Ricomincio da zero

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Rispondi
the photographer
Messaggi: 14
Iscritto il: sab nov 27, 2010 2:50 am
Controllo antispam: cinque
Località: Palermo

Ricomincio da zero

Messaggio da the photographer » sab nov 27, 2010 3:05 am

Salve a tutti, mi ero già iscritto l'anno scorso, per mesi ho provato a riaccedere col vecchio account e alla fine ho dovuto iscrivermi nuovamente.
Ho fatto la dieta vegetariana per 3 mesi, poi avuto un periodo difficile a causa della depressione e del disturbo ossessivo-compulsivo e ho ricominciato a mangiare schifezze.
Ora vorrei ricominciare ma ho perso tutti i fogli in cui avevo messo le varie diete.
Potreste aiutarmi a stilare una dieta che fa al caso mio?

Sono alto 1,75 x 121 kg, quindi un'obesità abbastanza seria, faccio una vita molto sedentaria perchè sono disoccupato, anche se fra un mesetto vorrei iscrivermi in palestra, perchè ultimamente prendo degli antipsicotici che mi hanno fatto aumentare di 5kg in un mese.

Vi ringrazio.

Daria
Messaggi: 4908
Iscritto il: mar nov 14, 2006 7:43 pm
Controllo antispam: cinque
Località: mantova
Contatta:

Re: Ricomincio da zero

Messaggio da Daria » sab nov 27, 2010 12:28 pm

Ciao..:-)
per prima cosa non fare il sedentario....
muoviti, esci, vai a camminare.... cammina a passo veloce tutte le volte che puoi possibilmente accanto alla natura.
Questo ti aiutarà a fare il movimento più naturale e consono al nostro organismo, è un toccasana per la circolazione, per il cuore... ma soprattutto per l'umore. Gli antipsicotici se puoi evitali.
Quanto all'alimentazione, evita tutte le schifezze e il cibo spazzatura, consuma tanta verdura... ti consiglio di provare
La Dieta Fuhrman:
http://www.scienzavegetariana.it/focus/ ... hrman.html
studiala per bene e prova a metterla in pratica da subito...:-)

Daria
Messaggi: 4908
Iscritto il: mar nov 14, 2006 7:43 pm
Controllo antispam: cinque
Località: mantova
Contatta:

Re: Ricomincio da zero

Messaggio da Daria » sab nov 27, 2010 1:16 pm

Metti in pratica la camminata terapeutica:
http://italiasalute.leonardo.it/news.asp?id=10389
:-)

the photographer
Messaggi: 14
Iscritto il: sab nov 27, 2010 2:50 am
Controllo antispam: cinque
Località: Palermo

Re: Ricomincio da zero

Messaggio da the photographer » dom nov 28, 2010 1:42 am

ok grazie, farò tesoro dei vostri consigli.

nella sezione depressione mi hanno consigliato la dieta senza muco di Ehret. www.arnoldehret.it
ne sapete qualcosa?

the photographer
Messaggi: 14
Iscritto il: sab nov 27, 2010 2:50 am
Controllo antispam: cinque
Località: Palermo

Re: Ricomincio da zero

Messaggio da the photographer » dom nov 28, 2010 2:20 am

i fiori di bach sono realmente utili?

Avatar utente
mammafelice
Messaggi: 706
Iscritto il: sab nov 10, 2007 11:03 am
Controllo antispam: cinque
Località: provincia di torino
Contatta:

Re: Ricomincio da zero

Messaggio da mammafelice » dom nov 28, 2010 9:27 am

Sui fiori di bach non so pronunciarmi, ma la dieta senza muco te la sconsiglio. E' simile, ma molto più completa e meno "dogmatcia" la dieta Fuhrman consigliata da Daria :wink:
E poi la quoto anche sul camminare: se sei disoccupato (so che non è piacevole), approfittane! e non spendere ulteriori soldi per la palestra, ma comincia cammminando, camminando, camminando. E' un'attività che ognuno fa adatta a sè. Va bene anche se sei sovrappeso; cerca un ritmo che puoi portare avanti un'ora o più. Se vicino casa tua c'è un parco o un viale alberato o un lungofiume, scegli quelli, il verde e la natura fanno bene all'animo :)

Davide'80
Messaggi: 954
Iscritto il: gio gen 24, 2008 9:33 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Milano

Re: Ricomincio da zero

Messaggio da Davide'80 » dom nov 28, 2010 9:41 pm

Ciao, innazitutto bisogna dire che che perdere peso in salute significa farlo lentamente, diffida da chi ti promette risultati immediati. Se si è arrivati al punto di essere obesi significa che qualcosa non andava nello stile di vita, che va cambiato radicalmente, non si può fare una dieta dimagrante per un periodo poi tornare alle vecchie abitudini.
Un'alimentazione ricca di fibre e povera di grassi già di per sè favorisce la perdita di peso e il mantenimento del peso ideale. Certo nel tuo caso la faccenda è più complessa, tieni presente che più una dieta è bassa in calorie meno è facile bilanciarla, mi spiego: se il mio fabbisogno calorico è 2800 kcal al giorno posso assicurarmi tutte le vitamine e i minerali di cui ho bisogno anche introducendo 400 kcal di cibo spazzatura (anche se è sempre consigliabile assumere le calorie discrezionali a partire da cibo ad alta densità nutrizionale), mentre se la mia dieta è ipocalorica dovrò stare più attento e avrò un margine molto minore da concedere a dolci e bibite zuccherate. Per questo ti consiglio di investire qualche soldo chiedendo una consulenza nutrizionale ad un nutrizionista esperto in nutrizione vegana, qui trovi una lista: www.scienzavegetariana.it/elencomediciixregione.html.
Per quanto riguarda l'attività fisica è di fondamentale importanza per rimanere sani, e lo è ancor più importante per te che devi perdere peso. Certo non puoi pretendere domani mattina di cominciare a praticare un'attività intensa, come ti hanno già consigliato comincia con lunghe camminate all'aria aperta, poi potrai scegliere qualcosa di più impegnativo come un corso di nuoto (se vai a nuoto libero adesso è probabile che lavori molto poco). Privilegia comunque le attività aerobiche. Sicuramente la corsa, adesso, la eviterei perché solleciteresti troppo le articolazioni delle ginocchia.
Qui trovi un interessante pieghevole di SSNV sull'Obesità: www.scienzavegetariana.it/pieghevoleSSNV_obesita.pdf.

Avatar utente
lafcadio
Messaggi: 33
Iscritto il: lun feb 23, 2009 9:46 pm

Re: Ricomincio da zero

Messaggio da lafcadio » dom dic 05, 2010 12:02 pm

Ciao,
ho in comune con te il fardello di chili di troppo, una pesante terapia farmacologica e una condizione di precariato stabile e abbastanza poco entusiasmante. Io ho messo su, con il contributo di depakin, zyprexa, zoloft, carbolithium & Co. circa 25 Kg. Da aggiungere a qualche chiletto tutto mio, generato dalla mia insana passione per i dolci unita ad atavica pigrizia. Dopo una serie di visite mediche, vari tentativi di seguire dogmi e precetti, ho deciso di servirmi della Vegpyramid e di iniziare una progressiva "disintossicazione" (dal cibo dannoso e progressivamente dai farmaci: sto gradualmente diminuendo i dosaggi, per fortuna). Per esperienza personale posso dirti che, prima di pensare di iscriverti in palestra, è meglio optare per delle lunghe passeggiate o delle tranquille pedalate in bicicletta. Se conduci una vita sedentaria non puoi pretendere di trasformarti in atleta da un giorno all'altro, inoltre potresti aumentare il tuo senso di frustrazione qualora non riuscissi a mantenere determinati ritmi (e io di solito la frustrazione la curavo svuotando il frigorifero). Per cui vacci piano. Il fatto che tu abbia deciso di intraprendere un determinato percorso è già un passo notevole. Poco a poco inizierai a cambiare stile di vita, sarai più attivo (cosa che sotto farmaci diventa anche più difficile, almeno per me) e inizierai a vedere dei risultati. Non credere alle diete miracolo tipo 7 chili in 7 giorni... se si dimagrisce in modo rapido, altrettanto rapido può essere il processo inverso. Pensa che quello che fai non è una parentesi temporanea, ma una scelta di vita: e di tempo ne hai a sufficienza, puoi procedere con calma e determinazione.
Recuperiamo il significato greco del termine dieta: significa regola, non privazione. Se andrai incontro a cedimenti della volontà non ti scoraggiare mai. Per noi è difficile, ma niente è impossibile. Potresti parlare con il tuo psichiatra e provare a rimodellare la terapia, in modo da trovare un farmaco che abbia per te minori effetti collaterali. Io sono sotto farmaci dal 1996, so per esperienza che ci vuole tempo, pazienza e fortuna con dosaggi e terapie. Il mio è un disturbo che necessita farmaci a vita (sono bipolare); ora ho una terapia meno invasiva e meno pesante. Ho eliminato il depakin, ad esempio. Sostituito lo zyprexa (che come primo risultato fa aumentare mostruosamente di peso) e limitato i dosaggi degli altri farmaci. Spero che tu possa trovare una terapia giusta per te e per le tue esigenze. Scusami se mi sono dilungata nel risponderti. Ma capisco bene la tua situazione e volevo dirti anche il mio in bocca al lupo per tutto.
A presto e tienici aggiornati su come va.
S.

Avatar utente
flib
Messaggi: 335
Iscritto il: mar giu 29, 2010 4:33 pm
Controllo antispam: cinque
Località: MISINTO MB

Re: Ricomincio da zero

Messaggio da flib » dom dic 05, 2010 1:35 pm

Scusate, parlate sempre di terapie, di medicine, etc.
Ma se il ns. corpo fosse stato studiato per ricevere medicine allora le case farmaceutiche sarebbero nate qualche milione di anni fa... Leggete con attenzione i bugiardini dei farmaci che utilizzate :shock: sono molti di più gli effetti collaterali (eufemismo per dire danni gravi" di quelli terapeutici.
In molti farmaci, magari classificati come "salvavita" potrete trovare tra gli effetti collaterali cose tipo "in alcuni casi può provocare arresto cardiaco". :shock:

L'unica farmacia dalla quale comprare i farmaci necessari è la natura: alberi da frutta e vegetali. :)

Le malattie dalle quali tentate di guarire sono solo sintomi. Sintomi da intossicazioni alimentari dovute al cibo sbagliato che ingurgitiamo ogni giorno e, più in generale, dal ns. stile di vita che ci porta ad essere sedentari, stressati, etc.

Nessuna medicina potrà rimettervi in salute, solo voi stessi lo potete fare. Le medicine servono a sopprimere i sintomi dandovi un temporaneo sollievo, ma le cause sono ancora lì. Nessuna medicina rimuove le cause!
Incominciate a mangiare meglio, cercate di eliminare le scorie dovute ai cibi errati mangiati fino ad ora. Ricordate che oltre a carne, pesce e latticini, anche i cereali sono dannosi. Con le farine si fa una ottima colla che nel tempo intasa tutto il ns. organismo. Aumentate gradualmente il consumo di frutta e verdura e diminuite quello degli altri alimenti. Noterete subito un miglioramento generale.

Dopo aver rimosso, o almeno ridotto drasticamente, il consumo di prodotti animali, cereali, farinacei vari e loro derivati (pasta e pane) ho perso in breve tempo 15 chili di troppo che mi trascinavo dietro da un paio di decenni...

Provate a leggere "Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco".
Dopo averlo letto ho iniziato a vedere tutto da un nuovo punto di vista ed ho capito come riguadagnare la Salute, con la S maiuscola. :wink:
Altre info e molti aiuti si trovano sul questo sito e in particolare sul forum

Avatar utente
lafcadio
Messaggi: 33
Iscritto il: lun feb 23, 2009 9:46 pm

Re: Ricomincio da zero

Messaggio da lafcadio » dom dic 05, 2010 2:16 pm

@Flib
Non tutti possono fare a meno dei farmaci o curarsi, come giustamente proponi tu, con rimedi naturali e praticando un corretto stile di vita. Io personalmente sono vegetariana dal moltissimi anni e vegana da un paio (dal punto di vista alimentare ho già eliminato molti alimenti dannosi per il mio organismo). Posso confermare di aver avuto peggioramenti vistosi di salute quando, a causa di scompensi gravi (sideremia sotto zero, carenze di potassio e altre vitamine), il mio medico mi ha costretta a riprendere a mangiare proteine animali. Mi sono bastati due mesi di alimentazione onnivora per precipitare in un abisso sia dal punto di vista psichico che da quello fisico. Tornando ai farmaci, se ne parlo è perché il disturbo di cui soffro da molti anni è curabile esclusivamente in questo modo. Si tratta di uno scompenso chimico del cervello, che altera notevolmente il rapporto veglia/sonno e che si accompagna ad altri effetti collaterali derivati direttamente da esso (allucinazioni visive e uditive, iperattività, insonnia; o al contrario torpore, ebetudine e sonnolenza perenne)non penso esistano in natura rimedi idonei a ridurre questi fenomeni. Per molti disturbi psicologici, posso condividere la tua opinione. Spesso il farmaco è un alibi a cui deleghiamo il potere di curarci senza essere noi in primis a lavorare su noi stessi e sul nostro mondo interiore. Ma non colpevolizzare chi, come me e probablimente l'autore del messaggio che stiamo commentando, di quei farmaci ha bisogno per condurre una vita più normale possibile. Certo a me farebbe piacere disintossicarmi completamente. So che sto assumendo sostanze tossiche. Ma non posso farlo. Non a tutti è possibile, per quanto sia auspicabile. Ti chiedo di avere un po' più di delicatezza nell'affrontare certi discorsi. Potresti urtare la sensibilità di qualcuno. Io sono ormai avvezza a considerazioni di ogni tipo sulle mie condizioni, quindi non parlo di me. Ma ci potrebbe essere qualcuno più fragile e va rispettato. Detto questo, suppongo che tu non abbia esperienza in proposito. Se così fosse ti auguro di cuore di non dover avere mai a che fare con questi problemi, che devastano sia i diretti interessati sia chi gli sta intorno.
Buona vita!
S.

Rispondi