ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

genfranco
Messaggi: 1203
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » dom mag 02, 2021 9:05 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ratori.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Il membro Pasquale Vicidomini richiede l'indicazione di un prodotto naturale che possa guarirlo da un problema di salute chiamandolo "integratore".
Sotto la mia precisa risposta

Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici
Sezione Notizie
Da notifich
https://www.facebook.com/groups/8926717 ... 142265126/

Pasquale Vicidomini
29 aprile 2021 alle ore 10:14 ·
Qualcuno di voi ha avuto a che fare con un versamento pleurico parzialmente solidificato (organizzato)? qualche integratore che può aiutare?

Franco Genre
Ciao Pasquale Vicidomini, prima di tutto, riferendomi alla parola "integratori" ti devo chiedere: "Avendo CERTEZZA che questi detti dalla medicina "integratori" circolano nel tuo SANGUE dall'inizio della tua vita. ma non solo, avendo anche la certezza che TUTTI insieme fromano il tuo liquido seminale maschile nel quale il tuo corpo GENERA quegli spermatozoi che sono preposti alla tua continuazione della specie umana, hai ancora il coraggio di chiamarli "integratori" ritenendo che sia la parola giusta" per definirli?" ------continua------>

Franco Genre
Che circolino nel tuo SANGUE non te lo dico io, ma te lo dice il tuo medico di base che in caso di bisogno te ne fà fare l'esame richiedendo il valore di questi, per esempio: il MAGNESIO, il POTASSIO, il SODIO, la vitamina A, la vitamina B9 (ACIDO FOLICO), la vitamina B12, la vitamina D3 ecc. ------continua------>

Franco Genre
Naturalmente non sempre i sali minerali si ingoiano singolarmente ma in una forma che si è scoperto la più indicata, come per esempio è per il MAGNESIO nella forma di CLORURO DI MAGNESIO. Per il POTASSIO, nella forma di BICARBONATO DI POTASSIO, Per il SODIO nella forma di BICARBONATO DI SODIO. ------continua------>

Franco Genre
La conferma che questi "integratori" sono nel SANGUE umano quindi nel sangue di tutte le specie del REGNO ANIMALE, e non solo, ma anche nella LINFA del REGNO VEGETALE, ce lo dice la RGR (Razione Giornaliera Raccomandata del Ministero della Salute. ------continua------>

Franco Genre
Quindi non invezione mia, ma di un ente che pare sia il massimo per poterlo fare. La pagina recita: "A questo punto una domanda: QUANTE INFORMAZIONI NASCONDE IL SISTEMA PER TENERCI MALATI E SCHIAVI?
Lo vediamo insieme?
Prima di procedere ho definito chiaramente che questo SILICIO è uno degli "ALIMENTI ESSENZIALI" nel quale SONO STATO GENERATO, quindi è come tutti loro SCRITTO A LETTERE DI FUOCO NEL MIO DNA.
A conferma il file del Ministero della Salute della RGR (Razione Giornaliera Raccomandata", che elenca, senza ombra di dubbio, TUTTI questi "ALIMENTI ESSENZIALI" che denomina INTEGRATORI, ma dato che personalmente non me la sento di dire di essere stato GENERATO negli INTEGRATORI, mi sono permesso di dare loro una denominazione che ritengo più consona alla mie esistenza al mondo, "ALIMENTI ESSENZIALI".
Questa tabella riporta tra gli altri, stabilendo dei valori massimi giornalieri ammessi nelle confezioni proposte dalle ditte o industrie farmaceutiche che le propongono sul mercato:
vitamina A mcg 1200
vitamina D mcg 25
vitamina E mg 36
vitamina K mcg 105
vitamina C mg 1000
tiamina (vitamina B1) mg 25
...............
potassio non definito
CLORO non definito
calcio mg 1200
fosforo mg 1200
magnesio mg 450
..............
FLUORO mg 4
selenio mcg 83
...............
BORO mg 1.5
sodio non definito
SILICIO NON DEFINITO
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagi ... 5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm
dalla pagina http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... minaK2.htm ------continua------>

Franco Genre
Sapendo poi che con la definizione "integratori" la medicina accomuna ciò che circola nel mio sangue e che stà nel mio liquido seminale di maschio, a quei prodotti detti anabolizzanti che lei stessa ha fatto vietare, questo non riesco proprio a capirlo. ------continua------>

Franco Genre
Anzi, lo capisco, e capisco anche il comportamento di questa organizzazione, dovendo rilevare che molto di ciò che fà parte del mio corpo viene dichiarato PERICOLOSO se non VELENO, cominciando dal COLESTEROLO che il mio corpo si AUTOPRODUCE dal mio concepimento e fino alla morte. continua------>

Franco Genre
Non parliamo poi del derivato di questo COLESTEROLO, che con l'aiuto del sole viente altresì AUTOPRODOTTO dal mio corpo: la vitamina D3 nella forma di COLECALCIFEROLO, che dichiarato da quasta organizzazione che INTOSSICA. Non parliamo poi dell'acido ascorbico, AUTOPRODOTTO da ogni essere vivente. ------continua------>

Franco Genre
AUTOPRODUZIONE che purtroppo la specie umana ha perso da un tempo ormai lontano di cui Irwin Stone scrive su un dei suoi tanti libri: "L’Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e
debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i
benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l’”Homo” come il mammifero più a
rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell’inquinamento
da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino
evolutivo e si trasformi nella sua robusta sottospecie, l’Homo Sapiens Ascorbicus. Leggete
i miei documenti sull’”Homo Sapiens Ascorbicus”; ne ho pubblicati diversi sin dal 1979.
Vorrei mostrarvi a questo punto un campione di tre provette. La prima contiene la quantità
di acido ascorbico che un essere umano di 70 kg produce giornalmente nel suo fegato. La
provetta è vuota. La seconda è piena per più della metà di acido ascorbico, ovvero
contiene 13.000 milligrammi ( 13 grammi ) che una capra di 70 kg, in condizioni normali,
produce giornalmente nel suo fegato. In condizioni di stress la provetta non sarebbe
abbastanza capiente da contenere tutto l’acido ascorbico prodotto. La terza piccola
provetta contiene l’attuale RDA di acido ascorbico, 60 milligrammi appena sufficiente per
coprire la base della provetta. Questa è l'assunzione giornaliera per adulti umani del peso
di 70 kg raccomandato dai nutrizionisti, dai fisici e dal Consiglio per l’ Alimentazione e la
Nutrizione dell’Accademia Nazionale delle Scienze di Washington. La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando
ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf
dalla pagina http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... isioni.htm continua------>

Franco Genre
Sempre dell?ACIDO ASCORBICO (vitamina C), sempre Irwin Stone su un altro suo libro scrive anche: "L’Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e
debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i
benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l’”Homo” come il mammifero più a
rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell’inquinamento
da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino
evolutivo e si trasformi nella sua robusta sottospecie, l’Homo Sapiens Ascorbicus. Leggete
i miei documenti sull’”Homo Sapiens Ascorbicus”; ne ho pubblicati diversi sin dal 1979.
Vorrei mostrarvi a questo punto un campione di tre provette. La prima contiene la quantità
di acido ascorbico che un essere umano di 70 kg produce giornalmente nel suo fegato. La
provetta è vuota. La seconda è piena per più della metà di acido ascorbico, ovvero
contiene 13.000 milligrammi ( 13 grammi ) che una capra di 70 kg, in condizioni normali,
produce giornalmente nel suo fegato. In condizioni di stress la provetta non sarebbe
abbastanza capiente da contenere tutto l’acido ascorbico prodotto. La terza piccola
provetta contiene l’attuale RDA di acido ascorbico, 60 milligrammi appena sufficiente per
coprire la base della provetta. Questa è l'assunzione giornaliera per adulti umani del peso
di 70 kg raccomandato dai nutrizionisti, dai fisici e dal Consiglio per l’ Alimentazione e la
Nutrizione dell’Accademia Nazionale delle Scienze di Washington. La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando
ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf
continua------>

Franco Genre
Rilevato la importanza di questo ACIDO ASCORBICO, ora è da chedersi perchè quella organizzazione invece lo chiama vitamina C. Infatti con questo nome questa immacolata polverona viene resa ANONIMA, INESISTENTE, e lo dimostra il fatto che di questa non se ne parla proprio, quindi dimenticata VOLUTAMENTE. ------continua------>

Franco Genre
Però l'organizzazione ti dice che se vuoi ingoiare vitamina C devi ingoiare frutta e verdura. Non solo ma rendendola pericolosa col nome di "integratore" il gioco è fatto ed il DEMONIZZARLA è il miglior gioco a loro favore. ------continua------>

Franco Genre
Ma non basta, ad essere resi PERICOLOSI, oltre al COLESTEROLO, la vitamina D3 e l'ACIDO ASCORBICO, sappiamo tutti che sono seguti come "integratori" (soci di merenda degli anabolizzanti), anche il CLORO, il FLUORO, il BORO, il SILICIO ORGANICO ed altri ancora. continua------>

Franco Genre
In proposiito ho fatto una pagina intitolata: SE UN LEONE MI MAGIA MUORE, che recita: "Mi sento di dover giustificare questa mia dichiarazione:
"SE UN LEONE MI MANGIA MUORE"
e lo faccio subito in quanto ciò che circola nel mio SANGUE dall'inizio della mia vita, la medicina lo dichiara VELENOSO, e se è VELENOSO nel mio SANGUE, di conseguenza sono VELENOSE anche le mie CELLULE, quindi la mia carne e di conseguenza anche i miei ORGANI.

Sappiamo però che ciò che circola nel mio SANGUE, quindi nel SANGUE di TUTTE le SPECIE ANIMALI, circola anche nella LINFA dei VEGETALI.
Questo perchè ANIMALI e VEGETALI sono FRATELLI.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eABCDK.htm
Mi permetto di dichiararlo in quanto dobbiamo partire dal fatto che la medicina dice che se vuoi ingoiare "vitamina C", ACIDO ASCORBICO, devi ingoiare frutta e verdura.
Come sappiamo allora, ed è chiaro che la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO detto "vitamina C", viene fatta da TUTTI gli esseri viventi sia del REGNO VEGETALE, che del REGNO ANIMALE escluso proprio solo l'Homo Sapiens. Non è vero, anche 5 (cinque) altre specie, che con un disegno ce ne informa un chimico, il dottor Irwin Stone. Ma lasciamo stare, basta ed avanza parlare dell'Homo Sapiens, specie della quale faccio parte anch'io.


Quindi abbiamo dovuto capire che la SPECIE UMANA e poche altre SPECIE animali, l'ACIDO ASCORBICO non se lo AUTOPRODUCONO, ed i motivi si possono solo immaginare, in quanto la certezza del perchè l'abbiamo persa non ci sarà MAI.
Però una certezza esiste, ed è che l'AUTOPRODUZIONE per ogni individuo di TUTTI gli altri esseri viventi esiste, quindi basta questa consapevolezza per capire che questa AUTOPRODUZIONE è importante, altrimenti perchè l'AUTOPROFUZIONE?
Dobbiamo quindi dedurre che se l'ACIDO ASCORBICO causasse anche un solo danno a questi esseri viventi TUTTE queste specie si sarebbero ESTINTE.

L'ACIDO ASCORBICO, è il primo degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono dichiarati TOSSICI dalle medicine, in quanto stabiliscono che la SPECIE UMANA, mancando della AUTOPRODUZIONE, possa ingoiarne, come da documentazione, SOLO 60 milligrammi al giorno, pari al contenuto di una arancia.
Con i 60 milligrammi è stato fino a poco tempo fa, tanto che sono certo che pochi addetti ai lavori sono stati informati dei 1000 milligrammi di adesso, quindi 1 grammo al giorno, ed ecco che per i medici è ancora valevole oggi giorno il valore di 60 milligrammi al giorno, dimostrando così la DEMONIZZAZIONE da chi si interessa della SALUTE della nostra specie.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... LENOSI.htm continua------>

Franco Genre
Chiarito e fissato, ora vi spiego perchè il mio cervello si è RIFIUTATO di nominare questi prodotti "integratori". Dato che il mio medico di base e non solo lui, li chiama "integratori, pur richiedendo al laboratorio analisi i valori di questi nel mio sangue, allora dovrei ammettere che dentro di me circolano degli "integratori". ------continua------>

Franco Genre
Però qualcosa di peggio l'ho capito in seguito che mi ha fatto VERGOGNARE di questo nome e ve lo spiego subito: Io sono nato nel 1940, e nove mesi prima mio il corpo di mio padre ha GENERATO quello spermatozoo per cui ora io sono quì a scrivere. ------continua------>

Franco Genre
Oh, ma allora dovrei ammettere di essere stato GENERATO negli "integratori" dei quali anche gli anabolizzanti, me lo potete negare? Motivo per cui mi sono deciso e ha cambiato loro il nome in "ALIMENTI ESSENZIALI". Ma perchè a lettere maiuscole e tra virgolette? semplice, la massima importanza in quanto in LORO è partita la mia vita. ------continua------>

Franco Genre
Il tutto però mi ha fatto capire che la organizzazione della medicina non è li per seguire la mia SALUTE, ma per altri scopi che non volgio proprio ricercare. E VOI? Ecco per cui sono anni che non usufruisco più i consigli di questi PROFESSIONISTI che NON sono addetti ai MIRACOLI ciaooo Franco

Feanco Genre
Il tutto però mi ha fatto capire che la organizzazione della medicina non è li per seguire la mia SALUTE, ma per altri scopi che non volgio proprio ricercare. E VOI? Ecco per cui sono anni che non usufruisco più i consigli di questi PROFESSIONISTI che NON sono addetti ai MIRACOLI continua------>

Franco Genre
Ed ora, mio caro Pasquale Vicidomini posso aolo dirti che non ci sono "integratori" che possono mantenerti in SALUTE, ma vi sono TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" iniziando dall'ACIDO ASCORBICO, il CLORURO DI MAGNESIO, la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), ed altri ancora che TUTTI circolano già nel tuo sangue, che putroppo non sono consiglati da chi invece ti consiglia molto volentieri PRODOTTI che con la tua salute non hanno nulla a che fare. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ratori.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1203
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mar mag 04, 2021 2:37 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edilph.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Per parlarvi del BICARBONATO DI SODIO, una forma di SODIO che circola nel SANGUE di ogni specie ANIMALE, e non solo, ma anche nella LINFA VEGETALE è indispensabile che premetta alcune importantissime informazioni..
ANTIACIDO. Il bicarbonato di sodio è una sostanza leggermente alcalina, cioè basica. Il pH è neutro quando è pari a 7, al di sotto è acido e al di sopra è basico. Il bicarbonato ha un pH attorno a 8 (al massimo 9).
La pagina recita:
"Molto utilizzato in quasi tutte le abitazioni fino al secolo scorso, anche per la mancanza di prodotti alternativi, il bicarbonato oggi non è valorizzato e utilizzato come meriterebbe. Eppure possiede molte qualità che lo rendono molto apprezzabile, sia per un uso personale che per quello industriale: è molto versatile, economico e soprattutto ecologico. Gli antichi ne conoscevano già i più comuni utilizzi, ma solo a partire dal 1800, con la produzione in larga scala a livello industriale, il bicarbonato è diventato di uso comune e si sono apprezzate anche altre sue virtù.
https://sorgentenatura.it/speciali/il-b ... rose-virtu

Ora, capisco pefettamente il perchè questo BICARBONATO DI SODIO non è conosciuto sull'uso personale, ma solo sull'uso per i comuni utilizzi dei problemi di casa.
Ma perchè questo?
I motivi sono ancora pià semplici, infatti la pagina recita:
"Avendo cercato sul web del BICARBONATO DI SODIO, a conferma delle informazioni che già in mio possesso. ecco cosa scrive la pagina:
"L'assunzione di bicarbonato di sodio provoca l'insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, formazione di calcoli renali, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
https://www.gavazzeni.it/enciclopedia-m ... -di-sodio/

Mentre l'AIRC della ricerca sul cancro scrive:
"Nessuna ricerca scientifica ha dimostrato che il bicarbonato di sodio sia una sostanza in grado di curare i tumori umani. Il tumore può creare intorno a sé un ambiente acido, ma il bicarbonato, pur essendo una sostanza basica, non modifica in alcun modo il pH intorno alla massa tumorale, quando è assunto per via orale."
https://www.airc.it/cancro/informazioni ... icarbonato

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lleusi.htm

E' difficile capire il motivo cui una organizzazione impedisce con tanta cura che questo BICARBONATO DI SODIO sia conosciuto dalla popolazione umana.
Detto questo dobbiamo partire dal fatto che il SODIO è uno dei quattro sali minerali insieme al POTASSIO, al MAGNESIO ed il CALCIO, che sono indicati come LA BASE DELLA CELLULA.
La pagina recita:
"Nel nostro organismo, normalmente avvengono fenomeni di natura elettrica e di natura atomica, sia negli interscambi fra cellula e cellula che all'interno della cellula stessa.
Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio.
Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio.
L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità
- un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio
- un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nzione.htm

Ma non solo, le CELLULE di cosa si nutrono? Semplicemente e di "ALIMENTI ESSENZIALI" dei quali il SODIO, l'ACIDO ASCORBICO, il MAGNESIO, il POTASSIO, il CALCIO ecc.
La pagina recita:
"Come vedremo sotto, mano a mano che avanziamo nella lettura, troviamo che per mantenersi la SALUTE, ogni essere vivente deve CIBARSI.
Quindi il CIBO NATURALE è ciò che deve essere una regola per ogni individuo di ogni specie.
Conta quindi il contenuto di questi CIBI NATURALI in SALI MINERALI e VITAMINE. Mentre la medicina li chiama INTEGRATORI, ed il SISTEMA sà perfettamente il perchè di questa parola, noi che ne conosciamo la utilità di questi, arrogantemente li abbiamo denominati "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono i SALI MINERALI E LE VITAMINE. La parola la scrivo in maiuscolo e tra virgolette, poichè HO CERTEZZA che dentro questi il corpo di mio padre ha GENERATO quello spermatozoo che mi ha dato la vita. E vi pare poco?
Stabilito questo: CIBI NATURALI contenenti gli "ALIMENTI ESSENZIALI", dobbiamo aggiungere il terzo ingrediente indispensabile per la VERA SALUTE degli animali, in quanto ai nostri fratelli vegetali questo ingrediente non è richiesto, in quanto il primo è il CIBO NATURALE, il secondo gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti in questo CIBO NATURALE, il terzo:
IL MOVIMENTO."
ed ancora:
"Cosa e come “mangiano” le nostre cellule – L’ esperto Risponde
Questa é una domanda bellissima, che ognuno di noi dovrebbe farsi fin da bambino e almeno tre volte al giorno, dovete fare finta di avere per mano circa cento triglioni di piccole bambine e voi siete la loro mamma, loro dipendono da voi, ma anche voi dipendete da loro, perché loro, sono voi. SE LORO MANGIANO MALE, POI STANNO MALE, QUINDI ANCHE VOI STATE MALE. SE LORO INVECCHIANO, PERCHÉ NON BEVONO, ANCHE VOI INVECCHIATE!
Come fanno a nutrirsi le nostre cellule?
Tutte le volte che noi mangiamo, abbiamo bisogno di un partner che realizzi e trasformi il nostro cibo. se noi pensiamo ad un pezzo di pane o a qualsiasi altro cibo, dobbiamo immaginarci che per riuscire a raggiungere la “bocca” delle nostre cellule, deve “viaggiare”nel sangue. SECONDO VOI, UN PEZZO DI PANE ANCHE UN PO’ MASTICATO, PASSEREBBE? ASSOLUTAMENTE NO! ABBIAMO BISOGNO DI UNA CENTRALE DI LAVORAZIONE, CHIAMATO APPARATO DIGERENTE CHE PRATICAMENTE SCIOLGA IL CIBO E DIVENTI TIPO DELLA CONSISTENZA DELL’ ACQUA.
Che “giro” fa il cibo?
Il cibo verrà trattenuto nello stomaco per diverse ore nel tentativo di essere sciolto. Modello lavatrice! Interverranno migliaia di complessissime operazioni ed enzimi per fare questo! Una volta sciolto, comincerà a transitare per i 10 metri circa del nostro intestino, per fare in modo che “ciglia” specializzate, i villi intestinali, possano assorbire le sostanze buone, se ce ne sono! Altrimenti faranno ciò che possono.
LO SCARTO ANDRÀ IN TOILETTE, MA NON SEMPRE! SE I VELENI FOSSERO TROPPI, VERREBBERO “STOCCATI” LADDOVE INGOMBRANO MENO. Tipo natiche, addome, braccia, glutei. Se ipoteticamente potessimo stendere il nostro “ apparato assorbente”, pensate che copriremmo una superficie di circa 400 mq!! Due campi da tennis! É molto importante tenere pulito questo “posto”. Le ciglia, cioé i potentissimi villi devono essere puliti per poterci assicurare un buon assorbimento .
Di tutto un po’ ?
Tutti gli animali, se ci pensate, mangiano una piccola varietà di cibo, eppure, ogni razza trova in “quel” cibo, nel suo cibo, tutto ciò che gli serve. La mucca mangia solo erba, il cavallo solo biada, il leone solo erbivori, il formichiere solo formiche. Questo pensiero é molto importante per toglierci dalla mente che dobbiamo mangiare di tutto un po’, come spesso asserisce chi di alimentazione ne capisce come un fagiano ne capisce di fisica quantistica!!
Innanzitutto cosa vuol dire di tutto un po’ ? Intendono di tutto ciò che viene venduto in un moderno supermercato? Saremmo morti da 5 milioni di anni, visto che i supermercati esistono da pochi decenni. Forse si potrebbe intendere di tutto un po’ di ciò che in una ipotetica foresta, luogo naturale di partenza, noi umani con i nostri mezzi naturali, potremmo mangiare! Ecco così sicuramente questa regola vale!
Per cui, come al solito, per un buon funzionamento del nostro corpo, servono soprattutto vitamine e minerali, questo mangiano le nostre cellule e questi importanti nutrimenti si trovano solo nella frutta e nelle verdure crude. Non sono in farmacia, non sono dentro gli integratori, sono dentro a cibo vivo ed organico.
Poi, dopo un coloratissimo crudo possiamo mangiare del cotto e mi raccomando molto ben masticato, altrimenti il cibo non nutrirà le cellule ma rimarrà a fermentare nel vostro intestino, non nutrirà le vostre cellule e diventerà tutto “grasso”!!!"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... vivere.htm

Fissato questo ora parliamo della CELLULA della quale il dottor Alexis Carrel dice:
"LE CELLULE SONO IMMORTALI!
ALLORA PERCHE' MORIAMO?"
La pagina riporta di lui:
"1944 - Alexis Carrel (Sainte-Foy-lès-Lyon, 28 giugno 1873 – Parigi, 5 novembre 1944)
"poca osservazione e molto ragionamento portano all'errore, molta osservazione e poco ragionamento portano alla verità"
Chi si ricorda oggi del premio Nobel Alexis Carrel? La risposta è immediata: quasi nessuno. Ma perché?
Prima di seguire il ragionamento di Franco Cardini su Avvenire nel 1995 cerchiamo di ripercorrere i tratti della sua vita (fonte Wikipedia).
Carrel è stato un chirurgo e biologo francese che ha contribuito in modo fondamentale ai progressi nelle tecniche di sutura dei vasi sanguigni ed alle ricerche sui trapianti di tessuti ed organi, essenziali per le audaci operazioni chirurgiche del nostro tempo.
In riconoscimento del suo lavoro, Carrel ebbe il Premio Nobel per la medicina e la fisiologia del 1912.
Studiò all'Università di Digione e Lione e nel 1900 si laureò in medicina."
https://www.culturacattolica.it/cultura ... -ricordato
Quindi è chiaro che il SODIO, nella forma di BICARBONATO DI SODIO è un "ALIMENTO ESSENZIALE" IMPORTANTISSIMO che fà parte di ogni essere vivente.
Messo in chiaro questo, ora passiamo al pH del corpo.
Sappiamo tutti ormai che le cellule tumorali vivono nel pH ACIDO, quindi per proliferare hanno disogno di ACIDO, e che nel pH ALCALINO non possono vivere, ma non solo le cellule tumorali ma tutte le cellule malate.
Ora, ricordandomi che il BICARBONATO DI SODIO è moltissimo alcalino, quindi un "ALIMENTO ESSENZIALE" che serve per alcalinizzare il corpo, ho fatto ricerche di articoli in proposito.
La conferma da questa pagina che recita:
"Si nasce alcalini e si muore acidi
L'acidità scompone le nostre cellule tanto è vero che il bambino nasce alcalino e l'anziano muore acido.
Iniziamo ad essere acidi sin da piccoli durante lo svezzamento e a creare depositi di acidi nel corpo. Gli acidi alimentari e metabolici conducono alla trasformazione e alla proliferazione dei microrganismi nei corpi viventi. Questo processo è messo in moto sin dall'infanzia, in considerazione anche della pessima alimentazione acidificante che facciamo fare ai nostri bambini.
Teniamo però sempre presente che i microrganismi sono in realtà utili, perchè tutte le cellule del corpo devono rinnovarsi affinchè questo resti sano e vigoroso, essi sono importanti per permettere a tutte le cellule una trasformazione continua per gestire il riciclaggio, in modo che le tossine all'interno dell'organismo non si accumulino.
La verità che ci è stata nascosta è che i sintomi sono solo i segnali di una iperacidità, e ogni malattia è una condizione acida generale e di fondo. Se alcuni germi sono coinvolti essi sono solo testimoni di questa condizione acida perchè quelli che invadono il corpo dall'esterno possono solo contribuire ad uno stato di squilibrio che viene determinato in modo primario dai germi già presenti nel nostro corpo, che trovano nel connettivo (detto anche tessuto intercellulare o mesenchima). I germi esterni possono stimolare solo sintomi secondari, mentre quelli interni sono l'espressione della condizione di fondo che provoca le malattie cioè l'iperacidità e la conseguente proliferazione eccessiva ed evolutiva si microrganismi.
Il dottor Young, uno sei massimi esperti al mondo sui temi del pH alcalino, afferma che esiste una sola malattia e si chiama ACIDOSI. I 40.000 mila nomi per le cosidette malattie sono semplicemente una selezione di sintomi che rappresentano le modalità creative e intelligenti dell'organismo per tenere l'acido concentrato in alcune aree del corpo meno vitali, lontano dal sangue. Se tutto questo acido raggiungesse direttamente il sangue, potremmo morire in poche ore.
https://www.progettobenesserecompleto.i ... 8857167298

Concludendo sul BICARBONATO DI SODIO, legando tutte queste informazioni non ho potuto fare a meno di capire che questa organizzazione sanitaria non è affatto per la mia salute e questo è come per il "foglio illustrativo" dei "principi attivi" un inganno per un fine che solo loro sanno e giocano il tutto per mantenermi nella disinformazione.

Ecco per cui, quando ho compreso questo, mi sono fornito in farmacia delle cartine indicatrici di pH urinario, ed ho iniziato a rilevare questo pH.
Mi sono riferito però all'ultimo esame fatto in data 17/02/2021 rilevando per Franca il valore di Ph BASICO quindi sopra il 7, mentre il mio è pH NEUTRO = 7.
Al primo controllo per Franca il suo pH è stato sempre pH BASICO oltre 7, mentre il mio è stato di ACIDO = 5.5.
Avendo certezza che le cellule tumorali per vivere hanno bisogno di un ambiente ACIDO, e non solo le cellule tumorali, ma tutte le malattie per svilupparsi hanno bisogno di un ambiente ACIDO, ecco per cui ho fatto quello che non vuole quella organizzazione che ha tutti gli interessi che io sia malato, ed ho iniziato ad ingoiare ogni giorno un cucchiaino mattina e sera di BICARBONATO DI SODIO. Non ho certezza del risultato, ma sò che rilevando il valore del mio pH, sia il mattino che il pomeriggio o sera, lo rilevo sempre NEUTRO = 7.
Ormai siamo nel 2021e sono 29 che ingoio gli "ALIMENTI ESSENZIALI" costantemente ogni giorno dal 1992, aggiungendo gli altri man mano che li scoprivo, ed ora nal 2021 aggiungo anche il BICARBONATO DI SODIO senza alcun problema.
Avendo scoperto a suo tempo che ad impedire la conoscenza di questi sono proprio chi si dichara artefice della nostra salute, ecco che allora non li smetterò mai.

Altra pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lleusi.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edilph.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1203
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » gio mag 06, 2021 8:51 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... adenza.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Il membro Daniela Marcuccilli fà una domanda riguardo alla vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) alla quale non posso fare a meno di riportare delle verità che il suo medico non le dirà mai:
Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838 ... 6421794649

Daniela Marcuccilli
24 aprile alle ore 10:03 ·
Salve a tutti..devo prendere vit d da 25.000..ho la dose da 50.000 ho chiesto in farmacia e mi hanno detto di sì..ora l'altra metà posso conservarla e prenderla tra 15 giorni?...sono i flaconcini dose unica..grazie

Genre Franco
Ciao Daniela Marcuccilli, con questo protocollo consigliato dal tuo medico che ingoiando 25000 UI ogni 15 giorni, alla fine teoricamente dividendo 25000 / 15 = 1666 UI che dovrebbero essere giornalieri, ma così non è, in quanto che se il tuo corpo ne ha bisogno di 10000 UI giornalieri come consigliato dal dott Coimbra dopo 2.5 giorni ne è nuovamente CARENTE. ------continua------>

Daniela Marcuccilli
Grazie per il consiglio ma la mia domanda è un'altra..riguarda la conservazione.

Genre Franco
Mi permetto di dirlo in quanto lo specialista il dot. Coimbra dice in un suo video: : "E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm
Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita." ------continua------>

Genre Franco
Nello specifico della conservazione, NON esistono problemi, anche perchè sulla confezione vi pure la data di scadenza, e non basta aprire la confezione per incorrere in problemi di conservazione. Anche perchè gli "ALIMENTI ESSENZIALI" dei quali la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) NON SCADONO MAI. ------continua------>

Daniela Marcuccilli
Genre Franco
grazie mille

Genre Franco
La conferma ci viene dal fatto che il CLORURO DI MAGNESIO che è nei mari dal giorno del bing-beng, quindi da u tempo indefinito, se avesse dovuto scadere, non servirebbe più, mentre sulle confezioni che acquisti vi è la data di scadenza pienamente falsa, che se fosse vera, è comprensibile che di CLORURO DI MAGNESIO sul pianeta terra non ve ne sarebbe più. continua------>

Genre Franco
Chiarito questo, ora vorrei continuare sul fatto che il protocollo medico riguardo alle dosi ed il metodo non sono adeguati al fabbisogno dell'individuo che ha dei valori bassi, quindi è CARENTE di vitamina D3 nella forma 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3) che è COLECALCIFEROLO attivato nel fegato. ------continua------>

Genre Franco
Ed al riguardo non posso proprio convincermi che ingoiando dosi di 100000 (centomila) UI giornalieri, il mio corpo sia TANTA STUPIDO, ma TANTO STUPIDO da attivarne di più nel fegato per causarsi danni. Questo proprio no, non posso crederlo possibile. Nessuno riuscirà mai a convincermi del contrario. ------continua------>

Genre Franco
Infatti a confermare la mia tesi, ecco un articolo che ritengo dica la verita: "Esame/Analisi: VITAMINA D-1,25OH
Sigla e sinonimi:

INFORMAZIONI PER PAZIENTI

Significato diagnostico

Il nome vitamina D è un termine generale comunemente utilizzato per identificare i componenti di una famiglia di molecole strettamente connesse fra di loro, che derivano da un precursore comune, il 7-deidrocolesterolo o previtamina D3, presente in natura.
La previtamina D3, principalmente di origine alimentare, subisce una fotosintesi a livello della pelle regolata dall'esposizione ai raggi ultravioletti che la converte in vitamina D3 o colecalciferolo che è biologicamente inattivo.
Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo." http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm ------continua------>

Genre Franco
Ecco per cui la dose di COLECALCIFEROLO (NON ATTIVO) consigliata dal protocollo di 1666 UI con i 25000 UI di ogni 15 giorni giornalieri, che già abbiamo detto che potrebbe continuare a mantenere un individuo in CARENZA, che invece con la dose consigliata da Coimbra dovrebbe essere la ottimale. ------continua------>

Genre Franco
E non solo il fatto della quantità da ingerire in UI, ma un altro specialista con un suo video, chiarisce bene il fatto di ogni 15 giorno, o un mese, o a settimana per l'ingerimento: "Per la vitamina D un medico smentisce il protocollo con un video.
La pagina recita:
"Ciao Andrea Andulea, GRAZIE, finalmente un medico che dice la verità.
La verità che lui sostiene, ma non solo lui, è sostenuta da:
"Nella nota AIFA 96 c’è scritto che la più fisiologica supplementazione di vitamina D è GIORNALIERA.
Nel bugiardino del DI BASE a gocce si parla di somministrazione GIORNALIERA.
Nel bugiardino del DIDROGIL si parla di somministrazione GIORNALIERA.
Quindi, o sono io che sono matto, o sono io che sono stupido e magari sono i professionisti che vi seguono più intelligenti e più preparati di me."
e non come da protocollo per TUTTI i medici che la prescrivono una volta alla settima o una volta al mese. Questo, noi lo sappiamo che è fatto di proposito per imbrogliare il cliente.
Ancora troppi medici di base non vogliono far fare questo semplicissimo esame del sangue, in modo da non doverla prescrivere.
Ma i medici seguono solo un PROTOCOLLO che non è di loro invenzione, ma dei CERVELLONI che comandano.
Poverini loro!!
Il video del dottor Gabriele Pinzi di conferma al nostro pensiero:
https://www.facebook.com/dottgabrielepr ... 222837114/
Dalla pagina recita:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ivideo.htm continua------>

Genre Franco
Spero di essere stato chiaro, quindi mia cara Daniela Marcuccilli, invece di preoccuparti della scadenza del prodotto, probabilmente sarebbe meglio che ti preoccupassi della dose giornaliera onde recuparare la tua carenza. Intanto invito chi ha dubbi a proporre domande, onde avere dei chiarimenti. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... adenza.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1203
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » lun mag 10, 2021 12:32 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... emio21.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Oggi in data 29 aprile 2021, sono andato a ritirare un esame del sangue di Franca e mio per vedere il GLUCOSIO ed eventualmente l'ANEMIA in quanto i nostri corpo stanno perdendo peso. Per entrambi sono circa 5 kg. Devo far notare che però il nostro pH secondo l'esame del 17/02/2021 è BASICO mentre il mio è NEUTRO, ed entrambi BLU al controllo fatto in casa da fettuccine della farmacia. Entrambi ingoiamo BICARBONATO DI SODIO tutti i giorni.
Sotto i valori che cito li si può rilevare dalla documentazione allegata
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raio21.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raio21.htm
Ecco per cui la richiesta al nostro medico di base che nella nostra avventura ci accompagna da anni.
Vedendo questi due risultati non ho potuto non notare che il valore di GLUCOSIO sono lo stesso valore 84 mg/dl.
Di Franca
GLUCOSIO 84 mg/dl V.R. 70-100
mio
GLUCOSIO 84 mg/dl V.R. 70-100
Mentre i valori dell'EMOCROMO sono molto simili, lo si può rilevare dalla documentazione allegata sotto..
Questo mi ha fato controllare gli esami precedenti ed ho dovuto rilevare anche su questi dei valori molto simili.
Già a suo tempo avevo rilevato lo stesso grafico negli anni della vitamina D3.
In proposito la pagina recita:
"Questa pagina la dedico alle esperienza di mia moglie Franca e me sui valori rilevati nel sangue, nel tempo. della vitamina D3, facendone per me addirittura un grafico.
Mi piace partire con il consiglio del dottor Coimbra che dice nel suo video:
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://digilander.libero.it/genfranco2/ ... imbraa.htm

Questo consiglio lo terrò presente per tutta la mia vita.

La pagina recita:
"Ieri 02 settembre 2020 mi è venuta la idea di prendere i valori della vitamina D3 fatti negli anni, e sono 15, e di farne un grafico come ho fatto con i valori miei.
Come è naturale, subito ho voluto confrontare i due grafici e con mi sommo stupore ho dovuto notare che si somigliano molto, e mi sono stupito per questa somiglianza.
E' vero che mangiamo uguale, che prendiamo i medesimi "ALIMENTI ESSENZIALI", e che entrambi abbiamo avuto dei problemi di salute, quindi ingoiamo le stesse dosi di vitamina D3 che ultimamente da circa 3 anni sono di 20000 (ventimila UI).
Per essere breve, ora vi riporto in primis i valori rilevati dai vari esami del sangue di mia moglie Franca:
In data 08-03-2012 il valore della vitamina D di Franca è 8
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... franca.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nostri.htm

Quindi la nostra similitudine di Franca e mia continua, che per dimostrarlo riporto i valori simili rilevabili dagli esami citati dei quali riportati sotto e controllabili sulle pagine citate sopra da dei link.
Naturalmente riporto solo quelli che sono segnalati dal laboratorio analisi:
Questi gli esami confrontati, della data 17 febbraio 2021
Di Franca
L ACIDO URICO 2.5 mg/dl V.R. 2.5 - 6.2 valore basso
mio
L ACIDO URICO 3.4 mg/dl V.R. 3.5 - 8.5 valore basso

Di Franca
L HDL COLESTEROLO 38 mg/dl V.R. > 45
mio
L HDL COLESTEROLO 28 mg/dl V.R. > 45

Di Franca
il pH BASICO
mio
il pH NEUTRO
quindi ALCALINI entrambi.
Sarà perchè ingoiamo gli stessi cibi e beviamo esclusivamente acqua di rubinetto?
Ed ora i valori rilevati dall'esame del 17/02/2021:

EMOCROMO tutto nella norma
GLUCOSIO 88 mg/dl     V.R. 70-100
ACIDO URICO 2.5 mg/dl V.R. 2.5 - 6.2 valore basso
CREATININA 0.70 mg/dl        V.R. 0.52-1.04
COLESTEROLO 166 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 38 mg/dl V.R. > 45
TRIGLIGERIDI 130 mg/dl          V.R. < 150
SODIO 143 mmol/l V.R. 137 - 146
POTASSIO 4.3 mmol/l          V.R. 3.5 - 5.1
FOSFORO 3.3 mg/dl V.R. 2.5 - 4.5
MAGNESIO met-OCD-color 1,9 mg/dl V,R. 1.6 - 2.3

TgG met-OCD-colorimetrico 1071 mg/dl V.R. 700 - 1600

TgA met-OCD-colorimetrico 249 mg/dl V.R. 70 - 400

TgM met-OCD-colorimetrico 109 mg/dl V.R. 40 - 230

T.S.H.  Reflex 1,150 mIU/L V.R. 0.45-3.50
CA 19-9 (GICA) 10.10 u/ml V.R. <= 37
CEA 0.8 ng/ml V.R. <= 3.0
FERRITINA 169.0 ng/ml   V.R. 11.1 - 264
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)            >150.0 ng/ml V.R. 30 - 100 sufficiente
ACIDO FOLICO >20.00 ng/ml V.R. 2.76 - 20
VITAMINA B12 >1000 ng/ml V.R. 239 - 931
OMOCISTEINA 14.9 umo/l V.R, 4.0-15.0
PARATORMONE 26.8 pg/dl V.R. 12-72
ESAME delle urine tutto nella norma
pH basico
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raio21.htm

mio
Ed ora i valori rilevati dall'esame del 17/02/2021:

EMOCROMO tutto nella norma
GLUCOSIO 88 mg/dl     V.R. 70-100
ACIDO URICO 2.5 mg/dl V.R. 2.5 - 6.2 valore molto basso
CREATININA 0.70 mg/dl        V.R. 0.52-1.04
COLESTEROLO 166 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 38 mg/dl V.R. > 45
TRIGLIGERIDI 130 mg/dl          V.R. < 150
SODIO 143 mmol/l V.R. 137 - 146
POTASSIO 4.3 mmol/l          V.R. 3.5 - 5.1
FOSFORO 3.3 mg/dl V.R. 2.5 - 4.5
MAGNESIO met-OCD-color 1,9 mg/dl V,R. 1.6 - 2.3

TgG met-OCD-colorimetrico 1071 mg/dl V.R. 700 - 1600

TgA met-OCD-colorimetrico 249 mg/dl V.R. 70 - 400

TgM met-OCD-colorimetrico 109 mg/dl V.R. 40 - 230

T.S.H.  Reflex 1,150 mIU/L V.R. 0.45-3.50
CA 19-9 (GICA) 10.10 u/ml V.R. <= 37
CEA 0.8 ng/ml V.R. <= 3.0
FERRITINA 169.0 ng/ml   V.R. 11.1 - 264
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)            >150.0 ng/ml V.R. 30 - 100 sufficiente
ACIDO FOLICO >20.00 ng/ml V.R. 2.76 - 20
VITAMINA B12 >1000 ng/ml V.R. 239 - 931
OMOCISTEINA 14.9 umo/l V.R, 4.0-15.0
PARATORMONE 26.8 pg/dl V.R. 12-72
ESAME delle urine tutto nella norma
pH basico
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... raio21.htm
Devo far notare che ora, nel 2021 finalmente sono rientrato con il valore del GLUCOSIO che dal 2010 è stato sopra il 100, valore massimo consigliato di tenere.
Uno di quelli fuori è il GLUCOSIO che come si potrà rilevare dagli anni precedenti è per me un valore costantemente superiore al massimo stabilito dal laboratorio analisi.
Questi i risultati:
Esame GLICEMIA
15-11-94 ---------- 90
24-07-97 ---------- 81
21-07-99 ---------- 90
02-07-01 ---------- 96
13/10-03 ---------- 92
18-08-08 ---------- 98
02-02-10 ---------- 110
21-04-11 ---------- 117
29-05-12 ---------- 119
17-09-14 ---------- 107
16-06-16 ---------- 106
04-08-16 ---------- 105
27-12-16 ---------- 116
24-01-17 ---------- 104
13-02-18 ---------- 105
14-01-20 ---------- 108
17-02-21 ---------- 102
29-04-21 ---------- 84

Esame odierno di Franca in data 29 aprile 2021
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... emio21.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1203
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » lun mag 10, 2021 12:35 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... gnesio.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Dal gruppo
Acido Ascorbico Pregi e Difetti
https://www.facebook.com/groups/1415891 ... 406981940/

Vittorio Minieri
ha condiviso il suo primo post.
· 20/04/2021 alle ore 14:07 ·
Chiedo a Franco, ho il diabete e insufficienza renale posso prendere ascorbico e cloruro di magnesio grazie

Franco Genre
Ciao Vittorio Minieri
, le più importanti informazioni che ti manca la prima è che l'ACIDO ASCORBICO è AUTOPRODOTTO da ogni essere vivente escluso la specie umana. Ed è proprio la carenza di ACIDO ASCORBICO, la prima causa di TUTTE le malattie. ------continua------>

Franco Genre
Dato che ormai abbiamo capito tutti che chi si dovrebbe interessare della nostra salute, al contario si interessa sopratutto della nostra malattia, dimostrandolo ormai molto apetamente. continua------>

Franco Genre
Infatti di questo ACIDO ASCORBICO detto da loro vitamina C, le dosi consigliete sono irrisorie. Vi sarà pure un motivo, vero? Infatti la medicina dice che se vuoi vitamina C devi ingoiare frutta e verdura. Quindi è chiaro che tu diabetico l'ACIDO ASCORBICO lo hai comunque già nel tuo corpo, solo in troppo piccole quantità. ------continua------>

Franco Genre
Ora, in seguito alla informazione che se ingoi questi che chiamano "integratori" che noi chiamiamo "ALIMENTI ESSENZIALI", dei quali l'ACIDO ASCORBICO ed il CLORURO DI MAGNESIO, per farti prenedere paura hanno inventato la parola "iper" iper vitaminosi, ipermagnesemia ecc. continua------>

Franco Genre
Ecco per cui il tuo timore ad ingoiare ciò che è la BASE della tua vita, in quanto la forma di magnesio CLORURO DI MAGNESIO, è lo stesso MAGNESIO che il tuo medico di base ti fà fare l'esame del sangue onde rilevarne la quantità che circola nel tuo sangue. ------continua------>

Franco Genre
Quindi se sono stato abbastanza chiaro, anche senza consigliare nulla, penso che tu abbia capito come stanna realmente le cose e di conseguenza come comportarti. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... gnesio.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1203
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mer mag 12, 2021 8:30 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cancro.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Che il pH sia influenzato dal BICARBONATO DI SODIO, ormai è una cosa risaputa specialmente dagli sportivi, in quanto il pH alcalino vuol dire salute e DIFESE IMMUNITARIE alte.
Mi permetto di riportare un detto poco conosciuto:
"Si nasce alcalini e si muore acidi"
a conferma della tesi è necessario mantenere il corpo ALCALINO come quando si è nati, è quindi importantissimo onde mantenersi in SALUTE.
Ingoiando quindi, il BICARBONATO DI SODIO, il prodotto più alcalino che si conosca, si alcalinizza il corpo dandogli modo di difendersi dalle malattie.
La pagina in oggetto recita:
"Se stai mangiando bene e vivi in modo pulito, allora sì, puoi bere acqua comune con un pH leggermente al di sopra del neutro. Tuttavia, se stai mangiando la tipica dieta occidentale, ricca di carne, cereali, bibite e zuccheri che acidificano il corpo, allora è un'altra storia. Il tuo bilanciamento di pH è ormai così lontano dai livelli normali che per contrastarlo devi alcalinizzare l'acqua. La mia raccomandazione sul valore del pH per l’acqua da bere tutti i giorni è di circa 7,5-8, a seconda di quanto è “acida” la vostra dieta. Un consumo di acqua con pH più alto per periodi prolungati, dovrebbe essere riservato solo a circostanze particolari. Le acque di montagna più famose del mondo, le acque rinomate per le loro proprietà curative, sono altamente alcaline. Mi riferisco alle acque che scendono dall'Himalaya, e in particolare alle acque della Valle Hunza, che hanno un pH tra il 9 e l’11.
Non bisogna necessariamente essere un medico per praticare la cura del pH. Ogni praticante delle arti curative e ogni madre e padre hanno bisogno di capire come utilizzare il bicarbonato di sodio. La carenza di bicarbonato è un problema reale che peggiora con l'età, ecco perchè è importante capire e apprezzare tutta la ricchezza del bicarbonato di sodio."
Questo perchè ormai tutti l'abbiamo capito e sappiamo che il cancro e tutte le altre malattie, vivono solo in ambiente ACIDO, quindi il nostro compito è di tornare bambini con l'unica cosa possibile: il PH.

Per parlarvi del BICARBONATO DI SODIO, una forma di SODIO che circola nel SANGUE di ogni specie ANIMALE, e non solo, ma anche nella LINFA VEGETALE è indispensabile che premetta alcune importantissime informazioni..
ANTIACIDO. Il bicarbonato di sodio è una sostanza leggermente alcalina, cioè basica. Il pH è neutro quando è pari a 7, al di sotto è acido e al di sopra è basico. Il bicarbonato ha un pH attorno a 8 (al massimo 9).
La pagina recita:
"Molto utilizzato in quasi tutte le abitazioni fino al secolo scorso, anche per la mancanza di prodotti alternativi, il bicarbonato oggi non è valorizzato e utilizzato come meriterebbe. Eppure possiede molte qualità che lo rendono molto apprezzabile, sia per un uso personale che per quello industriale: è molto versatile, economico e soprattutto ecologico. Gli antichi ne conoscevano già i più comuni utilizzi, ma solo a partire dal 1800, con la produzione in larga scala a livello industriale, il bicarbonato è diventato di uso comune e si sono apprezzate anche altre sue virtù.
https://sorgentenatura.it/speciali/il-b ... rose-virtu

Ora, capisco pefettamente il perchè questo BICARBONATO DI SODIO non è conosciuto sull'uso personale, ma solo sull'uso per i comuni utilizzi dei problemi di casa.
Ma perchè questo?
I motivi sono ancora pià semplici, infatti la pagina recita:
"Avendo cercato sul web del BICARBONATO DI SODIO, a conferma delle informazioni che già in mio possesso. ecco cosa scrive la pagina:
"L'assunzione di bicarbonato di sodio provoca l'insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, formazione di calcoli renali, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
https://www.gavazzeni.it/enciclopedia-m ... -di-sodio/

Mentre l'AIRC della ricerca sul cancro scrive:
"Nessuna ricerca scientifica ha dimostrato che il bicarbonato di sodio sia una sostanza in grado di curare i tumori umani. Il tumore può creare intorno a sé un ambiente acido, ma il bicarbonato, pur essendo una sostanza basica, non modifica in alcun modo il pH intorno alla massa tumorale, quando è assunto per via orale."
https://www.airc.it/cancro/informazioni ... icarbonato

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lleusi.htm

E' difficile capire il motivo cui una organizzazione impedisce con tanta cura che questo BICARBONATO DI SODIO sia conosciuto dalla popolazione umana.
Detto questo dobbiamo partire dal fatto che il SODIO è uno dei quattro sali minerali insieme al POTASSIO, al MAGNESIO ed il CALCIO, che sono indicati come LA BASE DELLA CELLULA.
La pagina recita:
"Nel nostro organismo, normalmente avvengono fenomeni di natura elettrica e di natura atomica, sia negli interscambi fra cellula e cellula che all'interno della cellula stessa.
Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio.
Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio.
L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità
- un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio
- un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nzione.htm

Ma non solo, le CELLULE di cosa si nutrono? Semplicemente e di "ALIMENTI ESSENZIALI" dei quali il SODIO, l'ACIDO ASCORBICO, il MAGNESIO, il POTASSIO, il CALCIO ecc.
La pagina recita:
"Come vedremo sotto, mano a mano che avanziamo nella lettura, troviamo che per mantenersi la SALUTE, ogni essere vivente deve CIBARSI.
Quindi il CIBO NATURALE è ciò che deve essere una regola per ogni individuo di ogni specie.
Conta quindi il contenuto di questi CIBI NATURALI in SALI MINERALI e VITAMINE. Mentre la medicina li chiama INTEGRATORI, ed il SISTEMA sà perfettamente il perchè di questa parola, noi che ne conosciamo la utilità di questi, arrogantemente li abbiamo denominati "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono i SALI MINERALI E LE VITAMINE. La parola la scrivo in maiuscolo e tra virgolette, poichè HO CERTEZZA che dentro questi il corpo di mio padre ha GENERATO quello spermatozoo che mi ha dato la vita. E vi pare poco?
Stabilito questo: CIBI NATURALI contenenti gli "ALIMENTI ESSENZIALI", dobbiamo aggiungere il terzo ingrediente indispensabile per la VERA SALUTE degli animali, in quanto ai nostri fratelli vegetali questo ingrediente non è richiesto, in quanto il primo è il CIBO NATURALE, il secondo gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti in questo CIBO NATURALE, il terzo:
IL MOVIMENTO."
ed ancora:
"Cosa e come “mangiano” le nostre cellule – L’ esperto Risponde
Questa é una domanda bellissima, che ognuno di noi dovrebbe farsi fin da bambino e almeno tre volte al giorno, dovete fare finta di avere per mano circa cento triglioni di piccole bambine e voi siete la loro mamma, loro dipendono da voi, ma anche voi dipendete da loro, perché loro, sono voi. SE LORO MANGIANO MALE, POI STANNO MALE, QUINDI ANCHE VOI STATE MALE. SE LORO INVECCHIANO, PERCHÉ NON BEVONO, ANCHE VOI INVECCHIATE!
Come fanno a nutrirsi le nostre cellule?
Tutte le volte che noi mangiamo, abbiamo bisogno di un partner che realizzi e trasformi il nostro cibo. se noi pensiamo ad un pezzo di pane o a qualsiasi altro cibo, dobbiamo immaginarci che per riuscire a raggiungere la “bocca” delle nostre cellule, deve “viaggiare”nel sangue. SECONDO VOI, UN PEZZO DI PANE ANCHE UN PO’ MASTICATO, PASSEREBBE? ASSOLUTAMENTE NO! ABBIAMO BISOGNO DI UNA CENTRALE DI LAVORAZIONE, CHIAMATO APPARATO DIGERENTE CHE PRATICAMENTE SCIOLGA IL CIBO E DIVENTI TIPO DELLA CONSISTENZA DELL’ ACQUA.
Che “giro” fa il cibo?
Il cibo verrà trattenuto nello stomaco per diverse ore nel tentativo di essere sciolto. Modello lavatrice! Interverranno migliaia di complessissime operazioni ed enzimi per fare questo! Una volta sciolto, comincerà a transitare per i 10 metri circa del nostro intestino, per fare in modo che “ciglia” specializzate, i villi intestinali, possano assorbire le sostanze buone, se ce ne sono! Altrimenti faranno ciò che possono.
LO SCARTO ANDRÀ IN TOILETTE, MA NON SEMPRE! SE I VELENI FOSSERO TROPPI, VERREBBERO “STOCCATI” LADDOVE INGOMBRANO MENO. Tipo natiche, addome, braccia, glutei. Se ipoteticamente potessimo stendere il nostro “ apparato assorbente”, pensate che copriremmo una superficie di circa 400 mq!! Due campi da tennis! É molto importante tenere pulito questo “posto”. Le ciglia, cioé i potentissimi villi devono essere puliti per poterci assicurare un buon assorbimento .
Di tutto un po’ ?
Tutti gli animali, se ci pensate, mangiano una piccola varietà di cibo, eppure, ogni razza trova in “quel” cibo, nel suo cibo, tutto ciò che gli serve. La mucca mangia solo erba, il cavallo solo biada, il leone solo erbivori, il formichiere solo formiche. Questo pensiero é molto importante per toglierci dalla mente che dobbiamo mangiare di tutto un po’, come spesso asserisce chi di alimentazione ne capisce come un fagiano ne capisce di fisica quantistica!!
Innanzitutto cosa vuol dire di tutto un po’ ? Intendono di tutto ciò che viene venduto in un moderno supermercato? Saremmo morti da 5 milioni di anni, visto che i supermercati esistono da pochi decenni. Forse si potrebbe intendere di tutto un po’ di ciò che in una ipotetica foresta, luogo naturale di partenza, noi umani con i nostri mezzi naturali, potremmo mangiare! Ecco così sicuramente questa regola vale!
Per cui, come al solito, per un buon funzionamento del nostro corpo, servono soprattutto vitamine e minerali, questo mangiano le nostre cellule e questi importanti nutrimenti si trovano solo nella frutta e nelle verdure crude. Non sono in farmacia, non sono dentro gli integratori, sono dentro a cibo vivo ed organico.
Poi, dopo un coloratissimo crudo possiamo mangiare del cotto e mi raccomando molto ben masticato, altrimenti il cibo non nutrirà le cellule ma rimarrà a fermentare nel vostro intestino, non nutrirà le vostre cellule e diventerà tutto “grasso”!!!"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... vivere.htm

Fissato questo ora parliamo della CELLULA della quale il dottor Alexis Carrel dice:
"LE CELLULE SONO IMMORTALI!
ALLORA PERCHE' MORIAMO?"
La pagina riporta di lui:
"1944 - Alexis Carrel (Sainte-Foy-lès-Lyon, 28 giugno 1873 – Parigi, 5 novembre 1944)
"poca osservazione e molto ragionamento portano all'errore, molta osservazione e poco ragionamento portano alla verità"
Chi si ricorda oggi del premio Nobel Alexis Carrel? La risposta è immediata: quasi nessuno. Ma perché?
Prima di seguire il ragionamento di Franco Cardini su Avvenire nel 1995 cerchiamo di ripercorrere i tratti della sua vita (fonte Wikipedia).
Carrel è stato un chirurgo e biologo francese che ha contribuito in modo fondamentale ai progressi nelle tecniche di sutura dei vasi sanguigni ed alle ricerche sui trapianti di tessuti ed organi, essenziali per le audaci operazioni chirurgiche del nostro tempo.
In riconoscimento del suo lavoro, Carrel ebbe il Premio Nobel per la medicina e la fisiologia del 1912.
Studiò all'Università di Digione e Lione e nel 1900 si laureò in medicina."
https://www.culturacattolica.it/cultura ... -ricordato
Quindi è chiaro che il SODIO, nella forma di BICARBONATO DI SODIO è un "ALIMENTO ESSENZIALE" IMPORTANTISSIMO che fà parte di ogni essere vivente.
Messo in chiaro questo, ora passiamo al pH del corpo.
Sappiamo tutti ormai che le cellule tumorali vivono nel pH ACIDO, quindi per proliferare hanno bisogno di ACIDO, e che nel pH ALCALINO non possono vivere, ma non solo le cellule tumorali ma tutte le cellule malate.
Ora, ricordandomi che il BICARBONATO DI SODIO è moltissimo alcalino, quindi un "ALIMENTO ESSENZIALE" che serve per alcalinizzare il corpo, ho fatto ricerche di articoli in proposito.
La conferma da questa pagina che recita:
"Si nasce alcalini e si muore acidi
L'acidità scompone le nostre cellule tanto è vero che il bambino nasce alcalino e l'anziano muore acido.
Iniziamo ad essere acidi sin da piccoli durante lo svezzamento e a creare depositi di acidi nel corpo. Gli acidi alimentari e metabolici conducono alla trasformazione e alla proliferazione dei microrganismi nei corpi viventi. Questo processo è messo in moto sin dall'infanzia, in considerazione anche della pessima alimentazione acidificante che facciamo fare ai nostri bambini.
Teniamo però sempre presente che i microrganismi sono in realtà utili, perchè tutte le cellule del corpo devono rinnovarsi affinchè questo resti sano e vigoroso, essi sono importanti per permettere a tutte le cellule una trasformazione continua per gestire il riciclaggio, in modo che le tossine all'interno dell'organismo non si accumulino.
La verità che ci è stata nascosta è che i sintomi sono solo i segnali di una iperacidità, e ogni malattia è una condizione acida generale e di fondo. Se alcuni germi sono coinvolti essi sono solo testimoni di questa condizione acida perchè quelli che invadono il corpo dall'esterno possono solo contribuire ad uno stato di squilibrio che viene determinato in modo primario dai germi già presenti nel nostro corpo, che trovano nel connettivo (detto anche tessuto intercellulare o mesenchima). I germi esterni possono stimolare solo sintomi secondari, mentre quelli interni sono l'espressione della condizione di fondo che provoca le malattie cioè l'iperacidità e la conseguente proliferazione eccessiva ed evolutiva si microrganismi.
Il dottor Young, uno sei massimi esperti al mondo sui temi del pH alcalino, afferma che esiste una sola malattia e si chiama ACIDOSI. I 40.000 mila nomi per le cosidette malattie sono semplicemente una selezione di sintomi che rappresentano le modalità creative e intelligenti dell'organismo per tenere l'acido concentrato in alcune aree del corpo meno vitali, lontano dal sangue. Se tutto questo acido raggiungesse direttamente il sangue, potremmo morire in poche ore.
https://www.progettobenesserecompleto.i ... 8857167298

Concludendo sul BICARBONATO DI SODIO, legando tutte queste informazioni non ho potuto fare a meno di capire che questa organizzazione sanitaria non è affatto per la mia salute e questo è come per il "foglio illustrativo" dei "principi attivi" un inganno per un fine che solo loro sanno e giocano il tutto per mantenermi nella disinformazione.

Ecco per cui, quando ho compreso questo, mi sono fornito in farmacia delle cartine indicatrici di pH urinario, ed ho iniziato a rilevare questo pH.
Mi sono riferito però all'ultimo esame fatto in data 17/02/2021 rilevando per Franca il valore di Ph BASICO quindi sopra il 7, mentre il mio è pH NEUTRO = 7.
Al primo controllo per Franca il suo pH è stato sempre pH BASICO oltre 7, mentre il mio è stato di ACIDO = 5.5.
Avendo certezza che le cellule tumorali per vivere hanno bisogno di un ambiente ACIDO, e non solo le cellule tumorali, ma tutte le malattie per svilupparsi hanno bisogno di un ambiente ACIDO, ecco per cui ho fatto quello che non vuole quella organizzazione che ha tutti gli interessi che io sia malato, ed ho iniziato ad ingoiare ogni giorno un cucchiaino mattina e sera di BICARBONATO DI SODIO. Non ho certezza del risultato, ma sò che rilevando il valore del mio pH, sia il mattino che il pomeriggio o sera, lo rilevo sempre NEUTRO = 7.
Ormai siamo nel 2021e sono 29 che ingoio gli "ALIMENTI ESSENZIALI" costantemente ogni giorno dal 1992, aggiungendo gli altri man mano che li scoprivo, ed ora nal 2021 aggiungo anche il BICARBONATO DI SODIO senza alcun problema.
Avendo scoperto a suo tempo che ad impedire la conoscenza di questi sono proprio chi si dichara artefice della nostra salute, ecco che allora non li smetterò mai.

Altra pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lleusi.htm

Bicarbonato di sodio e il cancro - Al via la sperimentazione in Arizona

Forse qualcosa di diverso viene realmente testato????? :whistle: :dry:

Il Dr. Mark Pagel, membro dell’University of Arizona Cancer Center, riceverà 2 milioni di dollari come sovvenzione da parte del National Institutes of Health per studiare l'efficacia della terapia personalizzata con bicarbonato di sodio per il trattamento del cancro al seno. In altre parole, la sperimentazione clinica sull'uso di bicarbonato di sodio per via orale nei trattamenti contro il cancro al seno sta per cominciare! [1] Ovviamente ci sono studiosi che hanno capito che il bicarbonato di sodio (baking soda), che è la stessa cosa che può salvare la vita di una persona al pronto soccorso in un attimo, è una delle prime opzioni più sicure ed efficaci per la cura del cancro.

Naturalmente mi sento ripagato per tutto ciò che ho scritto sul libro Sodium Bicarbonate – Rich Man’s Poor Man’s Cancer Treatment, che è considerato ancora come l'unica recensione medica completa in materia di utilizzo di semplice bicarbonato di sodio nella pratica della medicina. Quando assunto per via orale con acqua, specialmente in acqua con alto contenuto di magnesio, e quando assunto con sistema transdermico, il bicarbonato di sodio diventa una prima linea di cura per il trattamento del cancro, delle malattie renali, del diabete, dell’influenza e anche del raffreddore comune. E soprattutto, è anche uno scudo contro l'esposizione alle radiazioni, tanto che tutti dovrebbero farne uso il prima possibile. La salute di tutti è sotto pesante attacco nucleare da forti venti radioattivi che circondano l'emisfero settentrionale.

In realtà non è una sorpresa che un ricercatore dell'Università dell’Arizona abbia ricevuto questo contributo, perché proprio in Arizona la ricerca sul cancro va avanti da anni. Il Dr. Robert J. Gillies e i suoi colleghi hanno già dimostrato che il pre-trattamento dei topi con bicarbonato di sodio ha dato dei risultati di alcalinizzazione nella zona intorno ai tumori. Gli stessi ricercatori hanno riferito che il bicarbonato aumenta il pH tumorale e inibisce le metastasi spontanee nei topi con cancro al seno. [2] Riduce anche il tasso di coinvolgimento linfonodale.

Ho recentemente pubblicato uno studio sulle infezioni da funghi, è stato associato il cancro al seno all'incremento nella frequenza di consumo di formaggio fermentato. [3] I funghi producono dei metaboliti tossici chiamati micotossine [4] che possono provocare il cancro. L'aflatossina è una micotossina con potere cancerogeno che si trova nel burro di arachidi scadente e in altri prodotti lattiero-caseari. Alcuni ricercatori, nel 1993, hanno esaminato un campione di un tumore mammario umano e hanno trovato un quantitativo significativo di aflatossine cancerogene all'interno del tessuto stesso incriminando l’aflatossina e quindi il fungo come cause per il cancro al seno. [5]

Il livello di pH dei nostri fluidi interni influisce su ogni cellula del nostro corpo. L’eccesso cronico di acidità corrode i tessuti del corpo, e se lasciato senza controllo interromperà tutte le attività e le funzioni cellulari. In altre parole, l’eccesso di acidità interferisce con la vita stessa. Questo è alla base del cancro.
I trattamenti medici con bicarbonato di sodio, sono il miglior modo per "accelerare" il ritorno dei livelli di bicarbonato nel corpo alla normalità. Il bicarbonato di sodio sembra essere una delle sostanze medicinali più utili in quanto agisce sull'equilibrio acido-alcalino alla base della salute umana.

Il pH dei nostri tessuti e fluidi corporei è fondamentale perché influenza e rispecchia il nostro stato di salute o la nostra pulizia interna. Quanto più il pH è vicino a valori come 7,35-7,45, tanto più alto sarà il nostro livello di salute e benessere. Se si rimane all'interno di questi valori, si aumenta notevolmente la capacità di resistenza alle malattie acute come raffreddore e influenza, nonché l'insorgenza di cancro e altre malattie. Mentre l’assunzione di bicarbonato di sodio ci dà un aiuto immediato verso l'alcalinità, per portare il nostro pH in un range positivo e mantenerlo nel tempo, è necessario apportare cambiamenti alla dieta ed avere uno stile di vita sano.

La scala del pH è come un termometro che mostra aumenti e diminuzioni del contenuto acido-alcalinico dei fluidi. Valori al di sopra o al di sotto di 7,35-7,45 di pH nel sangue possono segnalare sintomi potenzialmente gravi e pericolosi o patologie. Quando il corpo non riesce più in modo efficace a neutralizzare ed eliminare gli acidi, li trasferisce direttamente nei fluidi extracellulari e nelle cellule del tessuto connettivo compromettendo l'integrità cellulare. Viceversa, quando il corpo diventa troppo alcalino per troppo bicarbonato nel sangue, si verifica una alcalosi metabolica che può portare a gravi conseguenze se non corretta rapidamente [6].

Jon Barron presenta un modo di osservare il pH che ci illumina su uno dei principali vantaggi dell’acqua alcalina:

Gli ioni di idrogeno bloccano l'ossigeno. Ciò significa che più il liquido è acido, meno disponibile è l'ossigeno in esso. Ogni cellula del nostro corpo necessita di ossigeno per vivere e per mantenere la salute ottimale. Uniamo a questo ciò che conosciamo sugli ioni di idrogeno e vediamo che più il sangue è acido (minore è il suo pH), meno ossigeno è disponibile per essere usato dalle nostre cellule. Senza entrare in una discussione coinvolgendo la chimica, possiamo capire il meccanismo con l’esempio di un lago colpito da piogge acide. I pesci muoiono letteralmente soffocati in quanto l’acido delle piogge "lega" tutto l'ossigeno disponibile. Non è che l'ossigeno sia sparito, è semplicemente non disponibile. Quindi, se rialziamo il pH del lago (rendendolo più alcalino), l'ossigeno torna disponibile riportando il lago in vita. Per inciso, vale la pena notare che il cancro è legato ad un ambiente acido (mancanza di ossigeno), più alto è il pH (più ossigeno presente nelle cellule del corpo), più è difficile il proliferare della malattia.
Capire questo è importante per due motivi: (1) rivela uno dei benefici primari dell’acqua alcalina, più ossigeno "disponibile" nel sistema e (2) spiega quindi perchè l'acqua alcalina aiuta a combattere il cancro.

L’oceano, madre della vita, ha un pH medio di circa 8,1.
Il pH ideale per il sangue è circa 7,4, leggermente alcalino, non acido.
Jon Barron

Barron conclude:

Se stai mangiando bene e vivi in modo pulito, allora sì, puoi bere acqua comune con un pH leggermente al di sopra del neutro. Tuttavia, se stai mangiando la tipica dieta occidentale, ricca di carne, cereali, bibite e zuccheri che acidificano il corpo, allora è un'altra storia. Il tuo bilanciamento di pH è ormai così lontano dai livelli normali che per contrastarlo devi alcalinizzare l'acqua. La mia raccomandazione sul valore del pH per l’acqua da bere tutti i giorni è di circa 7,5-8, a seconda di quanto è “acida” la vostra dieta. Un consumo di acqua con pH più alto per periodi prolungati, dovrebbe essere riservato solo a circostanze particolari. Le acque di montagna più famose del mondo, le acque rinomate per le loro proprietà curative, sono altamente alcaline. Mi riferisco alle acque che scendono dall'Himalaya, e in particolare alle acque della Valle Hunza, che hanno un pH tra il 9 e l’11.
Non bisogna necessariamente essere un medico per praticare la cura del pH. Ogni praticante delle arti curative e ogni madre e padre hanno bisogno di capire come utilizzare il bicarbonato di sodio. La carenza di bicarbonato è un problema reale che peggiora con l'età, ecco perchè è importante capire e apprezzare tutta la ricchezza del bicarbonato di sodio.

[1] Il bicarbonato di sodio potrebbe avere un potenziale contro il cancro: digitaljournal.com/article/323645

[2] www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19276390

[3] Uno studio arriva da Le, et al. (1986), in uno studio campione francese, su 1.010 casi di cancro al seno e 1.950 controlli su patologie non maligne, è stato rilevato che il cancro al seno è associato all'incremento della frequenza di consumo di formaggi fermentati con muffe.

[4] Going, et al. (1990) hanno trovato che cristalli di weddellite (ossalato di calcio) sono presenti nelle calcificazioni presenti nel tessuto mammario di pazienti con cancro al seno. I cristalli di ossalato di calcio si formano quando il calcio si lega con l’acido ossalico. L’acido ossalico è una micotossina che può essere prodotta da differenti specie fungine. Alcuni funghi producono quantità così alte di acido ossalico tanto da venire utilizzati per la produzione commerciale di agenti chimici. L’infezione fungina nei polmoni umani da Aspergillus niger produce grandi quantità di acido ossalico.

[5] I ricercatori hanno esaminato il DNA umano da una varietà di tessuti e organi per identificare e quantificare le aflatossine DNA-addotti. Tali addotti sono considerati prova della presenza di micotossine in un determinato tessuto. La loro scoperta? "I tessuti tumorali avevano livelli più alti di aflatossine addotti del tessuto normale della stessa persona."

[6] www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/001183.htm

Fonte: blog.imva.info/medicine/baking-soda-cancer-laugh

Tradotto da: “La Leva di Archimede”
"chi di medicina guarisce....di medicina perisce"
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Francesca
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cancro.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1203
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » ven mag 14, 2021 7:21 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aminad.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Ester Ste ha dei problemi ad ingoiare la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), che pare a lei siano insormontabili. Spero che le mie risposte la mettano sulla buona strada.

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838 ... 804401144/

Ester Ste
ha condiviso il suo primo post.
· 05 maggio 2021 alle ore 14:01 ·
Ciao a tutti i vorrei un info allora sono celiaca con problemi di idronefresi (sindrome del giunto sx) ho provato il di base mi ha dato problemi di sonnolenza e dolore renale prima di base 25000 olio nel 2019 provato e sospeso venerdi ho provato di base 1000 dolori renali sospeso.
Oggi ho provato montenatura vitamina d (vegetale) dolori di stomaco con eruttazione.
2 anni fa ho avuto problemi con i funghi.
Vorrei qualche consiglio.
Grazie

Franco Genre
Ciao Ester Ste, prima di precedere nelle informazioni richieste, mi sento di doverti informare che la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) è AUTOPRODOTTA dal tuo corpo esponendoti al sole, il quel con i suoi raggi UV, questi colpendo il tuo COLESTEROLO, un grasso, lo trasmutano in vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), esattamente come quello che tu ingoi per bocca. ------continua------>

Genre Franco
Ho detto "esattamente come quello che ingoi", infatti, e dato che gli "ALIMENTI ESSENZIALI" dei quali questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) non sono come una pera o una mela le quali possono essere una varietà o l'altra, la differenza stà nel fatto che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" si riconoscono SOLO con formula chimica. ------continua------>

Genre Franco
La formula di questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) è esattamente: C27H44O, quindi potrai capire che la vitamina D3 (COLACALCIFEROLO) in commercio è esattamente questa formula, che se non lo è NON è vitamina D3 (COLECALCIFEROLO). LMentre con la parola COLECALCIFEROLO si intende una forma delle 3 (tre) che usano gli esseri vivemnti. ------continua------>

Genre Franco
La prima forma detta COLECALCIFEROLO, è quella che il corpo di ogni essere vivente si AUTOPRODUCE, ma che il genere umano, l'unica specie che ne è CARENTE, ed è per questo motivo che la ingoia in UI. Devi sapere che però questa forma NON E' ATTIVA. ------continua------>

Genre Franco
Quindi il corpo la immagazzina nel grasso in quanto è liposolubile e non essendo ATTIVA non può causare alcun danno. La seconda forma è il COLECALCIFEROLO cui il corpo al bisogno la porta al fegato e li viene attivata nella forma 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3). E quì i'inghippo per cui personalmente avendo certezza che il mio corpo NON E' STUPIDO, quindi egli non riesce ad attivarne di più per causarsi danni. ------continua------>

Genre Franco
Ho anche certezza che, dato che il corpo di ogni essere vivente sà AUTOGUARIRSI ma non ad AUTOLESIONARSI, che nel caso la vita sul pianeta terra non esisterebbe più, ecco che quanto descritto dal SISTEMA è come sempre FALSO, per loro tornaconto. ------continua------>

Genre Franco
E non basta, in quanto la vitamina D3 che circola nel sangue, in caso di bisogno passando attraverso i reni, quì viane ancora traformata nella terza forma detta 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D). Tutta la spegazione chiara chiara è dettagiatamente spiegata sulla pagina che recita: continua------>

Genre Franco
"Esame/Analisi: VITAMINA D-1,25OH
Sigla e sinonimi:
INFORMAZIONI PER PAZIENTI
Significato diagnostico
Il nome vitamina D è un termine generale comunemente utilizzato per identificare i componenti di una famiglia di molecole strettamente connesse fra di loro, che derivano da un precursore comune, il 7-deidrocolesterolo o previtamina D3, presente in natura.
La previtamina D3, principalmente di origine alimentare, subisce una fotosintesi a livello della pelle regolata dall'esposizione ai raggi ultravioletti che la converte in vitamina D3 o colecalciferolo che è biologicamente inattivo.
Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo. http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm continua------>

Genre Franco
Chiarito prima questo, ora mia cara Ester Ste, dopo averti spiegato che da qualsiasi ditta tu acquisti questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) il prodotto non può essere diverso in quanto una unica formula chimica, quindi non riesco proprio a concepire rurri i tuoi problemi che in verità non ho mai sentito, ma che penso tu li senta veramente, in quanto causati dalle informazioni che circolano sul web, la prima delle quali che la vitamina D3 INTOSSICA. ------continua------>

Genre Franco
E' chiaro che il cervello umano è capace di creare ogni forma di difesa, come ho certezza che sia nel tuo caso. Non è mia intezione offenderti, ma la mia intezione è di darti la GIUSTA informazione che riesca a sostituire nel tuo cervello quelle informazioni che è LESIVA e FALSA. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aminad.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1203
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » dom mag 16, 2021 9:20 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... viglia.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Ogni giorno che passa, trovando sul web nuovi articoli sull'"ALIMENTO ESSENZIALE" e AUTOPRODOTTO da tutti gli esseri viventi: la vitamina D3, si impara sempre più a conoscerla ed a capire la sua VERA importanza.
Se poi questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) che si dovrebbe fare AUTOPRODURRE dal proprio corpo, non avendo la possibilità di esporsi al sole, è bene ingoiarne la quantità necessaria consigliata da molti specialisti. Lo specialista che con un suo video è chiaro nelle dosi giornaliere sottopongo quanto dichiara.
La pagina recita:
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita.

Se poi insieme a questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) controlliamo il nostro Ph nelle urine e se il risultato è k'ACIDITA', ingoiando del BICARBONATO DI SODIO, il quale alcalinizza il corpo.
La pagina recita:
"
Che il pH sia influenzato dal BICARBONATO DI SODIO, ormai è una cosa risaputa specialmente dagli sportivi, in quanto il pH alcalino vuol dire salute e DIFESE IMMUNITARIE alte.
Mi permetto di riportare un detto poco conosciuto:
"Si nasce alcalini e si muore acidi"
a conferma della tesi è necessario mantenere il corpo ALCALINO come quando si è nati, è quindi importantissimo onde mantenersi in SALUTE.
Ingoiando quindi, il BICARBONATO DI SODIO, il prodotto più alcalino che si conosca, si alcalinizza il corpo dandogli modo di difendersi dalle malattie.
La pagina in oggetto recita:
"Se stai mangiando bene e vivi in modo pulito, allora sì, puoi bere acqua comune con un pH leggermente al di sopra del neutro. Tuttavia, se stai mangiando la tipica dieta occidentale, ricca di carne, cereali, bibite e zuccheri che acidificano il corpo, allora è un'altra storia. Il tuo bilanciamento di pH è ormai così lontano dai livelli normali che per contrastarlo devi alcalinizzare l'acqua. La mia raccomandazione sul valore del pH per l’acqua da bere tutti i giorni è di circa 7,5-8, a seconda di quanto è “acida” la vostra dieta. Un consumo di acqua con pH più alto per periodi prolungati, dovrebbe essere riservato solo a circostanze particolari. Le acque di montagna più famose del mondo, le acque rinomate per le loro proprietà curative, sono altamente alcaline. Mi riferisco alle acque che scendono dall'Himalaya, e in particolare alle acque della Valle Hunza, che hanno un pH tra il 9 e l’11.
Non bisogna necessariamente essere un medico per praticare la cura del pH. Ogni praticante delle arti curative e ogni madre e padre hanno bisogno di capire come utilizzare il bicarbonato di sodio. La carenza di bicarbonato è un problema reale che peggiora con l'età, ecco perchè è importante capire e apprezzare tutta la ricchezza del bicarbonato di sodio."
Questo perchè ormai tutti l'abbiamo capito e sappiamo che il cancro e tutte le altre malattie, vivono solo in ambiente ACIDO, quindi il nostro compito è di tornare bambini con l'unica cosa possibile: il PH.
Per parlarvi del BICARBONATO DI SODIO, una forma di SODIO che circola nel SANGUE di ogni specie ANIMALE, e non solo, ma anche nella LINFA VEGETALE è indispensabile che premetta alcune importantissime informazioni..
ANTIACIDO. Il bicarbonato di sodio è una sostanza leggermente alcalina, cioè basica. Il pH è neutro quando è pari a 7, al di sotto è acido e al di sopra è basico. Il bicarbonato ha un pH attorno a 8 (al massimo 9).
La pagina recita:
"Molto utilizzato in quasi tutte le abitazioni fino al secolo scorso, anche per la mancanza di prodotti alternativi, il bicarbonato oggi non è valorizzato e utilizzato come meriterebbe. Eppure possiede molte qualità che lo rendono molto apprezzabile, sia per un uso personale che per quello industriale: è molto versatile, economico e soprattutto ecologico. Gli antichi ne conoscevano già i più comuni utilizzi, ma solo a partire dal 1800, con la produzione in larga scala a livello industriale, il bicarbonato è diventato di uso comune e si sono apprezzate anche altre sue virtù.
https://sorgentenatura.it/speciali/il-b ... rose-virtu

Ora, capisco perfettamente il perchè questo BICARBONATO DI SODIO non è conosciuto sull'uso personale, ma solo sull'uso per i comuni utilizzi dei problemi di casa.
Ma perchè questo?
I motivi sono ancora pià semplici, infatti la pagina recita:
"Avendo cercato sul web del BICARBONATO DI SODIO, a conferma delle informazioni che già in mio possesso. ecco cosa scrive la pagina:
"L'assunzione di bicarbonato di sodio provoca l'insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, formazione di calcoli renali, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
https://www.gavazzeni.it/enciclopedia-m ... -di-sodio/

Mentre l'AIRC della ricerca sul cancro scrive:
"Nessuna ricerca scientifica ha dimostrato che il bicarbonato di sodio sia una sostanza in grado di curare i tumori umani. Il tumore può creare intorno a sé un ambiente acido, ma il bicarbonato, pur essendo una sostanza basica, non modifica in alcun modo il pH intorno alla massa tumorale, quando è assunto per via orale."
https://www.airc.it/cancro/informazioni ... icarbonato

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lleusi.htm

E' difficile capire il motivo cui una organizzazione impedisce con tanta cura che questo BICARBONATO DI SODIO sia conosciuto dalla popolazione umana.
Detto questo dobbiamo partire dal fatto che il SODIO è uno dei quattro sali minerali insieme al POTASSIO, al MAGNESIO ed il CALCIO, che sono indicati come LA BASE DELLA CELLULA.
La pagina recita:
"Nel nostro organismo, normalmente avvengono fenomeni di natura elettrica e di natura atomica, sia negli interscambi fra cellula e cellula che all'interno della cellula stessa.
Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio.
Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio.
L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità
- un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio
- un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nzione.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cancro.htm

Ecco per cui unire la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) al pH, e non essere CARENTI di ACIDO ASCORBICO e CLORURO DI MAGNESIO vuol dire SALUTE.

Mi permetto di fare una sintesi che ritengo molto importante e comprensibile da tutti.
Dato che ingoiando della vitamina D3 si ingoia una forma detta COLECALCIFEROLO, che però NON è una forma attiva, e questo il corpo lo immagazzina nei grassi in quanto il COLECALCIFEROLO è un OLIO, per poi prelevarlo al bisogno. Questo NATURALMENTE viene AUTOPRODOTTO dal corpo usando il COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO ed i raggi UV del SOLE, ma è la STESSA COSA del cosi detto "integratore" in quanto formula chimica, che mi permetto di consigliare di ingoiarne costantemente ogni giorno a chi pensa di esserne CARENTE, anche senza un esame del sangue, dato che i medici sono restii a farlo fare. Lo consiglio in quanto il 90% della popolazione non esponendosi al sole ne è sicuramente CARENTE. La esposizione dovrebbe essere GIORNALIERA
Al bisogno lo preleva ed è ancora COLECALCIFEROLO, e lo preleva per portarlo al fegato che lo trasforma in altra forma detta "25 -OH-D3", che è la forma ATTIVA che circola nel sangue ed è quella rilevata quando viene fatto l'esame del sangue.
Ma non basta, al bisogno poi questa forma "25 -OH-D3", circolando nel corpo trasportata dal sangue, viene portata nei reni, nei quali al bisogno, questa "25 -OH-D3" viene ancora trasformato in un'altra forma detta "D 1,25-OH", Una forma molto importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo.
Chiarito questo, che poi potrete leggere chiaramente e dettagliatamente spiegato dall'articolo in oggetto, NON RIESCO PROPRIO A CONVINCERMI CHE QUESTI PASSAGGI LO FACCIA UN CORPO STUPIDO, IN QUANTO CHE, SE COSI' FOSSE SAREBBE "AUTOLESIVO", ma dato che il corpo AUTONOMAMENTE, quindi senza l'uso del cervello, proviene da un tempo indefinito di EVOLUZIONE, sono certo che UCCIDERSI autonomamente non lo farebbe MAI.
Invece chi vuole convincermi di questo è una persona di MALAFFARE, e mi dispiace che sia proprio quella che dichiara di vuole la mia SALUTE.

Ed ora ecco un articolo che parlando della vitamina D3 ne riporta il SUO VERO CICLO dal COLECALCIFEROLO che è BIOLOGICAMENTE INATTIVO, (quindi non può causare danni) che è la vitamina D3 comunemente indicata da noi, fino alla vitamina D3 circolante nel sangue di quel corpo rilevata nei laboratori analisi sotto forma della concentrazione della sua forma BIOLOGICAMENTE ATTIVA, la 25-idrossi vitamina D (25(OH)D).
Questo determina chiaramente che la forma di vitamina D3 detto COLECALCIFEROLO, che l'individuo ingoia NON E' LA FORMA ATTIVA ed è uguale alla forma che il suo corpo si AUTOPRODUCE partendo dal COLESTEROLO esponendosi ai raggi UV del sole, e non solo ma è la stessa forma che il corpo preleva dai cibi ingoiati.
Però questa forma NON E' ATTIVA, poichè l'ATTIVAZIONE viene fatta in un secondo tempo, sia nel fegato che nei reni.
Quindi quando si ingoia il COLECALCIFEROLO, dato che NON E' ATTIVO, questo NON PUO' CAUSARE DANNI per le quantità ingoiate, e dato che ad ATTIVARE la vitamina D3 sono i miei organi, il FEGATO prima ed i RENI poi, personalmente NON RIESCO AD AMMETTERE CHE IL MIO CORPO SIA TANTO STUPIDO DA ATTIVARNE PIU' DEL NECESSARIO PER CAUSARSI DANNI.
NON E' POSSIBILE, poichè il mio corpo proviene da un tempo infinito di EVOLUZIONE, e grazie a questa io sono quì ora a parlare con voi, quindi posso solo dedurre che la INTOSSICAZIONE E' PURA FALSITA', onde spaventare le persone i modo che ne rimangano CARENTI, che solo da questa CARENZA ne possono usufruire chi di competenza.
Quindi questa informazione data da fonti tendenziose posso considerarla senz'altro FALSA.

Ed è sul risultato degli esami che si scrive che il valore oltre 100 di 25-idrossi vitamina D (25(OH)D) addirittura INTOSSICAZIONE.
Come è possibile questo fatto?
Non riesco proprio ad ammettere che il mio corpo sia tanto stupido da ATTIVARSI questa vitamina D3 fino a causarsi autonomamente dei danni, e voi?
Con mia grande sorpresa, nonostante la mia ottima salute, ecco la mia CARENZA di vitamina D riscontrata nel 2014 con valore 22.9, molto sotto il minimo di 30.0
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... same14.htm
In seguito a ricerche fatte con i nostri contatti è risultato che chi è CARENTE di questa vitamina D è in eccesso di COLESTEROLO.
Sembra che il corpo che NON E' STUPIDO e dato che si AUTOPRODUCE entrambi dica:
"...io ti produco più COLESTEROLO, tu ESPONITI AL SOLE che HO BISOGNO DI vitamina D", poichè questa è l'AUTOPRODUZIONE di questa vitamina.
COLESTEROLO + RAGGI UV = vitamina D
Personalmente ne sono un esempio lampante con questi valori datati 21 gennaio 2014 di cui:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 22.9 valori di riferimento [30.0 - 74.0]
COLESTEROLO TOTALE 223 valore ottimale 110-200 mc/dl
rilevabili dall'esame sopra.
Oggi 17 settembre 2014 dal mio esame avendo ingoiato 40 gocce al giorno, risulta:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 36.7 ng/ml con valore di riferimento (30.0-74.0)
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ame14a.htm
La tabella a cui mi riferisco e che giudico valevole è riportata da molti articoli, uno di questi è quello a cui mi riferisco che dice:
< 10 ng/ml Carenza
10 e 30 ng/ml Insufficienza
tra 30 e 100 ng/ml Sufficienza
>100 ng/ml Tossicità
Si è capito che la INTOSSICAZIONE non può esistere in quanto il corpo dell'individuo è capace a gestire ciò che è nel suo corpo, e nel caso della vitamina D3, addirittura se la AUTOPRODUCE ad ogni esposizione al sole. Ciò che NON sà gestire sono i prodotti CHIMICI VELENOSI delle "ricerche scientifiche" e che con questo corpo NON HANNO NULLA A CHE VEDERE.
L'importante e comunque è ingoiare e10000 UI al giorno ed il valore nel sangue non deve essere solo sufficienti, perchè la sufficienza è 30 ng/ml e NON ci garantisce un buon metabolismo dell'osso.
Però se vogliamo far funzionare al meglio tutti i nostri meccanismi per la prevenzione dei tumori, o comunque contro i batteri ed i virus esogeni, allora è importante che i nostri livelli si attesti intorno ai 100.
Quindi se vediamo che i nostri livelli sono insufficienti, lo possiamo vedere soltanto con un dosaggio, dobbiamo supplementare. La dose raccomandata dal md Coimbra è di 10000 UI al giorno che corrispondono a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia, oppure del generico.
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita.
DICE: "lo possiamo sapere soltanto con un dosaggio", E' FALSO, PER SAPERE I VALORI SI DEVE FARE UN ESAME DEL SANGUE, QUESTO:
Fatti fare l'esame del sangue per il controllo della
vitamina D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO ERITROCITARIO (O INTRAERITROCITARIO)
OMOCISTEINA
Se hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO ed il CAFFE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... steina.htm
Insieme agli esami del sangue, per avere una fotografia completa della tua SALUTE, è IMPORTANTISSIMO il valore del pH delle urine. L'interpretazione è semplicissima, con il pH sotto il 5.5 (ACIDO) il corpo è a disposizione delle malattie, mentre il valore uguale e sopra il 6 (BASICO) le malattie stanno lontano da quel corpo.
Ma insieme non deve mancare una ECOGRAFIA ai RENI per avere la certezza che non vi siano delle CISTI, le quali, come abbiamo visto, possono creare dei disturbi senza dare alcun segnale poichè ASINTOMATICHE. Primo fra questi la IPERTENSIONE, di cui ormai troppe persone ne soffrono.
"I reni, inoltre, producono sostanze che aiutano a tenere sotto controllo la pressione e a fabbricare i globuli rossi."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ssione.htm
mentre l'altra dice:
"QUALI I SINTOMI DI MALATTIA RENALE?
I sintomi sono precisi. Si parla di sete insistente, di mancanza di appetito, di gonfiori alle mani e ai piedi, di dolori all’inguine e allo stomaco, segnalatori di disordine renale. Si parla di dolori lombari alla bassa schiena o ai fianchi. Si parla di ematuria, ovvero di sangue nelle urine per rottura di qualche ciste. Si parla di ipertensione arteriosa. Si parla di nausea e vomito. Si parla di urine scarse, torbide e colore rosso cupo (anziché acquose trasparenti o giallo paglierino). Le irritazioni hanno come causa comune la presenza nel sangue di sostanze estranee introdotte con nutrizione sballata per via nasale, orale e cutanea.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... centro.htm
e sono certo che oltre che avere il COLESTEROLO ALTO hai anche CARENZA di vitamina D poichè questi hanno un legame imprenscindibile, data la necessità del COLESTEROLO per AUTOPRODURRE questa vitamina D. Te lo dice la dottoressa e lo trovi sopra.
MENTRE PER I VALORI 30 E 50 ng/ml è FALSO, POICHE' QUESTI VALORI SONO STATI FISSATI DALLA MEDICINA SPERIMENTANDO SU PERSONAGGI SCORBUTICI E CIOE' "CARENTI" DI ACIDO ASCORBICO IL QUALE METTE IL CORPO IN CONDIZIONE DI ESSERE AL TOP E QUINDI COME STABILITO DA MADRE NATURA E LA EVOLUZIONE. Il valore nel sangue di massimo deve essere 70 ng/ml come indicato: "In persone in buona salute, i livelli di calcidiol sono normalmente fra 32 - 70 ng/mL (80 - 175 nmol/L)"
LA PROVA E' SU QUESTO LINK:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm
"che però STRIDONO con i valori rilevati alla sign.ra Maria che sono esattamente 780 ng/ml.
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 780 ng/ml (30.0-74.0)"
ED I NOSTRI, DI FRANCA E ME CHE ABBIAMO DEI VALORI PIU' O MENO SIMILI:
"Esami in data 17-07-2015
COLESTEROLO TOTALE 180 mg/dl (110-200)
PARATORMONE INTACT(1.84 PTH) 27.5 pg/ml (6.5-42)
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 121 ng/ml (30.0-74.0)"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ciapal.htm
Avendo ottenuto questo valore e sapendo che il valore nel sangue di massimo deve essere 70 ng/ml come indicato: "In persone in buona salute, i livelli di calcidiol sono normalmente fra 32 - 70 ng/mL (80 - 175 nmol/L)" Quindi passiamo sicuramente a 5000 UI pari a 20 gocce giornaliere monitorando il valore appena sotto i 70.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm

L’80% del fabbisogno di vitamina D è garantito dalla irradiazione solare in quanto il contenuto di questo nutriente nei cibi è molto basso. Ma proprio qui nasce il problema, perché diversi milioni di anni dell’ evoluzione umana li abbiamo passati in Africa, in una savana con pochi alberi, con il sole a picco e quindi con la pelle esposta al sole per quasi tutto il giorno. Ma circa 150.000 anni fa un gruppo di noi decise di andare fuori dal continente africano e si diffuse in tutto il mondo, compresi i territori più a nord come l’attuale scandinavia, dove di sole se ne vede decisamente ben poco.
Per sopperire al problema le popolazioni proto-scandinave furono le prime a digerire il lattosio, per poter adattarsi almeno a prendere la vitamina D dai latticini; per questo motivo in scandinavia c’è tutt’ora il più alto tasso di tolleranza al lattosio al mondo. Questo non ha risolto del tutto il problema perché, come abbiamo visto, la vitamina D negli alimenti è scarsa e in più c’è a tendenza dei scandinavi ad essere chiusi e a ricercare la solitudine, che a volte diventa un problema, soprattutto durante la stagione invernale.
Il lungo, freddo e buio inverno di quei territori può uccidere, specialmente nei piccoli villaggi di campagna: difficili situazioni personali e familiari portano spesso a crisi depressive. Tante persone non riescono a superare queste crisi e, unitamente ai lunghi mesi di solitudine, arrivano a togliersi la vita. Il suicidio è un problema serio per esempio in Finlandia, visto che possiede la più alta percentuale di suicidi con arma da fuoco in Europa e la seconda più alta nel mondo dopo gli Stati Uniti, mentre qui in Italia i suicidi sono “solo” un terzo di quelli finlandesi. Per combattere il buio e la conseguente depressione stagionale in moltissime case viene installata una speciale lampada che simula il sorgere della luce del sole in modo da rendere il risveglio più naturale.
Tutto questo perché c’è un collegamento poco conosciuto tra vitamina D e depressione, comprovato proprio da diversi studi scientifici sia scandinavi in adulti e anche in giovani americani (“Serum vitamin D concentrations are related to depression in young adult US population”: the Third National Health and Nutrition Examination Survey).
Ma in realtà questa situazione non riguarda solo le popolazioni a nord del mondo, ma anche tutti noi, perché siamo per la maggior del tempo chiusi nelle nostre case e nei nostri uffici, abbiamo vestiti che ci coprono completamente anche quando siamo all’aperto e non bastano certo i 15 giorni al mare per la fare la scorta di vitamina D per il resto dell’ anno.
Insomma, come al solito, l’ uomo ha bisogno di tantissimi anni (anche centinaia di migliaia) per adattare il DNA alla nuova situazione di cibo, ambiente e malattie al di fuori della natia Africa e quelle poche decine di migliaia di anni in giro per il mondo, chiusi nelle case, indossando abiti molto più coprenti (in alcune regioni medio-orientali sono scoperti solo gli occhi delle donne) non sono certo bastati per adattare il nostro organismo alla scarsità di sole.
....
Del resto, non certo a caso, l’ estate è da sempre la stagione degli amori, stimolati anche da una maggiore esposizione al sole in spiaggia, che permette così una surplus di sano testosterone per ambedue i sessi.
Controllare che i propri livelli di vitamina D siano nella norma, potrebbe essere addirittura fondamentale anche per poter dimagrire, in quando gli obesi producono il 10% di questa sostanza rispetto ai normopeso e questa carenza interferisce con la funzionalità della leptina. Quest’ ultima è un ormone-messaggero costituita da cellule adipose che comunica all’ipotalamo (un piccola ghiandola del cervello) quanto grasso è immagazzinato nel corpo e quindi segnala che lo stomaco è pieno, togliendo cosi la fame.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... dsesso.htm
La pagina recita:
"Questa foto dimostra chiaramente IL CICLO della AUTOPRODUZIONE e di come viene ingoiata questa vitamina D nei CIBI NATURALI, in forma di colecalciferolo, per poi seguire un unico CICLO trasformato nella forma attiva nel fegato che circola nel sangue, ma che poi viene trasformata nei reni in altra forma ancora, la quale viene usata dal corpo per lo scheletro aiutando il SILICIO ORGANICO per fissare il CALCIO nelle ossa.

L'articolo conferma che la vitamina D è un ORMONE importantissimo per la continuazione della specie, poichè è quella che influisce sulla libido, quindi sugli ORMONI sia maschili che femminili.
sLa pagina recita:
"Una carenza di questa comporta una serie di ripercussioni sulla nostra salute. E anche sulla vita privata…
SALVO CAGNAZZO
Non servono pasticche blu o un bicchierino in più. Per migliorare il sesso, secondo la scienza, c’è una soluzione molto più semplice. Naturale. Parliamo della vitamina D. La cosiddetta “vitamina del sole”, che possiamo facilmente assorbire dall’esposizione solare durante l’estate, è essenziale per una serie di benefici per la salute. Come la cura delle ossa, del cervello e del sistema immunitario. Ma agisce anche sugli ormoni. Quelli maschili e quelli femminili.
Tuttavia, durante l’inverno, tale carenza è evidente. E va supplita in qualche modo. Perché la vitamina può influire sulla libido, come ha spiegato Rob Hobson, responsabile della nutrizione di Healthspan e co-autore della Detox Kitchen Bible. “Ci sono molti fattori che possono influenzare la libido come lo stress, l’ansia, la depressione, i farmaci, il fumo, il bere, la malattia e il sovrappeso”.
E’ una questione di ormoni: la Vitamina D influisce anche su questi, sia maschili che femminili
“Questi fattori possono influire sulle scelte alimentari che facciamo, che a loro volta possono influenzare l’assunzione di nutrienti e la qualità della nostra dieta. E possono anche agire sul fabbisogno corporeo di alcuni nutrienti o influenzarne l’assorbimento nel corpo. L’effetto congiunto di queste condizioni determina un impatto sulla libido”. Lo dice Hobson.
Ma vediamo cosa dice la scienza a tal proposito. Uno studio, pubblicato sulla rivista Clinical Endocrinology, ha rivelato che gli uomini con livelli adeguati di nutrienti avevano più testosterone, i famosi ormoni sessuali maschili, rispetto a chi aveva livelli più bassi. Anche un’altra ricerca, pubblicata sul Journal of International Urology and Nephrology, ha dimostrato che le donne con disfunzioni sessuali avevano livelli ematici più bassi di vitamina D. Il che sembrerebbe causare difficoltà con l’eccitazione, la lubrificazione. E anche con la soddisfazione. Quindi con l’orgasmo.
I risultati si collegano con altri studi che suggeriscono che la mancanza di luce solare durante l’inverno influisce sui livelli di estrogeni, gli ormoni sessuali femminili. Con il 40 per cento degli adulti che soffrono di vitamina D bassa durante l’inverno, secondo la National Diet and Nutrition Survey del Regno Unito, è probabile che molti problemi nella camera da letto potrebbero essere risolti facilmente. Con una compressa. O mangiando cibi ricchi di vitamina D, come pesce, uova e funghi. O con una fuga di coppia in qualche isola tropicale. Ma magari.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ormoni.htm
Nuova pagina recita:
"Vitamina D: il Regno Unito la distribuisce contro il Covid-19 08 novembre 2020
Un articolo RECENTISSIMO in quanto oggi 11 novembre 2020..
La parte dell'articolo recita:
"Un alleato importante a difesa della salute, del quale però non bisogna abusare, perché un’assunzione eccessiva può causare disturbi quali mal di testa, vomito, contrazioni muscolari e nei casi più gravi anche formazione di CALCOLI."
Strano, molto strano, fino a ieri, secondo la medicina e sopratutto detto dai farmacisti a chi chiede dell"ACIDO ASCORBICO (vitamina C), a causare i CALCOLI è appunto questo ACIDO ASCORBICO.
Ora cambiamo COLPEVOLE?
Letteralmente VERGOGNOSO per questi individui, che stanno dimostrando di essere LORO la causa delle malattie umane.
Anche perchè la vitamina D circola, come l'ACIDO ASCORBICO ogni secondo in TUTTI glli indicidui viventi senza distinzione di RAZZE o di REGNI, e sono certo che ciò che stà nel mio corpo NON PUO' CAUSARE ALCUN DANNO MAI CON NESSUNA DOSE, altrimenti sarebbe la fine delle specie.
Come esempio riporto il fatto che sopratutto nelle acque di mare, vi è il CLORURO DI MAGNESIO, altro "ALIMENTO ESSENZIALE", tutti quegli individui, sia ANIMALI che VEGETALI se dovessero soffrire di IPERMAGNESEMIA o ALLERGIA a questa dorma di magnesio, queste acqua non conterrebbero pià vita in quanto ESTINTE DA SEMPRE.
E dato che ogni infividuo sie del REGNO SNIMALE che del REGNO VEGETALE l'ACCIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCONO per tutta la loro vita, infatti la medicina dice che se vuoi vitamina C devi ingoiare frutta e verdura, quindi se fosse vero la faccenda detta sopratutto dai farmacisti sui CALCOLI RENALI, dovremmo avere TUTTI gli animali sofferenti di CALCOLI RENALI.
E dato che loro, non vivendo chiusi in casa ma vivendo alla'aperto ed al SOLE si autoproducono anche la vitamina D senza problemi, quindi secondo questo articolo, ora per loro soffrire di CALCOLI RENALI dovrebbe essere una loro disgrazia, ma questo non mi risulta, o risulta a Voi?
Invece non riesco a dichiarare che abbiamo a che fare con individui indescrivibilmente INTERESSATI, ma non alla SALUTE UMANA.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lterra.htm
Apporta numerosi benefici all’organismo e diminuisce l’incidenza di gravi disturbi: tumori, malattie cardiovascolari, ma anche diabete, artrite reumatoide, disturbi ossei, ed ha anche un’azione di potenziamento generale a livello del sistema immunitario.
Indice contenuti nascondi
1. Approccio generale ai benefici della Vitamina D
2. L’integrazione è consigliata nei seguenti casi:
3. I benefici della Vitamina D: osteoporosi e tumori
4. Vitamina D e patologie cardiache
5. La vitamina D: la ” vitamina delle meraviglie “
Approccio generale ai benefici della Vitamina D

Secondo il britannico The Independent è la wonder vitamin che ricopre un ruolo fondamentale per il benessere dell’intero organismo; un elemento essenziale per la nostra vita che grazie alla forza del sole porta la luce nel nostro corpo, una luce capace di farci rinascere e mantenerci brillanti ed in forma.

La vitamina D è prodotta dalla pelle mediante la luce del sole, sono infatti sufficienti 15 minuti al giorno perché l’organismo possa produrre la quantità necessaria, inoltre quella in “eccesso” prodotta nel periodo estivo, viene immagazzinata ed utilizzata nei mesi invernali.

E’ possibile integrarla nel caso in cui, per condizioni climatiche o abitudini di vita, si abbia una minore possibilità di esporsi alla luce solare; tra gli alimenti più utili alla formazione della vitamina D troviamo:
latte, burro, tuorlo d’uovo, olio di fegato di merluzzo, sgombro salmone, tonno ed i vegetali a foglia scura.
L’integrazione è consigliata nei seguenti casi:

Bambini, per aiutare la formazione e crescita di denti ed ossa
Adulti, in caso di sindrome premestruale, menopausa, malattie renali, intestinali o epatiche
Anziani, osteoporosi

E’ necessario prestare molta cura per l’assunzione di elevate dosi di vitamina D, che dovrebbero essere consigliate solo in caso di effettivo bisogno e sotto stretto controllo medico, in quanto potrebbero risultare tossiche.
I benefici della Vitamena D: osteoporosi e tumori

Comparando i dati risultanti da numerose sperimentazioni potremmo affermare che questa vitamina liposolubile, intervenendo nel processo di assorbimento del calcio è estremamente importante per la salute ossea, prevenendo rachitismo e osteoporosi; inoltre i ricercatori del Moores Cancer Center dell’University of California di San Diego, hanno riscontrato che alti livelli di vitamina D e vicinanza all’equatore (quindi maggior possibilità di sfruttare la luce solare) sono correlati ad una minore incidenza del tumore al seno.

Anche il tumore al polmone verrebbe più facilmente contrastato con l’esposizione alla luce del sole e quindi una maggior produzione di vitamina D potrebbe, come affermato da Cetric Garland, a capo dello studio californiano, rallentare la separazione delle cellule epiteliali sulla superficie polmonare stessa; infatti le cellule iniziano solitamente a dividersi in maniera incontrollata, mentre l’azione della vitamina D porterebbe a rilasciare sostanze chimiche in grado di costituire con il calcio una sorta di collante che ridurrebbe questa errata separazione.
Vitamina D e patologie cardiache

A bassi livelli di vitamina D corrisponderebbe una maggiore incidenza di patologie cardiache, questo è il risultato dello studio coordinato da Thomas Wang dell’Harward Medical School di Boston, che dopo aver considerato oltre 1700 soggetti, è giunto ad individuare alcuni recettori della vitamina D sui muscoli cardiaci e sulle pareti dei vasi sanguigni anche se saranno necessari approfonditi studi per poter comprendere meglio i meccanismi alla base di questa correlazione.
La vitamina D: la ” vitamina delle meraviglie “

Quindi possiamo senza dubbio affermare che la vitamina D è la “wonder vitamin” è la “vitamina delle meraviglie” in quanto è in grado di apportare numerosi benefici all’organismo e di diminuire l’incidenza di gravi disturbi: tumori, malattie cardiovascolari, ma anche diabete, artrite reumatoide, disturbi ossei, ed anche un’azione di potenziamento generale a livello del sistema immunitario in grado quindi di aumentare le difese organiche.

Ricordiamo infine che, pur essendo necessaria la luce solare, è tuttavia utile raccomandare una moderata esposizione ai raggi del sole onde evitare spiacevoli conseguenze.

autore: Marco Arnaboldi
Redazione

Ogni giorno che passa, trovando sul web nuovi articoli sull'"ALIMENTO ESSENZIALE" e AUTOPRODOTTO da tutti gli esseri viventi: la vitamina D3, si impara sempre più a conoscerla ed a capire la sua VERA importanza.
Se poi questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) che si dovrebbe fare AUTOPRODURRE dal proprio corpo, non avendo la possibilità di esporsi al sole, è bene ingoiarne la quantità necessaria consigliata da molti specialisti. Lo specialista che con un suo video è chiaro nelle dosi giornaliere sottopongo quanto dichiara.
La pagina recita:
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita.

Se poi insieme a questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) controlliamo il nostro Ph nelle urine e se il risultato è k'ACIDITA', ingoiando del BICARBONATO DI SODIO, il quale alcalinizza il corpo.
La pagina recita:
"Che il pH sia influenzato dal BICARBONATO DI SODIO, ormai è una cosa risaputa specialmente dagli sportivi, in quanto il pH alcalino vuol dire salute e DIFESE IMMUNITARIE alte.
Mi permetto di riportare un detto poco conosciuto:
"Si nasce alcalini e si muore acidi"
a conferma della tesi è necessario mantenere il corpo ALCALINO come quando si è nati, è quindi importantissimo onde mantenersi in SALUTE.
Ingoiando quindi, il BICARBONATO DI SODIO, il prodotto più alcalino che si conosca, si alcalinizza il corpo dandogli modo di difendersi dalle malattie.
La pagina in oggetto recita:
"Se stai mangiando bene e vivi in modo pulito, allora sì, puoi bere acqua comune con un pH leggermente al di sopra del neutro. Tuttavia, se stai mangiando la tipica dieta occidentale, ricca di carne, cereali, bibite e zuccheri che acidificano il corpo, allora è un'altra storia. Il tuo bilanciamento di pH è ormai così lontano dai livelli normali che per contrastarlo devi alcalinizzare l'acqua. La mia raccomandazione sul valore del pH per l’acqua da bere tutti i giorni è di circa 7,5-8, a seconda di quanto è “acida” la vostra dieta. Un consumo di acqua con pH più alto per periodi prolungati, dovrebbe essere riservato solo a circostanze particolari. Le acque di montagna più famose del mondo, le acque rinomate per le loro proprietà curative, sono altamente alcaline. Mi riferisco alle acque che scendono dall'Himalaya, e in particolare alle acque della Valle Hunza, che hanno un pH tra il 9 e l’11.
Non bisogna necessariamente essere un medico per praticare la cura del pH. Ogni praticante delle arti curative e ogni madre e padre hanno bisogno di capire come utilizzare il bicarbonato di sodio. La carenza di bicarbonato è un problema reale che peggiora con l'età, ecco perchè è importante capire e apprezzare tutta la ricchezza del bicarbonato di sodio."
Questo perchè ormai tutti l'abbiamo capito e sappiamo che il cancro e tutte le altre malattie, vivono solo in ambiente ACIDO, quindi il nostro compito è di tornare bambini con l'unica cosa possibile: il PH.
Per parlarvi del BICARBONATO DI SODIO, una forma di SODIO che circola nel SANGUE di ogni specie ANIMALE, e non solo, ma anche nella LINFA VEGETALE è indispensabile che premetta alcune importantissime informazioni..
ANTIACIDO. Il bicarbonato di sodio è una sostanza leggermente alcalina, cioè basica. Il pH è neutro quando è pari a 7, al di sotto è acido e al di sopra è basico. Il bicarbonato ha un pH attorno a 8 (al massimo 9).
La pagina recita:
"Molto utilizzato in quasi tutte le abitazioni fino al secolo scorso, anche per la mancanza di prodotti alternativi, il bicarbonato oggi non è valorizzato e utilizzato come meriterebbe. Eppure possiede molte qualità che lo rendono molto apprezzabile, sia per un uso personale che per quello industriale: è molto versatile, economico e soprattutto ecologico. Gli antichi ne conoscevano già i più comuni utilizzi, ma solo a partire dal 1800, con la produzione in larga scala a livello industriale, il bicarbonato è diventato di uso comune e si sono apprezzate anche altre sue virtù.
https://sorgentenatura.it/speciali/il-b ... rose-virtu

Ora, capisco perfettamente il perchè questo BICARBONATO DI SODIO non è conosciuto sull'uso personale, ma solo sull'uso per i comuni utilizzi dei problemi di casa.
Ma perchè questo?
I motivi sono ancora pià semplici, infatti la pagina recita:
"Avendo cercato sul web del BICARBONATO DI SODIO, a conferma delle informazioni che già in mio possesso. ecco cosa scrive la pagina:
"L'assunzione di bicarbonato di sodio provoca l'insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, formazione di calcoli renali, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
https://www.gavazzeni.it/enciclopedia-m ... -di-sodio/

Mentre l'AIRC della ricerca sul cancro scrive:
"Nessuna ricerca scientifica ha dimostrato che il bicarbonato di sodio sia una sostanza in grado di curare i tumori umani. Il tumore può creare intorno a sé un ambiente acido, ma il bicarbonato, pur essendo una sostanza basica, non modifica in alcun modo il pH intorno alla massa tumorale, quando è assunto per via orale."
https://www.airc.it/cancro/informazioni ... icarbonato

Ecco per cui unire la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) al pH, e non essere CARENTI di ACIDO ASCORBICO e CLORURO DI MAGNESIO vuol dire SALUTE.

Mi permetto di fare una sintesi che ritengo molto importante e comprensibile da tutti.
Dato che ingoiando della vitamina D3 si ingoia una forma detta COLECALCIFEROLO, che però NON è una forma attiva, e questo il corpo lo immagazzina nei grassi in quanto il COLECALCIFEROLO è un OLIO, per poi prelevarlo al bisogno. Questo NATURALMENTE viene AUTOPRODOTTO dal corpo usando il COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO ed i raggi UV del SOLE, ma è la STESSA COSA del cosi detto "integratore" in quanto formula chimica, che mi permetto di consigliare di ingoiarne costantemente ogni giorno a chi pensa di esserne CARENTE, anche senza un esame del sangue, dato che i medici sono restii a farlo fare. Lo consiglio in quanto il 90% della popolazione non esponendosi al sole ne è sicuramente CARENTE. La esposizione dovrebbe essere GIORNALIERA
Al bisogno lo preleva ed è ancora COLECALCIFEROLO, e lo preleva per portarlo al fegato che lo trasforma in altra forma detta "25 -OH-D3", che è la forma ATTIVA che circola nel sangue ed è quella rilevata quando viene fatto l'esame del sangue.
Ma non basta, al bisogno poi questa forma "25 -OH-D3", circolando nel corpo trasportata dal sangue, viene portata nei reni, nei quali al bisogno, questa "25 -OH-D3" viene ancora trasformato in un'altra forma detta "D 1,25-OH", Una forma molto importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo.
Chiarito questo, che poi potrete leggere chiaramente e dettagliatamente spiegato dall'articolo in oggetto, NON RIESCO PROPRIO A CONVINCERMI CHE QUESTI PASSAGGI LO FACCIA UN CORPO STUPIDO, IN QUANTO CHE, SE COSI' FOSSE SAREBBE "AUTOLESIVO", ma dato che il corpo AUTONOMAMENTE, quindi senza l'uso del cervello, proviene da un tempo indefinito di EVOLUZIONE, sono certo che UCCIDERSI autonomamente non lo farebbe MAI.
Invece chi vuole convincermi di questo è una persona di MALAFFARE, e mi dispiace che sia proprio quella che dichiara di vuole la mia SALUTE.

Ed ora ecco un articolo che parlando della vitamina D3 ne riporta il SUO VERO CICLO dal COLECALCIFEROLO che è BIOLOGICAMENTE INATTIVO, (quindi non può causare danni) che è la vitamina D3 comunemente indicata da noi, fino alla vitamina D3 circolante nel sangue di quel corpo rilevata nei laboratori analisi sotto forma della concentrazione della sua forma BIOLOGICAMENTE ATTIVA, la 25-idrossi vitamina D (25(OH)D).
Questo determina chiaramente che la forma di vitamina D3 detto COLECALCIFEROLO, che l'individuo ingoia NON E' LA FORMA ATTIVA ed è uguale alla forma che il suo corpo si AUTOPRODUCE partendo dal COLESTEROLO esponendosi ai raggi UV del sole, e non solo ma è la stessa forma che il corpo preleva dai cibi ingoiati.
Però questa forma NON E' ATTIVA, poichè l'ATTIVAZIONE viene fatta in un secondo tempo, sia nel fegato che nei reni.
Quindi quando si ingoia il COLECALCIFEROLO, dato che NON E' ATTIVO, questo NON PUO' CAUSARE DANNI per le quantità ingoiate, e dato che ad ATTIVARE la vitamina D3 sono i miei organi, il FEGATO prima ed i RENI poi, personalmente NON RIESCO AD AMMETTERE CHE IL MIO CORPO SIA TANTO STUPIDO DA ATTIVARNE PIU' DEL NECESSARIO PER CAUSARSI DANNI.
NON E' POSSIBILE, poichè il mio corpo proviene da un tempo infinito di EVOLUZIONE, e grazie a questa io sono quì ora a parlare con voi, quindi posso solo dedurre che la INTOSSICAZIONE E' PURA FALSITA', onde spaventare le persone i modo che ne rimangano CARENTI, che solo da questa CARENZA ne possono usufruire chi di competenza.
Quindi questa informazione data da fonti tendenziose posso considerarla senz'altro FALSA.

Ed è sul risultato degli esami che si scrive che il valore oltre 100 di 25-idrossi vitamina D (25(OH)D) addirittura INTOSSICAZIONE.
Come è possibile questo fatto?
Non riesco proprio ad ammettere che il mio corpo sia tanto stupido da ATTIVARSI questa vitamina D3 fino a causarsi autonomamente dei danni, e voi?
Con mia grande sorpresa, nonostante la mia ottima salute, ecco la mia CARENZA di vitamina D riscontrata nel 2014 con valore 22.9, molto sotto il minimo di 30.0
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... same14.htm
In seguito a ricerche fatte con i nostri contatti è risultato che chi è CARENTE di questa vitamina D è in eccesso di COLESTEROLO.
Sembra che il corpo che NON E' STUPIDO e dato che si AUTOPRODUCE entrambi dica:
"...io ti produco più COLESTEROLO, tu ESPONITI AL SOLE che HO BISOGNO DI vitamina D", poichè questa è l'AUTOPRODUZIONE di questa vitamina.
COLESTEROLO + RAGGI UV = vitamina D
Personalmente ne sono un esempio lampante con questi valori datati 21 gennaio 2014 di cui:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 22.9 valori di riferimento [30.0 - 74.0]
COLESTEROLO TOTALE 223 valore ottimale 110-200 mc/dl
rilevabili dall'esame sopra.
Oggi 17 settembre 2014 dal mio esame avendo ingoiato 40 gocce al giorno, risulta:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 36.7 ng/ml con valore di riferimento (30.0-74.0)
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ame14a.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita.
DICE: "lo possiamo sapere soltanto con un dosaggio", E' FALSO, PER SAPERE I VALORI SI DEVE FARE UN ESAME DEL SANGUE, QUESTO:
Fatti fare l'esame del sangue per il controllo della
vitamina D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO ERITROCITARIO (O INTRAERITROCITARIO)
OMOCISTEINA
Se hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO ed il CAFFE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... steina.htm
L’80% del fabbisogno di vitamina D è garantito dalla irradiazione solare in quanto il contenuto di questo nutriente nei cibi è molto basso. Ma proprio qui nasce il problema, perché diversi milioni di anni dell’ evoluzione umana li abbiamo passati in Africa, in una savana con pochi alberi, con il sole a picco e quindi con la pelle esposta al sole per quasi tutto il giorno. Ma circa 150.000 anni fa un gruppo di noi decise di andare fuori dal continente africano e si diffuse in tutto il mondo, compresi i territori più a nord come l’attuale scandinavia, dove di sole se ne vede decisamente ben poco.
Per sopperire al problema le popolazioni proto-scandinave furono le prime a digerire il lattosio, per poter adattarsi almeno a prendere la vitamina D dai latticini; per questo motivo in scandinavia c’è tutt’ora il più alto tasso di tolleranza al lattosio al mondo. Questo non ha risolto del tutto il problema perché, come abbiamo visto, la vitamina D negli alimenti è scarsa e in più c’è a tendenza dei scandinavi ad essere chiusi e a ricercare la solitudine, che a volte diventa un problema, soprattutto durante la stagione invernale.
Il lungo, freddo e buio inverno di quei territori può uccidere, specialmente nei piccoli villaggi di campagna: difficili situazioni personali e familiari portano spesso a crisi depressive. Tante persone non riescono a superare queste crisi e, unitamente ai lunghi mesi di solitudine, arrivano a togliersi la vita. Il suicidio è un problema serio per esempio in Finlandia, visto che possiede la più alta percentuale di suicidi con arma da fuoco in Europa e la seconda più alta nel mondo dopo gli Stati Uniti, mentre qui in Italia i suicidi sono “solo” un terzo di quelli finlandesi. Per combattere il buio e la conseguente depressione stagionale in moltissime case viene installata una speciale lampada che simula il sorgere della luce del sole in modo da rendere il risveglio più naturale.
Tutto questo perché c’è un collegamento poco conosciuto tra vitamina D e depressione, comprovato proprio da diversi studi scientifici sia scandinavi in adulti e anche in giovani americani (“Serum vitamin D concentrations are related to depression in young adult US population”: the Third National Health and Nutrition Examination Survey).
Ma in realtà questa situazione non riguarda solo le popolazioni a nord del mondo, ma anche tutti noi, perché siamo per la maggior del tempo chiusi nelle nostre case e nei nostri uffici, abbiamo vestiti che ci coprono completamente anche quando siamo all’aperto e non bastano certo i 15 giorni al mare per la fare la scorta di vitamina D per il resto dell’ anno.
Insomma, come al solito, l’ uomo ha bisogno di tantissimi anni (anche centinaia di migliaia) per adattare il DNA alla nuova situazione di cibo, ambiente e malattie al di fuori della natia Africa e quelle poche decine di migliaia di anni in giro per il mondo, chiusi nelle case, indossando abiti molto più coprenti (in alcune regioni medio-orientali sono scoperti solo gli occhi delle donne) non sono certo bastati per adattare il nostro organismo alla scarsità di sole.
....
Del resto, non certo a caso, l’ estate è da sempre la stagione degli amori, stimolati anche da una maggiore esposizione al sole in spiaggia, che permette così una surplus di sano testosterone per ambedue i sessi.
Controllare che i propri livelli di vitamina D siano nella norma, potrebbe essere addirittura fondamentale anche per poter dimagrire, in quando gli obesi producono il 10% di questa sostanza rispetto ai normopeso e questa carenza interferisce con la funzionalità della leptina. Quest’ ultima è un ormone-messaggero costituita da cellule adipose che comunica all’ipotalamo (un piccola ghiandola del cervello) quanto grasso è immagazzinato nel corpo e quindi segnala che lo stomaco è pieno, togliendo cosi la fame.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... dsesso.htm
La pagina recita:
"Questa foto dimostra chiaramente IL CICLO della AUTOPRODUZIONE e di come viene ingoiata questa vitamina D nei CIBI NATURALI, in forma di colecalciferolo, per poi seguire un unico CICLO trasformato nella forma attiva nel fegato che circola nel sangue, ma che poi viene trasformata nei reni in altra forma ancora, la quale viene usata dal corpo per lo scheletro aiutando il SILICIO ORGANICO per fissare il CALCIO nelle ossa.

Nuova pagina recita:
"Vitamina D: il Regno Unito la distribuisce contro il Covid-19 08 novembre 2020
Un articolo RECENTISSIMO in quanto oggi 11 novembre 2020..
La parte dell'articolo recita:
"Un alleato importante a difesa della salute, del quale però non bisogna abusare, perché un’assunzione eccessiva può causare disturbi quali mal di testa, vomito, contrazioni muscolari e nei casi più gravi anche formazione di CALCOLI."
Strano, molto strano, fino a ieri, secondo la medicina e sopratutto detto dai farmacisti a chi chiede dell"ACIDO ASCORBICO (vitamina C), a causare i CALCOLI è appunto questo ACIDO ASCORBICO.
Ora cambiamo COLPEVOLE?
Letteralmente VERGOGNOSO per questi individui, che stanno dimostrando di essere LORO la causa delle malattie umane.
Anche perchè la vitamina D circola, come l'ACIDO ASCORBICO ogni secondo in TUTTI glli indicidui viventi senza distinzione di RAZZE o di REGNI, e sono certo che ciò che stà nel mio corpo NON PUO' CAUSARE ALCUN DANNO MAI CON NESSUNA DOSE, altrimenti sarebbe la fine delle specie.
Come esempio riporto il fatto che sopratutto nelle acque di mare, vi è il CLORURO DI MAGNESIO, altro "ALIMENTO ESSENZIALE", tutti quegli individui, sia ANIMALI che VEGETALI se dovessero soffrire di IPERMAGNESEMIA o ALLERGIA a questa dorma di magnesio, queste acqua non conterrebbero pià vita in quanto ESTINTE DA SEMPRE.
E dato che ogni infividuo sie del REGNO SNIMALE che del REGNO VEGETALE l'ACCIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCONO per tutta la loro vita, infatti la medicina dice che se vuoi vitamina C devi ingoiare frutta e verdura, quindi se fosse vero la faccenda detta sopratutto dai farmacisti sui CALCOLI RENALI, dovremmo avere TUTTI gli animali sofferenti di CALCOLI RENALI.
E dato che loro, non vivendo chiusi in casa ma vivendo alla'aperto ed al SOLE si autoproducono anche la vitamina D senza problemi, quindi secondo questo articolo, ora per loro soffrire di CALCOLI RENALI dovrebbe essere una loro disgrazia, ma questo non mi risulta, o risulta a Voi?
Invece non riesco a dichiarare che abbiamo a che fare con individui indescrivibilmente INTERESSATI, ma non alla SALUTE UMANA.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lterra.htm

Apporta numerosi benefici all’organismo e diminuisce l’incidenza di gravi disturbi: tumori, malattie cardiovascolari, ma anche diabete, artrite reumatoide, disturbi ossei, ed ha anche un’azione di potenziamento generale a livello del sistema immunitario.
Indice contenuti nascondi
1. Approccio generale ai benefici della Vitamina D
2. L’integrazione è consigliata nei seguenti casi:
3. I benefici della Vitamina D: osteoporosi e tumori
4. Vitamina D e patologie cardiache
5. La vitamina D: la ” vitamina delle meraviglie “
Approccio generale ai benefici della Vitamina D

Secondo il britannico The Independent è la wonder vitamin che ricopre un ruolo fondamentale per il benessere dell’intero organismo; un elemento essenziale per la nostra vita che grazie alla forza del sole porta la luce nel nostro corpo, una luce capace di farci rinascere e mantenerci brillanti ed in forma.

La vitamina D è prodotta dalla pelle mediante la luce del sole, sono infatti sufficienti 15 minuti al giorno perché l’organismo possa produrre la quantità necessaria, inoltre quella in “eccesso” prodotta nel periodo estivo, viene immagazzinata ed utilizzata nei mesi invernali.

E’ possibile integrarla nel caso in cui, per condizioni climatiche o abitudini di vita, si abbia una minore possibilità di esporsi alla luce solare; tra gli alimenti più utili alla formazione della vitamina D troviamo:
latte, burro, tuorlo d’uovo, olio di fegato di merluzzo, sgombro salmone, tonno ed i vegetali a foglia scura.
L’integrazione è consigliata nei seguenti casi:

Bambini, per aiutare la formazione e crescita di denti ed ossa
Adulti, in caso di sindrome premestruale, menopausa, malattie renali, intestinali o epatiche
Anziani, osteoporosi

E’ necessario prestare molta cura per l’assunzione di elevate dosi di vitamina D, che dovrebbero essere consigliate solo in caso di effettivo bisogno e sotto stretto controllo medico, in quanto potrebbero risultare tossiche.
I benefici della Vitamena D: osteoporosi e tumori

Comparando i dati risultanti da numerose sperimentazioni potremmo affermare che questa vitamina liposolubile, intervenendo nel processo di assorbimento del calcio è estremamente importante per la salute ossea, prevenendo rachitismo e osteoporosi; inoltre i ricercatori del Moores Cancer Center dell’University of California di San Diego, hanno riscontrato che alti livelli di vitamina D e vicinanza all’equatore (quindi maggior possibilità di sfruttare la luce solare) sono correlati ad una minore incidenza del tumore al seno.

Anche il tumore al polmone verrebbe più facilmente contrastato con l’esposizione alla luce del sole e quindi una maggior produzione di vitamina D potrebbe, come affermato da Cetric Garland, a capo dello studio californiano, rallentare la separazione delle cellule epiteliali sulla superficie polmonare stessa; infatti le cellule iniziano solitamente a dividersi in maniera incontrollata, mentre l’azione della vitamina D porterebbe a rilasciare sostanze chimiche in grado di costituire con il calcio una sorta di collante che ridurrebbe questa errata separazione.
Vitamina D e patologie cardiache

A bassi livelli di vitamina D corrisponderebbe una maggiore incidenza di patologie cardiache, questo è il risultato dello studio coordinato da Thomas Wang dell’Harward Medical School di Boston, che dopo aver considerato oltre 1700 soggetti, è giunto ad individuare alcuni recettori della vitamina D sui muscoli cardiaci e sulle pareti dei vasi sanguigni anche se saranno necessari approfonditi studi per poter comprendere meglio i meccanismi alla base di questa correlazione.
La vitamina D: la ” vitamina delle meraviglie “

Quindi possiamo senza dubbio affermare che la vitamina D è la “wonder vitamin” è la “vitamina delle meraviglie” in quanto è in grado di apportare numerosi benefici all’organismo e di diminuire l’incidenza di gravi disturbi: tumori, malattie cardiovascolari, ma anche diabete, artrite reumatoide, disturbi ossei, ed anche un’azione di potenziamento generale a livello del sistema immunitario in grado quindi di aumentare le difese organiche.

Ricordiamo infine che, pur essendo necessaria la luce solare, è tuttavia utile raccomandare una moderata esposizione ai raggi del sole onde evitare spiacevoli conseguenze.

autore: Marco Arnaboldi
Redazione
https://www.naturopataonline.org/alimen ... 5Z9oLnm2HQ

ciaooo Genfranco
.
.

Rispondi