ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

genfranco
Messaggi: 1028
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » gio lug 04, 2019 3:07 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azioni.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Dall'articolo in oggetto cito la parte che recita:
"Controindicazioni
Il silicio organico è considerato altamente sicuro per anziani, bambini e donne in gravidanza e allattamento. Si consiglia di assumerlo ad almeno un’ora circa di distanza dai farmaci per garantirne la migliore assimilazione ed evitare eventuali interferenze.
Modo d’uso
Il silicio organico è disponibile in due forme: liquido per uso interno e gel per uso esterno.
Liquido. È opportuno, prima di ingerire il liquido, tenerlo in bocca per circa un minuto per favorirne l’assorbimento, e assumerlo a stomaco vuoto (o almeno 20 minuti prima o un’ora e mezza dopo i pasti). La posologia consigliata è di 15 ml due volte al giorno. A partire dalla seconda settimana di assunzione è possibile incrementare la posologia sino a 60-80 ml totali giornalieri (suddivise in due-tre assunzioni giornaliere), in funzione della problematica da trattare. Poiché il Silicio G5 Siliplant non contiene conservanti chimici, essendo costituito completamente da ingredienti naturali e biologici, una volta aperta la bottiglia, si conserva per un mese senza la necessità di metterla in frigorifero (custodendolo in frigo la confezione dura sei mesi). Consumando il silicio nella dose standard giornaliera di 30 ml, la bottiglia ha la durata di 33 giorni. Può essere applicato anche per uso esterno. Per rafforzare i capelli spruzzare il G5 liquido su tutta la testa e massaggiare il cuoio capelluto: lasciare asciugare senza risciacquo. D’estate spruzzare il G5 liquido su tutto il corpo è rinfrescante e molto idratante.
Gel. Applicare direttamente sulla zona da trattare, che sia un dolore articolare o un problema della cute. Ideale anche per gli sportivi. Stimola la formazione del tessuto connettivo; eccellente penetrazione e rapidità d’azione. Spalmare 3-4 volte al giorno (di piú se e necessario) uno strato sottile di gel sulla pelle, poi aspettare 5 minuti circa senza più toccare e in seguito massaggiare leggermente finché il rimanente gel sia penetrato completamente. Per una maggior efficacia è possibile applicare una quantità più grande di gel direttamente sulla zona interessata avvolta con una pellicola da cucina. In questa maniera si evita che il prodotto si secchi e se ne prolunga l’efficacia, anche per ore."
che conferma la innoquità del SILICIO ORGANICO come gli altri articoli già postati.

La pagina recita:
"SAI COSA E' IL SILICIO ORGANICO? COME MAI NON E' CONOSCIUTO?
Per caso, in questi giorni, febbraio 2019, cercando cure per la PSORIASI, della quale soffre un nostra cara amica, ho aperto un file *.PDF che racconta del SILICIO ORGANICO.
Dopo aver letto la prima parte, da inesperto, la prima cosa che mi è venuta da fare è di controllare che questo SILICIO fosse nella RGR, (Razione Giornaliera Raccomandata) per sincerarmi che questo SILICIO è un "ALIMENTO ESSENZIALE" e non una solita PUBBLICITA' SPAZZATURA.
Con mia grande sorpresa è nella lista, ed è proprio l'ultimo:
Il SILICIO con valore massimo NON DEFINITO
Strano, molto strano. Ma che importanza potrà avere per la VERA SALUTE di TUTTI gli esseri viventi in quanto sia gli animali che i vegetali sono FRATELLI, dato che nel sangue degli animali scorrono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI", che scorrono anche nelle LINFA dei vegetali?.
A questo punto una domanda: QUANTE INFORMAZIONI NASCONDE IL SISTEMA PER TENERCI MALATI E SCHIAVI?
Lo vediamo insieme?
Prima di procedere ho definito chiaramente che questo SILICIO è uno degli "ALIMENTI ESSENZIALI" nel quale SONO STATO GENERATO, quindi è come tutti loro SCRITTO A LETTERE DI FUOCO NEL MIO DNA.
A conferma il file del Ministero della Salute della RGR (Razione Giornaliera Raccomandata", che elenca, senza ombra di dubbio, TUTTI questi "ALIMENTI ESSENZIALI" che denomina INTEGRATORI, ma dato che personalmente non me la sento di dire di essere stato GENERATO negli INTEGRATORI, mi sono permesso di dare loro una denominazione che ritengo più consona alla mie esistenza al mondo, "ALIMENTI ESSENZIALI".
Questa tabella riporta tra gli altri, stabilendo dei valori massimi giornalieri ammessi nelle confezioni proposte dalle ditte o industrie farmaceutiche che le propongono sul mercato:
vitamina A mcg 1200
vitamina D mcg 25
vitamina E mg 36
vitamina K mcg 105
vitamina C mg 1000
tiamina (vitamina B1) mg 25
...............
potassio non definito
CLORO non definito
calcio mg 1200
fosforo mg 1200
magnesio mg 450
..............
FLUORO mg 4
selenio mcg 83
...............
BORO mg 1.5
sodio non definito
SILICIO NON DEFINITO
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagi ... 5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azioni.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1028
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » sab lug 06, 2019 10:25 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... scrive.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

https://www.facebook.com/genre.franco/v ... 659290414/

http://acidoascorbico.altervista.org/…/ ... ilminimiei

Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:...Continua a leggere
Genre Franco si trova qui: il 23 giugno 2019 a Bra Cn.
23 giugno alle ore 14:30

Ci ho provato e mi è venuto ad a 79 anni compiuti oggi, quindi negli 80 (ottanta) anni.

ciaooo Franco
41Lidia Carmen Esposito, Andrea Andulea e altri 39
Commenti: 17Condivisioni: 1
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti
Visualizza altri 15 commenti

Josephine Donzello
Josephine Donzello Bravo
1

Mi piace
· Rispondi · 1 g

Maria Grazia Spinelli
Maria Grazia Spinelli Complimentissimi!!! ???????? Ci siamo sentiti tempo fa telefonicamente, ma tra un impegno e l'altro non sono più riuscita a chiamarti, però in questo frattempo leggo tutti gli articoli che posti e sappi che le chiacchierate con te le trovo molto utili e costruttive per cui di sicuro ci sentiremo. Buona giornata e a presto ??

Mi piace
· Rispondi · 26 giugno 2019 9:55

Genre Franco
Scrivi una risposta...

Genre Franco
Genre Franco Ciao Maria Grazia Spinelli, ti ringrazio per la considerazione e leggo con piacere il tuo giudizio sul discorso della telefonata che propongo a tutte le persone che amano sapere delle verità inconfutabili per la loro VERA SALUTE. Ora resto in attesa di un tuo contatto per continuare quella chiacchierata. Non mi si disturba mai. Grazie ancora. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 1 min
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... scrive.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1028
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » lun lug 08, 2019 10:25 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... grazie.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Con orgoglio riporto quanto scrive Fabrizio Giorgi sul mio comportamento riguardo alle informazioni che elargisco a chiunque le voglia conoscere. Senza riserve, ma sopratutto SENZA COSTO. Basta chiamare il 3779649029. Non mi si disturba mai.

Da notifiche

Fabrizio Giorgi
20 giugno 2019 22:06
Grazie Grazie GRAZIE FRANCO per l'immane IMPEGNO E RICERCA che stai da Anni facendo e FAI TUTTORA per questo bellissimo gruppo, per il merito straordinario che dai ai "tuoi" gioielli che sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che tutti gli esseri umani dovrebbero INGOIARE fin dall'età adolescenziale. SEI UN GRANDE UOMO DI GRANDE CULTURA che IMPEGNA il 90% del Tuo prezioso tempo CHE DEDICHI A NOI.... Sei Una NOTEVOLE FONTE DI CONOSCENZA in ambito SALUTISTICO e dobbiamo RINGRAZIARE GLI ALIMENTI ESSENZIALI CHE TI MANTENGONO in Eccellente forma fisica.... Grazie grazie grazie

Mi piace
Commenti: 1

Condividi
Commenti

Genre Franco Ciao Fabrizio Giorgi, cosa ti devo dire? Un GRAZIE a te e tutti voi per la fiducia, poichè il merito non è mio, ma degli "£ALIMENTI ESSENZIALI". Dato che stanno nel nostro corpo DA SWEMPRE, possono essere solo loro i protagonisti della nostra VERA SALUTE. Poterlo portare a conoscenza per me è un onore. ciaooo Franco

Mi piace

· Rispondi · 5 g

Fabrizio Giorgi
Fabrizio Giorgi
2

Mi piace
· Rispondi · 5 g

Mario Bellatreccia
Mario Bellatreccia Grande Franco
2

Mi piace
· Rispondi · 4 g
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... grazie.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1028
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mer lug 10, 2019 7:36 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ineale.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Il titolo dell'articolo in oggetto dice:
"PINEALE E MELATONINA: LA CHIAVE PERDUTA"
e non posso che dedurre senza ombra di dubbio che il denunciato calo della AUTOPRODUZIONE di questa MELATONINA, un "ALIMENTO ESSENZIALE" in qunto un ORMONE come lè un ORMONE la vitamina D.
L'articolo riporta:
"LA MELATONINA CON GLI ANNI E’ SEMPRE MENO"
e ne riporta un disegno:

e scrive: "È durante l’infanzia che la produzione di Melatonina raggiunge il picco massimo con circa 125 picogrammi al giorno. In seguito la produzione di Melatonina comincia a calare lentamente: intorno ai 45 anni si verifica un ulteriore crollo e intorno ai 60 anni il livello di Melatonina presente nel corpo di una persona è circa la metà di quello di un giovane di 20 anni. La causa è la calcificazione e atrofizzazione della ghiandola pineale che causa l’invecchiamento. Secondo alcuni autori si potrebbe vivere centinaia di anni in salute se si riuscisse ad invertire questo meccanismo."

Però sono certo che questa AUTOPRODUZIONE di MELATONINA è in TUTTE le specie animali al mondo con la variazione in alcune specie secondo la loro EVOLUZIONE come per esempio il gufo che il suo corpo si comporta esattamente il contrario.
Devo fare presente però che TUTTE le specie animali si AUTOPRODUCONO l'ACIDO ASCORBICO, il conduttore onnipresente in ogni processo che avviene o deve avvenire nel corpo di ogni individuo animale.
La dimostrazione pratica è che la base della cellula è la pompa SODIO-POTASSIO che è in effetti di 4 "ALIMENTI ESSENZIALI", naturalmente SODIO, POTASSIO, MAGNESIO e CALCIO.
La pagina recita:
"Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio. Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio. L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità - un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio - un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione. Essendo gli alimenti la fonte di approvvigionamento degli elementi necessari a produrre gli ascorbati, ed essendo i cibi odierni più poveri ed adulterati ed inquinati, essi stessi sono causa o concausa di tante patologie." http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nzione.htm

E' la dimostrazione pratica che la SALIFICAZIONE dell'ACIDO ASCORBICO è importantissima per questi e moltissimi altri processi.
Quindi sono anche certo che:
"La causa è la calcificazione e atrofizzazione della ghiandola pineale che causa l’invecchiamento. Secondo alcuni autori si potrebbe vivere centinaia di anni in salute se si riuscisse ad invertire questo meccanismo."
è la CARENZA di ACIDO ASCORBICO.
la riprova ci viene dal fatto che non tutte le persone verso i 45 anni soffrono di insonnia e neppure tutte le persone verso i 60 anni hanno quel crollo di AUTOPRODUZIONE di MELATONIA come descritto dall'articolo in quanto le persone non hanno la stessa CARENZA di ACIDO ASCORBICO.
Sono anche certo che nessun altro individuo animale ha questo problema, in quanto hanno la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO e non vanno dal loro simile per farsi curare gli eventuali problemi di salute, quindi si AUTOGUARISCONO, che in caso contrario la estinzione della specie.
L'articolo descrive ancora:
"COME FUNZIONA LA MELATONINA
Per questo motivo la melatonina ha un picco nelle ore notturne e valori molto più bassi durante il giorno. Se dormiamo nelle ore in cui il livello di melatonina è basso non avremo un sonno riposante, quindi stare a letto tutto il giorno non ha nessun beneficio, anzi! Se non si prende abbastanza luce durante il giorno, non ci sarà una produzione sufficiente di melatonina durante la notte, perché è grazie alla luce solare che viene effettuata la conversione da triptofano a serotonina. La serotonina viene poi usata dalla ghiandola pineale per produrre la melatonina."

Questo grafico riporta quanto può essere stato rilevato su un individuo con ACIDO ASCORBICO sotto il fabbisogno e non proprio CARENTE, ma rende ugualmente l'idea del funzionamento della ghiandola pineale.
Dato che con Franca non abbiamo problemi di sonno, posso testimoniare che nonostante la mia età di 80 anni, in quanto nato nel 1940, che dal 1192 ingoio costantemente ogni giorno questo ACIDO ASCORBICO, ritengo che questo influisca in modo positivo su questa mia ghiandola pineale. Franca pur avendo iniziato solo nel 2012, ha gli stessi miei benefici.

Wikipedia riporta:
"Melatonina
La melatonina (chimicamente N-acetil-5-metossitriptammina) è un ormone prodotto dalla ghiandola pineale (o epifisi), ghiandola posta alla base del cervello. Agisce sull'ipotalamo e ha la funzione di regolare il ciclo sonno-veglia. Oltre che negli esseri umani, essa è prodotta anche da animali, piante (fitomelatonina) e microorganismi[1][2].
https://it.wikipedia.org/wiki/Melatonina
Lo scandalo della melatonina: “vi spiego come è stata approvata una grande truffa ai danni della comunità e dei malati di tumore”. Ed è ancora più scandaloso che non se ne parli !!
Posted on settembre 28, 2014
Faccio notare la scritta:
"Mariano Bizzari è d’accordo in proposito con la posizione di Di Bella -padre e figlio – e di Paolo Lissoni, “non si cura un tumore senza melatonina“
La melatonina
Mariano Bizzari è uno di quegli oncologi che, nella sfortuna di avere un cancro, è una fortuna incontrare. Responsabile del Systems Biology group del dipartimento di Medicina Sperimentale della Sapienza di Roma, autore di svariati studi sulle proprietà antitumorali della melatonina ( d’accordo in proposito con la posizione di Di Bella -padre e figlio – e di Paolo Lissoni, “non si cura un tumore senza melatonina“), non vede solo le quattro mura del suo laboratorio, ma anche i malati. Per questo indirizza le scelte dei colleghi del Policlinico I: “Diamo sempre melatonina ad alte dosi ai pazienti, insieme a radio e chemioterapie. È una molecola dalle molteplici proprietà, la definiamopleiotrofica perchè agisce in base alle esigenze dell’organismo”.
Bizzarri ha pubblicato svariati lavori sulle proprietà antitumorali della melatonina. Qui evidenzia l’effetto killer sui tumori di seno, prostata, colon, sarcomi, melanomi e del sangue. Cliccate.
Ci siamo rivolti a lui e al professor Giulio Bellipanni, chirurgo a Roma e studioso della ghiandola pineale, sia per avere conferma delle capacità di contrastare il cancro che ha questa molecola ( cosa che non viene riconosciuta nè dai medici di base, nè dagli oncologi), che per capire COME MAI, dall’inizio dell’anno, PER ACQUISTARE 2mg di MELATONINA serve la ricetta medica, mentre per comprare 1000 mg di paracetamolo non occorre alcuna ricetta.
IN PRATICA E STATA BREVETTATA da un’azienda Big Pharma UNA SOSTANZA NATURALE, cosa che non dovrebbe essere permessa.
Il brevetto delle pasticche da 2mg è stato rilasciato in Inghilterra. Potevano tenerselo gli inglesi, assieme alla loro guida a sinistra, ma l’interesse della Big Pharma è quello di procacciarsi clienti guadagnando il più possibile. Così il prezzo, da un mese all’altro, è cresciuto di 10 volte. “Se fino a gennaio, per una confezione di melatonina con pastiglie da 3 mg, spendevo 7 euro, oggi ne verso 70 in cambio di compresse da 2 mg” calcola Giulio Bellipanni. Ma quel che è grave è che “dopo la registrazione europea, l’Italia ha recepito il nuovo farmaco brevettato senza interrogarsi sugli studi di farmacocinetica -probabilmente assenti – e ha dato indicazioni sul limite di melatonina da inserire negli integratori, non più di un milligrammo”.
Cosa sono gli studi di farmacocinetica? Ce lo spiega Bizzarri.
“Due milligrammi è una dose ridicola, da acqua fresca. Una presa in giro legalizzata, una frode scientifica. Gli studi di farmacocinetica stabiliscono gli effetti di una tal quantità nel sangue. I valori fisiologici di melatonina in un uomo che pesa 70 chili, sono 8 mg. Cosa producono 2mg di melatonina?”
Abbiamo chiesto da mesi di poter parlare col ministro o con il responsabile che ha accolto la pasticca new entry a prezzo rincarato. Mai nessuna risposta. Non vogliamo credere che ministero, ISS e Aifa non abbiamo valutato gli studi e abbiano accolto il Circadin solo per favorire un’azienda, quindi restiamo in attesa di repliche.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tonina.htm

La scienza lo conferma ma tutte le tradizioni antiche lo sanno da millenni: al tramonto il cervello comincia a produrre la melatonina, vero e proprio ‘ormone del riposo’ che segnala al corpo di mettersi nella modalità di risparmio energetico.

La ghiandola pineale, che contiene cellule pigmentate simili a quelle che si trovano nella retina (infatti è chiamata ‘terzo occhio’), è sensibile alla luce e reagisce all’alternanza periodica di luce e di buio, producendo o inibendo la sua secrezione di melatonina.

COME FUNZIONA LA MELATONINA

Per questo motivo la melatonina ha un picco nelle ore notturne e valori molto più bassi durante il giorno. Se dormiamo nelle ore in cui il livello di melatonina è basso non avremo un sonno riposante, quindi stare a letto tutto il giorno non ha nessun beneficio, anzi! Se non si prende abbastanza luce durante il giorno, non ci sarà una produzione sufficiente di melatonina durante la notte, perché è grazie alla luce solare che viene effettuata la conversione da triptofano a serotonina. La serotonina viene poi usata dalla ghiandola pineale per produrre la melatonina.

melatonina-ritmo-circadiano

DOPO 20 MINUTI SUL CUSCINO SI DORME
Mgid
Dopo 5 ore di studio parla l'inglese come un madrelingua
Come superare il dolore alle articolazioni? È molto semplice!
Questo ripristinerà le articolazioni in 7 giorni
Ti senti male? È colpa delle tossine. Puoi liberartene

Così il nostro corpo si prepara al sonno, che arriva circa 15 o 20 minuti da quando mettiamo la testa sul cuscino. In una prima fase di dormiveglia, infatti, si perde il contatto con la razionalità, le percezioni sono distorte e il cervello fa associazioni bizzarre.
Quando finalmente ci addormentiamo, la temperatura corporea si abbassa ancora, così come la frequenza cardiaca e la pressione, l’attività degli enzimi si riduce, il metabolismo rallenta per mettere a riposo l’organismo.

IL SONNO DISINTOSSICA E RIPULISCE IL CERVELLO

Ma questo non significa che tutto sia immobile, anzi: un recente studio pubblicato su Science dimostra che proprio di notte è dieci volte più efficiente il sistema linfatico, che smaltisce i rifiuti metabolici del cervello, ripulendolo dalle tossine accumulate di giorno. Alcune cellule cerebrali, probabilmente quelle gliali che servono a mantenere vitali i neuroni, si rimpiccioliscono durante il sonno: lo spazio fra queste cellule aumenta del 60% e ciò consente l’ingresso di una maggiore quantità di fluidi, che aiutano a drenare sostanze tossiche e scorie.

IL RIPOSO SCANDITO IN CICLI DI 60-90 MINUTI

Il nostro riposo è scandito da cicli di circa 60-90 minuti in cui si alternano tre fasi: nelle prime due il sonno è man mano più profondo, la terza è la fase REM in cui si sogna, e ogni notte il ciclo si ripete per circa 4-5 volte. All’inizio infatti le fasi di sonno profondo sono molto più lunghe, perché ci consentono di recuperare energie, mentre alla fine la fase REM è più lunga e può arrivare verso le 6 a durare anche 50 minuti. Per questo dormire oltre 6-7 ore non è riposante in quanto è quasi tutta attività REM.
Si è anche appurato che le aree cerebrali usate maggiormente durante il giorno si addormentano prima e più profondamente, proprio perché devono recuperare molto.

LA MELATONINA CON GLI ANNI E’ SEMPRE MENO

È durante l’infanzia che la produzione di Melatonina raggiunge il picco massimo con circa 125 picogrammi al giorno. In seguito la produzione di Melatonina comincia a calare lentamente: intorno ai 45 anni si verifica un ulteriore crollo e intorno ai 60 anni il livello di Melatonina presente nel corpo di una persona è circa la metà di quello di un giovane di 20 anni. La causa è la calcificazione e atrofizzazione della ghiandola pineale che causa l’invecchiamento. Secondo alcuni autori si potrebbe vivere centiania di anni in salute se si riuscisse ad invertire questo meccanismo.

LA PINEALE DETERMINA IL RITMO DELLA VITA

“Essa regola il ritmo della vita stessa, e ciò appare nel modo più chiaro nel regno animale, dove esso non viene interrotto da alcun meccanismo artificiale. In primavera, la pineale riaccende le pulsioni sessuali, segnalando agli animali che è la stagione dell’accoppiamento.
Quando l’estate cede il passo all’autunno, la pineale segnala agli uccelli che è tempo di migrare.
La ghiandola pineale funziona anche come una sorta di bussola fisiologica, mantenendo gli uccelli sulla giusta rotta mentre sorvolano il pianeta.
Quando l’inverno si avvicina e le ore di luce giornaliera diminuiscono, la pineale avverte gli animali che è tempo di cercare un riparo e di entrare in letargo.” Dottor Walter Pierpaoli – Tratto dal libro La Chiave della Vita; Con la Melatonina l’inversione dell’invecchiamento nella Ghiandola Pineale

MANTENERE LA PINEALE SANA PER UN VITA LUNGA E PIACEVOLE

Una soluzione per mantenere la pineale il più possibile sana ed attiva è stare e vivere nella natura e rispettare i suoi cicli. Limitare l’uso degli schermi di computer e smartphone (che inibiscono la pineale), aumentare l’esposizione al sole il più possibile, svegliarsi al mattino con la luce e andare a dormire con il buio. Non consumare prodotti con fluoruro di sodio (dentifrici, chewing gum, acqua, tè verde). Alcuni integratori di MSM e Spirulina sono usati per stimolare positivamente la ghiandola pineale.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ineale.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1028
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » ven lug 12, 2019 4:07 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... itempo.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Ad occhio nudo, pare che le industrie, con gli investimenti nelle RICERCHE, si diano da fare a trovare un qualcosa che serve al beneficio dell'umanità.
Purtroppo però, dopo anni, scopriamo giorno dopo giorno, che queste RICERCHE servono solo al al loro beneficio in guadagni. Siano esse alimentari che quelle per i servizi.
Ormai abbiamo capito senza ombra di dubbio che conta SOLO IL PIL.
Per le industrie alimentari, con l'aggiunta dei loro PRODOTTI CHIMICI VELENOSI riescono ad allungare la conservazione dei loro prodotti, unico scopo per poterli commerciare, mentre le industrie dei servizi, non avendo il problema della conservazione, si dedicano alla presentazione del prodotto usando anche quì PRODOTTI CHIMICI VELENOSI.
Ultimamente già ci siamo dedicati ad un sapone intimo chiamato chilly, dimostrando la pericolosità per la salute umana, ora invece ci dedichiamo ad un fazzoletto, che a prima vista pare innocuo, ma che purtroppo pare soltanto.
Sono entrambi prodotti da ditte molto conosciute e quindi sono molto pubblicizzati, ma come vedremo sono di una pericolosità estrema.
Ognuno però, avuta la informazione dei PRODOTTI CHIMICI VELENOSI usati allo scopo, si comporti come crede più opportuno.

La pagina recita:
"Sentita la pubblicità SPAZZATURA delle varie tv, avendo la informazione certa che sia le industrie alimentari che le industrie della pulizia della casa e della persona inseriscono nei loro prodotti, PRODOTTI CHIMICI VELENOSI pur di fare quattrini, ecco che avendo trovato l'articolo che informa sulla pericolosità di questi PRODOTTI CHIMICI VELENOSI aggiunti, ecco che mi permetto di sottoporlo alla vostra attenzione afficnhè sappiate comportarvi in merito.
L'articolo elenca i componenti che compongono questo sapone intimo chilly, molto conosciuto e pubblicizzato, tra i quali ingredienti il più pericoloso, ma non il solo cancerogeno:
la pagina recita:
"TRICLOSAN (conservante)
E’ stato registrato come pesticida, assegnandogli un alto indice di rischio per la salute umana e l’ambiente. La sua struttura molecolare e la formula chimica sono simili a quelle di una delle sostanze più tossiche esistenti: la diossina. Il triclosan appartiene ad una classe di sostanze chimiche sospettate di provocare il cancro. Esternamente può provocare irritazioni alla pelle. Internamente, può portare a sudori freddi, collasso circolatorio, convulsioni, coma e morte. Se accumulato nei grassi corporei fino a livelli tossici, danneggia il fegato e i polmoni, può causare paralisi, sterilità, soppressione delle funzioni immunitarie, emorragie al cervello, diminuzione della fertilità e funzioni sessuali, problemi cardiaci e coma. Usare il triclosan giornalmente dai prodotti per la casa fino a saponette per bambini e dentifrici, può essere quanto meno imprudente."

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1028
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » dom lug 14, 2019 10:13 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rciali.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Chiedo scusa se mi permetto, ma venuto in possesso di un post del gruppo in oggetto, vorrei chiarire senza ombra di dubbio che questo post non ha altro scopo che UN FINE COMMERCIALE.
A mio favore mi permetto di riportare quanto scrive il professor Pierre Delbet, lo scopritore del CLORURO DI MAGNESIO nel 1915, durante la prima guerra mondiale, durante la quale ha guarito molti militari con ferite, che senza l'uso di questo CLORURO DI MAGNESIO, sarebbero morti senza scampo.
Il libro recita:
"Pierre Delbert: una scoperta audace.
Dobbiamo al professor Pierre Delbert la scoperta delle straordinarie virtù curative e preventive del CLORURO DI MAGNESIO. Bisogna sottolineare che qui non si tratta affatto di semplici ipotesi di lavoro, cogitazioni fumose senza altro fondamento che cercare di far colpo: certo che no! I risultati ottenuti con la terapia magnesiaca del professor Pierre Delbert poggiano su fatti scientifici basati su un'osservazione meticolosa.
Nato nel 1861, il professor Pierre Delbert per più di trent'anni di carriera fu quello che si definisce un "BARONE". La sua carriera in ambito medico fu esemplare: intermista in ospedale, primario responsabile della formazione degli altri medici in clinica, docente ordinario universitario, poi chirurgo in ospedale, premiato a più riprese dalla facoltà di Medicina e dalla Accademia di Medicina di Parigi di cui divenne membro, autore di importanti testi che furono capisaldi autorevoli di rifinimento. Morì nel 1957 a 96 anni compiuti. Tutto ciò indica che quest'illustre medico non aveva nulla del ciarlatano, ma le idee nuove sono accolte molto raramente come meriterebbero, sopratutto in ambito medico.

pagina 9/51------il caso aiuta e ci dà entusiasmo nel nostro lavoro
Il caso spesso aiuta a sistemare le cose nel modo opportuno, come accadde all'improvviso nelle circostanze che egli descrive in questi termini: "Ricordo con precisione come una delle date importanti della mia vita, il giorno, il momento in cui per la prima volta lo somministrai per bocca". Nel suo reparto all'ospedale Necher c'era un ferito grave che rifiutava le iniezioni. Così suggerì di somministrargli la soluzione per via orale. La sorvegliante e le due infermiere presenti sorrisero:
"perchè ridete?" domanda loro.
"Lo prendiamo tutte", risponde Madame Boivin, la sorvegliante.
"E perchè?"
"Ci dà entusiasmo nel nostro lavoro!".
"Ma che cosa vi ha dato l'idea di prenderlo?"
"Abbiamo notato che i malati ai quali veniva iniettato provavano una sorta di benessere. Allora abbiamo provato a berlo e ci ha prodotto lo stesso effetto!".
E' dovuta a questo caso fortuito l'estensione del metodo citofilattico.
Egli si mette a somministrarlo a tutti i feriti del proprio reparto. Ne assunse anch'egli e lo dà a tutto il suo entourage sia familiare sia professionale. Sono tutti unanimamente entusiasti della sensazione di euforia, di energia, di resistenza alla fatica che provavano prendendo quello che tutti chiamavano "la loro droga". La notizia si sparge in un lampo, e gli procura una ricca messe di fatti che non si aspettava e che gli ispirano nuove ricerche.
"Tutto ciò mi portò a studiare l'azione dei sali di magnesio sulla narcosi cloroformica, sulle avitaminosi, sull'anafilassi, sulla secrezione, sull'eliminazione e sulle proprietà della bile, sull'acidificazione dell'urina", così importante nel cancro."
Mentre sulle forme di MAGNESIO scrive:
"pagina 11/51------differenza del cloruro alle altre forme (carbonati)
Delbert aveva già sperimentato l'assunzione di dolomia per questo tipo di problema. ma senza ottenere risultati (la dolomia è un carbonato doppio di magnesio e calcio). La prosecuzione delle ricerche provò che l'azione del CLORURO DI MAGNESIO o delle DELBIASE era dovuta probabilmente non allo ione magnesio, ma alla molecola salina (il CLORURO). Esiste una grande differenza tra il carbonato e i sali alogenati! Egli potè constatare anche che, mentre i carbonati accelerano l'evoluzione di tumori neoplastici o delle lesioni precancerose, il CLORURO DI MAGNESIO, come la DELBIASE, ne arresta lo sviluppo e spesso li fa persino regredire.
I suoi numerosi esperimenti (ahime, sugli animali) prendendo quindi di mira la prevenzione e l'evoluzione di tumori innestati. I risultati, nettamente favorevoli, provano che è possibile rallentare l'evoluzione dei tumori saturando l'organismo di questi sali alogeni di magnesio, La loro azione sulla cellula neoplastica è indiscutibile. Tali fatti clinici gli permisero di attribuire ai sali alogenati di magnesio (CLORURO DI MAGNESIO e DELBIASE) un'azione preventiva contro il cancro.
Egli d'altra parte sottolinea che il CLORURO DI MAGNESIO non dev'essere considerato come tossico per la cellula neoplastica. In realtà "tutto quello che vive ha bisogno di magnesio, tanto le cellule neoplastiche quanto quelle sane". L'azione dei sali di magnesio, infatti, è citofilattica, vale a dire che essi aumentano la resistenza e l'attività delle cellule, ripristinando il buon funzionamento cellulare quando questo è compromesso da una qualsiasi patologia."
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... gnesio.pdf

Della parte sopra mi permetto di citare questa parte che SMENTISCE i benefici delle varie forme di magnesio citate nel post sottostante.
"Esiste una grande differenza tra il carbonato e i sali alogenati! Egli potè constatare anche che, mentre i carbonati accelerano l'evoluzione di tumori neoplastici o delle lesioni precancerose, il CLORURO DI MAGNESIO, come la DELBIASE, ne arresta lo sviluppo e spesso li fa persino regredire."

Chiarito questo, ora mi permetto invece di riportare una GRANDE VERITA' che sono certo, sia l'autore del post in oggetto che chi l'ha condiviso credendo di fare bene quest'ultimo, mentre l'autore sapeva benissimo dove voleva finire con il suo scritto.

Fissato questo devo far presente che l'unica forma di magnesio esistente in natura, non è certamente le forme di Magnesio Treonato, Magnesio Malato, Magnesio Glicinato, Magnesio Orotato, Magnesio Taurato, e neppure il più conosciuto magnesio supremo, ma il CLORURO DI MAGNESIO, come detto dal professor Pierre Delbet.
Mentre l'autore cita tra le forme sbagliate questo CLORURO DI MAGNESIO.

Detto questo, ora mi permetto di informare con la GIUSTA INFORMAZIONE che l'UNICA FORMA DI MAGNESIO esistente sul pianeta terra si chiama CLORURO DI MAGNESIO, mentre le altre forme sono preparate del "piccolo" chimico per guadagnare, ed ecco il perchè mi sono permesso di dire chiaramente che questo post è stato fatto dall'autore per BUSINESS, (commercio), ingannando il lettore.
Ed ecco la verità.
E dov'è questo CLORURO DI MAGNESIO?
Sia sulla terraferma che sopratutto nei MARI ed OCEANI.
Infatti il CLORURO DI MAGNESIO in vendita, viene ricavato da queste acque, ed ecco il gusto particolare di queste acque.
Detto da molti articoli, nel Mare Mediterraneo, ogni litro di acqua contiene 7 grammi di CLORURO DI MAGNESIO, ma questo mare non è isolato, non è un lago circoscritto, ma è collegato agli altri mari e di conseguenza agli Oceani, vero?
Mi chiedo sempre quanto CLORURO DI MAGNESIO conterrà ogni litro di acqua dell'Oceano Indiano.
Ed ora però vi dico il fatto più importante.
Avete visto che in primis riporto la foto di una balena, mammifero come l'Homo Sapiens, ma che vive ogni minuto della sua vita in questa acqua di mare.
Ma non basta, noi sappiamo TUTTI che la maggior parte delle specie viventi sul pianeta, non sono sulla terraferma, ma in queste acque, ma come faranno ad avere la vita, se dentro queste acque CI NASCONO, CI VIVONO TUTTA LA LORO VITA, ED ALLA FINE CI MUOIONO.
Tutto questo non nelle forme di magnesio citate dal post, ma nel CLORURO DI MAGNESIO scoperto dal Professor Pierre Delbet..
Questo semplicissimo fatto SMENTISCE che possa esistere la parola "ALLERGIA" di un essere vivente al magnesio, oppure la parola "IPERMAGNESEMIA", parole inventate dalle medicine PER l'HOMO SAPIENS E SOLO PER QUESTA SPECIE, creando quelle "paure" onde poter dominare sui propri simili.
E dove potrebbe trovare le varie forme di magnesio citate dall'autore la balena che ho posto come anticipo, insieme agli altri individui delle varie specie che vivono sulla terra, per mantenersi la salute, ma sopratutto dove troverebbero la informazioni di questi?
Insomma, tirando le giuste conclusioni, possiamo dire senza ombra di dubbio che questo personaggio NON VUOLE LA VOSTRA SALUTE, MA LA VOSTRA MALATTIA ED IL VOSTRO DENARO.
Ora però mi chiedo: lo sapranno mai Charles Poliquin, l'autore di questo condiviso post e Frank Merenda che ve lo ha portato alla vostra attenzione, come se quella fosse una legge incontrovertibile, quanto ho appena sottoposto alla vostra attenzione, ma sopratutto perchè non sono informati di questo avendolo sotto gli occhi ogni momento della loro vita?
Il perchè ve lo dico io, è questione di testa.
Me lo si può contestare?
Sono a disposizione di TUTTI al numero telefonico
3779649029
e ne rispondo personalmente
Dal gruppo:

PaleoItalia??????????????????????????
Gruppo pubblico

Vorrei che pensasse e spiegasse come fanno le specie viventi che vivono nel mare dove loro trovano SOLO il CLORURO DI MAGNESIO a trovare le forme di magnesio che lui consiglia ed elenca e che SONO PRODOTTE SOLO dal piccolo chimico che le fanno per le vendite?
Questo signore, guardacaso CONSIGLIA ogni forma di magnesio PROPDOTTE DAL PICCOLO CHMICO e non quella NATUTALE, la sola forma già esistente in natura:
il CLORURO DI MAGNESIO. il quale è il secondo minerale esistente sulla madre terra, secondo solo al SILICIO, il quanle la maggior parte la troviamo nel mare e negli oceani.
Come devo considerare questo personaggio?personalmente FALSO e ballista.

Frank Merenda
2 luglio alle ore 19:10
Il Protocollo segreto di Charles Poliquin per una supersalute con il Magnesio
Parlando del magnesio e di come sia una panacea per una serie infinita di mali, Charles trasmise una serie di concetti fondamentali che non credo troverete da nessuna parte se non qui. Vi faccio un elenco sintetico delle cose che dovete sapere:

1 Il Magnesio va a braccetto con il GABA (il "neurotrasmettitore della calma") e si occupa di legarsi ai recettori e di attivarli.

2 Anche se è l'esame comunemente prescritto, il magnesio serico (nel plasma) non è indicativo dei livelli di magnesio poiché il magnesio serico rappresenta solo l'1% delle riserve di magnesio del corpo. Una carenza di magnesio nel plasma indica una deficienza DAVVERO grave.

3 Le analisi da richiedere al proprio medico, sono quelle del Magnesio nei globuli rossi del sangue.
Il range ottimale è tra 6,8 e 7,2 mg/dL.
Trovate un riferimento all'esame per il magnesio eritrocitario qui ==> https://cam-monza.com/prestazioni-sanit ... trocitario
L'80% delle persone al mondo ha una carenza assoluta di magnesio nel corpo, con una media di 2 mg/dL.

Riportando il livello di magnesio nei globuli rossi tra tra 6,8 e 7,2 mg/dL è possibile mandare in remissione sintomi e "malattie" ritenute incurabili o trattate con psicofarmaci come:

Depressione
Ansia
Scarsa gestione dell'insulina (rischio diabete)
Bassi androgeni (DHEA scarso nel corpo, castranti)
Difficoltà di erezione maschile
Memoria e capacità cognitiva
Parkinson
Alzheimer
Bassa energia generale
Fibromalgia
Affaticamento cronico
Attacchi di panico
ADHD

Fonti errate di Magnesio

Ossido di Magnesio / Magnesia
Magnesio solfato
Cloruro di magnesio
Magnesio citrato
Tutte quelle che non trovate qui di seguito nelle "Fonti corrette di Magnesio".

Fonti corrette di Magnesio

Magnesio Treonato : È il magnesio con la più alta percentuale di assorbimento e quello con l'impatto migliore su tutte le funzioni del cervello. Ha dimostrato di incrementare la memoria a breve e a lungo termine rispettivamente del 50% e del 54%. È inoltre dimostrato come estremamente benefico in casi di Parkinson e Alzheimer in quanto è la forma di magnesio che più facilmente passa la barriera cerebrale.
Magnesio Malato: È il magnesio che impatta maggiormente sugli stati di bassa energia, affaticamento, fibromalgie ecc... Viene consumato con gli allenamenti quindi chi va in palestra si assicuri di aggiungerlo nel post work-out.
Magnesio Glicinato: È il magnesio che si occupa della salute del fegato e dei muscoli.
Magnesio Orotato: Svolge un ruolo fondamentale per la salute del cuore.
Magnesio Taurato: Questa forma aiuta chi soffre di problemi elettrici a livello cardiaco. L'elettro-fibrillazione migliora notevolmente con alte dosi di Magnesio Taurato.

Oggi vi sono molte marche internazionali di integratori che forniscono Magnesio da tutte o molte di queste fonti contemporaneamente proprio per interagire su più tessuti contemporaneamente.

Nota bene: Il Magnesio va a braccetto con lo Zinco. Bassi livelli di zinco rendono difficile la "terapia ricostituente" a base di magnesio quindi vanno integrati entrambi.

Protocollo per una persona di 90kg (per una donna abbassare le dosi a 2/3)

4 Capsule di Magnesio (scegliete voi il mix più adeguato ai vostri bisogni) x 5 volte al giorno (colazione, pranzo, spuntino, cena, prima di andare a letto).

Trovate un buon prodotto (non è un link affiliato e non ci guadagno nulla) qui ==> https://www.amazon.it/MagEnhance-integr ... 073WZ9SM3/

Dopo 6 mesi a questi alti dosaggi, ripetete le analisi.

Buon Magnesio a tutti.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rciali.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1028
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mar lug 16, 2019 8:09 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oentra.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Mi permetto di riportare cosa pensa del nostro gruppo Giovanna Cinzia Orlando che vuole entrare nel gruppo Sessualità e salute e scrive:
"questo gruppo lo trovo di estrema utilità,dove uno informandosi decide liberamente e prende in mano la sua vita senza condizionamento alcuno,solo la conoscenza può aiutarti ad essere autonomo x quanto concerne la tua salute"
Ritengo che questa è prerogativa di ogni individuo di tutte le specie viventi sulla terra, ma è escluso per l'Homo Sapiens.
Mi chiedo se la causa di ciò non sia il GRANDE CERVELLO.

Facebook
Genre Franco

Modera gruppo
Qualità del gruppo
Collegamenti rapidi
Spermatozoi IPOMOBILI ed i VACCINI
https://www.facebook.com/groups/2311981679117924/
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838840860425/
Acido Ascorbico, "ALIMENTO ESSENZIALE"1
https://www.facebook.com/groups/acidoascorbico/
Acido Ascorbico Pregi e Difetti
https://www.facebook.com/groups/1415891408656788/
Cloruro di Magnesio, i veri amici
Sessualità e salute
https://www.facebook.com/groups/520769368046413/
Altro...


1
Richieste di iscrizione a Sessualità e salute

Richiesta di iscrizione

1 richiesta

Altre azioni
Giovanna Cinzia Orlando
Invio della richiesta: 28 giugno 2019 6:43

1 gruppo in comune · Altri 18 gruppi
Data di iscrizione a Facebook: 2 dic 2009
Vive a Varallo Pombia
cartomante astrologia presso attivita' in proprio
Ha frequentato AC Milan

Per favore, leggi il post fisso del gruppo fino in fondo e capirai il perchè della sua esistenza. ciaooo Franco
questo gruppo lo trovo di estrema utilità,dove uno informandosi decide liberamente e prende in mano la sua vita senza condizionamento alcuno,solo la conoscenza può aiutarti ad essere autonomo x quanto concerne la tua salute


Questa è prerogativa di ogni individuo di tutte le specie viventi sulla terra, ma è escluso per l'Homo Sapiens.
Mi chiedo se la causa di ciò non sia il GRANDE CERVELLO?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oentra.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1028
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » gio lug 18, 2019 2:22 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uzione.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Mi permetto di riportare questo avviso, in quanto a chi spetterebbe darcene informazione è latitante come sempre, ed è presente solo per riportare quelle FALSITA' che sono per il loro interesse, ma mai per la VERA SALUTE UMANA, come lo è in questo caso
Si parla di SINDROME DA IDROCUZIONE detto anche SINCOPE DA IDROCUZIONE.
Un pericolo costante in questo periodo di calore, cui sopratutto i nostri ragazzi, non informati di questo pericolo, possono morire per DISINFORMAZIONE.
In questi giorni solo a Roma, è successo a tre ragazzi, ma chissà quanti di questi casi. solo in Italia.
Quando si parla di vaccini, le TV ed i media non perdono tempo nella FALSA INFORMAZIONE, in questo caso invece, vergognosamente si tace.
Ecco per cui questo mio messaggio.
Dal gruppo
Pazienti su internet

Morena Bhairavi Pantalone ha condiviso un post.
Pierluigi Russo
06 luglio 2019
LEGGERE ATTENTAMENTE
SINDROME DA IDROCUZIONE : TRE RAGAZZI MORTI IN TRE GIORNI !!
I ragazzi non sanno cos'è la sindrome da idrocuzione. Spieghiamolo. Se passi due ore al sole, ti sei fatto un kebab appena uscito da scuola e magari sotto al sole hai anche fatto due tiri a calcio, NON DEVI entrare in acqua. Specialmente evita di fare tuffi!!! Il tuo corpo è a 37/39°C e l'acqua del mare, o peggio di lago e fiume, non supera probabilmente i 18. Il cervello riceve un sovrastimolo che crea uno shutdown del sistema. La respirazione si ferma, si sviene e trovandosi in acqua, spesso si affonda in quanto, specie in laghi e fiumi, non essendo l'acqua salata, non aiuta a sorreggere il corpo, e si finisce per annegare. Se si conoscessero i sintomi dell'idrocuzione come ronzii alle orecchie, nausea, senso di freddo improvviso, riduzione del campo visivo e affaticamento, si potrebbero salvare molte più persone. Purtroppo l'idrocuzione è infida. Può essere rapida e completamente asintomatica. Quindi conviene sempre bagnarsi con calma e gradualmente per evitare qualsiasi rischio.
Brutta cosa che nel 2019 non venga fatta informazione. Si salverebbe piu'di qualche vita.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uzione.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1028
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » sab lug 20, 2019 1:39 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... grazia.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Marina Petissi ci descrive la sua interpretazione sulla mia informazione e ci descrive i suoi primi benefici.

Da notifiche
Marina Petissi
03/07/2019 19:10

Franco, grazie per il tuo impegno e dedizione nella ricerca e nella diffusione delle informazioni, sempre con grande umiltà, come dici tu chi è informato prende coscienza.
Grazie per la tua generosa disponibilità, anche oggi hai risposto ai miei dubbi.
E grazie perché è da poco che sto prendendo gli alimenti essenziali ma sento già la differenza.
Un abbraccio
1Genre Franco
Commenti: 1
Love
Commenta
Condividi
Commenti

Genre Franco
Genre Franco Ciao Marina Petissi, sono io che ringrazio te per la fiducia. Per il resto è un mio piacere personale. Sono felice che da subito tu abbia quei cambiamenti che per molti altri ci vuole un pò di tempo. Sai che sono e resto a disposizione, sempre. Ricambio l'abbraccio. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 1 min
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... grazia.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1028
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » lun lug 22, 2019 2:41 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... turali.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Inizio riportando una fotografia del secolo scorso di una famiglia tipo, numerosa, che viveva di MEZZADRIA.
Chiedo scusa se mi permetto, ma noto con dispiacere che la vita cosidetta MODERNA ha evitato agli avi di trasmette agli eredi le loro esperienze di vita. Questo passaggio delle esperienze è per TUTTI gli esseri viventi, ma in certe condizioni non per l'Homo Sapiens.
Mi permetto di dirlo in quanto noi siamo il frutto dell'avvento delle INDUSTRIE e delle RICERCHE che anzichè portare benefici hanno portato SOLO DISGRAZIE.
DISGRAZIE? certo, causate dal proprio simile, che ha inventato ogni tipo di FALSITA' pur di ottenere dei vantaggi economici usando tutti i mezzi possibili per evitare il passaggio del testimone tra le generazioni e quindi inquinando ciò che avrebbe potuto essere di benefico per la salute degli individui.
Con l'avvento delle INDUSTRIE, si è ammassato molte persone in alcuni luoghi costruendo inutili alveari, che però queste persone dovevano essere alimentate, ed ecco che chi ha avuto della fantasia ha inventato ogni tipo di CIBO SPAZZATURA allo scopo, ma poi doveva convincere queste persone che il loro CIBO VELENO era adatto alla loro salute, causando nel tempo sofferenza e morte.
Per raggiungere il loro scopo, questi personaggi hanno dovuto inventare ogni tipo di inganno, facendo dimenticare a queste persone che fino ai loro genitori e per molti secoli, se non proprietari terrieri, hanno vissuto di MEZZADRIA.
Questo perchè in Italia non si è mai potuto vivere di caccia, quindi l'italiano non è un cacciatore, ma un CONTADINO.
Di conseguenza questi nostri avi hanno vissuto una vita di SALUTE ingoiando il frutto del loro duro lavoro di contadino e del frutto dell'aia, dove curavano il cavallo, l'asino, la capra, la pecora, la mucca, il maiale, l'oca, la gallina, il tacchino, il coniglio, ecc. dei quali ne ingoiavano le loro CARNI ed i loro derivati, come il LATTE ed i LATTICINI, oltre che della frutta, della verdura e dei cereali.
Questo e fino all'avvento delle industrie è durato per millenni, e precisamente da quanto l'uomo ha avuto gli animali domestici ottenendo da questi una vita in SALUTE come da CATENA ALIMENTARE.
Quindi come si può pensare che i CIBI NATURALI dei miei avi possono diventare in poco tempo, meno di un centinaio di anni, NOCIVI ALLA SALUTE?
Si dice che in questo ultimo periodo la vita dell'Homo Sapiens si è allungata, ma non è certo merito della medicina, la quale NON HA MAI CURATO alcuna malattia, in quanto le malattie sono diventate: ereditarie, croniche, autoimmuni, degenerative ma sopratutto MOLTE NUOVE di cui non si conoscono le origini delle quali è facile capirne la causa: il CIBO SPAZZATURA, contenente ogni tipo di PRODOTTI CHIMICI VELENOSI. Il frutto delle "ricerche scientifiche"..
Se mai è perchè Irwin Stone, uno SCIENZIATO del secolo scorso ha iniziato nel 1934 a mettere nella birra l'ACIDO ASCORBICO come CONSERVANTE cui gli è stata conferita la nomina di MASTRO BIRRAIO. ;'ACIDO ASCORBICO è stato scoperto nel 1932 da Albert Szent-Gyorgyi (1893-1986), ed è stato lui a denominarlo così, il quale per questo ottenne nel 1937 il Premio Nobel per la medicina,
Dopo questa, ha ottenuto molti brevetti, usandolo come CONSERVANTE col nome di E 300, anche nel vino ed in molti altri cibi, dando modo alle persone che queste bevande e questi cibi li hanno ingoiati, di aggiungere altro ACIDO ASCORBICO, oltre quello ingoiato con la frutta e verdura, come indica la medicina, ottenendone da questo l'allungamento della vita. Lo dimostra il fatto che TUTTI gli esseri viventi questo ACIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCONO dal concepimento alla morte, senza limiti nè di quantità nè di durata.
La pagina recita:
"1 Dott. Irwin Stone: un tributo
1.1.1 Dott. Allan Cott
160 E. 38th Street,
New York, N.Y. 10016.
Questo tributo fu espresso dal dott. Cott al simposio dell’Accademia della Psichiatria
Ortomolecolare appena dopo la morte del dott. Stone.
Il dott. Irwin Stone, biochimico ed ingegnere chimico, nato nel 1907, fu istruito nelle scuole pubbliche di New York City ed al College della Città di New York. Egli considerava parte della sua “istruzione” il suo impiego dal 1924 al 1934 ai “Pease
Laboratories”, allora un Laboratorio di consulenza biologica e chimica ben conosciuto, dapprima da assistente batteriologico, quindi assistente del Chimico Capo e quindi terminando nel ruolo di Chimico Capo.
Nel 1934 gli fu offerta la opportunità di mettere su e dirigere un Laboratorio di Ricerca sugli Enzimi e la Fermentazione per la Wallerstein Company, un gran produttore di Enzimi Industriali. Nel 1934 inventò il processo di utilizzazione delle proprietà antiossidanti di una sostanza scoperta di recente, l’acido ascorbico, che era stato descritto da Albert Szent-Györgyi solo due anni prima, nel 1932. Impiegò l’acido ascorbico per stabilizzare il cibo contro gli effetti indesiderabili e deterioranti dovuti alla esposizione all’aria ed alla ossidazione. Nel 1935 furono presentate le domande per tre brevetti che furono concessi nel 1939 e nel 1940. Così il dott. Stone ottenne i primi brevetti su una applicazione industriale dell’acido ascorbico, mentre Albert Szent-Györgyi ricevette il premio Nobel per la Medicina nel 1937.
La ricerca del dott. Stone sull’acido ascorbico continuò e lo condusse al suo interesse sulla malattia, lo scorbuto. Trovò parecchi errori nei risultati pubblicati sulle ricerche dei nutrizionisti, che avevano dominato questo campo fin dal 1912.
Negli ultimi anni ’50 la ricerca del dott. Stone sulla genetica della scorbuto era progredita al punto che si poteva dire che lo scorbuto non era un disturbo dietetico, ma era un problema potenzialmente fatale di Genetica Medica. L’acido ascorbico,
così, non si comportava come la vitamina C in tracce, ma era un metabolita del fegato, responsivo allo stress, prodotto internamente in grandi quantità giornaliere nei fegati della maggior parte dei mammiferi, ma non negli umani.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... ributo.pdf

Ed è proprio questo ACIDO ASCORBICO AUTOPRODOTTO da TUTTI gli esseri viventi a fare la differenza, ce lo dice sempre Irwin Stone con un disegno:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... omanca.htm

il quale, se ingoiato dall'Homo Sapines nella quantità maggiore a quella consigliata dalla medicina TUTTE le allergie spariscono come per incanto, come non ne soffre alcun altro essere vivente.
L'articolo in oggetto recita:
"Sembra che l’allergia al latte sia la più diffusa, probabilmente perché nel prodotto si trovano diversi ormoni della crescita e i residui di antibiotici di cui si abusa negli alimenti intensivi."
ed ancora:
"Le carni provenivano da animali che non erano imbottiti di ormoni."
e questo non può essere che FALSO, poichè se così fosse, i primi ad averne dei danni sarebbero proprio questi animali, mentre invece il LORO corpo con la AUTOPRODUZIONE di questo ACIDO ASCORBICO, senza limiti nè di tempo nè di quantità, da questo ne ottiene la NEUTRALIZZAZIONE, in quanto in caso contrario sarebbero proprio loro ad averne i maggiori danni se non la morte.
Quindi come abbiamo detto sopra queste FALSITA' sono dichiarate, oltre che per causare DISINFORMAZIONE, lo fanno per dare UNA CAUSA ai creduloni ottenendone questi benefici che ormai tutti conosciamo.

Cosa è la MEZZADRIA:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... zadria.pdf

Vi siete mai chiesti come mai i nostri nonni non soffrissero di allergie alimentari, o comunque perché questo disturbo non fosse così frequente come oggi?
Le allergie alimentari stanno diventando una preoccupazione per quasi ogni famiglia e sono in netta crescita. Oltre a rendere difficile la vita a coloro che soffrono di questa moderna epidemia, questo produce un ulteriore costo sia per il sistema sanitario che per le tasche di tutti.Ogni 3 minuti una reazione allergica alimentare manda qualcuno al pronto soccorso, che in un anno significa 200.000 visite al pronto soccorso.

Secondo uno studio pubblicato nel 2013 dal CDC, le allergie alimentari tra i bambini negli Stati Uniti sono aumentate di circa il 50% tra il 1997 e il 2011. E in Italia le cose non vanno meglio.

Sembra che l’allergia al latte sia la più diffusa, probabilmente perché nel prodotto si trovano diversi ormoni della crescita e i residui di antibiotici di cui si abusa negli alimenti intensivi.

C’è dunque qualcosa di estraneo nel cibo di oggi che prima non c’era? Assolutamente sì.

Gli alimenti industriali in generale possono contribuire a provocare le allergie per una serie di ragioni diverse. I cibi elaborati contengono una varietà di coloranti, aromi, conservanti e altri additivi che possono avere un grande impatto.

I nostri nonni non avevano le allergie alimentari per un motivo molto semplice: mangiavano cibo senza conservanti e non elaborato. Gli alimenti provenivano dalle aziende agricole e dai mercati, se non dal proprio orto. I bambini venivano nutriti con il latte materno. In quei giorni, la parola dieta non esisteva: non ci si abbuffava come facciamo oggi e il cibo non causava gonfiore e obesità perché non era elaborato con sostanze chimiche, additivi, stabilizzanti, conservanti, conservanti, aromi e tutto ciò che troviamo oggi negli alimenti.

Le carni provenivano da animali che non erano imbottiti di ormoni.

Si mangiava fuori sporadicamente e anche in quei casi si consumavano piatti tradizionali, cucinati in casa con ingredienti freschi.

I nostri nonni, inoltre, non restavano chiusi in casa a giocare con il computer e lo smartphone, ma uscivano sull’erba, scalavano gli alberi e si divertivano in armonia con madre natura.

Non correvano dal medico per le più piccole inezie. Quando avevano la febbre, aspettavano che passasse. Quando si sentivano male, mangiavano minestre, zuppe, brodi e riposavano molto. Non facevano uso di farmaci per qualsiasi piccolo disturbo per accelerare la guarigione. Il cibo era la loro medicina, che ne fossero consapevoli o meno.

La dieta e lo stile di vita hanno un impatto importante sul nostro organismo. Ogni cellula del nostro corpo necessita di una corretta alimentazione per funzionare correttamente, mentre cattiva alimentazione e stile di vita sbagliato ne comprometteranno l’integrità, provocando una particolare sensibilità a certi alimenti.

Sembra che le allergie alimentari possano essere un sottoprodotto imprevedibile di numerosi fattori ambientali, che erano in gran parte sconosciuti fino ad un paio di generazioni fa. Di questo passo, ci si domanda quale sarà il futuro della nutrizione, visto che sempre più tossine vengono introdotte negli alimenti.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... turali.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1028
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mer lug 24, 2019 1:22 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... alatte.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Sono basito perchè letto l'articolo in oggetto, mi chiedo fino a che punto il SISTEMA possa calpestare la SALUTE dei loro simili per il LUCRO senza che nessuno si ribelli a questo scempio.
Ma la cosa peggiore è che chi si deve interessare di questa SALUTE, possa permettere che si causi indifferentemente la MALATTIA ad ogni età, come abbiamo constatato anche ai bambini appena nati.
Si nascondono dietro ai vaccini che non sono altro che ILLUSIONI, come ILLUSIONI sono stati i "principi attivi" consigliati in ogni momento a miliardi di persone malate, illudendole che le così dette RICERCHE SCIENTIFICHE potranno un giorno guarire le loro malattie.
Un esempio chiaro?
Nella nostra più vicina farmacia in quel di Bra (Cn), la proprietaria, una dottoressa, soffre di SCLEROSI MULTIPLA da molti anni, ma non solo di questo, e la vediamo peggiorare sempre di più, poichè questa malattia fà parte di quelle dichiarate "DEGENERATIVE".
La sua età è sui circa 50 anni. Il marito dottore anche lui, gestisce altra farmacia il Liguria e precisamente in San Bartolomeo, ed entrambi hanno dei dipendenti.
Non sono quì per fare il conteggio del loro guadagno, in quanto non mi interessa minimamente, ma per fare un ragionamento ed una domanda logica per capire quante ILLUSIONI giornaliere essi spacciano per MEDICINE.
Ora mettiamo che il sottoscritto soffra di una certa malattia cui un giorno si scopra un "principio attivo" che possa, se non guarirmi, almeno farmi vivere decentemente, ma non sapendo di questa scoperta egli non me la prescrive.
A differenza mia, questa dottoressa con suo marito dottore, gestendo delle farmacie, queste hanno tutti i tipi di "principi attivi" scoperti, anche di altre medicine, quindi se vi fosse un "principio attivo" idoneo a guarire i loro problemi di SALUTE, senza neppure recarsi dal loro medico lei li avrebbe sicuramente ingoiati.
MA ALLORA SE I MEDICINALI, "principi attivi" CHE FORNISCONO AI LORO CLIENTI MALATI, NON GUARISCONO LEI DALLE SUE MALATTIE, QUALI MALATTIE POTRANNO MAI CURARE QUESTI DA LORO TRATTATI "principi attivi"?
Sono certo che questo non è l'unico caso nel mondo.
Spero di essere stato chiaro.
Avendo certezza che a dare la VERA SALUTE agli esseri viventi, quindi anche all'Homo Sapiens non possono essere altro che i CIBI NATURALI. Questo non è una novità, in quanto già nel passato molte persone lo hanno capito, difatti Ippocrate di Kos ci lascia scritto:
"Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo"; MA I PRODOTTI CHIMICI NON FANNO PARTE DI QUESTI.
E dopo la mia personale esperienza che è ormai di tante persone come me, abbiamo certezza però che questi CIBI NATURALI DEVONO CONTENERE GLI "ALIMENTI ESSENZIALI" che già stanno nel sangue di ogni animale e di cui il corpo dell'individuo ne ha bisogno GIORNALMENTE, anche solo per AUTOPRODURSI le DIFESE IMMUNITARIE necessarie a combattere ciò che può causare la sua malattia.
Ora tornando all'articolo che riporta:
"Dare il via libera anche in Italia al formaggio prodotto senza latte: a chiederlo è l’Europa. La Commissione europea ha infatti inviato a Roma una diffida in cui definisce troppo stringenti le leggi italiane in materia e auspica che la Penisola metta fine al divieto di utilizzo di latte in polvere concentrato e ricostituito per la fabbricazione del formaggio. La normativa italiana, che proibisce l’uso di surrogati, è considerata un ostacolo alla “libera circolazione delle merci”, dato che nel resto dell’Unione europea i “latticini senza latte” (formaggio ma anche yogurt) sono di uso comune."
Avendo certezza che trattare il latte INDUSTRIALMENTE, si perdono sicuramente questi NECESSARI "ALIMENTI ESSENZIALI", i quali, come abbiamo visto sopra, SONO INDISPENSABILI ALLA SALUTE UMANA, pena la malattia certa, solo per produrre merce per il BUSINESS, quindi per il LUCRO.
Il corpo umano
Ma quanta acqua c’è nel nostro corpo?
L’acqua presente nell’essere umano mostra differenze notevoli secondo l’età, la costituzione, il tipo di alimentazione. Inoltre gli organi e i tessuti sono idratati in modo diverso uno dall’altro. Da giovani siamo decisamente più ricchi d’acqua, soprattutto nei tessuti molli, nella pelle e nei tessuti connettivi e sottocutanei. Crescendo il tenore d’acqua si riduce progressivamente da una media del 75% del bambino piccolo a circa il 50% nella terza età.
Del resto lo si vede bene: negli adulti e negli anziani la pelle si presenta più secca e meno elastica, i tessuti sono meno lisci e tesi, il segno di una pressione esercitata dal pollice sulla pelle rimane più visibile a lungo. L’età biologica della pelle di tutto l’organismo si determina facilmente dal suo stato di idratazione. Anche le ossa contengono acqua anche se in misura molto minore rispetto ai tessuti molli. Dal 40% al 50% della nostra acqua corporea è contenuta all’interno delle cellule e costituisce il cosidetto liquido intracellulare. Il 20% restante si trova negli interstizi tra le cellule: è il liquido extracellulare.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... riente.htm
Sinteticamente voglio dimostrare che i CIBI NATURALI e FRESCHI sono importanti per la mia salute, ma lo sono ancora di più gli "ALIMENTI ESSENZIALI" nei quali sono stato GENERATO, quindi dimostrare che la CARENZA di questi per mio PADRE che mi ha GENERATO, e la CARENZA di mia MADRE che mi ha dato la vita, se poi è stata CARENTE anche quando mi ha allattato non posso che crescere in SOFFERENZA, quindi in malattia se supero una certa età. Voglio dimostrare appunto che mio PADRE, mia MADRE, il LATTE e l'ACIDO ASCORBICO ed il dimenticato MOVIMENTO sono un tutt'uno per la mia BUONA SALUTE di bambino.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... alatte.htm
In sintesi voglio dimostrare che per la BUONA SALUTE, la frase "Mangia sano, mangia variato" deve essere sostituita dalla frase "Mangia NATURALE e FRESCO"
Il CIBO
Da ogni parte ed anche dai dottori alimentaristi si sente la solita frase.
"Mangia sano, mangia variato"
Bella e semplice frase, vero?
Questa frase potrà adattarsi a TUTTI gli animali di questo regno?
Non mi risulta poichè il leone mangia SOLO CARNE, la zebra SOLO ERBA e così via. Quindi animali che vivono BENE con un SOLO CIBO e senza VARIETA' ve ne sono parecchi. E come potranno ottenere tutto quanto richiesto dal loro corpo per mantenersi una OTTIMA SALUTE come dimostrano ogni giorno di avere?
Ci sarà pur un motivo plausibile, vero?
Premesso questo, proviamo ora ad analizzare il significato vero di questa frase?
Inizio soffermandomi sulla prima parte della frase: "mangia sano". Cosa starà a significare questa parte?
Si intende forse che si possa mangiare CIBO MALATO, oppure si intende CIBO NON AVARIATO?
Ho certezza che TUTTI gli animali si cibano sicuramente di CIBI FRESCHI e NATURALI, non CONSERVATI, anche perchè non dispongono nè di un frigorifero e neppure di CONSERVANTI CHIMICI, prerogativa del solo Homo Sapiens.
E' vero che molti animali si cibano anche di cibo SECCO durante il periodo invernale, ma questo non pregiudica che il CIBO sia NATURALE.
Analizzato e stabilito questo direi che la parola "sano" lascia addito a molte interpretazioni e quindi fuorviante nel risultato della SALUTE, pertanto dovrebbe essere sostituita dalla parola "NATURALE", molto più significativa e chiara con l'aggiunta della parola "FRESCO" per evitare i CONSERVANTI CHIMICI che nessun animale ingoia.
Quindi fisso questa prima parte in:
"Mangia NATURALE e FRESCO, .........."
Ed ora vediamo di interpretare il significato della seconda parte: "mangia variato".
Cosa starà mai a significare la parola "VARIATO"?
Starà a significare che posso mangiare di TUTTO? e quale TUTTO? TUTTO quel CIBO che trovo nei negozi e magazzini preposti?
Dato che di CIBO a portata di mano dell'Homo Sapiens ve ne è parecchio, quale sarà quello giusto?
Come abitante di Milano, domiciliato al 4 piano di uno stabile di 10 piani del centro città, quali CIBI potrò avere a disposizione per mangiare VARIATO onde mantenermi una OTTIMA SALUTE come lo è per ogni animale al mondo?
Nel secolo scorso potevo recarmi nei vari negozi alimentari con la scelta di un certo tipo di prodotti NATURALI, in quanto avevo la possibilità di trovare per la maggior parte di questi, quelli prodotti a km 0, ma con l'avvento dei supermercati (PRODOTTI DEGLI SCAFFALI) la maggior parte dei loro prodotti sono delle INDUSTRIE ALIMENTARI, e la varietà di CIBO si è praticamente più che centuplicata perdendo la produzione a km 0..
Ci si trova di tutto e di più, ma sopratutto CIBI CONSERVATI nei modi più diversi, inscatolati, impachettati nei cellofan, nei vasetti, surgelati ed altri già pronti all'uso.
Bevande, dall'acqua in bottiglie di vetro, di plastica, nelle lattine contenenti dalle bibite gassate, dolcificate, amare ecc., del vino, della birra di ogni marca possibile.
Ma questi CIBI DEGLI SCAFFALI e queste BEVANDE prodotti delle INDUSTRIE ALIMENTARI saranno adeguati alla SALUTE UMANA, visto e siamo certi, che sono CIBI e BEVANDE SOLO per l'Homo Sapiens?
Gli unici animali che ingoiano come l'Homo Sapiens questi CIBI DEGLI SCAFFALI sono i suoi amici e compagni di vita.
Oh, ma allora ha un nesso che sia l'Homo Sapiens che i Cani ed i Gatti soffrano delle medesime malattie, vero?
Certo, hanno in comune i medesimi CIBI DEGLI SCAFFALI, quindi delle INDUSTRIE ALIMENTARI.
Per i Cani ed i Gatti è peggio ancora, in quanto fatti di carne come l'Homo Sapiens, non vale il consiglio dei dottori alimentaristi
"Mangia sano, mangia variato", ma consigliato dai veterinari SOLO i CIBI DEGLI SCAFFALI delle INDUSTRIE ALIMENTARI.
Sono certo che a questo punto molte persone avranno potuto trarre delle loro semplici conclusioni, vero?
Tornando al nostro discorso sui CIBI VARIATI invece, i CIBI DEGLI SCAFFALI, faranno parte TUTTI di quei CIBI VARIATI come intende la parola?
Se stò alla lettera sicuramente si, ma sarà giusto questo per la mia SALUTE?
Sicuramente per le INDUSTRIE ALIMENTARI questa parola è IMPORTANTE poichè il loro fine è SOLO quello di VENDERE. Vendere, vendere qualsiasi cosa, come sappiamo anche AVARIATO, purchè si venda.
Per darti la sensazione della SERIETA' hanno persino scritto sulle confezioni una DATA DI SCADENZA che quando vai a comprare ti porti gli occhiali o una lente per vederci chiaro, vederci meglio. A volte però giri e rigiri la confezione perchè è introvabile, un bel giochetto sai? sì perchè così ti imprimi bene bene nella mente la marca (pubblicità indotta, lavaggio del cervello dello STUPIDO cervello umano) che così la prossima volta la riprendi.
Oh, ho trovato la scadenza, è a posto ed ho comprato anche in OFFERTA con un bel risparmio, inoltre ho comprato quello che mi piace, che è in scadenza, ma sopratutto MANGIO "VARIATO".
Tutto ben organizzato, vero? TUTTO PERFETTO, ma che dico, TROPPO PERFETTO, QUALE PRESA PER I FONDELLI!
Senza rendermene conto e seguendo la parola "VARIATO" del consiglio di chi preposto ed il TUTTO PERFETTO delle industrie, sono cascato come una pera matura nel gioco del marketing preparato a tavolino fin nei minimi particolari e se alla cassa prendo dall'ultimo espositore per impulso, anche le solite caramelle tic-tac, ho proprio fatto il PIENO ed il gestore del supermercato non può che ridere.
MA LA MIA SALUTE?
Mi chiedo ora: saranno cibi "NATURALI e FRESCHI"? e quindi posso considerali nella prima parte della frase fissata prima? Ma sopratutto li mangerebbero gli animali LIBERI questi cibi?
Certamente NO! ma perchè NO?
Perchè questi FINTI CIBI sono fatti con prodotti RAFFINATI, quindi PRODOTTI CHIMICI e senza quella sostanza NATURALE (ALIMENTI ESSENZIALI) necessaria al mio corpo, che per fornirmeli in ogni giorno dell'anno devono mischiarli con CONSERVANTI CHIMICI che per il mio corpo sono solo TOSSINE, quindi SONO da EVITARE come la PESTE.
Per queste ragioni se voglio mantenermi la SALUTE, devo dimenticarmi il detto "Mangia sano, mangia variato" anche se detto dal mio dottore, poichè questo è un personaggio in pieno conflitto di interessi e seguire la frase:
"MANGIA NATURALE E FRESCO"
anche se mangio pochi CIBI come fanno la maggior parte degli animali.
Ecco perchè molte persone che cambiano il modo di cibarsi evitando di fornirsi come sopra, ingoiando CIBI NATURALI E FRESCHI, non possono che ottenerne una OTTIMA SALUTE E MANTENERE UNA LINEA PERFETTA perdendo i GRASSI SUPERFLUI.
Naturalmente è INDISPENSABILE il necessario MOVIMENTO giornaliero, e lo dimostrano tutte le altre specie animali che non hanno nè il letto nè il sofà e neppure le sedie.
La pagina recita:
"Che il MOVIMENTO sia importante per TUTTI gli animali, è ormai ampiamente dimostrato . A conferma quest'altro articolo del fondo pagina che riporta.
"La sola attività fisica è in grado di modificare il microbiota intestinale dell’uomo in termini di composizione e funzionalità. È quanto hanno osservato Jacob M. Allen e il suo gruppo di ricerca, soprattutto in soggetti normopeso e in relazione all’esercizio continuato nel tempo, attraverso uno studio recentemente pubblicato in Medicine & Science in Sports & Exercise.
Nonostante infatti l’attività fisica fosse stata più volte associata ad alterazioni nella composizione batterica dell’intestino, non era stato ancora approfondito, almeno fino a questo studio, il suo contributo nel tempo oltre che il suo effetto in soggetti normopeso vs obesi.
A questo proposito, i ricercatori hanno voluto determinare l’impatto che l’esercizio fisico continuativo ha riportato sulla composizione, sulle capacità funzionali e sulla produzione di particolari metaboliti del microbiota intestinale di 32 individui sedentari, dei quali 18 normopeso (gruppo 1) e 14 obesi (gruppo 2).
Dai 30 ai 60 minuti di attività fisica tre volte alla settimana"
Quindi mi permetto di insistere nell'informazione che sono certo aiuterà molte persone che di questo MOVIMENTO non ne hanno mai sentito parlare.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... estini.htm

Altro che CURE DIMAGRANTI!!!! che sperando nel detto "più costa più vale" viene INGANNATO spudoratamente, mentre MANGIANDO NATURALE E FRESCO, con poca spesa si ottiene TUTTO:
LINEA E SALUTE.
Ecco una lista di cibi che EVITO più della peste:
i SALUMI con le loro "nitrosammine"
la FARINA 00
lo ZUCCHERO BIANCO
il SALE RAFFINATO
perchè trattati chimicamente per ottenere la macinatura o la raffinazione togliendo ogni forma di nutrimento NATURALE contenuto.
Il CAFFE' e quindi tutti gli alimenti e le bevande che lo contengono in quanto DROGA INSETTICIDA.
Il CAFFE' DROGA-INSETTICIDA. Questo io titolo del loro video di informazione come è fatto per il bugiardino e le scritte sulle sigarette:
"Una droga legale: il caffé (VIDEO)"
che è TUTTO UN PROGRAMMA, vero?
https://youtu.be/OTVE5iPMKLg
in fotogrammi con la traduzione in ORIGINALE ma poi levate:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... evideo.htm

LA TRAPPOLA DEL CAFFE'
https://youtu.be/JS8IXyr6cww
che nel ragno causa un certo comportamento, ma nell'individuo umano cosa comporterà mai?
Causa certa di tutte le nostre MALATTIE.

in fotogrammi con la traduzione in ORIGINALE ma poi levate:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... videoa.htm
il TE' e quindi tutti gli alimenti e le bevande che lo contengono in quanto DROGA.
la COCA.COLA
e TUTTE LE BIBITE zuccherate sia con ZUCCHERO BIANCO che con i dolcificanti CHIMICI (ASPARTAME, ecc.).
poichè invenzioni umane e quindi bibite elaborate per niente NATURALI.
La MARGARINA prodotto CHIMICO COMPLETO, quindi di mangiare al suo posto il BURRO che ha accompagnato i nostri avi per miliardi di anni e che la FURBIZIA di certi personaggi ha voluto cambiare con questo prodotto PORTA MALATTIE ZEPPO DI TOSSINE
Naturalmente dovrà essere mangiato il CIBO PIU' NATURALE E COMPLETO AL MONDO per la stessa ragione detta sopra per il BURRO
IL LATTE, senza dare retta a tutte le FALSITA' che si possano trovare in ogni angolo dell'informazione SPAZZATURA.
la SOIA ed i suoi derivati, specialmente il LATTE DI SOIA che del latte ne ha SOLO IL COLORE, ma che nessun animale ingoia MAI perchè PRODOTTO CHIMICO.
In una parola mi devo cibare solo di CIBI NATURALI di cui si cibano ogni animale libero del mondo.
A tal proposito, ecco cosa scrive questa pagina:
"DISTRIBUITO DAL CENTRO ANTI-TUMORI DI AVIANO (PORDENONE)
(Centro specializzato contro i tumori)
NOTA BENE: L'ADDITIVO E300 (glutammato monosodico) E' IL PIU' PERICOLOSO.
ALIMENTI DI LARGO CONSUMO CONTENENTI ADDITIVI TOSSICI:"
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... spetti.pdf

Evito naturalmente come la peste ogni forma di CHIMICO, a cominciare dagli shampoo, i doccia schiuma e simili in quanto dichiaratamente cancerogeni.
Questo per me è dal lontano 1980, anno in cui ho ricevuto un libricino informativo redatto da un chimico torinese molto conosciuto.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... shampo.htm

Li ho sostituiti con del sapone neutro per bucato che uso tutt'oggi, ma di norma i capelli me li lavo con la sola acqua evitando ogni forma di impiastro.
E' assodato quindi che tutto ciò che è PUBBLICIZZATO e consigliato per gli acquisti è TUTTO DA EVITARE, poichè non si pubblicizza ciò che è NATURALE....MAI...a chi converrebbe dato che non si può brevettare?
Capiamo che non è una comunicazione come fanno le api per segnalare alle loro simili la posizione dove trovare del nettare, ma la segnalazione di una nuova invenzione ed il suo nome onde poterlo far consumare dagli ignari malcapitati. Abbiamo certezza che il controllo della innoquità è pressochè inesistente quindi tutta la pubblicità in qualsiasi modo sia fatta è TUTTO FALSO.
"Svelato il segreto più gelosamente custodito dalle multinazionali alimentari
Tutte le aziende alimentari custodiscono gelosamente UN PICCOLO SPORCO SEGRETO e oggi voglio rivelartelo mettendo a nudo tutta la questione!
Molte persone parlano degli additivi chimici utilizzati come ingredienti, questo però non è il solo problema: le aziende alimentari inseriscono qualcos'altro negli alimenti, qualcosa che sfugge alle regolamentazioni qualcosa di DAVVERO MESCHINO.
Il problema principale di ogni azienda alimentare è vendere di più spendendo di meno.
Per far ciò le aziende nell'ultimo secolo si sono sempre più modernizzate, implementando sistemi di produzione ad alta resa e bassa spesa.
Questi sistemi di produzione sono stati applicati all'agricoltura, agli allevamenti e tutta la produzione successiva.
Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Questo è il segreto delle aziende alimentari, tutto il sapore dei loro cibi proviene da quell'unica piccola parolina sul fondo della lista degli ingredienti:
“AROMI”.
Dietro a questa semplice e onnipresente scritta si può celare di tutto.
E non farti ingannare dal termine “Aromi naturali”: la differenza con il semplice termine
“Aromi” è davvero minima e di naturale c'è ben poco (potremmo dire niente!).
Gli aromi costituiscono un mercato fiorente gestito da poche compagnie di punta in tutto il
mondo.
Si parla addirittura di servizi segreti del cibo.
I servigi di queste aziende produttrici di inganni, (Aromi), sono rilasciati sotto stretto riserbo, non sia mai che l'opinione pubblica venga a conoscenza che lo yogurt alla fragola presente in tutti i supermercati contiene:
amil-acetato, amil-butirato, amil-valerato, anetolo, anisil-formato, benzil-acetato, benzile-isobutirato, acido butirrico, cinnamil-isobutirato, cinnamil-valerato, olio essenziale di cognac, díacetíle, dipropil-chetone, etil-acetato, etil-amilchetone, etil-butirato, etil-cinnamato, etil-eptanoato, etil-eptilato, etil-Iactato, etil-metilfenilglucidato, etil-nitrato, etil-propionato, etil-valerato, eliotropina, idrossifreniP2-butanone (soluzione al dieci percento in alcol), alfa-ionone, isobutil-antranilato, isobutil-butirato, olio essenziale di limone, maltolo, 4metilacetofenone, metil-antranilato, metil-benzoato, metil-cinnamato, carbonato di metil-eptina, metil-naftil_chetone, metilsalicìlato, olio essenziale di menta, olio essenziale dì neroli, nerolina, neril-isobutirato, burro di giaggiolo, alcol fenetilico, etere di rum, gamma-undecalactone, vanillina e solvente.
Tutto questo elenco di ingredienti dietro la piccola scritta “Aromi”
Fra questi ingredienti troviamo un estere (anisil-formato) dell'acido formico, nonché esteri
(metil-antranilato, metil-benzoato, metil-cinnamato) dell'alcole metilico: nel corpo gli esteri in genere vengono "smontati" (non al 100%), ossia nel caso specifico si liberano appunto, a seconda della sostanza, alcole metilico ed acido formico che sono entrambi assai velenosi!
Senza gli aromi il cibo industriale risulterebbe pessimo e quindi invendibile.
Gli aromi sono un inganno colossale che ogni giorno ci portiamo a casa sulle nostre tavole. Esistono migliaia di aromi e nessuno sa che tipo di interazioni possono verificarsi all'interno del corpo umano:non esistono studi in tal senso, questo per due motivi:
1. Sarebbero davvero molto lunghi e costosi.
2. Le multinazionali alimentari non ne vogliono sapere di uno studio di questo tipo, un'eventuale bocciatura senza appello degli aromi farebbe crollare l'intera industria.
Buona parte del cibo che ti porti a casa ogni giorno contiene un inganno e mina la tua salute in modo che nemmeno immagini."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aromia.htm

La pagina recita:
Inizio riportando una fotografia del secolo scorso di una famiglia tipo, numerosa, che viveva di MEZZADRIA.
Chiedo scusa se mi permetto, ma noto con dispiacere che la vita cosidetta MODERNA ha evitato agli avi di trasmette agli eredi le loro esperienze di vita. Questo passaggio delle esperienze è per TUTTI gli esseri viventi, ma in certe condizioni non per l'Homo Sapiens.
Mi permetto di dirlo in quanto noi siamo il frutto dell'avvento delle INDUSTRIE e delle RICERCHE che anzichè portare benefici hanno portato SOLO DISGRAZIE.
DISGRAZIE? certo, causate dal proprio simile, che ha inventato ogni tipo di FALSITA' pur di ottenere dei vantaggi economici usando tutti i mezzi possibili per evitare il passaggio del testimone tra le generazioni e quindi inquinando ciò che avrebbe potuto essere di benefico per la salute degli individui.
Con l'avvento delle INDUSTRIE, si è ammassato molte persone in alcuni luoghi costruendo inutili alveari, che però queste persone dovevano essere alimentate, ed ecco che chi ha avuto della fantasia ha inventato ogni tipo di CIBO SPAZZATURA allo scopo, ma poi doveva convincere queste persone che il loro CIBO VELENO era adatto alla loro salute, causando nel tempo sofferenza e morte.
Per raggiungere il loro scopo, questi personaggi hanno dovuto inventare ogni tipo di inganno, facendo dimenticare a queste persone che fino ai loro genitori e per molti secoli, se non proprietari terrieri, hanno vissuto di MEZZADRIA.
Questo perchè in Italia non si è mai potuto vivere di caccia, quindi l'italiano non è un cacciatore, ma un CONTADINO.
Di conseguenza questi nostri avi hanno vissuto una vita di SALUTE ingoiando il frutto del loro duro lavoro di contadino e del frutto dell'aia, dove curavano il cavallo, l'asino, la capra, la pecora, la mucca, il maiale, l'oca, la gallina, il tacchino, il coniglio, ecc. dei quali ne ingoiavano le loro CARNI ed i loro derivati, come il LATTE ed i LATTICINI, oltre che della frutta, della verdura e dei cereali.
Questo e fino all'avvento delle industrie è durato per millenni, e precisamente da quanto l'uomo ha avuto gli animali domestici ottenendo da questi una vita in SALUTE come da CATENA ALIMENTARE.
Quindi come si può pensare che i CIBI NATURALI dei miei avi possono diventare in poco tempo, meno di un centinaio di anni, NOCIVI ALLA SALUTE?
Si dice che in questo ultimo periodo la vita dell'Homo Sapiens si è allungata, ma non è certo merito della medicina, la quale NON HA MAI CURATO alcuna malattia, in quanto le malattie sono diventate: ereditarie, croniche, autoimmuni, degenerative ma sopratutto MOLTE NUOVE di cui non si conoscono le origini delle quali è facile capirne la causa: il CIBO SPAZZATURA, contenente ogni tipo di PRODOTTI CHIMICI VELENOSI. Il frutto delle "ricerche scientifiche"..
Se mai è perchè Irwin Stone, uno SCIENZIATO del secolo scorso ha iniziato nel 1934 a mettere nella birra l'ACIDO ASCORBICO come CONSERVANTE cui gli è stata conferita la nomina di MASTRO BIRRAIO. ;'ACIDO ASCORBICO è stato scoperto nel 1932 da Albert Szent-Gyorgyi (1893-1986), ed è stato lui a denominarlo così, il quale per questo ottenne nel 1937 il Premio Nobel per la medicina,
Dopo questa, ha ottenuto molti brevetti, usandolo come CONSERVANTE col nome di E 300, anche nel vino ed in molti altri cibi, dando modo alle persone che queste bevande e questi cibi li hanno ingoiati, di aggiungere altro ACIDO ASCORBICO, oltre quello ingoiato con la frutta e verdura, come indica la medicina, ottenendone da questo l'allungamento della vita. Lo dimostra il fatto che TUTTI gli esseri viventi questo ACIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCONO dal concepimento alla morte, senza limiti nè di quantità nè di durata."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... turali.htm
Il segreto per una vita lunga e felice? Più formaggio.Si, stiamo parlando proprio del famoso formaggio DOP, e in verità di tutti gli altri prodotti caseari, specialmente quelli stagionati. Secondo una ricerca pubblicata dalla rivista Nature Medicine, sarebbero proprio questi derivati della lavorazione del latte il vero elisir della longevità. Buone notizie quindi per gli amanti della buona tavola, che ora hanno una ragione in più.
Stando allo studio in questione la fonte del benessere sarebbe una sostanza contenuta nei formaggi che appartiene al gruppo delle poliammine, composto che riduce l’incidenza delle patologie cardiovascolari e funge da fattore di protezione.
La prima fase dell’analisi ha visto come soggetti di osservazione alcuni topi di laboratorio, a cui sono stati fatti mangiare diversi tipi di formaggi, controllando il loro stato di salute a lungo termine e il modo in cui questo regime alimentare influiva sulla loro aspettativa di vita.
La seconda fase ha riguardato invece l’uomo, usando come terreno d’indagine uno dei principali paesi consumatori di formaggi, vale a dire l’Italia. Il campione di 800 persone ha fatto emergere una rilevante connessione tra il consumo di cibi lattiero-caseari e la minor probabilità di soffrire di malattie circolatorie o cardiache.
L’incidenza di queste affezioni in alcuni casi si riduceva addirittura del 40% rispetto ad individui che non erano soliti mangiare abitualmente questi prodotti. Le poliammine agiscono non solo come antiossidanti e naturali detox, ma anche come riparatori dei tessuti danneggiati, ritardando l’invecchiamento cellulare.
Advertisement
L’entusiasmante scoperta non deve essere però una ragione per consumare chili di parmigiano o di altri omologhi culinari, anche perché non si può trascurare la presenza di una buona quantità di proteine e grassi. Lo studio, come altri precedenti, ha solo confermato che l’inserimento di moderate quantità di formaggi nella propria dieta può essere un toccasana per il benessere.
La ricerca sottolinea infatti come la cosa sia particolarmente circoscritta ai generi non proprio freschi e morbidi come ricotta o mozzarella, anche se pure questi contengono la loro percentuale di poliammine. Tanto per cambiare la chiave è mangiare di tutto un po’, senza esagerare e soprattutto scegliendo cibo di qualità!
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... elatte.htm

L'esecutivo europeo chiede alla Penisola di adeguarsi alla normativa degli altri Paesi, dove l'industria casearia ricorre normalmente a succedanei come il latte in polvere. Coldiretti: "Siamo di fronte all'ultimo diktat dell'Europa, pronta ad assecondare le lobby che vogliono costringerci ad abbassare gli standard qualitativi"

Più informazioni su: Bruxelles, Coldiretti, Commissione Europea, Procedura d'infrazione, Unione Europea

Dare il via libera anche in Italia al formaggio prodotto senza latte: a chiederlo è l’Europa. La Commissione europea ha infatti inviato a Roma una diffida in cui definisce troppo stringenti le leggi italiane in materia e auspica che la Penisola metta fine al divieto di utilizzo di latte in polvere concentrato e ricostituito per la fabbricazione del formaggio. La normativa italiana, che proibisce l’uso di surrogati, è considerata un ostacolo alla “libera circolazione delle merci”, dato che nel resto dell’Unione europea i “latticini senza latte” (formaggio ma anche yogurt) sono di uso comune.

Se passasse l’adeguamento al ribasso è evidente il rischio di conseguenze per l’intera filiera dell’industria casearia italiana. “Siamo di fronte all’ultimo diktat di un’Europa che tentenna su emergenze storiche come l’emigrazione, ma che è pronta ad assecondare le lobby che vogliono costringerci ad abbassare gli standard qualitativi dei nostri prodotti alimentari difesi da generazioni di produttori”, ha commentato Roberto Moncalvo, presidente della Coldiretti.

Secondo il numero uno dei coltivatori diretti occorre “salvaguardare le aspettative dei consumatori per quanto concerne l’autenticità e la qualità delle materie prime adoperate”. Si tratta, aggiunge Moncalvo, “di una scelta che ha garantito fino ad ora il primato della produzione lattiero casearia italiana, che riscuote un apprezzamento crescente in tutto il mondo dove le esportazioni di formaggi e latticini sono aumentate del 9,3 per cento nel primo trimestre del 2015?.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... alatte.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1028
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » sab lug 27, 2019 11:58 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... elatte.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Dell'articolo devo far presente un fatto molto importante:
NON SI PARLA DI "RICERCA SCIENTIFICA" fatta SOLO su PRODOTTI CHIMICI "VELENOSI" come: CONSERVANTI, COLORANTI, AGGREGANTI, "AROMI" o "AROMI NATURALI" (che non sono quelli della via delle indie di Marco Polo, ma sono ricavati dal PETROLIO) e DOLCIFICANTI come l'ASPARTAME che ti rifilano nei prodotti cosidetti "dietetici" adducendo allo zucchero i vari problemi umani come la OBESITA' o la CARIE (che lo zucchero sia un veleno, lo si sà in quanto SONO VELENO TUTTI I PRODOTTI DELLE INDUSTRIE "raffinati", ma si parla di STUDI SCIENTIFICI fatti su CIBI NATURALI.

La pagina dice:
"Sono basito perchè letto l'articolo in oggetto, mi chiedo fino a che punto il SISTEMA possa calpestare la SALUTE dei loro simili per il LUCRO senza che nessuno si ribelli a questo scempio.
Ma la cosa peggiore è che chi si deve interessare di questa SALUTE, possa permettere che si causi indifferentemente la MALATTIA ad ogni età, come abbiamo constatato anche ai bambini appena nati.
Si nascondono dietro ai vaccini che non sono altro che ILLUSIONI, come ILLUSIONI sono stati i "principi attivi" consigliati in ogni momento a miliardi di persone malate, illudendole che le così dette RICERCHE SCIENTIFICHE potranno un giorno guarire le loro malattie.
Un esempio chiaro?
Nella nostra più vicina farmacia in quel di Bra (Cn), la proprietaria, una dottoressa, soffre di SCLEROSI MULTIPLA da molti anni, ma non solo di questo, e la vediamo peggiorare sempre di più, poichè questa malattia fà parte di quelle dichiarate "DEGENERATIVE".
La sua età è sui circa 50 anni. Il marito dottore anche lui, gestisce altra farmacia il Liguria e precisamente in San Bartolomeo, ed entrambi hanno dei dipendenti.
Non sono quì per fare il conteggio del loro guadagno, in quanto non mi interessa minimamente, ma per fare un ragionamento ed una domanda logica per capire quante ILLUSIONI giornaliere essi spacciano per MEDICINE.
Ora mettiamo che il sottoscritto soffra di una certa malattia cui un giorno si scopra un "principio attivo" che possa, se non guarirmi, almeno farmi vivere decentemente, ma non sapendo di questa scoperta egli non me la prescrive.
A differenza mia, questa dottoressa con suo marito dottore, gestendo delle farmacie, queste hanno tutti i tipi di "principi attivi" scoperti, anche di altre medicine, quindi se vi fosse un "principio attivo" idoneo a guarire i loro problemi di SALUTE, senza neppure recarsi dal loro medico lei li avrebbe sicuramente ingoiati.
MA ALLORA SE I MEDICINALI, "principi attivi" CHE FORNISCONO AI LORO CLIENTI MALATI, NON GUARISCONO LEI DALLE SUE MALATTIE, QUALI MALATTIE POTRANNO MAI CURARE QUESTI DA LORO TRATTATI "principi attivi"?
Sono certo che questo non è l'unico caso nel mondo.
Spero di essere stato chiaro.
Avendo certezza che a dare la VERA SALUTE agli esseri viventi, quindi anche all'Homo Sapiens non possono essere altro che i CIBI NATURALI. Questo non è una novità, in quanto già nel passato molte persone lo hanno capito, difatti Ippocrate di Kos ci lascia scritto:
"Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo"; MA I PRODOTTI CHIMICI NON FANNO PARTE DI QUESTI.
E dopo la mia personale esperienza che è ormai di tante persone come me, abbiamo certezza però che questi CIBI NATURALI DEVONO CONTENERE GLI "ALIMENTI ESSENZIALI" che già stanno nel sangue di ogni animale e di cui il corpo dell'individuo ne ha bisogno GIORNALMENTE, anche solo per AUTOPRODURSI le DIFESE IMMUNITARIE necessarie a combattere ciò che può causare la sua malattia.
Ora tornando all'articolo che riporta:
"Dare il via libera anche in Italia al formaggio prodotto senza latte: a chiederlo è l’Europa. La Commissione europea ha infatti inviato a Roma una diffida in cui definisce troppo stringenti le leggi italiane in materia e auspica che la Penisola metta fine al divieto di utilizzo di latte in polvere concentrato e ricostituito per la fabbricazione del formaggio. La normativa italiana, che proibisce l’uso di surrogati, è considerata un ostacolo alla “libera circolazione delle merci”, dato che nel resto dell’Unione europea i “latticini senza latte” (formaggio ma anche yogurt) sono di uso comune."
Avendo certezza che trattare il latte INDUSTRIALMENTE, si perdono sicuramente questi NECESSARI "ALIMENTI ESSENZIALI", i quali, come abbiamo visto sopra, SONO INDISPENSABILI ALLA SALUTE UMANA, pena la malattia certa, solo per produrre merce per il BUSINESS, quindi per il LUCRO.
Il corpo umano
Ma quanta acqua c’è nel nostro corpo?
L’acqua presente nell’essere umano mostra differenze notevoli secondo l’età, la costituzione, il tipo di alimentazione. Inoltre gli organi e i tessuti sono idratati in modo diverso uno dall’altro. Da giovani siamo decisamente più ricchi d’acqua, soprattutto nei tessuti molli, nella pelle e nei tessuti connettivi e sottocutanei. Crescendo il tenore d’acqua si riduce progressivamente da una media del 75% del bambino piccolo a circa il 50% nella terza età.
Del resto lo si vede bene: negli adulti e negli anziani la pelle si presenta più secca e meno elastica, i tessuti sono meno lisci e tesi, il segno di una pressione esercitata dal pollice sulla pelle rimane più visibile a lungo. L’età biologica della pelle di tutto l’organismo si determina facilmente dal suo stato di idratazione. Anche le ossa contengono acqua anche se in misura molto minore rispetto ai tessuti molli. Dal 40% al 50% della nostra acqua corporea è contenuta all’interno delle cellule e costituisce il cosidetto liquido intracellulare. Il 20% restante si trova negli interstizi tra le cellule: è il liquido extracellulare.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... riente.htm
Sinteticamente voglio dimostrare che i CIBI NATURALI e FRESCHI sono importanti per la mia salute, ma lo sono ancora di più gli "ALIMENTI ESSENZIALI" nei quali sono stato GENERATO, quindi dimostrare che la CARENZA di questi per mio PADRE che mi ha GENERATO, e la CARENZA di mia MADRE che mi ha dato la vita, se poi è stata CARENTE anche quando mi ha allattato non posso che crescere in SOFFERENZA, quindi in malattia se supero una certa età. Voglio dimostrare appunto che mio PADRE, mia MADRE, il LATTE e l'ACIDO ASCORBICO ed il dimenticato MOVIMENTO sono un tutt'uno per la mia BUONA SALUTE di bambino.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... alatte.htm
In sintesi voglio dimostrare che per la BUONA SALUTE, la frase "Mangia sano, mangia variato" deve essere sostituita dalla frase "Mangia NATURALE e FRESCO"
Il CIBO
Da ogni parte ed anche dai dottori alimentaristi si sente la solita frase.
"Mangia sano, mangia variato"
Bella e semplice frase, vero?
Questa frase potrà adattarsi a TUTTI gli animali di questo regno?
Non mi risulta poichè il leone mangia SOLO CARNE, la zebra SOLO ERBA e così via. Quindi animali che vivono BENE con un SOLO CIBO e senza VARIETA' ve ne sono parecchi. E come potranno ottenere tutto quanto richiesto dal loro corpo per mantenersi una OTTIMA SALUTE come dimostrano ogni giorno di avere?
Ci sarà pur un motivo plausibile, vero?
Premesso questo, proviamo ora ad analizzare il significato vero di questa frase?
Inizio soffermandomi sulla prima parte della frase: "mangia sano". Cosa starà a significare questa parte?
Si intende forse che si possa mangiare CIBO MALATO, oppure si intende CIBO NON AVARIATO?
Ho certezza che TUTTI gli animali si cibano sicuramente di CIBI FRESCHI e NATURALI, non CONSERVATI, anche perchè non dispongono nè di un frigorifero e neppure di CONSERVANTI CHIMICI, prerogativa del solo Homo Sapiens.
E' vero che molti animali si cibano anche di cibo SECCO durante il periodo invernale, ma questo non pregiudica che il CIBO sia NATURALE.
Analizzato e stabilito questo direi che la parola "sano" lascia addito a molte interpretazioni e quindi fuorviante nel risultato della SALUTE, pertanto dovrebbe essere sostituita dalla parola "NATURALE", molto più significativa e chiara con l'aggiunta della parola "FRESCO" per evitare i CONSERVANTI CHIMICI che nessun animale ingoia.
Quindi fisso questa prima parte in:
"Mangia NATURALE e FRESCO, .........."
Ed ora vediamo di interpretare il significato della seconda parte: "mangia variato".
Cosa starà mai a significare la parola "VARIATO"?
Starà a significare che posso mangiare di TUTTO? e quale TUTTO? TUTTO quel CIBO che trovo nei negozi e magazzini preposti?
Dato che di CIBO a portata di mano dell'Homo Sapiens ve ne è parecchio, quale sarà quello giusto?
Come abitante di Milano, domiciliato al 4 piano di uno stabile di 10 piani del centro città, quali CIBI potrò avere a disposizione per mangiare VARIATO onde mantenermi una OTTIMA SALUTE come lo è per ogni animale al mondo?
Nel secolo scorso potevo recarmi nei vari negozi alimentari con la scelta di un certo tipo di prodotti NATURALI, in quanto avevo la possibilità di trovare per la maggior parte di questi, quelli prodotti a km 0, ma con l'avvento dei supermercati (PRODOTTI DEGLI SCAFFALI) la maggior parte dei loro prodotti sono delle INDUSTRIE ALIMENTARI, e la varietà di CIBO si è praticamente più che centuplicata perdendo la produzione a km 0..
Ci si trova di tutto e di più, ma sopratutto CIBI CONSERVATI nei modi più diversi, inscatolati, impachettati nei cellofan, nei vasetti, surgelati ed altri già pronti all'uso.
Bevande, dall'acqua in bottiglie di vetro, di plastica, nelle lattine contenenti dalle bibite gassate, dolcificate, amare ecc., del vino, della birra di ogni marca possibile.
Ma questi CIBI DEGLI SCAFFALI e queste BEVANDE prodotti delle INDUSTRIE ALIMENTARI saranno adeguati alla SALUTE UMANA, visto e siamo certi, che sono CIBI e BEVANDE SOLO per l'Homo Sapiens?
Gli unici animali che ingoiano come l'Homo Sapiens questi CIBI DEGLI SCAFFALI sono i suoi amici e compagni di vita.
Oh, ma allora ha un nesso che sia l'Homo Sapiens che i Cani ed i Gatti soffrano delle medesime malattie, vero?
Certo, hanno in comune i medesimi CIBI DEGLI SCAFFALI, quindi delle INDUSTRIE ALIMENTARI.
Per i Cani ed i Gatti è peggio ancora, in quanto fatti di carne come l'Homo Sapiens, non vale il consiglio dei dottori alimentaristi
"Mangia sano, mangia variato", ma consigliato dai veterinari SOLO i CIBI DEGLI SCAFFALI delle INDUSTRIE ALIMENTARI.
Sono certo che a questo punto molte persone avranno potuto trarre delle loro semplici conclusioni, vero?
Tornando al nostro discorso sui CIBI VARIATI invece, i CIBI DEGLI SCAFFALI, faranno parte TUTTI di quei CIBI VARIATI come intende la parola?
Se stò alla lettera sicuramente si, ma sarà giusto questo per la mia SALUTE?
Sicuramente per le INDUSTRIE ALIMENTARI questa parola è IMPORTANTE poichè il loro fine è SOLO quello di VENDERE. Vendere, vendere qualsiasi cosa, come sappiamo anche AVARIATO, purchè si venda.
Per darti la sensazione della SERIETA' hanno persino scritto sulle confezioni una DATA DI SCADENZA che quando vai a comprare ti porti gli occhiali o una lente per vederci chiaro, vederci meglio. A volte però giri e rigiri la confezione perchè è introvabile, un bel giochetto sai? sì perchè così ti imprimi bene bene nella mente la marca (pubblicità indotta, lavaggio del cervello dello STUPIDO cervello umano) che così la prossima volta la riprendi.
Oh, ho trovato la scadenza, è a posto ed ho comprato anche in OFFERTA con un bel risparmio, inoltre ho comprato quello che mi piace, che è in scadenza, ma sopratutto MANGIO "VARIATO".
Tutto ben organizzato, vero? TUTTO PERFETTO, ma che dico, TROPPO PERFETTO, QUALE PRESA PER I FONDELLI!
Senza rendermene conto e seguendo la parola "VARIATO" del consiglio di chi preposto ed il TUTTO PERFETTO delle industrie, sono cascato come una pera matura nel gioco del marketing preparato a tavolino fin nei minimi particolari e se alla cassa prendo dall'ultimo espositore per impulso, anche le solite caramelle tic-tac, ho proprio fatto il PIENO ed il gestore del supermercato non può che ridere.
MA LA MIA SALUTE?
Mi chiedo ora: saranno cibi "NATURALI e FRESCHI"? e quindi posso considerali nella prima parte della frase fissata prima? Ma sopratutto li mangerebbero gli animali LIBERI questi cibi?
Certamente NO! ma perchè NO?
Perchè questi FINTI CIBI sono fatti con prodotti RAFFINATI, quindi PRODOTTI CHIMICI e senza quella sostanza NATURALE (ALIMENTI ESSENZIALI) necessaria al mio corpo, che per fornirmeli in ogni giorno dell'anno devono mischiarli con CONSERVANTI CHIMICI che per il mio corpo sono solo TOSSINE, quindi SONO da EVITARE come la PESTE.
Per queste ragioni se voglio mantenermi la SALUTE, devo dimenticarmi il detto "Mangia sano, mangia variato" anche se detto dal mio dottore, poichè questo è un personaggio in pieno conflitto di interessi e seguire la frase:
"MANGIA NATURALE E FRESCO"
anche se mangio pochi CIBI come fanno la maggior parte degli animali.
Ecco perchè molte persone che cambiano il modo di cibarsi evitando di fornirsi come sopra, ingoiando CIBI NATURALI E FRESCHI, non possono che ottenerne una OTTIMA SALUTE E MANTENERE UNA LINEA PERFETTA perdendo i GRASSI SUPERFLUI.
Naturalmente è INDISPENSABILE il necessario MOVIMENTO giornaliero, e lo dimostrano tutte le altre specie animali che non hanno nè il letto nè il sofà e neppure le sedie.
La pagina recita:
"Che il MOVIMENTO sia importante per TUTTI gli animali, è ormai ampiamente dimostrato . A conferma quest'altro articolo del fondo pagina che riporta.
"La sola attività fisica è in grado di modificare il microbiota intestinale dell’uomo in termini di composizione e funzionalità. È quanto hanno osservato Jacob M. Allen e il suo gruppo di ricerca, soprattutto in soggetti normopeso e in relazione all’esercizio continuato nel tempo, attraverso uno studio recentemente pubblicato in Medicine & Science in Sports & Exercise.
Nonostante infatti l’attività fisica fosse stata più volte associata ad alterazioni nella composizione batterica dell’intestino, non era stato ancora approfondito, almeno fino a questo studio, il suo contributo nel tempo oltre che il suo effetto in soggetti normopeso vs obesi.
A questo proposito, i ricercatori hanno voluto determinare l’impatto che l’esercizio fisico continuativo ha riportato sulla composizione, sulle capacità funzionali e sulla produzione di particolari metaboliti del microbiota intestinale di 32 individui sedentari, dei quali 18 normopeso (gruppo 1) e 14 obesi (gruppo 2).
Dai 30 ai 60 minuti di attività fisica tre volte alla settimana"
Quindi mi permetto di insistere nell'informazione che sono certo aiuterà molte persone che di questo MOVIMENTO non ne hanno mai sentito parlare.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... estini.htm

dalla pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... elatte.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1028
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » dom lug 28, 2019 2:45 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... zadria.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Anna Maria ricorda con nostalgia il passato di felicità a cui con la mezzadria mi riferisco.

Dal gruppo:
FIBROMIALGIA e DOLORE CRONICO LE NUOVE FRONTIERE NON SOLO FARMACI


http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cibinatura

ciaooo Franco

.

.
acidoascorbico.altervista.org
Vi siete mai chiesti come mai i nostri nonni non soffrissero di allergie alimentari?
11
Commenti: 2
Mi piace
Commenta
Commenti

Anna Rita
Anna Rita Poveri ma felici, vita semplice fatta di fatiche quelle vere e tanti sacrifici. Poco cibo ma buono, pieno di sostanze naturali....Condivisione di gioie, dolore, lavoro, appoggio emotivo e fisico. Ci si aiutava l'uno con l'altro, si condividevano ogni avventura e/o disavventura!! Ci si rispettava, ci si voleva bene, non esisteva la cattiveria intenzionale per far male all'altro.... Un mondo scomparso, che malinconicamente ricordo con nostalgia e rimpianto. Abbiamo perso la nostra essenza e l'essenza della vita, di tutto ciò che ci circonda, la natura nella sua pienezza.!!!! Rimpiango la vita che è stata perché questa di oggi è soltanto un'illusione, un lontano miraggio di una vita vera.....
1

Mi piace

· Rispondi · 22 luglio 2019 14:35

Franco Genre
Franco Genre Ciao Anna Rita, sono felice di averti fatto ricordare dei momenti così importanti della tua vita passata, che i mezzi che si ritengono di informazione fanno tutto il possibile per farli dimenticare, creando quel caos, che è solo questo che a loro porta quei benefici materiali che non si porteranno mai dietro, ma che riesce a creare infelicità a tutti i loro simili. Inoltre ti ringrazio per questo tuo post così chiaro che è impossibile non comprendere. ciaooo Franco

Mi piace

1 h

Anna Rita
Anna Rita Franco Genre un tuffo nel passato pieno di ricordi che rischiarano l'anima, di un passato sempre presente perché risiede nel mio cuore........

Mi piace
· Rispondi · 1 min
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... zadria.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1028
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mar lug 30, 2019 8:59 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oibite.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

In primis riporto una frase dell'articolo in oggetto che recita:
"Potrebbe sembrare un paradosso o un cortocircuito logico, ma in realtà esistono un’infinità di piante in grado di curare le patologie che ci affliggono, come e spesso meglio di quanto non facciano i farmaci sintetici tradizionali, ma la loro coltivazione, commercializzazione e diffusione è in varia misura vietata o limitata dai governi nazionali e sovranazionali in quanto potrebbe nuocere ai profitti delle multinazionali farmaceutiche."
della quale mi permetto di correggere la parte:
"spesso meglio di quanto non facciano i farmaci sintetici tradizionali"
e mi permetto di dichiarare invece una inconfutabile VERITA' che è:
"I FARMACI TRADIZIONALI IN QUANTO RISULTATO DI "ricerche scientifiche" NON POSSONO CHE CAUSARE DANNI ALL'INDIVIDUO CHE LI INGERISCE E NE FA' FEDE IL FOGLIO ILLUSTRATIVO (BUGIARDINO) IL QUALE NE ELENCA I DANNI, MA NEMMENO TUTTI IN QUANTO NESSUNO E' IN GRADO DI VALUTARE QUANTI E QUALI DANNI SONO IN GRADO DI CAUSARE IN QUANTO OGNI INDIVIDUO E'A SE, QUINDI DIFFERENTE DA UN ALTRO."
Mi permetto quindi di accomunare queste PIANTE PROIBITE alla CARNE, al LATTE ed i LATTICINI poichè in comune hanno TUTTO ed un difetto unico:
DI CONTENERE GLI "ALIMENTI ESSENZIALI" ED ESSERE QUINDI DEI CIBI NATURALI.
Mi spiego meglio con una domanda:
Tu sicuramente ingoi una pera, una mela od una insalata, però pensi che siano tuoi FRATELLI O NO?
Bene ora ti dimostro che SONO TUOI E MIEI FRATELLI in quanto siamo TUTTI IN VITA GRAZIE AGLI "ALIMENTI ESSENZIALI" CHE FANNO AUTOPRODURRE LE "DIFESE IMMUNITARIE".


Per capire l'esistenza dei vegetali dobbiamo ritornare a quando frequentavamo le scuole elementari.
Difatti, parlando di animali e vegetali gli insegnanti ci hanno detto che ad un certo punto della EVOLUZIONE vi è stata la grande separazione in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE.
Oh, ma due REGNI e non REGNO ANIMALE e PINCO PALLINO VEGETALE.
Oh, ma allora la provenienza è una unica.
Antecedentemente a questa GRANDE SEPARAZIONE tutti gli esseri viventi provenivano da una unica fonte.
Oh, ma allora siamo praticamente FRATELLI e la dimostrazione chiara ci viene dal fatto che, sempre tornando agli insegnanti delle scuole elementari, ci hanno anche detto che il REGNO ANIMALE ed il REGNO VEGETALE sono uniti da un fatto pratico moltissimo importante che si chiama:
CATENA ALIMENTARE.
Questa vuol dire che per vivere, certe specie animali ingoiano i vegetali e viceversa certe specie vegetali ingoiano gli animali.
Ciò che mi stupisce, ma non troppo, è che l'articolo, e di conseguenza gli studiosi che si sono dedicati e studiano i vegetali, che non parla di questa unione, di questi due REGNI che comprendono TUTTA LA VITA SULLA TERRA, e cioè, l'inizio di ogni individuo vivente.
Questi signori non ci raccontano di come hanno avuto la vita TUTTI questi esseri viventi.
Ed è questo semplicissimo fatto che ci dà la certezza del bisogno individuale del CIBO NATURALE.
Questo perchè venendo entrambi da una unica fonte, ed avendo bisogno dello stesso CIBO NATURALI, allora questa è la conferma che deve essere uguale anche la nascita,
Mentre per gli animali l'inizio della vita individuale parte dallo SPERMA, per i vegetali parte dal GERME.
Oh, ma allora SPERMA = GERME, ed i componenti che formano questo inizio della vita sono uguali e se non AUTOPRODOTTI come la vitamina D, questi devono essere contenuti dai CIBI NATURALI.
La medicina li chiama "integratori" mentre noi li chiamiamo "ALIMENTI ESSENZIALI".
Della uguaglianza dei due ce lo conferma questa pagina che recita:
"Dell'articolo sotto, devo fare presente che:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
La scoperta più stupefacente che ho fatto nel mese scorso, novembre 2015 è che nel GERME di TUTTI i semi vegetali vi sono gli stessi contenuti dallo SPERMA animale, e come potrebbe essere diverso? Di lì ha inizio la VITA.
Come si potrà rilevare dal pezzo dell'articolo che riporto sotto, il contenuto del GERME di grano è di TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti nel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali del mondo detto SPERMA. Così è per TUTTI i semi al mondo, poichè un GERME lo contengono TUTTI dove è depositato il DNA della specie dove ha inizio la vita futura sia VEGETALE che ANIMALE.
Questo è comprensibile in quanto, come sappiamo, anche loro sono nostri fratelli poichè proveniamo da quegli unicellulari usciti dal mare di cui ci parla Irwin Stone:"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sperma.htm
Anche le piante soffrono. Quante volte vegetariani e vegani se lo sono sentiti dire? Beh, l'affermazione potrebbe non essere poi molto lontana dalla realtà. Una nuova ricerca mostra che le piante sanno quando stanno per essere mangiate. E a loro non piace affatto.
Che le piante posseggano una particolare forma di intelligenza non è una cosa nuova: sappiamo che rispondono al vento, al tatto e persino alla musica. Ma secondo Modern Farmer, un nuovo studio della University of Missouri rivela che sono anche in grado di rilevare quando vengono mangiate e inviano meccanismi di difesa per cercare di impedire che ciò accada. In pratica rispondono ai suoni che bruchi fanno quando le mangiano.
Lo studio è stato effettuato sull' Arabidopsis thaliana, imparentata con broccoli, cavoli e altri fratelli del genere della famiglia delle Brassicacea. È comunemente usata negli esperimenti scientifici perché è stata la prima pianta ad avere il genoma interamente sequenziato e gli scienziati ne conoscono intimamente il funzionamento.
"Precedenti ricerche hanno rivelato che le piante rispondono all'energia acustica, compresa la musica", ha detto Heidi Appel, scienziato del College of Agriculture, Food and Natural Resources and the Bond Life Sciences Center at MU -. Tuttavia, il nostro lavoro è il primo esempio di come le piante rispondono ad una vibrazione ecologicamente rilevante. Abbiamo scoperto che le vibrazioni dell'alimentazione provocano cambiamenti nel metabolismo delle cellule vegetali, creando prodotti chimici più difensivi che possono respingere gli attacchi dei bruchi".
Il risultato? La pianta produce olio di senape leggermente tossico se mangiato e lo invia lungo le sue foglie per cercare di tenere lontano i predatori. Quando le piante hanno "sentito" "le vibrazioni dei bruchi che mangiavano, han no inviato più olio. In presenza di altre vibrazioni, invece, non hanno affatto reagito. Questo vuol dire anche, però, che quando sono mangiate dall'uomo non avvertono affatto la stessa sensazione. O almeno, si suppone.
Roberta Ragni
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ffrono.htm

Li ho chiamati "ALIMENTI ESSENZIALI" perchè personalmente non me la sento di avere nel mio sangue degli "integratori", dei quali il mio medico di base mi fà fare l'esame del sangue dal laboratorio analisi onde rilevarne la quantità esistente in quel momento, ma non solo, come maschio non ammetto di avere nel mio liquido seminale maschile degli "integratori", ma peggio ancora, non riesco proprio ad ammettere che io sia stato GENERATO da mio padre negli "integratori", conoscendo il significato di questa parola.
Non sò voi.
Ed è per questo motivo che mi sono permesso personalmente di chiamarli "ALIMENTI ESSENZIALI".

Detto questo, ora mi permetto di riportare un pezzo dell'articolo in oggetto che dice:
"La tripartizione darwiniana: pietre, animali, piante, non la convince?
«Poco: il vero punto di demarcazione sta tra vita e non vita. Tra pietre e il resto. Ma la vita di tutti gli esseri viventi va vista come un solo unico evento. E questo ci permette di capire come mai siamo tutti connessi, come mai la vita sia un fenomeno sistemico, perché pensare di poterci astrarre dal destino comune sia un’illusione. La scienza è una grande risorsa: la vita media delle persone, grazie agli enormi progressi della medicina, sta aumentando in maniera inimmaginabile solo pochi decenni fa. È vero, è giusto. Ma i problemi della nostra sopravvivenza non riguardano, di nuovo, i singoli individui, ma la comunità dei viventi. Se non cambiamo immediatamente rotta, nel dissennato consumo delle risorse ambientali, sarà difficile arrivare al prossimo secolo»"
Ora mi permetto di dire il mio pensiero riguardo alla parola "scienza" che coinvolge la parola "medicina" le quali stranamente stridono al riguardo perchè usate da una sola specie, la specie umana, e che pretende addirittura di avere portato dei "progressi" nella salute umana, mentre invece non ha fatto e non fà altro che causare MALATTIE e SOFFERENZA, che mai come oggi possiamo rilevare che questa nostra specie è l'unica specie ad avere una così alta percentuale di vita sofferta mentre possiamo rilevare che questo non è possibile per le altre specie viventi, sia animali che vegetali.
Per i benefici descritti sarà allora grazie alle parole "scienza" ed "medicina" o sarebbe meglio che per mantenerci una buona salute NON VENISSERO USATI quei prodotti di invenzione umana visti i risultati del proliferare sempre maggiore ogni giorno di più delle malattie?
Ed ora riguardo alle parole "scienza" e "medicina" posso concludere senza ombra di dubbio, visto i risultati sulla salute umana, che per fortuna di tutti gli altri individui di ogni altra specie vivente, essi non conosco neppure il significato di queste parole, quindi impossibilitati ad usarle.
Qualcuno me lo può contestare?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... igrano.htm
Ecco invece la DEMONIZZAZIONE della CARNE, del LATTE e dei LATTICINI, per fortuna non proibiti che è per i VEGETALI elencati dall'articolo.
Attività antitumorale di latte di mucca, pecora, capra, cavalla, asino e cammello e loro caseine e proteine?? del siero di latte e confronto in silico delle caseine
http://clorurodimagnesio.altervista.org ... studio.htm
La pagina recita:
"Ora il post lo dedico ad una comunicazione per i VEGANI ed i VEGETARIANI.
Premetto che non ho nulla contro nessuno, tanto meno contro di voi, ma farvi parte di ciò che ho scoperto poco tempo fà.
Sappiamo tutti che chi si alimenta seguendo uno STILE DI VITA VEGETARIANO o VEGANO è facile che il loro corpo sia CARENTE di un "ALIMENTO ESSENZIALE" molto importante:
la VITAMINA B12
Però come detto, sapendolo, è possibile correre ai ripari ingerendo giornalmente quel cosi detto "INTEGRATORE" che personalmente ho denominato "ALIMENTO ESSENZIALE", anche solo per il fatto che questi sono nel mio sangue, quindi segnati a LETTERE DI FUOCO NEL MIO DNA, MA SOPRATUTTO PERCHE' NON AMMETTO DI ESSERE STATO "GENERATO" negli "INTEGRATORI", (e voi?) onde evitare sorprese di mancanza di salute.
Questo, come sappiamo è ammesso anche dai grandi sostenitori di questo STILE VEGETARIANO o VEGANO, ma nonostante questi sostenitori siano per la maggior parte di loro delle autorità mediche, che per nominarne alcuni:
come primo, l'oncologo Umberto Veronesi
seguito dall'oncologo Franco Berrino
seguiti da altri medici che ho sentito personalmente per radio, tv, ed altri mezzi di comunicazione per descrivere i vantaggi di questo STILE DI VITA.
Un altro personaggio molto conosciuto è Valdo Vaccaro, che inoltre gestisce un sito di informazione al riguardo della salute, dedicato ai VEGANI. ed ai VEGETARIANI, in quanto si dichiara VEGANO personalmente.
Ora, avendo personalmente scoperto la GRANDE IMPORTANZA della vitamina K2 per la VERA SALUTE, mi chiedo:
COME MAI TUTTI QUESTI PERSONAGGI NON VI HANNO INFORMATO DELLA IMPORTANZA DI QUESTA VITAMINA K2 PER LA SALUTE VOSTRA?
MI VOLETE CONVINCERE CHE LORO DI QUESTA VITAMINA K2 NON NE SANNO PROPRIO NULLA, DATO CHE CI SONO MOLTI STUDI CHE NE DIMOSTRANO LA IMPORTANZA?
QUINDI MI CHIEDO: CI SONO O CI FANNO, DATO CHE QUESTI GIOCANO CON LA MIA SALUTE, L'UNICA CHE HO?
MA NON SOLO, ORA, AVENDO LA CERTEZZA PROVATA DELLA UTILITA' PER LA MIA SALUTE DELLA VITAMINA K2, E SAPENDO CON CERTEZZA CHE IL MIO SIMILE E' INFINGARDO E FALSO, MI E' VENUTO ANCHE IL DUBBIO CHE QUESTI STRACONOSCIUTI PERSONAGGI QUESTA ALIMENTAZIONE NON L'ABBIANO MAI SEGUITA NELLA LORO VITA, MA LO DICHIARANO PER IL LUCRO, COME FANNO I PERSONAGGI DELLO SPETTACOLO CON LA PUBBLICITA'.
PER IL DIO DENARO: IL PERNO ATTUALE DEL MONDO DI EGOISMO.
LA RIPROVA?
LA RICHIESTA CONTINUA DI DENARO, CON OGNI MEZZO, TV, RADIO, STAMPA, ADDUCENDO CHE SIA PER LA RICERCA SUL TUMORE, PRIMA ERA PER GLI ADULTI, ORA E' ANCHE PER I BAMBINI, MA COSA NE FARANNO DI TUTTI QUEI DENARI VISTO CHE I TUMORI CONTINUANO IMPERTERRITI SULLA LORO STRADA???
E' QUINDI COMPRENSIBILE CHE DIETRO A QUESTI FALSI COMPORTAMENTI E FALSE INFORMAZIONI GIRANO CIFRE ENORMI DI DENARO, QUINDI COME NON SI POTRA' CAPIRE L'INFLUENZA DI TUTTO QUESTO DENARO?
Inoltre mi permetto di riportare un esempio che evidenzia un fatto molto importante sulla durata della vita di Umberto veronesi:
la durata della vita, dell'oncologo, la rapporto con la durata della vita di personaggi che ritengo degli SCIENZIATI del secolo scorso, i quali hanno ingoiato con COSTANZA GIORNALIERA, l'ACIDO ASCORBICO per molti anni della loro vita. Uno di questi è Irwin Stone, il quale l'ACIDO ASCORBICO lo ha ingoiato e, che di conseguenza ed è comprensibile, lo studiato per più di 50 anni.
Riguardo alla durata della sua vita scrive:
"La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer."
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ariani.htm

La Vita segreta delle piante
Potrà sembrare assurdo, ma piante ed esseri umani si somigliano più di quanto potessimo immaginare. Diversi studi eseguiti nel corso degli ultimi anni hanno dimostrato che le piante possiedono una serie di caratteristiche sorprendenti e che, per certi aspetti, alcuni loro comportamenti sono simili ai nostri
Le piante sono capaci di percepire il pericolo e di sapere esattamente cosa “fare” per evitare i predatori.
Non molto tempo fa, un gruppo di scienziati ha scoperto che esse sono in grado di ascoltare, di vedere, annusare e di possedere la capacità di apprendere, ricordare, e comunicare.
Inoltre, non solo a loro non piace il frastuono prodotto dalle attività umane, ma fatto ancor più sorprendente, le piante sono anche in grado di fare musica e di cantare!
Insomma, i ricercatori hanno scoperto che la biologia umana e quella vegetale sono molto più vicine di quanto non si sia mai compreso e l’analisi di queste somiglianze potrebbe avere ricadute benefiche nello studio delle basi biologiche di malattie come il cancro.
L’altruismo delle piante
In un esperimento condotto da alcuni ricercatori dell’Università del Colorado, si è dimostrato che le piante, tra le numerose caratteristiche, sono anche anche altruiste.
Gli studiosi hanno esaminato dei semi di mais fecondato, ognuno dei quali conteneva due “fratelli” (un embrione e un pò di tessuto cellulare noto come “endosperma”, che alimenta l’embrione durante la sua crescita).
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... arlano.htm

Potrebbe sembrare un paradosso o un cortocircuito logico, ma in realtà esistono un’infinità di piante in grado di curare le patologie che ci affliggono, come e spesso meglio di quanto non facciano i farmaci sintetici tradizionali, ma la loro coltivazione, commercializzazione e diffusione è in varia misura vietata o limitata dai governi nazionali e sovranazionali in quanto potrebbe nuocere ai profitti delle multinazionali farmaceutiche. Le più note sono la cannabis e la stevia, al cui riguardo esiste un’ampia letteratura scientifica che ne comprova le qualità, ma accanto ad esse se ne possono annoverare molte altre dalle proprietà non certo meno sorprendenti.

L’Artemisia Annua, originaria della Cina e criminalizzata dall’industria farmaceutica fino al punto che l’OMS dal 1995 raccomanda ai governi del mondo di non diffonderla alla popolazione, è unpotente antibiotico che può essere usato contro la malaria e funziona molto meglio di quelli costosi che vengono venduti dalle multinazionali, dal momento che a differenza dei farmaci non riduce le difese immunitarie dell’organismo e al contrario vanta anche interessanti proprietà antitumorali.

L’Epilobium parviflorum cura i problemi della prostata e vanta un’ampia letteratura di successi anche in casi di tumori alla prostata considerati senza speranza dalla medicina ufficiale.

La Cassia obtusifolia è una pianta eccezionale che può venire usata per la cura del Parkinson e dell’Alzheimer.

La Celidonia maius è un potente antibiotico, brucia le verruche, cura la cataratta e le infiammazioni agli occhi, semplicemente sfregandoli con il suo succo giallo.

La Lippia dulcis è uno zucchero dolcissimo, usato nell’antichità dagli aztechi, che le case farmaceutiche hanno già brevettato benché non lo usino ancora preferendo guadagnare sull’aspartame che è cancerogeno, cura anche la tosse i crampi addominali ed i vermi intestinali.

L’Hypericum perforatum combatte la depressione molto meglio del Prozac.

La Tormentilla dissolve e secca le emorroidi.

Il Lepidium latifolium dissolve i calcoli renali, anche quelli più grandi dopo un solo mese d’infusioni.

La lattuga virrosa risolve i problemi d’insonnia.

La Vitex agnus – castus è un arbusto che si racconta debba il suo nome al fatto di venire usato in antichità nei monasteri per abbassare la libido. I suoi rametti si tagliano per fare delle infusioni depurative che sono utili per combattere i problemi della menopausa, del fegato e dell’acne ed inoltre aiutano a dimagrire.

Il fiore e la foglia del sambuco sono utili per espettorare quando si hanno la tosse e il raffreddore, calmano i problemi agli occhi e sono anche diuretici.

La Achillea o minerama è indicata per tutti i problemi mestruali.

La Perilla frutescens che ha origini giapponesi viene da sempre usata nella preparazione del sushi per evitare allergie alimentari. I suoi semi sono un grande antistaminico che cura ogni tipo di allergie, comprese riniti ed asma. Inoltre è efficace nella cura del cancro al seno, riduce l’ipertensione e contiene molti omega3.

Il Jambu è un ottimo anestetico per le ulcere della bocca, riduce l’obesità perché brucia i grassi, cura la candida ed è un antibatterico.

Il tulsi sanctum (o basilico sacro) combatte l’acne, protegge contro il diabete, ha proprietà antitumorali, ha potere antibiotico, cura la tosse e le bronchiti, combatte la carie ed allieva le emicranie. In India ne esiste praticamente una pianta in ogni casa.

Alcune varietà di Kalanchoe sono efficaci nella cura del cancro arrivando a dissolvere a poco a poco i tumori. Utilizzate su persone alle quali la medicina ufficiale aveva dato pochi mesi di vita hanno portato alla guarigione molte di loro dopo che la chemio e la radio avevano fallito.

La prospettiva di curarsi con le piante, come l’uomo ha fatto per millenni, potrebbe aprire orizzonti inimmaginabili a tutti noi “farmaco dipendenti”, basterebbe la volontà di provarci e non soggiacere ai dettami delle multinazionali farmaceutiche che troppo spesso ci avvelenano, con la compiacenza dei governi e di buona parte della classe medica.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oibite.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1028
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » gio ago 01, 2019 5:20 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... igrano.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Per capire l'esistenza dei vegetali dobbiamo ritornare a quando frequentavamo le scuole elementari.
Difatti, parlando di animali e vegetali gli insegnanti ci hanno detto che ad un certo punto della EVOLUZIONE vi è stata la grande separazione in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE.
Oh, ma due REGNI e non REGNO ANIMALE e PINCO PALLINO VEGETALE.
Oh, ma allora la provenienza è una unica.
Antecedentemente a questa GRANDE SEPARAZIONE tutti gli esseri viventi provenivano da una unica fonte.
Oh, ma allora siamo praticamente FRATELLI e la dimostrazione chiara ci viene dal fatto che, sempre tornando agli insegnanti delle scuole elementari, ci hanno anche detto che il REGNO ANIMALE ed il REGNO VEGETALE sono uniti da un fatto pratico moltissimo importante che si chiama:
CATENA ALIMENTARE.
Questa vuol dire che per vivere, certe specie animali ingoiano i vegetali e viceversa certe specie vegetali ingoiano gli animali.
Ciò che mi stupisce, ma non troppo, è che l'articolo, e di conseguenza gli studiosi che si sono dedicati e studiano i vegetali, che non parla di questa unione, di questi due REGNI che comprendono TUTTA LA VITA SULLA TERRA, e cioè, l'inizio di ogni individuo vivente.
Questi signori non ci raccontano di come hanno avuto la vita TUTTI questi esseri viventi.
Ed è questo semplicissimo fatto che ci dà la certezza del bisogno individuale del CIBO NATURALE.
Questo perchè venendo entrambi da una unica fonte, ed avendo bisogno dello stesso CIBO NATURALI, allora questa è la conferma che deve essere uguale anche la nascita,
Mentre per gli animali l'inizio della vita individuale parte dallo SPERMA, per i vegetali parte dal GERME.
Oh, ma allora SPERMA = GERME, ed i componenti che formano questo inizio della vita sono uguali e se non AUTOPRODOTTI come la vitamina D, questi devono essere contenuti dai CIBI NATURALI.
La medicina li chiama "integratori" mentre noi li chiamiamo "ALIMENTI ESSENZIALI".
Della uguaglianza dei due ce lo conferma questa pagina che recita:
"Dell'articolo sotto, devo fare presente che:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
La scoperta più stupefacente che ho fatto nel mese scorso, novembre 2015 è che nel GERME di TUTTI i semi vegetali vi sono gli stessi contenuti dallo SPERMA animale, e come potrebbe essere diverso? Di lì ha inizio la VITA.
Come si potrà rilevare dal pezzo dell'articolo che riporto sotto, il contenuto del GERME di grano è di TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti nel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali del mondo detto SPERMA. Così è per TUTTI i semi al mondo, poichè un GERME lo contengono TUTTI dove è depositato il DNA della specie dove ha inizio la vita futura sia VEGETALE che ANIMALE.
Questo è comprensibile in quanto, come sappiamo, anche loro sono nostri fratelli poichè proveniamo da quegli unicellulari usciti dal mare di cui ci parla Irwin Stone:"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sperma.htm
Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sasono.htm

Li ho chiamati "ALIMENTI ESSENZIALI" perchè personalmente non me la sento di avere nel mio sangue degli "integratori", dei quali il mio medico di base mi fà fare l'esame del sangue dal laboratorio analisi onde rilevarne la quantità esistente in quel momento, ma non solo, come maschio non ammetto di avere nel mio liquido seminale maschile degli "integratori", ma peggio ancora, non riesco proprio ad ammettere che io sia stato GENERATO da mio padre negli "integratori", conoscendo il significato di questa parola.
Non sò voi.
Ed è per questo motivo che mi sono permesso personalmente di chiamarli "ALIMENTI ESSENZIALI".

Detto questo, ora mi permetto di riportare un pezzo dell'articolo in oggetto che dice:
"La tripartizione darwiniana: pietre, animali, piante, non la convince?
«Poco: il vero punto di demarcazione sta tra vita e non vita. Tra pietre e il resto. Ma la vita di tutti gli esseri viventi va vista come un solo unico evento. E questo ci permette di capire come mai siamo tutti connessi, come mai la vita sia un fenomeno sistemico, perché pensare di poterci astrarre dal destino comune sia un’illusione. La scienza è una grande risorsa: la vita media delle persone, grazie agli enormi progressi della medicina, sta aumentando in maniera inimmaginabile solo pochi decenni fa. È vero, è giusto. Ma i problemi della nostra sopravvivenza non riguardano, di nuovo, i singoli individui, ma la comunità dei viventi. Se non cambiamo immediatamente rotta, nel dissennato consumo delle risorse ambientali, sarà difficile arrivare al prossimo secolo»"
Ora mi permetto di dire il mio pensiero riguardo alla parola "scienza" che coinvolge la parola "medicina" le quali stranamente stridono al riguardo perchè usate da una sola specie, la specie umana, e che pretende addirittura di avere portato dei "progressi" nella salute umana, mentre invece non ha fatto e non fà altro che causare MALATTIE e SOFFERENZA, che mai come oggi possiamo rilevare che questa nostra specie è l'unica specie ad avere una così alta percentuale di vita sofferta mentre possiamo rilevare che questo non è possibile per le altre specie viventi, sia animali che vegetali.
Per i benefici descritti sarà allora grazie alle parole "scienza" ed "medicina" o sarebbe meglio che per mantenerci una buona salute NON VENISSERO USATI quei prodotti di invenzione umana visti i risultati del proliferare sempre maggiore ogni giorno di più delle malattie?
Ed ora riguardo alle parole "scienza" e "medicina" posso concludere senza ombra di dubbio, visto i risultati sulla salute umana, che per fortuna di tutti gli altri individui di ogni altra specie vivente, essi non conosco neppure il significato di queste parole, quindi impossibilitati ad usarle.
Qualcuno me lo può contestare?
La pagina recita:
"Questo articolo, in oggetto, che parla dei VEGETALI ci informa che anche loro soffrono.
Come potrebbe essere diverso?
Lo capiremo meglio sotto, poichè dobbiamo capire il tutto per gradi, in quanto non siamo abituati a farlo, anzi questa VERITA' ci è sempre stata nascosta dal SISTEMA, come ci hanno sempre nascoste molte altre cose.
Infatti ci hanno insegnato e ci hanno abituati erroneamente a considerare l'UOMO UN ESSERE SUPERIORE, ma che in effetti a mio modesto parere, di superiore ha SOLO LA SUPERBIA.
Tornando all'articolo mi permetto di sottolinearne la parte che riporta
"Anche le piante soffrono. Quante volte vegetariani e vegani se lo sono sentiti dire? Beh, l'affermazione potrebbe non essere poi molto lontana dalla realtà. Una nuova ricerca mostra che le piante sanno quando stanno per essere mangiate. E a loro non piace affatto.
Che le piante posseggano una particolare forma di intelligenza non è una cosa nuova: sappiamo che rispondono al vento, al tatto e persino alla musica. Ma secondo Modern Farmer, un nuovo studio della University of Missouri rivela che sono anche in grado di rilevare quando vengono mangiate e inviano meccanismi di difesa per cercare di impedire che ciò accada. In pratica rispondono ai suoni che bruchi fanno quando le mangiano."

Non voglio aggiungere nulla all'articolo, ma lasciare che tu capisca piano piano sotto le GRANDI VERITA' del mondo in cui vivi.

Il video:
https://www.youtube.com/watch?feature=p ... T6V7PwqCGU
Ecco, il 10 giugno 2016 ho una nuova CERTEZZA.
Le piante che sono esseri viventi, annusano, comunicano, sono altruiste e cantano pure!
L'articolo sotto lo descrive molto bene citando delle ricerche.

Ed ora, a conferma che il liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali al mondo chiamato SPERMA e questo GERME che è di TUTTI i semi vegetali al mondo, sono UGUALI e con il medesimo contenuto.
La descrizione la trovi sotto.
Questo articolo che riporta delle ricerche fatte in merito ai vegetali, conferma senza ombra di dubbio che gli ANIMALI ed i VEGETALI sono fratelli ed hanno gli stessi comportamenti, eccezione fatta per i movimenti in quanto loro non hanno gli arti gambe ma le radici, quindi sono fissi.
Ed ecco che ho anche certezza che quando nell'orto taglio una testa di insalata, UCCIDO un INDIVIDUO VEGETALE.
Una sola differenza rispetto agli animali:
NON GRIDA
almeno io non la sento gridare, ma griderà? Sono certo che si.
Questo lo devo considerare e me lo devo chiedere, poichè la ETICA, a cui si riferiscono molte persone, è ETICA PER TUTTI GLI ESSERI VIVENTI, o ci si nasconde dietro questa parola per COMODO o FALSITA'?
Il GERME è di TUTTI i semi vegetali al mondo, il quale contiene ciò che contiene lo SPERMA di TUTTI i maschi animali al mondo, nei quali: NASCE LA VITA.
Come potrebbe essere diversamente?
Il prezioso cuore del chicco di grano, ricco di sostanze nutritive per arricchire i vostri piatti: è un'ottima fonte di proteine, sali minerali e vitamine del gruppo B ed E e ha proprietà energetiche e antiossidanti.
Questo germe di grano essiccato si può aggiungere al latte, allo yogurt, ma anche a minestre, zuppe, e insalate, o usare nella preparazione di prodotti da forno.
Dell'articolo sotto, devo fare presente che:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
La scoperta più stupefacente che ho fatto nel mese scorso, novembre 2015 è che nel GERME di TUTTI i semi vegetali vi sono gli stessi contenuti dallo SPERMA animale, e come potrebbe essere diverso? Di lì ha inizio la VITA.
Come si potrà rilevare dal pezzo dell'articolo che riporto sotto, il contenuto del GERME di grano è di TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti nel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali del mondo detto SPERMA. Così è per TUTTI i semi al mondo, poichè un GERME lo contengono TUTTI dove è depositato il DNA della specie dove ha inizio la vita futura sia VEGETALE che ANIMALE.
Questo è comprensibile in quanto, come sappiamo, anche loro sono nostri fratelli poichè proveniamo da quegli unicellulari usciti dal mare di cui ci parla Irwin Stone:
"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali.
pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro acido ascorbico nel fegato. Una delle principali
funzioni dell’acido ascorbico nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, più acido ascorbico produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di acido ascorbico per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico dai
relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare acido ascorbico lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale
passaggio era così handicappata biochimicamnte che fu eliminata dalle forze della evoluzione.
...racconta l'EVOLUZIONE DEGLI ESSERI VIVENTI E L'ACIDO ASCORBICO
e spiega la perdita di produrcelo autonomamente
pagina 6/10------l'ACIDO ASCORBICO è un metabolita per tutti gli animali e non una VITAMINA
Stone 20. Negli ultimi 60anni, l'ACIDO ASCORBICO è stato visto come"vitamina C" quando in realtà è un metabolita del fegato e certamente non una "vitamina" per la miriade di mammiferi che hanno intatto il gene per lo L-gulonolactone ossidase. Tali mammiferi non prendono lo scorbuto, anche se hanno una dieta completamente priva di vitamina C.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... turale.pdf
e Lorenzo Acerra scrive:
"pagina 62
La vita, ogni forma di vita, è nata nel mare tanti milioni di anni fa. Il DNA di esseri viventi per conservarsi e moltiplicarsi ha deciso, nel salgemma marino cristallizzato, di costruire una macchina basata su un unico programma di fondo, "il mantenimento dei sani livelli di MAGNESIO nei vari androni della cellula".
Il nostro corpo è quella macchina
Abbiamo sempre bisogno, sopratutto nelle strutture di basi cellulari, di attingere al sale più prezioso di cui è prodigo l'oceano. Il nostro cordone ombellicare con l'oceano è solo apparentemente spezzato.
La salinità dell'interno della cellula dipende dal MAGNESIO, non solo perchè esso è guardiano dei canali ionici della cellula, ma anche perchè il passaggio diretto attraverso la pareti (che riguarda l'acqua ed in maniera notevolmente più ridotta altre sostanze) dipende dal contenuto di MAGNESIO della cellula, cioè da quell'esercito di "soldati semplici" che nella descrizione precedente poteva sembrare avere un ruolo marginale. E invece l'organismo umano è tutto un gioco di micro-processi osmotici ed è per questo che la supplementazione di CLORURO DI MAGNESIO in un organismo carente, spesso si traduce in un sostanziale ringiovanimento.
L'acquisizione di acqua e la ritenzione al livello giusto nella cellula è una questione di presenza di forze osmotiche, cioè di MAGNESIO. Il CLORURO DI MAGNESIO ha un rapporto particolare con l'acqua, tanto è vero che, potete vederlo con i vostri occhi, attirerà acqua dall'aria in breve tempo. Cambiando la situazione osmotica di una cellula, gli scienziati sono riusciti ad ottenere un afflusso corretto di acqua al suo interno e dunque un flusso rigenerativo in cellule precedentemente invecchiate. Alterazioni della situazione osmotica si verificano man mano che un organismo subisce un impoverimento di MAGNESIO.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... acerra.htm
e quindi l'ACIDO ASCORBICO, diventa ora la base della vita di questa pianta.
Ma sarà solo per il grano questo?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sperma.htm
Quindi concludo senza ombra di dubbio che gli ANIMALI ed i VEGETALI sono FRATELLI, e lo dimostra il fatto che ad un certo punto della EVOLUZIONE, la vita si è suddivisa nei due gradi REGNI:
REGNO ANIMALE E REGNO VEGETALE
che però dipendono l'uno dall'altro, e sono legati dalla CATENA ALIMENTARE.
Infatti gli animali ingoiano i vegetali ed i vegetali ingoiano gli animali, ma se l'uno non traesse dall'altro quel sostentamento necessario alla loro vita, questa CATENA ALIMENTARE non avrebbe ragione di esistere.
Quindi è chiaro che, come detto sopra entrambi i REGNI contengono gli "ALIMENTI ESSENZIALI" iniziando dall'ACIDO ASCORBICO AUTOPRODOTTO e tutti gli altri.
Ma se sono FRATELLI è comprensibile che TUTTI gli esseri viventi, come l'uomo, soffrono, gridano, a modo loro parlano e sono certo che tra loro comunicano, quindi sentono ecc., allora oltre che per gli ANIMALI è così anche per i VEGETALI.
Ora, da che cosa si ricava la farina? si ricava da un essere vivente chiamato grano, di qualsiasi specie esso sia, che fà parte del GENERE VEGETALI.
E non solo, ma con questa pratica si fà l'UCCISIONE IN MASSA di tutti quegli individui che ne fanno parte.
Però questa è la vita, ed il mondo, poichè anche loro fanno parte di quella "catena alimentare" indispensabile al sostentamento degli altri esseri viventi stabilito da >Madre >Natura e dalla EVOLUZIONE..
Questo perchè per la SALUTE di ogni individuo, di qualsiasi razza, è INDISPENSABILE LA BASE della sua vita come lo è la base il SOLVENTE CHIMICO per la vernice.

Quindi è INDISPENSABILE che dai CIBI essi siano contenuti, che purtroppo i CIBI RAFFINATI non li contengono più quindi VANNO EVITATI COME LA PESTE se si vuole mantenere la propria SALUTE.

Della farina però dobbiamo tenere presente molte cose importanti.

“La farina 00 è il più grande veleno della storia, anche se biologica“, così il professor Franco Berrino definiva questo alimento in una puntata di Report del 2009. E il motivo è che la farina bianca, così come tutti i prodotti raffinati, causa un aumento della glicemia e, di conseguenza, un incremento dell’insulina, portando col tempo ad un maggior accumulo di grassi depositati, e al conseguente indebolimento del nostro organismo, che diventa maggiormente esposto ad ogni tipo di malattie, anche tumori. Berrino ha spiegato che la farina 00, malgrado non abbia alcun gusto, ha avuto successo commerciale perché si conserva per un tempo indeterminato. Quando la farina viene raffinata perde le proprietà nutrienti tipiche del frumento integrale, che è un’ottima fonte di fibre ed è ricco di numerose sostanze, che si trovano nella crusca e nel germe
Farina 00: "Il più grande veleno della storia". Perché fa male?
Quando mangiamo prodotti raffinati, tra cui il pane bianco, gli zuccheri presenti nel sangue aumentano improvvisamente e in maniera notevole e di conseguenza il nostro organismo produce più insulina, che porta all’incremento di grassi depositati e favorisce un rapido aumento di peso e di trigliceridi elevati. Tutto ciò può causare malattie cardiache. Inoltre, col passare del tempo, la produzione di insulina si blocca perché il pancreas è troppo carico di lavoro, provocando stati patologici come l’ipoglicemia e malattie come il diabete.
L’unico modo per ovviare al problema è consumare prodotti integrali, ma bisogna stare attenti! Perché spesso il pane integrale venduto nei supermercati è “finto” e lo si può riconoscere perché è più chiaro di quello “vero”. Negli scaffali dei supermercati troviamo anche altri finti prodotti integrali come pasta, fette biscottate, crackers e dolci. La maggior parte di questi viene prodotta aggiungendo alla farina 00 della crusca finemente rimacinata, che è un residuo della raffinazione.
E il danno provocato dai “finti prodotti integrali” è doppio, spiega Franco Berrino, perché “provoca l’indice glicemico alto della farina raffinata e l’effetto dannoso della troppa crusca, che è quello di ridurre l’assorbimento del ferro e del calcio“.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... errino.htm
"L’intolleranza al glutine e la Celiachia stanno crescendo in maniera esponenziale in Europa, negli USA e nel resto del mondo tanto da essere in forma epidemica e si stima che il 5% della popolazione Europea e Statunitense siano affette da questa patologia.
Uno studio pubblicato sulla rivista Interdisciplinary Toxicology (1) mette in discussione l’origine delle malattia che viene definita secondo la medicina ufficiale una malattia autoimmune, i cui effetti sono collegati al consumo di alimenti contenenti glutine una proteina presente nei cereali come frumento, orzo , segale e avena. Lo studio sostiene che un maggior uso del diserbante a base di glifosate, conosciuto principalmente con il nome commerciale di Roundup, nella coltivazione dei cereali e non solo, potrebbe essere la causa della crescita dei casi di celiachia, intolleranza al glutine, come mostra questo grafico riportato nell’articolo, ma anche della sindrome dell'intestino irritabile.
Hospital discharge diagnosis (any) of celiac disease ICD-9 579 and glyphosate applications to wheat (R=0.9759, p=1.862e-06). Sources: USDA:NASS; CDC. (Figure courtesy of Nancy Swanson).
I ricercatori suggeriscono che il glifosato, il principio attivo dell’erbicida Roundup, può essere il fattore principale che causa questa epidemia.
Secondo gli autori, la malattia celiaca è associata a squilibri nei batteri intestinali che possono essere completamente spiegati dagli effetti noti del glifosato sui batteri intestinali, tra cui la riduzione dei Lactobacilli e dei Bifidobateri da un lato e da una sovracrescita del C. difficilis e Desulfovibrio dall’altro come riportato in tabella 1.
Tabella 1: Distruzione dei batteri intestinali
Un recente studio sull’esposizione al glifosato nei pesci carnivori ha rivelato notevoli effetti negativi in tutto il sistema digerente (Senapati et al. , 2009 ). L’attività di proteasi, lipasi, amilasi sono tutti diminuiti in esofago, stomaco e nell’intestino di questi pesci in seguito all’esposizione al glifosato. Gli autori hanno anche osservato “distruzione delle pieghe delle mucose e disordine di struttura dei microvilli” nella parete intestinale, insieme ad una secrezione esagerata di mucina in tutto il tratto gastrointestinale. Queste caratteristiche ricordano molto la celiachia.
I peptidi del glutine nel grano sono idrofobici e quindi resistenti alla degradazione gastrica, pancreatica e alla proteasi intestinale (Hershko e Patz, 2008 ). Pertanto, l’evidenza di questo effetto sui pesci suggerisce che il glifosate può interferire con la riduzione delle proteine complesse nello stomaco umano, lasciando grandi frammenti di glutine nell’intestino umano che poi innesca una risposta autoimmune, portando a difetti nel rivestimento del tenue che sono caratteristici di questi pesci esposti al glifosato e dei pazienti celiaci.
Altre caratteristiche della malattia celiaca sono la riduzione di molti enzimi citocromo P450, che agiscono nella detossificazione di tossine ambientali, nell’attivazione della vitamina D3, nel catabolismo della vitamina A e nel mantenere la produzione di acidi biliari e fonti di solfato nell’intestino e, secondo gli autori dello studio, il glifosato è noto per inibire gli enzimi citocromo P450.
Anche carenze di ferro, cobalto, molibdeno, rame e altri metalli rari associati alla malattia celiaca possono essere attribuiti alla forte capacità di glifosato di chelare questi elementi. Analogamente, deficit di triptofano, tirosina, metionina e selenometionina associati alla malattia celiaca corrispondono alla capacità nota del glifosato di esaurire questi aminoacidi. I ricercatori sottolineano inoltre che i pazienti con malattia celiaca presentano un rischio più elevato di sviluppare il Linfoma non-Hodgkin, malattia che è stata anche associata all’esposizione al glifosato. Inoltre, essi sostengono che problemi riproduttivi associati alla malattia celiaca, come l’infertilità, aborti e la nascita di bambini con malformazioni possono essere spiegati dal glifosato.
Tutti i noti effetti biologici del glifosato (inibizione del citocromo P450, interruzione della sintesi di acidi aromatici amminoacidi, chelazione di metalli di transizione e azione antibatterica) contribuiscono all’insorgere della patologia della malattia celiaca, afferma il documento.
Gli autori riportano nelle seguenti tabelle gli effetti del glifosate e le relative disfunzioni e conseguenze.
Tabella 2: Chelazione dei metalli di transizione
Tabella 3: Inibizione citocromo P450
Tabella 4: soppressione della via dello Schikimato
Effetto del glifosate
L’utilizzo del diserbante glifosate nella coltivazione del grano
Il diserbante glifosato viene impiegato nella preparazione del letto di semina del grano e di recente è stato anche ammesso l’uso come disseccante totale nel trattamento pre raccolta tra i sette e i quattordici giorni dalla raccolta per provocare l’indurimento della granella soprattutto nelle annate piovose o se coltivato in zone con clima freddo.
I ricercatori hanno riferito che i residui di glifosato nel grano e in altre colture sono aumentati notevolmente negli ultimi anni grazie a questa pratica della essiccazione delle colture con il veleno per facilitare la raccolta e che ha aumentato l’esposizione della popolazione al veleno attraverso il cibo. Richiamano inoltre l’attenzione sul fatto che dal 2001, l’uso del glifosato in agricoltura è aumentato esponenzialmente a causa della diffusione di colture OGM Roundup Ready, ovvero resistenti al diserbante in questione.
L’uso del diserbante glifosate è vietato nel disciplinare di coltivazione del metodo biologico.
Figura 1: preparazione del letto di semina con diserbante glifosate
Celiachia e cofattori
Altri cofattori che intervengono nell’aumento dei casi di celiachia oltre a un sempre crescente utilizzo del diserbante glifosate potrebbero essere l’utilizzo di concimi chimici a base di nitrati che tendono ad aumentare la percentuale proteica e quindi di glutine nella farina ed anche il fatto che a partire dagli anni 60 i grani sono stati irraggiati per aumentare la produttività e quindi sono stati selezionati grani “nanizzati” ad alto rendimento che hanno bisogno di un maggior numero di trattamenti con pesticidi chimici di sintesi tra cui diserbanti, fungicidi e insetticidi, trattamenti che sono vietati nel metodo biologico.
Conclusioni
In base ai dati riportati nell’articolo (1) è molto probabile che la celiachia abbia origine dall’utilizzo del diserbante e/o disseccante totale glifosate e dalla relativa ingestione di residui più che dalla presenza di glutine nella farina stessa e che l’intolleranza al glutine sia una conseguenza piuttosto che la vera causa della malattia. Pertanto nella maggior parte dei casi, soprattutto quando viene esclusa la sua origine genetica, si può prevenire nutrendosi con farine ed alimenti coltivati con il metodo biologico. Interessanti e gustosi sono pane e pasta prodotti con grani antichi coltivati in Italia fino agli anni ‘60 circa e ora riscoperti, che non sono stati irraggiati e che si sviluppano con uno stelo alto un metro e mezzo circa per cui non hanno bisogno di diserbanti né di fungicidi e vengono coltivati con il metodo biologico mantenendo il profumo del pane e della pasta di una volta.
Glyphosate, pathways to modern diseases II: Celiac sprue and gluten intolerance, Anthony Samsel and Stephanie Senef, Interdiscip Toxicol. 2013, Vol. 6 (4): 159-184." http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3945755/
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... fosate.htm
Sapevate che la farina panificabile che arriva nelle panetterie comuni può contenere fino a 109 additivi diversi? La farina biologica, invece, non contiene assolutamente alcun additivo. Questo articolo riguarda non solo il pane, ma tutti i prodotti fatti con la farina bianca, ovvero dolci, pizze, ecc.
La porcheria che si consuma sotto il sinonimo di pane, è una combinazione di sostanze chimiche che sono utili solo per chi vende il pane ma che danneggiano chi lo consuma.
Tutti abbiamo sentito dire che anticamente si sopravviveva a volte con solo pane e cipolla, ma chi pretende di fare una cosa simile oggi, sarebbe un suicida.
Il pane che oggi ingeriamo, è una pasta di amido che non nutre, anzi, sovraccarica di calorie vuote e porta all’obesità e alla perdita di minerali. Chi non sa che il pane bianco produce stitichezza? Quello che non tutti sanno è che produce molte altre malattie tra le quali:
Obesità
Cancro al colon
Mancanza di minerali (osteoporosi, artrosi, etc.)
Emorroidi
Colesterolo
Diverticoli
Gli additivi che per legge sono aggiunti alle farine sono l’acido ascorbico (E300), la L-cisteina (E920) e l’acido fosforico e i suoi fosfati (E338 – E452). Inoltre nell’estratto di malto contenuto ci sono additivi con effetto conservativo (E270, 280) e addittivi antiossidanti (E325, 326, 327). Questi additivi aumentano la forza della farina o la diminuiscono, e sono usati come agenti lievitanti e per panificare. Nei pani speciali ve ne sono molti di più perchè vengono aggiunti al latte in polvere. allo strutto, agli oli, ecc. per la conservazione, per il colore, per l’emulsione ecc.
I mulini industriali usano prodotti chimici differenti per lo sbiancamento come: l’ossido di azoto, diossido di cloro e nitrosyl e perossido di benzoile miscelato con sali chimici vari.
Un agente sbiancante, il diossido di cloro, combinato con le proteine qualunque siano, ancora rimaste nella farina, produce allossana. L’allossana è velenosa, ed è stata utilizzata per produrre il diabete in animali da laboratorio. Il diossido di cloro serve anche ad allungare la durata di conservazione della farina, ma non è propriamente salutare, infatti può uccidere la flora intestinale ed è usato anche nei detergenti.
Il pane bianco e i falsi pani integrali (fatti con farina bianca e un po’ di crusca, lievito artificiale e prodotti chimici, e non ha importanza che la marca sia famosa), contengono molte delle seguenti sostanze chimiche:
gesso bianco
monogliceridi e digliceridi
stearoil-2-lactilato di sodio
azodicarbonamido
acido tartarico
diacetilo
glicol propileno
muschio d’Irlanda
farina di riso
pappa di amido
soia in polvere (residui di estratti di olio)
diossido di cloro
farina di pesce
farina di ossa
dose di calcio
fosfato de ammonio
bromato di calcio
azodicarbonato
polisorbato 60 e certo molto sale…
Credete che tutto questo è aggiunto per il bene della vostra salute?
Il gesso bianco, detto solfato di calcio, non è aggiunto per togliere le crepe dal vostro stomaco, ma perché è più facile impastare la massa da infornare pari a 250 Kg. in macchine gigantesche.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... erpane.htm
Certamente ognuno di noi avrà mangiato una pizza, un piatto di spaghetti, della pasta fresca fatta in casa, del pane appena sfornato ecc. ecc. ma vi siete mai soffermati un attimo a pensare… perché la farina usata per la pizza/pasta/pane è così bianca? Se domani mattina prendete un pugno di grano appena raccolto e lo macinate per farne farina anche nel modo più fine possibile, non diventerà mai così bianco come la farina usata per la vostra pizza/pane/pasta. Perché? Al di là del fatto che la farina commercialmente più usata è senza la crusca (fibra), essa subisce un trattamento di sbiancatura… Eh si.. purtroppo è così… Le cose più “buone” e “naturali” che avete mangiato (cosa c’è di naturale in uno spaghetto?) sono sbiancate… come se fossero sporche originariamente e vanno sbiancate.. Purtroppo esse vengono sbiancate con sostanze chimiche. In alcuni paesi è permesso sbiancare le farine con il biossido di cloro… una sostanza che in questi alimenti si combina con le proteine residue e produce ALLOSSANO (alloxan in inglese), un veleno usato per produrre il diabete sugli animali in laboratorio.
Avete letto bene, ogni giorno rischiate di mangiare un alimento che potrebbe contenere tracce di un veleno usato per produrre il diabete in laboratorio sugli animali, distruggendo le cellule beta del vostro pancreas. Se siete li lì pronti ad ingurgitare il buon succulento panino o merendina, forse è meglio non farlo e se per anni l’avete fatto e avete una storia familiare di diabete, è meglio cambiare le proprie abitudini, smettendo di nutrirsi con farine sbiancate ed adottare dei rimedi al fine di non peggiorare le cose o nel migliore dei casi di invertire gli effetti dell’ ALLOSSANO, integrando la propria dieta con la vitamina E. L’uso del biossido di cloro non è consentito nei paesi Europei, ma c’è da chiedersi se la maggior parte di farine usate in Europa e che provengono da importazione, se rispettano il divieto dell’uso di questa o altre sostanze chimiche tossiche.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ossano.htm
La farina 00 è nociva. Dietro il suo aspetto apparentemente innocuo, il suo colore candido e la sua consistenza così vaporosa e leggera, si nasconde un vero e proprio pericolo per la salute umana.
Questa farina – diffusissima nei supermercati e comunemente usata negli impieghi casalinghi - si ottiene attraverso la macinazione industriale del chicco di grano, che comporta l'eliminazione del germe (ovvero il cuore nutritivo del chicco, che contiene aminoacidi, acidi grassi, sali minerali, vitamine del gruppo B e vitamine E) e della crusca (la parte più esterna, particolarmente ricca di fibre). Tutto questo porta a un impoverimento della materia prima: da questa macinazione si ottiene infatti una farina raffinata, che si mantiene a lungo, ma risulta terribilmente depauperata e ricchissima di zuccheri.
Abbiamo chiesto al professor Franco Berrino, ex direttore del Dipartimento di medicina predittiva e per la prevenzione dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e consulente della Direzione scientifica, quali sono gli effetti negativi dell'uso abituale di questo tipo di farina.
"La farina 00 - come tutti i prodotti raffinati – provoca un aumento della glicemia e il conseguente incremento dell'insulina, fenomeno che nel tempo porta ad un maggior accumulo di grassi depositati".
Tutto questo si traduce quindi con un indebolimento dell'organismo, sempre più soggetto a malattie di ogni tipo, tumori inclusi.
Quali farine bisogna scegliere allora?
"L'ideale – spiega Berrino – è acquistare grano biologico dai nostri contadini (possibilmente il grano duro, che ha un contenuto più basso di zuccheri) e macinarselo da soli. In casa".
Vi sembra impossibile? Niente affatto!
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rina00.htm

In primis riporto una frase dell'articolo in oggetto che recita:
"Potrebbe sembrare un paradosso o un cortocircuito logico, ma in realtà esistono un’infinità di piante in grado di curare le patologie che ci affliggono, come e spesso meglio di quanto non facciano i farmaci sintetici tradizionali, ma la loro coltivazione, commercializzazione e diffusione è in varia misura vietata o limitata dai governi nazionali e sovranazionali in quanto potrebbe nuocere ai profitti delle multinazionali farmaceutiche."
della quale mi permetto di correggere la parte:
"spesso meglio di quanto non facciano i farmaci sintetici tradizionali"
e mi permetto di dichiarare invece una inconfutabile VERITA' che è:
"I FARMACI TRADIZIONALI IN QUANTO RISULTATO DI "ricerche scientifiche" NON POSSONO CHE CAUSARE DANNI ALL'INDIVIDUO CHE LI INGERISCE E NE FA' FEDE IL FOGLIO ILLUSTRATIVO (BUGIARDINO) IL QUALE NE ELENCA I DANNI, MA NEMMENO TUTTI IN QUANTO NESSUNO E' IN GRADO DI VALUTARE QUANTI E QUALI DANNI SONO IN GRADO DI CAUSARE IN QUANTO OGNI INDIVIDUO E'A SE, QUINDI DIFFERENTE DA UN ALTRO."
Mi permetto quindi di accomunare queste PIANTE PROIBITE alla CARNE, al LATTE ed i LATTICINI poichè in comune hanno TUTTO ed un difetto unico:
DI CONTENERE GLI "ALIMENTI ESSENZIALI" ED ESSERE QUINDI DEI CIBI NATURALI.
Mi spiego meglio con una domanda:
Tu sicuramente ingoi una pera, una mela od una insalata, però pensi che siano tuoi FRATELLI O NO?
Bene ora ti dimostro che SONO TUOI E MIEI FRATELLI in quanto siamo TUTTI IN VITA GRAZIE AGLI "ALIMENTI ESSENZIALI" CHE FANNO AUTOPRODURRE LE "DIFESE IMMUNITARIE"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... igrano.htm
La Vita segreta delle piante
Potrà sembrare assurdo, ma piante ed esseri umani si somigliano più di quanto potessimo immaginare. Diversi studi eseguiti nel corso degli ultimi anni hanno dimostrato che le piante possiedono una serie di caratteristiche sorprendenti e che, per certi aspetti, alcuni loro comportamenti sono simili ai nostri
Le piante sono capaci di percepire il pericolo e di sapere esattamente cosa “fare” per evitare i predatori.
Non molto tempo fa, un gruppo di scienziati ha scoperto che esse sono in grado di ascoltare, di vedere, annusare e di possedere la capacità di apprendere, ricordare, e comunicare.
Inoltre, non solo a loro non piace il frastuono prodotto dalle attività umane, ma fatto ancor più sorprendente, le piante sono anche in grado di fare musica e di cantare!
Insomma, i ricercatori hanno scoperto che la biologia umana e quella vegetale sono molto più vicine di quanto non si sia mai compreso e l’analisi di queste somiglianze potrebbe avere ricadute benefiche nello studio delle basi biologiche di malattie come il cancro.
L’altruismo delle piante
In un esperimento condotto da alcuni ricercatori dell’Università del Colorado, si è dimostrato che le piante, tra le numerose caratteristiche, sono anche anche altruiste.
Gli studiosi hanno esaminato dei semi di mais fecondato, ognuno dei quali conteneva due “fratelli” (un embrione e un pò di tessuto cellulare noto come “endosperma”, che alimenta l’embrione durante la sua crescita).
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... arlano.htm

Anche le piante soffrono. Quante volte vegetariani e vegani se lo sono sentiti dire? Beh, l'affermazione potrebbe non essere poi molto lontana dalla realtà. Una nuova ricerca mostra che le piante sanno quando stanno per essere mangiate. E a loro non piace affatto.
Che le piante posseggano una particolare forma di intelligenza non è una cosa nuova: sappiamo che rispondono al vento, al tatto e persino alla musica. Ma secondo Modern Farmer, un nuovo studio della University of Missouri rivela che sono anche in grado di rilevare quando vengono mangiate e inviano meccanismi di difesa per cercare di impedire che ciò accada. In pratica rispondono ai suoni che bruchi fanno quando le mangiano.
Lo studio è stato effettuato sull' Arabidopsis thaliana, imparentata con broccoli, cavoli e altri fratelli del genere della famiglia delle Brassicacea. È comunemente usata negli esperimenti scientifici perché è stata la prima pianta ad avere il genoma interamente sequenziato e gli scienziati ne conoscono intimamente il funzionamento.
"Precedenti ricerche hanno rivelato che le piante rispondono all'energia acustica, compresa la musica", ha detto Heidi Appel, scienziato del College of Agriculture, Food and Natural Resources and the Bond Life Sciences Center at MU -. Tuttavia, il nostro lavoro è il primo esempio di come le piante rispondono ad una vibrazione ecologicamente rilevante. Abbiamo scoperto che le vibrazioni dell'alimentazione provocano cambiamenti nel metabolismo delle cellule vegetali, creando prodotti chimici più difensivi che possono respingere gli attacchi dei bruchi".
Il risultato? La pianta produce olio di senape leggermente tossico se mangiato e lo invia lungo le sue foglie per cercare di tenere lontano i predatori. Quando le piante hanno "sentito" "le vibrazioni dei bruchi che mangiavano, han no inviato più olio. In presenza di altre vibrazioni, invece, non hanno affatto reagito. Questo vuol dire anche, però, che quando sono mangiate dall'uomo non avvertono affatto la stessa sensazione. O almeno, si suppone.
Roberta Ragni
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ffrono.htm

Il direttore del laboratorio Internazionale di Neurobiologia vegetale: «Gli alberi nutrono i semi come i genitori farebbero con un bimbo. E sono organismi pionieri: viaggiano e reagiscono al cambiamento del clima innalzandosi per cercare il fresco»
di Walter Veltroni
Stefano Mancuso e la vita segreta delle piante: «Per sopravvivere si spostano»
shadow

Sono rimasto affascinato dal pensiero del professor Stefano Mancuso, direttore del laboratorio Internazionale di Neurobiologia vegetale, leggendo due suoi libri pubblicati da Laterza: «L’incredibile viaggio delle piante» e «La nazione delle piante» che contiene una singolare ipotesi di Costituzione immaginata sui «valori» del mondo vegetale.

Come guardare, da uomini, alla vita delle piante?
«Esiste un problema generale di relazione con le piante. Noi siamo animali, tutto quello che abbiamo costruito, immaginato, visto, è costruito su come noi siamo fatti. Guardiamo l’universo solo dal nostro punto di vista».

L’antropocentrismo...
«L’antropocentrismo. Quello che diverge viene valutato come un handicap. Noi siamo lo standard, ciò che è diverso da noi è indice di incompiutezza, di incomprensibile diversità. Se altre forme di vita non sono “perfette” come noi, sono anomale. Le piante, poi: non hanno organi, non si muovono... Tanto che diciamo “in stato vegetativo” per dire quando siamo prossimi all’inorganico, alla fine. Se guardiamo alle piante da questo punto di vista, non le capiremo mai. Perché sono una forma di vita differente».

Gli uomini migrano, gli animali migrano, le piante sono lì. E apparentemente non migrano.
«Invece le piante sono gli organismi pionieri per eccellenza, sembra incredibile. Certo, se noi guardiamo alla vita della singola pianta, allora la singola pianta è stanziale, è radicata e non si sposta. Ma si muove, anche se non si sposta. Nel caso delle piante dobbiamo guardare in termini di comunità. Nel mondo vegetale non esiste il puro individuo, come concetto. Va visto il flusso delle generazioni. Le piante migrano in maniera che non ha eguali nel resto del mondo dei viventi. Pensi che, in conseguenza dei cambiamenti climatici, le piante hanno iniziato ad alzarsi, a migrare, a viaggiare, per sopravvivere».

Come viaggiano le piante?
«Viaggiano attraverso i semi. Usano sempre dei vettori. Approfittano di ciò che ha possibilità di movimento: l’acqua, l’aria, animali, uomini. Si muovono per chilometri e per anni, raggiungono continenti lontani e lì si adattano a vivere. La loro “intelligenza” ha inventato migliaia di modi di diffondere la vita».

Le piante reagiscono ai cambiamenti climatici?
«Un innalzamento della temperatura di mezzo grado impedisce, ad esempio nella zona del Sahel, la coltivazione. Ogni mezzo grado di temperatura in più, cento chilometri che prima erano coltivabili non lo sono più. Quindi le persone che vivevano lì, in quei cento chilometri, non possono sopravvivere, e per questo migrano. Le piante rispondono esattamente agli stessi stimoli e agli stessi input. Siccome fa più caldo, i luoghi originali di crescita di queste piante non sono più adatti alla loro sopravvivenza, le piante si spostano. Si spostano in altezza. Così negli ultimi trenta anni abbiamo avuto in Catalogna l’innalzamento del leccio e tante piante di altre specie hanno iniziato ad alzarsi di varie centinaia di metri».

Perché si alzano?
«Perché fa più fresco. Cercano di ritrovare il loro ambiente naturale alzandosi».

Una reazione umana...
«È una reazione biologica. Perché migriamo noi? Perché esiste la migrazione? Perché l’ambiente non è stabile. L’ambiente non è immutabile. È in continuo movimento e in continua evoluzione. E le specie, tutte le specie, dai batteri fino ad arrivare all’uomo, si muovono cercando sempre le zone dove le condizioni ambientali sono migliori. La scarsa conoscenza della biologia, di come funziona la vita, ci impedisce di comprendere che alcuni meccanismi base sono fondamentali alla sopravvivenza. La migrazione è fondamentale per permettere alle specie di sopravvivere. È chiaro che non si può pensare di impedire un meccanismo base. Come se io dicessi: da domani, siate cortesi, non respirate più».

Il mondo vegetale sviluppa un senso di comunità?
«Sì. Il principe russo Kropotkin, famoso soprattutto per le sue tesi sull’anarchismo, era anche un grandissimo biologo. Scrisse un libro bellissimo, anche per confutare lo stravolgimento del pensiero di Darwin, nelle teorie del darwinismo sociale che poi degenerarono nell’orrore dell’eugenetica. Tesi che, ci tengo a precisare, non avevano nulla a che fare con il pensiero di Darwin. Darwin sosteneva che, nella sfida per la sopravvivenza, a prevalere fosse il più adatto, non il più forte o il più aggressivo. Il darwinismo sociale, al contrario, riduce tutta la vita a una spietata competizione, in cui il più forte vince. Da questa errata concezione dell’evoluzione sono nati molti orrori della storia. Kropotkin era un biologo molto più fine di questi pseudo seguaci di Darwin. Lui disse: “No, guardate che la vita è una cosa diversa, la vita è soprattutto condivisione”. Usava questo termine meraviglioso “mutuo appoggio”. È bellissimo».

Qual è il mutuo appoggio tra le piante?
«Immagini un bosco, un bosco originale, non piantato dall’uomo. Quel bosco è come se fosse un organismo unico. Cioè non costituito da tanti individui ma da una rete di piante che sono connesse le une con le altre. Possono essere direttamente connesse, attraverso le radici, a centinaia, letteralmente centinaia, di piante vicine. Qual è il mutuo appoggio? Il mutuo appoggio sta nel fatto che attraverso queste radici le piante si scambiano informazioni sullo stato dell’ambiente, e si scambiano nutrienti, acqua. Immagini un semino che cade in una foresta, un luogo buio. Il seme, prima di poter arrivare ad un’altezza tale da poter fare la fotosintesi, deve attendere molti anni. Come fa questo seme a vivere? È l’infanzia dell’albero. Lei non ci crederà ma in quel momento sono gli alberi adulti che lo alimentano, attraverso le connessioni radicali. Si chiamano cure parentali. E se consideriamo le cure parentali come un indice di complessità della specie come definire allora la straordinaria capacità “genitoriale” delle piante?».

Altri casi di «mutuo appoggio»?
«Le piante sanno soccorrere quelle, tra loro, che sono più deboli. Sembra poesia, ma è realtà. Una mia collega, si chiama Suzanne Simard, ha fatto uno straordinario esperimento... Cosa fa Suzanne? Va in un meraviglioso bosco di abeti del Canada, prende un abete adulto di venti metri e, facendosi aiutare da alcuni suoi studenti, lo isola completamente dall’atmosfera, mettendolo all’interno di un enorme pallone trasparente. All’interno di questo pallone fa entrare anidride carbonica marcata. Di modo che se ne potesse seguire il destino. Una settimana dopo, lo zucchero, l’energia che queste piante avevano prodotto, lo si trovava sparso in una grande zona della foresta. Dove l’aveva diffusa? Soprattutto, ecco il “mutuo appoggio”, negli individui giovani e deboli».

Esiste la cattiveria tra le piante? Come tra gli animali, tra gli uomini...
«La cattiveria è una categoria animale. Gli animali per nutrirsi sono obbligati a uccidere altri esseri viventi. Da questa necessità di uccidere proviene originariamente la nostra sete di potenza, sopraffazione. Il dominio sugli altri è in un certo qual modo connaturato nell’essere animale. Le piante invece hanno sviluppato un modo di sopravvivenza differente. Prendendo tutto ciò di cui hanno bisogno dalla luce del sole, non hanno necessità di sopraffare per vivere. Mentre gli animali hanno, come spinta primordiale, quella di dover sopraffare altri esseri viventi per sopravvivere, le piante hanno al contrario la necessità di unirsi agli altri per esistere. Per questo hanno sviluppato il “mutuo appoggio” non soltanto con le altre piante, ma anche con tutti gli altri esseri viventi. Le piante hanno mutui appoggi con i batteri, con i funghi, con gli insetti, con gli animali superiori, anche con noi, ovviamente».

Le piante carnivore e quelle velenose sono le pecore nere?
«Che cos’è una pianta carnivora? È una pianta che si è trovata a crescere in un luogo in cui mancava qualcosa di fondamentale per la vita. Molto spesso l’azoto. Nelle paludi, per esempio, il ciclo dell’azoto non si può concludere e le piante si trovano senza un elemento fondamentale per la vita. E allora scelgono la soluzione semplice: prenderlo da altri esseri viventi. È il paradosso: quando cerchiamo la cattiveria delle piante la rintracciamo nell’ unico caso di comportamento “animale”».

C’è un elemento sistemico nelle piante?
«Noi animali siamo individui. La parola viene dal latino: in dividuus, non divisibile. Se taglio in due un uomo o un cane, muore. La pianta no. La pianta non è un individuo, la pianta è una rete. La pianta non è un individuo, è una colonia. Una pianta è una rete in sé e per sé, un bosco è una rete di reti. La topografia di Internet è identica alla topografia di una rete vegetale. Perché? Perché nasce esattamente per lo stesso motivo. Internet nasce per sopravvivere: era una rete militare che doveva essere in grado di sopravvivere ad un attacco che colpisse il comando centrale. Quindi diffusero i centri nevralgici. Le piante sono tutte diffuse, sono vere e proprie reti perché devono resistere alla predazione».

Facciamo un esempio di intelligenza delle piante: Cernobyl.
«Dopo l’esplosione alcune foreste diventarono completamente rosse e morirono. Quei trenta chilometri della zona di esclusione erano persi, morti. Oggi, invece, quell’area conosce la più alta biodiversità del nord Europa. In quella zona sono tornati lupi, alci, linci, orsi e soprattutto un’incredibile quantità di piante. Le foto di Prypjat prese dai droni oggi mostrano la città completamente sommersa dagli alberi. A Cernobyl le piante non solo crescono. Hanno assorbito la maggior parte degli elementi radioattivi che sono stati prodotti dall’esplosione, dalla fusione del nucleo e li hanno stoccati all’interno del corpo della pianta stessa. Le piante puliscono l’ambiente all’interno del quale vivono e depositano i veleni all’interno del proprio corpo, come in un garage blindato. Il che da una parte ha reso vivibile di nuovo il contesto — è per questo che sono potuti tornare gli animali — dall’altra parte è anche un problema perché, se ci fosse un incendio, si libererebbero quelle scorie e avremmo di nuovo un effetto Cernobyl».

La tripartizione darwiniana: pietre, animali, piante, non la convince?
«Poco: il vero punto di demarcazione sta tra vita e non vita. Tra pietre e il resto. Ma la vita di tutti gli esseri viventi va vista come un solo unico evento. E questo ci permette di capire come mai siamo tutti connessi, come mai la vita sia un fenomeno sistemico, perché pensare di poterci astrarre dal destino comune sia un’illusione. La scienza è una grande risorsa: la vita media delle persone, grazie agli enormi progressi della medicina, sta aumentando in maniera inimmaginabile solo pochi decenni fa. È vero, è giusto. Ma i problemi della nostra sopravvivenza non riguardano, di nuovo, i singoli individui, ma la comunità dei viventi. Se non cambiamo immediatamente rotta, nel dissennato consumo delle risorse ambientali, sarà difficile arrivare al prossimo secolo».

L’immagine di quell’orso smarrito su un pezzo di ghiaccio alla deriva ci racconta del Global Warming meglio di tanti discorsi...
«Commozione nel vedere questi esseri viventi che stanno scomparendo. E immedesimazione perché, in un certo senso, ci stanno soltanto precedendo sulla stessa strada che noi abbiamo imboccato. Inconsapevoli ed egoisti. Questa generazione sta dissipando i beni primari dell’umanità. Fino al 1970 la terra ha consumato solo le risorse che riusciva a rigenerare. Il giorno in cui iniziava il deficit ambientale era infatti il 31 dicembre. Oggi la stessa quantità è consumata il primo di agosto. La violenza dei fenomeni naturali, i milioni di migranti ambientali, lo scioglimento dei ghiacciai... L’uomo che si è auto definito “sapiens” finge di ignorare ciò che egli stesso vive. Le previsioni, giudicate catastrofistiche, del rapporto del club di Roma nel 1972, si sono realizzate. Perché la situazione dovrebbe cambiare? Non cambierà. Se non facciamo una rivoluzione radicale del nostro modo di porci rispetto all’ambiente. Non abbiamo tempo. È oggi. Domani è troppo tardi».

Sembra che l’uomo non voglia accettare l’idea della finitezza delle risorse naturali.
«Le risorse su questo pianeta sono limitate, non infinite. Il pianeta è una piccola sfera, non è tutto l’universo. È come un’isola in mezzo al mare. Quando finisci il cibo sull’isola devi aspettare che ti arrivi da fuori. Ma non arriverà nulla, proprio nulla, da fuori. Noi sappiamo quando finiranno le risorse, lo sappiamo esattamente, ormai da decenni. Quando finirà il fosforo, quando finirà il cobalto, quando finirà il litio. E tutte queste risorse finiranno prima del petrolio. Noi siamo fissati con questa storia del petrolio che si esaurirà ma, prima ancora, saranno gli elementi che oggi costituiscono la benzina della modernità a finire. Cosa accadrà quando non ci saranno più risorse per far funzionare Internet?».

Finiamo con un apologo sull’interconnessione del nostro destino. La storia magnifica dei bombi...
«È una storiella scritta da Darwin. Diceva: perché ci sia tanto bestiame ci deve essere tanto trifoglio e perché ci sia tanto trifoglio ci devono essere tanti bombi che portano in giro il polline. E perché ci siano tanti bombi bisogna che ci siano pochi topi. Perché i topi mangiano le larve dei bombi. E perché ci siano pochi topi bisogna che ci siano tanti gatti. Quindi, diceva, per avere tante mucche, per produrre carne, bisogna che ci siano tanti gatti. Perché? Perché il gatto ammazza il topo, il topo che non mangia il bombo che impollina il trifoglio che fa vivere le mucche. La rete della vita. Siamo tutti legati da una comunità di destino».

30 giugno 2019 (modifica il 1 luglio 2019 | 08:12)
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... igrano.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Rispondi