Per un'alimentazione sana..legumi tutti i giorni?

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

amata80
Messaggi: 188
Iscritto il: mar ago 04, 2009 8:51 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Per un'alimentazione sana..legumi tutti i giorni?

Messaggio da amata80 » mer set 01, 2010 12:29 pm

Grazie per la dritta! Tra l'altro ho appena comprato l'integratore della Longlife di B12, perciò credo che se andrò nella stessa farmacia dove ho preso quello troverò anche l'Acidophilus.
Schifezze vere e propie no, però ho spesso saltato il pranzo.... :( .
Sarà quello?

ktt87
Messaggi: 416
Iscritto il: sab set 20, 2008 1:06 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Palermo

Re: Per un'alimentazione sana..legumi tutti i giorni?

Messaggio da ktt87 » mar set 14, 2010 12:29 am

Davide'80 ha scritto:
brenda ha scritto:i legumi in effetti a me mi creano gonfiore..ho l'intestino molto sensibile..
Per digerire bene i legumi è necessaria una flora batterica di tipo fermentativo, ostacolata dai prodotti animali che danno luogo ad una flora batterica di tipo putrefattivo.
Sono sicuramente una voce controcorrente ma devo dire che io avevo molti ma molti più problemi di "gas" :oops: quando mangiavo carne...la situazione era molto imbarazzante...avevo problemi praticamente tutti i giorni (e che si facevano sentire anche :oops: :oops: :oops: )...ora solo poco prima di....vabbè avete capito, e se mangio disordinato...attualmente sono vegatariana e noto che alcuni cibi animali(l'uovo per esempio)mi creano problemi...sarà che non ho e forse non ho mai avuto una flora batterica putrefattivo?

Davide'80
Messaggi: 954
Iscritto il: gio gen 24, 2008 9:33 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Milano

Re: Per un'alimentazione sana..legumi tutti i giorni?

Messaggio da Davide'80 » mar set 14, 2010 8:36 am

ktt87 ha scritto:sarà che non ho e forse non ho mai avuto una flora batterica putrefattivo?
Mi sa che era proprio la flora batterica di tipo putrefattivo a causare flatulenza... la putrefazione della carne produce nell'intestino idrogeno solforato e ammoniaca.
I prodotti vegetali fermentano, infatti dalla fermentazione del mosto si ottiene il vino, dalla fermentazione della soia e del fungo Rhizopus oligosporus si ottiene il tempeh, dalla fermentazione di soia, orzo e spore di Aspergillus oryzae si ottiene il miso, prodotti alimentari anche di pregio.
I prodotti animali vanno in putrefazione, infatti i prosciutti e i salami sono dei corpi mummificati, si utilizzano cloruro di sodio, nitrati, nitriti e polifosfati per impedire la putrefazione di questi squisiti prodotti della tradizione italiana.

ktt87
Messaggi: 416
Iscritto il: sab set 20, 2008 1:06 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Palermo

Re: Per un'alimentazione sana..legumi tutti i giorni?

Messaggio da ktt87 » mar set 14, 2010 10:59 am

Davide'80 ha scritto:
ktt87 ha scritto:sarà che non ho e forse non ho mai avuto una flora batterica putrefattivo?
Mi sa che era proprio la flora batterica di tipo putrefattivo a causare flatulenza... la putrefazione della carne produce nell'intestino idrogeno solforato e ammoniaca.
I prodotti vegetali fermentano
Ah ok...allora forse con la dieta vegetariana la flora batterica fermentativa ha preso il sopravvento :mrgreen: ...toglimi una curiosità...perchè i prodotti animali ostacolano questo tipo di flora batterica?

Davide'80
Messaggi: 954
Iscritto il: gio gen 24, 2008 9:33 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Milano

Re: Per un'alimentazione sana..legumi tutti i giorni?

Messaggio da Davide'80 » mar set 14, 2010 3:56 pm

La flora batterica eubiotica colonizza il nostro intestino e ci protegge dalle infezioni, è formata da lattobacilli che vivono in un ambiente acido. Un ambiente alcalino rende invece possibile lo sviluppo di microorganismi putrefattivi e patogeni.
L'ambiente acido è garantito nel neonato dal consumo di lattosio (zucchero del latte), mentre altri zuccheri danno luogo ad un ambiente alcalino; nell'adulto un'alimentazione ricca di fibre rinforza la flora batterica intestinale, mentre le albumine e i grassi animali favoriscono la proliferazione di batteri della putrefazione, causando malassorbimento di vitamine e produzione di sostanze carcinogene. Il consumo di latte nell'adulto potrebbe aumentare la quantità di lattobacilli, se non fosse pastorizzato. Con l'avanzare dell'età diminuisce la quantità di lattobacilli nell'intestino, soprattutto in chi mangia carne.

Bisogna poi distinguere tra "aria" e "gas": la fermentazione produce gas inerti e non maleodoranti (aria o azoto), la putrefazione produce gas maleodoranti e sostanze tossiche.

ktt87
Messaggi: 416
Iscritto il: sab set 20, 2008 1:06 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Palermo

Re: Per un'alimentazione sana..legumi tutti i giorni?

Messaggio da ktt87 » mar set 14, 2010 10:32 pm

Davide'80 ha scritto:La flora batterica eubiotica colonizza il nostro intestino e ci protegge dalle infezioni, è formata da lattobacilli che vivono in un ambiente acido. Un ambiente alcalino rende invece possibile lo sviluppo di microorganismi putrefattivi e patogeni.
Davide'80 ha scritto:le albumine e i grassi animali favoriscono la proliferazione di batteri della putrefazione
Ma digestione delle proteine animali non dovrebbe creare un ambiente acido(e quindi teoricamente favorire i lattoacilli)?scusate l'ignoranza :oops:

Davide'80
Messaggi: 954
Iscritto il: gio gen 24, 2008 9:33 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Milano

Re: Per un'alimentazione sana..legumi tutti i giorni?

Messaggio da Davide'80 » mer set 15, 2010 8:22 pm

No. L'ambiente acido serve a proteggere il corpo dalle infezioni, infatti la mucosa vaginale ha normalmente pH acido ed è quando il pH si alza che si può avere proliferazione di candida albicans, sono infatti indicati i detergenti intorno al pH 4,5 e non i normali saponi. La pelle ha pH 5,5, quindi leggermente acida, squilibri procurati da detergenti basici possono favorire infezioni fungine.
Le proteine, ma soprattutto le proteine di origine animale ricche di aminoacidi solforati, durante il catabolismo danno come scarto scorie acide nel sangue, siccome il pH del sangue deve essere rigidamente costante l'organismo tampona questa acidità sottraendo calcio dalle ossa (sono fatte di fosfato basico di calcio) per ottenere sali neutri da eliminare con le urine. Questo meccanismo è normale (noi umani non possediamo come i carnivori l'enzima uricasi), ma l'introito di calcio deve essere maggiore o uguale all'escrezione. E' proprio per questo che è maggiormante predittivo per l'insorgere dell'osteoporosi il rapporto proteine/calcio nella dieta, piuttosto che la mera assunzione di calcio (i latticini non si sono dimostrati efficaci nel prevenire la perdita di massa ossea, vedi Progetto Cina: Osteoporosi).

Rispondi