCIO" ora detto BUSINESS, un blister in plastica contenente tutto il necessario per questo GIOCO, con i "soldi" di carta stampata in lire, la moneta del momento.
Non ho l'abitudine di ricordare il passato, ma questo specifico ricordo mi è venuto quando ho letto un articolo della UNICEF che mi sono dedicato a commentare scrivendo:
"Non solo, ma l'articolo in oggetto scrive anche:
"sono così chiamati perché il corpo ne ha bisogno solo in piccole quantità, ma giocano un ruolo ESSENZIALE nella produzione di enzimi, ormoni e altre sostanze che aiutano a regolare la crescita, l'attività, lo sviluppo e il funzionamento dei SISTEMI IMMUNITARI e RIPRODUTTIVO."
Oh, ma allora con la parte:
"sviluppo e il funzionamento dei SISTEMI IMMUNITARI e RIPRODUTTIVO."
confermano che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" detti "integratori" dalla medicina, sono anche nel LIQUIDO SEMINALE MASCHILE da dove inizia la CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, nel quale il corpo del maschio animale GENERA quello spermatozoo, motivo per cui TUTTI gli esseri viventi sono venuti al mondo, sia animali che vegetali.
Quindi questi "ALIMENTI ESSENZIALI" detti "integratori", oltre che circolare nel SANGUE degli animali e nelle LINFA dei vegetali sono anche del liquido seminale maschile detto SPERMA, e di conseguenza anche nel GERME dei vegetali, dai quali due PARTE LA VITA di ogni specie vivente.
Che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" detti "integratori" siano nel mio sangue me lo conferma il mio medico facendomi fare l'esame del sangue richiedendone i valori di ognuno di loro.
I maggiormente conosciuti sono:
MAGNESIO, POTASSIO, FERRO, CALCIO, SODIO, vitamina B12 (specialmente per i vegani e vegetariani), se indispensabile per cause considerate gravi, come la sospetta OSTEOPOROSI, la vitamina D, della quale per la maggior parte dei medici di base fare questo esame ed ingoiarla è DIVENTATO DI MODA, e se te lo fanno fare devi ringraziarli di cuore, perchè dopo l'esame, avendone la CARENZA CERTA, sono obbligati a prescrivertela, questo con DOSI IRRISORIE, Ma questo è il PROTOCOLLO stabilito dai CERVELLONI della medicina, mica la tua salute!
Dell'ACIDO ASCORBICO o vitamina C?
NON ESISTE ALCUN esame, perchè se ci fosse, questa polverina bianca circolerebbe a fiumi, tanta è la CARENZA nella umanità.
Purtroppo però non è facile cambiare un SISTEMA!

La parte però che mi delude ampiamente recita:
"che migliorano il valore nutritivo degli alimenti e incidono profondamente sullo sviluppo del bambino e sulla salute della madre."
che è sempre la solita solfa dei PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, sia "principi attivi" con i fogli illustrativi detti BUGIARDINI, che per la pulizia della casa o della persona, sui cui flaconi si scrive:
"Tenere lontano dalla portata dei bambini"
COME SE PER GLI ADULTI FOSSE NORMALE INGOIARE "VELENI" OPPURE ESSERE CARENTI DI "ALIMENTI ESSENZIALI" detti "integratori", PER POTER FARLI AMMALARE MENTRE "LORO" SI RIEMPIONO LE TASCHE COL "GIOCO DEL BUSINESS" (COMMERCIO).
Certo, perchè ormai tutti sappiamo che l'oggetto del commercio, i CIBI INNATURALI, per poter proseguire nel GIOCO di questo, devono aggiungere PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, dei quali i CONSERVANTI, i COLORANTI, gli AROMI ecc., frutto delle "ricerche scientifiche", in modo da poter reggere il tempo necessario a smaltire questi prodotti immessi sul mercato e spacciati per NATURALI. Questo viene confermato dalle date di scadenza, che in effetti SONO FALSE, ma sono messe per convincere il povero individuo che questa data di scadenza è inserita a salvaguarda della sua SALUTE, mentre della tua SALUTE NON GLIENE FREGA A NESSUNO DI LORO, importa SOLO IL LORO GIOCO e di conseguenza IL DENARO.
Ma non basta, sappiamo che vi sono consorelle alla UNICEF, delle altre ASSOCIAZIONI, chiamiamole "povere", che come questa chiedono denaro in continuazione, visto che si dichiarano "senza lucro", come le altre nominate ONLUS, senza contare la più spudorata AIRC (associazione italiana ricerca cancro) che dichiara di darsi da fare per guarire il cancro e lo fà da almeno un secolo senza MAI alcun risultato, l'unica cosa che fanno, sanno dare dei consigli, mi chiedo se SAPRANNO che questi "micronutrienti", "integratori" o "ALIMENTI ESSENZIALI" sono IMPORTANTISSIMI PER LA SALUTE UMANA, ma anche di TUTTI gli altri esseri viventi?
Ma sapendolo, perchè permettono che il mondo impostato da CERVELLONI BACATI continuino quel "GIOCO DEL BUSINESS" (COMMERCIO) impostato sul DIO DENARO senza curarsi minimamente della SALUTE DEL PROPRIO SIMILE, involontario partecipante al GIOCO?
Per questo loro "GIOCO DEL BUSINESS" (COMMERCIO), permettono che la maggior parte dei CIBI NATURALI vengano raffinati, togliendo loro come è scritto sull'articolo in oggetto:
"Le sostanze alimentari di cui un organismo ha bisogno per il normale sviluppo e il mantenimento di uno stato di buona salute sono dette "nutrienti",
che sono la base della vita sulla terra.
Essi si dividono in due principali tipologie:
I macronutrienti
Ad essi si devono aggiungere l'acqua e le fibre alimentari.
I micronutrienti "
Oppure i CERVELLONI che dirigono queste ASSOCIAZIONI sono meno intelligenti di quelli che dirigono questa UNICEF della quale questo riportato articolo, specialmente i CERVELLONI della AIRC, e non capiscono che questi detti da noi "ALIMENTI ESSENZIALI", dalla UNICEF "micronutrienti" e dalla medicina "integratori" SONO LA BASE DELLA NOSTRA VITA?
Questo lo dimostra il fatto che sono sconosciuti a TUTTO IL GENERE UMANO, specialmente la ANONIMA "vitamina C" ACIDO ASCORBICO la quale non hanno voluto chiamarla ACIDO ASCORBICO proprio per renderla ANONIMA.
A questo punto mi chiedo: ma vedranno la nostra SALUTE dallo nostro stesso punto di vista, oppure dobbiamo rimandarli a scuola affichè conoscano questa BASE DELLA SALUTE DI OGNI ESSERE VIVENTE?
Ma poi, a quale scuola potremmo mai mandarli se non sanno neppure perchè sono venuti al mondo, al contrario delle altre specie sia animali che vegetali le quali si dice che facciano tutto PER ISTINTO!?!?!?!?!
Mi pare molto strano questo, ma troppo reale, e a voi?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rienti.htm

Quindi è facile capire che ognuno di noi, volente o nolente è partecipante a questo immenso "GIOCO DEL BUSINESS" (COMMERCIO) che proprio per il suo svolgimento in quanto GIOCO, non ha e non può avere pietà di niente e di nessuno, calpestando ogni diritto umano pur di raggiungere lo scopo prefissato: il DIO DENARO.
La conferma è che il COMMERCIANTE fà di tutto per riuscire a vendere qualcosa, in quanto anche per lui conta solo l'incasso serale di ogni giorno.
Si dice che non c'è nessuno più bugiardo del commerciante, che però lui è tagliato fuori dagli imbrogli del SISTEMA, in quanto anche lui è una vittima come noi.
Neanche la SALUTE UMANA ha valore di fronte a questo mastodontico movimento di merci di CIBI IMMONDI, perchè contenenti VELENO come già abbiamo specificato sopra, i quali sono il mezzo per poter svolgere questo GIOCO IMMONDO.
Ed è proprio questo il motivo per cui le malattie non possono essere curate e non lo saranno MAI finchè non sarà cambiato il SISTEMA e non cesserà questo IMMONDO "GIOCO DEL BUSINESS" (COMMERCIO).
La pagina recita:
"Quanti di noi sanno che esiste e continua ad aumentare l'inquinamento domestico?
Le nostre case sono piene di tossicità, provocate dai materiali con cui sono costruite, dalle pitture e particolarmente dai mille prodotti inquinanti che usiamo con consapevolezza spray, deodoranti per la casa e per la persona. prodotti di pulizia per la casa ed per il copro.
I nostri bambini gattonano ed i nostri AMICI VIVONO e giocano su pavimenti puliti con sostanza inquinanti. Toccano ogni cosa pulita e ripulita da disinfettanti tossici, poi si portano le mani alla bocca mentre i nostri animali, se cade del cibo ci passano addirittura la lingua sopra. L'inquinamento lo mangiano prima di sedersi a tavola, mentre i nostri animali lo mangiano prima di fare il parto nel suo contenitore ben pulito.. Ecco quindi che possiamo comprarci delle zucchine biologiche - sperando che siano davvero biologiche - torniamo a casa e laviamo le zucchine nel lavandino che abbiamo precedentemente lavato con un bel detersivo ad alta tossicità. Dopodichè cuciniamo le zucchine: serviamo a tavola su piatti resi splendenti da uno dei tanti detersivi altamente inquinanti e brillantati con sostanze altrettanto sospette di cui non vogliamo chiederci la composizione.
Ponendo il caso che all'inizio di questa operazione le zucchine fossero davvero biologiche, proviamo a chiederci quanto biologiche siano rimaste alla fine dell'operazione.
Questo è un esempio dei tanti."
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ersivi.htm

Non sò se sarò compreso, ma non importa se non lo sarò, almeno ho avuto il modo di comunicare il mio personale pensiero del momento storico che stiamo vivendo tutti insieme nella SOFFERENZA.
Se però mi hai capito e vuoi cambiare questo SISTEMA, sei perfettamente in grado di farlo, basta che tu non vi partecipi più acquistando CIBI NATURALI e di km 0 ed in caso, ingoio con costanza gli "ALIMENTI ESSENZIALI" iniziando dall'ACIDO ASCORBICO del quale non esiste nessun mezzo per darti informazione della tua CARENZA CERTA.
E se vuoi mantenerti la VERA SALUTE per quello che hai ancora da vivere, mi permetto di aggiungere che il concetto "se hai questo prendi questo, o se hai quello prendi quello" è COMPLETAMENTE SBAGLIATO. Primo perchè questo è una invenzione umana, secondo perchè l'unico mezzo esistente nell'individuo vivente, sia animale che vegetale, dato la AUTOGUARIGIONE, a coniugare questa parola sono le DIFESE IMMUNITARIE prodotte dagli "ALIMENTI ESSENZIALI" è comprensibile quindi che per produrre queste DIFESE IMMUNITARIE non basta solo questo o solo quello, ma TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" insieme.
Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sasono.htm
E' altrettanto comprensibile che dato che la maggior parte degli "ALIMENTI ESSENZIALI" sono assorbiti dagli intestini, dove avviene il TUTTO, quindi la partenza sia della MALATTIA che della GUARIGIONE, è bene che questi intestini siano mantenuti sempre in perfetta pulizia. Anche perchè sappiamo che ad aiutare i VILLI INTESTINALI, sia per la AUTOPRODUZIONE di alcuni "ALIMENTI ESSENZIALI" ci vuole la collaborazione degli ospiti che portiamo in noi per tutta la vita. i PARASSITI che non stò ad elencare, che nall'ASSORBIMENTO di questi "ALIMENTI ESSENZIALI". Quindi dare modo di vivere bene a questi PARASSITI, è INDISPENSABILE.
Quindi la STITICHEZZA non può essere che NOCIVA sia per noi che per loro in quanto non possono svolgere il compito per cui sono preposti:
"La STITICHEZZA è la malattia più grave di cui soffre la umanità, in quanto è dagli intestini che iniziano TUTTE le malattie possibili. La causa vera di questa STITICHEZZA è la CARENZA certa di ACIDO ASCORBICO. Difatti quando si parla di ACIDO ASCORBICO viene immediatamente collegata la DIARREA. La prova semplice è che nessun essere vivente soffre di STITICHEZZA. Loro non hanno gabinetti e sono certo che non si curano di dove depositano le loro feci liberando i loro intestini.
Questo semplice fatto anche da solo dimostra senza ombra di dubbio che liberare gli intestini è un fatto IMPORTANTISSIMO.
Questi CIBI INNATURALI degli scaffali, quindi delle industrie alimentari, sono la prima causa di STITICHEZZA, la malattia più grave per l'uomo ed è la causa di TUTTE le malattie conosciute e sconosciute poichè è dagli intestini che hanno l'inizio.
La medicina non la considera tale, poichè i suoi interessi sono tutt'altro che la SALUTE UMANA.
La dimostrazione pratica è che molti di noi, camminando per strada hanno avuto la disavventura di trovarsi le feci di un colombo o di un altro uccello sul vestito.
LE FECI NON DEVONO ESSERE DURE, MA MORBIDE, ED A VOLTE ANCHE LIQUIDE poichè dipende sopratutto dal CIBO che si è ingoiato il giorno precedente. Sì perchè questi scarti non devono stare giorni dagli intestini, ma devono essere subito ELIMINATI.
LE FECI DURE E LA STITICHEZZA SONO LA CAUSA DELLE EMORROIDI, QUINDI LAVORO PER LA CLASSE MEDICA, MA QUANTA SOFFERENZA PER L'INDIVIDUO.
DEVO SFATARE LA CONVINZIONE CHE LE DONNE INCINTE DEBBANO SOFFRIRE DI EMORROIDI, IN QUANTO E' FALSA LA CONVINZIONE CHE SIANO CAUSATE DAL LORO STATO.
Difatti non mi risulta che le femmine delle altre specie soffrano di EMORROIDI, e a voi?
Un altro fatto incontestabile però è che TUTTE le specie, sia animali che vegetali hanno la AUTOPRODUZIONE di questo ACIDO ASCORBICO.
Che sia IMPORTANTISSIMO eliminare gli scarti dal corpo lo conferma il dottor Alexis Carrel, un francese Premio Nobel. La pagina recita:
"LE CELLULE SONO IMMORTALI!
ALLORA PERCHE' MORIAMO?
Alexis Carrel dimostrò che le cellule sono immortali facendo vivere il cuore di un pollo per 29 anni!
Ecco qual'è il segreto dell'immortalità e della morte.
In passato è stato dimostrato che una cellula potrebbe vivere per un tempo indeterminato in perfetta salute.
E' stato dimostrato realmente in laboratorio da un famoso premio Nobel.
Un famoso fisiologo francese, Alexis Carrel, Al Rockefeller Institutte for Medical Research, mantenne in vita il cuore di un pollo per circa 29 anni in una soluzione salina (che conteneva minerali nelle stesse proporzioni di quelle del sangue del pollo) che egli rinnovava tutti i giorni.
Carrel giunse alla conclusione che il tempo di vita di una cellula è indefinito fintanto che viene fornito il nutrimento e viene ripulita dalle sua escrescenze.
Difatti le cellule crescevano e prosperavano fintanto che le loro evacuazioni venivano rimosse. Condizioni non igieniche procuravano una minore vitalità, deterioramento e morte.
Carrel mantenne in vita cellule di un cuore di pollo fino a quando qualcuno si dimenticò (dimenticato) di eliminare le loro escrezioni.
Riuscì quasi a decuplicare la media durata di vita di quelle cellule.
La chiave per mantenere in perfetta salute una cellula è quella di liberarla dai residui dentro e intorno ad essa.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eterne.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... chezza.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ndiale.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1080
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » gio nov 07, 2019 5:55 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... dopati.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Con molto piacere riporto lo scritto di Arnaldo Pati, un amico virtuale che ci conosciamo da molto tempo, fin dal primo gruppo che è questo.
Acido Ascorbico, "ALIMENTO ESSENZIALE"
https://www.facebook.com/groups/acidoascorbico/

Poi, aperti nel tempo altri 5
Cloruro di Magnesio, i veri amici
https://www.facebook.com/groups/892671707425090/

Acido Ascorbico Pregi e Difetti
https://www.facebook.com/groups/1415891408656788/

La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838840860425/

e solo per i maschi che hanno gli spermatozoi IPOMOBILI
Spermatozoi IPOMOBILI ed i VACCINI
https://www.facebook.com/groups/2311981679117924/


Dal gruppo:
Acido Ascorbico, "ALIMENTO ESSENZIALE"

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... dopati.htm



Genre Franco ha aggiornato la descrizione.
Amministratore · 15 h

Su questo link le TESTIMONIANZE
http://acidoascorbico.altervista.org/Vo ... nianze.htm
L'ACIDO ASCORBICO, uno degli "ALIMENTI ESSENZIALI". Una pagina recita: "Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio. Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fond... Altro...
11Franca Damasco, Arnaldo Pati e altri 9
Commenti: 2
Mi piace
Commenta
Commenti

Arnaldo Pati
Arnaldo Pati Da te Genre Franco imparo molte cose sulla nutrizione, benché tu non abbia “RAGIONE” ti seguo costantemente. Un abbraccio forte ??
1

Mi piace
· Rispondi · 05 novembre 2019

Genre Franco
Genre Franco Ciao Arnaldo Pati, GRAZIE, per me è un onore avere amici come te, con tanta pazienza di leggere le mie stupidità.Ricambio con piacere il tuo abbraccio. Buona Vita. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 9 min
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... dopati.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1080
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » sab nov 09, 2019 6:34 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ossico.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Prima di tutto, onde evitare che dopo le prime tre righe qualcuno, DROGATO di CAFFE', rinunci a leggere l'articolo fino in fondo, perchè considerato troppo lungo, allora riporto subito cosa si può fare contro queste INTOSSICAZIONI da alluminio.
E' naturale e comprensibile che la prima mossa verso la SALUTE è quella di eliminare dalla cucina TUTTI i prodotti contenenti alluminio, primo fra tutti la stagnola e poi tutti gli altri senza rimpianti.
Se la stagnola la si vuole usare, mettere il cibo nella pellicola e poi nella stagnola, evitando così il contatto diretto dei cibi al VELENOSO metallo
Naturalmente evitare come la peste i prodotti elencati nell'articolo in oggetto, ma, dato che non basta si deve correre ai ripari ingoiando gli "ALIMENTI ESSENZIALI" dei quali il primo è l'ACIDO ASCORBICO costantemente ogni giorno, il quale è LA BASE DELLA VITA SUL NOSTRO PIANETA, il quale sà benissimo come togliere l'individuo dagli impicci nei quali il suo CERVELLO STUPIDO lo trascina il più delle volte.

Ora dobbiamo tirare delle CONCLUSIONI riguardo agli "ALIMENTI ESSENZIALI" da me ingoiati con tanta costanza dal 1992, sopratutto abbondantemente nelle varie occasioni.
Devo riportare quanto scrive Linus Paulig sul suo libro dichiarato da Irwin stone:
"pagina 107/340------dice Irwin: 1) battericida, 2) disintossica, 3) controlla, 4) è innocuo
Irwin Stone (1972) ha descritto l'ACIDO ACORBICO in relazione alle malattie batteriche nel modo seguente:
1) E' battericida o batteriostatico e uccide o previene la crescita di organismi patogeni.
2) Disintossica e rende innocui le tossine batteriche ed i veleni.
3) controlla e mantiene efficace la fagocitosi.
4) E' innocuo ed atossico, senza danno per il paziente, gli effetti sopramenzionati.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... nalelp.pdf

Nello specifico, l'articolo riporta di un altro "ALIMENTO ESSENZIALE" di nome ACIDO MALICO: che viene in aiuto agli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" come l'ACIDO ASCORBICO, il BORO ecc. che INSIEME formano le DIFESE IMMUNITARIE e mai da soli, di cui l'articolo riporta:
"Acido Malico – L’acido malico è uno dei più potenti disintossicanti dall’alluminio. Aiuta a ridurre la tossicità di alluminio per il cervello, e per questo motivo potrebbe essere utilizzato per aiutare nei casi di morbo di Alzheimer. L’acido malico ha dimostrato di aumentare l’escrezione fecale e urinaria di alluminio. Può anche ridurre la quantità di alluminio che si trova negli organi e nei tessuti del corpo. L’acido Malico si trova in natura, soprattutto nel rabarbaro, nell’aceto di mele e nel vino.
Cosa è l'ACIDO MALICO, e dove lo si trova?"
Wikipedia ci viene in aiuto e scrive:
"L’acido malico, noto anche come acido di mela o acido fruttico in quanto si ritrova nelle mele (in particolare nella buccia) ed in altra frutta, è un acido organico alfa-idrossilato, presente sia nelle piante che negli animali, incluso l'uomo. Sotto forma del suo anione, il malato, l'acido malico è l'intermedio chiave nel principale ciclo di produzione dell'energia cellulare, noto come ciclo di Krebs o ciclo dell'acido citrico, che si svolge all'interno dei mitocondri.
https://it.wikipedia.org/wiki/Acido_malico

Ora invece letto l'articolo in oggetto, la prima mia impressione, non sò la vostra, ma è quella di vivere in un "campo minato" preparato dai marines nelle guerre del passato, tanto l'ambiente è TOSSICO, VELENOSO e CATTIVO.
Come "ambiente" non intendo parlare dell'aria, ma parlare di ciò che la medicina fà dell'uso della parola "scienza" e "ricerche scientifiche".
Infatti parlo dei prodotti, frutto di queste parole che si trovano nell'ambiente cosidetto "farmaceutico", che viene proposto per la "guarigione" di molti problemi causati dai "cibi innaturali" che troviamo sugli scaffali, prodotti dalle industrie per il GIOCO DEL BUSINES (COMMERCIO), ai quali moltissime persone si rivolgono per vivere credendo nella loro bontà, ma ingannati.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ndiale.htm

Dato che ritengo attendibile questo articolo in oggetto, la parte che più mi ha colpito in modo "forte" è questa:
"Farmaci: Gli antiacidi molto spesso contengono Trisilicato di alluminio, come anche l’aspirina tamponata (rivestita per evitare emorragie). Gli antiacidi possono contenere 200 milligrammi o più di alluminio elementare in una singola compressa. Alcuni antiacidi popolari contengono idrossido di alluminio. L’alluminio è presente in farmaci da banco e da prescrizione come alcuni antidolorifici e antidiarroici.
Altri prodotti contenenti alluminio: è possibile trovarlo nei dentifrici, spray nasali, antitraspiranti, amalgami dentali, filtri per sigarette e pesticidi. Alcuni prodotti per pulire e lucidare metalli contengono ossido di alluminio."
E quì non posso fare a meno di riportare del FLUORURO DI SODIO, lo scarto della lavorazione dell'alluminio, dichiarata "tossica", ma che invece di essere smaltito come di dovere, viene introdotto in larga scala nei dentifrici e non solo come da questo articolo:
"Anche in questo articolo che considero di un certo spessore, involontariamente si passa dal FLUORO che ho nel mio sangue al FLUORURO DI SODIO, usato come veleno per i topi, come se fossero lo stesso prodotto.
Per fortuna la chimica mi viene in aiuto e smentisce chiaramente che questi due prodotti, l'uno il FLUORURO DI SODIO veleno per i topi, possa essere il FLUORO,
I due simboli chimici sono:
per il FLUORO F
mentre per il FLUORURO DI SODIO è NaF
quindi come si può confondere l'uno con l'altro?
Mi stupisce che il "piccolo" chimico, nel tempo, non abbia avuto il coraggio di correggere questi che considero MADORNALI ED INGANNEVOLI ERRORI che posso considerare anche VOLUTAMENTE DISINFORMATIVI.
Infatti come si potrà leggere sull'articolo in oggetto che si dedica al FLUORURO DI SODIO che scrive:
"Il fluoruro cominciò a fare la sua comparsa durante la seconda guerra mondiale dove fu usato per scopi bellici, come la produzione della bomba atomica e del gas nervino. Il fluoruro è un rifiuto speciale dell’industria dell’alluminio e dell’industria bellica le quali hanno trovato il modo non solo di risparmiare soldi evitandone lo smaltimento ma addirittura stanno guadagnando enormemente facendolo mettere nell’acqua, nei pesticidi e in tutti i prodotti per l’igiene orale. I governi e gli istituti di medicina sono finanziati e controllati da queste grandi aziende che fatturano più di intere nazioni, non aspettare che lo dicano in televisione, puoi smettere adesso di assumere fluoruro e sentirne tu stesso l’effetto nel corpo. Sono circa 5 anni che non lo assumo e posso dire di averne notato in pochi giorni la differenza."
mentre il FLUORO è nei cibi che ingoio giornalmente in quanto un "ALIMENTO ESSENZIALE".
Me lo conferma la R.G.R. (Razione giornaliera raccomandata) del Ministero della Salute che gli "ALIMENTI ESSENZIALI", i quali sono nel mio e nel tuo sangue, ma anche nella LINFA dei vegetali, e di conseguenza nel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali al mondo e non solo ma anche nel GERME di TUTTI i semi vegetali al mondo, ed è proprio da questi vegetali che il mio corpo se li fornisce.
La pagina recita:
"Con questo post vorrei chiarire un fatto molto importante, in quanto su questa ERRATA INFORMAZIONE, molte persone da questo INGANNO ne traggono immensi profitti causando danni incalcolabili alla nostra SALUTE.
Incriminati sono il FLUORO ed il FLORURO DI SODIO.
Inizio dichiarando senza ombra di dubbio che il FLUORO, parrà strano, ma è un "ALIMENTO ESSENZIALE" che stà nel sangue di tutti gli animali, ma è anche nella linfa di tutti i vegetali, data la fratellanza.
E si, SPERMA=GERME.
E quindi l'ACIDO ASCORBICO, diventa ora la base della vita di questa pianta.
Ma sarà solo per il grano questo?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sperma.htm
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ossina.htm

Ma non basta, l'altra parte recita:
"FONTI DI ALLUMINIO
I farmaci da banco possono essere una delle maggiori fonti di alluminio: coloro che assumono spesso aspirina tamponata, come le persone con artrite, possono assumere fino a 700 mg di questo metallo ogni giorno. Ma dal momento che l’alluminio contribuisce al danno osseo, l’aspirina aumenta effettivamente l’artrite.
I medicinali per l’apparato digerente, come i farmaci contro la diarrea, gli antiacidi e quelli per le emorroidi, possono contenere anche alluminio. Una dose tipica di antiacidi contenenti alluminio può contenerne fino a 200 mg., e l’uso di un’intera giornata può fornire 800-5000 mg. di alluminio.
L’alluminio è spesso aggiunto ai prodotti per l’igiene, come gli antitraspiranti e i bagnoschiuma.
I cibi che sono stati cotti o conservati in pentole di alluminio e in fogli di alluminio sono un’altra fonte. Le stime dicono che fino a 4 milligrammi di alluminio possono essere trasferiti ad ogni porzione di alimenti acidi come i pomodori o gli agrumi che sono stati riscaldati o conservati con alluminio.
Anche le pentole in acciaio inossidabile possono essere una fonte, in quanto vengono prodotte saldando l’acciaio inox con strati di alluminio. Il mio test e l’esperienza dimostrano che, dopo che il pentolame in acciaio inox è stato utilizzato per un breve periodo di tempo, tracce di alluminio iniziano a passare nel cibo.
Ci sono sei sali di alluminio che sono stati approvati come additivi alimentari negli Stati Uniti. I sali più comunemente usati sono i fosfati di sodio e alluminio. Essi si aggiungono a torte, minestre, pasta surgelata, pancake mix, farine autolievitanti, formaggio fuso, cibi a base di formaggio e birra (in lattine di alluminio). Una singola fetta di formaggio fuso confezionata singolarmente può contenere fino a 50 mg di alluminio. Si pensa che il cheeseburger possa avere uno dei contenuti più alti di alluminio rispetto a qualsiasi alimento. I prodotti da forno hanno circa 5-15 mg per porzione.
Un sottaceto media grandezza contiene da 5 a 10 mg se è stato trattato in una soluzione di allume, come comunemente avviene. L’allume è una forma di solfato di alluminio che viene utilizzata nella soluzione di decapaggio per rassodare i cetrioli.
I Vaccini: il Dr. Hugh Fudenberg, uno dei leader mondiali in immunologia e genetica, ha affermato che i pericoli dei vaccini sono dovuti tra l’altro ”all’alluminio e al mercurio che quasi ogni vaccino anti-nfluenzale contiene. Il graduale accumulo di alluminio e mercurio nel cervello porta a disfunzioni cognitive”.
Le Scie Chimiche spruzzate nel cielo contengono alluminio: il Dottore e Professore Russel L.Blaylock della National Health Federation in un articolo parla specificatamente delle particelle dei composti di alluminio di dimensioni nanometriche, affermando come sia dimostrato scientificamente che tali particelle siano infinitamente più reattive e che inducano ad intense infiammazioni in uno svariato numero di tessuti. Il professore prosegue affermando quanto queste nanoparticelle di alluminio stiano aumentando le malattie neurodegenerative del cervello, tra cui cita demenza di Alzheimer, il morbo di Parkinson e la malattia di Lou Gehrig (S.L.A.) e di come queste malattie sia scientificamente correlate all’esposizione all’alluminio ambientale."

Per l'artrite noi conosciamo molto bene il BORO, un "ALIMENTO ESSENZIALE" considerato velenoso dalla medicina ma che troviamo in farmacia col nome di acido borico.
Di questo la pagina recita:
""Il borace Conspiracy - Come The Cure Artrite è stato fermato da Walter Ultima
Gio, 2013/06/27 - 01:34 - Arthur Cristian
Il borace Conspiracy
Come la cura di artrite è stato arrestato

Di Walter Ultimo
Potrebbe non essere in grado di immaginare che il borace, questo umile insetticidi e lavanderia detersivo, ha il potenziale di da solo abbattere il nostro intero sistema economico. Ma non c'è bisogno di preoccuparsi, il pericolo è stato riconosciuto e sono già state adottate le misure necessarie per sdrammatizzare la situazione. Vorrei iniziare con le basi e capirete cosa intendo come la storia si sviluppa. Borace è un minerale naturale comunemente estratto da laghi salati secchi, ed è la fonte di altri composti di boro fabbricati.
I principali giacimenti sono in California e Turchia. Nomi chimici sono sodio tetraborato decaidrato, tetraborato decaidrato, o semplicemente borato di sodio. Questo significa che contiene quattro atomi di boro come caratteristica centrale combinata con due atomi di sodio e dieci molecole (o volte meno) di acqua di cristallizzazione. Tutti borace è naturalmente estratto, non c'è borace sintetico, la differenza è solo la quantità di acqua di cristallizzazione contiene - decaidrato significa 10 molecole di acqua, significa pentaidrato 5, e anidrite significa 0 acqua; chimicamente è lo stesso.
Il borace è comunemente venduto come grado tecnico o agricolo con 99-99,5% di purezza minima. Potenziali impurità costituite da sodio, potassio, calcio, cloruro, bicarbonato, carbonato, solfato e fosfato ma metalli non tossici o pesanti. Questo grado comprende il borace comunemente usato come detergente per la casa. Qualità farmaceutica non è visibilmente più puro o migliore.
Borace è il sale sodico dell'acido borico debole. Poiché sodio è più fortemente alcalino, questo rende una soluzione di borace fortemente alcalina con un pH compreso tra 9 e 10 (pH 7 è neutro). Se ingerita, reagisce con l'acido cloridrico nello stomaco per formare acido borico e sodio cloruro. Il contenuto in boro di borace è 11,3%, mentre per l'acido borico è 17,5% o superiore al 50% circa. Composti di boro ingeriti sono rapidamente e quasi completamente escreti con le urine. L'acido borico Precedentemente è stato ampiamente utilizzato come conservante in alimenti, ma è ora vietato per questo scopo in molti paesi, ed è anche vietato di vendita al pubblico in Australia.
Secondo la medicina convenzionale non è noto se il boro è essenziale per gli esseri umani, ma la ricerca dimostra che abbiamo bisogno di esso. Il motivo per cui è stato difficile rispondere a questa domanda è la presenza di boro in tutte le piante e gli alimenti non trasformati. Le diete con una discreta quantità di frutta e verdura forniscono circa 2 a 5 mg di boro al giorno, ma questo dipende anche la regione in cui è stato coltivato il cibo e come è stato coltivato.
In realtà l'assunzione media nei paesi sviluppati è di 1-2 mg di boro al giorno. Pazienti istituzionalizzati possono ricevere solo 0,25 mg di boro al giorno. I fertilizzanti chimici inibire l'assorbimento del boro dal suolo: una mela biologica coltivata in buona terra può avere 20 mg di boro, ma se coltivate con fertilizzanti che possono avere solo 1 mg di boro. Fertilizzanti combinati con scelte alimentari poveri hanno notevolmente ridotto la nostra assunzione di boro rispetto a 50 o 100 anni fa.
Inoltre, metodi di cottura salutari ridurre notevolmente la disponibilità del boro dal cibo. L'acqua di cottura delle verdure che contengono la maggior parte dei minerali può essere eliminata durante la cottura di casa o di trasformazione commerciale; acido fitico nei prodotti da forno, cereali e legumi cotti può ridurre notevolmente la disponibilità, mentre la sensibilità al glutine e crescita eccessiva del Candida inibiscono l'assorbimento di minerali. Tutto questo rende i problemi di salute a causa di carenza di boro ora molto comune.
Effetti sulla salute di boro
A causa del loro contenuto di boro, borace e acido borico hanno sostanzialmente gli stessi effetti sulla salute, con buona antisettico, antimicotico, e antivirali ma solo lieve azione antibatterica. Nelle piante e animali boro è essenziale per l'integrità e la funzione delle pareti cellulari, ed i segnali vengono trasmessi modo attraverso le membrane.
Boro è distribuito in tutto il corpo con la più alta concentrazione nelle ghiandole paratiroidee, seguita da ossa e smalto dentale. E 'essenziale per osso sano e funzione articolare, regolando l'assorbimento e il metabolismo di calcio, magnesio e fosforo attraverso la sua influenza sulle ghiandole paratiroidee. Con questo boro è per le paratiroidi ciò che lo iodio è per la tiroide.
Carenza di boro provoca le paratiroidi a diventare iperattiva, rilasciando troppo ormone paratiroideo, che aumenta il livello di calcio nel sangue con il rilascio di calcio dalle ossa e dei denti. Questo porta ad osteoartrite e altre forme di artrite, l'osteoporosi e carie. Con l'avanzare dell'età alto livelli ematici di piombo calcio per calcificazione dei tessuti molli causando contrazioni muscolari e rigidità; calcificazioni delle ghiandole endocrine, in particolare la ghiandola pineale e le ovaie; arteriosclerosi, calcoli renali, e calcificazione dei reni potrebbe sfociare in insufficienza renale. Carenza di Boro in combinazione con la carenza di magnesio è particolarmente dannoso per le ossa e dei denti.
Boron influenza il metabolismo degli ormoni steroidei, e soprattutto di ormoni sessuali. Aumenta i livelli di testosterone negli uomini e livelli di estrogeni nelle donne in menopausa. Essa ha anche un ruolo nella conversione della vitamina D nella sua forma attiva, aumentando così l'assorbimento del calcio e la deposizione in ossa e dei denti, piuttosto che causare dei tessuti molli calcificazione. Anche altri effetti benefici sono stati segnalati come il miglioramento dei problemi di cuore, la visione, la psoriasi, l'equilibrio, la memoria e la cognizione.
Il ricercatore tedesco cancro Dr. Paul-Gerhard Seeger ha dimostrato che il cancro comunemente inizia con il deterioramento delle membrane cellulari. Come boro è essenziale per le membrane cellulari e carenza di Boro diffusa, questo può essere una causa importante per l'inizio della crescita tumorale. Composti di boro hanno proprietà anti-tumorali e sono "potente anti-osteoporosi, antinfiammatoria, hypolipemic, anticoagulante e agenti anti-neoplastici" (1).
Questa panoramica mostra l'influenza di ampia portata del boro sulla nostra salute. Di seguito vorrei descrivere alcuni di questi effetti sulla salute in modo più dettagliato."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... /boroc.htm

L’ALLUMINIO STA CAUSANDO L’AUMENTO ESPLOSIVO DELLE MALATTIE NEURO-DEGENERATIVE”!

In merito alle nostre ricerche pubblichiamo questo articolo lungo ma molto approfondito sulla TOSSICITA' DELL'ALLUMINIO.

Per una eventuale pubblicazione del presente articolo su altre pagine si prega di citare la nostra fonte . Grazie

L'alluminio non tossico al tatto, ma e' tossico se ingerito . L'assunzione di alluminio può avvenire attraverso il cibo, creme, farmaci e Vaccini, attraverso la respirazione e tramite il contatto con la pelle (cosmetici ed altro).
Un'assunzione continuata di concentrazioni significative di alluminio oppure con iniezioni diretta nel sangue (vaccini) puo' provocare seri effetti sulla salute, come:

Danneggiamento del sistema nervoso centrale
Demenza
Perdita della memoria
Indebolimento
Severo tremore
Autismo (Ndr: l'alluminio, cosi come il Thiomersal)

L'alluminio costituisce un rischio in certi luoghi di lavoro, come le miniere, dove può essere presente nell'acqua. Le presone che lavorano nelle fabbriche dove si utilizza alluminio durante i processi di produzione possono riscontrare problemi ai polmoni quando respirano polvere di alluminio. L'alluminio può causare problemi ai pazienti di malattie renali quando entra nel corpo durante le dialisi renali.

L'inalazione di polvere di alluminio a di ossido di alluminio finemente divisa e è stata indicata come causa di danni polmoni e di fibrosi polmonare. Questo effetto, noto come malattia del rasoio, è complicato dalla presenza si silicio e di ossidi di ferro nell'aria inalata.
Può anche essere implicato nella malattia dell'Alzheimer.

MORBO DI ALZHEIMER: NESSUNO CI DICE VERAMENTE COME PREVENIRE
Demenza senile è il termine dato a diverse malattie che causano demenza nelle persone anziane. Oltre la metà di tutti i casi di demenza sono malati di morbo di Alzheimer. E questo sembra che sia il destino di sempre più persone nella fascia di età chiamata vecchiaia.

Per prevenire l’insorgenza di queste malattie, è importante evitare prodotti contenenti alluminio.

Nelle autopsie su persone decedute che erano malate di Alzheimer si osservano calcificazioni e considerevole quantità di alluminio. La medicina ufficiale rifiuta la presenza di alluminio nel cervello come causa dell’Alzheimer, nonostante l’alluminio sia un metallo neurotossico.

Indipendentemente da questa presa di posizione della scienza, l’alluminio nel cervello non fa certo bene e ci devono essere fonti da dove questo alluminio viene assorbito dall’organismo, e nessuno avrà da obiettare se si consiglia di evitarne l’assunzione per quanto sia possibile.

La perdita di memoria non è l’unico sintomo del morbo di Alzheimer, dato che nelle fasi iniziali i sintomi della malattia sono diversi. Ci sono molti fattori o combinazioni di fattori che possono causare la malattia. L’ambiente inquinato, i prodotti chimici, le carenze nutrizionali, sono tutti fattori che potrebbero far precipitare la malattia.

Carenza di calcio e magnesio organici in combinazione con l’accumulo di metalli pesanti quali alluminio possono svolgere un ruolo nell’insorgenza del morbo di Alzheimer. Le fibre nervose nel cervello di persone affette dal morbo Alzheimer contengono quantità insolitamente elevate di alluminio.

La prevenzione è attualmente l’unica cosa da fare, attualmente non esistono cure, a meno che un essere non sia in grado di rigenerare il suo cervello, cosa alquanto improbabile per un essere condizionato dal cervello affetto dal morbo Alzheimer.

FONTI DI ALLUMINIO
Pentole e utensili in alluminio: far bollire l’acqua in pentole di alluminio produce idrossidi tossici, farvi lessare la carne produce cloruri e far friggere, per esempio, pancetta o salsiccia in una padella di alluminio aumenta i nitrati. Non si dovrebbero usare teiere in alluminio perché l’acido tannico nel tè facilita l’assorbimento di alluminio nel tè. Andrebbero evitate le bevande gassate in lattina.

Additivi alimentari: I seguenti additivi alimentari contengono composti di alluminio:
E173, E520, E521, E523, E541, E545, E554, E555, E556, E559.

L’alluminio è un additivo alimentare comune che viene usato in alimenti come formaggi fusi, sale da cucina, lieviti, sottaceti, farina bianca, impasti pronti, miscele per dolci, creme non derivate dal latte, polveri alla vaniglia e alcuni biscotti secchi. Il latte in polvere per neonati può contenere fino a quattrocento volte più alluminio del latte materno.

Farmaci: Gli antiacidi molto spesso contengono Trisilicato di alluminio, come anche l’aspirina tamponata (rivestita per evitare emorragie). Gli antiacidi possono contenere 200 milligrammi o più di alluminio elementare in una singola compressa. Alcuni antiacidi popolari contengono idrossido di alluminio. L’alluminio è presente in farmaci da banco e da prescrizione come alcuni antidolorifici e antidiarroici.

Altri prodotti contenenti alluminio: è possibile trovarlo nei dentifrici, spray nasali, antitraspiranti, amalgami dentali, filtri per sigarette e pesticidi. Alcuni prodotti per pulire e lucidare metalli contengono ossido di alluminio.

Per evitare di diventare vittima del morbo di Alzheimer, è prudente evitare tutti i coloranti, additivi, sostanze chimiche tossiche, pesticidi e aria e acqua inquinata. Sarebbe opportuno non bere alcol, in quanto contribuisce a veicolare le molecole di alluminio al cervello. Assicurarsi che i livelli di zucchero nel sangue siano normali ed evitare zuccheri raffinati e farinacei. Sarebbe anche opportuno prendere un grammo di vitamina C al giorno e una compressa di zinco.

LA CAFFETTIERA IN ALLUMINIO, UN PERICOLO SCONOSCIUTO
Le azioni abituali, quelle che vengono fatte ritualmente ogni giorno, apprese fin dall’infanzia e portate avanti fino all’età adulta e avanzata, difficilmente vengono valutate per determinare la loro correttezza o meno. Penso che quasi tutti troveranno fra i loro ricordi il nonno o la nonna mentre preparano il caffè. Prendono i tre pezzi della caffettiera dallo scolapiatti, perché è lì che rimane quando la si usa tutti i giorni e anche più volte al giorno, ci mettono l’acqua nella parte inferiore, infilano il filtro, ci mettono il caffè, avvitano la parte superiore e la mettono sul fuoco o sulla stufa, con movimenti precisi e rapidi.

Tuttavia se uno ci pensa, quaranta o cinquant’anni di caffè quotidiani fatti con la caffettiera di alluminio, possono avere un certo impatto nel contribuire all’insorgenza del morbo di Alzheimer? Facendo il caffè una sola volta al giorno sono circa 15.000 caffè. Quanto alluminio può “donare” nel corso della vita di una persona che usi abitualmente una caffettiera di alluminio?

Ci sono stati figli e figlie premurose nei confronti degli anziani genitori che, quando si sono resi conto di questo, sono andati immediatamente a comprare una caffettiera in acciaio inossidabile e l’hanno portata confezionata in pacco regalo per rendere la cosa ancora più difficile da rifiutare.

Quando dopo una settimana sono tornati a fare visita, hanno scoperto che erano andati a ripescare la vecchia caffettiera in alluminio nella spazzatura, e avevano riposto quella nuova in acciaio inossidabile nello scomparto più in alto di un armadietto della cucina, e quando i figli hanno chiesto il motivo hanno risposto che quella vecchia fa il caffè più buono!

È possibile che qualsiasi sostanza presa quotidianamente per decenni possa produrre una sorta di richiamo quasi al pari delle droghe?

Qualcuno potrebbe dire che sono sciocchezze, e a qualche anziano cocciuto, lo dico con tenerezza ricordando persone che ho conosciuto, sarà impossibile togliere la sua amata caffettiera. Sarebbe comunque opportuno che chi ancora desidera bersi qualche caffè fatto in casa con la moka si procuri una caffettiera in acciaio inossidabile. Assicurandosi che anche i filtri siano in acciaio e non in alluminio. Quasi tutte, forse proprio tutte, hanno i filtri in alluminio, ed è difficile far capire ai costruttori che tutta la caffettiera, filtri inclusi deve essere in acciaio.

È sottinteso che adottare un’alimentazione con frutta e verdura biologiche e uno stile di vita sano come proposto dal Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco sono la primaria strategia di prevenzione per il morbo di Alzheimer e altre malattie degenerative.

I DANNI DELL’ALLUMINIO: DOVE SI TROVA, EFFETTI E RIMEDI NATURALI
L’alluminio è presente nel nostro cibo (vedi qui, qui e qui), nell’approvvigionamento idrico e del suolo (vedi qui), e in numerose altre fonti di uso quotidiano (vedi in fondo all'articolo) per cui la maggioranza delle persone soffre di un certo grado di tossicità da alluminio. Dopo anni di esposizione accumulata e del suo deposito nei tessuti del corpo, questo veleno può avere risultati che vanno da una degenerazione del cervello a deformità. Secondo le statistiche del laboratorio Mineral Test, nelle Marche che è una tra le regioni a più basso inquinamento di metalli pesanti, il livello di alluminio nella popolazione è il doppio rispetto al limite massimo consentito.

Fegato, ossa polmoni, tiroide e cervello sono i siti in cui si immagazzina l’Al nel nostro organismo. La percentuale di Al nel capello è in stretta relazione alla percentuale presente nelle ossa. E’ accertato che il morbo di Alzheimer è correlato anche ad alte quantità di Al nel tessuto cerebrale.

Una ricerca dell’autunno 2000 del dott. R. Chinellato, chimico, svolta tramite spettrofotometro presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, avente per obiettivo l’aranciata in lattine, rivela che anche in presenza di un degrado del rivestimento interno apparentemente non degno d’interesse, l’Al della lattina viene ceduto alla bibita fino ad una concentrazione di 0,5 mg/lt, equivalente ad oltre il doppio della concentrazione massima prevista dalle normative nazionale.

I PERICOLI DELL’AVVELENAMENTO DA ALLUMINIO
- L’alluminio è particolarmente tossico per il sistema nervoso, con una serie di sintomi che possono includere disturbi del sonno, nervosismo, instabilità emotiva, perdita di memoria, mal di testa, e compromissione intellettiva.

- Esso può fermare la capacità del corpo di digerire e fare uso di calcio, fosforo e fluoro. Questo impedisce la crescita ossea e riduce la densità delle ossa. L’alluminio può anche causare condizioni che effettivamente scacciano il calcio dalle ossa. Ciascuna di queste situazioni può portare a debolezza e a deformazione della struttura ossea, con effetti paralizzanti.

- L’avvelenamento può anche provocare dolori muscolari, disturbi del linguaggio, anemia, problemi digestivi, diminuzione della funzionalità epatica, coliche renali e compromissione della funzionalità renale.

FONTI DI ALLUMINIO
I farmaci da banco possono essere una delle maggiori fonti di alluminio: coloro che assumono spesso aspirina tamponata, come le persone con artrite, possono assumere fino a 700 mg di questo metallo ogni giorno. Ma dal momento che l’alluminio contribuisce al danno osseo, l’aspirina aumenta effettivamente l’artrite.

I medicinali per l’apparato digerente, come i farmaci contro la diarrea, gli antiacidi e quelli per le emorroidi, possono contenere anche alluminio. Una dose tipica di antiacidi contenenti alluminio può contenerne fino a 200 mg., e l’uso di un’intera giornata può fornire 800-5000 mg. di alluminio.

L’alluminio è spesso aggiunto ai prodotti per l’igiene, come gli antitraspiranti e i bagnoschiuma.

I cibi che sono stati cotti o conservati in pentole di alluminio e in fogli di alluminio sono un’altra fonte. Le stime dicono che fino a 4 milligrammi di alluminio possono essere trasferiti ad ogni porzione di alimenti acidi come i pomodori o gli agrumi che sono stati riscaldati o conservati con alluminio.

Anche le pentole in acciaio inossidabile possono essere una fonte, in quanto vengono prodotte saldando l’acciaio inox con strati di alluminio. Il mio test e l’esperienza dimostrano che, dopo che il pentolame in acciaio inox è stato utilizzato per un breve periodo di tempo, tracce di alluminio iniziano a passare nel cibo.

Ci sono sei sali di alluminio che sono stati approvati come additivi alimentari negli Stati Uniti. I sali più comunemente usati sono i fosfati di sodio e alluminio. Essi si aggiungono a torte, minestre, pasta surgelata, pancake mix, farine autolievitanti, formaggio fuso, cibi a base di formaggio e birra (in lattine di alluminio). Una singola fetta di formaggio fuso confezionata singolarmente può contenere fino a 50 mg di alluminio. Si pensa che il cheeseburger possa avere uno dei contenuti più alti di alluminio rispetto a qualsiasi alimento. I prodotti da forno hanno circa 5-15 mg per porzione.

Un sottaceto media grandezza contiene da 5 a 10 mg se è stato trattato in una soluzione di allume, come comunemente avviene. L’allume è una forma di solfato di alluminio che viene utilizzata nella soluzione di decapaggio per rassodare i cetrioli.

I Vaccini: il Dr. Hugh Fudenberg, uno dei leader mondiali in immunologia e genetica, ha affermato che i pericoli dei vaccini sono dovuti tra l’altro ”all’alluminio e al mercurio che quasi ogni vaccino anti-nfluenzale contiene. Il graduale accumulo di alluminio e mercurio nel cervello porta a disfunzioni cognitive”.

Le Scie Chimiche spruzzate nel cielo contengono alluminio: il Dottore e Professore Russel L.Blaylock della National Health Federation in un articolo parla specificatamente delle particelle dei composti di alluminio di dimensioni nanometriche, affermando come sia dimostrato scientificamente che tali particelle siano infinitamente più reattive e che inducano ad intense infiammazioni in uno svariato numero di tessuti. Il professore prosegue affermando quanto queste nanoparticelle di alluminio stiano aumentando le malattie neurodegenerative del cervello, tra cui cita demenza di Alzheimer, il morbo di Parkinson e la malattia di Lou Gehrig (S.L.A.) e di come queste malattie sia scientificamente correlate all’esposizione all’alluminio ambientale.

EVITARE DI ASSUMERE ALLUMINIO
Il primo passo per liberare il nostro corpo da questo veleno è evitare l’assunzione di alluminio, per quanto possibile, quello successivo consiste nel fornire al vostro corpo dei supporti nutritivi per dare ad esso la forza necessaria per disintossicarsi da questo metallo. Esistono vari supplementi che possono aiutarvi in questo processo.

Sostituire le pentole in alluminio. Su quali sono le pentole più salutari e quali da evitare pubblicherò a breve un articolo.Evitare di usare Caffettiere in alluminio che possono essere lentamente corrosi, favorendo la dissoluzione di alluminio negli alimenti

Non cucinare con foglio di alluminio, e ridurne al minimo l’uso per la conservazione degli alimenti. Non usarlo mai per avvolgere cibi acidi (arance, limoni, pomodori, ecc) o cibi cotti ancora caldi.

Evitare di bere bibite in lattina.

Usate cestelli per cottura al vapore in bamboo invece che di metallo.

Controllate le etichette di tutti i prodotti alimentari, medicinali ed igienici che acquisti, evitando quelli che contengono alluminio.

Ridurre al minimo il consumo di formaggio, in particolare dei formaggi fusi.

Ridurre al minimo l’assunzione di eventuali prodotti da forno che non sono fatti in casa senza additivi alluminio.

Alcuni Lieviti Artificiali e Cosmetici contengono alluminio.

RIMUOVERE NATURALMENTE L’ALLUMINIO DAL CORPO
Quello che segue è un breve riepilogo di alcuni rimedi.

Zeolite - La Zeolite è un minerale di origine vulcanica che protegge e disintossica i nostri organi dalle tossine che invadono quotidianamente il nostro corpo (pesticidi, smog, etc.), combattere i radicali liberi, espellere i metalli pesanti ed altre sostanze dannose come i radionuclidi e lo ione ammonio. E’ il minerale con il più alto valore di scambio cationico che esista. La clinoptilolite, un tipo di zeolite, ha una struttura cristallina costituita da due tetraedri di SiO4 ed AlO4 legati mediante ponti ossigeno che genera ampi spazi liberi e canali a carica negativa nei quali possono essere accolti i cationi dei metalli pesanti. La Zeolite viene poi espulsa con le feci insieme a tutte le sostanze che ha catturato, senza quindi affaticare i reni. Per approfondire leggi la pagina Zeolite Clinoptilolite.

Clorella – La Clorella è uno degli alimenti più ricercati. Siccome è un alimento, è difficile assumerne troppo. E’ considerato uno dei migliori disintossicanti ed è in grado di eliminare l’alcol dal fegato, e i metalli pesanti, i pesticidi e i PCB nei tessuti dell’organismo. La clorella può anche assorbire le tossine dall’intestino, alterare la flora batterica intestinale (in meglio), eliminare i gas intestinali e contribuire ad alleviare la costipazione cronica. Circa un terzo di coloro che provano la clorella la tollerano.

Coriandolo – Il coriandolo mobilita mercurio, cadmio, piombo e alluminio nel cervello e nel sistema nervoso centrale. Probabilmente è l’unico integratore in grado di mobilitare il mercurio immagazzinato negli spazi intracellulari e nel nucleo della cellula. Esso, tuttavia, può mobilitare più tossine di quante non possa espellerne dal corpo, e quindi può solo spostare i metalli pesanti in un’altra parte del corpo. A causa della incapacità del coriandolo di rimuovere il mercurio dal corpo dopo che esso è stato mobilitato, non dovrebbe mai essere assunto da solo. E’ stato accertato che la Zeolite e la Clorella lavorano in sinergia con il coriandolo in quanto essi riescono ad intrappolare i metalli mobilitati dal coriandolo.

Aglio – L’aglio contiene zolfo, che ossida il mercurio, il cadmio e il piombo e li rende solubili in acqua. E’ anche un potente antimicrobico e antimicotico, il che rende lo efficace contro la Candida albicans e i parassiti. L’aglio contiene un minerale che protegge il corpo dalla tossicità del mercurio. Si chiama selenio bioattivo. Il selenio contenuto nell’aglio è la migliore forma di selenio disponibile. L’aglio crudo, ovviamente, sarebbe il migliore. Ma se non ti piace crudo, la forma migliore immediatamente successiva sarebbe l’estratto di aglio invecchiato come il marchio Kyolic. Poiché lo zolfo che si trova nell’aglio è la ragione principale per cui esso è in grado di ossidare i metalli pesanti, potrebbe anche essere utile integrare con MSM, in quanto è una forma di zolfo.

Clorofilla – La clorofilla è un pigmento che si trova in piante a foglia verde intenso e che è importante per il processo fotosintetico. Questo pigmento, tuttavia, fa qualcosa di più che agevolare la produzione di energia nelle piante. La Chlorella prende il suo nome per l’elevato contenuto di clorofilla. Spinaci, fagiolini verdi, porro, cavolo verde e altri vegetali a foglia molto verde sono una buona fonte di clorofilla.

Acido Malico – L’acido malico è uno dei più potenti disintossicanti dall’alluminio. Aiuta a ridurre la tossicità di alluminio per il cervello, e per questo motivo potrebbe essere utilizzato per aiutare nei casi di morbo di Alzheimer. L’acido malico ha dimostrato di aumentare l’escrezione fecale e urinaria di alluminio. Può anche ridurre la quantità di alluminio che si trova negli organi e nei tessuti del corpo. L’acido Malico si trova in natura, soprattutto nel rabarbaro, nell’aceto di mele e nel vino.

SINTOMI DELLA DISINTOSSICAZIONE
Quando l’alluminio fuoriesce dalle parti del vostro corpo nelle quali è immagazzinato può agire come irritante. Per esempio, esso ha una tendenza ad irritare le terminazioni nervose, il che può irritare i muscoli. Perciò, quando qualcuno si disintossica dall’alluminio, questo può provocargli un disagio. E, dal momento che i reni sono gli organi che gestiscono questo disintossicazione, ci può essere anche dolore alla schiena, ai reni.
Poiché l’alluminio tende a concentrarsi nel cervello, il processo di disintossicazione può essere accompagnato da confusione mentale.
Esso può anche causare sintomi simil-influenzali con febbre, brividi e scarico delle mucose. La disintossicazione farà il suo corso ed i sintomi scompariranno. Poiché ogni secrezione nasale è tossica, sputatela invece di inghiottirla.

Mentre il vostro corpo può tollerare bassi livelli di alluminio, si deve essere sicuri che il livello rimanga basso e non salga. Questo richiede attenzione e un monitoraggio continuo. Ci sono test, come i l’analisi del capello/delle urine/ del sangue che si possono fare per aiutare a controllare i livelli di alluminio nel vostro organismo.

Mondo Sporco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ossico.htm

ciaooo genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1080
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » lun nov 11, 2019 1:17 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aseari.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Un amico mi ha proposto questo articolo sul latte e lattiero-caseari, che avendo certezza di quanto sono DEMONIZZATI questi CIBI NATURALI, che personalmente con mia moglie Franca li ingoiamo giornalmente dei quali Franca non ingoiando carne, ci vive, non posso fare a meno di sottoporlo anche al vostro giudizio.
Per non apparire una persona che non vede al di la del proprio naso, mi trattengo dal dare giudizi personali, lasciando a voi la interpretazione che volete dare a questo articolo in oggetto, che è uno studio su questi CIBI NATURALI che ritengo NATURALI da sempre.
Mi permetto però di sottolineare la parte che dice:
"Il latte e i prodotti lattiero-caseari contengono più nutrienti e contribuiscono in modo significativo a soddisfare i requisiti nutrizionali di proteine, calcio, magnesio, fosforo, potassio, zinco, selenio, vitamina A, riboflavina, vitamina B-12 e acido pantotenico."
A questi "ALIMENTI ESSENZIALI", che non contiene sicuramente il "latte di soia", mi permetto di aggiungere un altro importantissimo "ALIMENTO ESSENZIALE" che è la vitamina K2, un antinvecchiamento NATURALE.
La pagina recita:
"FONTI ALIMENTARI DI VITAMINA K
Le maggiori fonti dietetiche di vitamina K1 sono le verdure di colore verde scuro e gli olii vegetali. La vitamina K2 alimentare deriva da 2 maggiori fonti:
grassi di origine animale quali uova e latte e derivati . Gli animali accumulano K2 nei loro tessuti in proporzione diretta con la ricchezza in vitamina K1 dei vegetali che assumono. Ovviamente la carne ed il latte di animali allevati al pascolo sono molto più ricchi in questa vitamina rispetto agli animali tenuti in stalla e nutriti a cereali. La stessa cosa del resto accade con l’acido alfa linoleico.
specifici alimenti fermentati, quali in particolare la soia (Natto) ed il formaggio Brie. In questi casi la vitamina K2 è prodotta dall’azione di specifici batteri.
Si noti come il cibo spazzatura sia poverissimo di vitamina K in generale ed una buona dieta vegana apporti una buona quantità di vit. K1. La dieta giapponese ricca di soia fermentata fornisce grandi quantità della miglior vitamina K2 sotto forma di MK-7 (Natto)"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iaging.htm
Parlando di soia, è vero che il natto viene prodotto da questa, ma non è ottenuta sicuramente dal latte. anzi, Al riguardo della soia la pagina recita:
"La soia: la verità
Il progresso tecnologico rende possibile la produzione di proteine di soia isolate da ciò che in passato era considerato un sottoprodotto — l’elevata proteina della soia priva di grassi — e di trasformare qualcosa che sembra orribile e puzza terribilmente in prodotti che possono essere consumati da esseri umani. Gli aromi, i conservanti, i dolcificanti, gli emulsionanti e le sostanze nutritive sintetiche hanno trasformato quello che era il brutto anatroccolo dei cibi lavorati, la proteina della soia, in uno dei cibi miracolosi della New Age.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm"

Il che vuol dire che questi sopra nominati "ALIMENTI ESSENZIALI2 sono quelli che danno la vita ad ogni essere vivente, vegetali compresi, i quali sono fratelli degli animali, pertanto per vivere in SALUTE, hanno bisogno degli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI".
Questo vale anche per l'Homo Sapiens in quanto fà parte del REGNO ANIMALE.
Faccio notare che non si parla del contenuto in ACIDO ASCORBICO (vitamina C), ma questo è sottinteso che data la AUTOPRODUZIONE, dell'animale. quindi di TUTTO il REGNO ANIMALE, come è per tutto il REGNO VEGETALE, escluso la specie umana, questo faccia parte di questi "ALIMENTI ESSENZIALI" senza il quale non possono essere prodotte le DIFESE IMMUNITARIE di ogni essere vivente.
Per chi conosce la parola ACIDO ASCORBICO (vitamina C) devo far presente che anche le mucche, come ogni altro essere vivente, escluso l'Homo Sapiensm questo "ALIMENTO ESSENZIALE" se lo AUTOPRODUCONO dal concepimento alla morte.
Quindi le dicerie che gli antibiotici a gli altri prodotti chimici che l'uomo fa loro subire arrechino loro danni è FALSO, che se così fosse i primi a soccombere sarebbero proprio loro.
Invece grazie a questi "ALIMENTI ESSENZIALI" iniziando dall'ACIDO ASCORBICO questi prodotti velenosi li disattiva.
Anche perchè se il latte fosse alterato non potrebbero più allevare i loro figli con la conseguente estinzione della razza bovina.
Un'altra pagina recita:
"Data la similitudine di questo articolo del dottor Berrino, che riporto su questa pagina e l'articolo del dottor Liborio Quinto su altra pagina, mi permetto di contrapporre delle verità dimostranti esattamente il contrario delle loro dichiarazioni, che ritengo siano fatte da loro con uno scopo ben preciso:
DEMONIZZARE del CIBO NATURALE DA SEMPRE a favore di CIBI INNATURALI.
Tra i due articoli però una differenza, il dottor Berrino ammette che i CIBI delle industrie sono INNATURALI, e scrive:
"Quello che diamo da mangiare ai nostri malati è il peggio del peggio, ma noi vogliamo bene ai nostri malati, VOGLIAMO CHE TORNINO. Se noi ci ammaliamo aumenta il PIL, c’è crescita. La Sanità è la più grande industria economica. Non c’è interesse economico per la prevenzione” !!
Il Prof. Berrino ci spiega come la sanità sia la più grande industria nazionale. Non c’è un reale interesse verso la prevenzione. Più ti ammali più cresce il PIL."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... quinto.htm
PREMETTO CHE NON SONO QUI' PER GIUDICARE LE VARIE ALIMENTAZIONI, quindi condannare i VEGANI, i VEGETARIANI ecc. ma sono quì per riportare delle informazioni che ritengo siano importanti per ognuno di noi, quindi anche per le persone che seguono le alimentazioni diverse dalla ONNIVORA impostata da >Madre >Natura quindi parte della CATENA ALIMENTARE..
L'articolo del dottor Liborio Quinto riporta:
"Nei paesi con maggior consumo pro capite di Latte e e formaggi, si riscontra una maggior incidenza di fratture all'anca.
Il dato, sembra strano, se si pensa che il latte è l'alimento più ricco di CALCIO.
Gli studiosi della nutrizione, chiamano questo fenomeno "il paradosso del CALCIO".
Ma perchè il latte, con tutto il CALCIO, favorisce l'indebolimento delle ossa?"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... gnesio.htm

Difatti CIBI contenenti il CLORURO DI MAGNESIO, come il grano ed il sale sono RAFFINATI e resi CIBI VELENOSI ed è per questo la frase:
"Nei paesi con maggior consumo pro capite di Latte e e formaggi, si riscontra una maggior incidenza di fratture all'anca."
quindi nei paesi cosi detti CIVILI, abbiamo certezza che i CIBI RAFFINATI degli scaffali gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti nei CIBI NATURALI questi non ne contengono più.
E sono quelli che stanno nel SANGUE e nel liquido seminale maschile, di cui la CARENZA causa la MALATTIA.
Altro che studiosi, non riesco a definire quali siano questi citati STUDI.
Che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" siano nel SANGUE DI TUTTI gli animali al mondo, quindi anche nel SANGUE UMANO, la conferma ci viene, oltre la richiesta del medico di base con gli ESAMI DEL SANGUE, anche dalla pagina *.PDF del Ministero Della Salute con la RGR (Razione Giornaliera Raccomandata), dove questi "ALIMENTI ESSENZIALI" li elenca TUTTI, uno ad uno, stabilendo dei valori massimi da ingoiare giornalmente.
Eccone alcuni:
vitamina C mg 1000
vitamina D mcg 25
vitamina K mcg 105
acido folico mcg 400
vitamina B12 mcg 25
potassio NON DEFINITO
cloro NON DEFINITO
magnesio mg 450
boro mg 1.5
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm
Ci tengo a far notare che lo stile di vita è molto importante ma il solito CAFFE' (FLAGELLO UMANO) NUOCE sicuramente a tale produzione......
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nebase.htm

E recita ancora:
"Una pelle con poco COLLAGENE, è una pelle vecchia, poco elastica e piena di rughe."
A questo punto non riesco a spiegarmi il perchè la mia pelle, nonostante i miei 79 anni perchè nato nel 1940, NON E' RUGOSA, anzi è tirata e luminosa, benchè io viva di latte e latticini ed anche carne da SEMPRE
Faccio notare che la mia pelle NON PUZZA ed allungando il braccio, nel gomito non si formano quelle grinze tipiche delle persone della mia età.
"Naturalmente non ho mai lesinato con gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che ingoiavo ed ingoio ancora 4 volte il giorno.
Ora in data 25 novembre 2016 ho toccato il fondo pensando che sarebbero stati i miei ultimi giorni, ma per mia immensa fortuna mi sono trovato sotto il mouse un video che mi ha dato una speranza di vita.
Quindi deduco che anche la carne è un CIBO NATURALE anche in questi giorni oltre che in passato, come abbiamo rilevato sopra, ed avendo ora le GIUSTE INFORMAZIONI posso concludere senza ombra di dubbio che le dichiarazioni del dottor Liborio Quinto come quelle dell'oncologo Berrino, sono fatte per confondere le già precarie informazioni del TUTTO con il loro CONTRARIO DI TUTTO.
Mi stò ripetendo, ma lo faccio a ragion veduta, per spiegare e capire il comportamento di certi personaggi. quindi perdonabile.
Ora mi spiego meglio:
Abbiamo capito tutti che sul web si trova di TUTTO ed il CONTRARIO DI TUTTO, vero?
Ora vediamo il perchè:
Se trovi il TUTTO senza questo CONTRARIO DI TUTTO è chiaro che il TUTTO è FALSO.
Un esempio? semplicissimo.
Parlando del CLORURO DI MAGNESIO chi non ha letto la famosa testimonianza di padre Beno J. Schorr, professore sessantenne del Collegio di Santa Caterina di fisica, chimica e biologia, riguarda sciatalgie al nervo della coscia destra dovute a calcificazioni progressive dette "becco di pappagallo" riportata da moltissimi articoli?
Con la scusa di questa storia vengono aggiunte dosi che iniziano dai 33 grammi di CLORURO DI MAGNESIO da sciogliere in una bottiglia di acqua, poi secondo l'età, berne una tazzina da caffè o due.
Però guarda caso NON TROVI IL CONTRARIO DI QUESTO TUTTO".
Ma perchè?
Perchè chi consiglia queste dosi lo ha fatto sapendo che nessuno ha interesse a contrapporre il CONTRARIO DI TUTTO, Questo determina senza ombra di dubbio che questo TUTTO è FALSO.
Ma allora queste dosi sono FALSE, certo che sono FALSE, proprio perchè non vi è il CONTRARIO DEL TUTTO, e viene fatto affinchè queste dosi non portino dei VERI benefici. e che chi prova, poi smetta.
Lo dimostra il fatto controllabile che le bustine già pronte dei 33 grammi di CLORURO DI MAGNESIO le si trova in farmacia alla portata di tutti ed a prezzi sorbitanti.
A conferma che le dosi sono FALSE la pagina recita:
"Ansia e Magnesio sono due elementi di un legame conosciuto da tempo e vediamo subito da vicino come può il Magnesio e influire sugli stati di Ansia.
Il simbolo chimico del Magnesio è MG, il suo numero atomico è il 12 e questo elemento è veramente diffuso: il Magnesio compone ben il 2% del nostro pianeta, rintracciabile sopratutto nell’ acqua marina e, sebbene sia impossibile da trovare allo stato puro, in natura, è sempre presente legato ad altri elementi.
Pare che le origini del Magnesio e del suo nome ci riportino ad un paese in Anatolia, il cui nome era appunto Magnesio. Il Magnesio è presente nel corpo umano per un totale di circa 25 grammi, distribuiti nelle ossa, nel Cervello, nei testicoli nel fegato e nei reni.
Ansia e Magnesio sono spesso associati perché quest’ultimo agisce a livello del sistema nervoso autonomo e molti studi medici hanno evidenziato nel corso degli anni come la possa rivelarsi estremamente efficace in caso di Depressione e di comportamento Antisociale. Questo è quello che sembra risultare sul rapporto fra Ansia e Magnesio.
Effettivamente che si tratti di un elemento basilare per la nostra vita è cosa certa, e sembra anche provata la sua efficacia, ma quello che io mi chiedo è: il nostro disagio a seguito di un fatto traumatico avviene perché si è carenti di Magnesio o sono i livelli di quest’ultimo ad abbassarsi drasticamente per le condizioni psicofisiche conseguenti ad un evento traumatico o ad un contesto fortemente stressante?
Pensateci: l’esito di questa domanda potrebbe aprire numerose porte, sopratutto in termii di approccio e diagnosi nei confronti di tutti i fenomeni legati all?Ansia, compresa l’Ansia stessa."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eansia.htm

Quindi abbiamo certezza che nel corpo umano vi sono in circolo circa 25 grammi di MAGNESIO, quindi come potranno essere sostituite le parti che il corpo usa giornalmente per il suo fabbisogno con dosi così piccole?
Ora invece passiamo al TUTTO con il CONTRARIO DI TUTTO, il quale, proprio per la sua esistenza conferma che il TUTTO E' VERO!
E' la chiara dimostrazione che questo TUTTO tocca gli interessi di chi questo TUTTO porta dei danni.
Bene, arrivo al dunque:
Vi presento il CONTRARIO DI TUTTO, che inoltre, sono in CONFLITTO DI INTERESSI in quanto medici e ce la mettono tutta pur di raggiungere il loro scopo.
Ora lascio a Voi lettori tirare le Vostre personali conclusioni, poichè per me, come ho già detto, continuerò ad ingoiare i CIBI NATURALI ogni giorno della mia vita, CARNE, LATTE o DERIVATI che siano.

Per poter comprendere il significato dell'articolo in oggetto, dobbiamo partire e capire il ruolo del latte per le specie il cui corpo è impostato in questo modo, che per farlo, la EVOLUZIONE ha stabilito che col numero perfetto, il 3 (tre), il tutto si compia senza creare problemi, rendendo la vita facile a chi questo compito lo deve svolgere per tutta la sua vita, COSTANTEMENTE.
Il numero uno è il machio che ha il compito di GENERARE quello spermatozoo che è l'inizio della vita.
Il numero due, la femmina che è la più importante, ed è quella che dà la vita al nascituro.
Il numero tre, non può essere che il latte, il quale contiene gli "ALIMENTI ESSENZIALI". Dato che facciamo parte del REGNO ANIMALE, il latte di ogni specie DEVE contenere questi "ALIMENTI ESSENZIALI" che fanno parte del suo sangue. Salvo qualche variazione negli enzimi. Sappiamo dai nostri avi, quindi dalla loro esperienza, che per l'uomo il latte migliore in caso, è quello di asina.
Infatti sappiamo tutti che non basta il latte di soia, o il latte di mandorla, oppure il latte di riso ecc, per allevare il nascituro e continuare queste specie, ma questo latte DEVE CONTENERE ciò che può dare la vita a questo nascituro.
Di solito alla domanda che faccio al mio interlocutore:
"SAI PERCHE' SEI VENUTO AL MONDO?"
questo personaggio mi dimostra chiaramente che non lo sà, quindi per non fare brutta figura, mi dà delle risposte come:
"perchè i miei genitori....... ecc. ecc."
Ecco che allora faccio la domanda di riserva:
"Chi è nato prima, l'uovo o la gallina?"
Peggio che andar di notte.
Ecco che allora in 4 parole faccio capire l'inghippo, poichè questo dilemma è stato preparato a tavolino in modo da confondere le idee a tutta la umanità, poichè IL SAPERE E' POTERE.
Chiarito questo allora spiego anche il perchè si è venuti al mondo, come lo è per ogni specie vivente:
"LA CONTINUAZIONE DELLA SPECIE."
E questo lo svolge il corpo AUTONOMAMENTE, senza l'uso del cervello, sia per il maschio che per la femmina.
I loro corpi lo sanno benissimo perchè sono venuti al mondo e senza l'uso del cervello, il quale dal suo corpo non è proprio considerato poichè il corpo lo sà che il suo CERVELLO è STUPIDO.
Difatti lui sà benissimo che tutti i suoi problemi sono causati dal suo CERVELLO: FUMA, DROGATI, STRAMANGIA ecc..
Quindi il perchè sono venuti al mondo sia il corpo del maschio che quello della femmina lo sanno benissimo.
La riprova ci viene dal fatto che dal giorno della maturazione il corpo del maschio, prima produce quel liquido seminale nel quale poi GENERA quello spermatozoo che è l'inizio della vita futura, e questo lo fà AUTONOMAMENTE senza l'uso dello stupido CERVELLO, il quale è proprio tagliato fuori da questo ciclo che viene svolto per tutta la vita.
Ma ciò che è ancora più comprensibile e preciso, è il corpo della femmina, il quale alla maturazione inizia ad AUTOPRODURRE quell'ovolo OGNI CICLO MESTRUO e non mensile, per essere pronta a ricevere quello spermatozoo che dalla loro unione in lei, col tempo stabilito da >Madre >Natura che è diverso per ogni specie, lei darà la vita al nascituro.
Ma questo processo avviene SENZA L'USO DEL CERVELLO.
La dimostrazione pratica è che non sempre questo ciclo finale è programmato.
Chi me lo può contestare?
Detto questo ora dobbiamo capire che il corpo dell'individuo, sia maschile che femminile questo compito lo fa NATURALMENTE e mi mi permetto di dire che lo fà PER ISTINTO, come si dice facciano gli altri animali denigrandoli. Questo dimostra chiaramente che non solo l'Homo Sapiens fà parte del REGNO ANIMALE, ma che anche lui, nella cosa più importante per cui è venuto al mondo segue l'ISTINTO di TUTTE le altre specie animali. Quindi tutto quello si attribuisce al genere umano è fatto per ingannare il proprio simile.
E cosa è ciò che ha tutta questa importanza?
Sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI" detti dalla medicina "integratori", che stanno nel SANGUE di entrambi i sessi, e nel maschio nel suo liquido seminale, nel quale GENERA poi questa partenza, che è di ogni animale al mondo o nella LINFA dei vegetali.
Sappiamo anche che questo latte, rispetto agli altri latte prodotto dalle industrie alimentari, ha un contenuto in sali minerali e vitamine che sono la base della vita del neonato poichè scritti nel suo DNA.
Questo però è per TUTTE le femmine che hanno questo processo come partenza della vita, quindi anche la leonessa, la balena, la mucca o l'asina, che i nostri avi sapevano benissimo che in caso di carenza di latte, per il nascituro è il più indicato. Altro che liofilizzati ecc...
Detto questo, penso che ora sia più facile capire che nonostante la DEMONIZZAZIONE da parte di chi vive sulla malattia altrui, di questo LATTE, CIBO NATURALE, come lo è per l'UOVO, come abbiamo rilevato alcuni post precedenti, questi "ALIMENTI ESSENZIALI2 che sono la base della vita sulla terra, sono INDISPENSABILI per mantenersi una VERA SALUTE.
Ed ora ecco in oggetto l'articolo che cita questi "ALIMENTI ESSENZIALI" facendo rilevare l'importanza di questi per la VERA SALUTE, che per farlo li mette nel SIERO del latte che diventa così il terzo componente per la vita futura, come detto sopra.
Di questo articolo cito la parte che recita:
"Ancora poco conosciuto, il siero di latte è un vero e proprio elisir di salute. Dopo che il latte intero subisce il processo di caseificazione, quello che rimane è il siero che contiene amminoacidi, minerali, vitamine e proteine.
Questo prezioso composto non contiene grassi, lattosio e cloruro di sodio. Insomma, solo il buono, e che buono!
Un integratore alimentare del tutto naturale, noto già al medico dei medici Ippocrate che lo consigliava a completamento di un alimentazione sana.
A chi può servire il siero di latte?
Sicuramente agli sportivi che hanno bisogno di una buona quantità di liquidi e minerali: il siero di latte reintegra non solo i liquidi ma anche minerali essenziali per lo sforzo e il ferro, indispensabile per l'energia. Il siero di latte è ottimo anche per le donne in menopausa che hanno un fabbisogno più alto proprio di liquidi e minerali e per la prevenzione dell'osteoporosi."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nziali.htm

Data la similitudine di questo articolo del dottor Liborio Quinto, che riporto su questa pagina e l'articolo del dottor Berrino su altra pagina, mi permetto di contrapporre delle verità dimostranti esattamente il contrario delle loro dichiarazioni, che ritengo siano fatte da loro con uno scopo ben preciso:
DEMONIZZARE del CIBO NATURALE DA SEMPRE a favore di CIBI INNATURALI.
Tra i due articoli però una differenza, il dottor Berrino ammette che i CIBI delle industrie sono INNATURALI, e scrive:
"Quello che diamo da mangiare ai nostri malati è il peggio del peggio, ma noi vogliamo bene ai nostri malati, VOGLIAMO CHE TORNINO. Se noi ci ammaliamo aumenta il PIL, c’è crescita. La Sanità è la più grande industria economica. Non c’è interesse economico per la prevenzione” !!
Il Prof. Berrino ci spiega come la sanità sia la più grande industria nazionale. Non c’è un reale interesse verso la prevenzione. Più ti ammali più cresce il PIL."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... errino.htm
Questo ed altri studi determinano chiaramente che le informazioni sul LATTE VACCINO descritte sul web
SONO FALSE,
quindi DISINFORMATIVE E TENDENZIOSE, in quanto è FALSO che quanto descritto riguardo ai PRODOTTI CHIMICI imposti agli animali, questi animali grazie all'ACIDO ASCORBICO AUTOPRODOTTO, vengono da questo ACIDO ASCORBICO neutralizzati e quindi non più nocivi per l'individuo che ha subito questa pratica e quindi neppure per la razza umana.
Si dice che il latte và bene solo per i piccoli ma non per gli adulti.
E' facile provare la FALSITA' di questa tesi.
Le persone che dichiarano questo, lo fanno perchè si sono dimenticati che i loro avi provengono da un modo di lavorare che è durato fino all'avvento delle industrie e si chiamava:
MEZZADRIA
che esiste ancora oggi specialmente nel sud.
Ed in queste dette "masserie" al sud o "cascine" al nord, dove era richiesto il lavoro di molte persone, di solito di una famiglia completa, ma in caso si ingaggiavano persone sole a stagione, queste però vivevano sopratutto di LATTE e di LATTICINI, poichè da che l'uomo ha gli animali domestici ha imparato a ricavare dal LATTE i CIBI NATURALI più svariati, ottenendone molta salute. Ma anche di carne di ogni tipo di animale. Dato l'interscambio solo nel paese, in quanto a quei tempi era impossibile esportare i proventi in un'altra regione, ma l'interscambio avveniva tra paesani.
Naturalmente queste sopradette sono denominate ora "aziende" che sotto l'aia avevano cavalli, pecore, capre, asini, maiali, conigli, galline, e molti altri animali da cortile, ma sopratutto anche le mucche, il cui maschio della specie si chiama toro ed il piccolo vitello, il maschio castrato bue. Il bue è un castrato e quindi non può inseminare una mucca. ... Il maschio della mucca e' il toro, il bue e' il maschio castrato..28 mar 2007
Il bue veniva attaccato all'aratro per vangare il terreno e fare le semine.
Naturalmente così si coltivavano i cereali che NON CAUSAVANO la CELIACHIA, e dato che sono ancora CIBI NATURALI, diventano INNATURALI dopo il trattamento INDUSTRIALE e la raffinazione.
Un esempio?
La pagina recita:
"La carenza di magnesio, un problema attuale
Magnesio e cloruro di magnesio per la salute.
La carenza di magnesio, così come per altri preziosi minerali, è sempre più evidente in una società indirizzata verso un sempre più diffuso costume di seguire una dieta povera di nutrienti.
Questo diffuso "malcostume" è supportato dalla pubblicità che invita a consumare piatti già pronti, sempre più industrializzati e raffinati. Ci ritroviamo così sulla tavola alimenti sempre più colorati, saporiti, veloci e facili da consumare ma, per contro,sempre più poveri dal lato nutrizionale.
Può raccontare, in due parole, la sconvolgente esperienza del dott. Delbet nell’utilizzo del cloruro di magnesio nella cura di malattie importanti come la Difterite? E, soprattutto, l’incredibile risposta dal Consiglio dell’Accademia di Medicina quando il professor Delbet propose la terapia magnesiaca per la cura di questa malattia?
"Il dott. Neveu, nel 1932, utilizzò in un caso di difterite una soluzione di cloruro di magnesio nel tentativo di ridurre il rischio di reazione allergica al siero antidifterico che avrebbe poi somministrato, poiché Delbet aveva dimostrato che la soluzione poteva ridurre la risposta allergica. Quando il giorno dopo arrivarono dal laboratorio le risposte delle analisi che confermavano la difterite, e quindi prima di aver somministrato il siero, Neveu si accorse con grande stupore che la bimba era già perfettamente guarita. Dopo questo caso ne trattò altri 5 nei mesi successivi, e tutti guarirono perfettamente.
Negli anni seguenti tratta oltre 60 casi, tutti guariti senza dover mai utilizzare il siero antidifterico. Allora pubblica su una rivista medica un paio di articoli sul trattamento della difterite ed alcuni colleghi lo provano e ne confermano gli ottimi risultati.
Nel 1943 Neveu si accorge che oltre alla difterite il cloruro di magnesio era in grado di guarire anche l’altro grande flagello di quegli anni, la poliomielite. Allora cerca di ottenere una ufficializzazione del metodo, presentandolo all’Accademia di Medicina e si rivolge a Delbet che ne era membro.
Ma l’Accademia rifiuta a Delbet il permesso di effettuare la comunicazione a nome di Neveu in quanto questi non è membro dell’Accademia (cosa che in altre occasioni era stata fatta senza problemi).
Allora Delbet decide di presentarla a suo nome ma anche qui con mille scuse gli viene negato il permesso di parlare.
Dopo lunghe e accese discussioni gli viene concessa la parola ma la sua relazione non verrà mai pubblicata sul bollettino dell’Accademia. Alle proteste di Delbet viene risposto ufficialmente che ‘Facendo conoscere un nuovo trattamento contro la difterite verrebbero impedite le vaccinazioni, mentre l’interesse comune è di generalizzare le vaccinazioni stesse’
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... gnesio.htm

Ora approfondendo sulle varie qualità di LATTE proposte in commercio, devo fare una domanda logica:
"Quale è la differenza tra il LATTE ANIMALE ed il LATTE VEGETALE?"
La differenza stà semplicemente nel contenuto in "ALIMENTI ESSENZIALI". Il file riporta una analisi del contenuto in vitamine nel latte animale, di mucca, ma non in SALI MINERALI, "ALIMENTI ESSENZIALI" altrettanto importanti in quanto nel sangue di TUTTI gli animali al mondo e nella linfa dei vegetali:
"Contenuto di vitamine nel latte animale
Latte di mucca
A (retinolo) 10-90
Carotene 5-40
D (calciferolo) 0,01-0,2
E (Tocoferolo) 20-200
K tracce-17
B1 (Tiamina) 20-80
B2 (Riboflavina) 80-260
B6 (Piridossina) 17-190
B12 (Cobalamina) 0,2-0,7
Acido Folico 1-10
Acido Panto-tenico 260-490
C (Acido Ascorbico) 500-3.000
Colina 5.000-45.000
H (Biotina) 1-7
PP (Acido nicotinico) 30-200
* Livelli di assunzioni giornaliere raccomandate (uomo di riferimento, 30-59 anni)
f. p.c. = peso corporeo



http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tamine.pdf

Naturalmente non sono stati rilevati i SALI MINERALI, altri "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono indispensabili all'individuo vivente che negli animali è nel loro sangue.
Ecco il motivo per cui i nascituri hanno bisogno del LATTE MATERNO, che in caso di impossibilità della madre, và bene anche il latte di altra specie e non del latte vegetale.
Sicuramente però non può essere sostituito da latte VEGETALE, in quanto questo latte oltre tutto se industriale hanno l'aggiunta di PRODOTTI CHIMICI VELENOSI come conservati, coloranti e come buon ultimo gli "AROMI" o "AROMI NATURALI" per dare il gusto al prodotto, che sono ricavati dal petrolio, ma infine non contengono che in parte gli "ALIMENTI ESSENZIALI" indispensabili al neonato per crescere.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aromia.htm

Come latte vegetale, il peggiore di tutti è quello di soia, in quanto oltre che contenere gli "AROMI" o "AROMI NATURALI" è sicuramente nocivo alla salute umana.
La pagina recita:
"Sugli inganni perpetrati da sempre, mi spiego meglio:
Dato che con la DISINFORMAZIONE ci guadagnano un sacco di categorie, come elencato sopra, da questa alimentazione, oltre queste però dobbiamo aggiungere anche le INDUSTRIE ALIMENTARI.
Certo, per esempio quelle della SOIA, cui da questi personaggi è consigliato il LATTE DI SOIA.
Al riguardo dobbiamo tenere presente che sui benefici della soia vi sono delle divergenze a livello mondiale sull'uso di questa, escluso le nazioni nelle quali la soia è un prodotto da sempre.
Sì perchè il "natto" è un formaggio ricavato da questa soia, ed abbiamo visto che è un ottimo apportatore di vitamina K2, PERO' E' RICAVATO DALLA SOIA "FERMENTATA", che quindi durante la fermentazione i prodotti controindicati alla salute umana se ne sono andati.
Al contrario del latte di soia e di tutti quei prodotti ricavati e venduti dalle nostre industrie, senza aspettare la "FERMENTAZIONE", in quanto questa è una perdita in denaro.
Dell'articolo sottolineo la parola "FERMENTATA" della frase: "assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto)".
Mi permetto di farlo in quanto le industrie alimentari usano per produrre i prodotti che propongono sugli scaffali, la soia NON FERMENTATA:
"Il latte di soia: la verità
"Anche in questo caso in letteratura sono presenti studi con risultati contrastanti. Tra i tanti, senza creare inutili allarmismi ma solo per dare un'idea di quanto delicata sia la questione, ve ne sono alcuni che sottolineano la capacità degli isoflavoni di favorire la crescita e la proliferazione delle cellule tumorali mammarie. In base ai risultati di questi studi, la soia ed i suoi derivati sarebbero controindicati alle donne con storia presente o passata di cancro al seno."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... alatte.htm

La soia: la verità
Il progresso tecnologico rende possibile la produzione di proteine di soia isolate da ciò che in passato era considerato un sottoprodotto — l’elevata proteina della soia priva di grassi — e di trasformare qualcosa che sembra orribile e puzza terribilmente in prodotti che possono essere consumati da esseri umani. Gli aromi, i conservanti, i dolcificanti, gli emulsionanti e le sostanze nutritive sintetiche hanno trasformato quello che era il brutto anatroccolo dei cibi lavorati, la proteina della soia, in uno dei cibi miracolosi della New Age.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ecchia.htm
Tornando all'indagato principale, il LATTE, ecco che per sconfiggere "il contrario di tutto" ci vengono in aiuto degli studi i quali ci danno delle prove concrete addirittura contro i tumori.
Per altri studi:
"Attività antitumorale di latte di mucca, pecora, capra, cavalla, asino e cammello e loro caseine e proteine ??del siero di latte e confronto in silico delle caseine.
Shariatikia M, et al. Mol Biol Res Commun. 2017.
Mostra la citazione completa"
http://clorurodimagnesio.altervista.org ... studio.htm
“Quello che diamo da mangiare ai nostri malati è il peggio del peggio, ma noi vogliamo bene ai nostri malati, VOGLIAMO CHE TORNINO. Se noi ci ammaliamo aumenta il PIL, c’è crescita. La Sanità è la più grande industria economica. Non c’è interesse economico per la prevenzione” !!
Il Prof. Berrino ci spiega come la sanità sia la più grande industria nazionale. Non c’è un reale interesse verso la prevenzione. Più ti ammali più cresce il PIL.
Guarda QUI il video delle agghiaccianti dichiarazioni del prof. Berrino.
https://www.youtube.com/watch?feature=p ... lLDduDOou8
https://www.youtube.com/watch?feature=p ... -WVpB442t4
“Mediamente quello che diamo da mangiare ai nostri malati negli ospedali è il peggio del peggio. Io ritengo che non gli faccia bene ma sa…io dico sempre che noi vogliamo bene ai nostri malati, vogliamo che tornino da noi…
Mettiamola così: se noi ci ammaliamo aumenta il PIL, c’è crescita, diminuisce lo SPREAD. La sanità è la più grande industria nazionale ricordava il professor Monti.
Non c’è direttamente…non c’è un interesse economico nei confronti della prevenzione…che parola si potrebbe usare per definirla? Una gran commistione di ignoranza…di stupidità…e di interessi”
Ecco la dichiarazione del Prof. Berrino fatta alle Iene nella puntata su alimentazione e tumori. Nel suo libro Il Cibo dell’Uomo, partendo da considerazioni storiche, su come il cibo fosse considerato terapeutico dai nostri progenitori, giunge ai risultati odierni delle ricerche scientifiche in questo campo. Di seguito un estratto che mostra come l’alimentazione moderna non sia per nulla salutare e come andrebbe corretta.
Nel ricco occidente è cambiato lo stile alimentare
Nei paesi occidentali ricchi, soprattutto nel corso dell’ultimo secolo, lo stile alimentare si è progressivamente discostato da questo schema tradizionale dell’alimentazione dell’uomo per privilegiare cibi che un tempo erano mangiati solo eccezionalmente, come molti cibi animali (carni e latticini), o che non erano neanche conosciuti, come lo zucchero, le farine molto raffinate (come si riesce a ottenerle solo con le macchine moderne), gli oli raffinati(estratti chimicamente dai semi o dai frutti oleosi), o che addirittura non esistono in natura (come certi grassi che entrano nella composizione delle margarine, o come certi sostituti sintetici dei grassi che non essendo assimilabili dall’intestino consentirebbero, secondo la pubblicità, di continuare a mangiare schifezze senza paura di ingrassare). Questo modo di mangiare sempre più “ricco” di calorie, di zuccheri, di grassi e di proteine animali, ma
in realtà “povero” di alimenti naturalmente completi, ha contribuito grandemente allo sviluppo delle malattie tipiche dei paesi ricchi: l’obesità, la stitichezza, il diabete, l’ipertensione, l’osteoporosi, l’ipertrofia prostatica, l’aterosclerosi, l’infarto del miocardio, le demenze senili, e molti tumori, fra cuii tumori dell’intestino, della mammella, della prostata.
Il cibo di origine animale
L’uomo, in realtà, ha sempre mangiato anche cibo animale, ma se si eccettuano alcuni popoli nomadi, o quelli che vivono in condizioni ambientali estreme per freddo o per altitudine, sono ben pochi gli esempi di alimentazione tradizionale con un’alta quota di cibo animale. Anche il latte, che oggi in Occidente è alimento quotidiano, dai più era consumato solo occasionalmente, perché non poteva essere conservato ed era facile veicolo di infezioni. È stato solo alcuni decenni dopo la scoperta della pastorizzazione, in pratica dopo la
prima guerra mondiale, che ha cominciato ad essere distribuito nelle città. Ma molti popoli ancor oggi non bevono più latte dopo lo svezzamento. La cultura medica, giustamente preoccupata del grave stato di denutrizione che imperversava nelle nostre campagne e nei quartieri popolari delle città nei primi decenni del secolo, ha avuto un ruolo importante nella promozione del cibo animale, e la disponibilità di latte e di carne, insieme al miglioramento delle condizioni igieniche delle abitazioni, ha probabilmente contribuito a migliorare lo stato nutrizionale e a difenderci dalle malattie infettive. Ma poi siamo andati troppo avanti su questa strada e il consumo di cibi animali e di cibi raffinati è entrato in una spirale di interessi produttivi e commerciali che ha completamente sovvertito le tradizioni alimentari dell’uomo.Non vogliamo certo sostenere che si stava meglio quando si stava peggio, quando c’era la fame e la povertà, ma piuttosto che la nostra ricchezza ci consentirebbe una varietà di dieta sufficiente a soddisfare appieno sia le nostre esigenze fisiologiche e nutrizionali sia il piacere della buona tavola senza sovraccaricarci di prodotti animali e di cibi impoveriti dai trattamenti industriali, che solo il plagio della pubblicità televisiva riesce a farci sembrare buoni.
Franco Berrino è medico, patologo, ed epidemiologo. Per molti anni ha lavorato all’Istituto Nazionale Tumori di Milano, dove ha coordinato il progetto DIANA, sulla relazione tra alimentazione e tumori (in particolare al seno).
I suoi studi hanno analizzato lo sviluppo dei tumori in Italia e in Europa, e in particolare il rapporto fra stile alimentare, livelli ormonali e successiva incidenza del cancro. Oggi promuove la corretta alimentazione come prezioso strumento per prevenire l’incidenza del cancro e delle sue recidive.
E soprattutto, da sempre, ha a cuore la salute delle donne e degli uomini.
http://clorurodimagnesio.altervista.org ... errino.htm

TRADUZIONE
Introduzione e sintesi del supplemento, ruolo del latte e dei prodotti lattiero-caseari nella salute e prevenzione delle malattie croniche non trasmissibili: una serie di revisioni sistematiche.
Gil Á, et al. Adv Nutr. 2019.
Mostra citazione completa




ORIGINALE
Introduction and Executive Summary of the Supplement, Role of Milk and Dairy Products in Health and Prevention of Noncommunicable Chronic Diseases: A Series of Systematic Reviews.



TRADUZIONE
Astratto
Il latte e i prodotti lattiero-caseari contengono più nutrienti e contribuiscono in modo significativo a soddisfare i requisiti nutrizionali di proteine, calcio, magnesio, fosforo, potassio, zinco, selenio, vitamina A, riboflavina, vitamina B-12 e acido pantotenico. Tuttavia, il consumo di prodotti lattiero-caseari sta diminuendo e si sta allontanando dal livello consigliato in molti paesi e i potenziali benefici per la salute del latte e dei prodotti lattiero-caseari sono stati messi in discussione. Questo, nonostante numerosi studi riportino benefici per la salute associati al consumo di latte. Il presente supplemento ha lo scopo di valutare e sintetizzare le prove scientifiche relative all'impatto dell'assunzione di prodotti lattiero-caseari sulla salute e sulla mortalità per tutte le cause, e sulla prevenzione di diverse malattie croniche, principalmente da meta-analisi di studi osservazionali e studi randomizzati controllati (RCT). Sembrano esserci associazioni positive tra l'assunzione moderata di latte materno durante la gravidanza e il peso alla nascita del bambino, la lunghezza e il contenuto di minerali ossei durante l'infanzia. Inoltre, il consumo di prodotti lattiero-caseari nei soggetti più anziani può ridurre il rischio di fragilità e ridurre il rischio di sarcopenia. Il più alto consumo di prodotti lattiero-caseari non ha mostrato una chiara associazione con la frattura osteoporotica totale e il rischio di frattura dell'anca; tuttavia, è stato riscontrato un rischio ridotto di frattura vertebrale. L'analisi delle differenze tra consumo di latte alto e basso e dose-risposta non ha trovato alcuna associazione tra il consumo di prodotti lattiero-caseari e il rischio di mortalità per tutte le cause. Il consumo di latte totale e magro è associato a un ridotto rischio di sviluppare la sindrome metabolica e le prove attuali supportano che il consumo di latte non influisce negativamente sul rischio di esiti cardiovascolari e può anche avere un sottile effetto protettivo. Inoltre, sono state fornite prove di un'associazione inversa tra consumo di latticini e cardiopatia ischemica e infarto miocardico. Inoltre, l'evidenza suggerisce che il consumo di prodotti lattiero-caseari, in particolare i latticini a basso contenuto di grassi e lo yogurt, sono associati a un minor rischio di diabete di tipo 2. Allo stesso modo, moderato rispetto al consumo medio di prodotti lattiero-caseari è associato a un minor rischio di cancro del colon-retto e della vescica e non ha alcuna associazione con il cancro alla prostata. Infine, il consumo di latte o di prodotti lattiero-caseari non ha mostrato un effetto proinfiammatorio su soggetti sani, individui in sovrappeso / obesi o individui con altre anomalie metaboliche e la fortificazione di prodotti lattiero-caseari con fitosteroli e acidi grassi ?-3 sembra essere un buon approccio per migliorare i biomarcatori del rischio cardiometabolico. In conclusione, le revisioni sistematiche e le meta-analisi del presente supplemento supportano un adeguato consumo di latte nelle varie fasi della vita e nella prevenzione / controllo di varie malattie croniche non trasmissibili.




ORIGINALE
Abstract

Milk and dairy products contain multiple nutrients and contribute significantly to meet the nutritional requirements for protein, calcium, magnesium, phosphorus, potassium, zinc, selenium, vitamin A, riboflavin, vitamin B-12, and pantothenic acid. However, consumption of dairy is decreasing and moving away from the advised level in many countries and the potential benefits of milk and dairy products for health have come under question. This, in spite that numerous studies report health benefits associated with dairy consumption. The present supplement aims to assess and summarize scientific evidence regarding the impact of dairy intake on health and all-cause mortality, and on the prevention of diverse chronic diseases, mainly from meta-analyses of observational studies and randomized controlled trials (RCTs). There seem to positive associations between moderate maternal milk intake during pregnancy and infant birth weight, length and bone mineral content during childhood. Moreover, consumption of dairy products in older subjects may reduce the risk of frailty and decrease the risk for sarcopenia. The highest consumption of dairy products did not show a clear association with total osteoporotic fracture and hip fracture risk; however, a diminished risk of vertebral fracture was found. Analysis of the differences between high and low dairy consumption and for dose-response found no association between dairy product consumption and risk of all-cause mortality. Total and low-fat dairy consumption is associated with a reduced risk of developing metabolic syndrome and current evidence supports that consumption of dairy does not adversely affect the risk of cardiovascular outcomes and may even have a subtle protective effect. Moreover, evidence has been provided of an inverse association between the consumption of dairy products and ischemic heart disease and myocardial infarction. Also, the evidence suggests that dairy consumption, particularly low-fat dairy and yogurt is associated with a lower risk of type 2 diabetes. Likewise, moderate compared with medium consumption of dairy is associated lower risk for colorectal and bladder cancer and has no association with prostate cancer. Finally, consumption of milk or dairy products did not show a proinflammatory effect on healthy subjects, overweight/obese individuals, or individuals with other metabolic abnormalities, and fortification of dairy products with phytosterols and ?-3 fatty acids seems to be a good approach to improve cardiometabolic risk biomarkers. In conclusion, the systematic reviews and meta-analyses of the present supplement support adequate milk consumption at various stages of life and in the prevention/control of various noncommunicable chronic diseases.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aseari.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1080
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mer nov 13, 2019 8:54 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tumori.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Rieccolo il furbetto...... se non lo conoscete è il nutrizionista T. Colin Campbell.
Come si può rilevare da questo articolo, vi è un raduno di tanti nomi altosonanti: in nutrizionisti e medici, ma cosa vorranno mai ottenere da questo loro raduno?
Come ormai abbiamo capito tutti, c'è sempre un fine nel loro comportamento, brutto o bello che sia per noi.
La prima cosa che salta agli occhi di questo articolo è il fatto che vi siano TUTTI i collegamenti possibili alla sua divulgazione, e questo la dice lunga del perchè di questo articolo, che vuole informare la maggir parte possibile delle persone.
Ora, dato che questo articolo riporta un qualcosa che si riferisce alla più grande BUFALA esistente sul web:
The China study
dichiarato, come si potrà leggere, un "Best seller" mondiale, questo devo considerarlo il "frutto della fantasia" di un uomo e NON un modello da seguire, anche solo per il fatto che è CONTRONATURA, e lo dichiarerà involontariamente in questo articolo, l'autore del dichiarato studio con la frase riportata da questo articolo in oggetto:
"Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?"
Che sia un "Best seller" mondiale, mi stà benissimo, ma che questo scritto condizioni la vita di tutta la specie umana, questo non mi stà più bene, poichè questo studio letteralmente INVENTATO possiamo considerarlo FALSO.
Peccato che questo sia fatto per CAUSARE DANNI alle persone in quanto non abbiamo alcun riscontro che personaggi della medicina abbiano, prima di tutto dimostrato che i loro consigli sono per il bene della umanità, ed in secondo luogo abbiano avuto prove dei loro benefici, al contrario hanno apportato sempre solo danni al genere umano.

Devo riportare quanto è il pensiero di moltissime persone qualificate riguardo al libro China Study e ne cito una pagina di wikipedia che scrive:
"The China Study è un libro pubblicato nel 2005 dal nutrizionista T. Colin Campbell, basato su dati epidemiologici raccolti in Cina. In esso l'autore, responsabile della ricerca, trae una serie di conclusioni sui presunti benefici per la salute che deriverebbero da alcuni regimi alimentari.
Campbell interpreta i dati affermando una relazione tra cibo e malattie cardiovascolari, cancro e diabete e la possibilità di ridurre il rischio di contrarre queste patologie, o arrestarne e invertirne un lo sviluppo in corso, attraverso l'alimentazione, giungendo alla conclusione che una dieta basata su cibi vegetali riduce in modo drastico la possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari, diabete, cancro e obesità[1]. Campbell ha dichiarato: «Le persone che mangiavano più cibi di origine animale erano più soggette alle malattie croniche. Le persone che mangiavano più cibi di origine vegetale erano più in salute e tendevano ad evitare le malattie croniche. Questi risultati non possono essere ignorati»[2].
La validità di tali conclusioni, tuttavia, è stata soggetta a numerose critiche per gli errori metodologici del libro e per le fallacie logiche alla base delle sue conclusioni[3], tanto che "la sua intera teoria" è stata definita come "una serie di speculazioni completamente prive di fondamento"[4] mentre c'è chi, senza mezzi termini, si spinge a definire l'intera operazione editoriale una vera e propria "bufala", "una delle bufale meglio riuscite della storia della ricerca sull'alimentazione umana"[5].
The China Study ha dato luogo anche a un'attività di merchandising: gli autori l'hanno trasformato in un marchio registrato, di loro proprietà, con il quale, tramite specifici canali di e-commerce, vengono venduti prodotti alimentari adatti ai regimi alimentari ispirati ai contenuti del libro[5]. Attraverso tali canali viene proposto anche un ricettario preparato da Leanne Campbell, figlia di T. Colin Campbell[5].
https://it.wikipedia.org/wiki/The_China_Study

che se fosse vera la frase:
"«Le persone che mangiavano più cibi di origine animale erano più soggette alle malattie croniche. Le persone che mangiavano più cibi di origine vegetale erano più in salute e tendevano ad evitare le malattie croniche. Questi risultati non possono essere ignorati»"
come potrebbero essere ancora in vita gli animali carnivori?
E' chiaro che questa è un vera diffamazione di un CIBO NATURALE.

Vorrei potermi rivolgere all'autore del libro e partecipante a questa riunione medica, in quanto lui "nutrizionista" perchè non ci parla di quello che in effetti dovrebbero contenere i CIBI NATURALI in micronutrienti:
"Le sostanze alimentari di cui un organismo ha bisogno per il normale sviluppo e il mantenimento di uno stato di buona salute sono dette "nutrienti".
Essi si dividono in due principali tipologie:
i macronutrienti, cioè le proteine, i lipidi (grassi) e carboidrati necessari per la produzione di energia e per la crescita, e i micronutrienti, cioè le vitamine (A, B, C, D, E, K), i minerali (calcio e fosforo) e gli oligoelementi (ferro, zinco, selenio e manganese), che migliorano il valore nutritivo degli alimenti e incidono profondamente sullo sviluppo del bambino e sulla salute della madre.
Ad essi si devono aggiungere l'acqua e le fibre alimentari.
I micronutrienti sono così chiamati perché il corpo ne ha bisogno solo in piccole quantità, ma giocano un ruolo essenziale nella produzione di enzimi, ormoni e altre sostanze che aiutano a regolare la crescita, l'attività, lo sviluppo e il funzionamento dei sistemi immunitario e riproduttivo."
Oh, ma allora con la parte:
"sviluppo e il funzionamento dei SISTEMI IMMUNITARI e RIPRODUTTIVO."
confermano che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" sono anche nel LIQUIDO SEMINALE MASCHILE da dove inizia la CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, nel quale il corpo del maschio animale GENERA quello spermatozoo, motivo per cui TUTTI gli esseri viventi sono venuti al mondo, sia animali che vegetali.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rienti.htm

Che sono quelli che noi chiamiamo "ALIMENTI ESSENZIALI"
Ma non solo, in quanto come nutrizionista, se fosse adeguatamente informato, dovrebbe sapere che quelle cellule che lui cita nella frase:
"“Tutti noi sappiamo che le evidenze scientifiche non sono certezze matematiche, soprattutto nella scienza della nutrizione. Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?"
si cibano di questi "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono le VITAMINE ed i MINERALI che l'articolo precedente li chiama "micronutrienti".
Inoltre, questo nutrizionista, con questa frase ammette chiaramente di non conoscere affatto il funzionamento del corpo dell'individuo, quindi come potrebbe sapere quale CIBO può far bene o far male alla sua SALUTE?
Questa è una sua chiara dichiarazione che il suo libro è un FALSO.
La pagina recita:
"Cosa e come “mangiano” le nostre cellule – L’ esperto Risponde
Questa é una domanda bellissima, che ognuno di noi dovrebbe farsi fin da bambino e almeno tre volte al giorno, dovete fare finta di avere per mano circa cento triglioni di piccole bambine e voi siete la loro mamma, loro dipendono da voi, ma anche voi dipendete da loro, perché loro, sono voi. SE LORO MANGIANO MALE, POI STANNO MALE, QUINDI ANCHE VOI STATE MALE. SE LORO INVECCHIANO, PERCHÉ NON BEVONO, ANCHE VOI INVECCHIATE!
Come fanno a nutrirsi le nostre cellule?
Tutte le volte che noi mangiamo, abbiamo bisogno di un partner che realizzi e trasformi il nostro cibo. se noi pensiamo ad un pezzo di pane o a qualsiasi altro cibo, dobbiamo immaginarci che per riuscire a raggiungere la “bocca” delle nostre cellule, deve “viaggiare”nel sangue. SECONDO VOI, UN PEZZO DI PANE ANCHE UN PO’ MASTICATO, PASSEREBBE? ASSOLUTAMENTE NO! ABBIAMO BISOGNO DI UNA CENTRALE DI LAVORAZIONE, CHIAMATO APPARATO DIGERENTE CHE PRATICAMENTE SCIOLGA IL CIBO E DIVENTI TIPO DELLA CONSISTENZA DELL’ ACQUA.
Che “giro” fa il cibo?
Il cibo verrà trattenuto nello stomaco per diverse ore nel tentativo di essere sciolto. Modello lavatrice! Interverranno migliaia di complessissime operazioni ed enzimi per fare questo! Una volta sciolto, comincerà a transitare per i 10 metri circa del nostro intestino, per fare in modo che “ciglia” specializzate, i villi intestinali, possano assorbire le sostanze buone, se ce ne sono! Altrimenti faranno ciò che possono.
LO SCARTO ANDRÀ IN TOILETTE, MA NON SEMPRE! SE I VELENI FOSSERO TROPPI, VERREBBERO “STOCCATI” LADDOVE INGOMBRANO MENO. Tipo natiche, addome, braccia, glutei. Se ipoteticamente potessimo stendere il nostro “ apparato assorbente”, pensate che copriremmo una superficie di circa 400 mq!! Due campi da tennis! É molto importante tenere pulito questo “posto”. Le ciglia, cioé i potentissimi villi devono essere puliti per poterci assicurare un buon assorbimento .
Di tutto un po’ ?
Tutti gli animali, se ci pensate, mangiano una piccola varietà di cibo, eppure, ogni razza trova in “quel” cibo, nel suo cibo, tutto ciò che gli serve. La mucca mangia solo erba, il cavallo solo biada, il leone solo erbivori, il formichiere solo formiche. Questo pensiero é molto importante per toglierci dalla mente che dobbiamo mangiare di tutto un po’, come spesso asserisce chi di alimentazione ne capisce come un fagiano ne capisce di fisica quantistica!!
Innanzitutto cosa vuol dire di tutto un po’ ? Intendono di tutto ciò che viene venduto in un moderno supermercato? Saremmo morti da 5 milioni di anni, visto che i supermercati esistono da pochi decenni. Forse si potrebbe intendere di tutto un po’ di ciò che in una ipotetica foresta, luogo naturale di partenza, noi umani con i nostri mezzi naturali, potremmo mangiare! Ecco così sicuramente questa regola vale!
Per cui, come al solito, per un buon funzionamento del nostro corpo, servono soprattutto VITAMINE E MINERALI, questo mangiano le nostre cellule e questi importanti nutrimenti si trovano solo nella frutta e nelle verdure crude. Non sono in farmacia, non sono dentro gli integratori, sono dentro a cibo vivo ed organico.
Poi, dopo un coloratissimo crudo possiamo mangiare del cotto e mi raccomando molto ben masticato, altrimenti il cibo non nutrirà le cellule ma rimarrà a fermentare nel vostro intestino, non nutrirà le vostre cellule e diventerà tutto “grasso”!!!
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... vivere.htm

Dato che queste informazioni ci vengono da dei suoi colleghi, dubito fortemente che lui di queste cose ne tenga presente.
Però dato che non ne tiene conto lui, e non riesco a comunicarglielo, vorrei invece farlo capire a voi.

Mi limito a ricordare a chi sà degli "ALIMENTI ESSENZIALI", dei quali il primo: l'ACIDO ASCORBICO AUTOPRODOTTO da tutti gli esseri viventi escluso l'Homo Sapiens, che come ha scritto e lasciato un disegno lo SCIENZIATO Irwin Stone, la mucca non ne è tra quelli che questa AUTOPRODUZIONE l'hanno persa, quindi il suo latte questi "ALIMENTI ESSENZIALI" li DEVE contenere TUTTI, che in caso contrario non potrebbe allevare la sua CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, ragione per cui questa mucca è venuta al mondo. Però questo suo latte contiene anche questa IMPUTATA dell'articolo in oggetto, "CASEINA", quindi è comprensibile a TUTTI che se questa fosse NOCIVA, il corpo di questo animale ne sarebbe sicuramente la prima vittima, e non potrebbe più allevare i propri figli, i vitelli.
Ma NO, come abbiamo visto sopra, loro si AUTOPRODUCONO TUTTI l'ACIDO ASCORBICO che NON PERMETTE che ciò che è in loro sia nocivo.
I PRODOTTI CHIMICI (VELENOSI) fatti subire alla mucca ed al vitello come detto sul web?
Se fossero NOCIVI per loro, sarebbero loro i primi a soccombere diventandone vittime e non sarebbero più idonei alla alimentazione di altri esseri viventi.
Una riprova si può fare, che non si potrà contestare mai; alimentare degli animali carnivori con questa carne e vederne i risultati.
Senza contare che questi animali, come anche l'uomo provengono da milioni e milioni di GENERAZIONI, e proprio solo ora nel secolo XXI° questi animali ed i loro prodotti sono diventati CANCEROGENI?
Mentre mi chiedo, a chi serviranno le loro dichiarazioni?
Lascio ad ognuno di voi le proprie personali conclusioni.

Ora, il primo pezzo dell'articolo recita:
"“La caseina è il più potente cancerogeno della storia. L’ho detto in passato e continuo a sostenerlo. Finora non mi hanno mai contestato su base scientifica e non possono farlo, perché è vero!”
L’alimentazione, così come la intendiamo oggi, è il vero problema. Bisogna rivederla e approfondirne le implicazioni. Una sfida che tutti noi dobbiamo accettare e sulla quale dobbiamo organizzarci per gestirla con serietà e metodo di ricerca.”
Una umiltà senza paragoni quella del professore della Cornell University. Per tre giorni protagonista di un dibattito internazionale che ha visto la partecipazione di esperti americani, europei ed italiani l’autore del The China Study ha puntato dritto al punto della questione sollevata dalle sue ricerche e ha invitato gli specialisti in sala ad un confronto e approfondimento scientifico centrato sull’obbiettivo."
che pare voglia insegnare alle persone come alimentarsi con cibi INVENTATI dalle "ricerche scientifiche", insegnando così a >Madre >Natura come si debba abbandonare ciò che lei ha progettato per il bene dell'individuo, annullando anche il complesso lavoro della EVOLUZIONE.
Ritengo veramente PAZZESCO leggere frasi come questa, la quale non può essere che LESIVA per le persone che questa idea di questo CIARLATANO dovesse mai seguire.
Come possiamo rilevare, quanto consigliato di ingoiare al posto del LATTE bovino, dichiarato dal libro lesivo alla salute umana, e nello specifico la CASEINA, è il LATTE DI SOIA. Mi chiedo sempre come si sia potuto trasformare un FAGIOLO in questo BIANCO LATTE che per essere bianco devono aggiungere dei PRODOTTI CHIMICI VELENOSI come i COLORANTI e per dare il gusto devono aggiungere degli "AROMI" ricavati dal petrolio.
E questo secondo voi dovrebbe essere la alimentazione quotidiana consigliata?
Dato che non è domani, ma dopo anni che si ingoiano questi VELENI, sono certo che all'individuo viene un tumore da una qualche parte del corpo, quindi per i danni si andranno a chiedere a questo CIARLATANO?

E dice ancora?
“Tutti noi sappiamo che le evidenze scientifiche non sono certezze matematiche, soprattutto nella scienza della nutrizione. Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?"
Oh, ma allora lui ammette che, data la complessità del nostro corpo, lui non è in grado di dare la certezza di quanto stà dichiarando.
Ma nonostante tutto lui dichiara di essere in grado di cambiare la ALIMENTAZIONE NATURALE che hanno impostato >Madre >Natura e la EVOLUZIONE dalla nascita dell'uomo fino ad ora, con dei prodotti da lui consigliati? lui che ammette di non conoscere neppure il funzionamento delle cellule del mio corpo, pretendendo però di mantenerle in SALUTE.
Ma da dove esce costui? e pretende di aver fatto degli STUDI sulla alimentazione?
Pare che non si renda conto che stà dicendo una castroneria dopo l'altra, ma che purtroppo molte ingenue persone caschino come pere mature nel suo IMMONDO tranello.

La CASEINA del LATTE
Volete dirmi che una riunione così importante sia per il beneficio della umanità, quando abbiamo prove schiaccianti che della SALUTE UMANA non è proprio il fine della CLASSE MEDICA?
Se così fosse tutte le persone sarebbero in SALUTE, mentre è vero il contrario.
Una delle riprove di queste falsità è l'invito di questi personaggi a bere il CAFFE', da me denominato "FLAGELLO UMANO" come da esperienza personale di 13 anni.
Quindi è facile capire che la ragione di questa riunione ha tutt'altro scopo che la SALUTE UMANA, ma al contrario è per la MALATTIA, in quanto TUTTI questi personaggi SONO IN CONFLITTO DI INTERESSE.
Qualcuno mi dirà che agli animali vengono iniettati ANTIBIOTICI, che è un fatto incontestabile, ma se gli ANTIBIOTICI fossero un mezzo per inquinare il LATTE, i primi a soccombere sarebbe proprio l'animale che li subisce, che sicuramente non potrebbe più allevare i propri figli.
Però se così fosse, dato che l'animale maggiormente colpito da questi ANTIBIOTICI è proprio la DONNA, come potrebbe essere continuata la specie umana se il loro latte NON FOSSE PIU' IDONEO in quanto saturo di ANTIBIOTICI come viene detto per le mucche.
Non mi risulta però che non diano gli ANTIBIOTICI alle donne che allattano, o anche solo alle donne incinte.
Inoltre le mucche hanno la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO il quale questi ANTIBIOTICI li disattiva, mentre le donne come gli uomini la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO non è più attiva, quindi sono queste ad avere più danni da questo PRODOTTI CHIMICI VELENOSI.
Riusciamo a capire le FALSITA'?
Inoltre non dobbiamo dimenticarci che gli ANTIBIOTICI non sono stati inventati per gli animali, ma per l'umanità.
Linus Pauling riporta:
"pagina 107/340------dice Irwin: 1) battericida, 2) disintossica, 3) controlla, 4) è innocuo
Irwin Stone (1972) ha descritto l'ACIDO ACORBICO in relazione alle malattie batteriche nel modo seguente:
1) E' battericida o batteriostatico e uccide o previene la crescita di organismi patogeni.
2) Disintossica e rende innocui le tossine batteriche ed i veleni.
3) controlla e mantiene efficace la fagocitosi.
4) E' innocuo ed atossico, senza danno per il paziente, gli effetti sopramenzionati.
http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... nalelp.pdf

Ciao Romano, da quando esiste la mucca esiste la CASEINA, peccato però che nel secolo scorso i tumori erano molto RARI, mi vuoi dire che è solo negli ultimi 100 anni che la CASEINA è diventata portatrice di TUMORI?
Ma scusa e i vitelli che crescono con SOLO la CASEINA, come potrebbero ancora vivere?

video importante per il cancro e big pharma da inviare a chi è malato di cancro
come giustificano che secondo questo video parlando di cancro,
che nel 1900 i casi di questa malattia erano di una persona su 20,
nel 1940 una su 16, nel 1970 una su 10, nel 2000 una su 3,
ma pare che il LATTE ED I LATTICINI siano ALIMENTAZIONE DELL'UOMO
DA MILIARDI DI SECOLI e ci si accorge solo ora che sono NOCIVI?
Video di Massimo Mazzucco gestore del forum Luogocomune
http://www.youtube.com/watch?v=1RUrIO3E ... re=related
.
a 20 minuti parla dei dottori che si corrompono già alle università.
.
a 24 minuti
Ci sono gruppi su internet che sembrano imparziali e disinteressati, gruppi di pazienti, che vogliono solo il meglio di quello che è giusto per loro ed alla fine scopri che sono finanziati al 100% da una società farmaceutica.
a 24.30 minuti
Negli ultimi anni Big Pharma si è insinuata nel normale rapporto fra medico e paziente e ha trovato un modo nuovo per aumentare le vendite, puntando direttamente al paziente, in modo indipendente sopratutto attraverso la pubbicità televisiva. Gli effetti collaterali includono dolori, gonfiori, pruriti nella zona dell'iniezione, febbre, nausea, capogiri, vomito e svenimenti.
L'anno scorso sono state scritte da 3 a 5 miliardi di ricette nei soli Stati Uniti. E per tutti i suoi miracoli e conquiste il sogno farmaceutico ha anche lasciato disastri lungo il percorso. Le tragedie degli effetti collaterali vengono denunciate quotidianamente.
Quello che ho scoperto dopo aver analizzato le banche dati governative e gli articoli sulle riviste mediche specializzate ho scoperto che 784.000 persone muoiono ogni anno prima del previsto a causa della medicina moderna. 122.000 persone muoiono ogni anno a causa degli effetti collaterali conosciuti, dei medicinali prescritti.
L'industria farmaceutica è l'industria di maggiore successo nel mondo.
Quello che vogliono è che tu non guarisca perchè se tu guarisci, loro non hanno più un mercato.
Tutto quello che viene dalla natura non si può brevettare.
Quindi non sono interessati.
Quindi come si può dare la causa delle malattie alla CASEINA?

“La caseina è il più potente cancerogeno della storia. L’ho detto in passato e continuo a sostenerlo. Finora non mi hanno mai contestato su base scientifica e non possono farlo, perché è vero!”

Così con la forza dei suoi 50 anni di ricerca e nuove (prossime) pubblicazioni su Science il prof. T. Colin Campbell ha riaffermato ad Abano Terme, 3 anni fa, ciò che ha sempre sostenuto. “L’alimentazione, così come la intendiamo oggi, è il vero problema. Bisogna rivederla e approfondirne le implicazioni. Una sfida che tutti noi dobbiamo accettare e sulla quale dobbiamo organizzarci per gestirla con serietà e metodo di ricerca.”_DSC8451

Una umiltà senza paragoni quella del professore della Cornell University. Per tre giorni protagonista di un dibattito internazionale che ha visto la partecipazione di esperti americani, europei ed italiani l’autore del The China Study ha puntato dritto al punto della questione sollevata dalle sue ricerche e ha invitato gli specialisti in sala ad un confronto e approfondimento scientifico centrato sull’obbiettivo.

“Tutti noi sappiamo che le evidenze scientifiche non sono certezze matematiche, soprattutto nella scienza della nutrizione. Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?

Fino a quando si continuerà a discutere dei singoli dettagli che si possono solo ipotizzare come veri si continuerà a spostare l’attenzione da ciò che deve essere lo scopo primo della nostra ricerca: lo studio completo dell’efficacia di un cambiamento della dieta nella salute delle persone”.

Ad accogliere il monito del ricercatore statunitense per l’ultima volta in Europa una platea di oltre 1.400 persone che tra la giornata di venerdì e quella di domenica si sono susseguiti nella sala convegni dell’Hotel Alexader Palace per un dibattito dedicato al grande pubblico e ai medici e specialisti del settore.

Una tre giorni di full immersion, con approfondimenti e tavole rotonde che hanno toccato tutti i diversi temi legati alla nutrizione e alla salute, dall’oncologia alla pediatria, dalla cardiologia al rapporto mente e corpo.

Ad aprire il dibattito le relazioni frontali di alcuni tra i principali medici italiani coinvolti nel Laboratorio professionisti che nell’ambito dell’Associazione Equilibrio Delicato – Be4eat stanno lavorando per costruire in Italia un concreto progetto di ricerca capace di dare le prime e importanti risposte alle domande di molti pazienti e parenti che oggi affollano gli ambulatori medici.

Dal tema della ricerca a quello più complicato di una adeguata proposta clinica e dietetica in ambito oncologico rivolto agli specialisti con crediti ECM, il pomeriggio del venerdì è stato la premessa della giornata di sabato che ha catturato l’attenzione del grande pubblico sui temi centrali della salute, della prevenzione e della cura delle principali patologie del nostro secolo.

Un dibattito che ha coinvolto sul palco una trentina di medici e specialisti italiani, insieme alla relazione di ospiti stranieri provenienti dall’Irlanda come il dott. John Kelly e dalla Schermata 2016-05-06 a 19.47.44Spagna, con la dottoressa Odile Fernandez Martinez che con l’esposizione medica della sua guarigione da un cancro metastatico alle ovaie ha commosso tutta la platea.

A corona dei tre giorni di discussione, i collegamenti esteri con il dr. Neal Barnard, ricercatore clinico e professore di medicina alla George OLYMPUS DIGITAL CAMERAWashington Univesity, con il dr. Micheal Greger fondatore dell’American College of Life Style Medicine e direttore sanitario della Humane Society of the Unites States, e con il dr. Dean Ornish, Clinical Professor di Medicina all’Università della California e direttore della Preventive Medicine Reserch Institute di Sausalito.

La professionalità degli 80 volontari provenienti da tutta Italia e la disponibilità degli ospiti testimonial come il grande attore Tullio Solenghi hanno reso possibile la riuscita di un dibattito che nasce spontaneo nelle case di tutti e che sulle tavole di tutti trova la sfida principale e più importante: la salute a lungo termine di chi amiamo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tumori.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1080
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » ven nov 15, 2019 2:37 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ronesi.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Volete dirmi che se la CASEINA del LATTE fosse tumorale, la fondazione Veronesi non si sarebbe scomodata per darcene informazione?
Invece vi prego di leggere attentamente cosa ne pensano gli oncologi facenti parte di questa fondazione sulla CASEINA e nello specifico del dichiarato "Best seller" mondiale del tanto decantato libro The China Study.
La pagina in oggetto recita:
"Questa vicenda ci mostra che non ha senso accusare un singolo alimento o di provocare malattie, o eleggerne un altro a cura di tutti i mali. La scienza, a oggi, riconosce che lo stile di vita nel suo complesso può aumentare o diminuire il rischio di malattia e per quanto riguarda l’alimentazione le regole d'oro sono semplici: moderazione, varietà e giusto equilibrio di NUTRIENTI, seguendo possibilmente la stagionalità dei prodotti."
Ed ecco che nuovamente viene nominata la parola NUTRIENTI dei quali ne parliamo sotto.

Rieccolo il furbetto...... se non lo conoscete è il nutrizionista T. Colin Campbell.
Come si può rilevare da questo articolo, vi è un raduno di tanti nomi altosonanti: in nutrizionisti e medici, ma cosa vorranno mai ottenere da questo loro raduno?
Come ormai abbiamo capito tutti, c'è sempre un fine nel loro comportamento, brutto o bello che sia per noi.
La prima cosa che salta agli occhi di questo articolo è il fatto che vi siano TUTTI i collegamenti possibili alla sua divulgazione, e questo la dice lunga del perchè di questo articolo, che vuole informare la maggir parte possibile delle persone.
Ora, dato che questo articolo riporta un qualcosa che si riferisce alla più grande BUFALA esistente sul web:
The China study
dichiarato, come si potrà leggere, un "Best seller" mondiale, questo devo considerarlo il "frutto della fantasia" di un uomo e NON un modello da seguire, anche solo per il fatto che è CONTRONATURA, e lo dichiarerà involontariamente in questo articolo, l'autore del dichiarato studio con la frase riportata da questo articolo in oggetto:
"Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?"
Che sia un "Best seller" mondiale, mi stà benissimo, ma che questo scritto condizioni la vita di tutta la specie umana, questo non mi stà più bene, poichè questo studio letteralmente INVENTATO possiamo considerarlo FALSO.
Peccato che questo sia fatto per CAUSARE DANNI alle persone in quanto non abbiamo alcun riscontro che personaggi della medicina abbiano, prima di tutto dimostrato che i loro consigli sono per il bene della umanità, ed in secondo luogo NON abbiano MAI avuto prove dei loro benefici, al contrario hanno apportato sempre solo danni al genere umano.

Devo riportare quanto è il pensiero di moltissime persone qualificate riguardo al libro China Study e ne cito una pagina di wikipedia che scrive:
"The China Study è un libro pubblicato nel 2005 dal nutrizionista T. Colin Campbell, basato su dati epidemiologici raccolti in Cina. In esso l'autore, responsabile della ricerca, trae una serie di conclusioni sui presunti benefici per la salute che deriverebbero da alcuni regimi alimentari.
Campbell interpreta i dati affermando una relazione tra cibo e malattie cardiovascolari, cancro e diabete e la possibilità di ridurre il rischio di contrarre queste patologie, o arrestarne e invertirne un lo sviluppo in corso, attraverso l'alimentazione, giungendo alla conclusione che una dieta basata su cibi vegetali riduce in modo drastico la possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari, diabete, cancro e obesità[1]. Campbell ha dichiarato: «Le persone che mangiavano più cibi di origine animale erano più soggette alle malattie croniche. Le persone che mangiavano più cibi di origine vegetale erano più in salute e tendevano ad evitare le malattie croniche. Questi risultati non possono essere ignorati»[2].
La validità di tali conclusioni, tuttavia, è stata soggetta a numerose critiche per gli errori metodologici del libro e per le fallacie logiche alla base delle sue conclusioni[3], tanto che "la sua intera teoria" è stata definita come "una serie di speculazioni completamente prive di fondamento"[4] mentre c'è chi, senza mezzi termini, si spinge a definire l'intera operazione editoriale una vera e propria "bufala", "una delle bufale meglio riuscite della storia della ricerca sull'alimentazione umana"[5].
The China Study ha dato luogo anche a un'attività di merchandising: gli autori l'hanno trasformato in un marchio registrato, di loro proprietà, con il quale, tramite specifici canali di e-commerce, vengono venduti prodotti alimentari adatti ai regimi alimentari ispirati ai contenuti del libro[5]. Attraverso tali canali viene proposto anche un ricettario preparato da Leanne Campbell, figlia di T. Colin Campbell[5].
https://it.wikipedia.org/wiki/The_China_Study

che se fosse vera la frase:
"«Le persone che mangiavano più cibi di origine animale erano più soggette alle malattie croniche. Le persone che mangiavano più cibi di origine vegetale erano più in salute e tendevano ad evitare le malattie croniche. Questi risultati non possono essere ignorati»"
come potrebbero essere ancora in vita gli animali carnivori?
E' chiaro che questa è un vera diffamazione di un CIBO NATURALE.

Vorrei potermi rivolgere all'autore del libro e partecipante a questa riunione medica, in quanto lui "nutrizionista" perchè non ci parla di quello che in effetti dovrebbero contenere i CIBI NATURALI in micronutrienti:
"Le sostanze alimentari di cui un organismo ha bisogno per il normale sviluppo e il mantenimento di uno stato di buona salute sono dette "nutrienti".
Essi si dividono in due principali tipologie:
i macronutrienti, cioè le proteine, i lipidi (grassi) e carboidrati necessari per la produzione di energia e per la crescita, e i micronutrienti, cioè le vitamine (A, B, C, D, E, K), i minerali (calcio e fosforo) e gli oligoelementi (ferro, zinco, selenio e manganese), che migliorano il valore nutritivo degli alimenti e incidono profondamente sullo sviluppo del bambino e sulla salute della madre.
Ad essi si devono aggiungere l'acqua e le fibre alimentari.
I micronutrienti sono così chiamati perché il corpo ne ha bisogno solo in piccole quantità, ma giocano un ruolo essenziale nella produzione di enzimi, ormoni e altre sostanze che aiutano a regolare la crescita, l'attività, lo sviluppo e il funzionamento dei sistemi immunitario e riproduttivo."
Oh, ma allora con la parte:
"sviluppo e il funzionamento dei SISTEMI IMMUNITARI e RIPRODUTTIVO."
confermano che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" sono anche nel LIQUIDO SEMINALE MASCHILE da dove inizia la CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, nel quale il corpo del maschio animale GENERA quello spermatozoo, motivo per cui TUTTI gli esseri viventi sono venuti al mondo, sia animali che vegetali.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rienti.htm

Che sono quelli che noi chiamiamo "ALIMENTI ESSENZIALI"
Ma non solo, in quanto come nutrizionista, se fosse adeguatamente informato, dovrebbe sapere che quelle cellule che lui cita nella frase:
"“Tutti noi sappiamo che le evidenze scientifiche non sono certezze matematiche, soprattutto nella scienza della nutrizione. Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?"
si cibano di questi "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono le VITAMINE ed i MINERALI che l'articolo precedente li chiama "micronutrienti".
Inoltre, questo nutrizionista, con questa frase ammette chiaramente di non conoscere affatto il funzionamento del corpo dell'individuo, quindi come potrebbe sapere quale CIBO può far bene o far male alla sua SALUTE?
Questa è una sua chiara dichiarazione che il suo libro è un FALSO.
La pagina recita:
"Cosa e come “mangiano” le nostre cellule – L’ esperto Risponde
Questa é una domanda bellissima, che ognuno di noi dovrebbe farsi fin da bambino e almeno tre volte al giorno, dovete fare finta di avere per mano circa cento triglioni di piccole bambine e voi siete la loro mamma, loro dipendono da voi, ma anche voi dipendete da loro, perché loro, sono voi. SE LORO MANGIANO MALE, POI STANNO MALE, QUINDI ANCHE VOI STATE MALE. SE LORO INVECCHIANO, PERCHÉ NON BEVONO, ANCHE VOI INVECCHIATE!
Come fanno a nutrirsi le nostre cellule?
Tutte le volte che noi mangiamo, abbiamo bisogno di un partner che realizzi e trasformi il nostro cibo. se noi pensiamo ad un pezzo di pane o a qualsiasi altro cibo, dobbiamo immaginarci che per riuscire a raggiungere la “bocca” delle nostre cellule, deve “viaggiare”nel sangue. SECONDO VOI, UN PEZZO DI PANE ANCHE UN PO’ MASTICATO, PASSEREBBE? ASSOLUTAMENTE NO! ABBIAMO BISOGNO DI UNA CENTRALE DI LAVORAZIONE, CHIAMATO APPARATO DIGERENTE CHE PRATICAMENTE SCIOLGA IL CIBO E DIVENTI TIPO DELLA CONSISTENZA DELL’ ACQUA.
Che “giro” fa il cibo?
Il cibo verrà trattenuto nello stomaco per diverse ore nel tentativo di essere sciolto. Modello lavatrice! Interverranno migliaia di complessissime operazioni ed enzimi per fare questo! Una volta sciolto, comincerà a transitare per i 10 metri circa del nostro intestino, per fare in modo che “ciglia” specializzate, i villi intestinali, possano assorbire le sostanze buone, se ce ne sono! Altrimenti faranno ciò che possono.
LO SCARTO ANDRÀ IN TOILETTE, MA NON SEMPRE! SE I VELENI FOSSERO TROPPI, VERREBBERO “STOCCATI” LADDOVE INGOMBRANO MENO. Tipo natiche, addome, braccia, glutei. Se ipoteticamente potessimo stendere il nostro “ apparato assorbente”, pensate che copriremmo una superficie di circa 400 mq!! Due campi da tennis! É molto importante tenere pulito questo “posto”. Le ciglia, cioé i potentissimi villi devono essere puliti per poterci assicurare un buon assorbimento .
Di tutto un po’ ?
Tutti gli animali, se ci pensate, mangiano una piccola varietà di cibo, eppure, ogni razza trova in “quel” cibo, nel suo cibo, tutto ciò che gli serve. La mucca mangia solo erba, il cavallo solo biada, il leone solo erbivori, il formichiere solo formiche. Questo pensiero é molto importante per toglierci dalla mente che dobbiamo mangiare di tutto un po’, come spesso asserisce chi di alimentazione ne capisce come un fagiano ne capisce di fisica quantistica!!
Innanzitutto cosa vuol dire di tutto un po’ ? Intendono di tutto ciò che viene venduto in un moderno supermercato? Saremmo morti da 5 milioni di anni, visto che i supermercati esistono da pochi decenni. Forse si potrebbe intendere di tutto un po’ di ciò che in una ipotetica foresta, luogo naturale di partenza, noi umani con i nostri mezzi naturali, potremmo mangiare! Ecco così sicuramente questa regola vale!
Per cui, come al solito, per un buon funzionamento del nostro corpo, servono soprattutto VITAMINE E MINERALI, questo mangiano le nostre cellule e questi importanti nutrimenti si trovano solo nella frutta e nelle verdure crude. Non sono in farmacia, non sono dentro gli integratori, sono dentro a cibo vivo ed organico.
Poi, dopo un coloratissimo crudo possiamo mangiare del cotto e mi raccomando molto ben masticato, altrimenti il cibo non nutrirà le cellule ma rimarrà a fermentare nel vostro intestino, non nutrirà le vostre cellule e diventerà tutto “grasso”!!!
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... vivere.htm

Dato che queste informazioni ci vengono da dei suoi colleghi, dubito fortemente che lui di queste cose ne tenga presente.
Però dato che non ne tiene conto lui, e non riesco a comunicarglielo, vorrei invece farlo capire a voi.

Mi limito a ricordare a chi sà degli "ALIMENTI ESSENZIALI", dei quali il primo: l'ACIDO ASCORBICO AUTOPRODOTTO da tutti gli esseri viventi escluso l'Homo Sapiens, che come ha scritto e lasciato un disegno lo SCIENZIATO Irwin Stone, la mucca non ne è tra quelli che questa AUTOPRODUZIONE l'hanno persa, quindi il suo latte questi "ALIMENTI ESSENZIALI" li DEVE contenere TUTTI, che in caso contrario non potrebbe allevare la sua CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, ragione per cui questa mucca è venuta al mondo. Però questo suo latte contiene anche questa IMPUTATA dell'articolo in oggetto, "CASEINA", quindi è comprensibile a TUTTI che se questa fosse NOCIVA, il corpo di questo animale ne sarebbe sicuramente la prima vittima, e non potrebbe più allevare i propri figli, i vitelli.
Ma NO, come abbiamo visto sopra, loro si AUTOPRODUCONO TUTTI l'ACIDO ASCORBICO che NON PERMETTE che ciò che è in loro sia nocivo.
I PRODOTTI CHIMICI (VELENOSI) fatti subire alla mucca ed al vitello come detto sul web?
Se fossero NOCIVI per loro, sarebbero loro i primi a soccombere diventandone vittime e non sarebbero più idonei alla alimentazione di altri esseri viventi.
Una riprova si può fare, che non si potrà contestare mai; alimentare degli animali carnivori con questa carne e vederne i risultati.
Senza contare che questi animali, come anche l'uomo provengono da milioni e milioni di GENERAZIONI, e proprio solo ora nel secolo XXI° questi animali ed i loro prodotti sono diventati CANCEROGENI?
Mentre mi chiedo, a chi serviranno le loro dichiarazioni?
Lascio ad ognuno di voi le proprie personali conclusioni.

Ora, il primo pezzo dell'articolo recita:
"“La caseina è il più potente cancerogeno della storia. L’ho detto in passato e continuo a sostenerlo. Finora non mi hanno mai contestato su base scientifica e non possono farlo, perché è vero!”
L’alimentazione, così come la intendiamo oggi, è il vero problema. Bisogna rivederla e approfondirne le implicazioni. Una sfida che tutti noi dobbiamo accettare e sulla quale dobbiamo organizzarci per gestirla con serietà e metodo di ricerca.”
Una umiltà senza paragoni quella del professore della Cornell University. Per tre giorni protagonista di un dibattito internazionale che ha visto la partecipazione di esperti americani, europei ed italiani l’autore del The China Study ha puntato dritto al punto della questione sollevata dalle sue ricerche e ha invitato gli specialisti in sala ad un confronto e approfondimento scientifico centrato sull’obbiettivo."
che pare voglia insegnare alle persone come alimentarsi con cibi INVENTATI dalle "ricerche scientifiche", insegnando così a >Madre >Natura come si debba abbandonare ciò che lei ha progettato per il bene dell'individuo, annullando anche il complesso lavoro della EVOLUZIONE.
Ritengo veramente PAZZESCO leggere frasi come questa, la quale non può essere che LESIVA per le persone che questa idea di questo CIARLATANO dovesse mai seguire.
Come possiamo rilevare, quanto consigliato di ingoiare al posto del LATTE bovino, dichiarato dal libro lesivo alla salute umana, e nello specifico la CASEINA, è il LATTE DI SOIA. Mi chiedo sempre come si sia potuto trasformare un FAGIOLO in questo BIANCO LATTE che per essere bianco devono aggiungere dei PRODOTTI CHIMICI VELENOSI come i COLORANTI e per dare il gusto devono aggiungere degli "AROMI" ricavati dal petrolio.
E questo secondo voi dovrebbe essere la alimentazione quotidiana consigliata?
Dato che non è domani, ma dopo anni che si ingoiano questi VELENI, sono certo che all'individuo viene un tumore da una qualche parte del corpo, quindi per i danni si andranno a chiedere a questo CIARLATANO?

E dice ancora?
“Tutti noi sappiamo che le evidenze scientifiche non sono certezze matematiche, soprattutto nella scienza della nutrizione. Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?"
Oh, ma allora lui ammette che, data la complessità del nostro corpo, lui non è in grado di dare la certezza di quanto stà dichiarando.
Ma nonostante tutto lui dichiara di essere in grado di cambiare la ALIMENTAZIONE NATURALE che hanno impostato >Madre >Natura e la EVOLUZIONE dalla nascita dell'uomo fino ad ora, con dei prodotti da lui consigliati? lui che ammette di non conoscere neppure il funzionamento delle cellule del mio corpo, pretendendo però di mantenerle in SALUTE.
Ma da dove esce costui? e pretende di aver fatto degli STUDI sulla alimentazione?
Pare che non si renda conto che stà dicendo una castroneria dopo l'altra, ma che purtroppo molte ingenue persone caschino come pere mature nel suo IMMONDO tranello.

La CASEINA del LATTE
Volete dirmi che una riunione così importante sia per il beneficio della umanità, quando abbiamo prove schiaccianti che della SALUTE UMANA non è proprio il fine della CLASSE MEDICA?
Se così fosse tutte le persone sarebbero in SALUTE, mentre è vero il contrario.
Una delle riprove di queste falsità è l'invito di questi personaggi a bere il CAFFE', da me denominato "FLAGELLO UMANO" come da esperienza personale di 13 anni.
Quindi è facile capire che la ragione di questa riunione ha tutt'altro scopo che la SALUTE UMANA, ma al contrario è per la MALATTIA, in quanto TUTTI questi personaggi SONO IN CONFLITTO DI INTERESSE.
Qualcuno mi dirà che agli animali vengono iniettati ANTIBIOTICI, che è un fatto incontestabile, ma se gli ANTIBIOTICI fossero un mezzo per inquinare il LATTE, i primi a soccombere sarebbe proprio l'animale che li subisce, che sicuramente non potrebbe più allevare i propri figli.
Però se così fosse, dato che l'animale maggiormente colpito da questi ANTIBIOTICI è proprio la DONNA, come potrebbe essere continuata la specie umana se il loro latte NON FOSSE PIU' IDONEO in quanto saturo di ANTIBIOTICI come viene detto per le mucche.
Non mi risulta però che non diano gli ANTIBIOTICI alle donne che allattano, o anche solo alle donne incinte.
Inoltre le mucche hanno la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO il quale questi ANTIBIOTICI li disattiva, mentre le donne come gli uomini la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO non è più attiva, quindi sono queste ad avere più danni da questo PRODOTTI CHIMICI VELENOSI.
Riusciamo a capire le FALSITA'?
Inoltre non dobbiamo dimenticarci che gli ANTIBIOTICI non sono stati inventati per gli animali, ma per l'umanità.
Linus Pauling riporta:
"pagina 107/340------dice Irwin: 1) battericida, 2) disintossica, 3) controlla, 4) è innocuo
Irwin Stone (1972) ha descritto l'ACIDO ACORBICO in relazione alle malattie batteriche nel modo seguente:
1) E' battericida o batteriostatico e uccide o previene la crescita di organismi patogeni.
2) Disintossica e rende innocui le tossine batteriche ed i veleni.
3) controlla e mantiene efficace la fagocitosi.
4) E' innocuo ed atossico, senza danno per il paziente, gli effetti sopramenzionati.
http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... nalelp.pdf

Ciao Romano, da quando esiste la mucca esiste la CASEINA, peccato però che nel secolo scorso i tumori erano molto RARI, mi vuoi dire che è solo negli ultimi 100 anni che la CASEINA è diventata portatrice di TUMORI?
Ma scusa e i vitelli che crescono con SOLO la CASEINA, come potrebbero ancora vivere?

video importante per il cancro e big pharma da inviare a chi è malato di cancro
come giustificano che secondo questo video parlando di cancro,
che nel 1900 i casi di questa malattia erano di una persona su 20,
nel 1940 una su 16, nel 1970 una su 10, nel 2000 una su 3,
ma pare che il LATTE ED I LATTICINI siano ALIMENTAZIONE DELL'UOMO
DA MILIARDI DI SECOLI e ci si accorge solo ora che sono NOCIVI?
Video di Massimo Mazzucco gestore del forum Luogocomune
http://www.youtube.com/watch?v=1RUrIO3E ... re=related
.
a 20 minuti parla dei dottori che si corrompono già alle università.
.
a 24 minuti
Ci sono gruppi su internet che sembrano imparziali e disinteressati, gruppi di pazienti, che vogliono solo il meglio di quello che è giusto per loro ed alla fine scopri che sono finanziati al 100% da una società farmaceutica.
a 24.30 minuti
Negli ultimi anni Big Pharma si è insinuata nel normale rapporto fra medico e paziente e ha trovato un modo nuovo per aumentare le vendite, puntando direttamente al paziente, in modo indipendente sopratutto attraverso la pubbicità televisiva. Gli effetti collaterali includono dolori, gonfiori, pruriti nella zona dell'iniezione, febbre, nausea, capogiri, vomito e svenimenti.
L'anno scorso sono state scritte da 3 a 5 miliardi di ricette nei soli Stati Uniti. E per tutti i suoi miracoli e conquiste il sogno farmaceutico ha anche lasciato disastri lungo il percorso. Le tragedie degli effetti collaterali vengono denunciate quotidianamente.
Quello che ho scoperto dopo aver analizzato le banche dati governative e gli articoli sulle riviste mediche specializzate ho scoperto che 784.000 persone muoiono ogni anno prima del previsto a causa della medicina moderna. 122.000 persone muoiono ogni anno a causa degli effetti collaterali conosciuti, dei medicinali prescritti.
L'industria farmaceutica è l'industria di maggiore successo nel mondo.
Quello che vogliono è che tu non guarisca perchè se tu guarisci, loro non hanno più un mercato.
Tutto quello che viene dalla natura non si può brevettare.
Quindi non sono interessati.
Quindi come si può dare la causa delle malattie alla CASEINA che da un tempo indefinito nel latte animale?

L'articolo recita:
“La caseina è il più potente cancerogeno della storia. L’ho detto in passato e continuo a sostenerlo. Finora non mi hanno mai contestato su base scientifica e non possono farlo, perché è vero!”
Così con la forza dei suoi 50 anni di ricerca e nuove (prossime) pubblicazioni su Science il prof. T. Colin Campbell ha riaffermato ad Abano Terme, 3 anni fa, ciò che ha sempre sostenuto. “L’alimentazione, così come la intendiamo oggi, è il vero problema. Bisogna rivederla e approfondirne le implicazioni. Una sfida che tutti noi dobbiamo accettare e sulla quale dobbiamo organizzarci per gestirla con serietà e metodo di ricerca.”_DSC8451
Una umiltà senza paragoni quella del professore della Cornell University. Per tre giorni protagonista di un dibattito internazionale che ha visto la partecipazione di esperti americani, europei ed italiani l’autore del The China Study ha puntato dritto al punto della questione sollevata dalle sue ricerche e ha invitato gli specialisti in sala ad un confronto e approfondimento scientifico centrato sull’obbiettivo.
“Tutti noi sappiamo che le evidenze scientifiche non sono certezze matematiche, soprattutto nella scienza della nutrizione. Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?
Fino a quando si continuerà a discutere dei singoli dettagli che si possono solo ipotizzare come veri si continuerà a spostare l’attenzione da ciò che deve essere lo scopo primo della nostra ricerca: lo studio completo dell’efficacia di un cambiamento della dieta nella salute delle persone”.
Ad accogliere il monito del ricercatore statunitense per l’ultima volta in Europa una platea di oltre 1.400 persone che tra la giornata di venerdì e quella di domenica si sono susseguiti nella sala convegni dell’Hotel Alexader Palace per un dibattito dedicato al grande pubblico e ai medici e specialisti del settore.
Una tre giorni di full immersion, con approfondimenti e tavole rotonde che hanno toccato tutti i diversi temi legati alla nutrizione e alla salute, dall’oncologia alla pediatria, dalla cardiologia al rapporto mente e corpo.
Ad aprire il dibattito le relazioni frontali di alcuni tra i principali medici italiani coinvolti nel Laboratorio professionisti che nell’ambito dell’Associazione Equilibrio Delicato – Be4eat stanno lavorando per costruire in Italia un concreto progetto di ricerca capace di dare le prime e importanti risposte alle domande di molti pazienti e parenti che oggi affollano gli ambulatori medici.
Dal tema della ricerca a quello più complicato di una adeguata proposta clinica e dietetica in ambito oncologico rivolto agli specialisti con crediti ECM, il pomeriggio del venerdì è stato la premessa della giornata di sabato che ha catturato l’attenzione del grande pubblico sui temi centrali della salute, della prevenzione e della cura delle principali patologie del nostro secolo.
Un dibattito che ha coinvolto sul palco una trentina di medici e specialisti italiani, insieme alla relazione di ospiti stranieri provenienti dall’Irlanda come il dott. John Kelly e dalla Schermata 2016-05-06 a 19.47.44Spagna, con la dottoressa Odile Fernandez Martinez che con l’esposizione medica della sua guarigione da un cancro metastatico alle ovaie ha commosso tutta la platea.
A corona dei tre giorni di discussione, i collegamenti esteri con il dr. Neal Barnard, ricercatore clinico e professore di medicina alla George OLYMPUS DIGITAL CAMERAWashington Univesity, con il dr. Micheal Greger fondatore dell’American College of Life Style Medicine e direttore sanitario della Humane Society of the Unites States, e con il dr. Dean Ornish, Clinical Professor di Medicina all’Università della California e direttore della Preventive Medicine Reserch Institute di Sausalito.
La professionalità degli 80 volontari provenienti da tutta Italia e la disponibilità degli ospiti testimonial come il grande attore Tullio Solenghi hanno reso possibile la riuscita di un dibattito che nasce spontaneo nelle case di tutti e che sulle tavole di tutti trova la sfida principale e più importante: la salute a lungo termine di chi amiamo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aseari.htm

L'ipotesi che la caseina possa aumentare il rischio di insorgenza di diversi tumori non ha alcun fondamento scientifico

Tra tutto ciò che si dice del latte, questa è sicuramente una delle affermazioni più diffuse. In realtà l'ipotesi che la caseina contenuta nell'alimento possa aumentare il rischio di insorgenza di diversi tumori non ha alcun fondamento scientifico. La convinzione è una delle tesi principali contenute nel libro The China Study del nutrizionista americano Colin T. Campbell, pubblicato nel 2005 ma diventato un caso editoriale internazionale.

In questo libro, l’autore trae la sua conclusione basandosi sulla considerazione che i cinesi, minori consumatori di latte e proteine animali, hanno una minor incidenza di tumori degli occidentali e su alcuni studi condotti su topi di laboratorio. In questi esperimenti venne indotto nei topi un tumore attraverso aflatossine, e successivamente gli animali furono divisi in due gruppi: uno alimentato con una dieta ricca in caseina e uno con proteine del frumento. I tumori nei topi del primo gruppo crescevano maggiormente, da cui fu dedotto che la caseina stimolasse la moltiplicazione tumorale.

L’esperimento era però viziato da un errore di fondo. Il nostro organismo,
così come quello degli altri mammiferi, non riesce a sintetizzare tutti gli
aminoacidi necessari a formare le proteine. Per cui questi, detti essenziali, devono essere assunti con l'alimentazione. Le proteine di origine animale, tra cui la caseina, contengono tutti gli aminoacidi essenziali e sono per tanto dette nobili. Le proteine di origine vegetale hanno quasi sempre un aminoacido poco rappresentato detto limitante ed è il motivo per cui è necessario, in un'alimentazione a base vegetale, combinare più fonti proteiche in modo da compensare gli aminoacidi limitanti. Nelle proteine del frumento, l’aminoacido limitante è la lisina. Quindi, negli esperimenti di Campbell è stato confrontato l'effetto di una fonte di proteine nobili con una fonte di proteine non nobili, motivo per cui le cellule, anche quelle tumorali, rispondevano di più alla caseina. Semplicemente, si trattava una fonte di cibo migliore.

In successivi esperimenti, appositamente non inclusi e non nominati nel
The China Study dall’autore, aggiungendo la lisina alle proteine del frumento,
si avevano analoghi effetti sulla crescita tumorale. Inoltre, alcune delle proteine del siero di latte hanno invece proprietà antitumorali. Infatti, i topi di Campbell nutriti con un’alimentazione povera di alcuni amminoacidi essenziali hanno successivamente sviluppato tumori primari del fegato associati alla carenza di alcune proteine che rimuovono le tossine dall’organismo. Questo è solo un esempio di come il manoscritto basato sulle ricerche del Dottor Campbell, pur avendo il fascino letterario di un best-seller, sia lontano da una pubblicazione di validità scientifica statisticamente significativa.

Questa vicenda ci mostra che non ha senso accusare un singolo alimento
di provocare malattie, o eleggerne un altro a cura di tutti i mali. La scienza, a oggi, riconosce che lo stile di vita nel suo complesso può aumentare o diminuire il rischio di malattia e per quanto riguarda l’alimentazione le regole d'oro sono semplici: moderazione, varietà e giusto equilibrio di nutrienti, seguendo possibilmente la stagionalità dei prodotti.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ronesi.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1080
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » dom nov 17, 2019 4:20 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iabete.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Di un argomento, più se ne parla e più escono le verità nascoste da chi vuole DEMONIZZARE un prodotto.
Questo video è la dimostrazione pratica che sul LATTE di verità nascoste e DEMONIZZAZIONI ve ne sono parecchie, che guarda caso però il video ne riporta i BENEFICI che dà ingoiando con costanza il LATTE, su delle malattie tanto conosciute come lo sono:
IL DIABETE
I PROBLEMI DI CUORE
LA OBESITA'
ma non dobbiamo dimenticarci il fatto più importante per cui ogni essere vivente è venuto al mondo:
LA CONTINUAZIONE DELLA SPECIE.
Conoscendo ormai i VERI SCOPI della medicina, questa scoperta chiarisce senza ombra di dubbio che i CERVELLONI che la dirigono ce la mettono proprio tutta per mantenere quel posto al sole che tanto si sono guadagnato nel tempo, sulla SALUTE altrui, ma che è ormai comprensibile per noi che senza LA MALATTIA NON PUO' ESSERCI LA MEDICINA e di conseguenza neppure il posto al sole..
Dobbiamo tenere presente che il LATTE è il numero 3 (tre) della CONTINUAZIONE DELLA SPECIE per gli animali che usano questo metodo per farlo, di cui l'Homo Sapiens ne è solo uno dei tanti.
Persino nel mare delle specie hanno adottato questo sistema.
Ho detto il numero 3 (tre),
il numero 1 (uno) è il maschio, che ha il compito di GENERARE quello spermatozoo allo scopo, che però non è affatto determinante, èd a mio parere è più UN FUCO che altro,
il numero 2 (due) è la femmina, senza la quale non vi è il mondo e la CONTINUAZIONE DELLA SPECIE. quindi certi maschi dovrebbero imparare IL MASSIMO RISPETTO verso la femmina,
e come già detto
il numero 3 (tre) il LATTE, senza il quale non vi è la sopravvivenza del nascituro.
Ecco svelato il perchè del tanto pubblicizzato latte di soia e demonizzato il latte di mucca: SI DEVE DIMINUIRE LA POPOLAZIONE MONDIALE.
IL FINE GIUSTIFICA I MEZZI, disse Macchiavelli.
La pagina recita:
"ELIMINARE 4 MILIARDI DI UOMINI
.......
«Non siamo meglio dei batteri!», ha detto lo scienziato, ridanciano, fra gli applausi.
La crescita della popolazione umana sta «rovinando» il pianeta.
Bisogna salvare il pianeta prima che sia troppo tardi.
Per salvarlo, ha detto, occorre che la popolazione umana sia ridotta al 10% di quella attuale («oltretutto, i carburanti fossili sono alla fine»).
.......
Pianka ha lodato la politica cinese del figlio unico, con sterilizzazione forzata delle donne che infrangono la norma: «dovremmo sterilizzare ognuno sul pianeta», ha esclamato: «se no, gli incoscienti erediteranno la terra» (applausi, risate).
Ma la sua preferenza va al cavaliere della «peste»: una qualche forma di pandemia è quel che ci vuole per uccidere rapidamente miliardi di persone.
Nuova diapositiva: file di teschi umani.
L’influenza aviaria?
Magari scoppiasse, ma ancora non basterebbe (risate dal pubblico).
L’Aids?
Decisamente troppo lento.
Il primato dell’efficienza va all’Ebola: è straordinariamente letale e uccide in giorni, non in anni.
«Si diffonde per via aerea e ammazza il 90 % degli infettati. Pensateci», ha detto sognante.
Di fatto – ma questo lo zoologo non l’ha detto – l’Ebola è «troppo» letale: il virus uccide così rapidamente, da essere «auto-spegnente».
.......
Le vittime dell’Ebola infatti sanguinano copiosamente da ogni orifizio corporeo. Il virus funziona liquefacendo gli organi interni; dissolve letteralmente il corpo malato, fra atroci dolori."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... inmeno.htm

Dopo aver letto questo articolo, è facile ora capire il perchè il LATTE è tanto DEMONIZZATO, vero?
Quando ero ricoverato, e questo è stato per ben 4 (quattro) volte nel giro di un anno, e precisamente dal 23 marzo 2016, al 19 luglio 2017, a colazione avrei gradito il LATTE, ma data la convenienza della medicina, questo mi avrebbe aiutato nella SALUTE, ma questo non è lo scopo dei CERVELLONI, quindi solo CAFFE'o TE', le DROGHE legalizzate che possono SOLO causare danni.
Per fortuna anche il caffè di ORZO, ma il LATTE è altra cosa, finalmente ammesso da questo articolo-video.

La parte dice:
"LE PERSONE A RISCHIO DIABETE"
oggi capiamo anche il perchè.
Data la alimentazione della mucca, ecco che dai vegetali suo CIBO NATURALE, ne ottengono molto
ACIDO ABSCISSICO
dichiarato per gli umani, contro il DIABETE

Poi:
"I BAMBINI NE HANNO BISOGNO PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE LORO OSSA"
Maciò che è vergognoso che non si sappia è che per compiere la nostra venuta al mondo: LA CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, è indispenasile:
IL MASCHIO: che GERENERA lo spermatozoo indispensabile per l'inizio della vita futura.
LA FEMMINA: LA PIU' IMPORTANTE, la quale dà la vita a questa CONTINUAZIONE DELLA SPECIE
IL SUO LATTE: senza il quale questa CONTINUAZIONE DELLA SPECIE non potrà mai vivere.
Quindi SENZA IL LATTE non si continua la specie umana, ma perchè?
Perchè nel LATTE di ogni femmina delle specie che allattano vi sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI" detti "integratori" dalla medicina, senza i quali, dato ne formano il loro SANGUE, non possono sopravvivere alle CARENZE.
Infatti non si può dare ai nascituri il latte di "SOIA" VELENO PURO, il latte di riso, il latte di mandorla o un altro qualsiasi latte inventato dall'uomo.
Quindi ecco il VERO TRIO della vita umana.
IL MASCHIO
LA FEMMINA
IL SUO LATTE che contiene gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che poi circoleranno nel sangue del nascituro.
Infatti le DIFESE IMMUNITARIE sono AUTOPRODOTTE da questi "ALIMENTI ESSENZIALI".
Come potrebbe essere diverso?
Quindi come potrebbe il LATTE di una specie LESIVO ad un'altra specie?
La penultima videata:
CHI HA PROBLEMI DI CARIE

L'ultima videata dice
"SEMPRE GRAZIE ALLA VITAMINA D HA UNA AZIONE SFIAMMANTE.

Però GRAZIE al LATTE si combattono i VELENI, e questo lo sappiamo TUTTI, quindi disattiva anche il VELENO FLUORURO DI SODIO, causa delle CARIE.

"Volete dirmi che se la CASEINA del LATTE fosse tumorale, la fondazione Veronesi non si sarebbe scomodata per darcene informazione?
Invece vi prego di leggere attentamente cosa ne pensano gli oncologi facenti parte di questa fondazione sulla CASEINA e nello specifico del dichiarato "Best seller" mondiale del tanto decantato libro The China Study.
La pagina in oggetto recita:
"Questa vicenda ci mostra che non ha senso accusare un singolo alimento o di provocare malattie, o eleggerne un altro a cura di tutti i mali. La scienza, a oggi, riconosce che lo stile di vita nel suo complesso può aumentare o diminuire il rischio di malattia e per quanto riguarda l’alimentazione le regole d'oro sono semplici: moderazione, varietà e giusto equilibrio di NUTRIENTI, seguendo possibilmente la stagionalità dei prodotti."
Ed ecco che nuovamente viene nominata la parola NUTRIENTI dei quali ne parliamo sotto.

Rieccolo il furbetto...... se non lo conoscete è il nutrizionista T. Colin Campbell.
Come si può rilevare da questo articolo, vi è un raduno di tanti nomi altosonanti: in nutrizionisti e medici, ma cosa vorranno mai ottenere da questo loro raduno?
Come ormai abbiamo capito tutti, c'è sempre un fine nel loro comportamento, brutto o bello che sia per noi.
La prima cosa che salta agli occhi di questo articolo è il fatto che vi siano TUTTI i collegamenti possibili alla sua divulgazione, e questo la dice lunga del perchè di questo articolo, che vuole informare la maggir parte possibile delle persone.
Ora, dato che questo articolo riporta un qualcosa che si riferisce alla più grande BUFALA esistente sul web:
The China study
dichiarato, come si potrà leggere, un "Best seller" mondiale, questo devo considerarlo il "frutto della fantasia" di un uomo e NON un modello da seguire, anche solo per il fatto che è CONTRONATURA, e lo dichiarerà involontariamente in questo articolo, l'autore del dichiarato studio.
Che sia un "Best seller" mondiale, mi stà benissimo, ma che questo scritto condizioni la vita di tutta la specie umana, questo non mi stà più bene, poichè questo studio letteralmente INVENTATO possiamo considerarlo FALSO.
Peccato che questo sia fatto per CAUSARE DANNI alle persone in quanto non abbiamo alcun riscontro che personaggi della medicina abbiano, prima di tutto dimostrato che i loro consigli sono per il bene della umanità, ed in secondo luogo NON abbiano MAI avuto prove dei loro benefici, al contrario hanno apportato sempre solo danni al genere umano.

Devo riportare quanto è il pensiero di moltissime persone qualificate riguardo al libro China Study e ne cito una pagina di wikipedia che scrive:
"The China Study è un libro pubblicato nel 2005 dal nutrizionista T. Colin Campbell, basato su dati epidemiologici raccolti in Cina. In esso l'autore, responsabile della ricerca, trae una serie di conclusioni sui presunti benefici per la salute che deriverebbero da alcuni regimi alimentari.
Campbell interpreta i dati affermando una relazione tra cibo e malattie cardiovascolari, cancro e diabete e la possibilità di ridurre il rischio di contrarre queste patologie, o arrestarne e invertirne un lo sviluppo in corso, attraverso l'alimentazione, giungendo alla conclusione che una dieta basata su cibi vegetali riduce in modo drastico la possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari, diabete, cancro e obesità[1]. Campbell ha dichiarato: «Le persone che mangiavano più cibi di origine animale erano più soggette alle malattie croniche. Le persone che mangiavano più cibi di origine vegetale erano più in salute e tendevano ad evitare le malattie croniche. Questi risultati non possono essere ignorati»[2].
La validità di tali conclusioni, tuttavia, è stata soggetta a numerose critiche per gli errori metodologici del libro e per le fallacie logiche alla base delle sue conclusioni[3], tanto che "la sua intera teoria" è stata definita come "una serie di speculazioni completamente prive di fondamento"[4] mentre c'è chi, senza mezzi termini, si spinge a definire l'intera operazione editoriale una vera e propria "bufala", "una delle bufale meglio riuscite della storia della ricerca sull'alimentazione umana"[5].
The China Study ha dato luogo anche a un'attività di merchandising: gli autori l'hanno trasformato in un marchio registrato, di loro proprietà, con il quale, tramite specifici canali di e-commerce, vengono venduti prodotti alimentari adatti ai regimi alimentari ispirati ai contenuti del libro[5]. Attraverso tali canali viene proposto anche un ricettario preparato da Leanne Campbell, figlia di T. Colin Campbell[5].
https://it.wikipedia.org/wiki/The_China_Study

che se fosse vera la frase:
"«Le persone che mangiavano più cibi di origine animale erano più soggette alle malattie croniche. Le persone che mangiavano più cibi di origine vegetale erano più in salute e tendevano ad evitare le malattie croniche. Questi risultati non possono essere ignorati»"
come potrebbero essere ancora in vita gli animali carnivOri?
E' chiaro che questa è un vera diffamazione di un CIBO NATUALE.

Vorrei potermi rivolgere all'autore del libro e partecipante a questa riunione medica, in quanto lui "nutrizionista" perchè non ci parla di quello che in effetti dovrebbero contenere i CIBI NATURALI in micronutrienti:
"Le sostanze alimentari di cui un organismo ha bisogno per il normale sviluppo e il mantenimento di uno stato di buona salute sono dette "nutrienti".
Essi si dividono in due principali tipologie:
i macronutrienti, cioè le proteine, i lipidi (grassi) e carboidrati necessari per la produzione di energia e per la crescita, e i micronutrienti, cioè le vitamine (A, B, C, D, E, K), i minerali (calcio e fosforo) e gli oligoelementi (ferro, zinco, selenio e manganese), che migliorano il valore nutritivo degli alimenti e incidono profondamente sullo sviluppo del bambino e sulla salute della madre.
Ad essi si devono aggiungere l'acqua e le fibre alimentari.
I micronutrienti sono così chiamati perché il corpo ne ha bisogno solo in piccole quantità, ma giocano un ruolo essenziale nella produzione di enzimi, ormoni e altre sostanze che aiutano a regolare la crescita, l'attività, lo sviluppo e il funzionamento dei sistemi immunitario e riproduttivo."
Oh, ma allora con la parte:
"sviluppo e il funzionamento dei SISTEMI IMMUNITARI e RIPRODUTTIVO."
confermano che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" sono anche nel LIQUIDO SEMINALE MASCHILE da dove inizia la CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, nel quale il corpo del maschio animale GENERA quello spermatozoo, motivo per cui TUTTI gli esseri viventi sono venuti al mondo, sia animali che vegetali.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rienti.htm

Che sono quelli che noi chiamiamo "ALIMENTI ESSENZIALI"
Ma non solo, in quanto come nutrizionista, se fosse adeguatamente informato, dovrebbe sapere che quelle cellule che lui cita nella frase:
"“Tutti noi sappiamo che le evidenze scientifiche non sono certezze matematiche, soprattutto nella scienza della nutrizione. Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?"
si cibano di questo "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono le VITAMINE ed i MINERALI che l'articolo precedente li chiama "micronutrienti".
La pagina recita:
"Cosa e come “mangiano” le nostre cellule – L’ esperto Risponde
Questa é una domanda bellissima, che ognuno di noi dovrebbe farsi fin da bambino e almeno tre volte al giorno, dovete fare finta di avere per mano circa cento triglioni di piccole bambine e voi siete la loro mamma, loro dipendono da voi, ma anche voi dipendete da loro, perché loro, sono voi. SE LORO MANGIANO MALE, POI STANNO MALE, QUINDI ANCHE VOI STATE MALE. SE LORO INVECCHIANO, PERCHÉ NON BEVONO, ANCHE VOI INVECCHIATE!
Come fanno a nutrirsi le nostre cellule?
Tutte le volte che noi mangiamo, abbiamo bisogno di un partner che realizzi e trasformi il nostro cibo. se noi pensiamo ad un pezzo di pane o a qualsiasi altro cibo, dobbiamo immaginarci che per riuscire a raggiungere la “bocca” delle nostre cellule, deve “viaggiare”nel sangue. SECONDO VOI, UN PEZZO DI PANE ANCHE UN PO’ MASTICATO, PASSEREBBE? ASSOLUTAMENTE NO! ABBIAMO BISOGNO DI UNA CENTRALE DI LAVORAZIONE, CHIAMATO APPARATO DIGERENTE CHE PRATICAMENTE SCIOLGA IL CIBO E DIVENTI TIPO DELLA CONSISTENZA DELL’ ACQUA.
Che “giro” fa il cibo?
Il cibo verrà trattenuto nello stomaco per diverse ore nel tentativo di essere sciolto. Modello lavatrice! Interverranno migliaia di complessissime operazioni ed enzimi per fare questo! Una volta sciolto, comincerà a transitare per i 10 metri circa del nostro intestino, per fare in modo che “ciglia” specializzate, i villi intestinali, possano assorbire le sostanze buone, se ce ne sono! Altrimenti faranno ciò che possono.
LO SCARTO ANDRÀ IN TOILETTE, MA NON SEMPRE! SE I VELENI FOSSERO TROPPI, VERREBBERO “STOCCATI” LADDOVE INGOMBRANO MENO. Tipo natiche, addome, braccia, glutei. Se ipoteticamente potessimo stendere il nostro “ apparato assorbente”, pensate che copriremmo una superficie di circa 400 mq!! Due campi da tennis! É molto importante tenere pulito questo “posto”. Le ciglia, cioé i potentissimi villi devono essere puliti per poterci assicurare un buon assorbimento .
Di tutto un po’ ?
Tutti gli animali, se ci pensate, mangiano una piccola varietà di cibo, eppure, ogni razza trova in “quel” cibo, nel suo cibo, tutto ciò che gli serve. La mucca mangia solo erba, il cavallo solo biada, il leone solo erbivori, il formichiere solo formiche. Questo pensiero é molto importante per toglierci dalla mente che dobbiamo mangiare di tutto un po’, come spesso asserisce chi di alimentazione ne capisce come un fagiano ne capisce di fisica quantistica!!
Innanzitutto cosa vuol dire di tutto un po’ ? Intendono di tutto ciò che viene venduto in un moderno supermercato? Saremmo morti da 5 milioni di anni, visto che i supermercati esistono da pochi decenni. Forse si potrebbe intendere di tutto un po’ di ciò che in una ipotetica foresta, luogo naturale di partenza, noi umani con i nostri mezzi naturali, potremmo mangiare! Ecco così sicuramente questa regola vale!
Per cui, come al solito, per un buon funzionamento del nostro corpo, servono soprattutto VITAMINE E MINERALI, questo mangiano le nostre cellule e questi importanti nutrimenti si trovano solo nella frutta e nelle verdure crude. Non sono in farmacia, non sono dentro gli integratori, sono dentro a cibo vivo ed organico.
Poi, dopo un coloratissimo crudo possiamo mangiare del cotto e mi raccomando molto ben masticato, altrimenti il cibo non nutrirà le cellule ma rimarrà a fermentare nel vostro intestino, non nutrirà le vostre cellule e diventerà tutto “grasso”!!!
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... vivere.htm

Dato che queste informazioni ci vengono da dei suoi colleghi, dubito fortemente che lui di queste cose ne tenga presente.
Però dato che non ne tiene conto lui, e non riesco a comunicarglielo, vorrei invece farlo capire a voi.

Mi limito a ricordare a chi sà degli "ALIMENTI ESSENZIALI", dei quali il primo: l'ACIDO ASCORBICO AUTOPRODOTTO da tutti gli esseri viventi escluso l'Homo Sapiens, che come ha scritto e lasciato un disegno lo SCIENZIATO Irwin Stone, la mucca non ne è tra quelli che questa AUTOPRODUZIONE l'hanno persa, quindi il suo latte questi "ALIMENTI ESSENZIALI" li DEVE contenere TUTTI, che in caso contrario non potrebbe allevare la sua CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, ragione per cui questa mucca è venuta al mondo. Però questo suo latte contiene anche questa IMPUTATA dell'articolo in oggetto, "CASEINA", quindi è comprensibile a TUTTI che se questa fosse NOCIVA, il corpo di questo animale ne sarebbe sicuramente la prima vittima, e non potrebbe più allevare i propri figli, i vitelli.
Ma NO, come abbiamo visto sopra, loro si AUTOPRODUCONO TUTTI l'ACIDO ASCORBICO che NON PERMETTE che ciò che è in loro sia nocivo.
I PRODOTTI CHIMICI (VELENOSI) fatti subire alla mucca ed al vitello come detto sul web?
Se fossero NOCIVI per loro, sarebbero loro i primi a soccombere diventandone vittime e non sarebbero più idonei alla alimentazione di altri esseri viventi.
Una riprova si può fare, che non si potrà contestare mai; alimentare degli animali carnivori con questa carne e vederne i risultati.
Senza contare che questi animali, come anche l'uomo provengono da milioni e milioni di GENERAZIONI, e proprio solo ora nel secolo XXI° questi animali ed i loro prodotti sono diventati CANCEROGENI?
Mentre mi chiedo, a chi serviranno le loro dichiarazioni?
Lascio ad ognuno di voi le proprie personali conclusioni.

Ora, il primo pezzo dell'articolo recita:
"“La caseina è il più potente cancerogeno della storia. L’ho detto in passato e continuo a sostenerlo. Finora non mi hanno mai contestato su base scientifica e non possono farlo, perché è vero!”
L’alimentazione, così come la intendiamo oggi, è il vero problema. Bisogna rivederla e approfondirne le implicazioni. Una sfida che tutti noi dobbiamo accettare e sulla quale dobbiamo organizzarci per gestirla con serietà e metodo di ricerca.”
Una umiltà senza paragoni quella del professore della Cornell University. Per tre giorni protagonista di un dibattito internazionale che ha visto la partecipazione di esperti americani, europei ed italiani l’autore del The China Study ha puntato dritto al punto della questione sollevata dalle sue ricerche e ha invitato gli specialisti in sala ad un confronto e approfondimento scientifico centrato sull’obbiettivo."
che pare voglia insegnare alle persone come alimentarsi con cibi INVENTATI dalle "ricerche scientifiche", insegnando così a >Madre >Natura come si debba abbandonare ciò che lei ha progettato per il bene dell'individuo, annullando anche il complesso lavoro della EVOLUZIONE.
Ritengo veramente PAZZESCO leggere frasi come questa, la quale non può essere che LESIVA per le persone che questa idea di questo CIARLATANO dovesse mai seguire.
Come possiamo rilevare, quanto consigliato di ingoiare al posto del LATTE bovino, dichiarato dal libro lesivo alla salute umana, e nello specifico la CASEINA, è il LATTE DI SOIA. Mi chiedo sempre come si sia potuto trasformare un FAGIOLO in questo BIANCO LATTE che per essere bianco devono aggiungere dei PRODOTTI CHIMICI VELENOSI come i COLORANTI e per dare il gusto devono aggiungere degli "AROMI" ricavati dal petrolio.
E questo secondo voi dovrebbe essere la alimentazione quotidiana consigliata?
Dato che non è domani, ma dopo anni che si ingoiano questi VELENI, sono certo che all'individuo viene un tumore da una qualche parte del corpo, quindi per i danni si andranno a chiedere a questo CIARLATANO?

E dice ancora?
“Tutti noi sappiamo che le evidenze scientifiche non sono certezze matematiche, soprattutto nella scienza della nutrizione. Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?"
Oh, ma allora lui ammette che, data la complessità del nostro corpo, lui non è in grado di dare la certezza di quanto stà dichiarando.
Ma nonostante tutto lui dichiara di essere in grado di cambiare la ALIMENTAZIONE NATURALE che hanno impostato >Madre >Natura e la EVOLUZIONE dalla nascita dell'uomo fino ad ora, con dei prodotti da lui consigliati? lui che ammette di non conoscere neppure il funzionamento delle cellule del mio corpo, pretendendo però di mantenerle in SALUTE.
Ma da dove esce costui? e pretende di aver fatto degli STUDI sulla alimentazione?
Pare che non si renda conto che stà dicendo una castroneria dopo l'altra, ma che purtroppo molte ingenue persone caschino come pere mature nel suo IMMONDO tranello.

La CASEINA del LATTE
Volete dirmi che una riunione così importante sia per il beneficio della umanità, quando abbiamo prove schiaccianti che della SALUTE UMANA non è proprio il fine della CLASSE MEDICA?
Se così fosse tutte le persone sarebbero in SALUTE, mentre è vero il contrario.
Una delle riprove di queste falsità è l'invito di questi personaggi a bere il CAFFE', da me denominato "FLAGELLO UMANO" come da esperienza personale di 13 anni.
Quindi è facile capire che la ragione di questa riunione ha tutt'altro scopo che la SALUTE UMANA, ma al contrario è per la MALATTIA, in quanto TUTTI questi personaggi SONO IN CONFLITTO DI INTERESSE.
Qualcuno mi dirà che agli animali vengono iniettati ANTIBIOTICI, che è un fatto incontestabile, ma se gli ANTIBIOTICI fossero un mezzo per inquinare il LATTE, i primi a soccombere sarebbe proprio l'animale che li subisce, che sicuramente non potrebbe più allevare i propri figli.
Però se così fosse, dato che l'animale maggiormente colpito da questi ANTIBIOTICI è proprio la DONNA, come potrebbe essere continuata la specie umana se il loro latte NON FOSSE PIU' IDONEO in quanto saturo di ANTIBIOTICI come viene detto per le mucche.
Non mi risulta però che non diano gli ANTIBIOTICI alle donne che allattano, o anche solo alle donne incinte.
Inoltre le mucche hanno la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO il quale questi ANTIBIOTICI li disattiva, mentre le donne come gli uomini la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO non è più attiva, quindi sono queste ad avere più danni da questo PRODOTTI CHIMICI VELENOSI.
Riusciamo a capire le FALSITA'?
Inoltre non dobbiamo dimenticarci che gli ANTIBIOTICI non sono stati inventati per gli animali, ma per l'umanità.
Linus Pauling riporta:
"pagina 107/340------dice Irwin: 1) battericida, 2) disintossica, 3) controlla, 4) è innocuo
Irwin Stone (1972) ha descritto l'ACIDO ACORBICO in relazione alle malattie batteriche nel modo seguente:
1) E' battericida o batteriostatico e uccide o previene la crescita di organismi patogeni.
2) Disintossica e rende innocui le tossine batteriche ed i veleni.
3) controlla e mantiene efficace la fagocitosi.
4) E' innocuo ed atossico, senza danno per il paziente, gli effetti sopramenzionati.
http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... nalelp.pdf

Ciao Romano, da quando esiste la mucca esiste la CASEINA, peccato però che nel secolo scorso i tumori erano molto RARI, mi vuoi dire che è solo negli ultimi 100 anni che la CASEINA è diventata portatrice di TUMORI?
Ma scusa e i vitelli che crescono con SOLO la CASEINA, come potrebbero ancora vivere?

video importante per il cancro e big pharma da inviare a chi è malato di cancro
come giustificano che secondo questo video parlando di cancro,
che nel 1900 i casi di questa malattia erano di una persona su 20,
nel 1940 una su 16, nel 1970 una su 10, nel 2000 una su 3,
ma pare che il LATTE ED I LATTICINI siano ALIMENTAZIONE DELL'UOMO
DA MILIARDI DI SECOLI e ci si accorge solo ora che sono NOCIVI?
Video di Massimo Mazzucco gestore del forum Luogocomune
http://www.youtube.com/watch?v=1RUrIO3E ... re=related
.
a 20 minuti parla dei dottori che si corrompono già alle università.
.
a 24 minuti
Ci sono gruppi su internet che sembrano imparziali e disinteressati, gruppi di pazienti, che vogliono solo il meglio di quello che è giusto per loro ed alla fine scopri che sono finanziati al 100% da una società farmaceutica.
a 24.30 minuti
Negli ultimi anni Big Pharma si è insinuata nel normale rapporto fra medico e paziente e ha trovato un modo nuovo per aumentare le vendite, puntando direttamente al paziente, in modo indipendente sopratutto attraverso la pubbicità televisiva. Gli effetti collaterali includono dolori, gonfiori, pruriti nella zona dell'iniezione, febbre, nausea, capogiri, vomito e svenimenti.
L'anno scorso sono state scritte da 3 a 5 miliardi di ricette nei soli Stati Uniti. E per tutti i suoi miracoli e conquiste il sogno farmaceutico ha anche lasciato disastri lungo il percorso. Le tragedie degli effetti collaterali vengono denunciate quotidianamente.
Quello che ho scoperto dopo aver analizzato le banche dati governative e gli articoli sulle riviste mediche specializzate ho scoperto che 784.000 persone muoiono ogni anno prima del previsto a causa della medicina moderna. 122.000 persone muoiono ogni anno a causa degli effetti collaterali conosciuti, dei medicinali prescritti.
L'industria farmaceutica è l'industria di maggiore successo nel mondo.
Quello che vogliono è che tu non guarisca perchè se tu guarisci, loro non hanno più un mercato.
Tutto quello che viene dalla natura non si può brevettare.
Quindi non sono interessati.
Quindi come si può dare la causa delle malattie alla CASEINA che da un tempo indefinito nel latte animale?

L'articolo recita:
“La caseina è il più potente cancerogeno della storia. L’ho detto in passato e continuo a sostenerlo. Finora non mi hanno mai contestato su base scientifica e non possono farlo, perché è vero!”
Così con la forza dei suoi 50 anni di ricerca e nuove (prossime) pubblicazioni su Science il prof. T. Colin Campbell ha riaffermato ad Abano Terme, 3 anni fa, ciò che ha sempre sostenuto. “L’alimentazione, così come la intendiamo oggi, è il vero problema. Bisogna rivederla e approfondirne le implicazioni. Una sfida che tutti noi dobbiamo accettare e sulla quale dobbiamo organizzarci per gestirla con serietà e metodo di ricerca.”_DSC8451
Una umiltà senza paragoni quella del professore della Cornell University. Per tre giorni protagonista di un dibattito internazionale che ha visto la partecipazione di esperti americani, europei ed italiani l’autore del The China Study ha puntato dritto al punto della questione sollevata dalle sue ricerche e ha invitato gli specialisti in sala ad un confronto e approfondimento scientifico centrato sull’obbiettivo.
“Tutti noi sappiamo che le evidenze scientifiche non sono certezze matematiche, soprattutto nella scienza della nutrizione. Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?
Fino a quando si continuerà a discutere dei singoli dettagli che si possono solo ipotizzare come veri si continuerà a spostare l’attenzione da ciò che deve essere lo scopo primo della nostra ricerca: lo studio completo dell’efficacia di un cambiamento della dieta nella salute delle persone”.
Ad accogliere il monito del ricercatore statunitense per l’ultima volta in Europa una platea di oltre 1.400 persone che tra la giornata di venerdì e quella di domenica si sono susseguiti nella sala convegni dell’Hotel Alexader Palace per un dibattito dedicato al grande pubblico e ai medici e specialisti del settore.
Una tre giorni di full immersion, con approfondimenti e tavole rotonde che hanno toccato tutti i diversi temi legati alla nutrizione e alla salute, dall’oncologia alla pediatria, dalla cardiologia al rapporto mente e corpo.
Ad aprire il dibattito le relazioni frontali di alcuni tra i principali medici italiani coinvolti nel Laboratorio professionisti che nell’ambito dell’Associazione Equilibrio Delicato – Be4eat stanno lavorando per costruire in Italia un concreto progetto di ricerca capace di dare le prime e importanti risposte alle domande di molti pazienti e parenti che oggi affollano gli ambulatori medici.
Dal tema della ricerca a quello più complicato di una adeguata proposta clinica e dietetica in ambito oncologico rivolto agli specialisti con crediti ECM, il pomeriggio del venerdì è stato la premessa della giornata di sabato che ha catturato l’attenzione del grande pubblico sui temi centrali della salute, della prevenzione e della cura delle principali patologie del nostro secolo.
Un dibattito che ha coinvolto sul palco una trentina di medici e specialisti italiani, insieme alla relazione di ospiti stranieri provenienti dall’Irlanda come il dott. John Kelly e dalla Schermata 2016-05-06 a 19.47.44Spagna, con la dottoressa Odile Fernandez Martinez che con l’esposizione medica della sua guarigione da un cancro metastatico alle ovaie ha commosso tutta la platea.
A corona dei tre giorni di discussione, i collegamenti esteri con il dr. Neal Barnard, ricercatore clinico e professore di medicina alla George OLYMPUS DIGITAL CAMERAWashington Univesity, con il dr. Micheal Greger fondatore dell’American College of Life Style Medicine e direttore sanitario della Humane Society of the Unites States, e con il dr. Dean Ornish, Clinical Professor di Medicina all’Università della California e direttore della Preventive Medicine Reserch Institute di Sausalito.
La professionalità degli 80 volontari provenienti da tutta Italia e la disponibilità degli ospiti testimonial come il grande attore Tullio Solenghi hanno reso possibile la riuscita di un dibattito che nasce spontaneo nelle case di tutti e che sulle tavole di tutti trova la sfida principale e più importante: la salute a lungo termine di chi amiamo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aseari.htm

L'ipotesi che la caseina possa aumentare il rischio di insorgenza di diversi tumori non ha alcun fondamento scientifico
Tra tutto ciò che si dice del latte, questa è sicuramente una delle affermazioni più diffuse. In realtà l'ipotesi che la caseina contenuta nell'alimento possa aumentare il rischio di insorgenza di diversi tumori non ha alcun fondamento scientifico. La convinzione è una delle tesi principali contenute nel libro The China Study del nutrizionista americano Colin T. Campbell, pubblicato nel 2005 ma diventato un caso editoriale internazionale.
In questo libro, l’autore trae la sua conclusione basandosi sulla considerazione che i cinesi, minori consumatori di latte e proteine animali, hanno una minor incidenza di tumori degli occidentali e su alcuni studi condotti su topi di laboratorio. In questi esperimenti venne indotto nei topi un tumore attraverso aflatossine, e successivamente gli animali furono divisi in due gruppi: uno alimentato con una dieta ricca in caseina e uno con proteine del frumento. I tumori nei topi del primo gruppo crescevano maggiormente, da cui fu dedotto che la caseina stimolasse la moltiplicazione tumorale.
L’esperimento era però viziato da un errore di fondo. Il nostro organismo,
così come quello degli altri mammiferi, non riesce a sintetizzare tutti gli
aminoacidi necessari a formare le proteine. Per cui questi, detti essenziali, devono essere assunti con l'alimentazione. Le proteine di origine animale, tra cui la caseina, contengono tutti gli aminoacidi essenziali e sono per tanto dette nobili. Le proteine di origine vegetale hanno quasi sempre un aminoacido poco rappresentato detto limitante ed è il motivo per cui è necessario, in un'alimentazione a base vegetale, combinare più fonti proteiche in modo da compensare gli aminoacidi limitanti. Nelle proteine del frumento, l’aminoacido limitante è la lisina. Quindi, negli esperimenti di Campbell è stato confrontato l'effetto di una fonte di proteine nobili con una fonte di proteine non nobili, motivo per cui le cellule, anche quelle tumorali, rispondevano di più alla caseina. Semplicemente, si trattava una fonte di cibo migliore.
In successivi esperimenti, appositamente non inclusi e non nominati nel
The China Study dall’autore, aggiungendo la lisina alle proteine del frumento,
si avevano analoghi effetti sulla crescita tumorale. Inoltre, alcune delle proteine del siero di latte hanno invece proprietà antitumorali. Infatti, i topi di Campbell nutriti con un’alimentazione povera di alcuni amminoacidi essenziali hanno successivamente sviluppato tumori primari del fegato associati alla carenza di alcune proteine che rimuovono le tossine dall’organismo. Questo è solo un esempio di come il manoscritto basato sulle ricerche del Dottor Campbell, pur avendo il fascino letterario di un best-seller, sia lontano da una pubblicazione di validità scientifica statisticamente significativa.
Questa vicenda ci mostra che non ha senso accusare un singolo alimento o di provocare malattie, o eleggerne un altro a cura di tutti i mali. La scienza, a oggi, riconosce che lo stile di vita nel suo complesso può aumentare o diminuire il rischio di malattia e per quanto riguarda l’alimentazione le regole d'oro sono semplici: moderazione, varietà e giusto equilibrio di NUTRIENTI, seguendo possibilmente la stagionalità dei prodotti.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ronesi.htm

IL LATTE
DA SEMPRE BEVANDA CLASSICA DELLA COLAZIONE PER ECCELLENZA
IL LATTE IN ALCUNI CASI è DAVVERO UN TOCCASANA ED E' CALDAMENTE CONSIGLIATO
#BUONO A SAPERSI#
IL LATTE FA BENE ALLA SALUTE? ECCO CHI DOVREBBE BERLO

LE PERSONE CHE VOGLIONO PERDERE PESO
IL LATTE RIDUCE IL NUMERO DI GRASSI PRESENTI NEL CIBO CHE ASSORBIAMO DURANTE IL GIORNO
ED AIUTA A CONTROLLARE L'APPETITO

LE PERSONE A RISCHIO DIABETE
LE PROTEINE DEL LATTE AIUTANO A BILANCIARE I LIVELLI DI ZUCCHERO NEL SANGUE
AIUTANO QUINDI NELLA PREVENZIONE CONTRO IL DIABETE

NEONATI E BAMBINI
IL LATTE CONTRIBUISCE A MANTENERE LA DENSITA' E IL PESO ADEGUATI A CONTRASTARE LE FRATTURE
OTTIMI EFFETTI ANCHE SUL FETO NELLE DONNE IN GRAVIDANZA

CHI HA PROBLEMI AL CUORE
E' L'IDEALE CONTRO EVENTUALI PROBLEMI CARDIACI
GRAZIE ALLA SUA CAPACITA' DI AUMENTARE I LIVELLI DI COLESTEROLO BUONO

CHI SOFFRE DI DEPRESSIONE
IL LATTE E' UN ALLEATO CONTRO LA DEPRESSIONE GRAZIE AL CALCIO E ALLA VITAMINA D
RESPONSABILE DELLO SVILUPPO DELLA SEROTONINA L'ORMONE DEL BUONUMORE

CHI HA PROBLEMI DI CARIE
SEMPRE GRAZIE ALLA VITAMINA D HA UN'AZIONE SFIAMMANTE
https://video.virgilio.it/guarda-video/ ... f=virgilio

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iabete.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1080
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mar nov 19, 2019 9:44 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nnoleo.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Non ho parole, vi sottopongo il video del professor Ermanno Leo, un oncologo sincero che dichiara con responsabilità:
" "Il timore mio - me ne assumo totalmente la responsabilità - è che il cancro sia diventato, in questi decenni, un affare insieme alle guerre"
Da parte mia invece, mi permetto di aggiungere che, dato che ogni essere vivente si AUTOGUARISCE, questo avviene perchè il loro corpo usa a tale fine ciò che è già dentro di lui e scritto nel suo DNA.
Questo ciò, sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che la medicina chiama VERGOGNOSAMENTE "integratori", ma che la UNICEF li chiama "micronutrienti":
La pagina recita:
"A scrivere questo articolo in oggetto, è una associazione, la UNICEF che si denuncia "senza scopo di lucro".
Questo scritto conferma appieno quanto scrivo da anni.
Iniziando dal nome con cui li indica: "micronutrienti", ma NON "integratori" come li chiama la medicina, e questo mi stupisce, e voi?
che sono quelli che personalmente ho denominato "ALIMENTI ESSENZIALI", giustificandone il perchè.
Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sasono.htm

Sono:
"le vitamine (A, B, C, D, E, K), i minerali (calcio e fosforo) e gli oligoelementi (ferro, zinco, selenio e manganese), i quali noi sappiamo che sono elencati nella R.G.R. (Razione Giornaliera Raccomandata)"
Nomina il CALCIO ed il FOSFORO, ma non gli altri IMPORTANTISSIMI MAGNESIO, POTASSIO, SODIO, CLORO, FLUORO, BORO, SILICIO ecc.
Questa tabella del Ministero della Salute, riporta tra gli altri già elencati sopra, stabilendo loro dei valori massimi giornalieri ammessi nelle confezioni proposte dalle ditte o industrie farmaceutiche che le propongono sul mercato, tutti quelli conosciuti che circolano nel SANGUE degli animali e nella LINFA dei vegetali chiamandoli "itnegratori":
vitamina A mcg 1200
vitamina D mcg 25
vitamina E mg 36
vitamina K mcg 105
vitamina C mg 1000
tiamina (vitamina B1) mg 25
...............
potassio non definito
CLORO non definito
calcio mg 1200
fosforo mg 1200
magnesio mg 450
..............
FLUORO mg 4
selenio mcg 83
...............
BORO mg 1.5
sodio non definito
SILICIO NON DEFINITO
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagi ... 5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm

Dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rienti.htm

Primo fra tutti l'ACIDO ASCORBICO che è AUTOPRODOTTO da TUTTI gli esseri viventi escluso l'Homo Sapiens.
Escluso questo, gli altri sono quelli che il tuo medico di base ti fà fare gli esami del sangue, dei quali è lesiva SOLO la CARENZA.
Quindi è facile capire che la causa delle malattie è la CARENZA di "ALIMENTI ESSENZIALI", mentre l'ABBONDANZA non può essere che benefica.
Anche questo è facile capire, in quanto, avendo certezza che nessun altro essere vivente è in grado di gestire l'ABBONDANZA, quindi se questa fosse nociva, sarebbe la ESTINZIONE delle specie.
Quindi le parole inventate dalla medicina per i suoi comodi:
IPER
ALLERGIA
INTOSSICAZIONE
SONO PIENAMENTE FALSE, ma che servono per mantenere il POTERE ed il DOMINIO sulle ignare persone.
A voi la interpretazione del tutto, e se qualcuno è in grado di dimostrare il contrario sono reperibile da tutti.


Nessun Colore Politico
Il Prof. Ermanno Leo "Il Cancro è un Affare" - Discorso dell'Oncologo


Un intervento di qualche anno fa' del Prof. Ermanno Leo : "Il timore mio - me ne assumo totalmente la responsabilità - è che il cancro sia diventato, in questi decenni, un affare insieme alle guerre"
La chemioterapia non è la soluzione del Cancro" afferma Ermanno Leo (1948), medico e chirurgo italiano, specializzato in chirurgia oncologica nel 1982, che dal 1998 dirige la struttura di chirurgia colo-rettale presso l'Istituto tumori di Milano ed è professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione in Chirurgia generale dell'Università di Roma La Sapienza.
https://www.facebook.com/watch/?v=646053079137357

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nnoleo.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1080
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » gio nov 21, 2019 10:25 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... londet.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Mi permetto di riportare una esperienza di Maurizio Blondet (nel lontano 02 giugno 2011) ingoiando l'ACIDO ASCORBICO come me per un tumore, il microcitoma polmonare, a differenza del mio, un tumore al colon.
La segnalazione di questa testimonianza mi è venuta da Arnaldo Pati.

Sulla mia personale esperienza sul tumore al colon la pagina recita:
"Ho subito la asportazione di un tumore al colon come sotto descritto in data 25 marzo 2017 con inserimento della relativa stomia, e la relativa RICANALIZZAZIONE in data 19 luglio 2017, ed ora a sette mesi dal primo intervento, SENZA ALCUNA CURA DELLA MEDICINA UFFICIALE, MA GRAZIE ALLA "AUTOGUARIGIONE" che forniscono all'individuo di ogni specie vivente, i CIBI NATURALI.
"QUESTA SOPRADESCRITTA E' STATA LA TERAPIA degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che inoltre ingoio costantemente ogni giorno, ed alcuni di loro da ormai 25 anni."
Quindi non ho ingoiato alcun PRODOTTO della RICERCA, (allora NIENTE DI CHIMICO), ma ingoiando giornalmente e con costanza gli "ALIMENTI ESSENZIALI" sopra descritti, riporto sotto i miei esami del sangue fatti in data 05 giugno 2017 il primo, ed in data 19 ottobre 2017 il secondo, inerenti all'eventuale segnale di tumori presenti, insieme ai valori degli "ALIMENTI ESSENZIALI" indispensabili al mio corpo cui il laboratorio di analisi ne riporta i valori di riferimento limite, che circolando nel mio sangue mi danno LA SALUTE VERA.
Riguardo a questi risultati sotto descritti, mi piacerebbe chiedere al presidente della AIRC, il signor Pier Giuseppe Torrani che mi ha inviato una richiesta PERSONALE sua da lui sottofirmata, e diretta personalmente a me, di denaro per la ricerca sul cancro quali sono stati i suoi PRODOTTI a mantenermi e darmi la salute in questo periodo."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... egnali.htm
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lcolon.htm

Arnaldo Pati ha condiviso un post.
11 ottobre 2019 13.58

Genre Franco articolo molto interessante
L'immagine può contenere: frutta e cibo
Mauro Bertamè
Segui
27 ottobre alle ore 01:45

“La mia avventura con la vitamina C (acido ascorbico)”...
«Beh, il suo tumore non è aumentato», mi dice il medico di base dopo aver esaminato la PET che mi hanno fatto fare il 15 maggio. Me lo dice come incidentalmente, perchè anche lui era per la chemio preventiva e quando gli ho detto un mese fa che non l’avrei mai fatta, ha subito replicato: «Lei è libero di … ma non si aspetti che le faccia ricette per cure tipo Di Bella». La PET precedente risale al 2 febbraio; sono dunque più di tre mesi da che il mio microcitoma (operato precocemente) tace.
Non mi faccio illusioni, s’intende. Il microcitoma è coralmente definito «molto aggressivo», la recidiva post-operatoria altissima e rapidissima, tanto da far ritenere che sia proprio l’intervento ad accelerare il processo. Semplicemente, mi godo una libertà provvisoria: e calcolo che non avendo dato ascolto all’oncologa, secondo cui avrei dovuto cominciare la chemio preventiva (cisplatino, cortisone, radiazioni e non so che altro) «subito, immediatamente dopo l’operazione», mi son goduto due mesi di relativa buona salute soggettiva, risparmiandomi le devastazioni inutili dei farmaci neoplastici. Bisogna accontentarsi, e nelle mie condizioni le settimane risparmiate dalla sofferenza diventano preziose come gioielli.
Del resto, assumo che la malattia sia incurabile. Lo afferma lo stesso National Cancer Institute, il serissimo istituto governativo americano che riporta con minuziosa precisione lo stato dell’arte e tutte le informazioni che possono saziare la curiosità, riguardo ad ogni specie di tumore. In calce al capitolo «Informazioni generali sul cancro a piccole cellule» (microcitoma significa appunto a piccole cellule, ma suona più scientifico, e dà l’impressione che i dottori sappiano con che cosa hanno a che fare) è posta, in grassetto, questa avvertenza: «Per la massima parte dei pazienti con tumore a piccole cellule, i trattamenti correnti non costituiscono cura del cancro» (For most patients with small cell lung cancer, current treatments do not cure the cancer). (General Information About Small Cell Lung Cancer) La chemioterapia, vien detto chiaro, non cura nulla. Altrove vien ripetuto che «gli attuali trattamenti sono insoddisfacenti per quasi tutti i pazienti» con questo cancro. Ma questa avvertenza in grassetto è replicata in calce alla descrizione di praticamente ogni tipo di neoplasia, salvo forse per certo linfomi. A quanto pare, la frase è stata inserita non su suggerimento dei medici ma dagli avvocati; in USA si rischiano cause miliardarie per promesse terapeutiche infondate; solo in Italia si può proclamare in TV che «siamo a un passo dal debellare i tumori», o «abbiamo migliorato di molto la sopravvivenza» o «disponiamo oggi di chemioterapie mirate e meno invasive» (balla assoluta: nel mio caso mi hanno proposto, a scopo preventivo, il solito bombardamento pesante e indiscriminato di sostanze tossiche e cancerogene) nel chiedere il 5 per mille da parte dello IEO, l’istituto privato-convenzionato di Veronesi. La chemio viene dunque proposta (imposta) come risposta alla domanda psicologica dei pazienti spaventati dalla diagnosi («Dottore, mi salvi») da esperti che ne conoscono perfettamente l’inefficacia; e che esercitano questo trattamento come un vero esercizio della crudeltà, crudeltà per cui hanno mano libera (ho ricevuto resoconti di calvarii individuali che fanno rizzare i capelli in testa…), e che un giorno, spero, porterà l’intera oncologia ad essere definita come crimine contro l’umanità. Personalmente, mi sforzo di adottare un altro atteggiamento; anzichè l’inane ansia di sfuggire alla morte, buttarmici a capofitto; una volta in grazia di Dio, non c’è più motivo di aver paura. Ma allora, Blondet, non stai facendo alcuna cura? Me lo chiedono diversi amici. Una cura la sto facendo. A scarico di coscienza, sto sottoponendomi ad iniezioni in dosi crescenti di acido ascorbico (vitamina C) in vena, dosi che dovrebbero diventare molto alte (30-50 grammi a infusione) sotto il controllo di un medico di cui non faccio il nome, perchè ha già (naturalmente…) i suoi guai giudiziari per questa colpa, aggravata dal fatto che non cerca di farci soldi. È, con qualche miglioramento, la vecchia cura proposta mezzo secolo fa da Linus Pauling, che lì per lì ricevette per questo persino il Nobel. La terapia fu poi liquidata da sperimentazioni cliniche condotte dalla clinica Mayo del Minnesota, che smentì le speranze sollevate. Il fatto è che alla Mayo si trattarono i pazienti della sperimentazione con acido ascorbico in alte dosi per via orale, credendo (o fingendo di credere) che l’assorbimento intestinale della sostanza presa per bocca fosse così alto, da equivalere all’assorbimento in vena… i risultati furono provvidenzialmente deludenti. Attualmente, però, il trattamento con IVC (Intra-venous C vitamin) in megadosi di pazienti cancerosi è tornato in auge in diverse cliniche americane e britanniche: anzi, è vista come una terapia legittima «per i pazienti che deliberatamente rifiutano la chemio» (così il dottor Julian Kenyon, direttore medico della Dove Clinic for Integrated Medicine, London e Winchester). Una seria rivista scientifica, il “Proceedings of National Academy of Sciences”, ha pubblicato i risultati di un lavoro di vari scienziati che hanno comprovato come «dosi farmacologiche (cioè altissime) di ascorbato» siano riuscite a produrre «una riduzione di un aggressivo glioblastoma nel topo», ed anche tumori delle ovaie e del pancreas. I ricercatori non si peritano di raccomandare questa terapia su pazienti umani «con prognosi infausta e opzioni terapeutiche limitate». (Pharmacologic doses of ascorbate act; Qui il testo completo dello studio: Pharmacologic doses of ascorbate act as a prooxidant and decrease growth of aggressive tumor xenografts in mice). Il lavoro spiega anche il meccanismo d’azione della vitamina C. Normalmente, anche in alte dosi, essa è un potente anti-ossidante, e in quanto tale un sostegno del sistema immunitario. In dosi ancora più alte, però, diventa un pro-ossidante: converte i radicali liberi in perossido di idrogeno, una sostanza (è l’acqua ossigenata, H2O2, in cui il secondo atomo di ossigeno facilmente si libera bruciando i tessuti) fortemente tossica per le cellule, in quanto ne danneggia la membrana. Senonchè, le cellule normali del corpo sono in grado di neutralizzare il perossido di idrogeno, grazie a un importantissimo enzima chiamato catalasi, che le cellule sane producono, anzi che è ubiquitario in tutti gli organismi animali e vegetali. (Catalasi) Le cellule tumorali invece non sono capaci di produrre la catalasi, sicchè sono senza difesa davanti all’azione tossica del perossido, il prodotto di scarto della vitamica C in altissime dosi; le cellule cancerose verrebbero dunque uccise in modo selettivo, tanto più che l’acido ascorbico si concentra, com’è stato comprovato dagli esami del siero, preferenzialmente attorno ai tumori solidi piuttosto che nei tessuti sani, a causa della somiglianza chimica della vitamina C col glucosio, di cui le cellule tumorali sono ghiotte. Se questo è vero, il trattamento con dosi altissime di acido ascorbico endovena otterrebbe quello che la chemioterapia promette e non mantiene: uccidere selettivamente le cellule cancerose, risparmiando invece i tessuti sani. Vedo anche, spigolando qua e là, allusioni dei medici favorevoli a questo tipo di cura ad un «protocollo del Kansas», con precise linee guida indicate da una dottoressa Jeanne Drisko, che all’università del Kansas dirige il Programma di Medicina Integrata. Dosi crescenti di vitamina C infuse in flebo «due volte la settimana» è il metodo seguito dal dottor Thomas Cowan, con il controllo della concentrazione della vitamina nel sangue immediatamente dopo l’infusione; «una volta raggiunti i livelli ottimali, si continua fino a quando constati una remissione (dell’avanzata della neoplasia); se la remissione si verifica, la terapia è continuata per sei mesi fino a un massimo di due anni, nello sforzo di cambiare l’intero corso della patologia». La rivelazione del meccanismo d’azione dell’acido ascorbico in dosi farmacologiche non solo vendica Linus Pauling (che del meccanismo per cui la vitamina C aveva azione anti-tumorale non seppe dare ragione); ma anche, mi pare, in qualche modo rafforza la posizione dei credenti nella terapia alternativa a base di ascorbato di potassio. Come forse è noto a molti lettori, l’idea venne a un chimico fiorentino di nome Gianfranco Valsè Pantellini nel 1947, dopo aver fatto visita ad un amico orefice con cancro gastrico terminale. Trovò che il malato riusciva ormai a nutrirsi solo con limonate rese effervescenti dal bicarbonato; i medici gli davano poche settimane di vita. Invece, mesi dopo, il canceroso appariva guarito (morirà otto anni più tardi, di infarto). Pantellini vide che, per un errore del farmacista, il bicarbonato con cui l’orefice mescolava il suo succo di limone non era comune bicarbonato di sodio, ma di potassio. Errore felice: come intuì il chimico, mentre il sodio resta nei tessuti liquidi esterni alla cellula, sangue e siero, il potassio svolge un ruolo essenziale nei processi metabolici intra-cellulari, portando (per semplificare) la vitamina C direttamente all’interno delle cellule. Gli effetti collaterali della terapia con acido ascorbico (frequenza di urinare, a volte lieve diarrea) non sono nemmeno paragonabili con gli effetti collaterali della chemio. Del resto, l’acido ascorbico è la sola vitamina che non provochi iper-vitaminosi, quasi che la natura (Dio?) l’avesse predisposta per le alte dosi prescritte dal Kansas Protocol. La vitamina C ad alte dosi ha anche un costo incredibilmente modesto rispetto alla chemio. Una confezione con 5 fiale (5 cc.) costa 3,6 euro. Il costo diventa però ragguardevole quando si giunge ad infusioni quotidiane di 30 o 50 o 75 cc., sostenute per mesi. E qui entra di nuovo in causa il mio medico di base che «non fa ricette di cure alternative». Ho provato a portargli lo studio sopra citato col meccanismo d’azione spiegato (l’esistenza della catalasi, penso, sarà una scoperta anche per molti dottori), ma ho commesso l’errore di portargli il testo inglese dello studio pubblicato dalla rivista dell’Accademia delle Science USA. Lui l’ha sventolato allontanandolo da sè come fosse un insetto molesto: «Sono sicuro che posso trovare decine di articoli che dicono il contrario». Il fatto è che non ci sono… Ciò mi ha fatto meditare sulla formazione dei medici di base. Dopo la laurea, oberati dal lavoro per lo più burocratico, tutto il loro aggiornamento lo ricevono dagli informatori scientifici, ossia dai propagandisti e piazzisti delle aziende farmaceutiche, da esse pagati e sguinzagliati negli ambulatori con le borse di cuoio piene del nuovo farmaco brevettato da raccomandare, piccoli e grandi omaggi, offerte di partecipare a seminari sul nuovo farmaco a Portofino o a Lanzarote, pranzo cena e pernottamento, con signora. Questa non è solo corruzione. La pratica propagandistica deforma la mentalità dei medici nel senso di rafforzare in loro una preferenza assoluta per i farmaci confezionati; per i farmaci di «grandi case farmaceutiche»; per i farmaci «nuovi» rispetto a farmaci vecchi, parimenti efficaci e spesso meno pericolosi (esempio in cardiologia: il Clopdigrel, o Plavix della Sanofi-Aventis, è un fluidificante del sangue più o meno efficace quanto l’aspirina, ma va controllato accuratamente perchè provoca danni al… midollo spinale). Non esistono più medici (ma ho fatto a tempo a conoscerne almeno un paio) che compongono o propongono galenici. Per esempio, ci sono donne a Rimini che hanno gratitudine eterna per il mio ex suocero, un burbero medico croato che le salvò dallo sfiguramento di gravi ustioni, senza bisogno di ricorrere al chirurgo plastico, con una pomata di sua composizione (ne aveva ottenuto la formula da una zingara, diceva): una pomata per comporre la quale, però, il dottor Minak andava ogni mattina al macello a raccogliere midollo di bue fresco, cosa che la Sanofi-Aventis certo non fa. Ho conosciuto medici che ancora prescrivevano pillole di calcio che altro non erano che polvere d’ossa, altro sottoprodotto di macelleria, fino a quando le pillole non sono scomparse dalle farmacie, perchè costavano troppo poco per fare profitto. Ho conosciuto ancora medici che curavano l’acne o altre foruncolosi con l’Ittiolo, tratto da scisti bituminosi, dal caratteristico odore di pesce affumicato; o prescrivevano, non ricordo per quale affezione, acido ursinico, tratto dal grasso d’orso. Erano cure efficaci; ma non conviene più produrle. Anche l’acido ascorbico iniettabile viene fabbricato da qualche piccola ditta praticamente su ordinazione.
Il mio medico sa solo che la vitamina C endovena «era un’idea di Pauling, ma superata». I nuovi studi non lo raggiungono, se non gliene parla il promotore scientifico della Merck o della Squibb.
Proverò a tornare alla carica, assicurandolo che non metterò la vitamina a carico della ASL (l’ente previdenziale dei giornalisti rimborsa persino l’omeopatia e gli integrativi, purchè li prescriva il medico curante) ma non ho molte speranze. La mia cura, presto o tardi, dovrà fermarsi per impossibilità dello scrivente ad avere la prescrizione firmata dal medico, di cui necessito. Confido più che mai nelle preghiere di tutti, e nella volontà di Cristo.
P.S.: Secondo le ultime notizie, la FDA (Food and Drug Administration) si appresta a vietare la somministrazione di acido ascorbico in vena, fra le proteste di diverse cliniche americane che già l’hanno adottata. Sarà curioso vedere quale scusa troveranno stavolta: effetti collaterali dell’unica vitamina che non produca iper-vitaminosi? A quando una valutazione degli effetti collaterali della Ciclofosfamide, la mostarda azotata vescicante che cominciò la sua carriera nelle trincee per avvelenare i soldati a migliaia?
di Maurizio Blondet (nel lontano 02 giugno 2011)
3Tu e altri 2
Commenti: 1Condivisioni: 1
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

Genre Franco
Genre Franco Ciao Arnaldo Pati, GRAZIE DI CUORE, lo riporto alla lettura di molissime persone, in quanto Maurizio Blondet è molto conosciuto. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 6 min

Arnaldo PatiAttivo/a ora
Arnaldo Pati

1
Mi piace
· Rispondi · 10 min
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... londet.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1080
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » sab nov 23, 2019 9:44 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lciclo.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Che l'ACIDO CITRICO sia nel corpo di ogni essere vivente ne ho la certezza, ma non avevo altra documentazione da sottoporre che questo pezzo che dice:
"Acido citrico
CITRICO, ACIDO (tedesco Citronensäure). - In piccole quantità si ritrova libero o salificato in molte piante. In maggiore quantità si ritrova nei frutti delle piante del genere Citrus, specialmente nei limoni, dai quali fu ricavato per la prima volta dallo Scheele nel 1784. E contenuto anche nel latte (1-2‰). In pratica l'acido citrico si ottiene dai limoni, e anche per azione di certe muffe sul glucosio, sulla mannite e sulla glicerina (v. sotto)."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... itrico.htm

ed il ragionamento:
"Il fatto più importante riguardo a questo ACIDO CITRICO è che essendo contenuto nel LATTE MATERNO, lo è anche nel latte della balena, della delfina o della leonessa.
Ma come farà mai ad esserci se fuorchè la femmina umana, nessuna di loro ingoia ed ingoierà mai agrumi dai quali l'uomo lo estrae."
Inoltre è il miglior ANTIDOLORIFICO al mondo cui il dr. Pantellini nel 1948 ne era perfettamente informato, ma i dottori di oggi cosa avranno mai studiato?

Ora con questo documento posso dimostrare senza ombra di dubbio che l'ACIDO CITRICO è moltissimo importante anche per l'Homo Sapiens.
Quindi la sua versatilità in tutte quelle occasioni ed anche per la pulizia della casa e della persone hanno ora un fondamento.
La pagina recita:
"Acido citrico
Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI di istina, xantine ed acido urico; espleta inoltre una blanda azione battericida ed antiartritica. Un eccessivo consumo di acido citrico può ledere lo smalto e facilitare l'erosione dentale; per questo motivo i dentisti raccomandano di attendere qualche minuto prima di lavarsi i denti dopo aver bevuto bevande acide.
L'acido citrico viene impiegato anche nella preparazione di prodotti farmaceutici, come le polveri e le compresse effervescenti, o in generale come agente conservante.
L'acido citrico è un ottimo alcalinizzante urinario, può quindi essere utilizzato per potenziare l'attività terapeutica dell'uva ursina in presenza di infezioni urinarie, e nella prevenzione della calcolosi urinaria da acido urico.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tricoa.htm

Un altro articolo:
"L'acido citrico non e' cancerogeno. Se lo fosse, tutte le nostre cellule sarebbero trasformate in cellule tumorali, poiche' questo acido e' presente in tutte le cellule ed e' localizzato vicino al DNA (codice genetico). Contrariamente l'acido citrico e' uno dei piu' sicuri additivi usati nell'industria alimentare. E' completamente sicuro (anche se non piacevole) mangiare 100 grammi in una singola dose.
Se l'acido citrico a ha qualcosa a che fare con il cancro e' che piuttosto l'acido citrico ha proprieta' anti cancerogene....
Perche' alcune persone sostengono che l'acido citrico e' cancerogeno?
Il ciclo dell'acido citrico e' anche conosciuto come ciclo di Krebs, dal nome del suo scopritore il Dr. Krebs che scopri' il ciclo nel 1930. Krebs e' anche il nome tedesco per indicare il cancro. Questo perche' nel 1970 un gruppo di studiosi ha mal interpretato la scoperta del Dr. Krebs, come indicato nella seguente sequenza di associazioni:
Ciclo di Krebs = ciclo del cancro = ciclo dell'acido citrico, quindi l'acido citrico e' molto cancerogeno. Questo acido e' stato in seguito incluso in una lista di additivi pubblicato dal (falso) ?Ospedale di Parigi?. In realta' l'acido citrico non ha niente a che fare con il cancro.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tricoc.htm

La pagina recita:
"Acido citrico
CITRICO, ACIDO (tedesco Citronensäure). - In piccole quantità si ritrova libero o salificato in molte piante. In maggiore quantità si ritrova nei frutti delle piante del genere Citrus, specialmente nei limoni, dai quali fu ricavato per la prima volta dallo Scheele nel 1784. E contenuto anche nel latte (1-2‰). In pratica l'acido citrico si ottiene dai limoni, e anche per azione di certe muffe sul glucosio, sulla mannite e sulla glicerina (v. sotto)."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... itrico.htm

Altra pagina scrive:
"In natura il succo di limone ne contiene il 5-7%, quell d’arancia l'1% circa, ma si trova anche nel resto della frutta in percentuali diverse e nel regno vegetale anche nei funghi, nel legno, nel vino e nel latte. L’acido citrico ha una grande importanza a livello del metabolismo di tutti noi, infatti a livello biochimico rientra nel famoso ed essenziale ciclo di Krebs. Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico è importante perché favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI, ecco perché si usa spremere il succo del limone sopra la carne o il pesce, si abbina bene per il palato, ma è anche utile."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tricob.htm
Ecco alcuni dei suoi possibili impieghi domestici, per la pulizia della casa e per la cura della persona.
1) Ammorbidente per il bucato
ammorbidente
Un ammorbidente casalingo per il bucato può essere preparato semplicemente disciogliendo all'interno di un contenitore di plastica pulito, in cui si saranno versati 50 gr di acido citrico e 500 ml d'acqua. E' consigliabile utilizzare un flacone con tappo, in modo da poterlo agitare prima dell'utilizzo. Calcolate di impiegare circa 100 ml del prodotto ottenuto per ogni lavaggio in lavatrice, versando l'ammorbidente nell'apposito scomparto.
2) Anticalcare fai-da-te
anticalcare-fai-da-te
L'acido citrico può essere utilizzato per la preparazione di un anticalcare da utilizzare su tutte le superfici lavabili, sui sanitari e sulle piastrelle (escludendo marmo e legno). Sarà sufficiente preparare una soluzione al 15% di acido citrico, corrispondente a 150 gr di prodotto da disciogliere in un litro d'acqua. E' consigliabile trasferire l'anticalcare così ottenuto in un contenitore spray per facilitarne l'utilizzo.
3) Disincrostante per la lavatrice
La stessa soluzione al 15% preparata per l'anticalcare può essere utilizzata come disincrostante per la lavatrice. Sarà necessario versare l'intero litro d'acqua nel cestello della lavatrice ed effettuare un lavaggio ad alta temperatura. Il trattamento dovrebbe essere ripetuto una volta al mese.
4) Brillantante per la lavastoviglie
Una soluzione di acqua e acido citrico al 15% preparata come sopra può essere utilizzata come brillantante per la lavastoviglie. Il brillantante all'acido citrico dovrà essere versato nell'apposita vaschetta della lavastoviglie, che potrà essere avviata normalmente.
5) Dopo-shampoo
Chi utilizza shampoo ecologici privi di siliconi per la cura dei capelli potrebbe ritrovarsi, almeno inizialmente, a lottare contro i capelli crespi. Per risolvere il problema si consiglia di effettuare un risciacquo acido dopo lo shampoo, diluendo in un litro d'acqua uno o due cucchiai di aceto di mele oppure un pizzico di acido citrico. I capelli risulteranno molto più lucidi e disciplinati.
Per questo segui questo link per le dosi.
http://lola.mondoweb.net/viewtopic.php? ... &mobile=on

6) Gallette da bagno frizzanti
L'acido citrico può essere utilizzato per la preparazione di gallette da bagno frizzanti da disciogliere nell'acqua della vasca. Unite in una ciotola 100 gr di bicarbonato, 50 gr di amido di mais e 50 gr di acido citrico, spruzzate con dell'acqua e lavorate con l'aiuto di un cucchiaio fino a quando il composto non risulterà tanto compatto da poter essere trasferito in stampini (sono perfetti i barattoli dello yogurt) all'interno dei quali comprimerlo strato dopo strato con l'aiuto di un cucchiaino. Lasciate riposare le gallette per almeno un paio d'ore prima di estrarle dai contenitori ed in seguito lasciatele asciugare all'aria ancora per un po'.
7) Pulizia dei vetri
Per la pulizia dei vetri e degli specchi è possibile preparare un prodotto spray disciogliendo un cucchiaino di acido citrico in un litro d'acqua, a cui aggiungere anche un cucchiaino di detersivo per i piatti ecologico. Sarà sufficiente agitare il tutto all'interno di un contenitore spray per essere pronti per le pulizie.
8) Pulizia degli scarichi
Sia in caso di scarichi ingorgati, che per il loro normale mantenimento, l'acido citrico può rappresentare un valido aiuto. Versate nello scarico 100 gr di bicarbonato di sodio e preparatevi a versare subito dopo una soluzione ottenuta disciogliendo in 200 ml d'acqua 30 gr di acido citrico.
9) Pulizia delle pentole
Se il fondo interno di una pentola presenta aloni di calcare difficili da rimuovere, preparate una soluzione all'acido citrico versandone 25 gr in 500 ml d'acqua e lasciate agire dopo averla versata nella pentola per tutta la notte. Il calcare scomparirà come per magia.
10) Pulizia del WC
pulizia_wc
Per facilitare la pulizia del WC, versate al suo interno una soluzione preparata con 50 gr di acido citrico ed un litro d'acqua. Agitate il tutto all'interno di una bottiglia o di un flacone, versate nel WC e lasciate agire per tutta la notte. Si tratta di un rimedio davvero semplice per rimuovere le tracce di calcare senza fatica.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... incasa.htm

Reazioni del ciclo dell’acido citrico

Il ciclo dell’acido citrico avviene nella matrice mitocondriale.

Il ciclo è costituito da 8 reazioni:

1 condensazione;
2 decarbossilazioni;
4 ossidazioni;
1 fosforilazione.

In ogni giro del ciclo entra una molecola di acetil-CoA ed escono 2 molecole di CO2.
In ogni giro del ciclo viene utilizzata una molecola di ossalacetato che alla fine del ciclo viene rigenerato.
Di conseguenza, non vi è consumo netto di ossalacetato.
L’ossalacetato è presente nella cellula in basse concentrazioni.

Nella Figura 5 sono riportate le reazioni del ciclo.


Reazione 2

La seconda reazione del ciclo è l’isomerizzazione del citrato a isocitrato

citrato ? isocitrato

La reazione procede con la rimozione di una molecola di H2O dal citrato, formazione di un intermedio (cis-aconitato) e aggiunta di una molecola di H2O.

La reazione è catalizzata dall’aconitasi che possiede un centro ferro-zolfo importante per il legame del substrato e per la catalisi.
Reazione 3

La terza reazione del ciclo è la decarbossilazione ossidativa dell’isocitrato per formare alfa-chetoglutarato e CO2

isocitrato + NAD+ ? alfa-chetoglutarato + CO2 + NADH + H+

La reazione è catalizzata dalla isocitrato deidrogenasi che ha come coenzima il NAD.

Il NADH prodotto cede gli elettroni alla catena trasporto di elettroni (complesso I).
Reazione 4

La quarta reazione del ciclo è la decarbossilazione ossidativa dell’alfa-chetoglutarato per formare succinil-CoA e CO2

alfa-chetoglutarato + NAD+ + CoA ? succinil-CoA + CO2 + NADH + H+

Il succinil CoA è un tioestere ad alta energia di idrolisi.

L’energia liberata dall’ossidazione dell’alfa-chetoglutarato è conservata mediante la formazione del legame tioestere del succinil-CoA.

La reazione è catalizzata dal complesso multienzimatico dell’alfa-chetoglutarato deidrogenasi, un complesso molto simile per struttura e funzione al complesso della piruvato deidrogenasi.

Nel complesso dell’alfa-chetoglutarato deidrogenasi sono presenti tre enzimi (E1, E2, E3) e cinque coenzimi (TPP, acido lipoico, FAD, NAD+, coenzima A).

Il NADH prodotto cede gli elettroni alla catena trasporto di elettroni (complesso I).
Reazione 5

La quinta reazione del ciclo è la formazione del succinato

succinil-CoA + GDP + Pi ? succinato + GTP + CoA

In questa reazione viene idrolizzato il legame tioestere del succinil-CoA.

L’idrolisi del legame tioestere fornisce energia per la sintesi di GTP.

La reazione è catalizzata dalla succinil-CoA sintetasi.

Il gruppo fosfato del GTP viene trasferito all’ADP per formare ATP.

GTP + ADP ? GDP + ATP

Questa fosforilazione è una fosforilazione a livello del substrato come quelle che si verificano nella glicolisi.
Reazione 6

La sesta reazione del ciclo è l’ossidazione del succinato a fumarato.

succinato + FAD ? fumarato + FADH2

La reazione è catalizzata dalla succinato deidrogenasi, il cui coenzima è il FAD.

La succinato deidrogenasi è legata alla membrana mitocondriale interna; gli altri enzimi del ciclo si trovano nella matrice mitocondriale.

Il FADH2 cede gli elettroni alla catena di trasporto degli elettroni (complesso II).
Reazione 7

La settima reazione del ciclo è l’idratazione del fumarato a malato.

fumarato + H2O ? malato

La reazione è catalizzata dalla fumarato idratasi (fumarasi).
Reazione 8

L’ottava reazione del ciclo è l’ossidazione del malato a ossalacetato

Malato + NAD+ ? ossalacetato + NADH + H+

La reazione è catalizzata dalla malato deidrogenasi, il cui coenzima è il NAD.

Il NADH prodotto cede gli elettroni alla catena trasporto di elettroni (complesso I).

IL ciclo dell’acido citrico è terminato.

L’ossalacetato, prodotto dell’ultima reazione, si condensa con un’altra molecola di acetil CoA e il ciclo continua.

Ogni giro del ciclo dell’acido citrico produce:

2 CO2
1 GTP ? ATP
3 NADH
1 FADH2

Natura anfibolica del ciclo dell’acido citrico

Molte vie biosintetiche utilizzano intermedi del ciclo dell’acido citrico (Figura 6).

Il ciclo dell’acido citrico è pertanto una via metabolica anfibolica poiché prende parte sia a processi catabolici che a processi anabolici.

Quando al ciclo dell’acido citrico vengono sottratti intermedi da utilizzare come precursori in altre vie metaboliche, essi devono essere riforniti al ciclo stesso.

Le reazioni anaplerotiche sono reazioni riempitive che servono per rifornire il ciclo degli intermedi utilizzati per altre vie metaboliche.

Molto importanti sono le reazioni anaplerotiche che riforniscono il ciclo di ossalacetato.

Nel fegato la reazione di carbossilazione del piruvato ad ossalacetato (la prima reazione della gluconeogenesi) può servire a rifornire il ciclo di ossalacetato.
Fig. 6 Collegamento del ciclo dell’acido citrico con diverse vie biosintetiche

Fig. 6 Collegamento del ciclo dell'acido citrico con diverse vie biosintetiche
Regolazione del ciclo

Le tre reazioni chiave del ciclo sono quelle fortemente esoergoniche catalizzate dagli enzimi:

citrato sintasi
isocitrato deidrogenasi
alfa-chetoglutarato deidrogenasi

La citrato sintasi è inattivata da citrato, NADH, succinil-CoA, ATP.

L’isocitrato deidrogenasi è inattivata da NADH, ATP.

L’alfa-chetoglutarato deidrogenasi è inattivata da NADH, succinil-CoA, ATP.
Regolazione del complesso della piruvico deidrogenasi

La velocità di conversione del piruvato in acetil-CoA influenza la velocità totale del ciclo dell’acido citrico.

La produzione di acetil-CoA da parte del complesso della piruvato deidrogenasi è regolata allostericamente e nei mammiferi anche mediante modificazioni covalenti.

Il complesso della piruvico deidrogenasi è inattivato dai prodotti della reazione:

ATP, acetil-CoA, NADH (carica energetica alta)

Il complesso risulta attivato da AMP, ADP, NAD+ (carica energetica bassa).

Nei mammiferi il complesso della piruvato deidrogenasi è regolato anche mediante modificazioni covalenti dell’enzima piruvato deidrogenasi (E1).

La forma inattiva della piruvato deidrogenasi (E1) è fosforilata, quella attiva è defosforilata.



La reazione procede con la rimozione di una molecola di H2O dal citrato, formazione di un intermedio (cis-aconitato) e aggiunta di una molecola di H2O.

La reazione è catalizzata dall’aconitasi che possiede un centro ferro-zolfo importante per il legame del substrato e per la catalisi.
Reazione 3

La terza reazione del ciclo è la decarbossilazione ossidativa dell’isocitrato per formare alfa-chetoglutarato e CO2

isocitrato + NAD+ ? alfa-chetoglutarato + CO2 + NADH + H+

La reazione è catalizzata dalla isocitrato deidrogenasi che ha come coenzima il NAD.

Il NADH prodotto cede gli elettroni alla catena trasporto di elettroni (complesso I).
Reazione 4

La quarta reazione del ciclo è la decarbossilazione ossidativa dell’alfa-chetoglutarato per formare succinil-CoA e CO2

alfa-chetoglutarato + NAD+ + CoA ? succinil-CoA + CO2 + NADH + H+

Il succinil CoA è un tioestere ad alta energia di idrolisi.

L’energia liberata dall’ossidazione dell’alfa-chetoglutarato è conservata mediante la formazione del legame tioestere del succinil-CoA.

La reazione è catalizzata dal complesso multienzimatico dell’alfa-chetoglutarato deidrogenasi, un complesso molto simile per struttura e funzione al complesso della piruvato deidrogenasi.

Nel complesso dell’alfa-chetoglutarato deidrogenasi sono presenti tre enzimi (E1, E2, E3) e cinque coenzimi (TPP, acido lipoico, FAD, NAD+, coenzima A).

Il NADH prodotto cede gli elettroni alla catena trasporto di elettroni (complesso I).
Reazione 5

La quinta reazione del ciclo è la formazione del succinato

succinil-CoA + GDP + Pi ? succinato + GTP + CoA

In questa reazione viene idrolizzato il legame tioestere del succinil-CoA.

L’idrolisi del legame tioestere fornisce energia per la sintesi di GTP.

La reazione è catalizzata dalla succinil-CoA sintetasi.

Il gruppo fosfato del GTP viene trasferito all’ADP per formare ATP.

GTP + ADP ? GDP + ATP

Questa fosforilazione è una fosforilazione a livello del substrato come quelle che si verificano nella glicolisi.
Reazione 6

La sesta reazione del ciclo è l’ossidazione del succinato a fumarato.

succinato + FAD ? fumarato + FADH2

La reazione è catalizzata dalla succinato deidrogenasi, il cui coenzima è il FAD.

La succinato deidrogenasi è legata alla membrana mitocondriale interna; gli altri enzimi del ciclo si trovano nella matrice mitocondriale.

Il FADH2 cede gli elettroni alla catena di trasporto degli elettroni (complesso II).
Reazione 7

La settima reazione del ciclo è l’idratazione del fumarato a malato.

fumarato + H2O ? malato

La reazione è catalizzata dalla fumarato idratasi (fumarasi).
Reazione 8

L’ottava reazione del ciclo è l’ossidazione del malato a ossalacetato

Malato + NAD+ ? ossalacetato + NADH + H+

La reazione è catalizzata dalla malato deidrogenasi, il cui coenzima è il NAD.

Il NADH prodotto cede gli elettroni alla catena trasporto di elettroni (complesso I).

IL ciclo dell’acido citrico è terminato.

L’ossalacetato, prodotto dell’ultima reazione, si condensa con un’altra molecola di acetil CoA e il ciclo continua.

Ogni giro del ciclo dell’acido citrico produce:

2 CO2
1 GTP ? ATP
3 NADH
1 FADH2

Natura anfibolica del ciclo dell’acido citrico

Molte vie biosintetiche utilizzano intermedi del ciclo dell’acido citrico (Figura 6).

Il ciclo dell’acido citrico è pertanto una via metabolica anfibolica poiché prende parte sia a processi catabolici che a processi anabolici.

Quando al ciclo dell’acido citrico vengono sottratti intermedi da utilizzare come precursori in altre vie metaboliche, essi devono essere riforniti al ciclo stesso.

Le reazioni anaplerotiche sono reazioni riempitive che servono per rifornire il ciclo degli intermedi utilizzati per altre vie metaboliche.

Molto importanti sono le reazioni anaplerotiche che riforniscono il ciclo di ossalacetato.

Nel fegato la reazione di carbossilazione del piruvato ad ossalacetato (la prima reazione della gluconeogenesi) può servire a rifornire il ciclo di ossalacetato.
Fig. 6 Collegamento del ciclo dell’acido citrico con diverse vie biosintetiche

Fig. 6 Collegamento del ciclo dell'acido citrico con diverse vie biosintetiche
Regolazione del ciclo

Le tre reazioni chiave del ciclo sono quelle fortemente esoergoniche catalizzate dagli enzimi:

citrato sintasi
isocitrato deidrogenasi
alfa-chetoglutarato deidrogenasi

La citrato sintasi è inattivata da citrato, NADH, succinil-CoA, ATP.

L’isocitrato deidrogenasi è inattivata da NADH, ATP.

L’alfa-chetoglutarato deidrogenasi è inattivata da NADH, succinil-CoA, ATP.
Regolazione del complesso della piruvico deidrogenasi

La velocità di conversione del piruvato in acetil-CoA influenza la velocità totale del ciclo dell’acido citrico.

La produzione di acetil-CoA da parte del complesso della piruvato deidrogenasi è regolata allostericamente e nei mammiferi anche mediante modificazioni covalenti.

Il complesso della piruvico deidrogenasi è inattivato dai prodotti della reazione:

ATP, acetil-CoA, NADH (carica energetica alta)

Il complesso risulta attivato da AMP, ADP, NAD+ (carica energetica bassa).

Nei mammiferi il complesso della piruvato deidrogenasi è regolato anche mediante modificazioni covalenti dell’enzima piruvato deidrogenasi (E1).

La forma inattiva della piruvato deidrogenasi (E1) è fosforilata, quella attiva è defosforilata.

Reazione 2

La seconda reazione del ciclo è l’isomerizzazione del citrato a isocitrato

citrato ? isocitrato

La reazione procede con la rimozione di una molecola di H2O dal citrato, formazione di un intermedio (cis-aconitato) e aggiunta di una molecola di H2O.

La reazione è catalizzata dall’aconitasi che possiede un centro ferro-zolfo importante per il legame del substrato e per la catalisi


Reazione 1

La prima reazione del ciclo è la condensazione dell’acetil-CoA con l’ossalacetato per formare citrato

ossalacetato + acetil-CoA + H2O ? citrato + CoA

Durante la reazione si forma un intermedio transitorio (citril-CoA), un tioestere con elevata energia di idrolisi.

L’idrolisi di questo intermedio fornisce energia per la reazione di condensazione.

La reazione è catalizzata dalla citrato sintasi.


Reazioni del ciclo dell’acido citrico

Il ciclo dell’acido citrico avviene nella matrice mitocondriale.

Il ciclo è costituito da 8 reazioni:

1 condensazione;
2 decarbossilazioni;
4 ossidazioni;
1 fosforilazione.

In ogni giro del ciclo entra una molecola di acetil-CoA ed escono 2 molecole di CO2.
In ogni giro del ciclo viene utilizzata una molecola di ossalacetato che alla fine del ciclo viene rigenerato.
Di conseguenza, non vi è consumo netto di ossalacetato.
L’ossalacetato è presente nella cellula in basse concentrazioni.

Nella Figura 5 sono riportate le reazioni del ciclo.



Tappe della decarbossilazione ossidativa del piruvato

La reazione avviene in 5 tappe (Fig. 4)

Il piruvato viene decarbossilato da E1 (piruvato deidrogenasi) formando idrossietil-TPP mentre la CO2 si libera come primo prodotto.

E1 catalizza anche il trasferimento di due elettroni e del gruppo acetilico dalla TPP alla forma ossidata dell’acido lipoico (coenzima di E2).

La diidrolipoil transacetilasi (E2) catalizza il trasferimento del gruppo acetilico al CoA formando acetil-CoA, il secondo prodotto.

La diidrolipoil deidrogenasi (E3) riossida l’acido lipoico utilizzando una molecola di FAD (coenzima di E3) che si riduce a FADH2.

Il FADH2 viene riossidato a FAD da una molecola di NAD+ che si riduce a NADH.




Ciclo dell’acido citrico

Il ciclo dell’acido citrico (detto anche ciclo di Krebs o ciclo degli acidi tricarbossilici) è una via metabolica di importanza fondamentale per tutte le cellule. Negli organismi aerobici, il ciclo dell’acido citrico collega le vie cataboliche dei carboidrati, dei grassi e delle proteine (Figura 1).

Il ciclo dell’acido citrico inizia con la molecola di acetil coenzima A (acetil-CoA), la forma attivata dell’acetato.

L’acetil-CoA deriva da:

ossidazione degli acidi grassi;
ossidazione di alcuni amminoacidi;
decarbossilazione ossidativa del piruvato.

Fig. 1 Il ciclo dell’acido citrico è una via metabolica centrale

Fig. 1 Il ciclo dell'acido citrico è una via metabolica centrale
Decarbossilazione ossidativa del piruvato

Il piruvato prodotto dalla glicolisi viene trasportato, tramite un trasportatore specifico, nel mitocondrio dove viene convertito in acetil-CoA mediante la reazione di decarbossilazione ossidativa.

La decarbossilazione ossidativa è un processo di ossidazione irreversibile in cui il gruppo carbossilico del piruvato viene rimosso sotto forma di molecola di CO2 e i due atomi di carbonio residui diventano il gruppo acetilico legato al CoA (Figura 2).

Il NADH formatosi in questa reazione cede gli equivalenti riducenti alla catena di trasporto degli elettroni.
Sono necessari due “giri” del ciclo per ossidare completamente una molecola di glucosio.
La decarbossilazione ossidativa del piruvato avviene ad opera del complesso multienzimatico della piruvato deidrogenasi.
Fig. 2 La reazione globale della decarbossilazione ossidativa del piruvato. D.L. Nelson, M.M. Cox, I principi di biochimica di Lehninger, Zanichelli, 4a edizione, 2006, traduzione di P. Capini, E. Regola, revisione di E. Melloni, F. Salamino

Fig. 2 La reazione globale della decarbossilazione ossidativa del piruvato. D.L. Nelson, M.M. Cox, I principi di biochimica di Lehninger, Zanichelli, 4a edizione, 2006, traduzione di P. Capini, E. Regola, revisione di E. Melloni, F. Salamino
Complesso della piruvato deidrogenasi

Il complesso della piruvato deidrogenasi è costituito da tre diverse attività enzimatiche (Figura 3):

piruvato deidrogenasi (E1), il cui coenzima è la tiamina pirofosfato (TPP);
diidrolipoil transacetilasi (E2), il cui coenzima è l’acido lipoico;
diidrolipoil deidrogenasi (E3), il cui coenzima è il FAD.

Per la reazione complessiva sono necessari altri due coenzimi:

coenzima A, come substrato di E2;
NAD+, come substrato di E3.

Fig. 3 Rappresentazione schematica del complesso della piruvato deidrogenasi

Fig. 3 Rappresentazione schematica del complesso della piruvato deidrogenasi
Complesso della piruvato deidrogenasi (segue)

Le vitamine coinvolte in questa reazione sono:

Tiamina per la TPP.
Riboflavina per il FAD.
Niacina per il NAD.
Pantotenato per il coenzima A.

L’acido lipoico può essere presente in forma ossidata o in forma ridotta.

Nei mammiferi sono presenti anche due proteine regolatrici, una proteina chinasi e una fosfoproteina fosfatasi.


Complesso della piruvato deidrogenasi

Il complesso della piruvato deidrogenasi è costituito da tre diverse attività enzimatiche (Figura 3):

piruvato deidrogenasi (E1), il cui coenzima è la tiamina pirofosfato (TPP);
diidrolipoil transacetilasi (E2), il cui coenzima è l’acido lipoico;
diidrolipoil deidrogenasi (E3), il cui coenzima è il FAD.

Per la reazione complessiva sono necessari altri due coenzimi:

coenzima A, come substrato di E2;
NAD+, come substrato di E3.



Decarbossilazione ossidativa del piruvato

Il piruvato prodotto dalla glicolisi viene trasportato, tramite un trasportatore specifico, nel mitocondrio dove viene convertito in acetil-CoA mediante la reazione di decarbossilazione ossidativa.

La decarbossilazione ossidativa è un processo di ossidazione irreversibile in cui il gruppo carbossilico del piruvato viene rimosso sotto forma di molecola di CO2 e i due atomi di carbonio residui diventano il gruppo acetilico legato al CoA (Figura 2).

Il NADH formatosi in questa reazione cede gli equivalenti riducenti alla catena di trasporto degli elettroni.
Sono necessari due “giri” del ciclo per ossidare completamente una molecola di glucosio.
La decarbossilazione ossidativa del piruvato avviene ad opera del complesso multienzimatico della piruvato deidrogenasi.



Ciclo dell’acido citrico

Il ciclo dell’acido citrico (detto anche ciclo di Krebs o ciclo degli acidi tricarbossilici) è una via metabolica di importanza fondamentale per tutte le cellule. Negli organismi aerobici, il ciclo dell’acido citrico collega le vie cataboliche dei carboidrati, dei grassi e delle proteine (Figura 1).

Il ciclo dell’acido citrico inizia con la molecola di acetil coenzima A (acetil-CoA), la forma attivata dell’acetato.

L’acetil-CoA deriva da:

ossidazione degli acidi grassi;
ossidazione di alcuni amminoacidi;
decarbossilazione ossidativa del piruvato.





Regolazione del complesso della piruvico deidrogenasi

La velocità di conversione del piruvato in acetil-CoA influenza la velocità totale del ciclo dell’acido citrico.

La produzione di acetil-CoA da parte del complesso della piruvato deidrogenasi è regolata allostericamente e nei mammiferi anche mediante modificazioni covalenti.

Il complesso della piruvico deidrogenasi è inattivato dai prodotti della reazione:

ATP, acetil-CoA, NADH (carica energetica alta)

Il complesso risulta attivato da AMP, ADP, NAD+ (carica energetica bassa).

Nei mammiferi il complesso della piruvato deidrogenasi è regolato anche mediante modificazioni covalenti dell’enzima piruvato deidrogenasi (E1).

La forma inattiva della piruvato deidrogenasi (E1) è fosforilata, quella attiva è defosforilata.




Regolazione del ciclo

Le tre reazioni chiave del ciclo sono quelle fortemente esoergoniche catalizzate dagli enzimi:

citrato sintasi
isocitrato deidrogenasi
alfa-chetoglutarato deidrogenasi

La citrato sintasi è inattivata da citrato, NADH, succinil-CoA, ATP.

L’isocitrato deidrogenasi è inattivata da NADH, ATP.

L’alfa-chetoglutarato deidrogenasi è inattivata da NADH, succinil-CoA, ATP.




Natura anfibolica del ciclo dell’acido citrico

Molte vie biosintetiche utilizzano intermedi del ciclo dell’acido citrico (Figura 6).

Il ciclo dell’acido citrico è pertanto una via metabolica anfibolica poiché prende parte sia a processi catabolici che a processi anabolici.

Quando al ciclo dell’acido citrico vengono sottratti intermedi da utilizzare come precursori in altre vie metaboliche, essi devono essere riforniti al ciclo stesso.

Le reazioni anaplerotiche sono reazioni riempitive che servono per rifornire il ciclo degli intermedi utilizzati per altre vie metaboliche.

Molto importanti sono le reazioni anaplerotiche che riforniscono il ciclo di ossalacetato.

Nel fegato la reazione di carbossilazione del piruvato ad ossalacetato (la prima reazione della gluconeogenesi) può servire a rifornire il ciclo di ossalacetato.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lciclo.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1080
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » lun nov 25, 2019 3:18 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tthias.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Dr Rath appello a Berlino (Video)
https://youtu.be/sRgWIam8etw

Sicuramente non posso condannare il comportamento del dr. Matthias Rath, anzi non posso che aggiungere alcuni fatti certi che confermano quanto sia giusta la sua denuncia al riguardo di questi personaggi.
A conferma del pezzo:
«L’80 PER CENTO DEI PRODOTTI FARMACEUTICI ATTUALMENTE SUL MERCATO NON È DI PROVATA EFFICACIA»
riporto quanto scrive il dottor William Osler, considerato il capostipite della medicina scrisse ai suoi tempi:
IL dottor William Osler, considerato il capostipite della medicina scrisse ai suoi tempi:
"Sotto trovi il detto del dottor Wiliam Osler, considerato il capostipite moderno della medicina attuale:
La persona che prende una medicina deve guarire 2 (due) volte:
deve guarire dalla malattia e
deve guarire dalla medicina

William Osler
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ottore.htm

e se vuoi la sua scritta clicca sul link
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ttorea.htm
Non solo ma dò una prova inconfutabile che la medicina permette CONSAPEVOLMENTE un fatto che ritengo GRAVISSIMO, che oltre che permettere di aggiungere ai cibi PRODOTTI CHIMICI VELENOSI quali CONSERVANTI, COLORANTI.... "AROMI" o "AROMI NATURALI" ricavati dal petrolio, e curare con altrettanti PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, la cui velenosità è provata dal "foglio illustrativo" (BUGIARDINO) allegato, vi è un fatto che ritengo oltre i limiti della delinquenza:
la pagina recita:
Nei dentifrici, è permesso di aggiungere PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, ma sopratutto, ben segnalato nella formula:
"Contiene FLUORURO DI SODIO (1450 ppm)"
Sotto la scritta:
"Non ingoiare"
per la maggior parte delle ditte segue la scritta
"Non lavarti i denti più di due volte al giorno",
e sotto la scritta::
"Bambini fino a 6 anni utilizzare una piccola quantità di dentifricio sotto la supervisione si un adulto per ridurre al minimo l'ingerimento. In caso si assunzione di FLUORURO da altre fonti contattare il dentista o il medico."

DOPO QUESTA SCRITTA VOLETE DIRMI CHE SE ANDATE DAL DENTISTA O DAL MEDICO IN QUESTA OCCASIONE; QUESTI CASCANO DALLE NUVOLE E DEVONO INFORMARSI PRIMA DI PROVVEDERE AL CASO?
CERTO CHE NO; LORO SANNO BENISSIMO CHE QUANTO INGERITO DA VOSTRO FIGLIO E' UN "VELENO".
Quindi abbiamo certezza che loro sono informati della sua pericolosità, e non solo loro, ma anche TUTTA LA CLASSE MEDICA LO SA', ma perchè lo permettono sapendolo?
Certo, loro sanno benissimo che siamo circondati di PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, quindi uno in più o uno in meno non cambia nulla, ma la salute umana?.
E pensare che un padre che manda suo figlio a studiare da medico con la convinzione che suo figlio potrebbe essere un domani il salvatore della umanità, scoprire che invece salvatore non lo diventerà mai, anzi scopre che fà parte di una congregazione particolare, piena di PROTOCOLLI, e contro la SALUTE UMANA, sono certo che per questo padre deve essere dura avere la certezza di questo, vero?
La differenza tra FLUORURO DI SODIO e FLUORO, un inganno perpetrato negli anni il quale ti dice ingannevolmente che ti mettono il FLUORO per i tuoi denti.
In proposito la pagina recita:
"Anche in questo articolo che considero di un certo spessore, involontariamente si passa dal FLUORO che ho nel mio sangue al FLUORURO DI SODIO, usato come veleno per i topi, come se fossero lo stesso prodotto.
Per fortuna la chimica mi viene in aiuto e smentisce chiaramente che questi due prodotti, l'uno il FLUORURO DI SODIO veleno per i topi, possa essere il FLUORO,
I due simboli chimici sono:
per il FLUORO F
mentre per il FLUORURO DI SODIO è NaF
quindi come si può confondere l'uno con l'altro?
Mi stupisce che il "piccolo" chimico, nel tempo, non abbia avuto il coraggio di correggere questi che considero MADORNALI ED INGANNEVOLI ERRORI che posso considerare anche VOLUTAMENTE DISINFORMATIVI. "
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sangue.htm

SONO SICURO CHE SE HITLER; TORNASSE IN VITA; A SENTIRE QUESTE COSE SI SENTIREBBE UN POPPANTE.
NON HO PIU' PAROLE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... dicina.htm

Ha accusato «Big Pharma» di genocidio. Vuole mandare sotto processo anche Bush e Blair. Solo un mitomane? L’ex collaboratore del premio nobel Linus Pauling spiega i perché della sua battaglia al tribunale internazionale.

C’è un medico tedesco che sogna una nuova Norimberga. Si chiama Matthias Rath, e ha deciso di portare sul banco degli imputati tutti (o quasi) i potenti della terra. Non solo il presidente degli Stati Uniti George Bush con l’intero suo entourage (Cheney, Rumsfeld, la Rice, etc.) o il primo ministro del Regno Unito Tony Blair, ma anche per esempio tutti i direttori generali, gli alti dirigenti e i consigli di amministrazione delle multinazionali farmaceutiche (Pfizer, Merck, Glaxosmithkline, Novartis, etc.), petrolchimiche (Exxon, BP, Chevron, etc.) e i membri dei gruppi finanziari che le sostengono (Rockefeller, Rothschild, Jp Morgan, la Commissione Trilaterale, etc.).
E poi ancora i politici di tutto il mondo, i generali come Tommy Franks, i militari, i dirigenti sanitari, i mass media, insomma chiunque abbia avuto per così dire le mani in pasta con i comportamenti criminali di questo o quell’altro.

Una lista impressionante di nomi, tutti raccolti dietro un’unica pesantissima accusa: genocidio. O, volendo essere più esatti, «genocidio e altri crimini contro l’umanità perpetrati in rapporto con il business farmaceutico della malattia e con la recente guerra all’Iraq». Che è esattamente la formulazione con cui, nel giugno scorso, il dottor Rath li ha citati tutti in giudizio al Tribunale Penale Internazionale, la corte permanente istituita l’11 marzo scorso a L’Aia, Olanda, che dovrebbe (se mai un giorno diventerà operativa: Stati Uniti, Russia, Cina ed Israele hanno già ribadito che non ne vogliono neanche sapere) assumere i massimi poteri nel perseguimento delle violazioni dei diritti umani universali.
Prendendola alla lettera, ci sarebbe praticamente da sbattere in galera mezzo mondo.

Dunque la prima cosa da chiedersi è: sarà mica un pò esagerato questo Matthias Rath che dice di parlare a nome del «Popolo della Terra», che paragona l’11 Settembre all’incendio del Reichstag del 1933 («Anche quel fatto fu immediatamente sfruttato per abolire i diritti civili e prolungare leggi, come quella per la sicurezza nazionale, che conferivano maggiori poteri al governo») e che si è messo a capo di una fondazione il cui obbiettivo è quello di assicurare «salute per tutti entro il 2020»? Probabilmente si.

Così come un briciolo di ragione ce l’hanno forse anche i suoi detrattori, che lo accusano di avere un ego smisurato, e di avere scatenato tutto questo can-can con lo scopo nascosto di fare pubblicità al suo istituto di ricerca e ai suoi rivoluzionari metodi terapeutici. E di non esserci, da noi in Italia, nemmeno riuscito dal momento che nessuna agenzia di stampa nazionale nè giornale né televisione si è minimamente occupata di lui. E però…

E però, sfogliando l’impressionante documentazione prodotta in rete, l’ispirazione data all’articolo del settimanale tedesco «Der Spiegel» (titolo: «Cacciatori di miliardi con i brevetti»), le pagine intere comprate sul «New York Times» o la decennale battaglia condotta sempre in prima persona contro l’industria del farmaco (di cui la «causa impossibile» presentata al Tribunale è solo l’ultimo e più potente degli amplificatori), nemmeno ci pare il caso di considerare il dottor Rath come una specie di riedizione aggiornata del Capitan Fracassa.
Né, allo stesso tempo, si può sorvolare con nonchalance sul suo curriculum di medico e ricercatore (libri, pubblicazioni scientifiche, inviti-interventi nelle principali scuole mediche mondiali) o sulla sua lunga frequentazione di Linus Pauling, l’uomo che rivelò al mondo l’importanza della vitamina C, il doppio premio Nobel per la chimica e per la pace che – come raccontano le sue scarne biografie – avrebbe applaudito ai «significativi» risultati ottenuti da Rath, designandolo addirittura come suo ideale successore.
Così come non sembrano affatto tirate per capelli, anzi, le correlazioni che Matthias Rath tira tra il mondo affaristico e il cartello chimico-farmaceutico internazionale, dense di riferimenti storici e storiografici che farebbero invidia persino a un David Icke o al più preparato teorico del cospirazionismo.

Sintetizzandolo per sommi capi, il discorso del dottor Rath si può riassumere così: la maggior parte delle malattie contemporanee, da quelle cardiache fino al cancro e all’AIDS, sono conseguenza di carenze vitaminiche nei milioni di cellule del nostro organismo, e sono dunque curabilissime con sostanze non brevettabili e costi limitati come dimostrano fiori di studi che risalgono addirittura agli anni Venti e Trenta.
Questi studi sono arcinoti alle case farmaceutiche mondiali («con le attuali conoscenze scientifiche nel campo della ricerca vitaminica e della medicina cellulare – assicura Rath – è possibile eliminare tre malattie su quattro nel mondo industrializzato»): case farmaceutiche che però, al fine di condurre il loro «business della malattia» le hanno deliberatamente ignorate e soppresse, promuovendo una ricerca medica non con l’obbiettivo di trovare le cure più efficaci, sicure ed economiche, bensì con quello di individuare i più grandi mercati della malattia e di ottenere in quelli i massimi guadagni.

Da qui, nelle tesi di Matthias Rath, il disegno criminoso e l’accusa di genocidio. «Gli accusati – si legge di fatti nella citazione di giudizio presentata dal Dr Rath Health Foundation – sono responsabili di aver deliberatamente provocato il perdurare e diffondersi delle malattie, causandone volontariamente di nuove ed espandendo l’uso di medicinali brevettati per una sola malattia al maggior numero di malattie possibili. Per realizzare questi obbiettivi, gli imputati hanno strategicamente progettato, implementato, condotto e organizzato un piano di frode commerciale su scala globale che per la sua vastità economica non ha precedenti nella storia umana».

Dr. Rath

Dr. Matthias Rath (foto da www4.dr-rath-foundation.org)

DISEGNO CRIMINOSO

«Ho iniziato a lavorare nel campo della ricerca convenzionale sulle cause della cardiopatie – racconta di sé Rath in una delle numerose auto-interviste tradotte dal suo sito web – A quel tempo si pensava che l’alto livello di colesterolo fosse il fattore scatenante degli infarti e degli ictus.
A causa dell’influenza dei produttori di farmaci per l’abbassamento del colesterolo, ai medici fu detto che gli alti livelli di colesterolo danneggiano le pareti dei vasi sanguigni, dapprima rendendole più spesse e infine bloccandole, causando attacchi cardiaci e ictus. Oggi sappiamo che questa era solo un’operazione di marketing dell’industria farmaceutica.
Se il colesterolo alto danneggiasse le pareti dei vasi sanguigni, questo avverrebbe in tutto il sistema circolatorio, che si bloccherebbe in tutto il corpo e non solo nel cuore o nel cervello. In altre parole subiremmo anche infarti al naso, alle orecchie, alle ginocchia, ai gomiti, alle dita e in tutti gli altri organi, cosa che chiaramente, non avviene.
Successivamente ho scoperto che le cardiopatie sono essenzialmente sconosciute nel mondo animale, mentre fra gli esseri umani sono una delle principali cause di decesso.

La scoperta successiva fu una conquista per la medicina naturale di tutto il mondo. Gli animali producono nel loro organismo la vitamina C, necessaria a produrre le molecole di collagene che rafforzano il nostro corpo e il sistema di vasi sanguigni. Quanto maggiore è la quantità di vitamina C, tanto più è presente il collagene; quanto più sono stabili le pareti dei vasi sanguigni, tanto meno si verificano gli infarti. Gli animali subiscono raramente attacchi cardiaci perché il loro organismo produce quantità sufficienti di vitamina C. Noi esseri umani non riusciamo a produrre neanche una molecola di questa vitamina e spesso non assumiamo sufficienti quantità di vitamine attraverso il cibo, esponendo il sistema vascolare a debolezza e allo sviluppo di depositi. Questi depositi si sviluppano principalmente in aree in cui i vasi sanguigni sono più esposti a stress meccanico, come le arterie coronariche. Queste fondamentali scoperte sono state confermate dai dati delle ricerche e dagli studi clinici, fugando ogni dubbio».

Non solo colesterolo, ictus e infarti. Nella lista delle malattie «deliberatamente diffuse» figurano anche tumori e Aids. «La scoperta delle cardiopatie è stata solo l’inizio – continua il dottor Rath – Una volta compreso che le vitamine, i minerali, alcuni amminoacidi e gli elementi in traccia sono necessari come “carburante” biologico per milioni di cellule del nostro corpo è diventato evidente che, se attraverso l’applicazione di queste scoperte potevano essere prevenute le malattie alle arterie coronariche e gli infarti, la stessa cosa poteva succedere anche con molte malattie di oggi.

Negli ultimi anni, il mio istituto di ricerca, in collaborazione con scienziati e dottori di tutto il mondo, ha verificato al di là di ogni dubbio che le seguenti malattie sono causate principalmente da carenze protratte di questi micronutrienti (vitamine, minerali, etc.). Con l’assunzione di una quantità ottimale di questi micronutrienti attraverso l’alimentazione o sotto la forma di integratori si possono ampiamente prevenire le seguenti condizioni: alta pressione sanguigna, insufficienza cardiaca, battito cardiaco irregolare, problemi circolatori di natura diabetica e altro». «Un’altra importante scoperta riguarda il modo naturale di impedire alle cellule tumorali di diffondersi nel corpo. Tali cellule, a prescindere dal tipo di cancro e dall’organo in cui esso ha inizio, si diffondono nello stesso modo. Usano delle cosiddette “forbici biologiche” (enzimi) che sono in grado di tagliare le molecole di tessuto (collagene) del nostro corpo. Quanto più il tipo di cancro è aggressivo, tanto più produce enzimi che distruggono il collagene. Questa eccessiva produzione può essere rallentata o interamente bloccata in modo naturale usando gli amminoacidi lisina e prolina, in combinazione con vitamina C e altri micronutrienti. La sola domanda che rimane è: perché queste informazioni non sono state diffuse immediatamente in tutto il mondo?».

Domanda platonica. Perché, come si sarà capito dall’assunto iniziale, la risposta è già pronta. «Il solo motivo per cui queste grandi scoperte mediche non sono state approfondite e applicate è che queste sostanze (i micronutrienti, ndr) non sono brevettabili e perciò hanno bassi margini di profitto. Inoltre, cosa più importante, ogni trattamento efficace di una malattia porta infine al suo sradicamento e all’eliminazione di un mercato di farmaci da molti miliardi di dollari», spiega Rath, nel documento fornito ai giudici olandesi nel quale espone e riassume quelle che sono a suo dire le prove del «disegno criminoso» perpetuato a livello mondiale da parte delle multinazionali del farmaco.

Accuse pesantissime.
Sentite qua, per esempio, come si esprime a proposito del «business-cancro»: «La vendita di prodotti farmaceutici per pazienti affetti da tumore è stata particolarmente fraudolenta e dolosa. Con il pretesto di curare il cancro utilizzando il termine di copertura “chemioterapia”, vengono somministrate al paziente sostanze tossiche che includono anche derivati di gas iprite. Il fatto che queste sostanze tossiche distruggano anche milioni di cellule sane è volutamente calcolato.

Sapendo ciò, sono state deliberatamente previste le seguenti conseguenze: primo, il cancro si sarebbe diffuso come epidemia globale, fornendo le basi economiche per un duraturo business multimiliardario su questa malattia; secondo, l’applicazione sistematica di agenti tossici in forma di chemioterapia causa la diffusione di nuove malattie nei pazienti affetti da tumore che ricevono quelle sostanze tossiche.
In conseguenza di questa strategia il mercato dei medicinali per il trattamento dei pericolosi effetti collaterali di questi agenti tossici, che sono causa di infezioni, infiammazioni, emorragie, blocco degli organi, etc. è ancora più vasto del mercato dei medicinali chemioterapici stessi. Pertanto, gli imputati hanno applicato il loro piano di frode organizzata anche ai danni di centinaia di milioni di pazienti neoplastici, con un solo e unico obbiettivo: rimpinguare il proprio portafoglio».

«L’80 PER CENTO DEI PRODOTTI FARMACEUTICI ATTUALMENTE SUL MERCATO NON È DI PROVATA EFFICACIA»

DALLA SARS A BUSH

«L’ottanta per cento dei prodotti farmaceutici attualmente sul mercato non è di provata efficacia», incalza il dottor Rath. Convinto che se una malattia viene prevenuta o debellata, semplicemente non rappresenta più mercato. Dunque meglio non debellarla affatto. O magari inventarsene di nuove come è avvenuto con il recente caso della polmonite atipica. «La Sars non è altro che una malattia virale che, come tutti i virus può essere contenuta e prevenuta con un adeguato apporto di ascorbato (vitamina C) e altre molecole naturali. Ma, come ho spiegato queste molecole non sono brevettabili e pertanto il loro uso non viene promosso. Ciò che viene promosso, invece, è la paura globale di una qualche misteriosa epidemia; paura che va ad esclusivo vantaggio del cartello, provocando una dipendenza psicologica dall’industria farmaceutica e diffondendo un clima in cui è possibile forzare un certo numero di leggi che conferiscano maggiori poteri al governo».

Ed eccoci al punto. Perché sul tavolo degli accusati di quella che Matthias Rath vorrebbe vedere come una nuova Norimberga («Il tribunale militare del 1947 stabilì che la seconda guerra mondiale non sarebbe stata possibile senza il cartello petrolchimico-farmaceutico della IG Farben: per questo, assieme ai gerarchi nazisti, vennero processati e condannati per crimini contro l’umanità anche alcuni dei suoi dirigenti») non siedono solo i padroni di «Big Pharma». «L’industria farmaceutica non si è sviluppata in modo naturale. È stata creata artificialmente da investitori (qui il riferimento storico di Rath è il gruppo Rockefeller all’inizio del Novecento, ndr) che per arricchirsi con le malattie hanno dovuto impedire la diffusione mondiale di cure naturali non brevettabili». Come? «Facendo pressione e acquistando l’opinione medica nel mondo. Fondando scuole mediche private come le università della cosiddetta “Ivy League”, da Harvard a Yale. Assumendo fin dagli anni sessanta il controllo di OMS e FAO. Combattendo con l’istituzione del “Codex Alimentarius” l’uso di micronutrienti con il pretesto di presunti effetti collaterali, assolutamente inesistenti».

Da qui le accuse ai maggiori gruppi finanziari mondiali. E, seguendo un filo che porta diretto fino alla Casa Bianca e Downing Street, quelle rivolte all’asse politico Bush-Blair. «Queste informazioni (sui micronutrienti e sui farmaci naturali, ndr) ormai si sono diffuse su scala mondiale. Questo ha rappresentato una tale minaccia per il multimiliardario gruppo di investimento che esso sta cercando di cementare la sua morsa globale sulla popolazione mondiale con l’aiuto di una task force legale, attraverso le leggi protezioniste e l’abbandono dei diritti civili. L’alibi per questa strategia è la “guerra al terrorismo”. Questa guerra non è una guerra reale. È stata strategicamente sviluppata e realizzata per creare uno stato di paura e intimidazione globale tale da permettere l’implementazione di misure legali drastiche non solo in America, ma in tutto il mondo. Per questo la prima a beneficiare della crisi attuale, la guerra in Iraq e la potenziale terza guerra mondiale è l’industria farmaceutica».

Un esempio per tutti? L’attuale ministro della guerra Donald Rumsfeld. «È stato alto dirigente e consulente di varie società multinazionali. Ha ricevuto diverse onorificenze per il servizio prestato a quell’industria, prima di essere nominato nell’amministrazione Bush. Di cui, non dimentichiamolo, l’industria chimico-farmaceutica è stata tra i maggiori finanziatori durante le campagne elettorali. Senza dubbio Rumsfeld sa anche che se la verità sul business della malattia venisse a galla, saranno tutti ritenuti responsabili per la morte di centinaia di milioni di persone. È questo il retroscena dell’attuale guerra. È per questo che cercano di conquistare l’intero pianeta». Fermiamoli dice Rath. Che sul futuro suo e del pianeta, aldilà della «denuncia impossibile» presentata a L’Aia (ma destinata comunque a far rumore) continua a mostrarsi più che ottimista. Un po’ meno lo saranno probabilmente i 18 giudici del Tribunale Penale Internazionale, il giorno che si troveranno per le mani il suo pesantissimo dossier di accuse. Anche ammesso che diano il via all’indagine: nel caso che George W. Bush non si presenti spontaneamente in aula, chi andrà a prenderlo a casa?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tthias.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1080
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mer nov 27, 2019 6:23 pm

Devo comunicare che facebook mi ha bloccato in seguito al post del dr Mathias Rath, quindi farò solo quello che mi è permesso.
Mi scuso per il contattempo, ma si vede che al SISTEMA certe cose non piacciono per nulla.
Ricordo a che vuole continuare a leggere le prossime pagine clicca sul secondo link e le trova regolarmente.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... premio.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Ringrazio ancora Fabio Vizzari per questo suo pensiero a me molto gradito.

Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici


Fabio Vizzari
25 novembre 2019 10:48

Solo due righe...

non per parlare di cloruro di magnesio o di alimenti essenziali ma per ringraziare con tutto il cuore il buon Franco che da anni dedica sempre e costantemente tantissimo del suo tempo per tenerci informati ed aggiornati su argomenti preziosi per la salute di tutti noi ed è sempre disponibilissimo a dare consigli e suggerimenti.

Un abbraccio fraterno ed un sincero "grazie di cuore!".
1Genre Franco
Commenti: 1
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

Genre Franco
Genre Franco Ciao Fabio Vizzari, hai scritto una verità della quale sono orgoglioso di fare, però è incostestabile il fatto che quello che faccio non è merito mio, ma degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che ingoio da ormai 27 anni passati. Quindi ti ringrazio di cuore per verlo scritto, che per me è una bellissima ricompensa. Non vi è denaro che la ripaghi. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 7 h

Pino Salinetti
Pino Salinetti Grandi Fabio e Franco??
3

Mi piace
· Rispondi · 9 h
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... premio.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1080
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » ven nov 29, 2019 11:38 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... grazie.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Ancora una volta Emma Grazioso mi ringrazia per il lavoro da me svolto incessantemente ogni giorno.

Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici
Da notifiche

Genre Franco si trova qui: bra 15 ottobre 2019 .
Amministratore · 18 h

Questo video non è fatto per vanto, ma per dimostrare il mio TOP di sempre ed in quanlsiasi momento. Devo far notare che la mia età è di quasi 80 anni ed ho subito 4 interventi ed una infezione da punto metallico dimwenticato dal chirurgo. Questi eventi dal 23 marzo 201 al 19 luglio 2017 di cui il terzo per togliermi un tumore al colon, i data 25 marzo 2017. Questo è il recupero senza usifruire dei alcuna cura medica ma ingoiando CIBO NATURALE e gli "ALIMENTI ESSENZIALI"..
ciaooo Franco
24Andrea Andulea, Giovanna Bonfrate e altri 22
Commenti: 9Condivisioni: 1
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

Gilda Crescente
Gilda Crescente Complimenti
2

Mi piace
· Rispondi · 17 h

Rao Concetta
Rao Concetta Complimenti
2

Mi piace
· Rispondi · 17 h

Vittorio Fuzzi
Vittorio Fuzzi Grande ????????Franco
2

Mi piace
· Rispondi · 16 h

Monica ManciniAttivo/a ora
Monica Mancini Grande Franco!!!
2

Mi piace
· Rispondi · 16 h

Luisa Casaluce
Luisa Casaluce Complimenti
1

Mi piace
· Rispondi · 15 h

Elena Tocchetto
Elena Tocchetto Complimenti Franco
2

Mi piace
· Rispondi · 15 h

Nelprofondo Dell'Anima
Nelprofondo Dell'Anima Grande Franco!!!
2

Mi piace
· Rispondi · 14 h

Moretti Cristina
Moretti Cristina Grande Franco ??
2

Mi piace
· Rispondi · 14 h

Emma Grazioso
Emma Grazioso Grande Genre Franco sei un grande mito... Ti ammiro molto per tutto quello che stai facendo per noi... Non ti stanchi mai di scrivere e di ripetere le cose per bene e trovare le notizie importanti per la nostra salute.... Ciao buona notte
1

Mi piace
· Rispondi · 26 novembre 2019 23:35
Genre Franco
Rispondi a Emma Grazioso...

Genre Franco
Genre Franco Ciao Emma Grazioso, ti ringrazio di cuore per la considerazione, ma, come sempre. il merito non è mio, ma degli"ALIMENTI ESSENZIALI" che mi danno quelle energie necessarie, sia mentali che fisiche, per poterlo fare. Buona giornata. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 1 min
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... grazie.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1080
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » dom dic 01, 2019 2:58 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... istudi.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Con questa pagina voglio dimostrare che chi gestisce la MEDICINA mondiale, oltre che non fare nulla per la VERA SALUTE UMANA, fà di tutto per causare le malattie e non curarle MAI, in quanto questo è l'unico modo per questi CERVELLONI di mantenersi quel "posto al sole" già detto.
Questo lo fà coprendo le scoperte di quei prodotti detti da loro "integratori" mentre noi li chiamiamo
"ALIMENTI ESSENZIALI".
In primis l'ACIDO ASCORBICO, ed ora l'ultima scoperta da parte mia: l'ACIDO ABSCISSICO, il quale come vedremo sotto PREVIENE E CURA IL DIABETE, oltre a chissà quali altre malattie.
Il DIABETE, la malattia trattata dall'articolo in oggetto.
Non è possibile, questi studi come TUTTI gli studi del GENERE UMANO non possono che essere FALSI. Lo dichiaro senza ombra di dubbio e senza temere smentite in quanto questi studi sono fatti su persone SCORBUTICHE, cioè fatti su persone CARENTI di un "ALIMENTO ESSENZIALE" denominato ACIDO ASCORBICO detto dalla medicina vitamina C.
Questo ACIDO ASCORBICO è AUTOPRODOTTO da TUTTI gli esseri viventi, sia animali che vegetali, quindi posso concludere che questo sia il segno di INDISPENSABILITA' che in caso contrario non avrebbe ragione di essere.
Mentre l'Homo Sapiens ha perso questa possibilità, quindi data la CARENZA CERTA, è impossibile sapere quanto sia la quantità necessaria a sopperire questa mancanza. A proposito di questa CARENZA di ACIDO ASCORBICO, i medici dicono: se vuoi ingoiare vitamina C devi ingoiare frutta e verdura, ma quanto ne forniscono questi vegetali?
E' certo che se questa quantità fosse sufficiente il GENERE UMANO vivrebbe in ottima salute come lo è per ogni essere vivente che questo ACIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCE, invece no, non è così.
Indiscutibile vero?
Detto questo, mi permetto di correggere quanto comunica l'articolo in oggetto riguardo al GLUTINE oggetto dell'articolo.
L'articolo riporta:
"Un consumo eccessivo di glutine nella primissima infanzia potrebbe predisporre il bambino a un maggiore rischio di ammalarsi di diabete di tipo 1. È quanto suggerisce un recente studio condotto dall’Università di Oslo e presentato al Congresso annuale dell’Associazione europea per lo studio del diabete (EASD), da poco conclusosi a Barcellona. Più nel dettaglio i ricercatori hanno rilevato che per ogni 10 grammi in più di glutine consumati al giorno all‘età di 18 mesi si ha un aumento del 46% del rischio di contrarre il diabete di tipo 1 in seguito. Non c’è, però, evidenza di rischi simili corsi dal bimbo nel caso in cui sia la madre a consumare molto glutine durante la gravidanza. Questa stessa associazione era invece emersa in un precedente studio danese. Il passo avanti compiuto dallo studio norvegese è di avere provato ad associare al rischio di diabete di tipo 1 – per la prima volta in contemporanea – sia il consumo di glutine della mamma incinta, sia quello del bimbo a 18 mesi."
Ho certezza che il diabete è una malattia disabilitante o mortale della quale abbiamo documentazione della sua esistenza fin dal 1500 a.c. come riporta la pagina:
"STORIA DEL DIABETE
1500 a.c.
La descrizione di persone con disturbi attribuibili al diabete (sete intensa e urina molto abbondante) viene messa su papiri ritrovati in anni recenti nella località egiziana di Ebers.
50 a.c.
Un famoso medico e chirurgo indiano di nome Susruta descrive casi di persone che urinavano molto e la cui urina attraeva le mosche ed era di sapore dolce. Si trattava certamente di diabetici.
150 d.c.
Areteo di Cappadocia, famosissimo medico, probabilmente fu il primo che usò il termine diabete che descrive in questo modo: Il diabete è una malattia terribile, non molto frequente nell’uomo, caratterizzata dalla liquefazione del corpo e delle membra nell’urina. Il malato non smette mai di urinare ed il flusso è continuo come quello di un acquedotto. La sopravvivenza è breve, sofferta e dolorosa, la sete irrefrenabile, il bere esagerato ma ancora sproporzionato alla grande abbondanza delle urine. Non è possibile arrestare il bere e l’urinare dei diabetici. Se smettono di bere per un momento, la bocca si asciuga e il corpo si secca; i visceri sembrano inariditi; i malati hanno nausea, non trovano pace, hanno una sete terribile e muoiono entro breve tempo. Si tratta della descrizione di casi di quello che oggi chiamiamo diabete tipo 1 che, in un’epoca in cui la terapia insulinica non era possibile, si presentava in maniera eclatante."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... storia.htm
Ma non solo essere CARENTE di ACIDO ASCORBICO, influisce sulle malattie dell'Homo Sapiens, ma anche la CARENZA di ACIDO ABSCISSICO, un ORMONE, abbondante nei VEGETALI, il quale anche gli ANIMALI se lo AUTOPRODUCONO.
La pagina recita:
"ACIDO ABSCISSICO un ormone vegetale prodotto anche negli esseri umani.
Trovo straordinaria la notizia che un ormone delle piante, viene prodotto anche da alcune cellule umane (ed animali). Questo ormone è l'ACIDO ABSCISSICO, molto noto dagli agronomi, un pò meno dai medici.
Le ricerche attuali dimostrano che l'ACIDO ABSCISSICO è un ORMONE prodotto sia nelle piante che negli animali.
Questo ORMONE nelle piante, provoca la cascata delle foglie e dei frutti. Inoltre serve ad addormentare i germogli durante l'inverno."
Che sia nel nostro corpo, quindi nel corpo delle specie ANIMALI, come è nel corpo delle specie VEFETALI lo riporta la stessa pagina che recita:
"ACIDO ABSCISSICO un ormone vegetale prodotto anche negli esseri umani."
ed ancora:
"E' STRAORDINARIO SAPERE CHE QUESTA SOSTANZA E' PRODOTTA ANCHE NEGLI ANIMALI, E PARE SVOLGERE ATTIVITA' DI REGOLAZIONE DELLA GLICEMIA E ANTITUMORALE."
Ma quello che conta è questa frase:
"E' curioso sapere che l'ACIDO ABSCISSICO è stato proposto nel 1976, come "farmaco per curare il cancro". A proporlo fu il medico ricercatrice Virginia Livingstone, nel suo brevetto 3.958.025 denominato compresse di ACIDO ABSCISSICO.
Secondo quanto afferma il brevetto (invenzione) CN 1748674A, l'ACIDO ABSCISSICO possiede le seguenti proprietà antitumorali:
1. Blocca la Gonadotropina Corionica Umana
2. Inibisce l'Angiogenesi
3. Blocca il ciclo cellulare in Fase S
4. Frena la divisione cellulare
5. E' presente anche nei linfociti, fibroblasti, cellule staminali, mesenchiamali, piastrine e nei monociti.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ormone.htm

Oltre a questo, a cosa serve questo "ALIMENTO ESSENZIALE" detto ACIDO ABSCISSICO?
Questa pagina che ritengo importantissima parlando anche del DIABETE recita
"Prof. Antonio De Flora, Emerito di Biochimica Università di Genova
"Il ruolo dell’ acido abscissico nei processi fisiologici e patologici umani"

L'Acido Abscissico (ABA) è un ormone vegetale di difesa da diversi tipi di stress, che recentemente è stato dimostrato essere anche un ormone umano. Nel regno animale, le cellule che producono e che rispondono all'ABA, sono di 3 tipi: i) cellule dell'immunità innata (granulociti, microglia, monociti e macrofagi), nelle quali ABA presenta funzioni di un'inedita citochina pro-infiammatoria; ii) cellule staminali mesenchimali ed emopoietiche, che vengono espanse dall'ABA in maniera autocrina e paracrina; iii) cellule responsabili del controllo dell'omeostasi glicemica, tra cui le cellule pancreatiche ß, in cui ABA induce sintesi e rilascio di insulina (sia glucoso-indipendente sia glucoso-stimolato), e cellule di muscolo scheletrico e adipociti, che rispondono all'ABA con aumentata captazione di glucoso dovuta a traslocazione del GLUT4 sulla plasma membrana. Questi effetti dell'ABA su diversi tipi di cellule ne suggeriscono potenziali ruoli patogenetici in numerose malattie, tra cui diabete (sia T1D sia T2D), sindrome metabolica, malattie infiammatorie e autoimmuni, arteriosclerosi.
I meccanismi dell'ABA nelle cellule bersaglio hanno inizio con il legame tra ABA e LANCL2, una proteina associata alla G protein Gi, che abbiamo identificato e caratterizzato come recettore dell'ABA nei mammiferi e nell'uomo. A questa interazione fa seguito una cascata di trasduzione del segnale ABA, con 1) produzione di AMP ciclico (cAMP) e attivazione della proteina cinasi A (PKA), 2) fosforilazione PKA-mediata dell'ADP-ribosil ciclasi (ADPRC) CD38, 3) conseguente stimolazione della conversione del NAD+ in ADP-riboso ciclico (cADPR), 4) aumento dei livelli di Ca2+ intracellulare ([Ca2+]i), 5) attivazione di funzioni cellula-specifiche e Ca2+-dipendenti.
Recentemente, l'ABA è stato proposto anche come molecola d'interesse nutraceutico, in particolare per la prevenzione e la terapia del diabete mellito (T1D e T2D/sindrome metabolica). In effetti, l'ABA risulta possedere una significativa attività ipoglicemizzante in vivo. Inoltre, stati di transitoria iperglicemia, come osservato nell'uomo dopo carico orale di glucoso (OGTT), innescano immediati aumenti dei livelli plasmatici di ABA ([ABA]p), oltre che di insulina, in linea con i dati sperimentali in vitro. La distinzione tra ABA quale nuovo ormone umano e ABA come nutraceutico richiede ulteriori studi tesi ad approfondire, in vitro e in vivo, le apparenti interazioni tra la percezione/trasduzione del segnale ABA ed altri sistemi cellulari. Tra queste l'Unfolded Protein Response (UPR) che consegue a stress di diversa natura del reticolo endoplasmatico (ER) e che è suggerita dalla recente evidenza di un legame diretto tra ABA e GRP78, una proteina multifunzionale coinvolta nell'avvio e nella regolazione/disregolazione dell'UPR.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iabete.htm

Però ciò che NON DEVE mancare all'individuo, per la AUTOGUARIGIONE, sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI", iniziando dall'ACIDO ASCORBICO, (ne parla anche l'articolo sotto), i quali sono indispensabili per coniugare questa parola.
"ALIMENTI ESSENZIALI"? e cosa sono?
http://digilander.libero.it/anna945/Imm ... omanca.htm
L'articolo sotto ci informa di una realtà oltre che deludente, anche sicuramente molto NOCIVA alla salute degli italiani.
E' poi da tenere presente che chi si permette di nuocere alla salute degli italiani è un governo non votato dal popolo, quindi senza responsabilità, ma fatto per la LORO convenienza.
Non è mia intenzione fare politica, poichè questo è ben lontano dalla mia competenza, ma ora devo sottoporre quale ruolo ha avuto questa politica nella nostra vita passata che influenza ancora negativamente anche quella futura col suo comportamento irresponsabile proprio perchè senza impegno verso alcun elettore.
L'Italia pare sia stata e continua a d esserlo, la CAVIA delle case farmaceutiche, quindi un terreno di forte guadagno di queste.
Di conseguenza, come è comprensibile, peccato che questo sia fatto sulla SOFFERENZA delle persone!!!
Sì, perchè essere CAVIE, vuol dire incorrere nelle controindicazioni del "principio attivo" CHIMICO, che sia inoculato o ingoiato..
Lo dimostra il fatto che gli extracomunitari che sbarcano ogni giorno sulle nostre spiagge, che si dice siano incivili dato che non sanno cosa sia la civiltà, senza i supermercati, senza medici, di conseguenza senza farmacie, ma sopratutto senza le malattie infantili, quindi senza VACCINI ecc., sbarcano con bambini sanissimi e donne incinte che poi sistemate, comprano altri figli senza problemi.
Questo dimostra che loro non prendono la pillola e non avendo fatto vaccini, i maschi non sono stati STERILIZZATI.
Chi sarà quel politico che ci ha VENDUTI alle case farmaceutiche ed ha permesso loro che ci usassero come CAVIE?
Non importa il loro nome, ma importa averlo capito.
Si dice che TUTTI I NODI VENGONO AL PETTINE.
E' di questi giorni che l'ISTAT ha comunicato per l'ennesima volta che le nascite della popolazione italiana è in forte calo!!!
L'autore IPOCRITAMENTE che scrive l'articolo (non sò se per INCOMPETENZA o per DISINFORMAZIONE).riporta:
"Il fenomeno della denatalità non sembra episodico, ma perdura da anni e presenta un trend negativo. Da più parti si intravede la causa principale nella crisi economica, a cui si aggiunge la difficoltà per i giovani di un lavoro stabile, la mancanza di strutture del welfare destinate al sostegno della maternità, l’insufficienza degli asili nido e soprattutto la difficoltà per le donne di conciliare il lavoro in casa con quello retribuito.
Secondo me invece la causa principale consiste in un fatto culturale. La sfiducia nel futuro e soprattutto nella comunità, intesa come famiglia, scuola, società ha favorito un ripiegamento su se stessi, che induce ad una visione individualistica dell’esistenza ed alla creazione di nuovi valori, quali l’affermazione professionale, anche da parte delle donne, la libertà e l’indipendenza, intesa non tanto come non volontà o incapacità di assumersi delle responsabilità, quanto come desiderio di non avere legami duraturi.
Il fenomeno nuovo dell’invecchiamento della popolazione comporta il grave rischio dell’invecchiamento della società, con un peggioramento economico e culturale, con la mancanza di ricambio generazionale, oltre alla perdita di identità e di valori di un popolo e di una civiltà, in quanto destinati a sparire. Esso inoltre può generare nel medio periodo tensioni fra le varie generazioni, causate innanzitutto da una sproporzione tra i pochi che pagano i contributi, rispetto ai più che ricevono la pensione."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ecchia.htm

16 ottobre 2019
Un consumo eccessivo di glutine nella primissima infanzia potrebbe predisporre il bambino a un maggiore rischio di ammalarsi di diabete di tipo 1. È quanto suggerisce un recente studio condotto dall’Università di Oslo e presentato al Congresso annuale dell’Associazione europea per lo studio del diabete (EASD), da poco conclusosi a Barcellona. Più nel dettaglio i ricercatori hanno rilevato che per ogni 10 grammi in più di glutine consumati al giorno all‘età di 18 mesi si ha un aumento del 46% del rischio di contrarre il diabete di tipo 1 in seguito. Non c’è, però, evidenza di rischi simili corsi dal bimbo nel caso in cui sia la madre a consumare molto glutine durante la gravidanza. Questa stessa associazione era invece emersa in un precedente studio danese. Il passo avanti compiuto dallo studio norvegese è di avere provato ad associare al rischio di diabete di tipo 1 – per la prima volta in contemporanea – sia il consumo di glutine della mamma incinta, sia quello del bimbo a 18 mesi.

OLTRE 86MILA BAMBINI ANALIZZATI
Per riuscirci i ricercatori hanno analizzato i dati di oltre 86.000 bambini nati tra il 1999 e il 2009 e tenuti sotto osservazione fino ad aprile 2018: grazie a questionari svolti a tempo debito (alla 22ma settimana di gravidanza e al 18mo mese di vita) gli scienziati hanno potuto tirare le somme anni dopo, per l’esattezza 12,3 anni in media. In questo arco di tempo 346 bambini si sono ammalati di diabete di tipo 1, ovvero lo 0,4% del campione, equivalente a un’incidenza di 32,6 malati ogni 100.000 bambini. La media di glutine consumato è stato di 13,6 grammi al giorno da parte delle mamme in gravidanza e di 8 grammi al giorno per i bimbi di 18 mesi. L’apporto di glutine materno a metà gravidanza non è stato associato allo sviluppo del diabete di tipo 1, mentre quello a un anno e mezzo di vita del bambino è stato considerato influente sul maggiore rischio di ammalarsi.

RINUNCIARE NO, RIDURRE SI’
Servirebbero dunque ulteriori approfondimenti sul tipo di legame tra consumo di glutine nella prima infanzia e rischio di contrarre malattie una volta cresciuti, che potrebbero portare a rivedere le linee guida prevalenti sull’alimentazione dei più piccoli. Del resto, già ora vi sono numerose evidenze di come il consumo di glutine incida sulla composizione e il funzionamento del microbiota (la popolazione di miliardi di batteri ‘buoni’ intestinali) e inneschi infiammazione nell’intestino, favorendo una dis-regolazione del sistema immunitario. Ma non è ancora chiaro in che modo ciò avvenga. Probabilmente il glutine potrebbe diventare dannoso combinato con altri fattori ambientali come lo stress e le infezioni virali, nei bambini geneticamente predisposti. Ecco perché, senza premature proscrizioni di intere categorie di cibi, si dovrebbe prestare maggiore attenzione a quantità e qualità del glutine consumato: nel caso dello studio norvegese, ad esempio, le principali fonti di glutine registrate sono state pane e cereali in scatola. Se, infatti, non ci sono ancora i presupposti scientifici per imporre la rinuncia al glutine in gravidanza o nella primissima infanzia esistono, comunque, sufficienti argomenti per provare a ridurlo ruotando i cereali nell’arco della settimana, scelta al momento da preferirsi rispetto alla sua totale eliminazione o consumo indiscriminato.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... istudi.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Rispondi