ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

genfranco
Messaggi: 1212
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mer gen 06, 2021 1:19 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nglese.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

L'articolo in oggetto, lo ritengo molto interessante in quanto finalmente da qualche parte del mondo si tiene conto di quanto è già nel mio corpo, ma sopratutto perchè è AUTOPRODOTTA, e questa AUTOPRODUZIONE dimostra che sia IMPORTANTISSIMA in quanto DEVE ESSERE PRESENTE ALLA MINIMA RICHIESTA, e si chiama vitamina D3 COLECALCIFEROLO.
Per la AUTOPRODUZIONE di questo "ALIMENTO ESSENZIALE" detto "integratore" dalla, medicina, ci vuole il già AUTOPRODOTTO COLESTEROLO, ed i raggi UV del SOLE.
Niente di più.
Di questo però nessuno ne vuole tenere conto, ed ecco il motivo per cui la notizia che arriva dalla Inghilterra mi rende euforico.
Sottolineo parte dell'articolo, che ritengo sia da memorizzare:
"Ai partecipanti allo studio verranno somministrati integratori di vitamina D in due diversi dosaggi, per un periodo totale di sei mesi. A metà dei soggetti verranno somministrate capsule da 20 microgrammi, mentre l’altra metà assumerà capsule da 80 microgrammi. Sarà uno studio in aperto, senza il gruppo che assume il placebo.
Lo studio britannico è stato finanziato dalla Fischer Family Trust, un ente di beneficenza specializzato nel supporto alla ricerca e formazione medica. È inoltre sostenuto dalla Barts Charity e dalla Aim Foundation.
Gli scienziati hanno scelto un integratore di vitamina D da Pharma Nord perché studi pubblicati in precedenza hanno dimostrato che questa marca viene facilmente assorbita nel sangue."
Devo però SMENTIRE l'ultima parte della frase che recita:
"hanno dimostrato che questa marca viene facilmente assorbita nel sangue"
e lo dimostro a ragion veduta in quanto la vitamina D3 COLECALCIFEROLO è esclusivamente una FORMULA CHIMICA, la
C27H44O
quindi non è una varietà di mele o di pere tra le quali può variare il gusto, e o è questa formula o non è vitamina D3.

Ora riporto la conversione in UI dei valori citati in microgrammi:
20 microrammi pari a 800.000 UI/180 giorni = 4444.4444 UI
80 microgrammi paria a 3.200.00 di UI/180 giorni = 17777.7777 UI
al giorno per 180 giorni per tutti i partecipanti.
Si può ottenerlo cliccando su questo link convertitore:
convertitore da microgrammi in UI o viceversa
https://www.etoolsage.com/converter/IU_ ... IU+%28s%29
Di molto superiore al protocollo medico di 25 gocce alla settimana della Dibase, che ogni goccia contiene 250 UI, fanno
25 x 250 / 7 = 893 UI
gli stessi valori per gli altri protocolli, quindi una dose che ritengo IRRISORIA.

Mentre il dottor Coimbra in un suo video dichiara:
L'importante e comunque è ingoiare 10000 UI al giorno ed il valore nel sangue non deve essere solo sufficienti, perchè la sufficienza è 30 ng/ml e NON ci garantisce un buon metabolismo dell'osso.
Però se vogliamo far funzionare al meglio tutti i nostri meccanismi per la prevenzione dei tumori, o comunque contro i batteri ed i virus esogeni, allora è importante che i nostri livelli si attesti intorno ai 100.
Quindi se vediamo che i nostri livelli sono insufficienti, lo possiamo vedere soltanto con un dosaggio, dobbiamo supplementare. La dose raccomandata dal md Coimbra è di 10000 UI al giorno che corrispondono a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia, oppure del generico.
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita.
Mi permetto di fare una sintesi che ritengo molto importante e comprensibile da tutti.
Dato che ingoiando della vitamina D3 si ingoia una forma detta COLECALCIFEROLO, che però NON è una forma attiva, e questo il corpo lo immagazzina nei grassi in quanto il COLECALCIFEROLO è un OLIO, per poi prelevarlo al bisogno. Questo NATURALMENTE viene AUTOPRODOTTO dal corpo usando il COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO ed i raggi UV del SOLE, ma è la STESSA COSA del cosi detto "integratore" in quanto formula chimica, che mi permetto di consigliare di ingoiarne costantemente ogni giorno a chi pensa di esserne CARENTE, anche senza un esame del sangue, dato che i medici sono restii a farlo fare. Lo consiglio in quanto il 90% della popolazione non esponendosi al sole ne è sicuramente CARENTE. La esposizione dovrebbe essere GIORNALIERA
Al bisogno lo preleva ed è ancora COLECALCIFEROLO, e lo preleva per portarlo al fegato che lo trasforma in altra forma detta "25 -OH-D3", che è la forma ATTIVA che circola nel sangue ed è quella rilevata quando viene fatto l'esame del sangue.
Ma non basta, al bisogno poi questa forma "25 -OH-D3", circolando nel corpo trasportata dal sangue, viene portata nei reni, nei quali al bisogno, questa "25 -OH-D3" viene ancora trasformato in un'altra forma detta "D 1,25-OH", Una forma molto importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo.
Chiarito questo, che poi potrete leggere chiaramente e dettagliatamente spiegato dall'articolo in oggetto, NON RIESCO PROPRIO A CONVINCERMI CHE QUESTI PASSAGGI LO FACCIA UN CORPO STUPIDO, IN QUANTO CHE, SE COSI' FOSSE SAREBBE "AUTOLESIVO", ma dato che il corpo AUTONOMAMENTE, quindi senza l'uso del cervello, proviene da un tempo indefinito di EVOLUZIONE, sono certo che UCCIDERSI autonomamente non lo farebbe MAI.
Invece chi vuole convincermi di questo è una persona di MALAFFARE, e mi dispiace che sia proprio quella che dichiara di vuole la mia SALUTE.

Ed ora ecco un articolo che parlando della vitamina D3 ne riporta il SUO VERO CICLO dal COLECALCIFEROLO che è BIOLOGICAMENTE INATTIVO, (quindi non può causare danni) che è la vitamina D3 comunemente indicata da noi, fino alla vitamina D3 circolante nel sangue di quel corpo rilevata nei laboratori analisi sotto forma della concentrazione della sua forma BIOLOGICAMENTE ATTIVA, la 25-idrossi vitamina D (25(OH)D).
Questo determina chiaramente che la forma di vitamina D3 detto COLECALCIFEROLO, che l'individuo ingoia NON E' LA FORMA ATTIVA ed è uguale alla forma che il suo corpo si AUTOPRODUCE partendo dal COLESTEROLO esponendosi ai raggi UV del sole, e non solo ma è la stessa forma che il corpo preleva dai cibi ingoiati.
Però questa forma NON E' ATTIVA, poichè l'ATTIVAZIONE viene fatta in un secondo tempo, sia nel fegato che nei reni.
Quindi quando si ingoia il COLECALCIFEROLO, dato che NON E' ATTIVO, questo NON PUO' CAUSARE DANNI per le quantità ingoiate, e dato che ad ATTIVARE la vitamina D3 sono i miei organi, il FEGATO prima ed i RENI poi, personalmente NON RIESCO AD AMMETTERE CHE IL MIO CORPO SIA TANTO STUPIDO DA ATTIVARNE PIU' DEL NECESSARIO PER CAUSARSI DANNI.
NON E' POSSIBILE, poichè il mio corpo proviene da un tempo infinito di EVOLUZIONE, e grazie a questa io sono quì ora a parlare con voi, quindi posso solo dedurre che la INTOSSICAZIONE E' PURA FALSITA', onde spaventare le persone i modo che ne rimangano CARENTI, che solo da questa CARENZA ne possono usufruire chi di competenza.
Quindi questa informazione data da fonti tendenziose posso considerarla senz'altro FALSA.

Ed è sul risultato degli esami che si scrive che il valore oltre 100 di 25-idrossi vitamina D (25(OH)D) addirittura INTOSSICAZIONE.
Come è possibile questo fatto?
Non riesco proprio ad ammettere che il mio corpo sia tanto stupido da ATTIVARSI questa vitamina D3 fino a causarsi autonomamente dei danni, e voi?
Con mia grande sorpresa, nonostante la mia ottima salute, ecco la mia CARENZA di vitamina D riscontrata nel 2014 con valore 22.9, molto sotto il minimo di 30.0
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... same14.htm
In seguito a ricerche fatte con i nostri contatti è risultato che chi è CARENTE di questa vitamina D è in eccesso di COLESTEROLO.
Sembra che il corpo che NON E' STUPIDO e dato che si AUTOPRODUCE entrambi dica:
"...io ti produco più COLESTEROLO, tu ESPONITI AL SOLE che HO BISOGNO DI vitamina D", poichè questa è l'AUTOPRODUZIONE di questa vitamina.
COLESTEROLO + RAGGI UV = vitamina D
Personalmente ne sono un esempio lampante con questi valori datati 21 gennaio 2014 di cui:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 22.9 valori di riferimento [30.0 - 74.0]
COLESTEROLO TOTALE 223 valore ottimale 110-200 mc/dl
rilevabili dall'esame sopra.
Oggi 17 settembre 2014 dal mio esame avendo ingoiato 40 gocce al giorno, risulta:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 36.7 ng/ml con valore di riferimento (30.0-74.0)
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ame14a.htm
La tabella a cui mi riferisco e che giudico valevole è riportata da molti articoli, uno di questi è quello a cui mi riferisco che dice:
< 10 ng/ml Carenza
10 e 30 ng/ml Insufficienza
tra 30 e 100 ng/ml Sufficienza
>100 ng/ml Tossicità
Si è capito che la INTOSSICAZIONE non può esistere in quanto il corpo dell'individuo è capace a gestire ciò che è nel suo corpo, e nel caso della vitamina D3, addirittura se la AUTOPRODUCE ad ogni esposizione al sole. Ciò che NON sà gestire sono i prodotti CHIMICI VELENOSI delle "ricerche scientifiche" e che con questo corpo NON HANNO NULLA A CHE VEDERE.
L'importante e comunque è ingoiare e10000 UI al giorno ed il valore nel sangue non deve essere solo sufficienti, perchè la sufficienza è 30 ng/ml e NON ci garantisce un buon metabolismo dell'osso.
Però se vogliamo far funzionare al meglio tutti i nostri meccanismi per la prevenzione dei tumori, o comunque contro i batteri ed i virus esogeni, allora è importante che i nostri livelli si attesti intorno ai 100.
Quindi se vediamo che i nostri livelli sono insufficienti, lo possiamo vedere soltanto con un dosaggio, dobbiamo supplementare. La dose raccomandata dal md Coimbra è di 10000 UI al giorno che corrispondono a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia, oppure del generico.
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita.
DICE: "lo possiamo sapere soltanto con un dosaggio", E' FALSO, PER SAPERE I VALORI SI DEVE FARE UN ESAME DEL SANGUE, QUESTO:
Fatti fare l'esame del sangue per il controllo della
vitamina D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO ERITROCITARIO (O INTRAERITROCITARIO)
OMOCISTEINA
Se hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO ed il CAFFE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... steina.htm
Insieme agli esami del sangue, per avere una fotografia completa della tua SALUTE, è IMPORTANTISSIMO il valore del pH delle urine. L'interpretazione è semplicissima, con il pH sotto il 5.5 (ACIDO) il corpo è a disposizione delle malattie, mentre il valore uguale e sopra il 6 (BASICO) le malattie stanno lontano da quel corpo.
Ma insieme non deve mancare una ECOGRAFIA ai RENI per avere la certezza che non vi siano delle CISTI, le quali, come abbiamo visto, possono creare dei disturbi senza dare alcun segnale poichè ASINTOMATICHE. Primo fra questi la IPERTENSIONE, di cui ormai troppe persone ne soffrono.
"I reni, inoltre, producono sostanze che aiutano a tenere sotto controllo la pressione e a fabbricare i globuli rossi."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ssione.htm
mentre l'altra dice:
"QUALI I SINTOMI DI MALATTIA RENALE?
I sintomi sono precisi. Si parla di sete insistente, di mancanza di appetito, di gonfiori alle mani e ai piedi, di dolori all’inguine e allo stomaco, segnalatori di disordine renale. Si parla di dolori lombari alla bassa schiena o ai fianchi. Si parla di ematuria, ovvero di sangue nelle urine per rottura di qualche ciste. Si parla di ipertensione arteriosa. Si parla di nausea e vomito. Si parla di urine scarse, torbide e colore rosso cupo (anziché acquose trasparenti o giallo paglierino). Le irritazioni hanno come causa comune la presenza nel sangue di sostanze estranee introdotte con nutrizione sballata per via nasale, orale e cutanea.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... centro.htm
e sono certo che oltre che avere il COLESTEROLO ALTO hai anche CARENZA di vitamina D poichè questi hanno un legame imprenscindibile, data la necessità del COLESTEROLO per AUTOPRODURRE questa vitamina D. Te lo dice la dottoressa e lo trovi sopra.
MENTRE PER I VALORI 30 E 50 ng/ml è FALSO, POICHE' QUESTI VALORI SONO STATI FISSATI DALLA MEDICINA SPERIMENTANDO SU PERSONAGGI SCORBUTICI E CIOE' "CARENTI" DI ACIDO ASCORBICO IL QUALE METTE IL CORPO IN CONDIZIONE DI ESSERE AL TOP E QUINDI COME STABILITO DA MADRE NATURA E LA EVOLUZIONE. Il valore nel sangue di massimo deve essere 70 ng/ml come indicato: "In persone in buona salute, i livelli di calcidiol sono normalmente fra 32 - 70 ng/mL (80 - 175 nmol/L)"
LA PROVA E' SU QUESTO LINK:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm
"che però STRIDONO con i valori rilevati alla sign.ra Maria che sono esattamente 780 ng/ml.
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 780 ng/ml (30.0-74.0)"
ED I NOSTRI, DI FRANCA E ME CHE ABBIAMO DEI VALORI PIU' O MENO SIMILI:
"Esami in data 17-07-2015
COLESTEROLO TOTALE 180 mg/dl (110-200)
PARATORMONE INTACT(1.84 PTH) 27.5 pg/ml (6.5-42)
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 121 ng/ml (30.0-74.0)"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ciapal.htm
Avendo ottenuto questo valore e sapendo che il valore nel sangue di massimo deve essere 70 ng/ml come indicato: "In persone in buona salute, i livelli di calcidiol sono normalmente fra 32 - 70 ng/mL (80 - 175 nmol/L)" Quindi passiamo sicuramente a 5000 UI pari a 20 gocce giornaliere monitorando il valore appena sotto i 70.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm
Cosa è la MARGARINA, perchè prodotta CHIMICAMENTE e perchè è stata immessa sul mercato?
Questa è stata prodotta nel secolo scorso per ovviare alla mancata conservazione del BURRO che è di soli pochi giorni e non è trattabile in nessun modo, quindi non si possono usare conservanti per ovviare.
Dato che invece le industrie avevano bisogni di un grasso a lunga durata ecco che è stata INVENTATA la MARGARINA.
Questo è la MARGARINA, PRODOTTO CHIMICO a lunga durata.
La margarina ed il nichel:
Margarina
La margarina è una emulsione di olio in acqua; più precisamente è formata da una frazione lipidica, da una acquosa e da alcuni costituenti minori (coloranti di origine naturale, antimicrobici, emulsionanti e conservanti). La frazione acquosa è costituita da acqua o latte (in Italia non è consentita l'aggiunta di questo alimento), mentre quella lipidica contiene oli e grassi vegetali, tra cui olio di arachide, di germe di mais, di vinaccioli, di soia, di girasole, di colza.
Le margarine presenti in commercio sono tutte di origine vegetale, mentre quelle contenenti grassi animali vanno sotto il nome di oleomargarine e sono utilizzate soltanto nell'industria, soprattutto in quella pasticciera.
Dal momento che l'olio e l'acqua sono liquidi a temperatura ambiente, per ottenere la consistenza semisolida tipica della margarina è necessario eseguire un'operazione di idrogenazione. In base al numero di doppi legami saturati si otterranno margarine più o meno compatte. L'idrogenazione avviene insufflando in appositi serbatoi, dotati di camicie riscaldanti, idrogeno gassoso ed utilizzando nichel come catalizzatore.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nichel.htm
da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uscura.htm
Questo però non è stato fatto con il rispetto della salute umana, ma con il solo scopo del LUCRO, quindi con l'aiuto della PUBBLICITA' SPAZZATURA le ditte sono riuscite a imporre sul mercato questo PRODOTTO CHIMICO.

Il BURRO invece è ricavato dal LATTE, in quale contiene TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" poichè senza questo LATTE materno non può esserci la continuazione delle specie animali.
Domanda: mi puoi dire cosa sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI"?
Sono definiti "ALIMENTI ESSENZIALI" quegli alimenti che si trovano nel liquido seminale maschile di tutti maschi animali del mondo e dei quali questa è l'analisi chimica:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... sperma.htm
Devo aggiungere però che questi non sono solo nel liquido animale, ma anche nel GERME dei vegetali. http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sperma.htm
E come può essere diverso? Non è possibile che in un solo mondo vi siano due modi diversi di continuare le specie viventi.
Primo fra tutti gli "ALIMENTI ESSENZIALI", il più importante l'ACIDO ASCORBICO.
Lo conferma lo scienziato Irwin Stone con un disegno:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... omanca.htm
"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... turale.pdf
Difatti nessun essere vivente si reca dal suo simile per la salute, ma se non si AUTOGUARISSERO, nel mondo non ci sarebbe più la vita, poichè ogni specie si sarebbe ESTINTA.
Ma questa AUTOGUARIGIONE è anche per l'Homo Sapiens, difatti è quella che sfruttano i medici rifilandoti PERICOLOSI "principi attivi" pur di fare quattrini.
Mi sono spiegato?
In sintesi, COSA SONO GLI "ALIMENTI ESSENZIALI"?
Consumarlo nelle giuste quantità dà molti vantaggi. È un ottimo anti-cancro, mantiene in salute la tiroide e le ossa. E migliora la vita sessuale
Contrariamente a quanto siamo soliti pensare, il burro fa bene (naturalmente se consumato nelle giuste quantità) e ha molte proprietà che proteggono il corpo da malattie, migliorando il metabolismo e il sistema immunitario.

I grassi saturi infatti contengono colesterolo buono che riduce quello cattivo. Il burro è ricco di vitamine A, D e K e di minerali come zinco e rame.

Protegge dal cancro al seno e dal tumore al colon grazie all’acido linoleico. Contiene il calcio che rafforza le ossa e gli omega 3 e 6 che aiutano il cervello e rendono la pelle più bella. Mantiene in salute la tiroide e migliora perfino la vita sessuale.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... garina.htm
L’80% del fabbisogno di vitamina D è garantito dalla irradiazione solare in quanto il contenuto di questo nutriente nei cibi è molto basso. Ma proprio qui nasce il problema, perché diversi milioni di anni dell’ evoluzione umana li abbiamo passati in Africa, in una savana con pochi alberi, con il sole a picco e quindi con la pelle esposta al sole per quasi tutto il giorno. Ma circa 150.000 anni fa un gruppo di noi decise di andare fuori dal continente africano e si diffuse in tutto il mondo, compresi i territori più a nord come l’attuale scandinavia, dove di sole se ne vede decisamente ben poco.
Per sopperire al problema le popolazioni proto-scandinave furono le prime a digerire il lattosio, per poter adattarsi almeno a prendere la vitamina D dai latticini; per questo motivo in scandinavia c’è tutt’ora il più alto tasso di tolleranza al lattosio al mondo. Questo non ha risolto del tutto il problema perché, come abbiamo visto, la vitamina D negli alimenti è scarsa e in più c’è a tendenza dei scandinavi ad essere chiusi e a ricercare la solitudine, che a volte diventa un problema, soprattutto durante la stagione invernale.
Il lungo, freddo e buio inverno di quei territori può uccidere, specialmente nei piccoli villaggi di campagna: difficili situazioni personali e familiari portano spesso a crisi depressive. Tante persone non riescono a superare queste crisi e, unitamente ai lunghi mesi di solitudine, arrivano a togliersi la vita. Il suicidio è un problema serio per esempio in Finlandia, visto che possiede la più alta percentuale di suicidi con arma da fuoco in Europa e la seconda più alta nel mondo dopo gli Stati Uniti, mentre qui in Italia i suicidi sono “solo” un terzo di quelli finlandesi. Per combattere il buio e la conseguente depressione stagionale in moltissime case viene installata una speciale lampada che simula il sorgere della luce del sole in modo da rendere il risveglio più naturale.
Tutto questo perché c’è un collegamento poco conosciuto tra vitamina D e depressione, comprovato proprio da diversi studi scientifici sia scandinavi in adulti e anche in giovani americani (“Serum vitamin D concentrations are related to depression in young adult US population”: the Third National Health and Nutrition Examination Survey).
Ma in realtà questa situazione non riguarda solo le popolazioni a nord del mondo, ma anche tutti noi, perché siamo per la maggior del tempo chiusi nelle nostre case e nei nostri uffici, abbiamo vestiti che ci coprono completamente anche quando siamo all’aperto e non bastano certo i 15 giorni al mare per la fare la scorta di vitamina D per il resto dell’ anno.
Insomma, come al solito, l’ uomo ha bisogno di tantissimi anni (anche centinaia di migliaia) per adattare il DNA alla nuova situazione di cibo, ambiente e malattie al di fuori della natia Africa e quelle poche decine di migliaia di anni in giro per il mondo, chiusi nelle case, indossando abiti molto più coprenti (in alcune regioni medio-orientali sono scoperti solo gli occhi delle donne) non sono certo bastati per adattare il nostro organismo alla scarsità di sole.
....
Del resto, non certo a caso, l’ estate è da sempre la stagione degli amori, stimolati anche da una maggiore esposizione al sole in spiaggia, che permette così una surplus di sano testosterone per ambedue i sessi.
Controllare che i propri livelli di vitamina D siano nella norma, potrebbe essere addirittura fondamentale anche per poter dimagrire, in quando gli obesi producono il 10% di questa sostanza rispetto ai normopeso e questa carenza interferisce con la funzionalità della leptina. Quest’ ultima è un ormone-messaggero costituita da cellule adipose che comunica all’ipotalamo (un piccola ghiandola del cervello) quanto grasso è immagazzinato nel corpo e quindi segnala che lo stomaco è pieno, togliendo cosi la fame.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... dsesso.htm
La pagina recita:
"Questa foto dimostra chiaramente IL CICLO della AUTOPRODUZIONE e di come viene ingoiata questa vitamina D nei CIBI NATURALI, in forma di colecalciferolo, per poi seguire un unico CICLO trasformato nella forma attiva nel fegato che circola nel sangue, ma che poi viene trasformata nei reni in altra forma ancora, la quale viene usata dal corpo per lo scheletro aiutando il SILICIO ORGANICO per fissare il CALCIO nelle ossa.

Quindi riporto quanto scritto su facebook a:
"Ciao Paolo Lombardi, GRAZIE. Lo sapevo che prima o poi qualcuno se ne sarebbe accorto che la vitamina D è la panacea per l'apparato respiratorio, ma sarà difficile farlo digerire ai CERVELLONI della medicina, quindi alla OMS che è la causa di questo DISASTRO. Lo conferma l'autore dell'articolo con la frase:
"Qui, poi, le cose si fanno interessanti, perché si nota che tra i paesi più CARENTI di vitamina D figura proprio l’Italia. Ma come? Gli esperti dicono che per prendere abbastanza vitamina D basta esporsi al sole per qualche minuto, l’Italia, come sappiamo tutti, ha un clima mediterraneo e temperato, e risulta proprio tra i paesi più carenti? Forse questa raccomandazione è inadeguata e sarebbe il caso di rivederla."
Oh ma allora è la conferma al mio articolo postato il 30 marzo 2020, che in parte recita: "Oggi 23/04/2020, sono passati 6 mesi circa dal fatidico giorno: il 4/11/2019, in cui la AIFA affiliata della OMS, ha fatto pubblicare sulla Gazzetta Ufficiale italiana il loro regolamento indirizzato ai medici, loro membri, contenente le indicazioni a chi dei loro clienti, prescrivere ancora la vitamina D, abbassando i valori minimi ri riferimento della vitamina D, da 30 a 20 ng/ml, penalizzando, come da documento descritto sotto, penalizzando i maschi, Quindi MANCANDOMI L'ULTIMO TASSELLO come riprova, mi sono recato da diverse farmacie chiedendo se nell'ultimo periodo è sceso il consumo di vitamina D.
La risposta è stata sempre la medesima:
"CERTO CHE DA QUANDO DOVEVANO PAGARLA LE RICHIESTE DI VITAMINA D SONO SCESE DI MOLTO"
Certo, abbassando questo valore, il cliente del medico, non ricevendola più dal suo medico, fidandosi di lui, non ha provveduto ad acquistarla, ma questo perchè questo cliente dei quali, nessuno sà della sua importanza, sopratutto gli anziani maschi, i quali il rapporto dei morti tra femmine e maschi, su 10 è 8 maschi e 2 femmine come da articolo.
Ho, ma allora la causa di tutto è proprio la CARENZA di vitamina D.
NON HO PIU' PAROLE.
Il TITOLO dell'articolo in oggetto è:
"Coronavirus: Iss, in Italia i decessi accertati finora per causa del Covid-19 sono solo due"

Premetto questa pagina con una domanda, la più logica riguardo il CORONAVIRUS:
"HAI MAI VISTO UN VIRUS?" NO" !?!?!?!?!?!?, come NO???
Ma allora O CREDI O NON CREDI che esistano, vero?
Bene, fissato questo, con questa mia pagina ti espongo TUTTE LE VERITA' "DOCUMENTATE", su questo coronavirus e l'attuale situazione nel mondo .
Procedendo, non troverai i link degli articoli ORIGINALI ma link di mie pagine sulle quali trovi l'ARTICOLO ORIGINALE, e questo lo faccio perchè, nella mia personale esperienza, molte pagine IMPORTANTI sono SPARITE nel nulla, a secondo del COMODO del personaggio che questa pagina ha scritto, o chi per esso.
Detto questo, invito chi vuole VERITA', di leggere questa FINO IN FONDO, in modo da poter magari criticare il mio pensiero, ma sopratutto per rilevare LA DOCUMENTAZIONE riportata a riprova di questo mio pensiero.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... avirus.htm
Un altro articolo conferma che la vitamina D3 quando viene attivata dal fegato, diventa un ORMONE che dispone della obbedienza di TUTTE le cellule del corpo.
La pagina in oggetto in fondopagina recita:
"La vitamina D ha una maggiore molteplicità di azione chimica di quanto si era pensato finora. Nella sua forma attivata è un vero ormone in grado a dare dei comandi a tutte le cellule corporee. Non si tratta solo di un elemento costitutivo semplice com’è il caso di altre vitamine, ma trattasi di una sostanza che dà istruzioni precise nel nucleo della cellula"
Un ottimo articolo, ma dato che si può fraintendere come si AUTOPRODUCE questo "ORMONE", visto lo scritto: "Con l’irradiazione della luce solare sulla nostra pelle, si forma la vitamina D." mi permetto di specificare che questo avviene nei capillari che contengono il tanto famoso COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO nel fegato e lo trasmutano in questa vitamina D3 (ormone colecalciferolo).
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rmonea.htm
L'articolo conferma che la vitamina D è un ORMONE importantissimo per la continuazione della specie, poichè è quella che influisce sulla libido, quindi sugli ORMONI sia maschili che femminili.
sLa pagina recita:
"Una carenza di questa comporta una serie di ripercussioni sulla nostra salute. E anche sulla vita privata…
SALVO CAGNAZZO
Non servono pasticche blu o un bicchierino in più. Per migliorare il sesso, secondo la scienza, c’è una soluzione molto più semplice. Naturale. Parliamo della vitamina D. La cosiddetta “vitamina del sole”, che possiamo facilmente assorbire dall’esposizione solare durante l’estate, è essenziale per una serie di benefici per la salute. Come la cura delle ossa, del cervello e del sistema immunitario. Ma agisce anche sugli ormoni. Quelli maschili e quelli femminili.
Tuttavia, durante l’inverno, tale carenza è evidente. E va supplita in qualche modo. Perché la vitamina può influire sulla libido, come ha spiegato Rob Hobson, responsabile della nutrizione di Healthspan e co-autore della Detox Kitchen Bible. “Ci sono molti fattori che possono influenzare la libido come lo stress, l’ansia, la depressione, i farmaci, il fumo, il bere, la malattia e il sovrappeso”.
E’ una questione di ormoni: la Vitamina D influisce anche su questi, sia maschili che femminili
“Questi fattori possono influire sulle scelte alimentari che facciamo, che a loro volta possono influenzare l’assunzione di nutrienti e la qualità della nostra dieta. E possono anche agire sul fabbisogno corporeo di alcuni nutrienti o influenzarne l’assorbimento nel corpo. L’effetto congiunto di queste condizioni determina un impatto sulla libido”. Lo dice Hobson.
Ma vediamo cosa dice la scienza a tal proposito. Uno studio, pubblicato sulla rivista Clinical Endocrinology, ha rivelato che gli uomini con livelli adeguati di nutrienti avevano più testosterone, i famosi ormoni sessuali maschili, rispetto a chi aveva livelli più bassi. Anche un’altra ricerca, pubblicata sul Journal of International Urology and Nephrology, ha dimostrato che le donne con disfunzioni sessuali avevano livelli ematici più bassi di vitamina D. Il che sembrerebbe causare difficoltà con l’eccitazione, la lubrificazione. E anche con la soddisfazione. Quindi con l’orgasmo.
I risultati si collegano con altri studi che suggeriscono che la mancanza di luce solare durante l’inverno influisce sui livelli di estrogeni, gli ormoni sessuali femminili. Con il 40 per cento degli adulti che soffrono di vitamina D bassa durante l’inverno, secondo la National Diet and Nutrition Survey del Regno Unito, è probabile che molti problemi nella camera da letto potrebbero essere risolti facilmente. Con una compressa. O mangiando cibi ricchi di vitamina D, come pesce, uova e funghi. O con una fuga di coppia in qualche isola tropicale. Ma magari.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ormoni.htm
Nuova pagina recita:
"Vitamina D: il Regno Unito la distribuisce contro il Covid-19 08 novembre 2020
Un articolo RECENTISSIMO in quanto oggi 11 novembre 2020..
La parte dell'articolo recita:
"Un alleato importante a difesa della salute, del quale però non bisogna abusare, perché un’assunzione eccessiva può causare disturbi quali mal di testa, vomito, contrazioni muscolari e nei casi più gravi anche formazione di CALCOLI."
Strano, molto strano, fino a ieri, secondo la medicina e sopratutto detto dai farmacisti a chi chiede dell"ACIDO ASCORBICO (vitamina C), a causare i CALCOLI è appunto questo ACIDO ASCORBICO.
Ora cambiamo COLPEVOLE?
Letteralmente VERGOGNOSO per questi individui, che stanno dimostrando di essere LORO la causa delle malattie umane.
Anche perchè la vitamina D circola, come l'ACIDO ASCORBICO ogni secondo in TUTTI glli indicidui viventi senza distinzione di RAZZE o di REGNI, e sono certo che ciò che stà nel mio corpo NON PUO' CAUSARE ALCUN DANNO MAI CON NESSUNA DOSE, altrimenti sarebbe la fine delle specie.
Come esempio riporto il fatto che sopratutto nelle acque di mare, vi è il CLORURO DI MAGNESIO, altro "ALIMENTO ESSENZIALE", tutti quegli individui, sia ANIMALI che VEGETALI se dovessero soffrire di IPERMAGNESEMIA o ALLERGIA a questa dorma di magnesio, queste acqua non conterrebbero pià vita in quanto ESTINTE DA SEMPRE.
E dato che ogni infividuo sie del REGNO SNIMALE che del REGNO VEGETALE l'ACCIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCONO per tutta la loro vita, infatti la medicina dice che se vuoi vitamina C devi ingoiare frutta e verdura, quindi se fosse vero la faccenda detta sopratutto dai farmacisti sui CALCOLI RENALI, dovremmo avere TUTTI gli animali sofferenti di CALCOLI RENALI.
E dato che loro, non vivendo chiusi in casa ma vivendo alla'aperto ed al SOLE si autoproducono anche la vitamina D senza problemi, quindi secondo questo articolo, ora per loro soffrire di CALCOLI RENALI dovrebbe essere una loro disgrazia, ma questo non mi risulta, o risulta a Voi?
Invece non riesco a dichiarare che abbiamo a che fare con individui indescrivibilmente INTERESSATI, ma non alla SALUTE UMANA.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lterra.htm
Una pagina recita:
"Esame/Analisi: VITAMINA D-1,25OH
Sigla e sinonimi:
INFORMAZIONI PER PAZIENTI
Significato diagnostico
Il nome vitamina D è un termine generale comunemente utilizzato per identificare i componenti di una famiglia di molecole strettamente connesse fra di loro, che derivano da un precursore comune, il 7-deidrocolesterolo o previtamina D3, presente in natura.
La previtamina D3, principalmente di origine alimentare, subisce una fotosintesi a livello della pelle regolata dall'esposizione ai raggi ultravioletti che la converte in vitamina D3 o colecalciferolo che è biologicamente inattivo.
Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm

Degli scienziati britannici condurranno un vasto studio molto importante su più di 5.000 persone per verificare l’effetto della vitamina D sul sistema immunitario. Pharma Nord è stata chiesto di fornire gli integratori per questo studio. Leggi qui di seguito il perché.

Gli europei in genere non assumono sufficiente vitamina D. Questo è un problema notevole, perché il nutriente aiuta il sistema immunitario a svolgere tutte le sue funzioni in modo controllato e senza reazioni eccessive.
Infatti, è proprio il ruolo della vitamina D nel sistema immunitario che gli scienziati della Queen Mary University di Londra analizzeranno in uno studio su vasta scala che verrà condotto a breve. Il progetto è già stato messo in risalto dai media, e ne hanno parlato canali informativi come la BBC (https://www.bbc.com/news/health-54526652) e il Daily Mail.

BBC parla dello studio

Guarda il reportage da BBC che spiega il ruolo della Vitamina D in relazione alla difesa immunitaria.
Segui il video qui

Scelto per la sua ampia documentazione

Ai partecipanti allo studio verranno somministrati integratori di vitamina D in due diversi dosaggi, per un periodo totale di sei mesi. A metà dei soggetti verranno somministrate capsule da 20 microgrammi, mentre l’altra metà assumerà capsule da 80 microgrammi. Sarà uno studio in aperto, senza il gruppo che assume il placebo.
Lo studio britannico è stato finanziato dalla Fischer Family Trust, un ente di beneficenza specializzato nel supporto alla ricerca e formazione medica. È inoltre sostenuto dalla Barts Charity e dalla Aim Foundation.
Gli scienziati hanno scelto un integratore di vitamina D da Pharma Nord perché studi pubblicati in precedenza hanno dimostrato che questa marca viene facilmente assorbita nel sangue.

Studi norvegesi documentano una buona biodisponibilità

Alcuni ricercatori dell’Università di Oslo hanno condotto uno studio concentrato sulla vitamina D e sulla forza muscolare. Sempre scienziati norvegesi hanno condotto anche un altro studio, focalizzato sulla vitamina D e sul suo ruolo nel benessere degli studenti delle scuole.

Entrambi gli studi si sono serviti delle D-Perle, ed hanno mostrato che il prodotto ha causato un notevole incremento di vitamina D nei livelli del sangue, evidenziando così la buona biodisponibilità di questo integratore.

La qualità determina il risultato

Sono più di 30 anni che Pharma Nord, pioniere del settore, produce integratori biodisponibili destinati alla ricerca scientifica. Per il risultato di uno studio scientifico, il fatto che un composto attivo sia assorbito efficacemente nel sangue e nei tessuti rappresenta un fattore fondamentale.
Nel corso degli anni, Pharma Nord ha fornito gli integratori nutrizionali per centinaia di studi clinici, fra i quali due particolarmente degni di nota sono il Q-Symbio (Q10 Gold) ed il KiSel-10 (Q10 Gold e SelenoPrecise).
Le due formulazioni usati in questi progetti di ricerca innovativi sono noti agli scienziati per via della loro biodisponibilità documentata. Gli studi sono stati pubblicati in riviste mediche autorevoli, e vengono spesso citati come incentivo all’uso preventivo di integratori alimentari.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nglese.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1212
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » ven gen 08, 2021 12:57 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rbimba.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici
https://www.facebook.com/groups/8926717 ... 7063563840

Maria Rosa
26 dicembre 2020 alle 20:34 ·
Buongiorno potete suggerirmi che magnesio devo dare la bambina per favore ha 4 anni

Franco Genre Ciao Maria Rosa, dalla nostra esperienza la forma di magnesio capace di dare la VERA SALUTE è il CLORURO DI MAGNESIO. Ce lo dice il professor Pierre Delbet, lo scopritore nel 1915 durante la prima guerra mondiale. Di lui si scive rigardo alle forme di magnesio: continua------>

Franco Genre "pagina 11/51------differenza del cloruro alle altre forme (carbonati)
Delbet aveva già sperimentato l'assunzione di dolomia per questo tipo di problema. ma senza ottenere risultati (la dolomia è un carbonato doppio di magnesio e calcio). La prosecuzione delle ricerche provò che l'azione del CLORURO DI MAGNESIO o delle DELBIASE era dovuta probabilmente non allo ione magnesio, ma alla molecola salina (il CLORURO). Esiste una grande differenza tra il carbonato e i sali alogenati! Egli potè constatare anche che, mentre i carbonati accelerano l'evoluzione di tumori neoplastici o delle lesioni precancerose, il CLORURO DI MAGNESIO, come la DELBIASE, ne arresta lo sviluppo e spesso li fa persino regredire.
I suoi numerosi esperimenti (ahime, sugli animali) prendendo quindi di mira la prevenzione e l'evoluzione di tumori innestati. I risultati, nettamente favorevoli, provano che è possibile rallentare l'evoluzione dei tumori saturando l'organismo di questi sali alogeni di magnesio, La loro azione sulla cellula neoplastica è indiscutibile. Tali fatti clinici gli permisero di attribuire ai sali alogenati di magnesio (CLORURO DI MAGNESIO e DELBIASE) un'azione preventiva contro il cancro.
Egli d'altra parte sottolinea che il CLORURO DI MAGNESIO non dev'essere considerato come tossico per la cellula neoplastica. In realtà "tutto quello che vive ha bisogno di magnesio, tanto le cellule neoplastiche quanto quelle sane". L'azione dei sali di magnesio, infatti, è citofilattica, vale a dire che essi aumentano la resistenza e l'attività delle cellule, ripristinando il buon funzionamento cellulare quando questo è compromesso da una qualsiasi patologia.
continua------>

Franco Genre E si scrive ancora: "Pierre Delbet: una scoperta audace.
Dobbiamo al professor Pierre Delbet la scoperta delle straordinarie virtù curative e preventive del CLORURO DI MAGNESIO. Bisogna sottolineare che qui non si tratta affatto di semplici ipotesi di lavoro, cogitazioni fumose senza altro fondamento che cercare di far colpo: certo che no! I risultati ottenuti con la terapia magnesiaca del professor Pierre Delbet poggiano su fatti scientifici basati su un'osservazione meticolosa.
Nato nel 1861, il professor Pierre Delbet per più di trent'anni di carriera fu quello che si definisce un "BARONE". La sua carriera in ambito medico fu esemplare: intermista in ospedale, primario responsabile della formazione degli altri medici in clinica, docente ordinario universitario, poi chirurgo in ospedale, premiato a più riprese dalla facoltà di Medicina e dalla Accademia di Medicina di Parigi di cui divenne membro, autore di importanti testi che furono capisaldi autorevoli di rifinimento. Morì nel 1957 a 96 anni compiuti. Tutto ciò indica che quest'illustre medico non aveva nulla del ciarlatano, ma le idee nuove sono accolte molto raramente come meriterebbero, sopratutto in ambito medico.

pagina 9/51------il caso aiuta e ci dà entusiasmo nel nostro lavoro
Il caso spesso aiuta a sistemare le cose nel modo opportuno, come accadde all'improvviso nelle circostanze che egli descrive in questi termini: "Ricordo con precisione come una delle date importanti della mia vita, il giorno, il momento in cui per la prima volta lo somministrai per bocca". Nel suo reparto all'ospedale Necher c'era un ferito grave che rifiutava le iniezioni. Così suggerì di somministrargli la soluzione per via orale. La sorvegliante e le due infermiere presenti sorrisero:
"perchè ridete?" domanda loro.
"Lo prendiamo tutte", risponde Madame Boivin, la sorvegliante.
"E perchè?"
"Ci dà entusiasmo nel nostro lavoro!".
"Ma che cosa vi ha dato l'idea di prenderlo?"
"Abbiamo notato che i malati ai quali veniva iniettato provavano una sorta di benessere. Allora abbiamo provato a berlo e ci ha prodotto lo stesso effetto!".
E' dovuta a questo caso fortuito l'estensione del metodo citofilattico.
Egli si mette a somministrarlo a tutti i feriti del proprio reparto. Ne assunse anch'egli e lo dà a tutto il suo entourage sia familiare sia professionale. Sono tutti unanimamente entusiasti della sensazione di euforia, di energia, di resistenza alla fatica che provavano prendendo quello che tutti chiamavano "la loro droga". La notizia si sparge in un lampo, e gli procura una ricca messe di fatti che non si aspettava e che gli ispirano nuove ricerche.
"Tutto ciò mi portò a studiare l'azione dei sali di magnesio sulla narcosi cloroformica, sulle avitaminosi, sull'anafilassi, sulla secrezione, sull'eliminazione e sulle proprietà della bile, sull'acidificazione dell'urina", così importante nel cancro.
continua------>

Maria Rosa
Franco Genre
che marca di magnesio devo prendere??

Franco Genre E per quello che ti riguarda per la bimba di 4 anni si scrive: "pagina 12/51------carenza magnesiaca e cancerosa l'alimentazione moderna sotto processo
FU a quell'epoca che si cominciò a prendere in considerazione il rapido aumento del numero di tumori in tutti i paesi civili. Era il momento di verificare se la concezione del ruolo della carenza magnesiaca fosse giusta: in tal caso, la razione magnesiaca dei paesi sviluppati doveva essere in netta diminuzione, il che spiegherebbe la repentina recrudescenza dei tumori.
Il risultato delle ricerche di Delbet in questo campo verteva su due ragioni principali: L'ABBURATTAMENTO DELLE FARINE E LA RAFFINAZIONE DEL SALE. Gran parte del magnesio del grano, infatti rimane nei sottoprodotti riservati agli animali: il pane bianco o realmente antigenico, perchè privato di tutti gli elementi nutritivi eliminati durante l'abburattamento. In quanto al sale, la raffinazione è un altro errore perchè elimina ogni traccia di magnesio, quindi è bene consumare un sale non raffinato.


pagina 13/51------il cimurro dei cani e la poliomielite
Nell'aprile 1937 il dottor Neveu fa i suoi primi tentativi sul trattamento citofilattico del CIMURRO (malattia del cane in giovane età). Tutti questi esperimenti ebbero esito positivo e riuscì a guarire tutti i cani, alla sola condizione che la paralisi non superasse gli otto giorni.
Il cimurro in realtà è la poliomielite del cane, e vi è un'identità virale tra questa forma e la poliomielite umana.

pagina 18/51------sostituzioni e falsificazioni delle esperienze dalla MU
Questa guarigione sbalorditiva segna per Neveu il punto di partenza delle sue ricerche sul trattamento delle malattie infettive con il CLORURO DI MAGNESIO. Con il sostegno di un gruppo di medici che hanno aderito alla tecnica di Delbet sulla base dei risultati ottenuti, fa un intervento sulle "proprietà farmacodinamiche e terapeutiche del magnesio", in occasione delle Journèees Thèrapeutiques de Paris nel 1947. In quell'occasione ha la brutta sorpresa di vedere la relazione scritta del suo intervento non solo troncata, ma sopratutto condensata al massimo e costellata di strani "errori tipografici": vi si legge, per esempio "miglioramento" quando invece parla di "guarigione", e "otto casi su 61" invece di ...."58 casi su 61" (nei tre casi rimanenti i pazienti avevano ricevuto un siero oltre lla terapia magnesiaca, così non li avevi inclusi nella statistica per scrupolo intellettuale, mentre la percentuale di guarigione in realtà era del 100%!) Passando i decenni, sembra che nulla sia realmente cambiato in merito a questi fatti.....

pagina 16/51------altre affezzioni tipo influenze ecc.
Avvenne lo stresso per l'influenza e le affezzioni respiratorie: pleurite essudativa, bronchite, pertosse, asma, bronchite cronica, enfisema, raffreddore da fieno e altre. Egli potè sperimentarlo, tra le altro occasioni, durante la grave epidemia di influenza dell'inverno 1935 che mietè tante vittime: molte persone morirono di broncopolmonite influenzale. Nel frattempo, le persone curate con il CLORURO DI MAGNESIO si rimisero tutte in breve tempo.
ciononostante......
A dispetto delle prove presentate, degli studi effettuati, delle numerose testimonianze di pazienti guariti e di medici che hanno utilizzato il metodo, il dottor Neveu dovette subire incessanti critiche, maldicenze, falsità e attacchi iniqui da parte dei rappresentanti della medicina "UFFIUCIALE". Quando morì, prostrato dalla lotta incessante per salvare bambini altrimenti condannati, almeno aveva avuto la soddisfazione di sapere che il CLORURO DI MAGNESIO si sarebbe venduto regolarmente in tutte le farmacie. Fortunatamente è ancora oggi così e stà a noi fare in modo che continui ad esserlo a lungo!!

Nota personale:
Ecco perchè su internet e su tutti i siti di parte si legge una dose IRRISORIA di 33 grammi per litro, la tazzina e l'età. Tutto questo CONSIGLIATO non è mai fatto per NULLA.
Penso, ma ne sono certo che questa lotta con la MEDICINA UFFICIALE non avrà mai fine, però noi sapendolo potremo sempre comportarci in modo favorevole a noi aumentando le dosi fino ad ottenere lo scopo di cui ci prefiggiamo: LA NOSTRA SALUTE.

pagina 18/51------mancanza ed apporto mancante
Li ritroviamo allo stato naturale in molti vegetali (frutta, verdura, cereali...) e in ogni tipo di complesso organico. Ma la coltivazione intensiva e la raffinazione eccessiva degli alimenti di base, come pane, farine, cereali, oli, sale ecc. hanno diminuito la percentuale e spesso hanno persino eliminato ogni traccia si questi sali, pur tanto necessari al nostro metabolismo. La loro assenza totale è incompatibile con la vita stessa e la loro carenza crea disturbi di vario tipo che scompaiono nel preciso momento in cui ci completa il corretto apporto alimentare quotidiano, o con le assunzioni quotidiane.
Nei nostri paesi civili la maggior parte della gente soffre di carenza magnesiaca quasi totale. Non stupiamoci dunque se l'assenza di questo indispensabile catalizzatore crea tanti danni.
Eppure il rimedio è semplice: bisognerebbe aggiungere sistematicamente CLORURO DI MAGNESIO o BELBIASE nella nostra alimentazione. Certo, il suo sapore sgradevole ci scoraggia dal farlo e ce lo fa considerare una medicina, benchè in realtà vada visto come ALIMENTO. Per tale ragione non ha alcuna controindicazione reale, a dispetto dei preconcetti.

pagina 18/51------anche per i bambini
Resterete sorpresi di vedrete i vostri figli abituarsi meglio di voi a questo trattamento: dopo le prime dosi, saranno loro stessi a chiedervi quando si sentiranno "£uno straccio".
Spiegate loro i vantaggi del trattamento: "Vedrai, ti sentirai meglio in pochissimo tempo e potrai andare fuori a giocare prestissimo", "se mandi giù questo non avrai bisogno di punture" )va benissimo con i piccoli che di norma seguono terapie antibiotiche) ecc.
Avvertiteli del gusto sgradevole, giocate con loro a chi di voi due farà la boccaccia più bella..... e promettete un cucchiaino di miele, per esempio, dopo l'assunzione: il cattivo sapore si attenuerà all'istante. Quando i vostri bambini avranno verificato i risultati, si comporteranno come molti altri: diventeranno "elogiatori" del prodotto con i piccoli amici e riceverete sicuramente qualche telefonata da genitori curiosi di sapere di cosa si tratta!
continua------>

Franco Genre E continua: "pagina 21/51------per i neonati
In base all'età, si somministra loro la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO con il contagocce, con un cucchiaino da caffè o con un cucchiaio da tavola, mantenendo gli stessi intervalli sopracitati.
NB Non esitate a diminuire le dosi in caso di disturbo intestinale prolungato, perchè non è quest'ultimo lo scopo perseguito. Anche se tale reazione è normale e spesso salutare all'inizio del trattamento, non è necessario mantenerla nel tempo: il fine principale è quello di nutrire le cellule per aumentare la loro resistenza all'infezione.

pagina 22/51------controindicazioni zero
Nè il professor Delbet, nè il dottor Neveu e tanto meno i loro successori hanno mai constatato intolleranza o reazioni negative al trattamento con la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO o con la DELBIASE, che, ricordiamo, devono essere considerati non come medicine, ma come un integratore alimentare. Come afferma il dottor Neveu, "LA PAURA DI CAUSARE UNA NEFRITE NON DEVE IMPEDIRE L'USO DEL CLORURO DI MAGNESIO. NON HO MAI RISCONTRATO CASI DEL GENERE FRA I NUMEROSISSIMI MALATI AI QUALI HO FATTO
SEGUIRE LA TERAPIA MAGNESIACA".
Anche nei casi di ipertensione non è mai stata riscontrata alcuna situazione di aggravamento.

pagina 45/51------conclusioni e per animali
Le precedenti indicazioni degli si terapeutici e preventivi del CLORURO DI MAGNESIO non si limitano a pochi casi citati. Esse tuttavia valgono come esempi - dalle patologie più gravi a quelle più benigne - per consentirvi di imparare a utilizzare questo meraviglioso alimento. SOPRATUTTO NON CREDETEMI SULLA PAROLA, SAREBBE UN GRAVE DANNO. FATENE ESPERIENZA PERSONALMENTE: QUESTA PARLERA' DA SE'.
????????? per animali ???????
D'altronde, sarebbe un peccato non menzionare le possibilità che offre il metodo citofilattico al CLORURO DI MAGNESIO nell'uso veterinario. Per maggiori dettagli, fate riferimento ala breve guida MEDECINES DOUCES POUR ANIMAUX, nella quale troverete esposto questo metodo, come anche altri di cure naturali che possono essere eventualmente associati.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... gnesio.pdf
continua------>

Franco Genre Ma noi abbiamo scoperto che la maggior quantità di questa forma CLORURO DI MAGNESIO, è nei mari ed oceani della terra, nella quale acqua ci vivono nascendoci ed anche morendone alla fine della loro vita, la maggior quantità di specie viventi, sia ANIMALI che VEGETALI. ------continua------>

Franco Genre E' quindi comprensibile che, fato che il CLORURO DI MAGNESIO è in quesr'acqua sciolto, è comprensibile che essi non possono assolutamente evitarlo. Ma alla fine perchè evitarlo? Se così è per loro sono certo che è così anche per gli esseri viventi della terra ferma. ------continua------>

Franco Genre Certo, siamo fratelli, sia ANIMALI che VEGETALI, ed abbiamo bisogno delle stesse cose, gli "ALIMENTI ESSENZIALI" dei quali anche il CLORURO DI MAGNESIO. Quindi non temere è importante anche per la bimba, e non sono, ma lo era importante già appena concepita. continua------>

Franco genre Ciò che vorrei far capire, è il fatto delle scadenze sulle congesioni e ve ne dò una dimostrazione pratica e reale, quindi INCONTESTABILE. Specialmente per il CLORURO DI MAGNESIO, egli è in queste acque da SEMPRE, e naturalmente mi chiedo: "QUANDO SARA' SCADUTO? ------continua------>

Franco Genre Ecco per cui mi sento tanto preso per i fondelli da questo mio simile del quale non mi sento affatto SIMILE. Quindi occhio alle DISINFORMAZIONI spacciate per vere per l'unico e sempre uguale fine. ------continua------>

Franco Genre Ed ora mia cara Maria Rosa, per favore leggi il post fisso FINO IN FONDO dove trovi informazioni molto importanti sugli "ALIMENTI ESSENZIALI". GRAZIE.
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm
il link post fisso per CLORURO DI MAGNESIO
https://www.facebook.com/groups/8926717 ... 940563887/
dove trovi anche la ditta dalla quale acquistiamo questi "ALIMENTI ESSENZIALI con giducia ed uno sconto del 10% immediato. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rbimba.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1212
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » dom gen 10, 2021 2:40 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... fluoro.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Le medicine "principio attivo" per la mia SALUTE? GRAZIE NO!!! Me lo dice il "foglietto illustrativo".
E pensare che ciò che serve al MIO CORPO per AUTOGUARIRSI e mantenermi la VERA SALUTE è già in lui da quando sono stato concepito, e mi ha mantenuto in VERA SALUTE fino al primo intoppo, messo lì appositamente con lo scopo di farmi cadere, iniziando per me un giro di SOFFERENZA provocato per il beneficio di alcuni miei simili. Quindi al TUO CORPO come al MIO, servono SOLO TRE COSE, CIBO NATURALE che contengano gli "ALIMENTI ESSENZIALI" ed evitare le trappole tese apposta per noi dal nostro simile.
La testimonianza di Gianna Migliavacca mi ha dato modo di mettere insieme quattro dati di fatto, che chi ha bambini da pediatra possa capire come deve comportarsi quando si parla di denti per i suoi figli. Quindi essere informati è moltissimo importante in quanto questi suoi figli sono e restano la loro CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, MOTIVO PER CUI SI E' VENUTI AL MONDO.
In proposito la pagina recita:
"Con questo post sarà brevissimo, solo una domanda ai VIROLOGI, una semplicissima domanda.
Prima però devo fissare dei dati comprensibili a TUTTI.
Noi sappiamo CON CERTEZZA, che l'individuo umano
"NON SA' PERCHE' E' VENUTO AL MONDO"
MA QUESTO E' LA BASE DELLA VITA SUL PIANETA TERRA!!!
Onde chiarire e poter fare questa domanda, dobbiamo prima chiarire questo semplicissimo fatto SEMPLICEMENTE NATURALE.
"Ciao Giorgio Esteta, e pensare che il SISTEMA ha fatto in modo che NESSUN ESSERE UMANO sapesse la ragione per la quale è venuto al mondo.
A questa domanda:
"Lo sai perchè sei venuto al mondo?"
NESSUNO LO SA' CON CERTEZZA.
Ma questo è VERGOGNOSO, in quanto è facile capire che ognuno di noi, nato NUDO è venuto al mondo per LA CONTINUAZIONE DELLA NOSTRA SPECIE, come è per ogni essere vivente, poi NUDO ritorna da dove è venuto.
COMPRENSIBILE VERO?
Questo è incontestabile, ma di questo ne dò anche LE PROVE.
Dobbiamo partire da fatto che la nostra vita è iniziata da un piccolissimo spermatozoo, che poi dalla vagina di nostra madre siamo usciti di 3-4-5 kg., ma poi abbiamo iniziato a crescere, sia maschi che femmine, però arrivati alla cosi detta MATURAZIONE è avvenuto qualcosa. Di norma si parla SOLO DELLA FEMMINA e mai del maschio, però cosa è avvenuto nei due?
Iniziamo invece come è naturale che sia, parliamo di cosa avviene nel corpo del maschio.
Quel giorno il corpo del maschio inizia a produrre quel liquido seminale maschile, nel quale inizia poi a GENERARE quello spermatozoo che è l'inizio della vita futura.
E questo non è solo per il maschio umano, ma per TUTTI i maschi del REGNO ANIMALE, come è progettato che sia da >Madre >Natura e che la EVOLUZIONE ha apportato le eventuali modifiche onde migliorare sempre di più.
LA CONTINUAZIONE DELLA SPECIE.
Questo però non è fatto su comando dello STUPIDO CERVELLO, difatti non è che quando uno si accoppia e vuole figli, a comando suo, il suo corpo produce e poi GENERA, MA QUESTO LO FARA' PER TUTTA LA SUA VITA, IN OGNI MOMENTO, perchè deve essere pronto a fecondare tutte le femmine che vogliono essere fecondate.
A questo punto DEVO CHIARIRE che non voglio essere un maschilista, anzi mi sento UN FUCO, il quale dopo aver fatto il suo dovere, in un modo o nell'altro muore senza alcun danno alla specie, mentre è facile capire che per continuare la specie ci vogliono ancora 2 (due) cose: LA FEMMINA ED IL SUO LATTE. Capendo questo, E' GIUSTO AVERE IL MASSIMO RISPETTO VERSO LA FEMMINA, senza la quale la vita del maschio diventa un FLOP.
Però ancora più preciso è il corpo della FEMMINA, il quale dalla MATURAZIONE e fino alla menopausa, ogni ciclo mestruo produrrà quell'ovulo che con il suo 50% ed il 50% dello spermatozoo danno la vita al nascituro che ne è la CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, e questo lo farà ciclo dopo ciclo fino alla menopausa.
Ma il corpo di entrambi i sessi sanno il motivo per cui sono venuti al mondo, LA CONTINUAZIONE DELLA EPESIE, e questo lo fanno senza l'uso dello STUPIDO CERVELLO, quindi si dice che lo fanno PER ISTINTO.
Concludo quindi che tutto questo è NATURA, che però con le VERGOGNE ci viene impedito di capire, che però purtroppo molto poche persone lo hanno intuito.
Del tutto però nessuno si sogna neppure di saperlo, ma perchè?
Semplice, perchè il SISTEMA farà sempre di tutto affinchè le persone non ne vengano mai a conoscenza, in quanto è proprio su questo importantissimo fatto che hanno creato le loro basi.
Essere alla loro mercè è per loro avere in mano lo scettro del comando. in quanto è chiaro che la incertezza crea dei problemi a TUTTI.
Se qualcuno può dimostrare il contrario, sono sempre quì per parlarne.
Fissato questo, capiamo che non solo la specie umana risponde a questo NATURALE PROGRAMMA, ma lo è per ogni altro essere vivente, e non solo ma per poter svolgere quanto programmato fissato da >Madre >Natura ci vogliono i DUE SESSI:
MASCHIO e FEMMINA
SEMPRE E COMUNQUE ALTRIMENTI NON C'E' E NON CI SARA' MAI LA VITA.
Lo è anche per le specie che rispondono a ermafroditismo o monicismo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... specie.htm

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/2829875 ... 6377938528

Gianna Migliavacca
ha condiviso il suo primo post.
icona del badge
Nuovo membro
· 07 gennaio 2021 alle ore 20:21 ·
Sono entrata in questo gruppo per poter portare una mia testimonianza vissuta tanti anni fa. Sono una consumatrice di Acido Ascorbico da trent’anni ecco perché valuto questi siti con tanta simpatia. Mia figlia aveva sette anni quando il pediatra (a pagamento) mi ha invitato a far prendere a mia figlia una pastiglia di fluoro quotidianamente per un anno ,cosa che io feci. Con il senno di poi scopro che il fluoro non è assolutamente il fluoruro di sodio e capisco il danno che mia figlia ha subito sopratutto a livello degli incisivi superiori , scoprendo delle decalcificazioni nella zona incisale dei denti....scoperta amara che nel tempo ha danneggiato il suo bellissimo sorriso. Ritengo che la conoscenza faccia veramente la differenza!!!!

Genre Franco Ciao Gianna Migliavacca, GRAZIE DI CUORE, in quanto questa tua tesimonianza mi aiuterà a chiarire che il FLUORO, che circola nel sangue animale, quindi anche nel sangue umano, da sempre e noi lo ingoiamo contenuto dai VEGETALI. . Non lo dico io, ma ce lo dichiara la R.G.R. (Razione Diornaliera Raccomandata del Ministero della Salute. ------continua------>

Genre Franco Ciao Gianna Migliavacca, GRAZIE DI CUORE, in quanto questa tua tesimonianza mi aiuterà a chiarire che il FLUORO, che circola nel sangue animale, quindi anche nel sangue umano, da sempre e noi lo ingoiamo contenuto dai VEGETALI. . Non lo dico io, ma ce lo dichiara la R.G.R. (Razione Diornaliera Raccomandata) del Ministero della Salute. ------continua------>

Genre Franco La pagina recita: "Ce lo conferma la RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) scritta dal Ministero Della Salute
Questa tabella riporta TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" conosciuti, che stanno nel corpo di tutti gli esseri viventi, stabilendo ad ognuno un valore massimo giornaliero ammesso nelle confezioni proposte dalle ditte o industrie farmaceutiche che le propongono sul mercato:
vitamina A mcg 1200
vitamina D mcg 25
vitamina E mg 36
vitamina K mcg 105
vitamina C mg 1000
tiamina (vitamina B1) mg 25
potassio non definito
CLORO non definito
calcio mg 1200
fosforo mg 1200
magnesio mg 450
..............
FLUORO mg 4
selenio mcg 83
...............
BORO mg 1.5
sodio non definito
SILICIO NON DEFINITO
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagi ... 5_file.pdf
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm dalla pagina http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sangue.htm ------continua------>

Genre Franco E sulla stessa pagina in fondo, come riprova un articolo che dice: "Bassi apporti di fluoro aumentano il rischio di incorrere in carie dentali. L'effetto protettivo del fluoro nei confronti della carie è maggiore nel periodo di formazione dei denti (cioè nei primi otto anni di vita), ma è molto probabile che anche l'adulto continui a ricevere benefici dal consumo di fluoro.

Fabbisogno: non esistendo una specifica, fisiologica richiesta di fluoro, non vengono fatte raccomandazioni sui livelli di assunzione. Apporti adeguati e sicuri di fluoro per gli adulti vanno da 1,5 a 4 mg/die con la dieta e con l'acqua ingerita.

Tutti i valori si riferiscono a 100 grammi di alimento
Alimenti Quantità di Fluoro
The 372.9 mcg
The istantaneo in polvere, preparato 335.4 mcg
The deteinato 269.2 mcg
Uva secca 233.9 mcg
Granchio, in barattolo 209.9 mcg
Vino bianco da tavola 202 mcg
Gamberetti, in barattolo 201 mcg
Gambero, impanato e fritto 166 mcg
Vino da tavola comune 153.3 mcg
Succo di uva, senza zucchero 138 mcg
Vino rosso, merlot 104.6 mcg
Vino rosso da tavola 104.6 mcg
Salsa di carne 99.2 mcg
Crema di frumento, cotta in acqua e salata 94.6 mcg" e continua con altri cibi. ------continua------>

Genre Franco Ma la stessa pagina ci dice anche: "Non solo, ma in oggetto la pagina che riporta la quantità di FLUORO nei CIBI NATURALI, quindi è comprensibile che egli partecipa alla AUTOPRODUZIONE delle DIFESE IMMUNITARIE e sicuramente avrà anche altri compiti ben precisi stabiliti da >Madre >Natura e dalla EVOLUZIONE.
Senza contare che come vedremo sotto, data la sua presenza in molti CIBI NATURALI, è comprensibile che se questo FLUORO fosse NOCIVO alla salute degli esseri viventi, sulla terra non ci sarebbe più la vita.
Inoltre, come farebbero le altre specie viventi ad evitare la sua ingestione data la loro inconsapevolezza in merito, in quanto la consapevolezza è sola prerogativa del genere umano?
Detto questo posso concludere che questo FLUORO, data la sua permanenza nel corpo dell'individuo vivente NON PUO' ESSERE NOCIVO allo stesso, quindi neppure a me ed a TE.
Non sò quindi quali compiti abbia questo FLUORO nel nostro corpo data la DISINFORMAZIONE, ma ho certezza che lo ha per i denti ed il suo SMALTO, ma sopratutto per evitare la CARIE è anche indispensabile non avere la CARENZA di vitamina K2 e di SILICIO (SILICIO ORGANICO).
Quindi questa confusione sul FLUORO, "ALIMENTO ESSENZIALE", ed il FLUORURO DI SODIO, VELENO PER I TOPI, e VELENO anche per gli altri esseri viventi, è volontariamente preparata a tavolino da chi ha interesse a che non si conoscano le verità sia sul FLUORO, sulla vitamina K2 che sul SILICIO (SILICIO ORGANICO), altri due "ALIMENTI ESSENZIALI", la cui CARENZA non può che essere NOCIVA, come è NOCIVA la CARENZA di FLUORO..
Ho un grosso dubbio e ve ne faccio parte.
Molti articoli scrivono che nelle acque degli acquedotti ci mettono il FLUORO intendendo FLUORURO DI SODIO VELENO PER I TOPI, dichiarando quindi dal FLUORO danni incalcolabili a chi la beve, ma come abbiamo visto è PURA FALSITA' e capiamo che questo è dichiarato dalle industrie delle acque approfittando da questa VOLUTA CONFUSIONE.
Anche in questo articolo che considero di un certo spessore, involontariamente si passa dal FLUORO che ho nel mio sangue al FLUORURO DI SODIO, usato come veleno per i topi, come se fossero lo stesso prodotto.
Per fortuna la chimica mi viene in aiuto e smentisce chiaramente che questi due prodotti, l'uno il FLUORURO DI SODIO veleno per i topi, possa essere il FLUORO,
I due simboli chimici sono:
per il FLUORO F
mentre per il FLUORURO DI SODIO è NaF
quindi come si può confondere l'uno con l'altro?
Mi stupisce che il "piccolo" chimico, nel tempo, non abbia avuto il coraggio di correggere questi che considero MADORNALI ED INGANNEVOLI ERRORI che posso considerare anche VOLUTAMENTE DISINFORMATIVI.
Infatti come si potrà leggere sull'articolo in oggetto che si dedica al FLUORURO DI SODIO che scrive:
"Il fluoruro cominciò a fare la sua comparsa durante la seconda guerra mondiale dove fu usato per scopi bellici, come la produzione della bomba atomica e del gas nervino. Il fluoruro è un rifiuto speciale dell’industria dell’alluminio e dell’industria bellica le quali hanno trovato il modo non solo di risparmiare soldi evitandone lo smaltimento ma addirittura stanno guadagnando enormemente facendolo mettere nell’acqua, nei pesticidi e in tutti i prodotti per l’igiene orale. I governi e gli istituti di medicina sono finanziati e controllati da queste grandi aziende che fatturano più di intere nazioni, non aspettare che lo dicano in televisione, puoi smettere adesso di assumere fluoruro e sentirne tu stesso l’effetto nel corpo. Sono circa 5 anni che non lo assumo e posso dire di averne notato in pochi giorni la differenza."
mentre il FLUORO è nei cibi che ingoio giornalmente in quanto un "ALIMENTO ESSENZIALE".
Me lo conferma la R.G.R. (Razione giornaliera raccomandata) del Ministero della Salute che gli "ALIMENTI ESSENZIALI", i quali sono nel mio e nel tuo sangue, ma anche nella LINFA dei vegetali, e di conseguenza nel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali al mondo e non solo ma anche nel GERME di TUTTI i semi vegetali al mondo, ed è proprio da questi vegetali che il mio corpo se li fornisce.
La pagina recita:
"Con questo post vorrei chiarire un fatto molto importante, in quanto su questa ERRATA INFORMAZIONE, molte persone da questo INGANNO ne traggono immensi profitti causando danni incalcolabili alla nostra SALUTE.
Incriminati sono il FLUORO ed il FLORURO DI SODIO.
Inizio dichiarando senza ombra di dubbio che il FLUORO, parrà strano, ma è un "ALIMENTO ESSENZIALE" che stà nel sangue di tutti gli animali, ma è anche nella linfa di tutti i vegetali, data la fratellanza.
E si, SPERMA=GERME." ------continua------>

Genre Franco Ma questo, sia i pediatri che i dentisti quanto sopra, .lo sapranno? Oppure sono anche loro ingannati? Non è nostro compito indagare, ma portare a conoscenza di questo terribile inghippo, anche perchè, visti i tuoi risultati di tua figlia, nella pastiglia non poteva che esserci FLUORURO DI SODIO anzichè il dichiarato FLUORO. ------continua------>

Genre Franco Anche perchè non hodubbi che se le pastiglie fossero state di FLUORO, i denti di tua figlia sarebbero non plus ultra, vista la necessità di questo "ALIMENTO ESSENZIALE". ------continua------>

Genre Franco A riprova di questa VOLUTA da qualcuno di questa confusione, ecco che la pagina scrive:
"Quindi ti dicono che la CARIE è causata dagli zuccheri, ma anche questo è FALSO, invece è il FLUORURO DI SODIO a causare LA CARIE.
Lo dico con certezza in quanto questo VELENO agisce su DUE COSE, sul CERVELLO, causando anche il MAL DI TESTA, e sullo SCHELETRO. Di conseguenza riguarda il CALCIO.
E dato che i denti sono di CALCIO e nessun altro minerale, ecco svelato l'arcano delle CARIE.
Infatti dopo anni di ingerimento di questo VELENO FLUORURO DI SODIO , pur se solo una piccola quantità, e dato che ognuno di noi è a sè in quanto a processi interni, ecco che ad un individuo causa un problema, ad un altro un altro problema che alla fine causano dei danni infiniti.
Vedasi per gli occhi, gli occhiali a beneficio degli oculisti, che nessun altro animale usa, vedasi per la CARIE dopo la quale si toglie i denti a beneficio dei dentisti. ------continua------>

Genre Franco Ed ancora: "A proposito di dentisti la pagina recita:
"Questo espongono i dentisti,anche negli ospedali:
SALUTE. CARIE E PLACCA, NE SOFFRONO ANCHE PRIMA DEI SEI ANNI:
IL 76% DEI PICCOLI IN ETA' PRESCOLARE NON E' MAI STATO DAL DENTISTA. SALUTE. CARIE E PLACCA, NE SOFFRONO ANCHE PRIMA DEI SEI ANNI:
(DIRE: Notiziario Sanità) Roma 28 apr. -Una corretta igiene orale dovrebbe diventare un'abitudine quotidiana anche da piccoli.
In realtà sono stati i bambini al di sotto dei 6 anni, circa un milione e mezzo, che devono fare i conti con problemi come carie e placca. Eppure il 76% dei piccoli in età prescolare non è mai stato dal dentista. I dati sono emersi nell'ambito del Congresso Nazionale dei docenti di Discipline Odontostomatologiche che si è tenuto a Firenze ed a Siena dal 14 al 16 Aprile. I bambini non conoscono l'importanza della pulizia dei denti, in particolare dopo i pasti. Spesso l'igiene orale viene trascurata sia in casa che a scuola. Nel primo caso, come illustrato da uno studio presentato durante il Congresso, la metà dei genitori crede sia sufficiente che i figli lavino i denti solo una volta al giorno e sostituiscono lo spazzolino ogni tre o quattro mesi. Per quanto riguarda la scuola, bisogna fare i conti con le raccomandazioni che vietano ai bambini di portare con se i prodotti per l'igiene personale, per scongiurare i rischi di trasmissione di malattie o infezioni tramite lo scambio di tali prodotti. Di conseguenza, dovrebbero essere forniti degli spazzolini da denti monouso, cosa che a quanto pare non accade e che dunque impedisce ai bambini di procedere ad una regolare igiene orale dopo i pasti.
(Wel/Dire)
I cartelli?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eianni.htm dalla pagina: http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm ------continua------>

Genre Franco Ed ancora:"Ne parliamo in questa pagina.
"Fin'ora abbiamo analizzato i danni, e neanche tutti in quanto NON SI CONOSCONO se non alcuni, causati da questo veleno per i topi che risponde al nome di FLUORURO DI SODIO, aggiunto così disinvoltamente nei dentifrici come ingrediente, dichiarando di farlo per fornire FLUORO per i denti, senza contare l'aggiunta degli altri prodotti CANCEROGENI:
un esempio, il
"Il Triclosan (5-chloro-2-(2,4-dichlorophenoxy)phenol) è’ in circolazione da oltre 30 anni e inizialmente era impiegato nelle strutture sanitarie come disinfettante, soprattutto in ambito chirurgico. Ha un’azione principalmente antibatterica, ma possiede anche un certo potere antimicotico e antivirale. L’EPA (Agenzia per la Protezione Ambientale americana) classifica il Triclosan come un pesticida e lo considera una sostanza tossica per l’uomo e inquinante per l’ambiente. Da un punto di vista molecolare, il Triclosan è molto simile alle sostanze tra le più tossiche sul Pianeta: diossine, PCB e Agente Arancio (potente erbicida e defoliante usato dagli americani nella guerra del Vietnam per stanare i vietgong dalle foreste). Lo stesso procedimento di produzione di questo agente microbico può generare diossine che si ritrovano poi come residui nel prodotto finale. Ulteriori quantità di diossina sono poi prodotte dopo l’esposizione alla luce solare dell’agente antisettico. Un altro pericolo deriva dal contatto di saponi e dentifrici al tricolosan con acqua di rubinetto, spesso pesantemente addizionata con cloro. Un recente studio ha infatti dimostrato che le molecole di cloro reagiscono con il Triclosan e generano cloroformio, sostanza molto tossica per il fegato, i reni e il sistema nervoso centrale. I produttori dichiarano con orgoglio che gli ingredienti antibatterici dei dentifrici continuano ad agire per oltre 12 dopo che vi siete lavati i denti. Un tempo più che sufficiente per essere assorbito dalle mucose. Attraverso l’uso di dentifrici e altri prodotti per l’igiene, il Triclosan e le diossine entrano quindi nel nostro corpo e si accumulano soprattutto nei tessuti adiposi, considerata la loro lipofilia (affinità per il grasso). A dimostrazione di questo, uno studio svedese del 2002 ha evidenziato la presenza di alti livelli di Triclosan in 3 campioni su 5 di latte materno. Inoltre, è noto che le diossine rappresentano un serio pericolo per la salute umana. Oltre che ritenute cancerogene, sono in grado di indebolire il sistema immunitario, ridurre la fertilità e causare difetti congeniti. Hanno un potente effetto ormonale (hormone disruptors), si accumulano nel corpo e possono per lungo tempo interferire con i normali ormoni del nostro organismo. In particolare, il Triclosan ha mostrato di possedere un effetto, seppur debole, di tipo androgenico. L’uso regolare di prodotti che contengono triclosan può portare alla formazione di ceppi batterici resistenti, così come succede con l’abuso di antibiotici. Studi di laboratori hanno già evidenziato diversi ceppi resistenti a questo agente antisettico. Alla fine, non solo il Triclosan nei detergenti è inutile per prevenire le malattie infettive, ma addirittura le può favorire. L’uso di creme e deodoranti al Triclosan è stato anche associato alla maggiore insorgenza di micosi cutanee. Infatti nonostante i facili e ingannevoli proclami della propaganda, apposite ricerche non hanno mai dimostrato un reale beneficio derivato dall’aggiunta di sostanze antimicrobiche nei prodotti per l’igiene personale e dell’ambiente. Una ricerca condotta in 200 case ha dimostrato che l’ uso regolare di saponi e detergenti antimicrobici non riduceva affatto il rischio di malattie infettive tra le persone che vi abitavano."
e tanti altri ancora, TUTTI CANCEROGENI.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tadent.htm

Genre Franco Sapendo poi che sui dentifrici, per i bambini sotto i 6 anni, viene riportato "Per i bambini sotto i 6 (sei) anni con l'ausilio di un adulto che se ne ingoia di più portarlo dal medico e dal dentista". mi si vuol dire che nè l'uno nè l'atro sà che ci si và per il FLUORURO DI SODIO veleno per i topi?. ------continua------>

Genre Franco Quindi mia cara Gianna Migliavacca, vuoi dire che il tuo pediatra non sapesse la vera storia, di questo inghippo? Ora passa la tua esperienza ai tuoi figli, in modo che sappiano comportarsi di fronte a questo inqualificabile inganno. ------continua------>

Genre Franco E qualcuno mi vuol dire che i dentisti siano esenti da questo inganno? Loro sono i soci di merenda dei medici e delle industrie dei dentifrici, in quanto lo dichiara apertamente lo scritto sul tubetto: "Per i bambini sotto i 6 anni........ portarlo dal medico o dal dentista". ------continua------>

Genre Franco Se invece vuoi dei denti binchissimi e senza carie, sia per te che per i tuoi figli, comportati come segue. In due cucchiai di acqua, ci metti un pizzico di ACIDO ASCORBICO, con un pizzico di CLORURO DI MAGNESIO ed un pizzico di BICARBONATO DI SODIO, il solvay di cucina. Vedi che frigge, ma non importa, tu bagna il tuo spazzolino e lavati i denti. ------continua------>

Genre Franco Con l'acqua che ti rimane sciacquati la bocca e la puoi anche ingoiare, in quantochè gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che contiene sono già nel tuo corpo, quindi nel tuo sangue, evitando così, sial il FLUPRURO DI SODIO, scarto della lavorazione dell'alluminio, che i prodotti CANCEROGENI, ingredienti del dentidricio. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... fluoro.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1212
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mar gen 12, 2021 7:41 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... hecani.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Le medicine "principio attivo" per la mia SALUTE? GRAZIE NO!!! Me lo dice il "foglietto illustrativo".
E pensare che ciò che serve al MIO CORPO per AUTOGUARIRSI e mantenermi la VERA SALUTE è già in lui da quando sono stato concepito, e mi ha mantenuto in VERA SALUTE fino al primo intoppo, messo lì appositamente con lo scopo di farmi cadere, iniziando per me un giro di SOFFERENZA provocato per il beneficio di alcuni miei simili. Quindi al TUO CORPO come al MIO, servono SOLO TRE COSE, CIBO NATURALE che contengano gli "ALIMENTI ESSENZIALI" ed evitare le trappole tese apposta per noi dal nostro simile.
Il CAFFE' DROGA-INSETTICIDA. Questo il titolo del loro video di informazione come è fatto per il bugiardino e le scritte sulle sigarette:
"Una droga legale: il caffé (VIDEO)"
che è TUTTO UN PROGRAMMA, vero?
http://www.guidafinlandia.it/informazio ... ffe-video/
https://youtu.be/OTVE5iPMKLg
da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... videoa.htm
ed ora il video intitolato:
LA TRAPPOLA DEL CAFFE'
https://youtu.be/JS8IXyr6cww
Quindi abbiamo visto che i medici sono anche loro dei COMPAGNI DI MERENDA per dividere la torta,
Ma allora come potrà questo CAFFE' DROGA-INSETTICIDA dare alla nostra SALUTE quei benefici descritti sulla varie pagine dall'articolo citate?

Fin'ora, mancandoci delle necessaria informazione, non avevamo alcun mezzo per sapere se questi articoli sono veri o falsi,
MA ORA INVECE DELLE CHIACCHIERE, NOI ABBIAMO IN MANO UNO STRUMENTO PER UNA DIAGNOSI PRECOCE, CHE SERVE PER VERIFICARE SE BEVENDO QUESTO INDICATO CAFFE' OTTENIAMO QUELLA BASE NECESSARIA A QUESTI BENEFICI DI CUI LA OTTIMA SALUTE O MENO.

Si, questa DIAGNOSI PRECOCE ce l'ha indicata il dottor Angelo Bona: il valore della
OMOCISTEINA
difatti egli con un video ci informa che::
"OMOCISTEINA e malattie cardiovascolari
L'OMOCISTEINA è Un intermedio metabolico
nel ciclo dona Metionina, dei Folati e della Transulfatazione
Quando l'OMOCISTEINA è Bassa
significa
che il ciclo della mationina, dei folati e della via della TRANSULFATAZIONE va bene
ed il rischio vascolare
è basso
I Valori Normali di OMOCISTEINA
sono inferiori a 13 micromoli/L
Valori moderatamente elevati di OMOCISTEINA
Oscillano tra i 13 ed i 60 micromoli/L
Ma quando l'OMOCISTEINA nel sangue supera i 60 micrimoli/L
Aumenta il rischio di Incidenti cardiovascolari
quali
Ictus, Infarti
e trombosi Venose profonde
Ma perchè l'OMOCISTEINA Alta aumenta il rischio cardiovascolare?
Il Motivo dipende dal fatto
che quando l'OMOCISTEINA è Alta
il SAMe detto S-adenosil-metionina
risulta BASSO
e quindi
I vasi sanguigni
fanno fatica ad esprimere un enzima Salva Vita
che si chiama
eNOS
eNOs
in caso di qualsiasi occlusione Vascolare
produce istantaneamente
Ossido Nitrico
che provoca una rapida Vasodilatazione del vaso sanguigno
SBLOCCANDOLO
e prevenendo quindi
l'incidente vascolare
Non a caso
in caso di infarto
gli operatori sanitari
somministrano NITROGLICERINA
allo scopo di formare Ossido Nitrico nei vasi
e quindi
provocare una vasodilatazione
al fine di sbloccare l'ostruzione vascolare
Quindi un eccesso di OMOCISTEINA nel sangue
aumenta il rischio di Incidenti Vascolari
e disfunzioni endoteliali
Per mancata espressione di eNOS
l'Enzima Salvavita che vi sblocca i vasi sanguigni
mediante produzione di Ossido Nitrico
In caso di Occlusione Vascolare è
l'OMOCISTEINA ALTA
può essere tenuta sotto controllo
con 5 VITAMINE
VITAMINE B6, B9, B12, BETAINA
e sopratutto
ACIDO ASCORBICO
e lo ZINCO
e RIDUCENDO
il consumo di
Carni Rosse e caseine ricche di Metionina
Zucchero ed amidi raffinati
Perchè questi ultimi bloccano mediante l'Insulina
la via della TRANSULFATAZIONE
e bisogna eliminare anche
l'uso di CAFFEINA FUMO DI SIGARETTA e TEINA
Ma sopratutto ingoiare giornalmente ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENAZIALI"
perchè nessun animale soffre di Malattie Cardiovascolari.
Ce lo dice il dr. Mathias Rath con questo video
http://www.perche-gli-animali-non-sono- ... diaci.org/
Questo fatto è perchè ogni essere vivente questo ACIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCE dal concepimento alla morte, mentre l'Homo Sapiens NO."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... avideo.htm

Ed ora a riprova ecco il mio esame del sangue fatto in data 27-11-2015 dove il valore della
OMOCISTEINEMIA BASALE 17.14 pg/ml (0.00-20.00)
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cist15.htm

Naturalmente personalmente NON BEVO CAFFE' da molti anni, e tu?
Quindi col valore della TUA OMOCISTEINA potrai determinare senza ombra di dubbio quali BASI ti stà creando e quali BENEFICI FUTURI potrai ottenere dal CAFFE' consigliato.
E se mi posso permettere, mentre ti fai fare quel semplice esame del sangue, richiedi al tuo medico i valori di quelli che ti indico sotto ed avrai la fotografia della tua attuale SALUTE. Mentre ci sei poi, richiedi al tuo medico, anche il valore dei "PRINCIPI ATTIVI" dei FARMACI (VELENO PURO) che lui ti ha prescritto per la tua malattia. Sono certo che sorriderà, ma NON te li richiede, ma sai perchè? perchè questi "PRINCIPI ATTIVI" nel tuo sangue NON CI DEVONO STARE, ma se non ci devono stare nel tuo sangue, COSA FARANNO MAI NEL TUO CORPO? Chiedilo a lui perchè NON DEVONO ESSERCI, LUI LO SA'!!
http://digilander.libero.it/anna945/Imm ... arvard.htm
Causa certa di tutte le nostre MALATTIE.
Quindi continuare e perseverare nel berlo, nel tempo, è assolutamente MALATTIA CERTA.
Ed ora prima di iniziare vorrei portarti a conoscenza di un ragionamento che spiega TUTTO quanto mi stà succedendo in relazione alla mia SALUTE, che è spiegata dal fatto che
NELLA SALUTE, NESSUN ESSERE VIVENTE E' DIPENDENTE DA UN SUO SIMILE TRANNE L'HOMO SAPIENS. NON TI PARE STRANA LA COSA? sono certo che Madre Natura o la EVOLUZIONE NON possano punire solo l'Homo Sapiens, quindi
per conferma ti chiedo:
"Mi sai dire anche una sola specie animale della quale un individuo si reca da un altro individuo suo simile per la salute?"
NOOOO!?!?!?!?!
Una parte di un libro di Stephen Cherniske, MS laureato presso l'Università dello Stato di New York ad Albany che ha oltre 35 anni di cliniche, di ricerca, ed esperienza di insegnamento il quale ha scritto un libro al riguardo e che ora voglio proporre a voi.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... adanni.htm
Se vuoi sapere di più sulla CAFFEINA
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... febase.htm
se poi vuoi sapere cosa sono le droghe STUPEFACENTI di cui fà parte la CAFFEINA
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... acenti.htm
lo leggi dopo
Questa è una di quelle occasioni in cui si deve cercare OBBLIGATORIAMENTE UN COLPEVOLE, ma che guarda caso questa ricerca è sempre PILOTATA. Ora si colpevolizza il "superlavoro", come se questo potesse far del male a qualcuno. Se così fosse, sono certo che nei tempi non troppo lontani avremmo avuto morti ogni giorno, a migliaia, di uomini e donne che svolgevano anche tre lavori in una sola giornata con poche ore di riposo.
A questo proposito lo dimostra il fatto che gli Hunza, un popolo che vive in media 130-140 anni e che è conosciuto dai grandi scalatori:
"Ralph Bircher evidenzia che, se necessario, un Hunza in 24 ore può arrivare a marciare per 200 km a passo spedito senza mai fermarsi per mangiare o dormire.
Le forti doti di resistenza sono conosciute in tutto l’oriente, tanto che nelle spedizioni Himalayane, erano assoldati come portatori."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ongevi.htm
Una dimostrazione in più che al superlavoro TUTTI possono resistere, ma alla VERA CAUSA di questa morte NO.
Altra conferma è che:
"Gli Hunza, la popolazione più longeva al mondo
E’ il popolo degli Hunza: questa popolazione non solo vive in media 130-140 anni ma non conosce neppure le nostre tanto temute patologie degenerative, il cancro, malattie del sistema nervoso, ecc.."
A conferma della MORTE ANNUNCIATA, la frase dell'articolo dice:
"Solo i tanti caffè l'avevano tenuto sveglio."
che non solo l'anno tenuto sveglio, ma l'hanno anche UCCISO come fà la DROGA INSETTICIDA denunciato da questo video:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lavoro.htm
Se a questo CAFFE' aggiungiamo anche la farina 00 o gli "AROMI" o "AROMI NATURALI" facciamo proprio IL PIENO.
"Svelato il segreto più gelosamente custodito dalle multinazionali alimentari
Tutte le aziende alimentari custodiscono gelosamente UN PICCOLO SPORCO SEGRETO e oggi voglio rivelartelo mettendo a nudo tutta la questione!
Molte persone parlano degli additivi chimici utilizzati come ingredienti, questo però non è il solo problema: le aziende alimentari inseriscono qualcos'altro negli alimenti, qualcosa che sfugge alle regolamentazioni qualcosa di DAVVERO MESCHINO.
Il problema principale di ogni azienda alimentare è vendere di più spendendo di meno.
Per far ciò le aziende nell'ultimo secolo si sono sempre più modernizzate, implementando sistemi di produzione ad alta resa e bassa spesa.
Questi sistemi di produzione sono stati applicati all'agricoltura, agli allevamenti e tutta la produzione successiva.
Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Questo è il segreto delle aziende alimentari, tutto il sapore dei loro cibi proviene da quell'unica piccola parolina sul fondo della lista degli ingredienti:
“AROMI”.
Dietro a questa semplice e onnipresente scritta si può celare di tutto.
E non farti ingannare dal termine “Aromi naturali”: la differenza con il semplice termine
“Aromi” è davvero minima e di naturale c'è ben poco (potremmo dire niente!).
Gli aromi costituiscono un mercato fiorente gestito da poche compagnie di punta in tutto il
mondo.
Si parla addirittura di servizi segreti del cibo.
I servigi di queste aziende produttrici di inganni, (Aromi), sono rilasciati sotto stretto riserbo, non sia mai che l'opinione pubblica venga a conoscenza che lo yogurt alla fragola presente in tutti i supermercati contiene:
amil-acetato, amil-butirato, amil-valerato, anetolo, anisil-formato, benzil-acetato, benzile-isobutirato, acido butirrico, cinnamil-isobutirato, cinnamil-valerato, olio essenziale di cognac, díacetíle, dipropil-chetone, etil-acetato, etil-amilchetone, etil-butirato, etil-cinnamato, etil-eptanoato, etil-eptilato, etil-Iactato, etil-metilfenilglucidato, etil-nitrato, etil-propionato, etil-valerato, eliotropina, idrossifreniP2-butanone (soluzione al dieci percento in alcol), alfa-ionone, isobutil-antranilato, isobutil-butirato, olio essenziale di limone, maltolo, 4metilacetofenone, metil-antranilato, metil-benzoato, metil-cinnamato, carbonato di metil-eptina, metil-naftil_chetone, metilsalicìlato, olio essenziale di menta, olio essenziale dì neroli, nerolina, neril-isobutirato, burro di giaggiolo, alcol fenetilico, etere di rum, gamma-undecalactone, vanillina e solvente.
Tutto questo elenco di ingredienti dietro la piccola scritta “Aromi”
Fra questi ingredienti troviamo un estere (anisil-formato) dell'acido formico, nonché esteri
(metil-antranilato, metil-benzoato, metil-cinnamato) dell'alcole metilico: nel corpo gli esteri in genere vengono "smontati" (non al 100%), ossia nel caso specifico si liberano appunto, a seconda della sostanza, alcole metilico ed acido formico che sono entrambi assai velenosi!
Senza gli aromi il cibo industriale risulterebbe pessimo e quindi invendibile.
Gli aromi sono un inganno colossale che ogni giorno ci portiamo a casa sulle nostre tavole. Esistono migliaia di aromi e nessuno sa che tipo di interazioni possono verificarsi all'interno del corpo umano:non esistono studi in tal senso, questo per due motivi:
1. Sarebbero davvero molto lunghi e costosi.
2. Le multinazionali alimentari non ne vogliono sapere di uno studio di questo tipo, un'eventuale bocciatura senza appello degli aromi farebbe crollare l'intera industria.
Buona parte del cibo che ti porti a casa ogni giorno contiene un inganno e mina la tua salute in modo che nemmeno immagini."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aromia.htm
Dato che è praticamente impossibile invertirla come potremo OVVIARE a questo?
Semplice, evitarli ora che li conosciamo, ma sopratutto eliminare gli eventuali involontariamente ingoiati, ingoiando COSTANTEMENTE l'ACIDO ASCORBICO di cui Linus Pauling ci riporta detto da Irwin Stone:
"pagina 107/340------dice Irwin: 1) battericida, 2) disintossica, 3) controlla, 4) è innocuo
Irwin Stone (1972) ha descritto l'ACIDO ACORBICO in relazione alle malattie batteriche nel modo seguente:
1) E' battericida o batteriostatico e uccide o previene la crescita di organismi patogeni.
2) Disintossica e rende innocui le tossine batteriche ed i veleni.
3) controlla e mantiene efficace la fagocitosi.
4) E' innocuo ed atossico, senza danno per il paziente, gli effetti sopramenzionati.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... nalelp.pdf
Sapevate che la farina panificabile che arriva nelle panetterie comuni può contenere fino a 109 additivi diversi? La farina biologica, invece, non contiene assolutamente alcun additivo. Questo articolo riguarda non solo il pane, ma tutti i prodotti fatti con la farina bianca, ovvero dolci, pizze, ecc.
La porcheria che si consuma sotto il sinonimo di pane, è una combinazione di sostanze chimiche che sono utili solo per chi vende il pane ma che danneggiano chi lo consuma.
Tutti abbiamo sentito dire che anticamente si sopravviveva a volte con solo pane e cipolla, ma chi pretende di fare una cosa simile oggi, sarebbe un suicida.
Il pane che oggi ingeriamo, è una pasta di amido che non nutre, anzi, sovraccarica di calorie vuote e porta all’obesità e alla perdita di minerali. Chi non sa che il pane bianco produce stitichezza? Quello che non tutti sanno è che produce molte altre malattie tra le quali:
Obesità
Cancro al colon
Mancanza di minerali (osteoporosi, artrosi, etc.)
Emorroidi
ecc.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... erpane.htm
COME FARE UNA PAPPA FRESCA E BILANCIATA
La soluzione richiede solo un pò di buona volontà, come in tutte le azioni tese a migliorarci.
Una buona dieta standard sia per cani che gatti può essere le seguente:
La base della pappa dev'essere costituita da riso bianco e pesce fresco (es. sardine, alici lasciate integre) lessati tutti i giorni o quasi.
A questo si aggiunge uno dei seguenti alimenti:
.macinato crudo solo di manzo una o più volte la settimana in rapporto con la stagione (meno d'estate e più d'inverno);
-2 o 3 uova crude alla settimana;
-pollo o tacchino sempre cotti al massimo una volta ogni 15 giorni.
Nella pappa è consigliabile aggiungere verdure lessate, vanno bene un pò tutte eccetto le solanacee (evitare sopratutto pomodoro e patate).
Raramente è possibile somministrare pane e pasta.
Aggiungere sempre u pò di olio extra vergine crudo sopra il tutto.
Se il vostro animale consuma da tempo solo cibo industriale, non sostituite subito tutta la pappa, ma andate per gradi, introducendo un alimento ogni tre/quattro giorni, e notando la consistenza delle feci. E' necessario che si riattivino gli enzimi preposti alla digestione degli alimenti freschi, quindi procedete pian piano, non in velocità.
Per tutto il primo mese tenete comunque un 50% di cibo al quale il vostro animale è abituato, aumentando mon mano la quantità di quello fresco a discapito di quello industriale.
IL VOSTRO AMICO VI RINGRAZIERA'
Buon Appetito e Buona Vita a tutti i nostri compagni di strada nonchè nostri fratelli minori!
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ibuono.htm
Mi permetto di riportare esattamente quanto dichiara il nostro membro Giuseppe Scarpino nel nostro gruppo "Acido Ascorbico "ALIMENTI ESSENZIALI", dopo aver provato a spargere il CAFFE' macinato nel pelo del suo cane seguendo le istruzioni di una dottoressa su un programma RAI.
Devo far notare che fino ad oggi ho avuto 17 condivisioni poichè ritengo che questa scoperta sia tra le più INTERESSANTI riguardo a questa DROGA-INSETTICIDA "CAFFEINA".



Giuseppe Scarpino
30 aprile alle ore 9.39
A proposito di caffè.
Franco Genre sostiene nei suoi scritti che è un insetticida, un paio di mesi fa su Rai 1 una dottoressa in veterinaria insegnava che è inutile bombardare i nostri cani con i soliti veleni in pipette o collari, ma bastava della polvere di caffè molto efficace per pulci e zecche.
Ora con l’inizio delle belle giornate sono iniziati i primi parassiti, ho provato personalmente la polvere di caffè sul mio cane e devo dire che ha funzionato alla grande, e gli ho risparmiato la pipetta di veleno.
Quindi per concludere questo dovrebbe far riflettere sul bere il caffè.
Buona giornata.

Non mi piace più · Commenta · Condividi

Piace a te, Gigi Mar, Andrea Andulea, Francesca Rasa e altri 39.

17 condivisioni


Genre Franco BRAVO Giuseppe Scarpino, la tua esperienza è LODEVOLE. Sono certo che sarà seguita da molti. ciaooo Franco
30 aprile alle ore 10.19 · Mi piace · 7


Antonella Bifano Ciao Giuseppe Scarpino, potresti darmi delle delucidazioni in merito? Ho anch'io un cane e vorrei seguire il tuo consiglio ??
30 aprile alle ore 13.50 · Non mi piace più · 2


Gigi Mar Grande Giuseppe! Vedo che ci Segui alla lettera,soprattutto nn dargli da mangiare quelle cagate da supermercato x cani..
30 aprile alle ore 15.14 · Non mi piace più · 3


Giuseppe Scarpino Antonella Bifano ho messo la polvere di caffè allargando il pelo sulla schiena, poi ne ho strofinato un po’ sotto la pancia, tra le gambe e al collo, e ho notato che dopo un po’ si è messo a saltellare e a grattarsi segno che le pulci si erano messe in...Altro...
30 aprile alle ore 15.28 · Non mi piace più · 4


Francesca Rasa Condivido il post
30 aprile alle ore 15.34 · Non mi piace più · 1


Marika Russo Rubo anch io...davvero i teressante
30 aprile alle ore 17.35 · Mi piace · 1


Antonella Bifano Grazie Giuseppe, seguirò il tuo consiglio. Ovviamente questa procedura sarà da eseguire ogni mese al posto della pipetta, giusto? ??
30 aprile alle ore 21.03 · Non mi piace più · 2


Giuseppe Scarpino Antonella Bifano io ho seguito le istruzioni date dalla veterinaria in tv, ed è la prima volta che l’ho usata ed ha funzionato, bisogna vedere nei periodi di maggiore contaminazione tipo la primavera inoltrata e l’estate.
Comunque anche se si mette 2 o 3 volte al mese non credo che il cane ne soffrirà.
30 aprile alle ore 21.32 · Modificato · Non mi piace più · 4


Mirtillo Divino Caspita io finorA aspergevo caffè sui davanzali per allontanare insetti mica avevo pensato di lavarci i cani!!! Grande idea! Speriamo non gli innervosisca
30 aprile alle ore 23.01 · Non mi piace più · 3


Marita Marrocu Vale anche per i gatti?
1 maggio alle ore 0.33 · Non mi piace più · 1


Patrizia Sabatini Giuseppe Scarpino ma da cosa deduci che ha funzionato?? Son morte le pulci ??? E le zecche ed i pappatacei...forse il caffè funzionerà più come repellente ma di breve durata, secondo me...non volermene ma la dieta mi sembra un po' povera , anche loro hanno bisogno di tante sostanze come noi...
2 maggio alle ore 22.58 · Non mi piace più · 2


Antonella Bifano La dieta??? Quale dieta Patrizia Sabatini?
2 maggio alle ore 23.01 · Non mi piace più · 1


Patrizia Sabatini La dieta del cane di cui parlava Giuseppe : ali di pollo e pasta
2 maggio alle ore 23.06 · Non mi piace più · 1


Antonella Bifano Ah, ok ??
2 maggio alle ore 23.18 · Non mi piace più · 1


Genre Franco Scusate, l'altra dieta? quale? questa? """Nutrire gli animali d'affezione - Cosa contengono i cibi per animali
Tranci di polli sani e ben pasciuti, tagli scelti di bovino e cereali freschi sono tutto ciò che serve per l'alimentazione completa e bilanciata di cani e gatti. Questo è quanto affermano i produttori di pet food tramite i media. Questo è ciò che le loro industrie (11 miliardi di dollari di fatturato) vogliono far credere ai consumatori. Questo rapporto esplora le differenze tra ciò che questi ultimi credono di acquistare e cosa realmente comprano. Ci siamo focalizzati sulle marche più note, quelle distribuite nei supermercati e nei discount, ma converrà ricordare che anche molte altre marche "rispettabili" producono prodotti simili a quelli qui descritti. Ciò che sembra sfuggire alla maggior parte dei consumatori, è che l'industria dei pet food rappresenta un'estensione delle industrie di alimenti destinati al consumo umano. Il settore pet food apre un mercato per gli scarti della macellazione, per i cereali considerati "non adatti all'alimentazione umana" e per altri prodotti di scarto che non potrebbero altrimenti garantire profitti. Per "scarti" bisogna intendere intestini, mammelle, esofagi e, probabilmente, le parti malate o cancerose degli animali macellati.""".
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nibene.htm ------continua------>

Cosa dai da mangiare al tuo amico d'affezione?
acido ascorbico,acido ascorbico puro,acido ascorbico...
digilander.libero.it
3 maggio alle ore 9.16 · Mi piace · 2 · Rimuovi anteprima


Genre Franco ed ancora: """La dieta ideale per ogni essere vivente è sicuramente quella stabilita dalla natura a seconda la specie di appartenenza, la conformazione fisica, l’apparato digerente, quello dentale, enzimatico, immunologico, istintuale ecc. Nutrirsi in modo difforme alla propria specie significa incorrere inevitabilmente a malattie di vario genere. Per noi esseri umani che per qualunque altra specie animale. La nostra dieta ideale è indubbiamente quella fruttariana, o vegana tendenzialmente crudista; mentre la dieta ideale per un animale carnivoro, cioè per un cane o un gatto domestico, è quella cui si nutrirebbero spontaneamente allo stato naturale, non certo quella fatta di un miscuglio di prodotti secchi tipo croccantini che risultano trattati, denaturati, derivati di carni, estratti di proteine, cereali, sottoprodotti di origine vegetale, oli, grassi, lieviti, coloranti, conservanti e molti altri additivi chimici, che una volta giunti nell’intestino di un cane o di un gatto vengono assorbiti nella circolazione sanguigna e influiscono sui vari apparati.

In natura gli animali terricoli sono raggruppati in tre categorie: carnivori, erbivori e frugivori. Non esiste una quarta categoria di animali onnivori: se la natura l’avesse prevista l’avrebbe fornita degli strumenti necessari a metabolizzare correttamente tutto ciò che quella specie usa mangiare. Se un animale carnivoro si nutrisse come un erbivoro si ammalerebbe fino a morire; altrettanto succederebbe se un erbivoro si nutrisse allo stesso modo dei carnivori (vedi mucca pazza). E’ risaputo che i cani, animale carnivoro, non digerisce gli amidi perché non ha l’enzima amilasi, che il gatto ha bisogno di integrare l’aminoacido taurina, mentre noi esseri umani non abbiamo l’enzima uricasi per neutralizzare gli acidi urici della carne. La carenza del’aminoacido taurina nel gatto può determinare problemi anche seri, né il ricorso ad integratori può sempre scongiurare tali pericoli: come nella dieta umana (gli integratori, elementi separati dalle loro armoniche e bilanciate composizioni naturali) non portano gli stessi benefici, anzi molto spesso risultano essere dannosi.

Gli animali carnivori, nella fattispecie cani e gatti, non dispongono degli enzimi digestivi adatti per qualità e quantità a metabolizzare alimenti vegetali, sia cotti che crudi. In particolare quando i cereali vengono cotti, amidi, proteine e grassi si denaturano e diventano tossici.

Il cibo innaturale compromette la salute dei nostri animali. I residui del cibo in scatola si attaccano ai denti e alimentano i batteri della placca dentale, come conseguenza si hanno gengive infiammate, alito cattivo e veleni batterici che indeboliscono le difese immunitarie del loro organismo. Il cibo spazzatura a base di cereali, generalmente mal digerito, sosta nell’intestino dove produce tossine. Alcuni veleni attraversano la parete intestinale finendo nella circolazione sanguigna. A questo punto l’animale manifesta segni di malattia. I cuccioli di frequente manifestano diarrea e problemi cutanei. Per i veterinari la cura solitamente prevede medicinali a forte impatto che contribuiscono ad intossicare ulteriormente l’organismo dell’animale, causando patologie genetiche, infettive, parassitarie, frattura alle zampe, malattie epatiche, cutanee, cardiopatie, intestinali, cattivo alito orale, dentali e cancro e altre patologie connesse con l’età. Gli animali logorati da tali patologie hanno maggiori probabilità di morta prematura. Malattie che scompaiono modificando il regime alimentare e pulendo denti e gengive agli animali. Il cattivo stato di salute e le conseguenti sofferenze riguardano la stragrande maggioranza degli animali domestici a livello mondiale. Le indagini svolte su animali domestici sofferenti da immunodeficienza acquisita dimostrano che hanno riacquistato la loro funzione e uno stato di salute ottimale quando gli sono state somministrate delle ossa crude e polpose, che fungono da alimento e da medicina. Alcune ricerche condotte dalla stessa Nestlè hanno rilevato che la durata media dei gatti alimentati esclusivamente con cibo industriale non raggiungono i 12 anni di vita a causa della morte per insufficienza renale o cancro. Mentre la società Mars ha riferito che l’80% degli animali soffre di malattie gengivali.

Ma la maggior parte dei veterinari raccomanda cibi industriali per animali come miglior alimento per i nostri animali; sostengono che la carne cruda porta rischi a causa dei batteri e della carenza di calcio, soprattutto le ossa sono un pericolo per la rottura dei denti. Ma io ritengo che gli alimenti nutritivi adatti agli animali carnivori devono essere crudi e facilmente digeribili, dovrebbero essere grezzi, compatti e adatti ad essere masticati a lungo. In sostanza dovrebbero poter mangiare come natura ha previsto per loro, cioè: pollame, conigli, pesce ed in forma intera o al limite polpose ossa crude. In ogni caso è opportuno prendere l’iniziativa di dare sempre al nostri animali del materiale da masticare a lungo, oltre alle necessarie sostanze nutritive.

I nostri animali vengono giornalmente avvelenati dai cibi spazzatura senza che i politici, gli avvocati, gli stessi veterinari o i media prendano posizione in merito ad un così grosso problema, troppo pavidi per avanzare critiche ad un sistema di cose che potrebbe essere poco conveniente.

A livello mondiale le cifre del fatturato di prodotti per animali domestici è inferiore solo a quello dei prodotti petroliferi. Le conseguenze economiche si misurano in miliardi di euro, ma oltre a questi vi sono immensi costi ambientali, oltre le risorse assorbite dai canili municipali. Inoltre è da considerare che i cani alimentati con cibi spazzatura sono più irascibili, più imprevedibili e più difficili da addestrare."""
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... bocani.htm ------continua------>

Nutrire gli animali d'affezione - Cosa contengono i cibi per animali
acido ascorbico,acido ascorbico puro,acido ascorbico...
digilander.libero.it
3 maggio alle ore 9.18 · Mi piace · 4 · Rimuovi anteprima


Genre Franco ...ma poi sulla stessa pagina: """Quanti di noi sanno che esiste e continua ad aumentare l'inquinamento domestico?
Le nostre case sono piene di tossicità, provocate dai materiali con cui sono costruite, dalle pitture e particolarmente dai mille prodotti inquinanti che usiamo con consapevolezza spray, deodoranti per la casa e per la persona. prodotti di pulizia per la casa ed per il copro.
I nostri bambini gattonano ed i nostri AMICI VIVONO e giocano su pavimenti puliti con sostanza inquinanti. Toccano ogni cosa pulita e ripulita da disinfettanti tossici, poi si portano le mani alla bocca mentre i nostri animali, se cade del cibo ci passano addirittura la lingua sopra. L'inquinamento lo mangiano prima di sedersi a tavola, mentre i nostri animali lo mangiano prima di fare il parto nel suo contenitore ben pulito.. Ecco quindi che possiamo comprarci delle zucchine biologiche - sperando che siano davvero biologiche - torniamo a casa e laviamo le zucchine nel lavandino che abbiamo precedentemente lavato con un bel detersivo ad alta tossicità. Dopodichè cuciniamo le zucchine: serviamo a tavola su piatti resi splendenti da uno dei tanti detersivi altamente inquinanti e brillantati con sostanze altrettanto sospette di cui non vogliamo chiederci la composizione.
Ponendo il caso che all'inizio di questa operazione le zucchine fossero davvero biologiche, proviamo a chiederci quanto biologiche siano rimaste alla fine dell'operazione.
Questo è un esempio dei tanti.""" ciaooo Franco
3 maggio alle ore 9.19 · Mi piace · 5


Giuseppe Scarpino Patrizia Sabatini come ho scritto ho semplicemente seguito un consiglio dato da un veterinario, che i parassiti siano morti o semplicemente spariti o fuggiti lo deduco dal fatto che non ci sono più, infatti ci avevo pensato anch’io e onde evitare che scappassero dal cane e mi saltassero in casa ho fatto l’operazione all’aperto, poi come ho già scritto bisogna vedere nei periodi di maggiore infestazione, ma come tutte le cose chi non sperimenta nulla ottiene.
Per quanto riguarda l’alimentazione non ho mai sentito di un lupo, che è parente stretto del cane, mangiare frutta e verdura, per quanto riguarda il mio cane mangia solo pollo e non vuole altri tipi di carne specialmente il maiale, sempre meglio delle scatolette che solo aprirle mi viene da rimettere e manco li mangia.
Grazie Genre Franco per la bella delucidazione.
3 maggio alle ore 10.33 · Non mi piace più · 4


Antonella Bifano Genre Franco, sei sempre presente e attento. Ci spieghi tutto perfettamente: grazie per ciò che fai!!
3 maggio alle ore 12.25 · Non mi piace più · 4


Genre Franco Ciao Antonella Bifano, grazie, mi piace seguire e se possibile dire la mia. ciaooo Franco
3 maggio alle ore 21.19 · Mi piace · 3


Alberto Bentivogli

Ieri alle 4.31 · Non mi piace più · 1
per l'originale
https://www.facebook.com/groups/acidoas ... 176919712/

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... hecani.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1212
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » gio gen 14, 2021 11:46 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... repair.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Le medicine "principio attivo" per la mia SALUTE? GRAZIE NO!!! Me lo dice il "foglietto illustrativo".
E pensare che ciò che serve al MIO CORPO per AUTOGUARIRSI e mantenermi la VERA SALUTE è già in lui da quando sono stato concepito, e mi ha mantenuto in VERA SALUTE fino al primo intoppo, messo lì appositamente con lo scopo di farmi cadere, iniziando per me un giro di SOFFERENZA provocato per il beneficio di alcuni miei simili. Quindi al TUO CORPO come al MIO, servono SOLO TRE COSE, CIBO NATURALE che contengano gli "ALIMENTI ESSENZIALI" ed evitare le trappole tese apposta per noi dal nostro simile.
Si trovano in commercio dentifrici che si dichiarano BIO e senza FLUORO, quindi è vero che NON contengono FLUORURO DI SODIO, ma in compenso contengono anche prodotti dichiarati CANCEROGENI. Il membro Filippo Trupia ne propone uno, il bio repair (nome accattivante), dandomi modo di descrivere il suo specifico contenuto, riportando gli INGREDIENTI descritti uno ad uno, dei quali un sito preposto ne descrive per ognuno cosa sono ed a cosa servono.
Lo faccio in modo che ognuno possa tirare autonomamente le sue personali conclusioni.

Dal gruppo:
Il DENTIFRICIO, il FLUORO, la CARIE ed il MAL DI TESTA
https://www.facebook.com/groups/2829875 ... &ref=notif

Filippo Trupia
09 gennaio 2021 alle ore 20:34 ·
Ho trovato in commercio un dentifricio senza il fluoruro di sodio si chiama Bio Repair è veramente così oppure è la solita trappola dell'industria

Genre Franco Ciao Filippo Trupia, prima di tutto ti devo dire che le invenzioni umane hanno un solo fine: il lucro e non sono fatte per per il bene della umanità. ------continua------>

Genre Franco Detifricio bio repair
INGRADIENTI Aqua, Zinc Hydroxyapatite*, Glycerin, Hydrated Silica, Sorbitol, Silica, Aroma, Cellulose Gum, Sodium Myristoyl Sarcosinate, Sodium Methyl Cocoyl Taurate, Citric Acid, Tetrapotassium Pyrophosphate, Zinc PCA, Sodium Saccharin, Phenoxyethanol, Benzyl Alcohol, Sodium Benzoate.

Cliccando su questo link per leggere la definizione di ogni ingrediente:
https://www.biodizionario.it/search.php

Aqua: DUE VERDI Ingrediente cosmetico
Descrizione: solvente
Vegan: Sì

Zinc Hydroxyapatite*: NESSUN RISULTATO

Glycerin: DUE VERDI GLYCERIN
Ingrediente cosmetico
Descrizione: denaturante / umettante / solvente
Vegan: Sì

Hydrated Silica: DUE VERDI HYDRATED SILICA
Ingrediente cosmetico
Descrizione: abrasivo / assorbente / opacizzante / viscosizzante
Vegan: Sì

Sorbitol: UN VERDE SORBITOL
Ingrediente cosmetico
Descrizione: umettante
Vegan: Sì

Silica: DUE VERDI SILICA
Ingrediente cosmetico
Descrizione: abrasivo / assorbente / opacizzante / viscosizzante
Vegan: Sì

Aroma: NESSUN RISULTATO, ma è un "AROMA" ottenuto dal petrolio
La pagina revita;
"Svelato il segreto più gelosamente custodito dalle multinazionali alimentari
Tutte le aziende alimentari custodiscono gelosamente UN PICCOLO SPORCO SEGRETO e oggi voglio rivelartelo mettendo a nudo tutta la questione!
Molte persone parlano degli additivi chimici utilizzati come ingredienti, questo però non è il solo problema: le aziende alimentari inseriscono qualcos'altro negli alimenti, qualcosa che sfugge alle regolamentazioni qualcosa di DAVVERO MESCHINO.
Il problema principale di ogni azienda alimentare è vendere di più spendendo di meno.
Per far ciò le aziende nell'ultimo secolo si sono sempre più modernizzate, implementando sistemi di produzione ad alta resa e bassa spesa.
Questi sistemi di produzione sono stati applicati all'agricoltura, agli allevamenti e tutta la produzione successiva.
Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Questo è il segreto delle aziende alimentari, tutto il sapore dei loro cibi proviene da quell'unica piccola parolina sul fondo della lista degli ingredienti:
“AROMI”.
Dietro a questa semplice e onnipresente scritta si può celare di tutto.
E non farti ingannare dal termine “Aromi naturali”: la differenza con il semplice termine
“Aromi” è davvero minima e di naturale c'è ben poco (potremmo dire niente!).
Gli aromi costituiscono un mercato fiorente gestito da poche compagnie di punta in tutto il
mondo.
Si parla addirittura di servizi segreti del cibo.
I servigi di queste aziende produttrici di inganni, (Aromi), sono rilasciati sotto stretto riserbo, non sia mai che l'opinione pubblica venga a conoscenza che lo yogurt alla fragola presente in tutti i supermercati contiene:
amil-acetato, amil-butirato, amil-valerato, anetolo, anisil-formato, benzil-acetato, benzile-isobutirato, acido butirrico, cinnamil-isobutirato, cinnamil-valerato, olio essenziale di cognac, díacetíle, dipropil-chetone, etil-acetato, etil-amilchetone, etil-butirato, etil-cinnamato, etil-eptanoato, etil-eptilato, etil-Iactato, etil-metilfenilglucidato, etil-nitrato, etil-propionato, etil-valerato, eliotropina, idrossifreniP2-butanone (soluzione al dieci percento in alcol), alfa-ionone, isobutil-antranilato, isobutil-butirato, olio essenziale di limone, maltolo, 4metilacetofenone, metil-antranilato, metil-benzoato, metil-cinnamato, carbonato di metil-eptina, metil-naftil_chetone, metilsalicìlato, olio essenziale di menta, olio essenziale dì neroli, nerolina, neril-isobutirato, burro di giaggiolo, alcol fenetilico, etere di rum, gamma-undecalactone, vanillina e solvente.
Tutto questo elenco di ingredienti dietro la piccola scritta “Aromi”
Fra questi ingredienti troviamo un estere (anisil-formato) dell'acido formico, nonché esteri
(metil-antranilato, metil-benzoato, metil-cinnamato) dell'alcole metilico: nel corpo gli esteri in genere vengono "smontati" (non al 100%), ossia nel caso specifico si liberano appunto, a seconda della sostanza, alcole metilico ed acido formico che sono entrambi assai velenosi!
Senza gli aromi il cibo industriale risulterebbe pessimo e quindi invendibile.
Gli aromi sono un inganno colossale che ogni giorno ci portiamo a casa sulle nostre tavole. Esistono migliaia di aromi e nessuno sa che tipo di interazioni possono verificarsi all'interno del corpo umano:non esistono studi in tal senso, questo per due motivi:
1. Sarebbero davvero molto lunghi e costosi.
2. Le multinazionali alimentari non ne vogliono sapere di uno studio di questo tipo, un'eventuale bocciatura senza appello degli aromi farebbe crollare l'intera industria.
Buona parte del cibo che ti porti a casa ogni giorno contiene un inganno e mina la tua salute in modo che nemmeno immagini."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aromia.htm

Cellulose Gum: DUE VERDI CELLULOSE GUM
Ingrediente cosmetico
Descrizione: legante / stabilizzante emulsioni / filmante / viscosizzante
Vegan: Sì

Sodium Myristoyl Sarcosinate: UN VERDE SODIUM METHYL COCOYL TAURATE
Ingrediente cosmetico
Descrizione: Tensioattivo
Vegan: Sì

Sodium Methyl Cocoyl Taurate: UN VERDE SODIUM METHYL COCOYL TAURATE
Ingrediente cosmetico
Descrizione: Tensioattivo
Vegan: Sì

Citric Acid: DUE VERDI CITRIC ACID è un "ALIMENTO ESSENZIALE"
Ingrediente cosmetico
Descrizione: agente tampone / sequestrante
Vegan: Sì

Tetrapotassium Pyrophosphate: NESSUN RISULTATO

Zinc PCA: UB VERDE ZINC PCA
Ingrediente cosmetico
Descrizione: Emolliente / idratante
Dose giornaliera: Percentuale di utilizzo 0,1 - 1%
Tossicità: No. ? consigliabile non utilizzarlo in presenza di agenti nitrosanti perch? in queste condizioni potrebbe rilasciare nitrosammine potenzialmente cancerogene.
Vegan: Sì

Sodium Saccharin: UN ROSSO SODIUM SACCHARIN
Ingrediente cosmetico
Descrizione: Dolcificante
Vegan: Sì
La pagina recita:
"Sodium Saccharin: Saccarina, è stato il primo dolcificante artificiale, è 300 volte più dolce dello zucchero. Viene chiamato E 954 nei prodotti alimentari. Su Wikipedia si trova scritto: "Fin dalla sua introduzione la saccarina è stata al centro di preoccupazioni sulla sua potenziale nocività. Durante gli anni sessanta diversi studi hanno suggerito che la saccarina fosse un cancerogeno per gli animali. L'allarme tocca il livello massimo nel 1977, dopo la pubblicazione di uno studio in cui si rileva un aumento dei casi di cancro alla vescica nei ratti alimentati con alte dosi di saccarina. Quell'anno la saccarina viene vietata in Canada." Ancora: questo video Toxic Ingredient #1 - Saccharin Or Sodium Saccharin (Ingrediente Tossico #1: Saccarina o Saccarina di sodio) spiega alcuni motivi per cui non ritenere questo ingrediente molto affidabile.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tadent.htm

Phenoxyethanol: DUE GIALLI PHENOXYETHANOL
Ingrediente cosmetico
Descrizione: conservante
Vegan: Sì

Benzyl Alcohol: due giallo BENZYL ALCOHOL
Ingrediente cosmetico
Descrizione: Alleegene del profumo / conservante / solvente
Vegan: Sì

Sodium Benzoate: un verde SODIUM BENZOATE
Ingrediente cosmetico
Descrizione: preservante
Vegan: Sì ------xcontinua------>

Genre Franco Fissato questo, ora devo far notare che TUTTI gli ingredienti sono per COSMETICO.
Non solo, ma la maggior parte sono SOLVENTI, gli stessi che si usano per le VERNICI.------continua------>

Genre Franco Ma non basta, quando chiedo al mio chiamante:
" USI CREME SOLARI, CREME ANTIRUGHE, O CREME VARIE="
e mi risponde
"SI"
allora non posso fare a meno di fare un'altra domanda:
"QUESTE CREME LE INGOIERESTI?"
subito un
"NO"
ed allora da me:
"perchè NO?" -------continua------>

Genre Franco Certo, NO, poichè sai benissimo che in TUTTE le creme vi sono prodotti VELENOSI, però ti garantisco che ti farebbero meno male ingoiandoli.
Certo, nella tua trache, lunga 30-35 centimetri è zeppa di sensori che rilevando il pericolo richiamano le DIOFESE IMMUNITARIE che intervengono all'istante cercando di neutralizzare il pericolo.

Genre Franco Mentre invece, che ti ha venduto le creme, si è dimenticato di ricordarti che la rua pelle è satura di PORI, i quali oltre che permettere l'uscita delle TOSSINE col sufore, permetto anche l'entrata di questi VELENI, i quali vanno direttamente nel sangue, che poi con calma si dedicheranno al loro lavoro per cui sono stati prodotti.

Genre Franco La pagina recita: "Oggi 30/04/2011 prima che tu legga delle CREME VARIE: antirughe, per il viso, per il corpo, solari e chi più ne ha più ne metta, voglio proporti un ragionamento che ti renderà possibile la valutazione di tutti questi "PRODOTTI CHIMICI", anche quelli comprati in erboristeria e dichiarati come naturali. Quando il tuo cervello determina che una parte del tuo corpo ha bisogno di un piccolo ritocco o ritieni di doverlo proteggere dai raggi solari, il tuo pensiero và subito ai vari prodotti che hai registrato in un angolo del cervello. Non pensi lontanamente che tutto ciò che ti ha colpito: la forma, il colore ed nome del prodotto scritto sul vasetto contenitore, la pubblicità fatta dalla casa produttrice, le parole così convincenti e poi il detto "se costa caro vale molto"; tutto questo è fatto in modo da poterti influenzare nelle scelta indirizzandoti verso un prodotto piuttosto che verso un altro. Sicuramente non ti passa neanche lontanamente nel cervello di farti la domanda che mi permetto di farti ora:
IL PRODOTTO CHE USI O DEVI COMPRARE, CHE SAI ESSERE UN "PRODOTTO CHIMICO", lo mangeresti? NOOOOOOOOOOO???????
Ti chiedo "ma perchè no????" Questo te lo dico io:
Hai paura che ingerendolo ti possa fare male. Ma NON hai mai pensato che sotto il piccolissimo strato di pelle hai la carne che fà parte del tuo corpo? Lo sai che la tua pelle tramite i pori respira e si nutre di ciò che le viene spalmato e quindi quei "PRODOTTI CHIMICI" che non ingerisci mettendoli in bocca, glieli fai avere attraverso la pelle? Cosa pensi che possano fare alla tua pelle ed alla tua salute "QUESTE CREME"?
A TE LA RISPOSTA.
Quindi ora che ne sei consapevole ti dico: "SULLA TUA PELLE METTICI SOLO QUELLO CHE MANGERESTI".
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... solari.htm dalla pagina: http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... evarie.htm ------continua------>

Gnre Franco Altra pagina recita; ""Con questo articolo vorrei approfondire, quindi chiarire cosa sono i PORI della pelle e le loro REALI FUNZIONI.
L'articolo in oggetto, pur parlando della pelle, non ci ricorda che la pelle è bucherellata da miliardi di PORI, di cui neppure l'elettrodomestico TV con la sua pubblicità spazzatura non ci ricorda mai della loro esistenza e neppure di queste sue REALI FUNZIONI.
Questo avviene VOLUTAMENTE, in quanto parlando dei PORI e della loro FUNZIONE, si danneggerebbe automaticamente i PRODOTTI CHIMICI (VELENOSI) delle industrie di bellezza, e non solo, che con mille inganni vogliono farci acquistare le loro creme proposte per le varie occasioni, da spalmare sulla pelle, promettendo ogni bene usandole.
Quindi, chissà perchè chi ti vende le "creme" evita di dirti che la tua pelle è zeppa di PORI, anzi sfido chiunque di voi a fare delle ricerche in merito a questi PORI, e trovare delle risposte chiare.
Come scrive questo articolo che ho trovato durante la mia ricerca, chiaramente di parte poichè sminuisce ingannevolmente l'importanza di questi PORI. Ma in verità non ho trovato niente di meglio, e perfino wikipedia parla solo di follicolo pilifero, di ghiandola sebacea e quindi del suo prodotto, il SEBO. Vi sarà mai un motivo per nascondere le VERE VERITA' su questi PORI?
La pagina recita:
"PORI DELLA PELLE: FALSI MITI E VERITA'
I pori della pelle possono davvero aprirsi e chiudersi? Ci si può veramente liberare di loro per sempre? Per molti individui, quei piccolo buchi sul volto sono poco più che un fastidio sgradevole. Ma a parte creare un inestetismo sui vostri visi, servono a uno scopo: i pori contengono un follicolo pilifero e una ghiandola sebacea e servono come punto di uscita per sebo. l'olio naturale della vostra pelle:
"Un PORO è SOLO un percorso o un canale che permette al SEBO di raggiungere la superficie della pelle" ci spiega la dr. Kucy Pon, consulente dermatologo per Olay.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lenose.htm ------continua------>

Genre Franco Ecco che allora, mio caro Filippo Trupiasapendo ora che gli INREDIENTI che servono per produrre le CREME, sono gli stessi che tu vorresti mettere in bocca come dentifricio, mi permetto di ricordarti che questo dentifricio messo sullo spazzolino, non è lui che ti lava i denti, ma è lo spazzolino, mentre invece, il dentifricio a contatto con la tua saliva, si scioglie e questi ingredienti liberati sono introdotti nel tuo corpo attraverso le papille che li immettono nel tuo corpo senza alcun problema, e lascio a te immaginare cosa possono fare nel tuo corpo. ------continua------>

Genre Franco Questo perchè intorno a questi PORI e PRODOTTI VELENOSI, vi sono talmente tanti interessi che nessuno di noi, per tanta fantasia che possa avere, non riuscirà mai ad immaginare quanti essi siano. ------continua------>

Genre Franco Se invece vuoi dei denti binchissimi e senza carie comportati come segue. In due cucchiai di acqua, ci metti un pizzico di ACIDO ASCORBICO, con un pizzico di CLORURO DI MAGNESIO ed un pizzico di BICARBONATO DI SODIO, il solvay di cucina. Vedi che frigge, ma non importa, tu bagna il tuo spazzolino e lavati i denti. ------continua------>

Genre Franco Con l'acqua che ti rimane sciacquati la bocca e la puoi anche ingoiare, in quantochè gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che contiene sono già nel tuo corpo, quindi nel tuo sangue, evitando così, sial il FLUPRURO DI SODIO, scarto della lavorazione dell'alluminio, che i prodotti CANCEROGENI, ingredienti del dentidricio. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... repair.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1212
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » sab gen 16, 2021 9:50 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... gnesio.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Il membro Giorgio Secondo, fà una domanda riguardo all'olio di magnesio spalmato sul cuoio capelluto, chedendo come comportarsi spalmandolo.
Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici
https://www.facebook.com/groups/8926717 ... 7476684465

Giorgio Secondo
7 gennaio alle ore 11:33  ·

Buonasera
volevo chiedervi se l'olio di magnesio si può applicare anche sul cuoio capelluto. Si può tenerlo tutta la giornata oppure dopo un tot di minuti bisogna toglierlo con acqua?
grazie
buon inizio anno

Genre Franco Ciao Giorgio Secondo, purtroppo il SISTEMA non ha voluto la nostra informazione e ci dimostra chiaramente che non vuole neppure la nostra SALUTE. Fissato questo ora ti informo che alla tua domanda rispondo con una semplicissima informazione che non ti ha fatto mai nessuno. ------continua------>

Roby Bordin Anch'io ho dato a mia figlia il fluoro ,ha una bellissima dentatura ,falle prendere acido si appianera tutto

Genre Franco Prima di tutto dobbiamo tenere conto che l'OLIO DI MAGNESIO è formato da acqua ed una concetrazione di CLORURO DI MAGNESIO molto alta, in quanto in ogni bicchiere di acqua si devono mettere 30 misurini di questo CLORURO DI MAGNESIO scaldando l'acqua. continua------>

Genre Franco Ora, tenendo presente che l'unica forma di MAGNESIO sul pianeta terra è appunto il CLORURO DI MAGNESIO che è sulla terraferma, ma la maggior quantità è nelle acque di mare, dobbiamo anche tenere conto che in queste acque e quindi nel CLORURO DI MAGNESIO, vivono da sempre la maggior quantità di specie, sia in ANIMALI che in VEGETALI. ------continua------>

Genre Franco Quindi mio caro Giorgio Secondo, ora che sai quale sia la verità, penso che avrai capito che l'OLIO DI MAGNESIO, una volta spalmato sui PORI del tuo cuoio capelluto, dato che l'acqua di questo prodotto è acqua, essa viene assorbita senza problemi, mentre il CLORURO DI MAGNESIO, entrando anch'esso attraverso i PORI non può che darti dei BENEFICI. Quindi perchè lavarlo visto che nel mare gli individui non possono lavarlo? ------continua------>

Genre Franco Ed ora, non mi stanco di riportare quanto scrivere Lorenzo Acerra sul suo libro dedicato al CLORURO DI MAGNESIO ed al professor Pierre Delbet, lo scopritore di questo nel lontano 1915, ma che del quale l'organizzazione della medicina ha sempre evitato di riconoscere per ovvi nootivi che ora capiamo benissimo.. ------continua------>

Genre Franco La pagina recita: "pagina 62
La vita, ogni forma di vita, è nata nel mare tanti milioni di anni fa. Il DNA di esseri viventi per conservarsi e moltiplicarsi ha deciso, nel salgemma marino cristallizzato, di costruire una macchina basata su un unico programma di fondo, "il mantenimento dei sani livelli di MAGNESIO nei vari androni della cellula".
Il nostro corpo è quella macchina
Abbiamo sempre bisogno, sopratutto nelle strutture di basi cellulari, di attingere al sale più prezioso di cui è prodigo l'oceano. Il nostro cordone ombellicare con l'oceano è solo apparentemente spezzato.
La salinità dell'interno della cellula dipende dal MAGNESIO, non solo perchè esso è guardiano dei canali ionici della cellula, ma anche perchè il passaggio diretto attraverso la pareti (che riguarda l'acqua ed in maniera notevolmente più ridotta altre sostanze) dipende dal contenuto di MAGNESIO della cellula, cioè da quell'esercito di "soldati semplici" che nella descrizione precedente poteva sembrare avere un ruolo marginale. E invece l'organismo umano è tutto un gioco di micro-processi osmotici ed è per questo che la supplementazione di CLORURO DI MAGNESIO in un organismo carente, spesso si traduce in un sostanziale ringiovanimento.
L'acquisizione di acqua e la ritenzione al livello giusto nella cellula è una questione di presenza di forze osmotiche, cioè di MAGNESIO. Il CLORURO DI MAGNESIO ha un rapporto particolare con l'acqua, tanto è vero che, potete vederlo con i vostri occhi, attirerà acqua dall'aria in breve tempo. Cambiando la situazione osmotica di una cellula, gli scienziati sono riusciti ad ottenere un afflusso corretto di acqua al suo interno e dunque un flusso rigenerativo in cellule precedentemente invecchiate. Alterazioni della situazione osmotica si verificano man mano che un organismo subisce un impoverimento di MAGNESIO.
http://digilander.libero.it/genfranco2/ ... acerra.htm
continua------>

Genre Franco Detto questo, però non dobbiamo dimenticare l'altra BASE DELLA VITA, di nome ACIDO ASCORBICO, detto dalla medicina, sempre per ovvi motivi "vitamina C" rendoendolo neutro e privandolo della sua VERA IMPORTANZA. ------continua------>

Genre Franco Per questo riporto un disegno lasciatoci dallo SCIENZIATO dottore in chimica Irwin stone, il quale, anch' esso come il professor Piedde Delbet per il CLORURO DI MAGNESIO, sono stati ignorati VOLUTAMENTE, per un fine che ritengo veramente IGNOBILE, come IGNOBILE è la organizzazione. Altro che MAFIA, che in confronto essa sparisce. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... gnesio.htm

ciaooo Franco
.
.

genfranco
Messaggi: 1212
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mer gen 20, 2021 4:21 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oaless.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Del video devo sottolineare lo scritto:
SPESSO I NORMALI AMMORBIDENTI OLTRE AD ESSERE PARTICOLARMENTE INQUINANTI
IN REALTA' NON AMMORBIDISCONO I TESSUTI MA RILASCIANO UNA PATINA OLEOSA
CHE SI DEPOSITA SULLE FIBRE E CHE CREA UNA SENSAZIONE DI MORBIDEZZA
MA QUESTO PUO' PROVOCARE ALLERGIE E COSTRINGE A LAVARE I PANNI PIU' SPESSO
Ecco a cosa servono le cosidette RICERCHE.
L'ACETO ed il BICARBONATO DI SODIO sono PRODOTTI NATURALI che non possono mancare in nessuna cucina, e come tali hanno un impiego NATURALE che i media, dei quali la TV, ci ha fatto perdere i pregi con il loro LAVAGGIO DEL CERVELLO con la PUBBLICITA' SPAZZATURA. Uno dei loro NATURALI impieghi sul video sotto.
METTETE ACETO NELLA LAVATRICE IL RISULTATO E' SORPRENDENTE
L'ACETO IN LAVATRICE?
E' UTILE PER OTTENERE UN PULITO MAGGIORE E RISULTATI STRABILIANTI!
SPESSO I NORMALI AMMORBIDENTI OLTRE AD ESSERE PARTICOLARMENTE INQUINANTI
IN REALTA' NON AMMORBIDISCONO I TESSUTI MA RILASCIANO UNA PATINA OLEOSA
CHE SI DEPOSITA SULLE FIBRE E CHE CREA UNA SENSAZIONE DI MORBIDEZZA
MA QUESTO PUO' PROVOCARE ALLERGIE E COSTRINGE A LAVARE I PANNI PIU' SPESSO
L'ACETO RAPPRESENTA QUINDI UNA SOLUZIONE VALIDA PER SUPERARE QUESTI PROBLEMI
GRAZIE ALL'ACIDO ACETICO IN ESSO CONTENUTO
E' IN GRADO DI RENDERE I CAPI PIU' MORBIDI RAVVIVARE I COLORI ED ELIMINARE GLI ODORI
INOLTRE E' UTILE ANCHE PER IGIENIZZARE E PULIRE A FONDO I TESSUTI
NON CONTIENE SOSTANZE TOSSICHE
ED E' DECISAMENTE ECONOMICO RISPETTO AI VARI PRODOTTI IN COMMERCIO
E' SUFFICIENTE UTILIZZARLO QUANDO SI FA IL BUCATO
VA INSERITO AL POSTO DELL'AMMORBIDENTE
E QUANDO LA LAVATRICE AVRA' TERMINATO IL CICLO
SARA' NECESSARIO STENDERE I PANNI ALL'ARIA APERTA PER ELIMINARNE L'ODORE
SE INVECE SI DESIDERA AVERE UN BUCATO PROFUMATO
E' POSSIBILE AGGIUNGERE QUALCHE GOCCIA DI OLIO ESSENZIALE
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... atrice.htm
Un altro modo di usare l'ACETO ed il BICARBONATO DI SODIO:
INCROSTAZIONI E CALCARE: PASSATE ACETO BIANCO E BICARBONATO SUL VETRO DELLA DOCCIA
IL RISULTATO VI SORPRENDERA'
COME FARE PER PULIRE IL BOX DOCCIA IN MODO EFFICACE, SEMPLICE E NATURALE?
BASTA UTILIZZARE DUE ELEMENTI PRESENTI IN OGNI CUCINA
OSSIA L'ACETO BIANCO ED IL BICARBONATO DI SODIO
L'ACETO E' UNO DEI MIGLIORI RIMEDI NATURALI CONTRO I DEPOSITI DI CALCARE
MENTRE IL BICARBONATO E' UTILE SPECIALMENTE NELLA PULIZIA DEL PIATTO DOCCIA
SE MISCELATI INSIEME ACETO BIANCO E BICARBONATO FORMANO UN POTENTE ANTICALCARE
CHE A DIFFERENZA DI QUELLI DISPONIBILI IN COMMERCIO
ESSENDO NATURALE NON DANNEGGIA GLI ELEMENTI DI RUBINETTERIA
REALIZZARE UNO SPRAY ANTICALCARE E' SEMPLICISSIMO!
PER PRIMA COSA E' NECESSARIO UTILIZZARE UNO SPRUZZINO
A CUI VANNO AGGIUNTI CIRCA 100 ML DI ACETO BIANCO
DEL BICARBONATO DI SODIO
ED EVENTUALMENTE UN PAIO DI CUCCHIAI DI DETERSIVO PER I PIATTI
UN'ALTERNATIVA PER ELIMINARE LE INCROSTAZIONI DI CALCARE
O TRACCE DI MUFFA DAL BOX DOCCIA
CONSISTE NEL CREARE UNA MISCELA OTTENUTA CON TRE CUCCHIAI DI BICARBONATO
TRE DI ACETO BIANCO
E UN CUCCHIAIO DI ACQUA DISTILLATA
MISCELATI INSIEME QUESTI INGREDIENTI FORMANO UNA PASTA
CHE DOVRA' ESSERE SFREGATA CON UNA SPUGNA SULLE ZONE DA TRATTARE
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... alcare.htm
Il BICARBONATO DI SODIO, oltre che essere un "ALIMENTO ESSENZIALE", quindi BASE DELLA MIA VITA, ha una versatilità incredibile e come altri "ALIMENTI ESSENZIALI", quali il BORO e l'ACIDO CITRICO che troverete su questa pagina, sono capaci di aiutare l'uomo nelle più svariate occasioni. Questo proprio perchè sono la BASE della vita, sia animale che vegetale. L'articolo riporta delle informazioni che ritengo "perse" causa l'elettrodomestico TV, di cui le aziende con la loro pubblicità SPAZZATURA, fanno di tutto perchè ciò avvenga, onde poter rifilare al povero utente i loro prodotti, il più delle volte CANCEROGENI in quanto PRODOTTI CHIMICI, dai quali ne ricavano degli utili incredibilmente alti alla faccia della SALUTE UMANA.
Se vuoi fare la doccia utilizzando un sapone 100% naturale e privo di sostanze chimiche è possibile ed è davvero semplice da realizzare!
ECCO COSA TI SERVE:
1) una barra di sapone
2) una grattugia da cucina
3) latte di cocco
4) una brocca d'acqua
5) una pentola
6) una bottiglia di plastica
Prima di tutto è necessario grattugiare il sapone e metterlo nella pentola ed accendere il fornello ad una temperatura medio bassa.
A questo punto aggiungiamo l'acqua, un litro per ogni barra di sapone utilizzata.
Riscalda il tutto fino ad ottenere una miscela liquida e successivamente aggiungi circa 250 millilitri di latte di cocco.
In questo modo la tua soluzione diventerà un sapone liquido idratante.
Infine una volta lasciata raffreddare mettilo in una bottiglia di plastica, possibilmente con un tappo con dosatore.
Si tratta di una soluzione economica e sopratutto naturale priva di composti chimici ed è quindi ideale per la pulizia del corpo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... turale.htm
Detersivo lavatrice liquido.
200 g sapone di Marsiglia
• 100 g di bicarbonato
• 5 litri d’acqua
• 200 g di BORACE
è il migliore tra gli sbiancanti il cui BORO è tra gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che dovremmo ingoiare giornalmente a piccolissime dosi in quanto ANTIDOLORIFICO
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... /boroc.htm
lo trovi in drogheria o da chi vende prodotti chimici.
• Olio essenziale
Per la preparazione del detersivo lavatrice fai da te liquido dobbiamo mettere l’acqua in una pentola e porla sul fuoco. Quando l’acqua raggiunge il punto di ebollizione, spegniamo e aggiungiamo il sapone di Marsiglia. Anche in questa ricetta il sapone dovrà essere stato precedentemente ridotto in pezzetti. Una volta versato nell’acqua, cominciamo a mescolare, cercando di evitare che si formino grumi e che il sapone si addensi troppo.
A questo punto, copriamo la pentola con uno strofinaccio e lasciamo risposare il tutto fino a raffreddamento completo. Ci vorrà probabilmente qualche ora. Passato questo tempo, versiamo il bicarbonato e continuiamo a mescolare. Per favorire l’assorbimento del bicarbonato possiamo usare delle fruste o un frullatore ad immersione. Versiamo dunque il composto ottenuto in bottiglie di plastica o vecchi recipienti di detersivi che abbiamo conservato (e sciacquato accuratamente).
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... atrice.htm
La scoperta più significativa è che questo ACIDO CITRICO attenua il gusto orrendo del CLORURO DI MAGNESIO "ALIMENTO ESSENZIALE" rendendolo bevibile, tra i più importanti per il corpo animale, sopratutto per quello umano.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iobase.htm
Sarà un caso che esso è contenuto anche dal LATTE oltre che dal LIMONE? Leggilo nel qui sotto.
Acido citrico
CITRICO, ACIDO (tedesco Citronensäure). - In piccole quantità si ritrova libero o salificato in molte piante. In maggiore quantità si ritrova nei frutti delle piante del genere Citrus, specialmente nei limoni, dai quali fu ricavato per la prima volta dallo Scheele nel 1784. E contenuto anche nel latte (1-2‰). In pratica l'acido citrico si ottiene dai limoni, e anche per azione di certe muffe sul glucosio, sulla mannite e sulla glicerina (v. sotto).
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... itrico.htm


Andrea Andulea Che ne pensi Genre Franco ?
12 ore fa · Non mi piace più · 1


Genre Franco Ciao Andrea, capiti a fagiolo. Quante volte e quanti grammi circa di ACIDO CITRICO ingoi al giorno? E da quando lo ingoi? E' importante, poichè avuta la tua informazione mi muovo in merito. GRAZIE. Ora devo andare, ma appena arrivo mi guardo il video. Buona Giornata ciaooo Franco
12 ore fa · Mi piace


Andrea Andulea Ciao Franco assumo l'a. a. insieme all' a. citrico circa 12 g di a. a. e 12 di citrico sono 6 - 7 anni che gli assumo Devo dire che avevo amalgama 7 che le ho tolte 1 mese fa e 8 anni di mg
11 ore fa · Modificato · Non mi piace più · 1


Genre Franco Ciao Andrea Andulea, mi dai una bella notizia. E' grazie a te che è da circa un anno che con Franca ne ingoiamo 3 grammi cadauno al giorno. Però solo sabato ho fatto una bellissima scoperta, se scoperta si può chiamare. Se si ingoia il CLORURO DI MAGNESIO, i soliti 3 grammi PIU' mezzo cucchiaino di ACIDO CITRICO insieme e tutti gli altri come fà Franca, il GUSTO DIVENTA AMABILE. Quindi per molte persone che hanno il problema del GUSTO ORRENDO del CLORURO, in questo modo si è risolto questo problema. Vuoi provare e dirmi qualcosa? GRAZIE. Ora vado. ciaooo Franco
11 ore fa · Mi piace · 1


Andrea Andulea Ragazzi mi stupite, non sapete che ill limone contiene 50-80 grammi/litro di acido citrico, che conferisce il tipico sapore aspro e diversi altri acidi organici tra cui l'acido malico, l'acido ascorbico o vitamina C Il suo uso come farmaco era consolidato quando ancora non si sapeva nulla delle vitamine. Innanzi tutto ne veniva apprezzato il succo quale antiemorragico, disinfettante, diminuzione consistenza di feci (diarrea) e ipoglicemizzanti (tende a far diminuire il glucosio nel sangue)[8]. Nell'aromaterapia viene indicato come rinfrescante, tonico per la circolazione, battericida, antisettico, valido per abbassare la pressione arteriosa, utile per eliminare verruche, calli, gengive infiammate, per curare artrite e reumatismi, vene varicose, raffreddore, influenza[9]. Era reputato indispensabile nella cura dello scorbuto, cosa ben nota tra i marinai che non mancavano di approvvigionarsi di limoni prima di ogni viaggio impegnativo.
12 ore fa · Modificato · Mi piace · 1


Ciao Andrea Andulea, GRAZIE, hai fatto una giusta spiegazione. Anche questa volta mi hai convinto a provare e ne ho avuto con gli amici cui ci riforniamo insieme, dei benefici. A parte che l'ACIDO CITRICO, come hai già detto, è del LIMONE e di questo LIMONE non dobbiamo dimenticarci che nel 1948 la moglie del cliente di Pantellini col consiglio del dottore per lenirgli la SOFFERENZA, quindi DOLORI, causati da un tumore allo stomaco con 3 mesi di vita, ha guarito in pochi mesi il marito. Ma se Pantellini, come dottore, lo ha consigliato alla signora, vuol dire che sapeva che il LIMONE gli avrebbe calmato i dolori, in quantochè a quei tempi esistevano ben poche medicine a tale scopo. Ma questo LIMONE oggi NON è mai consigliato da nessun dottore, e noi se lo sapevamo ce ne siamo dimenticati. Sono certo che molti di voi ha sentito parlare della famosa cura dei sette giorni e sette limoni, sia in salita che in discesa per certi problemi. Quindi dobbiamo conto che nel LIMONE vi è l'ACIDO ASCORBICO, ma oltre questo c'è anche l'ACIDO CITRICO. Come detto, ha funzionato talmente bene che ha anche guarito il malato di tumore. Ora, quanta parte di merito avrà l'uno e quanta parte l'altro nella guarigione del malato dal tumore? dato che chi dovrebbe farlo non si sogna neppure di fare le ricerche SCIENTIFICHE dovute e logiche in tale senso, queste ce le facciamo da noi. Questo perchè quanto stiamo già facendo NON C'E' NULLA DI SCIENTIFICO, ma se siamo quì TUTTO FUNZIONA, vero? Ora in merito a questo ACIDO CITRICO, posterò la testimonianza del nostro amico Bruno Borgarino, che ora è in Australia, e della sua mancata operazione all'anca, tanto di moda ai giorni nostri. Senza contare che questo ACIDO CITRICO, messo nel liquido con gli altri e specialmente il CLORURO DI MAGNESIO, ne cambia completamente il gusto rendendo il gusto di tutto amabile. L'ho provato personalmente con Franca ed altri.
https://www.facebook.com/groups/acidoas ... 475023285/
Acido citrico
Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI di istina, xantine ed acido urico; espleta inoltre una blanda azione battericida ed antiartritica. Un eccessivo consumo di acido citrico può ledere lo smalto e facilitare l'erosione dentale; per questo motivo i dentisti raccomandano di attendere qualche minuto prima di lavarsi i denti dopo aver bevuto bevande acide.
L'acido citrico viene impiegato anche nella preparazione di prodotti farmaceutici, come le polveri e le compresse effervescenti, o in generale come agente conservante.
L'acido citrico è un ottimo alcalinizzante urinario, può quindi essere utilizzato per potenziare l'attività terapeutica dell'uva ursina in presenza di infezioni urinarie, e nella prevenzione della calcolosi urinaria da acido urico.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tricob.htm
In natura il succo di limone ne contiene il 5-7%, quell d’arancia l'1% circa, ma si trova anche nel resto della frutta in percentuali diverse e nel regno vegetale anche nei funghi, nel legno, nel vino e nel latte. L’acido citrico ha una grande importanza a livello del metabolismo di tutti noi, infatti a livello biochimico rientra nel famoso ed essenziale ciclo di Krebs. Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico è importante perché favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI, ecco perché si usa spremere il succo del limone sopra la carne o il pesce, si abbina bene per il palato, ma è anche utile.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tricoa.htm
L'ACIDO CITRICO "ALIMENTO ESSENZIALE" che è nel liquido seminale detto SPERMA quindi nel corpo del maschio. E' nel LATTE di ogni femmina animale al mondo, di conseguenza anche nel suo corpo. Attraverso questo LATTE entra nel corpo del piccolo a svolgere uno dei suoi ruoli più importanti, quello di ANTIDOLORIFICO, quindi INNOCUO sia per l'interno che per l'esterno del corpo. E' capace di sostituire tutti quei PRODOTTI CHIMICI "NOCIVI" alla salute di ogni essere vivente "C A N C E R O G E N I"che ne sono la PRIMA VERA CAUSA DI TUMORI e le altre malattie.
Ecco alcuni dei suoi possibili impieghi domestici, per la pulizia della casa e per la cura della persona.
1) Ammorbidente per il bucato
2) Anticalcare fai-da-te
3) Disincrostante per la lavatrice
4) Brillantante per la lavastoviglie
5) Dopo-shampoo
Per questo segui questo link per le dosi.
http://lola.mondoweb.net/viewtopic.php? ... &mobile=on
6) Gallette da bagno frizzanti
7) Pulizia dei vetri
8) Pulizia degli scarichi
9) Pulizia delle pentole
10) Pulizia del WC
...e chissà quali altri impieghi può avere per IGIENIZZARE sia la PERSONA CHE LA CASA.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... incasa.htm
L’aceto, fra i suoi tanti usi, è anche un ottimo ammorbidente per il bucato in lavatrice
Pochi lo sanno, ma aggiungere l’aceto durante il bucato in lavatrice può aiutare ad ottenere un pulito maggiore e un risultato strabiliante. Gli ammorbidenti disponibili in commercio infatti presentano una serie di svantaggi che possono essere facilmente sopperiti dall’uso dell’aceto. Questi prodotti, oltre ad essere particolarmente inquinanti, non ammorbidiscono i tessuti, ma rilasciano una patina oleosa che si deposita sulle fibre, creando una sensazione di morbidezza. Quest’ultima può provocare allergie nelle persone più sensibili, ma soprattutto costringe a lavare i panni più spesso.
La soluzione migliore per ovviare a questi problemi è quella di utilizzare l’aceto quando si fa il bucato. Tutti gli aceti infatti contengono l’acido acetico, una sostanza che rende i capi più morbidi, ravviva i colori ed elimina gli odori. Usatelo nella lavatrice inserendolo al posto dell’ammorbidente e il risultato sarà strabiliante.
L’aceto infatti, oltre a igienizzare i capi, rimuove direttamente i residui di detersivo sugli indumenti e libera le fibre dai minerali che si trovano nell’acqua del lavaggio. I vantaggi nell’utilizzo di questo tipo di ammorbidente sono tantissimi, prima di tutto il fatto che non contiene sostanze tossiche ed è molto più economico degli altri prodotti. Quando la lavatrice avrà terminato il ciclo, sarà sufficiente stendere i panni all’aria. Inizialmente odoreranno di aceto, ma niente paura: l’odore se ne andrà non appena saranno asciutti. In alternativa, se si desidera che il bucato sia profumato, si può aggiungere qualche goccia di olio essenziale all’aceto (bastano circa 50 gocce).
Il migliore da utilizzare è quello bianco distillato, che si trova facilmente al supermercato e ha un prezzo inferiore agli altri tipi di aceto. Ricco di proprietà e utile sia a tavola che in casa, l’aceto possiede tantissime proprietà che lo rendono un alleato perfetto per la salute. Ottimo per condire insalate e verdure, è perfetto anche come sgrassatore e nelle pulizie, in più è un ottimo lucidante per i capelli opachi, da usare nell’ultimo risciacquo subito dopo lo shampoo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... bianco.htm

Il borace è un cristallo naturale che igienizza a fondo i panni sbiancando il bucato ed eliminando i cattivi odori
home Lifestyle
Il borace, nome scientifico tetraborato di sodio, è un cristallo di boro che trova largo impiego in diversi settori industriali e fra i più disparati prodotti commerciali.
Qui vogliamo concentrarci sulle sue proprietà igienizzanti che vi permetteranno di ottenere un lavaggio del bucato perfetto. L’aggiunta del borace deterge a fondo i tessuti e ridona brillantezza ai panni.
Sei benefici del borace
Prima di tutto va specificato che il borace riporta i bianchi al loro colore originario (senza far ricorso a prodotti aggressivi come la candeggina). Il cristallo converte alcune delle molecole di idrogeno dell’acqua che sono i veri agenti sbiancanti.
In secondo luogo, l’acqua diventerà più dolce e verranno eliminate le tracce di calcare che fanno diventare i tessuti ruvidi. Il borace porterà il PH dell’acqua a 8 (rispetto al suo valore naturale di 7).
Il composto rimuove le tracce di sapone che potrebbero rimanere fra le maglie del tessuto anche dopo il risciacquo.
Il quarto vantaggio è la neutralizzazione dell’odore del bucato bagnato. Eliminando i funghi che spesso si creano negli ambienti umidi, il prodotto aiuta a conservare l’odore fresco dei panni appena lavati.
Più in generale, il borace disinfetta i vestiti da diversi batteri.
Infine, il composto aumenta il potere smacchiante dei detergenti. Il Ph basico del borace elimina le macchie di acide più difficili.
Il borace: curiosità e precauzioni
Mezzo misurino di cristallo a ogni lavaggio è sufficiente per ottenere risultati sorprendenti. Il Borace è un minerale naturale che è stato usato per centinaia di anni prima di essere superato dai nuovi prodotti commerciali. Può essere trovato in drogheria, in lavanderia o nei grandi supermercati.
Il prodotto deve essere tenuto lontano dalla disponibilità di bambini e animali domestici perché, se ingerito, diventa tossico per l’organismo: meno di 5 grammi possono essere fatali per un essere vivente di piccole dimensioni; mentre, per un adulto o un animale con mole superiore è pericoloso dai 15 grammi in su. Quest’ultima precauzione va tenuta in considerazione specialmente se si usa il cristallo come antiparassitario spargendolo per casa. Il suo potere igienizzante funziona infatti anche per la pulizia degli ambienti e per tenere lontani gli insetti, ma è sempre bene farne un uso cauto.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ceboro.htm
Viviamo in un mondo ossessionato dai capelli: l’industria dei prodotti per capelli vale 38 miliardi di dollari all’anno e cresce del 7% all’anno. Sembra quindi che pur di tenere i nostri capelli lucenti e in ordine siamo disposti a comprare qualsiasi prodotto. Tuttavia, scrive il Telegraph, c’è un movimento “underground” secondo cui il segreto per avere capelli più belli consiste nel non utilizzare alcun tipo di shampo.
Sostituire shampo e balsamo con estratti naturali o semplicemente con l’acqua sta guadagnando credibilità presso molti ambienti. Secondo molti parrucchieri professionisti e giornalisti che scrivono in magazine femminili i capelli diventano pià luminosi e forti se non si lavano con lo shampo. Senza contare i vantaggi che questo porta all’ambiente e al portafoglio.
Lucy Aitken Read, leggiamo sempre sul Telegraph, ha scritto un libro che verrà pubblicato fra due settimane: “Happy Hair: The definitive guide to giving up shampoo”, una guida che spiega come liberarsi dello shampoo. Lucy si lava i capelli senza shampoo da due anni e i risultati sembrano essere ottimi, come si può vedere dalla
foto sotto.
Lucy, che lavora in un istituto di beneficenza, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiega che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento.
Non usare shampoo migliora i capelli?
Ed ecco quali sono le 3 cose che occorrono per diventare “no-poo“, cioè per utilizzare il metodo di lavaggio dei capelli senza alcun prodotto:
1) Bicarbonato: pulisce il cuoio capelluto senza doverlo impiastrare di oli
2) Aceto di mele: è un’ottima alternativa al balsamo. La sua azione, congiunta a quella del bicarbonato, aiuta a ristabilire il ph naturale dei capelli.
3) Spazzola: stimola il cuoio capelluto e distribuisce le ghiandole sebacee
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... hampoo.htm

Per il consiglio completo per lavare gli importantissimi tuoi CAPELLI
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sodioa.htm

Vuoi lavarti i capelli e mantenerli in SALUTE?
EVITA COME LA PESTE I PRODOTTI CHIMICI che ti causano i TUMORI ed altre 1000 (mille) malattie, usa il BICARBONATO DI SODIO, che è un "ALIMENTO ESSENZIALE" contenuto nel liquido seminale di ogni maschio animale al mondo insieme all'ACIDO CITRICO, nel quale sono stato GENERATO, quindi come potranno causarmi danni se sono scritti nel mio DNA?
Inoltre ricordati che su ogni parte del tuo corpo egli si AUTOPRODUCE quelle DIFESE IMMUNITARIE necessarie alla conservazione della sua salute, quindi NON DEVI ABUSARE a levale poichè IN CASO i problemi glieli crei TU facendolo troppo sovente.
PULITI SI' MA IN SALUTE.
"Lavare i capelli col bicarbonato dà risultati ‘favolosi’
Dopo la storia della blogger Lucy Read vi raccontiamo quella di Margaret Badore e Katherine Martinko, che hanno ottenuto ottimi risultati per i suoi capelli semplicemente abbandonando lo shampoo a favore del bicarbonato di sodio. Anche lei ha provato il metodo “no poo”, cioè abbandonare i prodotti per i capelli e utilizzare al massimo estratti naturali. Per i primi 31 giorni Margaret ha semplicemente lavato i suoi capelli con dell’acqua, ma i suoi capelli erano grassi, perciò stava per ritornare allo shampoo.
Prima di tornare indietro, però, Margaret ha provato a lavare i capelli col bicarbonato, e ha funzionato. Ha semplicemente mischiato del bicarbonato con dell’acqua e l’ha usato sotto la doccia. Foto sotto: a sinistra Margaret dopo 20 giorni senza usare shampoo. A destra: i suoi capelli dopo aver utilizzato il bicarbonato.
margaret_badore_no_shampoo.jpg.662x0_q100_crop-scale
Lavare i capelli col bicarbonato e l’aceto: la variante di Katherine
Katherine, oltre al bicarbonato, ha utilizzato l’aceto: “Il bicarbonato ha fatto un favoloso lavoro di pulizia dei miei capelli, erano splendenti, sgrassati“. Sotto potete vedere una foto dei suoi capelli dopo l’esperimento: “Quando usavo lo shampoo avevo una palla di capelli ricci molto più grande, ora sono molto più facilmente trattabili“, spiega Katherine.
Lavare i capelli col bicarbonato e le uova ogni 3-4 giorni: la ricetta di Lucy
Lucy Read, invece, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiegava che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento. I risultati li potete vedere nella foto sotto:"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... csodio.htm

Avete in casa del bicarbonato? Bene, è un prodotto versatile dalle molte proprietà, ecco come usarlo efficacemente.
SOS igiene in casa, attenzione agli oggetti a rischio germi

Il bicarbonato è un prodotto molto conosciuto e comune, ma sapete quanti e quali utilizzi può avere in casa? I motivi per considerarlo un prezioso alleato sono tanti.

Per lavare frutta e verdura
Uno degli usi più comuni del bicarbonato è quello di aggiungerlo a una ciotola d’acqua dove immergere poi frutta e verdura in modo da pulire in profondità gli alimenti e sfruttare la sua azione disinfettante.
Sgrassa e pulisce le superfici
Il bicarbonato può sostituire gran parte dei detersivi, basta diluirlo in acqua e diventa un pratico detergente multiuso, capace di avere la meglio anche in caso di sporco ostinato. Volete un esempio? Impastatelo con un poco d’acqua e passatelo sulle incrostazioni carbonizzate del forno, le eliminerà. Diluendo uno o due cucchiai di bicarbonato in mezzo litro d’acqua e farà tornare pulite le piastrelle del bagno. Più è concentrato più è efficace, ma è bene ricordare che essendo una polvere non si scioglie, quindi non superate i 4 cucchiai per litro. Cliccate sul link per scoprire tutti i modi in cui usarlo per le pulizie di casa.
Fa tornare brillante l’argenteria
Le occasioni per utilizzare il bicarbonato sono davvero tante: potete pulire l’argenteria ossidata, senza peraltro che si formino aloni né graffi, semplicemente spargendo un poco di polvere su una spugnetta umida e sfregare l’argenteria.
Combatte i cattivi odori
Il bicarbonato ha anche la capacità di assorbire gli odori. Fate una prova mettendone un po’ in una ciotolina che lascerete in frigorifero o nella scarpiera, vi accorgerete subito di quanto è efficace contro i cattivi odori in casa.
Per i giochi dei bimbi
Volete proteggere i vostri figli dai batteri? Igienizzate i loro giocattoli, pulendoli con del bicarbonato sciolto in acqua.
Anche sui tessuti
Non temete di utilizzarlo anche sui tessuti: se avete dei tappeti e volete ravvivarne i colori, cospargetelo sui tappeti, lasciatelo agire per qualche ora, infine passate l’aspirapolvere e vedrete come i colori avranno ripreso brillantezza.
Detergente a zero impatto ambientale
Prodotto assolutamente green, il bicarbonato non ha bisogno di additivi, conservanti, profumi o altre sostanze che possono danneggiare l’ambiente o dar luogo a reazioni allergiche.
Nemico dei batteri
Essendo leggermente alcalino, crea un ambiente sfavorevole ai batteri, che amano vivere in ambienti neutri o acidi; ecco perché può vantare proprietà disinfettanti, igienizzanti e antimuffa.
Non solo per l’igiene domestica
Oltre che per l’igiene domestica, il bicarbonato vanta sorprendenti proprietà: diluito in un bicchiere d’acqua può aiutare la digestione. Non solo, con il limone contribuisce a migliorare il rapporto acido-basico dell’organismo e sono molti gli utilizzi di bicarbonato e limone come rimedio naturale. Molte soluzioni utilizzate per l’igene orale contengono bicarbonato ed è anche un prodotto di bellezza capace di migliorare l’aspetto di pelle e capelli. Viste le proprietà anti odore, con il bicarbonato si può realizzare un deodorante ecologico e fai da te.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oaless.htm

ciaooo Genfranco
.
.

francescoge
Messaggi: 1
Iscritto il: ven gen 22, 2021 6:42 pm
Controllo antispam: diciannove

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da francescoge » sab gen 23, 2021 11:09 am

Buongiorno a tutti, sono nuovo.
Sono l'erede spirituale di Genfranco.
Ha scritto su questo forum per 9 anni su 28 di esperienza sua personale, e precisamente dal primo post in data 18 dicembre 2011 alle ore 12:07; aveva 71 anni, mentre ora ha passato gli 80 (ottanta)
Mi ha confidato che ha sbagliato inconsapevolmente producendo spam dopo 28 anni di esperienza, quindi mi ha pregato di continuare nella informazione ed io ho accettato molto volentieri.
Quindi premetto che vedrò di non sbagliare anch'io onde poter continuare a riportare solo ciò che ritengo non possa arrecarvi danni, quindi ora, se permettete metto in pratica.
Grazie per la vostra pazienza di leggere sperando di esservi utile.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oaless.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Del video devo sottolineare lo scritto:
SPESSO I NORMALI AMMORBIDENTI OLTRE AD ESSERE PARTICOLARMENTE INQUINANTI
IN REALTA' NON AMMORBIDISCONO I TESSUTI MA RILASCIANO UNA PATINA OLEOSA
CHE SI DEPOSITA SULLE FIBRE E CHE CREA UNA SENSAZIONE DI MORBIDEZZA
MA QUESTO PUO' PROVOCARE ALLERGIE E COSTRINGE A LAVARE I PANNI PIU' SPESSO
Ecco a cosa servono le cosidette RICERCHE.
L'ACETO ed il BICARBONATO DI SODIO sono PRODOTTI NATURALI che non possono mancare in nessuna cucina, e come tali hanno un impiego NATURALE che i media, dei quali la TV, ci ha fatto perdere i pregi con il loro LAVAGGIO DEL CERVELLO con la PUBBLICITA' SPAZZATURA. Uno dei loro NATURALI impieghi sul video sotto.
METTETE ACETO NELLA LAVATRICE IL RISULTATO E' SORPRENDENTE
L'ACETO IN LAVATRICE?
E' UTILE PER OTTENERE UN PULITO MAGGIORE E RISULTATI STRABILIANTI!
SPESSO I NORMALI AMMORBIDENTI OLTRE AD ESSERE PARTICOLARMENTE INQUINANTI
IN REALTA' NON AMMORBIDISCONO I TESSUTI MA RILASCIANO UNA PATINA OLEOSA
CHE SI DEPOSITA SULLE FIBRE E CHE CREA UNA SENSAZIONE DI MORBIDEZZA
MA QUESTO PUO' PROVOCARE ALLERGIE E COSTRINGE A LAVARE I PANNI PIU' SPESSO
L'ACETO RAPPRESENTA QUINDI UNA SOLUZIONE VALIDA PER SUPERARE QUESTI PROBLEMI
GRAZIE ALL'ACIDO ACETICO IN ESSO CONTENUTO
E' IN GRADO DI RENDERE I CAPI PIU' MORBIDI RAVVIVARE I COLORI ED ELIMINARE GLI ODORI
INOLTRE E' UTILE ANCHE PER IGIENIZZARE E PULIRE A FONDO I TESSUTI
NON CONTIENE SOSTANZE TOSSICHE
ED E' DECISAMENTE ECONOMICO RISPETTO AI VARI PRODOTTI IN COMMERCIO
E' SUFFICIENTE UTILIZZARLO QUANDO SI FA IL BUCATO
VA INSERITO AL POSTO DELL'AMMORBIDENTE
E QUANDO LA LAVATRICE AVRA' TERMINATO IL CICLO
SARA' NECESSARIO STENDERE I PANNI ALL'ARIA APERTA PER ELIMINARNE L'ODORE
SE INVECE SI DESIDERA AVERE UN BUCATO PROFUMATO
E' POSSIBILE AGGIUNGERE QUALCHE GOCCIA DI OLIO ESSENZIALE
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... atrice.htm
Un altro modo di usare l'ACETO ed il BICARBONATO DI SODIO:
INCROSTAZIONI E CALCARE: PASSATE ACETO BIANCO E BICARBONATO SUL VETRO DELLA DOCCIA
IL RISULTATO VI SORPRENDERA'
COME FARE PER PULIRE IL BOX DOCCIA IN MODO EFFICACE, SEMPLICE E NATURALE?
BASTA UTILIZZARE DUE ELEMENTI PRESENTI IN OGNI CUCINA
OSSIA L'ACETO BIANCO ED IL BICARBONATO DI SODIO
L'ACETO E' UNO DEI MIGLIORI RIMEDI NATURALI CONTRO I DEPOSITI DI CALCARE
MENTRE IL BICARBONATO E' UTILE SPECIALMENTE NELLA PULIZIA DEL PIATTO DOCCIA
SE MISCELATI INSIEME ACETO BIANCO E BICARBONATO FORMANO UN POTENTE ANTICALCARE
CHE A DIFFERENZA DI QUELLI DISPONIBILI IN COMMERCIO
ESSENDO NATURALE NON DANNEGGIA GLI ELEMENTI DI RUBINETTERIA
REALIZZARE UNO SPRAY ANTICALCARE E' SEMPLICISSIMO!
PER PRIMA COSA E' NECESSARIO UTILIZZARE UNO SPRUZZINO
A CUI VANNO AGGIUNTI CIRCA 100 ML DI ACETO BIANCO
DEL BICARBONATO DI SODIO
ED EVENTUALMENTE UN PAIO DI CUCCHIAI DI DETERSIVO PER I PIATTI
UN'ALTERNATIVA PER ELIMINARE LE INCROSTAZIONI DI CALCARE
O TRACCE DI MUFFA DAL BOX DOCCIA
CONSISTE NEL CREARE UNA MISCELA OTTENUTA CON TRE CUCCHIAI DI BICARBONATO
TRE DI ACETO BIANCO
E UN CUCCHIAIO DI ACQUA DISTILLATA
MISCELATI INSIEME QUESTI INGREDIENTI FORMANO UNA PASTA
CHE DOVRA' ESSERE SFREGATA CON UNA SPUGNA SULLE ZONE DA TRATTARE
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... alcare.htm
Il BICARBONATO DI SODIO, oltre che essere un "ALIMENTO ESSENZIALE", quindi BASE DELLA MIA VITA, ha una versatilità incredibile e come altri "ALIMENTI ESSENZIALI", quali il BORO e l'ACIDO CITRICO che troverete su questa pagina, sono capaci di aiutare l'uomo nelle più svariate occasioni. Questo proprio perchè sono la BASE della vita, sia animale che vegetale. L'articolo riporta delle informazioni che ritengo "perse" causa l'elettrodomestico TV, di cui le aziende con la loro pubblicità SPAZZATURA, fanno di tutto perchè ciò avvenga, onde poter rifilare al povero utente i loro prodotti, il più delle volte CANCEROGENI in quanto PRODOTTI CHIMICI, dai quali ne ricavano degli utili incredibilmente alti alla faccia della SALUTE UMANA.
Se vuoi fare la doccia utilizzando un sapone 100% naturale e privo di sostanze chimiche è possibile ed è davvero semplice da realizzare!
ECCO COSA TI SERVE:
1) una barra di sapone
2) una grattugia da cucina
3) latte di cocco
4) una brocca d'acqua
5) una pentola
6) una bottiglia di plastica
Prima di tutto è necessario grattugiare il sapone e metterlo nella pentola ed accendere il fornello ad una temperatura medio bassa.
A questo punto aggiungiamo l'acqua, un litro per ogni barra di sapone utilizzata.
Riscalda il tutto fino ad ottenere una miscela liquida e successivamente aggiungi circa 250 millilitri di latte di cocco.
In questo modo la tua soluzione diventerà un sapone liquido idratante.
Infine una volta lasciata raffreddare mettilo in una bottiglia di plastica, possibilmente con un tappo con dosatore.
Si tratta di una soluzione economica e sopratutto naturale priva di composti chimici ed è quindi ideale per la pulizia del corpo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... turale.htm
Detersivo lavatrice liquido.
200 g sapone di Marsiglia
• 100 g di bicarbonato
• 5 litri d’acqua
• 200 g di BORACE
è il migliore tra gli sbiancanti il cui BORO è tra gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che dovremmo ingoiare giornalmente a piccolissime dosi in quanto ANTIDOLORIFICO
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... /boroc.htm
 lo trovi in drogheria o da chi vende prodotti chimici.
• Olio essenziale
Per la preparazione del detersivo lavatrice fai da te liquido dobbiamo mettere l’acqua in una pentola e porla sul fuoco. Quando l’acqua raggiunge il punto di ebollizione, spegniamo e aggiungiamo il sapone di Marsiglia. Anche in questa ricetta il sapone dovrà essere stato precedentemente ridotto in pezzetti. Una volta versato nell’acqua, cominciamo a mescolare, cercando di evitare che si formino grumi e che il sapone si addensi troppo.
A questo punto, copriamo la pentola con uno strofinaccio e lasciamo risposare il tutto fino a raffreddamento completo. Ci vorrà probabilmente qualche ora. Passato questo tempo, versiamo il bicarbonato e continuiamo a mescolare. Per favorire l’assorbimento del bicarbonato possiamo usare delle fruste o un frullatore ad immersione. Versiamo dunque il composto ottenuto in bottiglie di plastica o vecchi recipienti di detersivi che abbiamo conservato (e sciacquato accuratamente).
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... atrice.htm
La scoperta più significativa è che questo ACIDO CITRICO attenua il gusto orrendo del CLORURO DI MAGNESIO "ALIMENTO ESSENZIALE" rendendolo bevibile, tra i più importanti per il corpo animale, sopratutto per quello umano.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iobase.htm
Sarà un caso che esso è contenuto anche dal LATTE oltre che dal LIMONE? Leggilo nel qui sotto.
Acido citrico
CITRICO, ACIDO (tedesco Citronensäure). - In piccole quantità si ritrova libero o salificato in molte piante. In maggiore quantità si ritrova nei frutti delle piante del genere Citrus, specialmente nei limoni, dai quali fu ricavato per la prima volta dallo Scheele nel 1784. E contenuto anche nel latte (1-2‰). In pratica l'acido citrico si ottiene dai limoni, e anche per azione di certe muffe sul glucosio, sulla mannite e sulla glicerina (v. sotto).
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... itrico.htm


Andrea Andulea Che ne pensi Genre Franco ?
12 ore fa · Non mi piace più · 1


Genre Franco Ciao Andrea, capiti a fagiolo. Quante volte e quanti grammi circa di ACIDO CITRICO ingoi al giorno? E da quando lo ingoi? E' importante, poichè avuta la tua informazione mi muovo in merito. GRAZIE. Ora devo andare, ma appena arrivo mi guardo il video. Buona Giornata ciaooo Franco
12 ore fa · Mi piace


Andrea Andulea Ciao Franco assumo l'a. a. insieme all' a. citrico circa 12 g di a. a. e 12 di citrico sono 6 - 7 anni che gli assumo Devo dire che avevo amalgama 7 che le ho tolte 1 mese fa e 8 anni di mg
11 ore fa · Modificato · Non mi piace più · 1


Genre Franco Ciao Andrea Andulea, mi dai una bella notizia. E' grazie a te che è da circa un anno che con Franca ne ingoiamo 3 grammi cadauno al giorno. Però solo sabato ho fatto una bellissima scoperta, se scoperta si può chiamare. Se si ingoia il CLORURO DI MAGNESIO, i soliti 3 grammi PIU' mezzo cucchiaino di ACIDO CITRICO insieme e tutti gli altri come fà Franca, il GUSTO DIVENTA AMABILE. Quindi per molte persone che hanno il problema del GUSTO ORRENDO del CLORURO, in questo modo si è risolto questo problema. Vuoi provare e dirmi qualcosa? GRAZIE. Ora vado. ciaooo Franco
11 ore fa · Mi piace · 1


Andrea Andulea Ragazzi mi stupite, non sapete che ill limone contiene 50-80 grammi/litro di acido citrico, che conferisce il tipico sapore aspro e diversi altri acidi organici tra cui l'acido malico, l'acido ascorbico o vitamina C Il suo uso come farmaco era consolidato quando ancora non si sapeva nulla delle vitamine. Innanzi tutto ne veniva apprezzato il succo quale antiemorragico, disinfettante, diminuzione consistenza di feci (diarrea) e ipoglicemizzanti (tende a far diminuire il glucosio nel sangue)[8]. Nell'aromaterapia viene indicato come rinfrescante, tonico per la circolazione, battericida, antisettico, valido per abbassare la pressione arteriosa, utile per eliminare verruche, calli, gengive infiammate, per curare artrite e reumatismi, vene varicose, raffreddore, influenza[9]. Era reputato indispensabile nella cura dello scorbuto, cosa ben nota tra i marinai che non mancavano di approvvigionarsi di limoni prima di ogni viaggio impegnativo.
12 ore fa · Modificato · Mi piace · 1


Ciao Andrea Andulea?, GRAZIE, hai fatto una giusta spiegazione. Anche questa volta mi hai convinto a provare e ne ho avuto con gli amici cui ci riforniamo insieme, dei benefici. A parte che l'ACIDO CITRICO, come hai già detto, è del LIMONE e di questo LIMONE non dobbiamo dimenticarci che nel 1948 la moglie del cliente di Pantellini col consiglio del dottore per lenirgli la SOFFERENZA, quindi DOLORI, causati da un tumore allo stomaco con 3 mesi di vita, ha guarito in pochi mesi il marito. Ma se Pantellini, come dottore, lo ha consigliato alla signora, vuol dire che sapeva che il LIMONE gli avrebbe calmato i dolori, in quantochè a quei tempi esistevano ben poche medicine a tale scopo. Ma questo LIMONE oggi NON è mai consigliato da nessun dottore, e noi se lo sapevamo ce ne siamo dimenticati. Sono certo che molti di voi ha sentito parlare della famosa cura dei sette giorni e sette limoni, sia in salita che in discesa per certi problemi. Quindi dobbiamo conto che nel LIMONE vi è l'ACIDO ASCORBICO, ma oltre questo c'è anche l'ACIDO CITRICO. Come detto, ha funzionato talmente bene che ha anche guarito il malato di tumore. Ora, quanta parte di merito avrà l'uno e quanta parte l'altro nella guarigione del malato dal tumore? dato che chi dovrebbe farlo non si sogna neppure di fare le ricerche SCIENTIFICHE dovute e logiche in tale senso, queste ce le facciamo da noi. Questo perchè quanto stiamo già facendo NON C'E' NULLA DI SCIENTIFICO, ma se siamo quì TUTTO FUNZIONA, vero? Ora in merito a questo ACIDO CITRICO, posterò la testimonianza del nostro amico Bruno Borgarino?, che ora è in Australia, e della sua mancata operazione all'anca, tanto di moda ai giorni nostri. Senza contare che questo ACIDO CITRICO, messo nel liquido con gli altri e specialmente il CLORURO DI MAGNESIO, ne cambia completamente il gusto rendendo il gusto di tutto amabile. L'ho provato personalmente con Franca ed altri.
https://www.facebook.com/groups/acidoas ... 475023285/
Acido citrico
Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI di istina, xantine ed acido urico; espleta inoltre una blanda azione battericida ed antiartritica. Un eccessivo consumo di acido citrico può ledere lo smalto e facilitare l'erosione dentale; per questo motivo i dentisti raccomandano di attendere qualche minuto prima di lavarsi i denti dopo aver bevuto bevande acide.
L'acido citrico viene impiegato anche nella preparazione di prodotti farmaceutici, come le polveri e le compresse effervescenti, o in generale come agente conservante.
L'acido citrico è un ottimo alcalinizzante urinario, può quindi essere utilizzato per potenziare l'attività terapeutica dell'uva ursina in presenza di infezioni urinarie, e nella prevenzione della calcolosi urinaria da acido urico.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tricob.htm
In natura il succo di limone ne contiene il 5-7%, quell d’arancia l'1% circa, ma si trova anche nel resto della frutta in percentuali diverse e nel regno vegetale anche nei funghi, nel legno, nel vino e nel latte. L’acido citrico ha una grande importanza a livello del metabolismo di tutti noi, infatti a livello biochimico rientra nel famoso ed essenziale ciclo di Krebs. Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico è importante perché favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI, ecco perché si usa spremere il succo del limone sopra la carne o il pesce, si abbina bene per il palato, ma è anche utile.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tricoa.htm
L'ACIDO CITRICO "ALIMENTO ESSENZIALE" che è nel liquido seminale detto SPERMA quindi nel corpo del maschio. E' nel LATTE di ogni femmina animale al mondo, di conseguenza anche nel suo corpo. Attraverso questo LATTE entra nel corpo del piccolo a svolgere uno dei suoi ruoli più importanti, quello di ANTIDOLORIFICO, quindi INNOCUO sia per l'interno che per l'esterno del corpo. E' capace di sostituire tutti quei PRODOTTI CHIMICI "NOCIVI" alla salute di ogni essere vivente "C A N C E R O G E N I"che ne sono la PRIMA VERA CAUSA DI TUMORI e le altre malattie.
Ecco alcuni dei suoi possibili impieghi domestici, per la pulizia della casa e per la cura della persona.
1) Ammorbidente per il bucato
2) Anticalcare fai-da-te
3) Disincrostante per la lavatrice
4) Brillantante per la lavastoviglie
5) Dopo-shampoo
Per questo segui questo link per le dosi.
http://lola.mondoweb.net/viewtopic.php? ... &mobile=on
6) Gallette da bagno frizzanti
7) Pulizia dei vetri
8) Pulizia degli scarichi
9) Pulizia delle pentole
10) Pulizia del WC
...e chissà quali altri impieghi può avere per IGIENIZZARE sia la PERSONA CHE LA CASA.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... incasa.htm
L’aceto, fra i suoi tanti usi, è anche un ottimo ammorbidente per il bucato in lavatrice
Pochi lo sanno, ma aggiungere l’aceto durante il bucato in lavatrice può aiutare ad ottenere un pulito maggiore e un risultato strabiliante. Gli ammorbidenti disponibili in commercio infatti presentano una serie di svantaggi che possono essere facilmente sopperiti dall’uso dell’aceto. Questi prodotti, oltre ad essere particolarmente inquinanti, non ammorbidiscono i tessuti, ma rilasciano una patina oleosa che si deposita sulle fibre, creando una sensazione di morbidezza. Quest’ultima può provocare allergie nelle persone più sensibili, ma soprattutto costringe a lavare i panni più spesso.
La soluzione migliore per ovviare a questi problemi è quella di utilizzare l’aceto quando si fa il bucato. Tutti gli aceti infatti contengono l’acido acetico, una sostanza che rende i capi più morbidi, ravviva i colori ed elimina gli odori. Usatelo nella lavatrice inserendolo al posto dell’ammorbidente e il risultato sarà strabiliante.
L’aceto infatti, oltre a igienizzare i capi, rimuove direttamente i residui di detersivo sugli indumenti e libera le fibre dai minerali che si trovano nell’acqua del lavaggio. I vantaggi nell’utilizzo di questo tipo di ammorbidente sono tantissimi, prima di tutto il fatto che non contiene sostanze tossiche ed è molto più economico degli altri prodotti. Quando la lavatrice avrà terminato il ciclo, sarà sufficiente stendere i panni all’aria. Inizialmente odoreranno di aceto, ma niente paura: l’odore se ne andrà non appena saranno asciutti. In alternativa, se si desidera che il bucato sia profumato, si può aggiungere qualche goccia di olio essenziale all’aceto (bastano circa 50 gocce).
Il migliore da utilizzare è quello bianco distillato, che si trova facilmente al supermercato e ha un prezzo inferiore agli altri tipi di aceto. Ricco di proprietà e utile sia a tavola che in casa, l’aceto possiede tantissime proprietà che lo rendono un alleato perfetto per la salute. Ottimo per condire insalate e verdure, è perfetto anche come sgrassatore e nelle pulizie, in più è un ottimo lucidante per i capelli opachi, da usare nell’ultimo risciacquo subito dopo lo shampoo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... bianco.htm

Il borace è un cristallo naturale che igienizza a fondo i panni sbiancando il bucato ed eliminando i cattivi odori
home Lifestyle
Il borace, nome scientifico tetraborato di sodio, è un cristallo di boro che trova largo impiego in diversi settori industriali e fra i più disparati prodotti commerciali.
Qui vogliamo concentrarci sulle sue proprietà igienizzanti che vi permetteranno di ottenere un lavaggio del bucato perfetto. L’aggiunta del borace deterge a fondo i tessuti e ridona brillantezza ai panni.
Sei benefici del borace
Prima di tutto va specificato che il borace riporta i bianchi al loro colore originario (senza far ricorso a prodotti aggressivi come la candeggina). Il cristallo converte alcune delle molecole di idrogeno dell’acqua che sono i veri agenti sbiancanti.
In secondo luogo, l’acqua diventerà più dolce e verranno eliminate le tracce di calcare che fanno diventare i tessuti ruvidi. Il borace porterà il PH dell’acqua a 8 (rispetto al suo valore naturale di 7).
Il composto rimuove le tracce di sapone che potrebbero rimanere fra le maglie del tessuto anche dopo il risciacquo.
Il quarto vantaggio è la neutralizzazione dell’odore del bucato bagnato. Eliminando i funghi che spesso si creano negli ambienti umidi, il prodotto aiuta a conservare l’odore fresco dei panni appena lavati.
Più in generale, il borace disinfetta i vestiti da diversi batteri.
Infine, il composto aumenta il potere smacchiante dei detergenti. Il Ph basico del borace elimina le macchie di acide più difficili.
Il borace: curiosità e precauzioni
Mezzo misurino di cristallo a ogni lavaggio è sufficiente per ottenere risultati sorprendenti. Il Borace è un minerale naturale che è stato usato per centinaia di anni prima di essere superato dai nuovi prodotti commerciali. Può essere trovato in drogheria, in lavanderia o nei grandi supermercati.
Il prodotto deve essere tenuto lontano dalla disponibilità di bambini e animali domestici perché, se ingerito, diventa tossico per l’organismo: meno di 5 grammi possono essere fatali per un essere vivente di piccole dimensioni; mentre, per un adulto o un animale con mole superiore è pericoloso dai 15 grammi in su. Quest’ultima precauzione va tenuta in considerazione specialmente se si usa il cristallo come antiparassitario spargendolo per casa. Il suo potere igienizzante funziona infatti anche per la pulizia degli ambienti e per tenere lontani gli insetti, ma è sempre bene farne un uso cauto.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ceboro.htm
Viviamo in un mondo ossessionato dai capelli: l’industria dei prodotti per capelli vale 38 miliardi di dollari all’anno e cresce del 7% all’anno. Sembra quindi che pur di tenere i nostri capelli lucenti e in ordine siamo disposti a comprare qualsiasi prodotto. Tuttavia, scrive il Telegraph, c’è un movimento “underground” secondo cui il segreto per avere capelli più belli consiste nel non utilizzare alcun tipo di shampo.
Sostituire shampo e balsamo con estratti naturali o semplicemente con l’acqua sta guadagnando credibilità presso molti ambienti. Secondo molti parrucchieri professionisti e giornalisti che scrivono in magazine femminili i capelli diventano pià luminosi e forti se non si lavano con lo shampo. Senza contare i vantaggi che questo porta all’ambiente e al portafoglio.
Lucy Aitken Read, leggiamo sempre sul Telegraph, ha scritto un libro che verrà pubblicato fra due settimane: “Happy Hair: The definitive guide to giving up shampoo”, una guida che spiega come liberarsi dello shampoo. Lucy si lava i capelli senza shampoo da due anni e i risultati sembrano essere ottimi, come si può vedere dalla
foto sotto.
Lucy, che lavora in un istituto di beneficenza, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiega che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento.
Non usare shampoo migliora i capelli?
Ed ecco quali sono le 3 cose che occorrono per diventare “no-poo“, cioè per utilizzare il metodo di lavaggio dei capelli senza alcun prodotto:
1) Bicarbonato: pulisce il cuoio capelluto senza doverlo impiastrare di oli
2) Aceto di mele: è un’ottima alternativa al balsamo. La sua azione, congiunta a quella del bicarbonato, aiuta a ristabilire il ph naturale dei capelli.
3) Spazzola: stimola il cuoio capelluto e distribuisce le ghiandole sebacee
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... hampoo.htm

Per il consiglio completo per lavare gli importantissimi tuoi CAPELLI
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sodioa.htm

Vuoi lavarti i capelli e mantenerli in SALUTE?
EVITA COME LA PESTE I PRODOTTI CHIMICI che ti causano i TUMORI ed altre 1000 (mille) malattie, usa il BICARBONATO DI SODIO, che è un "ALIMENTO ESSENZIALE" contenuto nel liquido seminale di ogni maschio animale al mondo insieme all'ACIDO CITRICO, nel quale sono stato GENERATO, quindi come potranno causarmi danni se sono scritti nel mio DNA?
Inoltre ricordati che su ogni parte del tuo corpo egli si AUTOPRODUCE quelle DIFESE IMMUNITARIE necessarie alla conservazione della sua salute, quindi NON DEVI ABUSARE a levale poichè IN CASO i problemi glieli crei TU facendolo troppo sovente.
PULITI SI' MA IN SALUTE.
"Lavare i capelli col bicarbonato dà risultati ‘favolosi’
Dopo la storia della blogger Lucy Read vi raccontiamo quella di Margaret Badore e Katherine Martinko, che hanno ottenuto ottimi risultati per i suoi capelli semplicemente abbandonando lo shampoo a favore del bicarbonato di sodio. Anche lei ha provato il metodo “no poo”, cioè abbandonare i prodotti per i capelli e utilizzare al massimo estratti naturali. Per i primi 31 giorni Margaret ha semplicemente lavato i suoi capelli con dell’acqua, ma i suoi capelli erano grassi, perciò stava per ritornare allo shampoo.
Prima di tornare indietro, però, Margaret ha provato a lavare i capelli col bicarbonato, e ha funzionato. Ha semplicemente mischiato del bicarbonato con dell’acqua e l’ha usato sotto la doccia. Foto sotto: a sinistra Margaret dopo 20 giorni senza usare shampoo. A destra: i suoi capelli dopo aver utilizzato il bicarbonato.
margaret_badore_no_shampoo.jpg.662x0_q100_crop-scale
Lavare i capelli col bicarbonato e l’aceto: la variante di Katherine
Katherine, oltre al bicarbonato, ha utilizzato l’aceto: “Il bicarbonato ha fatto un favoloso lavoro di pulizia dei miei capelli, erano splendenti, sgrassati“. Sotto potete vedere una foto dei suoi capelli dopo l’esperimento: “Quando usavo lo shampoo avevo una palla di capelli ricci molto più grande, ora sono molto più facilmente trattabili“, spiega Katherine.
Lavare i capelli col bicarbonato e le uova ogni 3-4 giorni: la ricetta di Lucy
Lucy Read, invece, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiegava che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento. I risultati li potete vedere nella foto sotto:"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... csodio.htm

Avete in casa del bicarbonato? Bene, è un prodotto versatile dalle molte proprietà, ecco come usarlo efficacemente.
SOS igiene in casa, attenzione agli oggetti a rischio germi

Il bicarbonato è un prodotto molto conosciuto e comune, ma sapete quanti e quali utilizzi può avere in casa? I motivi per considerarlo un prezioso alleato sono tanti.

Per lavare frutta e verdura
Uno degli usi più comuni del bicarbonato è quello di aggiungerlo a una ciotola d’acqua dove immergere poi frutta e verdura in modo da pulire in profondità gli alimenti e sfruttare la sua azione disinfettante.
Sgrassa e pulisce le superfici
Il bicarbonato può sostituire gran parte dei detersivi, basta diluirlo in acqua e diventa un pratico detergente multiuso, capace di avere la meglio anche in caso di sporco ostinato. Volete un esempio? Impastatelo con un poco d’acqua e passatelo sulle incrostazioni carbonizzate del forno, le eliminerà. Diluendo uno o due cucchiai di bicarbonato in mezzo litro d’acqua e farà tornare pulite le piastrelle del bagno. Più è concentrato più è efficace, ma è bene ricordare che essendo una polvere non si scioglie, quindi non superate i 4 cucchiai per litro. Cliccate sul link per scoprire tutti i modi in cui usarlo per le pulizie di casa.
Fa tornare brillante l’argenteria
Le occasioni per utilizzare il bicarbonato sono davvero tante: potete pulire l’argenteria ossidata, senza peraltro che si formino aloni né graffi, semplicemente spargendo un poco di polvere su una spugnetta umida e sfregare l’argenteria.
Combatte i cattivi odori
Il bicarbonato ha anche la capacità di assorbire gli odori. Fate una prova mettendone un po’ in una ciotolina che lascerete in frigorifero o nella scarpiera, vi accorgerete subito di quanto è efficace contro i cattivi odori in casa.
Per i giochi dei bimbi
Volete proteggere i vostri figli dai batteri? Igienizzate i loro giocattoli, pulendoli con del bicarbonato sciolto in acqua.
Anche sui tessuti
Non temete di utilizzarlo anche sui tessuti: se avete dei tappeti e volete ravvivarne i colori, cospargetelo sui tappeti, lasciatelo agire per qualche ora, infine passate l’aspirapolvere e vedrete come i colori avranno ripreso brillantezza.
Detergente a zero impatto ambientale
Prodotto assolutamente green, il bicarbonato non ha bisogno di additivi, conservanti, profumi o altre sostanze che possono danneggiare l’ambiente o dar luogo a reazioni allergiche.
Nemico dei batteri
Essendo leggermente alcalino, crea un ambiente sfavorevole ai batteri, che amano vivere in ambienti neutri o acidi; ecco perché può vantare proprietà disinfettanti, igienizzanti e antimuffa.
Non solo per l’igiene domestica
Oltre che per l’igiene domestica, il bicarbonato vanta sorprendenti proprietà: diluito in un bicchiere d’acqua può aiutare la digestione. Non solo, con il limone contribuisce a migliorare il rapporto acido-basico dell’organismo e sono molti gli utilizzi di bicarbonato e limone come rimedio naturale. Molte soluzioni utilizzate per l’igene orale contengono bicarbonato ed è anche un prodotto di bellezza capace di migliorare l’aspetto di pelle e capelli. Viste le proprietà anti odore, con il bicarbonato si può realizzare un deodorante ecologico e fai da te.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oaless.htm

Francescoge
.
.

genfranco
Messaggi: 1212
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » sab gen 23, 2021 9:40 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... salute.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Il BICARBONATO DI SODIO, naturalmente è FALSO che rovina lo smalto ai denti come dichiarano le industrie dei dentifrici, i quali vogliono che si usi il loro FLUORURO DI SODIO VELENO PER I TOPI, quindi VELENO per ogni essere vivente.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sangue.htm
Infatti, dato che il SODIO è uno dei 4 (quattro) che formano la base della cellula denominata: POMPA SODIO-POTASSIO, e non solo, ma anche il MAGNESIO ed il CALCIO. La pagina recita:
"Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio. Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio. L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità - un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio - un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione. Essendo gli alimenti la fonte di approvvigionamento degli elementi necessari a produrre gli ascorbati, ed essendo i cibi odierni più poveri ed adulterati ed inquinati, essi stessi sono causa o concausa di tante patologie.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nzione.htm
La pagina recita:
"Detto questo, mi permetto di citare la parte dell'articolo in oggetto che dice:
"Per cui, come al solito, per un buon funzionamento del nostro corpo, servono soprattutto VITAMINE e MINERALI, questo mangiano le nostre cellule e questi importanti nutrimenti si trovano solo nella frutta e nelle verdure crude. Non sono in farmacia, non sono dentro gli "integratori", sono dentro a cibo vivo ed organico."
Quindi l'articolo ci informa che le cellule VIVONO DI "ALIMENTI ESSENZIALI" come il SODIO, il POTASSIO, il CALCIO, il MAGNESIO che ne sono la base e gli altri che le sono indispensabili per mantenersi in SALUTE.
Sopra già la spiegazione precisa della pompa SODIO-POTASSIO che ne sono la loro base.
L'articolo cita queste vitamine e minerali come "integratori", ma la parola è FALSA, in quanto, sapendo che questi SONO NEL MIO SANGUE e sono anche nel MIO LIQUIDO SEMINALE MASCHILE di maschio, NON AMMETTO CHE SIANO DENOMINATI con questo nome, ma devono essere denominati "ALIMENTI ESSENZIALI" in quanto sono scritti nel mio DNA a lettere di fuoco.
La conferma certa ci viene dal medico di base il quale ne richiede il valore al laboratorio analisi che riescono a definirli SOLO con formula chimica, poichè solo così si possono riconoscere.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... vivere.htm
Quindi possiamo dire con certezza che il SODIO è importante nell forma di BICARBONATO DI SODIO, l'oggetto di questa pagina.
Essi circolano nel SANGUE di TUTTE le SPECIE ANIMALI, ma anche nella LINFA dei VEGETALE, ecco che allora questo SODIO è dentro di me da quando sono stato concepito. All'inizio col sangue di mia madre, ma poi diventando autonomo, nel MIO SANGUE.
Quindi chiedendo al medico, egli confermerà che si può fare l'esame del sangue richiedendo il SODIO.
Oh ma allora questo SODIO, se fosse vero quello che dicono le industrie dei dentifrici, avrebbe avuto modo da sempre di rovinarmi lo smalto dei denti, ma non solo, i denti me li avrebbe consumati.
Ma questi personaggi usano ogni sistema per ingannare, data la mancanza della giusta informazione.
Inoltre è stato dimostrato dal dottor Simoncini che il BICARBONATO DI SODIO guarisce il tumore, per questo motivo però è stato radiato dall'Ordine dei Medici.
Ora però scopro un articolo che scrive:
"Bicarbonato di sodio: berne un bicchiere al giorno può fare miracoli. Il nuovo studio"
Germana Carillo
Ecco per cui mi permetto di sottoporlo come informazione.
Sono ormai mesi che con mia moglie Franca ne ingoiamo giornalmente, ed abbiamo scoperto che beviamo di più ed oriniamo di più.
Questo lo ritengo un beneficio, in quanto vuol dire che i reni lavorano meglio, in quanto il liquido orinale è quanto filtrato nel sangue dai reni, ma non solo, ho forti dubbi che, dato che i reni sono i regolatori della pressione sanguigna, col tempo potrebbe regolarizzare la pressione a chi il BICARBONATO DI SODIO lo ingoia giornalmente con costanza. Purtroppo con mia molgie non possiamo provarlo in quanto la nostra pressione è normale.
Del video devo sottolineare lo scritto:
SPESSO I NORMALI AMMORBIDENTI OLTRE AD ESSERE PARTICOLARMENTE INQUINANTI
IN REALTA' NON AMMORBIDISCONO I TESSUTI MA RILASCIANO UNA PATINA OLEOSA
CHE SI DEPOSITA SULLE FIBRE E CHE CREA UNA SENSAZIONE DI MORBIDEZZA
MA QUESTO PUO' PROVOCARE ALLERGIE E COSTRINGE A LAVARE I PANNI PIU' SPESSO
Ecco a cosa servono le cosidette RICERCHE.
L'ACETO ed il BICARBONATO DI SODIO sono PRODOTTI NATURALI che non possono mancare in nessuna cucina, e come tali hanno un impiego NATURALE che i media, dei quali la TV, ci ha fatto perdere i pregi con il loro LAVAGGIO DEL CERVELLO con la PUBBLICITA' SPAZZATURA. Uno dei loro NATURALI impieghi sul video sotto.
METTETE ACETO NELLA LAVATRICE IL RISULTATO E' SORPRENDENTE
L'ACETO IN LAVATRICE?
E' UTILE PER OTTENERE UN PULITO MAGGIORE E RISULTATI STRABILIANTI!
SPESSO I NORMALI AMMORBIDENTI OLTRE AD ESSERE PARTICOLARMENTE INQUINANTI
IN REALTA' NON AMMORBIDISCONO I TESSUTI MA RILASCIANO UNA PATINA OLEOSA
CHE SI DEPOSITA SULLE FIBRE E CHE CREA UNA SENSAZIONE DI MORBIDEZZA
MA QUESTO PUO' PROVOCARE ALLERGIE E COSTRINGE A LAVARE I PANNI PIU' SPESSO
L'ACETO RAPPRESENTA QUINDI UNA SOLUZIONE VALIDA PER SUPERARE QUESTI PROBLEMI
GRAZIE ALL'ACIDO ACETICO IN ESSO CONTENUTO
E' IN GRADO DI RENDERE I CAPI PIU' MORBIDI RAVVIVARE I COLORI ED ELIMINARE GLI ODORI
INOLTRE E' UTILE ANCHE PER IGIENIZZARE E PULIRE A FONDO I TESSUTI
NON CONTIENE SOSTANZE TOSSICHE
ED E' DECISAMENTE ECONOMICO RISPETTO AI VARI PRODOTTI IN COMMERCIO
E' SUFFICIENTE UTILIZZARLO QUANDO SI FA IL BUCATO
VA INSERITO AL POSTO DELL'AMMORBIDENTE
E QUANDO LA LAVATRICE AVRA' TERMINATO IL CICLO
SARA' NECESSARIO STENDERE I PANNI ALL'ARIA APERTA PER ELIMINARNE L'ODORE
SE INVECE SI DESIDERA AVERE UN BUCATO PROFUMATO
E' POSSIBILE AGGIUNGERE QUALCHE GOCCIA DI OLIO ESSENZIALE
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... atrice.htm
Un altro modo di usare l'ACETO ed il BICARBONATO DI SODIO:
INCROSTAZIONI E CALCARE: PASSATE ACETO BIANCO E BICARBONATO SUL VETRO DELLA DOCCIA
IL RISULTATO VI SORPRENDERA'
COME FARE PER PULIRE IL BOX DOCCIA IN MODO EFFICACE, SEMPLICE E NATURALE?
BASTA UTILIZZARE DUE ELEMENTI PRESENTI IN OGNI CUCINA
OSSIA L'ACETO BIANCO ED IL BICARBONATO DI SODIO
L'ACETO E' UNO DEI MIGLIORI RIMEDI NATURALI CONTRO I DEPOSITI DI CALCARE
MENTRE IL BICARBONATO E' UTILE SPECIALMENTE NELLA PULIZIA DEL PIATTO DOCCIA
SE MISCELATI INSIEME ACETO BIANCO E BICARBONATO FORMANO UN POTENTE ANTICALCARE
CHE A DIFFERENZA DI QUELLI DISPONIBILI IN COMMERCIO
ESSENDO NATURALE NON DANNEGGIA GLI ELEMENTI DI RUBINETTERIA
REALIZZARE UNO SPRAY ANTICALCARE E' SEMPLICISSIMO!
PER PRIMA COSA E' NECESSARIO UTILIZZARE UNO SPRUZZINO
A CUI VANNO AGGIUNTI CIRCA 100 ML DI ACETO BIANCO
DEL BICARBONATO DI SODIO
ED EVENTUALMENTE UN PAIO DI CUCCHIAI DI DETERSIVO PER I PIATTI
UN'ALTERNATIVA PER ELIMINARE LE INCROSTAZIONI DI CALCARE
O TRACCE DI MUFFA DAL BOX DOCCIA
CONSISTE NEL CREARE UNA MISCELA OTTENUTA CON TRE CUCCHIAI DI BICARBONATO
TRE DI ACETO BIANCO
E UN CUCCHIAIO DI ACQUA DISTILLATA
MISCELATI INSIEME QUESTI INGREDIENTI FORMANO UNA PASTA
CHE DOVRA' ESSERE SFREGATA CON UNA SPUGNA SULLE ZONE DA TRATTARE
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... alcare.htm
Il BICARBONATO DI SODIO, oltre che essere un "ALIMENTO ESSENZIALE", quindi BASE DELLA MIA VITA, ha una versatilità incredibile e come altri "ALIMENTI ESSENZIALI", quali il BORO e l'ACIDO CITRICO che troverete su questa pagina, sono capaci di aiutare l'uomo nelle più svariate occasioni. Questo proprio perchè sono la BASE della vita, sia animale che vegetale. L'articolo riporta delle informazioni che ritengo "perse" causa l'elettrodomestico TV, di cui le aziende con la loro pubblicità SPAZZATURA, fanno di tutto perchè ciò avvenga, onde poter rifilare al povero utente i loro prodotti, il più delle volte CANCEROGENI in quanto PRODOTTI CHIMICI, dai quali ne ricavano degli utili incredibilmente alti alla faccia della SALUTE UMANA.
Se vuoi fare la doccia utilizzando un sapone 100% naturale e privo di sostanze chimiche è possibile ed è davvero semplice da realizzare!
ECCO COSA TI SERVE:
1) una barra di sapone
2) una grattugia da cucina
3) latte di cocco
4) una brocca d'acqua
5) una pentola
6) una bottiglia di plastica
Prima di tutto è necessario grattugiare il sapone e metterlo nella pentola ed accendere il fornello ad una temperatura medio bassa.
A questo punto aggiungiamo l'acqua, un litro per ogni barra di sapone utilizzata.
Riscalda il tutto fino ad ottenere una miscela liquida e successivamente aggiungi circa 250 millilitri di latte di cocco.
In questo modo la tua soluzione diventerà un sapone liquido idratante.
Infine una volta lasciata raffreddare mettilo in una bottiglia di plastica, possibilmente con un tappo con dosatore.
Si tratta di una soluzione economica e sopratutto naturale priva di composti chimici ed è quindi ideale per la pulizia del corpo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... turale.htm
La scoperta più significativa è che questo ACIDO CITRICO attenua il gusto orrendo del CLORURO DI MAGNESIO "ALIMENTO ESSENZIALE" rendendolo bevibile, tra i più importanti per il corpo animale, sopratutto per quello umano.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iobase.htm
Sarà un caso che esso è contenuto anche dal LATTE oltre che dal LIMONE? Leggilo nel qui sotto.
Acido citrico
CITRICO, ACIDO (tedesco Citronensäure). - In piccole quantità si ritrova libero o salificato in molte piante. In maggiore quantità si ritrova nei frutti delle piante del genere Citrus, specialmente nei limoni, dai quali fu ricavato per la prima volta dallo Scheele nel 1784. E contenuto anche nel latte (1-2‰). In pratica l'acido citrico si ottiene dai limoni, e anche per azione di certe muffe sul glucosio, sulla mannite e sulla glicerina (v. sotto).
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... itrico.htm


Andrea Andulea Che ne pensi Genre Franco ?
12 ore fa · Non mi piace più · 1


Genre Franco Ciao Andrea, capiti a fagiolo. Quante volte e quanti grammi circa di ACIDO CITRICO ingoi al giorno? E da quando lo ingoi? E' importante, poichè avuta la tua informazione mi muovo in merito. GRAZIE. Ora devo andare, ma appena arrivo mi guardo il video. Buona Giornata ciaooo Franco
12 ore fa · Mi piace


Andrea Andulea Ciao Franco assumo l'a. a. insieme all' a. citrico circa 12 g di a. a. e 12 di citrico sono 6 - 7 anni che gli assumo Devo dire che avevo amalgama 7 che le ho tolte 1 mese fa e 8 anni di mg
11 ore fa · Modificato · Non mi piace più · 1


Genre Franco Ciao Andrea Andulea, mi dai una bella notizia. E' grazie a te che è da circa un anno che con Franca ne ingoiamo 3 grammi cadauno al giorno. Però solo sabato ho fatto una bellissima scoperta, se scoperta si può chiamare. Se si ingoia il CLORURO DI MAGNESIO, i soliti 3 grammi PIU' mezzo cucchiaino di ACIDO CITRICO insieme e tutti gli altri come fà Franca, il GUSTO DIVENTA AMABILE. Quindi per molte persone che hanno il problema del GUSTO ORRENDO del CLORURO, in questo modo si è risolto questo problema. Vuoi provare e dirmi qualcosa? GRAZIE. Ora vado. ciaooo Franco
11 ore fa · Mi piace · 1


Andrea Andulea Ragazzi mi stupite, non sapete che ill limone contiene 50-80 grammi/litro di acido citrico, che conferisce il tipico sapore aspro e diversi altri acidi organici tra cui l'acido malico, l'acido ascorbico o vitamina C Il suo uso come farmaco era consolidato quando ancora non si sapeva nulla delle vitamine. Innanzi tutto ne veniva apprezzato il succo quale antiemorragico, disinfettante, diminuzione consistenza di feci (diarrea) e ipoglicemizzanti (tende a far diminuire il glucosio nel sangue)[8]. Nell'aromaterapia viene indicato come rinfrescante, tonico per la circolazione, battericida, antisettico, valido per abbassare la pressione arteriosa, utile per eliminare verruche, calli, gengive infiammate, per curare artrite e reumatismi, vene varicose, raffreddore, influenza[9]. Era reputato indispensabile nella cura dello scorbuto, cosa ben nota tra i marinai che non mancavano di approvvigionarsi di limoni prima di ogni viaggio impegnativo.
12 ore fa · Modificato · Mi piace · 1


Ciao Andrea Andulea?, GRAZIE, hai fatto una giusta spiegazione. Anche questa volta mi hai convinto a provare e ne ho avuto con gli amici cui ci riforniamo insieme, dei benefici. A parte che l'ACIDO CITRICO, come hai già detto, è del LIMONE e di questo LIMONE non dobbiamo dimenticarci che nel 1948 la moglie del cliente di Pantellini col consiglio del dottore per lenirgli la SOFFERENZA, quindi DOLORI, causati da un tumore allo stomaco con 3 mesi di vita, ha guarito in pochi mesi il marito. Ma se Pantellini, come dottore, lo ha consigliato alla signora, vuol dire che sapeva che il LIMONE gli avrebbe calmato i dolori, in quantochè a quei tempi esistevano ben poche medicine a tale scopo. Ma questo LIMONE oggi NON è mai consigliato da nessun dottore, e noi se lo sapevamo ce ne siamo dimenticati. Sono certo che molti di voi ha sentito parlare della famosa cura dei sette giorni e sette limoni, sia in salita che in discesa per certi problemi. Quindi dobbiamo conto che nel LIMONE vi è l'ACIDO ASCORBICO, ma oltre questo c'è anche l'ACIDO CITRICO. Come detto, ha funzionato talmente bene che ha anche guarito il malato di tumore. Ora, quanta parte di merito avrà l'uno e quanta parte l'altro nella guarigione del malato dal tumore? dato che chi dovrebbe farlo non si sogna neppure di fare le ricerche SCIENTIFICHE dovute e logiche in tale senso, queste ce le facciamo da noi. Questo perchè quanto stiamo già facendo NON C'E' NULLA DI SCIENTIFICO, ma se siamo quì TUTTO FUNZIONA, vero? Ora in merito a questo ACIDO CITRICO, posterò la testimonianza del nostro amico Bruno Borgarino?, che ora è in Australia, e della sua mancata operazione all'anca, tanto di moda ai giorni nostri. Senza contare che questo ACIDO CITRICO, messo nel liquido con gli altri e specialmente il CLORURO DI MAGNESIO, ne cambia completamente il gusto rendendo il gusto di tutto amabile. L'ho provato personalmente con Franca ed altri.
https://www.facebook.com/groups/acidoas ... 475023285/
Acido citrico
Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI di istina, xantine ed acido urico; espleta inoltre una blanda azione battericida ed antiartritica. Un eccessivo consumo di acido citrico può ledere lo smalto e facilitare l'erosione dentale; per questo motivo i dentisti raccomandano di attendere qualche minuto prima di lavarsi i denti dopo aver bevuto bevande acide.
L'acido citrico viene impiegato anche nella preparazione di prodotti farmaceutici, come le polveri e le compresse effervescenti, o in generale come agente conservante.
L'acido citrico è un ottimo alcalinizzante urinario, può quindi essere utilizzato per potenziare l'attività terapeutica dell'uva ursina in presenza di infezioni urinarie, e nella prevenzione della calcolosi urinaria da acido urico.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tricob.htm
In natura il succo di limone ne contiene il 5-7%, quell d’arancia l'1% circa, ma si trova anche nel resto della frutta in percentuali diverse e nel regno vegetale anche nei funghi, nel legno, nel vino e nel latte. L’acido citrico ha una grande importanza a livello del metabolismo di tutti noi, infatti a livello biochimico rientra nel famoso ed essenziale ciclo di Krebs. Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico è importante perché favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI, ecco perché si usa spremere il succo del limone sopra la carne o il pesce, si abbina bene per il palato, ma è anche utile.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tricoa.htm
L'ACIDO CITRICO "ALIMENTO ESSENZIALE" che è nel liquido seminale detto SPERMA quindi nel corpo del maschio. E' nel LATTE di ogni femmina animale al mondo, di conseguenza anche nel suo corpo. Attraverso questo LATTE entra nel corpo del piccolo a svolgere uno dei suoi ruoli più importanti, quello di ANTIDOLORIFICO, quindi INNOCUO sia per l'interno che per l'esterno del corpo. E' capace di sostituire tutti quei PRODOTTI CHIMICI "NOCIVI" alla salute di ogni essere vivente "C A N C E R O G E N I"che ne sono la PRIMA VERA CAUSA DI TUMORI e le altre malattie.
Ecco alcuni dei suoi possibili impieghi domestici, per la pulizia della casa e per la cura della persona.
1) Ammorbidente per il bucato
2) Anticalcare fai-da-te
3) Disincrostante per la lavatrice
4) Brillantante per la lavastoviglie
5) Dopo-shampoo
Per questo segui questo link per le dosi.
http://lola.mondoweb.net/viewtopic.php? ... &mobile=on
6) Gallette da bagno frizzanti
7) Pulizia dei vetri
8) Pulizia degli scarichi
9) Pulizia delle pentole
10) Pulizia del WC
...e chissà quali altri impieghi può avere per IGIENIZZARE sia la PERSONA CHE LA CASA.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... incasa.htm
L’aceto, fra i suoi tanti usi, è anche un ottimo ammorbidente per il bucato in lavatrice
Pochi lo sanno, ma aggiungere l’aceto durante il bucato in lavatrice può aiutare ad ottenere un pulito maggiore e un risultato strabiliante. Gli ammorbidenti disponibili in commercio infatti presentano una serie di svantaggi che possono essere facilmente sopperiti dall’uso dell’aceto. Questi prodotti, oltre ad essere particolarmente inquinanti, non ammorbidiscono i tessuti, ma rilasciano una patina oleosa che si deposita sulle fibre, creando una sensazione di morbidezza. Quest’ultima può provocare allergie nelle persone più sensibili, ma soprattutto costringe a lavare i panni più spesso.
La soluzione migliore per ovviare a questi problemi è quella di utilizzare l’aceto quando si fa il bucato. Tutti gli aceti infatti contengono l’acido acetico, una sostanza che rende i capi più morbidi, ravviva i colori ed elimina gli odori. Usatelo nella lavatrice inserendolo al posto dell’ammorbidente e il risultato sarà strabiliante.
L’aceto infatti, oltre a igienizzare i capi, rimuove direttamente i residui di detersivo sugli indumenti e libera le fibre dai minerali che si trovano nell’acqua del lavaggio. I vantaggi nell’utilizzo di questo tipo di ammorbidente sono tantissimi, prima di tutto il fatto che non contiene sostanze tossiche ed è molto più economico degli altri prodotti. Quando la lavatrice avrà terminato il ciclo, sarà sufficiente stendere i panni all’aria. Inizialmente odoreranno di aceto, ma niente paura: l’odore se ne andrà non appena saranno asciutti. In alternativa, se si desidera che il bucato sia profumato, si può aggiungere qualche goccia di olio essenziale all’aceto (bastano circa 50 gocce).
Il migliore da utilizzare è quello bianco distillato, che si trova facilmente al supermercato e ha un prezzo inferiore agli altri tipi di aceto. Ricco di proprietà e utile sia a tavola che in casa, l’aceto possiede tantissime proprietà che lo rendono un alleato perfetto per la salute. Ottimo per condire insalate e verdure, è perfetto anche come sgrassatore e nelle pulizie, in più è un ottimo lucidante per i capelli opachi, da usare nell’ultimo risciacquo subito dopo lo shampoo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... bianco.htm

Il borace è un cristallo naturale che igienizza a fondo i panni sbiancando il bucato ed eliminando i cattivi odori
home Lifestyle
Il borace, nome scientifico tetraborato di sodio, è un cristallo di boro che trova largo impiego in diversi settori industriali e fra i più disparati prodotti commerciali.
Qui vogliamo concentrarci sulle sue proprietà igienizzanti che vi permetteranno di ottenere un lavaggio del bucato perfetto. L’aggiunta del borace deterge a fondo i tessuti e ridona brillantezza ai panni.
Sei benefici del borace
Prima di tutto va specificato che il borace riporta i bianchi al loro colore originario (senza far ricorso a prodotti aggressivi come la candeggina). Il cristallo converte alcune delle molecole di idrogeno dell’acqua che sono i veri agenti sbiancanti.
In secondo luogo, l’acqua diventerà più dolce e verranno eliminate le tracce di calcare che fanno diventare i tessuti ruvidi. Il borace porterà il PH dell’acqua a 8 (rispetto al suo valore naturale di 7).
Il composto rimuove le tracce di sapone che potrebbero rimanere fra le maglie del tessuto anche dopo il risciacquo.
Il quarto vantaggio è la neutralizzazione dell’odore del bucato bagnato. Eliminando i funghi che spesso si creano negli ambienti umidi, il prodotto aiuta a conservare l’odore fresco dei panni appena lavati.
Più in generale, il borace disinfetta i vestiti da diversi batteri.
Infine, il composto aumenta il potere smacchiante dei detergenti. Il Ph basico del borace elimina le macchie di acide più difficili.
Il borace: curiosità e precauzioni
Mezzo misurino di cristallo a ogni lavaggio è sufficiente per ottenere risultati sorprendenti. Il Borace è un minerale naturale che è stato usato per centinaia di anni prima di essere superato dai nuovi prodotti commerciali. Può essere trovato in drogheria, in lavanderia o nei grandi supermercati.
Il prodotto deve essere tenuto lontano dalla disponibilità di bambini e animali domestici perché, se ingerito, diventa tossico per l’organismo: meno di 5 grammi possono essere fatali per un essere vivente di piccole dimensioni; mentre, per un adulto o un animale con mole superiore è pericoloso dai 15 grammi in su. Quest’ultima precauzione va tenuta in considerazione specialmente se si usa il cristallo come antiparassitario spargendolo per casa. Il suo potere igienizzante funziona infatti anche per la pulizia degli ambienti e per tenere lontani gli insetti, ma è sempre bene farne un uso cauto.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ceboro.htm
Viviamo in un mondo ossessionato dai capelli: l’industria dei prodotti per capelli vale 38 miliardi di dollari all’anno e cresce del 7% all’anno. Sembra quindi che pur di tenere i nostri capelli lucenti e in ordine siamo disposti a comprare qualsiasi prodotto. Tuttavia, scrive il Telegraph, c’è un movimento “underground” secondo cui il segreto per avere capelli più belli consiste nel non utilizzare alcun tipo di shampo.
Sostituire shampo e balsamo con estratti naturali o semplicemente con l’acqua sta guadagnando credibilità presso molti ambienti. Secondo molti parrucchieri professionisti e giornalisti che scrivono in magazine femminili i capelli diventano pià luminosi e forti se non si lavano con lo shampo. Senza contare i vantaggi che questo porta all’ambiente e al portafoglio.
Lucy Aitken Read, leggiamo sempre sul Telegraph, ha scritto un libro che verrà pubblicato fra due settimane: “Happy Hair: The definitive guide to giving up shampoo”, una guida che spiega come liberarsi dello shampoo. Lucy si lava i capelli senza shampoo da due anni e i risultati sembrano essere ottimi, come si può vedere dalla
foto sotto.
Lucy, che lavora in un istituto di beneficenza, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiega che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento.
Non usare shampoo migliora i capelli?
Ed ecco quali sono le 3 cose che occorrono per diventare “no-poo“, cioè per utilizzare il metodo di lavaggio dei capelli senza alcun prodotto:
1) Bicarbonato: pulisce il cuoio capelluto senza doverlo impiastrare di oli
2) Aceto di mele: è un’ottima alternativa al balsamo. La sua azione, congiunta a quella del bicarbonato, aiuta a ristabilire il ph naturale dei capelli.
3) Spazzola: stimola il cuoio capelluto e distribuisce le ghiandole sebacee
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... hampoo.htm

Per il consiglio completo per lavare gli importantissimi tuoi CAPELLI
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sodioa.htm

Vuoi lavarti i capelli e mantenerli in SALUTE?
EVITA COME LA PESTE I PRODOTTI CHIMICI che ti causano i TUMORI ed altre 1000 (mille) malattie, usa il BICARBONATO DI SODIO, che è un "ALIMENTO ESSENZIALE" contenuto nel liquido seminale di ogni maschio animale al mondo insieme all'ACIDO CITRICO, nel quale sono stato GENERATO, quindi come potranno causarmi danni se sono scritti nel mio DNA?
Inoltre ricordati che su ogni parte del tuo corpo egli si AUTOPRODUCE quelle DIFESE IMMUNITARIE necessarie alla conservazione della sua salute, quindi NON DEVI ABUSARE a levale poichè IN CASO i problemi glieli crei TU facendolo troppo sovente.
PULITI SI' MA IN SALUTE.
"Lavare i capelli col bicarbonato dà risultati ‘favolosi’
Dopo la storia della blogger Lucy Read vi raccontiamo quella di Margaret Badore e Katherine Martinko, che hanno ottenuto ottimi risultati per i suoi capelli semplicemente abbandonando lo shampoo a favore del bicarbonato di sodio. Anche lei ha provato il metodo “no poo”, cioè abbandonare i prodotti per i capelli e utilizzare al massimo estratti naturali. Per i primi 31 giorni Margaret ha semplicemente lavato i suoi capelli con dell’acqua, ma i suoi capelli erano grassi, perciò stava per ritornare allo shampoo.
Prima di tornare indietro, però, Margaret ha provato a lavare i capelli col bicarbonato, e ha funzionato. Ha semplicemente mischiato del bicarbonato con dell’acqua e l’ha usato sotto la doccia. Foto sotto: a sinistra Margaret dopo 20 giorni senza usare shampoo. A destra: i suoi capelli dopo aver utilizzato il bicarbonato.
margaret_badore_no_shampoo.jpg.662x0_q100_crop-scale
Lavare i capelli col bicarbonato e l’aceto: la variante di Katherine
Katherine, oltre al bicarbonato, ha utilizzato l’aceto: “Il bicarbonato ha fatto un favoloso lavoro di pulizia dei miei capelli, erano splendenti, sgrassati“. Sotto potete vedere una foto dei suoi capelli dopo l’esperimento: “Quando usavo lo shampoo avevo una palla di capelli ricci molto più grande, ora sono molto più facilmente trattabili“, spiega Katherine.
Lavare i capelli col bicarbonato e le uova ogni 3-4 giorni: la ricetta di Lucy
Lucy Read, invece, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiegava che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento. I risultati li potete vedere nella foto sotto:"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... csodio.htm


La pagina riporta:
"Avete in casa del bicarbonato? Bene, è un prodotto versatile dalle molte proprietà, ecco come usarlo efficacemente.
SOS igiene in casa, attenzione agli oggetti a rischio germi

Il bicarbonato è un prodotto molto conosciuto e comune, ma sapete quanti e quali utilizzi può avere in casa? I motivi per considerarlo un prezioso alleato sono tanti.

Per lavare frutta e verdura
Uno degli usi più comuni del bicarbonato è quello di aggiungerlo a una ciotola d’acqua dove immergere poi frutta e verdura in modo da pulire in profondità gli alimenti e sfruttare la sua azione disinfettante.
Sgrassa e pulisce le superfici
Il bicarbonato può sostituire gran parte dei detersivi, basta diluirlo in acqua e diventa un pratico detergente multiuso, capace di avere la meglio anche in caso di sporco ostinato. Volete un esempio? Impastatelo con un poco d’acqua e passatelo sulle incrostazioni carbonizzate del forno, le eliminerà. Diluendo uno o due cucchiai di bicarbonato in mezzo litro d’acqua e farà tornare pulite le piastrelle del bagno. Più è concentrato più è efficace, ma è bene ricordare che essendo una polvere non si scioglie, quindi non superate i 4 cucchiai per litro. Cliccate sul link per scoprire tutti i modi in cui usarlo per le pulizie di casa.
Fa tornare brillante l’argenteria
Le occasioni per utilizzare il bicarbonato sono davvero tante: potete pulire l’argenteria ossidata, senza peraltro che si formino aloni né graffi, semplicemente spargendo un poco di polvere su una spugnetta umida e sfregare l’argenteria.
Combatte i cattivi odori
Il bicarbonato ha anche la capacità di assorbire gli odori. Fate una prova mettendone un po’ in una ciotolina che lascerete in frigorifero o nella scarpiera, vi accorgerete subito di quanto è efficace contro i cattivi odori in casa.
Per i giochi dei bimbi
Volete proteggere i vostri figli dai batteri? Igienizzate i loro giocattoli, pulendoli con del bicarbonato sciolto in acqua.
Anche sui tessuti
Non temete di utilizzarlo anche sui tessuti: se avete dei tappeti e volete ravvivarne i colori, cospargetelo sui tappeti, lasciatelo agire per qualche ora, infine passate l’aspirapolvere e vedrete come i colori avranno ripreso brillantezza.
Detergente a zero impatto ambientale
Prodotto assolutamente green, il bicarbonato non ha bisogno di additivi, conservanti, profumi o altre sostanze che possono danneggiare l’ambiente o dar luogo a reazioni allergiche.
Nemico dei batteri
Essendo leggermente alcalino, crea un ambiente sfavorevole ai batteri, che amano vivere in ambienti neutri o acidi; ecco perché può vantare proprietà disinfettanti, igienizzanti e antimuffa.
Non solo per l’igiene domestica
Oltre che per l’igiene domestica, il bicarbonato vanta sorprendenti proprietà: diluito in un bicchiere d’acqua può aiutare la digestione. Non solo, con il limone contribuisce a migliorare il rapporto acido-basico dell’organismo e sono molti gli utilizzi di bicarbonato e limone come rimedio naturale. Molte soluzioni utilizzate per l’igene orale contengono bicarbonato ed è anche un prodotto di bellezza capace di migliorare l’aspetto di pelle e capelli. Viste le proprietà anti odore, con il bicarbonato si può realizzare un deodorante ecologico e fai da te.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oaless.htm

Una soluzione di acqua e bicarbonato di sodio da bere ogni giorno potrebbe ridurre le probabilità di avere l’artrite reumatoide e altre malattie autoimmuni. Il nuovo studio.

Scongiurare un’infiammazione con il bicarbonato di sodio. Non solo un fantastico prodotto da utilizzare efficacemente per la pulizia della casa e per la bellezza, ma anche utile nella lotta contro artrite reumatoide e malattie autoimmuni se se ne consuma un cucchiaino ogni 4 ore. Tutto grazie agli effetti che il bicarbonato avrebbe sulla milza.

In un nuovo studio, gli esperti del Medical College of Georgia avrebbero infatti scoperto che, dopo aver bevuto una soluzione di bicarbonato di sodio, la milza, così come il sangue nei reni, sarebbe in grado di contenere meno cellule infiammatorie e più anti-infiammatori. Di conseguenza, l’acqua unita a un po’ di bicarbonato di sodio potrebbe ridurre le probabilità di avere l’artrite reumatoide e il lupus.

Il bicarbonato di sodio di sodio è una sostanza alcalina, ossia ha un pH superiore a 7. Per questo motivo in una fase iniziale accresce il pH gastrico che, per ritrovare equilibrio, aumenta a sua volta la quantità di acido. Se un eccesso di alcalinità potrebbe sfociare facilmente in acidità e viceversa, nel momento in cui si beve un po’ di acqua e bicarbonato si porterebbe lo stomaco a produrre più acido per digerire. In questo modo si evita che la milza produca un’anomala risposta immunitaria: sarebbe questa risposta immunitaria che di solito porta all’infiammazione nel corpo.

Per questo motivo, gli scienziati pensano che bere il bicarbonato di sodio faccia agire la milza, che fa parte del sistema immunitario, come un grande filtro per il sangue. Ed è qui che vengono memorizzati alcuni globuli bianchi, come i macrofagi, per facilitare la risposta immunitaria.

“Certamente bere bicarbonato influenza la milza e pensiamo che ciò avvenga attraverso le cellule mesoteliali”, spiega il dottor Paul O’Connor, fisiologo renale del Medical College.

Gli scienziati sono così riusciti a dimostrare che un rimedio economico come il bicarbonato sia in grado di contrastare un’infiammazione che può portare a condizioni dolorose scatenate dall’artrite e a prevenire malattie renali.

“Il passaggio dal profilo infiammatorio a quello anti-infiammatorio avviene ovunque. L’abbiamo visto nei reni, l’abbiamo visto nella milza, ora lo vediamo nel sangue periferico – ha dichiarato O’Connor. Quando si assume il bicarbonato di sodio, si incoraggia l’organismo a produrre un maggior numero di cellule T regolatorie, le quali impediscono al sistema immunitario – tra le altre cose – di attaccare i suoi stessi tessuti”.

Quanto bicarbonato assumere? Secondo i ricercatori, la durata dell’effetto anti-infiammatorio dovuto al consumo di bicarbonato di sodio sarebbe di circa quattro ore e la dose sarebbe di un cucchiaino di bicarbonato mescolato con mezzo litro di acqua.

Il bicarbonato si mostra ancora una volta in grado di essere un valido alleato per la nostra salute. Ovviamente, ogni caso specifico va studiato e analizzato insieme con il proprio medico curante, così come anche è utile tenere bene a mente tutti i casi in cui non andrebbe utilizzato.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... salute.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1212
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » dom gen 24, 2021 8:56 am

Buongiorno a tutti, prima di tutto mi sento in dovere di ringraziare gli Amminsitratori.
Grazie di cuore.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... opia21.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Sono trascorsi 35 mesi dall'intervento subito per l'asportazione di un tumore al colon, dato che ho sempre continuato ad avere un dolore, peraltro discontinuo ma persistente, esattamente alla ferita del buco dove mi è stata levata la stomia in data di asportazione, il 19 luglio 2017, pur avendo una prenotazione per il 24 novembre 2019, nel mese di ottobre 2020 mi sono recato al pronto soccorso di Savigliano (Cn) sperando in una colonscopia in modo da avere una idea di cosa potesse continuare a causarmi questo disguido, avendo levato nella colonscopia precedente un micopolipo, temevo che se fossero formati altri. Purtroppo dal pronto soccorso non è prevista questa colonscopia, ma questa solo con la prenotazione.
Purtroppo con il problema del covid-19 tutto è slittato, ma poi finalmente il 5 gennaio 2021, il giorno fatidico, ed ecco che vi presento la relativa documentazione che certificano i risultati:.

COLONSCOPIA
data appuntamento 5/1/2021 11:45
Identif. strumento: 10 - Olympus Colon PCF PH 190 l 2510696
ANAMNESI: Follow up di resezione colon sx.
AEDAZIONE: nESSUNA
rEFERTO:
Esame condotto fino al cieco. I vari segmenti esaminati del colon ascendente fino al ciecoe del traverso e parte del colon discendenteprossimale presentano parete elastica, mucosa rosea, reticolo vascolare normo rappresentato.
Anastomosi colo -colica regolare.
Sigma distale si osservano alcuni diverticoli. Il retto presenta perete elastica mucosa liscia e reticolo vascolare conservato.
Ano regolare.

Pulizia intestinale (scala di Boston):
Colon sx: 3 - Ottimale Colon traverso: 3 - Ottimale colon dx: 3 - Ottimale

Tempo di retrazione srumento min.: 10

CONCLUSIONI DIAGNOSTICHE;
Diverticolosi lieve del sigma
Esiti di emicolectomia parziale sx.


Operatori:
- Vanni Dott. Riccardo- inf. Chiesa Gianna- inf. Conterno Paola

Documentazione sulla pagina originale

Devo dire che per la pulizia dell'intestino ho usato come purga: ACIDO ASCORBICO, CLORURO DI MAGNESIO, BICARBONATO DI POTASSIO E BICARBONATO DI SODIO, sia la sera precedente che il mattino, bevendo ogni volta 1.5 litri di acqua di rubinetto. Acqua che con mia moglie Franca beviamo da molti anni giornalmente.
Per la colonsopia, posso solo concludere che i dolori al punto della levata stomia sono proprio come detto dal dott, Vanni, il quale alla mia lamentela mi ha parlato di aderenze, quindi dopo 4 anni a pochi mesi, devo ammettere che giovamenti da questa stomia, proprio nessuna, anzi.
Gli esami del sangue del del 14/01/2020:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... naio20.htm
Sono trascorsi 17 mesi dall'intervento subito per l'asportazione di un tumore al colon, dato che mesi addietro continuavo ad avere un dolore, peraltro discontinuo ma persistente, esattamente alla ferita del buco dove mi era stata levata la stomia, fatti gli esami sotto descritti in data 6/04/2018 l'esame del sangue delle
V.E.S. valore 4 con valore di riferimento <= 20
PROTEICA C REATTIVA valore 1,1 con valore di riferimento < 1.0
e l'esame delle feci in data 12/05/2018 per la
CALPROTECTINA FECALE valore 69 con valore di riferimento <50
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eves18.htm

col mio medico di base abbiamo tirato le conclusioni che i valori della PROTEICA C REATTIVA valore 1,1 e della
CALPROTECTINA FECALE valore 69
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... siti18.htm

erano un chiaro segnale di una infezione intestinale.
Quindi prenotato una colonscopia eseguita in data 24 luglio 2018 con esito:
"REFERTO
Introduzione fino al cieco.
In discendente prossimale micropolipo semipeducnolato diam. 2 mm. asportato con pinza(posizionata prudenzialmente clip metallica)
Anastomosi regolare. Rari diverticoli perianastomotici.

Pulizia intestinale sufficiente.
CONCLUSIONI DIAGNOSTICHE:
MICROPOLIPO DEL DISCENDENTE

Ritirato l'esame istologico del micropolipo semipeducnolato colon discendente diam. 2 mm. eccone il
GIUDIUZIO DIAGNOSTICO
LEMBI DI MUCOSA DEL GROSSO INTESTINO CON IPERPLASIA DELLE CRIPTE.

Documentazione sulla pagina originale

Con gli esiti degli esami di colonscopia sopra riportati, possiamo quindi concludere senza ombra di dubbio, che NON VI SONO TUMORI IN ATTO, ma non solo, possiamo concludere anche che il dolore, peraltro discontinuo ma persistente, esattamente alla ferita del buco dove mi era stata levata la stomia che sentivo a quel tempo, poteva essere causato solamente dalle rimanenti ADERENZE. Infatti, col passare del tempo, questo dolore è sempre più raro e stà scomparendo come stà scomparendo una ernia che avevo sul fondo del colon destro in prossimità della appendice che mi è stata levata nel 1957. E' comprensibile che questa ernia mi sia venuta mancando del colon sinistro, e che quindi la causa sia la stomia, poichè questa essendo inserita in alto e il punto più basso era il punto della appendicite, questa parte di intestino doveva sopportare il peso delle feci.
Possiamo anche concludere che, nonostante le mancate CHEMIO o RADIO, e senza l'uso di alcun "principio attivo", il mio corpo si stà AUTOGUARENDO ALLA GRANDE, poichè fornisco con costanza ciò di cui lui ha bisogno, usando il cervello quel tanto necessario per EVITARE CIBI DEGLI SCAFFALI sostituendoli con i CIBI NATURALI, ed ingoiando costantemente gli "ALIMENTI ESSENZIALI", primi tra questi l'ACIDO ASCORBICO, il cloruro di magnesio e la vitamina D.
Riporto ora la colonscopia precedente in data 29/07/2017, prima della RICANALIZZAZIONE:
REFERTO
Esame condotto attraverso la stomia cutanea con esplorazione del colon fini alla valvola ileo clecale. Nel colon ascendente medio si osserva formazione poliposa sessile di circa 5 mm. di diam. che viene rimossa previa infiltrazione sottomucosa con fisiologica con ansa dietermica. Posizionata clips metallica sulla base. I restanti segmenti esaminati del colon ascendente distale e del traverso e discendente prossimale presentano parete elastica, mucosa rosea, reticolo vascolare normorappresentato. Stomia regolare.
L'esame è stato completato con esplorazione del retto con introduzione attraverso ano naturale con riscontro di regolare aspetto edoscopico. Presenza di feci formate in ampolla rettale.
CONCLUSIONE DIAGNOSTICHE
Polipectomia di formazione poliposa (0-1b) del colon ascendente medio.

Documentazione sulla pagina originale

mentre ritirato l'esame istologico del segmento di grosso intestino della lunghezza di cm.5, eccone il
GIUDIUZIO DIAGNOSTICO
A):- STOMIA ETERO CUTANEA.
B):- SEGMENTO DI GROSSO INTESTINO CON ASPETTI RIPARATIVI A PREGRESSO INTERVENTO CHIRURGICO.

Documentazione sulla pagina originale

Per chi volesse approfondire sui 4 (quattro) interventi subiti nel giro di un anno all'età di 76-77 anni, prima con due laparoscopie onde eliminare le cisti ai reni, con una infezione causata da un punto metallico dimenticato dalloperatore, poi sia per l'intervento del tumore al colon che per la RICANALIZZAZIONE rilevandone così le relative documentazioni allegate, eccone i link necessari:
https://www.facebook.com/genre.franco/v ... 219526697/
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Oggi 18 giugno, è una settimana che siamo a Rimini.
Abbiamo preso tanto sole spalmandoci l'ACIDO ASCORBICO ed il CLORURO DI MAGNESIO sulla pelle, diventando abbronzati senza bruciarci, anche se lunedì scorso si è rischiato grosso in merito..
Questa mattina ho voluto provare a fare le scale dell'albergo per misurare la mia salute.
Eccola con questo video, lasco a voi le conclusioni.
Mi permetto di ricordare a chi mi legge che dal 23 marzo 2016 al 19 luglio 2017 a 76 anni, grazie alla droghe CAFFEINA e NICOTINA (gli errori di gioventù di cui ritengo che in una CIVILTA' che si rispetti, gli individui dovrebbero essere informati), i primi due interventi di laparoscopia per l'asportazione di 4 cisti. Una al rene sinistro di 1.2 litri di acqua la prima prima, mentre il secondo per l'asportazione delle altre 3 cisti sempre di acqua con un contenuto molto maggiore.
Abbiamo assoluta certezza che nessun essere vivente si reca dal suo simile per la salute.
Abbiamo quindi assoluta certezza che per evitare la ESTINZIONE essi si AUTOGUARISCONO.
Quindi TUTTI gli esseri viventi hanno la possibilità di curarsi dalle eventuali malattie, anche l'Homo Sapiens.
Questo lo dimostra apertamente anche la chirurgia, parte della medicina.
Difatti dopo un intervento di appendicite, trascorso il tempo necessario di osservazione, la persona viene dimessa senza alcuna terapia del caso.
Questo perchè anche la medicina sfrutta questa AUTOGUARIGIONE lasciando che siano i CIBI a provvedere..
Personalmente ne sono una prova vivente, poichè dal 23 marzo 2016, primo intervento di laparoscopia,
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nistra.htm
il 5 luglio 2016, secondo intervento di laparoscopia.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... destra.htm

Però l'incidente di percorso, la dimenticanza di un punto metallico come sutura di un foro eseguito nella pancia per l'intervento di laproscopia, mi ha causato una infezione terribile, in quanto i primi segnali di questa infezione li ho avuti solo 28 giorni dopo questo secondo intervento. Niente febbre o dolore se non con l'uscita di pus dalla ferita che ritardava a chiudersi il giorno 2 agosto 2016 causato da diversi piegamenti nell'orto.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ticato.htm

Il terzo intervento, questa volta a cielo aperto, è stato fatto in seguito ad un blocco intestinale il 25 marzo 2017, durante il quale mi è stato tolto un tumore al colon.
Come da documento sono stato dimesso in data 7 aprile 2017, con colostomia autonoma ed una unica terapia:
NESSUNA
solo gli "ALIMENTI ESSENZIALI" come da anni.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lcolon.htm
Come già detto e provato con i vari documenti,NON HO SEGUITO ALCUNA CURA della medicina ufficiale e neppure delle medicine alternative.
Quindi NON HO INGOIATO alcun "principio attivo" se non gli "ALIMENTI ESSENZIALI" tra i quali i principali l'ACIDO ASCORBICO, il CLORURO DI MAGNESIO e la vitamina D3, naturalmente ingoiando i CIBI NATURALI evitando i cibi degli scaffali.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm

Sopra si è trovata la documentazione relativa alla colonscopia da me subita in data 24 luglio 2018, con i dati dei risultati riscontrati.
Si parla di un piccolissimo micropolipo di 2 mm.
Ecco che allora mi permetto di scoprire cosa sono i polipi intestinali onde averne e darne un giusta informazione.
In merito la pagina recita:
"Cosa sono

I polipi sono escrescenze anomale che crescono dal rivestimento dell'intestino crasso (colon o retto) e sporgono nel canale intestinale (lume). Alcuni polipi sono piatti (sessili), altri hanno un gambo (peduncolati). I polipi sono una delle condizioni più comuni che colpiscono il colon e il retto, si verificano in una percentuale che varia dal 15 al 20 % della popolazione adulta. Essi possono trovarsi lungo l'intestino crasso o il retto, ma sono più comuni nel colon sinistro, nel sigma, e nel retto.

Relazione tra polipi e cancro del colon-retto

Anche se la maggior parte dei polipi sono benigni, è stata verificata la relazione tra alcuni polipi e il cancro. La maggior parte dei tumori del colon-retto deriva infatti dalla trasformazione in senso maligno di polipi benigni. Non tutti i polipi, però, sono a rischio di malignità. Ve ne sono infatti tre diversi tipi: i cosiddetti polipi iperplastici (cioè caratterizzati da una mucosa a rapida proliferazione), amartomatosi (detti anche polipi giovanili e polipi di Peutz-Jeghers) e adenomatosi. Solo questi ultimi costituiscono lesioni precancerose e di essi solo una piccola percentuale si trasforma in neoplasia maligna. La probabilità che un polipo del colon evolva verso una forma invasiva di cancro dipende dalla dimensione del polipo stesso: e minima (inferiore al 2 per cento) per dimensioni inferiori a 1,5 cm, intermedia (2-10 per cento) per dimensioni di 1,5-2,5 cm e significativa (10 per cento) per dimensioni maggiori di 2,5 cm.

Sintomi

La maggior parte dei polipi non producono sintomi e spesso vengono individuati accidentalmente durante l’endoscopia o un esame radiologico dell'intestino. Solo nel 5 per cento dei casi possono dar luogo a piccole perdite di sangue rilevabili con un esame delle feci per la ricerca del cosiddetto "sangue occulto". I campanelli d'allarme a cui prestare attenzione sono in sostanza due: il primo è un cambiamento significativo e senza apparente motivo delle proprie abitudini intestinali, che si prolunga per qualche settimana: per esempio una persona abitualmente regolare d'intestino non si libera per diversi giorni, oppure una persona che tende alla stitichezza va incontro a evacuazioni ricorrenti. Il secondo è che venga riscontrata la presenza nelle feci di sangue o di muco.

Esami diagnostici:

- Ricerca di sangue occulto nelle feci (controllo delle feci per il sangue microscopico): permette di rilevare una perdita ematica occulta e per lo più cronica, dovuta alla presenza di polipi o carcinoma. Anche se è un test importante per i disturbi del colon e del retto, bisogna tener presente che un test negativo NON esclude la presenza di polipi.
- Esplorazione digitale rettale: è il primo esame da eseguire in caso di presenza di sangue nelle feci, permette di rilevare la presenza di escrescenze a livello del retto.
- Clisma opacoa doppio contrasto: è una radiografia dell’intestino, previa introduzione di una miscela di aria e bario tramite clistere. Il bario funge da mezzo di contrasto che vernicia le pareti interne del colon mentre l’aria serve a tener dilatato il lume del viscere. Utilissimo nei casi in cui la colonscopia non sia praticabile. Non è tuttavia una vera alternativa poiché non consente di individuare polipi piccoli (inferiori ai 2 cm), nè di effettuare prelievi bioptici.
- TC-colonscopia virtuale: consiste in un esame TC-addome con mezzo di contrasto endovenoso e aria insufflata mediante clistere, che, per mezzo di una ricostruzione computerizzata del lume intestinale, consente di individuare “navigare” virtualmente nel viscere e di individuare così la presenza di polipi in maniera più accurata rispetto ad altri esami radiologici. Non consente tuttavia di effettuare plelievi bioptici. - Endoscopia colorettale: ve ne sono tre tipi: (1) rettoscopia rigida, (2) retto-sigmoidoscopia flessibile e (3) colonscopia. La rettoscopia rigida consente l'esame degli otto-dieci centimetri più bassi dell'intestino crasso. In retto-sigmoidoscopia flessibile, viene esaminata una parte di colon che va da un quarto a un terzo inferiore. Né la sigmoidoscopia flessibile né la rettoscopia rigida necessitano di farmaci e possono essere eseguite in regime ambulatoriale. La colonscopia utilizza uno strumento flessibile a fibre ottiche e consente di solito l’ispezione di tutto il colon. Rappresenta l’esame diagnostico più accurato e completo. Una preparazione intestinale è necessaria, ed è talvolta usata la sedazione (profonda o cosciente, in respiro spontaneo). La scoperta di un polipo richiede un’ispezione completa del colon mediante colonscopia, poiché almeno il 30% di questi pazienti ha altri polipi. La colonscopia consente inoltre la rimozione di questi polipi che verranno poi inviati per esame istologico (al microscopio).

Trattamento

Poiché non vi è un modo infallibile di prevedere se un polipo è o diventerà maligno, è consigliata la rimozione totale di tutti i polipi. La stragrande maggioranza dei polipi possono essere rimossi mediante un’ansa metallica elettrificata passata attraverso lo strumento o mediante una pinza metallica (polipectomia endoscopica). La maggior parte degli esami del colon con il colonscopio flessibile, tra cui la rimozione del polipo, può essere eseguita su base ambulatoriale con il minimo disagio. Polipi di grandi dimensioni possono richiedere più di un trattamento per la rimozione completa. Alcuni polipi non possono essere rimossi mediante trattamento endoscopico per la loro dimensione o posizione, in questi casi è richiesto l’intervento chirurgico.

Follow-up

Una volta che un polipo viene completamente rimosso, la sua ricorrenza è molto insolita. Tuttavia gli stessi fattori che hanno causato la formazione del polipo sono ancora presenti. Nuovi polipi si svilupperanno in almeno il 30% delle persone che hanno già avuto polipi. I pazienti devono effettuare regolarmente gli esami da un medico specializzato nella cura delle malattie del colon e del retto.

Altra pagina recita:
"Come già detto in altro post, sopra si è trovata la documentazione relativa alla colonscopia da me subita in data 24 luglio 2018, con i dati dei risultati riscontrati.
Si parla di un piccolissimo micropolipo di 2 mm.
Ecco che allora mi permetto di scoprire cosa sono i polipi intestinali onde averne e darne un giusta informazione.
In merito la pagina recita:
"Cosa sono i polipi iperplastici e quali sono le caratteristiche di tali formazioni intestinali.

Torniamo oggi a parlare dei polipi intestinali, con particolare riferimento ai polipi iperplastici. Per comprendere pienamente di cosa si tratti, e capire perché non occorra allarmarsi, compiamo tuttavia una breve introduzione nei polipi dell’intestino, piccoli rilievi che compaiono sulla mucosa intestinale (principalmente nella zona del colon, e in quella del retto), e che nella maggior parte dei casi – è i polipi iperplastici sono tra di essi – hanno una formazione di natura benigna che non ha possibilità di trasformarsi in patologie gravi.

Quanto sopra non deve tuttavia lasciar intendere che i polipi possano essere trascurati: con il passare del tempo, infatti, alcune particolari categorie di polipi – ma, premettiamolo, difficilmente tra di essi potranno essere annoverati quelli iperplastici – possono tramutarsi in forme maligne. È per questo motivo che a volte si rende necessaria l’asportazione di tali neoformazioni.

Introdotto ciò, è anche bene non riporre troppi allarmismi: se infatti è vero che in quote minoritarie i polipi possono sfociare in qualcosa di peggiore, è anche vero che più di 4 adulti over 60 su 10 presentano dei polipi adenomatosi, in stato precanceroso. E dunque, al fine di tenere sotto controllo il proprio quadro, sarebbe opportuno procedere a un esame diagnostico di natura colonscopica intorno ai 50 – 55 anni di età anagrafica, attraverso una radiografia con mezzo di contrasto, o mediante colonscopia “tradizionale”.

Polipi iperplastici

Non solo: qualora in famiglia si dovessero riscontrare delle fattispecie cancerose al colon, tra i parenti di primo grado è consigliabile procedere a uno screening in età ancora più precoce (alcuni medici consigliano in tal senso un esame già a partire dai 30 – 35 anni). Il lato positivo della medaglia è il fatto che le malattie tumorali al colon retto hanno una evoluzione piuttosto lenta nel loro passaggio da polipi adenomatosi a vere e proprie forme di tumore: considerato che tale evoluzione impiega circa 10 anni, per potersi ritenere sufficientemente al sicuro sarà sufficiente ripetere l’esame ogni 5 anni. Naturalmente, i tempi andranno accorciati nell’ipotesi in cui durante gli esami si riscontrino dei polipi adenomatosi tali da rendere necessaria la loro asportazione.

A questo punto risulta essere molto più chiaro comprendere cosa siano i polipi iperplastici: si tratta di una delle ordinarie classificazione dei polipi, di natura benigna, senza particolari pericoli di evoluzione neoplastica.

Generalmente i polipi iperplastici sono di natura asintomatica. Dunque, molte persone potrebbero convivere con i polipi senza mai saperlo o, meglio, scoprendolo solo quando i polipi si sono evoluti in forme maligne, e iniziano a produrre seri danni al proprio organismo. A volte invece i polipi possono manifestarsi attraverso sintomi abbastanza tipici come la diarrea mucosa o perdite di sangue dal retto. Molto dipenderà, come intuibile, dalle dimensioni e dalle caratteristiche del polipo.

Per saperne di più, e per comprendere se sia effettivamente o meno il caso di procedere alla rimozione dei polipi, vi consigliamo naturalmente di ricorrere alla consulenza del vostro medico di famiglia, che attraverso esami e analisi dei sintomi potrà procedere a una diagnosi accurata, e consigliare dunque la migliore terapia per ritrovare un pieno benessere.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... inalia.htm
Dopo aver subito la colonscopia in data 24 luglio 2018 come prova della mia recuperata SALUTE in seguito ai quattro interventi chirurgici subiti, due con laparoscopia e due a cielo aperto, ed una terribile infezione causata da un punto metallico, lasciato dal chirurgo dopo il secondo intervento di laparoscopia, ecco che oggi 28 novembre 2018. dopo 8 lezioni di acquagin ho voluto dimostrare la mia resistenza alla fatica. Faccio presente che fino al 2011 avevo paura tremenda della profondità dell'acqua, quindi ho superato questo endicap e stare a galla solo a 71 anni. Il tuffo l'ho fatto ogni volta che andavo in piscina con la sola sospensione nel periodo di malattia. Quindi con questo video, non è lo stile che deve essere giudicato, ma rilevare le recuperate energie senza l'uso di alcun "principio attivo", ma ingoiando SOLO gli "ALIMENTI ESSENZIALI", il CIBO NATURALE e, come si potrà notare il MOVIMENTO.
Per la mia storia personale DOCUMENTATA sul TUMORE:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... opia18.htm
Il video:
https://www.facebook.com/genre.franco/v ... 465457070/

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... opia21.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1212
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mar gen 26, 2021 2:14 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... fen600.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Oggi 26 gennaio 2021, mi permetto di riportare la densitometria ossea di Franca e paragonarla, con la documentazione, alle altre precedenti per vedere se è possibile recuperare i danni causati dal bruffen 600 e dalle iniezioni consigliate dallo specialista prescritta come cura a questi danni.
Oggi 03 maggio 2020, con Franca, chiusi in casa dal coronavirus, avendo bisogno di movimento,
Ho CERTEZZA che a restare a riposo e allungarsi sui sofà o sulle poltrone, oltre che ammalarsi, quando si uscirà da questo CARCERE FORZATO, le persone di una certa età non saranno più capaci di camminare.
Ricordo a tutti che nessun altra specie animale ha le COMODITA' del letto, delle poltrone, dei sofà o delle sedie però loro non hanno neppure i problemi umani. Loro non stanno mai fermi anche perchè i predatori sono il loro pericolo, Ma anche l'uomo ha il PREDATORE, il suo silenzioso SIMILE.
QUINDI LE COMODITA' COSTANO CARE, SPECIALMENTE QUELLE CHE TI LEVANO LA SALUTE, VERO?
Ora invece voglio comunicarvi che Franca stà uscendo da una OSTEOPOROSI con densità ossea al 50% e non ha più alcun dolore ed ha la mia stessa resistenza alla fatica.
La pagina recita.
"Queste le densità ossee fatte da Franca nel tempo in quanto dichiarata OSTEOPOROTICA a rottura, con l'ultima fatta il 15/05/2019 in quanto i dolori alla schiena erano insopportabili, e dopo i raggi fatti al Pronto Soccorso, l'ortopedico ha dichiarato che la causa era la OSTEOPOROSI prescrivendole delle iniezioni. Prima però il medico di base le ha fatto fare questa sotto allegata densometria dove si può rilevare la densità del 50%. Molto bassa vero?
Nel frattempo, con la nostra costanza e gli "ALIMENTI ESSENZIALI" aggiungendo il SILICIO ORGANICO ed il CALCIO del guscio delle uova, i dolori SONO SPARITI.
Questo video è fatto per dimostrare al mondo LA NOSTRA SALUTE, di Franca e mia, e comunico che le passeggiate servono a Franca per vincere questa OSTEOPOROSI, in quantochè i dolori alla schiena SONO SPARITI.
Comunico anche che le camminate sono di mezz'ora per 3-4 volte al giorno oltre la solita ora di ginnastica. Mi permetto ricordare che il prossimo mese raggiungo gli 80 anni, ma dove prendo tutte queste energie?
Il video:
https://www.facebook.com/genre.franco/v ... 037753136/

La pagina recita:
"Letto l'articolo, non posso fare a meno di riportare i consigli riguardo ai GUSCI delle UOVA che si dovrebbero ingoiare giornalmente, almeno 2 (due) al giorno come Franca e me.
La parte dell'articolo che mi ha colpito maggiormente è:
"Il guscio d’uovo è composto quasi interamente da calcio (90%), molto importante per le nostre ossa. Il calcio viene assorbito facilmente dal nostro organismo e, fra le altre cose, previene l’OSTEOPOROSI, stimola il midollo osseo, regola i livelli di COLESTEROLO e la PRESSIONE SANGUIGNAe rafforza le ossa.
Inoltre, anche se in misura minore, contiene zinco, fosforo, manganese, ferro e cromo."
E' per questo motivo che con Franca ingoiamo ogni mattina nel frullato che prepariamo ogni 4 (quattro) giorni.
Purtroppo Franca ha la OSTEOPOROSI, ma ne abbiamo eliminati le cause una ad una:
il dentifricio, gli antidolorifici (unico PRODOTTO CHIMICO VELENOSO ingoiato per la occasione che ne è stato il crollo), ed il FREDDO, perchè non si copriva abbastanza come succede per molte persone con i vestiti moderni proposti dal mercato.
A maggio del 2020 però controlleremo dove siamo arrivati con una nuova densità ossea.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rimedi.htm

Ed eccomi quì proprio per sottoporre questa densità ossea fatta il 23/12/2020 allegandone i risultati, quindi un mese fà

Queste le densità ossee fatte a Franca nel tempo in quanto dichiarata OSTEOPOROTICA a rischio rottura, con l'ultima fatta il 15/05/2019 in quanto i dolori alla schiena erano insopportabili, e dopo i raggi fatti al Pronto Soccorso, l'ortopedico ha dichiarato che la causa era la OSTEOPOROSI prescrivendole delle iniezioni. Prima però il medico di base le ha fatto fare questa sotto allegata densometria dove si può rilevare la densità del 50%. Molto bassa vero?
Nel frattempo, con la nostra costanza e gli "ALIMENTI ESSENZIALI" aggiungendo il SILICIO ORGANICO ed il CALCIO del guscio delle uova, i dolori SONO SPARITI.
Questo video è fatto per dimostrare al mondo LA NOSTRA SALUTE, di Franca e mia, e comunico che le passeggiate servono a Franca per vincere questa OSTEOPOROSI, in quantochè i dolori alla schiena SONO SPARITI.
Comunico anche che le camminate sono sono di mezz'ora per 3-4 volte al giorno oltre la solita ora di ginnastica.

In data 23 maggio 2013 ha fatto la Osteodensitometria
Regione BMD
L1 0.642
L2 0.769
L3 0.772
L4 0.713
L1-L4 0.725

attuale 07 agosto 2015
L1 0.687
L2 0.806
L3 0.789
L4 0.778
L1-L4 0.769

In data 17 maggio 2019, devo però aggiungere il peggioramento apparentemente inspiegabile ingoiando giornalmente 20000 UI forniti regolarmente dal medico di base che vedendone i risultati, sapendo delle alte dosi ingoiate giornalmente da entrambi, ha detto:
"questo è un paradosso, nessuno dei miei clienti ingoia tanta vitamina D al giorno".
Anche perchè, ingoiando con Franca le medesime dosi ed i medesimi CIBI NATURALI, se fosse la quantità di vitamina D a causare i danni, lo sarebbe per entrambi.
questi i valori rilevati il 17 maggio 2019
L1 0.500
L2 0.560
L3 0.714
L4 0.680
L1-L4 0.617

A cosa può essere attribuito questo sostanziale peggioramento?
Non può essere altro che un qualche PRODOTTO CHIMICO che ha impedito alla assimilazione del CALCIO onde aumentare la DENSOMETRIA delle ossa.
Questi invece gli ultimi valori rilevati il 23 dicembre 2020
L1 0.516
L2 0.610
L3 0.655
L4 0.669
L1-L4 0.613

la documentazione sull'originale

Quanto sopra è fatto senza l'uso di "principi attivi" sia in antidolorifici che con quelli iniettati secondo un protocollo.ben preciso, ma ingoiando SOLO ciò che già è parte del corpo umano, ma che è uguale a quello delle altre specie.
Dato che i numeri non sono chiacchiere, possiamo rilevare senza ombra di dubbio che eliminando il bruffen 600, che le iniezioni prescritte dalla medicina, i valori rilevati dimostrano che nell'ultimo periodo si sono fermati, e noi siamo quì in attesa di una CERTA RIPRESA.
Mi permetto di dirlo in quanto la pagina recita:
"Ho scoperto questo articolo che mi ha fatto capire molte cose sulla salute umana e vorrei sottoporlo a persone incompetenti come me al riguardo.
Il titolo è tutto un programma:
"Rinnovamento tessuti e organi umani – Ecco ogni quanto avviene – Un corpo nuovo in soli 365 giorni"
Quindi un corpo nuovo ogni 365 giorni"
UN ANNO!
Questo però il tuo medico di base non te lo ha detto, non parliamo poi del tuo SPECIALISTA, almeno lui te lo ha detto? NO!?!?!?!?! e se glielo chiedi, sono CERTO che NON LO SA' neppure lui. Ma cosa avranno mai studiato per diventare SPECIALISTI?
Ma allora perchè le malattie?
E non solo, ma perchè non guariscono mai?
Oh, ma allora è perchè si dà al corpo con costanza, la causa.
Come dall'articolo in oggetto, esso riporta che gli organi si rinnovano, quindi sostituendo TUTTE le sue cellule è chiaro che se all'interno vi è una cellula anomala questa viene automaticamente isolata o addirittura soppressa, poichè sono certo che un SISTEMA IMMUNITARIO FORTE quella cellula anomala non può avere scampo.
Ma allora perchè questi organi si ammalano?
Succedendo, ci deve essere quindi un motivo plausibile, che se dall'interno non può essere causato da altro che da una CARENZA, in caso contrario non può che essere una causa ESTERNA, che entrando dall'unico buco previsto da >Madre >Natura, la bocca, questa causa non è stata eliminata dalle DIFESE IMMUNITARIE perchè deboli.
Come sappiamo le DIFESE IMMUNITARIE circolano nel sangue onde poter essere a disposizione appena viene segnalata dai sensori la presenza di un intruso.
Certo è che se gli intrusi sono molti queste DIFESE IMMUNITARIE si indeboliscono.
Ma cosa usa il corpo per AUTOPRODURRE le DIFESE IMMUNITARIE?
In primis l'ACIDO ASCORBICO, che ritengo sia la base della vita di TUTTI gli esseri viventi, AUTOPRODOTTO da TUTTI, vegetali compresi escluso l'Homo Sapiens.
Difatti la medicina dice che se vuoi ingoiare vitamina C (ACIDO ASCORBICO) devi ingoiare frutta e verdura.
E non solo l'ACIDO ASCORBICO (vitamina C), ma il MAGNESIO, il POTASSIO, il SELENIO, il CALCIO, il SODIO, il BORO, il SILICIO, il CLORO, il FLUORO tanto per nominarne alcuni, e poi anche le vitamine, la vitamina A, il gruppo delle vitamine B, la vitamina D, la vitamina K e tutti gli altri SALI MINERALI e le altre vitamine elencate nella RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) dal Ministero della Salute denominati "integratori" che invece noi abbiamo denominato per ovvi motivi "ALIMENTI ESSENZIALI".
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm

Penso di essermi spiegato, vero?
Bene, ma allora perchè le DIFESE IMMUNITARIE si indeboliscono?
Sicuramente non è per ECCESSO di alcuni di questi "integratori" "ALIMENTI ESSENZIALI", se mai è per la CARENZA di alcuni di questi."
ed ancora:
"Ecco quanto tempo ci mette ogni parte del nostro corpo per rigenerarsi:
Cervello – 1 anno
Le cellule cerebrali durano una vita intera, anche se c’è un processo chiamato neurogenesi, che è stato documentato in 3 aree della corteccia cerebrale, per cui nuove cellule nervose vengono create periodicamente. Per quasi un secolo, gli scienziati hanno creduto che negli esseri umani (e nei primati) i cervelli non si rigenerassero o aggiungessero nuovi neuroni dopo la maturazione; ma in questi ultimi anni, gli scienziati stanno lentamente scoprendo che è esattamente il contrario.
Fegato – 6 settimane
Il fegato si rigenera, eccome, e ha il miglior tasso di rigenerazione di qualsiasi altro organo del corpo umano. Se un pezzo di fegato viene rimosso, allora questo ricrescerà rapidamente e tornerà alle sue dimensioni normali, ma non oltre. In sole sei settimane, il fegato si ricostruisce completamente! Ciò non sorprende, tuttavia, se si considerano le tantissime tossine che elabora in una vita. Se il fegato non si auto-ricostruisse ogni 6 settimane, probabilmente non potremmo vivere una vita molto lunga.
DNA – 2 mesi
Con i nostri corpi costantemente bombardati dai radicali liberi, il DNA subisce danni significativi. Fortunatamente per noi, il nostro DNA ha la capacità di riparare se stesso e ci vogliono poco più di 2 mesi di tempo per farlo. Mangiare una grande varietà di cibi ad alto contenuto di antiossidanti come i broccoli, le bacche e i funghi reishi migliorerà la riparazione del DNA (anche i cibi crudi ricchi di enzimi e le erbe aromatiche come l’artiglio del gatto sono ottimi da questo punto di vista).
Rivestimento dello stomaco – 5 giorni
Il rivestimento dello stomaco può guarire, se ne viene data la possibilità, ma è meglio che ciò avvenga senza alcun tipo di farmaco. Ci vogliono solo 5 giorni per le cellule del rivestimento epiteliale dello stomaco per ricostruirsi completamente. Non c’è da meravigliarsi, data la loro vita comunque “dura” a spezzare il cibo che ricevono. L’età media delle cellule provenienti dal corpo principale dello stomaco è di circa 16 anni.
Pelle – 1 mese
Lo strato superficiale della pelle (epidermide) viene ricostruito ogni 2-4 settimane (circa 1 mese). La pelle è una delle zone più rigenerabili del corpo, ed è una fortuna che sia così, visto tutto ciò a cui è esposta ogni giorno. La capacità della pelle di guarire (anche dopo gravi danni) si verifica grazie all’operato delle cellule staminali che sono presenti nel derma e alle cellule dello strato basale dell’epidermide.
Sangue – 4 mesi
I globuli rossi vivono circa 4 mesi, mentre i globuli bianchi vivono in media più di un anno. Il corpo produce continuamente nuovo sangue, soprattutto nelle donne per via delle mestruazioni una volta al mese (ma anche in coloro che hanno subito lesioni o donazioni di sangue). Mentre viaggiano attraverso il sistema circolatorio, i globuli rossi diventano vecchi, malconci e vengono scartati dal fegato, dove vengono privati del ferro da utilizzare per i globuli rossi sani, prima che la vecchia cellula rimanente di sangue rosso venga distrutta nella milza.
Ossa – 3 mesi
Il corpo ricostruisce nuove cellule ossee in appena più di 3 mesi! L’intero scheletro umano, tuttavia, è in grado di essere sostituito ogni 10 anni o giù di lì negli adulti. Le ossa, infatti, sono in continua evoluzione. Le cellule chiamate osteoclasti rompono l’osso vecchio modo che le cellule osteoblasti possano sostituirlo con nuovo tessuto osseo (rimodellamento osseo). Questo rimodellamento osseo costante sostituisce il vecchio tessuto osseo con uno nuovo nel giro di circa 2-3 mesi. Questo è di solito il tempo necessario a un osso rotto per riparare se stesso.
Polmoni – 2/3 settimane
Le cellule polmonari si rinnovano continuamente per una buona ragione. Poiché i polmoni incamerano costantemente infiltrazioni provenienti da inquinamento, prodotti chimici e altre sostanze che “viaggiano” per aria, essi hanno bisogno di un tasso di sostituzione cellulare piuttosto veloce. Gli alveoli polmonari (dove avviene lo scambio di ossigeno e gas) hanno uno stato di rigenerazione costante che richiede più di un anno. Tuttavia, le cellule sulla superficie del polmone si rinnovano ogni 2-3 settimane.
Fonte:
http://www.livescience.com/33179-does-h ... years.html
http://askanaturalist.com/do-we-replace ... -10-years/
http://www.nytimes.com/2005/08/02/scien ... .html?_r=0
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... organi.htm
Come si è potuto rilevare, le scheletro si rinnova ogni 10 anni, e noi evitando come la peste i "principi attivi", dato che ci teniamo alla nostra salute, in attesa che il corpo di Franca si rinnovi il suo vediamo di nutrirci con CIBI NATURALI preposti a quesra nostra salute.
Questi sopra dalla pagina che recita:
"MIRACOLO, MIRACOLO, MIRACOLO!?!?!?!?!?
Così si grida quando avviene una guarigione senza l'uso di "principi attivi", specialmente se la malattia è denunciata INGUARIBILE come la OSTEOPOROSI.
La pagina recita:
"L’osteoporosi rappresenta una malattia di rilevanza sociale: la sua incidenza aumenta con l’età sino a interessare la maggior parte della popolazione oltre l’ottava decade di vita. Si stima che in Italia ci siano oggi circa 3,5 milioni di donne e 1 milione di uomini affetti da osteoporosi. La sua diffusione è tale che l’OMS l’ha definita una “malattia sociale”, come riporta la Società Italiana del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... orgini,htm

Oggi 29 settembre 2019, terza domenica di ballo con mia moglie Franca con la quale abbiamo ballato per quasi tre ore di fila sedendosi raramente, mentre personalmente non mi sono mai fermato.
Devo però far presente che mia moglie esce dalla malattia OSTEOPOROSI come da documentazione allegata dichiarata fin dal 2011, ma riacutizzata nel 17 maggio 2019.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... porosi.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... fen600.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1212
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » ven gen 29, 2021 8:53 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... etiche.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici
https://www.facebook.com/groups/8926717 ... &ref=notif

alle notifiche
Angela Brazzini
27 gennaio 2021 alle ore 06:35 ·
Buongiorno vorrei sapere se il cloruro di magnesio può essere utile a far cicatrizzante ferite diabetiche provocate da neuropatia in paziente con diabete mellito. Quale tipo potrebbe essere più valido?

Genre Franco
Ciao Angela Brazzini
, fato che il CLORURO DI MAGNESIO è l'unica forma di magnesio esistente in natura, e la maggior parte di questo è nell'acqua di mare, se questa forma non andasse bene dentro queste acqua non ci sarebbe più la vita. Ma dato che la maggior quantità di specie viventi sia in ANIMALI che VEGETALI sono proprio in queste acque, non può esistere migliore forma. ------continua------>

Genre Franco
Ma non basta, dato che tu sicuramente sei andata al mare e ti sei bagnata almeno i piedi, sono certo che non ti sei infettata, e non hai mai sentito che qualcuno si sia infettato, vero? Quindi questo CLORURO DI MAGNESIO NON E' INFETTO. Anche perchè se fosse infetto, dentro quest'acqua non ci sarebbe più la vita. ------continua------>

Genre Franco
Quindi, dato che nel CLORURO DI MAGNESIO non possono vivere elementi patogeni, quale miglior VACCINO per queste malattie causate da questi elementi patohrni? Oh, ma allora quale miglior DISINFETTANTE AL MONDO? Non conta la causa o la situazione, ma conta il fine. ------continua------>

Genre Franco
Da quando ho capito questo, in ogni situazione di pericolo di infezione, ecco che in caso di ferita o di scottatura, metto in un cucchiaio di acqua di rubinetto, e ci metto dentro un pizzico di CLORURO DI MAGNESIO, poi verso questa acqua sulla ferita che bruccia un secondo poi basta, ma subito dopo, in quanto è bagnato, spruzzo ACIDO ASCORBICO in polvere e basta. ------continua------>

Genre Franco
Se sanguina, non importa, quesro blocca l'uscita di questo e viene una crosta NERA E DURA che non verrà mai più via, fino alla guarigione, senza lasciare neppure il segno. E non ci sarà mai più bisogno di medicazioni. Così ho fatto che i 4 (quattro) interventi chirurgici. ------continua------>

Genre Franco
Due sulle ferite lasciate dall'intervento di laparoscopia per levare le cisti ai reni, due per gli interventi per togliermi il tumore al colon, dato che mi hanno messo la MICIDIALE STOMIA, quando mi hanno dimesso, appena arrivato a casa ho tolo tutte le bende e cerotti comportandomo come descritto sopra,, guarendo in breve tempo senza coprire con nella. ------continua------>

Genre Franco
Questo perchè il professor Pierre Delbet, lo scopritore del CLORUSO DI MAGNESIO più di 100 (cento) anni fà e mai considerato dalla medicina, di lui si scrive: "Raul Vergini presenta in questa edizione, con sempl
icità e chiarezza, la teoria citofilattica ed il
metodo terapeutico per l’impegno del Magnesio nei c
onfronti di infezioni batteriche, virali e di
malattie degenerative, non ultima l'attività antine
oplastica di questo alimento. Alla luce della
moderna biochimica, i suggerimenti di Delbet ed il
metodo da lui impiegato, hanno dimostrato che
il Magnesio ha la capacità di attivare nel nostro o
rganismo poteri difensivi ed enzimatici e di
ristabilire una perfetta omeostasi. Questi fatti, c
he il Vergini riporta in questo lavoro, sono degni
di
non poca considerazione. Di fronte all’imperversare
di farmaci sintetici di dubbia efficacia, se non
insufficienti od addirittura dannosi, l'impiego inn
ocuo e biologicamente attivo del Cloruro di
Magnesio in terapia rimane una scelta determinante,
come l'autore afferma.
Dottor. Valsé Pantellini G
.F.
The New York Academy of Sciences
?? ------continua------>

Genre Franco
Ed ancora: "Nota dell'Autore
Scrivendo questo testo non ho avuto l'intenzione di fare un testo scientifico, ma semplicemente di presentare dei fatti, per portare a conoscenza del lettore italiano una terapia semplice, sicura, efficace e purtroppo pressoché sconosciuta.
Pur risalendo al 1915, il metodo citofilattico è ancora poco noto ed ha incontrato molti, troppi ostacoli sul suo cammino. Non mi illudo certo che sia sufficiente un piccolo testo come questo per diffonderlo quando altri, ben più meritevoli di me hanno fallito; ma se soltanto uno di voi accetterà questa terapia delle malattie infettive; se un solo collega medico lascerà per un momento in disparte il suo sorriso ironico nel leggere queste pagine, se per un solo istante lo sfiorerà il dubbio che la verità non segua necessariamente la regole ufficiali, iI mio scopo sarà raggiunto.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... gnesio.pdf ------continua------>

Genre Franco
E poi: "Magnesio e vecchiaia. Oltre al miglioramento nei tremori senili e patologici. nel prurito, nella marcia e nella resistenza
fisica, nell'attività cerebrale e sessuale il cloruro ,di magnesio si dimostrò efficace nelle turbe urinarie di origine prostatica; le minzioni notturne diminuirono notevolmente, le difficoltà diurne ad urinare scomparvero, alcuni casi di ritenzione cronica, completa e incompleta, ebbero un notevole giovamento. Il magnesio sembra arrestare l'evoluzione dell'ipertrofia della prostata e, qualche volta, può farla retrocedere; potrebbe avere anche un effetto preventivo: Delbet sostiene che fra i numerosi uomini che per anni utilizzarono il cloruro di magnesio, nessuno lamentò turbe prostatiche. Ma Delbet andò oltre questi effetti positivi; mediante una pomata a base di cloruro di magnesio, riuscì a far inscurire capelli e peli di barba oramai sbiancati da anni. Ovviamente il processo è lento e non è totale, ma dimostra che certe cellule che utilizzano il magnesio, ma che con l’età cessano di farlo, sono ancora in grado di riprendere almeno in parte la loro funzione, se è fornito loro magnesio in abbondanza. La
stessa pomata riusci anche a scolorire le macchie cutanee color ocra bruna, note come macchie di fegato, molto frequenti sulla pelle degli anziani. Delbet studiò a lungo i processi dell’invecchiamento e l’azione del magnesio nel ritardare questi processi. La vecchiaia è caratterizzata, fra l’altro, da una diminuzione del contenuto in magnesio nei vari organi, e questo è certamente importante nell’origine dei vari disturbi che la caratterizzano; questo è dimostrato dal fatto che molti di questi diminuiscono o scompaiono con l’uso regolare del MgCl2. Tipica della vecchiaia è la diminuzione del rapporto magnesio/calcio (Mg/Ca). Nel testicolo questo rapporto passa da 1.0 (ad 1 mese di vita) a 0,34 (nel vecchio). Nel cervello da 0,80 (a 45 anni), scende a 0,33(a 75 anni). La diminuzione del Mg e l’aumento del Ca, sembrano quindi essere caratteristici della involuzione senile dell’organismo. Il magnesio ha un ruolo molto importante nel metabolismo delcalcio, dove agisce come fissatore di calcio e fosforo; favorisce cumulo di calcio dove questo è carente, e la sua eliminazione dove esso è in eccesso. Si intuisce da ciò il suo possibile uso nella piorrea alveolare, nell’aterosclerosi, nell’artrosi e nell’ipertensione, della quale potrebbe essere un preventivo, in quanto rallenta la secrezione di adrenalina e favorisce l’eliminazione del calcio patologico. Un aumento dell’attività cerebrale è costante ed è molto utile negli intellettuali, ma a volte può essere eccessivo, al punto di produrre insonnia in soggetti particolarmente sensibili. Notevole è pure l’accrescimento dell’attività sessuale; potendo però produrre negli adolescenti una eccitazione genitale eccessiva, è utile non abusarne nel trattamento dei disturbi tipici di questa età, come l’acne e le verruche. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... etiche.htm

ciaooo Franco
.
.

genfranco
Messaggi: 1212
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » sab gen 30, 2021 2:07 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nusare.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Già abbiamo visto che il BICARBONATO DI SODIO ha molti usi, sia in casa che sulla persona, e non solo, ma ingoiarlo con costanza è SALUTARE.
Un modo semplice è quello di lavare i capelli,
La pagina recita:
"Ciao, ecco come devi comportarti con i tuoi capelli EVITANDO i prodotti CHIMICI (VELENO PURO) CANCEROGENI che ti causano alla pelle quei disturbi e quelle ALLERGIE, dove i tuoi PORI, SENZA DIFESE immettono beatamente nel tuo corpo.
Per lavarti i capelli mantenendoli in SALUTE, evitando quanto hai visto procedi come segue:
Vuoi lavarti i capelli e mantenerli in SALUTE?
"EVITA COME LA PESTE I PRODOTTI CHIMICI che ti causano i TUMORI ed altre 1000 (mille) malattie, usa il BICARBONATO DI SODIO, che è un "ALIMENTO ESSENZIALE" contenuto nel liquido seminale di ogni maschio animale al mondo insieme all'ACIDO CITRICO, nel quale sono stato GENERATO, quindi come potranno causarmi danni se sono scritti nel mio DNA?
Inoltre ricordati che su ogni parte del tuo corpo egli si AUTOPRODUCE quelle DIFESE IMMUNITARIE necessarie alla conservazione della sua salute, quindi NON DEVI ABUSARE a levale poichè IN CASO i problemi glieli crei TU facendolo troppo sovente.
PULITI SI' MA IN SALUTE.
Lavare i capelli col bicarbonato dà risultati ‘favolosi’
Dopo la storia della blogger Lucy Read vi raccontiamo quella di Margaret Badore e Katherine Martinko, che hanno ottenuto ottimi risultati per i suoi capelli semplicemente abbandonando lo shampoo a favore del bicarbonato di sodio. Anche lei ha provato il metodo “no poo”, cioè abbandonare i prodotti per i capelli e utilizzare al massimo estratti naturali. Per i primi 31 giorni Margaret ha semplicemente lavato i suoi capelli con dell’acqua, ma i suoi capelli erano grassi, perciò stava per ritornare allo shampoo.
Prima di tornare indietro, però, Margaret ha provato a lavare i capelli col bicarbonato, e ha funzionato. Ha semplicemente mischiato del bicarbonato con dell’acqua e l’ha usato sotto la doccia. Foto sotto: a sinistra Margaret dopo 20 giorni senza usare shampoo. A destra: i suoi capelli dopo aver utilizzato il bicarbonato.
margaret_badore_no_shampoo.jpg.662x0_q100_crop-scale
Lavare i capelli col bicarbonato e l’aceto: la variante di Katherine
Katherine, oltre al bicarbonato, ha utilizzato l’aceto: “Il bicarbonato ha fatto un favoloso lavoro di pulizia dei miei capelli, erano splendenti, sgrassati“. Sotto potete vedere una foto dei suoi capelli dopo l’esperimento: “Quando usavo lo shampoo avevo una palla di capelli ricci molto più grande, ora sono molto più facilmente trattabili“, spiega Katherine.
Lavare i capelli col bicarbonato e le uova ogni 3-4 giorni: la ricetta di Lucy
Lucy Read, invece, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiegava che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento. I risultati li potete vedere nella foto sotto:"
http://digilander.libero.it/genfranca/I ... csodio.htm

Però l'articolo in oggetto riporta dei casi dove è sconsigliato usare il BICARBONATO DI SODIO.

Il BICARBONATO DI SODIO, naturalmente è FALSO che rovina lo smalto ai denti come dichiarano le industrie dei dentifrici, i quali vogliono che si usi il loro FLUORURO DI SODIO VELENO PER I TOPI, quindi VELENO per ogni essere vivente.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sangue.htm
Infatti, dato che il SODIO è uno dei 4 (quattro) che formano la base della cellula denominata: POMPA SODIO-POTASSIO, e non solo, ma anche il MAGNESIO ed il CALCIO. La pagina recita:
"Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio. Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio. L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità - un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio - un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione. Essendo gli alimenti la fonte di approvvigionamento degli elementi necessari a produrre gli ascorbati, ed essendo i cibi odierni più poveri ed adulterati ed inquinati, essi stessi sono causa o concausa di tante patologie.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nzione.htm
La pagina recita:
"Detto questo, mi permetto di citare la parte dell'articolo in oggetto che dice:
"Per cui, come al solito, per un buon funzionamento del nostro corpo, servono soprattutto VITAMINE e MINERALI, questo mangiano le nostre cellule e questi importanti nutrimenti si trovano solo nella frutta e nelle verdure crude. Non sono in farmacia, non sono dentro gli "integratori", sono dentro a cibo vivo ed organico."
Quindi l'articolo ci informa che le cellule VIVONO DI "ALIMENTI ESSENZIALI" come il SODIO, il POTASSIO, il CALCIO, il MAGNESIO che ne sono la base e gli altri che le sono indispensabili per mantenersi in SALUTE.
Sopra già la spiegazione precisa della pompa SODIO-POTASSIO che ne sono la loro base.
L'articolo cita queste vitamine e minerali come "integratori", ma la parola è FALSA, in quanto, sapendo che questi SONO NEL MIO SANGUE e sono anche nel MIO LIQUIDO SEMINALE MASCHILE di maschio, NON AMMETTO CHE SIANO DENOMINATI con questo nome, ma devono essere denominati "ALIMENTI ESSENZIALI" in quanto sono scritti nel mio DNA a lettere di fuoco.
La conferma certa ci viene dal medico di base il quale ne richiede il valore al laboratorio analisi che riescono a definirli SOLO con formula chimica, poichè solo così si possono riconoscere.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... vivere.htm
Quindi possiamo dire con certezza che il SODIO è importante nell forma di BICARBONATO DI SODIO, l'oggetto di questa pagina.
Essi circolano nel SANGUE di TUTTE le SPECIE ANIMALI, ma anche nella LINFA dei VEGETALE, ecco che allora questo SODIO è dentro di me da quando sono stato concepito. All'inizio col sangue di mia madre, ma poi diventando autonomo, nel MIO SANGUE.
Quindi chiedendo al medico, egli confermerà che si può fare l'esame del sangue richiedendo il SODIO.
Oh ma allora questo SODIO, se fosse vero quello che dicono le industrie dei dentifrici, avrebbe avuto modo da sempre di rovinarmi lo smalto dei denti, ma non solo, i denti me li avrebbe consumati.
Ma questi personaggi usano ogni sistema per ingannare, data la mancanza della giusta informazione.
Inoltre è stato dimostrato dal dottor Simoncini che il BICARBONATO DI SODIO guarisce il tumore, per questo motivo però è stato radiato dall'Ordine dei Medici.
Ora però scopro un articolo che scrive:
"Bicarbonato di sodio: berne un bicchiere al giorno può fare miracoli. Il nuovo studio"
Germana Carillo
Ecco per cui mi permetto di sottoporlo come informazione.
Sono ormai mesi che con mia moglie Franca ne ingoiamo giornalmente, ed abbiamo scoperto che beviamo di più ed oriniamo di più.
Questo lo ritengo un beneficio, in quanto vuol dire che i reni lavorano meglio, in quanto il liquido orinale è quanto filtrato nel sangue dai reni, ma non solo, ho forti dubbi che, dato che i reni sono i regolatori della pressione sanguigna, col tempo potrebbe regolarizzare la pressione a chi il BICARBONATO DI SODIO lo ingoia giornalmente con costanza. Purtroppo con mia molgie non possiamo provarlo in quanto la nostra pressione è normale.
Del video devo sottolineare lo scritto:
SPESSO I NORMALI AMMORBIDENTI OLTRE AD ESSERE PARTICOLARMENTE INQUINANTI
IN REALTA' NON AMMORBIDISCONO I TESSUTI MA RILASCIANO UNA PATINA OLEOSA
CHE SI DEPOSITA SULLE FIBRE E CHE CREA UNA SENSAZIONE DI MORBIDEZZA
MA QUESTO PUO' PROVOCARE ALLERGIE E COSTRINGE A LAVARE I PANNI PIU' SPESSO
Ecco a cosa servono le cosidette RICERCHE.
L'ACETO ed il BICARBONATO DI SODIO sono PRODOTTI NATURALI che non possono mancare in nessuna cucina, e come tali hanno un impiego NATURALE che i media, dei quali la TV, ci ha fatto perdere i pregi con il loro LAVAGGIO DEL CERVELLO con la PUBBLICITA' SPAZZATURA. Uno dei loro NATURALI impieghi sul video sotto.
METTETE ACETO NELLA LAVATRICE IL RISULTATO E' SORPRENDENTE
L'ACETO IN LAVATRICE?
E' UTILE PER OTTENERE UN PULITO MAGGIORE E RISULTATI STRABILIANTI!
SPESSO I NORMALI AMMORBIDENTI OLTRE AD ESSERE PARTICOLARMENTE INQUINANTI
IN REALTA' NON AMMORBIDISCONO I TESSUTI MA RILASCIANO UNA PATINA OLEOSA
CHE SI DEPOSITA SULLE FIBRE E CHE CREA UNA SENSAZIONE DI MORBIDEZZA
MA QUESTO PUO' PROVOCARE ALLERGIE E COSTRINGE A LAVARE I PANNI PIU' SPESSO
L'ACETO RAPPRESENTA QUINDI UNA SOLUZIONE VALIDA PER SUPERARE QUESTI PROBLEMI
GRAZIE ALL'ACIDO ACETICO IN ESSO CONTENUTO
E' IN GRADO DI RENDERE I CAPI PIU' MORBIDI RAVVIVARE I COLORI ED ELIMINARE GLI ODORI
INOLTRE E' UTILE ANCHE PER IGIENIZZARE E PULIRE A FONDO I TESSUTI
NON CONTIENE SOSTANZE TOSSICHE
ED E' DECISAMENTE ECONOMICO RISPETTO AI VARI PRODOTTI IN COMMERCIO
E' SUFFICIENTE UTILIZZARLO QUANDO SI FA IL BUCATO
VA INSERITO AL POSTO DELL'AMMORBIDENTE
E QUANDO LA LAVATRICE AVRA' TERMINATO IL CICLO
SARA' NECESSARIO STENDERE I PANNI ALL'ARIA APERTA PER ELIMINARNE L'ODORE
SE INVECE SI DESIDERA AVERE UN BUCATO PROFUMATO
E' POSSIBILE AGGIUNGERE QUALCHE GOCCIA DI OLIO ESSENZIALE
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... atrice.htm
Un altro modo di usare l'ACETO ed il BICARBONATO DI SODIO:
INCROSTAZIONI E CALCARE: PASSATE ACETO BIANCO E BICARBONATO SUL VETRO DELLA DOCCIA
IL RISULTATO VI SORPRENDERA'
COME FARE PER PULIRE IL BOX DOCCIA IN MODO EFFICACE, SEMPLICE E NATURALE?
BASTA UTILIZZARE DUE ELEMENTI PRESENTI IN OGNI CUCINA
OSSIA L'ACETO BIANCO ED IL BICARBONATO DI SODIO
L'ACETO E' UNO DEI MIGLIORI RIMEDI NATURALI CONTRO I DEPOSITI DI CALCARE
MENTRE IL BICARBONATO E' UTILE SPECIALMENTE NELLA PULIZIA DEL PIATTO DOCCIA
SE MISCELATI INSIEME ACETO BIANCO E BICARBONATO FORMANO UN POTENTE ANTICALCARE
CHE A DIFFERENZA DI QUELLI DISPONIBILI IN COMMERCIO
ESSENDO NATURALE NON DANNEGGIA GLI ELEMENTI DI RUBINETTERIA
REALIZZARE UNO SPRAY ANTICALCARE E' SEMPLICISSIMO!
PER PRIMA COSA E' NECESSARIO UTILIZZARE UNO SPRUZZINO
A CUI VANNO AGGIUNTI CIRCA 100 ML DI ACETO BIANCO
DEL BICARBONATO DI SODIO
ED EVENTUALMENTE UN PAIO DI CUCCHIAI DI DETERSIVO PER I PIATTI
UN'ALTERNATIVA PER ELIMINARE LE INCROSTAZIONI DI CALCARE
O TRACCE DI MUFFA DAL BOX DOCCIA
CONSISTE NEL CREARE UNA MISCELA OTTENUTA CON TRE CUCCHIAI DI BICARBONATO
TRE DI ACETO BIANCO
E UN CUCCHIAIO DI ACQUA DISTILLATA
MISCELATI INSIEME QUESTI INGREDIENTI FORMANO UNA PASTA
CHE DOVRA' ESSERE SFREGATA CON UNA SPUGNA SULLE ZONE DA TRATTARE
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... alcare.htm
Il BICARBONATO DI SODIO, oltre che essere un "ALIMENTO ESSENZIALE", quindi BASE DELLA MIA VITA, ha una versatilità incredibile e come altri "ALIMENTI ESSENZIALI", quali il BORO e l'ACIDO CITRICO che troverete su questa pagina, sono capaci di aiutare l'uomo nelle più svariate occasioni. Questo proprio perchè sono la BASE della vita, sia animale che vegetale. L'articolo riporta delle informazioni che ritengo "perse" causa l'elettrodomestico TV, di cui le aziende con la loro pubblicità SPAZZATURA, fanno di tutto perchè ciò avvenga, onde poter rifilare al povero utente i loro prodotti, il più delle volte CANCEROGENI in quanto PRODOTTI CHIMICI, dai quali ne ricavano degli utili incredibilmente alti alla faccia della SALUTE UMANA.
Se vuoi fare la doccia utilizzando un sapone 100% naturale e privo di sostanze chimiche è possibile ed è davvero semplice da realizzare!
ECCO COSA TI SERVE:
1) una barra di sapone
2) una grattugia da cucina
3) latte di cocco
4) una brocca d'acqua
5) una pentola
6) una bottiglia di plastica
Prima di tutto è necessario grattugiare il sapone e metterlo nella pentola ed accendere il fornello ad una temperatura medio bassa.
A questo punto aggiungiamo l'acqua, un litro per ogni barra di sapone utilizzata.
Riscalda il tutto fino ad ottenere una miscela liquida e successivamente aggiungi circa 250 millilitri di latte di cocco.
In questo modo la tua soluzione diventerà un sapone liquido idratante.
Infine una volta lasciata raffreddare mettilo in una bottiglia di plastica, possibilmente con un tappo con dosatore.
Si tratta di una soluzione economica e sopratutto naturale priva di composti chimici ed è quindi ideale per la pulizia del corpo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... turale.htm
La scoperta più significativa è che questo ACIDO CITRICO attenua il gusto orrendo del CLORURO DI MAGNESIO "ALIMENTO ESSENZIALE" rendendolo bevibile, tra i più importanti per il corpo animale, sopratutto per quello umano.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iobase.htm
Sarà un caso che esso è contenuto anche dal LATTE oltre che dal LIMONE? Leggilo nel qui sotto.
Acido citrico
CITRICO, ACIDO (tedesco Citronensäure). - In piccole quantità si ritrova libero o salificato in molte piante. In maggiore quantità si ritrova nei frutti delle piante del genere Citrus, specialmente nei limoni, dai quali fu ricavato per la prima volta dallo Scheele nel 1784. E contenuto anche nel latte (1-2‰). In pratica l'acido citrico si ottiene dai limoni, e anche per azione di certe muffe sul glucosio, sulla mannite e sulla glicerina (v. sotto).
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... itrico.htm


Andrea Andulea Che ne pensi Genre Franco ?
12 ore fa · Non mi piace più · 1


Genre Franco Ciao Andrea, capiti a fagiolo. Quante volte e quanti grammi circa di ACIDO CITRICO ingoi al giorno? E da quando lo ingoi? E' importante, poichè avuta la tua informazione mi muovo in merito. GRAZIE. Ora devo andare, ma appena arrivo mi guardo il video. Buona Giornata ciaooo Franco
12 ore fa · Mi piace


Andrea Andulea Ciao Franco assumo l'a. a. insieme all' a. citrico circa 12 g di a. a. e 12 di citrico sono 6 - 7 anni che gli assumo Devo dire che avevo amalgama 7 che le ho tolte 1 mese fa e 8 anni di mg
11 ore fa · Modificato · Non mi piace più · 1


Genre Franco Ciao Andrea Andulea, mi dai una bella notizia. E' grazie a te che è da circa un anno che con Franca ne ingoiamo 3 grammi cadauno al giorno. Però solo sabato ho fatto una bellissima scoperta, se scoperta si può chiamare. Se si ingoia il CLORURO DI MAGNESIO, i soliti 3 grammi PIU' mezzo cucchiaino di ACIDO CITRICO insieme e tutti gli altri come fà Franca, il GUSTO DIVENTA AMABILE. Quindi per molte persone che hanno il problema del GUSTO ORRENDO del CLORURO, in questo modo si è risolto questo problema. Vuoi provare e dirmi qualcosa? GRAZIE. Ora vado. ciaooo Franco
11 ore fa · Mi piace · 1


Andrea Andulea Ragazzi mi stupite, non sapete che ill limone contiene 50-80 grammi/litro di acido citrico, che conferisce il tipico sapore aspro e diversi altri acidi organici tra cui l'acido malico, l'acido ascorbico o vitamina C Il suo uso come farmaco era consolidato quando ancora non si sapeva nulla delle vitamine. Innanzi tutto ne veniva apprezzato il succo quale antiemorragico, disinfettante, diminuzione consistenza di feci (diarrea) e ipoglicemizzanti (tende a far diminuire il glucosio nel sangue)[8]. Nell'aromaterapia viene indicato come rinfrescante, tonico per la circolazione, battericida, antisettico, valido per abbassare la pressione arteriosa, utile per eliminare verruche, calli, gengive infiammate, per curare artrite e reumatismi, vene varicose, raffreddore, influenza[9]. Era reputato indispensabile nella cura dello scorbuto, cosa ben nota tra i marinai che non mancavano di approvvigionarsi di limoni prima di ogni viaggio impegnativo.
12 ore fa · Modificato · Mi piace · 1


Ciao Andrea Andulea?, GRAZIE, hai fatto una giusta spiegazione. Anche questa volta mi hai convinto a provare e ne ho avuto con gli amici cui ci riforniamo insieme, dei benefici. A parte che l'ACIDO CITRICO, come hai già detto, è del LIMONE e di questo LIMONE non dobbiamo dimenticarci che nel 1948 la moglie del cliente di Pantellini col consiglio del dottore per lenirgli la SOFFERENZA, quindi DOLORI, causati da un tumore allo stomaco con 3 mesi di vita, ha guarito in pochi mesi il marito. Ma se Pantellini, come dottore, lo ha consigliato alla signora, vuol dire che sapeva che il LIMONE gli avrebbe calmato i dolori, in quantochè a quei tempi esistevano ben poche medicine a tale scopo. Ma questo LIMONE oggi NON è mai consigliato da nessun dottore, e noi se lo sapevamo ce ne siamo dimenticati. Sono certo che molti di voi ha sentito parlare della famosa cura dei sette giorni e sette limoni, sia in salita che in discesa per certi problemi. Quindi dobbiamo conto che nel LIMONE vi è l'ACIDO ASCORBICO, ma oltre questo c'è anche l'ACIDO CITRICO. Come detto, ha funzionato talmente bene che ha anche guarito il malato di tumore. Ora, quanta parte di merito avrà l'uno e quanta parte l'altro nella guarigione del malato dal tumore? dato che chi dovrebbe farlo non si sogna neppure di fare le ricerche SCIENTIFICHE dovute e logiche in tale senso, queste ce le facciamo da noi. Questo perchè quanto stiamo già facendo NON C'E' NULLA DI SCIENTIFICO, ma se siamo quì TUTTO FUNZIONA, vero? Ora in merito a questo ACIDO CITRICO, posterò la testimonianza del nostro amico Bruno Borgarino?, che ora è in Australia, e della sua mancata operazione all'anca, tanto di moda ai giorni nostri. Senza contare che questo ACIDO CITRICO, messo nel liquido con gli altri e specialmente il CLORURO DI MAGNESIO, ne cambia completamente il gusto rendendo il gusto di tutto amabile. L'ho provato personalmente con Franca ed altri.
https://www.facebook.com/groups/acidoas ... 475023285/
Acido citrico
Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI di istina, xantine ed acido urico; espleta inoltre una blanda azione battericida ed antiartritica. Un eccessivo consumo di acido citrico può ledere lo smalto e facilitare l'erosione dentale; per questo motivo i dentisti raccomandano di attendere qualche minuto prima di lavarsi i denti dopo aver bevuto bevande acide.
L'acido citrico viene impiegato anche nella preparazione di prodotti farmaceutici, come le polveri e le compresse effervescenti, o in generale come agente conservante.
L'acido citrico è un ottimo alcalinizzante urinario, può quindi essere utilizzato per potenziare l'attività terapeutica dell'uva ursina in presenza di infezioni urinarie, e nella prevenzione della calcolosi urinaria da acido urico.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tricob.htm
In natura il succo di limone ne contiene il 5-7%, quell d’arancia l'1% circa, ma si trova anche nel resto della frutta in percentuali diverse e nel regno vegetale anche nei funghi, nel legno, nel vino e nel latte. L’acido citrico ha una grande importanza a livello del metabolismo di tutti noi, infatti a livello biochimico rientra nel famoso ed essenziale ciclo di Krebs. Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico è importante perché favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI, ecco perché si usa spremere il succo del limone sopra la carne o il pesce, si abbina bene per il palato, ma è anche utile.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tricoa.htm
L'ACIDO CITRICO "ALIMENTO ESSENZIALE" che è nel liquido seminale detto SPERMA quindi nel corpo del maschio. E' nel LATTE di ogni femmina animale al mondo, di conseguenza anche nel suo corpo. Attraverso questo LATTE entra nel corpo del piccolo a svolgere uno dei suoi ruoli più importanti, quello di ANTIDOLORIFICO, quindi INNOCUO sia per l'interno che per l'esterno del corpo. E' capace di sostituire tutti quei PRODOTTI CHIMICI "NOCIVI" alla salute di ogni essere vivente "C A N C E R O G E N I"che ne sono la PRIMA VERA CAUSA DI TUMORI e le altre malattie.
Ecco alcuni dei suoi possibili impieghi domestici, per la pulizia della casa e per la cura della persona.
1) Ammorbidente per il bucato
2) Anticalcare fai-da-te
3) Disincrostante per la lavatrice
4) Brillantante per la lavastoviglie
5) Dopo-shampoo
Per questo segui questo link per le dosi.
http://lola.mondoweb.net/viewtopic.php? ... &mobile=on
6) Gallette da bagno frizzanti
7) Pulizia dei vetri
8) Pulizia degli scarichi
9) Pulizia delle pentole
10) Pulizia del WC
...e chissà quali altri impieghi può avere per IGIENIZZARE sia la PERSONA CHE LA CASA.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... incasa.htm
L’aceto, fra i suoi tanti usi, è anche un ottimo ammorbidente per il bucato in lavatrice
Pochi lo sanno, ma aggiungere l’aceto durante il bucato in lavatrice può aiutare ad ottenere un pulito maggiore e un risultato strabiliante. Gli ammorbidenti disponibili in commercio infatti presentano una serie di svantaggi che possono essere facilmente sopperiti dall’uso dell’aceto. Questi prodotti, oltre ad essere particolarmente inquinanti, non ammorbidiscono i tessuti, ma rilasciano una patina oleosa che si deposita sulle fibre, creando una sensazione di morbidezza. Quest’ultima può provocare allergie nelle persone più sensibili, ma soprattutto costringe a lavare i panni più spesso.
La soluzione migliore per ovviare a questi problemi è quella di utilizzare l’aceto quando si fa il bucato. Tutti gli aceti infatti contengono l’acido acetico, una sostanza che rende i capi più morbidi, ravviva i colori ed elimina gli odori. Usatelo nella lavatrice inserendolo al posto dell’ammorbidente e il risultato sarà strabiliante.
L’aceto infatti, oltre a igienizzare i capi, rimuove direttamente i residui di detersivo sugli indumenti e libera le fibre dai minerali che si trovano nell’acqua del lavaggio. I vantaggi nell’utilizzo di questo tipo di ammorbidente sono tantissimi, prima di tutto il fatto che non contiene sostanze tossiche ed è molto più economico degli altri prodotti. Quando la lavatrice avrà terminato il ciclo, sarà sufficiente stendere i panni all’aria. Inizialmente odoreranno di aceto, ma niente paura: l’odore se ne andrà non appena saranno asciutti. In alternativa, se si desidera che il bucato sia profumato, si può aggiungere qualche goccia di olio essenziale all’aceto (bastano circa 50 gocce).
Il migliore da utilizzare è quello bianco distillato, che si trova facilmente al supermercato e ha un prezzo inferiore agli altri tipi di aceto. Ricco di proprietà e utile sia a tavola che in casa, l’aceto possiede tantissime proprietà che lo rendono un alleato perfetto per la salute. Ottimo per condire insalate e verdure, è perfetto anche come sgrassatore e nelle pulizie, in più è un ottimo lucidante per i capelli opachi, da usare nell’ultimo risciacquo subito dopo lo shampoo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... bianco.htm

Il borace è un cristallo naturale che igienizza a fondo i panni sbiancando il bucato ed eliminando i cattivi odori
home Lifestyle
Il borace, nome scientifico tetraborato di sodio, è un cristallo di boro che trova largo impiego in diversi settori industriali e fra i più disparati prodotti commerciali.
Qui vogliamo concentrarci sulle sue proprietà igienizzanti che vi permetteranno di ottenere un lavaggio del bucato perfetto. L’aggiunta del borace deterge a fondo i tessuti e ridona brillantezza ai panni.
Sei benefici del borace
Prima di tutto va specificato che il borace riporta i bianchi al loro colore originario (senza far ricorso a prodotti aggressivi come la candeggina). Il cristallo converte alcune delle molecole di idrogeno dell’acqua che sono i veri agenti sbiancanti.
In secondo luogo, l’acqua diventerà più dolce e verranno eliminate le tracce di calcare che fanno diventare i tessuti ruvidi. Il borace porterà il PH dell’acqua a 8 (rispetto al suo valore naturale di 7).
Il composto rimuove le tracce di sapone che potrebbero rimanere fra le maglie del tessuto anche dopo il risciacquo.
Il quarto vantaggio è la neutralizzazione dell’odore del bucato bagnato. Eliminando i funghi che spesso si creano negli ambienti umidi, il prodotto aiuta a conservare l’odore fresco dei panni appena lavati.
Più in generale, il borace disinfetta i vestiti da diversi batteri.
Infine, il composto aumenta il potere smacchiante dei detergenti. Il Ph basico del borace elimina le macchie di acide più difficili.
Il borace: curiosità e precauzioni
Mezzo misurino di cristallo a ogni lavaggio è sufficiente per ottenere risultati sorprendenti. Il Borace è un minerale naturale che è stato usato per centinaia di anni prima di essere superato dai nuovi prodotti commerciali. Può essere trovato in drogheria, in lavanderia o nei grandi supermercati.
Il prodotto deve essere tenuto lontano dalla disponibilità di bambini e animali domestici perché, se ingerito, diventa tossico per l’organismo: meno di 5 grammi possono essere fatali per un essere vivente di piccole dimensioni; mentre, per un adulto o un animale con mole superiore è pericoloso dai 15 grammi in su. Quest’ultima precauzione va tenuta in considerazione specialmente se si usa il cristallo come antiparassitario spargendolo per casa. Il suo potere igienizzante funziona infatti anche per la pulizia degli ambienti e per tenere lontani gli insetti, ma è sempre bene farne un uso cauto.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ceboro.htm
Viviamo in un mondo ossessionato dai capelli: l’industria dei prodotti per capelli vale 38 miliardi di dollari all’anno e cresce del 7% all’anno. Sembra quindi che pur di tenere i nostri capelli lucenti e in ordine siamo disposti a comprare qualsiasi prodotto. Tuttavia, scrive il Telegraph, c’è un movimento “underground” secondo cui il segreto per avere capelli più belli consiste nel non utilizzare alcun tipo di shampo.
Sostituire shampo e balsamo con estratti naturali o semplicemente con l’acqua sta guadagnando credibilità presso molti ambienti. Secondo molti parrucchieri professionisti e giornalisti che scrivono in magazine femminili i capelli diventano pià luminosi e forti se non si lavano con lo shampo. Senza contare i vantaggi che questo porta all’ambiente e al portafoglio.
Lucy Aitken Read, leggiamo sempre sul Telegraph, ha scritto un libro che verrà pubblicato fra due settimane: “Happy Hair: The definitive guide to giving up shampoo”, una guida che spiega come liberarsi dello shampoo. Lucy si lava i capelli senza shampoo da due anni e i risultati sembrano essere ottimi, come si può vedere dalla
foto sotto.
Lucy, che lavora in un istituto di beneficenza, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiega che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento.
Non usare shampoo migliora i capelli?
Ed ecco quali sono le 3 cose che occorrono per diventare “no-poo“, cioè per utilizzare il metodo di lavaggio dei capelli senza alcun prodotto:
1) Bicarbonato: pulisce il cuoio capelluto senza doverlo impiastrare di oli
2) Aceto di mele: è un’ottima alternativa al balsamo. La sua azione, congiunta a quella del bicarbonato, aiuta a ristabilire il ph naturale dei capelli.
3) Spazzola: stimola il cuoio capelluto e distribuisce le ghiandole sebacee
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... hampoo.htm

Per il consiglio completo per lavare gli importantissimi tuoi CAPELLI
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sodioa.htm

Vuoi lavarti i capelli e mantenerli in SALUTE?
EVITA COME LA PESTE I PRODOTTI CHIMICI che ti causano i TUMORI ed altre 1000 (mille) malattie, usa il BICARBONATO DI SODIO, che è un "ALIMENTO ESSENZIALE" contenuto nel liquido seminale di ogni maschio animale al mondo insieme all'ACIDO CITRICO, nel quale sono stato GENERATO, quindi come potranno causarmi danni se sono scritti nel mio DNA?
Inoltre ricordati che su ogni parte del tuo corpo egli si AUTOPRODUCE quelle DIFESE IMMUNITARIE necessarie alla conservazione della sua salute, quindi NON DEVI ABUSARE a levale poichè IN CASO i problemi glieli crei TU facendolo troppo sovente.
PULITI SI' MA IN SALUTE.
"Lavare i capelli col bicarbonato dà risultati ‘favolosi’
Dopo la storia della blogger Lucy Read vi raccontiamo quella di Margaret Badore e Katherine Martinko, che hanno ottenuto ottimi risultati per i suoi capelli semplicemente abbandonando lo shampoo a favore del bicarbonato di sodio. Anche lei ha provato il metodo “no poo”, cioè abbandonare i prodotti per i capelli e utilizzare al massimo estratti naturali. Per i primi 31 giorni Margaret ha semplicemente lavato i suoi capelli con dell’acqua, ma i suoi capelli erano grassi, perciò stava per ritornare allo shampoo.
Prima di tornare indietro, però, Margaret ha provato a lavare i capelli col bicarbonato, e ha funzionato. Ha semplicemente mischiato del bicarbonato con dell’acqua e l’ha usato sotto la doccia. Foto sotto: a sinistra Margaret dopo 20 giorni senza usare shampoo. A destra: i suoi capelli dopo aver utilizzato il bicarbonato.
margaret_badore_no_shampoo.jpg.662x0_q100_crop-scale
Lavare i capelli col bicarbonato e l’aceto: la variante di Katherine
Katherine, oltre al bicarbonato, ha utilizzato l’aceto: “Il bicarbonato ha fatto un favoloso lavoro di pulizia dei miei capelli, erano splendenti, sgrassati“. Sotto potete vedere una foto dei suoi capelli dopo l’esperimento: “Quando usavo lo shampoo avevo una palla di capelli ricci molto più grande, ora sono molto più facilmente trattabili“, spiega Katherine.
Lavare i capelli col bicarbonato e le uova ogni 3-4 giorni: la ricetta di Lucy
Lucy Read, invece, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiegava che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento. I risultati li potete vedere nella foto sotto:"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... csodio.htm
La pagina riporta:
"Avete in casa del bicarbonato? Bene, è un prodotto versatile dalle molte proprietà, ecco come usarlo efficacemente.
SOS igiene in casa, attenzione agli oggetti a rischio germi

Il bicarbonato è un prodotto molto conosciuto e comune, ma sapete quanti e quali utilizzi può avere in casa? I motivi per considerarlo un prezioso alleato sono tanti.

Per lavare frutta e verdura
Uno degli usi più comuni del bicarbonato è quello di aggiungerlo a una ciotola d’acqua dove immergere poi frutta e verdura in modo da pulire in profondità gli alimenti e sfruttare la sua azione disinfettante.
Sgrassa e pulisce le superfici
Il bicarbonato può sostituire gran parte dei detersivi, basta diluirlo in acqua e diventa un pratico detergente multiuso, capace di avere la meglio anche in caso di sporco ostinato. Volete un esempio? Impastatelo con un poco d’acqua e passatelo sulle incrostazioni carbonizzate del forno, le eliminerà. Diluendo uno o due cucchiai di bicarbonato in mezzo litro d’acqua e farà tornare pulite le piastrelle del bagno. Più è concentrato più è efficace, ma è bene ricordare che essendo una polvere non si scioglie, quindi non superate i 4 cucchiai per litro. Cliccate sul link per scoprire tutti i modi in cui usarlo per le pulizie di casa.
Fa tornare brillante l’argenteria
Le occasioni per utilizzare il bicarbonato sono davvero tante: potete pulire l’argenteria ossidata, senza peraltro che si formino aloni né graffi, semplicemente spargendo un poco di polvere su una spugnetta umida e sfregare l’argenteria.
Combatte i cattivi odori
Il bicarbonato ha anche la capacità di assorbire gli odori. Fate una prova mettendone un po’ in una ciotolina che lascerete in frigorifero o nella scarpiera, vi accorgerete subito di quanto è efficace contro i cattivi odori in casa.
Per i giochi dei bimbi
Volete proteggere i vostri figli dai batteri? Igienizzate i loro giocattoli, pulendoli con del bicarbonato sciolto in acqua.
Anche sui tessuti
Non temete di utilizzarlo anche sui tessuti: se avete dei tappeti e volete ravvivarne i colori, cospargetelo sui tappeti, lasciatelo agire per qualche ora, infine passate l’aspirapolvere e vedrete come i colori avranno ripreso brillantezza.
Detergente a zero impatto ambientale
Prodotto assolutamente green, il bicarbonato non ha bisogno di additivi, conservanti, profumi o altre sostanze che possono danneggiare l’ambiente o dar luogo a reazioni allergiche.
Nemico dei batteri
Essendo leggermente alcalino, crea un ambiente sfavorevole ai batteri, che amano vivere in ambienti neutri o acidi; ecco perché può vantare proprietà disinfettanti, igienizzanti e antimuffa.
Non solo per l’igiene domestica
Oltre che per l’igiene domestica, il bicarbonato vanta sorprendenti proprietà: diluito in un bicchiere d’acqua può aiutare la digestione. Non solo, con il limone contribuisce a migliorare il rapporto acido-basico dell’organismo e sono molti gli utilizzi di bicarbonato e limone come rimedio naturale. Molte soluzioni utilizzate per l’igene orale contengono bicarbonato ed è anche un prodotto di bellezza capace di migliorare l’aspetto di pelle e capelli. Viste le proprietà anti odore, con il bicarbonato si può realizzare un deodorante ecologico e fai da te.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oaless.htm
La pagina dice:
"Una soluzione di acqua e bicarbonato di sodio da bere ogni giorno potrebbe ridurre le probabilità di avere l’artrite reumatoide e altre malattie autoimmuni. Il nuovo studio.
Scongiurare un’infiammazione con il bicarbonato di sodio. Non solo un fantastico prodotto da utilizzare efficacemente per la pulizia della casa e per la bellezza, ma anche utile nella lotta contro artrite reumatoide e malattie autoimmuni se se ne consuma un cucchiaino ogni 4 ore. Tutto grazie agli effetti che il bicarbonato avrebbe sulla milza.
In un nuovo studio, gli esperti del Medical College of Georgia avrebbero infatti scoperto che, dopo aver bevuto una soluzione di bicarbonato di sodio, la milza, così come il sangue nei reni, sarebbe in grado di contenere meno cellule infiammatorie e più anti-infiammatori. Di conseguenza, l’acqua unita a un po’ di bicarbonato di sodio potrebbe ridurre le probabilità di avere l’artrite reumatoide e il lupus.
Il bicarbonato di sodio di sodio è una sostanza alcalina, ossia ha un pH superiore a 7. Per questo motivo in una fase iniziale accresce il pH gastrico che, per ritrovare equilibrio, aumenta a sua volta la quantità di acido. Se un eccesso di alcalinità potrebbe sfociare facilmente in acidità e viceversa, nel momento in cui si beve un po’ di acqua e bicarbonato si porterebbe lo stomaco a produrre più acido per digerire. In questo modo si evita che la milza produca un’anomala risposta immunitaria: sarebbe questa risposta immunitaria che di solito porta all’infiammazione nel corpo.
Per questo motivo, gli scienziati pensano che bere il bicarbonato di sodio faccia agire la milza, che fa parte del sistema immunitario, come un grande filtro per il sangue. Ed è qui che vengono memorizzati alcuni globuli bianchi, come i macrofagi, per facilitare la risposta immunitaria.
“Certamente bere bicarbonato influenza la milza e pensiamo che ciò avvenga attraverso le cellule mesoteliali”, spiega il dottor Paul O’Connor, fisiologo renale del Medical College.
Gli scienziati sono così riusciti a dimostrare che un rimedio economico come il bicarbonato sia in grado di contrastare un’infiammazione che può portare a condizioni dolorose scatenate dall’artrite e a prevenire malattie renali."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... salute.htm

Vi avevamo già parlato dei molteplici usi alternativi del bicarbonato di sodio in cucina, per disinfettare frutta e verdura o per pulire il forno, in lavatrice per rendere più morbido e brillante il bucato ed evitare la formazione del calcare, nel bagno per pulire sanitari e pavimenti, nei vari ambienti della casa per eliminare i cattivi odori, per l’igiene personale nostra e dei nostri fedeli amici a quattro zampe, insomma una sostanza miracolosa estremamente versatile ed utile, che però come ogni pozione magica, che si rispetti, ha i suoi limiti. E allora ecco quali sono i 6 casi più importanti, in cui è meglio non usare il bicarbonato di sodio.

Indice

Come antiacido
Per pulire l’alluminio
Per deodorare il frigo
Per domare le fiamme
Per eliminare le imperfezioni cutanee
Per la lievitazione

Come antiacido

Soffrite di bruciore di stomaco? Certamente un cucchiaino di bicarbonato sciolto in un bicchiere d’acqua è la soluzione migliore. Tuttavia, essendo il bicarbonato di sodio appunto “sodio”, nel caso, per motivi di salute, avete bisogno di seguire una dieta alimentare povera di sale, beh forse non dovreste rimediare a questo fastidio utilizzando proprio il bicarbonato. Piuttosto un’alternativa più sicura potrebbe essere una fumante tisana al finocchio, all’anice o allo zenzero.
Per pulire l’alluminio

Mentre uno scrub veloce con una pasta di acqua e bicarbonato, potrebbe essere un ottimo modo naturale per pulire velocemente padelle e pentole, senza dover ricorrere a disincrostanti chimici e dunque tossici, il bicarbonato in realtà non dovrebbe mai essere usato per pulire pentole o superfici in alluminio. Infatti essendo fortemente alcalino reagisce con l’alluminio causandone la perdita di lucentezza e colore.
Per deodorare il frigo

Una delle caratteristiche principale del bicarbonato è proprio quella di assorbire i cattivi odori se riposto nel frigo, nella scarpiera, nei bidoni della spazzatura e addirittura nella lavastoviglie, rilasciando un delicato profumo di fresco. Ma per essere veramente efficace e dunque per combattere i cattivi odori ed effettivamente deodorare, non ne basta una piccola quantità, bensì soprattutto nel frigorifero, la mossa migliore da fare è quella di mettere un vassoio ricoperto di bicarbonato sopra l’ultimo ripiano. Solo in questo modo ovvierete a quella tremenda puzza che fuoriesce dal frigo ogni volta che ne aprite lo sportello.
Per domare le fiamme

Basta un po’ di bicarbonato per soffocare un piccolo incendio domestico causato da una grave distrazione in cucina. Non pensate però di poter spengere davvero un incendio con la “I” maiuscola semplicemente con una manciata di bicarbonato. Se il fuoco è stato causato da un caos di presine, strofinacci ecc. intorno ai fornelli, questo non sarà sufficiente a domare le fiamme. Dunque prima di causare ulteriori guai, saltate direttamente questa soluzione e preferite piuttosto investire in un piccolo estintore domestico, che vi sarà molto più utile nel caso si verificasse un tale grave incidente.
Per eliminare le imperfezioni cutanee

Potente alleato in casa, il bicarbonato ci viene in aiuto anche quando entra in gioco la nostra igiene. Infatti possiamo ricorrere a questo prezioso composto, ad esempio per sbiancare i nostri denti o addirittura possiamo usarlo quale ingredienti principale per auto produrre in casa un deodorante personale 100% naturale.

Ma essendo appunto una sostanza alcalina, sarebbe meglio evitare di utilizzarlo nel caso ci spuntasse un fastidioso brufoletto, proprio nel momento meno opportuno. Questo perché il bicarbonato di sodio neutralizza gli acidi naturali del corpo, che contribuiscono a loro volta a mantenere sotto controllo i batteri dell’acne. Dunque applicandone anche solo una piccola parte sul vostro viso, darete il via libera a brufoli e punti neri di festeggiare proprio sulla vostra faccia. Preferite invece una goccia di limone, noto astringente e purificante.
Per la lievitazione

Il bicarbonato è un coadiuvante della lievitazione, proprio per questo potreste aggiungerne un cucchiaino nel lievito usato per la preparazione di dolci e torte, ma ricordatevi però che non può sostituire il lievito. Infatti anche se entrambi possono produrre anidride carbonica dando a dolci e biscotti una consistenza più soffice, tuttavia il bicarbonato di sodio, nonostante reagisca con gli acidi appunto per produrre anidride carbonica, non è sufficiente per provocare la lievitazione, ma necessita di un altro ingrediente acido, quale ad esempio il siero di latte, la panna acida, l’aceto o il succo di limone.

E voi quando ne sconsigliereste assolutamente l’uso?

Gloria Mastrantonio
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nusare.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1212
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » sab gen 30, 2021 2:08 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nusare.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Già abbiamo visto che il BICARBONATO DI SODIO ha molti usi, sia in casa che sulla persona, e non solo, ma ingoiarlo con costanza è SALUTARE.
Un modo semplice è quello di lavare i capelli,
La pagina recita:
"Ciao, ecco come devi comportarti con i tuoi capelli EVITANDO i prodotti CHIMICI (VELENO PURO) CANCEROGENI che ti causano alla pelle quei disturbi e quelle ALLERGIE, dove i tuoi PORI, SENZA DIFESE immettono beatamente nel tuo corpo.
Per lavarti i capelli mantenendoli in SALUTE, evitando quanto hai visto procedi come segue:
Vuoi lavarti i capelli e mantenerli in SALUTE?
"EVITA COME LA PESTE I PRODOTTI CHIMICI che ti causano i TUMORI ed altre 1000 (mille) malattie, usa il BICARBONATO DI SODIO, che è un "ALIMENTO ESSENZIALE" contenuto nel liquido seminale di ogni maschio animale al mondo insieme all'ACIDO CITRICO, nel quale sono stato GENERATO, quindi come potranno causarmi danni se sono scritti nel mio DNA?
Inoltre ricordati che su ogni parte del tuo corpo egli si AUTOPRODUCE quelle DIFESE IMMUNITARIE necessarie alla conservazione della sua salute, quindi NON DEVI ABUSARE a levale poichè IN CASO i problemi glieli crei TU facendolo troppo sovente.
PULITI SI' MA IN SALUTE.
Lavare i capelli col bicarbonato dà risultati ‘favolosi’
Dopo la storia della blogger Lucy Read vi raccontiamo quella di Margaret Badore e Katherine Martinko, che hanno ottenuto ottimi risultati per i suoi capelli semplicemente abbandonando lo shampoo a favore del bicarbonato di sodio. Anche lei ha provato il metodo “no poo”, cioè abbandonare i prodotti per i capelli e utilizzare al massimo estratti naturali. Per i primi 31 giorni Margaret ha semplicemente lavato i suoi capelli con dell’acqua, ma i suoi capelli erano grassi, perciò stava per ritornare allo shampoo.
Prima di tornare indietro, però, Margaret ha provato a lavare i capelli col bicarbonato, e ha funzionato. Ha semplicemente mischiato del bicarbonato con dell’acqua e l’ha usato sotto la doccia. Foto sotto: a sinistra Margaret dopo 20 giorni senza usare shampoo. A destra: i suoi capelli dopo aver utilizzato il bicarbonato.
margaret_badore_no_shampoo.jpg.662x0_q100_crop-scale
Lavare i capelli col bicarbonato e l’aceto: la variante di Katherine
Katherine, oltre al bicarbonato, ha utilizzato l’aceto: “Il bicarbonato ha fatto un favoloso lavoro di pulizia dei miei capelli, erano splendenti, sgrassati“. Sotto potete vedere una foto dei suoi capelli dopo l’esperimento: “Quando usavo lo shampoo avevo una palla di capelli ricci molto più grande, ora sono molto più facilmente trattabili“, spiega Katherine.
Lavare i capelli col bicarbonato e le uova ogni 3-4 giorni: la ricetta di Lucy
Lucy Read, invece, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiegava che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento. I risultati li potete vedere nella foto sotto:"
http://digilander.libero.it/genfranca/I ... csodio.htm

Però l'articolo in oggetto riporta dei casi dove è sconsigliato usare il BICARBONATO DI SODIO.

Il BICARBONATO DI SODIO, naturalmente è FALSO che rovina lo smalto ai denti come dichiarano le industrie dei dentifrici, i quali vogliono che si usi il loro FLUORURO DI SODIO VELENO PER I TOPI, quindi VELENO per ogni essere vivente.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sangue.htm
Infatti, dato che il SODIO è uno dei 4 (quattro) che formano la base della cellula denominata: POMPA SODIO-POTASSIO, e non solo, ma anche il MAGNESIO ed il CALCIO. La pagina recita:
"Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio. Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio. L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità - un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio - un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione. Essendo gli alimenti la fonte di approvvigionamento degli elementi necessari a produrre gli ascorbati, ed essendo i cibi odierni più poveri ed adulterati ed inquinati, essi stessi sono causa o concausa di tante patologie.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nzione.htm
La pagina recita:
"Detto questo, mi permetto di citare la parte dell'articolo in oggetto che dice:
"Per cui, come al solito, per un buon funzionamento del nostro corpo, servono soprattutto VITAMINE e MINERALI, questo mangiano le nostre cellule e questi importanti nutrimenti si trovano solo nella frutta e nelle verdure crude. Non sono in farmacia, non sono dentro gli "integratori", sono dentro a cibo vivo ed organico."
Quindi l'articolo ci informa che le cellule VIVONO DI "ALIMENTI ESSENZIALI" come il SODIO, il POTASSIO, il CALCIO, il MAGNESIO che ne sono la base e gli altri che le sono indispensabili per mantenersi in SALUTE.
Sopra già la spiegazione precisa della pompa SODIO-POTASSIO che ne sono la loro base.
L'articolo cita queste vitamine e minerali come "integratori", ma la parola è FALSA, in quanto, sapendo che questi SONO NEL MIO SANGUE e sono anche nel MIO LIQUIDO SEMINALE MASCHILE di maschio, NON AMMETTO CHE SIANO DENOMINATI con questo nome, ma devono essere denominati "ALIMENTI ESSENZIALI" in quanto sono scritti nel mio DNA a lettere di fuoco.
La conferma certa ci viene dal medico di base il quale ne richiede il valore al laboratorio analisi che riescono a definirli SOLO con formula chimica, poichè solo così si possono riconoscere.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... vivere.htm
Quindi possiamo dire con certezza che il SODIO è importante nell forma di BICARBONATO DI SODIO, l'oggetto di questa pagina.
Essi circolano nel SANGUE di TUTTE le SPECIE ANIMALI, ma anche nella LINFA dei VEGETALE, ecco che allora questo SODIO è dentro di me da quando sono stato concepito. All'inizio col sangue di mia madre, ma poi diventando autonomo, nel MIO SANGUE.
Quindi chiedendo al medico, egli confermerà che si può fare l'esame del sangue richiedendo il SODIO.
Oh ma allora questo SODIO, se fosse vero quello che dicono le industrie dei dentifrici, avrebbe avuto modo da sempre di rovinarmi lo smalto dei denti, ma non solo, i denti me li avrebbe consumati.
Ma questi personaggi usano ogni sistema per ingannare, data la mancanza della giusta informazione.
Inoltre è stato dimostrato dal dottor Simoncini che il BICARBONATO DI SODIO guarisce il tumore, per questo motivo però è stato radiato dall'Ordine dei Medici.
Ora però scopro un articolo che scrive:
"Bicarbonato di sodio: berne un bicchiere al giorno può fare miracoli. Il nuovo studio"
Germana Carillo
Ecco per cui mi permetto di sottoporlo come informazione.
Sono ormai mesi che con mia moglie Franca ne ingoiamo giornalmente, ed abbiamo scoperto che beviamo di più ed oriniamo di più.
Questo lo ritengo un beneficio, in quanto vuol dire che i reni lavorano meglio, in quanto il liquido orinale è quanto filtrato nel sangue dai reni, ma non solo, ho forti dubbi che, dato che i reni sono i regolatori della pressione sanguigna, col tempo potrebbe regolarizzare la pressione a chi il BICARBONATO DI SODIO lo ingoia giornalmente con costanza. Purtroppo con mia molgie non possiamo provarlo in quanto la nostra pressione è normale.
Del video devo sottolineare lo scritto:
SPESSO I NORMALI AMMORBIDENTI OLTRE AD ESSERE PARTICOLARMENTE INQUINANTI
IN REALTA' NON AMMORBIDISCONO I TESSUTI MA RILASCIANO UNA PATINA OLEOSA
CHE SI DEPOSITA SULLE FIBRE E CHE CREA UNA SENSAZIONE DI MORBIDEZZA
MA QUESTO PUO' PROVOCARE ALLERGIE E COSTRINGE A LAVARE I PANNI PIU' SPESSO
Ecco a cosa servono le cosidette RICERCHE.
L'ACETO ed il BICARBONATO DI SODIO sono PRODOTTI NATURALI che non possono mancare in nessuna cucina, e come tali hanno un impiego NATURALE che i media, dei quali la TV, ci ha fatto perdere i pregi con il loro LAVAGGIO DEL CERVELLO con la PUBBLICITA' SPAZZATURA. Uno dei loro NATURALI impieghi sul video sotto.
METTETE ACETO NELLA LAVATRICE IL RISULTATO E' SORPRENDENTE
L'ACETO IN LAVATRICE?
E' UTILE PER OTTENERE UN PULITO MAGGIORE E RISULTATI STRABILIANTI!
SPESSO I NORMALI AMMORBIDENTI OLTRE AD ESSERE PARTICOLARMENTE INQUINANTI
IN REALTA' NON AMMORBIDISCONO I TESSUTI MA RILASCIANO UNA PATINA OLEOSA
CHE SI DEPOSITA SULLE FIBRE E CHE CREA UNA SENSAZIONE DI MORBIDEZZA
MA QUESTO PUO' PROVOCARE ALLERGIE E COSTRINGE A LAVARE I PANNI PIU' SPESSO
L'ACETO RAPPRESENTA QUINDI UNA SOLUZIONE VALIDA PER SUPERARE QUESTI PROBLEMI
GRAZIE ALL'ACIDO ACETICO IN ESSO CONTENUTO
E' IN GRADO DI RENDERE I CAPI PIU' MORBIDI RAVVIVARE I COLORI ED ELIMINARE GLI ODORI
INOLTRE E' UTILE ANCHE PER IGIENIZZARE E PULIRE A FONDO I TESSUTI
NON CONTIENE SOSTANZE TOSSICHE
ED E' DECISAMENTE ECONOMICO RISPETTO AI VARI PRODOTTI IN COMMERCIO
E' SUFFICIENTE UTILIZZARLO QUANDO SI FA IL BUCATO
VA INSERITO AL POSTO DELL'AMMORBIDENTE
E QUANDO LA LAVATRICE AVRA' TERMINATO IL CICLO
SARA' NECESSARIO STENDERE I PANNI ALL'ARIA APERTA PER ELIMINARNE L'ODORE
SE INVECE SI DESIDERA AVERE UN BUCATO PROFUMATO
E' POSSIBILE AGGIUNGERE QUALCHE GOCCIA DI OLIO ESSENZIALE
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... atrice.htm
Un altro modo di usare l'ACETO ed il BICARBONATO DI SODIO:
INCROSTAZIONI E CALCARE: PASSATE ACETO BIANCO E BICARBONATO SUL VETRO DELLA DOCCIA
IL RISULTATO VI SORPRENDERA'
COME FARE PER PULIRE IL BOX DOCCIA IN MODO EFFICACE, SEMPLICE E NATURALE?
BASTA UTILIZZARE DUE ELEMENTI PRESENTI IN OGNI CUCINA
OSSIA L'ACETO BIANCO ED IL BICARBONATO DI SODIO
L'ACETO E' UNO DEI MIGLIORI RIMEDI NATURALI CONTRO I DEPOSITI DI CALCARE
MENTRE IL BICARBONATO E' UTILE SPECIALMENTE NELLA PULIZIA DEL PIATTO DOCCIA
SE MISCELATI INSIEME ACETO BIANCO E BICARBONATO FORMANO UN POTENTE ANTICALCARE
CHE A DIFFERENZA DI QUELLI DISPONIBILI IN COMMERCIO
ESSENDO NATURALE NON DANNEGGIA GLI ELEMENTI DI RUBINETTERIA
REALIZZARE UNO SPRAY ANTICALCARE E' SEMPLICISSIMO!
PER PRIMA COSA E' NECESSARIO UTILIZZARE UNO SPRUZZINO
A CUI VANNO AGGIUNTI CIRCA 100 ML DI ACETO BIANCO
DEL BICARBONATO DI SODIO
ED EVENTUALMENTE UN PAIO DI CUCCHIAI DI DETERSIVO PER I PIATTI
UN'ALTERNATIVA PER ELIMINARE LE INCROSTAZIONI DI CALCARE
O TRACCE DI MUFFA DAL BOX DOCCIA
CONSISTE NEL CREARE UNA MISCELA OTTENUTA CON TRE CUCCHIAI DI BICARBONATO
TRE DI ACETO BIANCO
E UN CUCCHIAIO DI ACQUA DISTILLATA
MISCELATI INSIEME QUESTI INGREDIENTI FORMANO UNA PASTA
CHE DOVRA' ESSERE SFREGATA CON UNA SPUGNA SULLE ZONE DA TRATTARE
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... alcare.htm
Il BICARBONATO DI SODIO, oltre che essere un "ALIMENTO ESSENZIALE", quindi BASE DELLA MIA VITA, ha una versatilità incredibile e come altri "ALIMENTI ESSENZIALI", quali il BORO e l'ACIDO CITRICO che troverete su questa pagina, sono capaci di aiutare l'uomo nelle più svariate occasioni. Questo proprio perchè sono la BASE della vita, sia animale che vegetale. L'articolo riporta delle informazioni che ritengo "perse" causa l'elettrodomestico TV, di cui le aziende con la loro pubblicità SPAZZATURA, fanno di tutto perchè ciò avvenga, onde poter rifilare al povero utente i loro prodotti, il più delle volte CANCEROGENI in quanto PRODOTTI CHIMICI, dai quali ne ricavano degli utili incredibilmente alti alla faccia della SALUTE UMANA.
Se vuoi fare la doccia utilizzando un sapone 100% naturale e privo di sostanze chimiche è possibile ed è davvero semplice da realizzare!
ECCO COSA TI SERVE:
1) una barra di sapone
2) una grattugia da cucina
3) latte di cocco
4) una brocca d'acqua
5) una pentola
6) una bottiglia di plastica
Prima di tutto è necessario grattugiare il sapone e metterlo nella pentola ed accendere il fornello ad una temperatura medio bassa.
A questo punto aggiungiamo l'acqua, un litro per ogni barra di sapone utilizzata.
Riscalda il tutto fino ad ottenere una miscela liquida e successivamente aggiungi circa 250 millilitri di latte di cocco.
In questo modo la tua soluzione diventerà un sapone liquido idratante.
Infine una volta lasciata raffreddare mettilo in una bottiglia di plastica, possibilmente con un tappo con dosatore.
Si tratta di una soluzione economica e sopratutto naturale priva di composti chimici ed è quindi ideale per la pulizia del corpo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... turale.htm
La scoperta più significativa è che questo ACIDO CITRICO attenua il gusto orrendo del CLORURO DI MAGNESIO "ALIMENTO ESSENZIALE" rendendolo bevibile, tra i più importanti per il corpo animale, sopratutto per quello umano.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iobase.htm
Sarà un caso che esso è contenuto anche dal LATTE oltre che dal LIMONE? Leggilo nel qui sotto.
Acido citrico
CITRICO, ACIDO (tedesco Citronensäure). - In piccole quantità si ritrova libero o salificato in molte piante. In maggiore quantità si ritrova nei frutti delle piante del genere Citrus, specialmente nei limoni, dai quali fu ricavato per la prima volta dallo Scheele nel 1784. E contenuto anche nel latte (1-2‰). In pratica l'acido citrico si ottiene dai limoni, e anche per azione di certe muffe sul glucosio, sulla mannite e sulla glicerina (v. sotto).
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... itrico.htm


Andrea Andulea Che ne pensi Genre Franco ?
12 ore fa · Non mi piace più · 1


Genre Franco Ciao Andrea, capiti a fagiolo. Quante volte e quanti grammi circa di ACIDO CITRICO ingoi al giorno? E da quando lo ingoi? E' importante, poichè avuta la tua informazione mi muovo in merito. GRAZIE. Ora devo andare, ma appena arrivo mi guardo il video. Buona Giornata ciaooo Franco
12 ore fa · Mi piace


Andrea Andulea Ciao Franco assumo l'a. a. insieme all' a. citrico circa 12 g di a. a. e 12 di citrico sono 6 - 7 anni che gli assumo Devo dire che avevo amalgama 7 che le ho tolte 1 mese fa e 8 anni di mg
11 ore fa · Modificato · Non mi piace più · 1


Genre Franco Ciao Andrea Andulea, mi dai una bella notizia. E' grazie a te che è da circa un anno che con Franca ne ingoiamo 3 grammi cadauno al giorno. Però solo sabato ho fatto una bellissima scoperta, se scoperta si può chiamare. Se si ingoia il CLORURO DI MAGNESIO, i soliti 3 grammi PIU' mezzo cucchiaino di ACIDO CITRICO insieme e tutti gli altri come fà Franca, il GUSTO DIVENTA AMABILE. Quindi per molte persone che hanno il problema del GUSTO ORRENDO del CLORURO, in questo modo si è risolto questo problema. Vuoi provare e dirmi qualcosa? GRAZIE. Ora vado. ciaooo Franco
11 ore fa · Mi piace · 1


Andrea Andulea Ragazzi mi stupite, non sapete che ill limone contiene 50-80 grammi/litro di acido citrico, che conferisce il tipico sapore aspro e diversi altri acidi organici tra cui l'acido malico, l'acido ascorbico o vitamina C Il suo uso come farmaco era consolidato quando ancora non si sapeva nulla delle vitamine. Innanzi tutto ne veniva apprezzato il succo quale antiemorragico, disinfettante, diminuzione consistenza di feci (diarrea) e ipoglicemizzanti (tende a far diminuire il glucosio nel sangue)[8]. Nell'aromaterapia viene indicato come rinfrescante, tonico per la circolazione, battericida, antisettico, valido per abbassare la pressione arteriosa, utile per eliminare verruche, calli, gengive infiammate, per curare artrite e reumatismi, vene varicose, raffreddore, influenza[9]. Era reputato indispensabile nella cura dello scorbuto, cosa ben nota tra i marinai che non mancavano di approvvigionarsi di limoni prima di ogni viaggio impegnativo.
12 ore fa · Modificato · Mi piace · 1


Ciao Andrea Andulea?, GRAZIE, hai fatto una giusta spiegazione. Anche questa volta mi hai convinto a provare e ne ho avuto con gli amici cui ci riforniamo insieme, dei benefici. A parte che l'ACIDO CITRICO, come hai già detto, è del LIMONE e di questo LIMONE non dobbiamo dimenticarci che nel 1948 la moglie del cliente di Pantellini col consiglio del dottore per lenirgli la SOFFERENZA, quindi DOLORI, causati da un tumore allo stomaco con 3 mesi di vita, ha guarito in pochi mesi il marito. Ma se Pantellini, come dottore, lo ha consigliato alla signora, vuol dire che sapeva che il LIMONE gli avrebbe calmato i dolori, in quantochè a quei tempi esistevano ben poche medicine a tale scopo. Ma questo LIMONE oggi NON è mai consigliato da nessun dottore, e noi se lo sapevamo ce ne siamo dimenticati. Sono certo che molti di voi ha sentito parlare della famosa cura dei sette giorni e sette limoni, sia in salita che in discesa per certi problemi. Quindi dobbiamo conto che nel LIMONE vi è l'ACIDO ASCORBICO, ma oltre questo c'è anche l'ACIDO CITRICO. Come detto, ha funzionato talmente bene che ha anche guarito il malato di tumore. Ora, quanta parte di merito avrà l'uno e quanta parte l'altro nella guarigione del malato dal tumore? dato che chi dovrebbe farlo non si sogna neppure di fare le ricerche SCIENTIFICHE dovute e logiche in tale senso, queste ce le facciamo da noi. Questo perchè quanto stiamo già facendo NON C'E' NULLA DI SCIENTIFICO, ma se siamo quì TUTTO FUNZIONA, vero? Ora in merito a questo ACIDO CITRICO, posterò la testimonianza del nostro amico Bruno Borgarino?, che ora è in Australia, e della sua mancata operazione all'anca, tanto di moda ai giorni nostri. Senza contare che questo ACIDO CITRICO, messo nel liquido con gli altri e specialmente il CLORURO DI MAGNESIO, ne cambia completamente il gusto rendendo il gusto di tutto amabile. L'ho provato personalmente con Franca ed altri.
https://www.facebook.com/groups/acidoas ... 475023285/
Acido citrico
Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI di istina, xantine ed acido urico; espleta inoltre una blanda azione battericida ed antiartritica. Un eccessivo consumo di acido citrico può ledere lo smalto e facilitare l'erosione dentale; per questo motivo i dentisti raccomandano di attendere qualche minuto prima di lavarsi i denti dopo aver bevuto bevande acide.
L'acido citrico viene impiegato anche nella preparazione di prodotti farmaceutici, come le polveri e le compresse effervescenti, o in generale come agente conservante.
L'acido citrico è un ottimo alcalinizzante urinario, può quindi essere utilizzato per potenziare l'attività terapeutica dell'uva ursina in presenza di infezioni urinarie, e nella prevenzione della calcolosi urinaria da acido urico.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tricob.htm
In natura il succo di limone ne contiene il 5-7%, quell d’arancia l'1% circa, ma si trova anche nel resto della frutta in percentuali diverse e nel regno vegetale anche nei funghi, nel legno, nel vino e nel latte. L’acido citrico ha una grande importanza a livello del metabolismo di tutti noi, infatti a livello biochimico rientra nel famoso ed essenziale ciclo di Krebs. Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico è importante perché favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI, ecco perché si usa spremere il succo del limone sopra la carne o il pesce, si abbina bene per il palato, ma è anche utile.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tricoa.htm
L'ACIDO CITRICO "ALIMENTO ESSENZIALE" che è nel liquido seminale detto SPERMA quindi nel corpo del maschio. E' nel LATTE di ogni femmina animale al mondo, di conseguenza anche nel suo corpo. Attraverso questo LATTE entra nel corpo del piccolo a svolgere uno dei suoi ruoli più importanti, quello di ANTIDOLORIFICO, quindi INNOCUO sia per l'interno che per l'esterno del corpo. E' capace di sostituire tutti quei PRODOTTI CHIMICI "NOCIVI" alla salute di ogni essere vivente "C A N C E R O G E N I"che ne sono la PRIMA VERA CAUSA DI TUMORI e le altre malattie.
Ecco alcuni dei suoi possibili impieghi domestici, per la pulizia della casa e per la cura della persona.
1) Ammorbidente per il bucato
2) Anticalcare fai-da-te
3) Disincrostante per la lavatrice
4) Brillantante per la lavastoviglie
5) Dopo-shampoo
Per questo segui questo link per le dosi.
http://lola.mondoweb.net/viewtopic.php? ... &mobile=on
6) Gallette da bagno frizzanti
7) Pulizia dei vetri
8) Pulizia degli scarichi
9) Pulizia delle pentole
10) Pulizia del WC
...e chissà quali altri impieghi può avere per IGIENIZZARE sia la PERSONA CHE LA CASA.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... incasa.htm
L’aceto, fra i suoi tanti usi, è anche un ottimo ammorbidente per il bucato in lavatrice
Pochi lo sanno, ma aggiungere l’aceto durante il bucato in lavatrice può aiutare ad ottenere un pulito maggiore e un risultato strabiliante. Gli ammorbidenti disponibili in commercio infatti presentano una serie di svantaggi che possono essere facilmente sopperiti dall’uso dell’aceto. Questi prodotti, oltre ad essere particolarmente inquinanti, non ammorbidiscono i tessuti, ma rilasciano una patina oleosa che si deposita sulle fibre, creando una sensazione di morbidezza. Quest’ultima può provocare allergie nelle persone più sensibili, ma soprattutto costringe a lavare i panni più spesso.
La soluzione migliore per ovviare a questi problemi è quella di utilizzare l’aceto quando si fa il bucato. Tutti gli aceti infatti contengono l’acido acetico, una sostanza che rende i capi più morbidi, ravviva i colori ed elimina gli odori. Usatelo nella lavatrice inserendolo al posto dell’ammorbidente e il risultato sarà strabiliante.
L’aceto infatti, oltre a igienizzare i capi, rimuove direttamente i residui di detersivo sugli indumenti e libera le fibre dai minerali che si trovano nell’acqua del lavaggio. I vantaggi nell’utilizzo di questo tipo di ammorbidente sono tantissimi, prima di tutto il fatto che non contiene sostanze tossiche ed è molto più economico degli altri prodotti. Quando la lavatrice avrà terminato il ciclo, sarà sufficiente stendere i panni all’aria. Inizialmente odoreranno di aceto, ma niente paura: l’odore se ne andrà non appena saranno asciutti. In alternativa, se si desidera che il bucato sia profumato, si può aggiungere qualche goccia di olio essenziale all’aceto (bastano circa 50 gocce).
Il migliore da utilizzare è quello bianco distillato, che si trova facilmente al supermercato e ha un prezzo inferiore agli altri tipi di aceto. Ricco di proprietà e utile sia a tavola che in casa, l’aceto possiede tantissime proprietà che lo rendono un alleato perfetto per la salute. Ottimo per condire insalate e verdure, è perfetto anche come sgrassatore e nelle pulizie, in più è un ottimo lucidante per i capelli opachi, da usare nell’ultimo risciacquo subito dopo lo shampoo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... bianco.htm

Il borace è un cristallo naturale che igienizza a fondo i panni sbiancando il bucato ed eliminando i cattivi odori
home Lifestyle
Il borace, nome scientifico tetraborato di sodio, è un cristallo di boro che trova largo impiego in diversi settori industriali e fra i più disparati prodotti commerciali.
Qui vogliamo concentrarci sulle sue proprietà igienizzanti che vi permetteranno di ottenere un lavaggio del bucato perfetto. L’aggiunta del borace deterge a fondo i tessuti e ridona brillantezza ai panni.
Sei benefici del borace
Prima di tutto va specificato che il borace riporta i bianchi al loro colore originario (senza far ricorso a prodotti aggressivi come la candeggina). Il cristallo converte alcune delle molecole di idrogeno dell’acqua che sono i veri agenti sbiancanti.
In secondo luogo, l’acqua diventerà più dolce e verranno eliminate le tracce di calcare che fanno diventare i tessuti ruvidi. Il borace porterà il PH dell’acqua a 8 (rispetto al suo valore naturale di 7).
Il composto rimuove le tracce di sapone che potrebbero rimanere fra le maglie del tessuto anche dopo il risciacquo.
Il quarto vantaggio è la neutralizzazione dell’odore del bucato bagnato. Eliminando i funghi che spesso si creano negli ambienti umidi, il prodotto aiuta a conservare l’odore fresco dei panni appena lavati.
Più in generale, il borace disinfetta i vestiti da diversi batteri.
Infine, il composto aumenta il potere smacchiante dei detergenti. Il Ph basico del borace elimina le macchie di acide più difficili.
Il borace: curiosità e precauzioni
Mezzo misurino di cristallo a ogni lavaggio è sufficiente per ottenere risultati sorprendenti. Il Borace è un minerale naturale che è stato usato per centinaia di anni prima di essere superato dai nuovi prodotti commerciali. Può essere trovato in drogheria, in lavanderia o nei grandi supermercati.
Il prodotto deve essere tenuto lontano dalla disponibilità di bambini e animali domestici perché, se ingerito, diventa tossico per l’organismo: meno di 5 grammi possono essere fatali per un essere vivente di piccole dimensioni; mentre, per un adulto o un animale con mole superiore è pericoloso dai 15 grammi in su. Quest’ultima precauzione va tenuta in considerazione specialmente se si usa il cristallo come antiparassitario spargendolo per casa. Il suo potere igienizzante funziona infatti anche per la pulizia degli ambienti e per tenere lontani gli insetti, ma è sempre bene farne un uso cauto.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ceboro.htm
Viviamo in un mondo ossessionato dai capelli: l’industria dei prodotti per capelli vale 38 miliardi di dollari all’anno e cresce del 7% all’anno. Sembra quindi che pur di tenere i nostri capelli lucenti e in ordine siamo disposti a comprare qualsiasi prodotto. Tuttavia, scrive il Telegraph, c’è un movimento “underground” secondo cui il segreto per avere capelli più belli consiste nel non utilizzare alcun tipo di shampo.
Sostituire shampo e balsamo con estratti naturali o semplicemente con l’acqua sta guadagnando credibilità presso molti ambienti. Secondo molti parrucchieri professionisti e giornalisti che scrivono in magazine femminili i capelli diventano pià luminosi e forti se non si lavano con lo shampo. Senza contare i vantaggi che questo porta all’ambiente e al portafoglio.
Lucy Aitken Read, leggiamo sempre sul Telegraph, ha scritto un libro che verrà pubblicato fra due settimane: “Happy Hair: The definitive guide to giving up shampoo”, una guida che spiega come liberarsi dello shampoo. Lucy si lava i capelli senza shampoo da due anni e i risultati sembrano essere ottimi, come si può vedere dalla
foto sotto.
Lucy, che lavora in un istituto di beneficenza, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiega che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento.
Non usare shampoo migliora i capelli?
Ed ecco quali sono le 3 cose che occorrono per diventare “no-poo“, cioè per utilizzare il metodo di lavaggio dei capelli senza alcun prodotto:
1) Bicarbonato: pulisce il cuoio capelluto senza doverlo impiastrare di oli
2) Aceto di mele: è un’ottima alternativa al balsamo. La sua azione, congiunta a quella del bicarbonato, aiuta a ristabilire il ph naturale dei capelli.
3) Spazzola: stimola il cuoio capelluto e distribuisce le ghiandole sebacee
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... hampoo.htm

Per il consiglio completo per lavare gli importantissimi tuoi CAPELLI
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sodioa.htm

Vuoi lavarti i capelli e mantenerli in SALUTE?
EVITA COME LA PESTE I PRODOTTI CHIMICI che ti causano i TUMORI ed altre 1000 (mille) malattie, usa il BICARBONATO DI SODIO, che è un "ALIMENTO ESSENZIALE" contenuto nel liquido seminale di ogni maschio animale al mondo insieme all'ACIDO CITRICO, nel quale sono stato GENERATO, quindi come potranno causarmi danni se sono scritti nel mio DNA?
Inoltre ricordati che su ogni parte del tuo corpo egli si AUTOPRODUCE quelle DIFESE IMMUNITARIE necessarie alla conservazione della sua salute, quindi NON DEVI ABUSARE a levale poichè IN CASO i problemi glieli crei TU facendolo troppo sovente.
PULITI SI' MA IN SALUTE.
"Lavare i capelli col bicarbonato dà risultati ‘favolosi’
Dopo la storia della blogger Lucy Read vi raccontiamo quella di Margaret Badore e Katherine Martinko, che hanno ottenuto ottimi risultati per i suoi capelli semplicemente abbandonando lo shampoo a favore del bicarbonato di sodio. Anche lei ha provato il metodo “no poo”, cioè abbandonare i prodotti per i capelli e utilizzare al massimo estratti naturali. Per i primi 31 giorni Margaret ha semplicemente lavato i suoi capelli con dell’acqua, ma i suoi capelli erano grassi, perciò stava per ritornare allo shampoo.
Prima di tornare indietro, però, Margaret ha provato a lavare i capelli col bicarbonato, e ha funzionato. Ha semplicemente mischiato del bicarbonato con dell’acqua e l’ha usato sotto la doccia. Foto sotto: a sinistra Margaret dopo 20 giorni senza usare shampoo. A destra: i suoi capelli dopo aver utilizzato il bicarbonato.
margaret_badore_no_shampoo.jpg.662x0_q100_crop-scale
Lavare i capelli col bicarbonato e l’aceto: la variante di Katherine
Katherine, oltre al bicarbonato, ha utilizzato l’aceto: “Il bicarbonato ha fatto un favoloso lavoro di pulizia dei miei capelli, erano splendenti, sgrassati“. Sotto potete vedere una foto dei suoi capelli dopo l’esperimento: “Quando usavo lo shampoo avevo una palla di capelli ricci molto più grande, ora sono molto più facilmente trattabili“, spiega Katherine.
Lavare i capelli col bicarbonato e le uova ogni 3-4 giorni: la ricetta di Lucy
Lucy Read, invece, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiegava che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento. I risultati li potete vedere nella foto sotto:"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... csodio.htm
La pagina riporta:
"Avete in casa del bicarbonato? Bene, è un prodotto versatile dalle molte proprietà, ecco come usarlo efficacemente.
SOS igiene in casa, attenzione agli oggetti a rischio germi

Il bicarbonato è un prodotto molto conosciuto e comune, ma sapete quanti e quali utilizzi può avere in casa? I motivi per considerarlo un prezioso alleato sono tanti.

Per lavare frutta e verdura
Uno degli usi più comuni del bicarbonato è quello di aggiungerlo a una ciotola d’acqua dove immergere poi frutta e verdura in modo da pulire in profondità gli alimenti e sfruttare la sua azione disinfettante.
Sgrassa e pulisce le superfici
Il bicarbonato può sostituire gran parte dei detersivi, basta diluirlo in acqua e diventa un pratico detergente multiuso, capace di avere la meglio anche in caso di sporco ostinato. Volete un esempio? Impastatelo con un poco d’acqua e passatelo sulle incrostazioni carbonizzate del forno, le eliminerà. Diluendo uno o due cucchiai di bicarbonato in mezzo litro d’acqua e farà tornare pulite le piastrelle del bagno. Più è concentrato più è efficace, ma è bene ricordare che essendo una polvere non si scioglie, quindi non superate i 4 cucchiai per litro. Cliccate sul link per scoprire tutti i modi in cui usarlo per le pulizie di casa.
Fa tornare brillante l’argenteria
Le occasioni per utilizzare il bicarbonato sono davvero tante: potete pulire l’argenteria ossidata, senza peraltro che si formino aloni né graffi, semplicemente spargendo un poco di polvere su una spugnetta umida e sfregare l’argenteria.
Combatte i cattivi odori
Il bicarbonato ha anche la capacità di assorbire gli odori. Fate una prova mettendone un po’ in una ciotolina che lascerete in frigorifero o nella scarpiera, vi accorgerete subito di quanto è efficace contro i cattivi odori in casa.
Per i giochi dei bimbi
Volete proteggere i vostri figli dai batteri? Igienizzate i loro giocattoli, pulendoli con del bicarbonato sciolto in acqua.
Anche sui tessuti
Non temete di utilizzarlo anche sui tessuti: se avete dei tappeti e volete ravvivarne i colori, cospargetelo sui tappeti, lasciatelo agire per qualche ora, infine passate l’aspirapolvere e vedrete come i colori avranno ripreso brillantezza.
Detergente a zero impatto ambientale
Prodotto assolutamente green, il bicarbonato non ha bisogno di additivi, conservanti, profumi o altre sostanze che possono danneggiare l’ambiente o dar luogo a reazioni allergiche.
Nemico dei batteri
Essendo leggermente alcalino, crea un ambiente sfavorevole ai batteri, che amano vivere in ambienti neutri o acidi; ecco perché può vantare proprietà disinfettanti, igienizzanti e antimuffa.
Non solo per l’igiene domestica
Oltre che per l’igiene domestica, il bicarbonato vanta sorprendenti proprietà: diluito in un bicchiere d’acqua può aiutare la digestione. Non solo, con il limone contribuisce a migliorare il rapporto acido-basico dell’organismo e sono molti gli utilizzi di bicarbonato e limone come rimedio naturale. Molte soluzioni utilizzate per l’igene orale contengono bicarbonato ed è anche un prodotto di bellezza capace di migliorare l’aspetto di pelle e capelli. Viste le proprietà anti odore, con il bicarbonato si può realizzare un deodorante ecologico e fai da te.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oaless.htm
La pagina dice:
"Una soluzione di acqua e bicarbonato di sodio da bere ogni giorno potrebbe ridurre le probabilità di avere l’artrite reumatoide e altre malattie autoimmuni. Il nuovo studio.
Scongiurare un’infiammazione con il bicarbonato di sodio. Non solo un fantastico prodotto da utilizzare efficacemente per la pulizia della casa e per la bellezza, ma anche utile nella lotta contro artrite reumatoide e malattie autoimmuni se se ne consuma un cucchiaino ogni 4 ore. Tutto grazie agli effetti che il bicarbonato avrebbe sulla milza.
In un nuovo studio, gli esperti del Medical College of Georgia avrebbero infatti scoperto che, dopo aver bevuto una soluzione di bicarbonato di sodio, la milza, così come il sangue nei reni, sarebbe in grado di contenere meno cellule infiammatorie e più anti-infiammatori. Di conseguenza, l’acqua unita a un po’ di bicarbonato di sodio potrebbe ridurre le probabilità di avere l’artrite reumatoide e il lupus.
Il bicarbonato di sodio di sodio è una sostanza alcalina, ossia ha un pH superiore a 7. Per questo motivo in una fase iniziale accresce il pH gastrico che, per ritrovare equilibrio, aumenta a sua volta la quantità di acido. Se un eccesso di alcalinità potrebbe sfociare facilmente in acidità e viceversa, nel momento in cui si beve un po’ di acqua e bicarbonato si porterebbe lo stomaco a produrre più acido per digerire. In questo modo si evita che la milza produca un’anomala risposta immunitaria: sarebbe questa risposta immunitaria che di solito porta all’infiammazione nel corpo.
Per questo motivo, gli scienziati pensano che bere il bicarbonato di sodio faccia agire la milza, che fa parte del sistema immunitario, come un grande filtro per il sangue. Ed è qui che vengono memorizzati alcuni globuli bianchi, come i macrofagi, per facilitare la risposta immunitaria.
“Certamente bere bicarbonato influenza la milza e pensiamo che ciò avvenga attraverso le cellule mesoteliali”, spiega il dottor Paul O’Connor, fisiologo renale del Medical College.
Gli scienziati sono così riusciti a dimostrare che un rimedio economico come il bicarbonato sia in grado di contrastare un’infiammazione che può portare a condizioni dolorose scatenate dall’artrite e a prevenire malattie renali."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... salute.htm

Vi avevamo già parlato dei molteplici usi alternativi del bicarbonato di sodio in cucina, per disinfettare frutta e verdura o per pulire il forno, in lavatrice per rendere più morbido e brillante il bucato ed evitare la formazione del calcare, nel bagno per pulire sanitari e pavimenti, nei vari ambienti della casa per eliminare i cattivi odori, per l’igiene personale nostra e dei nostri fedeli amici a quattro zampe, insomma una sostanza miracolosa estremamente versatile ed utile, che però come ogni pozione magica, che si rispetti, ha i suoi limiti. E allora ecco quali sono i 6 casi più importanti, in cui è meglio non usare il bicarbonato di sodio.

Indice

Come antiacido
Per pulire l’alluminio
Per deodorare il frigo
Per domare le fiamme
Per eliminare le imperfezioni cutanee
Per la lievitazione

Come antiacido

Soffrite di bruciore di stomaco? Certamente un cucchiaino di bicarbonato sciolto in un bicchiere d’acqua è la soluzione migliore. Tuttavia, essendo il bicarbonato di sodio appunto “sodio”, nel caso, per motivi di salute, avete bisogno di seguire una dieta alimentare povera di sale, beh forse non dovreste rimediare a questo fastidio utilizzando proprio il bicarbonato. Piuttosto un’alternativa più sicura potrebbe essere una fumante tisana al finocchio, all’anice o allo zenzero.
Per pulire l’alluminio

Mentre uno scrub veloce con una pasta di acqua e bicarbonato, potrebbe essere un ottimo modo naturale per pulire velocemente padelle e pentole, senza dover ricorrere a disincrostanti chimici e dunque tossici, il bicarbonato in realtà non dovrebbe mai essere usato per pulire pentole o superfici in alluminio. Infatti essendo fortemente alcalino reagisce con l’alluminio causandone la perdita di lucentezza e colore.
Per deodorare il frigo

Una delle caratteristiche principale del bicarbonato è proprio quella di assorbire i cattivi odori se riposto nel frigo, nella scarpiera, nei bidoni della spazzatura e addirittura nella lavastoviglie, rilasciando un delicato profumo di fresco. Ma per essere veramente efficace e dunque per combattere i cattivi odori ed effettivamente deodorare, non ne basta una piccola quantità, bensì soprattutto nel frigorifero, la mossa migliore da fare è quella di mettere un vassoio ricoperto di bicarbonato sopra l’ultimo ripiano. Solo in questo modo ovvierete a quella tremenda puzza che fuoriesce dal frigo ogni volta che ne aprite lo sportello.
Per domare le fiamme

Basta un po’ di bicarbonato per soffocare un piccolo incendio domestico causato da una grave distrazione in cucina. Non pensate però di poter spengere davvero un incendio con la “I” maiuscola semplicemente con una manciata di bicarbonato. Se il fuoco è stato causato da un caos di presine, strofinacci ecc. intorno ai fornelli, questo non sarà sufficiente a domare le fiamme. Dunque prima di causare ulteriori guai, saltate direttamente questa soluzione e preferite piuttosto investire in un piccolo estintore domestico, che vi sarà molto più utile nel caso si verificasse un tale grave incidente.
Per eliminare le imperfezioni cutanee

Potente alleato in casa, il bicarbonato ci viene in aiuto anche quando entra in gioco la nostra igiene. Infatti possiamo ricorrere a questo prezioso composto, ad esempio per sbiancare i nostri denti o addirittura possiamo usarlo quale ingredienti principale per auto produrre in casa un deodorante personale 100% naturale.

Ma essendo appunto una sostanza alcalina, sarebbe meglio evitare di utilizzarlo nel caso ci spuntasse un fastidioso brufoletto, proprio nel momento meno opportuno. Questo perché il bicarbonato di sodio neutralizza gli acidi naturali del corpo, che contribuiscono a loro volta a mantenere sotto controllo i batteri dell’acne. Dunque applicandone anche solo una piccola parte sul vostro viso, darete il via libera a brufoli e punti neri di festeggiare proprio sulla vostra faccia. Preferite invece una goccia di limone, noto astringente e purificante.
Per la lievitazione

Il bicarbonato è un coadiuvante della lievitazione, proprio per questo potreste aggiungerne un cucchiaino nel lievito usato per la preparazione di dolci e torte, ma ricordatevi però che non può sostituire il lievito. Infatti anche se entrambi possono produrre anidride carbonica dando a dolci e biscotti una consistenza più soffice, tuttavia il bicarbonato di sodio, nonostante reagisca con gli acidi appunto per produrre anidride carbonica, non è sufficiente per provocare la lievitazione, ma necessita di un altro ingrediente acido, quale ad esempio il siero di latte, la panna acida, l’aceto o il succo di limone.

E voi quando ne sconsigliereste assolutamente l’uso?

Gloria Mastrantonio
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nusare.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1212
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » lun feb 01, 2021 3:51 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... isughe.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Le orchidee, fiori che ritengo bellissimi, con la cui fioritura dura per mesi.
Sul davanzale di una finestra di casa mia, ne tengo addirittura sei, e li curo con tanta passione. Questo però è da solo un anno.
Ora, avendo fatto una scoperta al loro riguardo, la quale ritengo molto importante in quanto dimostra chiaramente molte cose che il SISTEMA non vuole che l'individuo umano conosca.
Certo, se le conoscesse diventerebbe AUTONOMO, ma questa AUTONOMIA NON SERVE A NESSUNO, mentre il nostro simile ha bisogno della nostra ignoranza in materia di SALUTE.
Ecco per cui l'esistenza del dilemma:
E' NATO PRIMA L?UOVO O LA GALLINA?
Per me è semplicissimo demolirlo in quattro parole.
La pagina dedicata recita:
"Col tempo, nella mia vita ho dovuto capire che le paure che ci hanno insegnato da piccoli, come la strega, il mago, il buio ecc. prima, e le VERGOGNE affibbiate poi, il nostro simile, di queste si serve per imporci la sua volontà.
Non solo, ma ha inventato e coniato i dubbi esistenziali come quello di Amleto "essere o non essere", che sono quelle dell'uovo e della gallina, chi è nato prima, oppure se gli ANIMALI ed i VEGETALI sono FRATELLI O NO?
Non avere certezze lascia adito ai FURBONI di imbrogliare e far prendere per oro colato quello CHE E' FALSO.
Purtroppo ho anche capito che questa volontà non è BENEFICA, ma MALEFICA poichè NON vengono sfruttate per il bene della comunità, ma vengono sfruttate in modo da trarne profitto personale SEMPRE E COMUNQUE.
Quindi con questa pagina voglio fare il punto degli INGANNI a cui siamo esposti giornalmente sia sul WEB che dalle INDUSTRIE, dalla MEDICINA e dalla PUBBLICITA' SPAZZATURA, insomma dal SISTEMA, e mai smentiti da nessuno.
Premetto che non voglio scomodare le religioni, in quanto potrei ottenere delle brutte reazioni che non voglio proprio causare.
Riguardo all'uovo ed alla gallina, è presto scoperto l'INGANNO.
Come potrebbe uscire un pulcino dall'uovo NON FECONDATO se fosse nato prima?
Impossibile vero?
Ma allora deve essere nata sicuramente prima la gallina, ma non solo, anche il gallo, in quanto senza i due non si continua la specie.
Mentre con le VERGOGNE hanno impedito alla mente umana di mettere dei punti fermi alla propria esistenza, come il PERCHE' SONO VENUTO AL MONDO?
PER CONTINUARE OGNI INDIVIDUO DI OGNI SPECIE LA PROPRIA SPECIE.
Ma non è tutto, poichè con le VERGOGNE tu non hai la mente pronta a scoprire le componenti che compongono questo evento.
L'unica cosa che si sà al riguardo è la esistenza degli SPERMATOZOI.
Mi fermo, poichè il mio discorso è un altro, GLI INGANNI.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... velati.htm

Tornando all'oggetto del discorso: le ho scoperto che le ORCHIDEE, sono delle SANGUISUGHE dei VEGETALI, mentre le SANGUISUGHE sono per gli ANIMALI.
E cosa vuol dire questo?
Come sappiamo le SANGUISUGHE, vivono grazie al sangue che succhiano, diciamo, dalle loro prede.
Infatti noi abbiamo scoperto che nel sangue umano, circolano gli "ALIMENTI ESSENZIALI" detti dal nostro medico e quindi dalla medicina "integratori". Ma dato che il nostro medico, nello stesso tempo, ci dice una cosa molto importante facendoci fare l'ESAME DEL SANGUE, richiedendo il valore del MAGNESIO, POTASSIO, CALCIO, FERRO (specialmente per le femmine anemiche), e se è il caso la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), vitamina B12, ecc., e questo lo fà in caso che ci rechiamo da lui con un qualche disturbo.
E questo esame del sangue è il suo primo atto per poi consigliare una eventuale cura.
E' quindi comprensibile che tutto questo ci indica la vera importanza di questi SALI MINERALI e le VITAMINE, dicendoci che sono importantissimi per la nostra SALUTE.
Ma non solo questo, abbiamo anche capito che gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono nel SANGUE della SPECIE UMANA, sono anche nel liquido seminale maschile nei quali il maschio poi GENERA quegli spermatozooi che sono l'inizio della vita futura.
Ma abbiamo anche scoperto che ciò che stà nel SANGUE UMANO è anche nel SANGUE degli altri ANIMALI i quali fanno parte come la SPECIE UMANA, del REGNO ANIMALE.
Però sono anche nella LINFA VEGETALE e sono quelli che compongono il GERME di TUTTI i semi VEGETALI.
Per farmi capire al riguardo, riporto il fatto che la medicina dice che se vuoi ingoiare vitamina C (ACIDO ASCORBICO) devi ingoiare frutta e verdura.
Ora mettiamo che un melo, un anno abbia una sola mela in punta alla pianta, la quale come dice la medicina, è fornita di vitamina C (ACIDO ASCORBICO), ma come farà ad averla? Non è che a fornirgliela possono essere il sole, il vento o la pioggia, NO, GLIELA FORNISCE LA PIANTA MADRE, coon l'unico liquido che circola in lei: LA LINFA. Dato che lei la mela non l'ha fatta per farla mangiare all'uomo o a qualche altro essere vivente, ma perchè dentro ci ha messo i suoi SEMI che sono per la pianta la sua CONTINUAZIONE DELLA SPECIE.
Tornando alla orchidea, nei giorni scorsi ho acquistato del concime liquido, il più facile da usare, e per curiosità ho letto gli avvertimenti di avviso.
Si parla di occhi, di mani lavare al contatto ecc.
Questo avviiso mi ha stupito moltissimo, in quanto leggendo questi avvertimenti il mio primo pensiero è stato che il contenuto di questo flacone è VELENOSO.
Un VELENO? e come è mai possibile?
Dato che ho certezza che la orchidea è mia sorella in quanto fà parte del REGNO VEGETALE, mentre personalmente faccio parte del REGNO ANIMALE, è impossibile che alle orchidee si possa fornirle del VELENO come CIBO, che nel caso morirebbero.
Ma allora di cosa hanno bisogno?
Abbiamo anche certezza che ciò che è nel liquido seminale maschile nel quale il maschio animale GENERA quello spermatozoo che serve per la CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, è anche nel GERME dei semi vegetali. Con questo abbiamo anche capito che quello che è nel SANGUE ANIMALE è anche nella LINFA VEGETALE, quindi vi circolano in entrambi gli "integratori" detti dalla medicina ed "ALIMENTI ESSENZIALI" chiamati da noi
Infatti sulla etichetta del concime da me acquistato, si citano il MAGNESIO ed il POTASSIO, dei quali i contadini che concimano con concime cosidetto CHIMICO, è scritto come contenuto sulle confezioni.
Oh, ma perchè si considerano VELENO?
Perchè tutto questo allarmismo?
Ma sopratutto chi impone queste informazioni?
E' comprensibile che ci stà lo zampino della medicina, infatti questo è il loro campo.
Ecco per cui, come detto sopra, la medicina non vuole che l'individuo umano sappia quale sia la base della sua vita, e molte altre cose come la ragione per cui si è venuti al mondo che è per LA CONTINUAZIONE DELLA SPECIE come è per ogni essere vivente, usando tutti i sistemi possibili affinchè nessuno capisca la realtà delle cose.
Fissato questo ora passiamo alla mia scoperta sulle orchidee.
Noi sappiamo che la SANGUISUGA vive grazie al fatto che appiccicandosi ad un animale succhia attraverso la pelle il SANGUE, il quale contiene gli "integratori" e cioè gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che vi circolano dentro in ogni secondo e che sono la BASE DELLA VITA PER TUTTE LE SPECIE DEL REGNO ANIMALE.
Infatti tutti sappiamo che medici del tempo passato, queste SANGUISUGNE le fornivano agli individui umani quando avevano troppo sangue, anche guarendoli da alcune malattie in quanto erano un aiuto al corpo malato nella sua AUTOGUARIGIONE.
Sapendo che invece le orchidee si attaccano alla corteccia delle piante, ho certezza che attraverso questa succhiano la LINFA della pianta, usufruendo degli stessi "integratori" "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono LA BASE DELLA VITA SI OGNI ESSERE VIVENTE.
Concludo quindi che questa pianta VEGETALE è la SANGUISUGA dei VEGETALI, e che quindi vive alle spalle di VEGETALI che non sono in grado di difendersi.
Quindi sono solo delle SANGUISUGHE, anche se con fiori bellissimi.
Ma questa è la vita fatta di imbrogli e di sotterfugi pur di continuare a vivere la loro vita.
Lo dimostra il fatto che le mie orchidee hanno le radici non nella terra, ma nella corteccia come se fosse attaccata ad una pianta che sarebbe la sua preda per tutta la sua vita, cui la vita di questa orchidea è condizionata dalla lunghezza della vita della pianta preda, che morendo la pianta è la morte anche della orchidea predatrice.
Invece non mi permetto di giudicare l'operato di certi miei simili, ma mi permetto solo di evidenziare il loro ignobile operato che è fatto per il solo lucro.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... isughe.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Rispondi