ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

genfranco
Messaggi: 1185
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » ven mar 05, 2021 6:59 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raio21.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Ora, nel 2021, continuiamo il confronto dei valori degli anni precedenti con questi ultimi esami di pochi giorni fà, e precisamente del 17/02/2021, in modo che si possa rilevare la salute di Franca.
Premetto che dal gennaio 2018 ingoiamo entrambi 20000 UI giornalieri di vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), che è la prima forma di vitamina D3 ed è INATTIVA. Il corpo la immagazzina nel grasso, ma poi al bisogno il corpo la preleva e la porta al FEGATO ed è il FEGATO ad ATTIVARLA, ed è quella forma di vitamina D3 detta (25 OH) che il laboratorio analisi ne rileva la quantità che riporta sul foglio delle analisi, Vi è poi una terza forma di vitamina D3 detta (1,25 OH)
E QUALCUNO MI VIENE A RACCONTARE CHE IL CORPO DELL'INDIVIDUO E' TANTO STUPIDO DA ATTIVARE PIU' VITAMINA D3 (25 OH) DA CAUSARSI DANNI, DATO CHE LA MEDICINA DICHIARA CHE CON IL VALORE SOPRA I 100 ng/ml si rischia la INTOSSICAZIONE!?!?!?!?
MA QUANDO MAI!!!!!! E' chiaro che l'essere vivente, sia che faccia parte del REGNO ANIMALE che faccia parte del REGNO VEGETALE, è su questo pianeta da un tempo indefinito, che se fosse vero ciò che dichiara la medicina la EVOLUZIONE, per evitare la ESTINZIONE delle specie avrebbe corretto l'errore senza problemi, dato che il compito della EVOLUZIONE è proprio quello di corregge gli eventuali errori
Per chi volesse sapere di più, su questo link il VERO CICLO delle varie forme di vitamina D3 con partenza COLECALCIFEROLO, quella forma che ingoiamo noi in UI giornalieri:
La pagina recita:
"Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm
Il CALCIO, il CALCIO? data la OSTEOPOROSI di Franca ingoiamo il CALCIO delle uova di galline che ingoiamo ogni mattina, ne ingoiamo praticamente un cucchiaino abbondante nel nostro frullato.
La pagina recita:
"Mi permetto di riportare quanto sia importante il guscio delle uova delle quali il maggiore componente è il CALCIO.
Ho scoperto questa pagina, ma ve ne sono altre che dedicano quattro righe in favore di questo CIBO NATURALE, il quale la medicina ha DEMONIZZATO per molti anni, consigliando non più di 2 (due) uova alla settimana, sbandierando il rischio del COLESTEROLO e non parlando MAI del CALCIO dei gusci..
Cosa vecchia, no?
Dato che ormai ho capito gli inganni di questi cervelloni, ho iniziato ad ingoiarne con mia moglie Franca DUE UOVA OGNI MATTINO, che ormai dura da quasi 3 anni, iniziando a fine 2016.
I risultati del valore del COLESTEROLO sono visibili a tutti negli esami del sangue sotto documentati.
Però nel maggio 2019, ultimo scorso, con tanta sofferenza Franca si è trovata una densità ossea a RISCHIO ROTTURA, dopo un miglioramento ottenuto con gli "ALIMENTI ESSENZIALI" nel 2015. A rischio rottura era già nel 2011 prima di iniziare con questi nostro "ALIMENTI ESSENZIALI", iniziati nel 2012.
Con altra pagina documenterò tutta questa triste esperienza, durante la quale Franca ha toccato veramente IL FONDO, da non essere più AUTONOMA per alcuni mesi.
Abbiamo scoperto le VERE CAUSE di questi valori ossei, che documenterò ampiamente con altra pagina.
Quindi visti i valori di questa ultima densità ossea, consigliato anche dal nostro medico di base e da parte mia. per dare speranza di guarigione a Franca ha iniziato a fare le iniezioni di bifosfonato seguendo la terapia dell'ortopedico."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... porosi.htm

Come nel 2019 propongo il nuovo confronto con gli esami del 14/01/2020
Propongo il confronto del risultato degli esami del sangue odierni di Franca, del 22/01/2019 con quelli del 18/01/2018, quindi di un anno fà. Devo far presente che con Franca ingoiamo ogni mattina 2 uova, ottenendo un COLESTEROLO a 176. Mentre un anno fà era 182, ingoiando già da alcuni mesi le 2 uova ogni mattino. Vedi sotto in oggetto
La pagina recita:
Con mia tanta soddisfazione devo riportare una mia personale esperienza DOCUMENTATA che lascerà di stucco molte persone e che conferma il ragionamento che ho inserito in molte risposte quando si parlava di COLESTEROLO ALTO.
Mi permetto di riportarlo anche quì:
Si sà con certezza che il COLESTEROLO è AUTOPRODOTTO dal fegato per TUTTI le specie animali.
Lo è per un minimo dell'80%, mentre il rimanente 20% l'individuo lo preleva dal CIBO.
Ed è proprio a quel piccolo 20% che la medicina si appiglia per ridurre questo COLESTEROLO nel sangue, consigliando di eliminare i CIBI che lo contengono, che se non si abbassa, si prescrivono le STATINE che hanno il potere di agire sulla produzione del fegato, causando nel tempo i danni previsti dal foglio illustrativo.
Si parla di formaggi dichiarati GRASSI che sono di origine animale::
BURRO
STRUTTO
LARDO
SUGNA
SEGO
ecc.
LATTE e derivati
FORMAGGI
RICOTTE
YOGURT
PESCE e prodotti della pesca
ed anche le
UOVA (tutte le uova)
ecc.
Ora avendo la certezza che ad AUTOPRODURRE questo COLESTEROLO è il fegato, e dato che a dare quest'ordine è proprio il corpo dell'individuo, dato che questo corpo si sà AUTOGUARIRE e NON AUTOLESIONARSI, non riesco a pensare che questo corpo sia TANTO STUPIDO DA AUTOPRODURSI PIU' COLESTEROLO PER DANNEGGIARSI!!!
Ho iniziato ad ingoiare due uova ogni mattina dal novembre 2016, in ferie compreso, due uova al tegamino, ingoiando crudo il rosso, più formaggi per tutti i pasti, quindi sono rimasto molto sorpreso del valore del COLESTEROLO LDL nell'ultimo esame del sangue del 19 ottobre 2017.
Non solo, ma anche il valore dei collegati TRIGLIGERIDI è molto ridotto.
NON HO MAI AVUTO UN VALORE DEL COLESTEROLO COSI' BASSO, MENTRE I TRIGLIGERIDI AUMENTATI NEGLI ULTIMI ANNI SI SONO NUOVAMENTE ABBASSATI.
CREATININA 1.10 mg/dl V.R. 0.66-1.25
COLESTEROLO 168 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 40 mg/dl V.R. > 45
TRIGLIGERIDI 71 mg/dl V.R. < 150
SODIO 141 mmol/l V.R. 137 - 145
POTASSIO 4.3 mmol/l V.R. 3.5 - 5.1
CEA 1.8 V.R. <=3 marcatore tumore
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 75.0 ng/ml V.R. 30 - 100
ACIDO FOLICO 14.60 ng/ml V.R. 2.76 - 20
VITAMINA B12 440.0 ng/ml V.R. 239 - 931
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tt2017.htm
dalla pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... giorno.htm
Quindi è chiaro che non conta nulla essere "fruttivoro", "animalista", "vegetariano", "carnivoro", "erbivoro" o di un'altra qualsiasi inventata umana alimentazione, poichè alla fine per vivere ogni essere vivente ha bisogno del corpo di un altro essere vivente, quindi dei suoi "ALIMENTI ESSENZIALI" che alla fine danno la SALUTE alle cellule del suo corpo, che per farlo DEVE TOGLIERGLI LA VITA.
La pagina recita:
"LE CELLULE SONO IMMORTALI!
ALLORA PERCHE' MORIAMO?
Alexis Carrel dimostrò che le cellule sono immortali facendo vivere il cuore di un pollo per 29 anni!
Ecco qual'è il segreto dell'immortalità e della morte.
In passato è stato dimostrato che una cellula potrebbe vivere per un tempo indeterminato in perfetta salute.
E' stato dimostrato realmente in laboratorio da un famoso premio Nobel.
Un famoso fisiologo francese, Alexis Carrel, Al Rockefeller Institutte for Medical Research, mantenne in vita il cuore di un pollo per circa 29 anni in una soluzione salina (che conteneva minerali nelle stesse proporzioni di quelle del sangue del pollo) che egli rinnovava tutti i giorni.
Carrel giunse alla conclusione che il tempo di vita di una cellula è indefinito fintanto che viene fornito il nutrimento e viene ripulita dalle sua escrescenze.
Difatti le cellule crescevano e prosperavano fintanto che le loro evacuazioni venivano rimosse. Condizioni non igieniche procuravano una minore vitalità, deterioramento e morte.
Carrel mantenne in vita cellule di un cuore di pollo fino a quando qualcuno si dimenticò (dimenticato) di eliminare le loro escrezioni.
Riuscì quasi a decuplicare la media durata di vita di quelle cellule.
La chiave per mantenere in perfetta salute una cellula è quella di liberarla dai residui dentro e intorno ad essa.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eterne.htm

Quindi è comprensibile che la STITICHEZZA è CONTRONATURA ed il 50% della causa delle MALATTIE.
Naturalmente l'altro 50% ne sono la CARENZA degli "ALIMENTI ESSENZIALI".
Quindi cibarsi dagli SCAFFALI, prodotti dalle industrie alimentari, contenenti PRODOTTI CHIMICI non possono essere l'alimento giusto per la VERA SALUTE dell'individuo in quanto non ne fanno parte nè delle cellule nè del sangue.
"Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Questo è il segreto delle aziende alimentari, tutto il sapore dei loro cibi proviene da quell'unica piccola parolina sul fondo della lista degli ingredienti:
“AROMI”.
Dietro a questa semplice e onnipresente scritta si può celare di tutto.
E non farti ingannare dal termine “Aromi naturali”: la differenza con il semplice termine
“Aromi” è davvero minima e di naturale c'è ben poco (potremmo dire niente!).
Gli aromi costituiscono un mercato fiorente gestito da poche compagnie di punta in tutto il
mondo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aromia.htm

Ora, capito quanto sopra, abbiamo CERTEZZA E SENZA OMBRA DI DUBBIO che le "ricerche" denominate "scientifiche" NON POSSONO ESSERE UTILI A NESSUN ESSERE VIVENTE, TANTOMENO PER L'UMANITA', poichè i PRODOTTI CHIMICI, come i PRODOTTI DEGLI SCAFFALI, non possono fornire gli "ALIMENTI ESSENZIALI" INDISPENSABILI AL CORPO DI CHI LI INGERISCE.
Quindi è comprensibile che le ASSOCIAZIONI si nascondono dietro la parola RICERCA per spillare denaro alle persone.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tt2017.htm
Dal 10 gennaio 2014 ingoio 40 gocce di vitamina D della DIBASE 10000 UI gocce pari a 10000 UI.
Devo far notare invece che i valori della vitamina D3 in data 23 settembre 2014 è risultata
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 36.7 ng/ml (30.0-74.0)
mentre ora è
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 35.2 ng/ml (30.0-74.0)
diminuendo di valore quindi è un segnale di impiego nella manutenzione del corpo come da spiegazione di
di Leonardo Rubini che rappresenta il dott. Cicero G. Coimbra riguardo alle controindicazioni:
Ed ora invece è importante essere a conoscenza di cosa può causare nel primo periodo il fatto di ingoiare la vitamina D costantemente.
Anche questo pezzo lo trovi nell'articolo sotto:
"Dolore ai muscoli e alle ossa
Questo è un effetto collaterale della vitamina D, che non è così facile che accada ed è in realtà un segno che è davvero necessario continuare a prendere la vitamina D. Se si verificano dolori da vitamina D molto probabilmente significa che le ossa si sono un po' demineralizzate per la carenza di vitamina D, per un periodo molto lungo. Quando le ossa sono demineralizzate e si inizia la terapia di vitamina D, questo comporta un ritorno del calcio nelle ossa. Quando il calcio va nelle ossa, porta con sé fluidi. Questi fluidi possono effettivamente causare una piccola espansione della "matrice del collagene" all'interno delle ossa e questa espansione spinge contro la copertura esterna dell'osso, che è molto flessibile e ha ampie terminazioni nervose.
In questo caso, si può sperimentare questo dolore osseo o, addirittura, dolore muscolare. In caso di insorgenza o peggioramento del dolore in seguito all'assunzione della vitamina D, che non fa parte delle controindicazioni della vitamina D, non c'è un motivo per essere spaventati o per smettere di prendere la vitamina D. Se si continua con la terapia di vitamina D, il dolore dovrebbe diminuire in alcune settimane. A questo disagio, si evidenzia un grosso vantaggio nel lungo termine, se si riesce a gestire il dolore per questo periodo e andare oltre."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... gnesio.htm
Questo perchè:
"Se il risultato è la CARENZA di questa importantissima vitamina D, è comprensibile che la maggiore produzione di COLESTEROLO è direttamente legata alla AUTOPRODUZIONE di questa sapendo che una parte di questo COLESTEROLO è tramutato nei capillari con l'intervento dei raggi UV del sole in vitamina D.
IN SEGUITO AD VARIE SEGNALAZIONI SU FACEBOOK E CON MAIL DI CHI AVENDO IL COLESTEROLO ALTO E' CARENTE DI VITAMINA D
ho quindi dedotto e scritto:
"Ciao, GRAZIE, quindi per uno il COLESTEROLO è a 245 e la vitamina D a 17.10, quindi CARENTE, per l'altra il COLESTEROLO è a 270 e la vitamina D a 16.5 quindi CARENTE, il mio personale COLESTEROLO a 223 e la vitamina D a 22.9, quindi CARENTE e pensare che ingoiavo dal 2010 della vitamina D a 10 gocce al giorno, pari a 2500 UI al giorno.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... same14.htm

Quindi è chiaro che il COLESTEROLO ALTO è sintomo di CARENZA di vitamina D.
Non importa il valore del CALCIO, perchè a me interessava solo quello della vitamina D. Questo tuo è una ulteriore conferma a ciò che il tuo corpo che è TREMENDAMENTE FURBO, che tradotto in parole povere e sintetiche TI DICE: "Per mantenermi una SALUTE DECENTE ho bisogno di vitamina D poichè NE SONO CARENTE, che è la seconda vitamina OLEOSA (GRASSO) che mi AUTOPRODUCO per la MANUTENZIONE del mio essere, prodotta subito dopo il COLESTEROLO un "GRASSO" che ha le medesime funzione per la MANUTENZIONE. Ma dato che per AUTOPRODURMI questa vitamina D ho bisogno del COLESTEROLO che già mi produco, e te ne PRODUCO MOLTO, IN ABBONDANZA, e quindi basta che tu ti esponga al SOLE OGNI GIORNO in modo che con i suoi UV io possa AUTOPRODURMI la vitamina D INDISPENSABILE, poichè NE SONO CARENTE!!!! e come devo dirtelo? ti devo mandare un telegramma?". Quindi detto questo ti direi che il CIBO è importante, ma non più di tanto come vogliono farti credere i ciarlatani cominciando dai media e come ti è consigliato sopra, visto il LAVAGGIO DEL CERVELLO SUBITO, senza offesa per nessuno, poichè se questo succedesse negli animali, nostri cugini diretti, senza la possibilità di scelta poichè sono certo che mangiano CIO' CHE TROVANO senza alcun problema, MAI, a quest'ora si sarebbero ESTINTI TUTTI mentre in ESTINZIONE accompagnano noi e le nostre PAURE. Quindi se fai come Franca e me ingoi vitamina D, ma non a dosi consigliate dal tuo dottore, ed allora sì che col tempo il tuo COLESTEROLO si abbassa, poichè il tuo corpo, come il mio, SONO FURBI e non sono MAI AUTOLESIVI, ma IL TUO SIMILE SI' poichè il LUCRO è la cosa più importante, ma non la tua salute. Dico questo in quanto vorrei che tu mi dicessi se conosci una tizio di una specie animale che dipenda da un altro tizio della stessa specie nella salute. Per intenderci, un leone da un altro leone, un elefante da un altro elefante o una mucca da un'altra mucca ecc. Ma ti sembra mai possibile che per l'Homo Sapiens sia così? ma riesci a concepire che Madre Natura lo CASTIGHI così di brutto?"
"Scusami, se vuoi l'apporto di CALCIO, non sbagliare, usa il LATTE che è il CIBO più NATURALE e COMPLETO al mondo e che ne contiene di più come contiene di più vitamina D e molti altri "ALIMENTI ESSENZIALI". Non dare retta alle chiacchiere ed ai sentimentalismi o ai FINTI IGIENISTI, poichè se impunturano un vitello per lucrare con prodotti CHIMICI, il suo corpo reagisce immediatamente producendo dal FEGATO tanto ACIDO ASCORBICO da tramutare quelle TOSSINE in ACQUA che quel corpo non ha il tempo di smaltire perchè se il tempo lo avesse se ne libererebbe volentieri con le urine come è per noi. La dimostrazione pratica è che se compri una fettina di carne impunturata, come la metti in padella si dimezza ma non escono VELENI, ma ACQUA, PURA ACQUA. Ora leggiti questa pagina che in sintesi ti dice la VERITA' sul : "Generato, la gestazione e l'allattamento. Cosa hanno in comune"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... alatte.htm
il tutto dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ofurbo.htm

Esami in data 17-07-2015

COLESTEROLO TOTALE 180 mg/dl (110-200)
PARATORMONE INTACT(1.84 PTH) 27.5 pg/ml (6.5-42)
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 121 ng/ml (30.0-74.0)

QUESTO ESAME RICONFERMA APPIENO IL LEGAME A DOPPIO NODO DEL COLESTEROLO GIA' AUTOPRODOTTO E LA CONSEGUENTE AUTOPRODUZIONE DELLA VITAMINA D CHE PER FARLO E' INDISPENSABILE IL SOLE CON I SUOI RAGGI UV.
NE ABBIAMO CONFERMA DA QUESTI ESAMI CUI IL VALORE DELLA VITAMINA D E' DA 86 del 13-04-2015
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... inab12.htm
A 124 del 17-07-2015,
MENTRE IL COLESTEROLO
DA 200 del 13-04-2015 dall'esame in pari data
A 176 del 17-07-2015
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ster15.htm
CON STESSE DATE ANCHE GLI ESAMI DI FRANCA CONFERMANO APPIENO QUANTO DETTO SOPRA. I SUOI VALORI SONO DELLA VITAMINA D
DA 104 del 13-04-2015
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... inab12.htm
A 125 del 17-07-2015,
MENTRE IL COLESTEROLO
DA 200 del 13-04-2015 dall'esame in pari data
A 181 del 17-07-2015
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ster15.htm
Un'altra conferma l'abbiamo oggi 09/09/2015 con i miei valori rilevabili sotto di:
Vitamina D diminuita a 121
ed il COLESTEROLO passato a 180
Questo perchè alla metà di agosto e cioè 20 giorni prima degli esami sono passato da 40000 UI a 10000 UI anche esponendomi al sole.
Mentre per Franca in medesima data, i valori rilevabili sono
Vitamina D è sceso a 114
mentre il COLESTEROLO è aumentato a 190
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ter15a.htm
Lei ha mantenuto le dosi di 15000 UI giornalieri anche esponendosi al sole.
Ottenuto questi valori ora sapendo che il valore nel sangue di massimo deve essere 70 ng/ml come indicato: "In persone in buona salute, i livelli di calcidiol sono normalmente fra 32 - 70 ng/mL (80 - 175 nmol/L)" Quindi passiamo sicuramente a 5000 UI pari a 20 gocce giornaliere monitorando il valore appena sotto i 70.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm
Il 27-11-2015,
Vitamina D è scesa a 90.8
è dal 19/10/2015 che non ne ingoio più.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cist15.htm
QUESTO ANCHE QUANDO SIAMO ANDATI AL MARE PER 15 GIORNI E CI ESPONEVAMO AL SOLE PER ORE USANDO COME CREMA L'ACIDO ASCORBICO ED IL CLORURO DI MAGNESIO DILUITI IN ACQUA E SPRUZZATA SOVENTE PER I PRIMI GIORNI.
ABBIAMO ANCHE NOTATO CHE DA QUANDO ABBIAMO INIZIATO CON QUESTE DOSI LA DIARREA NON E' STATA PIU' DI CASA, POICHE' PRIMA SOVENTE QUESTA L'AVEVAMO ENTRAMBI, QUASI OGNI GIORNO. ANZI, CERTI GIORNI PARE DI ESSERE STITICI E SI SALTA UN GIORNO DALL'AVER BISOGNO DI EVACUARE. SIAMO PIU' REGOLARI INSOMMA
QUINDI POSSO DEDURRE CON CERTEZZA CHE LA DIARREA DOPO IL PERIODO INIZIALE DI ELIMINAZIONE DELLE TOSSINE, E' SEGNO EVIDENTE DI CARENZA DI VITAMINA D.
PERTANTO CONSIGLIO A CHI NON HA ANCORA FATTO L'ESAME DEL SANGUE PER UN CONTROLLO DI RICHIEDERE I VALORI DI:
VITAMINA D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO.
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO ERITROCITARIO (O INTRAERITROCITARIO)
OMOCISTEINA
e sono certo che oltre che avere il COLESTEROLO ALTO hai anche CARENZA di vitamina D, poichè questi due sono legati l'uno all'altro e sono inversamente proporzionali, quindi se alzi la seconda abbassi il primo.
Se invece hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO ed il CAFFE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... steina.htm
Insieme agli esami del sangue, per avere una fotografia completa della tua SALUTE, è IMPORTANTISSIMO il valore del pH delle urine. L'interpretazione è semplicissima, con il pH sotto il 5.5 (ACIDO) il corpo è a disposizione delle malattie, mentre il valore uguale e sopra il 6 (BASICO) le malattie stanno lontano da quel corpo.
Ma insieme non deve mancare una ECOGRAFIA ai RENI per avere la certezza che non vi siano delle CISTI, le quali, come abbiamo visto, possono creare dei disturbi senza dare alcun segnale poichè ASINTOMATICHE. Primo fra questi la IPERTENSIONE, di cui ormai troppe persone ne soffrono.
"I reni, inoltre, producono sostanze che aiutano a tenere sotto controllo la pressione e a fabbricare i globuli rossi."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ssione.htm
mentre l'altra dice:
"QUALI I SINTOMI DI MALATTIA RENALE?
I sintomi sono precisi. Si parla di sete insistente, di mancanza di appetito, di gonfiori alle mani e ai piedi, di dolori all’inguine e allo stomaco, segnalatori di disordine renale. Si parla di dolori lombari alla bassa schiena o ai fianchi. Si parla di ematuria, ovvero di sangue nelle urine per rottura di qualche ciste. Si parla di ipertensione arteriosa. Si parla di nausea e vomito. Si parla di urine scarse, torbide e colore rosso cupo (anziché acquose trasparenti o giallo paglierino). Le irritazioni hanno come causa comune la presenza nel sangue di sostanze estranee introdotte con nutrizione sballata per via nasale, orale e cutanea.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... centro.htm
DEVO ANCHE FAR PRESENTE CHE DAI NOSTRI CIBI ABBIAMO ELIMINATO GLI "AROMI" O "AROMI NATURALI", IL GLUTAMMATO MONOSODICO, L'OLIO DI PALMA E TUTTI I DERIVATI DELLA FARINA 00. MANGIAMO INVECE OGNI MATTINA IL LATTE, SEMPRE I LATTICINI E DUE VOLTE LA SETTIMANA ANCHE LA CARNE SAPENDO ORA DELLA NECESSITA' DELLA VITAMINA B12 DI CUI ABBIAMO FATTO L'ESAME E NE SIAMO SUL MINIMO.
NON PARLO DELLE DROGHE CAFFE' ECC. POICHE' QUESTI LI ABBIAMO ELIMINATI ENTRAMBI DA MOLTO TEMPO, E LE BIBITE PROPOSTE DALLE INDUSTRIE ALIMENTARI POICHE' BEVIAMO SOLAMENTE ACQUA POTABILE, MENTRE TUTTI GLI ANIMALI BEVONO DALLE POZZANGHERE, DAI RIVOLETTI ECC. MA PUR SEMPRE SOLO ACQUA. LORO PERO' A DIFFERENZA NOSTRA HANNO LA SALUTE

ALTRA CONFERMA SUL COLESTEROLO CI VIENE DALL'ESAME DI LUCIANO FATTO IN DATA 04-03-2015
Queste quattro parole scrive Luciano:
"Quindi Come richiesto,ti invio le analisi distanziate di un mese, dalle prime alle seconde.... ecco i risultati. Naturalmente tutti gli integratori che ingoi tu e con le tue dosi dal 2011, che ho continuato ad ingerire ogni girono.
Da circa un anno ho aggiunto la vitamina D3 ma con dosi massime di 5000 UI.
Ho aumentato a 10000 UI alcuni giorni prima del primo esame, e cioè del 04-02-2015.
Mi sento meglio anche come energie, resistenza alla fatica ecc. considerando che già mi sentivo molto bene, anche prima delle prime analisi."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iano15.htm

Questo ultimo esame è un'altra conferma di quanto ho già affermato sopra, ed è che il valore della vitamina D è inversamente proporzionale al valore del COLESTEROLO TOTALE. Difatti i valori che si rilevano sotto sono:
oggi 21/04/2016 ecco i valori rilevabili sotto di:
Vitamina D diminuita a 39.8 dal precedente 90.8 del 27/11/2015. Faccio presente che non la ingoio più dal 19 ottobre 2015 per intossicazione.
Mentre il COLESTEROLO è passato a 196 dal precedente 172 del 27/11/2015, quindi in pari data della vitamina D. Quindi mentre il primo si è abbassato il secondo si è alzato come conferma.
Quindi questa è la chiara dimostrazione che chi ingoia le micidiali pastiglie o crede che il suo corpo sia TANTO STUPIDO da AUTOPRODURSI COLESTEROLO in più del necessario da arrecarsi danni, oppure è condizionato da chi di competenza per la sua salute, ma deve rendersi conto che la sua SALUTE è EVITARE come la peste i PRODOTTI CHIMICI con i suoi "PRINCIPI ATTIVI"che non devono essere nel suo sangue
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sangue.htm
Ed ora ecco i miei esami del sangue in data 18 gennaio 2018, quindi di pochi giorni fà.
Nel frattempo il ballo:
https://www.facebook.com/genre.franco/v ... pe=2&ifg=1
Il pattinaggio sul ghiaccio:
https://www.facebook.com/genre.franco/v ... pe=2&ifg=1
Dopo le 3 ore di ballo il sabato e le tre ore la domenica, con bughi e piroette, è dal 4 gennaio che con Franca abbiamo ripreso ad andare in palestra due volte alla settimana, senza alcuno sforzo da parte mia. Ed ora la conferma con l'esame del sangue che riporta i valori degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che contribuiscono alla mia recuperata SALUTE SENZA PRODOTTI CHIMICI.
Devo comunicare che ingoio giornalmente e con costanza gli "ALIMENTI ESSENZIALI", ACIDO ASCORBICO, CLORURO DI MAGNESIO e vitamina D tra i più importanti e nulla di CHIMICO come sempre.
Per informazioni sugli esami del sottoscritto a confronto con quelli di Franca, ecco gli esami del 14 gennaio 2020, stessa data degli esami di Franca in oggetto. La pagina recita:
"Siamo nel 2020, e come da un pò di anni a questa parte, a gennaio il controllo di alcuni parametri per avere una idea di quale sia la mia salute.
Ho molto poche segnalazioni di valori fuori dai parametri stabiliti.
Uno di quelli fuori è il GLUCOSIO che come si potrà rilevare dagli anni precedenti è per me un valore costantemente superiore al massimo stabilito dal laboratorio analisi.
Questi i risultati:
Esame GLICEMIA
15-11-94 ---------- 90
24-07-97 ---------- 81
21-07-99 ---------- 90
02-07-01 ---------- 96
13/10-03 ---------- 92
18-08-08 ---------- 98
02-02-10 ---------- 110
21-04-11 ---------- 117
29-05-12 ---------- 119
17-09-14 ---------- 107
16-06-16 ---------- 106
04-08-16 ---------- 105
27-12-16 ---------- 116
24-01-17 ---------- 104
13-02-18 ---------- 105
14-01-20 ---------- 108
17-02/21 ---------- 102
Lascio quindi il controllo di questi valori ad ognuno di voi dai documenti ORIGINALI allegati rilevabili su questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Vo ... samisu.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... naio20.htm

Per fare un rapporto reale, è giusto farlo con gli esami miei, poichè mangiamo uguale ed ingoiamo gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI", quindi uguale. Ecco i miei esami nella medesima data dei suoi in data 18 gennaio 2018:
Esami miei del 18/01/2018 nella medesima data:
Terzo controllo programmato ai 9 mesi in data 19 gennaio 2018:
EMOCROMO tutto nella norma
CREATININA 1.00 mg/dl V.R. 0.66-1.25
COLESTEROLO 182 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 45 mg/dl V.R. > 45
TRIGLIGERIDI 75 mg/dl V.R. < 150
SODIO 142 mmol/l V.R. 137 - 145
POTASSIO 4.4 mmol/l V.R. 3.5 - 5.1
CEA 1.8 V.R. <=3 marcatore tumore
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 50.9 ng/ml V.R. 30 - 100
ACIDO FOLICO 13.80 ng/ml V.R. 2.76 - 20
VITAMINA B12 560.0 ng/ml V.R. 239 - 931
ESAME delle urine tutto nella norma
pH acido
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... genn18.htm
Per Franca, ecco i suoi esami, i quali parlano da soli.
Il 05/06/2017
ACIDO FOLICO 13.70 mg/ml V.R. 276 - 20
VITAMINA B12 599 pg/ml V.R. 239 - 931
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 71.1 ng/ml V.R. 30 - 100
hhttp://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/esamefranca17.htm
Il 23/06/2017
EMOCROMO tutto nella norma, escluso:
Conc.Med.Hgh (MCHC) 31.9 g/dl V.R. 32 - 37
GLUCOSIO 79 mg/dl V.R. 70-100
CREATININA 0.80 mg/dl V.R. 0.52-1.047
COLESTEROLO 194 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 44 mg/dl V.R. > 45 ---------------
TRIGLIGERIDI 127 mg/dl V.R. < 150
SODIO 143 mmol/l V.R. 137-145
POTASSIO 4.2 mmol/l V.R. 3.5-5.1
T.S.H. 1.18 mIU/L V.R. 0.46-4.68 tiroide
CA 19-9 (GICA) 9.10 U/ml V.R. <= 37 marcatore tumore
CEA 1.0 ng/ml V.R. <= 3.0 marcatore tumore
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... acea17.htm
Il 18/01/2018
EMOCROMO tutto nella norma, escluso:
Conc.Med.Hgh (MCHC) 31.6 g/dl V.R. 31 - 37
GLUCOSIO 79 mg/dl V.R. 70-100
CREATININA 0.80 mg/dl V.R. 0.52-1.047
COLESTEROLO 190 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 52 mg/dl V.R. > 45
TRIGLIGERIDI 108 mg/dl V.R. < 150
SODIO 145 mmol/l V.R. 137-145
POTASSIO 4.5 mmol/l V.R. 3.5-5.1
VITAMINA B12 852 pg/ml V.R. 239 - 931
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 85.3 ng/ml V.R. 30 - 100
T.S.H. 0.88 mIU/L V.R. 0.46-4.68 tiroide
CA 19-9 (GICA) 10.90 U/ml V.R. <= 37 marcatore tumore
CEA 1.0 ng/ml V.R. <= 3.0 marcatore tumore
Questi i risultati degli esami del sangue di Franca ritirati in data 22/01/2019.
Devo far presente che è circa 18 mesi che Franca ingoia 20000 UI di vitamina D, e personalmente la stessa dose da 10 mesi, ingoiando entrambi ogni giorno come detto sopra 2, uova ogni mattina, poi lei la zuppa di latte, mentre personalmente me ne bevo un bicchiere.

EMOCROMO tutto nella norma
GLICEMIA 85 mg/dl V.R. 70 - 100
CREATININA 0.80 mg/dl V.R. 0.66-1.25
COLESTEROLO 168 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 50 mg/dl V.R. > 45
TRIGLIGERIDI 89 mg/dl V.R. < 150
SODIO 142 mmol/l V.R. 137 - 145
POTASSIO 4.8 mmol/l V.R. 3.5 - 5.1
CEA 0.7 V.R. <=3.0
CA 19-9 (GICA) 7.9 ng/ml V.R. <=37
T.S.H. 0.98 mIU/l V.R. 0.46 - 4..68
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 128 ng/ml V.R. 30 - 100
ACIDO FOLICO 18.30 ng/ml V.R. 2.76 - 20
VITAMINA B12 856.0 ng/ml V.R. 239 - 931
Ora riporto i valori rilevati dall'esame del 14/01/2020:

EMOCROMO tutto nella norma
GLUCOSIO 88 mg/dl V.R. 70-100
ACIDO URICO 1.9 mg/dl V.R. 2.5 - 6.2 valore molto basso
CREATININA 0.70 mg/dl V.R. 0.52-1.04
COLESTEROLO 168 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 49 mg/dl V.R. > 45
TRIGLIGERIDI 157 mg/dl V.R. < 150
SODIO 139 mmol/l V.R. 137 - 146
POTASSIO 4.1 mmol/l V.R. 3.5 - 5.1
FOSFORO 3.6 mg/dl V.R. 2.5 - 4.5
T.S.H. Reflex 0.875 mIU/L V.R. 0.45-3.50
CA 19-9 (GICA) 0.7 u/ml V.R. <= 37
CEA 1.9 ng/ml V.R. <= 3.0
FERRITINA 118.0 ng/ml V.R. 11.1 - 264
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) >150.0 ng/ml V.R. 30 - 100 sufficiente
ACIDO FOLICO >20.00 ng/ml V.R. 2.76 - 20
VITAMINA B12 975.0 ng/ml V.R. 239 - 931
OMOCISTEINA 14.9 umo/l V.R, 4.0-15.0
PARATORMONE 15.1 pg/dl V.R. 12-72
ESAME delle urine tutto nella norma
pH basico
Per gli esami miei alla stessa data 17/02/2021, questo il link
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raio21.htm
Ed ora i valori rilevati dall'esame del 17/02/2021:

EMOCROMO tutto nella norma
GLUCOSIO 88 mg/dl V.R. 70-100
ACIDO URICO 2.5 mg/dl V.R. 2.5 - 6.2 valore molto basso
CREATININA 0.70 mg/dl V.R. 0.52-1.04
COLESTEROLO 166 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 38 mg/dl V.R. > 45
TRIGLIGERIDI 130 mg/dl V.R. < 150
SODIO 143 mmol/l V.R. 137 - 146
POTASSIO 4.3 mmol/l V.R. 3.5 - 5.1
FOSFORO 3.3 mg/dl V.R. 2.5 - 4.5
MAGNESIO met-OCD-color 1,9 mg/dl V,R. 1.6 - 2.3

TgG met-OCD-colorimetrico 1071 mg/dl V.R. 700 - 1600

TgA met-OCD-colorimetrico 249 mg/dl V.R. 70 - 400

TgM met-OCD-colorimetrico 109 mg/dl V.R. 40 - 230

T.S.H. Reflex 1,150 mIU/L V.R. 0.45-3.50
CA 19-9 (GICA) 10.10 u/ml V.R. <= 37
CEA 0.8 ng/ml V.R. <= 3.0
FERRITINA 169.0 ng/ml V.R. 11.1 - 264
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) >150.0 ng/ml V.R. 30 - 100 sufficiente
ACIDO FOLICO >20.00 ng/ml V.R. 2.76 - 20
VITAMINA B12 >1000 ng/ml V.R. 239 - 931
OMOCISTEINA 14.9 umo/l V.R, 4.0-15.0
PARATORMONE 26.8 pg/dl V.R. 12-72
ESAME delle urine tutto nella norma
pH basico
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raio21.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1185
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » dom mar 07, 2021 8:52 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raio21.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

L'anno corrente è 2021, siamo in febbraio, ed ecco il controllo di alcuni parametri per avere una idea di quale sia la mia salute.
Ho molto poche segnalazioni di valori fuori dai parametri stabiliti, anzi l'unica è il GLUCOSIO ed è si 2 numeri sopra il massimo.
Uno di quelli fuori è il GLUCOSIO che come si potrà rilevare dagli anni precedenti è per me un valore costantemente superiore al massimo stabilito dal laboratorio analisi.
Questi i risultati:
Esame GLICEMIA
15-11-94 ---------- 90
24-07-97 ---------- 81
21-07-99 ---------- 90
02-07-01 ---------- 96
13/10-03 ---------- 92
18-08-08 ---------- 98
02-02-10 ---------- 110
21-04-11 ---------- 117
29-05-12 ---------- 119
17-09-14 ---------- 107
16-06-16 ---------- 106
04-08-16 ---------- 105
27-12-16 ---------- 116
24-01-17 ---------- 104
13-02-18 ---------- 105
14-01-20 ---------- 108
17-02/21 ---------- 102

Lascio quindi il controllo di questi valori ad ognuno di voi dai documenti ORIGINALI allegati rilevabili su questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Vo ... samisu.htm


che come si potrà notare dal 2010 ha superato i 100, valore massimo oltre il quale si è DIABETICI, mantenendo il valore quasi costantemente.
Posso garantire che non ho mai rinunciato a nulla per tenere bassi questi valori in quanto non ho mai considerato questi valori per me pericolosi, non avendone mai avuto alcun disturbo.
Devo però far presente che dal 1992 ingoio con costanza di ogni giorno grammi di ACIDO ASCORBICO, ed in caso di STRESS i grammi diventano anche molti.
A conferma posso dire che nel mese di novembre di ogni anno, alla maturazione dei cachi (ne ho una pianta nel mio giardino messa da me) ne ingoio uno ogni pasto, quindi tre al giorno senza alcun problema un giorno dopo l'altro per tutto il periodo.
Ho acquistato in questi giorni dei cachi mela ed uno al pasto, sono da me regolarmente ingoiati, senza aver alcun segnale di DIABETE.
Al riguardo ho scoperto da pochi giorni la parola ACIDO ABSCISSICO, un ORMONE AUTOPRODOTTO, che ho certezza sia quello che ha il compito di tenere a bada questi "ZUCCHERI" in modo che non diano complicazioni all'individuo.
In proposito la pagina recita:
"ELEMENTI DI ALIMENTAZIONE. Rielaborazione D. Gianluca Calanchi
DIGESTIONE ED ASSORBIMENTO DEL CIBO
Il tratto gastrointestinale inizia dalla bocca con l'istmo delle fauci e finisce dopo circa 4,5 metri con l'orifizio anale.
Durante questo percorso il tratto si allarga e si restringe dando origine ad organi di diversa forma e funzione. Dopo la bocca troviamo l'esofago, che si allarga nella cavità dello stomaco situata nella parte superiore sinistra della cavità addominale, dove grazie ad un ambiente particolarmente acido molti alimenti vengono "digeriti" cioè spezzati nei loro componenti fondamentali. Dopo lo stomaco troviamo l'intestino tenue che inizia con un breve tratto a forma di anello, il duodeno per poi continuare con il digiuno.
Globalmente l'intestino tenue occupa parte della cavità addominale raccogliendosi a formare numerose anse, per poi sfociare nell'intestino crasso che inizia nella cavità iliaca destra con il colon (sotto il passaggio da ileo a colon c'è un breve segmento a emisfera: il cieco). Il colon prosegue verso l'alto con il colon ascendente, poi con il colon trasverso e quindi con il colon discendente che, nella fossa iliaca sinistra prosegue con il sigma del colon e quindi con l'intestino retto che, attraverso l'orifizio anale, comunica con l esterno.
Ognuno dei tratti dell'apparato digerente presenta a livello di composizione tissutale particolarità che ne definiscono anche la funzione.
La digestione è un processo chimico e motorio finalizzato alla scomposizione degli alimenti (macroalimenti) in parti più semplici e quindi assorbibili. Il processo inizia nella bocca con la masticazione, l'insalivazione (la saliva, contenete un enzima: ptialina, comincia la digestione dei carboidrati) e quindi la deglutizione. Il bolo alimentare così formato arriva allo stomaco dove altri enzimi specifici elaborano le proteine ed i grassi mentre la presenza di acido cloridrico (HCl) attiva alcuni enzimi mantenendo al contempo sterile l'ambiente; a questo punto gli alimenti così trattati vengono denominati chimo.
Entrando nel duodeno il chimo si trasforma in chilo grazie all'azione dei secreti pancreatici ed epatici; i processi digestivi continuano con altri elementi secreti anche dalle pareti intestinali. A mano a mano che le sostanze alimentari complesse si trasformano in semplici vengono assorbite a partire dal duodeno per tutto il digiuno e l'ileo attraverso particolari strutture che aumentano la superficie di assorbimento intestinale: i villi intestinali. I residui della digestione, che non vengono assorbiti, percorrono il colon (che assorbe solo acqua e poco altro) passano nel retto per venire espulsi.
DEGRADAZIONE DEGLI ALIMENTI
Glicidi > Polisaccaridi > Trisaccaridi > Disaccaridi > Monosaccaridi
Protidi > Peptoni > Peptidi > Aminoacidi
Lipidi > Trigliceridi > Acidi grassi.
ALIMENTAZIONE
Una corretta alimentazione, è fondamentale per la conservazione di un buon stato di salute generale. L istruttore deve essere in grado di fornire almeno le indicazioni orientative agli allievi su questo delicato argomento evitando che l'approssimazione e l'improvvisazione possa provocare danni. Una dieta corretta, tranne alcune eccezioni particolari e trattate dal medico, è una dieta equilibrata, cioè una dieta in cui la quota dei macronutrienti sia in un rapporto corretto tra loro. Trattando della digestione abbiamo accennato ai macroalimenti o macronutrienti, ora vedremo di cosa si tratta. Nei macronutrienti annoveriamo 4 elementi: proteine (protidi), "zuccheri" (carboidrati), grassi (lipidi) ed acqua. I primi 3 apportano calorie mentre il quarto no.
Gli alimenti che noi introduciamo rappresentano una forma di energia potenziale, di natura chimica, che l'organismo trasforma in energia meccanica e calore."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... inizio.pdf

Ora, dopo questa illuminante descrizione, devo far presente che nella mia chiacchierata telefonica con le persone che mi contattano e vogliono informazioni, arrivo alla conclusione che per mantenere la VERA SALUTE sono indispensabili 3 (tre) fattori:
1- il CIBO NATURALE, che contenga gli
2- "ALIMENTI ESSENZIALI" che la medicina nomina "integratori" ed il
3- MOVIMENTO
i quali insieme evitano la OBESITA'. la STITICHEZZA e le conseguenti EMORROIDI, mentre ora prendiamo una direzione diversa, onde capire uno dei perchè della AUTOPRODUZIONE dell'ORMONE ACIDO ABSCISSICO.
Faccio anche presente che se si ha il dubbio che i CIBI NATURALI NON contengano gli "ALIMENTI ESSENZIALI" denominati "integratori" dalla medicina, ecco che è bene ingoiarli a cucchiaini, capsule, perle o pastiglie come Franca e me da 28 anni, ora nel 2020, quindi dal 1992..
Tornando ora allo scritto del dottor Gianluca Calanchi e sottolineando la parte che per noi è BASILARE:
"Nei macronutrienti annoveriamo 4 elementi: proteine (protidi), "zuccheri" (carboidrati), grassi (lipidi) ed acqua. I primi 3 apportano calorie mentre il quarto no. "
ripetendo:
1) "PROTEINE" (protidi)
2) "ZUCCHERI" (carboidrati)
3) "GRASSI" (lipidi)
1) "ACQUA"
dobbiamo rilevare che le
PROTEINE (protidi) non causano danni rilevabili, neppure i
GRASSI (lipidi), tanto meno la
ACQUA, quanto invece il MACRONUTRIENTE più colpevolizzato di causare danni alla salute sono gli
"ZUCCHERI" (carboidrati)
i quali sono quelli incriminati dalla informazione della medicina, di tanti danni all'organismo umano, danni che ne soffre il SOLO GENERE UMANO, quindi a questa nostra sola specie.
Questo ci viene detto da chi si interessa della nostra salute, il quale ci informa che non dobbiamo ingerire "zuccheri" nei cibi, poichè a questi, come abbiamo visto prima, attribuiscono la causa di questi problemi.
Ma non solo, vogliono darci ad intendere che con la quantità del MACRONUTRIENTE "ZUCCHERI" (carboidrati) che circolano nel corpo umano, in quanto quarto MACRONUTRIENTE trasformati nello stomaco come sopra descritto, basta qualche grammo di "zucchero" in più ingoiato con i CIBI che possa causare tutto quello scompenso che tutti ormai conosciamo molto bene iniziando dal DIABETE?
Mi sento molto preso per i fondelli e voi?
Non riesco proprio ad ammettere che una sola specie animale, dopo la lunga EVOLUZIONE nel tempo, non si sia accorta che, da circa 100 anni stà perdendo il controllo di una intera specie riguardo a questo MACRONUTRIENTE "ZUCCHERI" (carboidrati).
Ammetto che lo "zucchero bianco" sia VELENO PURO, in quanto è trattato con PRODOTTI CHIMICI VELENOSI che ingoiati non possono che causare danni, ma alla fine dobbiamo ammettere che siano solo questi ultimi il peggiore tra i due, ma non lo "zucchero" in se.
Quindi è facile dedurre che i personaggi che ci informano che la OBESITA' è causata dagli "zuccheri" ci stanno fornendo una INFORMAZIONE FALSA, come FALSE sono la maggior parte di quelle date dai CERVELLONI dalla medicina,
Oh, ma allora la VERA CAUSA di questi problemi NON possono essere gli "ZUCCHERI" (carboidrati), in quanto quarto MACRONUTRIENTE, quindi abbondati nel corpo dell'individuo, ma qualcos'altro che noi non ne conosciamo la esistenza.
A questo punto ho il forte dubbio che i CERVELLINI della medicina questo lo conoscano molto bene.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... silare.htm

Per continuare nella informazione in merito a questo ACIDO ABSCISSICO, seguire questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ociclo.htm

La pagina recita:
:Propongo il confronto del risultato dei miei esami del sangue odierni del 22/01/2019 con quelli del 18/01/2018, quindi di un anno fà. Devo far presente che con Franca ingoiamo ogni mattina 2 uova, ottenendo un COLESTEROLO a 183. Mentre un anno fà era 190, ingoiando già da alcuni mesi le 2 uova ogni mattino. Vedi sotto in oggetto
La pagina recita:
"Con mia tanta soddisfazione devo riportare una mia personale esperienza DOCUMENTATA che lascerà di stucco molte persone e che conferma il ragionamento che ho inserito in molte risposte quando si parlava di COLESTEROLO ALTO.
Mi permetto di riportarlo anche quì:
Si sà con certezza che il COLESTEROLO è AUTOPRODOTTO dal fegato per TUTTI le specie animali.
Lo è per un minimo dell'80%, mentre il rimanente 20% l'individuo lo preleva dal CIBO.
Ed è proprio a quel piccolo 20% che la medicina si appiglia per ridurre questo COLESTEROLO nel sangue, consigliando di eliminare i CIBI che lo contengono, che se non si abbassa, si prescrivono le STATINE che hanno il potere di agire sulla produzione del fegato, causando nel tempo i danni previsti dal foglio illustrativo.
Si parla di formaggi dichiarati GRASSI che sono di origine animale::
BURRO
STRUTTO
LARDO
SUGNA
SEGO
ecc.
LATTE e derivati
FORMAGGI
RICOTTE
YOGURT
PESCE e prodotti della pesca
ed anche le
UOVA (tutte le uova)
ecc.
Ora avendo la certezza che ad AUTOPRODURRE questo COLESTEROLO è il fegato, e dato che a dare quest'ordine è proprio il corpo dell'individuo, dato che questo corpo si sà AUTOGUARIRE e NON AUTOLESIONARSI, non riesco a pensare che questo corpo sia TANTO STUPIDO DA AUTOPRODURSI PIU' COLESTEROLO PER DANNEGGIARSI!!!
Ho iniziato ad ingoiare due uova ogni mattina dal novembre 2016, in ferie compreso, due uova al tegamino, ingoiando crudo il rosso, più formaggi per tutti i pasti, quindi sono rimasto molto sorpreso del valore del COLESTEROLO LDL nell'ultimo esame del sangue del 19 ottobre 2017.
Non solo, ma anche il valore dei collegati TRIGLIGERIDI è molto ridotto.
NON HO MAI AVUTO UN VALORE DEL COLESTEROLO COSI' BASSO, MENTRE I TRIGLIGERIDI AUMENTATI NEGLI ULTIMI ANNI SI SONO NUOVAMENTE ABBASSATI.
CREATININA 1.10 mg/dl        V.R. 0.66-1.25
COLESTEROLO 168 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 40 mg/dl V.R. > 45
TRIGLIGERIDI 71 mg/dl          V.R. < 150
SODIO 141 mmol/l V.R. 137 - 145
POTASSIO 4.3 mmol/l          V.R. 3.5 - 5.1
CEA 1.8 V.R. <=3 marcatore tumore
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 75.0 ng/ml V.R. 30 - 100
ACIDO FOLICO 14.60 ng/ml          V.R. 2.76 - 20
VITAMINA B12 440.0 ng/ml V.R. 239 - 931
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tt2017.htm
Tornando ai miei esami in oggetto del 14 gennaio 2020 dal quale abbiamo già rilevato i valori della GLICEMIA, ora però vorrei parlare del mio COLESTEROLO riportando i valori rilevati negli anni:
ESAME DEL 15-11-94 225
ESAME DEL 24-07-97 194
ESAME DEL 21-07-99 184
ESAME DEL 02-07-01 182
ESAME DEL 13-10-03 164
ESAME DEL 18-08-08 214
ESAME DEL 02-02-10 212
ESAME DEL 21-04-11 207
ESAME DEL 29-05-12 178
ESAME DEL 28-01-13 191 CON VITAMINA D MAI CONTROLLATA PRIMA
ESAME DEL 21-01-14 223 CON VITAMINA D 22.9
ESAME DEL 23-01-15 200 CON VITAMINA D 35.2
ESAME DEL 17-07-15 176 CON VITAMINA D 124
ESAME DEL 09-09-15 180 CON VITAMINA D 121
ESAME DEL 27-11-15 172 CON VITAMINA D 90.8 ingoiando 10000 UI giornalieri pari a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia
ESAME DEL 22-08-16 187 CON VITAMINA D 57.0 ingoiando 10000 UI giornalieri pari a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia
ESAME DEL 24-01-17 216 CON VITAMINA D 56.5 ingoiando 10000 UI giornalieri pari a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia
ESAME DEL 19-10-17 168 CON VITAMINA D 75 ingoiando 10000 UI giornalieri pari a 40 gocce della dibase 10000 UI gocce della farmacia
ESAME DEL 18-01-18 182 CON VITAMINA D 50.9 ingoiando 10000 UI come sopra
ESAME DEL 22-01-19 183 CON VITAMINA D 97.8 ingoiando 20000 UI giornalieri pari a 80 gocce
ESAME DEL 14-01-20 164 CON VITAMINA D 89.8 ingoiando 20000 UI giornalieri pari a 80 gocce

Devo far presente che abbiamo iniziato con 2 (due) uova ogni mattino dal novembre 2016.
Dalla pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... giorno.htm

Per informazioni sugli esami di Franca a confronto con quelli miei, ecco gli esami del 14 gennaio 2020, stessa data degli esami miei in oggetto. La pagina recita:
"Siamo nel 2020, e come da un pò di anni a questa parte, a gennaio il controllo di alcuni parametri per avere una idea di quale sia la mia salute.
Ha molto poche segnalazioni di valori fuori dai parametri stabiliti.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... naio20.htm

Quindi è chiaro che non conta nulla essere "fruttivoro", "animalista", "vegetariano", "carnivoro", "erbivoro" o di un'altra qualsiasi inventata umana alimentazione, poichè alla fine per vivere ogni essere vivente ha bisogno del corpo di un altro essere vivente, quindi dei suoi "ALIMENTI ESSENZIALI" che alla fine danno la SALUTE alle cellule del suo corpo, che per farlo DEVE TOGLIERGLI LA VITA.
La pagina recita:
"LE CELLULE SONO IMMORTALI!
ALLORA PERCHE' MORIAMO?
Alexis Carrel dimostrò che le cellule sono immortali facendo vivere il cuore di un pollo per 29 anni!
Ecco qual'è il segreto dell'immortalità e della morte.
In passato è stato dimostrato che una cellula potrebbe vivere per un tempo indeterminato in perfetta salute.
E' stato dimostrato realmente in laboratorio da un famoso premio Nobel.
Un famoso fisiologo francese, Alexis Carrel, Al Rockefeller Institutte for Medical Research, mantenne in vita il cuore di un pollo per circa 29 anni in una soluzione salina (che conteneva minerali nelle stesse proporzioni di quelle del sangue del pollo) che egli rinnovava tutti i giorni.
Carrel giunse alla conclusione che il tempo di vita di una cellula è indefinito fintanto che viene fornito il nutrimento e viene ripulita dalle sua escrescenze.
Difatti le cellule crescevano e prosperavano fintanto che le loro evacuazioni venivano rimosse. Condizioni non igieniche procuravano una minore vitalità, deterioramento e morte.
Carrel mantenne in vita cellule di un cuore di pollo fino a quando qualcuno si dimenticò (dimenticato) di eliminare le loro escrezioni.
Riuscì quasi a decuplicare la media durata di vita di quelle cellule.
La chiave per mantenere in perfetta salute una cellula è quella di liberarla dai residui dentro e intorno ad essa.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eterne.htm

Quindi è comprensibile che la STITICHEZZA è CONTRONATURA ed il 100% della causa delle MALATTIE.
Naturalmente l'altro 50% ne sono la CARENZA degli "ALIMENTI ESSENZIALI".
Quindi cibarsi dagli SCAFFALI, prodotti dalle industrie alimentari, contenenti PRODOTTI CHIMICI non possono essere l'alimento giusto per la VERA SALUTE dell'individuo in quanto non ne fanno parte nè delle cellule nè del sangue.
"Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Questo è il segreto delle aziende alimentari, tutto il sapore dei loro cibi proviene da quell'unica piccola parolina sul fondo della lista degli ingredienti:
“AROMI”.
Dietro a questa semplice e onnipresente scritta si può celare di tutto.
E non farti ingannare dal termine “Aromi naturali”: la differenza con il semplice termine
“Aromi” è davvero minima e di naturale c'è ben poco (potremmo dire niente!).
Gli aromi costituiscono un mercato fiorente gestito da poche compagnie di punta in tutto il
mondo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aromia.htm

Ora, capito quanto sopra, abbiamo CERTEZZA E SENZA OMBRA DI DUBBIO che le "ricerche" denominate "scientifiche" NON POSSONO ESSERE UTILI A NESSUN ESSERE VIVENTE, TANTOMENO PER L'UMANITA', poichè i PRODOTTI CHIMICI, come i PRODOTTI DEGLI SCAFFALI, non possono fornire gli "ALIMENTI ESSENZIALI" INDISPENSABILI AL CORPO DI CHI LI INGERISCE.
Quindi è comprensibile che le ASSOCIAZIONI si nascondono dietro la parola RICERCA per spillare denaro alle persone.

Mi permetto ora di citare alcuni detti di personaggi famosi che descrivono chiaramente il momento attuale:
"I politici e i burocrati delle amministrazioni ospedaliere si riempiono la bocca di una parola (“prevenzione” chiamate "VACCINI", appunto) della quale non solo non conoscono il significato, ma che non mettono in atto in alcun modo…per il semplice fatto che un’umanità sana e senza malattie non giova né ai loro affari ne a quelli delle industrie farmaceutiche."

Data la stupidità della maggioranza del genere umano, una credenza molto diffusa è più probabile che sia sciocca piuttosto che ragionevole.
Bertrand Russell
La persona che prende una medicina deve guarire 2 (due) volte:
deve guarire dalla malattia e
deve guarire dalla medicina
William Oster

L’arte della medicina consiste nel divertire il paziente mentre Madre Natura influisce sulla cura. (Voltaire)

Potete ingannare tutti per qualche tempo, e qualcuno per sempre, ma non potete ingannare tutti per sempre.
Abram Lincoln

Tutti gli eserciti del mondo messi insieme non potranno fermare l’avanzata di nuove conoscenze quando queste sono pronte per diffondersi.
Victor Hugo

QUINDI SONO CERTO CHE I TEMPI SIANO MATURI, E' SOLO QUESTIONE DI TEMPO.
Dal 10 gennaio 2014 ingoio 40 gocce di vitamina D della DIBASE 10000 UI gocce pari a 10000 UI.
Devo far notare invece che i valori della vitamina D3 in data 23 settembre 2014 è risultata
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 36.7 ng/ml (30.0-74.0)
mentre ora è
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 35.2 ng/ml (30.0-74.0)
diminuendo di valore quindi è un segnale di impiego nella manutenzione del corpo come da spiegazione di
di Leonardo Rubini che rappresenta il dott. Cicero G. Coimbra riguardo alle controindicazioni:
Ed ora invece è importante essere a conoscenza di cosa può causare nel primo periodo il fatto di ingoiare la vitamina D costantemente.
Anche questo pezzo lo trovi nell'articolo sotto:
"Dolore ai muscoli e alle ossa
Questo è un effetto collaterale della vitamina D, che non è così facile che accada ed è in realtà un segno che è davvero necessario continuare a prendere la vitamina D. Se si verificano dolori da vitamina D molto probabilmente significa che le ossa si sono un po' demineralizzate per la carenza di vitamina D, per un periodo molto lungo. Quando le ossa sono demineralizzate e si inizia la terapia di vitamina D, questo comporta un ritorno del calcio nelle ossa. Quando il calcio va nelle ossa, porta con sé fluidi. Questi fluidi possono effettivamente causare una piccola espansione della "matrice del collagene" all'interno delle ossa e questa espansione spinge contro la copertura esterna dell'osso, che è molto flessibile e ha ampie terminazioni nervose.
In questo caso, si può sperimentare questo dolore osseo o, addirittura, dolore muscolare. In caso di insorgenza o peggioramento del dolore in seguito all'assunzione della vitamina D, che non fa parte delle controindicazioni della vitamina D, non c'è un motivo per essere spaventati o per smettere di prendere la vitamina D. Se si continua con la terapia di vitamina D, il dolore dovrebbe diminuire in alcune settimane. A questo disagio, si evidenzia un grosso vantaggio nel lungo termine, se si riesce a gestire il dolore per questo periodo e andare oltre."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... gnesio.htm

Questo perchè:
"Se il risultato è la CARENZA di questa importantissima vitamina D, è comprensibile che la maggiore produzione di COLESTEROLO è direttamente legata alla AUTOPRODUZIONE di questa sapendo che una parte di questo COLESTEROLO è tramutato nei capillari con l'intervento dei raggi UV del sole in vitamina D.
IN SEGUITO AD VARIE SEGNALAZIONI SU FACEBOOK E CON MAIL DI CHI AVENDO IL COLESTEROLO ALTO E' CARENTE DI VITAMINA D
ho quindi dedotto e scritto:
"Ciao, GRAZIE, quindi per uno il COLESTEROLO è a 245 e la vitamina D a 17.10, quindi CARENTE, per l'altra il COLESTEROLO è a 270 e la vitamina D a 16.5 quindi CARENTE, il mio personale COLESTEROLO a 223 e la vitamina D a 22.9, quindi CARENTE e pensare che ingoiavo dal 2010 della vitamina D a 10 gocce al giorno, pari a 2500 UI al giorno.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... same14.htm

Quindi è chiaro che il COLESTEROLO ALTO è sintomo di CARENZA di vitamina D.
Non importa il valore del CALCIO, perchè a me interessava solo quello della vitamina D. Questo tuo è una ulteriore conferma a ciò che il tuo corpo che è TREMENDAMENTE FURBO, che tradotto in parole povere e sintetiche TI DICE: "Per mantenermi una SALUTE DECENTE ho bisogno di vitamina D poichè NE SONO CARENTE, che è la seconda vitamina OLEOSA (GRASSO) che mi AUTOPRODUCO per la MANUTENZIONE del mio essere, prodotta subito dopo il COLESTEROLO un "GRASSO" che ha le medesime funzione per la MANUTENZIONE. Ma dato che per AUTOPRODURMI questa vitamina D ho bisogno del COLESTEROLO che già mi produco, e te ne PRODUCO MOLTO, IN ABBONDANZA, e quindi basta che tu ti esponga al SOLE OGNI GIORNO in modo che con i suoi UV io possa AUTOPRODURMI la vitamina D INDISPENSABILE, poichè NE SONO CARENTE!!!! e come devo dirtelo? ti devo mandare un telegramma?". Quindi detto questo ti direi che il CIBO è importante, ma non più di tanto come vogliono farti credere i ciarlatani cominciando dai media e come ti è consigliato sopra, visto il LAVAGGIO DEL CERVELLO SUBITO, senza offesa per nessuno, poichè se questo succedesse negli animali, nostri cugini diretti, senza la possibilità di scelta poichè sono certo che mangiano CIO' CHE TROVANO senza alcun problema, MAI, a quest'ora si sarebbero ESTINTI TUTTI mentre in ESTINZIONE accompagnano noi e le nostre PAURE. Quindi se fai come Franca e me ingoi vitamina D, ma non a dosi consigliate dal tuo dottore, ed allora sì che col tempo il tuo COLESTEROLO si abbassa, poichè il tuo corpo, come il mio, SONO FURBI e non sono MAI AUTOLESIVI, ma IL TUO SIMILE SI' poichè il LUCRO è la cosa più importante, ma non la tua salute. Dico questo in quanto vorrei che tu mi dicessi se conosci una tizio di una specie animale che dipenda da un altro tizio della stessa specie nella salute. Per intenderci, un leone da un altro leone, un elefante da un altro elefante o una mucca da un'altra mucca ecc. Ma ti sembra mai possibile che per l'Homo Sapiens sia così? ma riesci a concepire che Madre Natura lo CASTIGHI così di brutto?"
"Scusami, se vuoi l'apporto di CALCIO, non sbagliare, usa il LATTE che è il CIBO più NATURALE e COMPLETO al mondo e che ne contiene di più come contiene di più vitamina D e molti altri "ALIMENTI ESSENZIALI". Non dare retta alle chiacchiere ed ai sentimentalismi o ai FINTI IGIENISTI, poichè se impunturano un vitello per lucrare con prodotti CHIMICI, il suo corpo reagisce immediatamente producendo dal FEGATO tanto ACIDO ASCORBICO da tramutare quelle TOSSINE in ACQUA che quel corpo non ha il tempo di smaltire perchè se il tempo lo avesse se ne libererebbe volentieri con le urine come è per noi. La dimostrazione pratica è che se compri una fettina di carne impunturata, come la metti in padella si dimezza ma non escono VELENI, ma ACQUA, PURA ACQUA. Ora leggiti questa pagina che in sintesi ti dice la VERITA' sul : "Generato, la gestazione e l'allattamento. Cosa hanno in comune"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... alatte.htm
il tutto dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ofurbo.htm

Esami in data 17-07-2015

COLESTEROLO TOTALE 180 mg/dl (110-200)
PARATORMONE INTACT(1.84 PTH) 27.5 pg/ml (6.5-42)
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 121 ng/ml (30.0-74.0)

QUESTO ESAME RICONFERMA APPIENO IL LEGAME A DOPPIO NODO DEL COLESTEROLO GIA' AUTOPRODOTTO E LA CONSEGUENTE AUTOPRODUZIONE DELLA VITAMINA D CHE PER FARLO E' INDISPENSABILE IL SOLE CON I SUOI RAGGI UV.
NE ABBIAMO CONFERMA DA QUESTI ESAMI CUI IL VALORE DELLA VITAMINA D E' DA 86 del 13-04-2015
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... inab12.htm
A 124 del 17-07-2015,
MENTRE IL COLESTEROLO
DA 200 del 13-04-2015 dall'esame in pari data
A 176 del 17-07-2015
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ster15.htm
CON STESSE DATE ANCHE GLI ESAMI DI FRANCA CONFERMANO APPIENO QUANTO DETTO SOPRA. I SUOI VALORI SONO DELLA VITAMINA D
DA 104 del 13-04-2015
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... inab12.htm
A 125 del 17-07-2015,
MENTRE IL COLESTEROLO
DA 200 del 13-04-2015 dall'esame in pari data
A 181 del 17-07-2015
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ster15.htm
Un'altra conferma l'abbiamo oggi 09/09/2015 con i miei valori rilevabili sotto di:
Vitamina D diminuita a 121
ed il COLESTEROLO passato a 180
Questo perchè alla metà di agosto e cioè 20 giorni prima degli esami sono passato da 40000 UI a 10000 UI anche esponendomi al sole.
Mentre per Franca in medesima data, i valori rilevabili sono
Vitamina D è sceso a 114
mentre il COLESTEROLO è aumentato a 190
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ter15a.htm
Lei ha mantenuto le dosi di 15000 UI giornalieri anche esponendosi al sole.
Ottenuto questi valori ora sapendo che il valore nel sangue di massimo deve essere 70 ng/ml come indicato: "In persone in buona salute, i livelli di calcidiol sono normalmente fra 32 - 70 ng/mL (80 - 175 nmol/L)" Quindi passiamo sicuramente a 5000 UI pari a 20 gocce giornaliere monitorando il valore appena sotto i 70.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm
Il 27-11-2015,
Vitamina D è scesa a 90.8
è dal 19/10/2015 che non ne ingoio più.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cist15.htm
QUESTO ANCHE QUANDO SIAMO ANDATI AL MARE PER 15 GIORNI E CI ESPONEVAMO AL SOLE PER ORE USANDO COME CREMA L'ACIDO ASCORBICO ED IL CLORURO DI MAGNESIO DILUITI IN ACQUA E SPRUZZATA SOVENTE PER I PRIMI GIORNI.
ABBIAMO ANCHE NOTATO CHE DA QUANDO ABBIAMO INIZIATO CON QUESTE DOSI LA DIARREA NON E' STATA PIU' DI CASA, POICHE' PRIMA SOVENTE QUESTA L'AVEVAMO ENTRAMBI, QUASI OGNI GIORNO. ANZI, CERTI GIORNI PARE DI ESSERE STITICI E SI SALTA UN GIORNO DALL'AVER BISOGNO DI EVACUARE. SIAMO PIU' REGOLARI INSOMMA
QUINDI POSSO DEDURRE CON CERTEZZA CHE LA DIARREA DOPO IL PERIODO INIZIALE DI ELIMINAZIONE DELLE TOSSINE, E' SEGNO EVIDENTE DI CARENZA DI VITAMINA D.
PERTANTO CONSIGLIO A CHI NON HA ANCORA FATTO L'ESAME DEL SANGUE PER UN CONTROLLO DI RICHIEDERE I VALORI DI:
VITAMINA D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO.
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO ERITROCITARIO (O INTRAERITROCITARIO)
OMOCISTEINA
e sono certo che oltre che avere il COLESTEROLO ALTO hai anche CARENZA di vitamina D, poichè questi due sono legati l'uno all'altro e sono inversamente proporzionali, quindi se alzi la seconda abbassi il primo.
Se invece hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO ed il CAFFE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... steina.htm

ALTRA CONFERMA SUL COLESTEROLO CI VIENE DALL'ESAME DI LUCIANO FATTO IN DATA 04-03-2015
Queste quattro parole scrive Luciano:
"Quindi Come richiesto,ti invio le analisi distanziate di un mese, dalle prime alle seconde.... ecco i risultati. Naturalmente tutti gli integratori che ingoi tu e con le tue dosi dal 2011, che ho continuato ad ingerire ogni girono.
Da circa un anno ho aggiunto la vitamina D3 ma con dosi massime di 5000 UI.
Ho aumentato a 10000 UI alcuni giorni prima del primo esame, e cioè del 04-02-2015.
Mi sento meglio anche come energie, resistenza alla fatica ecc. considerando che già mi sentivo molto bene, anche prima delle prime analisi."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iano15.htm

Questo ultimo esame è un'altra conferma di quanto ho già affermato sopra, ed è che il valore della vitamina D è inversamente proporzionale al valore del COLESTEROLO TOTALE. Difatti i valori che si rilevano sotto sono:
oggi 21/04/2016 ecco i valori rilevabili sotto di:
Vitamina D diminuita a 39.8 dal precedente 90.8 del 27/11/2015. Faccio presente che non la ingoio più dal 19 ottobre 2015 per intossicazione.
Mentre il COLESTEROLO è passato a 196 dal precedente 172 del 27/11/2015, quindi in pari data della vitamina D. Quindi mentre il primo si è abbassato il secondo si è alzato come conferma.
Quindi questa è la chiara dimostrazione che chi ingoia le micidiali pastiglie o crede che il suo corpo sia TANTO STUPIDO da AUTOPRODURSI COLESTEROLO in più del necessario da arrecarsi danni, oppure è condizionato da chi di competenza per la sua salute, ma deve rendersi conto che la sua SALUTE è EVITARE come la peste i PRODOTTI CHIMICI con i suoi "PRINCIPI ATTIVI"che non devono essere nel suo sangue
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sangue.htm
In seguito all'intervento per il blocco intestinale in data 25 marzo 2017, come ampiamente descritto sotto, ed aver asportato nell'occasione il tumore al colon, la stomia è stato un passaggio obbligatorio. Così ritengo che sia, ma dopo, ora capisco benissimo che questo è un passaggio molto INTERESSATO e di conseguenza non sono sicuro della sua utilità; però non sono in grado e non ho le necessarie informazioni per giudicare questo operato. Questa mia conclusione l'ho tirata in quanto un amico in Spagna, avendo subito lo stesso intervento, questo passaggio molto doloroso ed invalidante, non l'ha vissuto.
Posso dichiarare TANTA SOFFERENZA nel periodo, sia con la stomia (me la gestivo autonomamente) che dopo questa ricanalizzazione di cui molto meno, ma ancora oggi, dopo 16 giorni dall'intervento. Ho certezza che le complicanze per le persone normali sono veramente molte.
Prima di tutto per i giorni necessari al corpo per riuscire a liberare il colon ricollegato agli intestini. Ho testimonianza di 4-5 giorni indispensabili per ottenere la prima difficoltosa evacuazione a conferma del buon esito dell'intervento.
Ma questo non è che l'inizio, in quanto la nausea ed il vomito sono direttamente collegati a questa mancata evacuazione e di conseguenza una difficoltosa alimentazione orale.
Per fortuna mia e grazie agli "ALIMENTI ESSENZIALI" queste disabilitanti complicanze non le ho vissute, neppure una.
Certo, il dolore non mi è mai mancato, ma con l'aiuto dell'ACIDO ASCORBICO abbondantemente ingoiato, sono riuscito a dominare questo dolore evitando di immettere nel mio corpo DELETERI antidolorifici se non quelli delle flebo, quindi di obbligo Difatti la dimissione lo dichiara apertamente..
Mi sono presentato al reparto chirurgia il 18 luglio 2017 alle ore 8 a digiuno dalla sera precedente come da richiesto e da tre giorni non ingoiavo nè frutta nè verdura, sempre da richiesto.
Mi hanno prelevato il sangue per i necessari accertamenti.
Per pranzo della pastina in brodo, ma l'appetito non mi mancava.
Nel pomeriggio un clistere nella stomia mi ha ripulito alla grande. Però niente purga. Alla sera un piccolo clistere anale senza problemi.
A cena altro brodino e pastina, ma molto rada. Il mio peso era di 70.5 kg.il mattino del giorno precedente al ricovero.
Naturalmente non ho mai mancato di ingoiare le mie dosi normali con TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che ingoio ogni giorno.
Il mattino del 19 luglio 2017, giovedì giorno dell'intervento, non potendo più bere ho ingoiato tutto senza acqua.
Aspettando il mio turno, quando mi hanno detto di prepararmi ho ingoiato ACIDO ASCORBICO + CLORURO DI MAGNESIO + BICARBONATO DI POTASSIO senza acqua. Erano circa le 15.
Mi sono risvegliato verso le 17 e mi hanno riportato nella mia camera dove ho trovato Franca che mi aspettava.
Non potendolo fare autonomamente, lei mi ha messo in bocca quanto le chiedevo come è successo molte volte nel periodo di questi disguidi.
Ogni 3-4 ore circa ripetevo la operazione in quanto Franca ad una certa ora ha dovuto andarsene.
Naturalmente solo gli "ALIMENTI ESSENZIALI" descritti prima.
Ho la fortuna di dormire senza problemi e penso che siano proprio loro ad aiutarmi in questa impresa.
Il mattino successivo ho chiesto alla infermiera se potevo bere acqua, ed alla sua affermazione, ma poca, ne ho approfittato per
prepararmi il solito beverone con dei surplus.
Dalle ore 8, mettendomi la sveglia sul telefonino, ogni ora ho ingoiato i soliti 3 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO necessari a vincere gli STRESS come dichiarato da Irwin Stone:
"pagina 4/7------meccanismo biochimico ereditario FEEDBAK
I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario feedback, che aumenta la sintesi di ACIDO ASCORBICO da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un'importante fattore nell'assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di ACIDO ASCORBICO che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L'Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l'Homo Sapiens come mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell'inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta, l'Homo Sapiens Ascorbicus."
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf
Naturalmente questa è stata la mia mossa vincente, in quanto alle 14 circa del giorno dopo l'intervento, mi sono dovuto alzare in quanto mi è venuta voglia di andare del corpo.
Finito, il mio sguardo è finito nel wather ed ho visto che oltre che liquido era rosso di sangue.
Ho chiamato la infermiera che mi ha tranqullizzato dicendomi che era normale in questo caso. Non è passato mezz'ora che il fatto si è ripetuto. Cosi molte volte nel pomeriggio, ma non più con sangue.
Alla sera, stufo di stare nel letto, mi sono alzato per passeggiare nel corridoio che conosco molto bene. Naturalmente con la flebo, unico mio problema poichè il catetere messo per l'intervanto, il mattino mi è stato tolto e non ho avuto problemi a pisciare.
Così è finito il giovedì ed è seguito il venerdì senza problemi. Evacuavo regolarmente, quindi senza alcun problema.
A pranzo del venerdì la prima pastina con una mela cotta. Stesso menu per la sera, ma il sabato qualcosa in più come la purea ed anche una porzione di prosciutto cotto.
Alle regolari visite chirurgiche, niente da dichiarare.
Il sabato mattina, soffrendo per la flebo ed il tubicino dello spurgo e comunicatolo dalla infermiera al dottor Valente, che era di turno, mia ha fatto liberare da tutti questi impicci, anche dal tubo di spurgo collegato ad una bottiglietta che mi portavo dietro mezza di sangue..
Mi ha comunicato che mi avrebbe tenuto sotto osservazione la domenica (lui era ancora di turno), poi lunedì la dimissione se tutto funzionava bene.
Con Franca abbiamo passato i pomeriggi aspettando con ansia questo giorno.
E' arrivato il lunedì e verso le 11.30 finalmente il via.
Ero andato a ricoverarmi in macchina, quindi nel cortile avevo la mia auto che mi aspettava.
Sarei stato in grado di guidarla? Se no, non vi erano problemi, ma prima volevo provare.
Sono sceso tranquillo, perchè il camminare non era un problema poichè era una pratica di ogni giorno nel corridoio
Finalmente in macchina, che fatto l'avviamento ho guidato senza problemi, poichè il pigiare i pedali non mi disturbava affatto.
Sulla dimissione, niente "principi attivi" da ingoiare, ma solo consigli, come quello di ingoiare "antidolorifici al bisogno".

Dimesso il 24 luglio 2017 con la seguente diagnosi di dimissione:
ESITI DI RESENZIONE SEC, HARTMANN.
MOTIVO DEL RICOVERO:
Ricanalizzazione colostomia (19/7)
DECORSO:
Regolare, buon controllo della sintomatologia dolorosa, ripresa della canalizzazione d'alvo e della'limentazione per via orale, ferita chirurgica in ordine, mobilitaziobnen autonoma.
TERAPIA DURANTE IL RICOVERO.
Antibiotica - antodolorifica - eparinica.
INTERVENTO CHIRURGICO
Ricanalizzazione colostomia (19/7)
TERAPIA CONSIGLIATA
- Fluxon 0.4 1fl sc/die per 6 giorni (fornito alla dimissione.
- Antidolorifici al bisogno
- Riprendere terapia domiciliare.

QUESTA SOPRADESCRITTA E' STATA LA TERAPIA degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che inoltre ingoio costantemente ogni giorno, ed alcuni di loro da ormai 25 anni.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lcolon.htm
Devo comunicare che ingoio giornalmente e con costanza gli "ALIMENTI ESSENZIALI", ACIDO ASCORBICO, CLORURO DI MAGNESIO e vitamina D tra i più importanti e nulla di CHIMICO.
Primo controllo programmato ai 3 mesi in data 05/ giugno 2017:
ACIDO FOLICO 8.87 mg/ml          V.R. < 20
VITAMINA B12 387 pg/ml V.R. 239 - 931
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 42.5 ng/ml V.R. 30 - 100
EMOCROMO tutto nella norma, escluso:
Conc.Med.Hgh (MCHC) 31.3   V.R. 32 - 37
CEA 2.1 V.R. <=3 marcatore tumore
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... more17.htm
In seguito a questi risultati, ritirati l'8 giugno 2017, in data 9 giugno 2017 ho fatto visita oncologica per richiedere la eliminazione della stomia. Visionati i risultati e fatta una visita accurata di competenza, il medico ha scitto:
"Viene in visita con la richiesta di togliere la stomia.
Questa valutazione è opportuno che venga fatta dal chirurgo, quindi si consiglia Consulenza Chirurgica"
come da da copia allegata sotto.

In data 12 giugno 2017 la visita chirurgica consigliata.
Dopo un'altra accurata visita e riscontrando un addome molto morbido il risultato il chirurgo, come da copia allegata sotto, ha determinato la:
"Ricanalizzazione"
...quindi la asportazione della stomia con un altro intervento chirurgico.

La data è da stabilire compatibilmente con gli interventi chirurgici già prefissati per le patologie di altri malati.
Per informazione, l'intervento della "ricanalizzazione" è stato rimandato al 19 luglio 2017, grazie al dottor Valente, primario del reparto di chirurgia e da lui effettuato, ed effettuata con successo.
"In seguito all'intervento per il blocco intestinale in data 25 marzo 2017, come ampiamente descritto sotto, ed aver asportato nell'occasione il tumore al colon, la stomia è stato un passaggio obbligatorio. Così ritengo che sia, ma dopo, ora capisco benissimo che questo è un passaggio molto INTERESSATO e di conseguenza non sono sicuro della sua utilità; però non sono in grado e non ho le necessarie informazioni per giudicare questo operato. Questa mia conclusione l'ho tirata in quanto un amico in Spagna, avendo subito lo stesso intervento, questo passaggio molto doloroso ed invalidante, non l'ha vissuto.
Posso dichiarare TANTA SOFFERENZA nel periodo, sia con la stomia (me la gestivo autonomamente) che dopo questa ricanalizzazione di cui molto meno, ma ancora oggi, dopo 16 giorni dall'intervento. Ho certezza che le complicanze per le persone normali sono veramente molte.
Prima di tutto per i giorni necessari al corpo per riuscire a liberare il colon ricollegato agli intestini. Ho testimonianza di 4-5 giorni indispensabili per ottenere la prima difficoltosa evacuazione a conferma del buon esito dell'intervento.
Ma questo non è che l'inizio, in quanto la nausea ed il vomito sono direttamente collegati a questa mancata evacuazione e di conseguenza una difficoltosa alimentazione orale.
Per fortuna mia e grazie agli "ALIMENTI ESSENZIALI" queste disabilitanti complicanze non le ho vissute, neppure una.
Certo, il dolore non mi è mai mancato, ma con l'aiuto dell'ACIDO ASCORBICO abbondantemente ingoiato, sono riuscito a dominare questo dolore evitando di immettere nel mio corpo DELETERI antidolorifici se non quelli delle flebo, quindi di obbligo Difatti la dimissione lo dichiara apertamente..
Mi sono presentato al reparto chirurgia il 18 luglio 2017 alle ore 8 a digiuno dalla sera precedente come da richiesto e da tre giorni non ingoiavo nè frutta nè verdura, sempre da richiesto.
Mi hanno prelevato il sangue per i necessari accertamenti.
Per pranzo della pastina in brodo, ma l'appetito non mi mancava.
Nel pomeriggio un clistere nella stomia mi ha ripulito alla grande. Però niente purga. Alla sera un piccolo clistere anale senza problemi.
A cena altro brodino e pastina, ma molto rada. Il mio peso era di 70.5 kg.il mattino del giorno precedente al ricovero.
Naturalmente non ho mai mancato di ingoiare le mie dosi normali con TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI2 che ingoio ogni giorno.
Il mattino del 19 luglio 2017, giovedì giorno dell'intervento, non potendo più bere ho ingoiato tutto senza acqua.
Aspettando il mio turno, quando mi hanno detto di prepararmi ho ingoiato ACIDO ASCORBICO + CLORURO DI MAGNESIO + BICARBONATO DI POTASSIO senza acqua. Erano circa le 15.
Mi sono risvegliato verso le 17 e mi hanno riportato nella mia camera dove ho trovato Franca che mi aspettava.
Non potendolo fare autonomamente, lei mi ha messo in bocca quanto le chiedevo come è successo molte volte nel periodo di questi disguidi.
Ogni 3-4 ore circa ripetevo la operazione in quanto Franca ad una certa ora ha dovuto andarsene.
Naturalmente solo gli "ALIMENTI ESSENZIALI" descritti prima.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm
Per fare un rapporto reale, è giusto farlo con gli esami di Franca, mia moglie, che mangia come me ed ingoia come me gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI". Ecco i sui esami nella medesima data dei miei:
Esami di Franca del 18/01/2018 nella medesima data dei miei:
EMOCROMO tutto nella norma, escluso:
Conc.Med.Hgh (MCHC) 31.6 g/dl V.R. 31 - 37
GLUCOSIO 79 mg/dl V.R. 70-100
CREATININA 0.80 mg/dl V.R. 0.52-1.047
COLESTEROLO 190 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 52 mg/dl V.R. > 45 
TRIGLIGERIDI 108 mg/dl V.R. < 150
SODIO 145 mmol/l V.R. 137-145
POTASSIO 4.5 mmol/l V.R. 3.5-5.1
VITAMINA B12 852 pg/ml V.R. 239 - 931
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 85.3 ng/ml V.R. 30 - 100
T.S.H. 0.88 mIU/L V.R. 0.46-4.68 tiroide
CA 19-9 (GICA)                                10.90 U/ml V.R. <= 37 marcatore tumore
CEA 1.0 ng/ml V.R. <= 3.0 marcatore tumore
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... genn18.htm
Devo comunicare che ingoio giornalmente e con costanza gli "ALIMENTI ESSENZIALI", ACIDO ASCORBICO, CLORURO DI MAGNESIO e vitamina D tra i più importanti e nulla di CHIMICO.
Secondo controllo programmato ai 6 mesi in data 19 ottobre 2017:
EMOCROMO tutto nella norma
CREATININA 1.10 mg/dl        V.R. 0.66-1.25
COLESTEROLO 168 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 40 mg/dl V.R. > 45
TRIGLIGERIDI 71 mg/dl          V.R. < 150
SODIO 141 mmol/l V.R. 137 - 145
POTASSIO 4.3 mmol/l          V.R. 3.5 - 5.1
CEA 1.8 V.R. <=3 marcatore tumore
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 75.0 ng/ml V.R. 30 - 100
ACIDO FOLICO 14.60 ng/ml          V.R. 2.76 - 20
VITAMINA B12 440.0 ng/ml V.R. 239 - 931
ESAME delle urine tutto nella norma
pH acido
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tt2017.htm
Ed ora ecco i miei esami del sangue in data 18 gennaio 2018, quindi di pochi giorni fà.
Nel frattempo il ballo:
https://www.facebook.com/genre.franco/v ... pe=2&ifg=1
Il pattinaggio sul ghiaccio:
https://www.facebook.com/genre.franco/v ... pe=2&ifg=1
Dopo le 3 ore di ballo il sabato e le tre ore la domenica, con bughi e piroette, è dal 4 gennaio 2018 che con Franca abbiamo ripreso ad andare in palestra due volte alla settimana, senza alcuno sforzo da parte mia. Ed ora la conferma con l'esame del sangue che riporta i valori degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che contribuiscono alla mia recuperata SALUTE SENZA PRODOTTI CHIMICI.
Devo comunicare che ingoio giornalmente e con costanza gli "ALIMENTI ESSENZIALI", ACIDO ASCORBICO, CLORURO DI MAGNESIO e vitamina D tra i più importanti e nulla di CHIMICO come sempre.
Terzo controllo programmato ai 9 mesi in data 19 gennaio 2018:
EMOCROMO tutto nella norma
CREATININA 1.00 mg/dl        V.R. 0.66-1.25
COLESTEROLO 182 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 45 mg/dl V.R. > 45
TRIGLIGERIDI 75 mg/dl          V.R. < 150
SODIO 142 mmol/l V.R. 137 - 145
POTASSIO 4.4 mmol/l          V.R. 3.5 - 5.1
CEA 1.8 V.R. <=3.0 marcatore tumore
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 50.9 ng/ml V.R. 30 - 100
ACIDO FOLICO 13.80 ng/ml          V.R. 2.76 - 20
VITAMINA B12 560.0 ng/ml V.R. 239 - 931
ESAME delle urine tutto nella norma
pH acido
Ed ora ecco i miei esami del sangue in data 22 gennaio 2019, quindi di pochi giorni fà.
Nel frattempo il pattinaggio sul ghiaccio:
https://www.facebook.com/genre.franco/v ... 629290153/
Questi i risultati degli esami del sangue miei ritirati in data 22/01/2019.
Devo far presente che è circa 18 mesi che Franca ingoia 20000 UI di vitamina D, e personalmente la stessa dose da 10 mesi, ingoiando entrambi ogni giorno come detto sopra 2, uova ogni mattina, poi lei la zuppa di latte, mentre personalmente me ne bevo un bicchiere. Per me ogni mattina circa 50 grammi di prosciutto crudo.
EMOCROMO tutto nella norma
ACIDO URICO 3.8 g/ml V.R. 3.5 - 8.5 valore molto basso
CREATININA 1.00 mg/dl        V.R. 0.66-1.25
COLESTEROLO 183 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 34 mg/dl V.R. > 45
TRIGLIGERIDI 92 mg/dl          V.R. < 150
SODIO 142 mmol/l V.R. 137 - 145
POTASSIO 5.1 mmol/l          V.R. 3.5 - 5.1
CEA 3.5 V.R. <=3.0
FERRITINA 95.3 ng/ml          V.R. 17.9 - 464
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 97.8 ng/ml V.R. 30 - 100
ACIDO FOLICO 16.90 ng/ml          V.R. 2.76 - 20
VITAMINA B12 458.0 ng/ml V.R. 239 - 931
ESAME delle urine tutto nella norma
pH acido

Ora riporto i valori rilevati dall'esame del 14/01/2020:

EMOCROMO tutto nella norma
GLUCOSIO 108 mg/dl     V.R. 70-100
ACIDO URICO 2.9 mg/dl V.R. 3.5 - 8.5 valore molto basso
CREATININA 1.10 mg/dl        V.R. 0.66-1.25
COLESTEROLO 164 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 38 mg/dl V.R. > 45
TRIGLIGERIDI 98 mg/dl          V.R. < 150
SODIO 140 mmol/l V.R. 137 - 146
POTASSIO 4.6 mmol/l          V.R. 3.5 - 5.1
FOSFORO 3.6 mg/dl V.R. 2.5 - 4.5
T.S.H.  Reflex 2.730 mIU/L V.R. 0.45-3.50
CA 19-9 (GICA) 35.8 u/ml V.R. <= 37
CEA 1.9 ng/ml V.R. <= 3.0
FERRITINA 103.0 ng/ml   V.R. 17.9 - 464
PSA 0.598 ng/ml V.R. < 4
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 89.8 ng/ml V.R. 30 - 100 sufficiente
ACIDO FOLICO 19.00 ng/ml V.R. 2.76 - 20
VITAMINA B12 406.0 ng/ml V.R. 239 - 931
OMOCISTEINA 13.00 umo/l V.R, 4.0-15.0
PARATORMONE 24.9 pg/dl V.R. 12-72
ESAME delle urine tutto nella norma
pH basico
Per gli esami di Granca alla stessa data 17/02/2021, questo il link
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raio21.htm
Ora riporto i valori rilevati dall'esame del 17/02/2021:

EMOCROMO tutto nella norma
V.E.S. 2 mm/lh     V.R. </=20
GLUCOSIO 102 mg/dl     V.R. 70-100
ACIDO URICO 3.4 mg/dl V.R. 3.5 - 8.5 valore basso
CREATININA 1.00 mg/dl        V.R. 0.66-1.25
COLESTEROLO 159 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 28 mg/dl V.R. > 45
TRIGLIGERIDI 87 mg/dl          V.R. < 150
SODIO 145 mmol/l V.R. 137 - 146
POTASSIO 4.7 mmol/l          V.R. 3.5 - 5.1
MAGNESIO met-OCD-color 2.0 mg/dl V,R. 1.6 - 2.3

TgG met-OCD-colorimetrico 1239 mg/dl V.R. 700 - 1600

TgA met-OCD-colorimetrico 54 mg/dl V.R. 70 - 400

TgM met-OCD-colorimetrico 47 mg/dl V.R. 40 - 230
T.S.H.  Reflex 2.700 mIU/L V.R. 0.45-3.50
CA 19-9 (GICA) 33.30 u/ml V.R. <= 37
CEA 1.8 ng/ml V.R. <= 3.0
FERRITINA 107.0 ng/ml   V.R. 17.9 - 464
PSA 0.200 ng/ml V.R. < 4
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 114.0 ng/ml V.R. 30 - 100 sufficiente
ACIDO FOLICO 19.30 ng/ml V.R. 2.76 - 20
VITAMINA B12 448.0 ng/ml V.R. 239 - 931
OMOCISTEINA 13.40 umo/l V.R, 4.0-15.0
PARATORMONE 26.8 pg/dl V.R. 12-72
ESAME delle urine tutto nella norma
pH Neutro
CALPROTECTINA FECALE <16.0 mcg/gf V.R. <50 negativo
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raio21.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1185
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mar mar 09, 2021 11:04 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... itutto.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici
https://www.facebook.com/groups/8926717 ... &ref=notif

Sara Siliquini
14 febbraio 2021 alle ore 17:24 ·
Buonasera è vero ciò che ho letto? Oppure sto' facendo confusione. Grazie

Franco Genre
Ciao Sara Siliquini
, come sai, sul web trovi DI TUTTO ed il CONTRARIO DI TUTTO. E' facile capire il perchè vero? Sicuramente non trovi il CONTRARIO DI TUTTO quanto quel TUTTO è sbagliato, ma se il TUTTO è giusto ecco che appare come per incanto il CONTRARIO DI TUTTO, poichè è il solo mezzo possibile per evitare che le persone che leggono il TUTTO capiscano che è GIUSTO. ------continua------>

Per fare la parte del CONTRARIO DI TUTTO le industrie che ne perdono il profitto, pagano personaggi il cui compito è proprio di fare di tutto per confondere le idee. Infatti tu, involontariamente sei vittima di questo CONTRARIO DI TUTTO in quanto lo dice la tua frase: "Oppure sto' facendo confusione. Grazie" ------continua------>

Franco Genre
Ora per dimostrarti che è IMPOSSIBILE che causi INSUFFICIENZA REANELE per il mootivo che all'inizio del mondo, as AUTOPRODURRE l'ACIDO ASCORBICO erano proprio i RENI. Infatti il dottore in chimica Irwin Stone, uno SCIENZIATO del secolo scorso ci lascia un disegno per comunicare che praticamente l'unica specie che ha perso la AUTOPRODUZIONE di ACICO L-ASCORBICO èqualla umana. Eccoti il disegno di suo pugno: ------continua------>

Franco Genre
Mentre sui suoi libri scrive: "pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro acido ascorbico nel fegato. Una delle principali
funzioni dell’acido ascorbico nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, più acido ascorbico produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di acido ascorbico per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico dai
relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare acido ascorbico lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale
passaggio era così handicappata biochimicamente che fu eliminata dalle forze della evoluzione. http://digilander.libero.it/genfranco/I ... orbuto.pdf ------continua------>

Franco Genre
Non solo, ma Irwin Stone scrive anche: "Negli Anfibi e nei Rettili, Vertebrati a sangue freddo, il luogo di sintesi dell’acido ascorbico è il rene, mentre nei Mammiferi, animali a sangue caldo, l’organo deputato alla sintesi sarà il fegato.
Il motivo di questo cambio di sede è da ricercare nella maggiore attività dei Mammiferi (apparsi 250-200 milioni di anni fa): in pratica, maggiore è lo stress metabolico al quale è sottoposto l’animale, maggiore la quantità di acido ascorbico da produrre per far fronte ad esso. Il rene, organo relativamente piccolo e affollato, divenne inadeguato a fronte dell’aumentata richiesta e l’evoluzione favorì il trasferimento della sintesi al fegato, l’organo più grande del corpo.
Le tracce di questo percorso si trovano in alcuni Uccelli odierni, gli antenati dei quali sono più o meno coevi dei Mammiferi: infatti anitre, piccioni e falchi, ordini piuttosto antichi, continuano a produrre l’acido ascorbico nei reni, mentre tra gli ordini più recenti ed evoluti (soprattutto Passeriformi) alcuni sintetizzano acido ascorbico sia nei reni sia nel fegato, altri solo nel fegato." http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... fegato.htm ------continua------>

Franco Genre
I libri degli SCIENZIATI del secolo scorso, dei quali anche Irwin Stone, per chi volesse leggerne alcuni li può trovare su questo link: http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nziati.htm ------continua------>

Franco Genre
Quindi penso che ora si possa capire il comoportamento da INESPERTO del contrario di tutto, che l'unico suo fine è di agire sella DISINFORMAZIONE creata da chi ha interesse a fare quattrini sulla salute altrui. ------continua------>

Franco Genre
Non parliamo poi del pezzo da INCOMPETENTI che recita: ""ma anche in presenza si particolari patologie in cui il sistema immunitario aggredisce se stesso (sclerosi multipla, psoriasi, artrite reumatoide ed altre condizioni)." ------continua------>

Franco Genre
Avendo CERTEZZA che ogni altro essere vivente si AUTOPRODUCE queso ACIDO ASCORBICO a suo piacimento, se fosse come diciara questo INCOMPETENTE, sul pianeta terra non ci sarebbe più la vita. Deve essere sempre chiaro che ognuno può credere a ciò che meglio gli pare. ciaooo Franco

Sara Siliquini
Grazie mille
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... itutto.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1185
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » gio mar 11, 2021 11:39 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... dicina.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Ho trovato sul web questo articolo sulla vitamina D3, della quale l'utore di un nuovo libro ha la precisa pretesa di continuare a DEMONIZZARE la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), nonostante i più di 250000 (duecentocinquantamila) studi positivi, il cui autore fà di nome Angelo Rossiello.
Devo rendere atto che per l'autore di questo libro, riportare le sue convinzioni sia perfettamente lecito, in quanto se il lettore non ha riferimenti, la sua è l'unica ipotesi valida.
Per fare un discorso serio sulla vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), base dell'articolo in oggetto, è necessario partire con delle basi MOLTO SERIE, che vi propongo, onde poter chiarire senza ombra di dubbio lo scopo dell'articolo in oggetto.
Devo partire dal fatto incontestabile che il 4 novembre 2019 l'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco), quindi il massimo organo della medicina in Italia, ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Italiana un ordine indirizzato a TUTTI i medici italiani, il quale impone loro di NON prescrivere più la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) la prima forma su 3 (tre) forme di vitamina D, se non nei casi previsti e descritti dalla AIFA stessa controllabile da ognuno di voi sui link indicati sotto.
Eccone la forma ed i contenuti:
"Fissato questo primo dato di fatto, che è il più importante, ora passiamo al secondo, la AUTOPRODUZIONE del COLESTEROLO, un grasso, ma perchè il COLESTEROLO e non la vitamina D direttamente?
Semplicissimo, perchè per la AUTOPRODUZIONE di vitamina D è INDISPENSABILE avere pronto questo COLESTEROLO che circola nel sangue, in quanto questa AUTOPRODUZIONE avviene esponendosi al SOLE che i sui raggi UV colpendo la pelle con sotto i capillari, trasmutano questo COLESTEROLO in vitamina D.
In proposito la pagina della AIFA Italiana recita:
"La vitamina D viene prodotta per effetto sulla cute dei raggi ultravioletti di tipo B (lunghezza d’onda 290 - 315 nm) che trasformano un precursore, il 7 deidrocolesterolo (la pro-vitamina D), in pre-vitamina D e successivamente in colecalciferolo (vitamina D3). La vitamina D può essere quindi depositata nel tessuto adiposo o trasformata a livello epatico in 25OH vitamina D (calcidiolo o calcifediolo) che, veicolata da una proteina vettrice, rappresenta il deposito circolante della vitamina D. Per esercitare la propria attività biologica il 25OH colecalciferolo deve essere trasformato in 1-25 (OH)2 colecalciferolo o calcitriolo, ligando naturale per il recettore della vitamina D. La sede principale della 1-idrossilasi è il rene ma questo enzima è presente anche nelle paratiroidi, ed in altri tessuti epiteliali."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... 96aifa.htm
Ora però dedichiamoci a svelare la VERA CAUSA di questa PANDEMIA, come promesso all'inizio dell'articolo.
Devo però a questo punto, riportare una mia esperienza personale, vissuta col mio medico di base, il quale nel mese di novembre alla mia solita richiesta di prescrizione di vitamina D da anni, sia per mia moglie Franca che per me, mi ha informato che per mia moglie, malata di OSTEOPOROSI, avrebbe continuato la prescrizione, ma per me non avrebbe più potuto prescrivermela in quanto che erano cambiate le direttive e si scusava, al che risposi che non importava, la vitamina D per me l'avrei acquistata ingoiando quei 10000 UI giornalieri come da anni.
E così feci, ed al momento questo fatto non ebbe importanza, ma pocho tempo fa, leggendo l'articolo che recita:
"L’età media dei pazienti deceduti e positivi a COVID-2019 è 81 anni, sono in maggioranza uomini e in più di due terzi dei casi hanno tre o più patologie preesistenti. Lo afferma una analisi sui dati di 105 pazienti italiani deceduti al 4 marzo, condotta dall’Istituto Superiore di Sanità, che sottolinea come ci siano 20 anni di differenza tra l’età media dei deceduti e quella dei pazienti positivi al virus."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... amedia.htm
Non solo, ma aggiungendo a questa notizia anche quella delle morti dichiarate causa CORONAVIRUS, siano per la maggior parte MASCHI, che come dichiarato in tv in data 20 marzo 2020, su 10 (dieci) morti, ben 8 (otto) sono maschi, mentre le rimanenti 2 (due) sono femmine, quindi questo rapporto è ANOMALO, ed è questo fatto che mi ha aperto una idea che richiedendo al mio medico di base dove avrei trovato le sue direttive, egli mi ha informato di dove avrei potuto reperirle senza problemi, digitando su google le parole "NOTA 96 AIFA", ho trovato le pagine che ora vi metto a disposizione.
La pagina di questo "NOTA 96 AIFA" recita:
"Dell'articolo devo sottolineare le parti che ritengo importanti al fine di dimostrare ciò che è mia intenzione di dimostrare:
"La prescrizione a carico del SSN dei farmaci con indicazione “prevenzione e trattamento della carenza di vitamina D” nell’adulto (>18 anni) è limitata alle seguenti condizioni:
Prevenzione e trattamento della carenza di vitamina D nei seguenti scenari clinici:
indipendentemente dalla determinazione della 25(OH) D
persone istituzionalizzate
donne in gravidanza o in allattamento
persone affette da osteoporosi da qualsiasi causa o osteopatie accertate non candidate a terapia remineralizzante (vedi nota 79)
previa determinazione della 25(OH) D (vedi algoritmo allegato)
persone con livelli sierici di 25OHD < 20 ng/mL e sintomi attribuibili a ipovitaminosi (astenia, mialgie, dolori diffusi o localizzati, frequenti cadute immotivate)
persone con diagnosi di iperparatiroidismo secondario a ipovitaminosi D
persone affette da osteoporosi di qualsiasi causa o osteopatie accertate candidate a terapia remineralizzante per le quali la
correzione dell’ipovitaminosi dovrebbe essere propedeutica all’inizio della terapia*
una terapia di lunga durata con farmaci interferenti col metabolismo della vitamina D
malattie che possono causare malassorbimento nell’adulto
* Le terapie remineralizzanti dovrebbero essere iniziate dopo la correzione della ipovitaminosi D."
e l'altra:
"Il valore di 25OHD pari a 20 ng/ml (50 nmol/l) è ritenuto, come supportato dalla letteratura scientifica, il limite oltre il quale viene garantito un adeguato assorbimento intestinale di calcio e il controllo dei livelli di paratormone nella quasi totalità della popolazione; per tale motivo esso rappresenta il livello sotto il quale iniziare una supplementazione (IOM 2011). L’intervallo dei valori compresi tra 20 e 40 ng/mL viene considerato come “desirable range” in base a motivazioni di efficacia, garantita oltre i 20 ng/mL, e sicurezza, non essendovi rischi aggiuntivi al di sotto dei 40 ng/mL (El-Hajj Fuleihan G et al. 2015)."
Riporto i valori di riferimento che si trovano sui documenti di ritorno del laboratorio analisi riguardo alla vitamina D.
In proposito del valore di 25OHD pari a 20 ng/ml (50 nmol/l), devo però riportare quanto riportato sugli esami eseguiti dal laboratorio analisi in riferimento al valore della vitamina D:
VITAMINA D3 (25 OH).....valore rilevato ng/ml...................V.R. <20 carente
.................................................................................................21 - 29 insufficiente
.................................................................................................30 - 100 sufficiente
quindi a mio modesto parere da profano, posso dichiarare che dal valore 21 al valore 30 ng/ml, la quantità di vitamina D3 nel sangue dell'individuo sia INSUFFICIENTE, a meno che l'individuo sia in PERFETTA SALUTE, ma parlando di anziani dai 60 (sessanta) anni in su e con all'attivo diversi problemi, anche gravi, sia piuttosto azzardato citare lo studio (El-Hajj Fuleihan G et al. 2015)." a meno che NON CI SIA LA REALE INTENZIONE DI UCCIDERE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... 96aifa.htm
e l'altra pagina sempre riguardo a questa "NOTA 96 AIFA" dice:
"Dell'articolo mi permetto di sottolineare la parte che ritengo la più importante e che recita:
"Facendo seguito alle segnalazioni pervenute all’AIFA da alcuni operatori del settore e per fornire chiarezza sulle modalità applicative della Nota 96, si anticipa che è in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale un’integrazione alla Determinazione n. 1533/2019, prevista per la data del 4 novembre 2019, attraverso cui verrà più esplicitamente indicato che i farmaci in classe A a base dei principi attivi colecalciferolo, colecalciferolo/sali di calcio e calcifediolo nella formulazione in capsule, richiamati all’allegato 1 della citata determinazione, per la prevenzione e il trattamento della carenza di Vitamina D, sono prescrivibili a carico del Servizio Sanitario Nazionale secondo le limitazioni previste dalla Nota nella popolazione adulta “età > 18 anni” (classe A – Nota 96), con conferma delle modalità prescrittive a carico del Servizio Sanitario Nazionale per la popolazione pediatrica, cui non si applica la Nota."
Ma la parte che ritengo più importante per i medici di base è questa:
"Tale integrazione chiarisce espressamente la modifica della prescrivibilità a carico del SSN, tramite Nota 96, con parziale valenza di riclassificazione dei suddetti farmaci limitatamente alla popolazione adulta nella prevenzione e nel trattamento della carenza di Vitamina D, e avrà efficacia a partire dal giorno successivo alla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imenti.htm

Ed è proprio riguardo al primo articolo dell'AIFA che mi appello, e si può visionare questa pagina cliccando sul link interessato, che per vedere l'originale, cliccare sul link della pagina, il quale riporta le regole di riferimento per i medici di base, e descrive le condizioni alle quali devono attenersi per prescrivere questa vitamina D ai loro clienti, senza tenere conto invece anche delle altre GRAVI patologie alle quali ora si danno la colpa delle morti, dato che .
Mentre quest'ultimo articolo riporta ultimo articolo al quale mi appello, è quello che riporta la data 4 novembre 2019, giorno della pubblicazione di questo diciamo EDITTO, il quale ritengo che sia quello che alcuni mesi dopo:
"Coronavirus: Iss, in Italia i decessi accertati finora per causa del Covid-19 sono solo due"
Però è facile capire che questo è la CARENZA di vitamina D.
Riguardo alle morti dei medici e degli infermieri, il fatto è giustificato dal fatto che la pubblicazione di questo "NOTA 96 AIFA" sulla Gazzetta Ufficiale italiana, non riguarda solo i clienti di questi medici, ma sono una regola anche per loro, che per attenersi a questa regola, anche loro hanno smesso di ingoiare vitamina D con le conseguenze che sappiamo.
A riprova è il fatto che i medici deceduti sono anche loro di una certa età.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imorti.htm
Fissato questo come base, ora passiamo a fissare un altro fatto che ritengo IMPORTANTISSIMO al riguardo, chiarire bene cosa succede dopo aver ingoiato questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO).
A chiarirlo non è una mia personale idea, ma è un articolo di un Laboratorio Analisi, il quale dichiara quanto avviene dopo aver ingoiato questa vitamina::
"Mi permetto di fare una sintesi che ritengo molto importante e comprensibile da tutti.
Dato che ingoiando della vitamina D3 si ingoia una forma detta COLECALCIFEROLO, che però NON è una forma attiva, e questo il corpo lo immagazzina nei grassi in quanto il COLECALCIFEROLO è un OLIO, per poi prelevarlo al bisogno. Questo NATURALMENTE viene AUTOPRODOTTO dal corpo usando il COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO ed i raggi UV del SOLE, ma è la STESSA COSA del cosi detto "integratore" in quanto formula chimica, che mi permetto di consigliare di ingoiarne costantemente ogni giorno a chi pensa di esserne CARENTE, anche senza un esame del sangue, dato che i medici sono restii a farlo fare. Lo consiglio in quanto il 90% della popolazione non esponendosi al sole ne è sicuramente CARENTE. La esposizione dovrebbe essere GIORNALIERA
Al bisogno lo preleva ed è ancora COLECALCIFEROLO, e lo preleva per portarlo al fegato che lo trasforma in altra forma detta "25 -OH-D3", che è la forma ATTIVA che circola nel sangue ed è quella rilevata quando viene fatto l'esame del sangue.
Ma non basta, al bisogno poi questa forma "25 -OH-D3", circolando nel corpo trasportata dal sangue, viene portata nei reni, nei quali al bisogno, questa "25 -OH-D3" viene ancora trasformato in un'altra forma detta "D 1,25-OH", Una forma molto importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo.
Chiarito questo, che poi potrete leggere chiaramente e dettagliatamente spiegato dall'articolo in oggetto, NON RIESCO PROPRIO A CONVINCERMI CHE QUESTI PASSAGGI LO FACCIA UN CORPO STUPIDO, IN QUANTO CHE, SE COSI' FOSSE SAREBBE "AUTOLESIVO", ma dato che il corpo AUTONOMAMENTE, quindi senza l'uso del cervello, proviene da un tempo indefinito di EVOLUZIONE, sono certo che UCCIDERSI autonomamente non lo farebbe MAI.
Invece chi vuole convincermi di questo è una persona di MALAFFARE, e mi dispiace che sia proprio quella che dichiara di vuole la mia SALUTE.

Ed ora ecco un articolo che parlando della vitamina D3 ne riporta il SUO VERO CICLO dal COLECALCIFEROLO che è BIOLOGICAMENTE INATTIVO, (quindi non può causare danni) che è la vitamina D3 comunemente indicata da noi, fino alla vitamina D3 circolante nel sangue di quel corpo rilevata nei laboratori analisi sotto forma della concentrazione della sua forma BIOLOGICAMENTE ATTIVA, la 25-idrossi vitamina D (25(OH)D).
Questo determina chiaramente che la forma di vitamina D3 detto COLECALCIFEROLO, che l'individuo ingoia NON E' LA FORMA ATTIVA ed è uguale alla forma che il suo corpo si AUTOPRODUCE partendo dal COLESTEROLO esponendosi ai raggi UV del sole, e non solo ma è la stessa forma che il corpo preleva dai cibi ingoiati.
Però questa forma NON E' ATTIVA, poichè l'ATTIVAZIONE viene fatta in un secondo tempo, sia nel fegato che nei reni.
Quindi quando si ingoia il COLECALCIFEROLO, dato che NON E' ATTIVO, questo NON PUO' CAUSARE DANNI per le quantità ingoiate, e dato che ad ATTIVARE la vitamina D3 sono i miei organi, il FEGATO prima ed i RENI poi, personalmente NON RIESCO AD AMMETTERE CHE IL MIO CORPO SIA TANTO STUPIDO DA ATTIVARNE PIU' DEL NECESSARIO PER CAUSARSI DANNI.
NON E' POSSIBILE, poichè il mio corpo proviene da un tempo infinito di EVOLUZIONE, e grazie a questa io sono quì ora a parlare con voi, quindi posso solo dedurre che la INTOSSICAZIONE E' PURA FALSITA', onde spaventare le persone i modo che ne rimangano CARENTI, che solo da questa CARENZA ne possono usufruire chi di competenza.
Quindi questa informazione data da fonti tendenziose posso considerarla senz'altro FALSA.

L'articolo oggetto della pagina a cui mi riferisco recita:
"Esame/Analisi: VITAMINA D-1,25OH
Sigla e sinonimi:

INFORMAZIONI PER PAZIENTI

Significato diagnostico

Il nome vitamina D è un termine generale comunemente utilizzato per identificare i componenti di una famiglia di molecole strettamente connesse fra di loro, che derivano da un precursore comune, il 7-deidrocolesterolo o previtamina D3, presente in natura.
La previtamina D3, principalmente di origine alimentare, subisce una fotosintesi a livello della pelle regolata dall'esposizione ai raggi ultravioletti che la converte in vitamina D3 o colecalciferolo che è biologicamente inattivo.
Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm

Con queste basi INCONTESTABILI poichè provate, possiamo dire che la forma di vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) NON POTRA' MAI ESSERE PERICOLOSA AL CORPO DELL'INDIVIDUO, il quale ha la possibilità di eliminarla quando vuole e senza alcun problema in caso di ECCESSO.
Questo perchè egli è in grado di decidere AUTONOMAMENTE per se stesso come lo è stato fin dalla sua nascita e lo sarà fino alla sua morte.
Se qualcuno riesce a dimostrare, come si dice SCIENTIFICAMENTE il contrario, mi contatti, in quanto sono disponibile per chiunque SEMPRE.

Ed ora, se si vogliono ALTRE VERITA' propongo un libro che riguardo a questa vitamina D la sà molto lunga. in modo che ognuno possa tirare le proprie personali conclusioni.

Sulla TOSSICITA' della vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) la pagina recita
IL FALSO MITO DELLA TOSSICITA' DELLA VITAMINA D
Ora torniamo alla strana storia della vitamina D e, in particolare, ai tentativi di renderla illegale da parte delle lobby farmaceutiche e della FDA degli Stati Uniti (l'agenzia regolatrice per farmaci ed alimenti).
Dopo la scoperta di un metodo per produrre in modo semplice ed economico grandi quantità di vitamina D2 irradiando di luce UV sulla materia organica, l'America di fine anni Venti iniziò a consumarne a palate. Decine di alimenti, compresi gli hot dog e la birra, venivano arricchiti con la vitamina D attraverso l'irraggiamento. Gli articolo di giornale parlavano del "miracolo del sole" e ne enumeravano i tanti benefici per la salute.
Secondo il resoconto di uno scienziato, fra la fine degli anni Venti ed i primi anni Trenta, una persona media assumeva 20 mg di vitamina D2 al giorno, e gli ospedali si erano rapidamente svuotati. Nessuno si ammalava più. Gli ospedali stavano andando in bancarotta, insieme ai medici ed alle case farmaceutiche. Più o meno in questo periodo, vari ricercatori stavano intraprendendo degli studi somministrando ai cani un dosaggio di gran lunga maggiore dell'equivalente umano di 20 mg al giorno. Alcuni studi indicavano che si riscontrava una leggera tossicità per dosi maggiori ai 20 mg al giorno, ma questa era per lo più causata da impurità nel processo di preparazione. In seguito, attraverso l'uso di metodi migliori, si riuscì a produrre della vitamina D2 teoricamente priva di tossicità (comunque assumere livelli molto superiori ai 20 mg come per quasi tutte le sostanze ingerite in quantità davvero eccessive, può essere pericoloso ed anche tossico. quindi occorre sperimentare con cautela).
Insomma, una versione degli eventi è che alcune figure del settore farmaceutico/medico si siano aggrappate all'idea della tossicità della vitamina D per cercare di metterla al bando. La loro prima azione fu di cambiare l'unità di misura della vitamina D2 dai milligrammi alle unità internazionali (UI) che usiamo attualmente rendendo la misurazione il più possibile confusa.
All'improvviso, 20 mg erano diventati 1.0 milioni di UI...fà un'impressione molto più SPAVENTOSA!
Inoltre, era stato effettuato uno studio in cui sette studenti di medicina erano stati convinti ad assumere dosi di vitamina D sufficienti ad uccidere un cavallo e -guarda un pò- gli studenti si ammalarono, poi guarirono, e l'esperimento fu fermato. Non servì altro, e le autorità mediche fecero pressioni perchè i produttori e rivenditori ritirassero la vitamina D dal mercato.
Come ci si poteva aspettare, nel 1928 ci fù una protesta pubblica ed il governo degli USA decise di commissionare all'Università dell'Illinois di Chicago uno studio completo sul problema della tossicità della vitamina D. Lo studio durò nove anni, coinvolse centinaia di medici, 773 soggetti umani e 63 cani e produsse il cosidetto "rapporto Steck" (in alcune fonti "rapporto Streck).
Fondamentalmente in rapporto concludeva che le dosi fino a 20.000 UI per kg di peso al giorno (0 1 milione di UI per un tipico soggetto donna di 50 kg di peso) erano tollerate con sicurezza a tempo INDETERMINATO nei cani, anche per diversi anni. Il rapporto riteneva responsabili per i precedenti casi di tossicità le tecniche di produzione inadeguate ed indicava che il nuovo processo Whitter eliminasse ogni possibile tossicità della vitamina D. Fra i soggetti umani, cui erano somministrati 200.000 UI al giorno per periodi da sette giorni a cinque anni, non ci furono decessi.
Uno degli autori del rapporto assunse personalmente 3.0 milioni di UI al giorno per 15 giorni senza riscontrare alcun problema di salute. Infine si osservò che l'intossicazione da vitamina D data dall'assunzione di quantità di molto superiori di vitamina per brevi periodi non producevano alcun tipo di lesione permanente riconoscibile. La conclusione era che, a questo punto, l'onere della prova era passato a che sosteneva che le terapie con alti dosaggi di vitamina D fossero nocive (si ricordi che all'epoca si usava la vitamina D2 che rispetto alla D3 è attiva in misura da un quarto ad un sedicesimo. Adeguando i dati per la D3, potremmo inferire che un soggetto di 50 kg di peso potrebbe ingerire in sicurezza una dose da 50.000 a 250.000 UI al giorno di D3.
Io consiglierei comunque, sempre per il soggetto da 50 kg. di non superare le 50.000 UI al giorno prima di effettuare un esame del sangue.
E' bene assicurarsi di integrare la dose con una quantità adeguata di vitamina K2, che nel mio caso era di 1.000 mcg ogni 10.000 UI di D3 nell'esperimento su me stesso che descriverò fra poco.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uciano.htm

Questa pagina la dedico alle esperienza di mia moglie Franca e me sui valori rilevati nel sangue, nel tempo. della vitamina D3, facendone per me addirittura un grafico. Sulla pagina i due grafici per poterne fare un VERO CONFRONTO potendo rilevare la similitudine.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... franca.htm
Mi piace partire con il consiglio del dottor Coimbra che dice nel suo video:
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://digilander.libero.it/genfranco2/ ... imbraa.htm

Questo consiglio lo terrò presente per tutta la mia vita.

La pagina recita:
"Ieri 02 settembre 2020 mi è venuta la idea di prendere i valori della vitamina D3 fatti negli anni, e sono 15, e di farne un grafico come ho fatto con i valori miei.
Come è naturale, subito ho voluto confrontare i due grafici e con mi sommo stupore ho dovuto notare che si somigliano molto, e mi sono stupito per questa somiglianza.
E' vero che mangiamo uguale, che prendiamo i medesimi "ALIMENTI ESSENZIALI", e che entrambi abbiamo avuto dei problemi di salute, quindi ingoiamo le stesse dosi di vitamina D3 che ultimamente da circa 3 anni sono di 20000 (ventimila UI).
Per essere breve, ora vi riporto in primis i valori rilevati dai vari esami del sangue di mia moglie Franca:
In data 08-03-2012 il valore della vitamina D di Franca è 8
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ficofranca
Dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nostri.htm
Ritengo quindi che avendo conferma che il grafico è uguale, come si può controllare, ogni altra chiacchiera o invenzione sia inutile.
Riguardo agli studi effettuati su questa vitamina D citati dall'articolo, ve ne propongo alcuni che vi renderanno l'idea della importanza della vitamina D:
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/25662013/
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28440763/
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32234285/
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/27821896/
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31368328/

COME FUNZIONA, COME REGOLARLA NATURALMENTE, PERCHE' INTEGRARLA E' IL PIU' GRANDE ERRORE CHE POSSIATE FARE

Come attraverso l'integrazione di Vitamina D state danneggiando la vostra salute e il vostro sistema immunitario anche se credete di far del bene al vostro corpo
ACQUISTA ORA
A soli 44,90€ spedizione inclusa
Preciso che questo non vuole essere un libro contro la Vitamina D, ma totalmente a favore di essa e della sua enorme importanza per la nostra salute.

Questo testo è contro la supplementazione, in particolare quella ‘selvaggia’ di cui io stesso in passato sono stato vittima.

Sicuramente ci sono delle eccezioni per esempio gli anziani che perdono col tempo la capacità di sintetizzare la Vitamina D.

Ma oggi viene pubblicizzata da industrie di integratori e guru della salute che per ignoranza o squallidi interessi economici propongono dosaggi altissimi di vitamina D ogni giorno a chiunque come supplemento, addirittura per bambini.

Per milioni di anni, da quando esiste la prima forma di vita sulla terra, il sole è stato il suo motore energetico. Oggi ci dicono di assumere una pillola o delle gocce per sostituirlo.

Nonostante la quantità raccomandata dall’organizzazione mondiale della sanità (RDA) sia di massimo 2000 UI al giorno e per un periodo di tempo limitato.

La quantità di Vitamina D suggerita da questi fantomatici guru è di almeno il doppio o addirittura 10000 UI al giorno, che può arrivare fino a 300000 UI (il cosiddetto metodo Coimbra).

Attraverso questo corposo testo (più di 400 pagine) vedremo come la Vitamina D ingerita tramite integratori vada ad agire come immunosoppressore, andando a spegnere i sintomi se avete una malattia in corso, creando pesanti squilibri elettrolitici pericolosi per la nostra salute.

Di come vada a donare una sensazione di benessere all'inizio, ma nel lungo vada a causare un indebolimento marcato del sistema immunitario e della nostra salute.

Inoltre durante l'esposizione al sole il nostro corpo ha un meccanismo che autoregola la produzione di Vitamina D, ossia è in grado di bloccare naturalmente quella in eccesso per evitare pericolose intossicazioni.

Con l'integrazione artificiale invece, andiamo ad ingannare questo meccanismo naturale, portando il nostro corpo ad essere colpiti da gravi intossicazioni e tutte le conseguenze che ne derivano.

Contrariamente a quanto si pensa, la Vitamina D è un vero e proprio ormone, sottoprodotto del colesterolo come ad esempio il testosterone; prendereste mai un ormone senza essere seguiti da un esperto o solo perché avete sentito dire che dà benefici?

Nel libro, con più di 400 riferimenti bibliografici, viene spiegato chiaramente come regolare la Vitamina D, quali sono i casi dove c'è la necessità di integrare ma per brevi periodi e come attraverso soluzioni naturali o tramite il biohacking, potenziare il vostro sistema immunitario, migliorare nettamente i livelli di energia fisica e mentale, senza spendere soldi in inutili e deleteri integratori.

Spero vivamente che questo mio sforzo verrà apprezzato da voi, affinché possiate acquisire sempre più consapevolezza e autodeterminazione per la vostra salute, che dipende soprattutto da voi stessi.

Un'ultima nota: il prezzo apparentemente elevato di questo libro. Sappiate che fare il divulgatore scientifico indipendente, ovvero non pagato da nessuno, e quindi garantire l'onestà delle argomentazioni al 100%, è il mio unico lavoro.

Onestamente, questo libro può salvare la vita a molti di voi, letteralmente, o quanto meno può migliorarne la qualità
ACQUISTA ORA
a soli 44,90€ spedizione inclusa
COSA SCOPRIRAI ALL'INTERNO, CON CONTENUTI INEDITI

Quali sono le migliori fonti di approvvigionamento di Vitamina D per il nostro corpo;
Perché per avere un quadro fondamentale dello stato reale della Vitamina D, dovete misurare la forma attiva;
Come attraverso il sole ed il cibo vero (animale) produciamo Vitamina D e come viene regolata dal nostro corpo;
Come la supplementazione selvaggia di Vitamina D peggiora col tempo il microbioma, aumentando la permeabilità intestinale, marker affidabile di malattia o problematiche di salute anche gravi;
Come l'ambiente malsano dove viviamo, vada a indebolire il vostro meccanismo di difesa dai raggi solari soprattutto se siete la maggior parte del tempo chiusi in casa;
Le funzioni fondamentali e i benefici della Vitamina D;
Studi scientifici che smontano la maggior parte delle convinzioni sui benefici dell'integrazione di Vitamina D;
Come la carenza di vitamina D o meglio carenza di carica solare, sia associata alla comparsa della maggior parte delle malattie;
Gli innumerevoli benefici dell'esposizione al sole indipendente dalla mera produzione di Vitamina D e di come vada a stimolare le cellule T che svolgono un ruolo centrale per garantire l'immunità umana;
Come il nostro corpo autoregoli naturalmente la produzione di Vitamina D in milioni di anni di evoluzione e come l'integrazione vada a sballare questo meccanismo;
Perché integrare la vitamina D è la cosa più stupida che possiate fare e di come gli effetti a lungo termine saranno nefasti;
Perché la Vitamina D è un vero e proprio ormone;
Come livelli troppo alti di Vitamina D di deposito ossia quella che generalmente analizzate, aumenta la mortalità per tutte le cause;
Quali sono i livelli ideali prendendo le analisi degli ultimi uomini che vivono secondo natura;
Perché se avete un livello di Vitamina D di deposito basso probabilmente avete un processo infiammatorio in corso, campanello di allarme per indagare sul vostro effettivo stato di salute, l'integrazione non solo è totalmente inutile, ma persino deleteria;
Come prendervi cura dei recettori nel vostro corpo della Vitamina D, fondamentali per una regolazione ottimale;
Come recuperare il proprio benessere dopo anni di integrazione;
I danni nel lungo periodo anche per le persone sane con la supplementazione selvaggia di Vitamina D;
Come costruire pazientemente il callo solare;
Il lumisterolo, il sistema di riserva di Vitamina D naturale che utilizza il nostro corpo, e come viene ostacolato dalle integrazioni;
Come le stagioni vadano ad influenzare naturalmente i livelli di Vitamina D, fattore mai preso in considerazione. E come molti consigliano di tenere livelli non fisiologici non solo in estate ma addirittura anche in inverno;
Perché dovete risolvere o mitigare le vostre malattie andando alla radice del problema e non metterci delle pezze attraverso l'integrazione come se fosse una pillola magica;
Come l'integrazione selvaggia vada a ridurre la sensibilità del tuo corpo alla Vitamina D. In quanto il costante surplus porterà i recettori delle cellule a sballarli in maniera negativamente.
Le migliori soluzioni ancestrali e stili di vita per un'ottima regolazione ma soprattutto raggiungere una maggiore salute e benessere;
Un capitolo intero tra Covid e Vitamina D;
Come utilizzare strumenti di biohacking per aggirare la tecnologia sempre più pervasiva nella nostra vita con altra tecnologia, che sia però innocua e che simuli condizioni che troveremmo se vivessimo immersi nella natura;
E tanto altro!
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... dicina.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1185
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » sab mar 13, 2021 11:37 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aminaa.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Il membro Loris Fantazzini condivide un post sulle vitamine liposolubili, la D3, la K2 e la A ma anche la vitamina E. che secondo l'autore dell'articolo lavorano in SINERGIA aiutandosi nei compito loro assegnati dalla EVOLUZIONE. Questo fatto della sinergia, lo avevo già capito su tutto il gruppo degli "ALIMENTI ESSENZIALI" detti "integratori", che insieme formano le "DIFESE IMMUNITARIE" preposte alla SALUTE dell'individuo vivente, ma mi era sfuggito la complicità delle vitamine liposolubili. Ora l'ho capito e non me la sento di negarlo, anzi ringrazio di cuore Fabrizio Marrone per avermelo messo sotto gli occhi. Infatti per mia moglie Franca OSTEOPOROTICA da molti anni, la quale già ingoia 20000 (ventimila) UI di vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) da ormai tre anni al giorno, vitamina K2 da 800 UI da un paio di anni, 400 UI di vitamina E e ha ingoiato per un anno e mezzo 60 ml di SILICIO ORGANICO, e da circa un anno almeno 3-4 grammi di CALCIO che ottengo dalle 2 (due) uova di ogni mattina, che tutte insieme le hanno fermato questa OSTEOPOROSI. Infatti pur avendo dei valori della densità ossea da mal di testa con forti previsioni di rottura, NON SI E' MAI ROTTA, quindi non è MAI CADUTA, in quanto si dice che si cade, è vero, ma prima ci si rompe, anche se questo pericolo è stato per molti anni. Quindi già ordinato la vitamina A che spero possa migliorare questo problema a Franca, Naturalmente questa vitamina A la ingoierò anch'io senza alcun problema in quanto anche se non osteoporotico ho certezza che il mio corpo per mantenersi in VERA SALUTE, ne ha bisogno quanto lei.
Questi i link di riferimento a quanto citato sopra:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ca2019.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... fen600.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... alline.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lsodue.htm

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838 ... 857143606/

Loris Fantazzini
ha condiviso un post.
09 marzo 2021 alle ore 17:11 ·

Fabrizio Marrone
13 febbraio alle ore 21:41 ·
PERCHE' E' IMPORTANTE INTEGRARE LA VITAMINA A CON LA VITAMINA D3?
Non fatevi mai mancare la vitamina A, se manca, diventano inefficienti la vit D3, ormoni tiroidei, ormoni sessuali etc
La vitamina A è una vitamina molto importante: se manca, non vi fa funzionare bene i recettori dei seguenti liganti: ormoni tiroidei, vitamina D, acidi grassi insaturi, ormoni estrogeni, testosterone, ormoni tiroidei.
Quindi la vitamina A non ve la dovete mai far mancare, e la potete assumere attraverso pesci grassi, olio di fegato di merluzzo, verdure ed insalate condite con olio extra vergine di oliva, tuorli d'uovo, frutta a polpa gialla. Infatti il Beta-Carotene purtroppo non si lega ai recettori nucleari come fa il retinolo per attivare il messaggio nucleare e promuovere l'attivazione mitocondriale e del sistema immunitario.
Ma vediamo di capirci qualcosa del perchè succede questo;
esistono 2 tipi di vitamina A: la All-trans-retinoico e la 9-cis-retinoico; Queste 2 vitamine si legano ai loro recettori RAR e RXR;
La All-Trans-retinoico si lega al recettore RAR e al recettore RXR
La 9-cis-retinoico, si lega solo alla RXR
inoltre :
La vitamina D si lega al recettore VDR
Gli acidi grassi insaturi si legano ai recettori PPAR-gamma
Quando la vitamina D entra nella cellula e si lega con il suo recettore VDR, questo si attiva, ma per funzionare deve attaccarsi al recettore della vitamina A attivata RAR o RXR, formando il dimero RAR-VDR, e quindi può entrare nel nucleo ed esprimere i geni bersaglio; QUINDI SE MANCA LA VITAMINA A, la vitamina D non può funzionare perchè VDR non può dimerizzare con RAR o RXR. Quindi pur integrandovi di vitamina D, se manca la vitamina A sarete comunque osteoporotici e tendenzialmente deboli dal punto di vista immunitario; ecco l'importanza della vitamina A nella dieta.
Facciamo l' esempio del Sistema Immunitario quando attaccato dai Virus:
La Vitamina D3 si lega ai recettori nucleari VDR/ RXR e successivamente al GcMAF fattore di attivazione dei macrofagi. In questo modo la Vitamina A e la Vitamina D3 possono sconfiggere batteri e Virus grazie a queste cellule attivate del sistema immunitario .
Studi di epigenetica hanno dimostrato l'importanza della vitamina D3 nella prevenzione dell'insorgenza di forme neoplastiche attraverso l'azione del recettore VDR che per essere attivo deve legarsi al recettore RXR da qui l'importanza di vitamina D+A.
Infatti il legame VDR/RXR/PPARs hanno un'azione di inibizione nella proliferazione cellulare e nella formazione di metastasi.
Facciamo l'esempio dell'ormone Tiroideo.
L'ormone Tiroideo T3, per svolgere la sua funzione entra nella cellula e si aggancia al suo recettore TR; TR per poter entrare nel nucleo della cellula ed attivare la sua funzione deve combinarsi con il recettore della vitamina A, la RAR o la RXR.....ebbene se manca la vitamina A,l'ormone Tiroideo, pur presente non è in grado di svolgere la sua funzione...ed ecco comparire rallentamento metabolico , intolleranza al freddo, e rugosità della pelle e secchezza degli occhi.
La stessa cosa si verifica sui recettori degli androgeni e quindi quelli ormonali. Se non vi e' questa attivazione non si produce DHEA e, successivamente Testosterone, Progesterone e estrogeni e nel nostro corpo aumenta il Cortisolo e Colesterolo.
Inoltre la Vitamina A lavora in sinergia con la Vitamina D3 anche se sono due vitamine antagoniste. Infatti la Vitamina D3 promuove gli osteoblasti come anche la Lattoferrina quindi la formazione delle ossa con effetto anabolico. Mentre il Retinolo promuove gli osteoclasti quindi rompe la matrice. In questo modo si forma un tessuto osseo forte e capace di sorreggere a fratture e lesioni. Quindi consiglio di associare Vitamina D3 /A insieme la mattina dopo colazione con pasti ricchi di grasso perche' e' una vitamina liposolubile. E la sera a cena prendere la Vitamina MK7 in modo d
a spostare il calcio alle ossa e bilanciare il rapporto Calcio- Fosforo - Paratormone.
QUINDI CARI AMICI....SE VI VOLETE BENE... NON FATEVI MAI MANCARE LE VITAMINE A E D3.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4574486/

Genre Franco
Ciao Loris Fantazzini, grazie, questa pagina è stata per me molto importante in quanto è stata la conferma al video del dott. Francesco Saverio Martelli al quale ho dedicato una pagina che recita: "Mano a mano che le verità vengono a galla, sempre più persone capiscono a quanti e quali inganni ci hanno raccontato fin'ora, sopratutto su ciò che dà la salute alla specie umana tutta.
A riprova di uni di questi inganni, questo video del dottor Francesco Saverio Martelli, il quale spiega quanto siano importanti per la salute umana parlando della vitamina D, della vitamina K2 e della vitamina A.

Il video su questo link:
https://www.youtube.com/watch?v=Rz93WQs ... pp=desktop

Sotto un altro medico che smentisce chiaramente il protocollo medico riguardo a questa vitamina D.
La pagina recita:
"Ciao Andrea Andulea, GRAZIE, finalmente un medico che dice la verità.
La verità che lui sostiene, ma non solo lui, è sostenuta da:
"Nella nota AIFA 96 c’è scritto che la più fisiologica supplementazione di vitamina D è GIORNALIERA.
Nel bugiardino del DI BASE a gocce si parla di somministrazione GIORNALIERA.
Nel bugiardino del DIDROGIL si parla di somministrazione GIORNALIERA.
Quindi, o sono io che sono matto, o sono io che sono stupido e magari sono i professionisti che vi seguono più intelligenti e più preparati di me."
e non come da protocollo per TUTTI i medici che la prescrivono una volta alla settima o una volta al mese. Questo, noi lo sappiamo che è fatto di proposito per imbrogliare il cliente.
Ancora troppi medici di base non vogliono far fare questo semplicissimo esame del sangue, in modo da non doverla prescrivere.
Ma i medici seguono solo un PROTOCOLLO che non è di loro invenzione, ma dei CERVELLONI che comandano.
Poverini loro!!
Il video del dottor Gabriele Pinzi di conferma al nostro pensiero:
https://www.facebook.com/dottgabrielepr ... 222837114/
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... avideo.htm continua------>

Genre Franco
Ti chiedo scusa per il ritardo, ma ho dovuto cercare conferme in quanto al video del dottor Francesco Saverio Martelli non avevo dato qualle importanza che invece ha questa vitamina A, continua------>

Genre Franco
Infatti, con Franca, ingoiando giornalmente delle carote, pensavo dii essere coperto, mentro ho capito che sbagliavo. Sopratutto per Franca che soffre di OSTEPOROSI, quindi ora ho provveduto a correggere questo errore. ------continua------>

Genre Franco
Fin'ora per Franca tanta vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), vitamina K2 e il SILICIO ORGANICO, ma non le mancherà più la vitamina A. Naturalmente con il CALCIO delle uova Grazie ancora. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aminaa.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1185
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » lun mar 15, 2021 3:12 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... avideo.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Prima di aprire un discorso sulla vitamina D3 (COLECALOCIFEROLO) consiglio di vedere questo video che ritengo molto importante e molto personale, in quanto nessuno di noi ha gli stessi sintomi
Il video:
https://www.youtube.com/watch?v=eOHtPHz5nkI

Per prendere il sole per AUTOPRODURSI la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), Seguire l'ombra che il nostro corpo fà, quindi se poca ombra ci si AUTOPRODUCE il normale vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), se l'ombra è lunga non bastano i raggi UV per farlo.
Quindi ritengo che ogni mia parola al riguardo sia inutile. Naturalmente sottopongo altre fonti, le quali aggiungono altre informazioni che ritengo importantissime.

La pagina scrive:
"Per prendere il sole per AUTOPRODURSI la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), Seguire l'ombra che il nostro corpo fà, quindi ombra corta ci si AUTOPRODUCE il normale vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), se l'ombra è lunga non bastano i raggi UV per farlo.
Quindi ritengo che ogni mia parola al riguardo sia inutile. Naturalmente sottopongo altre fonti, le quali aggiungono altre informazioni che ritengo importantissime.
Il video però non parla di COVID, ma al riguardo mi permetto ora di riportare un articolo in oggetto che ritengo molto importante al riguardo di questo infettante.
Ecco per cui alla Regione Piemonte, l’assessore regionale alla sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, comunica l’aggiornamento del protocollo per la presa in carico dei pazienti Covid a domicilio.
Infatti dichiara;
“L’Accademia di Medicina di Torino si è già espressa più volte in merito”, continua il prof. Isaia. “Pur in assenza di incontrovertibili e certissime evidenze scientifiche, sulla base dei dati della letteratura usciti nell’ultimo anno, riteniamo che sia coretto somministrare vitamina D, come ha fatto la Gran Bretagna. Soprattutto perché a dosi controllate dal medico non è tossica, non dà effetti collaterali e i pazienti Covid potrebbero beneficiarne”.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... emonte.htm
Mi permetto di riportare il valore della vitamina D di Franca con lo stesso valore il 14 gennaio 2020 e del 17 febbraio 2021 con un valore SUPERIORE a >150:
"VITAMINA D TOTALE (25-OH D)            >150.0 ng/ml V.R. 30 - 100 sufficiente"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raio21.htm
Mentre per il sottoscritto i valori della vitamina D sono stati 89.8 in data 14 gennaio 2020 e 114 in data 17 febbraio 2021:
"VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 89.8 ng/ml V.R. 30 - 100 sufficiente"
"VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 114.0 ng/ml V.R. 30 - 100 sufficiente

Altra pagina recita:
Il dottor Angelo Bona parlando della vitamina D, nell'articolo sotto scrive:
"Mi ha sconvolto un articolo interessantissimo che ho letto e apprezzato e che ti consiglio di analizzare attentamente se conosci l’inglese. Parla della complementarietà del magnesio e della vitamina D.
Xinquing Dng et al. Magnesium, vitamin D status and mortality: results from US National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES) 2001 to 2006 and NHANES III, BMC Medicine2013-11:187
In sintesi, il magnesio è un cofattore fondamentale nella sintesi della vitamina D ed entrambi sono utilissimi per ridurre la mortalità da malattie cardiovascolari e da tumori."

Mi dispiace dover dire che anche questo articolo sotto, nella sua giusta informazione riguardo al CALCIO ed al MAGNESIO, dimostra di essere lontano dalla realtà, quindi anch'egli FALSO.
Mi permetto di dirlo con certezza, poichè per fissare il CALCIO alle ossa, il corpo ha bisogno sì del MAGNESIO, ma sopratutto della vitamina D.
E' questo "ALIMENTO ESSENZIALE" che ha il preciso compito di fissare il CALCIO alle ossa, ai denti ed alle altre parti del corpo dove questo CALCIO è indispensabile.
Si deve tenere conto che, anche se il CALCIO è in eccesso, il corpo munito di sensori nel sangue, questo eccesso lo elimina senza problemi nelle urine in quanto è idrosolubile, quindi ne regola i valori automaticamente onde non causarsi danni in quanto il corpo si sà AUTOGUARIRE.
La dimostrazione è che è difficile che il medico di base ne richieda i valori nell'esame del sangue al laboratorio analisi. Questo valore lo richiede solo se si ha il sospetto di anomali. A conferma si può rilevare dai miei esami del sangue nel tempo, che solo in data 25 gennaio 2015 su mia personale richiesta.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... same15.htm

Se il valore rilevato è superiore al valore massimo fissato dal laboratorio analisi, è perchè si è in INTOSSICAZIONE da vitamina D la quale ne altera il controllo dei sensori.
L'articolo che parla della INTOSSICAZIONE da vitamina D, riporta che uno dei primi sintomi è la IPERCALCEMIA con valori da 13 a 14 mg/cl molto superiori al 10.30 come valore massimo dei laboratori.
"""La presenza di una quantità eccessiva nel nostro corpo di vitamina D, la così detta ipervitaminosi D, aumenta l’assorbimento del calcio dalle ossa e contribuisce ad un accumulo dello stesso nei tessuti molli, con la conseguente formazione di calcoli.
L’ipercalcemia connessa con un eccesso di vitamina D, comporta anche l’indurimento dei vasi sanguigni nel cuore e nei polmoni e – nei casi estremi – può portare addirittura al coma ed alla morte. Frequente urinazione -perdita dell’appetito -nausea -vomito -diarrea -stitichezza -debolezza muscolare -vertigini -stanchezza -calcificazione dei tessuti soffici del cuore, dei vasi sanguigni e dei polmoni, e nei casi più gravi -confusione -ipertensione -insufficienza renale e coma, sono alcune delle possibili conseguenze di una eccessiva assunzione di vitamina D."""
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ossica.htm
La dimenticanza della vitamina D, questo a parer mio lo ritengo è il VERO INGANNO, poichè il CALCIO in eccesso, come sopra detto, viene eliminato dal corpo senza problemi in quanto idrosolubile grazie al MAGNESIO ed alla vitamina D che regolano i sensori nel sangue nei giusti valori.
Peccato che l'articolo di questa vitamina D non ne parli, e non denunci di conseguenza la CARENZA mondiale di questa importantissima vitamina D.
Certo di questo non se ne deve parlare, poichè se si facesse, si dovrebbe dire alle persone, specialmente le donne, che devono farsi fare l'esame del sangue richiedendo appunto il valore di questa vitamina D.
Ma non basta, la cosa peggiore è che si dovrebbe dire alle persone che, dato che la vitamina D il corpo è in grado di AUTOPRODURSELA partendo dal COLESTEROLO già anch'egli AUTOPRODOTTO dal fegato, si dovrebbe dire che spalmarsi sulla pelle le CREME SOLARI, queste ne impediscono questa salutare AUTOPRODUZIONE.
La pagina recita:
"Negli ultimi decenni la nostra consapevolezza riguardo agli additivi chimici presenti negli alimenti è cresciuta sempre di più. Stiamo attenti a quello che compriamo e spesso aiutiamo nel dettaglio gli ingredienti di ogni prodotto.
L'industria alimentare si è adeguata alle nuove normative e sopratutto alla sensibilità del consumatore. eliminando molte sostanze nocive o presunte tali e sforzandosi di trovare delle alternative naturali. Oggi è normale vedere scritto sui vari prodotti "polifosfati", ecc. La situazione, probabilmente, migliorerà sempre di più.
Perchè non prestiamo la stessa attenzione quando compriamo un cosmetico o un prodotto per l'igiene personale? Forse perchè mangiare è diverso da spalmarci qualcosa sulla pelle? Certamente lo è! L'involucro cutaneo non ha una funzione di "accoglimento" e di "digestione" come il tratto gastro-intestinale, ma ha pur sempre una certa capacità d'assorbimento...anzi a livello cutaneo la situazione potrebbe essere peggiore perchè almeno l'intestino opera una certa selezione su quello che assorbe. L'effetto finale è che diverse sostanze applicate esternamente raggiungono i tessuti e il torrente sanguigno esattamente come fanno gli alimenti o le bevande. Ricordo che l'industria cosmetica utilizza circa 13.000 tra sostanze sintetiche e semisintetiche e molte di queste sono state poco valutate da un punto di vista della tossicità.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... solari.htm
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nganno.htm

Dell'articolo tengo a sottolineare che la vitamina D, in quanto ORMONE non è esclusivamente importante per le ossa, come ci hanno raccontato fin'ora chi dovrebbe interessarsi della nostra salute, ma è anche importante per l'apparato circolatori e non solo, ma come descritto appunto da questo articolo in oggetto, è importante anche per gli INTESTINI, nei quali ha un ruolo importantissimo per il SISTEMA IMMUNITARIO.
E scusate se vi pare poco!
A setir dire a certi medici che ingoiare la vitamina D è diventata una moda, mi viene una rabbia incredibile, mi potete capire?
Ma lo sanno perchè sono venute al mondo queste persone?
University of San Paulo
STUDIO ORIGINALE
La composizione del microbioma intestinale varia a seconda del livello di assunzione di vitamina D e della concentrazione della sua forma biologicamente attiva, la 25-idrossi vitamina D (25(OH)D).
A dimostrarlo sono i ricercatori dell’Università di San Paolo, in Brasile, che hanno condotto uno studio su 150 individui sani, suddivisi in 3 gruppi in base ai livelli di vitamina D e di 25(OH)D.
Dei partecipanti allo studio sono stati analizzati anche il profilo infiammatorio e la composizione del microbioma intestinale, visto il ruolo giocato da questa vitamina nel modulare il sistema immunitario proprio a livello enterico.
Secondo alcuni studi, una sua carenza sarebbe in grado di deteriorare la parte intestinale, favorendo la traslocazione di endotossine nel torrente circolatorio e lo sviluppo di uno stato infiammatorio sistemico.
Inoltre, è stato ipotizzato che la relazione fra la vitamina D e alcune patologie metaboliche possa essere mediato dalla composizione della popolazione batterica intestinale.
I ricercatori brasiliani hanno quindi deciso di verificare se l’ipotetico legame fra i livelli di questa vitamina e il microbioma dipenda da uno stato infiammatorio di basso grado.
Vitamina D, sistema immunitario e microbiota: cosa emerge dallo studio
Dai dati, pubblicati sulla rivista Metabolism, risulta che la concentrazione di lipopolisaccaride (LPS) aumenta in concomitanza con la riduzione di 25(OH)D.
L’analisi di campioni di feci ha poi dimostrato che il gruppo di soggetti con maggiori livelli di vitamina D è caratterizzato dall’abbondanza di alcuni ceppi batterici, come per esempio Prevotella, e dalla scarsità di altri, tra cui i gram-negativi Haemophilus e Veillonella.
I ricercatori hanno rilevato anche un’associazione inversa fra i livelli di 25(OH)D e la concentrazione di due proteine coinvolte nel processo di infiammazione (E-selectina e proteina c-reattiva), risultato che suggerisce un’azione antinfiammatoria della vitamina D anche in soggetti sani.
Basandosi sui dati ottenuti, i ricercatori hanno quindi concluso che la capacità della vitamina D di modulare l’attività del sistema immunitario a livello intestinale può influenzare la composizione del microbioma.
Il suo ruolo nel mantenimento dell’omeostasi immunitaria sembrerebbe quindi dipendere, almeno in parte, dall’interazione con i batteri intestinali.
L’infiammazione sembra invece mediare questa associazione solo marginalmente, dal momento che, una volta inseriti nell’analisi anche i marker infiammatori, la significatività statistica rilevata fra vitamina D e microbioma tende ad attenuarsi.
Lisa Trisciuoglio
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... estini.htm
Ora si può quindi concludere che l'articolo a parlare di CALCIO, oltre che essere superfluo è anche DISINFORMATIVO, e che facendolo si capisce che lo fà per DEMONIZZARE il latte, CIBO NATURALE che non si può adulterare ed adattare alle lavorazioni della industria alimentare onde farne un BUSINESS quindi DISINFORMAZIONE tanto a cuore alle industrie ed alla medicina loro complici.
Quindi ritengo che per la GIUSTA informazione riguardo alla OSTEOPOROSI, che viene attribuita alla meno pausa, che sia il CALCIO a causarla è FALSO poichè si dovrebbe informare che la VERA CAUSA della OSTEOPOROSI non è l'ecceso di CALCIO poichè impossibile, ma è la CARENZA di vitamina D e di MAGNESIO.
La pagina recita:
"""In data 07 agosto 2015 ha fatto la Osteodensitometria con un risultato nettamente superione al precedente in data 23 maggio 2013
i valori precedenti
Regione BMD
L1 0.642
L2 0.769
L3 0.772
L4 0.713
L1-L4 0.725

i valori attuali
L1 0.687
L2 0.806
L3 0.789
L4 0.778
L1-L4 0.769

che si possono controllare dagli esami allegati sotto, dai quali si può rilevare che i valori sono nettamente più alti.
Si ha certezza che con i FARMACI o si ferma la progressione o si peggiora di volta in volta.
Quindi deduco che per noi sia
UNA BELLA VITTORIA sulla OSTEOPOROSI ingoiando SOLO gli "ALIMENTI ESSENZIALI" ed i CIBI NATURALI tra i quali il LATTE per il CALCIO, EVITANDO COME LA PESTE I FARMACI CHIMICI.
http://digilander.libero.it/genfranca/I ... aossea.htm
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nevitD.htm
Per anni ci è stato detto che dovremmo assumere più calcio per avere ossa più forti. Le autorità sanitarie hanno innalzato la RDA (dose alimentare giornaliera raccomandata) da 500 milligrammi a 1000mg.
Con tutto il calcio che le donne stanno assumendo, si potrebbe pensare che l'osteoporosi possa essere stata sconfitta. Ma non lo è affatto. Infatti è in continuo aumento.
Diversi studi hanno dimostrato che 9 donne su 10 dopo la menopausa hanno un grado variabile di osteoporosi. Ogni anno più di un milione di donne soffrono per fratture ossee.
Nonostante tutti i messaggi che esortano le donne a bere più latte ed assumere più calcio, il problema non migliora.
Non stanno assumendo poco calcio..... ne assumono troppo!
Ci sono alcuni fatti incontestabili:
e donne americane hanno uno dei livelli di consumo di calcio più alti al mondo. Hanno però una delle più alte percentuali di osteoporosi
e donne dell'India e Asia consumano appena una piccola frazione rispetto alle americane ma raramente si ammalano di osteoporosi o artrite
non importa quanto calcio si assume, il calcio non può essere assorbito nelle ossa senza l'aiuto del magnesio.
Gli esperti ritengono che le donne occidentali (anche quelle che prendono integratori minerali) hanno una deficienza di magnesio. Ciò significa che per la maggior parte delle donne il calcio
che stanno assumendo non viene assorbito.
Cosa succede a quel quantitativo extra di calcio che non viene assorbito?
Un po' si fissa nei muscoli provocando una loro anormale contrazione, spesso provocando crampi muscolari e dolore "inspiegabile". Altro si attacca alle articolazioni, dove può provocare artrosi.
Un po' si accumula nei reni dove può provocare calcoli. Può, inoltre, accumularsi nelle arterie dove forma depositi di placca che contribuiscono all'insorgenza di malattie cardiovascolari.
Perciò, se si vuole prevenire questi disturbi, si dovrebbe prendere una quantità doppia di magnesio rispetto a quella di calcio.
Ecco alcuni benefici che il magnesio può portare al nostro organismo.
Inverte l'osteoporosi.
Diversi studi hanno dimostrato che il magnesio non solo rallenta la perdita di massa ossea ma in effetti inverte il processo. In uno studio condotto dal dr. Guy Abraham si è passati dalla
somministrazione di calcio a quella di magnesio a diverse centinaia di donne. Risultato: le partecipanti hanno riscontrato un aumento della densità ossea in media dell'11%.
Se si considera che le donne dopo la menopausa perdono circa l'1% di massa ossea annualmente, significa che le donne dello studio hanno recuperato decenni di perdita ossea.
Previene le malattie cardiache.
Le malattie cardiache sono il killer numero uno delle donne. Come hanno dimostrato alcuni studi, la maggior parte delle persone colpite da infarto hanno una deficienza di magnesio. E' già stato detto che il magnesio impedisce al calcio di accumularsi nelle arterie.
Ma questo è solo l'inizio.
Questo minerale aiuta anche a mantenere il battito cardiaco regolare.
Ecco come: il magnesio favorisce il rilassamento muscolare, mentre il calcio ne provoca la contrazione.
Perciò, mentre un appropriato equilibrio di calcio e magnesio fa sì il muscolo cardiaco funzioni correttamente, un eccesso di calcio può provocare un eccesso di contrazioni, portando
agli spasmi muscolari conosciuti come attacco cardiaco.
La comunità medica internazionale è da tempo a conoscenza degli effetti pericolosi dell'eccesso di calcio sul muscolo cardiaco. E' per questo che la maggior parte dei rimedi per le malattie cardiache siano i farmaci bloccanti dei canali del calcio, sostanze che bloccano l'entrata del calcio nel cuore.
Forse non dovremo attendere che il nostro medico tenti di salvarci la vita con queste pericolose medicine. Possiamo proteggere il nostro cuore prendendo subito il magnesio.
La prestigiosa rivista statunitense American Heart Journal lo definisce "il bloccante naturale dei canali del calcio".
ULTERIORI BENEFICI
Porta sollievo per le emicranie....insonnia....depressione ....e altro ancora.
Combattere l'osteoporosi e prevenire le malattie cardiache e l'artrite sono solo la punta dell'iceberg di questo versatile nutriente. Alcuni studi hanno dimostrato che il magnesio è anche
efficace nel risolvere emicranie, insonnia, depressione, ipertensione, mal di schiena, costipazione, calcoli renali, fatica cronica e sindrome pre-mestruale. In questo ultimo caso aiuta a combattere la voglia di cibo: non è casuale che molte donne hanno voglia di cioccolato prima e durante il ciclo mestruale. La sindrome pre-mestruale è provocata da bassi livelli di magnesio.... ed il cacao è uno dei cibi più ricchi di magnesio conosciuti.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... gnesio.htm
La pagina dice:
"Mi ha sconvolto un articolo interessantissimo che ho letto e apprezzato e che ti consiglio di analizzare attentamente se conosci l’inglese. Parla della complementarietà del magnesio e della vitamina D.
Xinquing Dng et al. Magnesium, vitamin D status and mortality: results from US National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES) 2001 to 2006 and NHANES III, BMC Medicine2013-11:187
In sintesi, il magnesio è un cofattore fondamentale nella sintesi della vitamina D ed entrambi sono utilissimi per ridurre la mortalità da malattie cardiovascolari e da tumori.
Come si può notare il magnesio è fondamentale in alcuni passaggi biochimici chiave per la sintesi della vitamina D sia a livello epatico che renale, sia nella produzione del calcidiolo (25 OHD) epatico, sia nella produzione del calcitriolo renale ( 1,25 OH2 D3), vitamina D attiva.
Inoltre nell’articolo si legge un dato importantissimo: la carenza di vitamina D e quindi di magnesio può essere associata non solo a rachitismo e osteoporosi, ma a malattie croniche non scheletriche quali il diabete di tipo 2, le malattie cardiovascolari CVD, il cancro del colon.
Il magnesio riveste un ruolo critico nella sintesi e nel metabolismo del PTH, paratormone e nella sintesi di vitamina D.
Molto importante è anche che il magnesio sia coinvolto nella sintesi di VDBP (Vitamin D-Binding Protein) o proteina trasportatrice la vitamina D.
In conclusione occorre assumere magnesio complementariamente alla vitamina D per ridurre l’incidenza di gravi malattie croniche e per abbattere la mortalità.
Non mi chiedere ora dosaggi e prodotti commerciali, perchè non faccio pubblicità a nessuno e non curo per email o per chat.
Gli alimenti ricchi di magnesio sono: i semi di zucca, le mandorle, i fichi, i pistacchi, le noci, i legumi, il cacao, il riso, i carciofi ecc. Una integrazione quotidiana è comunque consigliata.
Il magnesio è essenziale per l’attività e l’equilibrio del sistema nervoso. E' un ottimo sedativo e possiede un'azione distensiva e calmante. Riduce la secrezione di adrenalina ed è quindi un portentoso anti stress. Scioglie i crampi muscolari, facilita l'intestino ed equilibra il cuore. Interviene nella coagulazione del sangue, nel metabolismo di lipidi, proteine, consolida e equilibra le ossa.
La carenza di magnesio si verifica in condizioni di stress o di traumi a livello psicofisico. Il deficit di magnesio determina disturbi neuromuscolari (spasmofilia, difficoltà di concentrazione, insonnia, ecc.), malattie cardiocircolatorie e gastrointestinali ecc.
Il magnesio non presenta controindicazioni eccetto nei pazienti con insufficienza renale e con miastenia gravis.
Se mi domando quanto costano la vitamina D e il magnesio, visto il basso prezzo di entrambi, non immagino di vedere sorridere i Paperoni della salute che nel 2015 hanno visto crescere il loro PIL del 43%. Sono felice di spendere la mia vita nella ricerca della salute e della verità e queste informazioni utilissime te le dovevo proprio dire!
Buona vita, buona salute Angelo Bona.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... atelli.htm

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando

Marco Visigalli ha condiviso un link.
e scrive: "Da vedere"

Franca Damasco Ciao Marco Visigalli, questo video smentisce pienamente l'operato della OMS e propongo il fatto che NON è conosciuto. La pagina recita: "Oggi 23/04/2020, sono passati 6 mesi circa dal fatidico giorno: il 4/11/2019, in cui la AIFA affiliata della OMS, ha fatto pubblicare sulla Gazzetta Ufficiale italiana il loro regolamento indirizzato ai medici, loro membri, contenente le indicazioni a chi dei loro clienti, prescrivere ancora la vitamina D, abbassando i valori minimi di riferimento della vitamina D, da 30 a 20 ng/ml, penalizzando, come da documento descritto sotto, penalizzando i maschi, Quindi MANCANDOMI L'ULTIMO TASSELLO come riprova, mi sono recato da diverse farmacie chiedendo se nell'ultimo periodo è sceso il consumo di vitamina D.
La risposta è stata sempre la medesima:
"CERTO CHE DA QUANDO DOVEVANO PAGARLA LE RICHIESTE DI VITAMINA D SONO SCESE DI MOLTO"
Certo, abbassando questo valore, il cliente del medico, non ricevendola più dal suo medico, fidandosi di lui, non ha provveduto ad acquistarla, ma questo perchè questo cliente dei quali, nessuno sà della sua importanza, sopratutto gli anziani maschi, i quali il rapporto dei morti tra femmine e maschi, su 10 è 8 maschi e 2 femmine come da articolo.
Ho, ma allora la causa di tutto è proprio la CARENZA di vitamina D.
NON HO PIU' PAROLE. http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imorti.htm
continua------>

Franca Damasco E l'altra pagina sempre riguardo a questa "NOTA 96 AIFA" dice:
"Dell'articolo mi permetto di sottolineare la parte che ritengo la più importante e che recita:
"Facendo seguito alle segnalazioni pervenute all’AIFA da alcuni operatori del settore e per fornire chiarezza sulle modalità applicative della Nota 96, si anticipa che è in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale un’integrazione alla Determinazione n. 1533/2019, prevista per la data del 4 novembre 2019, attraverso cui verrà più esplicitamente indicato che i farmaci in classe A a base dei principi attivi colecalciferolo, colecalciferolo/sali di calcio e calcifediolo nella formulazione in capsule, richiamati all’allegato 1 della citata determinazione, per la prevenzione e il trattamento della carenza di Vitamina D, sono prescrivibili a carico del Servizio Sanitario Nazionale secondo le limitazioni previste dalla Nota nella popolazione adulta “età > 18 anni” (classe A – Nota 96), con conferma delle modalità prescrittive a carico del Servizio Sanitario Nazionale per la popolazione pediatrica, cui non si applica la Nota."
Ma la parte che ritengo più importante per i medici di base è questa:
"Tale integrazione chiarisce espressamente la modifica della prescrivibilità a carico del SSN, tramite Nota 96, con parziale valenza di riclassificazione dei suddetti farmaci limitatamente alla popolazione adulta nella prevenzione e nel trattamento della carenza di Vitamina D, e avrà efficacia a partire dal giorno successivo alla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imenti.htm
continua------>

Franca Damasco A QUESTO PUNTO MI CHIEDO: MA LA OMS E' INFORMATA DELLE DICHIAZIONI DI QUESTO VIREO, ANCHE SE IN PARTE DA' DELLE INFORMAZIONI FALSE?
continua------>

Franca Damasco L'importanza di questa vitamina D3 nell'individuo è MOLTO ALTA, questo lo dimostra il fatto che per AUTOPRODURLA NON si affida a un qualcosa che potrebbe mancare per CARENZA in qualche modo, ma per non rischiare questa CARENZA, ecco che quanto le serve se lo AUTOPRODUCE in ogni secondo ed è come già detto il COLESTEROLO.
Così avviene un doppio controllo in modo da avere CERTEZZA che questa vitamina D3 NON MANCHI MAI.
E' quindi comprensibile che la procurata CARENZA non può che causare ogni sorta di danni all'individuo.
Motivo per il quale tutte queste morti di persone anziane, quindi sicuramente CARENTI di vitamina D3.
Questo purtroppo però non lo sapremo mai finchè gli addetti ai lavori non si adopereranno per far fare questo esame del sangue per poter rilevare questa CARENZA.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... terolo.htm
continua------>

Franca Damasco Ora, nonostante tutto, queste informazioni non sono propriamente giuste.
Infatti dice che sopra i 100 ng/ml vi è la intossicazione, ma è FALSO, poichè la medicina dichiara TOSSICI molti altri "ALIMENTI ESSENZIALI". INoltre non ha alcun che per dimostrarlo, nessuno studio comprovante, come non li ha paer nessun altro di questi
L'altro fatto FALSO è che la vitamina D e la vitamina K devono essere prese insieme, ma è FALSO anche questo, infatti un altro video di altri dottori lo smentisce
continua------>

Franca Damasco Altro fatto FALSO del video il consiglio è di seguire il protocollo medico infatti il video del dottor Gabriele Pinzi di conferma al nostro pensiero:
https://www.facebook.com/dottgabrielepr ... 222837114/

Dalla pagina recita:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ivideo.htm
continua------>

Franca Damasco Sulla vitamina D3, eccoti delle verità:
La prima informazione che dobbiamo avere quando vogliamo sapere di più sulla vitamina D3 è bene sapere quanto ci comunica questo articolo:
"Ecco un articolo che parlando della vitamina D3 ne riporta il SUO VERO CICLO dal COLECALCIFEROLO che è BIOLOGICAMENTE INATTIVO, (quindi non può causare danni) che è la vitamina D3 comunemente indicata da noi, fino alla vitamina D3 circolante nel sangue di quel corpo rilevata nei laboratori analisi sotto forma della concentrazione della sua forma BIOLOGICAMENTE ATTIVA, la 25-idrossi vitamina D (25(OH)D).
Questo determina chiaramente che la forma di vitamina D3 detto COLECALCIFEROLO, che l'individuo ingoia NON E' LA FORMA ATTIVA ed è uguale alla forma che il suo corpo si AUTOPRODUCE partendo dal COLESTEROLO esponendosi ai raggi UV del sole, e non solo ma è la stessa forma che il corpo preleva dai cibi ingoiati.
Però questa forma NON E' ATTIVA, poichè l'ATTIVAZIONE viene fatta in un secondo tempo, sia nel fegato che nei reni.
Quindi quando si ingoia il COLECALCIFEROLO, dato che NON E' ATTIVO, questo NON PUO' CAUSARE DANNI per le quantità ingoiate, e dato che ad ATTIVARE la vitamina D3 sono i miei organi, il FEGATO prima ed i RENI poi, personalmente NON RIESCO AD AMMETTERE CHE IL MIO CORPO SIA TANTO STUPIDO DA ATTIVARNE PIU' DEL NECESSARIO PER CAUSARSI DANNI.
NON E' POSSIBILE, poichè il mio corpo proviene da un tempo infinito di EVOLUZIONE, e grazie a questa io sono quì ora a parlare con voi, quindi posso solo dedurre che la INTOSSICAZIONE E' PURA FALSITA', onde spaventare le persone i modo che ne rimangano CARENTI, che solo da questa CARENZA ne possono usufruire chi di competenza.
Quindi questa informazione data da fonti tendenziose posso considerarla senz'altro FALSA.
Ed è sul risultato degli esami che si scrive che il valore oltre 100 di 25-idrossi vitamina D (25(OH)D) addirittura INTOSSICAZIONE.
Come è possibile questo fatto?
Non riesco proprio ad ammettere che il mio corpo sia tanto stupido da ATTIVARSI questa vitamina D3 fino a causarsi autonomamente dei danni, e voi?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm
continua------>

Franca Damasco Vitamina D, K2 e A, l'azione sinergica delle tre per cuore, ossa e metabolismo
https://www.youtube.com/watch?v=Rz93WQs ... pp=desktop
Per lo scheletro, quindi la OSTEOPOROSI ed i DENTI, Stiamo dimenticando il SILICIO ORGANICO
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... avideo.htm
continua------>

Franca Damasco video dottor Trinca, un VIROLOGO
VACCINI OGM: QUELLO CHE CI METTONO DENTRO LO SA SOLO IL DEMONIO A CUI SI ISPIRANO!" ? DOTT. TRINCA
non perdersi verso la fine
Parla degli "ALIMENTI ESSENZIALI", primo dei quali l'ACIDO ASCORBICO, lo ZINCO, il CLORURO DI MAGNESIO, la vitamina D3, la vitamina K2
Lui riporta che la OMS dichiara TOSSICI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" e dichiara apertamente
CHE NON VUOLE LA SALUTE UMANA
https://www.youtube.com/watch?v=IfyUPKA ... ktMj3XuBZA
continua------>

Franca Damasco Concludo confermando che non ho la pretesa di proporre le mie idee personali, ma quella di correggere eventuali errori, proponendo delle prove che vengono da altri personaggi, i quali li ritengo altrettanto validi, le cui informazioni sono di un certo spessore.
continua------>

Marco Visigalli Autore Scrive; Franca Damasco ti ringrazio enormemente per i contenuti che hai messo in condivisione e che reputo esageratamente interessanti e importanti per comprendere i meccanismi che sono alla base dei processi di ossificazione e non meno marginale il benessere del nostro sistema immunitario.

Franca Damasco Mi permetto di riportare ancora le dosi consigliate da un medico specialista il dottor Coimbra, che su un suo video dice: "E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... avideo.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1185
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mer mar 17, 2021 10:11 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eshute.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Con piacere, mi permetto di proporre la domanda di Marco Monte, il quale ringrazio di cuore per la sua considerazione.
Dal gruppo
Acido Ascorbico Pregi e Difetti
https://www.facebook.com/groups/1415891 ... &ref=notif

Dalle notifiche…
Marco Monte
07 marzo 2021 alle ore 20:45 ·
Sto avendo difficoltà nel capire la corrispondenza tra mg e UI di vitamina E, ad esempio 10 mg corrispondono a quante ui?
Non riesco a trovare studi approfonditi quanto sulla vit. C sui veri valori da assumere. Spero in una delle tue complete quanto approfondite risposte e relativi riferimenti che forse mi sono perso da qualche parte qui dentro, grazie!

Franco genre
Ciao Marco Monte
, prima di tutto ti ringtazio per la considerazione. Ora riguado alla vitamina E la corrispondenza fra mg e UI, eccoti il link che ti permette di avrne i corrispondenti valori sencondo le impostazioni. ------continua------>

Franco Genre
Naturalmente dovrai impostare per quale vitamina intendi ottenere questi valori: convertitore da microgrammi in UI o viceversa
https://www.etoolsage.com/converter/IU_ ... IU+%28s%29 ------continua------>

Franco Genre
Riguardo alle dosi di vitamina E ti riporto quanto scrive Linus Pauling della famiglia Shute, pafre e due figli medici che hanno curato prima dell'avvento dell' ACIDO ASCORBICO, quindi prima del 1931 moltissime persone con la sola vitamina E. ------continua------>

Franco Genre
Intatti Linus Pauling ne riporta le dosi usate da loro: "Si ritiene invece che la VITAMINA E, in dosi che vanno da 50 UI a 2500 UI al giorno possa prevenire e guarire malattie cardiache compreso il DIABETE. Queste le parti che possono rendere l'idea. L'informazione complete e la fonte da pagina 160/340 a pagina 170/340 di questo link:
http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... nalelp.pdf ------continua------>

Franco Genre
Ne riporto una parte della storia della famiglia Shute, padre e due figli tutti medici che prima sell'avvento dell'ACIDO ASCORBICO nel 1931 hanno guarito moltissime persone. Sul medesimo libro: " "pagina 160/640 (vitamina E) i disturbi cardiovascolari
Per il controllo della patologia arteriosclerotica, che è la causa dei disturbi cardiovascolari nelle loro svariate manifestazioni, un'altra vitamina ha manifestato la propria efficacia, somministrata da sola o associata all'ACIDO ASCORBICO. Si tratta della vitamina E (tocoferolo). una vitamina liposolubile. Essa è stata scoperta nel 1922 da Hwerbwert M. Evans, professore di biochimica all'università della California, e della sua collaboratrice Katherine Scott Bischop.
pagina 162/340
Non si ha notizia di effetti collaterali negativi seguiti all'assunzione de dosi elevate di vitamina E. Sotto questo aspetto, essa differisce dai vari farmaci, come l'aspirina (per citarne uno dei meno pericolosi), che sono diffusamente usati nel trattamento delle malattie per le quali Shute sostengono l'efficacia della vitamina E.
Il fatto che la vitamina E sia priva di pericoli e che gli Shute ne affermino l'efficacia nel trattamento delle malattie coronariche ed in parecchie altre patologie avrebbe dovuto provocare un'approfondita indagine da parte delle scettiche autorità sanitarie: si sarebbe dovuto accertare la verità attraverso un gran numero di prove a doppio ceco, in cui i pazienti di un gruppo ricevessero un placebo. Ma in realtà queste indagini non sono mai state fatte, a trentanove anni di distanza dalle prima comunicazioni in proposito.
La vitamina E, che è antiossidante e liposolubile, e la vitamina C, anch'essa antiossidante ma idrosolubile, collaborano nel proteggere i vasi sanguigni e altri tessuti dai danni provocati dall'ossidazione. Esse rallentano il processo di deterioramento che avviene nell'organismo con il passare del tempo e aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari. Sono efficaci anche come coadiuvanti delle terapie convenzionali.
Oltre a molte relazioni pubbliche in varie riviste mediche dal 1946 in poi, gli Shute hanno descritto i loro metodi e risultati in due libri, "Vitamin E for Ailing, and Healthy Hearts (Vitamina E per cuori sani e malati), di Wilfrid E. Shute e Harold J. Taub (1969); e "The Heart and Vitamin E (Il cuore e la vitamina E), di Eavn Shute e collaboratori (1956,1969). Le malattie discusse in distinti capitoli di questi libri includono disturbi coronarici ed ischemia del cuore e la concomitante angina, febbri reumatiche, disturbi cardiaci reumatici acuti e cronici, ipertensione, disturbi cardiaci congeniti, malattie vascolari periferiche, arteriosclerosi, ulcera indolore, DIABETE, disturbi renali e ustioni.
pagina 165/340
Tuttavia è ben noto che occorre assumere la vitamina E per due o tre mesi perchè essa cominci ad operare. Essa viene immagazzinata nei grassi, e l'esaurimento della scorta dell'organismo avviene molto lentamente; pertanto, il sistema dei mesi alterni non poteva permettere ai pazienti di modificare in modo significativo la quantità di vitamina E immagazzinata.
continua------>

Franco Genre
Detto questo ora passiammo alle dosi dei nostri SCIENZIATI del secolo scorso, e ne riporto due, il primo Irwin Stone che su un suo libro scrive: "La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando
ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf ------continua------>

Franco Genre
Ed ora ecco la tabella del dottor Cathcart che dice: "TAVOLA I – DOSI USUALI TOLLERATE DALL’INTESTINO
CONDIZIONE------------GRAMMI NELLE 24 ORE-----------NUMERO DI DOSI NELLE 24 ORE
normale---------------------------------------4-15-------------------------------------------------- 4-6
lieve raffreddore--------------------------30-60------------------------------------------------- 6-10
raffreddore forte------------------------ 60-100+-----------------------------------------------8 - 15
influenza ----------------------------------100 - 150----------------------------------------------8 - 20
ECHO, coxsackievirus----------------100 - 150----------------------------------------------8 - 20
mononucleosi----------------------------150 - 200+--------------------------------------------12 - 25
polmonite virale------------------------100 - 200+---------------------------------------------12 - 25
febbre da fieno, asma-------------------15-50-------------------------------------------------- 4 - 8
allergia ambientale ed ai cibi---------0.5-50-------------------------------------------------- 4-8
ustioni, ferite, chirurgia--------------25 - 150+----------------------------------------------- 6 - 20
ansietà, esercizio ed altri stress lievi--15-25------------------------------------------------4- 6
cancro-------------------------------------15 - 100-------------------------------------------------4 - 15
spondilite anchilosante---------------15 - 100-------------------------------------------------4 - 15
sindrome di Reiter----------------------15-60---------------------------------------------------4 - 10
uveite acuta anteriore----------------30 - 100-------------------------------------------------4 - 15
artrite reumatoide--------------------15 - 100--------------------------------------------------4 - 15
infezioni batteriche-------------------30 - 200+-----------------------------------------------10 - 25
epatite infettiva-----------------------30 - 100--------------------------------------------------6 - 15
candidiasi------------------------------15 - 200+-------------------------------------------------6 - 25
FIGURA 1. DOSI RAPPRESENTATIVE PER TRATTARE I SINTOMI ACUTI DELLA
MALATTIA IN PAZIENTI MOLTO TOLLERANTI VERSO L’ACIDO ASCORBICO

GRAMMI DI ASCORBATO NELLE 24 ORE
1) Notare che le curve dei sintomi della malattia indicano un effetto molto piccolo sui
sintomi acuti finché le dosi non raggiungono l’80-90% del livello di tolleranza
intestinale. Forse è solo in prossimità delle dosi di tolleranza che l’ascorbato è spinto
dentro i siti primari della malattia.
2) La soppressione dei sintomi in alcuni casi potrebbe non essere totale, ma
usualmente è lto significativa e spesso il miglioramento è completo e rapido.
3) L’epatite può richiedere da 30 a 100 grammi.
http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... _C_ITA.pdf
continua------>

Franco Genre
Dosi che ho seguito dopo lintervento del tumore al colon subito il 25 marzo 2017. Mentre il dottor Klenner scrive: "pagina 1/30------l'ascorbato di sodio e dimostarzione che il sodio non porta danni
"Recentemente la Food and Drug Administration (FDA) ha pubblicato un
'avvertimento' per cui troppo ascorbato di sodio potrebbe essere dannoso, facendo
riferimento allo ione sodio. In risposta a ciò posso dichiarare che per molti anni ho
assunto da 10 a 20 grammi di ascorbate di sodio per bocca quotidianamente, ed il
mio sodio nel sangue rimane normale. Questi livelli sono controllati da un
laboratorio approvato. 20 grammi ogni giorno e la mia urina rimane a/o appena
sopra pH 6."
Firmato: Fred R. Klenner, Dottore in Medicina (M.D.)

pagina 1/30------alte dosi riportate
Nota dell'editore:
A causa delle insolitamente alte quantità di ACIDO ASCORBICO usate nel trattamento del dott. Klenner, come riferito nel suo articolo, gli abbiamo chiesto di verificare le quantità menzionate.
Ecco la risposta:
"All'Editore della rivista ICAN: questo per confermare che tutti i fattori di quantità riportati dal mio articolo sono corretti e possono essere confermati dall'ospedale e dall'archivio medico. La notazione relativa a 150 grammi rappresenta la quantità usata per invertire la patologia in un caso dato ed era la quantità data in un periodo di 24 ore (l'intravena era continuo). Questo è stato dato in tre bottiglie SD di acqua, travasandone da 1000 c.c. la quantità da sostituire con le fiale di "C".
"Recentemente la Food and Drug Administration (FDA) ha pubblicato un "avvertimento" per cui troppo ascorbato di sodio potrebbe essere dannoso, facendo riferimento allo ione sodio. In risposta a ciò posso dichiarare che per molti anni ho assunto da da 10 a 20 grammi di ASCORBATO DI SODIO" per bocca quotidianamente, ed il mio sodio nel sangue rimane normale. Questi livelli sono controllati da un laboratorio approvato. 20 Grammi ogni giorno e la mia urina rimane a/o appena sopra pH 6."

pagina 3/30------le dosi irrisorie non servono, esempio stress
Le norme di dosaggio flessibile spiegate come norme minime.
Con una tale conoscenza non è più possibile accettare una quantità stabilita in termini di requisiti minimi quotidiani. Questo è vero a causa del semplice fatto che le persone sono diverse e queste stesse persone sperimentano delle situazioni diverse in tempi diversi. Con l'ACIDO ASCORBICO, una adeguata quantità oggi significa poco o niente in termini delle necessità di domani. Cominciamo a pensare in termini di requisiti massimi. Per troppo tempo abbiamo sotto-fornito i nostri bambini e noi stessi, con nociva ignoranza ed acquiescenza, i detti standard. Sulla base di scarsi dati sulla sintesi nei mammiferi, disponibile per il topo, un individuo di 70 kg. produrrebbe da 1.5 grammi a 4.0 grammi di ACIDO ASCORBICO al giorno in condizioni di non stress. Sotto stress, fino a 15.2 grammi. Paragonare questi numeri con i 70 mg raccomandati come requisito quotidiano senza stress e con i 200 mg per il semplice stress del paziente ostetrico, e riconoscere la disparità e capirete perchè stiamo intraprendendo da 23 anni una guerra di un solo uomo contro l'establishment di Washington.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... lenner.pdf ------continua------>

Franco Genre
Spero di esserti stato utile. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eshute.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1185
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » ven mar 19, 2021 3:55 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... emonte.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Per prendere il sole per AUTOPRODURSI la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), Seguire l'ombra che il nostro corpo fà, quindi ombra corta ci si AUTOPRODUCE il normale vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), se l'ombra è lunga non bastano i raggi UV per farlo.
Quindi ritengo che ogni mia parola al riguardo sia inutile. Naturalmente sottopongo altre fonti, le quali aggiungono altre informazioni che ritengo importantissime.
Il video però non parla di COVID, ma al riguardo mi permetto ora di riportare un articolo in oggetto che ritengo molto importante al riguardo di questo infettante.
Ecco per cui alla Regione Piemonte, l’assessore regionale alla sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, comunica l’aggiornamento del protocollo per la presa in carico dei pazienti Covid a domicilio.
Infatti dichiara;
“L’Accademia di Medicina di Torino si è già espressa più volte in merito”, continua il prof. Isaia. “Pur in assenza di incontrovertibili e certissime evidenze scientifiche, sulla base dei dati della letteratura usciti nell’ultimo anno, riteniamo che sia coretto somministrare vitamina D, come ha fatto la Gran Bretagna. Soprattutto perché a dosi controllate dal medico non è tossica, non dà effetti collaterali e i pazienti Covid potrebbero beneficiarne”.

Ed ancora, ecco per cui il coronavirus, un modo semplice per coprire l'abbassamento dei riferimenti con il divieto di prescrivere questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), Naturalmente la decisione del sig piacerà molto poco alla AIFA, consociata della OMS, e di conseguenza alla OMS stessa. Ma ormai il dado è tratto e non sempre le cose vanno come si è programmato per molto tempo in quanto ogni tanto i buoi scappano dalla stalla e farli tornare non sempre è facile. Le prove sulla AIFA le si trovano sotto.
Mi permetto di riportare il valore della vitamina D di Franca con lo stesso valore il 14 gennaio 2020 e del 17 febbraio 2021 con un valore SUPERIORE a >150:
"VITAMINA D TOTALE (25-OH D) >150.0 ng/ml V.R. 30 - 100 sufficiente"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raio21.htm
Mentre per il sottoscritto i valori della vitamina D sono stati 89.8 in data 14 gennaio 2020 e 114 in data 17 febbraio 2021:
"VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 89.8 ng/ml V.R. 30 - 100 sufficiente"
"VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 114.0 ng/ml V.R. 30 - 100 sufficiente
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raio21.htm

Altra pagina recita:
Il dottor Angelo Bona parlando della vitamina D, nell'articolo sotto scrive:
"Mi ha sconvolto un articolo interessantissimo che ho letto e apprezzato e che ti consiglio di analizzare attentamente se conosci l’inglese. Parla della complementarietà del magnesio e della vitamina D.
Xinquing Dng et al. Magnesium, vitamin D status and mortality: results from US National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES) 2001 to 2006 and NHANES III, BMC Medicine2013-11:187
In sintesi, il magnesio è un cofattore fondamentale nella sintesi della vitamina D ed entrambi sono utilissimi per ridurre la mortalità da malattie cardiovascolari e da tumori."

Mi dispiace dover dire che anche questo articolo sotto, nella sua giusta informazione riguardo al CALCIO ed al MAGNESIO, dimostra di essere lontano dalla realtà, quindi anch'egli FALSO.
Mi permetto di dirlo con certezza, poichè per fissare il CALCIO alle ossa, il corpo ha bisogno sì del MAGNESIO, ma sopratutto della vitamina D.
E' questo "ALIMENTO ESSENZIALE" che ha il preciso compito di fissare il CALCIO alle ossa, ai denti ed alle altre parti del corpo dove questo CALCIO è indispensabile.
Si deve tenere conto che, anche se il CALCIO è in eccesso, il corpo munito di sensori nel sangue, questo eccesso lo elimina senza problemi nelle urine in quanto è idrosolubile, quindi ne regola i valori automaticamente onde non causarsi danni in quanto il corpo si sà AUTOGUARIRE.
La dimostrazione è che è difficile che il medico di base ne richieda i valori nell'esame del sangue al laboratorio analisi. Questo valore lo richiede solo se si ha il sospetto di anomali. A conferma si può rilevare dai miei esami del sangue nel tempo, che solo in data 25 gennaio 2015 su mia personale richiesta.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... same15.htm

Se il valore rilevato è superiore al valore massimo fissato dal laboratorio analisi, è perchè si è in INTOSSICAZIONE da vitamina D la quale ne altera il controllo dei sensori.
L'articolo che parla della INTOSSICAZIONE da vitamina D, riporta che uno dei primi sintomi è la IPERCALCEMIA con valori da 13 a 14 mg/cl molto superiori al 10.30 come valore massimo dei laboratori.
"""La presenza di una quantità eccessiva nel nostro corpo di vitamina D, la così detta ipervitaminosi D, aumenta l’assorbimento del calcio dalle ossa e contribuisce ad un accumulo dello stesso nei tessuti molli, con la conseguente formazione di calcoli.
L’ipercalcemia connessa con un eccesso di vitamina D, comporta anche l’indurimento dei vasi sanguigni nel cuore e nei polmoni e – nei casi estremi – può portare addirittura al coma ed alla morte. Frequente urinazione -perdita dell’appetito -nausea -vomito -diarrea -stitichezza -debolezza muscolare -vertigini -stanchezza -calcificazione dei tessuti soffici del cuore, dei vasi sanguigni e dei polmoni, e nei casi più gravi -confusione -ipertensione -insufficienza renale e coma, sono alcune delle possibili conseguenze di una eccessiva assunzione di vitamina D."""
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ossica.htm
La dimenticanza della vitamina D, questo a parer mio lo ritengo è il VERO INGANNO, poichè il CALCIO in eccesso, come sopra detto, viene eliminato dal corpo senza problemi in quanto idrosolubile grazie al MAGNESIO ed alla vitamina D che regolano i sensori nel sangue nei giusti valori.
Peccato che l'articolo di questa vitamina D non ne parli, e non denunci di conseguenza la CARENZA mondiale di questa importantissima vitamina D.
Certo di questo non se ne deve parlare, poichè se si facesse, si dovrebbe dire alle persone, specialmente le donne, che devono farsi fare l'esame del sangue richiedendo appunto il valore di questa vitamina D.
Ma non basta, la cosa peggiore è che si dovrebbe dire alle persone che, dato che la vitamina D il corpo è in grado di AUTOPRODURSELA partendo dal COLESTEROLO già anch'egli AUTOPRODOTTO dal fegato, si dovrebbe dire che spalmarsi sulla pelle le CREME SOLARI, queste ne impediscono questa salutare AUTOPRODUZIONE.
La pagina recita:
"Negli ultimi decenni la nostra consapevolezza riguardo agli additivi chimici presenti negli alimenti è cresciuta sempre di più. Stiamo attenti a quello che compriamo e spesso aiutiamo nel dettaglio gli ingredienti di ogni prodotto.
L'industria alimentare si è adeguata alle nuove normative e sopratutto alla sensibilità del consumatore. eliminando molte sostanze nocive o presunte tali e sforzandosi di trovare delle alternative naturali. Oggi è normale vedere scritto sui vari prodotti "polifosfati", ecc. La situazione, probabilmente, migliorerà sempre di più.
Perchè non prestiamo la stessa attenzione quando compriamo un cosmetico o un prodotto per l'igiene personale? Forse perchè mangiare è diverso da spalmarci qualcosa sulla pelle? Certamente lo è! L'involucro cutaneo non ha una funzione di "accoglimento" e di "digestione" come il tratto gastro-intestinale, ma ha pur sempre una certa capacità d'assorbimento...anzi a livello cutaneo la situazione potrebbe essere peggiore perchè almeno l'intestino opera una certa selezione su quello che assorbe. L'effetto finale è che diverse sostanze applicate esternamente raggiungono i tessuti e il torrente sanguigno esattamente come fanno gli alimenti o le bevande. Ricordo che l'industria cosmetica utilizza circa 13.000 tra sostanze sintetiche e semisintetiche e molte di queste sono state poco valutate da un punto di vista della tossicità.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... solari.htm
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nganno.htm

Dell'articolo tengo a sottolineare che la vitamina D, in quanto ORMONE non è esclusivamente importante per le ossa, come ci hanno raccontato fin'ora chi dovrebbe interessarsi della nostra salute, ma è anche importante per l'apparato circolatori e non solo, ma come descritto appunto da questo articolo in oggetto, è importante anche per gli INTESTINI, nei quali ha un ruolo importantissimo per il SISTEMA IMMUNITARIO.
E scusate se vi pare poco!
A setir dire a certi medici che ingoiare la vitamina D è diventata una moda, mi viene una rabbia incredibile, mi potete capire?
Ma lo sanno perchè sono venute al mondo queste persone?
University of San Paulo
STUDIO ORIGINALE
La composizione del microbioma intestinale varia a seconda del livello di assunzione di vitamina D e della concentrazione della sua forma biologicamente attiva, la 25-idrossi vitamina D (25(OH)D).
A dimostrarlo sono i ricercatori dell’Università di San Paolo, in Brasile, che hanno condotto uno studio su 150 individui sani, suddivisi in 3 gruppi in base ai livelli di vitamina D e di 25(OH)D.
Dei partecipanti allo studio sono stati analizzati anche il profilo infiammatorio e la composizione del microbioma intestinale, visto il ruolo giocato da questa vitamina nel modulare il sistema immunitario proprio a livello enterico.
Secondo alcuni studi, una sua carenza sarebbe in grado di deteriorare la parte intestinale, favorendo la traslocazione di endotossine nel torrente circolatorio e lo sviluppo di uno stato infiammatorio sistemico.
Inoltre, è stato ipotizzato che la relazione fra la vitamina D e alcune patologie metaboliche possa essere mediato dalla composizione della popolazione batterica intestinale.
I ricercatori brasiliani hanno quindi deciso di verificare se l’ipotetico legame fra i livelli di questa vitamina e il microbioma dipenda da uno stato infiammatorio di basso grado.
Vitamina D, sistema immunitario e microbiota: cosa emerge dallo studio
Dai dati, pubblicati sulla rivista Metabolism, risulta che la concentrazione di lipopolisaccaride (LPS) aumenta in concomitanza con la riduzione di 25(OH)D.
L’analisi di campioni di feci ha poi dimostrato che il gruppo di soggetti con maggiori livelli di vitamina D è caratterizzato dall’abbondanza di alcuni ceppi batterici, come per esempio Prevotella, e dalla scarsità di altri, tra cui i gram-negativi Haemophilus e Veillonella.
I ricercatori hanno rilevato anche un’associazione inversa fra i livelli di 25(OH)D e la concentrazione di due proteine coinvolte nel processo di infiammazione (E-selectina e proteina c-reattiva), risultato che suggerisce un’azione antinfiammatoria della vitamina D anche in soggetti sani.
Basandosi sui dati ottenuti, i ricercatori hanno quindi concluso che la capacità della vitamina D di modulare l’attività del sistema immunitario a livello intestinale può influenzare la composizione del microbioma.
Il suo ruolo nel mantenimento dell’omeostasi immunitaria sembrerebbe quindi dipendere, almeno in parte, dall’interazione con i batteri intestinali.
L’infiammazione sembra invece mediare questa associazione solo marginalmente, dal momento che, una volta inseriti nell’analisi anche i marker infiammatori, la significatività statistica rilevata fra vitamina D e microbioma tende ad attenuarsi.
Lisa Trisciuoglio
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... estini.htm
Ora si può quindi concludere che l'articolo a parlare di CALCIO, oltre che essere superfluo è anche DISINFORMATIVO, e che facendolo si capisce che lo fà per DEMONIZZARE il latte, CIBO NATURALE che non si può adulterare ed adattare alle lavorazioni della industria alimentare onde farne un BUSINESS quindi DISINFORMAZIONE tanto a cuore alle industrie ed alla medicina loro complici.
Quindi ritengo che per la GIUSTA informazione riguardo alla OSTEOPOROSI, che viene attribuita alla meno pausa, che sia il CALCIO a causarla è FALSO poichè si dovrebbe informare che la VERA CAUSA della OSTEOPOROSI non è l'ecceso di CALCIO poichè impossibile, ma è la CARENZA di vitamina D e di MAGNESIO.
La pagina recita:
"""In data 07 agosto 2015 ha fatto la Osteodensitometria con un risultato nettamente superione al precedente in data 23 maggio 2013
i valori precedenti
Regione BMD
L1 0.642
L2 0.769
L3 0.772
L4 0.713
L1-L4 0.725

i valori attuali
L1 0.687
L2 0.806
L3 0.789
L4 0.778
L1-L4 0.769

che si possono controllare dagli esami allegati sotto, dai quali si può rilevare che i valori sono nettamente più alti.
Si ha certezza che con i FARMACI o si ferma la progressione o si peggiora di volta in volta.
Quindi deduco che per noi sia
UNA BELLA VITTORIA sulla OSTEOPOROSI ingoiando SOLO gli "ALIMENTI ESSENZIALI" ed i CIBI NATURALI tra i quali il LATTE per il CALCIO, EVITANDO COME LA PESTE I FARMACI CHIMICI.
http://digilander.libero.it/genfranca/I ... aossea.htm
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nevitD.htm
Per anni ci è stato detto che dovremmo assumere più calcio per avere ossa più forti. Le autorità sanitarie hanno innalzato la RDA (dose alimentare giornaliera raccomandata) da 500 milligrammi a 1000mg.
Con tutto il calcio che le donne stanno assumendo, si potrebbe pensare che l'osteoporosi possa essere stata sconfitta. Ma non lo è affatto. Infatti è in continuo aumento.
Diversi studi hanno dimostrato che 9 donne su 10 dopo la menopausa hanno un grado variabile di osteoporosi. Ogni anno più di un milione di donne soffrono per fratture ossee.
Nonostante tutti i messaggi che esortano le donne a bere più latte ed assumere più calcio, il problema non migliora.
Non stanno assumendo poco calcio..... ne assumono troppo!
Ci sono alcuni fatti incontestabili:
le donne americane hanno uno dei livelli di consumo di calcio più alti al mondo. Hanno però una delle più alte percentuali di osteoporosi
le donne dell'India e Asia consumano appena una piccola frazione rispetto alle americane ma raramente si ammalano di osteoporosi o artrite
non importa quanto calcio si assume, il calcio non può essere assorbito nelle ossa senza l'aiuto del magnesio.
Gli esperti ritengono che le donne occidentali (anche quelle che prendono integratori minerali) hanno una deficienza di magnesio. Ciò significa che per la maggior parte delle donne il calcio
che stanno assumendo non viene assorbito.
Cosa succede a quel quantitativo extra di calcio che non viene assorbito?
Un po' si fissa nei muscoli provocando una loro anormale contrazione, spesso provocando crampi muscolari e dolore "inspiegabile". Altro si attacca alle articolazioni, dove può provocare artrosi.
Un po' si accumula nei reni dove può provocare calcoli. Può, inoltre, accumularsi nelle arterie dove forma depositi di placca che contribuiscono all'insorgenza di malattie cardiovascolari.
Perciò, se si vuole prevenire questi disturbi, si dovrebbe prendere una quantità doppia di magnesio rispetto a quella di calcio.
Ecco alcuni benefici che il magnesio può portare al nostro organismo.
Inverte l'osteoporosi.
Diversi studi hanno dimostrato che il magnesio non solo rallenta la perdita di massa ossea ma in effetti inverte il processo. In uno studio condotto dal dr. Guy Abraham si è passati dalla
somministrazione di calcio a quella di magnesio a diverse centinaia di donne. Risultato: le partecipanti hanno riscontrato un aumento della densità ossea in media dell'11%.
Se si considera che le donne dopo la menopausa perdono circa l'1% di massa ossea annualmente, significa che le donne dello studio hanno recuperato decenni di perdita ossea.
Previene le malattie cardiache.
Le malattie cardiache sono il killer numero uno delle donne. Come hanno dimostrato alcuni studi, la maggior parte delle persone colpite da infarto hanno una deficienza di magnesio. E' già stato detto che il magnesio impedisce al calcio di accumularsi nelle arterie.
Ma questo è solo l'inizio.
Questo minerale aiuta anche a mantenere il battito cardiaco regolare.
Ecco come: il magnesio favorisce il rilassamento muscolare, mentre il calcio ne provoca la contrazione.
Perciò, mentre un appropriato equilibrio di calcio e magnesio fa sì il muscolo cardiaco funzioni correttamente, un eccesso di calcio può provocare un eccesso di contrazioni, portando
agli spasmi muscolari conosciuti come attacco cardiaco.
La comunità medica internazionale è da tempo a conoscenza degli effetti pericolosi dell'eccesso di calcio sul muscolo cardiaco. E' per questo che la maggior parte dei rimedi per le malattie cardiache siano i farmaci bloccanti dei canali del calcio, sostanze che bloccano l'entrata del calcio nel cuore.
Forse non dovremo attendere che il nostro medico tenti di salvarci la vita con queste pericolose medicine. Possiamo proteggere il nostro cuore prendendo subito il magnesio.
La prestigiosa rivista statunitense American Heart Journal lo definisce "il bloccante naturale dei canali del calcio".
ULTERIORI BENEFICI
- Porta sollievo per le emicranie....insonnia....depressione ....e altro ancora.
Combattere l'osteoporosi e prevenire le malattie cardiache e l'artrite sono solo la punta dell'iceberg di questo versatile nutriente. Alcuni studi hanno dimostrato che il magnesio è anche
efficace nel risolvere emicranie, insonnia, depressione, ipertensione, mal di schiena, costipazione, calcoli renali, fatica cronica e sindrome pre-mestruale. In questo ultimo caso aiuta a combattere la voglia di cibo: non è casuale che molte donne hanno voglia di cioccolato prima e durante il ciclo mestruale. La sindrome pre-mestruale è provocata da bassi livelli di magnesio.... ed il cacao è uno dei cibi più ricchi di magnesio conosciuti.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... gnesio.htm
La pagina dice:
"Mi ha sconvolto un articolo interessantissimo che ho letto e apprezzato e che ti consiglio di analizzare attentamente se conosci l’inglese. Parla della complementarietà del magnesio e della vitamina D.
Xinquing Dng et al. Magnesium, vitamin D status and mortality: results from US National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES) 2001 to 2006 and NHANES III, BMC Medicine2013-11:187
In sintesi, il magnesio è un cofattore fondamentale nella sintesi della vitamina D ed entrambi sono utilissimi per ridurre la mortalità da malattie cardiovascolari e da tumori.
Come si può notare il magnesio è fondamentale in alcuni passaggi biochimici chiave per la sintesi della vitamina D sia a livello epatico che renale, sia nella produzione del calcidiolo (25 OHD) epatico, sia nella produzione del calcitriolo renale ( 1,25 OH2 D3), vitamina D attiva.
Inoltre nell’articolo si legge un dato importantissimo: la carenza di vitamina D e quindi di magnesio può essere associata non solo a rachitismo e osteoporosi, ma a malattie croniche non scheletriche quali il diabete di tipo 2, le malattie cardiovascolari CVD, il cancro del colon.
Il magnesio riveste un ruolo critico nella sintesi e nel metabolismo del PTH, paratormone e nella sintesi di vitamina D.
Molto importante è anche che il magnesio sia coinvolto nella sintesi di VDBP (Vitamin D-Binding Protein) o proteina trasportatrice la vitamina D.
In conclusione occorre assumere magnesio complementariamente alla vitamina D per ridurre l’incidenza di gravi malattie croniche e per abbattere la mortalità.
Non mi chiedere ora dosaggi e prodotti commerciali, perchè non faccio pubblicità a nessuno e non curo per email o per chat.
Gli alimenti ricchi di magnesio sono: i semi di zucca, le mandorle, i fichi, i pistacchi, le noci, i legumi, il cacao, il riso, i carciofi ecc. Una integrazione quotidiana è comunque consigliata.
Il magnesio è essenziale per l’attività e l’equilibrio del sistema nervoso. E' un ottimo sedativo e possiede un'azione distensiva e calmante. Riduce la secrezione di adrenalina ed è quindi un portentoso anti stress. Scioglie i crampi muscolari, facilita l'intestino ed equilibra il cuore. Interviene nella coagulazione del sangue, nel metabolismo di lipidi, proteine, consolida e equilibra le ossa.
La carenza di magnesio si verifica in condizioni di stress o di traumi a livello psicofisico. Il deficit di magnesio determina disturbi neuromuscolari (spasmofilia, difficoltà di concentrazione, insonnia, ecc.), malattie cardiocircolatorie e gastrointestinali ecc.
Il magnesio non presenta controindicazioni eccetto nei pazienti con insufficienza renale e con miastenia gravis.
Se mi domando quanto costano la vitamina D e il magnesio, visto il basso prezzo di entrambi, non immagino di vedere sorridere i Paperoni della salute che nel 2015 hanno visto crescere il loro PIL del 43%. Sono felice di spendere la mia vita nella ricerca della salute e della verità e queste informazioni utilissime te le dovevo proprio dire!
Buona vita, buona salute Angelo Bona.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... atelli.htm

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando

Marco Visigalli
ha condiviso un link.
12 settembre 2020 ·

Da vedere


youtube.com
Carenza di VITAMINA D: quali sono i sintomi? E quali patologie possono esserne correlate?…
Quali sono i sintomi più comuni che ci indicano una probabile carenza di VITAMINA D? Nel video ti presento quelli che si possono riscontrare maggiormente n...

Commenti: 12
Condivisioni: 3
Commenti

Franca Damasco
Amministratore
Ciao
Marco Visigalli
, questo video smentisce pienamente l'operato della OMS e propongo il fatto che NON è conosciuto. La pagina recita: "Oggi 23/04/2020, sono passati 6 mesi circa dal fatidico giorno: il 4/11/2019, in cui la AIFA affiliata della OMS, ha fatto pubblicare sulla Gazzetta Ufficiale italiana il loro regolamento indirizzato ai medici, loro membri, contenente le indicazioni a chi dei loro clienti, prescrivere ancora la vitamina D, abbassando i valori minimi di riferimento della vitamina D, da 30 a 20 ng/ml, penalizzando, come da documento descritto sotto, penalizzando i maschi, Quindi MANCANDOMI L'ULTIMO TASSELLO come riprova, mi sono recato da diverse farmacie chiedendo se nell'ultimo periodo è sceso il consumo di vitamina D.
La risposta è stata sempre la medesima:
"CERTO CHE DA QUANDO DOVEVANO PAGARLA LE RICHIESTE DI VITAMINA D SONO SCESE DI MOLTO"
Certo, abbassando questo valore, il cliente del medico, non ricevendola più dal suo medico, fidandosi di lui, non ha provveduto ad acquistarla, ma questo perchè questo cliente dei quali, nessuno sà della sua importanza, sopratutto gli anziani maschi, i quali il rapporto dei morti tra femmine e maschi, su 10 è 8 maschi e 2 femmine come da articolo.
Ho, ma allora la causa di tutto è proprio la CARENZA di vitamina D.
NON HO PIU' PAROLE. http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imorti.htm ------continua------>


ACIDOASCORBICO.ALTERVISTA.ORG
Coronavirus: Iss, in Italia i decessi accertati finora per causa del Covid-19 sono solo due…
Coronavirus: Iss, in Italia i decessi accertati finora per causa del Covid-19 sono solo due
· 25 sett.
Franca Damasco
Amministratore
E l'altra pagina sempre riguardo a questa "NOTA 96 AIFA" dice:
"Dell'articolo mi permetto di sottolineare la parte che ritengo la più importante e che recita:
"Facendo seguito alle segnalazioni pervenute all’AIFA da alcuni operatori del settore e per fornire chiarezza sulle modalità applicative della Nota 96, si anticipa che è in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale un’integrazione alla Determinazione n. 1533/2019, prevista per la data del 4 novembre 2019, attraverso cui verrà più esplicitamente indicato che i farmaci in classe A a base dei principi attivi colecalciferolo, colecalciferolo/sali di calcio e calcifediolo nella formulazione in capsule, richiamati all’allegato 1 della citata determinazione, per la prevenzione e il trattamento della carenza di Vitamina D, sono prescrivibili a carico del Servizio Sanitario Nazionale secondo le limitazioni previste dalla Nota nella popolazione adulta “età > 18 anni” (classe A – Nota 96), con conferma delle modalità prescrittive a carico del Servizio Sanitario Nazionale per la popolazione pediatrica, cui non si applica la Nota."
Ma la parte che ritengo più importante per i medici di base è questa:
"Tale integrazione chiarisce espressamente la modifica della prescrivibilità a carico del SSN, tramite Nota 96, con parziale valenza di riclassificazione dei suddetti farmaci limitatamente alla popolazione adulta nella prevenzione e nel trattamento della carenza di Vitamina D, e avrà efficacia a partire dal giorno successivo alla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imenti,htm continua------>


ACIDOASCORBICO.ALTERVISTA.ORG
Vitamina D - chiarimenti sulla Nota 96…
Vitamina D - chiarimenti sulla Nota 96
25 sett.
Franca Damasco
Amministratore
A QUESTO PUNTO MI CHIEDO: MA LA OMS E' INFORMATA DELLE DICHIAZIONI DI QUESTO VIREO, ANCHE SE IN PARTE DA' DELLE INFORMAZIONI FALSE? ------continua------>
25 sett.
Franca Damasco
Amministratore
L'importanza di questa vitamina D3 nell'individuo è MOLTO ALTA, questo lo dimostra il fatto che per AUTOPRODURLA NON si affida a un qualcosa che potrebbe mancare per CARENZA in qualche modo, ma per non rischiare questa CARENZA, ecco che quanto le serve se lo AUTOPRODUCE in ogni secondo ed è come già detto il COLESTEROLO.
Così avviene un doppio controllo in modo da avere CERTEZZA che questa vitamina D3 NON MANCHI MAI.
E' quindi comprensibile che la procurata CARENZA non può che causare ogni sorta di danni all'individuo.
Motivo per il quale tutte queste morti di persone anziane, quindi sicuramente CARENTI di vitamina D3.
Questo purtroppo però non lo sapremo mai finchè gli addetti ai lavori non si adopereranno per far fare questo esame del sangue per poter rilevare questa CARENZA.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... terolo.htm
continua------>

ACIDOASCORBICO.ALTERVISTA.ORG
Testimonianza di Marcogentilini sul suo colesterolo alto…
Testimonianza di Marcogentilini sul suo colesterolo alto
25 sett.
Franca Damasco
Amministratore
Ora, nonostante tutto, queste informazioni non sono propriamente giuste.
Infatti dice che sopra i 100 ng/ml vi è la intossicazione, ma è FALSO, poichè la medicina dichiara TOSSICI molti altri "ALIMENTI ESSENZIALI". INoltre non ha alcun che per dimostrarlo, nessuno studio comprovante, come non li ha paer nessun altro di questi
L'altro fatto FALSO è che la vitamina D e la vitamina K devono essere prese insieme, ma è FALSO anche questo, infatti un altro video di altri dottori lo smentisce
continua------>
25 sett.
·
Modificato
Franca Damasco
Amministratore
Altro fatto FALSO del video il consiglio è di seguire il protocollo medico infatti il video del dottor Gabriele Pinzi di conferma al nostro pensiero:
https://www.facebook.com/dottgabrielepr ... 222837114/
Dalla pagina recita:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ivideo.htm
continua------>
25 sett.

Modificato
Franca Damasco
Amministratore
Sulla vitamina D3, eccoti delle verità:
La prima informazione che dobbiamo avere quando vogliamo sapere di più sulla vitamina D3 è bene sapere quanto ci comunica questo articolo:
"Ecco un articolo che parlando della vitamina D3 ne riporta il SUO VERO CICLO dal COLECALCIFEROLO che è BIOLOGICAMENTE INATTIVO, (quindi non può causare danni) che è la vitamina D3 comunemente indicata da noi, fino alla vitamina D3 circolante nel sangue di quel corpo rilevata nei laboratori analisi sotto forma della concentrazione della sua forma BIOLOGICAMENTE ATTIVA, la 25-idrossi vitamina D (25(OH)D).
Questo determina chiaramente che la forma di vitamina D3 detto COLECALCIFEROLO, che l'individuo ingoia NON E' LA FORMA ATTIVA ed è uguale alla forma che il suo corpo si AUTOPRODUCE partendo dal COLESTEROLO esponendosi ai raggi UV del sole, e non solo ma è la stessa forma che il corpo preleva dai cibi ingoiati.
Però questa forma NON E' ATTIVA, poichè l'ATTIVAZIONE viene fatta in un secondo tempo, sia nel fegato che nei reni.
Quindi quando si ingoia il COLECALCIFEROLO, dato che NON E' ATTIVO, questo NON PUO' CAUSARE DANNI per le quantità ingoiate, e dato che ad ATTIVARE la vitamina D3 sono i miei organi, il FEGATO prima ed i RENI poi, personalmente NON RIESCO AD AMMETTERE CHE IL MIO CORPO SIA TANTO STUPIDO DA ATTIVARNE PIU' DEL NECESSARIO PER CAUSARSI DANNI.
NON E' POSSIBILE, poichè il mio corpo proviene da un tempo infinito di EVOLUZIONE, e grazie a questa io sono quì ora a parlare con voi, quindi posso solo dedurre che la INTOSSICAZIONE E' PURA FALSITA', onde spaventare le persone i modo che ne rimangano CARENTI, che solo da questa CARENZA ne possono usufruire chi di competenza.
Quindi questa informazione data da fonti tendenziose posso considerarla senz'altro FALSA.
Ed è sul risultato degli esami che si scrive che il valore oltre 100 di 25-idrossi vitamina D (25(OH)D) addirittura INTOSSICAZIONE.
Come è possibile questo fatto?
Non riesco proprio ad ammettere che il mio corpo sia tanto stupido da ATTIVARSI questa vitamina D3 fino a causarsi autonomamente dei danni, e voi?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm.
continua------>


ACIDOASCORBICO.ALTERVISTA.ORG
Esami di laboratorio, INFORMAZIONI PER PAZIENTI…
Esami di laboratorio, INFORMAZIONI PER PAZIENTI
25 sett.
Franca Damasco
Amministratore
Vitamina D, K2 e A, l'azione sinergica delle tre per cuore, ossa e metabolismo
https://www.youtube.com/watch?v=Rz93WQsuR2k...
Per lo scheletro, quindi la OSTEOPOROSI ed i DENTI, Stiamo dimenticando il SILICIO ORGANICO
https://www.youtube.com/watch?v=Rz93WQs ... pp=desktop

YOUTUBE.COM
Vitamina D, K2 e A, l'azione sinergica delle tre per cuore, ossa e metabolismo…
Vitamina D, K2 e A, l'azione sinergica delle tre per cuore, ossa e metabolismo
25 sett.
Franca Damasco
Amministratore
video dottor Trinca, un VIROLOGO
VACCINI OGM: QUELLO CHE CI METTONO DENTRO LO SA SOLO IL DEMONIO A CUI SI ISPIRANO!" ? DOTT. TRINCA
non perdersi verso la fine
Parla degli "ALIMENTI ESSENZIALI", primo dei quali l'ACIDO ASCORBICO, lo ZINCO, il CLORURO DI MAGNESIO, la vitamina D3, la vitamina K2
Lui riporta che la OMS dichiara TOSSICI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" e dichiara apertamente
CHE NON VUOLE LA SALUTE UMANA
https://www.youtube.com/watch?v=IfyUPKA ... ture=share...
continua------>


YOUTUBE.COM
"VACCINI OGM: QUELLO CHE CI METTONO DENTRO LO SA SOLO IL DEMONIO A CUI SI ISPIRANO!" ? DOTT. TRINCA…
"VACCINI OGM: QUELLO CHE CI METTONO DENTRO LO SA SOLO IL DEMONIO A CUI SI ISPIRANO!" ? DOTT. TRINCA
25 sett.
Franca Damasco
Amministratore
Concludo confermando che non ho la pretesa di proporre le mie idee personali, ma quella di correggere eventuali errori, proponendo delle prove che vengono da altri personaggi, i quali li ritengo altrettanto validi, le cui informazioni sono di un certo spessore. ------continua------>
25 sett.

Modificato

Marco Visigalli
Franca Damasco
ti ringrazio enormemente per i contenuti che hai messo in condivisione e che reputo esageratamente interessanti e importanti per comprendere i meccanismi che sono alla base dei processi di ossificazione e non meno marginale il benessere del nostro sistema immunitario.


25 sett.
Franca Damasco
Amministratore
Mi permetto di riportare ancora le dosi consigliate da un medico specialista il dottor Coimbra, che su un suo video dice: "E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/.. ... nadcoimbra...
Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita. ciaooo Franco

25 sett.
·
Modificato

News | 07 marzo 2021

L'aggiornamento del protocollo per la presa in carico dei pazienti Covid a domicilio di Regione Piemonte introduce l'utilizzo della vitamina D. Noi abbiamo da tempo approfondito il possibile legame tra l'utilizzo della vitamina D e il trattamento del coronavirus

“Diamo nuovi strumenti a medici di famiglia e Usca (unità speciali di continuità assistenziali, ndr) per combattere il Covid-19 direttamente a casa dei pazienti”. Così l’assessore regionale alla sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, comunica l’aggiornamento del protocollo per la presa in carico dei pazienti Covid a domicilio.

“Con l’aggiornamento del protocollo delle cure domiciliari, introduciamo l’utilizzo dell’idrossiclorochina nella fase precoce della malattia, insieme a farmaci antinfiammatori non steroidei e vitamina D", ha fatto sapere l'assessore regionale, nonostante l’Oms abbia espresso perplessità sull’utilità dell'idrossiclorochina nella prevenzione e nel trattamento dei pazienti Covid. Sulla scelta di introdurre anche l'utilizzo della vitamina D per i pazienti covid, abbiamo chiesto un commento a Giancarlo Isaia, professore di geriatria e direttore dell’Accademia di Medicina di Torino. “Non posso che esprimere tutto il mio compiacimento per quanto riguarda l’aspetto relativo alla somministrazione di vitamina D nei pazienti Covid a domicilio”, ha commentato.

“L’Accademia di Medicina di Torino si è già espressa più volte in merito”, continua il prof. Isaia. “Pur in assenza di incontrovertibili e certissime evidenze scientifiche, sulla base dei dati della letteratura usciti nell’ultimo anno, riteniamo che sia coretto somministrare vitamina D, come ha fatto la Gran Bretagna. Soprattutto perché a dosi controllate dal medico non è tossica, non dà effetti collaterali e i pazienti Covid potrebbero beneficiarne”.

Già a novembre scorso, con Giulia Innocenzi, ci siamo occupati del tema vitamina D e coronavirus, intervistando il professor Isaia che era appena uscito con uno studio che mette in relazione i raggi ultravioletti e le morti da coronavirus in Italia da gennaio a maggio 2020. “Il numero di morti e infetti in ciascuna regione italiana era inversamente correlato con il grado di radiazioni ultraviolette”, ci aveva spiegato il professore, come potete vedere nel video qui sopra. “In altri termini, laddove abbiamo avuto tante radiazioni, per esempio a Lampedusa, abbiamo molti meno morti rispetto alla Lombardia o al Trentino Alto Adige”. “Man mano che la vitamina D scende noi abbiamo più morti o più affetti da Covid”, aveva concluso il professore.

Per il momento si tratta di ipotesi, infatti il ministero della Salute spiega che “non ci sono attualmente evidenze scientifiche che la vitamina D giochi un ruolo nella protezione dall’infezione da nuovo coronavirus”.

Intanto, come ha appunto fatto sapere l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, la vitamina D viene introdotta nel protocollo delle cure domiciliari dei pazienti Covid.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... emonte.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1185
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » dom mar 21, 2021 9:00 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ovideo.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Mi permetto di proporre un video nel quale è stato intervistato il dottor Domenico Mastrangelo, il quale le sue prime parole sono tutto un programma:
"SONO PROSSIMO ALLA PENSIONE"
https://www.youtube.com/watch?app=deskt ... d5bU4kqOEA

A questo dottore mi piacerebbe comunicare che la TOLLERANZA INTESTINALE è FALSA, in quanto con la diarrea escono le TOSSINE, quindi bisogna continuare, che poi con un pò di tempo questa diarrea liberatrice si placa, ma non ci sarà mai più STITICHEZZA, con uno dei vantaggio di non soffrire più di emorroidi.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... chezza.htm
Al riguardo la pagina recita:
"Certi siti non favorevoli all'assunzione insistono nell'informare che l'ACIDO ASCORBICO non viene assorbito totalmente ma viene espulso con le urine. Sicuramente è vero, ma questo (essendo un conservante) gioca un ruolo molto importante nelle mie vie urinarie e genitali, visto che NON soffro e NON ho mai sofferto di alcuna patologia in questo senso. Alla mia età il 90% e forse anche più dei miei coetanei soffre di "prostatite". Quindi ben venga questa espulsione, perchè il costo di questo vale bene la mia salute in tale senso. E cosa ancora più importante NON ho mai dovuto usare il famoso VIAGRA pur mantenendo (come sopra descritto) una buona attività sessuale. Allego esame PSA
del 2010 con valore 0.300
http://acidoascorbico.altervista.org/Vo ... e10PSA.htm
e del 2011con valore 0.347
http://acidoascorbico.altervista.org/Vo ... e11PSA.htm
e del 2012 con valore 0.340
http://acidoascorbico.altervista.org/Vo ... e12PSA.htm
e del 2013 con valore 0.320
http://acidoascorbico.altervista.org/Vo ... e13PSA.htm
e del 2014 con valore 0.41
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... same14.htm
e del 2015 con valore 0.48
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... same15.htm
e del 2015 con valore 0.60
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cist15.htm
e del 2016 con valore 0.529
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... osto16.htm
e del 2017 con valore 0.246
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... naio17.htm
e del 2018 con valore 0.361
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... febb18.htm
e del 2020 con valore 0.598
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... naio20.htm
e del 2021 con valore 0.20
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raio21.htm
E questo come puoi notare per 7 anni di fila, quindi non è una eccezione. Ti ricordo che la mia età è di 80 anni suonati. Penso di averti detto tutto e che dopo 28 anni che ingoio ACIDO ASCORBICO sena smettere mai un giorno, il mio corpo si comporta come il corpo di un qualsiasi maschio del mondo che procrea fino al suo ultimo giorno di vita.
http://acidoascorbico.altervista.org/Vo ... ettura.htm
con i valori di tutti gli esami nel tempo dal 1994:
http://acidoascorbico.altervista.org/Vo ... samisu.htm
Vorrei anche potergli comunicare quanto ho scritto sulla pagina dedicata ai libri degli SCIENZIATI del secolo scorso che a questo ACIDO ASCORBICO si sono dedicati, ma che sono stati nascosti dalla medicina e dalle case farmaceutiche.
La pagina recita:
"Peccato che TUTTI questi signori, SCIENZIATI del secolo scorso, non abbiano saputo che TUTTI questi "ALIMENTI ESSENZIALI", uno dei quali l'ACIDO ASCORBICO, cui hanno dedicato anni di ricerche (se maschi), che un loro organo l0 manipolava per produrre il prodotto più importante per la loro procreazione:
lo SPERMA
Sono certo che sapendolo le loro ricerche sarebbero state con ben altri risultati, come invece lo sono stati per me.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... sperma.htm
A conferma il fatto che il tuo medico di base ti fà fare l'esame del sangue richiedendo i valori al laboratorio chimico il quale oltre al valore rilevato aggiunge i valori di riferimento.
Però il top della conferma che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" sono nel liquido seminale maschile e nel sangue, ci viene dalla RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) del Ministero Della Salute che li elenca TUTTI, uno ad uno stabilendo un valore ritenuto il valore massimo giornaliero da introdurre nel corpo.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm
Quindi ho certezza che sono SCRITTI A LETTERE DI FUOCO NEL MIO DNA, e non solo, ma lo sono anche nei VEGETALI poichè il REGNO ANIMALE ed il REGNO VEGETALE provengono dalla stessa fonte e che quindi SONO LEGATI dalla cosidetta "CATENA ALIMENTARE".
Ma non solo questo, peccato che non avessero saputo che il GERME cosidetto del grano che è il GERME di ogni SEME VEGETALE al mondo contiene ciò che contiene lo SPERMA maschile animale fuorchè l'ACIDO ASCORBICO che è sostituita dalla vitamina E, poichè i semi anzichè essere a base di acqua lo sono a base di olio.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sperma.htm
Si può pensare o dimostrare il contrario?
PROPRIO NO!!
Ancora un'altra informazione sarebbe servita a migliorare le loro esperienze: conoscere la vitamina D3 di cui ora noi sappiamo di essere TUTTI CARENTI.
La così detta vitamina del SOLE, fonte di vita per TUTTI gli esseri viventi.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... adbase.htm
A questi ACIDO ASCORBICO e vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), dobbiamo aggiungere il CLORURO DI MAGNESIO, nel quale la maggior parte di esseri viventi delle SPECIE ANIMALI, ma anche delle SPECIE VEGETALI che in questo CLORURO DI MAGNESIO CI NASCONO, CI VIVONO TUTTA LA LORO VITA ED ALLA FINE CI MUOIONO, in quanto è la base dell'acqua di mare. E questo è da quando è avvenuto il famoso bing-beng ed è nato il pianeta terra.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nziati.htm
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm

Nel 2016 ho subito due interventi di laparoscopia per togliere delle cisti ai reni.
Un primo intervento per eliminare una ciste di 10 centimetri i data 23/03/2016.
Il secondo intervento per eliminare 3 (tre) cisti al rene destro in data 05/07/2016
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nistra.htm

In data 25 marzo 2017 terzo intervento causato da un blocco intestinale che nell'intervento ecco un tumore al colon, durante il quale mi è stato aggiunta la colonstomia che in data 19 luglio 2017, su mia espressa richiesta mi è stata tolta:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm

E dato che sono nato il 23 giugno 1940, il tutto di questi interventi è partito dal 2016 all'età di 76 anni.
Però la mia esperienza personale d'inizio ad ingoiare ACIDO ASCORBICO e SELENIO, con l'aggiunta poi della esperienza dei miei contatti, per me è partita nel lontano 1992, quindi ad oggi 2021 sono 19 anni anni fa.
Naturalmente conoscendo gli scritti degli SCIENZIATI del secolo scorso sopra citati ho seguito i consigli del dottor Chatcart del quale Mastrangelo con cita, il quale ne consiglia in caso di STRESS, fino a 150 grammi al giorno.
Sul suo libro scrive riportandone una tabella:
"TAVOLA I – DOSI USUALI TOLLERATE DALL’INTESTINO
CONDIZIONE------------GRAMMI NELLE 24 ORE-----------NUMERO DI DOSI NELLE 24 ORE
normale---------------------------------------4-15-------------------------------------------------- 4-6
lieve raffreddore--------------------------30-60------------------------------------------------- 6-10
raffreddore forte------------------------ 60-100+-----------------------------------------------8 - 15
influenza ----------------------------------100 - 150----------------------------------------------8 - 20
ECHO, coxsackievirus----------------100 - 150----------------------------------------------8 - 20
mononucleosi----------------------------150 - 200+--------------------------------------------12 - 25
polmonite virale------------------------100 - 200+---------------------------------------------12 - 25
febbre da fieno, asma-------------------15-50-------------------------------------------------- 4 - 8
allergia ambientale ed ai cibi---------0.5-50-------------------------------------------------- 4-8
ustioni, ferite, chirurgia--------------25 - 150+----------------------------------------------- 6 - 20
ansietà, esercizio ed altri stress lievi--15-25------------------------------------------------4- 6
cancro-------------------------------------15 - 100-------------------------------------------------4 - 15
spondilite anchilosante---------------15 - 100-------------------------------------------------4 - 15
sindrome di Reiter----------------------15-60---------------------------------------------------4 - 10
uveite acuta anteriore----------------30 - 100-------------------------------------------------4 - 15
artrite reumatoide--------------------15 - 100--------------------------------------------------4 - 15
infezioni batteriche-------------------30 - 200+-----------------------------------------------10 - 25
epatite infettiva-----------------------30 - 100--------------------------------------------------6 - 15
candidiasi------------------------------15 - 200+-------------------------------------------------6 - 25
FIGURA 1. DOSI RAPPRESENTATIVE PER TRATTARE I SINTOMI ACUTI DELLA
MALATTIA IN PAZIENTI MOLTO TOLLERANTI VERSO L’ACIDO ASCORBICO

GRAMMI DI ASCORBATO NELLE 24 ORE
1) Notare che le curve dei sintomi della malattia indicano un effetto molto piccolo sui
sintomi acuti finché le dosi non raggiungono l’80-90% del livello di tolleranza
intestinale. Forse è solo in prossimità delle dosi di tolleranza che l’ascorbato è spinto
dentro i siti primari della malattia.
2) La soppressione dei sintomi in alcuni casi potrebbe non essere totale, ma
usualmente è lto significativa e spesso il miglioramento è completo e rapido.
3) L’epatite può richiedere da 30 a 100 grammi.
http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... _C_ITA.pdf

In seguito all'intervento per eliminare il tumore, mi è stato proposto la CHEMIO o la RADIO che ho rifiutato. Eccovene la documentazione rilasciatami dal proponente:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm
Ecco per cui insieme agli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" ho raggiunto molti giorni le quantità proposte dal dottor Chatcart e questo è il risultato di oggi.
Questo sono io a 79 anni e quasi 80
https://www.facebook.com/genre.franco/v ... 577021688/
https://www.facebook.com/genre.franco/v ... 659290414/
https://www.facebook.com/genre.franco/v ... 728105804/

Oggi 23 giugno 2020 è il giorno dei miei primi 80 anni.
GRAZIE DI CUORE a tutti
intanto eccoti la mia SALUTE
https://www.facebook.com/genre.franco/v ... 216806150/

La pagina riporta:
"Per mio personale vissuto DOCUMENTATO, devo denunciare un PROTOCOLLO MEDICO che ritengo sia tutt'altro che seguito per aiutare i malati di tumore verso una eventuale guarigione, dimostrando invece che la guarigione del paziente valga meno degli introiti ottenuti dall'impiego della chemio o radio.
"I fatti:
In data 25 marzo 2017 sono stato operato con l'asportazione del tumore, poi dimesso il 7 aprile 2017 come da documento allegato:
documento sotto
In data 14 aprile 2017, esattamente 20 giorni dopo l'intervento, sono stato convocato dal S.O.C. di Oncologia come da documento allegato:
documento sotto
Nella occasione mi è stato proposto una cura preventiva di CHEMIO e come si potrà rilevare, al mio rifiuto la dottoressa ha scritto:
"...che il paziente RIFIUTA in modo categorico."
Quindi ho continuato ad ingoiare SOLO gli "ALIMENTI ESSENZIALI" di cui il più importante ACIDO ASCORBICO.
A seguire, e dato che era mia intenzione farmi levare la STOMIA il più presto possibile, ho dovuto fare gli esami consigliati dal seguente documento:
documento sotto
dove dice:
VISITA:
C.E.A ad ogni visita
Emocromo ad ogni visita
documento
Dato che il chirurgo, da me interpellato onde fissare la data per questo intervento mi ha chiesto la visita di controllo dal S.O.C. di Oncologia, al mio medico curante ho richiesto di farmi fare questi sopra richiesti esami, di cui i risultati in data 5 giugno 2017 come da documenti allegati:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... chemio.htm
L'unica terapia, gli antibiotici che NON HO INGOIATO MAI.
Quindi è l'AUTOGUARIGIONE sostenuta dai CIBI a prevalere su ogni altra invenzione umana.
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lcolon.htm
Inoltre devo riportare anche lo scritto di Irwin Stone da lui citato il quale riporta:
"pagina 4/7------meccanismo biochimico ereditario FEEDBAK
I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario feedback, che aumenta la sintesi di ACIDO ASCORBICO da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un'importante fattore nell'assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di ACIDO ASCORBICO che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L'Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l'Homo Sapiens come mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell'inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta, l'Homo Sapiens Ascorbicus.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf
Ed a conferma della parte che Mastrangelo dichiara la sua dose giornaliera, citando Linus Pauling ed Irwin Stone, riporto quanto dichiara Irwin Stone sullo stesso libro:
"I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico
ereditario di feedback, che aumenta la sintesi di acido ascorbico da parte del fegato in
risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un’importante
fattore nell’assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli
ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei recenti studi indicano come alcuni
grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di
produrre una dose giornaliera sufficiente di acido ascorbico che avrebbe garantito loro la
sopravvivenza. L’Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e
debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i
benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l’”Homo” come il mammifero più a
rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell’inquinamento
da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino
evolutivo e si trasformi nella sua robusta sottospecie, l’Homo Sapiens Ascorbicus. Leggete
i miei documenti sull’”Homo Sapiens Ascorbicus”; ne ho pubblicati diversi sin dal 1979.
Vorrei mostrarvi a questo punto un campione di tre provette. La prima contiene la quantità
di acido ascorbico che un essere umano di 70 kg produce giornalmente nel suo fegato. La
provetta è vuota. La seconda è piena per più della metà di acido ascorbico, ovvero
contiene 13.000 milligrammi ( 13 grammi ) che una capra di 70 kg, in condizioni normali,
produce giornalmente nel suo fegato. In condizioni di stress la provetta non sarebbe
abbastanza capiente da contenere tutto l’acido ascorbico prodotto. La terza piccola
provetta contiene l’attuale RDA di acido ascorbico, 60 milligrammi appena sufficiente per
coprire la base della provetta. Questa è l'assunzione giornaliera per adulti umani del peso
di 70 kg raccomandato dai nutrizionisti, dai fisici e dal Consiglio per l’ Alimentazione e la
Nutrizione dell’Accademia Nazionale delle Scienze di Washington. La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando
ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf
Queste le loro dosi, e le dosi che per Franca e me, sono state per un periodo di STRESS, che però ora stabiliti nella salute ne ingoiamo di meno.

Come buon ultimo lo scritto di Linus Pauling sul suo libro detto da Irwin Stone:
"pagina 107/340------dice Irwin: 1) battericida, 2) disintossica, 3) controlla, 4) è innocuo
Irwin Stone (1972) ha descritto l'ACIDO ACORBICO in relazione alle malattie batteriche nel modo seguente:
1) E' battericida o batteriostatico e uccide o previene la crescita di organismi patogeni.
2) Disintossica e rende innocui le tossine batteriche ed i veleni.
3) controlla e mantiene efficace la fagocitosi.
4) E' innocuo ed atossico, senza danno per il paziente, gli effetti sopramenzionati.
http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... nalelp.pdf
Quindi ecco che se l'ACIDO ASCORBICO è capace ad eliminare i minerali pesanti, come non possiamo avere certezza che elimini il coronavirus e quant'altro di INFETTANTE mantenendo l'uomo in perfetta SALUTE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ovideo.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1185
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mar mar 23, 2021 11:09 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Sara Siliquini sul suo valore della sua vitamina D3, ne richiede informazioni, quindi non si può non riportare quella che ritengo una verità documentata da laboratorio analisi.

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/8926717 ... 882667355/

Sara Siliquini
06 marzo 2021 alle ore 11:29 h ·
Buonasera ho fatto il dosaggio vit d ho 96.8 posso continuare ad assumere 10000 ui al giorno oppure se oltrepassò i 100 non va bene? Grazie

Genre Franco
Ciao Sara Siliquini
, perchè non dovrebbe andare bene? Noi sappiamo che i VELENI sono sempre VELENI in ogni caso, anche quando sono ingoiati UN TANTO AL KG come dice la medicina. ------continua------>

Genre Franco
Infatti i VELENI NON fanno parte della nostra ALIMENTAZIONE e potrebbeSOLO creare seri problemi all'infividuo che li ingoia. Anche perchè il corpo questi VELENI può SOLO COMBATTERLI. continua------>

Genre Franco

Malgorzata Saus
Io 94,ma tempo fa ero arrivata a 107....

Pino Salinetti
Stai tranquilla che la Natura non ha numeri e tabelle, la soglia dei 100 è falsa

Malgorzata Saus
Pino Salinetti
ma infatti non ne ero mica preoccupata, è calata perché ho diminuito un po' il dosaggio giornaliero....il più contrario era il mio medico di base

Pino Salinetti
I medici sono tutti servi delle case farmaceutiche che demonizzano i minerali, le vitamine e tutto quello che GUARISCE VERAMENTE come l ormone D

Genre Franco
Mentre la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) è un "ALIMENTO ESSENZIALE" AUTOPRODOTTO. Che tu ti esponga al sole per fartelo AUTOPRODURRE , o che tu la ingoi in dosi, NON CAMBIA PROPRIO NULLA. ------continua------>

Genre Franco
Al riguardo ti devo premettere che la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO" che ingoi NON E' ATTIVA, ed il tuo corpo a differenza del VELENO sà esattamente cosa farne. Infatti, e dato che è un olio quindi LIPOSOLUBILE la IMMAGAZZINA dei grassi. ------continua------>

Un membro ha scritto
"Dipende non è per tutti"
e l'ho giudicato il
CONTRARIO DI TUTTO
poichè crea DISINFORMAZIONE ed INCERTEZZA
e ho elimnato SOLO lo scritto in quanro contrario alle regole del gruppo invitandolo a laggere la pagina delle regola:
https://www.facebook.com/groups/1393838 ... 304725005/

Genre Franco
Ciao Malgorzata Saus
e Pino Salinetti
, onde evitare il CONTRARIO DI TUTTO che non sà fare altro che MALAINFORMAZIONE vi prego di leggere quasta pagina GRAZIE. https://www.facebook.com/groups/1393838 ... 304725005/ ------continua------>

Emanuele Cipriani
stai tranquilla che i range che abbiamio in italia non sono quelli reali...puoi arrivare tranquillamente a 200...se hai timori puoi assumere K2 in dose di 200 MICROgrammi, a distanza di minimo 8 ore dalla D e scongiurare ogni rischio

Genre Franco
Poi al bisogno il tuo corpo prende questa forma di vitamina D e la porta al FEGATO, ed è lì che avviente il tutto: LA ATTIVAZIONE. E RITENGO CHE QUESTO SIA IL FATTO PIU' IMPORTANTE DI TUTTO IL CICLO DI QUESTA VITAMINA D. ------continua------>

Genre Franco
Ciao Emanuele Cipriani
, ti prego di leggere questa pagina, per favore: https://www.facebook.com/groups/1393838 ... 304725005/ ------continua------>

Genre Franco
Però dobbiamo tenere conto del fatto più importante su questa ATTIVAZIONE, che è FATTO DAL CORPO DELL'INDIVIDUO AUTONOMAMENTE E SECONDO IL S U O FABBISOGNO senza tenere conto MINIMAMENTE quanto COLECALCIFEROLO ha nei grassi. ------continua------>

Genre Dranco
Questo perchè la forma COLECALCIDEROLO NON E' ATTIVA e l'eccesso è il corpo medesimo ad ELEMINARLA seconfo il SUO fabbisogno. E' questo il fatto preciso che la medicina, dichiarando il corpo umano STUPIDO INGANNA A PIENE MANI, come lo fà su molti altri "ALIMENTI ESSENZIALI". continua------>

Genre Franco
Tutto questo perchè per la medicina, se non ci fossero i malati, potrebbe andare solo sulla LUNA a cercarsi i clienti, quindi stà facendo di TUTTO per evitare questa ipotesi. Questo è comprensibile da tutti, vero? ------continua------>

Genre Franco
La riprova della NON STUPIDITA' del corpo umano, ci viene dal fatto che il bambino CARENTE di vitamina D3 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3), la forma attivata dal fegato in quanto CARENTE della forma vitamina D3 (COLECALCIGEROLO) causa RACHITISMO- ------continua------>

Genre Franco
RACHITISMO? non solo nei bambini, ma la deformazione delle dita agli adulti chiamata dalla medicina ARTROSI, è anche questo RACHITISMO che la medicina con le sue invenzioni ha cambiato il nome. Provarlo è SEMPLICISSIMO, invito chi ha queste deformazioni, di farsi fare un esame del sangue e potrà rilevarlo autonomamente. ------continua------>

Genre Franco
E lo farà facilmente in quanto il suo valore di vitamina D3 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3) sarà bassissimo, quindi verso lo ZERO. ------continua------>

Genre Franco
E lo farà facilmente in quanto il suo valore di vitamina D3 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3) sarà bassissimo, quindi verso lo ZERO. Questo però per la medicina vuol dire LAVOTO, senza consiferare minimamente la SOFFERENZA. ------continua------>

Genre Franco
A smentire la medicina sul fatto di "corpo stupido" un labotario analisi che riporta: "Esame/Analisi: VITAMINA D-1,25OH
Sigla e sinonimi:

INFORMAZIONI PER PAZIENTI

Significato diagnostico

Il nome vitamina D è un termine generale comunemente utilizzato per identificare i componenti di una famiglia di molecole strettamente connesse fra di loro, che derivano da un precursore comune, il 7-deidrocolesterolo o previtamina D3, presente in natura.
La previtamina D3, principalmente di origine alimentare, subisce una fotosintesi a livello della pelle regolata dall'esposizione ai raggi ultravioletti che la converte in vitamina D3 o colecalciferolo che è biologicamente inattivo.
Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo. http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm continua------>

Genre Franco
Quindi abbamo la conferma di quanto scritto precedentemente. Ed ora eccone le prove della NON TOSSICITA'. La pagina recita: "L'altra pagina recita:
"La tabella a cui mi riferisco e che giudico valevole è riportata da molti articoli, uno di questi è quello a cui mi riferisco che dice:
< 10 ng/ml Carenza
10 e 30 ng/ml Insufficienza
tra 30 e 100 ng/ml Sufficienza
>100 ng/ml Tossicità
Si è capito che la INTOSSICAZIONE non può esistere in quanto il corpo dell'individuo è capace a gestire ciò che è nel suo corpo, e nel caso della vitamina D3, addirittura se la AUTOPRODUCE ad ogni esposizione al sole. Ciò che NON sà gestire sono i prodotti CHIMICI VELENOSI delle "ricerche scientifiche" e che con questo corpo NON HANNO NULLA A CHE VEDERE.
L'importante e comunque è ingoiare e10000 UI al giorno ed il valore nel sangue non deve essere solo sufficienti, perchè la sufficienza è 30 ng/ml e NON ci garantisce un buon metabolismo dell'osso.
Però se vogliamo far funzionare al meglio tutti i nostri meccanismi per la prevenzione dei tumori, o comunque contro i batteri ed i virus esogeni, allora è importante che i nostri livelli si attesti intorno ai 100.
Quindi se vediamo che i nostri livelli sono insufficienti, lo possiamo vedere soltanto con un dosaggio, dobbiamo supplementare. La dose raccomandata dal md Coimbra è di 10000 UI al giorno che corrispondono a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia, oppure del generico.
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://digilander.libero.it/genfranco2/ ... imbraa.htm
Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... itismo.htm continua------>

Genre Franco
Quindi ora mi permetto di riportare i valori nel nostro sangue, sia di mia moglie Franca che nel mio della vitamina D3 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3 alle date citate: "La pagina recita:
"CON STESSE DATE ANCHE GLI ESAMI DI FRANCA CONFERMANO APPIENO QUANTO DETTO SOPRA. I SUOI VALORI SONO DELLA VITAMINA D
DA 104 del 13-04-2015
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... inab12.htm
A 125 odierno del 17-07-2015,
MENTRE IL COLESTEROLO
DA 200 del 13-04-2015 dall'esame in pari data
A 181 odierno del 17-07-2015

DA QUESTA PAGINA:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ster15.htm
DA QUESTA PAGINA LA CONFERMA DI FRANCA:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ster15.htm
COME ABBIAMO OTTENUTO QUESTI VALORI DI VITAMINA D?
QUESTO VALORE DI VITAMINA D LO ABBIAMO OTTENUTO INGOIANDO DAL MARZO 2015, FRANCA 25000 UI IN DUE TRANCE, MENTRE IL SOTTOSCRITTO 40000 UI SEMPRE IN DUE TRANCE AL GIORNO.
QUESTO ANCHE QUANDO SIAMO ANDATI AL MARE PER 15 GIORNI E CI ESPONEVAMO AL SOLE PER ORE USANDO COME CREMA L'ACIDO ASCORBICO ED IL CLORURO DI MAGNESIO DILUITI IN ACQUA E SPRUZZATA SOVENTE PER I PRIMI GIORNI.
ABBIAMO ANCHE NOTATO CHE DA QUANDO ABBIAMO INIZIATO CON QUESTE DOSI LA DIARREA NON E' STATA PIU' DI CASA, POICHE' PRIMA SOVENTE QUESTA L'AVEVAMO ENTRAMBI, QUASI OGNI GIORNO. ANZI, CERTI GIORNI PARE DI ESSERE STITICI E SI SALTA UN GIORNO DALL'AVER BISOGNO DI EVACUARE. SIAMO PIU' REGOLARI INSOMMA
QUINDI POSSO DEDURRE CON CERTEZZA CHE LA DIARREA DOPO IL PERIODO INIZIALE DI ELIMINAZIONE DELLE TOSSINE, E' SEGNO EVIDENTE DI CARENZA DI VITAMINA D.
PERTANTO CONSIGLIO A CHI NON HA ANCORA FATTO L'ESAME DEL SANGUE PER UN CONTROLLO DI RICHIEDERE I VALORI DI:
VITAMINA D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO.
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO
Questo perchè nell'ultimo esame fattomi del 21 gennaio 2014, per errore il nostro dottore, oltre che a Franca ha richiesto anche questi per me (mai fatti prima) e ne sono risultato CARENTE di vitamina D quella del SOLE a 22,9 rispetto ad un minimo di 30, che è IMPORTANTISSIMA anche se dal 2010 ne ingoiavo 10 gocce al giornaliere che nel 2012 siamo passati con Franca a 20 gocce ogni giorno. Ora lei ne ingoia 100 gocce, mentre io ne ingoio 160 al giorno, SEMPRE, anche prendendo il sole, mentre il mio COLESTEROLO in pari data era a 223.
DEVO ANCHE FAR PRESENTE CHE DAI NOSTRI CIBI ABBIAMO ELIMINATO GLI "AROMI" O "AROMI NATURALI", IL GLUTAMMATO MONOSODICO, L'OLIO DI PALMA E TUTTI I DERIVATI DELLA FARINA 00. MANGIAMO INVECE OGNI MATTINA IL LATTE, SEMPRE I LATTICINI E DUE VOLTE LA SETTIMANA ANCHE LA CARNE SAPENDO ORA DELLA NECESSITA' DELLA VITAMINA B12 DI CUI ABBIAMO FATTO L'ESAME E NE SIAMO SUL MINIMO.
NON PARLO DELLE DROGHE CAFFE' ECC. POICHE' QUESTI LI ABBIAMO ELIMINATI ENTRAMBI DA MOLTO TEMPO, E LE BIBITE PROPOSTE DALLE INDUSTRIE ALIMENTARI POICHE' BEVIAMO SOLAMENTE ACQUA POTABILE, MENTRE TUTTI GLI ANIMALI BEVONO DALLE POZZANGHERE, DAI RIVOLETTI ECC. MA PUR SEMPRE SOLO ACQUA. LORO PERO' A DIFFERENZA NOSTRA HANNO LA SALUTE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aminad.htm continua------>

Genre Franco
ueste dosi e questi valori rilevati sono del passato, ma oggi abbiamo i valori rilevati ai giorni nostri, che sono per Franca SUPERIORI a 150 come l'anno scorso: "VITAMINA D TOTALE (25-OH D) >150.0 ng/ml V.R. 30 - 100 sufficiente http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raio21.htm ------continua------>

Genre Franco
Mentre il valore della vitamina D3 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3) è di quest'anno 114 ng/ml pur ingoiado entrembi 20000 (ventimila) UI giornalieri dal fine 2016. VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 114.0 ng/ml V.R. 30 - 100 sufficiente http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raio21.htm continua------>

Gisal Rica
complimenti
Franco...

Genre Franco
Concludo quindi, e spero di aver dimostrato che se esistesse la INTOSSICAZIONE Franca e me ne saremmo dentro da molto tempo, lasciando ad ognuno il suo pensiero in quanto nei nostri gruppi non esiste la PAURA, ma la sincerità provata. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1185
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » gio mar 25, 2021 11:10 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oibiti.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Mi permetto di riportare questo articolo che ritengo molto importante conoscere in quanto il saperlo può aiutare a mantenere una persona in SALUTE, in quanto ingoiare questi cibi non si può che ottenere dei danni non preventivabili.
L'articolo in oggetto, in parte recita
"A lanciare l’allarme a Torino è il procuratore aggiunto del pool per la tutela del consumatore Vincenzo Pacileo, che si è detto preoccupato e sconcertato per il vuoto normativo che si sta per venire a creare. La questione riguarda infatti circa il 70 per cento dei reati alimentari che arrivano sulla sua scrivania. È il decreto legislativo 27 del 2021 che entrerà in vigore il 26 marzo che “in maniera del tutto inopinata e sorprendente, perché nessuno degli studiosi della materia ne sapeva nulla, di fatto abrogherà la legge del 1962”.

L’articolo 5 della “vecchia” legge agiva infatti in maniera preventiva, punendo con l’arresto fino a un anno e un’ammenda fino a 60mila euro, evitando che potessero verificarsi intossicazioni alimentari e problemi per la salute pubblica. “Il decreto legislativo aveva l’intento di adeguare la normativa italiana a quella comunitaria ma è stata inserita questa abrogazione che nulla c’entra con l’obiettivo richiesto dall'Unione europea” ha spiegato il magistrato: “Si crea così un buco nella tutela dei consumatori che difficilmente potrà essere arginato”.

Altra pagina recita:
Ciao, sarò conciso e chiaro, dando il modo a chi beve il CAFFE', quindi DROGATO, di leggere fino in fondo e non solo le solite tre righe.
Anche perchè sono certo che sarò capito senza ombra di dubbi.
Il dato principale al quale mi riferisco onde rendere chiaro il concetto del mio ragionamento, è che:
TUTTI GLI ESSERI VIVENTI INGOIANO I CIBI DALLA POLVERE, SENZA AVERNE ALCUN PROBLEMA, MAI, PER TUTTA LA LORO VITA. E' CHIARO CHE SE QUESTO COMPORTAMENTO CAUSASSE LORO DEI PROBLEMI, SAREBBE LA ESTINZIONE GARANTITA DI OGNI SPECIE. VEGETALI COMPRESI, I QUALI HANNO ADDIRITTURA LE RADICI CHE VIVONO OGNI MINUTO DELLA LORO VITA NELLA POLVERE.
Noi umani invece ingoiamo i cibi stando seduti ad un tavolo, che per eliminare la POLVERE si spruzza il PRONTO, che in compenso rende il piano del tavolo PULITO E LUCIDO. Sopra però ci mettiamo la tovaglia, lavata con DIXAN e l'aggiunta dell'ammorbidente FELCE AZZURRA, che lascia un buon profumo. Naturalmente mettiamo i CIBI nei piatti lavati nella lavastoviglie con la pastiglia di FINISH ed il brillantante sempre della FINISH. Alcune posate però, usate per preparare i cibi, le laviamo velocemente con SVELTO.
Dopo il pasto un buon CAFFE' LAVAZZA che "più lo mandi giù e più ti tira sù", che come detto nella pubblicità ti porta in paradiso. Non parliamo poi delle cialde.
Per l'amico gatto e cane laviamo la loro ciotola sempre con lo SVELTO e non nella lavastoviglie
Nella ciotola naturalmente mettiamo il loro CIBO della Monge tanto pubblicizzato e di moda.
Certo è che noi non sappiamo che la Monge è nata per raccogliere gli scarti delle macellerie, che poi attrezzatasi ha messo su quel popò di industria continuando la raccolta delle frattaglie di ogni origine animale, che mettendo gli "AROMI" riesce con un pò di PETROLIO a dare il gusto definito a questi SCARTI, tanto che hanno conquistato i miei animali.
Sempre per eliminare la POLVERE, laviamo il pavimento con FABULOSO, con un profumo alla lavanda che di lavanda non ne ha neppure l'ombra, ma SOLO profumi CHIMICI, che rianimano i polmoni.
Combinazione, mentre scrivo, la pubblicità in tv che parla della "supermamma", ma è lysoform, così conosciuto di cui il pezzo forte è "cento per cento detersivo e cento per cento igienizzante"!
Come dimenticarlo?
Appena asciutto il pavimento, PULITO, senza POLVERE e senza MICROBI, è attaccato dai bambini, dal cane e dal gatto, che se cade una briciola di pane vi si buttano sopra addirittura con la lingua.
Ai miei figli dò sempre i prodotti FERRERO, che sono tanto di moda e tanto buoni.
Mi hanno sempre detto che i gusti sono dati dagli "AROMI", ma non ho mai creduto a tanta malalingua. Prima l'olio di palma ed ora gli "AROMI", ma.....
Della FERRERO? la famiglia più ricca d'Italia?
Sò per certo che fanno i prodotti col CAFFE', ma non risulta che attorno alla produzione vi siano macchinette che preparano il CAFFE' da mettere nei prodotti, e non solo, ma la ditta non riceve MAI dei tir carichi di CAFFE'. Ma allora come faranno a dare ai prodotti questo gusto inconfondibile del CAFFE' LAVAZZA ORO?
Vicino alla fabbrica passa il Tanaro, le cui acque con l'aggiunta degli "AROMI", 900 pigmenti CHIMICI ricavati dal PETROLIO ed il gioco è fatto.
Ah si, dimenticavo, e la COCA-COLA? questa non và dimenticata.....altrimenti come faranno mai i bambini ad ammalarsi di diabete?
Se poi vi sono le zanzare spruzziamo l'AUTAN per tutto l'ambiente, per i bambini addirittura sulla pelle dimenticandoci dei PORI..
Se però aspettiamo visite, spruzziamo senza economia GLED alla menta che profuma l'ambiente e lo rende gradevole per ogni naso che pare di essere tra i pini in montagna.
Dopo essermi lavato la testa con lo shampoo GARNIER mi spruzzo il deodorante ROBERTS, spruzzandomi poi anche del borotalco FELCE AZZURRA sotto le ascelle, sentendomi così in ordine e pronto per ricevere gli ospiti, passando però, prima il dito sul tavolo per controllare che non vi sia la ODIATA POLVERE.
Per essere in regola coi tempi, mi lavo i denti col dentifricio "antica erboristeria" almeno 3-4 volte al giorno, perchè contiene anche della malva. Però contiene anche del FLUORURO DI SODIO, che pare faccia male. Quante se ne dicono però, se guardiamo tutto... Prima usavo il "mentadent p" ed ho cambiato proprio per la malva.
Questo ogni giorno per molti anni, ma un brutto giorno:
i miei animali si sono ammalati di cancro, ed ecco l'inizio della mia via crucis, veterinario casa, casa veterinario, senza contare la spesa da sopportare.
Oddio, di cancro mi si ammala anche il bambino, e cosa faccio?
Faccio il versamento ricevuto dalla AIRC che mi ha inviato giorni fà, con il vaglia postale già precompilato, basta scrivere la cifra richiesta 10,00, 50,00, 100.00 o 200,00 euro da loro stabiliti per sostenere la RICERCA sul cancro.
Ma, ho sentito da Gerry Scotti, che la FABBRICA DEL SORRISO è quella che si dedica specificatamente alla RICERCA SUL CANCRO PER I BAMBINI, basta una telefonata per sostenerla, in quanto con la telefonata ritirano il denaro prestabilito.
Ma non solo queste ASSOCIAZIONI che fanno richiesta di denaro, e che promettono ogni bene in ogni occasione, specialmente per i bambini ne è pieno ogni emittente TV.
Così sono sicuro che in breve tempo TUTTO SI AGGIUSTA poichè loro qualcosa fanno!
Poi però il tempo passa e le cose peggiorano, ogni giorno, e queste RICERCHE NON DANNO MAI FRUTTI.
Col tempo l'ho capito, consumato dalla sofferenza che causa questa malattia nelle famiglie colpite da questa ed altre malattie RARE.
LE RICERCHE? QUALI RICERCHE DEVONO FARE SE GLI ESSERI VIVENTI INGOIANO I CIBI NELLA POLVERE E NOI CHE LA POLVERE NON L'ABBIAMO SIAMO PIENI DI MALATTIE?
SONO CERTO CHE MOLTI DI VOI MI HA CAPITO E SE VUOLE RIDERE, PUO' FARLO APERTAMENTE IN QUANTO NON MI OFFENDO.
Quanta differenza tra gli altri esseri viventi e l'Homo Sapiens sulla POLVERE.
Sarà perchè l'Homo Sapiens ha il cervello più grande?
Ed ora:
"MAGNIFICO....ascoltiamo fino alla fine e riflettiamo. Alla fine, sembra proprio che sono sempre i comici che ci portano alle riflessioni più profonde e giuste!! Forse gli unici che hanno il coraggio di dire la verità."
https://www.facebook.com/francesco.pell ... 416855172/
Già abbiamo certezza che i PRODOTTI CHIMICI sono la prima causa di malattie, oltre ai tumori e questo articolo in oggetto conferma questa certezza.
La pagina recita:
"Negli ultimi decenni il ripostiglio delle nostre case si è sempre più riempito di prodotti per la pulizia. Del resto, i supermercati hanno ampi reparti dedicati a questa merce che appare in tutte le marche e forme.
Molte persone ricorrono ancora all'utilizzo della candeggina per polire il piano della cucina, i sanitari, i pavimenti. Tutto è pulito e splendente e privo di germi. La credenza diffusa è che questo sia il modo ideale per proteggere tutta la famiglia.
La verità che emerge ora, però, è di natura differente, almeno per quanto riguarda i prodotti per la pulizia della casa largamente diffusi.
Uno studio ha evidenziato come l'esposizione regolare e a lungo termine ai prodotti chimici per la detersione casalinga aumenti il rischio di danno ai polmoni di una donna simile a quello causato del fumo di un pacchetto di sigarette al giorno.
L ricerca in questione è stata pubblicata sull'American Journal of Respiratory anda Critical Care Medicine. Sono stati esaminati diversi prodotti per la pulizia della casa, inclusi spray ed altri detergenti prodotti con i più comuni ingredienti chimici. Non è stato esaminato l'impatto dei prodotti sul rischio di cancro, ma l'obbiettivo era quello di scoprire come i polmoni possano essere danneggiati e come la loro funzione possa essere compromessa.
Ciò che è emerso è assai interessante."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... veleno.htm
Chi di voi si ricorda delle mosche insetti adorati dalle rondini?
Certo per loro sono un cibo prelibato, mentre per noi non sono altro che insetti molesti e sporchi.
Sicuramente per i giovani di oggi le mosche non sono più un problema, anzi probabilmente molti di loro non le hanno mai viste..
Mentre anni addietro era di moda liberarsi delle mosche con il DDT, un veleno usato abbondantemente in ogni locale.
Ma poi si è scoperto che questo PRODOTTO CHIMICO: DDT non uccideva solo le mosche ma uccideva anche le persone causando tumori.
Ecco che allora dalla finestra hanno fatto uscire questo VELENO vietandone l'uso, quindi la vendita.
Ricordo che in casa, sul tavolo, era il luogo preferito dalle mosche, dove se ti cadeva una goccia di latte o di miele o una briciola di pane e non la pulivi subito, il tavolo si anneriva di questi insetti.
Si diceva che queste mosche portavano, quindi causavano sporcizia, anzi che vivevano solo nella sporcizia. Col tempo ho capito che non è così, al contrario vivono solo nei luoghi SANI come è per ogni essere vivente.
Si diceva che con le zampette trasportavano la sporcizia da un luogo ad un altro, e che quindi se si fermavano su un oggetto da noi considerato sporco, questa sporcizia loro la spargevano su ogni altro oggetto si fermassero in seguito.
QUANTE FALSITA'!
Ma questo era detto da chi ti doveva vendere il DDT e l'ho capito man mano che aumentava la pubblicità spazzatura di cui è piena l' informazione mediatica.
E' comprensibile che se le zampette delle mosche avessero attaccato un corpo estraneo, non potrebbero più espletare le loro normali funzioni.
Vorrei vederti fare le giravolte con un chewingum attaccato alla scarpa, spero di aver reso l'idea.
Mai come oggi capiamo che "la pubblicità è l'anima del commercio", PECCATO CHE SIA SOLO PER IL COMMERCIO E MAI PER LA SALUTE DEL PROPRIO SIMILE.
Ora, diciamola tutta: abbiamo detto che hanno fatto uscire dalla finestra il DDT, buttandolo, ma purtroppo, alla faccia della parola "pulizia" quel VELENO è stato rimpiazzato da altri VELENI CHIMICI, che sono certo, sono peggio del DDT.
La dimostrazione pratica e INCONTESTABILE!!
NON ABBIAMO PIU' MOSCHE, e non ne vediamo che raramente, ma se non facciamo nulla, in poco tempo queste mosche spariscono e non le vedi più.
Se ne saranno andate?
NO, SONO MORTE.
La causa? facile capirlo, i VELENI CHIMICI che portiamo a casa normalmente dei quali abbiamo visto i consigli per gli acquisti dei media, e che usiamo per PULIRE ed IGIENIZZARE gli ambienti dove viviamo.
Oh, ma allora, che bello, abbiamo causato la estinzione di questi fastidiosissimi insetti.
Ma neanche per idea, questi insetti continuano a vivere, però solo negli ambienti adatti a loro, NATURALI e privi di VELENI CHIMICI.
Difatti, nell'orto che mi diletto a coltivare, vi è un magazzino, dove quando mi fermo per un qualsiasi motivo, ecco che arrivano le mosche e ritorno indietro nel tempo. Certo l'ambiente è adatto a loro ma anche a me..
Oh, ma allora le mosche continuano a proliferare ed a fare la loro vita incuranti dell'uomo ed del suo ambiente di vita.
Ho capito allora che questo insetto è per noi una PROVA REALE E VIVENTE che dimostra senza ombra di dubbio se è vero che gli ambienti in cui viviamo normalmente sono davvero PULITI, IGIENIZZATI ed adatti alla nostra SALUTE, come dicono i consigli per gli acquisti di questi PRODOTTI CHIMICI che personalmente considero VELENOSI.
OH, MA ALLORA POSSIAMO FARE LA PROVA DELLE MOSCHE!?!?
E QUALE SAREBBE? E' SEMPLICE E COMPRENSIBILE!!!.
Se negli ambienti cui viviamo normalmente vengono e vivono le mosche ecco che questi ambienti sono NATURALI ed adatti alla loro SALUTE ed anche alla nostra, ma se invece le mosche in questi ambienti non li troviamo, abbiamo certezza di essere circondati da VELENI CHE CAUSANO A NOI OGNI SPECIE DI MALATTIE, come era usando il DDT, o forse anche peggio, ed a loro la morte.
VOLETE PROVARE E DARMENE COMUNICAZIONE? GRAZIE.
Difatti le industrie specializzate ormai vendono di più prodotti per uccidere le zanzare.
Certo, loro i veleni che usiamo in casa normalmente non lo ingoieranno mai, a differenza delle mosche che dove era il luogo da loro preferito, oggi è ZEPPO DI VELENO peggio del DDT.
Ma è logico pensare che, come è un VELENO anche per l'uomo il DDT, i PRODOTTI CHIMICI considerati portatori di "pulizia" di oggi lo sono altrettanto anche per l'uomo come lo sono per le mosche.
Ma anche per le zanzare la vita non è facile, infatti la FORMALDEIDE contenuta dai PRODOTTI CHIMICI per imbiancare le pareti è un VELENO per ogni essere vivente, quindi anche per loro. Ed è proprio sulle pareti che esse si fermano quando sono entrate nel nostro ambiente.
Spero di aver reso l'idea, ed ora a voi la scelta per la SALUTE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... himica.htm

Negli ultimi decenni il ripostiglio delle nostre case si è sempre più riempito di prodotti per la pulizia. Del resto, i supermercati hanno ampi reparti dedicati a questa merce che appare in tutte le marche e forme.
Molte persone ricorrono ancora all'utilizzo della candeggina per polire il piano della cucina, i sanitari, i pavimenti. Tutto è pulito e splendente e privo di germi. La credenza diffusa è che questo sia il modo ideale per proteggere tutta la famiglia.
La verità che emerge ora, però, è di natura differente, almeno per quanto riguarda i prodotti per la pulizia della casa largamente diffusi.
Uno studio ha evidenziato come l'esposizione regolare e a lungo termine ai prodotti chimici per la detersione casalinga aumenti il rischio di danno ai polmoni di una donna simile a quello causato del fumo di un pacchetto di sigarette al giorno.
L ricerca in questione è stata pubblicata sull'American Journal of Respiratory anda Critical Care Medicine. Sono stati esaminati diversi prodotti per la pulizia della casa, inclusi spray ed altri detergenti prodotti con i più comuni ingredienti chimici. Non è stato esaminato l'impatto dei prodotti sul rischio di cancro, ma l'obbiettivo era quello di scoprire come i polmoni possano essere danneggiati e come la loro funzione possa essere compromessa.
Ciò che è emerso è assai interessante.
Sono state esaminate 6000 donne nell'arco di 20 anni con l'idea di studiare l'impatto a lungo termine dei detergenti chimici sulla loro salute respiratoria, compreso il declino della funzionalità polmonare e un'eventuale ostruzione delle vie aeree.
Del gruppo facevano parte sia comune impegnate a fare la pulizia a casa propria, che donne impegnate in questo per professione.
In particolare è stato esaminato il volume respiratorio forzato in un secondo, cioè quanta aria si può espellere dai polmoni in un secondo. Ma non solo è stata analizzata anche la capacità vitale forzata, ovvero quanta aria si può espellere dai polmoni dopo avere fatto un respiro profondo.
Questi fattori respiratori in genere si riducono naturalmente con l'età. ma lo studio ha riscontrato un declino polmonare accelerato dall'uso regolare dei prodotti chimici per la pulizia. Anche fare pulizia con questi detergenti una sola volta a settimana per 20 anni può causare un danno significativo.
Va molto peggio per chi fa pulizie per professione, il cui danno si può peregonare a quello causato dal fumo di un pacchetto di sigarette al giorno per 20 anni.
I ricercatori ipotizzano che siano gli ingredienti dei prodotti per la pulizia a causare dei danni, sfruttando 3 diverse modalità.
* il sistema immunitario si indebolisce
* si attiva l'infiammazione delle mucosa
* si sviluppano danni alle vie respiratorie a livello cellulare, strutturale e tissutale
Cosa fare. dunque, alla luce di queste scoperte preoccupanti per preservare la propria salute?
* si possono usare meno prodotti per la pulizia e ricorrere a delle alternative meno pericolose
*evitare i detergenti spray, quando possibile oppure utilizzarli spruzzando il prodotto su un panno, così da ridurre il numero delle piccole gocce che si respirano
* spolverare ricorrendo a panni in microfibra inumiditi con l'acqua
Lo studio quì citato non è l'unico a mettere in guardia sulla pericolosità dei detergenti per la casa più diffusi. Sono dozzine le ricerche che evidenziano il loro impatto negativo sul nostro corpo. Quello che si sà per ora è ciò che segue:
* uno studio pubblicato su Science nel 2012 dimostra quanto sia dannoso per il Sistema Immunitario vivere in un ambiente troppo sterile
* una ricerca che risale al 2000 pubblicata su Idoon Air illustra come l'uso di detergenti per la casa renda l'aria degli ambienti estremamente inquinata
* uno studio cinese condotto su circa 2300 studenti di 21 scuole diverse ha rilevato che l'uso dei prodotti per la pulizia della casa aumenta il rischio di rinite, un'infiammazione del rivestimento nasale, dal 29% al 97%
* una ricerca del 2010 pubblicata su Current Opinion in Allergy and a Clinical Immunology evidenzia come sia le casalinghe che i professionisti della pulizia, ma anche gli operatori sanitari, siano esposti ad un maggiore rischio di asma, causati in particolare da detergenti spray, candeggina e altri disinfettanti
La verità è che non bisogna per forza ricorrere ai disinfettanti industriali per eseguire delle pulizie ben fatte. E' sufficiente ricorrere a prodotti come aceto bianco, bicarbonato di sodio e sapone di castiglia, magari aggiungendo degli oli essenziali adatti ad abbattere i germi.
Occorre inoltre non accontentarsi di acquistare prodotti con il marchio "ecologico", bisogna leggere le etichette, perchè spesso anche questi contengono ingredienti assai dannosi per la salute.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... veleno.htm
Ho certezza che grazie al nostro STUPIDO CERVELLO, grande così, ma il più stupido tra tutte le specie animali, al quale basta un elettrodomestico, ossia una TV con una poltrona, che grazie alla SUA STUPIDITA' rende l'individuo CREDULONE E VITTIMA DELLA PUBBLICITA'.
Ricorderò sempre il periodo in cui gestivo una attività in un paesino del cuneese.
Sovente mi vedevo arrivare qualcuno che mi chiedeva un prodotto pubblicizzato, ma non ancora in commercio, dicendo "deve funzionare molto bene", ma mai nessuno mi ha mai chiesto: "SARA' VELENOSO?" come dovrebbe essere logico.
In merito l'articolo in oggetto, in parte recita:
"Hai mai fatto caso che all’interno delle nostre case trovi una montagna di prodotti chimici molto pericolosi e noi non siamo minimamente consapevoli dei rischi?
Ti faccio un esempio… anzi tre! il BICARBONATO DI SODIO, il PERCARBONATO DI SODIO, il CARBONATO DI SODIO. TUTTI PRODOTTI NATURALI.
Forse anche tu sotto il lavandino in cucina hai belli esposti il detersivo per i piatti, il detersivo per la lavastoviglie, il brillantante, lo sgrassante per forno, il prodotto che utilizzi per le pulizie delle superfici e dei vetri.
Ti ho nominato sei prodotti e ho analizzato appena la tua cucina.
Se mi sposto in bagno c’è il disinfettante, il disincrostante, ci sono le pastiglie per il WC, il detersivo per i pavimenti, il sanificante per la doccia, l’anticalcare per la doccia…
Poi mi sposto in lavanderia e lì la lista è infinita.
Addirittura ho scoperto che molte signore tengono in casa più di un ammorbidente per profumare i capi, in quanto il marito preferisce un profumo, i figli ne preferiscono un altro, magari lei per il bucato che va messo nell’armadio come le lenzuola preferisce un altro profumo ancora.
E lì si sprecano i flaconi: c’è il detersivo, ci sono gli ammorbidenti, c’è il pretrattante, c’è lo sbiancante, l’anticalcare per la lavatrice…
Insomma in una brevissima lista ti ho elencato una ventina di prodotti e non ho considerato tutti i profumi che magari sono all’interno delle nostre case, che continuano a rilasciare sostanze chimiche volatili che respiriamo tutto il giorno.
I rischi di questo comportamento, di avere così tanti detersivi all’interno delle case, sono molteplici.
Primo rischio
Il primo rischio a cui sottoponi la tua famiglia è quello di metterli a contatto con sostanze volatili (COV) irritanti.
Anche il detersivo lasciato lì in bella mostra sotto il lavandino o sopra la lavatrice rilascia delle sostanze chimiche che tu durante la giornata respiri anche se non utilizzi i prodotti.
Come te ancora peggio lo fanno i tuoi figli, che sono a contatto con queste cose tutta la vita.
Poi ci stupiamo se ci sono sempre più problemi a livello delle vie respiratorie, malattie asmatiche, la MCS (una malattia che non permette alle persone di respirare).
Secondo rischio
Per far stare tutta questa roba all’interno di casa tua serve spazio, e molto spesso cosa fai?
Lasci i detersivi in bella mostra e facilmente raggiungibili dai bambini che possono entrare in contatto e ahimè, possono anche ingerire questi prodotti, quindi sono molto rischiosi.
Terzo rischio
Quando utilizzi questi prodotti chimici entri in contatto con sostanze chimiche irritanti:
con le mani se stai lavando i piatti
con la tua pelle indossando i vestiti appena lavati in lavatrice
con i polmoni, ad esempio respirando i vapori quando ti fai la doccia dopo averla pulita col classico anticalcare petrolchimico con i polmoni quando accendi il forno dopo che lo hai pulito col prodotto specifico super-bomba chimica che toglie tutte le macchie.
Ecco, c’è un modo per evitare di farsi del male con i detersivi petrolchimici…"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lenosi.htm

Il procuratore aggiunto Pacileo: "Verrà abrogata una legge del '62 ma la Ue non chiede questo"
16 Marzo 2021

Alimenti alterati o in cattivo stato di conservazione, cibi con parassiti, carne tenuta nei congelatori senza involucri, prodotti con additivi chimici vietati. Sono tanti i problemi igienico-sanitari che ogni giorno gli ispettori delle Asl, o i carabinieri del Nas, riscontrano nei negozi, nei supermercati o presso le aziende della catena alimentare e denunciano in procura. Ma un decreto legge che presto entrerà in vigore sta per cancellare con un colpo di spugna la normativa che per oltre 60 anni è stata il cardine degli illeciti di questo settore.

A lanciare l’allarme a Torino è il procuratore aggiunto del pool per la tutela del consumatore Vincenzo Pacileo, che si è detto preoccupato e sconcertato per il vuoto normativo che si sta per venire a creare. La questione riguarda infatti circa il 70 per cento dei reati alimentari che arrivano sulla sua scrivania. È il decreto legislativo 27 del 2021 che entrerà in vigore il 26 marzo che “in maniera del tutto inopinata e sorprendente, perché nessuno degli studiosi della materia ne sapeva nulla, di fatto abrogherà la legge del 1962”.

L’articolo 5 della “vecchia” legge agiva infatti in maniera preventiva, punendo con l’arresto fino a un anno e un’ammenda fino a 60mila euro, evitando che potessero verificarsi intossicazioni alimentari e problemi per la salute pubblica. “Il decreto legislativo aveva l’intento di adeguare la normativa italiana a quella comunitaria ma è stata inserita questa abrogazione che nulla c’entra con l’obiettivo richiesto dall'Unione europea” ha spiegato il magistrato: “Si crea così un buco nella tutela dei consumatori che difficilmente potrà essere arginato”.

Secondo gli esperti il decreto legislativo potrebbe comunque essere costituzionalmente illegittimo “per eccesso di delega”. Quando entrerà in vigore, i controlli continueranno ma le condotte illecite non saranno più punite a livello penale. Chi trasgredisce non sarà più denunciato ma rischierà eventualmente solo con blande sanzioni amministrative al massimo di 3000 euro.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oibiti.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1185
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » sab mar 27, 2021 11:15 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eonato.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

La domanda di Angelo Giamundo riguarda un neonato, un esserino il cui corpo ha le stesse esigenze di un adulto in "ALIMENTI ESSENZIALI" in quanto anche a lui circolano nel suo sangue fin da quando concepito, inizialmente col sangue di sua madre, ma che poi diventando AUTONOMO ha bisogno in qualche modo di darli al suo corpo GIORNALMENTE come è per ogni essere vivente, dato che gli "ALIMENTI ESSENZIALI" sono la base della vita sul pianeta terra.
Non solo della vitamina D3 della domanda, ma anche dell'ACIDO ASCORBICO, del CLORURO DI MAGNESIO e degli altri che circolano nel SANGUE degli ANIMALI e nella LINFA dei VEGETALI.
Infatti al neonato serve il latte materno, il quale contiene TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI", che senza questo latte il neonato muore.
Questo fatto è quello che determina senza ombra di dubbio che CARENTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" non si continua a vivere.
Quindi la quantità necessaria alla vita di questo neonato, è ancora tutta da definire.

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838 ... 8184941473

Angelo Giamundo
ha condiviso il suo primo post.
· 17 marzo alle ore 20:51 ·
Buongiorno
Che vitamina d consigliate per un neonato di pochi giorni?
Solo d o anche k?
Quella prescritta all'uscita dell'ospedale è solo 400 unità al giorno...
Grazie

Franco Genre
Ciao Angelo Giamundo
, ci dispiace non poterti indicare delle dosi di vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), quella che indichi tu. Però posso darti infoemazioni tali che sapendole sapprai decidere da solo per quel neonato che penso sia tuo figlio. Però và benissimo anche se non lo è. ------continua------>

Franco Genre
Chiedo scusa, devo comunicare che non sono un pediatra, ma ho certezza che gli "ALIMENTI ESSENZIALI" dei quali la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) ne ha bisogno anche questo neonato come ogni neonato al mondo, quindi che un membro come Samuele Tancredi si scandalizzi che se ne parli, pare proprio che ci siano personaggi che arrivano dall'altro mondo. Dal mondo di nessuno. ------continua------>

Franco Genre
Ora, tornando al discorso riguardo alla vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), dobbiamo capire che dal momento che nasci sei un individuo e lo sarai fino alla morte, quindi non può e non deve esserci diferenza sul fabbisogno degli "ALIMENTI ESSENZIALI" dei quali il medico di base per gli adulti, ed il pediatra per i bambini ne prescrivono un esame del sangue per conoscerne i valori in quel particolare momento . ------continua------>

Franco Genre
Quindi anche di questa vitamina D3 non nella forma del COLICALCIFEROLO, ma nella forma di 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3). Oh, ma allora la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) NON è la vitamina che circola nel sangue!!! Ma come mai? e perchè il COLECALICIDEROLO è PERICOLOSO? continua------>

Franco Genre
Bene, il COLECALCIFEROLO che si ingoia ad UI o quello AUTOPRODOTTO esponendosi al sole NON E' AFFATTO PERICOLOSO in quanto NON E' ATTIVO e viene immagazzinato nei grassi dal corpo, il quale al SUO BISOGNO lo recupera e lo porta al fegato ATTIVANDOLO. ------continua------>

Franco Genre
Ma come mai questo noi non lo sappiamo? da come lo descrive la medicina, pare che invece sia proprio questa forma la colpevole degli eventuali danni raccontati da questi professionisti del farmaco. Ma perchè lo fanno dato che loro sanno benissimo che il nostro corpo NON E' STUPIDO e non riusciranno mai a convincermi che il mio corpo ATTIVA di più nel fegato l'altra forma causandosi dei danni. ------continua------>

Franco Genre
Noi sappiamo benissimo che il nostro corpo segue la parola EVOLUZIONE, ma non è capace di causarsi danni AUTONOMAMENTE, che se non fosse così ci saremmo ESTINTI da sempre. Qualcuno me lo può contestare? ------continua----->

Franco Genre
Ma ho capito perchè DEMONIZZANO il COLECALCIFEROLO e mi permetto di spiegarvelo. E' molto semplice, se io ingoio molta vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) il quale NON E' ATTIVO, come abbiamo già detto: il mio corpo lo IMMAGAZZINA nei grassi, ma quando ne ha bisogno lo preleva e lo porta al fegato il quale la attiva: ------continua------>

Franco Genre
Però se di vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) il corpo al suo fabbisogno NON LO TROVA, ecco che questo corpo NON PUO' completare ciò di cui ha bisogno per mantenersi in SALUTE, di conseguenza ecco pronta la malattia. Ma questi individui è proprio della MALATTIA che hanno bisogno, altrimenti dovrebbero cercarsi i clienti sulla luna. Mica sono stupidi, vero? continua------>

Franco Genre
Mentre invece nel caso contrario con più vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) nel corpo, dato che NON E' PEROCOLOSO in quanto NON E' ATTIVO, che immagazzinato nel grasso,anche SE TANTO, in caso di bisogno lo preleva e lo ATTIVA. E' quaindi facile capire che è SOLO LA CARENZA che causa la malattia tanto sperata. ------continua------>

Franco Genre
La prima conferma di tutto questo, ci viene dal fatto che il medico di base è restio a fare fare l'esame della vitamina D3 ATTIVA nel sangue, detta 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3), e mi permetto di aggiungere che i valori superiori a 100 NON INTOSSICANO come detto, e ve ne porto le prove: ------continua------>

Franco Genre
Ora a riprova della NON TOSSICITA' di questa vitamina D riporto i valori dell'esame del sangue di mia molgie Franca ed il mio al 14/01/2020, ingoiando giornalmente 20.000 (ventimila) UI al giorno. sui quali si rileva per Franca un valore >150 ng/ml La pagina recita: "In data 14-07-2020 seguendo le nostre dosi di 80 gocce della dibase al giorno con un valore di 20000 UI al giorno il valore della sua vitamina D è diventato >150 (superiore a 150) http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... naio20.htm continua------>

Franco Genre
Mentre per me, in data 14/01/2020 il valore della mia vitamina D è 89.8 ng/ml nonostante i 20.000 UI ingoiati giornalmente. La stessa pagina recita: "In data 14/01/2020 il valore della mia vitamina D è 89.8 ng/ml
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... naio20.htm dalla pagina: http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nostri.htm continua------>

Franco Genre
Ora riporto la documentazione del CICLO della vitamina D3 partendo dal COLECALCIFEROLO (INATTIVO) passando alla forma ATTIVA 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3), che poi circolando nel sangue e passando per i reni, al suo fabbisogno il corpo la fà trasformare in altra forma detta 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D). ------continua------>

Franco Genre
"Esame/Analisi: VITAMINA D-1,25OH
Sigla e sinonimi:

INFORMAZIONI PER PAZIENTI

Significato diagnostico

Il nome vitamina D è un termine generale comunemente utilizzato per identificare i componenti di una famiglia di molecole strettamente connesse fra di loro, che derivano da un precursore comune, il 7-deidrocolesterolo o previtamina D3, presente in natura.
La previtamina D3, principalmente di origine alimentare, subisce una fotosintesi a livello della pelle regolata dall'esposizione ai raggi ultravioletti che la converte in vitamina D3 o colecalciferolo che è biologicamente inattivo.
Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo. http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm continua------>

Franco Genre
Ed ora mi permetto di riportare quanto dichiara il dottor Coimbra, uno specoalista in vitamina D3, ma confermato da molti altri medici: "E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita." ------continua------>

Franco Genre
Ed ora mio caro Angelo Giamundo, non ho altro da aggiungere in quanto le dosi da te sperate di leggere non ci sono proprio, ma se mi sono spiegato bene saprai come regolarti con questo neonato senza il bisogno di alcuno speciallista, come è per ogni altro essere vivente, i quali hanno bisogno di tutto quello che ha bisogno la razza umana, anche della vitamina D3. ciaooo Franco

Franco Genre
Ciao Angelo Giamundo
, ti chiedo scusa, ieri sera ho dimenticato una parte molto importante, la vitamina K2. E' anch'essa un "ALIMENTO ESSENZIALE" detto "integratore" dalla medicina per non far capire che sono LORO a dare la SALUTE, la cui CARENZA è MALATTIA CERTA. ------continua------>

Genre Franco
Ecco per cui abbiamo capito che non è il medico che ci serve, ma la nostra personale costanza, data dalla GIUSTA INFORMAZIONE, ma sopratutto è il capire i segnali del nostro corpo dei quali il primo è il DOLORE. ------continua------>

Genre Franco
Quindi per non esserne CARENTI, è bene ingoiare la vitamina K2 come è importante ingoiare la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) ma è altrettanto importante ingoiarle lontano l'una dall'altra. La conferma di questo ci viene da dei medici, ed eccone un video. ------continua------>

Genre Franco
Per la vitamina K2 e la sua essenzialità
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... K2base.htm
La vitamina K2 è per i denti e per la pelle e rende giovane il corpo.
A questa aggiungo un video molto importante di un sito medico:
https://www.facebook.com/StudioMedicoOr ... 983330545/
continua------>

Genre Franco
Riguardo a queste è bene che vi riporti anche questa informazione: " Vitamina D, K2 e A, l'azione sinergica delle tre per cuore, ossa e metabolismo
https://www.youtube.com/watch?v=Rz93WQs ... pp=desktop
Per lo scheletro, quindi la OSTEOPOROSI ed i DENTI, Stiamo dimenticando il SILICIO ORGANICO
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... avideo.htm
https://www.youtube.com/watch?v=Rz93WQs ... itK713HxSI
continua------>

Genre Franco
Invece riguardo al protocollo medico sulle dosi di vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) che devono essere ingoiate ogni dato tempo, mi permetto di riportare il video di un medico che indica il giusto comportamento da tenere. ------continua------>

Genre Franco
Per la vitamina D un medico smentisce il protocollo con un video.
La pagina recita:
"Ciao Andrea Andulea, GRAZIE, finalmente un medico che dice la verità.
La verità che lui sostiene, ma non solo lui, è sostenuta da:
"Nella nota AIFA 96 c’è scritto che la più fisiologica supplementazione di vitamina D è GIORNALIERA.
Nel bugiardino del DI BASE a gocce si parla di somministrazione GIORNALIERA.
Nel bugiardino del DIDROGIL si parla di somministrazione GIORNALIERA.
Quindi, o sono io che sono matto, o sono io che sono stupido e magari sono i professionisti che vi seguono più intelligenti e più preparati di me."
e non come da protocollo per TUTTI i medici che la prescrivono una volta alla settima o una volta al mese. Questo, noi lo sappiamo che è fatto di proposito per imbrogliare il cliente.
Ancora troppi medici di base non vogliono far fare questo semplicissimo esame del sangue, in modo da non doverla prescrivere.
Ma i medici seguono solo un PROTOCOLLO che non è di loro invenzione, ma dei CERVELLONI che comandano.
Poverini loro!!
Il video del dottor Gabriele Pinzi di conferma al nostro pensiero:
https://www.facebook.com/dottgabrielepr ... 222837114/

Dalla pagina recita:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ivideo.htm
continua------>

Genre Franco
Concludo quindi rivolgendomi a te Angelo Giamundo, con l'intenzione di farti notare che il neonato a cui ti riferisci ha le stesse esigenze che ho personalmente, anche se il sottoscritto pesa 80 kg e lui 4 in quanto appertenendo alla stessa specie abbiamo entrambi bisogno degli "ALIMENTI ESSENZIALI". ------continua------>

Genre Franco
Le quantita da ingoiare? NON SONO MAI NOCIVE e questo ce lo dimostra il CLORURO DI MAGNESIO il quale è nelle acque di mare, nelle quali vivono la maggior quantità di specie viventi, sia in ANIMALI che in VEGETALI che se la quantità di questo CLORURO DI MAGNESIO fosse nociva in queste acque nìNON CI SAREBBE PIU' LA VITA. ------continua------>

Genre Franco
Infatti molti articoli che vogliono informare sul MAGNESIO, ad un certo punto si legge: "potresti essere ALLERGICO al magnesio" ed anche "potresti soffrire di IPERMAGNESEMIA". continua------>

Genre Franco
Bene, allora mi permetto di dirvi una semplice constatazione di fatto: E' vero che se un solo individuo di una qualsiasi specie che vive in queste acque SATURE di CLORURO DI MAGNESIO, è chiaro che se fosse ALLERGICO al MAGBESIO, la specie si sarebbe ESTINTA DA SEMPRE? continua------>

Genre Franco
E la stessa cosa e un altro individuo soffrisse di IPERMAGNESEMIA, vero? Questa bellissima parola IPER quindi è PURAMENTE INVENTATA e lascio dire da voi chi può averlo fatto e per quale motivo lo ha fatto. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eonato.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1185
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » lun mar 29, 2021 1:07 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... turale.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Questo il dilemma dell'articolo;
VACCINI O IMMUNITA' NATURALE
quali delle due funziona meglio?
La prima risposta è semplicissima:
mentre per i vaccini si dichiara una funzionalità scientifica al 95% per un periodo non definito,
la funzionalità NATURALE è al 100% per TUTTA LA VITA.
Penso che nel merito non servano altre parole, vero?
Non è necessario ammalarsi e poi guarire per esempio di morbillo, come per le altre malattie la cui guarigione rende la persona immune par tutta la vita, no, basta avere le DIFESE IMMUNITARIE NECESSARIE ALTE.
Questo è l'unico problema.
Ma come faranno le specie ANIMALI che vivono nei mari, la cui base è il CLORURO DI MAGNESIO a non avere i problemi della specie umana?
Semplicissimo, il CLORURO DI MAGNESIO ne è la loro difesa, anche perchè nei mari non esistono gli elementi patogeni, con una riprova semplice, ed è che se in queste acque ci fossero questi patogeni, non esisterebbero più le specie viventi in quanto ESTINTE DA SEMPRE.
Quindi perchè queste cosidette "ricerche" non vanno in questa semplice e NATURALE bellissima direzione?
Il vaccino o il CLORURO DI MAGNESIO o la vitamina D?
Una bella domanda alla quale la risposta è SEMPLICISSIMA e molto comprensibile.
Nella foto metto un uomo con la siringa e dei pesci nell'acqua di mare, nella quale la maggior parte della quantità di CLORURO DI MAGNESIO del pianeta terra, nella quale acqua queste specie CI NASCONO, CI VIVONO TUTTA LA LORO VITA, ED ALLA FINE CI MUOIONO LA MAGGIOR PARTE DI SPECIE SIA IN ANIMALE CHE IN VEGETALI, QUINDI NEL CLORURO DI MAGNESIO.
E' quindi incontestabilmente vero che il CLORURO DI MAGNESIO ogni incividuo vivente ne ha bisogno per mantenersi in SALUTE
La pagina recita:
Peccato che TUTTI questi signori, SCIENZIATI del secolo scorso, non abbiano saputo che TUTTI questi "ALIMENTI ESSENZIALI", uno dei quali l'ACIDO ASCORBICO, cui hanno dedicato anni di ricerche (se maschi), che un loro organo li manipolava per produrre il prodotto più importante per la loro procreazione:
lo SPERMA
Sono certo che sapendolo le loro ricerche sarebbero state con ben altri risultati, come invece lo sono stati per me.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... sperma.htm
A conferma il fatto che il tuo medico di base ti fà fare l'esame del sangue richiedendo i valori al laboratorio chimico il quale oltre al valore rilevato aggiunge i valori di riferimento.
Però il top della conferma che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" sono nel liquido seminale maschile e nel sangue, ci viene dalla RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) del Ministero Della Salute che li elenca TUTTI, uno ad uno stabilendo un valore ritenuto il valore massimo giornaliero da introdurre nel corpo.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm
Quindi ho certezza che sono SCRITTI A LETTERE DI FUOCO NEL MIO DNA, e non solo, ma lo sono anche nei VEGETALI poichè il REGNO ANIMALE ed il REGNO VEGETALE provengono dalla stessa fonte e che quindi SONO LEGATI dalla cosidetta "CATENA ALIMENTARE".
Ma non solo questo, peccato che non avessero saputo che il GERME cosidetto del grano che è il GERME di ogni SEME VEGETALE al mondo contiene ciò che contiene lo SPERMA maschile animale fuorchè l'ACIDO ASCORBICO che è sostituita dalla vitamina E, poichè i semi anzichè essere a base di acqua lo sono a base di olio.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sperma.htm
Si può pensare o dimostrare il contrario?
PROPRIO NO!!
Ancora un'altra informazione sarebbe servita a migliorare le loro esperienze: conoscere la vitamina D3 di cui ora noi sappiamo di essere TUTTI CARENTI.
La così detta vitamina del SOLE, fonte di vita per TUTTI gli esseri viventi.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... adbase.htm
A questi ACIDO ASCORBICO e vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), dobbiamo aggiungere il CLORURO DI MAGNESIO, nel quale la maggior parte di esseri viventi delle SPECIE ANIMALI, ma anche delle SPECIE VEGETALI che in questo CLORURO DI MAGNESIO CI NASCONO, CI VIVONO TUTTA LA LORO VITA ED ALLA FINE CI MUOIONO, in quanto è la base dell'acqua di mare. E questo è da quando è avvenuto il famoso bing-beng ed è nato il pianeta terra.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nziati.htm
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm

Immunità naturale o indotta coi vaccini: nel caso del coronavirus, quale protegge di più? Uno studio prova a fare chiarezza.

Com’è noto, sono due i modi per raggiungere l’immunità verso un virus: tramite l’infezione naturale o l’inoculazione di un vaccino. Lo stesso vale per il coronavirus e il Covid-19, contro il quale sono stati sviluppati e somministrati diversi vaccini (in Europa ne sono stati approvati quattro), al netto di qualche incidente di percorso che ha causato rallentamenti durante la campagna vaccinale.
Covid, immunità naturale o col vaccino: quale protegge di più?

Ma quale dei due modi, nel caso di Sars-CoV-2, permette di sviluppare un’immunità più forte? È questa la domanda che si sono posti due ricercatori dello Scripps Research Institute di La Jolla, California, negli Stati Uniti, in un articolo pubblicato sulla rivista Nature Medicine.

L’articolo, condiviso dal virologo Roberto Burioni sul suo profilo Twitter, è a firma di Dennis R. Burton ed Eric J. Topol. In sostanza, quel che fanno i due ricercatori è un confronto tra l’immunità naturale e quella indotta dai vaccini nel caso di alcune delle malattie più comuni e note negli esseri umani.
Malattie che inducono un’immunità più forte con l’infezione: il caso del morbillo

Se da un lato ci sono malattie che inducono un’immunità meno forte di quella prodotta dai vaccini, ce ne sono altre che generano una risposta immunitaria abbastanza potente da contrastare a lungo successive infezioni. L’esempio principe riportato nell’articolo è il morbillo: quando non sfocia in una polmonite fatale, il guarito sviluppa un’immunità che dura per tutta la vita.

Diversamente, la vaccinazione contro il morbillo “richiede due inoculazioni e potrebbe non offrire una protezione completa per tutta la vita”, pur essendosi dimostrata abbastanza efficace “da tenere sotto controllo la malattia”, si legge nell’articolo.
Il ruolo fondamentale della vaccinazione: l’immunità “sovrumana”

Ma ci sono altre malattie in cui la vaccinazione gioca un ruolo fondamentale, perché il corpo da solo non riesce a produrre abbastanza anticorpi per rispondere all’infezione. “In questi casi, il vaccino prodotto dall’uomo è ‘sovrumano’ – si legge nell’articolo – cioè, fornisce all’uomo risposte immunitarie superiori a quelle generate in risposta all’infezione”.

Uno degli esempi riportati nell’articolo è il tetano, il cui batterio “provoca la produzione della tossina tetanica, altamente potente in piccole quantità che sono sufficienti per causare una malattia grave ma non sufficienti per generare una forte risposta immunitaria, in particolare anticorpale”. Di contro, la vaccinazione “genera risposte anticorpali sufficienti a fornire protezione contro la tossina per un decennio e probabilmente più a lungo”. Un altro esempio simile è l’HPV.
E il coronavirus?

Ma veniamo al nodo della questione: dove si colloca il coronavirus in questo spettro di possibilità? La risposta a questa domanda, per i ricercatori, non è semplice. Il quadro che si presenta oggi è ancora prematuro, con la campagna vaccinale ancora agli inizi, ma secondo i ricercatori “i primi risultati delle analisi ad interim di Pfizer/BioNTech e Moderna sui vaccini a mRNA contro Sars-CoV-2, che mostrano una riduzione delle infezioni di circa il 95%, sono molto incoraggianti“.

“Gli anticorpi passivi sembrano avere effetti benefici sull’infezione precoce di Sars-CoV-2 negli esseri umani – si legge ancora nell’articolo – il che suggerisce che possono contribuire alla protezione”. L’altro lato della medaglia è che “i livelli raggiunti non forniscono una completa immunità sterilizzante e non sono sufficienti a prevenire i sintomi delle alte vie respiratorie tipici del comune raffreddore”; tuttavia, “possono prevenire gravi malattie delle basse vie respiratorie. Lo svantaggio di un tale risultato è che il vaccino probabilmente non impedirebbe la trasmissione in corso da un vaccinato infetto”.

E l’immunità naturale? Dalle osservazioni riportate nell’articolo si evince che, “contrariamente a molti dei vaccini, l’infezione naturale induce livelli altamente variabili di anticorpi neutralizzanti, una parte dei quali potrebbe non fornire immunità. Ci sono segnalazioni isolate di reinfezione da Sars-CoV-2 associata a una risposta anticorpale iniziale insufficiente”.

A conclusione dell’articolo, i due ricercatori scrivono di essere “ottimisti” circa l’idea che “un vaccino (o vaccini) contro Covid-19 con risposte immunitarie e protezione superiore a quella ottenuta attraverso l’infezione naturale sia un obiettivo raggiungibile”.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... turale.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1185
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mer mar 31, 2021 8:33 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... goiare.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Marco Monte che già ingoia la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), chiede le dosi ed i momenti specifici per ingoiare sia l'ACIDO ASCORBICO, detto vitamina C, che il CLORURO DI MAGNESIO, ma purtroppo nei nostri gruppi, e come regola, non si può scrive e quindi consigliare dosi. Però gli viene spiegato che per ingoiarli non ci sono momenti particolari per farlo, in quanto questi "ALIMENTI ESSENZIALI2 dovrebbero essere contenuti nei CIBI NATURALI che si dovrebbero ingoiare giornalmente.
Dal gruppo
Acido Ascorbico Pregi e Difetti
https://www.facebook.com/groups/1415891 ... 984643484/

Marco Monte
07 settembre 2020 alle ore 06:12 ·
Un saluto a tutta la comunità , se con queste domande sono fuori dal regolamento vi prego di avvisarmi che lo toglierò immediatamente, grazie!
Sono piuttosto preparato sulla Vitamima D, mentre chiedo semplicemente metodi e modi di assunzione della Vitamina C e del Cloruro di Magnesio.
Vitamina C
Prenderla a stomaco vuoto o durante i pasti?
In qualche momento migliore, mattino, pomeriggio o sera?
Cloruro di Magnesio
Prenderla a stomaco vuoto o durante i pasti?
In qualche momento migliore, mattino, pomeriggio o sera?
Grazie ancora a chi potrà aiutarmi, sto leggendo molto, ivi compreso il forum ma siccome ho iniziato da subito o usufruito di questo post per indirizzarmi al meglio immediatamente.
Ancora grazie.

Genre Franco
Amministratore
Ciao Marco Monte, avendo tu letto le regole del gruppo temi di aver sforato, ma tranquillo, se le domande sono pertinenti sono tutte gradite, in quanto riguardo agli "ALIMENTI ESSENZIALI" sul web le informazioni che si trovano sono DISINFORMATIVE, e quindi discordanti. continua------>

Genre Franco
Amministratore
Ora per mettere delle basi certe, ti devo dire che, escluso quelli AUTOPRODOTTI, i rimanenti "ALIMENTI ESSENZIALI" dovrebbero essere ingoiati nel CIBO previsto da >Madre >Natura e dalla EVOLUZIONE, quindi un CIBO NATURALE. Perchè dico CIBO NATURALE? perchè questo CIBO DEVE CONTENERE questi "ALIMENTI ESSENZIALI" dei quali ne ha bisogno il corpo di ogni individuo. continua------>

Genre Franco
Amministratore
Infatti ogni specie ha bisogno i un CIBO dierso, che di norma è un altro essere vivente. Infatti l'uomo non può cibarsi con delle pietre, mentre vi sono altre specie che oltre che del CIBO NATURALE ingoiano anche le pietre, come per esempio una gallina, la quale da queste pietre ne ricava il CALCIO. Altro "ALIMENTO ESSENZIALE" indispensabile per TUTTI gli esseri viventi. continua------>

Genre Franco
Amministratore
Quindi per rispondere alla tua domanda "In qualche momento migliore, mattino, pomeriggio o sera?" se mi sono spiegato bene,, penso di averti fatto capire che non esistono momenti specifici per ingoiarli, e che sopratutto non serve il digiuno, in quanto che se nei CIBI ci fossero ancora, xhe però, data la raffinazione industriale fatta per mille motivi non ci sono più, li ingoieremmo con questo CIBO, come previsto e non a cucchiaini. ------continua------>

Genre Franco
Amministratore
Devo anche farti notare che per poter mantenersi in SALUTE, ogni essere vivente, e diverso da specie a specie come CIBO, ha bisogno di un altro essere vivente onde poterne ottenere quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" non AUTOPRODOTTI. Già questo fatto indica senza ombra di dubbio che il REGNO ANIMALE è FRATELLO del REGNO VEGETALE e devono contenere TUTTI gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" di cui ha bisogno ogni individuo. ------continua------>

Genre Franco
Amministratore
Ma questo ce lo indica anche il fatto che durante la EVOLUZIONE, ad un certo punto vi fù la GRANDE SEPARAZIONE IN REGNO ANIMALE E REGNO VEGETALE che però li unisce ancora la CATENA ALIMENTARE. La pagina recita; ------continua------>

Genre Franco
Amministratore
"Quindi niente di più reale che guardarci intorno e rilevare ciò che è NATURA.
Mi riferisco al fatto che escluso l'Homo Sapiens, nessuna specie animale soffre del MAL DI TESTA di cui l'articolo in oggetto, ma non solo di questo, essi NON PORTANO GLI OCCHIALI e guai se un leone avesse la CARIE.
Se mi si vuole convincere che l'Homo Sapiens è superiore, quindi non è animale, rispondo subito che L'Homo Sapiens volente o nolente fà parte del REGNO ANIMALE.
Infatti, come ho già detto, nelle elementari gli insegnati parlando della EVOLUZIONE ci hanno detto che ad un certo punto di questa vi fu la GRANDE SEPARAZIONE in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE.
Oh, ma allora sia animali che vegetali proveniamo da una unica fonte, altrimenti perchè la GRANDE SEPARAZIONE?
E non solo, poi però ci hanno anche detto che questi REGNI sono uniti dalla CATENA ALIMENTARE, dove vi sono animali che si cibano di vegetali, mentre ci sono vegetali che si cibano di animali.
Il perchè è semplicissimo da spiegare: sia il SANGUE degli animali che la LINFA dei vegetali contengono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI", denominati "integratori" dalla medicina per gli umani, che quindi di conseguenza sono nel loro DNA e circolanti per il corpo degli esseri viventi. Per gli animali gli "ALIMENTI ESSENZIALI" formano le cellule dei quali queste cellule si cibano per vivere.
http://acidoascorbico.altervista.org/.. ... ecosaingoi...
dalla pagina: http://acidoascorbico.altervista.org/.. ... estaantodo... ------continua------>

Genre Franco
Amministratore
Come è nei mari, che del REGNO ANIMALE, il pesce più grosso si ciba del pesce più piccolo, però vi sono specie animali che si cibano di specie del REGNO VEGETALE e viceversa. Così è anche sulla terraferma, altrimenti perchè le specie ANIMALI hanno TUTTI la medesima carne? Al riguardo sul web troppe DISINFORMAZIONI che sono però molto interessate. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... goiare.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1185
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » ven apr 02, 2021 7:30 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uciano.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

In seguito a ricerche fatte con i nostri contatti è risultato che chi è CARENTE di questa vitamina D è in eccesso di COLESTEROLO.
Sembra che il corpo che NON E' STUPIDO e dato che si AUTOPRODUCE entrambi dica:
"...io ti produco più COLESTEROLO, tu ESPONITI AL SOLE che HO BISOGNO DI vitamina D", poichè questa è l'AUTOPRODUZIONE di questa vitamina.
COLESTEROLO + RAGGI UV = vitamina D
Personalmente ne sono un esempio lampante con questi valori datati 21 gennaio 2014 di cui:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 22.9 valori di riferimento [30.0 - 74.0]
COLESTEROLO TOTALE 223 valore ottimale 110-200 mc/dl
rilevabili dall'esame sopra.
Oggi 17 settembre 2014 dal mio esame avendo ingoiato 40 gocce al giorno, risulta:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 36.7 ng/ml con valore di riferimento (30.0-74.0)
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ame14a.htm
QUESTA E' LA CONFERMA CHE IL COLESTEROLO E LA VITAMINA D SONO LEGATI A DOPPIO FILO.
Queste quattro parole scrive Luciano:
"Quindi Come richiesto,ti invio le analisi distanziate di un mese, dalle prime alle seconde.... ecco i risultati. Naturalmente tutti gli integratori che ingoi tu e con le tue dosi dal 2011, che ho continuato ad ingerire ogni girono.
Da circa un anno ho aggiunto la vitamina D3 ma con dosi massime di 5000 UI.
Ho aumentato a 10000 UI alcuni giorni prima del primo esame, e cioè del 04-02-2015.
Mi sento meglio anche come energie, resistenza alla fatica ecc. considerando che già mi sentivo molto bene, anche prima delle prime analisi."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iano15.htm
La tabella a cui mi riferisco e che giudico valevole è riportata da molti articoli, uno di questi è quello a cui mi riferisco che dice:
< 10 ng/ml Carenza
10 e 30 ng/ml Insufficienza
tra 30 e 100 ng/ml Sufficienza
>100 ng/ml Tossicità
Si è capito che la INTOSSICAZIONE non può esistere in quanto il corpo dell'individuo è capace a gestire ciò che è nel suo corpo, e nel caso della vitamina D3, addirittura se la AUTOPRODUCE ad ogni esposizione al sole. Ciò che NON sà gestire sono i prodotti CHIMICI VELENOSI delle "ricerche scientifiche" e che con questo corpo NON HANNO NULLA A CHE VEDERE.
Questa pagina recita:
"Mi permetto di presentare con piacere la sfida di un membro di questo gruppo, Laura Gennari, la quale dopo aver letto la mia pagina sulla vitamina D e la TUBERCOLOSI TBC mi attacca e scrive:
"Laura Gennari M fermo alla prima lampadina che si è accesa: lo scritto dice che nei sanatori di montagna, i malati di tbc guarivano tutti. Vorrei dei dati statistici in merito"
che dopo una proposta fatta da me, continua:
"Laura Gennari Da quando fu provato nel 1880 che la malattia era contagiosa, la tubercolosi divenne una malattia conosciuta e le persone infette furono costrette ad entrare nei sanatori che sembravano prigioni; anche se i sanatori per le classi media e alta offrivano cure eccellenti e costante attenzione medica.[73] Nonostante i benefici dell'aria fresca e del lavoro nei sanatori, anche sotto le migliori condizioni, il 50% di coloro che entravano morivano in cinque anni (stralcio da Wikipedia, voce "Storia della Tubercolosi)."
al che, avendo al mio attivo una documentazione su quanto affermo sulla pagina sulla vitamina D e la TBC, fatta addirittura dal sito della Fondazione Umberto Veronesi mi permetto di presentargliela cotrapponendola al wikipedia da lei citato.
.
Però mi è venuto un forte dubbio sul comportamento di questo personaggio e mi viene in mente il fatto che si dice:
"SUL WEB TROVI DI TUTTO ED IL CONTRARIO DI TUTTO"
Quindi Avendo certezza che questo mio è IL TUTTO GIUSTO in quanto sempre documentato, non posso che interpretare il suo comportamento IL CONTRARIO DI TUTTO.
Ma allora quale sarà il ruolo di questo membro nel gruppo?
Sicuramente non per la VERA SALUTE dei membri.
Preferisco non indagare, ma lasciare ai membri di giudicare questo comportamento che ritengo anomalo, autonomamente.

Nello stesso tempo colgo l'occasione per mettere a confronto 2 (due) versioni diametralmente opposte sula utilità della vitamina D3 nel corpo umano e non solo, l'una data dal tirapiedi della medicina, wikipedia, sito messo lì per confondere le idee creando IL CONTRARIO DI TUTTO, e l'altro la Fondazione Umberto Veronesi, che nonostante il conflitto di interessi ammette la utilità della vitamina D3, che è AUTOPRODOTTA da TUTTI gli individui esistenti sul pianeta terra, la cui AUTOPRODUZINE non può che determinarne la importanza per la SALUTE del loro corpo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ronesi.htm
L'importante e comunque è ingoiare e10000 UI al giorno ed il valore nel sangue non deve essere solo sufficienti, perchè la sufficienza è 30 ng/ml e NON ci garantisce un buon metabolismo dell'osso.
Però se vogliamo far funzionare al meglio tutti i nostri meccanismi per la prevenzione dei tumori, o comunque contro i batteri ed i virus esogeni, allora è importante che i nostri livelli si attesti intorno ai 100.
Quindi se vediamo che i nostri livelli sono insufficienti, lo possiamo vedere soltanto con un dosaggio, dobbiamo supplementare. La dose raccomandata dal md Coimbra è di 10000 UI al giorno che corrispondono a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia, oppure del generico.
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita.
Prima di procedere nella conoscenza della vitamina D (ORMONE) consiglio di vedere questo video chiarificatore intitolato:
"Vitamina D, cosa fare quando è carente"
Di questo video mi permetto di modificare il valore nel sangue rilavato in ng/ml che ritengo ottimale non inferiore al 50 ng/ml e non 30 ng/ml come indica invece il dott. Giuseppe Varcasia.
https://youtu.be/PQ5PjcupVB0
DICE: "lo possiamo sapere soltanto con un dosaggio", E' FALSO, PER SAPERE I VALORI SI DEVE FARE UN ESAME DEL SANGUE, QUESTO:
Fatti fare l'esame del sangue per il controllo della
vitamina D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO ERITROCITARIO (O INTRAERITROCITARIO)
OMOCISTEINA
Se hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO ed il CAFFE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... steina.htm
Insieme agli esami del sangue, per avere una fotografia completa della tua SALUTE, è IMPORTANTISSIMO il valore del pH delle urine. L'interpretazione è semplicissima, con il pH sotto il 5.5 (ACIDO) il corpo è a disposizione delle malattie, mentre il valore uguale e sopra il 6 (BASICO) le malattie stanno lontano da quel corpo.
Ma insieme non deve mancare una ECOGRAFIA ai RENI per avere la certezza che non vi siano delle CISTI, le quali, come abbiamo visto, possono creare dei disturbi senza dare alcun segnale poichè ASINTOMATICHE. Primo fra questi la IPERTENSIONE, di cui ormai troppe persone ne soffrono.
"I reni, inoltre, producono sostanze che aiutano a tenere sotto controllo la pressione e a fabbricare i globuli rossi."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ssione.htm
mentre l'altra dice:
"QUALI I SINTOMI DI MALATTIA RENALE?
I sintomi sono precisi. Si parla di sete insistente, di mancanza di appetito, di gonfiori alle mani e ai piedi, di dolori all’inguine e allo stomaco, segnalatori di disordine renale. Si parla di dolori lombari alla bassa schiena o ai fianchi. Si parla di ematuria, ovvero di sangue nelle urine per rottura di qualche ciste. Si parla di ipertensione arteriosa. Si parla di nausea e vomito. Si parla di urine scarse, torbide e colore rosso cupo (anziché acquose trasparenti o giallo paglierino). Le irritazioni hanno come causa comune la presenza nel sangue di sostanze estranee introdotte con nutrizione sballata per via nasale, orale e cutanea.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... centro.htm
e sono certo che oltre che avere il COLESTEROLO ALTO hai anche CARENZA di vitamina D poichè questi hanno un legame imprenscindibile, data la necessità del COLESTEROLO per AUTOPRODURRE questa vitamina D. Te lo dice la dottoressa e lo trovi sopra.
MENTRE PER I VALORI 30 E 50 ng/ml è FALSO, POICHE' QUESTI VALORI SONO STATI FISSATI DALLA MEDICINA SPERIMENTANDO SU PERSONAGGI SCORBUTICI E CIOE' "CARENTI" DI ACIDO ASCORBICO IL QUALE METTE IL CORPO IN CONDIZIONE DI ESSERE AL TOP E QUINDI COME STABILITO DA MADRE NATURA E LA EVOLUZIONE. Il valore nel sangue di massimo deve essere 70 ng/ml come indicato: "In persone in buona salute, i livelli di calcidiol sono normalmente fra 32 - 70 ng/mL (80 - 175 nmol/L)"
LA PROVA E' SU QUESTO LINK:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm
"che però STRIDONO con i valori rilevati alla sign.ra Maria che sono esattamente 780 ng/ml.
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 780 ng/ml (30.0-74.0)"
ED I NOSTRI, DI FRANCA E ME CHE ABBIAMO DEI VALORI PIU' O MENO SIMILI:
"Esami in data 17-07-2015
COLESTEROLO TOTALE 180 mg/dl (110-200)
PARATORMONE INTACT(1.84 PTH) 27.5 pg/ml (6.5-42)
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 121 ng/ml (30.0-74.0)"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ciapal.htm
Avendo ottenuto questo valore e sapendo che il valore nel sangue di massimo deve essere 70 ng/ml come indicato: "In persone in buona salute, i livelli di calcidiol sono normalmente fra 32 - 70 ng/mL (80 - 175 nmol/L)" Quindi passiamo sicuramente a 5000 UI pari a 20 gocce giornaliere monitorando il valore appena sotto i 70.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm
Devo comunicare inoltre che per chi non ingoia l'ACIDO ASCORBICO e scopre di avere i valori di vitamina D sotto i 30 ng/ml, di ingoiare la quantità consigliata dal loro medico, per poi rifare l'esame alcuni mesi dopo per vedere se i risultati sono migliorati e comportarsi di conseguenza. E' logico che stare verso i 70 ng/ml è molto più salutare.
Per chi ingoia invece l'ACIDO ASCORBICO se vuole seguire le nostre dosi deve rifare i controlli regolarmente in modo da monitorare ugualmente i sui valori, come faremo noi.
Chiedo scusa, ma vorrei far notare, e non è il primo caso, che i
LABORATORI DI ANALISI per controllo dei valori richiesti della vitamina D
NON SI COMPORTANO PROPRIO BENE NEI RIGUARDI DEI PAZIENTI,
ANZI DIREI CHE SI COMPORTANO DISONESTAMENTE e lo dimostro sotto:
a prima vista direi che a quanto vedo gli esami di questo paziente sono A POSTO,
ma per la vitamina D NON E' COSI'.
Devo segnalare che dal LABORATORIO sono
DEI FARABUTTI
e lo dimostro.
Ora i l valore della vitamina D
s/25OH Vitamina D-------------36.9----ng/ml----valori riferimento 9.0-37.6
ma poi sotto vi è la scritta-----------------------< 30 ng/ml: limite decisionale per ipovitaminosi D
quindi il riferimento 9.0-37.6
che pare
OTTIMO
perchè vicino al MASSIMO
E' FALSO
poichè invece dice sotto che sotto il 30 si è in deficit.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aminad.htm
Però abbiamo notizia che con la vitamina D3 per le ossa è necessaria anche la vitamina K2.
Che se ne sia carenti non lo ritengo vero, in quanto il nostro corpo negli intestini, grazie a 3 (tre) componenti se la AUTOPRODUCE, usando i batteri ESCHERICHIA COLI, che in questo intestino ci vivono in simbiosi, l'ACIDO ASCORBICO ed il LATTOSIO.
"Escherichia coli è un batterio di comune riscontro nell'intestino di uomini ed animali omeotermi. Gram negativo, asporigeno, aerobio - anaerobio facoltativo, di forma bastoncellare, l'Escherichia coli è un normale commensale del colon; ciò significa che vive a spese dell'organismo umano senza arrecare particolari danni o benefici. Si nutre di zuccheri come lattosio e glucosio, che fermenta originando acidi e gas, e contribuisce alla produzione di vitamina K. Per questa loro caratteristica e per la capacità di contrastare la colonizzazione intestinale da parte di patogeni, i ceppi innocui di Escherichia coli possono essere considerati addirittura simbionti; ciò significa che sia loro che l'ospite traggono reciproco vantaggio dalla convivenza."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... akcoli.htm

come si leggerà anche nell'articolo sotto:"Vitamina K2 o menachinoni di origine batterica (sintetizzata dai batteri simbionti normalmente presenti nella flora intestinale umana, come quelli appartenenti al genere Escherichia (come Escherichia coli)."
In proposito Linus Pauling ci spiega molto bene la funzione di questi batteri avendo a disposizione l'ACIDO ASCORBICO ed il LATTOSIO:
"pagina 277/340------batterio ESCHERICHIA COLI e il LATTOSIO (LATTE) e i "GENI REGOLATORI"
Si tratta di un fenomeno ben noto nei batteri. Il comune batterio intestinale ESCHERICHIA COLI solitamente usa come sua fonte di carbonio il glucosio, che è uno zucchero semplice, ma può anche vivere di lattosio (lo zucchero presente nel latte), che è un disaccaride. Quando si trasferisce una coltura di E. COLI dal glucosio al lattosio, per un pò di tempo essa cresce molto lentamente, poi si sviluppa rapidamente. Per poter vivere di lattosio l'organismo deve contenere un enzima che lo scinde in due parti; l'E. COLI è capace di fabbricare questo enzima, la betagalattossidasi, perchè possiede il gene corrispondente nel suo materiale genetico; ma, quando vive nutrendosi di glucosio, ogni cellula della coltura contiene soltanto una decina di molecole di questo enzima; se lo si trasferisce in un mezzo che contiene lattosio, ogni cellula sintetizza qualche migliaio di molecole dell'enzima, permettendogli di UTILIZZARE BENE IL LATTOSIO.
Questo processo è chiamato "formazione enzimatica indotta"; è stato scoperto nel 1900 ed è stato studiato in modo approfondito dal biologo francese Jaques Monod, che nel 1965 ha ricevuto il premio Nobel per la Medicina insieme con Francois Jacob e Andrew Lwoff.
Monod e i suoi colleghi dimostrarono che il tasso di produzione dell'enzima sotto controllo del suo "gene specifico" è a sua volta controllato da un altro gene, chiamato "gene regolatore". Quando, nel mezzo in cui vive la coltura, il lattosio è scarso o assente, il "gene regolatore" cessa la sintesi dell'enzima, allo scopo di alleggerire il batterio del compito non necessario di fabbricare un enzima utile. Quando invece è presente il lattosio, il "gene regolatore" avvia il processo di sintesi dell'enzima, per poter utilizzare il lattosio come nutrimento.
E' dimostrato che anche gli esseri umani hanno degli enzimi regolatori che controllano la sintesi degli enzimi implicati nella conversione dell'ACIDO ASCORBICO in altre sostanze. Queste altre sostanze, che sono prodotti di ossidazione, sono utili; è noto, per esempio, che riescono a tenere sotto controllo il cancro negli animali meglio dell'ACIDO ASCORBICO (Omura e colleghi, 1974 e 1975).
Ma l'ACIDO ASCORBICO è anch'esso una sostanza importante, direttamente implicata nella sintesi del COLLAGENE ed in altre reazioni dell'organismo umano.
Sarebbe catastrofico se gli enzimi dovessero svolgere il loro lavoro con tanta efficacia da convertire tutto l'ACIDO ASCORBICO e l'acido deidroascorbico in prodotti di ossidazione che non hanno le stesse proprietà biochimiche che ha la vitamina. Per questa ragione i "geni regolatori" arrestano o rallentano la produzione degli ENZIMI allorchè venga ingerita una bassa quantità di ACIDO ASCORBICO; ma quando tale quantità è grande, gli enzimi vengono prodotti in quantità maggiori, permettendo la conversione di una quantità maggiore di ACIDO ASCORBICO NELLE ALTRE SOSTANZE UTILI.
Conclusine: "se manca l'ACIDO ASCORBICO, viene rallentata la produzione di "geni regolatori" e quindi si diventa allergici al LATTOSIO"."
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... nalelp.pdf

Ma purtroppo ho certezza che la AUTOPRODUZIONE viene interrotta in mancanza degli ultimi 2 (due) componenti:
l'ACIDO ASCORBICO o il LATTOSIO.
Ecco spiegato il perchè della DEMONIZZAZIONE del LATTOSIO dichiarando l'ALLERGIA di cui niente e nessuno è in grado di stabilirne da sua esistenza.
Ed ecco anche il perchè il "LATTE" DEVE ESSERE DEMONIZZATO.
Ora è anche comprensibile il fatto che di ACIDO ASCORBICO se ne consiglia una quantità IRRISORIA.
"Voglio riportare anche quì quello che è avvenuto nei giorni scorsi e cioè che la RGR Razione Giornaliera Raccomandata per la vitamina C (ACIDO ASCORBICO) è stata aumentata dal Ministero della Salute da (60x300%=) 180 milligrammi a 240 milligrammi variando addirittura il sistema di conteggio. Precedentemente se NON stavi accorto non ti accorgevi che potevi moltiplicare x 300%, quindi tutti continuavano ad interpretare 60 milligrammi anzichè 180 milligrammi come valore massimo (di questo me ne dovete rendere atto). D'ora in poi invece troveremo sempre 240 milligrammi. Quindi col metodo precedente avevano capito che ingerendone 180 milligrammi l'acido ascorbico ti poteva fare bene, allora imbrogliavano le carte per farti fare astinenza=malattia obbligata. Questo stà a dimostrare che finalmente qualcuno si è accorto che la Razione Giornaliera era troppo bassa e che il sistema di conteggio era fasullo quindi lascio a voi l'interpretazione. A buon intenditor poche parole. Quindi possiamo dire che dai 60 ai 240 milligrammi il COLPO è GROSSO!!!!! Cosa ne dite di integrare allora? Ora non basta più un frutto (magari conservato nei frigoriferi e raccolto 8 mesi prima, quindi scarsissimo se non privo di acido ascorbico) al giorno per arrivare alla raccomandazione di 240 milligrammi.
Il dicembre 2011 sono stati variati molti parametri e per la vitamina C (ACIDO ASCORBICO) il parametro è stato portato a 500 mg.
Nell'aprile 2013 il valore del parametro della vitamina C (ACIDO ASCORBICO) è stato portato a 1000 mg. e si è più che raddoppiato il valore della vitamina D.
Che si sia capito che questo ACIDO ASCORBICO (vitamina C) è' il maggior componente dello SPERMA, ma insieme a lui TUTTI gli altri componenti "ALIMENTI ESSENZIALI", regolati da questa molto discutibile tabella.
Spero che si rendano veramente conto che stanno andando CONTRONATURA."
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm
Oggi 06/04/2020 periodo del blocco dell'Italia causa coronavirus, in proposito riporto la pagina che recita;
"Propongo questo articolo sulla vitamina D e la TUBERCOLOSI, più conosciuta con la sigla TBC, che sono legate indissolubilmente e citate da moltissimi studi, che a quanto pare la medicina ortodossa non vuole tenere conto.
Avrà della valide ragioni?
Resta il fatto che se qualcuno si ammala di questa malattia, i medici corrono ai ripari e lo dimostra il fatto che a riportare l'articolo è proprio un medico, il dottor Veronesi, e più precisamente sulla Fondazione Veronesi.
Mi và di far notare che la tubercolosi è una malattia che attacca l'apparato respiratorio che è lo stesso apparato cui colpisce l'ipotetico coronavirus.
In proposito devo citare la parte di un articolo che recita:
"Premetto questa pagina con una domanda, la più logica riguardo il CORONAVIRUS:
"HAI MAI VISTO UN VIRUS?" NO" !?!?!?!?!?!?, come NO???
Ma allora O CREDI O NON CREDI che esistano, vero?
Bene, fissato questo, con questa mia pagina ti espongo TUTTE LE VERITA' "DOCUMENTATE", su questo coronavirus e l'attuale situazione nel mondo .
Procedendo, non troverai i link degli articoli ORIGINALI ma link di mie pagine sulle quali trovi l'ARTICOLO ORIGINALE, e questo lo faccio perchè, nella mia personale esperienza, molte pagine IMPORTANTI sono SPARITE nel nulla, a secondo del COMODO del personaggio che questa pagina ha scritto, o chi per esso.
Detto questo, invito chi vuole VERITA', di leggere questa FINO IN FONDO, in modo da poter magari criticare il mio pensiero, ma sopratutto per rilevare LA DOCUMENTAZIONE riportata a riprova di questo mio pensiero.

Ora, ritengo incredibile, e vergognoso che le morti dichiarate causa CORONAVIRUS, siano per la maggior parte MASCHI, che come dichiarato in tv in data 20 marzo 2020, su 10 (dieci) morti, ben 8 (otto) sono maschi, mentre le rimanenti 2 (due) sono femmine, quindi questo rapporto ANOMALO dichiara chiaramente che la causa NON PUO' ESSERE il CORONAVIRUS che non può fare cernite, ma BEN ALTRO.
Questo è quanto voglio dimostrare con questa mia pagina: IL BEN ALTRO."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imorti.htm

Ora devo sottolineare la parte dell'articolo in oggetto che recita:
"COME SOMMINISTRARLA - La carenza di vitamina D può essere modificata, quando se ne vede la necessità, con l’assunzione della sostanza per bocca o per iniezioni fino al raggiungimento del livello ottimale. Dall’alimentazione, purtroppo, gli apporti di vitamina D sono scarsi (crostacei, cibi grassi, olio di fegato di merluzzo) e molti Paesi nord europei hanno deciso di fortificare alcuni alimenti con vitamina D. Il rischio di superare il livello base di 30 nanogrammi non esiste perché anche 50-60 nanogrammi per millilitro non sono pericolosi e una volta smessa l’assunzione, i livelli si abbassano."
In particolare il pezzo:
"e molti Paesi nord europei hanno deciso di fortificare alcuni alimenti con vitamina D."
Sarà questo il motivo per cui nel nord Europa i contagi da coronavirus sono decisamente bassi, da considerare nulli.
Riportando la mappa del mondo in data 06/04/2020, col contagio da coronavirus sulla quale ognuno di voi potrà rilevare il numero dei contagiati:
Finlandia 280
Russia 406
Iceland 451
Svezia 192
Estonia 61
Norvegia 31
Ukraina 26
Ireland 25
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... colosi.htm
Questo riporta in parte l'articolo sul libro.
Il potere della luce UV e dei dosaggi elevati di vitamina D3, del dr. karl reich m.d, scritto da jeff t bowles vitamin d
ORMONI POTENTI
Le forme attive della vitamina D(vitamine D3 e D2) in realtà non sono affatto vitamine, ma piuttosto potenti ormoni. L'erronea etichetta di vitamina fu assegnata al momento della scoperta, negli anni Venti, perchè si pensò, a torto, che questa sostanza si ricavasse solo dagli alimenti.
Invece, la vitamina D3 viene prodotta negli animali quando la luce UV ne colpisce la pelle o il pelo. Il processo che avviene negli animali è dovuto al fatto che la luce UV catalizzi la conversione di una forma di colesterolo (7-deidracolesterolo) in vitamina D3.Nell'uomo succede sopra e sotto la superficie della pelle, mentre gli animali producono la vitamina D3 sul pelo, e poi la ingeriscono quando si "lavano" leccandosi.
La vitamina D3 è un ormone che fornisce informazioni al DNA di ogni cellula del corpo, segnalando al DNA di fare o non fare determinate cose. Si stima che controllo almeno 1.000 diversi geni, attivandoli o disattivandoli. Lo fà attaccandosi a piccolissimi ricettori - i ricettori della vitamina D (VDR) - che a loro volta sono attaccati ai geni del DNA. Tuttavia, gli sbrigativi scienziati che davano i nomi alle vitamine saltarono a conclusioni affrettate e classificarono l'ormone D3 come vitamina, anche se non lo è, solo perchè era stata scoperta negli alimenti. Questo errore di nomenclatura persiste tutt'ora ed oscura l'importanza di questo ormone vitale.
In generale, la vitamina D non ha nulla di intrinsecamente buono o cattivo.
Al di là del suo ruolo di aiutare l'organismo ad assorbire il calcio, fornisce informazioni al DNA. Si tratta principalmente di una forma di comunicazione molecolare, come avviene per la maggior parte degli ormoni. Il fatto per cui è così importante è che, se queste informazioni non arrivano,
SI MUORE!
Ma cos'è, dunque, questa informazione tanto cruciale che le vitamine D2 e D3 forniscono al DNA?
Come già saprete si ipotizza che dica al DNA che fuori c'è il sole! questo è quanto basta sapere per muoversi nella direzione che porta ad una teoria piuttosto solida della causa de della cura di gran parte delle malattie umane. Ne parleremo in dettaglio nell'ultima parte di questo articolo.

IL FALSO MITO DELLA TOSSICITA' DELLA VITAMINA D
Ora torniamo alla strana storia della vitamina D e, in particolare, ai tentativi di renderla illegale da parte delle lobby farmaceutiche e della FDA degli Stati Uniti (l'agenzia regolatrice per farmaci ed alimenti).
Dopo la scoperta di un metodo per produrre in modo semplice ed economico grandi quantità di vitamina D2 irradiando di luce UV sulla materia organica, l'America di fine anni Venti iniziò a consumarne a palate. Decine di alimenti, compresi gli hot dog e la birra, venivano arricchiti con la vitamina D attraverso l'irraggiamento. Gli articolo di giornale parlavano del "miracolo del sole" e ne enumeravano i tanti benefici per la salute.
Secondo il resoconto di uno scienziato, fra la fine degli anni Venti ed i primi anni Trenta, una persona media assumeva 20 mg di vitamina D2 al giorno, e gli ospedali si erano rapidamente svuotati. Nessuno si ammalava più. Gli ospedali stavano andando in bancarotta, insieme ai medici ed alle case farmaceutiche. Più o meno in questo periodo, vari ricercatori stavano intraprendendo degli studi somministrando ai cani un dosaggio di gran lunga maggiore dell'equivalente umano di 20 mg al giorno. Alcuni studi indicavano che si riscontrava una leggera tossicità per dosi maggiori ai 20 mg al giorno, ma questa era per lo più causata da impurità nel processo di preparazione. In seguito, attraverso l'uso di metodi migliori, si riuscì a produrre della vitamina D2 teoricamente priva di tossicità (comunque assumere livelli molto superiori ai 20 mg come per quasi tutte le sostanze ingerite in quantità davvero eccessive, può essere pericoloso ed anche tossico. quindi occorre sperimentare con cautela).
Insomma, una versione degli eventi è che alcune figure del settore farmaceutico/medico si siano aggrappate all'idea della tossicità della vitamina D per cercare di metterla al bando. La loro prima azione fu di cambiare l'unità di misura della vitamina D2 dai milligrammi alle unità internazionali (UI) che usiamo attualmente rendendo la misurazione il più possibile confusa.
All'improvviso, 20 mg erano diventati 1.0 milioni di UI...fà un'impressione molto più SPAVENTOSA!
Inoltre, era stato effettuato uno studio in cui sette studenti di medicina erano stati convinti ad assumere dosi di vitamina D sufficienti ad uccidere un cavallo e -guarda un pò- gli studenti si ammalarono, poi guarirono, e l'esperimento fu fermato. Non servì altro, e le autorità mediche fecero pressioni perchè i produttori e rivenditori ritirassero la vitamina D dal mercato.
Come ci si poteva aspettare, nel 1928 ci fù una protesta pubblica ed il governo degli USA decise di commissionare all'Università dell'Illinois di Chicago uno studio completo sul problema della tossicità della vitamina D. Lo studio durò nove anni, coinvolse centinaia di medici, 773 soggetti umani e 63 cani e produsse il cosidetto "rapporto Steck" (in alcune fonti "rapporto Streck).
Fondamentalmente in rapporto concludeva che le dosi fino a 20.000 UI per kg di peso al giorno (0 1 milione di UI per un tipico soggetto donna di 50 kg di peso) erano tollerate con sicurezza a tempo INDETERMINATO nei cani, anche per diversi anni. Il rapporto riteneva responsabili per i precedenti casi di tossicità le tecniche di produzione inadeguate ed indicava che il nuovo processo Whitter eliminasse ogni possibile tossicità della vitamina D. Fra i soggetti umani, cui erano somministrati 200.000 UI al giorno per periodi da sette giorni a cinque anni, non ci furono decessi.
Uno degli autori del rapporto assunse personalmente 3.0 milioni di UI al giorno per 15 giorni senza riscontrare alcun problema di salute. Infine si osservò che l'intossicazione da vitamina D data dall'assunzione di quantità di molto superiori di vitamina per brevi periodi non producevano alcun tipo di lesione permanente riconoscibile. La conclusione era che, a questo punto, l'onere della prova era passato a che sosteneva che le terapie con alti dosaggi di vitamina D fossero nocive (si ricordi che all'epoca si usava la vitamina D2 che rispetto alla D3 è attiva in misura da un quarto ad un sedicesimo. Adeguando i dati per la D3, potremmo inferire che un soggetto di 50 kg di peso potrebbe ingerire in sicurezza una dose da 50.000 a 250.000 UI al giorno di D3.
Io consiglierei comunque, sempre per il soggetto da 50 kg. di non superare le 50.000 UI al giorno prima di effettuare un esame del sangue.
E' bene assicurarsi di integrare la dose con una quantità adeguata di vitamina K2, che nel mio caso era di 1.000 mcg ogni 10.000 UI di D3 nell'esperimento su me stesso che descriverò fra poco.
.
.
Questo, giusto per non credere che il boicottaggio della vitamina D fosse qualcosa di troppo malvagio per pensare che potessero esserci dietro le case farmaceutiche ed il governo degli USA! Insomma, gli scienziati e le compagnie farmaceutiche negli anni Trenta ci dicevano che un quantitativo di vitamina D sopra i 400 UI poteva essere tossico.
Eppure, in qualche modo, l'industria farmaceutica era assolutamente appropriato creare tre nuovi farmaci miracolosi - Dalsol, Deltalin, Drisdoil - da usare per la cura del cancro e di altre malattie.
Ciascuno di questi medicinali non era altro che una pillola contenente 50.000 UI di vitamina D2 ed un eccipiente.
Le compagnie farmaceutiche non se la passavano bene durante gli anni della depressione, gli anni Trenta, e capirono che questi "nuovi" farmaci, che effettivamente erano efficaci, erano per loro un salvagente finanziario ma, nel frattempo, dichiaravano al pubblico che una dose sopra le 400 UI di vitamina D era tossica (dire che più di 400 UI sono pericolose è ridicolo sopratutto se pensiamo che esporre tutto il corpo al sole per 30 minuti produce nella pelle da 10.000 a 30.000 UI di vitamina D3!
.
.
La mia esperienza con la vitamina D3
Ora che abbiamo considerato la storia della vitamina D3, vorrei descrivere la mia personale esperienza in merito.
Io non sono mai stato una persona facilmente propensa ad accettare, e neppure a prendere in considerazione, le teorie cospirazioniste. Anzi, per tutta la vita ho fatto proprio l'opposto: ho criticato le teorie del complotto!
Recentemente, però, ho iniziato a chiedermi se non avessi scoperto io stesso una possibile teoria cospirazionista!
Questa cospirazione coinvolge i medici che da anni si prodigano in consigli quasi criminali: evitare il sole, usare i filtri solari e non assumere troppa vitamina D3 perchè è pericolosa!
Fin dagli anni Ottanta, quando i medici iniziarono ad avvertirci di evitare il sole e usare i filtri solari, i tassi di OBESITA', autismo, asma e altre malattie sono AUMENTATI esponenzialmente.
La first lady degli Stati Uniti Michelle Obama, stà cercando di combattere l'OBESITA' infantile esortando i bambini a mangiare cibi migliori e fare più attività fisica.
Ma se fossa qualcos'altro a causare i loro problemi, ad esempio una carenza di vitamina D3 dovuta alla poca esposizione solare? Da bambino, avevo avuto problemi medici quali asma, sindrome da deficit di attenzione-iperattività e sclerodermia morphea.
All'età di 28 anni, iniziai ad accumulare infortuni e disturbi che i medici non riuscivano a curare facilmente, ad esempio una micosi all'unghia dell'alluce, una cisti sottocutanea facciale, una displasia all'anca infantile, una osteofita al gomito, una cisti gangliare sul polso e l'artrite che mi faceva "scrocchiare" le spalle e la schiena.
Dopo molti anni di ricerche indipendenti sull'invecchiamento e le malattie, mi sono imbattuto in un articolo di circa otto anni fà secondo cui l'80% delle persone che soffrono di dolori avrebbero una carenza di vitamina D3. Non appena lo lessi, iniziai ad assumere 4.000 UI al giorno di vitamina D3 (il decuplo della dose giornaliera consigliata 400 UI) e, nel giro di un mese, quasi tutti i miei problemi di artrite si risolsero. Tuttavia, la displasia dall'anca, la micosi dell'alluce, la cisti gangliare e la cisti sottocutanea persistevano senza miglioramenti. Ma facciamo un salto a sei anni dopo. Mio padre, che per anni aveva assunto 2.000 UI di vitamina D3 al giorno (cinque volte la dose giornaliera consigliata), quando fece il primo esame del sangue per la vitamina D3 aveva un valore di 29 nanogrammi al millilitro (ng/ml): 1 ng in meno del minimo della gamma di riferimento... praticamente avrebbe dovuto essere già morto!
Quello fu il momento della mia illuminazione!
Immaginai che la mia famiglia dovesse avere una predisposizione genetica alla carenza di vitamina D3, così innalzai la dose a 20.000 UI al giorno e poi ancora a 50.000 e persino a 100.000 UI al giorno... e tutti è (la mia) storia.
Nel giro di un mese, iniziai a sentirmi molto energico, ma i dolori alle ossa e articolazioni non erano mai guarite del tutto. Non avevo paura, perchè avevo letto che la vitamina D3 era considerata l'ormone che rimodella ossa ed articolazioni. Avevo anche letto che nei ratti con una zampa rotta a cui veniva somministrata la D3 la frattura guariva completamente, mentre nei ratti del gruppo di controllo era rimasto un grosso callo intorno alla frattura ricomposta.
Nel giro di cinque mesi, l'unghia dell'alluce ingiallita per la micosi stava tornando normale, la displasia dall'anca stava guarendo e sentivo le spalle sane come non lo erano mai state (con 4.000 UI al giorno). Dopo un anno, notai che osteofita al gomito era scomparso, la cisti sottocutanea si era rotta e dissolta e la cisti gangliare si era ridotta dalla dimensione di una mezza pallina da golf a quella di un pisello, e non faceva più male anche se era ancora rigida.
Mi chiedevo: perchè mai con l'evoluzione si è creato un ormone che si attiva con la luce solare?
Ciò mi ha portato all'idea di una sindrome da RIPARAZIONE INCOMPLETA, attraverso cui l'EVOLUZIONE pensa di farci restare inattivi in inverno quando le risorse sono scarse, dunque i disturbi vengono riparati solo quel tanto che basta per sopravvivere. Poi, il segnale della vitamina D3 attivato dalla luce annunciata che è arrivata l'estate le risorse sono disponibili, così il corpo annulla la RIPARAZIONE INCOMPLETA e avvia la guarigione corretta usando le risorse necessarie.
In seguito ho scoperto che, negli orsi, un calo drastico nei livelli di D3 è un segnale che avvia la preparazione per l'ibernazione, che include un aumento del 70% del peso corporeo.
Dopo alcune ricerche -guarda un pò- ho scoperto che le persone OBESE hanno una gravissima carenza di vitamina D3!
Ciò mi ha portato ad una successiva idea di una sindrome di livello superiore:
LA SINDROME DI IBERNAZIONE UMANA (SIU), in cui se qualcuno ha per tutto l'anno livelli bassi di vitamina D3 e per tutta la vita evita il sole e usa filtri solari, alla fine diventerà OBESO per prepararsi all'IBERNAZIONE durante l'ipotetica carestia invernale. Oltre a innescare l'aumento di peso, la SIU potrebbe anche ridurre il consumo di energie preziose. A questo proposito, la SIU potrebbe inoltre indurre la depressione per tenere i soggetti chiusi in casa/nella caverna. I bassi livelli di D3 ci rendono anche più suscettibili all'influenza, normalmente innocua, che richiede una settimana a letto e ci fa conservare altre preziose energie.
E l'ARTRITE?
Scoraggia il consumo di energie dato dalla troppa attività, oppure potrebbe fare parte della sindrome da riparazione incompleta, perchè attraverso le riparazioni incomplete permette la conservazione del prezioso calcio.
In seguito ho letto o sfogliato tutti i 52.000 articoli e studi scientifici relativi alla "vitamina D" dal 1967 ad oggi disponibili nel database Pub Med, ed ho scoperto che i bassi livelli di vitamina D3 sono associati praticamente a tutte le malattie note che non siano causate dall'invecchiamento o da mutazioni genetiche.
Ecco solo alcuni esempi di queste malattie:
autismo, asma, diabete, ipoglicemia grave, ferite croniche, sclerosi multipla, lupus, malattie renali, e polmonari, 17 tipi di cancro, glaucoma, degenerazione maculare, morbo di Crohn, sindrome dell'intestino irritabile e colite ulcerosa, ipertensione, artrite reumatoide, schizofrenia, allergie, tubercolosi, cardiopatie, ulcere, carie, morbo di Parkinson, ictus, psoriasi, forfora, tutte le complicazioni della gravidanza, emicrania, dolori mestruali e sindrome premestruale e molti altri disturbi. Qualsiasi disturbo comune negli esseri umani sembra causato dai bassi livelli di esposizione al sole e quindi da bassi livelli di vitamina D3: basta osservare la distribuzione geografica e l'incidenza delle malattie.
Se, come avviene per la maggior parte dei disturbi, l'incidenza è molto ridotta all'equatore e molto più elevata alle latitudini maggiori, allora è chiaro che c'è un legame con la vitamina D3 e che i dosaggi più alti possono essere curativi.
Se è possibile prevenire la maggior parte delle malattie aumentando i livelli di vitamina D3 da 30 ng/ml o più che è pochissimo ma è il dato tipico, a 80-100 ng/ml o più, cosa pensate che ne sarebbe dei profitti generati dai farmaci se si venisse a sapere che la vitamina D3 è il miglior sistema di prevenzione e trattamento per TUTTE QUESTE MALATTIE?
I profitti e i posti di lavoro scomparirebbero da un giorno all'altro!
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uciano.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Rispondi