il mio nuovo inizio tutto crudo

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Rispondi
Avatar utente
Melafragola
Messaggi: 86
Iscritto il: gio dic 31, 2009 5:56 pm
Controllo antispam: cinque

il mio nuovo inizio tutto crudo

Messaggio da Melafragola » mer feb 02, 2011 12:15 pm

Ciao a tutti!! :D :D :D
E' un po' che non vi aggiorno sul mio percorso alimentare e stamattina mi fa tanto piacere prendermi un po' di tempo per condividere con voi le novità degli ultimi mesi.

Dunque, per chi non mi conoscesse sono vegan da circa tre anni e mezzo (quasi quattro...) e l'inizio dell'esperienza crudista invece risale al dic. 2009.
Nel 2010 ho scoperto anche di essere celiaca, mentre sapevo già da tempo di essere intollerante al lattosio.
Nella mia vita ho avuto innumerevoli problemi di salute, che ho descritto in precedenti post.
Ho conosciuto il crudismo grazie al libro di Sara, anche se precedentemente avevo già letto i libri di Ehret ed alcuni di Shelton, grazie ai quali ero passata ad un'alimentazione vegan.

Il mio percorso, da dic. 2009 si è svolto a tappe, nel senso che a parte qualche mese di totale crudo, ho sempre assaggiato qualche piccola porzione di cibo cotto che cucinavo per il mio compagno, (che è vegan anche lui, ma convinto cottista piu' che altro per questioni di gusto...in realtà non gli piace neppure la frutta :shock: ).
L'estate 2010 è trascorsa nuotando nel crudo e beandomi della bontà di Madre natura, ma alle porte dell'inverno, il freddo ed alcuni pensieri di cui vi parlo dopo, mi hanno riportata ad un consumo di cotto all'incirca del 20/25% giornaliero.
Per il resto tanta frutta e verdura crudi ovviamente!
Puo' sembrare poco questo 20%, sempre vegan naturalmente....eppure, dopo circa un mesetto ho ricominciato ad avere una serie di sintomi e ad averne altri nuovi (dovuti alla pre-menopausa probabilmente) e quindi il 25 dicembre 2010 ho deciso che non potevo piu' tergiversare ulteriormente e che dovevo tuffarmi nel crudo al 100%, ora o mai piu'!
Cosi' è stato e cosi' è tutt'ora....i miglioramenti sono stati eclatanti e ve li descriverò subito dopo avervi parlato della precedente fase.

Dunque, vi dicevo che a fine settembre/ottobre ho ripreso a mangiare un po' di cotto...sul momento non mi pareva ci fosse nulla di male, mi sentivo benissimo, questa decisione era partita non solo dal desiderio di soddisfare una certa parte del mio gusto (perchè per il resto adoro il crudo da sempre!), ma anche perchè avevo notato che le unghie ed i capelli si erano indeboliti molto, percepivo un costante sonno (non stanchezza, proprio sonno!) che mi creava problemi nella gestione quotidiana della mia vita, poca lucidità e svogliatezza.
Tenendo conto che le calorie assunte erano circa 2000 al giorno, quindi non poteva essere denutrizione o mancanza di carburante adeguato, ho ipotizzato potesse essere invece sintomo di una disintossicazione troppo massiccia e repentina.
Cosi' ho pensato che provando a mangiare un po' di cotto, come verdure o cereali senza glutine come quinoa, miglio, amaranto, grano saraceno, avrei un po' rallentato e dato tempo al mio organismo di assestarsi.
Ed infatti è servito molto in questo senso, capelli e unghie subito sono migliorati, la sensazione di sonno piano piano si è allontanata e dunque mi sembrava di aver ripristinato un buon equilibrio nel complesso.

Purtroppo quasi da subito sono spuntati alcuni sintomi fisici: le mestruazioni che sono sempre state regolari, hanno cominciato a presentarsi ogni 20/21 giorni circa, cosa mai successa...inoltre sudorazioni improvvise, attacchi di ansia senza motivo, insonnia, forte inquietudine unita a volte a lievi difficoltà respiratorie, vuoti di memoria e scarsa lucidità mentale.
Ovviamente tutto questo l'ho subito ricondotto a possibili sintomi di pre-menopausa, del resto ho 45 anni e non sarebbe poi cosi' strano...la cosa singolare è che non avevo mai avuto nulla di tutto questo, finchè non ho ricominciato a mangiare un po' di cotto.
A quel punto ho pensato che forse mangiare crudo avesse smorzato o eliminato sul nascere questa iniziale fase di cambiamento del mio corpo di donna, ma che ricominciando a mangiare cotto, certi sintomi tipici avessero cominciato a manifestarsi come di solito accade normalmente alla maggior parte delle donne.

Per qualche mese ho accettato questo stato di cose e oltre ai sintomi sopra citati, stavo cominciando a sentire nuovamente pesantezza digestiva, stanchezza alle gambe e alle braccia, debolezza anche a causa dei ripetuti cicli mestruali, infiammazioni ai genitali e all'ano, inzio di emorroidi, gengive un po' rosse e a volte sanguinanti.

A questo punto, come vi dicevo, il 24 dicembre mi son detta che non c'erano piu' scuse per andare oltre, tral'altro il cotto stava cominciando a nausearmi (cosa strana perchè quello che cucinavo per me era buonissimo, ma non era quello...)...
Cosi' la mattina del 25 dicembre, mentre preparavo le lasagne vegan per il mio compagno (e mentre le cucinavo la mia mente diceva:chissà che buone che sono!.. ed il mio corpo diceva: non le mangio neppure se mi pagano... :lol: ), mi son detta che invece io avrei trascorso un bel natale tutto crudo e che poi avrei continuato, punto e basta!

A differenza della prima fase di passaggio al crudo, quella del dic. 2009, la prima osservazione che vi porto è che non ho fatto e non faccio nessuna fatica a mangiare solo crudo, per me il cibo cotto è come se non esistesse, neppure quando cucino per lui mi sento portata ad assaggiare, come invece succedeva nella prima fase. Questo vi dico che mi ha veramente sorpresa.
Seconda osservazione: le gengive dopo due settimane sono tornate rosa, i denti sono piu' bianchi, le mestruazioni sono arrivate dopo 29 giorni ed il flusso è dimezzato (grande sollievo....).
Gli altri sintomi sono scomparsi completamente.
Ho capito una cosa: nella prima fase di crudismo, mi sono resa conto che non mangiavo quasi mai frutta secca (intendo mandorle, pinoli, noci etc.), invece in questa seconda fase, pur osservando una certa moderazione nel consumo di tali alimenti, ne sento maggiormente la necessità. Penso che per me siano importanti i nutrienti contenuti in questi frutti.

Inoltre ho eliminato nuovamente il sale, ma stavolta in maniera diversa dalla prima fase e vi spiego: qualche settimana fa, avevo preparato dei piatti crudisti poco elaborati, con qualche cappero e oliva, cosa che ho sempre fatto nella prima fase, anche quando avevo eliminato il sale e non mi aveva mai dato problemi.
Invece qualche settimana fa appunto, comincio a sentire un fortissimo sapore salato nella lingua ed in tutta la bocca, una cosa sgradevole e fastidiosa, al punto che anche mentre mangiavo qualcosa di dolce sentivo mescolarsi il sapore salato...bleah!!
Cosi' sono stata costretta ad eliminare tutte le fonti sale dalla mia dieta e la sensazione di salato è scomparsa definitivamente e posso finalmente gustare il dolce senza interferenze.
Inoltre provo fastidio per l'odore degli olii e quindi ne consumo pochissimo, preferendo avocado o verdure frullate come condimento per le verdure crude.
Tutto questo sta accadendo spontaneamente e senza nessun tipo di forzatura.
I livelli di energia sono decisamente maggiori rispetto alla prima fase, la lucidità mentale idem, il sonno è profondo e senza interruzioni.

A conclusione di tutta questa narrazione, naturalmente ben vengano vostri commenti, considerazioni e consigli, ma penso di aver compreso che il corpo ha dei tempi che non possono e non devono essere anticipati e che in questo senso forse bisogna affinare un po' di piu' la nostra capacità di ascolto, parlo di me almeno, ma forse vale anche per altre persone che stanno compiendo questa traversata.

Vi ringrazio per avermi letta fin qui.
Un grande abbraccio a tutti!

Melafragola. :D

mariannina
Messaggi: 488
Iscritto il: ven set 03, 2010 12:19 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Provincia Salernitana

Re: il mio nuovo inizio tutto crudo

Messaggio da mariannina » mer feb 02, 2011 2:29 pm

Ciao!! io non ero ancora sul forum,quando era frequentato da te..ergo ti chiedo nome,passioni,dove vivi.. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Cmq la tua testimonianza è importantissima per noi!! Bentornata!! :mrgreen:
Marianna.

Akentos
Messaggi: 356
Iscritto il: lun giu 14, 2010 4:40 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Cagliari

Re: il mio nuovo inizio tutto crudo

Messaggio da Akentos » mer feb 02, 2011 6:56 pm

Bellissimo racconto, grazie per aver condiviso la tua esperienza :)
Io non penso che riuscirò mai a diventare crudista, ma da qualche settimana ne sono totalmente affascinata, tanto da passare gran parte del mio tempo su questo forum, è un'attrazione fortissima.

Spero che vorrai continuare a condividere la tua esperienza

Rispondi