Pagina 72 di 72

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Inviato: sab nov 07, 2020 9:35 am
da genfranco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aminad.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Nei nostri gruppi non si consigliano dosi e non si prescrivono cure, però Rosario Petito, inconsapevolmente chiede consiglio ottenendo risposte documentate che possono dare un orientamento alle sue dosi.

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838840860425/

Rosario Petito ha condiviso il suo primo post.
Nuovo membro · 3 ottobre 2020 alle ore 09;52
Che dose di vitamina D3 bisogna assumere se i valori ematici, in una donna di 54 anni, sono 29,80ng/ml??


Franco Genre Ciao Rosario Petito, ti devo dire che con la vitamina D3 che dovrebbe essere AUTOPRODOTTA, mentre, e specialmente in questo periodo di corinavirus, si è chiusi in casa e non ci si espone al sole, INDISPENSABILE come il COLESTEROLO per fare questa AUTOPRODUZIONE, ecco che TUTTE le persone sono ancora più CARENTI del normale. continua------>


Franco Genre Un ruolo MOLTO NEGATIVO è la mascherina imposta, che fà evitare alla unica parte del corpo esposta al sole, quindi ai raggi UV, per questa AUTOPRODUZIONE. Ma questo è VOLUTO. Fissato questo NON VI E' un rapporto tra quanta vitamina D3 si ingoia ed il valore rilevato con l'esame del sangue. ------continua------>


Mi piace
· Rispondi · 2 h

Rosario Petito
Rosario PetitoAutore Quindi questa andrebbe bene? Una perla dopo colazione

Mi piace
· Rispondi · 2 h

Franco Genre Mi permetto di dirlo in quanto sia la AUTOPRODUZIONE che le dosi che si ingoiano di questa vitamina D3 detto COLECALCIFEROLO, non hanno alcun rapporto alla quantita. di vitamina D3 ATTIVATA nel fegato e che viene messa in circolo nel sangue e che viene denominata "25 -OH-D3", Quindi l'ATTIVAZIONE è fatta a secondo del bisogno del corpo dell'i'dividuo. continua------>

Franco Genre Però non basta in quanto questa "25 -OH-D3" viene poi ancora trasformata nei reni avendo come nome "D 1,25-OH", che è la forma che serve al corpo all'individuo per fissare il CALCIO allo scheletro ed alle parti che hanno bisogno di CALCIO. ------continua------>

Franco Genre Al riguardo la pagina recita: "Mi permetto di fare una sintesi che ritengo molto importante e comprensibile da tutti.
Dato che ingoiando della vitamina D3 si ingoia una forma detta COLECALCIFEROLO, che però NON è una forma attiva, e questo il corpo lo immagazzina nei grassi in quanto il COLECALCIFEROLO è un OLIO, per poi prelevarlo al bisogno. Questo NATURALMENTE viene AUTOPRODOTTO dal corpo usando il COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO ed i raggi UV del SOLE, ma è la STESSA COSA del cosi detto "integratore" in quanto formula chimica, che mi permetto di consigliare di ingoiarne costantemente ogni giorno a chi pensa di esserne CARENTE, anche senza un esame del sangue, dato che i medici sono restii a farlo fare. Lo consiglio in quanto il 90% della popolazione non esponendosi al sole ne è sicuramente CARENTE. La esposizione dovrebbe essere GIORNALIERA
Al bisogno lo preleva ed è ancora COLECALCIFEROLO, e lo preleva per portarlo al fegato che lo trasforma in altra forma detta "25 -OH-D3", che è la forma ATTIVA che circola nel sangue ed è quella rilevata quando viene fatto l'esame del sangue.
Ma non basta, al bisogno poi questa forma "25 -OH-D3", circolando nel corpo trasportata dal sangue, viene portata nei reni, nei quali al bisogno, questa "25 -OH-D3" viene ancora trasformato in un'altra forma detta "D 1,25-OH", Una forma molto importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo.
Chiarito questo, che poi potrete leggere chiaramente e dettagliatamente spiegato dall'articolo in oggetto, NON RIESCO PROPRIO A CONVINCERMI CHE QUESTI PASSAGGI LO FACCIA UN CORPO STUPIDO, IN QUANTO CHE, SE COSI' FOSSE SAREBBE "AUTOLESIVO", ma dato che il corpo AUTONOMAMENTE, quindi senza l'uso del cervello, proviene da un tempo indefinito di EVOLUZIONE, sono certo che UCCIDERSI autonomamente non lo farebbe MAI.
Invece chi vuole convincermi di questo è una persona di MALAFFARE, e mi dispiace che sia proprio quella che dichiara di vuole la mia SALUTE.

Franco Genre Ed ora ecco un articolo che parlando della vitamina D3 ne riporta il SUO VERO CICLO dal COLECALCIFEROLO che è BIOLOGICAMENTE INATTIVO, (quindi non può causare danni) che è la vitamina D3 comunemente indicata da noi, fino alla vitamina D3 circolante nel sangue di quel corpo rilevata nei laboratori analisi sotto forma della concentrazione della sua forma BIOLOGICAMENTE ATTIVA, la 25-idrossi vitamina D (25(OH)D).
Questo determina chiaramente che la forma di vitamina D3 detto COLECALCIFEROLO, che l'individuo ingoia NON E' LA FORMA ATTIVA ed è uguale alla forma che il suo corpo si AUTOPRODUCE partendo dal COLESTEROLO esponendosi ai raggi UV del sole, e non solo ma è la stessa forma che il corpo preleva dai cibi ingoiati.
Però questa forma NON E' ATTIVA, poichè l'ATTIVAZIONE viene fatta in un secondo tempo, sia nel fegato che nei reni.
Quindi quando si ingoia il COLECALCIFEROLO, dato che NON E' ATTIVO, questo NON PUO' CAUSARE DANNI per le quantità ingoiate, e dato che ad ATTIVARE la vitamina D3 sono i miei organi, il FEGATO prima ed i RENI poi, personalmente NON RIESCO AD AMMETTERE CHE IL MIO CORPO SIA TANTO STUPIDO DA ATTIVARNE PIU' DEL NECESSARIO PER CAUSARSI DANNI.
NON E' POSSIBILE, poichè il mio corpo proviene da un tempo infinito di EVOLUZIONE, e grazie a questa io sono quì ora a parlare con voi, quindi posso solo dedurre che la INTOSSICAZIONE E' PURA FALSITA', onde spaventare le persone i modo che ne rimangano CARENTI, che solo da questa CARENZA ne possono usufruire chi di competenza.
Quindi questa informazione data da fonti tendenziose posso considerarla senz'altro FALSA." continua------>

Franco Genre che riportando l'articolo a cui mi riferisco, continua: "Esame/Analisi: VITAMINA D-1,25OH
Sigla e sinonimi:

INFORMAZIONI PER PAZIENTI

Significato diagnostico

Franco Genre Il nome vitamina D è un termine generale comunemente utilizzato per identificare i componenti di una famiglia di molecole strettamente connesse fra di loro, che derivano da un precursore comune, il 7-deidrocolesterolo o previtamina D3, presente in natura.
La previtamina D3, principalmente di origine alimentare, subisce una fotosintesi a livello della pelle regolata dall'esposizione ai raggi ultravioletti che la converte in vitamina D3 o colecalciferolo che è biologicamente inattivo.
Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo. http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm continua------>

Franco Genre Detto questo e compreso questa VERITA' chiarita dall'articolo, ora passiamo alle dosi necessarie per poter vivere in SALUTE. Dato che nei nostri gruppi non si può consigliare dosi, ecco che riferendomi al dottor Coimbra, il più conosciuto in quanto specialista che usa dosi di anche 300000 - 400000 UI giornalieri per un dato periodo, guaredno malattie, ma che è confermato da molti altri medici, ecco che cito quanto è il loro consiglio su queste dosi. continua------>

Franco Genre Il dottor Coimbra dice in un suo video: "E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

Franco Genre Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita. ------continua------>

Franco Genre Quindi mio caro Rosario Petito cloncludo sperando di averti chiarito quanta vitamina D3 questa donna ha bisogno di ingoiare giornalmente per mantenersi alla SALUTE. Questo però vale anche per te e per noi. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aminad.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Inviato: lun nov 09, 2020 3:41 pm
da genfranco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aminad.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Dato che esiste la parola IPER che in questo caso è IPERVITAMINOSI per la vitamina D, e non solo, ma la medicina dice che per i valori nel sangue superiori a 100 ng/ml si rischia la INTOSSICAZIONE, ecco che allora Sarah Ferlini, riferendosi a sua madre che le è stato rilevato un valore superiore al valore di riferimento, chiede informazioni in merito, che noi la tranquillizziamo con documentazione dei valori rilevati a mia moglie Franca ed a me, che per lei sono >150 ng/ml che è stato superiore a 100 anche l'esame precedente, senza alcun problema.

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838840860425/

Sarah Ferlini
30 ottobre 2020 alle ore 07:18 ·
Buonasera mia mamma aveva vit d a 32 a febbraio, dopo integrazione giornaliera di 10000 iu è ad 132,30...va bene? Deve continuare integrazione? Grazie

Genre Franco Ciao Sarah Ferlini, riguardo al valore di vitamina D3 nel sangue ti riporto il valore di mia moglie Franca dall'esame del sangue del 14/01/2020, che è SOPRA i 150 ng/ml http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... naio20.htm eppure NON abbiamo mai smesso di ingoiarne giornalmente 20000 UI, raddoppiando quanto consiglia il dottor Coimbra. ------continua------>

Genre Franco Mentre ti riporto quanto recita un laboratorio riguardo al VERO ciclo della vitamina D3, in quanto quanto viene AUTOPRODOTTO esponendosi al sole o quanto si ingoia in perle o quant'altro è il COLACALCIFEROLO che NON è attivo e NON è il valore dei 132,30 ng/ml, ma è quello immagazzinato nelle parti adipose. ------continua------>

Genre Franco Questo COLECALCIFEROLO, al bisogno è prelevato e portato al fegato il quale lo attiva e lo immette nel sangue, ed è la forma che poi può rilevare il laboratorio chimico ritrovando il valore da te citato per tua madre, che viene chiamato 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3). ------continua------>

Genre Franco Ti devo dire anche che questa ultima è la forma attivata dal fegato, ma avendo certezza che il mio corpo è tutt'altro che STUPIDO e NON E' MAI LESIVO, non riesco ad ammettere che nel fegato se ne attivi di più per DANNEGGIARSI, quindi non ammetteo neppure che quello che viene considerato in più dalla medicina mi possa INTOSSICARE. ------continua------>

Genre Franco Ti devo anche dire che il COLECALCIFEROLO che ingoi e che il corpo immagazzina, NESSUNO saprà MAI DIRTI il valore. Continuando nel ciclo, poi la forma attivata circolante nel sangue, nei reni, al bisogno il corpo questa forma la trasforma in altra forma detta 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D). ------continua------>

Genre Franco Riguardo a questa forma, l'articolo recita: "La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo. http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm continua------>

Sarah Ferlini
Genre Franco
la ringrazio, mi ero preoccupata perche ha anche sedimenti di cristalli nelle urine e ho associato le due cose, ho pensato cge assumento vit d e calcio in qualche modo avesse esagerato e cosi facendo si fossero formati sedimenti di minerali amorfi... Forse nn assume abbastanza k2mk7?ne prende 75 ug ogni sera

Genre Franco A questo punto, mia cara Sarah Ferlini, ho certezza di non doverti dare alcun consiglio sulla vitamina D3 (colecalciferolo) che deve ingoiare tua madre per mantenersi in salute, in quanto informandoti del VERO CICLO di questo "ALIMENTO ESSENZIALE", penso di averti dato il modo di capire da sola come devi comportarti con tua madre. ciaooo Franco

Genre Franco Se vuoi darle del CALCIO, fai come me e Franca, una il guscio delle uova. La pagina dice: "Mi permetto di riportare quanto sia importante il guscio delle uova delle quali il maggiore componente è il CALCIO.
Ho scoperto questa pagina, ma ve ne sono altre che dedicano quattro righe in favore di questo CIBO NATURALE, il quale la medicina ha DEMONIZZATO per molti anni, consigliando non più di 2 (due) uova alla settimana, sbandierando il rischio del COLESTEROLO e non parlando MAI del CALCIO dei gusci..
Cosa vecchia, no?
Dato che ormai ho capito gli inganni di questi cervelloni, ho iniziato ad ingoiarne con mia moglie Franca DUE UOVA OGNI MATTINO, che ormai dura da quasi 3 anni, iniziando a fine 2016.
I risultati del valore del COLESTEROLO sono visibili a tutti negli esami del sangue sotto documentati.
Però nel maggio 2019, ultimo scorso, con tanta sofferenza Franca si è trovata una densità ossea a RISCHIO ROTTURA, dopo un miglioramento ottenuto con gli "ALIMENTI ESSENZIALI" nel 2015. A rischio rottura era già nel 2011 prima di iniziare con questi nostro "ALIMENTI ESSENZIALI", iniziati nel 2012.
Con altra pagina documenterò tutta questa triste esperienza, durante la quale Franca ha toccato veramente IL FONDO, da non essere più AUTONOMA per alcuni mesi.
Abbiamo scoperto le VERE CAUSE di questi valori ossei, che documenterò ampiamente con altra pagina.
Quindi visti i valori di questa ultima densità ossea, consigliato anche dal nostro medico di base e da parte mia. per dare speranza di guarigione a Franca ha iniziato a fare le iniezioni di bifosfonato seguendo la terapia dell'ortopedico.
Devo far presente che Franca è dal dicembre 2017 ed io dal giugno 2018, ingoiamo 20000 (ventimila) UI al giorno, anche prendendo sole al mare, senza alcun problema.
Difatti quando ho sottoposto al nostro medico di base i risultati della densità ossea consigliata e da lui prescritta, fatta il 17 maggio 2019, e quelli delle densità ossee precedenti del 2011 e 2015, ha detto:
"E' un PARADOSSO, sò benissimo che lei con Franca ingoiate molta vitamina D, ne ho registrato le prescrizioni, quindi mi pare impossibile questo risultato."
Sentito le sue parole, ero come un pesce fuori dall'acqua non sapendo più cosa pensare, e avendo trovato la pagina che parla del SILICIO ORGANICO nel febbraio 2019, ho capito che i cervelloni ci stanno imbrogliando da SEMPRE sul giro OSTEOPOROSI = CALCIO e vitamina D3. Ho capito che mancava qualcosa al giro, e quel qualcosa ho anche capito che era questo SILICIO ORGANICO in quanto la vitamina K2 la ingoiamo da un paio di anni e non c'entra con lo scheletro:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... minaK2.htm
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rimedi.htm continua------>

Genre Franco Riguardo alla vitamina K2 eccoti il video che ti darà delle informazioni che ritengo importantissime: Per la vitamina K2 e la sua essenzialità
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... K2base.htm
La vitamina K2 è per i denti e per la pelle e rende giovane il corpo.
A questa aggiungo un video molto importante di un sito medico:
https://www.facebook.com/StudioMedicoOr ... 983330545/
ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aminad.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Inviato: mer nov 11, 2020 8:56 am
da genfranco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imonia.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Dal gruppo:
ACIDO ABSCISSICO un ORMONE AUTOPRODOTTO da tutti gli esseri viventi, ISSIMO
https://www.facebook.com/groups/2666566606791259/

Sezione Notizie
Da notifiche
Attilio Colonna ha condiviso il suo primo post.
Nuovo membro · 14 gennaio 2020 alle 17:47

Salve Franco. Sono molto curioso è interessato a conoscere quest’altro elemento essenziale per la nostra salute unitamente a quelli che ormai conosciamo e usiamo ormai da tempo grazie a te. Saluti.
12Tu, Paolo Ricci, Giovanna Tumino e altri 9

Genre Franco Ciao Attilio Colonna, prima di tutto GRAZIE per essere quì Ti dirò che sono certo non ne sarai deluso. ciaooo Franco

Attilio Colonna Ne sono sicuro. Grazie.

Maria Pia Ortu Anche io grazie

Genre Franco Ciao Maria Pia Ortu, GRAZIE di cuore anache a te per aver accettato. E' un onore averti con noi alla scoperta di cose nuove. ciaooo Franco

Maria Pia Ortu L'onore e l'onere e tutto nostro veramente..metti il.tuo sapere alla portata di tutti??????

Franco Genre Ciao Maria Pia Ortu, le tue parole mi riampiono di orgoglio, quindi ancora GRAZIE. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imonia.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Inviato: ven nov 13, 2020 11:25 am
da genfranco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oneveu.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Il CLORURO DI MAGNESIO è un VACCINO NATURALE che uccide virus, batteri e quant'altro.
Lo riporta chi scrive del dottor Neveu, collega e grande amico del professor Pierre Delbet, lo scopritore di questo CLORURO DI MAGNESIO nel 1915.
In proposito devo far notare che gli scritti dei due non si trovano in nessuna libreria.
Anche solo questo fatto ci deve far riflettere e capire che questo vuoto è stato deciso volutamente da chi da questo ne trae profitto e deve evitare il diffondersi delle esperienze di questi medici, quindi credibili in quanto tali.
A dimostrazione pratica riporto l'articolo in fondo pagina che parlando proprio di vaccinazioni conferma appieno quanto sopra detto in quanto il simposio dell'Accademia di Medicina boccia le esperienze del dottor Neveu con queste parole "verrebbero impedite le vaccinazioni, mentre l’interesse comune è di generalizzare le vaccinazioni stesse".
E così queste vaccinazioni sono entrate nel SISTEMA continuando fino ai giorni nostri diventando addirittura obbligatorie.
Avendo ora questa informazione, possiamo determinare con certezza che per evitare le malattie giovanili dei nostri figli dobbiamo insegnare loro che ingoiare il CLORURO DI MAGNESIO e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI", in primis l'ACIDO ASCORBICO, questi evitano loro queste pericolose malattie aiutandoli a vivere una vita di salute.
Ecco quanto dice il professor Delbet al riguardo:
"pagina 18/51------mancanza ed apporto mancante
Lo ritroviamo allo stato naturale in molti vegetali (frutta, verdura, cereali...) e in ogni tipo di complesso organico. Ma la coltivazione intensiva e la raffinazione eccessiva degli alimenti di base, come pane, farine, cereali, oli, sale ecc. hanno diminuito la percentuale e spesso hanno persino eliminato ogni traccia si questi sali, pur tanto necessari al nostro metabolismo. La loro assenza totale è incompatibile con la vita stessa e la loro carenza crea disturbi di vario tipo che scompaiono nel preciso momento in cui ci completa il corretto apporto alimentare quotidiano, o con le assunzioni quotidiane.
Nei nostri paesi civili la maggior parte della gente soffre di carenza magnesiaca quasi totale. Non stupiamoci dunque se l'assenza di questo indispensabile catalizzatore crea tanti danni.
Eppure il rimedio è semplice: bisognerebbe aggiungere sistematicamente CLORURO DI MAGNESIO o BELBIASE nella nostra alimentazione. Certo, il suo sapore sgradevole ci scoraggia dal farlo e ce lo fa considerare una medicina, benchè in realtà vada visto come ALIMENTO. Per tale ragione non ha alcuna controindicazione reale, a dispetto dei preconcetti.
pagina 18/51------anche per i bambini
Resterete sorpresi di vedrete i vostri figli abituarsi meglio di voi a questo trattamento: dopo le prime dosi, saranno loro stessi a chiedervi quando si sentiranno "uno straccio".
Spiegate loro i vantaggi del trattamento: "Vedrai, ti sentirai meglio in pochissimo tempo e potrai andare fuori a giocare prestissimo", "se mandi giù questo non avrai bisogno di punture" (va benissimo con i piccoli che di norma seguono terapie antibiotiche) ecc.
Avvertiteli del gusto sgradevole, giocate con loro a chi di voi due farà la boccaccia più bella..... e promettete un cucchiaino di miele, per esempio, dopo l'assunzione: il cattivo sapore si attenuerà all'istante. Quando i vostri bambini avranno verificato i risultati, si comporteranno come molti altri: diventeranno "elogiatori" del prodotto con i piccoli amici e riceverete sicuramente qualche telefonata da genitori curiosi di sapere di cosa si tratta!
pagina 21/51------per i neonati
In base all'età, si somministra loro la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO con il contagocce, con un cucchiaino da caffè o con un cucchiaio da tavola, mantenendo gli stessi intervalli sopracitati.
NB Non esitate a diminuire le dosi in caso di disturbo intestinale prolungato, perchè non è quest'ultimo lo scopo perseguito. Anche se tale reazione è normale e spesso salutare all'inizio del trattamento, non è necessario mantenerla nel tempo: il fine principale è quello di nutrire le cellule per aumentare la loro resistenza all'infezione.
pagina 22/51------controindicazioni zero
Nè il professor Delbert, nè il dottor Neveu e tanto meno i loro successori hanno mai constatato intolleranza o reazioni negative al trattamento con la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO o con la DELBIASE, che, ricordiamo, devono essere considerati non come medicine, ma come un integratore alimentare. Come afferma il dottor Neveu, "LA PAURA DI CAUSARE UNA NEFRITE NON DEVE IMPEDIRE L'USO DEL CLORURO DI MAGNESIO. NON HO MAI RISCONTRATO CASI DEL GENERE FRA I NUMEROSISSIMI MALATI AI QUALI HO FATTO
SEGUIRE LA TERAPIA MAGNESIACA".
Anche nei casi di ipertensione non è mai stata riscontrata alcuna situazione di aggravamento.
pagina 45/51------conclusioni e per animali
Le precedenti indicazioni sui terapeutici e preventivi del CLORURO DI MAGNESIO non si limitano a pochi casi citati. Esse tuttavia valgono come esempi - dalle patologie più gravi a quelle più benigne - per consentirvi di imparare a utilizzare questo meraviglioso alimento. SOPRATUTTO NON CREDETEMI SULLA PAROLA, SAREBBE UN GRAVE DANNO. FATENE ESPERIENZA PERSONALMENTE: QUESTA PARLERA' DA SE'.
D'altronde, sarebbe un peccato non menzionare le possibilità che offre il metodo citofilattico al CLORURO DI MAGNESIO nell'uso veterinario. Per maggiori dettagli, fate riferimento ala breve guida MEDECINES DOUCES POUR ANIMAUX, nella quale troverete esposto questo metodo, come anche altri di cure naturali che possono essere eventualmente associati.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... gnesio.pdf

Infine queste vaccinazioni sono la dimostrazione pratica della medicina che non avendo nulla per curare le malattie cerca di prevenirle causando invece dei danni ai danni pur di fare mantenersi quella supremazia ottenuta con l'inganno da sempre, addirittura dalla metà del secolo scorso giocando sul fatto che per diventare medici ci vogliono anni di studi, ma sopratutto sfoggiando ipotetici STUDI SCHIENTIFICI che non hanno mai guarito nessuno.
A dimostrazione pratica la pagina recita:
"Ho fatto ricerche di malattie guarite da qualche FARMACO, ma non ne ho trovate neanche una.
Ed ora ecco le prove delle malattie guarite con gli "ALIMENTI ESSENZIALI":
Ho fatto altrettante ricerche se vi fossero malattie guarite con degli "ALIMENTI ESSENZIALI" ottenendo questi risultati:
La prima e più importante malattia guarita con uno di questi è
lo SCORBUTO guarito dall' ACIDO ASCORBICO
la PELLAGRA guarita dalla VITAMINA B3 (NIACINA)
il BERI-BERI guarito dalla VITAMINA B1 (TIAMINA)
il RACHITISMO guarito dalla vitamina D (ORMONE)
la POLIOMIELITE guarita dal CLORURO DI MAGNESIO
la SCLEROSI MULTIPLA e le malattie AUTOIMMUNI dalla VITAMINA D cura del dottor Coimbra
la OSTEOPOROSI dalla VITAMINA D
la TUBERCOLOSI (TBC) dalla VITAMINA D
la ANEMIA PERNICIOSA guarita dalla VITAMINA B12 (COBALAMINA)
Un ricercatore dell’Istituto Lister di Medicina Preventiva di Londra stava sperimentando su dei ratti una dieta a base di chiara d’uovo cruda come fonte unica di proteine. Dopo qualche settimana i ratti diedero segni di squilibrio: comparvero dermatiti ed emorragie cutanee: gli animali perdevano il pelo, gli arti si paralizzavano, diminuivano di peso, e infine morivano.
guarita dalla BIOTINA del gruppo B.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uarite.htm

Il titolo dell'articolo dice:
"Il mare è un farmaco che cura almeno 16 malattie: LO DICE LA SCIENZA"
e riporta:
"Una vacanza al mare può rappresentare una vera e propria cura per molte malattie.
Gettate tutti i medicinali e partite per una vacanza al mare. Grazie alla salsedine, allo iodio, all’aria salsoiodica, il mare può rappresentare una vera e propria cura per molte malattie.
A trarre beneficio da un soggiorno in riva al mare, oltre agli effetti piscologici, sono almeno 16 malattie, dalle allergie respiratorie alle anemie, dall’artrosi alla depressione, ma anche distorsioni, fratture, ipotiroidismo, malattie ginecologiche, reumatiche, psoriasi e rachitismo."
L'articolo dice il giusto!
Questa SCIENZA!!!! quanto è misteriosa questa SCIENZA!
E pensare che è gestita da nostri simili!

Vogliamo vedere il perchè di tutti questi misteri?
Il mare ci offre due "ALIMENTI ESSENZIALI" importantissimi:
Il CLORURO DI MAGNESIO
e la vitamina D.
Infatti in un litro di acqua del Mare Mediterraneo, vi sono 7 grammi di CLORURO DI MAGNESIO, poichè nel mare vi è la quantità più importante della terra.

Come abbiamo letto del dott. Angelo Bona, abbiamo capito che la vitamina D è importantissima per ogni essere vivente, ma ed il MAGNESIO?
Ma perchè fà bene alla vita il CLORURO DI MAGNESIO?
Su di questo CLORURO DI MAGNESIO Lorenzo Acerra ci sottolinea la importanza fondamentale non solo per noi ma anche per tutti gli esseri viventi, informandoci che:
"pagina 62
La vita, ogni forma di vita, è nata nel mare tanti milioni di anni fa. Il DNA di esseri viventi per conservarsi e moltiplicarsi ha deciso, nel salgemma marino cristallizzato, di costruire una macchina basata su un unico programma di fondo, "il mantenimento dei sani livelli di MAGNESIO nei vari androni della cellula".
Il nostro corpo è quella macchina
Abbiamo sempre bisogno, sopratutto nelle strutture di basi cellulari, di attingere al sale più prezioso di cui è prodigo l'oceano. Il nostro cordone ombellicare con l'oceano è solo apparentemente spezzato.
La salinità dell'interno della cellula dipende dal MAGNESIO, non solo perchè esso è guardiano dei canali ionici della cellula, ma anche perchè il passaggio diretto attraverso la pareti (che riguarda l'acqua ed in maniera notevolmente più ridotta altre sostanze) dipende dal contenuto di MAGNESIO della cellula, cioè da quell'esercito di "soldati semplici" che nella descrizione precedente poteva sembrare avere un ruolo marginale. E invece l'organismo umano è tutto un gioco di micro-processi osmotici ed è per questo che la supplementazione di CLORURO DI MAGNESIO in un organismo carente, spesso si traduce in un sostanziale ringiovanimento.
L'acquisizione di acqua e la ritenzione al livello giusto nella cellula è una questione di presenza di forze osmotiche, cioè di MAGNESIO. Il CLORURO DI MAGNESIO ha un rapporto particolare con l'acqua, tanto è vero che, potete vederlo con i vostri occhi, attirerà acqua dall'aria in breve tempo. Cambiando la situazione osmotica di una cellula, gli scienziati sono riusciti ad ottenere un afflusso corretto di acqua al suo interno e dunque un flusso rigenerativo in cellule precedentemente invecchiate. Alterazioni della situazione osmotica si verificano man mano che un organismo subisce un impoverimento di MAGNESIO.
http://digilander.libero.it/genfranco2/ ... acerra.htm
Infatti i vegetali sono nostri fratelli:
Dell'articolo sotto, devo fare presente che:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
La scoperta più stupefacente che ho fatto nel mese scorso, novembre 2015 è che nel GERME di TUTTI i semi vegetali vi sono gli stessi contenuti dallo SPERMA animale, e come potrebbe essere diverso? Di lì ha inizio la VITA.
Come si potrà rilevare dal pezzo dell'articolo che riporto sotto, il contenuto del GERME di grano è di TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti nel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali del mondo detto SPERMA. Così è per TUTTI i semi al mondo, poichè un GERME lo contengono TUTTI dove è depositato il DNA della specie dove ha inizio la vita futura sia VEGETALE che ANIMALE.
Questo è comprensibile in quanto, come sappiamo, anche loro sono nostri fratelli poichè proveniamo da quegli unicellulari usciti dal mare di cui ci parla Irwin Stone:
"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali.
pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro acido ascorbico nel fegato. Una delle principali
funzioni dell’acido ascorbico nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, più acido ascorbico produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di acido ascorbico per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico dai
relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare acido ascorbico lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale
passaggio era così handicappata biochimicamnte che fu eliminata dalle forze della evoluzione.
...racconta l'EVOLUZIONE DEGLI ESSERI VIVENTI E L'ACIDO ASCORBICO
e spiega la perdita di produrcelo autonomamente
pagina 6/10------l'ACIDO ASCORBICO è un metabolita per tutti gli animali e non una VITAMINA
Stone 20. Negli ultimi 60anni, l'ACIDO ASCORBICO è stato visto come"vitamina C" quando in realtà è un metabolita del fegato e certamente non una "vitamina" per la miriade di mammiferi che hanno intatto il gene per lo L-gulonolactone ossidase. Tali mammiferi non prendono lo scorbuto, anche se hanno una dieta completamente priva di vitamina C.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... turale.pdf
e quindi l'ACIDO ASCORBICO, diventa ora la base della vita di questa pianta.
Ma sarà solo per il grano questo?
http://digilander.libero.it/anna945/Imm ... sperma.htm
Ed ora parliamo della vitamina D, la quale il corpo animale si AUTOPRODUCE partendo dal COLESTEROLO che circola nel sangue, trasmutandolo grazie ai raggi UV del SOLE.
La pagina recita:
"Insieme per evitare gli effetti collaterali
Scommetto che nessuno ti ha detto che il magnesio e vitamina D devono essere prese insieme in modo da evitare di vitamina D effetti collaterali e per massimizzare l'assorbimento di entrambe le sostanze. Nutrienti non funzionano da soli, e quando si tratta di assunzione di vitamina D, è importante che si prende il magnesio e vitamina D insieme e non solo di vitamina D da solo in grandi dosi come questo può portare a quello che la gente crede sono la vitamina D effetti collaterali, ma sono in realtà solo sintomi di carenza di magnesio che sono stati indotti a causa di come la vitamina D 'utilizza fino' di magnesio nella sua conversione alla sua 'forma attiva' nel flusso sanguigno da integratori e la luce del sole.
Questo è un grosso problema perché, come sempre più persone, e loro medici, cominciano a realizzare i sorprendenti benefici per la salute che la vitamina D ha da offrire e per capire la gravità delle lunghe termSymptoms di carenza di vitamina D, più persone stanno prendendo la vitamina D con l'effetto che vi sia un aumento di persone che hanno questi cosiddetti 'effetti della vitamina d collaterali.
Ma ciò che non è stato affrontato da operatori sanitari, tuttavia, è che molti di questi 'di vitamina D Effetti collaterali' non sono problemi con la vitamina D, ma sono problemi di non ottenere abbastanza magnesio! Ci sarebbe una riduzione significativa dei problemi con l'assunzione di vitamina D se solo la gente avrebbe preso magnesio e vitamina D insieme sono state prese allo stesso tempo.
Parte di questo problema è che quasi come molte persone hanno diagnosticato carenze di magnesio così come le persone con carenze di vitamina D. E purtroppo, i livelli di magnesio nel sangue sono praticamente senza valore e non si può dire se sei veramente il magnesio carente
In realtà, segni di carenza di magnesio sono così prevalenti che il Dr. Carolyn Dean chiama questo problema un 'epidemia'. E se avete ancora amild carenza di magnesio non riconosciuta, i tuoi segni di carenza di magnesio stanno per essere amplificato notevolmente quando la vitamina D è taken- in particolare nelle grandi dosi comunemente usate per la vitamina D il trattamento carenza. E questa è la creazione di alcuni effetti collaterali di vitamina D che non sono in realtà problemi con l'assunzione di vitamina D in sé, ma i sintomi di una carenza di magnesio indotta!
E 'vitale per prendere il magnesio e vitamina D per il corretto assorbimento
2K + Salva
Alcuni dei problemi sperimentati da coloro che l'assunzione di vitamina D da solo sono:
Insonnia
nervosismo
Crampi muscolari
Ansia
Palpitazioni
Stipsi
Mal di testa
dolore peggioramento
Il dolore del corpo / dolore osseo
Tutto ciò sono esattamente gli stessi come segni di carenza di magnesio !! Mentre ci sono certamente andando sempre essere quelli che semplicemente non può tollerare l'assunzione di vitamina D Supplementi per un motivo o un altro, la buona notizia è che la stragrande maggioranza di questi problemi possono essere risolti o facilmente prevenuta essere sicuri di prendere cofattori sufficienti , con vitamina a e la vitamina K di essere altrettanto importante quanto prendere il magnesio in una dose sufficiente per risolvere qualsiasi carenza latente, come ad esempio, che viene disegnato sulla pagina di magnesio dosaggio, insieme con la vitamina d.
Come magnesio e vitamina D
Lavorare insieme
Dal momento che è necessario il magnesio per la conversione della vitamina D nella sua forma attiva, è anche vero che l'assunzione di vitamina D non può sollevare i livelli ematici di vitamina D in coloro che sono carenti di magnesio !! Assicurarsi di leggere questo nuovo e di capire questo magnesio e vitamina D interrelazione:
Il magnesio è 'consumata' quando la vitamina D viene convertita nella sua forma attiva nel sangue
Il magnesio è 'richiesto' per convertire la vitamina D nella sua forma attiva nel sangue
Funziona in entrambi i modi. Il magnesio non è solo esaurita, ma non permette di convertire la vitamina D se non si ha abbastanza magnesio, al fine di consentire la vitamina D da convertire !! In molti casi in cui grandi dosi di vitamina D sono prese, ma il livello di vitamina D non venire, sia per la persona carente e il loro medico credono che stanno avendo problemi di assorbimento della vitamina D. Questo finisce per provocare:
Un sacco di paura che un serio problema medico di base esiste
Inutilmente alti dosaggi di vitamina D sono spesso prese causando un peggioramento della carenza di magnesio
Migliaia e talvolta decine di migliaia di dollari vengono spesi in inutili test medici per trovare il problema 'assorbimento'
La carenza di magnesio sottostante è spesso mai trovato e affrontato, perché il test per i livelli di magnesio non è un test utile per determinare necessità di tale nutriente
A differenza dei farmaci, nutrienti sono 'sinergico' e interconnessi tra loro. Soprattutto nel caso di magnesio e vitamina D è estremamente importante che si prende il magnesio e vitamina D insieme quando si sta assumendo la vitamina D al fine di evitare questi problemi.
Un'altra ragione di questo è che il magnesio aiuta l'assorbimento del calcio, così, e molte donne che prendono vitamina D e calcio 'le mie ossa' non finire per prendere il magnesio insieme con questi due Fertilizzanti- e questo può compromettere l'efficacia costruzione osso del vitamina d e calcio.
Quindi, non farsi prendere l'assunzione di vitamina D senza prendere sia magnesio e vitamina D insieme! E 'davvero così importante! Continua a leggere per scoprire quali altri fattori possono influenzare l'assorbimento della vitamina D.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aminaD.htm
da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... adbase.htm

L'articolo e la SCIENZA parlano di 16 malattie guarite recandoti al mare per una vacanza, ma sono certo che sono molte di più.

Dell'articolo in oggetto DEVO e VOGLIO far rilevare un fatto molto importante di cui la INCOMPETENZA dei nostri medici sottolinea la loro poca dedizione alla nostra salute, quindi al MAGNESIO, ma dimostra invece la loro dedizione al business.
Sottolineo quindi che i valori che si rilevano nel sangue di cui la medicina fà riferimento e di cui i medici pensano che con i valori segnalati il paziente abbia una OTTIMA SALUTE, in realtà è COMPLETAMENTE FALSO e fuorviante.
Quindi attenti a non essere carenti di questo elettrolita MAGNESIO, così importante per la salute di ognuno di noi.
http://digilander.libero.it/genfranco2/ ... acerra.htm
La pagina recita:
"Una delle ragioni che dimostrano quanto la medicina occidentale sia sbagliata è il modo in cui lo testano: con esami del sangue.
Gli esami del sangue non danno alcuna informazione sul MAGNESIO … perché? Poiché il corpo controlla i livelli di MAGNESIO nel sangue molto strettamente.
Se il MAGNESIO nel sangue scende solo un po‘, si sta andando per avere un attacco di cuore. E‘quel campione. Quindi, per evitare ciò, il corpo ruba da tutte le sue cellule, tessuti e ossa il MAGNESIO per mantenere i livelli ematici costanti. Se si fa un esame del sangue per il MAGNESIO, le cellule potrebbero essere completamente vuote, mentre i livelli nel sangue rimangono costanti.
Quel che è peggio è che il MAGNESIO non è nemmeno nel sangue. 99% del MAGNESIO nel corpo è immagazzinato nelle cellule che vengono derubate, mentre solo l’1% di MAGNESIO totale del corpo è nel sangue. Questi test sono una completa perdita di tempo, e i medici sono all’oscuro da questa realtà.
“Un test del siero per il MAGNESIO è in realtà più che inefficace, perché un risultato che è entro i limiti normali dà un falso senso di sicurezza sullo stato del minerale nel corpo. Ciò spiega anche perché i medici non riconoscono la carenza di MAGNESIO; considerano i livelli di MAGNESIO nel siero come una misura accurata di tutto il MAGNESIO nel corpo. “- Dr. Carolyn Dean, il MAGNESIO miracolo.
Ho rilevato che questo articolo sia molto importante per la maggior parte delle persone, anche in giovane età, quindi lo sottopongo a tutti.
"Dr. Carolyn Deam, MD
I segni di carenza di magnesio sono ovunque se si sa cosa cercare, Purtroppo, i sintomi sono così incredibilmente comuni che costantemente non vengono considerati!
Quasi nessuno, sopratutto i medici, comprende che i disturbi di cui soffriamo quotidianamente sono i realtà sintomi di CARENZA DI MAGNESIO, La maggior parte due problemi di salute compresi i disturbi lievi sono collegati ad una mancanza di questo preziosissimo minerale salva-vita nel nostro corpo."
http://digilander.libero.it/genfranco5/ ... rolita.htm
Naturalmente dal descritto fabbisogno si potrà capire che le dosi che si trovano sul web e che parlano di 30-33 grammi di CLORURO DI MAGNESIO (già pronte in farmacia a prezzi indicibili), della bottiglia dell'acqua, delle tazzine di questa secondo la età sono completamente FALSE e FUORVIANTI, e dato che questi consigli sono alla portata di tutti, anche solo questo fatto deve allarmare il lettore. Se poi vi viene consigliato da qualcuno sappiate che chi ve lo dice è al soldo delle case farmaceutiche, poichè la vostra malattia RENDE A TUTTI LORO. Alcuni di questi personaggi sono nel gruppo "Fans del cloruro di magnesio" su facebook. Quindi ritengo che il fabbisogno sia perlomeno di cucchiaini al giorno e più di uno come facciamo noi da anni. Se vi viene detto che la quantità può causare danni, ecco quanto dichiara il professor Delbert, lo scopritore nel 1915, e perchè il CLORURO DI MAGNESIO? Egli scrive:
pagina 9/51------il caso aiuta e ci dà entusiasmo nel nostro lavoro
Il caso spesso aiuta a sistemare le cose nel modo opportuno, come accadde all'improvviso nelle circostanze che egli descrive in questi termini: "Ricordo con precisione come una delle date importanti della mia vita, il giorno, il momento in cui per la prima volta lo somministrai per bocca". Nel suo reparto all'ospedale Necher c'era un ferito grave che rifiutava le iniezioni. Così suggerì di somministrargli la soluzione per via orale. La sorvegliante e le due infermiere presenti sorrisero:
"perchè ridete?" domanda loro.
"Lo prendiamo tutte", risponde Madame Boivin, la sorvegliante.
"E perchè?"
"Ci dà entusiasmo nel nostro lavoro!".
"Ma che cosa vi ha dato l'idea di prenderlo?"
"Abbiamo notato che i malati ai quali veniva iniettato provavano una sorta di benessere. Allora abbiamo provato a berlo e ci ha prodotto lo stesso effetto!".
E' dovuta a questo caso fortuito l'estensione del metodo citofilattico.
Egli si mette a somministrarlo a tutti i feriti del proprio reparto. Ne assunse anch'egli e lo dà a tutto il suo entourage sia familiare sia professionale. Sono tutti unanimamente entusiasti della sensazione di euforia, di energia, di resistenza alla fatica che provavano prendendo quello che tutti chiamavano "la loro droga". La notizia si sparge in un lampo, e gli procura una ricca messe di fatti che non si aspettava e che gli ispirano nuove ricerche.
"Tutto ciò mi portò a studiare l'azione dei sali di magnesio sulla narcosi cloroformica, sulle avitaminosi, sull'anafilassi, sulla secrezione, sull'eliminazione e sulle proprietà della bile, sull'acidificazione dell'urina", così importante nel cancro.
pagina 11/51------differenza del cloruro alle altre forme (carbonati)
Delbert aveva già sperimentato l'assunzione di dolomia per questo tipo di problema. ma senza ottenere risultati (la dolomia è un carbonato doppio di magnesio e calcio). La prosecuzione delle ricerche provò che l'azione del CLORURO DI MAGNESIO o delle DELBIASE era dovuta probabilmente non allo ione magnesio, ma alla molecola salina (il CLORURO). Esiste una grande differenza tra il carbonato e i sali alogenati! Egli potè constatare anche che, mentre i carbonati accelerano l'evoluzione di tumori neoplastici o delle lesioni precancerose, il CLORURO DI MAGNESIO, come la DELBIASE, ne arresta lo sviluppo e spesso li fa persino regredire.
I suoi numerosi esperimenti (ahime, sugli animali) prendendo quindi di mira la prevenzione e l'evoluzione di tumori innestati. I risultati, nettamente favorevoli, provano che è possibile rallentare l'evoluzione dei tumori saturando l'organismo di questi sali alogeni di magnesio, La loro azione sulla cellula neoplastica è indiscutibile. Tali fatti clinici gli permisero di attribuire ai sali alogenati di magnesio (CLORURO DI MAGNESIO e DELBIASE) un'azione preventiva contro il cancro.
Egli d'altra parte sottolinea che il CLORURO DI MAGNESIO non dev'essere considerato come tossico per la cellula neoplastica. In realtà "tutto quello che vive ha bisogno di magnesio, tanto le cellule neoplastiche quanto quelle sane". L'azione dei sali di magnesio, infatti, è citofilattica, vale a dire che essi aumentano la resistenza e l'attività delle cellule, ripristinando il buon funzionamento cellulare quando questo è compromesso da una qualsiasi patologia.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... gnesio.pdf
E questo dimostra maggiormente la mancanza di TOSSICITA' del CLORURO DI MAGNESIO a qualsiasi dose, resta il fatto che la maggior parte del MAGNESIO sulla terra è NEL MARE, quindi è comprensibile che se fosse TOSSICO come potrebbero vivere i pesci in questa acqua? E come potremmo noi avvicinarci al mare senza restarne intossicati?
Al riguardo delle quantità Lorenzo Acerra scrive:
"Dal libro di Lorenzo Acerra Capitolo I - 29
La famosa testimonianza di padre Beno J. Schorr, professore sessantenne del Collegio di Santa Caterina di fisica, chimica e biologia, riguarda sciatalgie al nervo della coscia destra dovute a calcificazioni progressive dette "becco di pappagallo".
"Nell'ottobre 1985, dopo dieci anni di sofferenze", Padre Schorr racconta "provvidenzialmente andai all'incontro di scienziati gesuiti a Porto Alegre e Padre Suarez mi disse cha la cura era semplice con il CLORURO DI MAGNESIO e mi mostrò un libretto di Padre Puig, gesuita spagnolo che scoprì il rimedio [.....] e che la sua mano, prima calcificata e dura come la pietra, con questo sale ritornò agile come quella di un ragazzo e, scherzando mi disse: "Usandolo sempre il CLORURO DI MAGNESIO, potrai morire solo con un colpo di pistola alla testa ma non con altro!".
Cominciai subito la cura di una tazzina al mattino (con 2.5 grammi di CLORURO DI MAGNESIO) ed una alla sera, ma continuando a dormire arrotolato fino al ventesimo giorno, momento in cui mi svegliai disteso nel letto senza dolore. Però se camminavo sentivo ancora quel dolore. Al trentesimo giorno mi alzai completamente sbalordito: sarà che sto sognando mi chiesi, niente più mi faceva male e feci persino un giretto per la città sentendo tuttavia quel peso di dieci anni prima.
Al quarantesimo giorno camminai per l'intera giornata, sentendo appena un pò di peso. Dopo tre mesi il mio livello di agilità era cresciuto ulteriormente. La sciatica era vinta: la spiegazione? Il MAGNESIO raccoglie il calcio dai posti sbagliati e lo fissa nelle ossa al punto giusto dove occorre. E ancora di più: esso normalizza le pulsazioni che erano al di sotto di 40, quando già pensavo che il cuore stesse segnando il passo. Il sistema nervoso è divenuto calmo, più lucido, il sangue dacalcificato e fluido. Le frequenti fitte acute al fegato sono scomparse. La prostata, che fu operata in un primo periodo di cura, ora non mi disturba molto. E altri effetti ancora, tanto che varie persone mi chiedono: "Cosa ti stà succedendo? Diventi più giovane?". E tutto questo mi ha ridato la gioia di vivere. Per questo mi sento invitato a ripartire quel piccolo aiuto che il buo Dio mi ha dato. Centinaia di persone sono guarite quì al Collegio di Santa Caterina a Florianopoli, dopo anni di sofferenza per dolori vertebrali, artrosi ecc. e molti di essi ne parlano con altri con altri che sono disperati".
....
Voglio far rilevare la quantità scritta da Lorenzo Acerra e dichiarata da Padre Beno J. Schorr che è di 2.5 grammi per tazzina da caffè, mattina e sera.
Ora ho riempito una bottiglia da un litro di acqua ed ho versato in una tazzina da caffè il contenuto, versandolo nel lavandino e continuando per contare le tazzine che avrei riempito con quel litro.
Ne ho riempite 23 tazzine.
Ora partendo dal consigliato sul web di 33 grammi in un litro di acqua come da bustine pronte in farmacia, facendo la divisione di
33 diviso 23 = 1,43 grammi.
Deduco da questo che il contenuto di una tazzina corrisponda a circa la metà di quella in effetto ingoiata da Padre Beno J. Schorr, vero?
Quindi dosi parecchio diverse e PILOTATE, in quanto è la quantità che crea l'effetto.
Ho poi contato i bicchieri da vino sempre versando il contenuto di acqua dal litro e
Ne ho riempiti 12, quindi neanche con un bicchiere da vino riesco ad ottenere i 2.5 grammi riportati da Lorenzo Acerra.
Quindi deduco che, dato che ho ottenuto quei risultati visibili dai miei video, posso dedurre anche che:
i 3 grammi al mattino ed i 3 grammi alla sera senza metterlo nella tazzina da solo, (non sapevano degli altri) ma mettendolo con gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" in mezzo bicchiere di acqua siano l'OPTIMUM."
http://digilander.libero.it/genfranco2/ ... acerra.htm
PERCHE’ SIAMO TUTTI CARENTI IN MAGNESIO E COME RIMEDIARE
I segni di carenza di magnesio sono ovunque negli Stati Uniti, se si sa cosa cercare. Purtroppo, i sintomi sono così incredibilmente comune che costantemente passano inosservati!

Quasi nessuno, specialmente i medici, notano che i disturbi di cui soffriamo quotidianamente sono in realtà sintomi di carenza di magnesio … e stiamo tutti pagando per questo.
Quasi ogni singola persona con cui si viene a contatto – in particolare quelli con un problema di salute, ma anche quelli con solo piccole lamentele – soffrono in qualche modo da questa carenza a livello nazionale.
Compresi voi!

Che cosa è esattamente il magnesio?
Il magnesio è vita.
E ‘il 4 ° minerale più abbondante nel corpo, proprio accanto allo zolfo (che è altrettanto importante).
Oltre ad essere un minerale, magnesio è anche un elettrolita. Le “Bevande sportive” (una truffa piena di zucchero) pretendono di contenere elettroliti come magnesio, potassio, sodio e perché si suda via questi importanti nutrienti durante l’esercizio fisico, e la loro carenza è ciò che porta a problemi comuni che gli atleti devono affrontare, come crampi muscolari ! Gli elettroliti (soprattutto il magnesio) fanno molto più che curare e prevenire i crampi muscolari – Credetemi.
Prima di tutto, gli elettroliti sono ciò che ci permettono di essere vivi, esseri elettrici. Essi sono responsabili di tutta l’attività elettrica (e quindi la conducibilità del cervello) nel corpo. Senza gli elettroliti come magnesio, i muscoli non possono contrarsi, il cuore non può battere, e il tuo cervello non riceve alcun segnale.

Abbiamo bisogno di magnesio per rimanere in vita, di punto in bianco.
Non appena non ne abbiamo abbastanza, si comincia a perdere l’energia e la conduttività che ci fa andare avanti.
Tecnicamente, non appena si diventa carenti, lentamente cominciano a morire, sempre più dolori di giorno in giorno, sentendosi peggio anno dopo anno. Non smetterò mai di sottolinearlo abbastanza … i segni di carenza di magnesio sono ovunque, se si guarda.
Il magnesio è un cofattore in oltre trecento reazioni nel corpo, necessarie per

la trasmissione degli impulsi nervosi,
regolazione della temperatura,
la disintossicazione nel fegato, e
la formazione delle ossa e dei denti.

Tuttavia, il magnesio mostra il suo vero potere nel campo della salute cardiovascolare. La fondazione Weston A. Price scrive:

“Il magnesio da solo può svolgere il ruolo di molti farmaci cardiaci comuni: magnesio inibisce la formazione di coaguli di sangue (come l’aspirina), fluidifica il sangue (come Coumadin), l’assorbimento blocchi di calcio (come calcio durgs canale di blocco, come Procardia) e rilassa i vasi sanguigni (come ACE inibitori come Vasotec) (Pelton, 2001). “

Quasi tutti hanno segni di carenza di magnesio, ma non ce ne rendiamo conto …
I sintomi includono:

Costipazione
Alta pressione sanguigna (ipertensione)
Ansia
Depressione
Insonnia
Disturbi comportamentali
Letargo
Memoria deteriorate / pensiero
Sequestri
Stanchezza
Disturbi del sonno
Dolore
Crampi muscolari
Mal di schiena cronico
Mal di testa
Emicrania
Dolori muscolari
Tendinite
Rabbia
Aggressione
ADHD
Cervello annebbiato
Tensione
Disturbi d’ansia, come OCD

Tutto ciò che ti rende teso e stressato potrebbero potenzialmente essere dovuto a carenza di magnesio. Se non è possibile rilassarsi o non ci si può fermare – pensate al magnesio! Problemi di salute in piena regola possono anche essere legati ad una carenza di questo minerale essenziale.
La maggior parte delle persone affette da malattie croniche o problemi vari traggono grande beneficio dalla terapia di supplementazione di magnesio.
Questo perché la malattia cronica = stress e lo stress esaurisce magnesio.
Le seguenti condizioni che possono avere un legame con la carenza di magnesio come parte del puzzle sono:

Sindrome da Stanchezza Cronica
Surrenali affaticati
Fibromialgia
Malattia Del Cuore
Fibrillazione Atriale
Palpitazioni cardiache
Osteoporosi (sì, il magnesio è più importante di calcio per la salute delle ossa!)
Diabete
La morte improvvisa nei pazienti con insufficienza cardiaca congestizia
Calcoli Renali

“Allo stesso modo, i pazienti con diagnosi di depressione, epilessia, diabete mellito, tremore, parkinsonismo, aritmie, disturbi circolatori (ictus, infarto cardiaco, arteriosclerosi), ipertensione, emicrania, cefalea a grappolo, crampi, disturbi neuro-vegetativi, dolore addominale, l’osteoporosi, asma, disturbi a carico di stress, tinnito, atassia, confusione, preeclampsia, la debolezza, potrebbero anche essere conseguenze della sindrome da carenza di magnesio. “
– Journal of American College of Nutrition
Sorprendentemente, l’articolo di cui sopra menziona anche disturbi neurovegetativi come possibile causa di carenza di magnesio. Ciò include coma.
La produzione di ormoni dello stress richiede alti livelli di magnesio e le esperienze stressanti possono portare immediatamente al completo esaurimento della scorta di magnesio nel corpo; questo potrebbe essere un fattore che contribuisce al perché vediamo spesso casi di coma dopo incidenti traumatici / infortuni?
Come ho già detto, il magnesio è un elettrolita responsabile per i segnali del cervello e la conducibilità. Senza il magnesio, le persone in coma, non possono essere in grado di risvegliarsi e riprendere la conducibilità. Molte persone con diabete entrano in coma diabetico. Il diabete è elencato come un’altra possibile conseguenza della carenza di magnesio. Questo potrebbe essere un fattore in coma diabetico come bene? E’ qualcosa su cui riflettere!

Voglie
Senti il bisogno di cioccolato? Perché, quando le persone sono stressate, vanno in cerca di cioccolato? Il cioccolato è una delle più alte fonti alimentari di magnesio.
Il magnesio è associata a tanti disturbi che il Dr. Carolyn Dean delle nutrizionali Magnesio Association a dedicato un libro intero per discutere di come lei ha trattato migliaia di pazienti per una vasta gamma di malattie, con magnesio come componente primaria.
Il suo libro, The Magnesium Miracle, è una lettura obbligata se si dispone di uno qualsiasi dei sintomi da carenza di magnesio di cui sopra, o problemi di salute in generale – in quanto vi è la probabilità che un componente di magnesio possa risolvere tutto. Controlla il sito 50 Studies Suggest That Magnesium Deficiency Is Killing Us.

Perché i medici non fanno il test di carenza di magnesio?
Sfortunatamente, la medicina convenzionale non si è aggiornata sulla quantità di ricerca che è stato fatto sulla carenza di magnesio.
Una delle ragioni che dimostrano quanto la medicina occidentale sia sbagliata è il modo in cui lo testano: con esami del sangue.
Gli esami del sangue non danno alcuna informazione sul magnesio … perché? Poiché il corpo controlla i livelli di magnesio nel sangue molto strettamente.
Se il magnesio nel sangue scende solo un po ‘, si sta andando per avere un attacco di cuore. E ‘quel campione. Quindi, per evitare ciò, il corpo ruba da tutte le sue cellule, tessuti e ossa il magnesio per mantenere i livelli ematici costanti. Se si fa un esame del sangue per il magnesio, le cellule potrebbero essere completamente vuote, mentre i livelli nel sangue rimangono costanti.
Quel che è peggio è che il magnesio non è nemmeno nel sangue. 99% del magnesio nel corpo è immagazzinato nelle cellule che vengono derubate, mentre solo l’1% di magnesio totale del corpo è nel sangue. Questi test sono una completa perdita di tempo, e i medici sono all’oscuro da questa realtà.

“Un test del siero per il magnesio è in realtà più che inefficace, perché un risultato che è entro i limiti normali dà un falso senso di sicurezza sullo stato del minerale nel corpo. Ciò spiega anche perché i medici non riconoscono la carenza di magnesio; considerano i livelli di magnesio nel siero come una misura accurata di tutto il magnesio nel corpo. “- Dr. Carolyn Dean, il magnesio miracolo.

Perché siamo così carenti?
Ecco la versione breve (ish):

Numero uno, ci stiamo avvelenando con il nostro cibo.
Numero due, siamo sempre più stressati. Stiamo usando le nostre energie al massimo per tenere il passo con la vita e ci sta prosciugando. La produzione di ormoni dello stress richiede alti livelli di magnesio e le esperienze stressanti portano all’esaurimento dei depositi di magnesio.
Numero tre, stiamo mangiando più zucchero che mai. Per ogni molecola di zucchero che consumiamo, il nostro corpo utilizza 54 molecole di magnesio per elaborarlo.
Quarto, bassi livelli nel terreno e moderne tecniche di allevamento riducono depositi di magnesio.
E, infine, il magnesio è esaurito da molti farmaci e composti di estrogeno come i contraccettivi orali, antibiotici, cortisonici, prednisone e farmaci per la pressione del sangue (“esaurimento degli elementi nutritivi handbook indotta da farmaci,” Pelton, 2001). Diuretici in caffè e tè (caffeina) anche aumentare i livelli di escrezione. Oh, e dal modo in cui – flouride compete per l’assorbimento con magnesio!

Al giorno d’oggi, quasi tutte le persone sono carenti di magnesio – nessun test è necessario.
Cibi raffinati / trattati sono spogliati dei loro minerali, vitamine, e contenuto di fibre. Si tratta di alimenti anti-nutritivi perché in realtà rubano il magnesio per essere metabolizzati. Quando sono consumati, ci chiedono di integrare con magnesio o siamo destinati ad crollare finalmente a causa di carenza grave. Come ho detto, lo zucchero è il peggiore. Ogni singola molecola di zucchero che si consumano trascina oltre 50 volte la quantità di magnesio dal vostro corpo.

Beh, e se si mangia una dieta sana?
I prodotti trasformati non sono gli unici alimenti che sono privi di magnesio. In generale, il magnesio è stato impoverito da terriccio, diminuendo apporto dietetico su tutta la linea, mentre il nostro bisogno di magnesio è aumentato, a causa degli elevati livelli di esposizione tossica che incontriamo nella nostra vita quotidiana (aria, acqua, materie plastiche, prodotti chimici, la lista continua!).
Il terreno è impoverito di magnesio a causa dei pesticidi che vengono spruzzati su tutte le piante coltivate in maniera tradizionale e l’inquinamento in tutto il mondo che colpisce anche i campi puliti. Pesticidi anche uccidono i batteri benefici / funghi che sono necessari per consentire alle piante di convertire i nutrienti del suolo nelle piante i nutrienti utilizzabili dagli esseri umani.

Sei un consumatore di cannabis?
La cannabis ha così tanti effetti positivi in termini di cura di malattie come l’epilessia, il cancro, e più (Leggere 1, 2, 3e cureyourowncancer.org). Fidati di me, sarò il primo a dire che sono tutti per esso – è una pianta sicura ed efficace con innumerevoli benefici terapeutici che il governo ha tenuto nascosto per anni. L’unico modo in cui si può utilizzare è che se è brevettato uno dei suoi ‘composti chimici e lo possono vendere a voi per un loro profitto.
Tuttavia, dobbiamo anche guardare a ciò che accade al nostro corpo a livello cellulare se usiamo la cannabis quotidianamente. Vuoi prendere un erba parassita che fa pulizia ogni giorno per il resto della tua vita, o anche ogni pochi giorni? Probabilmente no. La prenderesti quando sei malato o durante una pulizia mensile, altrimenti svilupperesti alcuni effetti collaterali di un uso eccessivo. Dobbiamo ricordare che la cannabis è un farmaco efficace a base di erbe e deve essere trattato in questo modo.
Risulta che usando la marijuana si tende ad esaurire i depositi di magnesio del corpo, con il risultato che la persona si sente peggio.
Naturalmente, questo non significa che non sia sicuro se assunto con moderazione. Ciò significa che nel corso del tempo, se utilizzato in modo coerente, senza il giusto equilibrio attraverso il rifornimento di magnesio, può e causerà carenza di magnesio.

Il modo migliore per ottenere magnesio
1. Mangiare alimenti ricchi di magnesio coltivati sul suolo organico.
2. Prendere gocce di magnesio ionici. Questo è il mio nuovo metodo preferito, che ho imparato da The Miracle Magnesio.
3. Applicare l’olio di magnesio sulla vostra pelle! Questo è il secondo modo migliore per aumentare i livelli.
4. Mettere a bagno in bagni di sale di Epsom. Ciò fornirà non solo il magnesio, ma lo zolfo per il vostro fegato pure.
FONTE: Collective-Evolution
https://casabenessere.wordpress.com/201 ... hat-to-do/

CORREGGERE LE CARENZE DI MAGNESIO PUÒ PROLUNGARE LA VITA.
La carenza di calcio è una preoccupazione nutrizionale comune, tuttavia molte persone trascurano l'importanza vitale del magnesio per la salute umana e la malattia.

Una ricerca pubblicata sulla rivista BMC Bioinformatics indica che il ruolo del magnesio per la salute umana e la malattia è molto più significativo e complicato di quanto si immaginava.

Mentre è noto che tutti gli esseri viventi richiedono magnesio, e che si trova in oltre 300 enzimi nel corpo umano, un nuovo studio indica che una carenza di magnesio può influenzare profondamente una gamma molto più ampia di strutture biologiche di quanto precedentemente compreso.

La ricerca relativa al magnesio ha accumulato negli ultimi 40 anni un tasso costante di circa 2000 nuovi studi l'anno che mostrano gli innumerevoli benefici del magnesio per la salute.

Vediamone alcuni.

Invecchiamento.
Mentre il naturale invecchiamento è un processo naturale, l'invecchiamento precoce è una caratteristica della carenza di magnesio. Uno studio effettuato su cosmonauti e astronauti, ha dimostrato che la perdita della capacità funzionale del sistema cardiovascolare nel volo spaziale è oltre dieci volte più veloce rispetto al corso dell'invecchiamento sulla Terra.
Uno dei possibili meccanismi alla base dell'invecchiamento associato alla carenza di magnesio, è che il magnesio è necessario per stabilizzare il DNA e ne promuove la replica.
È coinvolto anche nella guarigione delle estremità dei cromosomi dopo che sono stati divisi nella mitosi. Il magnesio inoltre contrasta la calcificazione dell'organismo prevenendo l'invecchiamento precoce.

Fibromialgia.
La carenza di magnesio è comune nei pazienti con diagnosi di fibromialgia. È stato clinicamente dimostrato che una dose relativamente bassa di magnesio (50 mg.), in combinazione con l'acido malico in forma di magnesio malato, è in grado di migliorare il dolore e la tenerezza dei muscoli nei pazienti ai quali viene somministrato.

Fibrillazione atriale.
Un certo numero di studi mostra che la supplementazione di magnesio riduce la fibrillazione atriale, da sola o in combinazione con agenti farmaceutici convenzionali.

Sindrome premestruale.
La carenza di magnesio è stata rilevata nelle donne che soffrono di sindrome premestruale. In uno studio effettuato su donne di età compresa tra i 18 e i 45 anni, sono state somministrate compresse da 250 mg. per un periodo di tre mesi. La riduzione dei sintomi è stata di circa il 34%. È stato inoltre rilevato che il magnesio combinato con la vitamina B6 migliora i sintomi premestruali legati all'ansia.

Emicrania.
I livelli di magnesio nel sangue sono stati trovati significativamente più bassi in coloro che soffrono di attacchi di emicrania.
Un articolo pubblicato sul "Journal of Neural Transmission" ha sottolineato che gli esami del sangue non trasmettono con precisione i dati di riserve di magnesio nel corpo perché il 67% si trova nelle ossa e il 31% nelle cellule.
Gli autori hanno sostenuto che poiché gli esami del sangue di routine non sono indicativi dello stato del magnesio, il trattamento orale con il magnesio è consigliato a tutti i malati di emicrania.

Il magnesio agisce inoltre come calcio-antagonista, è ipotensivo, antispasmodico (può proteggere da spasmo coronarico) e anti-trombotico. La ricerca ha mostrato che il magnesio porta grandi benefici anche ai pazienti con diabete di tipo 2.

Migliori fonti di magnesio nel cibo.
Nei seguenti alimenti è indicata la percentuale di magnesio presente in 100 gr.
- Alghe agar, essiccate (770 mg.)
- Erba cipollina, liofilizzato (640 mg.)
- Foglia di coriandolo, essiccato (694 mg.)
- Semi di zucca, essiccati (535 mg.)
- Cacao, polvere secca senza zucchero (499 mg.)
- Basilico secco (422 mg.)
- Semi di lino (392 mg.)
- Semi di cumino (366 mg.)
- Prezzemolo liofilizzato (362 mg.)
- Semi, farina di sesamo (346 mg.)
- Burro di mandorle (303 mg.)
- Noci, anacardi tostati (273 mg.)
- Porri liofilizzati (156 mg.)
- Banane disidratate ( 108 mg.)
- Scalogno liofilizzato (104 mg.)
- Salmone crudo (95 mg.)
- Cipolle disidratate (92 mg.)

Nel caso si abbia bisogno di dosi più elevate ci si può aiutare con gli integratori di magnesio. È un minerale completamente sicuro in quanto il nostro organismo trattiene solo ciò che gli è necessario per il buon funzionamento eliminando il resto.
http://digilander.libero.it/genfranco5/ ... sangue.htm
L'articolo sulle PREMESTRUALI recita:
"La sindrome premestruale è formata da un gruppo di sintomi fisici che molte donne accusano una o anche due settimane prima della comparsa delle mestruazioni.
I sintomi possono essere anche molto spiacevoli dati da gonfiore, nausea, mal di stomaco, pessimo umore e un possibile aumento di peso causato dalla ritenzione idrica in aumento.
Essi poi scompaiono naturalmente entro un paio di giorni dalla comparsa del ciclo mestruale, ma saper individuare i giusti rimedi naturali per combattere i sintomi premestruali è di fondamentale importanza per la salute di noi donne.
Il magnesio, oltre a migliorare la concentrazione e la memoria e aiutare i fastidiosi sintomi della menopausa, è un ottimo alleato per attenuare ed eliminare gli spiacevoli sintomi premestrauli."
Quindi ingoiare costantemente ogni giorno il CLORURO DI MAGNESIO, data la CARENZA nei cibi, è sicuramente una giusta mossa per la SALUTE FEMMINILE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... truali.htm
Una vacanza al mare può rappresentare una vera e propria cura per molte malattie.
Gettate tutti i medicinali e partite per una vacanza al mare. Grazie alla salsedine, allo iodio, all’aria salsoiodica, il mare può rappresentare una vera e propria cura per molte malattie.
A trarre beneficio da un soggiorno in riva al mare, oltre agli effetti piscologici, sono almeno 16 malattie, dalle allergie respiratorie alle anemie, dall’artrosi alla depressione, ma anche distorsioni, fratture, ipotiroidismo, malattie ginecologiche, reumatiche, psoriasi e rachitismo.
Ecco alcuni dei principali benefici apportati dal mare:
Migliora il respiro: l’aria vicina alla costa contiene una quantità più elevata di sali minerali. Cloruro di sodio e di magnesio, iodio, calcio, potassio, bromo e silicio provengono dalle onde che si rompono sulla riva e dagli spruzzi di acqua marina sollevati dal vento. I primi a beneficiarne sono i polmoni: la respirazione migliora sensibilmente fin dai primi giorni. Una sorta di aerosol marino.
Combatte la ritenzione idrica: nell’acqua marina c’è una notevole concentrazione di sali minerali e ciò, per osmosi, favorisce l’eliminazione, attraverso la pelle, dei liquidi accumulati nei tessuti.
Combatte i chili di troppo: il sale stimola le terminazioni nervose dell’epidermide e, come conseguenza, accelera il metabolismo così il corpo brucia più velocemente i grassi.
Rinforza il sistema circolatorio: per merito della pressione che l’acqua esercita mentre si è immersi, della temperatura e del moto ondoso, che pratica un massaggio su tutto il corpo, la circolazione viene riattivata naturalmente.
Migliora il tono muscolare: il nuoto rilassa i muscoli, scioglie le contratture e regala mobilità alle articolazioni bloccate da artrite e artrosi.
Aiuta i reni: l’acqua del mare aiuta intestino e reni, depurando così tutto l’organismo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... romare.htm
L'AZIONE ANTIBIOTICA DEL CLORURO DI MAGNESIO
Volevo ricordare un episodio che ho già riferito e mi pare particolarmente importante:
E’ incredibile come il caso del Dott. Neveu sia caduto completamente nel dimenticatoio. Riporto il testo per intero:
“””Il dott. Neveu, nel 1932, utilizzò in un caso di difterite una soluzione di cloruro di magnesio nel tentativo di ridurre il rischio di reazione allergica al siero antidifterico che avrebbe poi somministrato, poiché Delbet aveva dimostrato che la soluzione poteva ridurre la risposta allergica. Quando il giorno dopo arrivarono dal laboratorio le risposte delle analisi che confermavano la difterite, e quindi prima di aver somministrato il siero, Neveu si accorse con grande stupore che la bimba era già perfettamente guarita. Dopo questo caso ne trattò altri 5 nei mesi successivi, e tutti guarirono perfettamente.
Negli anni seguenti tratta oltre 60 casi, tutti guariti senza dover mai utilizzare il siero antidifterico. Allora pubblica su una rivista medica un paio di articoli sul trattamento della difterite ed alcuni colleghi lo provano e ne confermano gli ottimi risultati.
Nel 1943 Neveu si accorge che oltre alla difterite il cloruro di magnesio era in grado di guarire anche l’altro grande flagello di quegli anni, la poliomielite. Allora cerca di ottenere una ufficializzazione del metodo, presentandolo all’Accademia di Medicina e si rivolge a Delbet che ne era membro.
Ma l’Accademia rifiuta a Delbet il permesso di effettuare la comunicazione a nome di Neveu in quanto questi non è membro dell’Accademia (cosa che in altre occasioni era stata fatta senza problemi).
Allora Delbet decide di presentarla a suo nome ma anche qui con mille scuse gli viene negato il permesso di parlare.
Dopo lunghe e accese discussioni gli viene concessa la parola ma la sua relazione non verrà mai pubblicata sul bollettino dell’Accademia. Alle proteste di Delbet viene risposto ufficialmente che ‘Facendo conoscere un nuovo trattamento contro la difterite verrebbero impedite le vaccinazioni, mentre l’interesse comune è di generalizzare le vaccinazioni stesse’”””.
Che dire, il Dott.Neveu ha trattato 66 casi di difterite con il cloruro di magnesio a dosi presumibilmente indicati dal Medicamenta (1-2 gr/die per i bambini), tutti guariti.
E' presumibile che siano guariti tutti i casi di difterite che ha trattato, altrimenti , se avesse avuto degli insuccessi, non avrebbe insistito tanto presso l'Accademia della Medicina di utilizzare il Cloruro di Magnesio perfino nella poliomielite facendo a meno del vaccino.
Cosa che ovviamente gli è stata negata.
Questo fa presuppore che il Cloruro di Magnesio abbia una potente azione antibiotica, non dimentichiamoci che il C. Diphtherie, finora è guarito solo con la penicillina ad alte dosi e con la tetraciclina, non solo ma crea facilmente resistenze (ed è per quello che si fa il vaccino).
Se il Cloruro di Magnesio agisce così bene sul C. Diphtherie è presumibile che agisca anche su altri batteri soprattutto Geam Positivi, è cioè staffilococchi e streptococchi, pneumococchi ecc.
Probabilmente il batterio non riesce a dare resistenze, perchè a differenza della penicillina e della tetrociclina (che sono molecole complesse) è una molecola estremamente semplice, composta solo da Cloro e da Magnesio. Ma io mi sono chiesto, è il magnesio che ha questa azione antibiotica, o il cloro che si libera nella scissione della molecola (che avviene sempre nei liquidi organici) o è il sale in toto che ha una potente azione antibiotica. I sali semplici di magnesio, come il carbonato, il pidolato ed il citrato non hanno azione antibiotica, ed i sali semplici di cloro non hanno azione antibiotica, pertanto deve essere il Cloruro di Magnesio in toto che ha un azione antibiotica con meccanismo tuttora sconosciuto. L'Industria Farmaceutica non ha avuto interesse ad approfondire il meccanismo dell'azione antibiotica.
Io potrei avanzare un ipotesi, e cioè che il Cloruro di Magnesio si scissi in Cloro e Magnesio soprattutto nei siti infiammati, ed è li che il Cloro si concentra esercitando una potente azione antibiotica. Non vedo altra spiegazione. Se a qualcuno viene in mente un altra idea , che la dica.
Comunque voglio provare anch'io, ad ordinarlo nelle faringiti e nelle tonsilliti, a differenza dei soliti antibiotici che fanno sempre meno, poi faccio una statistica e vi saprò dire. Se funziona potrebbe essere la scoperta del secolo (quella di Neveu intendo, che verrebbe da me confermata).
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oneveu.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Inviato: dom nov 15, 2020 12:18 pm
da genfranco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... gnesio.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Riporto la risposta data a Gerardo Inglese sulle dosi da ingoiare di CLORURO DI MAGNESIO, il quale non avendo informazioni in merito, si adatta a seguire i consigli del Ministero della Salute, la quale riporta dosi irrisorie, nascondendo così la importanza di questo "ALIMENTO ESSENZIALE".

Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici
https://www.facebook.com/groups/892671707425090/

Gerardo Inglese
icona del badge
Nuovo membro
· 6 novembre 2020 alle ore 11:41 ·
Salve a tutti! Ho da poco acquistato un kg di cloruro di magnesio in polvere. Ho letto nelle info che sul gruppo non è consentito chiedere riguardo alla posologia di assunzione giornaliera, in quanto per stabilire ciò occorre la consulenza di uno specialista, quindi per non sbagliare faccio riferimento alla linea guida del Ministero della Salute, la quale stabilisce che in base alla mia fascia di età (oltre i 40) ne dovrei assumere circa 400 milligrammi al giorno. Secondo voi è meglio assumerlo prima, durante o dopo i pasti?

Genre Franco Ciao Gerardo Inglese, prima di tutto, tranquillo, arriviamo anche per te. Ora pima di tutto riguardo agli "ALIMENTI ESSENZIALI" non possono esistere orari definiti per ingoiarli, ma dato che dovrebbero essere contenuti nei CIBI NATURALI, quindi facciamo riferimento ai pasti. Primo, dopo a digiuno o quant'altro letto sul web non ha alcuna ragione di esistere. continua------>

Genre Franco Riferendomi al soggetto della tua domanda, il CLORURO DI MAGNESIO, mai nessuno ti ha detto che è lo stesso di cui il medico ti fà fare l'esame del sangue per conoscere il valore nel tuo sangue, ma come forma è l'unica forma in grande quantità sul nostro pianeta terra, quindi l'unica in natura, in quanto le altre forme come il magnesio supremo, il più conosciuto, sono preparate dal piccolo chimico come lavoro. ------continua------>

Genre Franco E dove troviamo questo CLORURO DI MAGNESIO, del quale il professor Pierre Delbet lo scopritore nel 1915 scive: "pagina 11/51------differenza del cloruro alle altre forme (carbonati)
Delbet aveva già sperimentato l'assunzione di dolomia per questo tipo di problema. ma senza ottenere risultati (la dolomia è un carbonato doppio di magnesio e calcio). La prosecuzione delle ricerche provò che l'azione del CLORURO DI MAGNESIO o delle DELBIASE era dovuta probabilmente non allo ione magnesio, ma alla molecola salina (il CLORURO). Esiste una grande differenza tra il carbonato e i sali alogenati! Egli potè constatare anche che, mentre i carbonati accelerano l'evoluzione di tumori neoplastici o delle lesioni precancerose, il CLORURO DI MAGNESIO, come la DELBIASE, ne arresta lo sviluppo e spesso li fa persino regredire.
I suoi numerosi esperimenti (ahime, sugli animali) prendendo quindi di mira la prevenzione e l'evoluzione di tumori innestati. I risultati, nettamente favorevoli, provano che è possibile rallentare l'evoluzione dei tumori saturando l'organismo di questi sali alogeni di magnesio, La loro azione sulla cellula neoplastica è indiscutibile. Tali fatti clinici gli permisero di attribuire ai sali alogenati di magnesio (CLORURO DI MAGNESIO e DELBIASE) un'azione preventiva contro il cancro.
Egli d'altra parte sottolinea che il CLORURO DI MAGNESIO non dev'essere considerato come tossico per la cellula neoplastica. In realtà "tutto quello che vive ha bisogno di magnesio, tanto le cellule neoplastiche quanto quelle sane". L'azione dei sali di magnesio, infatti, è citofilattica, vale a dire che essi aumentano la resistenza e l'attività delle cellule, ripristinando il buon funzionamento cellulare quando questo è compromesso da una qualsiasi patologia.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... gnesio.pdf
continua------>

Genre Franco Il CLORURO DI MAGNESIO lo troviamo su tutto il pianeta, ma in maggiore concentrazione nelle acque di mare e degli oceani. Però di un fatto che abbiamo sempre avuto sotto gli occhi e mai visto, è che in queste acque CI NASCONO, CI VIVONO TUTTA LA LORO VITA ED ALLA DINE CI MUOIONO la maggiro quantita di specie sia ANIMALI che VEGETALI. continua------>

Genre Franco Ma come faranno queste specie a viverci dentro, in quanto non possono proprio evitare questo "ALIMENTO ESSENZIALE"? Oh, ma allora è importante per la vita sulla terra, non solo quella del REGNO ANIMALE, ma anche quella del REGNO VEGETALE, in quanto nei mari le specie sono di entrambi i REGNI. ------continua------>

Genre Franco Abbiamo anche una riprova, ed è che se sei stato al mare e ti sei bagnato almeno i piedi, sono certo che non ti sei MAI infettato, ma non solo, non hai MAI sentito che qualcuno si sia MAI infettatto, anche perchè se questo fosse possibile in queste acqua NON CI SAREBBE PIU' LA VITA. Ecco per cui appoggio il dottor Neveu, amico sel professor Delbet, che ha guarito molte malattie col CLORURO DI MAGNESIO. ------continua------>

Genre Franco Infatti il sottor Neveu, molto prima della scoperta sell'ACIDO ASCORBICO ha curato addirittura la poliomielite. La pagina recita: "Quindi avendo ora un minimo di informazione vorrei riportare quanto ho detto all'inizio sulle guarigioni dalla POLIOMIELITE con dosi giornaliere di CLORURO DI MAGNESIO che già a quei tempi fu boicottato e si continua a farlo ancora oggi giorno nonostante le esperienze al riguardo delle malattie siano ormai molte:
"pagina 18/29-----la poliomielite
La poliomielite
1) Nuovi successi
Nel 1943, il Dott. Neveu viene a conoscenza di un caso di poliomielite nel comune di Breuril-Magne´. La vittima e` una ragazza di 17 anni, Jeanne P. che viene ricoverata d’urgenza all’ospedale di Rochefort-sur-Mer, dove viene trattata col siero di Petit e col siero di convalescente. Dopo numerose sedute di massaggi e di elettricita`, lascia l’ospedale con una parafisi definitiva del piede sinistro ed una atrofia della gamba sinistra. Sei settimane dopo questo primo caso, nello stesso paese. se ne presenta un secondo; conoscendo il caso precedente, il Dott. Neveu decide di provare il cloruro di magnesio, incoraggiato dal fatto che aveva trattato, con risultati interessanti, alcuni casi di malattia di Carre´ (la polio dei cani). Ma lasciamo che sia lo stesso Neveu a raccontarci il caso (15).
continua------>

Genre Franco pagina 19/29-----la poliomielite la cura
“Domenica 26 settembre 1943, nella mattinata, Jean-Claude B., di quattro anni, entra bruscamente nella malattia. Non puo` appoggiarsi sulla gamba sinistra e piange. A mezzogiorno rifiuta il cibo. Il nonno, che conosceva la storia della vicina Jeanne P,, in trattamento all’ospedale per poliomielite, e` molto inquieto, e mi chiede se e` necessario ricoverare anche suo nipote. Lo rassicuro. Preparo la soluzione seguente: Cloruro di magnesio essiccato gr 5 Acqua comune 250 cm3 e ne somministro al bambino, per via orale, una prima dose di 80 cm3: alle ore 13. Lo rivedo alle 16. La temperatura rettale e` 39,5°. La paralisi della gamba sinistra e` completa. Gli faccio prendere una seconda dose di 80 cm3:, poi dico ai genitori di somministrargli il resto della soluzione tre ore piu` tardi, elle 19. L’indomani mattina, la febbre e la paralisi sono scomparse. Tutto e` rientrato nell’ordine. Jean-Claude e` guarito”.
Fino al 1949 Neveu non tratta altri casi e, alle Giornate Terapeutiche di Parigi del 1947 porta la seguente relazione del suo unico caso: “Poliomielite: non ne ho trattato che un solo caso, durante l’epidemia del 1943, ma e` molto netto. Si trattava di un bambino di 4 anni che era gia` paralizzato alla gamba sinistra quando gli feci iniziare i l trattamento. Questo piccolo malato fu rapidamente e completamente guarito col cloruro di magnesio”. Neveu, nel suo volume “Pre´venir et gue´rir la poliomye´lite”, espone 20 casi guariti col metodo citofilalttico, e ricorda i principali segni della malattia, che sono:
malessere generale, stanchezza, indolenzimento, cefalea. febbre;
angina, rigidita` dolorosa della nu-ca;
rigidita` dolorosa della colonna vertebrale dorsale;
apparizione delle paralisi, generalmente alla caduta della febbre.
Egli inoltre precisa che “il trattamento citofilattico della poliomielite deve essere considerato come un trattamento d’urgenza, che non va differito alla stregua dell’intervento chirurgico in un caso di ernia strozzata. Sara` quindi necessario che il trattamento sia cominciato ai primi segni succitati, senza attendere le paralisi, che traducono una lesione della corna anteriore del midollo spinale; in ogni caso non bisogna attendere oltre l’apparizione della prima paralisi. Non tulle le angine sono evidentemente il primo segno di una poliomielite, ma quando questa angina si accompagna a rigidita` dolorosa della nuca e, soprattutto, un po’ piu` tardi, a rigidita` dolorosa della colonna vertebrale, non bisognera` attendere oltre per iniziare il trattamento” (16). Le osservazioni citate da Neveu in quest’opera e nel suo “La polio gue´rie” (17), ci provano che, se la terapia e` iniziata tempestivamente, possiamo sperare in una guarigione totale e rapida (in genere entro 48 ore). Purtroppo le cose cambiano se il trattamento e` iniziato tardivamente, perche´ la gravita` del male aumenta col passare del tempo e, soprattutto, la distruzione della sostanza nervosa del midollo lascia delle cicatrici sclerotiche pressoche´ impossibili da trattare, sia medicamente che chirurgicamente. “Comunque – aggiunge Neveu – il trattamento citofilattico sara` ancora consigliato. Il malato assorbira` una dose ogni 6 ore per qualche giorno, poi ogni 8 ore, poi ogni 12 ore, per tempi molto lunghi. Questo trattameto andra` seguito in tutti i´ casi cronici, con la speranza di migliorare la situazione, sapendo, pero`, che le possibilita` di recupero saranno tanto piu` ridotte quanto piu` sono vecchie le paralisi” (18). Nella pratica, Neveu ci ha dimostrato una azione interessante del cloruro di magnesio in diversi casi le cui sequele risalivano anche a due mesi e, in un caso. addirittura a quattro. ------continua------>

Genre Franco E continua: "pagina 20/29-----poliomielite: estraiamo i l caso seguente: T. Remy, ventisette anni, coltivatore
Dal testo “Pre´venir et gue´rir la poliomye´lite”, estraiamo i l caso seguente: T. Remy, ventisette anni, coltivatore. “Dopo qualche giorno di malessere, cefalea e dolori lombari. il malato ebbe, venerdi` 17 ottobre 1952, una elevazione fe´bbrile a 38,9°. Si lamenta per la testa, la nuca e la regione lombare. La domenica seguente, alla caduta della temperatura, resto` paralizzato alle due membra inferiori e al braccio destro. Entro` all’ospedale di Niort , dove fu trattato per otto giorni con iniezioni, bagni salati ed elettricita`. In seguito fu ospedalizzato a Saintes per riavvicinarlo alla famiglia, per lre settimane, con lo stesso trattamento e senza alcun risultato apprezzabile. Fu allora rinviato a casa. lo vengo consultato il 19 novembre 1952. Il malato ha le due membra inferiori e il braccio destro pressoche´ completamente paralizzati. Non puo` ne alzarsi, ne stare in piedi, ne´ usare il braccio. Faccio iniziare il trattamento: 125 cm3 della soluzione di cloruro di Mg, ogni 6 ore. Queste dosi sono qualche volta diminuite a causa del disturbo intestinale causato dal sale di magnesio. Dopo aver bevuto 10 litri della soluzione, il malato ottiene un miglioramento molto netto del suo stato. Puo` servirsi del braccio che era paralizzato. Le gambe sono in miglioramento. Il malato prende allora 125 cm3 della soluzione 3 volte al di.
– 9 febbraio l953: Progressi molto sensibili. Puo` servirsi molto meglio del braccio destro. Puo` radersi. Possono farlo camminare sostenendolo sotto le ascelle; il trattamento e` continuato 2 volte al giorno.
– 18 marzo 1953: Il miglioramento continua. Il malato cammina da solo con le stampelle. Era dimagrito 12 Kg durante la malattia; ne ha ripresi 9 col trattamento citofilattico. Stesso trattamento: 125 cm3 mattina e sera.
– 24 giugno 1953: Durante questi ultimi tre mesi i progressi sono stati piu` lenti. Comunque. ha ripreso altri 5 Kg. 14 in tutto. Cammina sempre con le stampelle, ma con piu` sicurezza. Continua lo stesso trattamento. Vediamo che i progressi ottenuti nei primi quattro mesi di terapia (malato trattato con un mese di ritardo) non sono stati di molto superati. Tuttavia, il miglioramento molto importante ottenuto in questi primi quattro mesi dello stato di questo paziente, restituito, dopo un mese di ospedale, pressoche´ completamente infermo alla sua famiglia, mostra molto bene l’azione favorevole del cloruro di Mg nel trattamento della poliomielite. Ho rivisto il malato il 12 settembre 1955. I progressi sono continuati mollo lentamente. Ha abbandonato le stampelle. Cammina aiutandosi con un bastone, senza troppa difficolta`”.
continua------>

Genre Franco E continua: "pagina 16/29------il fiasco dei vaccini gli danno speranza
2) L’ostruzionismo della scienza ufficiale. Ma Neveu non e` ancora soddisfatto. Visti gli insuccessi della vaccinazione resa obbligatoria nel 1938, vista la catastrofe degli anni 1943- 44, desidera ardentemente che i l suo metodo sia reso ufficiale presentandolo all’Accademia di Medicina. Neveu era da tempo in contatto con Delbet, e pensa che questi sia la persona giusta, essendo membro dell’Accademia stessa, per divulgare il trattamento. Ma la realta` e` molto piu` amara. Le seguenti lettere, scritte da Delbet a Neveu, mostrano la assurda e stupefacente ostruzione che l’Accademia pone alla diffusione del metodo.

pagina 17/29------la commissione non accetta i progressi di Neveu nelle guarigioni
8O, rue de I’Universite` ‘4 giugno 1944
“Mio caro collega, l’ufficio dell’Accademia di Medicina fa delle difficolta` impreviste ed incredibili per lasciarmi presentare il vostro lavoro a vostro nome. Secondo il regolamento, ogni lavoro che non sia di un membro dell’Accademia deve essere prima sottoposto al Consiglio. Ho quindi inviato il vostro al suddetto Consiglio. Di solito e` una semplice formalita`, finora non avevo mai incontrato la minima difficolta`. Ieri, invece, mi hanno fatto sapere che il vostro lavoro deve essere sottoposto a non so quale commissione di igiene. lo vedo in questo soltanto una manovra dilatoria, tesa ad impedire o almeno a ritardare la pubblicazione… Ho annunciato che faro` la comunicazione a mio nome e che la faro` martedi` prossimo. Non so se ci riusciro`. Comunque e` sempre il vostro nome che sara` bene in vista potete starne certo” …
Cordiali Saluti
Pierre Delbet

separator-trasp-2
80, rue de l’Universite` 20 giugno 1944
“Mio caro collega, una scena violenta, quasi drammatica, unica nel suo genere, e` accaduta all’Accademia di Medicina. Vi ho gia scritto tutte le peripezie che hanno preceduto l’iscrizione all’ordine del giorno della mia, o meglio, della vostra comunicazione. Infine era all’ordine del giorno. Ma all’inizio della seduta il presidente ha dichiarato di non poter dare la parola ad una comunicazione sul trattamento della difterite mediante cloruro di magnesio. Dopo una lunga e penosa discussione pubblica ho ottenuto di potere leggere quello che avevo scritto. Ne ho quindi dato lettura, ma il presidente ha dichiarato che l’ufficio si riservava il diritto di vietarne la pubblicazione e che avrebbe notificalo la sua decisione nella riunione di martedi` prossimo. Vedete che avevo ragione a pensare che l’ufficio volesse fare dell’ostruzionismo. La mia comunicazione e` redatta in termini tali che mi sembra difficile rifiutarne I’inserzione nel bollettino; bisogna comunque aspettarsi di tutto da parte di persone animate da un tale partito preso. L’unica maniera di ridurli all’impotenza e` di continuare la serie dei vostri successi”.
Cordiali Saluti
Pierre Delbet
continua------>

Genre Franco dalla pagina: http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... irgini.htm
Altra pagina recita: "La pagina riporta: L'AZIONE ANTIBIOTICA DEL CLORURO DI MAGNESIO
"Volevo ricordare un episodio che ho già riferito e mi pare particolarmente importante:
E’ incredibile come il caso del Dott. Neveu sia caduto completamente nel dimenticatoio. Riporto il testo per intero:
"Il dott. Neveu, nel 1932, utilizzò in un caso di difterite una soluzione di cloruro di magnesio nel tentativo di ridurre il rischio di reazione allergica al siero antidifterico che avrebbe poi somministrato, poiché Delbet aveva dimostrato che la soluzione poteva ridurre la risposta allergica. Quando il giorno dopo arrivarono dal laboratorio le risposte delle analisi che confermavano la difterite, e quindi prima di aver somministrato il siero, Neveu si accorse con grande stupore che la bimba era già perfettamente guarita. Dopo questo caso ne trattò altri 5 nei mesi successivi, e tutti guarirono perfettamente.
Negli anni seguenti tratta oltre 60 casi, tutti guariti senza dover mai utilizzare il siero antidifterico. Allora pubblica su una rivista medica un paio di articoli sul trattamento della difterite ed alcuni colleghi lo provano e ne confermano gli ottimi risultati.
Nel 1943 Neveu si accorge che oltre alla difterite il cloruro di magnesio era in grado di guarire anche l’altro grande flagello di quegli anni, la poliomielite. Allora cerca di ottenere una ufficializzazione del metodo, presentandolo all’Accademia di Medicina e si rivolge a Delbet che ne era membro.
Ma l’Accademia rifiuta a Delbet il permesso di effettuare la comunicazione a nome di Neveu in quanto questi non è membro dell’Accademia (cosa che in altre occasioni era stata fatta senza problemi).
Allora Delbet decide di presentarla a suo nome ma anche qui con mille scuse gli viene negato il permesso di parlare."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oneveu.htm
continua------>

Genre Franco Ora ti riporto quanto scrive la La Stampa del 2/3/2009 sulla faccenda di Delbet e del suo amico Neveu: "A vergognosa conferma del ragionamento sopra ti riporto ciò che recita La Stampa del 2/3/2009:
Può raccontare, in due parole, la sconvolgente esperienza del dott. Delbet nell’utilizzo del cloruro di magnesio nella cura di malattie importanti come la Difterite? E, soprattutto, l’incredibile risposta dal Consiglio dell’Accademia di Medicina quando il professor Delbet propose la terapia magnesiaca per la cura di questa malattia?
“Il dott. Neveu, nel 1932, utilizzò in un caso di difterite una soluzione di cloruro di magnesio nel tentativo di ridurre il rischio di reazione allergica al siero antidifterico che avrebbe poi somministrato, poiché Delbet aveva dimostrato che la soluzione poteva ridurre la risposta allergica. Quando il giorno dopo arrivarono dal laboratorio le risposte delle analisi che confermavano la difterite, e quindi prima di aver somministrato il siero, Neveu si accorse con grande stupore che la bimba era già perfettamente guarita. Dopo questo caso ne trattò altri 5 nei mesi successivi, e tutti guarirono perfettamente. Negli anni seguenti tratta oltre 60 casi, tutti guariti senza dover mai utilizzare il siero antidifterico. Allora pubblica su una rivista medica un paio di articoli sul trattamento della difterite ed alcuni colleghi lo provano e ne confermano gli ottimi risultati. Nel 1943 Neveu si accorge che oltre alla difterite il cloruro di magnesio era in grado di guarire anche l’altro grande flagello di quegli anni, la poliomielite. Allora cerca di ottenere una ufficializzazione del metodo, presentandolo all’Accademia di Medicina e si rivolge a Delbet che ne era membro. Ma l’Accademia rifiuta a Delbet il permesso di effettuare la comunicazione a nome di Neveu in quanto questi non è membro dell’Accademia (cosa che in altre occasioni era stata fatta senza problemi). Allora Delbet decide di presentarla a suo nome ma anche qui con mille scuse gli viene negato il permesso di parlare. Dopo lunghe e accese discussioni gli viene concessa la parola ma la sua relazione non verrà mai pubblicata sul bollettino dell’Accademia. Alle proteste di Delbet viene risposto ufficialmente che "Facendo conoscere un nuovo trattamento contro la difterite verrebbero impedite le vaccinazioni, mentre l’interesse comune è di generalizzare le vaccinazioni stesse”. http://acidoascorbico.altervista.org/Vo ... gnesio.htm ------continua------>

Genre Franco Quindi mio caro Gerardo Inglese, come avrai capito, le dosi consigliate dalla medicina che indichi tu, non possono che essere molto lontane dalla realtà che ti ho descritto mantanendoti in CARENZA e quindi in MALATTIA. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... gnesio.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Inviato: mar nov 17, 2020 9:55 am
da genfranco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lterra.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Vitamina D: il Regno Unito la distribuisce contro il Covid-19 08 novembre 2020
Un articolo RECENTISSIMO in quanto oggi 11 novembre 2020..
La parte dell'articolo recita:
"Un alleato importante a difesa della salute, del quale però non bisogna abusare, perché un’assunzione eccessiva può causare disturbi quali mal di testa, vomito, contrazioni muscolari e nei casi più gravi anche formazione di CALCOLI."
Strano, molto strano, fino a ieri, secondo la medicina e sopratutto detto dai farmacisti a chi chiede dell"ACIDO ASCORBICO (vitamina C), a causare i CALCOLI è appunto questo ACIDO ASCORBICO.
Ora cambiamo COLPEVOLE?
Letteralmente VERGOGNOSO per questi individui, che stanno dimostrando di essere LORO la causa delle malattie umane.
Anche perchè la vitamina D circola, come l'ACIDO ASCORBICO ogni secondo in TUTTI glli indicidui viventi senza distinzione di RAZZE o di REGNI, e sono certo che ciò che stà nel mio corpo NON PUO' CAUSARE ALCUN DANNO MAI CON NESSUNA DOSE, altrimenti sarebbe la fine delle specie.
Come esempio riporto il fatto che sopratutto nelle acque di mare, vi è il CLORURO DI MAGNESIO, altro "ALIMENTO ESSENZIALE", tutti quegli individui, sia ANIMALI che VEGETALI se dovessero soffrire di IPERMAGNESEMIA o ALLERGIA a questa dorma di magnesio, queste acqua non conterrebbero pià vita in quanto ESTINTE DA SEMPRE.
E dato che ogni infividuo sie del REGNO SNIMALE che del REGNO VEGETALE l'ACCIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCONO per tutta la loro vita, infatti la medicina dice che se vuoi vitamina C devi ingoiare frutta e verdura, quindi se fosse vero la faccenda detta sopratutto dai farmacisti sui CALCOLI RENALI, dovremmo avere TUTTI gli animali sofferenti di CALCOLI RENALI.
E dato che loro, non vivendo chiusi in casa ma vivendo alla'aperto ed al SOLE si autoproducono anche la vitamina D senza problemi, quindi secondo questo articolo, ora per loro soffrire di CALCOLI RENALI dovrebbe essere una loro disgrazia, ma questo non mi risulta, o risulta a Voi?
Invece non riesco a dichiarare che abbiamo a che fare con individui indescrivibilmente INTERESSATI, ma non alla SALUTE UMANA.

A questo proposito riporto una pagina che recita:
"Per decenni abbiamo aderito alla credenza che l’influenza arrivava in inverno a causa del clima più rigido. Ma numerosi studi hanno completamente falsificato una tale teoria, indicando come l’influenza si presenti ai tropici nel loro “inverno, quando è ancora abbastanza caldo (solitamente durante la stagione delle piogge). No, la ragione per cui l’influenza colpisce d’inverno è un’altra. E suggerisce una facile maniera per prevenirla. E non si tratta di farsi vaccinare. Lo sappiamo già che i nostri corpi producono molta meno vitamina D durante l'inverno. Ma è mai possibile che i livelli ridotti di vitamina D in inverno contribuiscano all’influenza?
Le prove sono evidenti. Anni fa, un attento medico generico inglese, R. Edgar Hope-Simpson, ha collegato le epidemie influenzali dell'emisfero nord con il solstizio invernale. Pertanto, l’influenza arriva proprio quando i livelli di vitamina D cominciano a calare. Finora, la medicina convenzionale ha in gran parte ignorato il suo lavoro.
Proprio questo anno, due importanti pubblicazioni mediche hanno pubblicato un report firmato dal Dott. John Cannell, uno psichiatra dello Atascadero State Hospital, California. Si tratta di una struttura di massima sicurezza riservata a criminali infermi di mente. Nel suo resoconto, il Dott. Cannell ha notato che gli altri reparti intorno al suo erano stati soggetti a un violento attacco d’influenza nell'aprile 2005. Ma nessuno dei suoi 32 pazienti ha preso l’influenza, sebbene si fossero anche mischiati con i reclusi infetti degli altri reparti.
Il Dott. Cannell si è interrogato sul perché il suo reparto avesse evitato l’influenza che pur aveva colpito tutti gli altri reparti. Rapidamente ha capito che si trattava delle dosi elevate di vitamina D prescritte a tutti gli uomini sul suo reparto. Aveva riscontrato che i suoi pazienti, come la maggior parte di tutta l’altra gente dei paesi industrializzati, ne avevano un deficit. (Deve essere uno dei pochissimi psichiatri che prestano attenzione alla nutrizione!) I suoi sforzi per rimediare al deficit hanno potenziato il sistema immunitario dei suoi pazienti, proteggendoli completamente dall’influenza.
Perché funziona? La scienza recentemente ha scoperto che la vitamina D stimola i nostri globuli bianchi a produrre una sostanza denominata catelicidina. I ricercatori non hanno ancora studiato questo prodotto chimico sul virus dell’influenza, ma da tempo hanno segnalato che esso attacca un'ampia varietà di agenti patogeni, tra cui funghi, virus, batteri e perfino la tubercolosi.
Così, troviamo che il mio suggerimento di farvi controllare il livello di vitamina D a quest’epoca dell’anno era quanto mai centrato. Ma ora, alla luce di queste nuove informazioni, penso che non sia nemmeno necessario spendere i soldi per sottoporsi agli esami. La vitamina D è poco costosa. E stimola il vostro corpo a produrre quello che potrebbe essere l’antibiotico definitivo! Completamente atossico e che uccide soltanto gli organismi invasori (non le vostre cellule). Dotatevi dell’incredibile protezione della vitamina D. Esponetevi al sole quando potete. Fate semplicemente attenzione a non scottarvi. Se state per lo più all'interno, suggerisco fortemente che aggiungiate vitamina D al vostro regime quotidiano. Raccomando 10.000 IU al giorno. Non vedo controindicazioni a questa dose, particolarmente nei mesi invernali!
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uenza1,htm

Altra pagina recita:
"Mi permetto di fare una sintesi che ritengo molto importante e comprensibile da tutti.
Dato che ingoiando della vitamina D3 si ingoia una forma detta COLECALCIFEROLO, che però NON è una forma attiva, e questo il corpo lo immagazzina nei grassi in quanto il COLECALCIFEROLO è un OLIO, per poi prelevarlo al bisogno. Questo NATURALMENTE viene AUTOPRODOTTO dal corpo usando il COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO ed i raggi UV del SOLE, ma è la STESSA COSA del cosi detto "integratore" in quanto formula chimica, che mi permetto di consigliare di ingoiarne costantemente ogni giorno a chi pensa di esserne CARENTE, anche senza un esame del sangue, dato che i medici sono restii a farlo fare. Lo consiglio in quanto il 90% della popolazione non esponendosi al sole ne è sicuramente CARENTE. La esposizione dovrebbe essere GIORNALIERA
Al bisogno lo preleva ed è ancora COLECALCIFEROLO, e lo preleva per portarlo al fegato che lo trasforma in altra forma detta "25 -OH-D3", che è la forma ATTIVA che circola nel sangue ed è quella rilevata quando viene fatto l'esame del sangue.
Ma non basta, al bisogno poi questa forma "25 -OH-D3", circolando nel corpo trasportata dal sangue, viene portata nei reni, nei quali al bisogno, questa "25 -OH-D3" viene ancora trasformato in un'altra forma detta "D 1,25-OH", Una forma molto importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo.
Chiarito questo, che poi potrete leggere chiaramente e dettagliatamente spiegato dall'articolo in oggetto, NON RIESCO PROPRIO A CONVINCERMI CHE QUESTI PASSAGGI LO FACCIA UN CORPO STUPIDO, IN QUANTO CHE, SE COSI' FOSSE SAREBBE "AUTOLESIVO", ma dato che il corpo AUTONOMAMENTE, quindi senza l'uso del cervello, proviene da un tempo indefinito di EVOLUZIONE, sono certo che UCCIDERSI autonomamente non lo farebbe MAI.
Invece chi vuole convincermi di questo è una persona di MALAFFARE, e mi dispiace che sia proprio quella che dichiara di vuole la mia SALUTE.

Ed ora ecco un articolo che parlando della vitamina D3 ne riporta il SUO VERO CICLO dal COLECALCIFEROLO che è BIOLOGICAMENTE INATTIVO, (quindi non può causare danni) che è la vitamina D3 comunemente indicata da noi, fino alla vitamina D3 circolante nel sangue di quel corpo rilevata nei laboratori analisi sotto forma della concentrazione della sua forma BIOLOGICAMENTE ATTIVA, la 25-idrossi vitamina D (25(OH)D).
Questo determina chiaramente che la forma di vitamina D3 detto COLECALCIFEROLO, che l'individuo ingoia NON E' LA FORMA ATTIVA ed è uguale alla forma che il suo corpo si AUTOPRODUCE partendo dal COLESTEROLO esponendosi ai raggi UV del sole, e non solo ma è la stessa forma che il corpo preleva dai cibi ingoiati.
Però questa forma NON E' ATTIVA, poichè l'ATTIVAZIONE viene fatta in un secondo tempo, sia nel fegato che nei reni.
Quindi quando si ingoia il COLECALCIFEROLO, dato che NON E' ATTIVO, questo NON PUO' CAUSARE DANNI per le quantità ingoiate, e dato che ad ATTIVARE la vitamina D3 sono i miei organi, il FEGATO prima ed i RENI poi, personalmente NON RIESCO AD AMMETTERE CHE IL MIO CORPO SIA TANTO STUPIDO DA ATTIVARNE PIU' DEL NECESSARIO PER CAUSARSI DANNI.
NON E' POSSIBILE, poichè il mio corpo proviene da un tempo infinito di EVOLUZIONE, e grazie a questa io sono quì ora a parlare con voi, quindi posso solo dedurre che la INTOSSICAZIONE E' PURA FALSITA', onde spaventare le persone i modo che ne rimangano CARENTI, che solo da questa CARENZA ne possono usufruire chi di competenza.
Quindi questa informazione data da fonti tendenziose posso considerarla senz'altro FALSA.

La pagina continua:
"Esame/Analisi: VITAMINA D-1,25OH
Sigla e sinonimi:

INFORMAZIONI PER PAZIENTI

Significato diagnostico

Il nome vitamina D è un termine generale comunemente utilizzato per identificare i componenti di una famiglia di molecole strettamente connesse fra di loro, che derivano da un precursore comune, il 7-deidrocolesterolo o previtamina D3, presente in natura.
La previtamina D3, principalmente di origine alimentare, subisce una fotosintesi a livello della pelle regolata dall'esposizione ai raggi ultravioletti che la converte in vitamina D3 o colecalciferolo che è biologicamente inattivo.
Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm
Ed è sul risultato degli esami che si scrive che il valore oltre 100 di 25-idrossi vitamina D (25(OH)D) addirittura INTOSSICAZIONE.
Come è possibile questo fatto?
Non riesco proprio ad ammettere che il mio corpo sia tanto stupido da ATTIVARSI questa vitamina D3 fino a causarsi autonomamente dei danni, e voi?
Con mia grande sorpresa, nonostante la mia ottima salute, ecco la mia CARENZA di vitamina D riscontrata nel 2014 con valore 22.9, molto sotto il minimo di 30.0
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... same14.htm
In seguito a ricerche fatte con i nostri contatti è risultato che chi è CARENTE di questa vitamina D è in eccesso di COLESTEROLO.
Sembra che il corpo che NON E' STUPIDO e dato che si AUTOPRODUCE entrambi dica:
"...io ti produco più COLESTEROLO, tu ESPONITI AL SOLE che HO BISOGNO DI vitamina D", poichè questa è l'AUTOPRODUZIONE di questa vitamina.
COLESTEROLO + RAGGI UV = vitamina D
Personalmente ne sono un esempio lampante con questi valori datati 21 gennaio 2014 di cui:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 22.9 valori di riferimento [30.0 - 74.0]
COLESTEROLO TOTALE 223 valore ottimale 110-200 mc/dl
rilevabili dall'esame sopra.
Oggi 17 settembre 2014 dal mio esame avendo ingoiato 40 gocce al giorno, risulta:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 36.7 ng/ml con valore di riferimento (30.0-74.0)
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ame14a.htm
La tabella a cui mi riferisco e che giudico valevole è riportata da molti articoli, uno di questi è quello a cui mi riferisco che dice:
< 10 ng/ml Carenza
10 e 30 ng/ml Insufficienza
tra 30 e 100 ng/ml Sufficienza
>100 ng/ml Tossicità
Si è capito che la INTOSSICAZIONE non può esistere in quanto il corpo dell'individuo è capace a gestire ciò che è nel suo corpo, e nel caso della vitamina D3, addirittura se la AUTOPRODUCE ad ogni esposizione al sole. Ciò che NON sà gestire sono i prodotti CHIMICI VELENOSI delle "ricerche scientifiche" e che con questo corpo NON HANNO NULLA A CHE VEDERE.
L'importante e comunque è ingoiare e10000 UI al giorno ed il valore nel sangue non deve essere solo sufficienti, perchè la sufficienza è 30 ng/ml e NON ci garantisce un buon metabolismo dell'osso.
Però se vogliamo far funzionare al meglio tutti i nostri meccanismi per la prevenzione dei tumori, o comunque contro i batteri ed i virus esogeni, allora è importante che i nostri livelli si attesti intorno ai 100.
Quindi se vediamo che i nostri livelli sono insufficienti, lo possiamo vedere soltanto con un dosaggio, dobbiamo supplementare. La dose raccomandata dal md Coimbra è di 10000 UI al giorno che corrispondono a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia, oppure del generico.
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita.
DICE: "lo possiamo sapere soltanto con un dosaggio", E' FALSO, PER SAPERE I VALORI SI DEVE FARE UN ESAME DEL SANGUE, QUESTO:
Fatti fare l'esame del sangue per il controllo della
vitamina D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO ERITROCITARIO (O INTRAERITROCITARIO)
OMOCISTEINA
Se hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO ed il CAFFE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... steina.htm
Dal prossimo mese, per tutto l’inverno, il governo inglese distribuirà vitamina D a oltre 2 milioni di persone ritenute categoria fragile e ricoverate in case di cura. Sono sempre di più gli studi internazionali che dimostrerebbero la correlazione tra bassi livelli di vitamina D e morte per Covid-19. Ma a maggio uno studio italiano era stato preso di mira dalle critiche

La vitamina D aiuta a combattere meglio il Covid-19 e ne riduce il tasso di morte? Ne è convinto il governo inglese, che a partire dal prossimo mese la distribuirà a oltre 2 milioni di persone ritenute “clinicamente fragili” e ospitate nelle case di cura del Paese.

Il Regno Unito, che è tornato in lockdown meno di una settimana fa, registra ad oggi oltre 1 milione di casi e quasi 49mila morti.

La mossa inglese segue un’iniziativa analoga del governo scozzese e ha trovato tra i primi fautori il ministro della Salute Matt Hancock, secondo il quale starebbero emergendo evidenze sul collegamento tra assunzione di vitamina D e minor rischio di morte per Covid-19. Il premier Boris Johnson ha detto: “stiamo guardando ai possibili benefici della vitamina D e presto riferiremo in Parlamento”.

A quanto pare alcuni studi, in primis quello del gruppo di ricercatori guidato da Gareth David, avrebbero già evidenziato la correlazione tra bassi livelli di vitamina D e rischio di morte per coronavirus. Studi incoraggianti, a seguito dei quali diversi scienziati hanno chiesto al governo inglese di aggiungere la vitamina D ai cibi base dell’alimentazione della popolazione, quali pane e latte.

La vitamina D, che aiuta il corpo a mantenere corretti livelli di calcio e di fosfati, preservando le ossa, i denti e i muscoli, viene prodotta naturalmente dall’organismo durante l’esposizione al sole e si può trovare in cibi quali salmone, tonno, pesce spada, ma anche tuorli delle uova, latte, funghi e persino cioccolato fondente.

Un alleato importante a difesa della salute, del quale però non bisogna abusare, perché un’assunzione eccessiva può causare disturbi quali mal di testa, vomito, contrazioni muscolari e nei casi più gravi anche formazione di calcoli.

Qualche tempo fa, come vi avevamo già raccontato in questo articolo, anche uno studio spagnolo aveva evidenziato la carenza di vitamina D come fattore di rischio di sintomi gravi legati al Covid, osservando come oltre l’80% dei pazienti ricoverati per il virus avesse livelli pericolosamente bassi di vitamina D.

Un ulteriore studio condotto dall’Università di Chicago e pubblicato sul Journal of American Medical Association Network Open era arrivato a conclusioni simili: le persone con bassi livelli di vitamina D potrebbero avere fino al 60 per cento di probabilità in più di risultare positive al coronavirus. "La vitamina D svolge un ruolo importante nel sistema immunitario”, ha spiegato il professor Meltzer. "Saranno necessari test clinici per dimostrare questi risultati, ma secondo i nostri dati la vitamina D, pur non rappresentando una garanzia come protezione dal coronavirus, sembra essere collegata a una minore probabilità di infezione in forma grave".

Anche in Italia, nel maggio scorso, si era parlato dei benefici della vitamina D, dopo la conferma di due docenti dell’Università di Torino, Giancarlo Isaia e Enzo Medico. Nonostante lo studio mostrasse come molti pazienti ricoverati per Covid presentavano gravi carenze di vitamina D, erano stati criticati per la mancanza di validazione scientifica delle loro affermazioni.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lterra.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Inviato: gio nov 19, 2020 4:00 pm
da genfranco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uorari.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Riporto la domanda di Nadia Deriu in modo che chi avesse intenzione di ingoiare quelli che lei chiama "integratori", seguendo gli insegnamenti del SISTEMA, dei quali, VERGOGNANDOMI di questo nome, mi sono permesso di chiamarli "ALIMENTI ESSENZIALI", con COSTANZA, in quanto circolano nel mio corpo dal concepimento, sappia comportarsi INFORMATO della realtà nascosta dal SISTEMA.

Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici

Nadia Deriu
06 novembre 2020 alle ore 09:19 ·
Grazie a questo gruppo ho iniziato ad assumere gli integratori. Mi dite in quali momenti li prendete? Vit.C D K2 e cloruro di magnesio?

Genre Franco Ciao Nadia Deriu, scusami, ma prima di tutto vorrei dirti che ciò che tu chiami "integratori", in quanto segui il nome dato a questi prodotti dal tuo medico di base che è parte della medicina allopatica, il quale di questi ti fà fare l'esame del sangue per conoscerne i valori dal laboratorio analisi, noi li chiamaiamo "ALIMENTI ESSENZIALI" e ti spiego il perchè. continua------>

Genre Franco Un validissimo perchè, in quanto, dato che il mio medico di base mi fà fare l'esame del sangue per conoscerne i valoridi alcuni di loro, DOVREI AMMETTERE CHE NEL MIO CORPO E PRECISAMNTE NEL MIO SAGUE, CIRCOLANO IN OGNI MOMENTO DELLA MIA VITA DEGLI "intergratori". ------continua------>

Genre Franco Conoscendo il significato attribuito alla parola "integratori", scoprendo che sono la medesima cosa, ME NE SONO VERGOGNATO, in quanto non potrò MAI ammettere che nel mio corpo circolinom degli "integratori". ------continua------>

Genre Franco E non solo, ma quando ho scoperto che gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" detti "integratori" fanno parte del mio liquido seminale maschile di TUTTI i maschi ANIMALI AL MONDO, nel quale il mio corpo GENERA quello spermatozoo per la CONTINUAZIONE DELLA MIA SPECIE, me ne sono vergognato doppiamente. ------continua------>

Genre Franco Il duro per me è stato di dover ammettere che quando mio padre ha GENERATO quello spermatozoo per cui io ora sono quì, il suo corpo lo ha GENERATO negli "integratori". Ecco per cui mi sono VERGOGNATO DUE VOLTE. ------continua------>

Alessandra Poli
Anche a me interessa grazie

Genre Franco Non solo, ma dato che ciò che circola nel SANGUE ANIMALE, circola anche nella LINFA VEGETALE, ecco che allora vuol dire che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" SONO IMPORTANTI PER LA SALUTE DI OGNI ESSERE VIVENTE. ------continua------>

Genre Franco Ma non basta, sappiamo ancher che ciò che è nel liquido seminale maschile è anche nel GERME, quindi SPERMA = GERME, nei quali parte la vita per ogni REGNO. Premesso questo, ora passiamo alla risposta alla tua domanda. ------continua------>

Genre Franco Al riguardo dobbiamo stabilire che esclusi gli "ALIMENTI ESSENZIALI" AUTOPRODOTTI, che quindi è il corpo individuale ad AUTOPRODURSELI al bisogno, e che quindi non ci è dato di sapere quando, gli altri li diamo inconsapevolmente nei CIBI, che personalmente li chiamo CIBI NATURALI e NON i CIBI VELENOSI delle industrie.. ------continua------>

Genre Franco Un esempio conosciuto da tutti, in quanto la medicina dichiara che se vuoi ingoiare vitamina C (ACIDO ASCORBICO) devi ingoiare frutta e verdura. Quindi possiamo dedurre che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" dobbiamo introdurli nel nostro corpo nei pasti, in quanto è il CIBO NATURALE che ce li fornisce. ------continua------>

Genre Franco Ecco che allora per ingoiare quelli che vogliamo ingoiare per non esserne CARENTI dobbiamo riferirli ai pasti. Prima o dopo non importa, non conta nulla nè il digiuno ne quant'altro indicato sul web. Conta invece la COSTANZA, questa SI. In quanto comportandoci in questo modo è come se i CIBI NATURALI ce li fornissero tutti. ------continua------>

Genre Franco Fissato anche questo e dato che non possiamo scrivere dosi ecc. ti riporto alcuni riferimenti i quali puoi seguire senza alcun problema. Dico questo in quanto NON POSSONO ESISTERE DELLE DOSI LETALI o PERICOLOSE, che invece dichiara la medicina, usando delle parole che anche tu conosci bene, come la INTOSSICAZIONE, la IPER, oppure la ALLERGIA. ------continua------>

Genre Franco Che se fossero vere, sul pianeta terra non esisterebbe più la vita. a queste informazioni della medicina, ormai abbiamo capito tutti del perchè esistono, quindi dobbiamo conviversi ed ignorarle. ------continua------>

Genre Franco Ora ti riporto due riferimenti molto importanti, ed il primo è dello SCIENZIATO Irwin Stone che è anche studiato da chi vuole dedicarsi alla chimica, il quale su uno dei suoi libri scrive: "I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario di feedback, che aumenta la sintesi di acido ascorbico da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un’importante fattore nell’assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei recenti studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di acido ascorbico che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L’Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l’”Homo” come il mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell’inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta sottospecie, l’Homo Sapiens Ascorbicus. Leggete i miei documenti sull’”Homo Sapiens Ascorbicus”; ne ho pubblicati diversi sin dal 1979.
Vorrei mostrarvi a questo punto un campione di tre provette. La prima contiene la quantità di acido ascorbico che un essere umano di 70 kg produce giornalmente nel suo fegato. La provetta è vuota. La seconda è piena per più della metà di acido ascorbico, ovvero contiene 13.000 milligrammi ( 13 grammi ) che una capra di 70 kg, in condizioni normali, produce giornalmente nel suo fegato. In condizioni di stress la provetta non sarebbe abbastanza capiente da contenere tutto l’acido ascorbico prodotto. La terza piccola provetta contiene l’attuale RDA di acido ascorbico, 60 milligrammi appena sufficiente per coprire la base della provetta. Questa è l'assunzione giornaliera per adulti umani del peso di 70 kg raccomandato dai nutrizionisti, dai fisici e dal Consiglio per l’ Alimentazione e la Nutrizione dell’Accademia Nazionale delle Scienze di Washington. La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf
continua------>

Genre Franco Mentre per la vitamina D3, il dottor Coimbra dichiara in un suo video: "E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita. ------continua------>

Genre Franco Che per il CLORURO DI MAGNESIO Lorenzo Acerra scrive: "pagina 62
La vita, ogni forma di vita, è nata nel mare tanti milioni di anni fa. Il DNA di esseri viventi per conservarsi e moltiplicarsi ha deciso, nel salgemma marino cristallizzato, di costruire una macchina basata su un unico programma di fondo, "il mantenimento dei sani livelli di MAGNESIO nei vari androni della cellula".
Il nostro corpo è quella macchina
Abbiamo sempre bisogno, sopratutto nelle strutture di basi cellulari, di attingere al sale più prezioso di cui è prodigo l'oceano. Il nostro cordone ombellicare con l'oceano è solo apparentemente spezzato.
La salinità dell'interno della cellula dipende dal MAGNESIO, non solo perchè esso è guardiano dei canali ionici della cellula, ma anche perchè il passaggio diretto attraverso la pareti (che riguarda l'acqua ed in maniera notevolmente più ridotta altre sostanze) dipende dal contenuto di MAGNESIO della cellula, cioè da quell'esercito di "soldati semplici" che nella descrizione precedente poteva sembrare avere un ruolo marginale. E invece l'organismo umano è tutto un gioco di micro-processi osmotici ed è per questo che la supplementazione di CLORURO DI MAGNESIO in un organismo carente, spesso si traduce in un sostanziale ringiovanimento.
L'acquisizione di acqua e la ritenzione al livello giusto nella cellula è una questione di presenza di forze osmotiche, cioè di MAGNESIO. Il CLORURO DI MAGNESIO ha un rapporto particolare con l'acqua, tanto è vero che, potete vederlo con i vostri occhi, attirerà acqua dall'aria in breve tempo. Cambiando la situazione osmotica di una cellula, gli scienziati sono riusciti ad ottenere un afflusso corretto di acqua al suo interno e dunque un flusso rigenerativo in cellule precedentemente invecchiate. Alterazioni della situazione osmotica si verificano man mano che un organismo subisce un impoverimento di MAGNESIO.
http://digilander.libero.it/genfranco2/ ... acerra.htm
continua------>

Genre Franco Quindi mie care Nadia Deriu, e Alessandra Poli, spero di essere stato esauriente, che se al bisogno potete sempre contattarci su messenger. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uorari.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Inviato: sab nov 21, 2020 8:44 am
da genfranco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... valori.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Ecco che avendo certe informazioni sui valori della vitamina D3, riportati dal foglio degli esami, Margorzata Saus, nel dubbio ci chiede la conferma del suo comportamento. Noi, con la conferma di DOCUMENTAZIONI ci permettiamo di riportare questi articoli in modo da metterlo in condizioni di sapersi comportare autonomamente.

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando

Malgorzata Saus
10 novembre 2020 alle ore 17:29 ·
buongiorno e buona domenica a tutti ??....ho una domanda da farvi- è normale un calo della vit D nel arco di un mese e mezzo?mi spiego-io avevo un buon livello ,107, percio ho deciso di diminuire la dose solo per mantenimento e appunto dopo 6 settimane mi trovo a 90; aggiungo che 2 gg prima di fare il controllo non l'ho assunta per niente perche da qualche parte ho letto che bisogna far cosi...... grazie a tutti e buona salute

Franco Genre Ciao Malgorzata Saus, scusa il ritardo, ma altri impegni. Tra l'altro scrivi: "avevo un buon livello ,107, percio ho deciso di diminuire la dose solo per mantenimento". Ora, prima di tutto mi chiedo quale sarà il numero BUONO per avere un valore decente per il mio corpo? Nonostante anni di esperienza questo me lo chiedo ancora ora. ------continua------>

Malgorzata Saus
Franco Genre
grazie per aver risposto

Franco Genre A questo punto ho ragione di pensare che il numero sopra i 100 ng/ml sia stato per te lo spauracchio di una INTOISSICAZIONE. E chi non ha questa paura? l'ho avuta anch'io per anni, ma finalmente ho capito che chi fissa questo spauracchio sono individui in conflitto di INTERESSI e NON IL MIO CORPO. ------continua------>

Malgorzata Saus
Franco Genre
confermo...la paura di tanto sbandierata intossicazione...

Franco Genre Infatti ho capito l'INGANNO grazie ad una interessantissima informazione, e te lo sottopongo. Noi, e tutti quelli come noi ingoiamo la vitamina D3 (colecalciferolo) che NON E' ATTIVO, come NON E' ATTIVO lo stesso colecalciferolo che si AUTOPRODUCE il mio corpo quando mi espongo al sole. ------continua------>

Franco Genre Questo perchè la vitamina D3 (colecalciferolo) è riconosciuto SOLO con una formula chimica, quindi in ogni caso è sempre il medesimo prodotto. Quindi come detto NON E' ATTIVO MAI. Il mio corpo, quando la riceve la immagazzina nei grassi in quanto è anche lui un GRASSO, quindi LIPOSOLUBILE. ------continua------>

Franco Genre Quindi il primo INGANNO, è che questa prima forma di vitamina D3 (colecalciferolo) NON PUO' CAUSA ALCUN DANNO IN QUANTO NON ATTIVA. Però la maggior parte delle persone hanno il terrore di ingoiarne di più in quanto sono erroneamente informate della INTOSSICAZIONE. ------continua------>

Franco Genre Abbiamo quindi stabilito senza ombra di dubbio che la vitamina D3 (colecalciferolo) che ingoiamo, sia nell'lio, come la dibase, sia con pastiglie che con perle ecc. NON POSSONO CAUSARE DANNI MAI. Quindi gente, TRANQUILLI, ingoiate senza alcuna paura. ------continua------>

Malgorzata Saus
Franco Genre
paura per altri organi,tipo reni ect....si legge tanto su questo aspetto,che le dosi eccessive di vit D possono far formare i calcoli ect

Franco Genre Ed ora passiamo all'INGHIPPO, in quanto gli individui che gestiscono la medicina hanno un mezzo solo per poter far fare alle persone ciò che volgiono far fare: LA PAURA, e questa la gestiscono MOLTO BENE. La riprova è di questi giorni in tutto il mondo. ------continua------>

Franco Genre Infatti la medicina NON VUOLE CHE SI INGOI vitamina D3 (colecalciferolo), perchè se si ingoia si verrebbe a capire uil loro INGANNO. Infatti quasi tutte le informazioni che arrrivano parlano di ogni sorta di pericolo. L'ultimo che ho letto, è che può causare anche i CALCOLI RENALI. I CALCOLI RENALI erano già attribuiti dai farmacisti all'ACIDO ASCORBICO, ricordate? continua------>

Malgorzata Saus
Franco Genre
ho letto infatti la stessa affermazione

Franco Genre La pagina recita: "Vitamina D: il Regno Unito la distribuisce contro il Covid-19 08 novembre 2020
Un articolo RECENTISSIMO.
La parte dell'articolo recita:
"Un alleato importante a difesa della salute, del quale però non bisogna abusare, perché un’assunzione eccessiva può causare disturbi quali mal di testa, vomito, contrazioni muscolari e nei casi più gravi anche formazione di CALCOLI."
Strano, molto strano, fino a ieri, secondo la medicina e sopratutto detto dai farmacisti a chi chiede dell"ACIDO ASCORBICO (vitamina C), a causare i CALCOLI è appunto questo ACIDO ASCORBICO.
Ora cambiamo COLPEVOLE?
Letteralmente VERGOGNOSO per questi individui, che stanno dimostrando di essere LORO la causa delle malattie umane.
Anche perchè la vitamina D circola, come l'ACIDO ASCORBICO ogni secondo in TUTTI glli indicidui viventi senza distinzione di RAZZE o di REGNI, e sono certo che ciò che stà nel mio corpo NON PUO' CAUSARE ALCUN DANNO MAI CON NESSUNA DOSE, altrimenti sarebbe la fine delle specie.
Come esempio riporto il fatto che sopratutto nelle acque di mare, vi è il CLORURO DI MAGNESIO, altro "ALIMENTO ESSENZIALE", tutti quegli individui, sia ANIMALI che VEGETALI se dovessero soffrire di IPERMAGNESEMIA o ALLERGIA a questa dorma di magnesio, queste acqua non conterrebbero pià vita in quanto ESTINTE DA SEMPRE.
E dato che ogni infividuo sie del REGNO SNIMALE che del REGNO VEGETALE l'ACCIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCONO per tutta la loro vita, infatti la medicina dice che se vuoi vitamina C devi ingoiare frutta e verdura, quindi se fosse vero la faccenda detta sopratutto dai farmacisti sui CALCOLI RENALI, dovremmo avere TUTTI gli animali sofferenti di CALCOLI RENALI.
E dato che loro, non vivendo chiusi in casa ma vivendo alla'aperto ed al SOLE si autoproducono anche la vitamina D senza problemi, quindi secondo questo articolo, ora per loro soffrire di CALCOLI RENALI dovrebbe essere una loro disgrazia, ma questo non mi risulta, o risulta a Voi?
Invece non riesco a dichiarare che abbiamo a che fare con individui indescrivibilmente INTERESSATI, ma non alla SALUTE UMANA.
continua------>

Franco Genre E continua: "A questo proposito riporto una pagina che recita:
"Per decenni abbiamo aderito alla credenza che l’influenza arrivava in inverno a causa del clima più rigido. Ma numerosi studi hanno completamente falsificato una tale teoria, indicando come l’influenza si presenti ai tropici nel loro “inverno, quando è ancora abbastanza caldo (solitamente durante la stagione delle piogge). No, la ragione per cui l’influenza colpisce d’inverno è un’altra. E suggerisce una facile maniera per prevenirla. E non si tratta di farsi vaccinare. Lo sappiamo già che i nostri corpi producono molta meno vitamina D durante l'inverno. Ma è mai possibile che i livelli ridotti di vitamina D in inverno contribuiscano all’influenza?
Le prove sono evidenti. Anni fa, un attento medico generico inglese, R. Edgar Hope-Simpson, ha collegato le epidemie influenzali dell'emisfero nord con il solstizio invernale. Pertanto, l’influenza arriva proprio quando i livelli di vitamina D cominciano a calare. Finora, la medicina convenzionale ha in gran parte ignorato il suo lavoro.
Proprio questo anno, due importanti pubblicazioni mediche hanno pubblicato un report firmato dal Dott. John Cannell, uno psichiatra dello Atascadero State Hospital, California. Si tratta di una struttura di massima sicurezza riservata a criminali infermi di mente. Nel suo resoconto, il Dott. Cannell ha notato che gli altri reparti intorno al suo erano stati soggetti a un violento attacco d’influenza nell'aprile 2005. Ma nessuno dei suoi 32 pazienti ha preso l’influenza, sebbene si fossero anche mischiati con i reclusi infetti degli altri reparti.
Il Dott. Cannell si è interrogato sul perché il suo reparto avesse evitato l’influenza che pur aveva colpito tutti gli altri reparti. Rapidamente ha capito che si trattava delle dosi elevate di vitamina D prescritte a tutti gli uomini sul suo reparto. Aveva riscontrato che i suoi pazienti, come la maggior parte di tutta l’altra gente dei paesi industrializzati, ne avevano un deficit. (Deve essere uno dei pochissimi psichiatri che prestano attenzione alla nutrizione!) I suoi sforzi per rimediare al deficit hanno potenziato il sistema immunitario dei suoi pazienti, proteggendoli completamente dall’influenza.
Perché funziona? La scienza recentemente ha scoperto che la vitamina D stimola i nostri globuli bianchi a produrre una sostanza denominata catelicidina. I ricercatori non hanno ancora studiato questo prodotto chimico sul virus dell’influenza, ma da tempo hanno segnalato che esso attacca un'ampia varietà di agenti patogeni, tra cui funghi, virus, batteri e perfino la tubercolosi.
Così, troviamo che il mio suggerimento di farvi controllare il livello di vitamina D a quest’epoca dell’anno era quanto mai centrato. Ma ora, alla luce di queste nuove informazioni, penso che non sia nemmeno necessario spendere i soldi per sottoporsi agli esami. La vitamina D è poco costosa. E stimola il vostro corpo a produrre quello che potrebbe essere l’antibiotico definitivo! Completamente atossico e che uccide soltanto gli organismi invasori (non le vostre cellule). Dotatevi dell’incredibile protezione della vitamina D. Esponetevi al sole quando potete. Fate semplicemente attenzione a non scottarvi. Se state per lo più all'interno, suggerisco fortemente che aggiungiate vitamina D al vostro regime quotidiano. Raccomando 10.000 IU al giorno. Non vedo controindicazioni a questa dose, particolarmente nei mesi invernali!
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uenza1.htm
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lterra,htm continua------>

Franco Genre Continuando con la vitamina D3 (colecalciferolo), il mio corpo, dopo averla immagazzinata, al suo bisogno la recupera e la porta al fegato, ed ecco che il fegato, svolgendo il suo compito prestabilito questa previtamina LA ATTIVA e le mette nel mio sangue con il nome di 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3). ------continua------>

Franco Genre Che in effetti è la forma di cui il mio medico di base, se ne ha voglia e non le è IMPEDITO dalla AIFA che dipende dalla OMS, mi fà fare l'esame del sangue per rilevarne i valori, al laboratorio analisi, che è un LABORATORIO CHIMICO. Il quale sul foglio emesso, come valori di riferimento CREA IL TERRORE della INTOSSICAZIONE. ------continua------>

Franco Genre Riguardo a questa AIFA, scrivendo su un motore di ricerca "NOTA 96 AIFA" si potrà leggere questo di questa pagina: "Non solo, ma aggiungendo a questa notizia anche quella delle morti dichiarate causa CORONAVIRUS, siano per la maggior parte MASCHI, che come dichiarato in tv in data 20 marzo 2020, su 10 (dieci) morti, ben 8 (otto) sono maschi, mentre le rimanenti 2 (due) sono femmine, quindi questo rapporto è ANOMALO, ed è questo fatto che mi ha aperto una idea che richiedendo al mio medico di base dove avrei trovato le sue direttive, egli mi ha informato di dove avrei potuto reperirle senza problemi, digitando su google le parole "NOTA 96 AIFA", ho trovato le pagine che ora vi metto a disposizione.
La pagina di questo "NOTA 96 AIFA" recita:
"Dell'articolo devo sottolineare le parti che ritengo importanti al fine di dimostrare ciò che è mia intenzione di dimostrare:
"La prescrizione a carico del SSN dei farmaci con indicazione “prevenzione e trattamento della carenza di vitamina D” nell’adulto (>18 anni) è limitata alle seguenti condizioni:
Prevenzione e trattamento della carenza di vitamina D nei seguenti scenari clinici:
indipendentemente dalla determinazione della 25(OH) D
persone istituzionalizzate
donne in gravidanza o in allattamento
persone affette da osteoporosi da qualsiasi causa o osteopatie accertate non candidate a terapia remineralizzante (vedi nota 79)
previa determinazione della 25(OH) D (vedi algoritmo allegato)
persone con livelli sierici di 25OHD < 20 ng/mL e sintomi attribuibili a ipovitaminosi (astenia, mialgie, dolori diffusi o localizzati, frequenti cadute immotivate)
persone con diagnosi di iperparatiroidismo secondario a ipovitaminosi D
persone affette da osteoporosi di qualsiasi causa o osteopatie accertate candidate a terapia remineralizzante per le quali la
correzione dell’ipovitaminosi dovrebbe essere propedeutica all’inizio della terapia*
una terapia di lunga durata con farmaci interferenti col metabolismo della vitamina D
malattie che possono causare malassorbimento nell’adulto
* Le terapie remineralizzanti dovrebbero essere iniziate dopo la correzione della ipovitaminosi D." continua------>

Franco Genre e l'altra:
"Il valore di 25OHD pari a 20 ng/ml (50 nmol/l) è ritenuto, come supportato dalla letteratura scientifica, il limite oltre il quale viene garantito un adeguato assorbimento intestinale di calcio e il controllo dei livelli di paratormone nella quasi totalità della popolazione; per tale motivo esso rappresenta il livello sotto il quale iniziare una supplementazione (IOM 2011). L’intervallo dei valori compresi tra 20 e 40 ng/mL viene considerato come “desirable range” in base a motivazioni di efficacia, garantita oltre i 20 ng/mL, e sicurezza, non essendovi rischi aggiuntivi al di sotto dei 40 ng/mL (El-Hajj Fuleihan G et al. 2015)."
Riporto i valori di riferimento che si trovano sui documenti di ritorno del laboratorio analisi riguardo alla vitamina D.
In proposito del valore di 25OHD pari a 20 ng/ml (50 nmol/l), devo però riportare quanto riportato sugli esami eseguiti dal laboratorio analisi in riferimento al valore della vitamina D:
VITAMINA D3 (25 OH).....valore rilevato ng/ml...................V.R. <20 carente
21 - 29 insufficiente
30 - 100 sufficiente
quindi a mio modesto parere da profano, posso dichiarare che dal valore 21 al valore 30 ng/ml, la quantità di vitamina D3 nel sangue dell'individuo sia INSUFFICIENTE, a meno che l'individuo sia in PERFETTA SALUTE, ma parlando di anziani dai 60 (sessanta) anni in su e con all'attivo diversi problemi, anche gravi, sia piuttosto azzardato citare lo studio (El-Hajj Fuleihan G et al. 2015)." a meno che NON CI SIA LA REALE INTENZIONE DI UCCIDERE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... 96aifa.htm
continua------>

Franco Genre e l'altra pagina sempre riguardo a questa "NOTA 96 AIFA" dice:
"Dell'articolo mi permetto di sottolineare la parte che ritengo la più importante e che recita:
"Facendo seguito alle segnalazioni pervenute all’AIFA da alcuni operatori del settore e per fornire chiarezza sulle modalità applicative della Nota 96, si anticipa che è in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale un’integrazione alla Determinazione n. 1533/2019, prevista per la data del 4 novembre 2019, attraverso cui verrà più esplicitamente indicato che i farmaci in classe A a base dei principi attivi colecalciferolo, colecalciferolo/sali di calcio e calcifediolo nella formulazione in capsule, richiamati all’allegato 1 della citata determinazione, per la prevenzione e il trattamento della carenza di Vitamina D, sono prescrivibili a carico del Servizio Sanitario Nazionale secondo le limitazioni previste dalla Nota nella popolazione adulta “età > 18 anni” (classe A – Nota 96), con conferma delle modalità prescrittive a carico del Servizio Sanitario Nazionale per la popolazione pediatrica, cui non si applica la Nota."
Ma la parte che ritengo più importante per i medici di base è questa:
"Tale integrazione chiarisce espressamente la modifica della prescrivibilità a carico del SSN, tramite Nota 96, con parziale valenza di riclassificazione dei suddetti farmaci limitatamente alla popolazione adulta nella prevenzione e nel trattamento della carenza di Vitamina D, e avrà efficacia a partire dal giorno successivo alla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imenti.htm
continua------>

Franco Genre Il tutto dalla pagina: http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imorti.htm ------continua------>

Franco Genre Tornando all'INGHIPPO della medicina, eccovelo. Abbiamo stabilito che noi ingoiamo COLECALCIFEROLO che è la vitamina D NON ATTIVA, ma che poi, al bisogno il mio corpo la porta la FEGATO e la attiva mettenfola nel mio sangue, quindi circolante per i compiti a lei attribuiti da >Madre >Natura e la EVOLUZIONE. ------continua------>

Franco Genre Ma per questo passaggio dal FEGATO, è IL MIO CORPO CHE LO FA' AUTONOMAMENTE, ed i verità INCONTESTABILE, ho la CERTEZZA che è LUI a stabilire quanta DEVE ATTIVARNE PER IL SUO PERSONALE FABBISOGNO E NESSUN ALTRO, QUINDI NON RIESCO PROPRIO AD AMMETTERE CHE LUI, IL MIO CORPO SE NE ATTIVI DI PIU' DEL NECESSARIO PER CAUSARSI DANNI Voi si? continua------>

Franco Genre Ma se al mio corpo di COLECALCIFEROLO vitamina D3 gliene fornisco di meno, ecco la CARENZA. Tanto il più il mio corpo è in grado di ELIMINARLO SENZA SE E SENZA MA e dato che NON E' ATTIVO NON PUO' CAUSARE ALCUN DANNO, MAI. ------continua------>

Franco Genre La pagina recita: "Esame/Analisi: VITAMINA D-1,25OH
Sigla e sinonimi:

INFORMAZIONI PER PAZIENTI

Significato diagnostico

Il nome vitamina D è un termine generale comunemente utilizzato per identificare i componenti di una famiglia di molecole strettamente connesse fra di loro, che derivano da un precursore comune, il 7-deidrocolesterolo o previtamina D3, presente in natura.
La previtamina D3, principalmente di origine alimentare, subisce una fotosintesi a livello della pelle regolata dall'esposizione ai raggi ultravioletti che la converte in vitamina D3 o colecalciferolo che è biologicamente inattivo.
Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm continua------>

Franco Genre Ora, mia cara Malgorzata Saus, ho certezza che hai capito che il riposo consigliato sul web per il tuo corpo sia invece la TUA CARENZA, in quanto noi seguiamo il dottor Coimbra che dice in un suo video: "E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... valori.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Inviato: lun nov 23, 2020 6:53 am
da genfranco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... diossa.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Il cortisone, come tutti gli ANTIDOLORIFICI, sono il frutto della RICERCA SCIENTIFICA, però possiamo considerarli VELENOSI. Non lo dico io, ma l'allegato "foglio illustrativo" detto anche bugiardino, sul quale le prime parole di solito sono:
"Potresti essere allergico al "principio attivo" o agli altri componenti", ma subito sotto: "Potrebbe causarti.....", mentre personalmente correggo con la scritta: "Ti causa di certo, ma col tempo".
Quindi se ingoi questi detti "medicinali" pensaci bene a quello che fai, poichè in questo caso potresti ritrovarti con una malattia INGUARIBILE di nome OSTEOPOROSI ed a rischio rotture senza scampo, poichè NON ESISTONO CURE, leggi sull'articolo in oggetto in fondo pagina quelle giuste verità che la medicina evita di darne informazione.
Ora, dedichiamoci a scoprire le cause di questa OSTEOPOROSI oltre gli ANTIDOLORIFICI citati dei quali il cortisone.
Quella che ritengo la prima causa di questa OSTEOPOROSI, ma anche di altre terribili malattie, che fin dalla tenera età il SISTEMA mette in bocca ai bambini con una trappola che si chiama DENTIFRICIO, il quale contiene, e non riesco a giustificare il perchè, del FLUORURO DI SODIO, VELENO PER I TOPI.
Non solo, ma tutto ciò che in farmacia, è dedicato alla bocca, contiene il FLUORURO DI SODIO. Anche i cevingum, gomma da masticare che dovrebbero mantenere in salute i denti di chi lo mastica, ma è FALSO poichè si tratta di un VELENO PER I TOPI.
Sò che ci dicono che, anche se VELENO, un tanto al kg. non causa danni, ma mi chiedo: "Il VELENO fà parte della mia alimentazione? se si fatemelo leggere, avendo invece la certezza che NO, allora chi vuol farmelo ingoiare lo fà perchè mi vuole AVVELENARE col tempo, specialmente con la costanza di ogni giorno per lavarmi i denti.
Quindi possiamo dire con certezza che la OSTEOPOROSI inizia molto prima della dichiarata causa, la MENOPAUSA, ma molto presto, e come vedremo sotto, addirittura da bambini, con il dentifricio prima, gli ANTIDOLORIFICI poi insieme alla DROGA INSETTICIDA CAFFE'.
In merito la pagina recita:
"Quindi ti dicono che la CARIE è causata dagli zuccheri, ma anche questo è FALSO, invece è il FLUORURO DI SODIO a causare LA CARIE.
Lo dico con certezza in quanto questo VELENO agisce su DUE COSE, sul CERVELLO, causando anche il MAL DI TESTA, e sullo SCHELETRO. Di conseguenza riguarda il CALCIO.
E dato che i denti sono di CALCIO e nessun altro minerale, ecco svelato l'arcano delle CARIE.
Infatti dopo anni di ingerimento di questo VELENO FLUORURO DI SODIO , pur se solo una piccola quantità, e dato che ognuno di noi è a sè in quanto a processi interni, ecco che ad un individuo causa un problema, ad un altro un altro problema che alla fine causano dei danni infiniti.
Vedasi per gli occhi, gli occhiali a beneficio degli oculisti, che nessun altro animale usa, vedasi per la CARIE dopo la quale si toglie i denti a beneficio dei dentisti.
A proposito di dentisti la pagina recita:
"Questo espongono i dentisti,anche negli ospedali:
SALUTE. CARIE E PLACCA, NE SOFFRONO ANCHE PRIMA DEI SEI ANNI:
IL 76% DEI PICCOLI IN ETA' PRESCOLARE NON E' MAI STATO DAL DENTISTA. SALUTE. CARIE E PLACCA, NE SOFFRONO ANCHE PRIMA DEI SEI ANNI:
(DIRE: Notiziario Sanità) Roma 28 apr. -Una corretta igiene orale dovrebbe diventare un'abitudine quotidiana anche da piccoli.
In realtà sono stati i bambini al di sotto dei 6 anni, circa un milione e mezzo, che devono fare i conti con problemi come carie e placca. Eppure il 76% dei piccoli in età prescolare non è mai stato dal dentista. I dati sono emersi nell'ambito del Congresso Nazionale dei docenti di Discipline Odontostomatologiche che si è tenuto a Firenze ed a Siena dal 14 al 16 Aprile. I bambini non conoscono l'importanza della pulizia dei denti, in particolare dopo i pasti. Spesso l'igiene orale viene trascurata sia in casa che a scuola. Nel primo caso, come illustrato da uno studio presentato durante il Congresso, la metà dei genitori crede sia sufficiente che i figli lavino i denti solo una volta al giorno e sostituiscono lo spazzolino ogni tre o quattro mesi. Per quanto riguarda la scuola, bisogna fare i conti con le raccomandazioni che vietano ai bambini di portare con se i prodotti per l'igiene personale, per scongiurare i rischi di trasmissione di malattie o infezioni tramite lo scambio di tali prodotti. Di conseguenza, dovrebbero essere forniti degli spazzolini da denti monouso, cosa che a quanto pare non accade e che dunque impedisce ai bambini di procedere ad una regolare igiene orale dopo i pasti.
(Wel/Dire)
I cartelli?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eianni.htm
Ecco quindi chiarito quale è la causa VERA del MAL DI TESTA della umanità, in quanto è impossibile che il corpo di un individuo si causi danni AUTONOMAMENTE, altrimenti la nostra specie non esisterebbe più.
Naturalmente poi, arriva il CAFFE' DROGA-INSETTICIDA, quindi DROGA LEGALE come il TE ed il TABACCO. che unendosi al FLUORURO DI SODIO, ingoiato inconsapevolmente per anni, ci servono senza comunicarlo, quei problemi di salute che purtoppo conosciamo fin da bambini, pensando che questo sia GIUSTO.
Ma vi sembra GIUSTO avvelenarci piano piano ogni giorno nel nome della CIVILTA'?
Ma non basta, quando si soffre ecco che hanno inventato gli ANTIDOLORIFICI che sono utili solo in apparenza e funziona SOLO NELLA PUBBLICITA', ma che a quelli appena sopra descritti fanno fare il pieno sfociando in malattie che sono diventate ereditarie, croniche, autoimmuni, degenerative ma sopratutto MOLTE NUOVE di cui non si conoscono le origini, che noi invece ormai sappiamo benissimo che sono così perchè AVVELENIAMO il nostro corpo inconsapevolmente e con COSTANZA.
Sottolineo la parte dell'articolo in oggetto che dice:
"Quando assale un attacco di mal di testa c’è solo un desiderio: farlo passare il prima possibile. Comincia così la storia di chi si cura da sé fino a ritrovarsi a volte in una spirale senza fine di dolore che non si risolve e di dosi di analgesico sempre più elevate. E cade in un altro tipo di mal di testa che non ha nulla a che vedere con l’emicrania. Si chiama cefalea da eccesso di farmaci e colpisce circa due emicranici su dieci, quasi tutte donne. «Ormai è così diffusa da essere stata classificata come una malattia a sé», spiega Piero Barbanti, direttore dell’Unità per la cura e la ricerca su cefalee e dolore, Irccs San Raffaele Pisana di Roma. «Al momento non è ben chiaro il meccanismo. Si è visto però che l’uso eccessivo di farmaci “satura” il cervello e provoca un’ipereccitabilità delle vie del dolore. In pratica, l’antidolorifico non “spegne” più il male ma in un certo senso lo mantiene vivace». "
E recita ancora:
"Come si cura
La cura è una sola: sospendere i farmaci analgesici. Ma è vietato il fai da te. Bisogna rivolgersi invece a un centro specializzato per la cura delle cefalee. «La riduzione dei medicinali è graduale per evitare il rischio di attacchi convulsivi», chiarisce l’esperto. «In parallelo, al paziente viene prescritta una cura cortisonica per contrastare lo stato di infiammazione e una cura preventiva per trattare l’emicrania sottostante. Di solito, in circa 15 giorni la disassuefazione è completa. Una volta risolta la cefalea da abuso di farmaci, però, riemergono le crisi di emicrania, che vanno curate coi farmaci giusti. Altrimenti, il pericolo che la paziente ricaschi nell’abuso è molto alto».
Oh, ma allora sono DROGHE, quindi creano la DIPENDENZA, lo indica la parte che dice:
"Di solito, in circa 15 giorni la disassuefazione è completa."
Questo però NON VIENE SCRITTO sul foglio illustrativo.
Purtroppo su questo foglio non vengono scritte molte cose.
CONCLUSIONE:
In quanto alla cura, sapendolo, non resta che BUTTARE IL DENTIFRICIO, BUTTARE IL CAFFE' E SMETTERE GLI ANTIDOLORIFICI INGOIANDO GLI "ALIMENTI ESSENZIALI" con la stessa costanza cui ci si lavavano i denti con il DENTIFRICIO.
I denti, come si lavano?
Basta un dito di acqua e metterci un pizzico di ACIDO ASCORBICO, un pizzico di CLORURO DI MAGNESIO ed un pizzico di BICARBONATO DI SODIO, il solvay che si usa in cucina.
Il tutto frigge e noi bagniamo lo spazzolino e ci laviamo i denti, poi alla fine ci risciacquiamo la bocca con l'acqua rimasta che in caso si può anche ingoiare in quanto LORO sono ciò che già stanno nel nostro sangue quindi nel nostro corpo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rifici.htm
Altra pagina riporta:
"La vera causa della OSTEOPOROSI inizia nel momento che si inizia a lavare i denti con un dentifricio.
Non per il dentifricio, ma per ciò che viene aggiunto allo scopo, in quanto questa aggiunta è largamente preventivata ed è un VELENO PER I TOPI che non si ingoierebbe MAI consapevolmente e si chiama
FLUORURO DI SODIO
Infatti è scritto chiaro sia sulla confezione che sul tubetto:
CONTIENE FLUORURO DI SODIO (un numero PPM)
Direttamente sotto è scritto:
NON IGOIARE
sotto ancora:
NON LAVARTI I DENTI PIU' DI 2 VOLTE AL GIORNO
e sotto ancora:
PER I BAMBINI SOTTO I 6 ANNI CON LA SUPERVISIONE DI UN ADULTO E SE NE INGOIA TROPPO PORTARLO DA UN MEDICO O DA UN DENTISTA.

Non si può dire che questo
NON SIA UN BOLLETTINO DI GUERRA, vero?

Ora, riguardo alla aggiunta di FLUORURO DI SODIO (il cui simbolo chimico NAF), la si spaccia per FLUORO (il cui simbolo chimico F), quindi due prodotti neanche parenti.
Il FLUORURO DI SODIO è lo scarto della lavorazione dell'alluminio, mente il FLUORO fà parte degli "ALIMENTI ESSENZIALI2 che circolano nel mio sangue ed è anche nel mio liquido seminale maschile.
MA E' COMPLETAMENTE FALSO, SIAGGIUNGE VELENO E NON FPUORO IN QUANTO IL FRUORO E' GIA' NEL NOSTRO CORPO.
L'articolo recente recita:
"Dal punto di vista del fluoro, Colgate e Carrefour con 1.000 ppm sono al limite (dai 6 anni in poi per garantire una protezione adeguata anticarie la concentrazione di fluoro dovrebbe essere superiore a 1000 ppm), mentre Elmex (1.400 ppm) e Mentadent (1.450 ppm) ne hanno quantità confrontabili a quelle contenute in un ...31 mar 2010
https://www.altroconsumo.it/salute/farm ... -superfluo

Mentre una mia pagina recita:
"Prima di tutto devo informare che su facebook ho aperto il gruppo:
Il DENTIFRICIO, il FLUORO, la CARIE ed il MAL DI TESTA
https://www.facebook.com/groups/282987529388748/

l'ho fatto con l'intenzione di informare più persone possibile che la prima insidia alla nostra salute subito dopo i vaccini sono i VELENI CANCEROGENI aggiunti ai nostri dentifrici, dando modo di alzare le nostre difese nella scelta, non del dentifricio, ma EVITANDOLI COME LA PESTE, in quanto questi VELENI CANCEROGENI, sciolti dalla saliva vengono assorbiti dalle mucose giornalmente e con costanza, causando danni infiniti con la grande gioia dei personaggi che dichiarano di dedicarsi alla nostra SALUTE. Ma non solo, infilandosi nei due buchi del palato si dirigono verso il naso, le orecchie e gli occhi causando i danni che tutti conosciamo, i problemi con la vista con la grande gioia degli oculisti. Difatti la medicina non ha mai detto che la perdita della vista sia un fatto ereditario, ma come mai succede? Nessun animale porta gli occhiali! vi sarà pure una ragione, dato che questo inizia dalla giovane età e normalmente dopo che si è iniziato a lavarsi di denti con i DENTIFRICI.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sangue.htm
Dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rifici.htm
L'osteoporosi viene generalmente percepita come una conseguenza della menopausa che interessa una fase tardiva della vita, in particolare delle donne. Recentemente, però, è stato osservato che anche alcuni farmaci, in particolare i cortisonici, hanno effetti negativi sull'osso, indipendentemente dall'età, e a maggior ragione in quella postmenopausale, e anche dalla mineralometria ossea computerizzata (Moc), parametro usato per valutare la densità dell'osso. Andrea Giustina, Direttore del Servizio di endocrinologia e del Centro Osteoporosi dell'A.O. Spedali Civili di Brescia, P.O. di Montichiari, spiega a Dica33 quali sono i rischi e come affrontarli.

Che cosa è stato scoperto a proposito dei farmaci cortisonici?
Alcuni anni fa ci si è accorti che questi farmaci avevano effetti negativi sull'osso, poiché alcuni soggetti avevano un elevato rischio di frattura, prima ancora che si presentassero valori di Moc a rischio. Si trattava di pazienti che, per vari motivi, seguivano una terapia cortisonica, ma che non erano stati protetti con un trattamento antifratturativo, mentre magari assumevano già gastroprotettori prescritti dal medico.

Che rischi corrono questi pazienti?
L'evento più frequente è la frattura vertebrale, che molto spesso, però, non viene diagnosticata in tempo. Ciò accade poiché mentre, per esempio, con una frattura del femore serve il ricovero e la diagnosi è più immediata, una frattura vertebrale che consiste in uno schiacciamento, provoca un dolore molto simile a un mal di schiena e come tale viene spesso confusa e trattata solo con antidolorifici. Nel giro di un mese la colonna si assesta e il dolore scompare e nel frattempo, senza una lastra non c'è stata diagnosi e la colonna è ormai deformata dalla calcificazione.

È possibile prevenire l'effetto dei cortisonici sull'osso?
Sì, con le terapie antifratturative che si usano per l'osteoporosi. Il meccanismo con cui i cortisonici impatta sull'osso dipende dal suo effetto sugli osteoblasti, le cellule responsabili della formazione di matrice ossea, "addormentandoli" e squilibrando quindi il processo di rinnovamento dell'osso. In questi casi, infatti, risulta molto efficace una terapia antifratturativa con paratormone in combinazione con teriparatide, che "risveglia" gli osteoblasti. Ma si possono usare anche i bisfosfonati. L'accesso a questi farmaci, per i pazienti con osteoporosi cortisonica, è previsto nella nota 79 che definisce i limiti della prescrizione di farmaci antiosteoporotici a carico del Servizio sanitario nazionale. L'uso di cortisonici, per altro, in quanto fattore di rischio, è stato inserito nell'algoritmo Frax usato per valutare il rischio fratturativo.

Quali sono i soggetti più a rischio?
Innanzitutto le donne in menopausa che assumono terapia cortisonica. Ma anche pazienti con artrite reumatoide, più diffusa tra le donne, che devono seguire questa terapia e per i quali, vista la patologia di cui soffrono, la comparsa di osteoporosi peggiorerebbe molto le loro condizioni. Ma il cortisonici, sempre nell'ambito della patologie reumatiche, viene prescritto anche ai pazienti con lupus eritomatosus sistemico. Questa malattia colpisce molto le giovani donne e poiché dà una spiccata sensibilità al sole, le pazienti tendono a non esporsi con un calo dei livelli di vitamina D, molto importante per la salute delle ossa. In queste condizioni, i cortisonici aumentano il rischio di fratture con un impatto importante sulla vita. Effetti negativi si verificano anche nei bambini che, sottoposti a trapianto vengono trattati con cortisonici per la terapia antirigetto. Il processo di crescita si ferma perché i cortisonici bloccano la produzione di ormone della crescita riducendo così l'acquisizione del picco di massa ossea, che rappresenta l'equilibrio tra osso prodotto e osso perso.

Ci sono altre terapie che hanno lo stesso impatto sulla salute dell'osso?
Sì, è noto per gli inibitori dell'aromatasi impiegata nel trattamento del carcinoma mammario, per gli antiretrovirali usati nei soggetti positivi per l'Hiv o malati di Aids e anche per l'eparina, l'anticoagulante più usato. È aperto il dibattito sul trattamento inalatorio dell'asma che prevede dosi basse, mentre il rischio c'è con dosi inalatorie alte. Ma, va tenuto conto del fatto che, se si verifica una frattura vertebrale che altera la cassa toracica, anche la respirazione ne risente.

Che cosa è necessario fare se si seguono queste terapie?
Chi deve fare almeno sei mesi di terapia con cortisonici deve fare anche una terapia preventiva per le fratture. Il rischio, infatti, dipende dalla dose e dalla durata, nella nota 79 e nel Frax, infatti, si fa riferimento a dosi >5 mg/die di prednisone o equivalenti, assunti continuativamente per più di tre mesi. Il rischio fratturativo rappresenta, in sostanza, un effetto collaterale di molti farmaci, che non mette in dubbio l'efficacia della terapia, ma va reso noto e chi prescrive deve esserne informato.

di Simona Zazzetta
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... diossa.htm

ciaooo Franco
.
.

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Inviato: mer nov 25, 2020 5:09 pm
da genfranco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tisone.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

La domanda di Lilla Giannini è semplicissima e per me è ancora più semplice rispondere esponendole informazioni che sicuramente lei non si aspettava.
Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici
https://www.facebook.com/groups/8926717 ... &ref=notif

Lilla Giannini
ha condiviso il suo primo post.
icona del badge
Nuovo membro
· 2 h ·
Buonasera..... Prendo da tre settimane cortisone per acufeni
Posso prendere il magnesio?

Genre Franco Ciao Lilla Giannini
, prima di tutto ti devoo informare che mettendo in un cucchiaino di acqua di rubinetto, un pizzico di ACIDO ASCORBICO con un pizzico di CLORURO DI MAGNESIO, che poi con una pompetta da collirio la spruzzi nell'orecchio, col tempo ne avrai dei benefici. ------continua------>

Genre Franco Naturalmente dovrai evitare come la peste il cortisone /VELENO PURO). Giustificherò dopo questa affermazione. Ora al riguardo degli acufeni la pagina recita: "Irritabilità, ansia, stanchezza, vertigini e disturbi del sonno.
Il mal di testa è causato dalla CARENZA di MAGNESIO
Un sintomo più raro di carenza di magnesio è il fenomeno dell’acufene, ossia un fischio o rumore udito solo dal soggetto che lo percepisce e può essere di diversa intensità, da lieve a insopportabile. L’origine del fenomeno risiede in alterazioni di funzionamento dei nervi acustici e le cause possono essere svariate (infezioni, patologie a carico dell’udito…); tra queste anche la carenza di magnesio. Questo elettrolita, infatti, agisce modulando l’azione di un neurotrasmettitore eccitatorio, il glutammato, che a livello dell’apparato uditivo promuove l’invio di impulsi al cervello. Quando questo meccanismo di segnalazione non viene opportunamente frenato dal magnesio, perchè carente, si hanno segnali “falsati” che generano gli acufeni."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cufene.htm continua------>

Genre Franco Altra pagina scrive: "Ora invece se soffri di ACUFENE agli orecchi, hai un modo di guarire questo disturbo per il quale sò che la medicina è impotente, detto dalla testimonianza sotto di Vincenzo Laratta.
Prima di tutto devi accertarti di non avere del CERUME. Questo CERUME ti rende il suono ovattato e non sempre viene segnalato. Al riguardo ecco cosa devi sapere:
"Il CERUME è una sostanza cerosa giallastra secreta nel condotto uditivo esterno. Anche se può sembrare strano questa secrezione è fondamentale per proteggere il nostro orecchio. poiché serve a mantenere la superficie del condotto uditivo lubrificata e morbida, preservandola da traumi e/o infezioni cutanee. infatti, in virtù della sua composizione a pH acido la secrezione possiede anche un’attività antibatterica. Ecco perché il CERUME non deve essere visto come una sostanza da eliminare a tutti i costi."
Se hai l'udito ovattato è perchè hai del CERUME nell'orecchio, quindi leggi quanto sotto prima di recarti a fartelo levare, sei in grado di fartelo da solo, o levarlo a tuo figlio senza alcun problema.
Come sempre la natura pensa in anticipo ai problemi che un suo eccesso può generare. Il CERUME infatti viene fisiologicamente sospinto dalle cellule epiteliali verso l'esterno del condotto uditivo e quindi viene eliminato senza nessuno sforzo. Ecco perché i vari tentativi di pulizia meccanica, a differenza di quanto si possa pensare, nulla aggiungono alla sua eliminazione. Anzi, possono provocare lesioni della parete del condotto e del timpano.
Un classico esempio di pulizia dannosa è rappresentata dall’utilizzo dei bastoncini di cotone. Questi presidi aiutano il CERUME a compattarsi verso l’interno e, in alcuni casi, portano all’occlusione del canale compromettendo la funzione uditiva. I cotton-fioc dovrebbero essere usati solamente per la pulizia del padiglione auricolare esterno.
Quindi nel caso tu abbia il sospetto di avere questo CERUME, metti in un cucchiaino vuoto un pizzico di ACIDO ASCORBICO, un pizzico di CLORURO DI MAGNESIO. Poi aggiungi acqua di rubinetto e fai sciogliere il tutto usando una pompetta delle gocce della Dibase.
Dal cucchiaini, aspira poi quest'acqua e mettila nell'orecchio poi lasci che questa agisca per almeno un quarto d'ora.
Previo acquisto dei coni di cera ad accensione che trovi nei supermercati, procedi con questa operazione.
Estratto l'eventuale CERUME, rimetti quanto sopra e lo lasci agire contro l'ACUFENE. Puoi ripetere quest'acqua quante volte vuoi nella giornata.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cufene.htm continua------>

Franco Genre Detto questo, ora invece mi permetto di farti una domanda: "Datp che penso sia stato il tuo medico a consigliarti il cortisone come cura al tuo acufene, ti ha anche detto come evvertimento quanto ti vado a descrivere sotto?" ------continua------>

Franco Genre La pagina recita: "Il cortisone, come tutti gli ANTIDOLORIFICI, sono il frutto della RICERCA SCIENTIFICA, però possiamo considerarli VELENOSI. Non lo dico io, ma l'allegato "foglio illustrativo" detto anche bugiardino, sul quale le prime parole di solito sono:
"Potresti essere allergico al "principio attivo" o agli altri componenti", ma subito sotto: "Potrebbe causarti.....", mentre personalmente correggo con la scritta: "Ti causa di certo, ma col tempo".
Quindi se ingoi questi detti "medicinali" pensaci bene a quello che fai, poichè in questo caso potresti ritrovarti con una malattia INGUARIBILE di nome OSTEOPOROSI ed a rischio rotture senza scampo, poichè NON ESISTONO CURE, leggi sull'articolo in oggetto in fondo pagina quelle giuste verità che la medicina evita di darne informazione.
Ora, dedichiamoci a scoprire le cause di questa OSTEOPOROSI oltre gli ANTIDOLORIFICI citati dei quali il cortisone.
Quella che ritengo la prima causa di questa OSTEOPOROSI, ma anche di altre terribili malattie, che fin dalla tenera età il SISTEMA mette in bocca ai bambini con una trappola che si chiama DENTIFRICIO, il quale contiene, e non riesco a giustificare il perchè, del FLUORURO DI SODIO, VELENO PER I TOPI.
Non solo, ma tutto ciò che in farmacia, è dedicato alla bocca, contiene il FLUORURO DI SODIO. Anche i cevingum, gomma da masticare che dovrebbero mantenere in salute i denti di chi lo mastica, ma è FALSO poichè si tratta di un VELENO PER I TOPI.
Sò che ci dicono che, anche se VELENO, un tanto al kg. non causa danni, ma mi chiedo: "Il VELENO fà parte della mia alimentazione? se si fatemelo leggere, avendo invece la certezza che NO, allora chi vuol farmelo ingoiare lo fà perchè mi vuole AVVELENARE col tempo, specialmente con la costanza di ogni giorno per lavarmi i denti.
continua------>

Franco Genre E continua: "Quindi possiamo dire con certezza che la OSTEOPOROSI inizia molto prima della dichiarata causa, la MENOPAUSA, ma molto presto, e come vedremo sotto, addirittura da bambini, con il dentifricio prima, gli ANTIDOLORIFICI poi insieme alla DROGA INSETTICIDA CAFFE'.
In merito la pagina recita:
"Quindi ti dicono che la CARIE è causata dagli zuccheri, ma anche questo è FALSO, invece è il FLUORURO DI SODIO a causare LA CARIE.
Lo dico con certezza in quanto questo VELENO agisce su DUE COSE, sul CERVELLO, causando anche il MAL DI TESTA, e sullo SCHELETRO. Di conseguenza riguarda il CALCIO.
E dato che i denti sono di CALCIO e nessun altro minerale, ecco svelato l'arcano delle CARIE.
Infatti dopo anni di ingerimento di questo VELENO FLUORURO DI SODIO , pur se solo una piccola quantità, e dato che ognuno di noi è a sè in quanto a processi interni, ecco che ad un individuo causa un problema, ad un altro un altro problema che alla fine causano dei danni infiniti.
Vedasi per gli occhi, gli occhiali a beneficio degli oculisti, che nessun altro animale usa, vedasi per la CARIE dopo la quale si toglie i denti a beneficio dei dentisti.
A proposito di dentisti la pagina recita:
"Questo espongono i dentisti,anche negli ospedali:
SALUTE. CARIE E PLACCA, NE SOFFRONO ANCHE PRIMA DEI SEI ANNI:
IL 76% DEI PICCOLI IN ETA' PRESCOLARE NON E' MAI STATO DAL DENTISTA. SALUTE. CARIE E PLACCA, NE SOFFRONO ANCHE PRIMA DEI SEI ANNI:
(DIRE: Notiziario Sanità) Roma 28 apr. -Una corretta igiene orale dovrebbe diventare un'abitudine quotidiana anche da piccoli.
In realtà sono stati i bambini al di sotto dei 6 anni, circa un milione e mezzo, che devono fare i conti con problemi come carie e placca. Eppure il 76% dei piccoli in età prescolare non è mai stato dal dentista. I dati sono emersi nell'ambito del Congresso Nazionale dei docenti di Discipline Odontostomatologiche che si è tenuto a Firenze ed a Siena dal 14 al 16 Aprile. I bambini non conoscono l'importanza della pulizia dei denti, in particolare dopo i pasti. Spesso l'igiene orale viene trascurata sia in casa che a scuola. Nel primo caso, come illustrato da uno studio presentato durante il Congresso, la metà dei genitori crede sia sufficiente che i figli lavino i denti solo una volta al giorno e sostituiscono lo spazzolino ogni tre o quattro mesi. Per quanto riguarda la scuola, bisogna fare i conti con le raccomandazioni che vietano ai bambini di portare con se i prodotti per l'igiene personale, per scongiurare i rischi di trasmissione di malattie o infezioni tramite lo scambio di tali prodotti. Di conseguenza, dovrebbero essere forniti degli spazzolini da denti monouso, cosa che a quanto pare non accade e che dunque impedisce ai bambini di procedere ad una regolare igiene orale dopo i pasti.
(Wel/Dire)
I cartelli?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eianni.htm
continua------>

Franco Genre Ed ancora: "Ecco quindi chiarito quale è la causa VERA del MAL DI TESTA della umanità, in quanto è impossibile che il corpo di un individuo si causi danni AUTONOMAMENTE, altrimenti la nostra specie non esisterebbe più.
Naturalmente poi, arriva il CAFFE' DROGA-INSETTICIDA, quindi DROGA LEGALE come il TE ed il TABACCO. che unendosi al FLUORURO DI SODIO, ingoiato inconsapevolmente per anni, ci servono senza comunicarlo, quei problemi di salute che purtoppo conosciamo fin da bambini, pensando che questo sia GIUSTO.
Ma vi sembra GIUSTO avvelenarci piano piano ogni giorno nel nome della CIVILTA'?
Ma non basta, quando si soffre ecco che hanno inventato gli ANTIDOLORIFICI che sono utili solo in apparenza e funziona SOLO NELLA PUBBLICITA', ma che a quelli appena sopra descritti fanno fare il pieno sfociando in malattie che sono diventate ereditarie, croniche, autoimmuni, degenerative ma sopratutto MOLTE NUOVE di cui non si conoscono le origini, che noi invece ormai sappiamo benissimo che sono così perchè AVVELENIAMO il nostro corpo inconsapevolmente e con COSTANZA.
Sottolineo la parte dell'articolo in oggetto che dice:
"Quando assale un attacco di mal di testa c’è solo un desiderio: farlo passare il prima possibile. Comincia così la storia di chi si cura da sé fino a ritrovarsi a volte in una spirale senza fine di dolore che non si risolve e di dosi di analgesico sempre più elevate. E cade in un altro tipo di mal di testa che non ha nulla a che vedere con l’emicrania. Si chiama cefalea da eccesso di farmaci e colpisce circa due emicranici su dieci, quasi tutte donne. «Ormai è così diffusa da essere stata classificata come una malattia a sé», spiega Piero Barbanti, direttore dell’Unità per la cura e la ricerca su cefalee e dolore, Irccs San Raffaele Pisana di Roma. «Al momento non è ben chiaro il meccanismo. Si è visto però che l’uso eccessivo di farmaci “satura” il cervello e provoca un’ipereccitabilità delle vie del dolore. In pratica, l’antidolorifico non “spegne” più il male ma in un certo senso lo mantiene vivace». "
E recita ancora:
"Come si cura
La cura è una sola: sospendere i farmaci analgesici. Ma è vietato il fai da te. Bisogna rivolgersi invece a un centro specializzato per la cura delle cefalee. «La riduzione dei medicinali è graduale per evitare il rischio di attacchi convulsivi», chiarisce l’esperto. «In parallelo, al paziente viene prescritta una cura cortisonica per contrastare lo stato di infiammazione e una cura preventiva per trattare l’emicrania sottostante. Di solito, in circa 15 giorni la disassuefazione è completa. Una volta risolta la cefalea da abuso di farmaci, però, riemergono le crisi di emicrania, che vanno curate coi farmaci giusti. Altrimenti, il pericolo che la paziente ricaschi nell’abuso è molto alto».
Oh, ma allora sono DROGHE, quindi creano la DIPENDENZA, lo indica la parte che dice:
"Di solito, in circa 15 giorni la disassuefazione è completa."
Questo però NON VIENE SCRITTO sul foglio illustrativo.
Purtroppo su questo foglio non vengono scritte molte cose.
CONCLUSIONE:
In quanto alla cura, sapendolo, non resta che BUTTARE IL DENTIFRICIO, BUTTARE IL CAFFE' E SMETTERE GLI ANTIDOLORIFICI INGOIANDO GLI "ALIMENTI ESSENZIALI" con la stessa costanza cui ci si lavavano i denti con il DENTIFRICIO.
I denti, come si lavano?
Basta un dito di acqua e metterci un pizzico di ACIDO ASCORBICO, un pizzico di CLORURO DI MAGNESIO ed un pizzico di BICARBONATO DI SODIO, il solvay che si usa in cucina.
Il tutto frigge e noi bagniamo lo spazzolino e ci laviamo i denti, poi alla fine ci risciacquiamo la bocca con l'acqua rimasta che in caso si può anche ingoiare in quanto LORO sono ciò che già stanno nel nostro sangue quindi nel nostro corpo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rifici.htm
continua------>

Franco Genre Ma sulla stessa pagin anche: "L'osteoporosi viene generalmente percepita come una conseguenza della menopausa che interessa una fase tardiva della vita, in particolare delle donne. Recentemente, però, è stato osservato che anche alcuni farmaci, in particolare i cortisonici, hanno effetti negativi sull'osso, indipendentemente dall'età, e a maggior ragione in quella postmenopausale, e anche dalla mineralometria ossea computerizzata (Moc), parametro usato per valutare la densità dell'osso. Andrea Giustina, Direttore del Servizio di endocrinologia e del Centro Osteoporosi dell'A.O. Spedali Civili di Brescia, P.O. di Montichiari, spiega a Dica33 quali sono i rischi e come affrontarli.

Che cosa è stato scoperto a proposito dei farmaci cortisonici?
Alcuni anni fa ci si è accorti che questi farmaci avevano effetti negativi sull'osso, poiché alcuni soggetti avevano un elevato rischio di frattura, prima ancora che si presentassero valori di Moc a rischio. Si trattava di pazienti che, per vari motivi, seguivano una terapia cortisonica, ma che non erano stati protetti con un trattamento antifratturativo, mentre magari assumevano già gastroprotettori prescritti dal medico.

Che rischi corrono questi pazienti?
L'evento più frequente è la frattura vertebrale, che molto spesso, però, non viene diagnosticata in tempo. Ciò accade poiché mentre, per esempio, con una frattura del femore serve il ricovero e la diagnosi è più immediata, una frattura vertebrale che consiste in uno schiacciamento, provoca un dolore molto simile a un mal di schiena e come tale viene spesso confusa e trattata solo con antidolorifici. Nel giro di un mese la colonna si assesta e il dolore scompare e nel frattempo, senza una lastra non c'è stata diagnosi e la colonna è ormai deformata dalla calcificazione.

È possibile prevenire l'effetto dei cortisonici sull'osso?
Sì, con le terapie antifratturative che si usano per l'osteoporosi. Il meccanismo con cui i cortisonici impatta sull'osso dipende dal suo effetto sugli osteoblasti, le cellule responsabili della formazione di matrice ossea, "addormentandoli" e squilibrando quindi il processo di rinnovamento dell'osso. In questi casi, infatti, risulta molto efficace una terapia antifratturativa con paratormone in combinazione con teriparatide, che "risveglia" gli osteoblasti. Ma si possono usare anche i bisfosfonati. L'accesso a questi farmaci, per i pazienti con osteoporosi cortisonica, è previsto nella nota 79 che definisce i limiti della prescrizione di farmaci antiosteoporotici a carico del Servizio sanitario nazionale. L'uso di cortisonici, per altro, in quanto fattore di rischio, è stato inserito nell'algoritmo Frax usato per valutare il rischio fratturativo.

Quali sono i soggetti più a rischio?
Innanzitutto le donne in menopausa che assumono terapia cortisonica. Ma anche pazienti con artrite reumatoide, più diffusa tra le donne, che devono seguire questa terapia e per i quali, vista la patologia di cui soffrono, la comparsa di osteoporosi peggiorerebbe molto le loro condizioni. Ma il cortisonici, sempre nell'ambito della patologie reumatiche, viene prescritto anche ai pazienti con lupus eritomatosus sistemico. Questa malattia colpisce molto le giovani donne e poiché dà una spiccata sensibilità al sole, le pazienti tendono a non esporsi con un calo dei livelli di vitamina D, molto importante per la salute delle ossa. In queste condizioni, i cortisonici aumentano il rischio di fratture con un impatto importante sulla vita. Effetti negativi si verificano anche nei bambini che, sottoposti a trapianto vengono trattati con cortisonici per la terapia antirigetto. Il processo di crescita si ferma perché i cortisonici bloccano la produzione di ormone della crescita riducendo così l'acquisizione del picco di massa ossea, che rappresenta l'equilibrio tra osso prodotto e osso perso.

Ci sono altre terapie che hanno lo stesso impatto sulla salute dell'osso?
Sì, è noto per gli inibitori dell'aromatasi impiegata nel trattamento del carcinoma mammario, per gli antiretrovirali usati nei soggetti positivi per l'Hiv o malati di Aids e anche per l'eparina, l'anticoagulante più usato. È aperto il dibattito sul trattamento inalatorio dell'asma che prevede dosi basse, mentre il rischio c'è con dosi inalatorie alte. Ma, va tenuto conto del fatto che, se si verifica una frattura vertebrale che altera la cassa toracica, anche la respirazione ne risente.

Che cosa è necessario fare se si seguono queste terapie?
Chi deve fare almeno sei mesi di terapia con cortisonici deve fare anche una terapia preventiva per le fratture. Il rischio, infatti, dipende dalla dose e dalla durata, nella nota 79 e nel Frax, infatti, si fa riferimento a dosi >5 mg/die di prednisone o equivalenti, assunti continuativamente per più di tre mesi. Il rischio fratturativo rappresenta, in sostanza, un effetto collaterale di molti farmaci, che non mette in dubbio l'efficacia della terapia, ma va reso noto e chi prescrive deve esserne informato.
di Simona Zazzetta
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... diossa.htm continua------>

Franco Genre Ed ora, mia cara Lilla Giannini, spero di avere risposto adeguatamente alla tua domanda, senza creare allarmismi, ma dire pane al pane e vino al vino. Poi ad ognuno le sue personali conclusioni. ciaooo Franco

Ester Colò
Che fare x acufene....ho molta confusione

Franco Genre Ciao Ester Colò la formula è: , prima di tutto ti devoo informare che mettendo in un cucchiaino di acqua di rubinetto, un pizzico di ACIDO ASCORBICO con un pizzico di CLORURO DI MAGNESIO, che poi con una pompetta da collirio la spruzzi nell'orecchio, col tempo ne avrai dei benefici. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tisone.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Inviato: ven nov 27, 2020 1:23 pm
da genfranco
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ndenza.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Ce li portiamo a casa inconsapevoli del DANNO CHE, non che ci puo' fare, ma che CI FA' UNA TAZZINA DI CAFFE' zuccherato.
La CAFFEINA è imparentata con le droghe stupefacenti: morfina, nicotina e mescalina - ndr. leggerlo sotto.
"Allora mi chiedo, mangereste tutti i giorni un fungo sapendo prima che il fungo è TOSSICO (ma con un buon sapore) o ne fareste a meno?..." Sapendo poi che questo prodotto è il risultato finale di LAVORAZIONI INDUSTRIALI che ci procura CON CERTEZZA MALATTIE= SOFFERENZA+ASTINENZA lo mangereste ancora?
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/caffe.htm
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ricoli.htm
Sotto invece leggi cosa è la DIPENDENZA.
Sono certo che la maggior parte di ACIDO ASCORBICO che assumi viene usato dal tuo corpo per combattere queste TOSSINE, quindi ti chiedo: a cosa serve integrare se poi NON ottieni i risultati sperati perchè vaneggiati da una tazzina di CAFFE'?
Memore del periodo che avevo l'attività, quando una donna doveva fare un regalo mi chiedeva: "mi puoi impachettare una stecca di sigarette........?" oppure "mi puoi impachettare un pacchetto di caffè?" Ora mi rendo conto di quanto male facevo a quelle persone! Ma si è sempre in tempo a rimediare e quello che stò facendo mi auguro che ripaghi almeno in parte quel male che ho fatto.
Donna vuoi evitare la mancanza di CALCIO per le tue ossa, senza contare gli altri danni che ti porta? Assumi del calcio per l'OSTEOPOROSI? Pensa che un CAFFE' al giorno ti fà perdere tutto quello che assumi più un'altra parte, quindi cosa ti serve integrare? Soffri di VAMPATE ed assumi ORMONI per ovviare? perchè devi assumerli? Basta NON BERE PIU' CAFFE' http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ampate.htm
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... mpate1.htm
Soffri di REFLUSSO GASTRICO? sai chi ne è la causa? il CAFFE'!
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... flusso.htm
Vuoi avere una bella vecchiaia in salute? Evita il CAFFE' DROGA LEGALIZZATA che ha due BRUTTI scopi: uno, quello di drogarti e farti ammalare; l'altro di gabbarti e rubarti i soldi. Se tu riuscissi a capire quanti soldi girano intorno a questa DROGA legalizzata e quanto male fà al genere umano, ti vergogneresti di berlo, ne sono certo!
Senza contare che NOI , la maggior parte delle persone CIVILI, odia la droga in generale e poi permettiamo che ce la mettano in casa addirittura vendendoci il necessario per GUSTARCELA DI PIU'! Cosa dovremo ancora vedere prima che il mondo finisca con questa pubblicità ingannevole? Ve lo siete mai chiesto? Bene, chiedetevelo ora che sapete.............e ne siete certi!!!
Ora per avere un'idea ancora più chiara leggi cosa dice WIKIPEDIA di queste DROGHE STUPEFACENTI.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... acenti.htm
e cosa dice della CAFFEINA:
Una parte di un libro di Stephen Cherniske, MS laureato presso l'Università dello Stato di New York ad Albany che ha oltre 35 anni di cliniche, di ricerca, ed esperienza di insegnamento il quale ha scritto un libro al riguardo e che ora voglio proporre a voi.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... adanni.htm

La pagina riporta:
"Quest'ultimo video dichiara il contenuto in METALLI PESANTI nel CAFFE', in ogni forma si usi.
A questo punto non ho più parole riguardo al tanto pubblicizzato, consigliato ed amato CAFFE', del quale si dice anche FALSAMENTE faccia parte della nostre tradizioni, dopo aver ascoltato questo video.
Prendetevi il vostro tempo, in quanto capirete perchè l'ho definito il
PRIMO FLAGELLO.
https://www.facebook.com/groups/2363884 ... o&d=n&vh=e
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... esanti.htm
Quest'ultimo video dichiara il contenuto in METALLI PESANTI nel CAFFE', in ogni forma si usi.
A questo punto non ho più parole riguardo al tanto pubblicizzato, consigliato ed amato CAFFE', del quale si dice anche FALSAMENTE faccia parte della nostre tradizioni, dopo aver ascoltato questo video.
Prendetevi il vostro tempo, in quanto capirete perchè l'ho definito il
PRIMO FLAGELLO umano.
https://www.facebook.com/groups/2363884 ... o&d=n&vh=e
Cliccando sul qui sotto trovi l'articolo sul caffè di CICORIA, quello che ti propongo di bere sostituendolo alla CAFFEINA di cui in questa pagina trovi molti articoli VERITIERI che ti danno la giusta informazione dei danni che ti causa UNA TAZZINA DI CAFFE' al giorno.
Avendo CERTEZZA che la CAFFEINA è una DROGA-INSETTICIDA e che piano piano nel tempo si sono alzati i consumi di CAFFE', ma nel contempo sono anche aumentate le morti per tumore, non è possibile non collegare le due cose.
Nel contempo però, con l'aumentare dell'inserimento degli "AROMI" o "AROMI NATURALI" nei CIBI e con l'aumentare dei PRODOTTI CHIMICI circolanti nelle case e per la pulizia della persona, senza contare poi i FARMACI CHIMICI di cui ormai la pubblicità ne è zeppa, come non possiamo capire del perchè di tumore si muore ormai ad una qualsiasi età e non più solo gli anziani i cui corpi hanno accumulato piani piano nel tempo questi VELENI.
Certo, ormai questi VELENI sono talmente tanti che vengono proposti anche ai bambini con la COCA-COLA ed i CIBI a loro dedicati contenenti gli "AROMI" o "AROMI NATURALI", usando poi le mamme tutte quelle invenzioni CHIMICHE per profumare, pulire e DISINFETTARE i loro bambini credendo nella PUBBLICITA' SPAZZATURA, che poi si stupiscono che ben presto se li ritrovano pieni di malattie se non da tumori.
Difatti il video lo dichiara chiaramente e quindi si può rilevare che:
"nel 1900 i casi di questa malattia erano di una persona su 20, nel 1940 una su 16, nel 1970 una su 10, nel 2000 una su 3, che aumentano ancora ogni anno che passa".
http://www.youtube.com/watch?v=1RUrIO3E ... re=related
http://www.youtube.com/watch?v=2HUkgEhF1UQ
a 20 minuti parla dei dottori che si corrompono già alle università.
Quindi EVITARE il CAFFE' e TUTTI i prodotti che lo contengono vuol dire MANTENERSI LA SALUTE a mantenerla ai propri figli, quindi se non si può fare a meno, bere il caffè di CICORIA come da informazioni in fondo pagina.
Ora due parole su questi PRODOTTI CHIMICI inseriti in OGNI CIBO, sia per piccini che per gli adulti.
La pagina recita:
"Svelato il segreto più gelosamente custodito dalle multinazionali alimentari
Tutte le aziende alimentari custodiscono gelosamente UN PICCOLO SPORCO SEGRETO e oggi voglio rivelartelo mettendo a nudo tutta la questione!
Molte persone parlano degli additivi chimici utilizzati come ingredienti, questo però non è il solo problema: le aziende alimentari inseriscono qualcos'altro negli alimenti, qualcosa che sfugge alle regolamentazioni qualcosa di DAVVERO MESCHINO.
Il problema principale di ogni azienda alimentare è vendere di più spendendo di meno.
Per far ciò le aziende nell'ultimo secolo si sono sempre più modernizzate, implementando sistemi di produzione ad alta resa e bassa spesa.
Questi sistemi di produzione sono stati applicati all'agricoltura, agli allevamenti e tutta la produzione successiva.
Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Questo è il segreto delle aziende alimentari, tutto il sapore dei loro cibi proviene da quell'unica piccola parolina sul fondo della lista degli ingredienti:
“AROMI”.
Dietro a questa semplice e onnipresente scritta si può celare di tutto.
E non farti ingannare dal termine “Aromi naturali”: la differenza con il semplice termine
“Aromi” è davvero minima e di naturale c'è ben poco (potremmo dire niente!).
Gli aromi costituiscono un mercato fiorente gestito da poche compagnie di punta in tutto il
mondo.
Si parla addirittura di servizi segreti del cibo.
I servigi di queste aziende produttrici di inganni, (Aromi), sono rilasciati sotto stretto riserbo, non sia mai che l'opinione pubblica venga a conoscenza che lo yogurt alla fragola presente in tutti i supermercati contiene:
amil-acetato, amil-butirato, amil-valerato, anetolo, ecc.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aromia.htm

Al contrario dell'articolo in oggetto, SONO CERTO che nessun CIBO NATURALE sia pro o contro la diarrea o dissenteria.
Dichiaro che NON SIA POSSIBILE, in quanto che, se così fosse lo sarebbe per TUTTI gli animali viventi, ma questo non mi risulta e non riesco neppure ad immaginarlo.
Se mai questa diarrea o dissenteria può essere causata SOLO da uno stato momentaneo e straordinario del corpo dell'individuo che ha bisogno di eliminare la causa di un qualche disturbo momentaneo.
Naturalmente è valido solo per gli individui umani che NON SONO CARENTI DI ALIMENTI ESSENZIALI, primo dei quali l'ACIDO ASCORBICO, indispensabili perchè il loro corpo sia in grado di eliminare le eventuali cause del disguido AUTOGUARENDOSI.
L'articolo recita:
"Fra i sintomi dell’influenza intestinale c’è la dissenteria, un problema che colpisce, sia d’estate che d’inverno, moltissime persone."
che smentisco categoricamente, in quanto è dal 1992, anno in cui ho iniziato con l'ACIDO ASCORBICO ed il SELENIO togliendomi dalla CARENZA avuta fino a quel momento, ingoiati con costanza giornaliera, che non ho più avuto alcun tipo di influenza, quindi neppure quella intestinale. Posso garantire che questo è valido anche per mia moglie Franca dal luglio 2012, anno in cui ha iniziato ad ingoiare con costanza come me.
Però nonostante questo è successo e succede tutt'ora di avere al mattino, il bisogno di eliminare delle feci liquide. Specialmente dopo colazione, ed aver ingoiato alcuni bicchieri di acqua, che naturalmente per noi è di rubinetto.
Con l'esperienza abbiamo dovuto concludere che se ingoiamo CIBI DEGLI SCAFFALI questo suddetto fatto diventa una spiacevole norma.
Questa quindi è la differenza tra cibi ammessi e quelli proibiti, che sono i CIBI NATURALI ed i CIBI DEGLI SCAFFALI.
Resta però comprensibile che non conta il periodo iniziale dall'uscita della CARENZA ingoiando gli "ALIMENTI ESSENZIALI", durante il quale il corpo dell'individuo ha bisogno di liberarsi delle TOSSINE accumulate nel tempo, ingoiando ogni sorta di PRODOTTI CHIMICI VELENOSI E CANCEROGENI, primi fra tutti gli "AROMI" o "AROMI NATURALI" di cui nessun CIBO DEGLI SCAFFALI ne è esente. Perfino i liquori come il cinar, che una volta era ricavato dai carciofi, mi ricorda la pubblicità dell'attore Calindri, ed invece ora tra gli ingredienti questi "AROMI" per dare il gusto all'ACQUA, primo tra gli ingredienti quindi in maggiore quantità.
Altra causa certa di questa diarrea o dissenteria è il CAFFE'.
L'articolo difatti riporta:
"No anche alla caffeina, che aumenta la motilità intestinale e all’alcol, che potrebbe aggravare l’infiammazione."
e lo dice anche il video che riporta la scritta della foto sopra:
"a ingerire CAFFE', il vostro corpo lavora per espellerlo in un modo o nell'altro."
Il CAFFE' DROGA-INSETTICIDA. Questo io titolo del loro video di informazione come è fatto per il bugiardino e le scritte sulle sigarette:
"Una droga legale: il caffé (VIDEO)"
che è TUTTO UN PROGRAMMA, vero?
https://youtu.be/OTVE5iPMKLg
Concludo quindi che ci si debba liberare definitivamente del CAFFE' e se non si è in CARENZA di "ALIMENTI ESSENZIALI" quanto descrive l'articolo ed i suoi consigli, non servono a nulla.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ifalsi.htm
ATTENZIONE, l'articolo parla di "LATTE DI SOIA".
Consiglio a tutte le persone che ingoiano "LA SOIA" in qualsiasi prodotto, di controllare negli INGREDIENTI, che se trovano la parola "AROMI" o "AROMI NATURALI", consiglio di NON INGOIARLI PIU'.
Ma poi questo mio è SOLO UN CONSIGLIO, ad ognuno invece le sue decisioni.
http://digilander.libero.it/genfranco5/ ... icoria.htm

Già nella primavera del 2017 avevo spruzzato nel mio orto un liquido ottenendolo del macero di circa 15 giorni e poi filtrato, di acqua, ortica e CAFFE' macinato da fare, ottenendone dei risultati soddisfacenti contro gli animaletti che infestano l'orto. L'ho spruzzato sulle rose, sulle piante e sugli ortaggi come i fagioli, che di solito sono infestati da formiche con i relativi afidi ottenendone risultati ottimi. Con le fave non ho avuto un minimo problema e neppure con i fagiolini nani dai quali ho ottenuto da entrambi un ottimo raccolto.
Quest'anno, ho preparato il liquido aumentando la quantità di CAFFE' macinato da fare, ed ho spruzzato questo liquido sulle quattro piante da frutto del mio orto prima della fioritura. Un pero, un ciliegio, un albicocco ed un caco. Ho messo questi alberelli nel 2016. Già nel 2017 hanno dato qualche frutto. Quest'anno 2018, dato l'annata troppo secca il raccolto è stato magrolino, però ho potuto vedere i risultati dal pero spruzzando SOLO il liquido descritto sopra, anzichè spruzzare i prodotti chimici consigliati dagli specialisti del ramo. L'ho spruzzato prima della fioritura.
Dopo la fioritura ho ripetuto la operazione, spruzzandolo poi una terza volta ed ultima un mese dopo, ed ecco il risultato VISIBILE dalle foto sopra, che ho ottenuto con questi trattamenti.
La fioritura è stata abbondante, ma dato il maltempo del periodo, le pere che ha tenuto sono state solo 6 (sei).
Come si potrà notare, sono pulite e senza alcun difetto.
Come sarebbero venute queste sei pere se avessi invece spruzzato i prodotti chimici che spruzzano i coltivatori?

Se sei un contadino ed hai qualche pianta da frutto fai come me e vedrai i RISULTATI!
Il materiale occorrente:
10 litri di acqua
1 kg. di ortiche
250 grammi di CAFFE' macinato da fare e NON i fondi
metti il tutto a macerare per almeno 10-15 giorni e poi filtra.
Quella dei fondi di CAFFE' nei vasi lo sanno tutti, ed è UNA CONFERMA chiara che la CAFFEINA è un INSETTICIDA, ma non un concime.
Concludendo, quella delle ortiche già lo sapevi, ma del CAFFE' DA FARE no, poichè nessuno ha mai collegato il fatto dei fondi alle ortiche, veleno NATURALE.

Prendi uno spruzzino di quelli che usi nell'orto e poi spruzza le piante da frutto prima della fioritura e se piove ripeti l'operazione.
Invece in giardino spruzza su tutti quegli ortaggi che possono attaccare i bruchi, le formiche o altri animaletti.
Per esempio sui cavolfiori, e ne vedrai delle fioriture magnifiche.
Se le tue rose sono attaccate dai pidocchi spruzza questa acqua e ne vedrai i risultati con delle fioriture incredibili.
Personalmente l'ho spruzzato anche sui pomodori aggiungendo del verderame, ottenendone dei risultati eccellenti. Vuoi provare? e mi dirai.......
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ioorto.htm
La pagina dice:
"Col tempo, nella mia vita ho dovuto capire che le paure che ci hanno insegnato da piccoli, come la strega, il mago, il buio ecc. prima, e le VERGOGNE affibbiate poi, il nostro simile, di queste si serve per imporci la sua volontà.
Non solo, ma ha ha inventato e coniato i dubbi esistenziali come quello di Amleto "essere o non essere", che sono quelle dell'uovo e della gallina, chi è nato prima, oppure se gli animali ed i vegetali sono FRATELLI O NO?
Non avere certezze lascia adito ai FURBONI di imbrogliare e far prendere per oro colato quello CHE E' FALSO
Purtroppo ho anche capito che questa volontà non è BENEFICA, ma MALEFICA poichè NON vengono sfruttate per il bene della comunità, ma vengono sfruttate in modo da trarne profitto SEMPRE E COMUNQUE.
Quindi con questa pagina voglio fare il punto degli INGANNI a cui siamo esposti giornalmente sia sul WEB che dalle INDUSTRIE, dalla MEDICINA e dalla PUBBLICITA' SPAZZATURA, insomma dal SISTEMA, e mai smentiti da nessuno.
Premetto che non voglio scomodare le religioni, in quanto potrei ottenere delle brutte reazioni che non voglio proprio causare.
Riguardo all'uovo ed alla gallina, è presto scoperto l'INGANNO.
Come potrebbe uscire un pulcino dall'uovo NON FECONDATO se fosse nato prima?
Impossibile vero?
Ma allora deve essere nata sicuramente prima la gallina, ma non solo, anche il gallo, in quanto senza i due non si continua la specie.
Mentre con le VERGOGNE hanno impedito alla mente umana di mettere dei punti fermi alla propria esistenza, come il PERCHE' SONO VENUTO AL MONDO?
PER CONTINUARE OGNI INDIVIDUO DI OGNI SPECIE LA PROPRIA SPECIE.
Ma non è tutto, poichè con le VERGOGNE tu non hai la mentre pronta a scoprire le componenti che compongono questo evento.
L'unica cosa che si sà la riguardo è la esistenza degli SPERMATOZOI.
Mi fermo, poichè il mio discorso o è un altro, GLI INGANNI.

Il primo inganno e sono certo, è il più terribile il:
FLUORURO DI SODIO, veleno per i topi e lo scarto della lavorazione dell'ALLUMINIO aggiunto al dentifricio, il quale DEVE causare ogni sorta di problemi, cominciando dalla CARIE AI DENTI, la perdita della VISTA, la perdita dei CAPELLI, la SORDITA', la OSTEOPOROSI, il MAL DI TESTA, in quanto è dato giornalmente al proprio corpo, e con costanza, sopratutto per le femmine, le quali sono quelle le quali sono in gran numero superiore ai maschi, alle quali si dice che la colpa è della menopausa, e sempre per la maggiore costanza ad usare questo dentifricio contenente il FLUORURO DI SODIO, sono in gran numero superiore ai maschi anche per il MAL DI TESTA.
Innegabile, vero?
In proposito la pagina recita:
"Certo, la OSTEOPOROSI si può prevenire in quanto nessun animale soffre di questa DEBILITANTE MALATTIA, quindi è mai possibile che solo la specie umana soffra di questa malattia?
E' incredibile, ma le ragione per cui il genere umano ne soffre, ci sono, eccome ci sono!
Prima causa è la CARENZA di ACIDO ASCORBICO in quanto TUTTI gli esseri viventi se lo AUTOPRODUCONO, quindi non hanno il rischio di CARENZA, mentre il genere umano ha perso questa importantissima AUTOPRODUZIONE ottenendone quei risultati che si vedono nella intera umanità.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... omanca.htm

E questa non è che la prima VERA CAUSA.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... velati.htm
A conferma questo breve articolo è un frammento del materiale di discussione di un Corso di Formazione e Aggiornamento per docenti di un Liceo. Si è preferito proporre per la pubblicazione questa parte prima dell'intero materiale che farà parte di una successiva più ampia trattazione dell'intero corso per esporre qui alcuni argomenti che di solito sono sottaciuti o dati per scontati nella esposizione di programmi di prevenzione.
Pochi interventi di prevenzione, spesso condotti da operatori "fumatori" (di tabacco) considerano le potenzialità negative dell'habitus "addicted to", anche per sostanze "apparentemente innocue" (come il tabacco).
Molto spesso è il "fattore umano", "la storia" della persona che curiamo, che rende pesante la tossicodipendenza.
Le forze politiche ed il governo paiono però non considerare questo elemento dell'individuo, corroborato dai dati della ricerca scientifica, sovvenzionata a volte dallo stesso governo.
Anzi "le droghe leggere" racchiudono bacini elettorali facilmente coinvolgibili, ... ma la Clinica non può scendere a compromessi. Il materiale che propongo al lettore è un fedele adattamento della discussione all'interno del Corso.
G: "Ma allora ciò che si dice della distinzione tra droghe leggere o pesanti?"
C: "Questa distinzione non è di tipo clinico ma ha un valore solo in termini politici o ideologici. Sono nomi che non hanno nessun valore in campo clinico. Vogliamo scoprire insieme perché? ... Perché una droga si definisce pesante?"
G: "Perché da assuefazione, dipendenza, etc., perché determina l'overdose,...e quindi alta pericolosità, ...
C: "L'eroina si definiva e si definisce pesante anche perché questa sostanza interagisce con dei recettori specifici sulla superficie dei neuroni, che si uniscono, nel soggetto sano, alle endorfine che sono sostanze che noi produciamo autonomamente e che determinano il sonno, l'aumento della soglia del dolore, alcune funzioni connesse con le sensazioni di piacere.
La "pesantezza" sta non solo negli effetti, ma anche, (e questo è un attributo sottile, poco appariscente) nella alterazione del metabolismo precedente. Potremo considerare l'esperimento che ogni tossicodipendente fa (dal fumatore di sigaretta all'eroinomane) come al sovvertimento di un "ecosistema neurorecettoriale". Come l'ecosistema naturale può essere irrimediabilmente alterato da elementi esterni "non biodegradabili", così il delicato equilibrio neurorecettoriale può essere completamente sovvertito dall'introduzione di sostanze che sono identiche a quelle sintetizzate dal S.N.C..
Se noi facciamo l'elenco delle sostanze di cui ci si rende dipendenti troveremo nel liquido cefalorachidiano del feto, il corrispettivo biologico endogeno dell'elenco delle sostanze in esame. Anche della marijuana possiamo affermarne la sua "pesantezza" clinica: potevamo considerarla droga leggera in passato poiché non si conosceva il corrispettivo endogeno. Avendo scoperto la sostanza "anandamide", sostanza endogena che è identica al THC, siamo in grado di affermare uno squilibrio del metabolismo della sostanza e del recettore corrispondente, ma mentre in passato il THC era una sostanza "aspecifica", ora no può più essere definita tale. Allora se ne deduce che tutte le sostanze sono "pesanti" perché incidono pesantemente sul metabolismo e sull'equilibrio della sostanza endogena corrispondente.
TABELLA:
Sostanza---------Recett.specif./Neurotrasm mesolim/Neurotrasm.cortic.
Tabacco (nicotina)--Ac. Nicotinico---GABA-------------DOPA
Caffè---------------A; NorA----------GABA-------------DOPA
Tè------------------A; NorA----------GABA-------------DOPA
Oppiacei------------Endorfine--------GABA-------------DOPA
Cannabis------------Anandamide-------GABA-------------DOPA
Cocaina----------Serotonina1/dopamina1-GABA-----------DOPA
Barbiturici; alcol, BDZ/Ac--Aminobutirrico/GABA---------DOPA
1) Blocco reuptake
G: Però possiamo considerare alcune sostanze che determinano una tossicodipendenza più grave o sostanze che determinano una tossicodipendenza più leggera?
C: Non esistono droghe leggere e pesanti ma tossicodipendenti leggeri o tossicodipendenti pesanti. All'interno della storia del singolo individuo non può entrare una classificazione, una tipologia che prescinde "la sostanza" e non "lo stato mentale", ma è lo stato mentale che si situa ad un livello più pesante o più leggero, non la sostanza.

http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ndenza.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Inviato: dom nov 29, 2020 4:16 pm
da genfranco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... denzaa.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Il CAFFE' DROGA-INSETTICIDA. Questo il titolo del loro video di informazione come è fatto per il bugiardino e le scritte sulle sigarette:
"Una droga legale: il caffé (VIDEO)"
che è TUTTO UN PROGRAMMA, vero?
http://www.guidafinlandia.it/informazio ... ffe-video/
https://youtu.be/OTVE5iPMKLg
da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... videoa.htm
ed ora il video intitolato:
LA TRAPPOLA DEL CAFFE'
https://youtu.be/JS8IXyr6cww
Quindi abbiamo visto che i medici sono anche loro dei COMPAGNI DI MERENDA per dividere la torta,
Ma allora come potrà questo CAFFE' DROGA-INSETTICIDA dare alla nostra SALUTE quei benefici descritti sulla varie pagine dall'articolo citate?

Fin'ora, mancandoci delle necessaria informazione, non avevamo alcun mezzo per sapere se questi articoli sono veri o falsi,
MA ORA INVECE DELLE CHIACCHIERE, NOI ABBIAMO IN MANO UNO STRUMENTO PER UNA DIAGNOSI PRECOCE, CHE SERVE PER VERIFICARE SE BEVENDO QUESTO INDICATO CAFFE' OTTENIAMO QUELLA BASE NECESSARIA A QUESTI BENEFICI DI CUI LA OTTIMA SALUTE O MENO.

Si, questa DIAGNOSI PRECOCE ce l'ha indicata il dottor Angelo Bona: il valore della
OMOCISTEINA
difatti egli con un video ci informa che::
"OMOCISTEINA e malattie cardiovascolari
L'OMOCISTEINA è Un intermedio metabolico
nel ciclo dona Metionina, dei Folati e della Transulfatazione
Quando l'OMOCISTEINA è Bassa
significa
che il ciclo della mationina, dei folati e della via della TRANSULFATAZIONE va bene
ed il rischio vascolare
è basso
I Valori Normali di OMOCISTEINA
sono inferiori a 13 micromoli/L
Valori moderatamente elevati di OMOCISTEINA
Oscillano tra i 13 ed i 60 micromoli/L
Ma quando l'OMOCISTEINA nel sangue supera i 60 micrimoli/L
Aumenta il rischio di Incidenti cardiovascolari
quali
Ictus, Infarti
e trombosi Venose profonde
Ma perchè l'OMOCISTEINA Alta aumenta il rischio cardiovascolare?
Il Motivo dipende dal fatto
che quando l'OMOCISTEINA è Alta
il SAMe detto S-adenosil-metionina
risulta BASSO
e quindi
I vasi sanguigni
fanno fatica ad esprimere un enzima Salva Vita
che si chiama
eNOS
eNOs
in caso di qualsiasi occlusione Vascolare
produce istantaneamente
Ossido Nitrico
che provoca una rapida Vasodilatazione del vaso sanguigno
SBLOCCANDOLO
e prevenendo quindi
l'incidente vascolare
Non a caso
in caso di infarto
gli operatori sanitari
somministrano NITROGLICERINA
allo scopo di formare Ossido Nitrico nei vasi
e quindi
provocare una vasodilatazione
al fine di sbloccare l'ostruzione vascolare
Quindi un eccesso di OMOCISTEINA nel sangue
aumenta il rischio di Incidenti Vascolari
e disfunzioni endoteliali
Per mancata espressione di eNOS
l'Enzima Salvavita che vi sblocca i vasi sanguigni
mediante produzione di Ossido Nitrico
In caso di Occlusione Vascolare è
l'OMOCISTEINA ALTA
può essere tenuta sotto controllo
con 5 VITAMINE
VITAMINE B6, B9, B12, BETAINA
e sopratutto
ACIDO ASCORBICO
e lo ZINCO
e RIDUCENDO
il consumo di
Carni Rosse e caseine ricche di Metionina
Zucchero ed amidi raffinati
Perchè questi ultimi bloccano mediante l'Insulina
la via della TRANSULFATAZIONE
e bisogna eliminare anche
l'uso di CAFFEINA FUMO DI SIGARETTA e TEINA
Ma sopratutto ingoiare giornalmente ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENAZIALI"
perchè nessun animale soffre di Malattie Cardiovascolari.
Ce lo dice il dr. Mathias Rath con questo video
http://www.perche-gli-animali-non-sono- ... diaci.org/
Questo fatto è perchè ogni essere vivente questo ACIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCE dal concepimento alla morte, mentre l'Homo Sapiens NO."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... avideo.htm

Ed ora a riprova ecco il mio esame del sangue fatto in data 27-11-2015 dove il valore della
OMOCISTEINEMIA BASALE 17.14 pg/ml (0.00-20.00)
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cist15.htm

Naturalmente personalmente NON BEVO CAFFE' da molti anni, e tu?
Quindi col valore della TUA OMOCISTEINA potrai determinare senza ombra di dubbio quali BASI ti stà creando e quali BENEFICI FUTURI potrai ottenere dal CAFFE' consigliato.
E se mi posso permettere, mentre ti fai fare quel semplice esame del sangue, richiedi al tuo medico i valori di quelli che ti indico sotto ed avrai la fotografia della tua attuale SALUTE. Mentre ci sei poi, richiedi al tuo medico, anche il valore dei "PRINCIPI ATTIVI" dei FARMACI (VELENO PURO) che lui ti ha prescritto per la tua malattia. Sono certo che sorriderà, ma NON te li richiede, ma sai perchè? perchè questi "PRINCIPI ATTIVI" nel tuo sangue NON CI DEVONO STARE, ma se non ci devono stare nel tuo sangue, COSA FARANNO MAI NEL TUO CORPO? Chiedilo a lui perchè NON DEVONO ESSERCI, LUI LO SA'!!
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... arvard.htm
Causa certa di tutte le nostre MALATTIE.
Quindi continuare e perseverare nel berlo, nel tempo, è assolutamente MALATTIA CERTA.
Ed ora prima di iniziare vorrei portarti a conoscenza di un ragionamento che spiega TUTTO quanto stà succedendo in relazione alla mia SALUTE, che è spiegata dal fatto che
NELLA SALUTE, NESSUN ESSERE VIVENTE E' DIPENDENTE DA UN SUO SIMILE TRANNE L'HOMO SAPIENS. NON TI PARE STRANA LA COSA? sono certo che Madre Natura o la EVOLUZIONE NON possano punire solo l'Homo Sapiens, quindi
per conferma ti chiedo:
"Mi sai dire anche una sola specie animale della quale un individuo si reca da un altro individuo suo simile per la salute?"
NOOOO!?!?!?!?!
Certo che no, ma la differenza stà che ogni ESSERE VIVENTE si AUTOPRODUCE l'ACIDO ASCORBICO escluso l'uomo, TUTTI gli animali dal concepimento alla morte.
Irwin Stone in proposito scrive:
"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali.
pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro acido ascorbico nel fegato. Una delle principali
funzioni dell’acido ascorbico nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, più acido ascorbico produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di acido ascorbico per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico dai
relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare acido ascorbico lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale
passaggio era così handicappata biochimicamnte che fu eliminata dalle forze della evoluzione.

...racconta l'EVOLUZIONE DEGLI ESSERI VIVENTI E L'ACIDO ASCORBICO
e spiega la perdita di produrcelo autonomamente

pagina 6/10------l'ACIDO ASCORBICO è un metabolita per tutti gli animali e non una VITAMINA
Stone 20. Negli ultimi 60anni, l'ACIDO ASCORBICO è stato visto come"vitamina C" quando in realtà è un metabolita del fegato e certamente non una "vitamina" per la miriade di mammiferi che hanno intatto il gene per lo L-gulonolactone ossidase. Tali mammiferi non prendono lo scorbuto, anche se hanno una dieta completamente priva di vitamina C.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... turale.pdf

Ecco la differenza tra l'uomo e gli altri ESSERI VIVENTI, ma con la mancata AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO e l'ingoiare il CAFFE' INSETTICIDA, la SOFFERENZA e la morte precoce non possono mancare nel suo destino. Ma dato che all'AUTOPRODUZIONE NON si può ovviare, per ottenere la SALUTE è indispensabile ingoiarlo giornalmente ed a dosi di cucchiaini evitando come la peste questa DROGA di CAFFE'.
Una parte di un libro di Stephen Cherniske, MS laureato presso l'Università dello Stato di New York ad Albany che ha oltre 35 anni di cliniche, di ricerca, ed esperienza di insegnamento il quale ha scritto un libro al riguardo e che ora voglio proporre a voi.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... adanni.htm
Se vuoi sapere di più sulla CAFFEINA
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... febase.htm
se poi vuoi sapere cosa sono le droghe STUPEFACENTI di cui fà parte la CAFFEINA
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... acenti.htm
lo leggi dopo
La psicopatologia dell’addiction
Pier Paolo Pani, Icro Maremmani
Solo nel 1980, con la terza edizione del DSM, la American Psychiatric Association riconosce la tossicodipendenza come disturbo mentale. In precedenza l’uso e l’abuso di sostanze era considerato un problema sociale, morale, legale, eventualmente medico, ma non certamente psichiatrico. Curiosamente nello stesso anno, il Kaplan & Sadock, trattato di riferimento della psichiatria occidentale, riporta per l’ultima volta che “…usata non più di due o tre volte alla settimana, la cocaina non crea problemi seri. Nell’uso giornaliero di elevate quantità può produrre disturbi psicologici minori. L’abuso cronico di cocaina normalmente non rappresenta un problema medico”. Nelle edizioni successive del Kaplan, la dipendenza da cocaina diventa un chiaro problema psichiatrico.
Alla base del riconoscimento della tossicodipendenza come disturbo mentale vi sono gli avanzamenti della ricerca di base e i suoi riflessi sulla clinica. La scoperta dei circuiti neuronali e dei processi molecolari sottostanti ai comportamenti di addiction, l’identificazione nel cervello dei recettori degli oppiacei (e poi delle altre sostanze d’abuso) e dei neuromediatori endogeni dei quali le sostanze d’abuso mimano gli effetti, l’individuazione dei sistemi cerebrali coinvolti negli effetti delle sostanze hanno consentito di gettare le basi per la costruzione della fisiopatologia dei comportamenti tossicomanici.
Tuttavia, l’interesse scientifico per l’area delle dipendenze si è storicamente mosso in un ambito di ricerca poco collegato a quello delle altre malattie mentali, ambito rimasto per lungo tempo separato anche laddove le affinità neurobiologiche e cliniche emergenti indicavano l’esistenza di processi fisiopatologici e psicopatologici comuni. Il risultato di questo andamento è che a tutt’oggi la nosografia psichiatrica offre dell’addiction una descrizione strettamente comportamentale, che prescinde dall’interessamento di altre sfere della vita psichica, come quelle affettiva e cognitiva. La povertà psicopatologica del disturbo che ne consegue obbliga l’attribuzione di coesistenti ulteriori manifestazioni di interesse psichiatrico ad altre categorie diagnostiche, invocabili quali forme di comorbidità.
In realtà, l’accumularsi di evidenze provenienti dalla ricerca neurobiologica, epidemiologica e clinica, spinge fortemente verso il superamento dell’approccio categoriale alle malattie mentali e per l’introduzione di elementi di dimensionalità che possano restituire il carattere di unitarietà ai quadri clinici psichiatrici. Il problema riguarda fortemente il campo delle dipendenze, dove la presenza di doppie e triple diagnosi, peraltro di dubbia validità, costituisce la regola, piuttosto che l’eccezione, e dove, tra le franche forme di comorbilità e quelle nelle quali l’addiction di per sé può giustificare il quadro clinico complessivo, esiste un’ampia gamma di condizioni psicopatologiche la cui definizione diagnostica viene di fatto lasciata alla discrezionalità del clinico. A distanza di quindici anni dal numero di Medicina delle Tossicodipendenze dal titolo “Psicopatologia e Droga” (Dicembre 1996, n. 11/12), dedichiamo un nuovo numero della nostra rivista agli avanzamenti nel campo della psicopatologia e in particolare alle evidenze e al dibattito riguardanti l’area grigia di confine tra l’addiction e le altre patologie psichiatriche.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... denzaa.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Inviato: mar dic 01, 2020 9:47 am
da genfranco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... entale.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Le medicine "principio attivo" per la tua SALUTE? NO!!! Te lo dice il "foglietto illustrativo".
E pensare che ciò che serve al TUO CORPO per AUTOGUARIRSI e mantenerti la tua VERA SALUTE è già in lui da quando sei stato concepito, e ti ha mantenuto in VERA SALUTE fino al primo intoppo, messo lì appositamente con lo scopo di farti cadere, iniziando per te un giro di SOFFERENZA provocato per il beneficio di alcuni tuoi simili. Quindi al TUO CORPO servono SOLO DUE COSE, CIBO NATURALE ed evitare le trappole tese apposta per te dla tuo simile.
Il CAFFE' DROGA-INSETTICIDA. Questo il titolo del loro video di informazione come è fatto per il bugiardino e le scritte sulle sigarette:
"Una droga legale: il caffé (VIDEO)"
che è TUTTO UN PROGRAMMA, vero?
http://www.guidafinlandia.it/informazio ... ffe-video/
https://youtu.be/OTVE5iPMKLg
da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... videoa.htm
ed ora il video intitolato:
LA TRAPPOLA DEL CAFFE'
https://youtu.be/JS8IXyr6cww
Una parte di un libro di Stephen Cherniske, MS laureato presso l'Università dello Stato di New York ad Albany che ha oltre 35 anni di cliniche, di ricerca, ed esperienza di insegnamento il quale ha scritto un libro al riguardo e che ora voglio proporre a voi.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... adanni.htm
Se vuoi sapere di più sulla CAFFEINA
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... febase.htm
se poi vuoi sapere cosa sono le droghe STUPEFACENTI di cui fà parte la CAFFEINA
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... acenti.htm
lo leggi dopo
Quindi abbiamo visto che i medici sono anche loro dei COMPAGNI DI MERENDA per dividere la torta,
Ma allora come potrà questo CAFFE' DROGA-INSETTICIDA dare alla nostra SALUTE quei benefici descritti sulla varie pagine dall'articolo citate?

Fin'ora, mancandoci delle necessaria informazione, non avevamo alcun mezzo per sapere se questi articoli sono veri o falsi,
MA ORA INVECE DELLE CHIACCHIERE, NOI ABBIAMO IN MANO UNO STRUMENTO PER UNA DIAGNOSI PRECOCE, CHE SERVE PER VERIFICARE SE BEVENDO QUESTO INDICATO CAFFE' OTTENIAMO QUELLA BASE NECESSARIA A QUESTI BENEFICI DI CUI LA OTTIMA SALUTE O MENO.

Si, questa DIAGNOSI PRECOCE ce l'ha indicata il dottor Angelo Bona: il valore della
OMOCISTEINA
difatti egli con un video ci informa che::
"OMOCISTEINA e malattie cardiovascolari
L'OMOCISTEINA è Un intermedio metabolico
nel ciclo dona Metionina, dei Folati e della Transulfatazione
Quando l'OMOCISTEINA è Bassa
significa
che il ciclo della mationina, dei folati e della via della TRANSULFATAZIONE va bene
ed il rischio vascolare
è basso
I Valori Normali di OMOCISTEINA
sono inferiori a 13 micromoli/L
Valori moderatamente elevati di OMOCISTEINA
Oscillano tra i 13 ed i 60 micromoli/L
Ma quando l'OMOCISTEINA nel sangue supera i 60 micrimoli/L
Aumenta il rischio di Incidenti cardiovascolari
quali
Ictus, Infarti
e trombosi Venose profonde
Ma perchè l'OMOCISTEINA Alta aumenta il rischio cardiovascolare?
Il Motivo dipende dal fatto
che quando l'OMOCISTEINA è Alta
il SAMe detto S-adenosil-metionina
risulta BASSO
e quindi
I vasi sanguigni
fanno fatica ad esprimere un enzima Salva Vita
che si chiama
eNOS
eNOs
in caso di qualsiasi occlusione Vascolare
produce istantaneamente
Ossido Nitrico
che provoca una rapida Vasodilatazione del vaso sanguigno
SBLOCCANDOLO
e prevenendo quindi
l'incidente vascolare
Non a caso
in caso di infarto
gli operatori sanitari
somministrano NITROGLICERINA
allo scopo di formare Ossido Nitrico nei vasi
e quindi
provocare una vasodilatazione
al fine di sbloccare l'ostruzione vascolare
Quindi un eccesso di OMOCISTEINA nel sangue
aumenta il rischio di Incidenti Vascolari
e disfunzioni endoteliali
Per mancata espressione di eNOS
l'Enzima Salvavita che vi sblocca i vasi sanguigni
mediante produzione di Ossido Nitrico
In caso di Occlusione Vascolare è
l'OMOCISTEINA ALTA
può essere tenuta sotto controllo
con 5 VITAMINE
VITAMINE B6, B9, B12, BETAINA
e sopratutto
ACIDO ASCORBICO
e lo ZINCO
e RIDUCENDO
il consumo di
Carni Rosse e caseine ricche di Metionina
Zucchero ed amidi raffinati
Perchè questi ultimi bloccano mediante l'Insulina
la via della TRANSULFATAZIONE
e bisogna eliminare anche
l'uso di CAFFEINA FUMO DI SIGARETTA e TEINA
Ma sopratutto ingoiare giornalmente ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENAZIALI"
perchè nessun animale soffre di Malattie Cardiovascolari.
Ce lo dice il dr. Mathias Rath con questo video
http://www.perche-gli-animali-non-sono- ... diaci.org/
Questo fatto è perchè ogni essere vivente questo ACIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCE dal concepimento alla morte, mentre l'Homo Sapiens NO."
http://digilander.libero.it/anna945/Imm ... avideo.htm

Ed ora a riprova ecco il mio esame del sangue fatto in data 27-11-2015 dove il valore della
OMOCISTEINEMIA BASALE 17.14 pg/ml (0.00-20.00)
http://digilander.libero.it/anna945/Imm ... cist15.htm

Naturalmente personalmente NON BEVO CAFFE' da molti anni, e tu?
Quindi col valore della TUA OMOCISTEINA potrai determinare senza ombra di dubbio quali BASI ti stà creando e quali BENEFICI FUTURI potrai ottenere dal CAFFE' consigliato.
E se mi posso permettere, mentre ti fai fare quel semplice esame del sangue, richiedi al tuo medico i valori di quelli che ti indico sotto ed avrai la fotografia della tua attuale SALUTE. Mentre ci sei poi, richiedi al tuo medico, anche il valore dei "PRINCIPI ATTIVI" dei FARMACI (VELENO PURO) che lui ti ha prescritto per la tua malattia. Sono certo che sorriderà, ma NON te li richiede, ma sai perchè? perchè questi "PRINCIPI ATTIVI" nel tuo sangue NON CI DEVONO STARE, ma se non ci devono stare nel tuo sangue, COSA FARANNO MAI NEL TUO CORPO? Chiedilo a lui perchè NON DEVONO ESSERCI, LUI LO SA'!!
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... arvard.htm
La prima concausa di TUTTE LE MALATTIE UMANE, la "CAFFEINA" in quanto "DROGA-INSETTICIDA". La riprova? Chi non sà che il fondo del CAFFE' messo nei vasi uccide tutti gli animaletti che minacciano le piante? E chi non sà che per uccidere le ZECCHE o le PULCI dei cani e dei gatti basta mettere il CAFFE' macinato da fare per 4-5 mattine sul pelo della schiena per debellando cosi gli intrusi? Non solo, ma dove lo producono NON LO BEVONO! Vi sarà pure in valido motivo, vero?
Causa certa di tutte le nostre MALATTIE.
Quindi continuare e perseverare nel berlo, nel tempo, è assolutamente MALATTIA CERTA.
Ed ora prima di iniziare vorrei portarti a conoscenza di un ragionamento che spiega TUTTO quanto mi stà succedendo in relazione alla mia SALUTE, che è spiegata dal fatto che
NELLA SALUTE, NESSUN ESSERE VIVENTE E' DIPENDENTE DA UN SUO SIMILE TRANNE L'HOMO SAPIENS. NON TI PARE STRANA LA COSA? sono certo che Madre Natura o la EVOLUZIONE NON possano punire solo l'Homo Sapiens, quindi
per conferma ti chiedo:
"Mi sai dire anche una sola specie animale della quale un individuo si reca da un altro individuo suo simile per la salute?"
NOOOO!?!?!?!?!
Questa è una di quelle occasioni in cui si deve cercare OBBLIGATORIAMENTE UN COLPEVOLE, ma che guarda caso questa ricerca è sempre PILOTATA. Ora si colpevolizza il "superlavoro", come se questo potesse far del male a qualcuno. Se così fosse, sono certo che nei tempi non troppo lontani avremmo avuto morti ogni giorno, a migliaia, di uomini e donne che svolgevano anche tre lavori in una sola giornata con poche ore di riposo.
A questo proposito lo dimostra il fatto che gli Hunza, un popolo che vive in media 130-140 anni e che è conosciuto dai grandi scalatori:
"Ralph Bircher evidenzia che, se necessario, un Hunza in 24 ore può arrivare a marciare per 200 km a passo spedito senza mai fermarsi per mangiare o dormire.
Le forti doti di resistenza sono conosciute in tutto l’oriente, tanto che nelle spedizioni Himalayane, erano assoldati come portatori."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ongevi.htm
Una dimostrazione in più che al superlavoro TUTTI possono resistere, ma alla VERA CAUSA di questa morte NO.
Altra conferma è che:
"Gli Hunza, la popolazione più longeva al mondo
E’ il popolo degli Hunza: questa popolazione non solo vive in media 130-140 anni ma non conosce neppure le nostre tanto temute patologie degenerative, il cancro, malattie del sistema nervoso, ecc.."
A conferma della MORTE ANNUNCIATA, la frase dell'articolo dice:
"Solo i tanti caffè l'avevano tenuto sveglio."
che non solo l'anno tenuto sveglio, ma alla fine l'hanno anche UCCISO come fà la DROGA INSETTICIDA denunciato da questo video:
http://www.guidafinlandia.it/informazio ... ffe-video/
e spiegato bene con la frase:
"Quanto riporto sotto è ricavato dalla ORIGINALE PUBBLICITA' del link sopra, che riporta la GRANDE VERITA' MAI NASCOSTA anche se non dichiarata, di cosa sia in effetti la beneamata CAFFEINA in NATURA, un "INSETTICIDA" ma che in effetti NON SI VUOLE VEDERE e SOPRATUTTO SAPERE, e che quindi NON MI SONO INVENTATO NULLA. Questa pubblicità, come si nota è diretta al lavoratore che ne è DA SEMPRE: il target finale diretto dell'HOMO SAPIENS.
IL TITOLO:
CAFFE': la più grande dipendenza da sempre.....
Ogni giorno nel mondo vengono consumate 300 tonnellate di caffeina:
l'equivalente di una tazza per ogni uomo, donna e bambino......
Il maggiore acquirente mondiale di caffè, gli Stati Uniti, deve importare quasi tutto il suo fabbisogno
perchè le piante di caffè da cui viene raccolta la caffeina, a livelli commerciali, crescono
solo tra i tropici del Cancro e il tropico del Capricorno, in una zona chiamata: la cintura del caffè. Solo uno stato si trova all'interno della cintura; le Hawaii:
Tuttavia gli Stati Uniti sono il maggiore acquirente solo perchè sono molto popolosi.
I bevitori di caffè più entusiasti pro-capite sono, in ordine crescente in: Olanda, Danimarca, Islanda,
Norvegia e, campione del mondo, la Finlandia, dove bevono tre volte tanto di caffè,
al giorno rispetto all'americano medio. Tutti questi paesi si trovano fuori dalla cintura del caffè
maaa...non pare strano che chi produce non lo beva?
....a me sinceramente NOOOO. VI AVVELENERESTE
voi sapendo di avvelenarvi GIORNO dopo GIORNO?
...ora è facile capire che chi produce SA!
e devono importare il 100% del loro fabbisogno di caffeina.
Per ottenere questa caffeina, prima le api devono impollinare i fiori di una pianta di caffè e da questi fiori
poi nascono vivaci bacche rosse. A differenza di altre piante addomesticate più collaborative,
le bacche della pianta del caffè non maturano tutte nello stesso momento.
Una volta raccolto, il chicco di caffè viene estratto dall'interno della bacca. Questo giovane seme della pianta
viene poi essicato, riscaldato, macinato e immerso in acqua bollente per ottenere
la preziosissima caffeina. Ci vogliono circa 40 chicchi di caffè per fare una tazzina di espresso.
Ma perchè c'è la caffeina nei chicchi di caffè, in primo luogo? Non è di certo
perchè le piante di caffè vogliono essere ridotte a pezzi dall'uomo e vedere
la sua prole trucidata.
Gli alberi, ovviamente, non hanno nè volontà nè sensibilità, e originariamente hanno sviluppato la caffeina
a proprio beneficio. La caffeina è un insetticida che paralizza o uccide in modo efficace gli insetti
che masticano la pianta del caffè.
Non è noto se gli insetti escano di scena per un'overdose di caffeina, ...e con l'HOMO SAPIENS come si comporterà? pare che neanche questo sia noto.
Sapendolo ora ti chiedo: vale la pena rischiare per una tazzina di caffè al giorno?
Perchè mentre voi siete occupati
a ingerire caffè, il vostro corpo lavora per espellerlo in un modo o nell'altro.
Sebbene l'avvelenamento da caffeina esista, bisogna prima diventare dipendenti. Ed è una vera
e propria dipendenza fisiologica non una pseudo-dipendenza psicologica,
come quella che la gente manifesta per i videogame e internet.
Ma la caffeina non è l'eroina: un'estensione rapida non vi sarà letale. Potrebbe sentirvi irritabili
e procurarvi un terribile mal di testa, ma dal momento che la caffeina rilascia dopamina per farvi felici
e al rastafarianesimo....La caffeina è la droga psicoattiva più utilizzata al mondo, e a buna ragione:
...certo, sà portarti al creatore, per questo è... è semplicemente divina.
Continuando il discorso....
Sapete per cosa altro si può ringraziare la caffeina? Per una piccola cosa chiamata illusionismo.
Aumenta la concentrazione, riduce l'affaticamento e migliora la memoria.
Anche se la caffeina è/tecnicamente/letale, è presente in una dose adatta per un insetto da 1 grammo....in proporzione alla quantità lo è maggiormente per l'uomo
se volte che la falce della morte vi venga a trovare....continuando a bere CAFFE' e TE.
Ora è importante vedere questo link che rende l'idea delle scritte:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... evideo.htm
evidenziando che la pianta del CAFFE' ha sviluppato la CAFFEINA come difesa personale come fanno moltissime piante, per cui gli insetti che ne mangiano una qualsiasi parte lasciano questo mondo poichè oltre che essere una DROGA è anche un INSETTICIDA dei più potenti. Però se è LETALE per gli altri animali, immaginiamoci quanto può esserlo per una persona che ne ingoia un quantitativo molto alto.
Questa sì che ne è la VERA CAUSA, ma dato che questo tocca gli interessi di TROPPI, sicuramente questa CAUSA viene subito eliminata per il BENE di troppe LUCROSE persone.
Questo CAFFE' stà proprio in TUTTE le alimentazioni vanificando ogni sforzo per eliminare gli alimenti che si pensa possano far perdere la salute. Ma questo CAFFE' entra in punta di piedi pubblicizzato in modo subdolo e disinformando tutte le persone di qualsiasi ceto possano essere. Difatti lavazza chi lo beve, lo manda direttamente in PARADISO levandogli la vita. L'articolo sotto invece mette come oggetto la polenta e come complemento il CAFFE' mentre, a ragion veduta ne cambio i ruoli e cioè mettendo al'oggetto il subdolo CAFFE' ed in secondo luogo gli altri alimenti che da SEMPRE sono mangiati, ma i tumori sono aumentati solo dal 1900 in poi.
Forse a molti parrà esagerato da parte mia l'aver denominato questo CAFFE' "il PRIMO FLAGELLO umano", ma questo Roberto Defez, primo ricercatore Consiglio Nazionale Ricerche, Istituto di Genetica e Biofisica del Cnr Napoli. dichiara:
"Defez ha poi ricordato studi pubblicati che indicano Pordenone, dove la polenta rientra nelle abitudini alimentari locali, come la terza città in Europa per alta correlazione di tumori all'esofago, ma gli autori degli studi indicano anche come fattori di rischio le grappe, IL CAFFE', e la polenta specie se è bollente."
Voglio sottolineare la parte che dice:
"può nascondere rischi legati alla presenza di fumonisine, delle tossine che possono indurre il cancro all'esofago. Pordenone, una delle zone dove l'alimento è più diffuso e utilizzato, è al terzo posto in Europa per numero di tumori in quella parte del corpo..." ma cita anche il CAFFE'
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... olenta.htm
Lo studio che allego è la dimostrazione di quanto sia la verità del contenuto:
Presenza di furano nel caffè dal mercato spagnolo: Contributo di birra e tostatura.

Altaki MS 1, Santos FJ 2, Galceran MT 1.
Informazioni Autore

1 Departament de Química Analítica, Universitat de Barcelona, ??Avda. Diagonal 647, 08028 Barcellona, ??Spagna.
2 Departament de Química Analítica, Universitat de Barcelona, ??Avda. Diagonal 647, 08028 Barcellona, ??Spagna. Indirizzo elettronico: [email protected].

Astratto

In questo lavoro, abbiamo valutato la presenza di furano negli infusi ottenuti da regolare, decaffeinato, e il caffè solubile e commerciale capsule confezionate. A questo scopo, un microestrazione in fase solida metodo precedentemente sviluppato spazio di testa automatizzata accoppiato cromatografia-spettrometria di massa di gas (HS-SPME-GC-MS) è stato utilizzato. Inizialmente, l'influenza delle condizioni HS-SPME sulla formazione furano è stata valutata. Inoltre, è stato anche studiato l'effetto di condizioni di tostatura (temperatura e tempo) utilizzati per i chicchi di caffè sulla formazione di furano. Abbiamo trovato che bassa temperatura e tempo lungo tostatura (140 ° C e 20 min) diminuisce il contenuto di furano finale. Le concentrazioni di furano nei normali birre caffè macinato da una macchina per caffè espresso erano più alti (43-146ng / ml) rispetto a quelli ottenuti da una macchina da caffè a casa a goccia (20 e 78ng / ml), mentre birre caffè decaffeinato da una macchina per il caffè a casa a goccia (14 -65ng / ml) ha mostrato una concentrazione furano simile a quella ottenuta dal caffè normale. Relativamente basse concentrazioni di questo composto (12-35ng / ml) sono stati trovati in infusi di caffè istantaneo, mentre capsule di caffè confezionato commerciali hanno mostrato la più alta concentrazione (117-244ng / ml). Infine, l'assunzione giornaliera di furano attraverso il consumo di caffè a Barcellona (Spagna) (0.03-0.38µg / kg di peso corporeo) è stato stimato.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... studio.htm
E’ CANCEROGENO E L’ABBIAMO BEVUTO TUTTI IN DIVERSE OCCASIONI, ECCO DI COSA SI TRATTA! (FATE GIRARE) 7 Ottobre 2015

C’è un pericolo nel caffè in capsule, è il Furano, un ossido cancerogeno che potrebbe causare tumori oltre una certa dose. Pericolo per chi beve troppi caffè.

Consumare caffè in capsula aumenta il rischio di ingerire furano, ossido tossico e cancerogeno, generalmente considerato un inquinante organico persistente, presente soprattutto quando cibi e bevande vengono sottoposti a trattamento termico.

Javier Santos, docente di chimica analitica all’Università di Barcellona, ha deciso di studiare attentamente la presenza di sostanze pericolose nel caffè. Con un team di esperti ha quindi redatto il rapporto “Occurrence of furan in coffee from Spanish market: Contribution of brewing and roasting”, con il quale sono state messe in luce alcune criticità nella produzione e distribuzione del caffè nel mercato spagnolo, equiparabili alla situazione italiana.

Lo studio dell’Università di Barcellona, pubblicato sulla rivista scientifica Food Chemistry, ha analizzato le diverse modalità di somministrazione della famosa bevanda: in polvere, solubile e in capsule, rilevando come nel caffè in capsule le dosi di furano siano più elevate rispetto ad un caffè fatto in maniera tradizionale. Stilando una classifica approssimativa di contenuto di furano per le diverse tipologie di caffè, si ottiene: · caffè in capsule, 117-244 nanogrammi per millilitro; · caffè preparato con macchinetta tradizionale, 20-78 ng/ml; · decaffeinato, 15-65 ng/ml; · caffè solubile, 12-35 ng/ml. Secondo il Professor Santos «la ragione di questi alti livelli è dovuta al fatto che le capsule ermeticamente sigillate impediscono che il furano, che è altamente volatile, si disperda». Nonostante i dati preoccupanti, il team di studiosi rassicura gli amanti del caffè, dato che i livelli di sostanze nocive riscontrate sarebbero tali da non essere ritenuti dannosi per la salute umana. Resta comunque il fatto che, insieme al black gold, il corpo assorba, in dosi variabili, furano. Ciò potrebbe orientare i più assidui bevitori a scegliere l’opzione più sicura possibile. Questa opzione, a mio avviso, è quella di evitare l’uso del caffè che, tra l’altro, contiene caffeina, una sostanza medicinale della quale il nostro organismo NON ha necessità di assumere quotidianamente e magari ripetutamente. So che molte persone usano il caffè per “risorgere” al mattino dalla stanchezza che NON dovrebbero provare dopo una notte di sonno ristoratore… ma questo è un discorso legato allo stile di vita, alle abitudini, anche alimentari. Come sottolineato più volte, soprattutto in merito alle dosi di cibo radioattivo che una persona può ingerire in “tutta sicurezza”, il dubbio sorge in merito alla possibilità di accumulo di queste sostanze nel nostro organismo: se i tecnici sono certi che, per essere pericoloso, il furano dovrebbe essere ingerito in quantità molto elevate (circa 20 caffè al giorno), ben poco ci dicono sul rischio di accumulo. Vediamo la definizione di furano presa da Wikipedia: Il furano, altresì conosciuto come furfurano o ossido di divinilene, è un composto organico eterociclico AROMATICO, ottenibile per sintesi e per distillazione del legno, in particolar modo del pino.

Il furano è un liquido chiaro e incolore, molto volatile ed altamente infiammabile, con un punto di ebollizione vicino alla temperatura ambiente. È tossico e può essere cancerogeno, viene infatti generalmente considerato un inquinante organico persistente. I dibenzofurani policlorurati, come il TCDF, sono composti derivati del furano assimilati alle diossine.”
Benché lo studio, a quanto pare, metta in allarme solo per il caffè contenuto nelle cialde, a me pare che anche un comune espresso contenga una quantità di furano (43-146 ng/ml) vicina a quella delle cialde: questo vuol dire che il furano è presente in tutta la produzione di caffè. Aggiungo che non sappiamo quanto di questa sostanza tossica il nostro organismo possa tollerare o almeno non sono riuscito a trovare ricerche in tal senso.

Mi sorge spontanea una domanda: ma da dove accidenti arriva questo furano, che ci fa nel caffè? Cioè, deriva dai metodi produttivi anche se sono corretti (es. tostatura) o non dovrebbe esserci in ogni caso?

FATE GIRARE, AVVISATE TUTTI
Quale sarà quindi il vero scopo di questo FURANO?
dare un GUSTO, in quanto AROMATICO, ma se è così allora anche il CAFFE' contiene gli "AROMI";
oppure:
aumentare la dipendenza al bevitore,
o quale altro scopo occulto ha questa MICIDIALE aggiunta?
Si parla sempre di TOLLERANZA a certi valori, e quindi della non pericolosità, ma a quale corpo si sono riferiti per stabilire questo massimo?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... entale.htm

ciaooo Genfranco
.
.